Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il primo Capo di Stato che parla ha fatto l'uovo

New Twitter Gallery

Il primo Capo di Stato che parla ha fatto l'uovo - Marco Travaglio
(39:00)
passaparola_23-11-09.jpg

Sommario della puntata:
Ciampi conferma: il Presidente della Repubblica può non firmare
Messaggio a nuora perché Napolitano intenda
Sparapalle di governo
Ci stanno prendendo per il culo

Testo:

"Buongiorno a tutti. La giornata si apre con una bella intervista di Carlo Azeglio Ciampi a Repubblica, di cui però Repubblica, curiosamente, attutisce un po’ il peso, perché quest’intervista va tutta addosso all’attuale capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e chi l’ha rilasciata a Massimo Giannini? Il precedente capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi.

Ciampi conferma: il Presidente della Repubblica può non firmare

Adesso vi leggo questo passaggio e mi dite se vi viene in mente qualcosa: “ le riforme si fanno per i cittadini e non per i singoli, l’ho sempre pensato e oggi ne sono più che mai convinto: basta con le leggi ad personam, che non risolvono i problemi della gente e non aiutano il Paese a migliorare” e va beh, fin qua ci sono arrivati in tanti. Poi aggiunge, Ciampi, che è Senatore a vita e è il Presidente della Repubblica dal 99 al 2006 e che, quindi, di quelle leggi non per i cittadini ma per uno o per i suoi complici ne ha viste parecchie e qualcuna l’ha respinta: ricorderete che Ciampi respinse al mittente la Legge Gasparri numero uno, respinse al mittente l’ordinamento giudiziario Castelli, respinse al mittente la Legge Pecorella, quella che aboliva l’appello del Pubblico Ministero ma non dell’imputato e poi qualche altra frattaglia, ma insomma le cose più importanti furono quelle, quelle ad aziendam e ad Benlusconem o ad Berlusconum sono quelle tre lì, che lui ha respinto. Purtroppo non respinse la “ legge salva Rete Quattro”, anzi il decreto salva Rete Quattro, che portava la firma di Berlusconi, ossia di colui che beneficiava del decreto che salvava Rete Quattro perché altrimenti, entro una settimana - era il dicembre, il Natale del 2003 - secondo la sentenza della Corte Costituzionale Rete Quattro avrebbe dovuto essere spenta sull’analogico terrestre e mandata su satellite oppure, per rimanere accesa sull’analogico, avrebbe dovuto cambiare padrone, cioè essere venduta con un grave danno pubblicitario per Berlusconi, il quale invece ha continuato a introitare guadagni pubblicitari con una televisione che, senza quel decreto, era abusiva e che quel decreto ha legalizzato ex post, senza superare naturalmente i rilievi della Corte Costituzionale e poi della giustizia europea. Tenete presente che, se siete lì che tentate disperatamente di trafficare con questi aggeggi del digitale terrestre, lo dovete a Berlusconi e a Gasparri: bisognerebbe chiamarlo il digitale Berlusconi /Gasparri, non il digitale terrestre! Questa ciofeca, questa tecnologia medievale che non funziona, che vi si spegne davanti, che vi sgrana l’immagine e che ve la fa vedere a quadrettini come nelle parole crociate, quello si chiama digitale terrestre, ci è stato spacciato per la tecnologia del futuro e in realtà è molto peggio della tecnologia precedente e costa anche molto di più, per farvi vedere molto peggio, per cui pagate per vedere peggio di prima. Si chiama Gasparri /Berlusconi, stiamo pagando il conflitto d’interessi di Berlusconi e del suo valletto, del suo Cavalier servente Maurizio Gasparri, perché fu lui a raccontare a un Paese che si beve tutto e però anche a un capo dello Stato che avrebbe dovuto comportarsi diversamente, a mio avviso, che con la sua seconda versione della Legge Gasparri, seguita a quella prima che Ciampi aveva respinto al mittente, l’Italia avrebbe avuto entro il 2006 il digitale terrestre, siamo nel 2009 e ancora vediamo in che stato è ridotta quella tecnologia, entro il 2006 avremmo avuto il digitale terrestre, il quale ci avrebbe dato migliaia e migliaia di canali: avendo tutte quelle migliaia di canali, diceva questo signore, i tre di Berlusconi scompaiono e quindi non c’è più quella posizione dominante denunciata dalla Corte Costituzionale. Adesso andate a vedere di chi sono i canali, a parte quelli che trasmettono le vendite delle pentole o i porno shop notturni, per rendervi conto che molti di quei canali sono, ancora una volta, di Mediaset e conseguentemente questa truffa tecnologica del digitale terrestre è servita semplicemente per moltiplicare il monopolio privato di Mediaset e il duopolio Mediaset /RAI, che oggi sono praticamente la stessa cosa e in più non si vede più niente o si vede male e si paga (decoder, antennisti che devono continuamente venirti a casa a sintonizzare, conosco gente che per riuscire a vedere qualcosa deve sintonizzarsi su un sistema addirittura che porta un rimbalzo dalla Germania, perché tra Italia e Italia non si riesce a vedere nulla, è una cosa inaudita che stento anche a capire!), ma questo è il risultato di quella truffa che hanno dovuto mettere in piedi per bypassare, cioè per violare due sentenze della Corte Costituzionale e, purtroppo, il decreto ponte che consentiva a Rete Quattro di rimanere accesa, in attesa che Gasparri scrivesse la sua seconda porcheria, il decreto salva Rete Quattro appunto, Natale 2003, porta la firma di Ciampi, oltre che di Berlusconi e quindi anche Ciampi non è che abbia sempre respinto le cose che andavano respinte. Però qualcosa ha respinto: Gasparri uno, ordinamento giudiziario Castelli, Legge Pecorella sull’appello e, a questo punto, vediamo se questa frase, che è la frase clou dell’intervista, vi ricorda qualcosa o qualcuno. “ Non do consigli a nessuno, meno che mai a chi mi ha succeduto al Quirinale, ma il capo dello Stato, tra i suoi poteri, ha quello della promulgazione: se una legge non va non si firma e non si deve usare, come argomento che giustifica sempre e comunque la promulgazione, che tanto se il Parlamento riapprova la legge respinta la prima volta il Presidente è poi costretto a firmarla”, beh, qui non si nomina Napolitano, ma diciamo che è un ritratto perfetto e perfettamente somigliante, perché? Quale è l’unico Presidente della Repubblica che ha firmato tutte, diconsi tutte, le leggi che gli sono state portate alla promulgazione e tutti i decreti che gli sono stati portati alla promulgazione? Qualcuno dirà “ no, non ha firmato quello contro Eluana”: non è vero, non gli è mai stato portato, aveva fatto sapere prima che non l’avrebbe firmato e conseguentemente non glielo hanno portato, se ben ricordo, infatti Berlusconi si arrabbiò moltissimo, perché disse “ è possibile che Ciampi mi faccia sapere che non firmerà, mentre sono ancora qua in Consiglio dei Ministri che sto decidendo?”, quindi non stiamo parlando di una prassi regolare di un decreto che viene portato al capo dello Stato e quest’ultimo non ci mette.. stiamo parlando del capo dello Stato che fa sapere prima “ non me lo portare, perché sennò non lo firmo”. Da quel momento, quello che succede dopo è ininfluente, è ovvio: perché? Perché in ogni caso stiamo parlando di un decreto che riguardava il povero corpo, ormai senza vita autentica, di quella ragazza e non stiamo parlando certamente degli affari di Berlusconi. Quale è l’unico Presidente che ha firmato tutte le leggi fatte per o che potevano interessare Berlusconi in questi quindici anni, nei quali Berlusconi infesta la vita politica italiana? Non certo Scalfaro, che respinse delle leggi, non certo Ciampi, che respinse delle leggi, ma il Presidente attuale Giorgio Napolitano e Ciampi gli dice “ il capo dello Stato ha il potere della promulgazione, ma ha anche il potere della non promulgazione: se una legge non va non si firma e non si deve usare, come argomento che giustifica sempre e comunque la promulgazione, che tanto se il Parlamento riapprova la legge respinta la prima volta il Presidente è costretto a firmarla”. E’ già, ricorderete che quando un giorno stava nel sud, non ricordo se in Lucania e in Abruzzo, il capo dello Stato fu avvicinato da un cittadino che gli chiese “ non firmare”, oppure “ perché hai firmato?” e lui rispose, puntandogli il dito contro e redarguendolo - era un cittadino che stava facendo il suo mestiere di cittadino, ossia stava chiedendo conto all’autorità dell’uso del suo potere: potere che gli è conferito, ovviamente, dal popolo e quindi il popolo ha tutto il diritto di chiedere conto. Ebbene, il cittadino, che faceva il cittadino, fu redarguito - con quest’argomentazione, è successo pochissimi mesi fa: “ se non avessi firmato mi avrebbero rimandato la legge uguale e quindi, a quel punto, avrei dovuto firmarla”. Ciampi dice che questa scusa, che tanto se non la firmi te la rimandano indietro uguale e a quel punto la devi firmare, non si deve usare come argomento che giustifica sempre e comunque la promulgazione: intanto, perché se c’è un articolo della Costituzione che dice espressamente che, se la legge non va, la rimandi indietro.. e guardate che ha ragione Ciampi, la Costituzione non dice se la legge è palesemente o manifestamente incostituzionale, dice che se la legge non va il Presidente la rimanda indietro con un messaggio motivato alle Camere. In secondo luogo, non solo perché c’è un articolo della Costituzione, ma anche perché tu non sei tenuto neanche a firmarla la seconda volta: se tu senti che la legge.. mettete il caso che facessero una legge che dice che in Parlamento votano soltanto i Deputati e i Senatori della maggioranza e quelli dell’opposizione non votano, mettete che la facciano con legge costituzionale, cioè che approvino con doppia lettura Camera /Senato, Camera /Senato e poi la sottopongano al referendum popolare confermativo, dove non c’è quorum e dove conta la maggioranza di quelli che vanno a votare: sarebbe perfetto, seguirebbero perfettamente la Costituzione per trasformare l’Italia in una dittatura anche di fatto. Sulla carta il capo dello Stato non avrebbe niente da eccepire, perché la Costituzione l’hanno cambiata con una legge costituzionale approvata due volte dalla Camera e due volte dal Senato con gli intervalli previsti dalla legge costituzionale, dall’articolo 138 e in più confermata dalla maggioranza dei cittadini che hanno votato al referendum, eppure il Presidente della Repubblica secondo voi potrebbe firmare una roba del genere? E’ evidente che il Presidente della Repubblica, se firmasse una roba del genere, commetterebbe un alto tradimento della Costituzione di cui è il custode, conseguentemente il Presidente della Repubblica dovrebbe fare qualcosa anche nel caso in cui venissero rispettate le procedure, ma venisse tradito lo spirito della Costituzione, o venisse approvata una legge anche costituzionale che contraddice un altro articolo della Costituzione. Lo stesso avverrebbe se volessero introdurre un’immunità come quella che ci viene raccontata: sapete che ci stanno dicendo che, per salvare Berlusconi dai processi, perché ormai non hanno più pudore e ci dicono che adesso bisogna salvare solo Berlusconi dai processi, lo dice Casini con la sua spudoratezza incredibile, con l’aria di quello che fa il mediatore e in realtà la sua una proposta golpista, lo dicono ormai i berlusconiani, che dicono “ sì, sì, certo, se ci trovate una soluzione che salva solo Berlusconi ritiriamo la legge che manda a morte decine di migliaia di processi”. Se fanno una legge anche costituzionale, che salva soltanto una persona, è incostituzionale anche se usano le procedure costituzionali, anche se ottenessero quella maggioranza dei due terzi che è necessaria per evitare il referendum costituzionale finale confermativo: perché? Perché una legge di impunità vedrebbe contrari gli stessi elettori di Berlusconi: basta guardare i sondaggi, i sondaggi de Il Corriere della Sera, non certamente de Il Fatto Quotidiano, o di Repubblica o de l’Unità, danno l’87% degli italiani contrari all’immunità, per cui vuole dire che sono contrari quasi tutti gli elettori di Berlusconi, per non parlare degli elettori leghisti. Neanche se ottenesse i due terzi del Parlamento e varasse una legge costituzionale di impunità il capo dello Stato sarebbe tenuto a firmarla: anzi, sarebbe obbligato a non firmarla, perché sarebbe in palese contraddizione con il principio di uguaglianza, altra cosa era l’articolo 68, che non prevedeva affatto l’immunità automatica per politici, parlamentari o, tantomeno, per i Ministri o il Presidente del Consiglio, che possono anche essere dei non parlamentari, dei tecnici. Ne abbiamo già avuti. Conseguentemente il capo dello Stato niente affatto è obbligato a firmare neanche la seconda volta: se la seconda volta la legge continua a essere incostituzionale, intanto se l’hanno un po’ cambiata rispetto alla prima lui può nuovamente mandarla indietro, perché non è più la prima, se gliela hanno già cambiata nella seconda versione e, se gliela rimandano indietro assolutamente identica alla prima, ma lui la ritiene in contrasto con la Costituzione, si può dimettere, aprendo una crisi drammatica come è giusto fare nel caso in cui una legge incostituzionale entra dentro della Costituzione. 

Messaggio a nuora perché Napolitano intenda

Ma sentite che cosa dice ancora Ciampi: “ intanto non si promulghi la legge in prima lettura, la Costituzione prevede espressamente questa prerogativa presidenziale: la si usi, è un modo per lanciare un segnale forte a chi vuole alterare le regole, al Parlamento e all’opinione pubblica.” Io, Capo dello Stato, vi avverto tutti (Parlamento, governo e cittadini) che qui sta succedendo qualcosa di molto grave: io non firmo, con un messaggio motivato vi spiego il perché, metto in allerta la Corte Costituzionale, invece di metterla in imbarazzo con la mia firma la metto in allerta, dicendo “ guardate che me ne sono accorto anch’io, che per prassi ritengo che solo le leggi manifestamente incostituzionali non si debbano firmare, adesso questa non la firmo, pensate quanto è incostituzionale, se non la firmo neanche io che ho firmato tutto!”. Aggiunge, Ciampi, parlando della parola “ resistere”, stiamo parlando dell’ex governatore della Banca d’Italia, non di un rivoluzionario, di un tupamaro, di un no global, stiamo parlando di Ciampi, banchiere “ credo che, per chi ha a cuore le istituzioni, oggi l’unica regola da rispettare sia quella del quantum potes, fai ciò che puoi, arriva fino a dove puoi, prenditi tutti i poteri che hai, detto altrimenti resisti”, ricorda il “ resistere, resistere, resistere!” di Borrelli, questo è l’ex capo dello Stato, il quale dice chiaramente a Napolitano “ adesso basta!
Questa porcheria, che chiamano il processo breve e che in realtà è il processo morto, non firmarla!”. Naturalmente dobbiamo cercare di proteggerci da quest’ondata di balle che ci viene continuamente buttata addosso, da tutte le parti, per convincerci che è cosa buona e giusta fare questa legge: a volte mi chiedono “ ma perché a Annozero non intervieni, non dici questo, non dici quello?”, perché purtroppo la tecnica che questi signori usano da un lato è la caciara, la baraonda, per cui appena cerchi di dire qualcosa si mettono a urlare e succede la rissa e, nella rissa, anche chi ha ragione passa dalla parte del torto, ma soprattutto per un altro motivo, perché usano la tecnica di quella macchinetta che viene utilizzata da chi fa agonismo nel tennis; è quella macchinetta che spara palline da tutte le parti e il tennista le deve recuperare tutte, deve rispondere a tutte le palle: è chiaro che non ci riuscirà mai, l’importante è riuscire a prenderne un certo numero.

Sparapalle di governo

Questi sparano talmente tante palle che poi qualcuna rimane sempre in giro a rimbalzare e quindi che cosa dicono? Dicono che questa legge.. non sanno ancora quale, perché ci stanno lavorando, stanno taroccando, stanno infilando reati, togliendo reati, “aggiungo un anno al primo grado, ne tolgo uno alla Cassazione”, ma insomma devono sempre fare i conti con i processi a Berlusconi, che sono tra l’altro dei calcoli complicatissimi, uno perché non ci sono solo quelli per i reati passati, ma bisogna già tenere presenti anche i reati futuri, perché sapete come è fatto lui, insomma non è che si sia fermato, è seriale il ragazzo! Dall’altro lato, devono tenere presenti tutte le possibili incognite, tutte le possibili varianti e variabili: qui stiamo parlando di equazioni a più incognite, ci sono l’incognita Ciancimino, l’incognita Spatuzza, l’incognita fratelli Graviano, ora c’è pure l’allarme a Arcore, perché potrebbero pentirsi i fratelli Graviano: immaginate in quali altre famiglie, al di fuori di quella, c’è allarme se si pentono i fratelli Graviano, tutti dovrebbero essere contenti se si pentissero i Graviano, sono quelli che hanno fatto le stragi del 93 e un pezzo di quelle del 92, se si pentono magari ci raccontano chi glielo ha ordinato. C’è un’unica famiglia che è preoccupata dell’eventuale pentimento dei Graviano: sempre la stessa, chissà come mai! 
Ma al di là  di questo, ci sono tutte queste variabili: la variabile Mills, pensate se si incazza Mills, adesso che scopre che il suo processo può  essere lungo, mentre quello di Berlusconi sarà brevissimo, tant’è che è già chiuso o cose di questo genere, c’è di tutto e sono lì che montano e smontano la legge, potrebbero farne un’altra, c’è Casini che offre delle soluzioni ponte e cose di questo genere, ma che cosa dicono per giustificare il salvacondotto, l’ennesimo a Berlusconi? Dicono che le indagini - l’ha detto ancora Alfano stamattina - su di lui sono iniziate nel 94, segno evidente che i giudici l’hanno fatto apposta, perché lui era entrato in politica e volevano bloccarlo; non è vero niente, abbiamo raccontato più volte come le indagini su Berlusconi e sulle sue aziende siano iniziate molto prima e come Berlusconi fosse già stato più volte oggetto di processi e indagini di giudici, che di solito Previti pagava e quindi le indagini finivano. Nessuno ricorda mai che Berlusconi, prima della discesa in campo, non aveva avuto conseguenze dai processi che aveva subito, perché Previti pagava i giudici o, in un caso, perché era arrivata l’amnistia, la famosa falsa testimonianza a Verona nel 1988. Poi dicono che i giudici che si occupano di lui sono politicizzati, nel frattempo raccontano che a occuparsi di lui sono stati mille giudici, mille giudici politicizzati a sinistra: sapete che in Italia i magistrati sono 10. 000, se fosse vero che uno su dieci si è occupato di Berlusconi, cosa assolutamente folle, visto che la gran parte dei giudici non sta a Milano e neanche a Roma, ma stanno in posti dove Berlusconi non ha mai avuto occasione di commettere reati, ma anche se fosse vera una cosa del genere, sapete benissimo che le correnti di sinistra della magistratura rappresentano un’esigua minoranza, rispetto alle due grandi correnti che sono magistratura indipendente, che è quella conservatrice e unità per la costituzione, che è quella ultramoderata, che invece costituiscono la stragrande maggioranza dei magistrati anche organizzati. Allora raccontano che l’immunità c’è in tutto il mondo, tranne che da noi, vedi Chirac e continuano a fare i furbi, perché Chirac era il capo dello Stato e non il primo Ministro, è per questo che ha avuto sospeso il suo processo nei sette anni in cui è rimasto all’Eliseo e che processo era? L’altra sera ho sentito Quagliariello che diceva “ fatti gravissimi": camorra, mafia, corruzione di testimoni? No, aveva fatto assumere, quando era Sindaco di Parigi, alla Mairie, ossia al Palazzo Municipale, alcuni funzionari del suo partito, l’Rpr, il partito gaullista, li aveva fatti pagare dal comune, mentre in realtà lavoravano per il partito, che è una cosa che da noi si fa comunemente sempre, tutti la fanno: pensate a quanti funzionari di partito ci sono a carico della Pubblica amministrazione e poi è ovvio che lavorano per il partito. Bene, lì non solo è reato, ma viene perseguito e, essendo reati ipotizzati, perché non sono ancora accertati, commessi nell’esercizio delle funzioni di Sindaco, rientrano in quei reati per i quali, se poi il Sindaco va a fare il capo dello Stato, vengono sospesi i processi relativi, che poi riprendono anni dopo, quando lui esce dall’Eliseo. Quindi non erano affatto fatti gravissimi e comunque riguardano uno che era Presidente della Repubblica, riguardano reati attinenti alle funzioni politico /amministrative, non riguardano certo il fatto che Chirac aveva molestato una ragazza, oppure aveva stirato con la macchina qualcuno, perché quelli sono fatti privati e non potrebbero essere coperti. 
La cosa interessante è che anche noi, in Italia, abbiamo la stessa prassi costituzionale per il capo dello Stato e conseguentemente, quando dicono “ bisogna fare come in Francia”, non c’è bisogno di toccare niente, abbiamo già la protezione per il capo dello Stato e quindi non c’è bisogno di aggiungere niente, Berlusconi non c’entra niente perché non è capo dello Stato e non c’è Paese al mondo dove il capo del governo abbia delle protezioni: protezioni che sono riservate, appunto, al capo dello Stato e neanche a tutti i capi dello Stato, perché negli Stati Uniti sapete benissimo che non è così e ieri sera, se avete visto Report, gli inviati della Gabanelli hanno intervistato vari esperti di diritto parlamentare sulle immunità e, in tutti i Paesi dove andavano, la risposta alla domanda “ che succederebbe da voi se il Premier fosse indagato?” era regolarmente “ si dimetterebbe, gli subentrerebbe il vice, in alcuni Paesi, oppure si andrebbe alle elezioni anticipate e si produrrebbe un altro Primo Ministro”. E poi c’era il caso degli Stati Uniti, dove appunto si ricordava quanto l’impeachment sia altamente probabile in un caso come quello di Berlusconi, anzi sicuro. E allora ci dicono che i magistrati in Italia lavorano poco, i processi sono lunghi, è intollerabile che i processi a Berlusconi durino da così tanto tempo e che, conseguentemente, questa legge del processo breve la fanno per abbreviare i tempi dei processi. Dopodiché il Ministro Alfano, senza rendersi conto di violentare la logica, se lui sapesse che cosa è la logica, dice che questa legge sul processo breve farebbe morire solo l’1% dei processi: capite che o è vero che in Italia il problema è la giustizia lumaca e che i processi sono lunghi e allora si può dire che fanno una legge per accorciarli, nel qual  caso per accorciarli dovrebbero mettere soldi e strutture per dare modo a chi adesso non riesce a farli brevi di farli un po’ più brevi, oppure si dice che questa legge, che non mette una lira in più, un Euro in più e una struttura in più per dare modo agli operatori di fare più in fretta, a parità di durata di un processo, se lo ammazza il sesto anno è evidente che li ammazza quasi tutti. L’abbiamo detto, è stato lo stesso Alfano, in un momento di sincerità, a dire che i processi penali in Italia durano in media sette anni e mezzo: se non fai niente per abbreviarli e stabilisci che muoiano dopo il sesto anno e, in media, durano tutti sette anni e mezzo, in media non si fa più un processo fino alla fine, giusto? Invece lui dice “ no, solo l’1%”, ma allora non è vero che abbiamo i processi che durano in media sette anni e mezzo! Se riguarda, questa legge, soltanto l’1% dei processi, vuole dire che il 99% dei processi dura meno di sei anni e conseguentemente lui ha mentito, quando ha detto che durano in media sette anni e mezzo. Capite che di qua non si esce? Ci stanno prendendo per il culo!

Ci stanno prendendo per il culo

Ci sono dei magistrati, di cui uno si chiama Mario Morra e è un giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha messo in giro una statistica: è andato a elaborare non dei dati della magistratura, ma i dati dell’ultimo rapporto, quello del 2008, del Cepej; che cosa è il Cepej? E’ il Centro Europeo per l’Efficienza della Giustizia e che cosa ha fatto questo Cepej? Ogni anno fa un rapporto di centinaia e centinaia di pagine, Commissione europea per l’efficienza della giustizia, rapporto di 350 pagine, a proposito di dati di tre anni fa, del 2006, sullo stato della giustizia nei vari Paesi europei. Adesso lo trovate, perché gira abbastanza su Internet, ma tra oggi e domani lo metteremo in rete sul sito antefatto.it e anche, ovviamente, sul nostro sito Voglio Scendere, e lo proporrò anche al blog di Beppe, perché? Perché è interessante: questo magistrato ha detto “ metto a disposizione dei colleghi alcuni dati per sapersi difendere, cifre alla mano, nei dibattiti televisivi dove ci rovesciano addosso una serie di bugie” e dice molto semplicemente questo: 1) è vero che i magistrati italiani lavorano poco, come dice Belpietro, quattro ore al giorno? Balla colossale, ogni magistrato definisce 1.400 processi all’anno, il che significa che, escluse le ferie e i giorni feriali, definisce quattro processi al giorno in media. Poi ci sarà qualcuno che fa meno e qualcuno che fa di più, ma comunque la media è molto alta, non c’è magistratura al mondo che definisca un numero così alto di processi, perché ne abbiamo di più di tutti gli altri Paesi del mondo. I magistrati in Italia non sono affatto troppi: sono 14, 8 ogni 100. 000 abitanti, in Austria sono 22, in Belgio sono 22, in Danimarca sono 17, in Francia sono esattamente quanti i nostri, in rapporto alla popolazione, 14, 8, in Germania sono il doppio, 30, in Grecia 33, in Olanda 17, in Norvegia 26, in Portogallo 30, l’unico Paese che ne ha meno è la Spagna, che però è uguale a noi, perché invece di 14, 8 ne ha 14, 6. L’Inghilterra, il Regno Unito, ne ha 11, 6, ma lì sapete che le indagini le fa la Polizia e il Pubblico Ministero non c’è, quindi in rapporto alla popolazione abbiamo il più basso numero di magistrati insieme alla Spagna e alla Francia. A questo punto, quanti sono i processi che i nostri magistrati, che sono i meno numerosi d’Europa, ricevono? Il più alto numero di processi: i processi civili che arrivano addosso ai magistrati civili in primo grado ogni anno sono 438 per ogni giudice; in Austria 67, da noi 438 processi civili di primo grado che arrivano ai giudici civili, conseguentemente abbiamo otto volte tanti i processi dell’Austria, che ne ha 62, due volte tanti quelli del Belgio, che ne ha 202, tre volte tanti quelli della Danimarca, che ne ha 175 per ogni magistrato civile, il doppio della Francia, che ne ha 224, quasi il decuplo della Germania, che ne ha 54 e avanti di questo passo, il doppio della Spagna, che ne ha 260. 
Adesso vediamo quanti processi penali arrivano ai giudici: parliamo soltanto dei reati gravi, senza parlare di quelli lievi, quindi omicidi, rapine, estorsioni, reati sessuali e cose di questo genere; abbiamo il più alto numero di processi penali per reati gravi che arrivano a ogni giudice, perché ne arrivano 190 a ogni giudice penale italiano,  mentre a fronte di 190 in Austria sono 16, in Belgio 27, in Danimarca 43, in Francia 80, in Germania 42, in Portogallo 63 e in Spagna 54, quindi abbiamo un numero spaventosamente alto, il più alto oltre al nostro è quello dell’Inghilterra, che ne ha 103 per ogni giudice, la metà dei nostri. Stiamo parlando di cifre spaventose, abbiamo meno giudici degli altri Paesi e abbiamo più cause civili e più cause penali, ma tante di più. Quanti processi in primo grado, tra civili e penali, smaltisce un giudice italiano? Un giudice italiano smaltisce in primo grado 411 processi civili, nel civile, nel penale 181 processi in un anno, lui da solo. Capite che sono tantissimi, perché i processi civili sono più di uno al giorno in primo grado, mentre quelli penali sono esattamente uno ogni due giorni, ovviamente senza contare le ferie etc., che è un dato enorme rispetto a tutti gli altri Paesi, dove si smaltisce meno della metà, per ogni giudice, dei processi. In Italia ogni giudice in media definisce un numero di procedimenti civili e penali che è il doppio dei colleghi francesi, spagnoli e portoghesi e sono il quintuplo dei processi smaltiti da ogni giudice in Germania. 
Ultima cosa, dicono che i magistrati in Italia non pagano mai, perché vengono.. perché il Consiglio Superiore della Magistratura li assolve tutti, in quanto è corporativo: il Consiglio Superiore della Magistratura ha mille difetti e li abbiamo segnalati spesso, soprattutto perché punisce i magistrati sbagliati tipo la Forleo, De Magistris, la Procura di Salerno etc., a volte, ma in ogni caso non è vero che è poco severo; pensate soltanto che l’ordine degli Avvocati di Roma non ha ancora espulso Previti, tre anni dopo due condanne per corruzione giudiziaria e non c’è un ordine professionale che commini tante sentenze di condanna a varie sanzioni come quelle che applica ai propri membri il Consiglio Superiore della Magistratura che, nel 2006 - i dati sono sempre quelli di quell’organismo europeo - ha aperto 92 procedimenti disciplinari su 10. 000 magistrati, quindi diciamo che un magistrato su cento viene messo sotto processo disciplinare ogni anno, che direi che è una media piuttosto altina, visto che non stiamo parlando di criminali comuni, è ovvio. Di questi 92 procedimenti disciplinari 66 portano a sanzioni, cioè viene punito il magistrato, molto spesso non risultano i magistrati puniti, perché si dimettono un attimo prima di essere puniti, altrimenti quel dato di 66 all’anno puniti aumenterebbe. Quanti sono quelli puniti negli altri Paesi? In Francia 14, in Germania 29, in Spagna 24 e, negli altri Paesi, hanno più giudici di noi: hanno più giudici di noi e ne puniscono di meno, conseguentemente non è vero che il nostro Consiglio Superiore della Magistratura va riformato, perché è troppo corporativo e i giudici non pagano mai, e stiamo parlando soltanto di infrazioni disciplinari, eh, perché il Consiglio Superiore della Magistratura mica si occupa dei reati dei magistrati, dei reati dei magistrati si occupano i magistrati. Dice “ eh, ma sono colleghi”: infatti, ogni volta che prendono un loro collega che ruba o che ha rapporti con la mafia, lo ficcano in galera. Ogni volta che viene preso un politico che ruba i suoi colleghi, invece di avviarlo alla galera, lo proteggono e vedrete come andrà a finire la votazione a proposito di Cosentino, per avere una prova di che cosa è il corporativismo di casta, anzi di cosca, rispetto al fatto che i giudici vengono continuamente inquisiti o addirittura arrestati ogni volta che un loro collega scopre che hanno commesso un reato. Il magistrato di Santa Maria Capua Vetere ha compilato questo manuale di autodifesa del magistrato nei dibattiti, però è un manuale di autodifesa anche per noi cittadini, per tutelarci dalle bugie che ci rovesciano addosso e per riuscire a ragionare avendo dei dati certi. Concludo, segnalandovi due cose: una è che molti mi hanno chiesto che fine ha fatto l’Odore dei Soldi, è stato ripubblicato dagli editori riuniti e quindi lo trovate con gli aggiornamenti; questa invece è un’iniziativa che speriamo incontri il favore di qualcuno, è una specie di diario politico del 2009, fatto con immagini, filmati e brani del nostro Passaparola, per ripercorrere quello che è successo in questo 2009. Per chi è interessato ci sono tutte le istruzioni sul blog di Beppe e anche sui nostri blog, per come fare a averlo. Continuate a leggere Il Fatto Quotidiano, questa settimana ci saranno novità anche sul caso Schifani e passate parola!"

23 Nov 2009, 13:21 | Scrivi | Commenti (1004) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Beppe,
finchè persone come te, Travaglio, Litizzetto, ... continueranno a farci "sorridere", non saremo mai capaci di prendere coscienza di ciò che sta realmente accadendo.
Ciao

Giorgio

giorgio bellinger 29.11.09 21:24| 
 |
Rispondi al commento

chiedo venia..ho notato che mi è scappato un copia incolla diverso all'inizio...
volevo dire ...

... a Travaglio...

Libero Onesto 29.11.09 19:28| 
 |
Rispondi al commento

...a Saviano...
qualcuno sà dove ,quando , e chi ha prodotto i primi DECODER DIGITALI con la campagna pubblicitaria dello stato??????...venduti con le sovvenzioni dello stato?!?!

indagate gente! ...indagate!!!

io lo so...lavoravo nel settore.
(ps.REPORT c'è andato vicino ma non ha affondato il colpo ...credo e spero perchè ignaro)

Libero Onesto 29.11.09 19:07| 
 |
Rispondi al commento

ciao

giuseppe greco 29.11.09 00:06| 
 |
Rispondi al commento

DUE RIGHE PER RICORDARE UN GRANDE ITALIANO: "SANDRO PERTINI"
In un momento difficile come questo, che attraversa il nostro paese, soprattutto nella pericolosità di questo governo, che tenta incessantemente di minare la nostra costituzione e i valori in essa contenuti, scritti da persone che avevano vissuto sulla loro pelle, 20 anni di fascismo dittatoriale, penso che oggi più che mai ci vorrebbe un'uomo come lui.....un presidente come lui........ma purtroppo di uomini così non ce ne sono più.
Mi consolo nell'onore che ho avuto da bambino in una gita scolastica al quirinale, di avergli stretto la mano, come tanti della mia età......perchè tu eri questo, un padre, un nonno......un'uomo del popolo.
Se ci fossi stato tu, sono sicuro che non avresti permesso che la politica italiana diventasse vergognosa, gestita da dei pagliacci e da burattini che si lasciano muovere i fili per pura convenienza.........i valori che SANDRO PERTINI a lasciato all'italia, si sono spenti con lui e vengono VERGOGNOSAMENTE calpestati dai politici che oggi ci rappresentano!
---------------------------------------------
SCUSACI SANDRO, SE SIAMO DIVENTATI UN PAESE DI VIGLIACCHI E DI OPPORTUNISTI, NON'E' COLPA NOSTRA SE VIVIAMO IN UN'EPOCA DOVE IL CONTATTO UMANO E' DIVENTATO VIRTUALE, PURTROPPO SIAMO FIGLI DELLA TELEVISIONE, DI QUELLA TELEVISIONE CHE CI DICEVA COSA DOVEVAMO MANGIARE, COSA DOVEVAMO FARE......IN UNA PAROLA.........CI HANNO RINCOGLIONITI DI CAZZATE!
------------------------------------------------
GRAZIE PER QUELLO CHE HAI FATTO PER QUESTO PAESE, GRAZIE PER AVERCI DATO UN PRESENTE ED UN FUTURO CERTO, QUANDO ERI IN VITA, PERCHE' PURTROPPO OGGI PENSARE AL FUTURO......CI SPAVENTA!

fabrizio corona (fabrixius), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa di buono, almeno nel mio caso, c'è stata: da quando ho il digitale terrestre non vedo più i canali del pedofilo. Non vedo più neanche La7 :-DDD

Antonio C. Commentatore certificato 28.11.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE........
ANCHE NEI CAPELLI POSTICCI!

bin b. 28.11.09 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Chiesa cattolica irlandese sotto inchiesta.
http://www.informazione.it/a/A2B9874C-5692-4758-8915-BF0506142B36/Rapporto-shock-sulla-pedofilia-nella-Chiesa-cattolica-irlandese

antonio d., carrara Commentatore certificato 27.11.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

MARCO VITTONE !
E' infatti proprio grazie a teste come la tua che ladroni e mafiosi continuano a imperversare !!!
Lascia perdere, bigotto !!!

fausto o., savignano sul panaro (mo) Commentatore certificato 26.11.09 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti mi chiamo Angelo Antolino, ho ventinove anni, sono un fotoreporter e da due settimane vivo a Berlino. Stamattina sul Tagespiegel c'era un delirante articolo dal titolo "Giustizia per Silvio Berlusconi!" scritto dal direttore dell'Accademia tedesca Villa Massimo di Roma Joachim Bluehr. Ci mancava solo l'articolo in difesa di Berlusconi scritta da un tedesco! Nell'articolo, estremamente offensivo nei confronti degli italiani, si diceva, in sostanza, che l'indignazione nei confronti di Berlusconi che c'è in Germania deriva da una sostanziale differenza di cultura con quella italiana. E si invitavano i tedeschi a guardare la situazione italiana da una prospettiva diversa. Poi giù con cazzate ch ci si aspetterebbe di sentire da uomini del Regime tipo " se siete mai stati davanti ad una corte di Giustizia italiana sareste d'accordo con Berlusconi nel voler riformare la Giustizia" etc.

Gentile Dottor Joachim Bluehr,

mi chiamo Angelo Antolino, ho ventinove anni, sono un fotoreporter e da due settimane vivo a Berlino. Negli ultimi giorni il tempo è stato uggioso, ma stamattina, al mio risveglio, il sole era forte e il cielo di un azzurro limpido; era una di quelle mattine che ti mettono subito di buon umore per poter affrontare la giornata. Poi ho aperto il Tagespiegel, mi sono imbattuto nel suo articolo dal titolo “Giustizia per Silvio Berlusconi!” e sono stato travolto dallo tsunami di cazzate che ha scritto.
La definizione non è mia, l’ho presa in prestito da Alessandro Robecchi ed è quella più appropriata per definire le cose che ha scritto. E’ sbalorditiva la banalità delle sue considerazioni che denunciano una assai scarsa conoscenza della situazione italiana. In Italia siamo abituati a sentire discorsi di tale bassezza da parte di membri dell’attuale maggioranza parlamentare o da persone con un basso livello di istruzione le cui uniche fonti di informazione sono il Tg4 di Emilio Fede, il Tg1 di Augusto Minzolini o i vari giornali di Regime qua

Angelo Antolino 26.11.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

io il digitale non l'ho comprato e ne sono fieraaa! e il 16 novembre ho festeggiato la morte della mia tv!

flavia melillo 26.11.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Don Raffaè.Prima o poi te devi far processà,o da loro o da noi.Scegli tu.

Roberto Fornara, vercelli Commentatore certificato 26.11.09 13:43| 
 |
Rispondi al commento

c'è sempre la richiesta della grazia al presidente della repubblica, fallo silvio,non te la negherà, ma libera stò paese...per favore....

bin b. 26.11.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Se nn lo avete già fatto firmate la lettera di Saviano

luca burla (dalailama81), Piacenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.09 22:37| 
 |
Rispondi al commento

http://temi.repubblica.it/repubblica-appello/?action=vediappello&idappello=391117

luca burla (dalailama81), Piacenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.09 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ho ascoltato le dichiarazioni del giornalista Paolo Barnard, che attacca Marco Travaglio (soprattutto per le presunte idee antipalestinesi, ma anche per il suo, a suo dire, strumentale attacco a governo e stampa servile !).
Agli attacchi a Travaglio, il suddetto giornalista (ex di report), aggiunge attacchi anche a Grillo (definito un manovrato !), Gomez,la Gabanelli, Santoro ecc... A parte altre affermazioni quantomeno discutibili (come quella che il conflitto d' interessi di Berlusconi sarebbe risibile rispetto a quanto avviene in altri paesi)quello che desta sospetto è proprio il fatto che tali attacchi sono rivolti in sostanza al "fior fiore" del "pensiero indipendente e antiberlusconiano "! Paolo Barnard a quanto pare ha avuto problemi per un servizio a Report su un' industria farmaceutica e si è sentito "non tutelato" legalmente dalla rai e dalla trasmissione per la quale lavorava ! Non vorrei che dietro si celasse una voglia di rivalsa e che il manovrato sia proprio lui ! Mi auguro che qualcuno dei tanti chiamati in causa ci illumini !!!

fausto o., savignano sul panaro (mo) Commentatore certificato 25.11.09 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Marco, nel tuo intervento sui magistrati i numeri paiono non quadrare. Se ogni magistrato definisce 1400 processi all'anno (che non sarebbero circa 4 al giorno ma oltre sei, considerando 230 giorni lavorativi) e riceve 438 processi civili non vedo come ci possano essere ritardi. Parrebbe anzi che i magistrati non abbiano molto da fare, non perchè sfaticati, ma per mancanza di processi. Probabilmente qualche dato è inesatto o ho compreso male?

Roberto Ferrari 25.11.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

WWW.libera.it
Firmate anche voi contro la vendita dei beni
sequestrati ai mafiosi.

monica schiavon, trieste Commentatore certificato 25.11.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Marco, come fai a dire che Eluana era senza vita autenteica? chi sei tu per dirlo?
il decreto riguarda una corpo?
ma sei fuori?
ecco perchè resto sempre dell'idea che siano meglio ladroni e mafiosi che gli atei senza Dio, anime morte comuniste, servi del cornuto, falsi, menzogneri ed omicidi

Marco Vittone 25.11.09 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarebbe meglio che Silvio si dedichi all'ormai avviata carriera da "rockstar"?
Apicella sarebbe contento e noi molto di più!

l'Assessore 25.11.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve atutti vorrei sapere il Ministro Angelino Alfano è la ministra Gelmini da dove vengono politicamente come mai delle persone che fino a ieri non si sapevano chi erano ad un tratto si ritrovano ministri, ma non è che è veramente come penso che servono a mettere solo le firme e niente altro? Perchè in alcune trasmissioni li vedo molto inbarazzati su delle risposte cioè come se direbbero ( ma io che ne so ? non è colpa mia mi fanno solo firmare ). Va be poi non parliamo della ministra Carfagna mi inbarazza proprio avere una come lei in parlamento una che fino a ieri stava ai " fatti vostri " una che faceva il camioncino adesso parla di stolchin a conpagnia bella. POVERA ITALIA in che mani siamo andati SI SALVI CHI PUO'

Domenico Orlando 25.11.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aggiungiamo che ENDEMOL, appartentente a Berlusconi, permette a Mediaset di succhiare dalla RAI per i vari programmi appaltati la "modica" cifra di 170 Milioni di Euro. Soldi che, come quelli per il digitale terrestre, provengono dalle tasche degli italiani.

Lucio Rispoli 25.11.09 10:40| 
 |
Rispondi al commento

MILANO - L'Antimafia avrebbe pronto un avviso di garanzia per concorso esterno in associazione mafiosa per Silvio Berlusconi. Un "siluro", come lo definisce 'Il Giornale', che oggi da' notevole risalto alla vicenda. Obiettivo dei magistrati, secondo il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, "sequestrare il tesoro di Silvio", ovvero arrivare al sequestro del suo patrimonio, previsto per il 416 bis. Alla base di quella che al momento e' una supposizione, il fatto che i magistrati siciliani starebbero indagando sulle parole di alcuni pentiti e su flussi finanziari considerati illeciti. 'Il Giornale' insiste sul fatto che per la confisca dei beni dell'indagato "basta il sospetto che il capitale in oggetto sia di provenienza mafiosa". Inoltre "l'onere della prova non ricadrebbe sul pm, bensi' su Berlusconi"; con il risultato, anche se fosse assolto, di "vedersi comunque il patrimonio sequestrato nel caso in cui non si riuscisse a dimostrare la provenienza lecita dello stesso".
----------------------------------------------
MA CHI SO' STI EROI! PENSATE SE RIESCONO A FARE QUESTO......CHE GODURIA! BERLUSCONI SCENDE IN CAMPO......"IN MUTANDE" HAHAHAHAAAA!

fabrizio corona (fabrixius), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.09 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io spero passi la legge sul processo brevemente morto,perchè se non ci va bene anche questa,lo processeranno a Forum.Scusatemi per ste cazzate ma stò guadando Ballarò e ogni tanto appare alfano,fortunatamente c'è anche Bianca B.che compensa il mio disgusto.

Roberto Fornara, vercelli Commentatore certificato 24.11.09 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Scriviamo di più ma impariamo meno; pianifichiamo più cose ma ne otteniamo meno. Abbiamo imparato ad affrettarci, ma non ad aspettare; abbiamo salari più alti, ma moralità più bassa; abbiamo più cibo, ma meno armonia; costruiamo più computers per contenere più informazione, per fare più copie che mai, ma comunichiamo di meno.

Abbiamo migliorato la quantità ma non la qualità.

Sono tempi di cibo veloce e di digestione lenta, di uomini alti ma bassi di carattere, di enormi profitti, ma di rapporti superficiali.

Sono tempi di relativa pace nel mondo, ma di guerre interne; più agi, ma meno gioie; più tipi di cibo ma meno nutrimento.

Sono giorni di doppi salari, ma più divorzi; di case sfarzose ma distrutte da separazioni. Questi sono i giorni dei viaggi veloci, dei pannolini usa e getta, della moralità da scarto, di avventure di una notte, di corpi sovrappeso e di pillole che ci esaltano, ci tranquillizzano e ci ammazzano.

È il tempo in cui c’è molto in vetrina, ma poco in magazzino. Il tempo in cui la tecnologia vi ha portato questo articolo, ed è il tempo in cui potete o fare la differenza oppure semplicemente “saltare alla pagina successiva”.
Il Dr. Bob Moorehead, è ex pastore della Overlake Christian Church di Seattle’s. (Ritiratosi nel 1998 dopo 29 di attività in tale chiesa).

------------

Questo saggio è apparso col titolo “The Paradox of Our Age” in “Words Aptly Spoken” la raccolta del Dr. Moorehead del 1995 di preghiere, omelie e monologhi utilizzati nei suoi sermoni e trasmissioni radiofoniche

Titolo originale: “The Paradox Of Our Time”

------------

secondo me uno dei piu' bei messaggi nel web

Memmo P., Rome Commentatore certificato 24.11.09 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il paradosso del momento storico in cui viviamo è che abbiamo edifici più alti, ma tolleranza più bassa; autostrade più ampie, ma punti di vista ridotti; spendiamo di più, ma abbiamo meno; compriamo di più, ma ne godiamo di meno.

Abbiamo case più grandi, ma famiglie più piccole; siamo più agiati, ma abbiamo meno tempo; abbiamo più lauree, ma meno buon senso; sappiamo di più, ma abbiamo meno giudizio; siamo più esperti, ma con più problemi; più medicine, ma meno benessere.

Beviamo troppo, fumiamo troppo, siamo spendaccioni, ridiamo troppo poco, guidiamo troppo veloce, ci arrabbiamo più in fretta, facciamo le ore piccole, ci alziamo più stanchi, leggiamo troppo di rado, guardiamo troppa televisione e preghiamo raramente.

Abbiamo moltiplicato i nostri beni ma ridotto i nostri valori. Parliamo troppo, amiamo di rado ed odiamo spesso.

Sappiamo come guadagnarci da vivere, ma non sappiamo vivere; abbiamo aggiunto anni alla nostra vita, ma non vita ai nostri anni.

Memmo P., Rome Commentatore certificato 24.11.09 21:16| 
 |
Rispondi al commento

ALò ALò NUOVO POST

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.11.09 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dedicare una vecchia canzone a tutti i palloni gonfiati, che con la loro arroganza,ci rendono la vita amara. Papaveri e Papere:
"Su un campo di grano che dirvi non so, un di Paperina col babbo passo'e vide degli alti papaveri
al sole brillar..e li si incanto', la Papera al Papero chiese, Papa pappare i pqpaveri come si fa?
Non puoi tu pappare i papaveri disse Papa, e aggiunse poi beccando l'insalata; che cosa ci vuoi far cosi'e' la vita...Lo sai che i papaveri sono alti,alti,alti,e tu sei piccolina,e tu sei piccolina, lo sai che i papaveri sono
alti,alti,alti sei nata paperina, che cosa ci vuoi far... Vicino a un ruscello che dirvi non so
un giorno un papavero in acqua guardo'e vide una
piccola papera bionda giocar, e li s'incanto'
Papavero disse alla mamma; Mamma pigliare una papera, come si fa? Non puoi tu pigliare una papera una papera, disse mamma'Se tu da Lei ti lasci impaperare, il mondo intero non potra' piu' dire...Lo sai che i papaveri sono alti,alti,alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina, lo sai che i papaveri sono alti,alti,alti, sei nata paperina, che cosa ci vuoi far... E un giorno di
Maggio che dirvi non so, avvenne poi quello che ognuno penso'. Papavero attese la Papera al chiaro lunar... e poi la sposo'. Ma questo romanzo
ben poco duro', poi venne la Falce che il grano taglio'e un colpo di vento i papaveri in alto porto'.Cosi' Papaverino se n'e' andato,lasciando Paperina impaperata.

topastro canterino 24.11.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Confermo. CI stanno prendendo per il culo ma non da oggi , da sempre.

Maurizio Bonfa 24.11.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento

"santifichiamo" il nuovo post, grazie!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 17:14| 
 |
Rispondi al commento

son daccordo con te su quasi tutto,ma credo di aver letto la storia italiana di un imprenditore come tanti,ma te nn guardi l'altro lato della medaglia e fidati che quando girerai la medaglia nn troverai una faccia diversa.
Facciamolo finire,che si propongano nuovi programmi ed iniziative ed alla fine del suo mandato la gente decidera'.
Purtroppo Voi inevitalmente state dell inetto al popolo italiano....

vanni d., salerno Commentatore certificato 24.11.09 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Oh, Signore. Su canale 5 c'è una signorina che sta raccontando di aver ricevuto in sogno Dio che la esortava ad andare in televisione, specificatamente a canale5, per raccontare a tutti la sua esperienza di conversione!!!

Forse sto impazzendo!!!!!

marina s., roma Commentatore certificato 24.11.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile(voi tutti lo saprete già ma io lo stò leggendo adesso),giornalista francese licenziata per aver criticato lo psiconano,
il potere degl'amici degl'amici.
-trafiletto copiato dal post-blog di Sonia Alfano:

"Ariel Dumont è stata a lungo la corrispondente da Roma di un giornale francese, France Soir, un giornale con una tiratura di 23 mila copie. Ma, da quando il suo giornale è stato acquistato da Alexander Pougatchev, figlio del magnate russo Sergei Pougatchev, amico di Putin, le difficoltà sono aumentate. Le è stato rimproverato un forte «anti-berlusconismo», e quindi la sua collaborazione è stata sempre più ridotta. Anche un articolo sul film “Videocracy” le è stato duramente contestato. Ad ottobre l'ultimo articolo che le è stato accettato. Poi più nulla; fino a che non ha ricevuto una lettera che la informava che la sua collaborazione non era più richiesta. In pratica, licenziata dal giornale."

marco turco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Io farei una piccola inchiesta per vedere dove sono impiegati i nipoti ed i figli di napolitano, non troverei nulla di strano se ricoprissero cariche di tutto rispetto in società controllate dalla fininvest

Il Santo Commentatore certificato 24.11.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

MUORE META' DEI PROCESSI, NAPOLITANO NON FIRMARE
Anche per Ciampi il Quirinale può “resistere”.

^^^^^^
Ma pensa te, finanche Ciampi ci è arrivato.
Una domanda a questo punto sorge spontanea.
Ma Napolitano dorme davvero a fa finta per tirare a campare tranquillamente?

Franco F. Commentatore certificato 24.11.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARRESTI...

Il lodo Alfano non è più utile. Ci sono soluzioni folli a problemi e falli.

L'evoluzione dei processi brevi sono i decessi brevi.

Cafasso: il pusher e pappone dei trans morto per overdose.

Brenda: il trans morto per asfissia.

CARDIACI.

By Gian Franco Dominijanni


articolo uno della costituzione italiana:

l'italia è una repubblica affondata dal berlusca

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 17:00| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Energia pulita: in Norvegia nasce la prima centrale a osmosi


Energia rinnovabile dal mix di acqua dolce e salata

La norvegese Statkraft, utility pubblica attiva nelle rinnovabili, ha inaugurato oggi, su un fiordo nel sud di Oslo, il primo prototipo di centrale elettrica al mondo che utilizza i processi di osmosi per generare energia mescolando acqua salata e dolce.

L'acqua dolce e quella salata vengono immesse in una camera unica, separate da una membrana artificiale.

Le molecole di sale attirano l'acqua dolce attraverso la membrana semipermeabile, aumentando la pressione sull'acqua marina.

Questa pressione può essere utilizzata per alimentare le turbine che producono energia.

L'unico scarto che deriva dal processo è l'acqua salmastra.

Il primo prototipo al mondo produrrà pochissima energia (4 kilowatt), ma entro il 2015 è previsto il primo impianto commerciale con una capacità di 25 Megawatt, in grado di fornire corrente a 10mila case.

Il potenziale globale di questa nuova fonte rinnovabile è stimato all'azienda tra 1.600 e 1.700 terawatt/ora, il 50% della generazione elettrica di tutta Europa.

Le centrali a osmosi possono essere installate dove le acque dolci si miscelano con quelle salate del mare o integrate in zone industriali già esistenti.

24 novembre 2009

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 16:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci deve essere stato un momento in cui l’urlo ha sfondato non il muro del suono ma quello della tolleranza.
Non so quando di preciso.
So solo che è accaduto.
Io non ho abbassato il volume.

Ho fatto una cosa allora inusuale, oscena, inaspettata: HO SPENTO LA TV.

Liberty Stands Still Commentatore certificato 24.11.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ridimensionata la ripresa Usa: Pil 3° trimestre rivisto al 2,8%

Deaglio: «Italia, ci vorranno 6 o 7 anni prima di tornare al Pil pre-crisi»


Consistente revisione al ribasso per la ripresa imboccata dall'economia degli Stati Uniti nel terzo trimestre:

l'amministrazione Usa stima un'espansione del Pil del 2,8%, rispetto ai tre mesi precedenti, laddove nella stima preliminare aveva indicato un incremento del 3,5 per cento.

A determinare la revisione sono state spese per consumi inferiori a quanto inizialmente stimato, così come un andamento più debole del previsto nel settore delle costruzioni.

Le imprese, inoltre, hanno continuato a ridurre le scorte.


Marcegaglia: «Ripresa lenta e senza occupazione»

24 novembre 2009


numeri al LOTTO....

è un'enorme presa per il culo MONDIALE...hanno inondato l' economia di liquidita' per pararsi il culo,alla faccia del POPOLO SOVRANO che non conta un cazzo..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Graziano?!

Non e' la prima volta che mi chiami graziano.
Almeno chiamami Graziana!

Sara°Sacchi 24.11.09 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Obama ed il microchip


Stavolta, sembra che Obama ce la farà a far passare la riforma della sanità che estenderà l'assistenza a strati della popolazione che non hanno possibilità di curarsi.
Sembra che gli assistiti dovranno farsi impiantare un microchip sulla mano destra, per il loro bene, naturalmente!:)

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSTI QUEL CHE COSTI IO LA...

L'Art. 90 della Costituzione della Smorfia Napoletana recita: 90 'a Paura.

Il giorno: 24: 'e Gguardie.
L'undicesimo mese dell'anno: 'e Suricille
Dividiamo l'anno in due: 20: 'a Festa
Eliminiamo lo zero e resta il 9: 'a Figliata.

Utopia dei deboli è la paura dei forti.


CASTRO A TUTTI I COSTI.

By Gian Franco Dominijanni


Ma che du' palle che siete...

LAVORARE MENO NO EH????

Giorgio Sodano Commentatore certificato 24.11.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

........
E BRAVO LUCA POPPER!

Tu e tuoi accoliti non vi smentite mai.

Non avendo potuto per ovvie ragioni controbattere l'Avvocato Casciani, avete contattato i vostri amici moderator-tango e

LO AVETE FAQTTO CENSURARE!

MA IO AVEVO SALVATO IL SUO POST (e tutti gli altri)

eccolo l'ultimo censurato
( a proposito mi associo a Maximus Roman, FATE SCHIFO)

testo censurato dalla Luca Popper's combriccola:

Sara Sacchi

==============================================

Ue', testa di cazzo. A parte che non so nemmeno come si faccia a censurare, oltreche' esserne contrario e non avere accoliti. Ma ti faccio notare che, se l'avessi voluto o potuto fare, invece di copiare l'argomento per rispondere, l'avrei commentato sotto.

Finalmente c'è uno della vostra parte che riesce a mettere insieme due righe sensate, dopo la noia che propinate ogni giorno tu e quell'altra stupida di Varese, e me lo faccio sfuggire cosi'? Con una censura? Riprenditi, Graziano. Fatti una dose, cosi' almeno hai una scusa.

Pace e Bene, testa di cazzo.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 24.11.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' utenza potenziale ,il bisogno emergente, il quadro normativo ,la valenza epidemiologica, il nuovo soggeto sociale, l'approccio programmatico, l'assetto politico istituzionale ,il criterio metodologico, il modello di sviluppo, il metodo partecipativo
si caratterizzano per privilegi, prefigura riconduce a sintesi persegue estrinseca si propone presuppone porta avanti auspica
il ribaltamento della logica assistenziale preesistente il superamento di ogni ostacolo o resistenza passiva un organico collegamento interdisciplinare ed una prassi di lavoro di gruppo la puntuale corrispondenza tra obbiettivi e risorse la verifica critica degli obbiettivi istituzionali e l'individuazione di fini qualificanti il riorentamento delle linee di tendenza in atto l'accorpamento delle funzioni ed il decentramento decisionale la ricognizione del bisogno emergente e della domanda non soddisfatta la riconversione ed articolazione periferica dei servizi un corretto rapporto tra strutture e sovrastrutture
nel primario interesse della popolazione senza pregiudicare l'attuale livello delle prestazioni al di sopra di interessi e pressioni di parte secondo un modulo di interdipendenza orizzontale in una visione organica e ricondotta a unità con criteri non dirigistici al di là delle contraddizioni e difficoltà iniziali in maniera articolata e non totalizzante attraverso i meccanismi della partecipazione senza precostituzione delle risposte
sostanziando e vitalizzando recuperando ovvero rivalutando ipotizzando e perseguendo non assumendo mai come implicito fattualizzando e concretizzando non sottacendo ma anzi puntualizzando potenziando ed incrementando non dando certo per scontato evidenziando ed esplicitando attivando ed implementando
nei tempi brevi, anzi brevissimi in un ottica preventiva e non più curativa in un ambito territoriale omogenico, ai diversi livelli nel rispetto della normativa esistente nel contesto di un sistema integrato quale sua premessa:
Hasta... zozzoni

Giorgio Sodano Commentatore certificato 24.11.09 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"IO NON RISPONDO MAI ALL'OPPOSIZIONE"

http://www.youtube.com/watch?v=LZT-D37cztE

marco erre, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e come disse marrazzo: è tutta "retrorica".

BUONPOMERIGGIO, SBULLONATO POPOLO DI NAVIGATORI!

(ora, per i "beninformati", questo è l'appello alle truppe nanesche!
mavalàmavalàmavalàzazà!)

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....
Egr. Sig Luca Popper,

Inizio subito affermando che la proposta del Presidente del Consiglio di far votare in aula solo i capigruppo, e’ una provocazione politica ma non un paradosso apodittico come quello di Travaglio.

La ragione e’ che la proposta di far votare in aula solo i capigruppo appare palesemente incostituzionale poiche’ prevede “ipso facto” automaticamente una legge costituzionale, prima che sia presentata in Parlamento.

Il paradosso di Travaglio non e’ altro che un attentato alla Costituzione.
.....
In altre semplici parole il Sig Travaglio “usa” un paradosso apodittico, cioe’ indimostrabile poiche’ non possibile nella realtà, per poter dare una logica al suo illogicissimo teorema.

Spero con questo di aver soddisfatto le sue perplessita’, anche se trovo inusuale e alquanto anacronistico assistere il “legale” della difesa della parte avversa.

Cordiali saluti
Avv. E. Casciani.

================

Egregio Avvocato, probabilmente sono io che mi esprimo in malomodo.
Mentre Lei analizza e descrive il problema solo dal punto di vista giuridico, io vorrei che il discorso diventasse anche politico. O etico, se vogliamo. Lei giudica costituzionale il Lodo Alfano, io no. Io reputo incostituzionale la figura che attualmente ricopre il ruolo del Presidente del Consiglio, Lei no. Sebbene, - Costituzione alla mano - le ragioni parrebbero dalla mia parte, piuttosto che addentrarmi in codici e paragrafi dove mi troverei fuori luogo, preferisco citare la storia di Mitriade del Ponto, che assumeva ogni giorno una dose maggiore di veleno per diventarne immune.
Ecco, all'Italia sta accadendo proprio questo: un lento e crescente avvelenamento della Costituzione, non tanto dal punto di vista strettamente giuridico, ma proprio interpretativo, dove presto anche la proposta più anticostituzionale del mondo, apparirà costituzionale. Da qui, il paradosso di Travaglio.
Il fascismo, gentile avvocato, è nato cosi', distruggendo lentamente lo Statuto Albertino.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 24.11.09 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hi.

Ci deve essere stato un momento in cui l’urlo ha sfondato non il muro del suono ma quello della tolleranza.
Non so quando di preciso.
So solo che è accaduto.
Io non ho abbassato il volume.

Ho fatto una cosa sino allora inusuale, oscena, inaspettata: HO SPENTO LA TV.

Tartarughe catodiche surrogate.

Bye.

Liberty Stands Still Commentatore certificato 24.11.09 16:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Della serie la merda torna sempre a galla
ARRESTATO MILETTI: e assessore in Abruzzo per appalti truccati (PDL) ed un costruttore per millantato credito nei confronti dell'assessore Venturoni nell'ambito della ricostruzione dell'ASL a L'Aquila.

chi vigila?

aquila docet 24.11.09 16:11| 
 |
Rispondi al commento

dopo aver letto che era berlusconi il politico che diceva di mettere le bombe..mi sono cadute le braccia per terra (il suo nome era nell'aria da tempo).
A questo punto consiglierei a tutti i politici del PDL onesti (ammesso che ce ne siano) di prendere le distanze da Berlusconi..li sta trascinando tutti nella m...a più profonda.

E poi li denuncerei tutti perchè si ostinano a difendere non solo un corruttore, un pedofilo, un mafioso ma anche un assassino.

ely . Commentatore certificato 24.11.09 16:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Egr. Avv. Casciani 24/11/09 15/18

Vorrei farle notare che l'approccio programmato
riconduce a sintesi la riconversione ed articolazione periferica dei servizi al di sopra di interessi e di pressioni di parte non assumendo mai come implicito con le dovute e imprescindibili sottolineature una congrua flessibilità delle strutture.

Inoltre il criterio metodologico estrinseca il superamento di ogni ostacolo e/o resistenza senza precostituzione delle risposte evidenziando ed esplicitando in un'ottica a priori e non a posteriori una congrua flessibilità delle strutture.

Non bisogna dimenticare che Il modello di sviluppo privilegia la puntuale corrispondenza fra obiettivi e risorse con criteri non dirigistici fattualizzando e concretizzando quale sua premessa indispensabile e condizionante il coinvolgimento attivo di operatori e utenti.

Va da sè che il nuovo soggetto sociale riconduce a sintesi il decentramento delle funzioni decisionali senza pregiudicare il livello delle prestazioni non dando certo per scontato nella misura in cui ciò sia fattibile l'annullamento di ogni ghettizzazione.

Diventa evidente, quindi che l'approccio programmato riconduce a sintesi il ribaltamento della logica preesistente senza pregiudicare il livello delle prestazioni potenziando e incrementando quale sua premessa indispensabile e condizionante una congrua flessibilità delle strutture.

Concludo quindi, che cittadini come Lei e se me lo consente, come me, danno vita al nuovo soggetto sociale che porta avanti la verifica critica degli obiettivi istituzionali nel primario interesse della popolazione non dando certo per scontato a monte e a valle della situazione contingente il coinvolgimento attivo di operatori e utenti.

Nella speranza di avere concluso adeguatamente quanto da Lei esposto nel suo precedente commento, la saluto cordialmente.

Marta Santini Commentatore certificato 24.11.09 16:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' Urlo di Edvard Munch.

Per la scuola privata dopo la solita reprimenda dell' Osservatore Romano e del Avvenire degli adoratori del feticcio di legno , i soldi, Papi dei Sodomiti li trova sempre , come per finanziare le porcate hollywoodiane di Barbaverde Eridano il Bifolco delle leggi vergogna . Un Robin Hood alla rovescia che ruba ai poveri per darli ai ricchi.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 24.11.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Non mi venite a raccontare che tangentopli e' finita!!!

Eppure la stampa come la libera informazione non ne parla piu'?

DOV'E' FINITA TANGENTOPOLI ??? METTIAMO IL DITO NELLA PIAGA!

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi giro una e-mail di Greenpeace.

USA E CINA CONTRO COPENHAGEN. INONDIAMOLI DI MAIL!

Cari cyberattivisti,
i presidenti del Governo americano e cinese - Barack Obama e Hu Jintao - hanno recentemente affermato di voler ridurre il vertice di Copenaghen a un mero accordo politico senza impegni concreti. Perciò, insieme a Legambiente e Wwf, abbiamo invitato tutti cittadini a mobilitarsi contro questo accordo al ribasso sul clima per ridurre la portata delle decisioni da prendere nel prossimo vertice sul Clima. Vogliamo che Obama e Jintao cambino idea!

Il summit deve rimanere la sede di un accordo concreto sul clima, con la sottoscrizione di obiettivi quantificati e di impegni finanziari precisi. Questa occasione non può essere rimandata a data da definire, perché l’innalzamento della temperatura del pianeta ha già raggiunto il livello di guardia e molti Paesi già ne patiscono pesantemente le conseguenze.

Inondiamo di e-mail le sedi delle rappresentanze statunitensi e cinesi, scriviamogli su facebook, facciamogli capire che ai cittadini l’accordo “politico” Usa-Cina non piace perché rimanderà ancora gli impegni concreti. Occorre, invece, che venga raggiunto un accordo “vincolante” su tutte le parti del nuovo trattato salva-clima che deve dare un futuro al Protocollo di Kyoto, in scadenza nel 2012.

Chi volesse aderire:

Ambasciata Usa a Roma: uscitizensrome@state.gov
Ambasciata cinese a Roma: chinaemb_it@mfa.gov.cn
Facebook ufficiale Casa Bianca http://www.facebook.com/WhiteHouse

Grazie mille e a presto!

Francesco Tedesco
Responsabile campagna Energia e Clima


----------------avviso.............................

il 5 dicembre fare attenzione ai PROVOCATORI!!!!!!

mario l 24.11.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento


http://www.ilportaledimattia.com/

CARI AMICI IL PICCOLO MATTIA HA BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO..
GRAZIE MILLE!

JESSICA SALAMONE 24.11.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Sentire, vedere, gridare senza sentire la propria voce e nel frattempo qualcuno decide che sei morta.

Sara, Sacchi
--------------------

Tremendo, è come essere governati da Berlusconi che tenta di sfuggire ai giudici.
Anzi no, se staccano il macchinario muori in qualche settimana, con il sopracitato l'agonia puo' durare fino a 5 anni.
Scusa Sara ma oggi mi parte la tastiera da sola. Non volermente.

ps
"sopracitato" o "sopraccitato"? Mi sa che era meglio "sopra citato".
Vada per "sopra citato"

Comunque io sostengo che ciascuno è libero anche di non voler campare trovandosi in certe condizioni tremende come quelle che abbiamo visto con il caso Englaro ed altri.
Come te, ritengo che sia una grande ipocrisia non alimentare il paziente per lasciarlo morire di fame, e non capisco come si sia giunti a questa soluzione, sostenendo che quella è l'unica via per non sentire i morsi della propria coscienza.

vito. farina Commentatore certificato 24.11.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo post fa venire in mente la storia
del giocatore di golf che non vince e
da la colpa al portatore delle mazze
.

cimbro mancino Commentatore certificato 24.11.09 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho come l'impressione che a molti di voi piaccia molto fare come i capponi di Renzo!:)

A molti di voi "destra" e "sinistra", "centro" compreso!:)


Non vedete che ci stanno tutti infilando nel forno, dopo averci spennato?

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco a voi Maximus Voman Empevov SPQV.

http://www.youtube.com/watch?v=el8CwwruYOs

Alessio A. Commentatore certificato 24.11.09 15:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento


La verita' e' che ancora credete che parlando di politica le cose migliorino.
Quando capirete ( se mai capirete) che le cose miglioreranno solo quando aprirete la vostra mente abbandonerete cio' che siete oggi:una reminiscenza intellettuale del passato.
Beppe e' ancorato lobotomizzato dalla traccia del suo passato che lo incatena come Travaglio a vedere e ricostruire una sinistra morta e sepolta opponendola ad una destra corrotta vecchia in via di estinzione e sepoltura a breve.

Beppe dice la destra e la sinistra non esiste piu' nei fatti sta solo
riesumando uno zombi.

Il solo fatto che qui si censura ancora cio' che non e' gradito al "programma riesumazione" fa capire in quali meandri della prestoria politica viaggia " la rivoluzione evoluzione" del Movimento a ***** STELLE.

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma, 23 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Ventitre' anni in trappola mentre il mondo intorno lo pensava altrove, lui invece era in grado di ascoltare e capire tutto. Ma non di fare arrivare la sua voce a medici, infermieri e familiari. E' la storia, terribile, di Rom Houben, rimasto coinvolto in un incidente d'auto nell'83, a soli 23 anni. Per altri 23 lunghi, interminabili anni lo hanno creduto in coma vigile a causa di una diagnosi errata, mentre era perfettamente cosciente. Lo e' stato - racconta lui stesso, oggi 46enne - tutto il tempo. "Gridavo ma nessuno mi ascoltava", spiega sulle pagine del Daily Mail ripercorrendo le tappe del suo dramma di uomo in trappola.

Big Otto 24.11.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Non essendo ancora esaurita la fiamma illuminante accesami dinnanzi la mente dal nostro caro governo, ho disposto che il visitatore che aprirà le pagine del sito che sto costruendo non potrà fare la pausa merendina, cosi' che i tempi di consultazione delle pagine siano ancor piu' brevi.

vito. farina Commentatore certificato 24.11.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tremonti e la ripresa
"No ad un ritorno al passato con l'aumento del debito"

---------------------------------------------

A questo cane del bilderberg, dei banchieri, gli hanno ordinato che il debito pubblico può salire solo se foraggia le banche, e la crisi non deve essere frenata troppo prima che i popoli non divengano una poltiglia informe di esseri impegnati solo per la sopravvivenza, in una lotta di poveri contro poveri e di nuovi poveri che vengono precipitati nella miseria più nera!
Significa che gli effetti della crisi saranno terribili! Ancora siamo all'aperitivo!

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Illuminato dalle geniali trovate del nostro governo ho deciso di costruire un sito.
Lo chiamero' "sito veloce ad accesso breve".

Siccome non ho molta voglia di pulire il codice html per snellire il caricamento delle pagine, porro' un limite di tempo per l'accesso, scaduto il quale il visitatore verrà dirottato altrove, da qualsiasi altra parte, peggio per lui.
Potro' cosi' vantarmi di avere costruito un sito ad accesso velocissimo.

vito. farina Commentatore certificato 24.11.09 15:14| 
 |
Rispondi al commento

La ringrazio per la risposta, che però giudico

incompleta. Lei non mi dice CHI o COSA giudica

PALESEMENTE incostituzionale una proposta di

legge.......................................


Lu.ca Pop.per, Mi.lano

--------------------------------------------------

Mi pare apodittico...Luca...il primo che avvisa l'Onu...

Scelleratezza apodittica...

maurizio spina Commentatore certificato 24.11.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Elementari, dal 2010 stop ai libri gratis

Il Governo ha soppresso con la Finanziaria lo stanziamento di 103 milioni di euro per la fornitura gratuita dei libri di testo nella scuola dell'obbligo, «l'ultimo scippo del Governo alle famiglie, alla scuola e agli enti locali». Lo rende noto Manuela Ghizzoni, capogruppo del Pd in commissione Cultura alla Camera, chiedendo l'immediato intervento del ministro Gelmini.

«Il ministro Gelmini intervenga immediatamente per porre rimedio a questo ennesimo scippo. La gratuità dei libri nella scuola elementare - ricorda la parlamentare - è prevista per legge dal 1964. Dal 1998 e con le successive leggi finanziarie, fino a quella del 2007 del governo Prodi, la gratuità è stata estesa alle scuole secondarie in forme legate al reddito. Di segno opposto la politica del governo Berlusconi che ha completamente cancellato queste risorse".

l'unità

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.11.09 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco,
permettimi fermamente di dissentire con te su di un punto visto che, come spesso, sono d'accordo con te al 100%. Bisogna che tu legga, se non lo hai già fatto, il libro di Liviadotti: MAGISTRATI l'ultra casta. E' uno schifo quello che si viene a sapere su, almeno voglio crederlo, una parte di SISTEMA , della magistratura. Epica l'introduzione che ti suggerirei di commentare.
Sò che il momento non è favorevole, sò che la fogna che ci circonda merita la precedenza e la merita doverosamente, ma ti invito a riflettere che su questa materia ci si dovrà tornare, con spirito più sereno dopo esserci liberati da questo liquame politico, per riposizianare correttamente i magistrati nella quotidiana vita sociale di tutti i giorni.

Olim palus 24.11.09 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cattive notizie verso Copenhagen Emissioni a «livelli mai raggiunti»

A tre settimane dall'inizio della quindicesima Conferenza Onu sul Clima di Copenhagen, gli esperti non forniscono buone notizie.

Le emissioni di gas a effetto serra, infatti, avrebbero toccato livelli mai raggiunti dall'epoca preindustriale e si starebbero avvicinando «agli scenari pessimistici» ipotizzati finora.

«Le notizie non sono buone», ha affermato l'Organizzazione meteorologica mondiale.

«La concentrazione di gas a effetto serra continua a aumentare con un ritmo molto rapido, bisogna agire rapidamente», afferma il segretario generale dell'Omm, Michel Jarraud, presentando alla stampa gli ultimi dati raccolti dall'agenzia delle Nazioni Unite.

Ciò conferma «la tendenza di un aumento esponenziale» di questi gas, dice Jarraud.

Ci troviamo davanti «allo scenario pessimistico» descritto dal Gruppo internazionale di esperti sul cambiamento climatico....da PAURA...

e Noi continiamo a pettinare le bambole...


http://www.unita.it/news/ambiente/91676/cattive_notizie_verso_copenhagen_emissioni_a_livelli_mai_raggiunti

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 14:59| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

solo un miracolo ci potra' salvare...

come dice spesso Beppe ...con ottimismo verso il disastro...

ho letto i commenti e noto con dispiacere che parliamo di un NULLA che è Rotondi e di una delle innumerevoli stronzate che dice quando apre bocca....

questi alla Goldman si dividono 20 miliardi di dollari di premi nel 2009....le borse battono record nel 2009....

i politici non hanno rinunciato ad un solo privilegio...

gli im-prenditori continuano a corrompere....

le banche a fare usura e trading...

bisognerebbe ascoltare l'interrogatorio di Tanzi oggi...ha detto che finanziava i partiti non a 360 gradi ma a 358...

roba da far chiudere il Parlamento seduta stante...

stasera all'Infedele c'era il vice-ministro Urso al cospetto di tanta gente in difficolta'...

partite iva...operai...impiegati...precari...disoccupati..... ecc...spesso a zero euro...

non si vergognava minimamente di guadagnare 23.000 euro al mese e di aver diritto ad una pensione di 4.000 euro dopo 31 mesi....

Lui come tutti gli altri furbetti del Parlamento...

e noi pensiamo a Rotondi il Nulla....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

LAVORI IN COSTO AL...

Ripresa lenta e senza occupazione? E questa sarebbe una ripresa?! Ah... per i fondelli... dimenticavo.

Schifi e Manci invitano ad abbassare i toni o i pantaloni? Meglio tutti e due.

CONSUMATORE.

By Gian Franco Dominijanni



Da quando si e' levata dai coglioni la comunistaccia Viviana e l ' Avv.Casciani si gentilmente prestato a spiagare a Luca il Poppatore il significato apodittico nonche' noioso e poco sintetico del punto di Travaglio faccio notare che nel Blog si respira un'aria meno rossa e falcio-martellante!

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 14:51| 
 
  • Currently 2.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LAVORARE PER LORO

Lavorare per loro,lavorare molte ore al giorno,senza pausa pranzo,con gli stipendi tra i piu' bassi in Europa.
Lavorare per fannulloni,che vanno a puttane ogni di'che Dio comanda.Lavorare per loro,per garantirgli 20 mila euro al mese,per loro che "lavorano" si' e no una giornata e mezzo la settimana.
Lavorare per loro ,che vanno in pensione ("vitalizio" lo chiamano)dopo due anni e mezzo di "lavoro".
Lavorare per loro,delinquenti mafiosi,che fanno leggi solo per non finire in galera.
POPOLO ITALIANO FESSO,COME FAI A SOPPORTARE?
COME PUOI RECARTI A VOTARE PER LORO?

made in italy Commentatore certificato 24.11.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento

PIETRO ROMEO: "Ricordo che Spatuzza rispose a Giuliano che il politico era Berlusconi. Non si trattava di una battuta. Stavamo parlando di armi in quel momento e di altri argomenti seri. Giuliano chiese se il politico dietro alle stragi fosse Andreotti o Berlusconi e Spatuzza rispose Berlusconi. La motivazione stragista di Cosa Nostra era quella di far togliere il 41 bis. Non ho mai saputo quali motivazioni ci fossero nella parte politica. Noi eravamo esecutori".

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 24.11.09 14:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

LAVORARE PER LORO

made in italy Commentatore certificato 24.11.09 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Meglio creare una casta sudaticcia che una cosca
spudorata.

una risposta 24.11.09 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho il vago presentimento che i regimi, anche i più schifosi e grotteschi come il nostro, non possano abbatttersi con sistemi democratici.Beppe tu hai indicato una lunga strada,mah.....se si continua cosi' neanche i nostri figli e pronipoti conosceranno una societa' libera
Ed è un sospetto che aumenta giorno dopo giorno

piccoloflybastardo cagliari, portorotondo Commentatore certificato 24.11.09 14:31| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Ministro Rotondi propone il salto della pausa pranzo.

Io mi chiedo...MA STA GENTE DOVE VIVE????

Un sacco di gente sta saltando proprio il lavoro intero e quasto pensa al tramezzino della pausa pranzo?

Propongo al Ministro Rotondi di andare a fare un giretto al di fuori delle fabbriche occupate e fare la sua proposta sulla pausa pranzo.

Per conto mio sono dovuto andare su google per capire di che si occupa il ministro rotondi...e a dire il vero non l'ho ancora capito.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 24.11.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Si. Luca Popper,

...
Quindi il mio paradosso della presentazione di una legge che legalizzi l’omicidio, ne fa una proposta di legge PALESEMENTE incostituzionale.

Stessa cosa sarebbe il paradosso della presentazione di una legge che cancelli la Costituzione.

Quindi presupporre che si possa presentare una legge per cancellare l’opposizione avrebbe lo stesso significato di cui sopra come da Art. 90 della Costituzione.

Da qui scaturisce che l’enunciato di Travaglio e’ altamente apodittico.
Cioe’ sostiene una ipotesi gia’ in se stessa viziata dalla totale indimostrabilita’

Per quanto riguarda il Lodo Alfano, come altre proposte di legge “discutibili”, condivisibili o no, ma non palesemente incostituzionali, esiste la Corte Costituzionale che con il suo verdetto mette una pietra tombale sulla costituzionalita’ o meno della proposta stessa.

...

Non entro nel merito del suo auspicio di intervento dell’ONU, per i fatti da lei enunciati, trattandosi di pura demagogia speculare.

Cordiali saluti

Avv. E. Casciani

====

La ringrazio per la risposta, che però giudico incompleta. Lei non mi dice CHI o COSA giudica PALESEMENTE incostituzionale una proposta di legge, fino a che non si pronunci la Corte Costituzionale.
Difatti, se è vero che è paradossale ancor prima che incostituzionale la cancellazione dell'opposizione, è altresì vero che vi fu una proposta dell'attuale presidente del Consiglio di far votare in aula i soli capigruppo di partito. Una riduzione drastica della rappresentazione popolare in parlamento e quindi, secondo me, incostituzionale almeno tanto quanto il Lodo Alfano.
L'attuale presidente del Consiglio inoltre occupa un ruolo che la Costituzione non dovrebbe concedergli, dati i suoi requisiti personali non in condizioni di eguaglianza rispetto agli altri cittadini.
Bene fa allora Travaglio ad esprimersi per paradossi nel merito di dove tutto pare costituzionalizzabile, anche a costo di apparire apodittico, per i giuristi non demagogici.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 24.11.09 14:16| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

IO PENSO CHE CI VORREBBE UN RESET SULL'ELETTORATO.

QUESTI GOVERNANTI VANTANO UN ALTO TENORE DI VOTI.

IN TAL MODO, ANCHE SE FOSSERO UNA BANDA DI MAFIOSI DIREBBE LE STESSE COSE.

LA PRIMA BARRIERA PERCIò DEVE ESSERE QUELLA ELETTORALE.

DARE DIRITTO AL VOTO SOLO A CHI HA SEGUITO UNA SERIA ISTRUZIONE SCOLASTICA.

RINFORZARE PERCIò LA SCUOLA, ANCHE PERCHè è :

*** P R O D U T T R I C E D I D E M O C R A Z I A ****

COME AL SOLITO LE SOLUZIONI PIù VIRTUOSE SONO A PORTATA DI MANO è NESSUNO LE VEDE.

(mettere i poliziotti nelle scuole)

la stoffa del PIL 24.11.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AD BERLUSCONUM

"Delle 18 leggi ad personam che si è scritto, 8 proteggono e rafforzano i suoi affari, 10 lo tutelano dalla legge. Si è riscritto le regole del processo (i tempi della prescrizione), dei codici, della procedura (il divieto di appello del pubblico ministero per le sentenze di proscioglimento). Ha legiferato per abolire reati (il falso in bilancio), rimuovere i giudici (legittimo sospetto), annullare fonti di prova (le rogatorie). Infine, per rendersi immune (le leggi "Schifani" e "Alfano"). All'inizio, ha travestito il suo conflitto di interessi con pose umili: "Il presidente del Consiglio, che è un primus inter pares e coordina l'attività degli altri ministri, ha l'obbligo morale di astenersi quando sono sul tappeto decisioni che potrebbero riguardare anche i suoi interessi"

(Corriere, 20 settembre 2000).

"Berlusconi rivendica il suo potere per eliminare ogni accusa, ogni prova, ogni testimonianza e, insieme, degradare a funzione sottordinata ogni altro potere dello Stato che possa obbligarlo a fare i conti con la "verità". La manovra è addirittura trasparente. "Se [Silvio] non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi [di Mediaset] oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l'accusa di mafia", confessa Fedele Confalonieri."

(Repubblica, 25 giugno 2000)

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 24.11.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento

per viviana

... e fu Nemesi (dea della giustizia e della vendetta e punitrice degli amanti crudeli) a condannare Narciso a causa del rifiuto dell'amore di Eco reso sempre più fievole proprio da questo rifiuto.
Insomma sembra che Narciso non ascolti, mai, nemmeno l'eco di se stesso.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi ho visto! State mangiando! Ah Ah....Non si fa!

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 24.11.09 14:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Albino Abico
Di anni 24 – operaio fonditore – nato a Milano il 24 novembre 1919 -. Prima dell’8 settembre 1943 svolge propaganda e diffonde stampa antifascista – dopo tale data è uno degli organizzatori del GAP, 113a Brigata Garibaldi, di Baggio (Milano), del quale diventa comandante -. Arrestato il 28 agosto 1944 da militi della "Muti", nella casa di un compagno, in seguito a delazione di un collaborazionista infiltratosi nel gruppo partigiano – tradotto nella sede della "Muti" in Via Rovello a Milano – torturato – sommariamente processato -. Fucilato lo stesso 28 agosto 1944, contro il muro di Via Tibaldi 26 a Milano, con Giovanni Aliffi, Bruno Clapiz e Maurizio Del Sale.

Carissimi, mamma, papà, fratello sorella e compagni tutti,
mi trovo senz’altro a breve distanza dall’esecuzione. Mi sento però calmo e muoio sereno e con l’animo tranquillo. Contento di morire per la nostra causa: il comunismo e per la nostra cara e bella Italia . Il sole risplenderà su noi "domani" perché TUTTI riconosceranno che nulla di male abbiamo fatto noi. Voi siate forti come lo sono io e non disperate.
Voglio che voi siate fieri ed orgogliosi del vostro Albuni che sempre vi ha voluto bene.
Ho riportato questa lettera di un giovane compagno, eroe della Resistenza perchè Berlusconi ricordi e noi tutti non perdiamo la memoria di ciò che è stata L'ITalia di ieri

cesare beccaria Commentatore certificato 24.11.09 13:56| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Alle 14 il ddl sul processo breve arriva in aula.......................................

arriva la merda mangiate questo è il mio corpo.

POVERA ITALIA

mario l 24.11.09 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
io ti seguo da tempo e mi piaci.
Mi piace leggere i vari commenti dei tuoi blogger ma porca puttana, almeno per chiarire i nostri dubbi, perchè non ci rispondi?
Perchè non parli di sto cazzo di VACCINO? sai che sono morte molte persone dopo averlo fatto? (si che lo sai)
Perchè non parli di queste merde di SCIE CHIMICHE che ogni giorno appaiono sui nostri fottuti cieli?
Perchè non fai un post sui poveri contadini che non arrivano più a fine mese e che saranno spinti ahimè ad usare gli OGM? Perchè non parli come tempo fa di SIGNORAGGIO?
Per caso c'è qualcuno che ti spinge a non farlo?
Puoi rispondere Grazie!
Un tuo fan

K.i. 24.11.09 13:45| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi rifiuto di leggere un post così lung
se Travaglio non si piega a dire le stesse cose con meno parole, si legga da solo!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 24.11.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che il tempo della rivoluzione dal basso sia passato...troppo torpore nel cittadino medio per scuotere gli animi un pò alla volta.serve realmente una presa di posizione forte e dall'alto che possiamo anche chiamare "partito", un nome come tanti per indicare un gruppo di persone con idee comuni. ci vuole un vero picconatore. i mezzi termini o le mezze misure non servono più.il marcio ha superato ampiamente il livello di attenzione. la sinistra sfascista e connivente si faccia da parte e lasci fare opposizione ai cittadini onesti che vogliono rilanciare il loro paese e non vergognarsi di essere italiani.

mitia dedoni, torre del lago puccini Commentatore certificato 24.11.09 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Mito può essere una chiave utile per capire lo schema psichico di certi soggetti anche contemporanei.
C'è un mito greco che è quello di NARCISO.
Rappresenta uno smisurato amore di sé.
Il mito racconta di Narciso, giovane di bellissimo aspetto, che, specchiandosi in una fonte, s’innamora follemente della propria immagine tanto da morire di dolore, nel momento in cui si accorge che non potrà mai possederla.
Ognuno di noi ha in certa misura un po' di narcisismo, ma chi è gravato dal mito di Narciso (il narcisista estremo) passa la vita a elogiarsi e pensa solo a soddisfare il proprio Ego cercando soddisfazioni personali senza fine in ogni modo possibile e immaginabile e a fronte di ogni cessione morale, sia riguardo al suo senso di piacere fisico che al suo desiderio di potere e possesso.
Narciso accetta solo chi lo adula o lo venera, si circonda di una corte di adulatori o cloni, non accetta critiche o correzioni di rotta, strumentalizza al proprio interesse o piacere qualsiasi cosa riesca a gestire e qualunque persona riesca a contattare, considera qualsiasi critica alla sua persona o alle sue azioni un atto intollerabile, un vero complotto contro di lui, un tradimento, cercando di far tacere in ogni modo le voci contrarie al suo operato e di oscurare i risultati fallimentari.
In realtà sotto l'aspetto piacione e di successo di questo soggetto fortemente desideroso di un pubblico acclamante, c'è un elemento socialmente pericoloso, in quanto il narcisista estremo, per quanto amplifichi i suoi successi e anche ne raggiunga in forte copia non avendo scrupoli, è oppresso da un senso di fallimento, tragico e patologico proprio perché la sola idea di fallire gli è intollerabile, per cui ad ogni situazione di crisi non potrà far altro che rilanciarsi più in alto, in modo ancora più egocentrico,calpestando principi, valori e leggi e mettendosi perciò in una posizione ancor più precaria, patologica e critica.
(segue sotto)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 24.11.09 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...........Il mémoire della escort più famosa del mondo arriva in libre­ria. Patrizia D’Addario, con la vicedi­rettrice del Corriere del Mezzogiorno Maddalena Tulanti, scrive Gradisca, Presidente per raccontare i suoi 42 an­ni vissuti pericolosamente e quell’uni­ca notte sul lettone di Putin che l’ha consacrata oggetto di attenzione per­petua. In più, assicura anche di non aver mai avuto come amanti altri poli­tici: «Ho avuto il numero uno e mi è bastato».
CARA PATRIZIA LA PROSSIMA VOLTA SCEGLI I CLIENTI!
QUELLO IL NUMERO 1 ?????
da come paga forse si dato che ha il guadagno facile!
Come amante.....mha!mha mha!!!!!!!Avrà avuto un miracolo!!!!
Che la santa sede (?) indaghi!

mario l 24.11.09 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Chi si lamenta con Travaglio perchè ci sfinisce sempre con lo stesso argomento : Berlusconi, si rende conto di essere caduto nella trappola mortale dell'assuefazione?

Chi sbuffa chiedendo di cambiare argomento, capisce che tacendo, minimizzando o facendo finta di nulla, presto non ci saranno altri argomenti di cui discutere, perchè non si potrà più discutere?

A chi è convinto che i problemi di Berlusconi in fondo riguardino solo lui e che i problemi sono altri, sfugge che Berlusconi sta monopolizzando governo e Parlamento per i suoi affari, non certo per occuparsi dei problemi degli italiani alle prese con la crisi.

Un esempio? In Senato si vota per il processo morto oops breve. Quello che a detta di Alfano inciderebbe sull'1% dei procedimenti in corso. E nonostante questo sembra avere priorità assoluta sul resto.
Qualcuno che vota per questa parte politica mi dà una giustificazione razionale, obiettiva per questa mossa? Se la sente di guardarsi allo specchio mentre ripete a se stesso : "questa legge, che a detta del ministro interessa l'1% dei processi, è assolutamente necessaria e prioritaria per il mio bene di cittadino, e pazienza se casualmente in quell'1% rientrano quelli di Berlusconi?"

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 24.11.09 13:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Berlusconi vuole lanciare un nuovo format televisivo autocelebrativo, in previsione del processo dove finalmente sbatteranno in galera lui e tutti i suoi forzaitalioti fascisti: la prima pubblicita' e' apparsa qui a Milano oggi in piazzale loreto: "C'E' POSTO PER TE".
Per una roba così pagherei anche il canone

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 24.11.09 13:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarà buttando a mare gli altri ad impedire che la nave affondi!

E' un concetto talmente logico, chiaro e semplice che le menti dementi dei leghisti non giungono a concepirlo!

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

---------- informazione scienti-fica ------------

un equipe svizzera, quindi neutrale
(per i leghisti: equipe significa una squadra di persone
neutrale significa non di parte)
ha scoperto un frammento di DNA della padania nel centro dell'africa!
(sempre per i leghisti: il DNA è è un acido nucleico che contiene le informazioni genetiche,
l'africa è uno dei cinque continenti)
quindi mettetevi il culo, pardon, cuore in pace:
discendiamo tutti dall'uomo "nero"!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 13:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

carciofi in umido con salsiccia alla campidanese e un quartino di novello
alla faccia di rotondi e di quadri
buon giorno a tutti

piccoloflybastardo cagliari, portorotondo Commentatore certificato 24.11.09 13:31| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel 2010 sono in programma le elezioni per eleggere il governatore

Filippine, recuperati 46 cadaveri
I racconti raccapriccianti della strage

Dopo il sequestro di deputati locali e giornalisti da parte di un commando armato.

Decretato lo stato d'emergenza....

che cazzo non si fa' per entrare in Politica...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 13:29| 
 |
Rispondi al commento

non sopporto più il giornalismo servo di un opinione anche quando quell'oppinione la condivido....

sara battistini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA COVA L'UOVO CHE...

Un paese co.co.co (collaborazione coordinata e continuativa) creato da collaboratori scoordinati e continuativi.

E' un paese meraviglioso. Dove le trovi, in un paese democratico, tante iniziative, certamente lodevoli, che non portano ad alcuna soluzione radicale a favore dei cittadini.

Non voglio entrare nel merito di alcun argomento specifico rinunciando, a prescindere, a qualunque acrobazia razionale.

E' gia stato detto, scritto, teatrato, cinematizzato, tutto. Ogni cosa è stata rappresentata in tutti i modi e in tutte le lingue.

Serve l'unica cosa che manca: il tempo.

Troppo tempo si perde in attesa di cambiamenti e migliorie. Quando il tempo passa lascia sempre dietro di se una scia di incompiute e ingiustizie.

Di cose da fare e mai fatte. Cose fatte ma paradossalmente incompiute. Manca il nesso tra ragione e azione.

Gli italiani aspettano sulla riva del fiume Italia i nemici che non passeranno mai perchè il fiume Italia, nel mentre, è asciutto e i cadaveri sono fermi in bella vista lungo tutto il percorso.

Noi possiamo solo sentirne il tanfo e/o magari scappare. Ma forse recuperare le usanze tanto efficaci quanto risolutive care ai nostri nonni: inseguirli per cacciarli. Sarebbe una soluzione esente da dialogo esattamente come quella a cui questo governo, ma anche il precedente, aspira.

NON C'E'

By Gian Franco Dominijanni

Gian Franco Dominijanni ( domini) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 13:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cosa metteranno i leghisti nel loro presepe?

Metteranno le vacche svizzere e le cantine di grappa? Sbiancheranno anche i pastori? Le pecore saranno simili a giarrettiera Brambilla?:)
A fare l'asino metteranno il figlio di bossi, detto la trota?:)
E, dulcis in fundo, metteranno berlusconi a fare il bamnbino? Il presidente Gesù bambino!:)
Cosicché il nano avrà completato la raccolta?

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 13:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma leghisti di merda cosa fatte qui nel blog alla ora pausa?

dovvete lavorare sempre è anzi finchè il cavalliere dal nulla non vi toglie anche le ferie.

VI ruberà anche le muttande, ma voi sempre contenti e zitti zitti, peccore di verde.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 13:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno si lamenta del blog...

ma il vero problema non sono i "commentatori del blog" quelli passano,salgono e scendono come diceva il post del treno...

il problema è la STRATEGIA POLITICA che Beppe sta' portando avanti, che non convince...

referendum...out...
astenersi dal voto politiche 2008...out...
liste civiche locali...out...
passeggiata su' Roma...out...
dualismo con l' IDV...partire dal basso...out...
presenza in TV...out....
partito Nazionale strutturato..out

e poi una cosa importante per il morale dei "commentatori o contatori del blog"...

non interagisci con Noi...

a Tuo favore devo dire...hai sempre detto che non avresti fatto politica in prima persona e che volevi fare un'operazione Culturale...

permettimi anche economica...con affetto

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...........si consuma un nuovo scontro tra l'Anm e il ministro della Giustizia Angelino Alfano. «Il 50% dei processi è a rischio» è l'allarme del sindacato delle toghe. «L'Anm chiarisca o gioca coi numeri» la replica del Guardasigilli................
HEI GUARDASIGILLI MA SAI COSA SIGNIFICA FARE IL :" MINISTRO DELLA GIUSTIZIA???"
VAI A CASA DIMETTITI SPARISCI SEI UNA VERGOGNA SEI UN FUORILUOGO SEI UN'INCAPACE SEI UN DISASTRO .

mario l 24.11.09 13:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

DA REPUBBLICA.

Un altro pentito di mafia chiama in causa il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E sostiene di avere appreso da un altro killer della sua cosca mafiosa, di un ruolo attivo dell'allora presidente di Fininvest nella strategia stragista del '93, con gli attentati a Roma, Firenze e Milano. È Pietro Romeo, artificiere della cosca mafiosa di Brancaccio che faceva capo ai boss Filippo e Giuseppe Graviano, autori delle stragi del '93 nel nord Italia, che interrogato dai pubblici ministeri di Firenze Crini e Nicolosi, conferma e rafforza le dichiarazioni dell'ultimo pentito di mafia, Gaspare Spatuzza, le cui rivelazioni sono state riversate nel processo d'appello in corso a Palermo nei confronti di Marcello Dell'Utri, imputato e condannato per concorso esterno in associazione mafiosa..............................

ANGELINO MA CAZZ DI MINISTRO DELLA GIUSTIZIA SEI??????
A POCO A POCO I FATTI STANNO VENENDO FUORI........
PER LA MAGGIORANZA: E NON VENITE A DIRE CHE NON SAPEVATE ........VOTARE PER L'IMMUNITA' DEL BERLUSKA ADESSO SIGNIFICA ESSERE COMPLICI!!!!!!!!!
QUELLO VERRA' INCHIODATO AD UNA CROCE E QUALCHE MINISTRO FARA' LA MADDALENA!!!!!!!1111

mario l 24.11.09 13:08| 
 |
Rispondi al commento

PALERMO - Un altro pentito di mafia chiama in causa il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E sostiene di avere appreso da un altro killer della sua cosca mafiosa, di un ruolo attivo dell'allora presidente di Fininvest nella strategia stragista del '93, con gli attentati a Roma, Firenze e Milano. È Pietro Romeo, artificiere della cosca mafiosa di Brancaccio che faceva capo ai boss Filippo e Giuseppe Graviano, autori delle stragi del '93 nel nord Italia, che interrogato dai pubblici ministeri di Firenze Crini e Nicolosi, conferma e rafforza le dichiarazioni dell'ultimo pentito di mafia, Gaspare Spatuzza, le cui rivelazioni sono state riversate nel processo d'appello in corso a Palermo nei confronti di Marcello Dell'Utri, imputato e condannato per concorso esterno in associazione mafiosa.

Romeo già condannato per la strage di via dei Georgofili e poi pentitosi, è stato "richiamato" dai pm di Firenze dopo le recentissime rivelazioni di Gaspare Spatuzza il quale ha tra l'altro dichiarato che il boss Giuseppe Graviano, secondo lui, avrebbe avuto anche rapporti "diretti" con Silvio Berlusconi che sarebbe tra i mandanti occulti delle stragi del '93.

L'interrogatorio di Romeo è del 30 settembre scorso ed era stato già sentito dai pm fiorentini nel giugno del '96. Allora Berlusconi e Dell'Utri erano finiti nel registro degli indagati. L'indagine fu poi archiviata, ma adesso è stata riaperta proprio sulla base delle dichiarazioni di Spatuzza e delle ultime precisazioni di Pietro Romeo. "Spatuzza vi ha fatto il nome di Berlusconi, cioè qual è il motivo, il movente suo per fare questi attentati? Ne avete parlato? Giuliano (altro componente del commando stragista ndr) glielo ha detto?" chiedono i magistrati a Romeo. Ed il pentito conferma le precedenti dichiarazioni ed aggiunge: "Ricordo che Spatuzza rispose....

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/mafia-10/pentito-romeo/pentito-romeo.html

hihihihihihihihiiii

Joe Hope Commentatore certificato 24.11.09 13:08| 
 |
Rispondi al commento

ACQUA PRIVATA, dichiara la guerra, “VI FLOTTA US NAVY”

Da Repubblica:

ACQUA: NON PAGA BOLLETTA, VI FLOTTA US NAVY RIMANE A SECCO

La storica base Us Navy di Gaeta della VI Flotta della marina americana e' rimasta a secco a causa di una bolletta d'acqua mai pagata. La societa' “ACQUALATINA” che gestisce il servizio idrico in terra pontina, ha disattivato la fornitura per morosita' causando un incidente diplomatico per risolvere il quale e' dovuto intervenire il prefetto di Latina, Bruno Frattasi. Il rappresentante del governo e' riuscito a far riattivare la fornitura.

Domanda:
Se alla “VI FLOTTA US NAVY” viene tagliata l’acqua, come farà il cittadino comune difendersi dai “GESTORI PRIVATI”?

Paolo R. Commentatore certificato 24.11.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato sta fallendo e questi ministri da due lire, eletti da nessuno, chiedono soldi che non ci sono. L'economia è a pezzi e questi ministri da due lire bucate, eletti da nessuno, si occupano essenzialmente di come garantire l'impunità perpetua al loro Capo e di come evitare un italia multietnica che di fatto esiste già.
Milioni di lavoratori hanno perso il lavoro, altri lo perderanno a breve, altri non ne hanno mai trovato uno vero e ministri, eletti da nessuno, ci dicono che la pausa pranzo è una abitudine, che sarebbe bene evitare per non fermare il paese nelle ore in cui la produttività è massima.Chissà cosa ne pensano quelle categorie di lavoratori (la stragrandemaggioranza) che si alzano alle 6-7 del mattino, infilandosi un croissant nel culo e uscendo alla Fantozzi, per non far tardi al lavoro, dopo 1 ora di lotta per arrivare sul posto e 4 ore di lavoro. Manco li voi fa magnà alle due: Rotondi alle 2 del pomeriggio fa colazione (gratis), perchè, come il 90% dei parlamentari, non fa un cazzo per il nostro paese, ma soltanto i cazzi propri, a cominciare dal GranCapo.
Il tempo della mazza è quasi arrivato, ma temo che gli italiani se le daranno fra di loro, mentre gente come Rotondi li prende per il culo dall'elicottero blu.
Buon fortuna a tutti.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento

E INTANTO BERSANI ANNUNCIA LA "SCQUADRA"......DI GIOVANI:
VIOLANTE TURCO GENTILONI E FASSINO..........

ALLA FACCIA DEL CAZZO ......................

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 12:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

O.T. PAUSA PRANZO.

Alla faccia di qualcuno che la ritiene un inutile perdita di tempo.

Non me la paga nessuno,non costa niente ai contribuenti,ma è un bel momento della giornata che solitamente è del caxxo!

Buon pranzo.

Nando.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 24.11.09 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Fini si lancia: «Stronzo chi dice che gli immigrati sono diversi»

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avviso ai naviganti zona roma:

cerco volonteroso romano che mi prenoti sabato 5 su domenica 6!

seguirà email!

geazie in anticipo!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMPRARE AZIENDE E LICENZIARE LAVORATORI!"

i bancarottieri si sono dati la mano per fare speculazioni con l'alibi
della
crisi economica globale.

non pagano tfr nè versano contributi nè pagano gli stipendi dovuti poi
fanno società a scatole cinesi nei paradisi fiscali, intestate a
prestanome, a cui fanno acquisire fabbriche. poi licenziano e magari
mandano nottetempo
i vigilantes a terrorizzare i lavoratori che giustamente occupano.

con le lentezze della giustizia e affamando i lavoratori che non hanno
soldi extra per gli avvocati del sindacato questi criminali chiamati
imprenditori portano avanti la causa per anni sino alla resa della parte
più debole economicamente.

ora con la leggina salva corruttori siamo arrivati alla vera cuccagna per i
truffatori, i corruttori, i bancarottieri per vocazione. col processo "a
morte breve" non sarebbero neanche più condannati.

non sono peggio delle brigate rosse costoro che affamano i lavoratori e
desertificano l'economia? eppure si danno 30 anni ai nostalgici delle br e
poi si vorrebbero mandare
impuniti col premier questi bastardi che si fanno chiamare
im-prenditori?

gennaro esposito 24.11.09 12:47| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sapere quali sono i propri diritti è giusto e utile, ma se sei straniero vieni anche pagato per il disturbo che ti sei preso nel conoscerli.

L'ultima trovata della Provincia di Roma riguarda corsi di sindacalizzazione per immigrati, che prevedono una retribuzione di 50 euro al giorno per chi li frequenta. La fantastica notizia trapela con assoluta nonchalance tra le righe di un servizio del quotidiano romano “il Messaggero” dedicato ai lavoratori stranieri.

LAVORO DI GIORNATA. Il giornale spiega che alcuni operai hanno rifiutato il lavoro di giornata. Il motivo è semplice: “Oggi ci danno 50 euro per partecipare a questa lezione e non ci è convenuto accettare il lavoro, anche se forse abbiamo perso un ingaggio più duraturo. In altre situazioni avremmo accettato”, spiega un certo Adrianu, immigrato rumeno.

CENTOMILA LIRETTE. La “lezione” riguarda appunto l'insegnamento agli immigrati di quali siano i loro diritti in materia di sicurezza e legalità. A loro certo non sarà parso vero di intascare centomila delle vecchie lirette al dì senza lavorare, ma semplicemente per sentirsi enunciare da qualche sindacalista lo Statuto dei lavoratori. E certo non è il caso di raccontarlo ai tanti lavoratori italiani a cui nessuno ha mai letto nulla, né gratis né, tantomeno, pagando per essere ascoltato...

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento

..................................................

gli italiani sono così stronzi e autolesionisti che si votano contro.
l'italiano si getta la zappa sui piedi votando ed eleggendo gaglioffi che
poi fanno diventare la cosa pubblica un modo per fare i cazzi propri.

si bevono tutte le cazzate che spara la televisione. abboccano alla grande!
finiscono male e poi non ricordano più come è incominciata.

ricordate il ventennio fascista?

sono già 25 anni che c'è l'italia mediasettizzata. e dal 1994 un soggetto
politico che sarebbe più ragionevole chiamare partito-azienda in cui i
managers si sono trasformati in leader politici.

stiamo aspettando come il premier del resto che spatuzza ci sveli l'arcano
e contribuisca a rompere l'incantesimo di un popolo dimezzato

..................................................

gennaro esposito 24.11.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...Beppe....Beppe....Grillo...Grillo...Grillo.....che cazzo di fine hai fatto????...

la Tua presenze è INDISPENSABILE...il Tuo CARISMA è inarrivabile.....

non possiamo continuare così....la situazione è troppo grave in Italia per continuare a scherzare con l'Utopia del partire dal Basso...

abbiamo il dovere Morale di fare qualcosa....se non te la senti Avvisaci....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento

..................................................

ESTREMA RATIO: PIAZZALE LORETO BIS!

se uno come me decisamente sensibile, ch'è contro la pena di morte,
laicamente compassionevole e comunque refrattario ai forcaioli,
dopo aver considerato razionalmente la situazione italiana è giunto alla
conclusione che occorre un piazzale loreto bis vorrà pur dire qualcosa? o
no?

razionalmente ho capito che se questa classe di politicanti
nominati-e-non-eletti al
parlamento non se ne va a fanculo mi toccherà una vita di merda più di
quanto mi sarei ragionevolmente dovuto attendere!

si sono impadroniti del parlamento e l'esecutivo assueme a se tutte le
deleghe e va avanti a forza di fiducia con i propri scagnozzi parlamentari
forzati del voto!

invece è il paese della cuccagna per chi ha in mente raggiri, truffe,
corruzioni, cose mafiose.
se niente interrompe questo ciclo negativo le avversità s'accaniranno con i
ceti meno abbiente

piazzale loreto ci vuole!


..................................................


..................................................

DUE PESI E DUE MISURE

perchè si pongono su piani differenti la morte dei giudici ammazzati dalla
mafia e i poveri cristi ammazzati a forza di calci e pugni mentre erano in
custodia dello stato?

perchè si dà l'ergastolo, giustamente, ad un mafioso e poi per chi ha
ucciso cucchi o bronzino si formula la debole accusa di omicidio
preterintenzionale?

un giudice vale più di un cittadino qualunque? verrebbe da dire di si. ma
sarebbe ingiusto sul piano umano ma anche costituzionale!

se berlusconi deve essere giudicato senza leggine ad personam anche chi,
alle dipendenze dello stato, uccide con calci e pugni qualcuno in sua
custodia, deve essere imputato di omicidio volontario!!!

..................................................

gennaro esposito 24.11.09 12:44| 
 |
Rispondi al commento

..................................................

IL PARLAMENTO ESPROPRIATO AGLI ITALIANI

l'ultima puntata di REPORT mi ha fatto capire che a fronte della distruzione
sistematica dello stato di diritto per mano degli scagnozzi
nominati-e-non-eletti al parlamento, un nuovo piazzale loreto è più che
giustificato.

il governo berlusconi accorpa in un solo provvedimento qualsiasi schifezza
e poi chiede la fiducia espropriando il parlamento del suo ruolo di
rappresentanza.

si appropria delle deleghe come quella sul nucleare e chiude il parlamento.
e se lo lascia aperto lo fa dibattere a vuoto. infine arriva cn la
richiesta di fiducia che elimina la discussione e gli emendamenti
migliorativi.

i nominati fanno i portavoce della volontà di berlusconi. e il napoletano
firma qualsiasi cosa.
l'italia non è una repubblica presidenziale e mai lo sarà perchè il duce
già c'è stato assieme alle morti e distruzioni.

l'italico popolo non è maturo ma troppo sensibile al populismo e alle
promesse a vanvera. di questo passo si arriverà al peggio anche perchè
nessuno rappresenta più il popolo.


..................................................

gennaro esposito 24.11.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli italiani, specie di sinistra, sono masochisti.Per loro tutti hanno diritto di fare quello che vogliono,dobbiamo dare il diritto di voto,creare moschee,mettere la sharia,accettare il burka, fare scuole separate, dare addosso ai Leghisti che pretendono di salvare la cultura occidentale dall'attaco di terroristi islamici,spacciatori di droga, transe così via.Quando rinsaviranno, i sinistri, sarà troppo tardi.

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanto sia pericolosa la proposta di concessione automatica della cittadinanza, dopo un periodo breve, prospettata dal presidente della Camera Gianfranco Fini, con malinteso «buonismo».

Infatti Brenda esercitava il più antico mestiere del mondo senza avere il permesso di soggiorno e, nonostante ciò, abitava in un alloggio in Via Gradoli assieme ad altri che facevano la stessa professione. Ma altri che facevano le stesse cose avevano regolare permesso. E probabilmente facevano scudo ai primi per i contratti e le altre operazioni in cui bisogna esibire documenti e certificati. Certo, per chi si prostituisce senza permesso di soggiorno, la cittadinanza automatica dopo un breve numero di anni di permanenza regolare non potrebbe operare. Ma essa funzionerebbe per chi sia riuscito a ottenere il permesso, esibendo una attività regolare di impresa, come, poniamo, un negozietto o un bar che copre una attività di spaccio clandestino di droga, di sfruttamento di sesso a pagamento o di vendita di merce di contrabbando con marchio falsificato. E con la legge di cittadinanza automatica e di voto alle amministrative e poi alle politiche, queste attività riceverebbero un nuovo impulso perché questi operatori sarebbero cittadini italiani.

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..................................................

fra le tante altre cose REPORT ha evidenziato la patente
incostituzionalità del "decreto correttivo" del governo berlusconiano che
il capo dello stato non avrebbe dovuto ammettere. non si cambiano le carte
in tavola e poi il presidente firma sulla fiducia!

non sono un formalista. ma la costituzione ha un senso in tutte le sue
parti e in massima parte è l'ultimo fortino nella difesa dall'antistato e
dalla mafia nelle istituzione. pensate se i padri della costituzione non
avessero specificato i modi per trasformarla! oggi arebbe già carta
igienica!

e questi golpisti in pectore vorrebbero manometterla!

se dovesse accadere una riscrittura piduista della costituzione credo il
popolo itliano si dovrebbe rivoltare!

la costituzione non è in svendita e ognuno che passa - sinistra e destra -
ci fa i suoi bisogni sopra e poi dice che è per venir incontro ai bisogni
degli italiani!

mi sono rotto i coglioni di un popolo dimezzato! italioti sveglia! "


..................................................

gennaro esposito 24.11.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Rutelli corteggia Fini: «Non può stare ancora assieme alla Lega»

ciumbia che affare per Berlusconi se fini va insieme a queste nullita politiche !!!!

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Napolitano e' stato definito Morfeo, Bersani, allora, cos'e'?

Pare un distributore di sonniferi e tranquillanti.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi annuncia che spiegherà agli italiani qual è la situazione in cui siamo.
berluco' la situazione in cui siamo e una situazione a dir poco....di merda ed è una situazione in cui ci hai ficcato TU.
cmq l'italia non è tua ma degli italiani e tu non puoi,con i tuoi ministri, fare quello che cazzo ti pare rispetta la costituzione e fatti processare!

E ancora sai cosa penso SIG. PRIMO MINISTRO che da come ci stai dietro a questa IMMUNITA' "tu sei veramente colpevole" di quello che ti si accusa altrimenti ti saresti messo li buono buono aspettando il processo con la fiducia che ha ogni cittadino nella giustizia se sei innocente non hai niente da temere.

mario l 24.11.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

allora ricapitolando :

il giorno 5 i grillini in piazza contro berlusconi ovviamente supportatati dai vari rifondaroli e centri socilai


il giorno 11 Bersani risponde al «no-B. day» lanciando la prima iniziativa della sua segreteria, all’insegna di una «doppia responsabilità: fare opposizione e nello stesso tempo costruire l’alternativa».

scusate: ma perche' berlusconi resta sempre a galla e i sinistri continuano a prenderle ?(nonostante il fuoco amico di fini e company)

Andreina Orlandi Commentatore certificato 24.11.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Corte costituzionale ha emesso una sentenza riconoscendo,con le attuali norme costituzionali,che qualsiasi cittadino è uguale di fronte alla legge e
deve essere giudicato secondo le leggi vigenti.

In qualsiasi paese democratico questa sentenza viene rispettata e applicata,in Italia no.
Si pensa,prendendo spunto da malfunzionamenti procurati anche e soprattutto da chi dovrebbe essere giudicato come un
Cittadino normale,di fare nuove leggi con l’intento di incidere nel tempo trascorso,momento in cui dovrebbero essere avvenuti i fatti criminosi
del contendere,per far si che la sentenza della Corte Costituzionale non venga applicata.
Di per se tutta questa manovra è già anticostituzionale,il fine è evadere una sentenza della Corte e quindi non applicare la Costituzione.
Inoltre la certezza del diritto prevede la non retroattività della’applicazione di norme migliorative,se non riconosciute da esigenze erga omnes e non ad personam.
Esempio,oggi sono stato offeso,secondo le leggi vigenti,domani il potente di turno si fa fare o peggio,avendone la possibilità fa una legge che lo esima dal giudizio ma
A me rimane l’offesa e il rancore di essere trattato da cittadino di serie B. A meno che non si debba ritornare alle ordalie o alla legge delle giungla.
Alla fine si tratta di reati ipotizzatii,ma se veri svolti soprattutto per arricchimento,egoismo e disprezzo delle regole financo commerciali.
Con queste ombre molti potrebbero pensare che costui non può possa essere all’altezza di governare?
Pertanto Io mi farei giudicare subito, a meno che non sappia che è meglio di no nel concreto e non nel principio.
Chiudo pensando al sig.Mancino che parla quando non deve,la sua chiamiamola cosi missione si basa soprattutto nel giudicare il comportamento dei magistrati,se le leggi che vengono
Emanate sono o non sono buone o costituzionali ci penserà in primis il Presidente della Repubblica e poi la Corte Costituzione o i referendum dei cittadini.
Ad maiora.

lorenzo sca 24.11.09 12:32| 
 |
Rispondi al commento

..................................................

IL CASO ORLANDI: NOVITA'

senza "chi l'ha visto" l'indagine sul caso orlandi sarebbe stata affossata
proprio da chi doveva e dovrebbe indagare?

il programma porta sempre elementi nuovi sul caso che lega la banda della
magliana, il suo capo renatino de pedis e lo ior vaticano.
chi dovrebbe approfondire si perita di screditare i testimoni che vengono
rintracciati da questo programma di rai 3.

approfondendo delle note di agenzia che screditavano i pentiti della
magliana rispetto alle nuove rivelazioni "chi l'ha visto" ha scoperto che
non avevano fondamento.

chi fa filtrare storie inverosimili per mettere in una luce sospetta dei
testimoni?
i giornalisti di "chi l'ha visto" non si limitano a prendere per buone le
versioni che gli vengono spacciate dalle autorità ma verificano. e scoprono
fatti nuovi.

vien fuori che l'identikit - molto somigliante a de pedis - del rapitore
che avvicinò la orlandi, risale addirittura ai primissimi momenti. e che
nessun giudice si sia peritato mai nè d'indagare nella direzione della
banda di de pedis nè di domandare ai pentiti del caso orlandi.
e questo vien fuori solo con "chi l'ha visto"!!!

un solo fatto è certo: il boss della magliana è stato inumato nella
basilica di s.apollinare a roma come fosse un santo.

e questo non può che gettare ombre sul vaticano e sulla chiesa aldilà di
quel che è l'immagine pubblica che vuol accreditare di se.

riguardano la chiesa il riciclaggio di capitali mafiosi da parte dello IOR,
e il credo religioso, fatto di parole e riutali per il fedele imbalsamato
nella superstizione religiosa.

ma parlare di questi temi è come parlare al vento. è come parlare sul
signoraggio bancario.
tutti sottovalutano e rifiutano il tema perchè sembra inverosimile.

così si va avanti conformisticamente aspettando che le tegole programmate
dallo status quo ci caschino inesorabilmente fra capo e collo.


..................................................

gennaro esposito 24.11.09 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera è successo qualcosa di strano...ho pensato si trattasse di problemi con il digitale terrestre, ma poi mi son detta "che diamine, in Abruzzo non è ancora arrivato il digitale!".
Ma allora è tutto vero?Ho davvero visto...quello he ho visto?

E' come il ricordo di un sogno poco nitido...però di una cosa sono sicura...c'era Berlusconi in copertina su Rolling Stones.LA ROCKSTAR DELL'ANNO!
Se ne stava beato lì, sornione, traslucido più del solito con i colori della MIA bandiera spiattellati addosso.

LA ROCKSTAR DELL'ANNO!

Ho cercato di trovare l'ironia nascosta tra le righe,ma...nienta da fare...è LA ROCKSTAR DELL'ANNO, davanti a Obama e il Papa.

I giornlisti entusiasti.

Ho cambiato tg.

Toh eccolo di nuovo.Questa volta sembra mi fissi dalla copertina, sarcastico.
C'è anche Apicella adesso,fanno sfumare la sua immagine su quella di Slash.Mi pare giusto.
Oh ecco le foto del cavaliere con la bandana o da giovane cantante di crociera.
"La Neverland di Micheal Jackson è una mansardina nei confronti di Villa Certosa"
Una domanda, mi consenta:
Ma Jackson (pace all'anima sua)non era quello che aveva avuto problemi di pedofilia a Neverland???

E intanto le note dei mitici ACDC accompagnano il carosello.
E'Back in Black.Ma si, quella del tizio scappato dalla forca che dice che non lo prendereanno mai più, che ha nove vite, che è una potenza...
Letteralmente è Tornato in NERO.
Chiaro, per chi avesse ancora dubbi.

Aurora Bianchini, Penne Commentatore certificato 24.11.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Un altro pentito accusa Berlusconi
"Ebbe un ruolo nelle stragi del '93"

Pietro Romeo conferma di avere appreso da Spatuzza e dagli altri artificieri della sua cosca che le stragi "venivano fatte per il 41 bis e che c'era un politico di Milano che aveva detto a Giuseppe Graviano di continuare a mettere le bombe. "Giuseppe Graviano - afferma Romeo sempre per averlo appreso dai suoi complici - aveva fatto questi discorsi, che si doveva fare attentati con bombe perché lo aveva detto un politico di farle. Il politico diceva di fare questi attentati a cose di valore storico artistico".

--------------------

Eh, che bel presidente che abbiamo.
Proprio una personcina a modo...

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda, credo non banale a Tremonti:

"e' nata prima la gallina o prima l'uovo, se prima l'uovo, da quale buco di culo sara' mai uscito?"

topastro in dubbio 24.11.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Leghisti: puzzolente diarrea di broccoli e lattuga

I padroni del mondo gli stanno smantellando, delocalizzando, l'industria e la colpa di chi è, per questi alcolizzati? La colpa è dei poveri! Non se la prendono con chi li sta facendo precipitare nella miseria! No! A quelli gli leccano il culo più di prima! La puzzolente diarrea di broccoli e lattuga che ha steso il tappeto rosso alla mafia, tant'è che è Milano la vera capitale della mafia, si sono inventati pure il bianco natale! Ma quando mai la merda è bianca?
E tutto questo perché? Perché ce l'hanno piccolo!:)

sancho . Commentatore certificato 24.11.09 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=j2VqvttqHSM

Peter Gomez sulla riforma della giustizia

cettina. .., isola Commentatore certificato 24.11.09 12:09| 
 |
Rispondi al commento

cos'è la giustizia sociale?

chi non ha mai provato i morsi della fame non puo' comprendere le ragioni di un barbone messo male su una panchina che si trascina dietro un pezzo di pane raffermo come se da quello dipendesse l'intera sua vita.

la gente che passa vedendolo prova fastidio e si chiede perchè non faccia nulla per aggiustarsi almeno un po' e perchè non compri qualcosa di meno fetente da addentare con i suoi molari precari.

la gente dopo una giornata di lavoro che si succede velocemente alle altre sino ad accorciargli la vita con la smemoria, accende il regime mediatico.

il televisore gli parla di un omicidio per futili motivi a seguito di una lite fra balordi alla stazione e così il giudice dall'alto del suo stipendio e supposizioni sa che deve applicare la legge e lo condanna al massimo della pena. l'imputato puzza e non ha l'avvocato di fiducia che gli sorride ossequioso al bar del tribunale.

l'imputato è stato giustamente condannato mentre l'erede scapestrato e imbecille di una ricca famiglia italiana è ripreso per i capelli dal coma intrippato com'era di coca eroina e trans. ora dà interviste sulla rete nazionale e propone la sua nuova gamma di occhiali da 2000 euro che si limta a firmare.

l'imputato ch'era un balordo è stato giustamente condannato per il suo delitto.
molto prima l'aveva già condannato la società. noi.
la lite era scoppiata - pensate un po' - perchè un altro scarto della società era ubriaco e aveva cercato di sottrargli un putrido pezzo di pane. ma la perizia ha detto ch'è sano di mente e quindi ha agito con crudeltà.

tu sai veramente cosa sia la giustizia sociale?

io spero la crisi sia peggio di quella del '29 e lo faccia capire a tutti!

gennaro esposito 24.11.09 12:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sai che nuova c'e' caro Travaglio?
Che ci siamo rotti i c... di questo post setimanale su Berlusconi e affini, ma a te chi ti paga per anestetizzare tutti coin i soliti 2-3 argomenti perenni?.

Parla di cose serie ben al di sopra di loro.. una volta nella tua vita se ne sei capace!! oppure sei solo complice burattino che si da arie da grande giornalista.

Parla della frode del cosiddetto riscaldamento globale, scoperto essere nulla di piu' di una montatura fatta di dati truccati ad arte per anni da sedicenti scienziati e climatologi . Le vere cause dei problemi del clima sono altre, ovvero il Sole e i cambiamenti dell'intero sistema solare tutti i pianeti si stanno riscaldando lo sapevi genio, anche su Marte Giove e Saturno ci sono le macchine e le fabbriche?.

Un intero nuovo ordine mondiale sta per essere creato sulla base di provate BALLE venute fuori ora a causa di email di alcuni di questi sedicenti scienziati, ma da molti gia' sospettato da anni. Questo significherà TASSE, LIMITAZIONI, e altre limitazioni della sovranità degli stati già ai minimi storici, controllo da parte di una sedicente elite. Vatti a leggere l'articolo di un giornalista americano che lo conosce da decenni sul nuovo Presidente Europeo Herman Van Rompuy (non eletto ma assegnato) alla fine dell'articolo ecco come come lo definisce:

Una volta condivideva i nostri stessi valori e credeva in un mondo giusto, oggi come SAURON (del signore degli anelli) "è diventato un'altra cosa" ora è eletto a capo dell'europa e dall'alto della sua torre ci governerà. Non ti preoccupi un pochino?

Allora che dici Travaglio? berlusconi è il nostro unico problema vero?.

ma mi faccia il piacere..

Chi è interessato si traduca questo post illuminante sulla situazione.

http://pajamasmedia.com/blog/viscount-monckton-on-global-warminggate-they-are-criminals-pjm-exclusive/

Gilgamesh . Commentatore certificato 24.11.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento

avviso ai naviganti:

il "generale di alassio" è tornato!

Mandi!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 24.11.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il Giornale", "Libero" e "La Padania":
triplo attacco al «camerata» Fini

Nuove critiche dai quotidiani di centrodestra. Quello di Feltri ricorda lo "sdoganamento" dell'allora leader del Msi. Gli altri ricordano alcune sue vecchie posizioni anti-immigrazione

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Premetto che chissenefrega di fini, a mio modestissimo parere i migliori restano sempre "Quelli del pollaio"...
le martellate nei coglioni che si danno da soli e le inculate che prendono regolarmente sono meravigliose...

LEGAIOLI PIGLIAINCULO

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 11:50| 
 |
Rispondi al commento


Caro Marco, volevo salutare voi del Fatto Quot. e farvi un applauso per aver dedicato attenzione a quel bimbo di nome Daniele, che nel silenzio stà lottando per stare in questo mondo di ladri.....un bimbo così si merità di + di qs italia, molto di + , e anche tutti coloro che si sono interessati a lui si meritano di+

sperem cà la cambia......
forza Daniele !!!!!!

capitan harlock 24.11.09 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Notizie importanti su HERA s.p.a.
Ai membri di LISTA CIVICA BEPPE GRILLO BOLOGNA e a chiunque interessi. Lista Beppe Grillo - Bologna 23 novembre alle ore 16.19 ODG 23/11/2009.

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO INERENTE LA REPUTAZIONE E L’ETICA AZIENDALE DEL GRUPPO HERA SPA

Il consiglio comunale di Bologna

Premesso :

Che HERA S.p.A è una “public utility” controllata, attraverso un patto di sindacato, da numerosi enti locali Emiliano Romagnoli tra cui il comune di Bologna

Che il Comune di Bologna è il maggiore azionista di Hera S.p.A. con una quota di azioni pari al 14,76 %;

Che HERA S.p.A detiene il 100% di HERA COMM, la quale si occupa di vendita di gas ed energia elettrica

Che HERA COMM detiene il 50,01% di HERA COMM MEDITERRANEA la quale si occupa di produzione, acquisto, trasporto e vendita di energia.

Che il restante 49,99% di HERA COMM MEDITERRANEA è detenuto dalla società S.C.R. s.r.l.

Che all’interno del C.d.A di HERA COMM MEDITERRANEA siede, come rappresentante della S.C.R. l’imprenditore Giovanni Cosentino

Considerato
Che HERA SPA grazie ad HERA COMM MEDITERRANEA vede entrare all’interno delle sue casse decine di milioni di Euro.

Che HERA SPA si è dotata di un codice etico che le proibisce comportamenti opportunistici contrari dell’organizzazione o all’etica sociale

Che nel 1997 la prefettura di Caserta ha negato la certificazione antimafia alle società all’interno delle quali sedeva Giovanni Cosentino

Invita :
Il Sindaco, di concerto con gli altri soci all’interno del patto di sindacato, ad adoperarsi affinchè persone delle quali non può essere garantita l’onestà e l’estraneità al mondo della camorra, non siedano all’interno di società partecipate dal comune di Bologna

Giovanni Favia

Carlo L., Ravenna Commentatore certificato 24.11.09 11:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo uno scambio con il Brasile.
Loro ci danno Battisti e noi gli diamo il nano.
Lui ci guadagna perché la sono migliori sia le donne che la cocaina e noi ci togliamo dai coglioni un mafioso.
Quando si accorgeranno che li abbiamo fregati lo riprenderemo indietro e lo manderemo direttamente all' ospizio.


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Soluzione e' Molto semplice.

Troviamo un'isoletta deserta nel territorio italiano...oppure ne requisiamo una qualsiasi.

Dividiamo lo stato in due

Bad Italy (Bad Company)
Good Italy (Good company)

Nella Bad company ci mandiamo tutti i mafiosi piduisti politici di merda che hanno causato il disastro negli ultimi anni...(ricordiamo chi ha governato la maggior parte del tempo gli ultimi 10 anni).

Naturalmente nella bad company ci mettiamo tutto il debito pubblico...ci penseranno poi loro a pagarlo.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 24.11.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

UN POLITICO DI MILANO CHE AVEVA DETTO DI METTERE LE BOMBE?

Estratto da Repubblica:

Pietro Romeo conferma di avere appreso da Spatuzza e dagli altri artificieri della sua cosca che le stragi "VENIVANO FATTE PER IL 41 BIS E CHE C'ERA UN POLITICO DI MILANO CHE AVEVA DETTO A GIUSEPPE GRAVIANO DI CONTINUARE A METTERE LE BOMBE”. "Giuseppe Graviano - afferma Romeo sempre per averlo appreso dai suoi complici - aveva fatto questi discorsi, che si doveva fare attentati con bombe perché lo aveva detto un politico di farle. Il politico diceva di fare questi attentati a cose di valore storico artistico". E sempre stando a quanto aveva appreso da altri mafiosi e dallo stesso Gaspare Spatuzza, Romeo aggiunge che "era Giuseppe Graviano che andava a trovare il politico con il quale aveva i contatti".

“E’ PURE BOMBAROLO”, l’ammazza processi non basta più, “CI VUOLE LO SCUDO SPAZIALE”?

Paolo R. Commentatore certificato 24.11.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento

A parer mio il Nano di arcore, con le visite nei paesi arabi, si sta preparando la strada x la fuga,.... craxi insegna, altro che viaggio diplomatico

Alberto V. 24.11.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo volentieri ai quesiti che mi pone il Sig. Luca Popper alle ore 09:43 di oggi.


Egr. Si. Luca Popper,

In Italia abbiamo un ordinamento giuridico a Costituzione rigida.
Cioe’ pone la Costituzione al di sopra delle leggi nel sistema del Diritto.

Quindi il mio paradosso della presentazione di una legge che legalizzi l’omicidio, ne fa una proposta di legge PALESEMENTE incostituzionale.

Stessa cosa sarebbe il paradosso della presentazione di una legge che cancelli la Costituzione.

Quindi presupporre che si possa presentare una legge per cancellare l’opposizione avrebbe lo stesso significato di cui sopra come da Art. 90 della Costituzione.

Da qui scaturisce che l’enunciato di Travaglio e’ altamente apodittico.
Cioe’ sostiene una ipotesi gia’ in se stessa viziata dalla totale indimostrabilita’

Per quanto riguarda il Lodo Alfano, come altre proposte di legge “discutibili”, condivisibili o no, ma non palesemente incostituzionali, esiste la Corte Costituzionale che con il suo verdetto mette una pietra tombale sulla costituzionalita’ o meno della proposta stessa.

In riferimento alla mia citazione circa il sicuro intervento dell’ONU, tale citazione, oltre che ad umoristica, voleva significare quanto fossero strumentali le argomentazioni di Travaglio.

Non entro nel merito del suo auspicio di intervento dell’ONU, per i fatti da lei enunciati, trattandosi di pura demagogia speculare.

Cordiali saluti

Avv. E. Casciani

Avv. Casciani 24.11.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle armi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

d.r.e. 24.11.09 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CE LA FACCIO PIU' a vedere intorno a me gente che è completamente disinteressata all'argomento. Gente che dice "e vabbè c'è di peggio". Cosa mi chiedo io, cosa è peggio di quello che stanno facendo all'italia questa banda di corrotti(organizzati)? Lo chiedo a tutti per favore rispondetemi

Manuela Garufi 24.11.09 10:52| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA
IL DIPENDENTE DEL BERLUSCA, MINIMINISTRO BRUNETTA, HA PARLATO DI MERITOCRAZIA; LUI VA LICENZIATO VISTO CHE NON è RIUSCITO AD ARRIVARE AGLI OBBIETTIVI PREFISSATI DALLA AZIENDA CON CUI LAVORA (GOVERNO BRLUSCONI 3).
Nell'ultimo anno i dipendenti pubblici (brutta razza) hanno fatto molte più malattie dell'anno prima, le spese per l'informatizzazione degli uffici non hanno prodotto alcun miglioramento, e i grandi manager del pubblico sono sempre gli stessi affiliati alle cosche politico-affaristiche.
Se non viene licenziato vuol dire che gli obbiettivi "VERI" di questo governo sono stati raggiunti. LO SFASCIO ASSOLUTO DEL SISTEMA ITALIA (che funzionava molto male)
Le mele marce hanno contaminato tutto, e le pere si sono adeguate.
C'è chi, ieri, ha parlato della pausa pranzo degli USA, o della facilità di costruire infrastutture nei paesi ARABI; ma, mi chiedo, samo sicuri di voler apprendere da questi paesi come si vive?
Come si fa la pausa pranzo nei paesi del nord Europa?
Come si costruisce il pubblico in Germania o in Finlandia o in Canada?
Che osso hanno dato al presidente della Camera purchè la smetta di abbaiare?
LORO NON SI ARRENDERANNO MAI....
MA IO HO BISOGNO DI UN LAVORO!!!!!!

giovanni d., san nicandro garganico Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento

l'immunità che vogliono in parlamento sarebbe impunità anche se si sparassero addosso l'un l'altro. i commessi parlamentari dovrebbero indossare giubbetti anti-proiettile e mettere metal detector all'entrata di camera e senato!
tutto questo perchè sono nonomiati-e-non-eletti al parlamento!

gennaro esposito 24.11.09 10:26| 
 |
Rispondi al commento

BENEDICI I BAMBINI

"Bless the child" dei Nightwish
("Benedici i bambini")
un video crudo, un grande brano,
per risvegliare le coscienze
su come stiamo tirando su
i nostri figli..."

dalla Home Page del mio sito:
www.webalice.it/barlow

Vi invito a vederlo; si tratta pur sempre di un brano bellissimo. Anche se non tutti conosciamo l'inglese, credo che il video sia piuttosto esplicito
.

NON E' NORMALE che in un paese
che pretende di essere democratico
nessuno (e dico nessuno!)
parli dei contenuti dell'educazione.

e. b. (barlow)


N. B. Siamo ostaggio di un governo terroristico-mafioso-criminale. Berlusconi sta rovinando tutto il rovinabile. Noi e il futuro dei nostri figli.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per l'informazione e l'impegno.
Siamo con voi, e siamo tantissimi!!!

Loris C. Commentatore certificato 24.11.09 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Il diritto antitrust ha il duplice scopo di garantire i diritti del cittadino-consumatore, e la libera concorrenza delle imprese. La nascita di un trust è associata ad un più generale pericolo democratico per la posizione di forza che un soggetto monopolista di natura privata assume nel mercato di riferimento. Si pensi, ad esempio, al potere assunto nella Germania nazista dai cartelli del settore elettrico AEG, dell'acciaio (Vereinigte Stahlwerke AG) e della chimica (IG Farben).

Gli Stati nazionali potrebbero non avere la forza e l'autorevolezza di legiferare in merito a poteri economici troppo forti, che vengono a crearsi in situazioni di monopolio.

Più regole in Cina, arriva la legge antitrust
Via libera di Pechino all' approvazione dei 56 articoli del provvedimento
(8 luglio 2006) - Corriere della Sera

Le imboscate delle lobby sono finite. La Cina avrà la sua «carta fondamentale dell' economia», una legge antitrust che raccoglie le esperienze europee e statunitensi ma che è pensata e scritta per correggere le distorsioni del suo mercato interno, per difendere «il diritto di tutti gli imprenditori alle opportunità» offerte dallo sviluppo, infine per eliminare una dispersione normativa che lascia spazio alla formazione di posizioni dominanti punitive per i piccoli competitori.

Le reazioni sono le più varie. C' è chi accoglie questo provvedimento con sentimento di preoccupazione temendo che esso nasconda una svolta protezionista a danno degli investitori stranieri (improbabile in quanto la Cina senza investimenti stranieri si ritroverebbe con il prodotto interno lordo dimezzato e non ricoprirebbe la posizione di quarta economia al mondo).

Non vi è dubbio che la legge sia una trincea scavata per difendere i tesori industriali cinesi dall' assalto dei più forti soggetti economici esteri, anche se, in verità, a temere i contenuti delle nuove norme sono soprattutto le imprese che si sono assicurate posizioni di monopolio.

§§§
cin cin da noi niente 'bellusconi'.

Renato Curcioni (bca) Commentatore certificato 24.11.09 10:02| 
 |
Rispondi al commento

BERSANI: SERVE UNA LEGGE ANTITRUST E DOBBIAMO ANDARE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 19 SETTEMBRE A ROMA PER LA LIBERTA' D'INFORMAZIONE
INFORMAZIONE: BERSANI, C'E' BISOGNO DI LEGGE ANTITRUST =
(ASCA) - Milano, 6 set - 'Il sistema dell'informazione ha bisogno di una semplice e buona legge antitrust'. Lo ha detto Pierluigi Bersani ribadendo la necessita' di adottare una normativa sul conflitto di interessi. 'Per me se sei concessionario di un bene pubblico non puoi esercitare funzioni esecutive di governo'. Bersani inoltre ha sollecitato la platea a partecipare 'tutti quanti alla manifestazione del 19 settembre per la liberta' di informazione.

LEGGE ANTITRUST

Insieme di norme, nazionali (l. n. 287 del 10/10/90) e comunitarie (artt. da 85 a 94 del Trattato di Roma), con le quali si cerca di impedire che le imprese pongano in atto comportamenti anti-concorrenziali, per esempio intese restrittive della concorrenza o abusi di posizione dominante.

In Italia l'introduzione di una normativa antitrust nazionale avvenne con notevole ritardo sia rispetto agli altri Stati europei, sia rispetto alle Comunità europee: solo nel 1990, infatti, fu approvata la legge 10 ottobre 1990, n. 287, recante "Norme per la tutela della concorrenza e del mercato". Questo ritardo è stato generalmente spiegato con il prevalere di fattori istituzionali, politici e culturali che hanno reso a lungo poco favorevole l'atteggiamento prevalente nel nostro Paese verso il mercato, l'iniziativa economica individuale e la concorrenza, a dispetto degli auspici formulati dalla dottrina giuridica fin dagli anni quaranta, in particolare da Tullio Ascarelli, e successivamente da altri studiosi, tra cui Guido Rossi.

La legge introduce due fondamentali forme di violazione: l'abuso di posizione dominante e l'intesa restrittiva della concorrenza. Le violazioni antitrust negli Stati Uniti hanno rilevanza penale, mentre nel diritto europeo sono punibili con sanzioni amministrative.

Renato Curcioni (bca) Commentatore certificato 24.11.09 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Brasilia, 20 nov. - (Adnkronos) - Il ministro della Giustizia brasiliano, Tarso Genro, ha dichiarato che il governo sta orientandosi a non estradare l'ex terrorista dei Pac, Cesare Battisti, per ''ragioni umanitarie e politiche''. ''L'Italia non e' un Paese nazista ne' fascista, ma constatiamo che vi e' una crescita preoccupante del fascismo fra gli italiani'', ha dichiarato Genro, che lo scorso gennaio avevo concesso lo status di rifugiato politico a Battisti, secondo quanto riporta il quotidiano brasiliano Estadao. ''Il fascismo sta guadagnando forza, anche in settori del governo'', ha aggiunto.

§§§§§§§§§§§

Bene così.
La figura di coglionazzi italioni è completa.

Renato Curcioni (bca) Commentatore certificato 24.11.09 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Del commento dell'avv. Casciani, mi sono soffermato su questo:

"Qualcuno mi chiede di specificare cosa e’ palesemente apodittico nell’articolo del sig Travaglio.
La Costituzione prevede che non si possano proporre leggi PALESEMENTE anticostituzionali, per cui la possibilita’ che il Sig Travaglio espone e’ prettamente frutto di fantasia e inconsistente."

Voglia perdonare la mia ignoranza in materia giuridica avvocato, ma CHI o COSA stabilisce che una legge sia stata proposta in condizione di PALESE incostituzionalità?
A mio avviso, anche il discutissimo Lodo Alfano era palesemente incostituzionale, eppure ha superato l'approvazione delle camere e la firma del Presidente della Repubblica.

Travaglio può essere quindi poco ferrato sulla materia (e a me non pare) ed essersi espresso con una ipotesi sicuramente paradossale. Ma l'esempio ci sta tutto, non crede?

Tra l'altro vorrei anche sapere, a proposito del probabile interessamento dell'ONU che Lei cita: pensa che l'ONU possa o debba intervenire anche nel caso in cui le sentenze di condanna non venissero eseguite, come nel caso dei politici condannati e mai incarcerati o di terroristi pluriomicidi già in libertà con ridicoli espedienti? Oppure, come nel caso della sentenza di condanna del TAR per la scuola di Milano che imporrebbe al comune la riapertura, ma che questo se ne frega e manda anzi, il reparto celere perchè la scuola resti chiusa con la forza?

Buongiorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 24.11.09 09:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Yascha Mounk, giornalista e politologo di Harvard, direttore della rivista politica The Utopian, analizza la situazione italiana: «Un centrodestra irresponsabile che non difende i valori democratici e un centrosinistra inefficiente». Berlusconi? «Il pericolo maggiore per lui non sono i processi ma i suoi alleati. Bisogna guardare con attenzione a Fini».
Perfino in Usa l'hanno capito, gli elettori italiani ancora no: la TV non lo dice, compagno.

cesare beccaria Commentatore certificato 24.11.09 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo il motto, meglio tardi che mai, il PD ha deciso di scendere in piazzetta.

cesare beccaria Commentatore certificato 24.11.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che questo ex direttore di banca non si riesca a trovare, Beppe?? La svizzera è a un passo...

VENERDÌ 30 OTTOBRE 2009 13:07 GIUSEPPE MOREA ATTUALITÀ - ECONOMIA
Tio.ch ha pubblicato ieri un articolo con dei
contenuti shock per il gotha della politica e della
finanza italiana, che da anni accumula miliardi e
miliardi di euro (per gran parte sottratti al fisco) alla
faccia dei cittadini onesti. (...)
Dopo il blitz di Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate dell'altro giorno la tensione tra gli esperti svizzeri del
settore è alle stelle. Un ex direttore con anni di esperienza alle spalle presso una delle più grandi banche
in Ticino ha dichiarato che se lui parlasse, "il governo italiano cadrebbe in un giorno". "Non c'è nessun
esponente del Governo, nessuno del mondo dell'economia italiana che non abbia un conto in Svizzera".
Già da sola questa dichiarazione potrebbe mettere i cittadini in allarme sulle reali intenzioni dello scudo fiscale
recentemente approvato tra mille polemiche: ci sono quindi anche i politici ad avere denaro sporco in Svizzera?
Per questo si sono messi daccordo per farlo rientrare? Per questo Berlusconi si è esposto così tanto alle critiche
che provenivano dai giustizialisti? Per questo alcuni esponenti dell'opposizione "si sono dimenticati" di votare
contro lo scudo? Domande pregnanti, che forse un giorno troveranno una risposta.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 09:29| 
 |
Rispondi al commento

DEDICATO A NAPOLITANO:

È il vecchio motto dei fratelli Rosselli: non mollare.
Loro pagarono con la vita.
Ora in Italia non c’è in gioco la vita delle persone. Ma ci sono i valori per i quali abbiamo combattuto.
In ballo c’è la buona democrazia: è abbastanza per non mollare, Carlo Azeglio Ciampi.

cesare beccaria Commentatore certificato 24.11.09 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Dott. Travaglio,
non è che quanto lei riporta sia solo un lato della medaglia ? La prego legga questo breve stralcio e mi aiuti a capire se è corretto quanto da Lai ascoltato o quanto è scritto nel libro verde. Grazie
Estratto da:
“Ministero dell’Economia e delle Finanze
Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica
Libro verde sulla spesa pubblica
Spendere meglio: alcune prime indicazioni
Doc. 2007/6
Roma, 6 settembre 2007

Par.: 2.1
Per quanto riguarda il settore della giustizia, nel confronto internazionale l’Italia risulta disporre di un numero di magistrati e di un impiego di risorse finanziarie non inferiore, e talvolta superiore a paesi che pure mostrano una performance giudiziaria migliore. Anche considerando la dinamica delle dotazioni totali di magistrati e collaboratori negli ultimi anni, non risultano vistose carenze strutturali dell’Italia sul fronte delle risorse umane. Poiché i risultati del sistema giudiziario sono invece ben inferiori a quelli esteri, è evidente che esiste uno spazio promettente di intervento per spendere meglio, anche prescindendo dai problemi dell’ordinamento e restando sul terreno meramente organizzativo.
Un aspetto importante per il perseguimento di maggiore efficienza ed efficacia nella spesa per la giustizia, riguarda la dimensione degli uffici giudiziari. L’analisi dei dati evidenzia l’esistenza nell’organizzazione di rilevanti economie di scala non sfruttate e rivela che un importante elemento di inefficienza dell’offerta di giustizia in Italia risiede nella dimensione troppo limitata degli uffici giudiziari.”

Ezio P. Commentatore certificato 24.11.09 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro dottor Travaglio, come potrà notare dai commenti, della categoria dei magistrati a cui lei è molto affezzionato, non importa a nessuno, non è sicuramente una categoria che riscuote ne l'affetto ne l'ammirazione di molti, anche se al suo interno ci sono stati uomini di altissima qualità morale e personale , ma disgraziatamente come avviene dappertutto le percentuali delle mezze figure è ecuamente distribuita in tutte le categorie. In quelle che hanno un potere molto forte, come in questa, le mezze figure creano danni ancora più grandi.
Non li difenda troppo, lasci che siano loro a porre rimedio ed a ripulire la sfera in cui operano a cominciare dalle areee di maggiore responsabilità

ugo arcaini, torino Commentatore certificato 24.11.09 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 23 nov. (Adnkronos/Ign) - Gianguerino Cafasso, personaggio di primo piano nella vicenda Marrazzo, morto il 12 settembre scorso in una camera d'albergo di via Salaria, potrebbe essere stato ucciso. Inizialmente si era pensato che Cafasso, indicato come pusher e protettore di trans, fosse stato stroncato da un'overdose di cocaina, ma ora gli investigatori non escludono invece che possa essere la prima vittima del giallo che venerdì scorso ha visto anche la morte di Brenda, il trans che, come risulta dall'inchiesta, ebbe due incontri con l'ex presidente della Regione Lazio

Nella vicenda Marrazzo Cafasso è stato il personaggio incaricato di 'piazzare' il video girato in via Gradoli relativo all'incontro tra l'ex presidente della Regione Lazio e il trans Natalie. Cafasso, come risulta dall'inchiesta, prese contatto con una redattrice del quotidiano 'Libero', ma l'affare non andò in porto. Secondo la versione dei carabinieri finiti sotto inchiesta fu Cafasso stesso l'autore del filmato che riprendeva Piero Marrazzo in compagnia della trans, ma in Procura non si ha in proposito alcuna certezza.

§§§§§§§§§§

questo governatore del Lazio era diventato un pornostar e non lo sapeva. Era ripreso da varie angolazioni. Forse anche a casa ?
Molto strano. O forse è normale in questo paese.

Renato Curcioni (bca) Commentatore certificato 24.11.09 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Il male dell'Italia consiste nella pausa pranzo, lo ha affermato il DC Rotondi, grande cervello dato all'ammasso di Mediaset , culi e tette.

cesare beccaria Commentatore certificato 24.11.09 09:22| 
 |
Rispondi al commento

* Riposto

l'Avvocato Casciani e' un fico: perche' ha messo in mutande Travaglio dileguatosi nel nulla con una spiegazione che al contrario dei TRAVASERMONI e' stata lineare comprensibile e SINTETICA MAREMMA CANE! CAPITO TRAVAGLIOOOOOOOOOOOOO !!!!

Qualcuno mi chiede di specificare cosa e’ palesemente apodittico nell’articolo del sig Travaglio.

La Costituzione prevede che non si possano proporre leggi PALESEMENTE anticostituzionali, per cui la possibilita’ che il Sig Travaglio espone e’ prettamente frutto di fantasia e inconsistente.

Travaglio recita: “…mettete il caso che facessero una legge che dice che in Parlamento votano soltanto i Deputati e i Senatori della maggioranza e quelli dell’opposizione non votano…”
Questa ipotesi e’ tipicamente apodittica poiche’ indimostrabile, essendo un ipotesi impossibile da verificarsi in quanto PALESEMENTE incostituzionale.

Con questo metodo possiamo anche proporre una legge per rendere legale l’omicidio con tutti i passaggi Costituzionali.

E’ chiarissimo che in questo caso, come in quello di Travaglio, l’ONU manderebbe le sue truppe per vanificare le azioni di un popolo impazzito.

Per quanto riguarda il possibile rifiuto a promulgare una legge, il Presidente della Repubblica ha tre limiti costituzionali:

Limite relativo: chiamato usualmente “rinvio”, cioe’ puo’ rinviare alle camere per una nuova deliberazione, ma e’ obbligato dopo a promulgare.

Limite assoluto 1 : non puo’ promulgare atti che non siano leggi.

Limite assoluto 2: come da art. 90 della Costituzione il Presidente puo’, anzi deve, rifiutarsi di promulgare in caso di alto tradimento ( si chiama quindi “rifiuto”
E in caso di attentato alla Costituzione si procede al rinvio per gravi motivi e al successivo rifiuto alla seconda presentazione.

Se ne deduce che il Presidente della Repubblica ha l’unica facolta’, eccetto in caso di “colpo di Stato”, di rinviare alle Camere per una nuova deliberazione e l’OBBLIGO di promulgare alla seconda presentazione.


Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Loacker Napolitaner non firmare anche le parole crociate..

mark kaps Commentatore certificato 24.11.09 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Quadrati:"Abolizione del sesso,gli italiani devono essere più produttivi"

mark kaps Commentatore certificato 24.11.09 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Basta con la pausa pranzo..tutti a tirar di coca..bisogna muovere l'economia..

mark kaps Commentatore certificato 24.11.09 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Esimio ed Egregio Dr.Travaglio,
mi permetto bonariamente di suggerirle di dare al suo Passaparola, che ne so, un tocco di vivacita'?
Oggi sono riuscito a seguirla per parecchi minuti ma poi stavo per cadere dalla cadrega, ipnotizzato!
Per esempio, e lo dico senza sarcasmo, siamo in tema natalizio, faccia una puntata con in testa il berrettone di Babbone Natale e con una maschera da Berlusconi, satira. Non dico di mettersi il naso rosso, ma insomma, si, capisco Lei..deve,parlare ; spiegare le tragedie italiane, non e' facile...bügia nen.
Idee da Insettone, magari mentre parla alle sue spalle si vede una serie di immagini luminose che
scorre, esempio le belle veline, le tende in Abruzzo, le ville del Cavaliere, etc.etc. ma per
favore, mai la Sua Faccia,o quella di Alfano e tanto meno di Ghedini! Cerea a Tüti

topastro triste 24.11.09 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pausa pranzo
Rotondi: "Un rito che blocca l'Italia, inutile, andrebbe abolita"

Piu' che la pausa pranzo, secondo me, chi blocca l'Italia è tutta quella mandria di magnaccioni col culo che ha preso la forma della poltrona che bivacca in parlamento.
Inutili e costosi, andrebbero aboliti per operare un ricambio che sia davvero ossigenante per il nostro paese.

Sono queste le cose importanti per gli italiani? Abolizione della pausa pranzo?

vito___ farina Commentatore certificato 24.11.09 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ha detto che ci parla a reti unificate.
Sono un pò emozionato.
Deve essere una questione importante.
Un evento mediatico da non perdere...
Sarà in Mondovisione?
Titolo:
Ghe pensi mi!
La Riforma della Giustizia Italiana in 30 minuti.
E vai con le legnate in testa.
Così impariamo a non farci i cazzi nostri.
Credevate di essere liberi eh?
Magari pure democratici....
Quelli che ...... credono di essere liberi e democratici e un bel giorno si ritrovano tutti in camicia nera...o in galera.
Saluti!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 24.11.09 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Pausa pranzo
Rotondi: "Un rito che blocca l'Italia, inutile, andrebbe abolita"

QUALCUNO MI SVEGLI NON APPENA HANNO FINITO DI "GOVERNARE".

ps:
ieri hanno sperimentato il "viaggio breve".
Si prende l'autobus, e se questo non arriva entro un tot di tempo prestabilito a seconda della destinazione che si intende raggiungere... si ferma, si fanno scendere le persone e l'autista fa marcia indietro per tornare al capolinea di partenza.
Dovevi vedere la contentezza dei passeggeri!

vito___ farina Commentatore certificato 24.11.09 08:46| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli che sostengono l'ipotesi del "complotto" della magistratura contro il nostro presidente; per favore, potreste indicarmi una dichiarazione, un'intervista, una qualunque testimonianza di un qualunque mebro dell'apparato giuridico italiano che suffraghi questa ipostesi?
Non so un cancelliere in pensione, una segretaria, un magistrato col dente avvelenato, un giudice al quale sia stata rovinata la carriere che ammetta "si avevamo ricevuto pressioni affinchè si procedesse contro Berlusconi".

Ci sarà pur qualcuno.

O le migliaia di magistrati, giudici, cancellieri, addetti alle fotocopie fanno tutti quadrato per parare il culo alla categoria?

al lupo Commentatore certificato 24.11.09 08:45| 
 |
Rispondi al commento

chi difende l'indifendibile, è un colluso, mafioso, corrotto.
difendere le posizioni, non significa a tutti i costi prostituirsi, ma far capire agli altri, le proprie motivazioni su di un fatto, difendere a tutti i costi chi non è "sano", è peccato mortale! come dice la chiesa (perlomeno ricordatevi di essere cattolici, come voi dichiarate di essere, o fate come il vostro "nanocapo" che dichiarate quello che fà comodo).
P E N T I T E V I ! ! ! ! ! ! !

CHI DIFENDE I BUGIARDI, NON ANDRA' IN PARADISO

valter p., roma Commentatore certificato 24.11.09 08:43| 
 |
Rispondi al commento

per favore, manda questo tuo capolavoro a Casini, veltroni, bersani e agli addetti stampa del vaticano (i buoni cattolici, gli onesti cattolici!) Mandaglieli a nome mio, per favore. Oppure dammi le loro mail. Così non potranno accampare scuse di ignoranza. Grazie di cuore, grazie di esistere.

pietro denisi 24.11.09 08:43| 
 |
Rispondi al commento

INTERMEZZO


http://www.youtube.com/watch?v=6a_dG5ZTEKg


Ed una radiosa giornata a tutti...

nonno arzillo Commentatore certificato 24.11.09 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo in mano all'improvvisazione..una jam session della mafia..

mark kaps Commentatore certificato 24.11.09 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Serata privacy e recchioname vario da Vespasiano , mancavano solo trans Gasparri e l'on. Merdaroli della legge è disuguale per tutti e dei pompini ai dromedari islamici di Gheddafi.

Il rottoinculismo leghista delle leggi vergogna ha riscoperto la figura del gauleiter ,la spia nazista di caseggiato, manca il kapo e poi siamo in piena democrazia.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 24.11.09 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Lo "scrivano fiorentino" o la "vendetta lombarda"?

mark kaps Commentatore certificato 24.11.09 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Le cose vanno sempre dette per quello che sono...quindi vanno dette nelle sua totalità e non prese e fatte a fettine per proprio tornaconto...se è vero (ma bisognerebbe guardarci bene) che ogni magistrato conclude 1400 processi l'anno...è altrettanto vero che di fatto questi sono formati al 78% da cause "secondarie"...ovvero lasciate nelle mani del G.O.A. (giudice ordinario aggiunto) organo formato da ex avvocati ormai in pensione...che spesso e volentieri tendono a chiudere cause relative sinistri...denuncie condominiali...multe..e altre puttanate simili...mentre le cause "concrete" a danno dei cittadini...vengono portate avanti all'esasperazione...oppure vengono chiuse sempre a favore di chi ha il denaro per aggiudicarsi all'asta il legale migliore...quindi se NON hai commesso un reato...e magari NON eri neanche in zona quando è stato commesso...ma NON ha il denaro necessario per difenderti...sei rovinato...anzi..sei colpevole comunque...e su questo va fatta la riforma della giustizia...processi brevi o processi lunghi non ce ne frega un cazzo...l'importante è che siano processi giusti...e gratuiti per chi non se lo può permettere...perchè la parola "giustizia" parte da "giusto"...e che lo prenda nel culo sempre chi non ha i mezzi per difendersi...non mi pare tanto giusto...

Torno Ogni Tanto Commentatore certificato 24.11.09 08:07| 
 |
Rispondi al commento

ve lo posso dire io che sono a Roma...qui e' tutto un MAGNA MAGNA MAGNA MAGNA MAGNA MAGNA,,,,,QUANTO MANCAAAAAAAAAAAAAAAA???????

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 08:01| 
 |
Rispondi al commento

...in altro contesto, anch'io faccio così: quando stò con una donna, il pensiero è rivolto alla precedente; quando perdo l'attuale me ne innamoro...e giuro che se tornasse, sarebbe l'unica a cui dedicherei la Vita...!

Anche Carlo Azeglio fa così...ora che non ha più nulla da perdere (in considerazione dell'età), vive e parla da "rivoluzionario", mentre quando era pappa e ciccia col potere, andava tutto bene...(...tengo Famiglia...). E io che pensavo che coll'avanzare degli anni ci si rincoglionisse...invece si ritrova vigore e coraggio! e meno male!
Però, oramai l'acqua è passata e al mulino non v'è più NULLA da macinare. (questo pensiero mi vien parafrasando il proverbio secondo cui "...del senno di Poi, son piene le fosse")

max e tux 24.11.09 07:59| 
 |
Rispondi al commento

ma non riusciamo a fermarli in nessun modo sti zozzoni?! a raccontarlo ad un marziano ci prenderebbe in giro o potrebbe pensare ad una barzellatta. siamo al tragico mascherato da macchiette comiche.fosse vivo Totò avrebbe soggetti per un film al giorno...

mitia dedoni, torre del lago puccini Commentatore certificato 24.11.09 07:55| 
 |
Rispondi al commento

sono sempre più dell'idea che chi difende l' attuale primo ministro è un colluso, mafioso, affarista.
come si fà ad accettare il fatto che lui parlerà agli Italiani per spiegare la giustizia.
lui che è quello più implicato.......non dico condannato, ma implicato, se la cosa era successa ad uno di noi, non potevamo neanche mettere il naso fuori dalla finestra.
non possiamo accettare questi soprusi, non dobbiamo permettere più nessun abuso, da qualsiasi persona venga.
speriamo che il 5 dicembre, la stragrande maggioranza delle persone, aderisca al no "nanocapo" dey, basta che chi non può intervenire in strada, lo faccia manifestando il dissenso, anche con la propria coscenza.
qui non è il discorso, con lui o contro, qui il discorso è
L E G A L I T A'........S E R I E T A'.......
C A P A C I T A'........O N E S T A'!!!!!!!!!

valter p., roma Commentatore certificato 24.11.09 07:52| 
 |
Rispondi al commento

il "buon" coglione posta in solitaria tutta la notte.
il suo fido scudiero EDeviato lo accompagna verso la fine del tunnel e l'inizio della galleria.

a parte questo, novità niente!

un caro vaffanculo da alassio ai due EDementi, che come i coglioni viaggiano in coppia!

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO DI NAVIGANTI

Tore Disturba (mandi) Commentatore certificato 24.11.09 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Possiamo discutere quanto vogliamo ma alla fine, rimangono solo parole. La madre di tutti i problemi siamo noi italiani. Chi permette a queste merde di governare e di stare all'opposizione se non noi ? Quindi, non stracciamoci le vesti poichè da questa situazione non si esce. Se dovesse, per assurdo, cadere quel delinquente, farabutto, corroto e corruttore di berlusconi e la sua gang, al potere andrebbe il centro-sinistra o forse ritornerebbe lui. L'unica possibilità di azzerare questa classe politica e dirigente mafiosa è la rivolta civile e non le urne. Cosa, secondo me, alquanto improbabile.

aldo volpe, Bari Commentatore certificato 24.11.09 07:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un conto è licenziare una legge che non ha l'obbligo di firma . Altra cosa è essere costretti a firmare . Ma quello che conta ,in entrambi i casi , è il contenuto del messaggio che si dà al cittadino ,virtuoso con la non firma di complicità e complice con la sottoscriozone .
La prima volta il Napolitano aveva giocato con il messaggino irrituale al presidente del consiglio, la seconda volta ha evitato anche questa sceneggiata sottoscrivendo di brutto l'ennesima legge vergogna .
Penso che nonostante gli starnazzamenti quotidiani sui media,Napolitano, non sarà ricordato come un buon presidente, un Pertini e neppure un Saragat.
Pavoneggiarsi non vuol dire mettere al centro della vita politica gli interessi del cittadino, ma il palazzo con tutte le sue miserie.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 24.11.09 06:25| 
 |
Rispondi al commento

E' dalla NOTTE DEI TEMPI che dormite GUELFI e GHIBELLINI

CHIESA E NOBILTA' DEMOCRATICI E REPUBBLICANI FASCISTI E COMUNISTI ma QUAND'E' che vi SVEGLIATEEEEEEEEEEEEE !!!

POLLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII vi faranno arrosto anche OGGI !

SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!!

Guardate lo schema globale l'ingegnerizzazione globale delle crisi ancora non avete spento la TV ?????? POLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 06:09| 
 |
Rispondi al commento

L'INGANNO di OBAMA e' stato visto DA 4.365.024 persone + il tempo che hanno fermato il contatore.

Vi siete mai domandati perche'?

http://www.youtube.com/watch?v=eAaQNACwaLw&feature=fvw

The Fall Of the Republic 774.661 volte

http://www.youtube.com/watch?v=VebOTc-7shU

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 05:58| 
 |
Rispondi al commento

Aveva detto la verita' Aaron Russo ?

http://www.youtube.com/watch?v=W3cfQq5AXJ0

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 05:37| 
 |
Rispondi al commento

VERICHIP ha comprato STEEL VAULT una societa' che si occupa
di Identita' rubate carte di credito edenaro rubato con carte di credito. Ecco l'anello mancante dei microchip proposti attraverso il piano OBAMA della SANITA'.

OBAMA METTERA' IL MARCHIO DELLA BESTIA a TUTTI.

http://www.youtube.com/watch?v=2T4P9cEufrU

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 04:23| 
 |
Rispondi al commento


Arcidembolina che risveglio duro....
appena una apre gli occhi viene subito
catapultata nel crudele mondo del DELIRIO !

Vabbè...vado !

P.S.
Vi lascio \_/) in thermos !

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.09 04:00| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

che bella ubuntu 9.10!!

peccato che non funziona

brutti deficenti dopo vi lamentate che la gente sta

alla larga da linux.

rotondi gianfranco nonciclopedia Commentatore certificato 24.11.09 03:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A fianco di "Chi l'ha visto?" ci vorrebbe un
"Chi l'ha ammazzato?"
E chissà mai non si arrivi a una qualche verità in questo sordido paese,
La televisiun la g'ha na forsa de leun
la televisiun la g'ha paura de nisun

Controindicazioni:
la televisiun la t'endormenta cume un cuiun.


fran cesca Commentatore certificato 24.11.09 01:50| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

TOC TOC!

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 24.11.09 01:48| 
 |
Rispondi al commento

..................................................

CASO ORLANDI

senza "chi l'ha visto" l'indagine sul caso orlandi sarebbe stata affossata proprio da chi doveva e dovrebbe indagare?

il programma porta sempre elementi nuovi sul caso che lega la banda della magliana, il suo capo renatino de pedis e lo ior vaticano.
chi dovrebbe approfondire si perita di screditare i testimoni che vengono rintracciati da questo programma di rai 3.

approfondendo delle note di agenzia che screditavano i pentiti della magliana rispetto alle nuove rivelazioni "chi l'ha visto" ha scoperto che non avevano fondamento.

chi fa filtrare storie inverosimili per mettere in una luce sospetta dei testimoni?
i giornalisti di "chi l'ha visto" non si limitano a prendere per buone le versioni che gli vengono spacciate dalle autorità ma verificano. e scoprono fatti nuovi.

vien fuori che l'identikit - molto somigliante a de pedis - del rapitore che avvicinò la orlandi, risale addirittura ai primissimi momenti. e che nessun giudice si sia peritato mai nè d'indagare nella direzione della banda di de pedis nè di domandare ai pentiti del caso orlandi.
e questo vien fuori solo con "chi l'ha visto"!!!

un solo fatto è certo: il boss della magliana è stato inumato nella basilica di s.apollinare a roma come fosse un santo.

e questo non può che gettare ombre sul vaticano e sulla chiesa aldilà di quel che è l'immagine pubblica che vuol accreditare di se.

riguardano la chiesa il riciclaggio di capitali mafiosi da parte dello IOR, e il credo religioso, fatto di parole e riutali per il fedele imbalsamato nella superstizione religiosa.

ma parlare di questi temi è come parlare al vento. è come parlare sul signoraggio bancario.
tutti sottovalutano e rifiutano il tema perchè sembra inverosimile.

così si va avanti conformisticamente aspettando che le tegole programmate dallo status quo ci caschino inesorabilmente fra capo e collo.


..................................................

gennaro esposito 24.11.09 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Libertà di pensiero?
Libertà di opinione?
Che cosa sono?
Esiste la libertà di opinione o di pensiero in in questo paese?

Se esistono vengono "manipolate e distrutte".

Bastano poche parole, purchè siano abbastanza volgari ed incisive.

Buona notte.


cettina. .., isola Commentatore certificato 24.11.09 01:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEMPRE CONTRO FASCISTI, LEGHISTI, SEPOLCRI IMBIANCATI E BERLUSCONES!!!!!!!!!!!!!
SOLO CRITICHE RISPETTOSE E COSTRUTTIVE AL CAPO DELLO STATO.
UNITA', UNITA', UNITA' FRA TUTTE LE FORZE DI OPPOSIZIONE.
OGNUNO FACCIA PULIZIA IN CASA PROPRIA!!!!
SOLO COSI' POSSIAMO TORNARE A SPERARE!!!!!!

Mario Caporali 24.11.09 01:34| 
 |
Rispondi al commento

........................

CASO ORLANDI

senza "chi l'ha visto" l'indagine sul caso orlandi sarebbe stato affossato proprio da chi doveva e dovrebbe indagare?

il programma porta sempre elementi nuovi nel caso che lega la banda della magliana, il suo capo renatino de pedis, lo ior vaticano. chi dovrebbe approfondire si perita di screditare i testimoni che vengono rintracciati da questo programma di rei 3.

approfondendo delle note di agenzia che screditavano i pentiti della magliana rispetto alle nuove rivelazioni "chi l'ha visto" ha scoperto che non avevano fondamento.

chi fa filtrare storie inverosimili per mettere in una luce sospetta dei testimoni? i giornalisti veri fanno come in questo programma, cioè non si limitano a prendere per buone le versioni che gli vengono spacciate dalle autorità ma le verificano. e scoprono fatti.

vien fuori che l'identikit, molto somigliante a de pedis, del rapitore che avvicinò la orlandi, risale addirittura ai primissimi momenti. e che nessun giudice si sia peritato nè di indagare nella direzione della banda di de pedis nè di domandare ai pentiti sul caso orlandi.
e questo vien fuori solo con "chi l'ha visto"!!!

un fatto è certo: e cioè che il boss della magliana è stato inumato nella basilica di s.apollinare a roma come fosse un santo.

e questo non può che gettare ombre sul vaticano e sulla chiesa aldilà di quel che è l'immagine pubblica che accredita.

riguardano la chiesa i fatti il riciclaggio di capitali mafiosi, e il credo religioso, fatto di parole e riutali per il fedele imbalsamato nella superstizione religiosa.

ma parlare di questi temi è parlare al vento. è come parlare sul signoraggio bancario.
tutti sottovalutano e rifiutano il tema perchè sembra inverosimile.

così si va avanti conformisticamente aspettando che le tegole programmate dallo status quo ci caschino inesorabilmente fra capo e collo.

ogni tanto spiragli informativi gettano squarci sulla realtà più complessa della società, e lo deve fare "chi l

gennaro esposito 24.11.09 01:32| 
 |
Rispondi al commento

c'è un lapsus d Travaglio: al minuto 8 e 9 secondi parlando del caso Englaro dice "possibile che Ciampi" in realtà sarebbe "possibile che Napolitano"

Donato Bartoli 24.11.09 01:26| 
 |
Rispondi al commento

il Nano ancora in paesi produttori di petrolio...Arabia...Russia...Libia...

continua a farsi gli stracazzi suoi,con la copertura di presidente del consiglio..

il Suo nuovo business,il Petrolio...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 01:18| 
 |
Rispondi al commento

E questa la sapevate?

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-11104.htm

LA RESURREZIONE DEI PARTITI – SEMBRANO SCOMPARSI, MA A VOLTE RITORNANO SIA A DESTRA CHE A SINISTRA! – COME TUTTE LE FORZE PRESENTI IN PARLAMENTO NELLA LEGISLATURA INIZIATA NEL 2006, MARGHERITA E DS CONTINUERANNO A PERCEPIRE FINANZIAMENTI PUBBLICI ALMENO FINO AL 2011– ANCHE FORZA ITALIA E AN SONO ANCORA IN VITA…
Soldi prestati che non tornano indietro. Dipendenti in attesa di un´assunzione promessa. Una sede concessa in uso al Pd con le spese mai rimborsate. Storie di partiti che gli elettori considerano scomparsi e invece ci sono, eccome. Partiti che gestiscono finanziamenti pubblici, occupano sedi, danno lavoro e rivendicano crediti.
....

fran cesca Commentatore certificato 24.11.09 01:18| 
 |
Rispondi al commento

IL CASO PARMALAT
L'ex patron del gruppo scarica sui suoi manager le falsificazioni del bilancio.

Sta a vedere che anche stavolta la galera la fa solo il Commercialista...
Razza malpagata...

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 24.11.09 01:17| 
 |
Rispondi al commento

CASO ORLANDI

ma vi rendete conto che senza "chi l'ha visto" il caso orlandi sarebbe stato affossato proprio da chi dovrebbe indagare?

il programma porta sempre elementi nuovi nel caso che lega la banda della magliana, il suo capo renatino de pedis, lo ior vaticano, e chi dovrebbe approfondire si perita di screditare i testimoni che vengono rintracciati da uqesto programma di rei 3.

approfondendo delle note di agenzia che screditavano i pentiti della magliana rispetto alle nuove rivelazioni "chi l'ha visto" ha scoperto che non avevano fondamento. chi fa filtrare storie inverosimili per mettere in una luce sospetta la credibilità dei testimoni. i giornalisti veri fanno come in questo programma, cioè non si limitano a prendere per buone le versioni che gli vengono fornite dalle autorità ma le verificano.

vien fuori che l'identikit, molto somigliante a de pedis, del rapitore che avvicinò la orlandi, risale addirittura ai primissimi momenti. e che poi nessun giudice si è peritato nè di infagare nella direzione della banda di de pedis nè di chiedere ai pentiti di chiedere cose sul caso orlandi. e questo vien fuori solo con "chi l'ha visto"!!!

un fatto è certo e cioè che il boss della magliana è stato inumato nella basilica di s.apollinare come fosse un santo.

e questo non può che getare ombre sul vaticano e sulla chiesa aldilà di quel che è l'immagine pubblica accreditata. si procede su due binari. i fatti che riguardano la mafia e il riciclaggio. e il credo religioso fatto di chiacchiere e rituali per il fedele imbalsamato nella superstizione religiosa.


il fatto è che parlare di questi temi è parlare al vento. è come parlare sul signoraggi bancario.
tutti sottovalutano e rifiutano il tema perchè sembra inverosimile. così si va avanti conformisticamente aspettando che le tegole programmate dallo status ci caschino inesorabilmente fra capo e collo.

ogni tanto spiragli informativi gettano squarci sulla realtà più complessa della società come "chi l'ha visto".

gennaro esposito 24.11.09 01:17| 
 |
Rispondi al commento

" Bene Presidente ma ci spieghi in dettaglio il Disegno di Legge "

Silvio Berlusconi " Guardi è molto semplice. Per ogni grado di giudizio vi sono 2 anni di tempo dopodichè se non si è arrivati a sentenza - come mi ha spiegato l'Avvocato Ghedini - il processo termina.
Ci sono 3 eccezioni:
- la prescrizione veloce vale solo per chi è incensurato ( e questo vale per me che con le mie 6 belle prescrizioni sono incensurato )
- la prescrizione veloce vale solo per i reati la cui pena massima è inferiore a 10 anni
- Non c'è prescrizione veloce per moltissimi reati
1) Delitto per Associazione a delinquere
2) Delitto di Sequestro Persona
3) In certi tipi di Furto
4) Nei casi di circonvenzione di Incapace
5) Immigrazione Clandestina ( reato inserito grazie a una collaborazione speciale, mi dicono, fra l'on.Bossi e l'on.Ghedini

Ma la legge riguarda anche i Processi in corso e li farà decadere immediatamente. Si parla di 100 mila processi, stando a quello che dice la Sinistra

Silvio Berlusconi: " Il ministro Alfano mi ha già detto che quella cifra è la solita invenzione esagerata di certa stampa "

C'è poi un altro aspetto da chiarire
La distinzione fra incensurati e recidivi
L'Incensurato per quanto ha detto Lei godrebbe di un trattament

Video Italians 24.11.09 00:59| 
 |
Rispondi al commento

LA STANZA BUIA E IL PIGIAMA BIANCO

Esco e me lo trovo davanti. Mi blocca, torna a baciarmi, mi toglie il respiro, mi dice: «Basta, ora mando via tutti, voglio restare solo con te».

Chiama Gianpi e gli dice di portare via tutti. E aggiunge: «Lei è molto bella, può avere tutto dalla vita». «E per questo che l'ho portata qui» risponde prontamente Gianpi.

«Penserò io al suo progetto» aggiunge il premier, «la sua vita cambierà, ha già sofferto tanto, ha bisogno di una mano, se lo merita».

Tutto registrato. (.. ) II presidente è molto gentile con me, è affettuoso, a tratti mi sembra un bambino che ha vinto un premio al luna park. (...)

La stanza è buia, lui ama il buio. lo ho finito prima la doccia e mi trovo sola in questa enorme stanza. (...)

Improvvisamente il premier entra e io sobbalzo.

È tutto vestito di bianco e lo prendo per un fantasma.

Pigiama di seta bianco, vestaglia di seta bianca. Mi osserva....

Ci avviciniamo al letto e mi invita a spogliarmi.

FINO ALLE 8 DEL MATTINO

Sono molto più giovane di lui, e diciamo anche abbastanza esperta.

Ma a tratti temo di non farcela a reggere i suoi assalti. Prende qualcosa? Me lo hanno chiesto molte volte. Non lo so, non ne ho avuto prova.

Fatto sta che più di una volta spero che si addormenti. Ma quando sembra che dorma, lì dove avete capito gli piace di più farlo, con la testa fra le mie cosce, si riprende, corre in bagno, si butta sotto la doccia fredda e riparte.....

RIENTRO IN ALBERGO

«Il mio autista ti accompagnerà» dice, «ma aspetta che mi allontani io e siano andati via i giornalisti». «Stai tranquilla» mi ripete, «manterrò la mia promessa». E mi bacia di nuovo sulle labbra, accarezzandomi il viso.

L'autista mi fa uscire dal portone secondario, c'è un gabbiotto di carabinieri, e io chiedo: «Ma loro non vedono nulla?».

E lui: «Vedono, ma fanno finta di non vedere».

Usiamo una macchina piccola, una Panda bianca credo, per uscire......

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 00:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti commentatori hanno notato che per assassinare le loro vittime, i nazisti dovettero prima assassinare la lingua tedesca, associata com’era con la cultura alta, la razionalità ed il pensiero filosofico. Nacque così una nuova e degradata forma di tedesco, prima nella Germania stessa, e poi nei campi, ove trovò la sua espressione più brutale.

Non mi rendevo conto, e me ne resi conto solo molto più tardi, che il tedesco del lager era una lingua a sé stante: per dirla appunto in tedesco, era orts- und zeitgebunden, legata al luogo ed al tempo. Era una variante, particolarmente imbarbarita, di quella che un filologo ebreo tedesco, Klemperer, aveva battezzato Lingua Tertii Imperii, la lingua del Terzo Reich, proponendone anzi l’acrostico LTI in analogia ironica con i cento altri (NSDAP, SS, SA, SD, KZ, RKPA, WVHA, RSHA, BDM...) cari alla Germania di allora.

Sulla LTI, e sul suo equivalente italiano, si è già scritto molto, anche da parte di linguisti. È ovvia l’osservazione che, là dove si fa violenza all’uomo, la si fa anche al linguaggio. (...)

I Tagli alla Cultura, il Gergo che Striscia, il Volgare Colorado,lo Sboccato da Studio all'Aperto, i Dettato di Fede, etc., stanno Uccidendo il Costrutto Logico.
Ecco la Disgrazia di una Comunita' fatta Popolino, Ignorante, Stupida, Acritica e Servile.
Siamo oltre la Castrazione Mentale: siamo all'Inoculazione.
Il Germe Neonazista è in Alcove....

enrico w., novara Commentatore certificato 24.11.09 00:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPORETTO 2008+1
Tramonti a Nordest


IN YOUR ROOM

In your room where time stands still
Or moves at your will.
Will you let the morning come soon,
Or will you leave me lying here?

In your favorite darkness,
Your favorite half-light,
Your favorite consciousness,
Your favorite slave.

In your room where souls disappear -
Only you exist here.
Will you lead me to your armchair,
Or leave me lying here?

Your favorite innocence,
Your favorite prize,
Your favorite smile,
Your favorite slave.

I'm hanging on your words,
Living on your breath,
Feeling with your skin.
Will I always be here?

In your room your burning eyes
Cause flames to arise.
Will you let the fire die down soon,
Or will I always be here?

Your favorite passion,
Your favorite game,
Your favorite mirror,
Your favorite slave.

I'm hanging on your words,
Living on your breath,
Feeling with your skin.
Will I always be here?


(Martin Gore)


http://www.youtube.com/watch?v=H8clZpD_ZBA

----------------------------------------------

Dedicata.

epe pepe 24.11.09 00:49| 
 |
Rispondi al commento

RITORNO A PALAZZO

A Palazzo Grazioli si ripete il copione della prima volta, finestrini abbassati, guardie di sicurezza all'ingresso che ci scortano al piano.

L'unica cosa diversa è che ci fanno accomodare direttamente in sala da pranzo dove troviamo un buffet da dopo cena, frutta e dolci. (...)

L'altra differenza è che, stavolta, noi ragazze siamo solo in tre, tutte e tre di Bari (io, Barbara e Lucia), gli uomini sono Gianpi, il pianista e dopo alcuni minuti il premier.

Berlusconi si ripresenta con i soliti pacchettini, anelli, braccialetti, collanine, spille, tutte - potete intuirlo - a forma di farfalla.

Anche stavolta racconta barzellette e canta. E mi fissa. Mi accarezza, accarezza le altre e guarda me.

Le ragazze lo accarezzano a loro volta, ma lui non ha occhi che per me. Non c'è competizione, lui mi ha già scelto. (...)

Mentre il film scorre lui mi accarezza i capelli, le orecchie, il viso. Mi bacia, a lungo.

Poi infila le mani tra le mie cosce, di nuovo «che bella pelle che hai». E di nuovo non si accorge che sono calze.

Davanti a tutti. Sono sempre più imbarazzata.

Mi alzo di scatto e vado alla toilette. Di nuovo per fare pipì, di nuovo per cambiare lato della cassetta.......

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 00:42| 
 |
Rispondi al commento

LA RESURREZIONE DEI PARTITI –

SEMBRANO SCOMPARSI, MA A VOLTE RITORNANO SIA A DESTRA CHE A SINISTRA! –

COME TUTTE LE FORZE PRESENTI IN PARLAMENTO NELLA LEGISLATURA INIZIATA NEL 2006, MARGHERITA E DS CONTINUERANNO A PERCEPIRE FINANZIAMENTI PUBBLICI ALMENO FINO AL 2011–

ANCHE FORZA ITALIA E AN SONO ANCORA IN VITA…

Carmelo Lopapa per "la Repubblica"

Soldi prestati che non tornano indietro. Dipendenti in attesa di un´assunzione promessa. Una sede concessa in uso al Pd con le spese mai rimborsate.

Storie di partiti che gli elettori considerano scomparsi e invece ci sono, eccome.

Partiti che gestiscono finanziamenti pubblici, occupano sedi, danno lavoro e rivendicano crediti.

Come fa, lamentando situazioni «incresciose», il tesoriere della Margherita Luigi Lusi nella relazione al bilancio 2008 pubblicato in Gazzetta ufficiale assieme a quello dei Ds. Già, Margherita e Ds, ufficialmente confluiti nel Pd ma mai formalmente disciolti. Le antiche "case" restano ancora in piedi.

Francesco Rutelli resta ad esempio presidente della Margherita, partito da lui creato e al quale fa capo il giornale Europa.

Come tutte le forze presenti in Parlamento nella legislatura iniziata nel 2006, Margherita e Ds continueranno a percepire finanziamenti pubblici almeno fino al 2011.

La legislatura è morta due anni dopo ma le Camere continuano ad erogare rimborsi elettorali per cinque anni.

Pure Forza Italia e An sono ancora in vita per i medesimi motivi, a destra.

A dormire sonni tranquilli il neonato Pd.

A sbirciare tra i bilanci si scopre che il primo, quello del 2008, fa registrare un attivo di oltre 146 milioni......

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Non so se altri l'hanno segnalato:
http://www.youtube.com/watch?v=KKSBM-XCzN0

titolo "No Berlusconi Day - Sondaggio Pdl scomparso, hanno paura"

Assolutamente da non perdere.
Commento: "Eppur si muove"...

rosario v. Commentatore certificato 24.11.09 00:34| 
 |
Rispondi al commento

stasera per radio hanno avvertito quei poveri disgraziati del lazio che stanno subendo lo sciagurato digitale terrestre che devono , dopo aver
sintonizzato i canali , scegliere come paese la germania!!Allora ho capito la nuova porcata che Grillo denunciava 2 anni fa' , il digitale terrestre e' PEGGIORAMENTO NON UN MIGLIORAMENTO, all'estero mi sembra che non ci sia o sbaglio?

giovanni perrucchetti 24.11.09 00:30| 
 |
Rispondi al commento

solo un miracolo ci potra' salvare...

come dice spesso Beppe ...con ottimismo verso il disastro...

ho letto i commenti e noto con dispiacere che parliamo di un NULLA che è Rotondi e di una delle innumerevoli stronzate che dice quando apre bocca....

questi alla Goldman si dividono 20 miliardi di dollari di premi nel 2009....le borse battono record nel 2009....

i politici non hanno rinunciato ad un solo privilegio...

gli im-prenditori continuano a corrompere....

le banche a fare usura e trading...

bisognerebbe ascoltare l'interrogatorio di Tanzi oggi...ha detto che finanziava i partiti non a 360 gradi ma a 358...

roba da far chiudere il Parlamento seduta stante...

stasera all'Infedele c'era il vice-ministro Urso al cospetto di tanta gente in difficolta'...

partite iva...operai...impiegati...precari...disoccupati..... ecc...spesso a zero euro...

non si vergognava minimamente di guadagnare 23.000 euro al mese e di aver diritto ad una pensione di 4.000 euro dopo 31 mesi....

Lui come tutti gli altri furbetti del Parlamento...

e noi pensiamo a Rotondi il Nulla....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.11.09 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE DIFFERENZA C'E' TRA UN FRANCESE UN TEDESCO E UN ITALIANO?
Ma lo sapete da dove viene tutta stà disciplina degli Svizzeri e dei Tedeschi?
Risposta:
Dalla loro formazione religiosa Calvinista.
Che insegna a loro sin da piccoli a lavorare, zitti e mosca, e a rispettare l'ordine costituito.
I Francesi, molto più furbi di noi, ufficialmente sono rimasti Cattolici, anche se di Cattolici in Francia non ci sono più nemmeno i Vescovi.
A noi Italiani invece, ci va sempre male, alla fine per farcela capire ci devono sempre arrivare delle legnate in testa.
In compenso nelle barzellette vinciamo sempre noi.
O meglio, dato che nelle barzellette vinciamo sempre noi a giusta compensazione ogni tanto ci arriva una legnata in testa.
Si chiama NEMESI....

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 24.11.09 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che segue è una testimonianza oculare del massacro di Sand Creek nel 1864, dove 105 donne e bambini Cheyenne furono mutilati e uccisi dalle truppe statunitensi al comando del colonnello J.M. Chivington:

Sembrava ci fosse una strage indiscriminata d’uomini, donne e bambini. Trenta o quaranta squaw si erano raccolte in una fossa per proteggersi; mandarono fuori una bambina di circa sei anni con una bandiera bianca su un bastoncino; non fece che pochi passi prima d’essere uccisa. Tutte le squaw nella buca furono poi uccise, e quattro o cinque maschi fuori. Le squaw non fecero alcuna resistenza. Tutti quelli che avevo visto morti furono scuoiati. Vidi una squaw aperta da cima a fondo con un bimbo non ancora nato, così mi sembrò, standole sdraiato accanto… vidi un buon numero di lattanti uccisi con le loro madri.

Un altro testimone:

Sentii anche di numerosi casi in cui gli uomini avevano ritagliato parti intime femminili e le avevano stese sulle selle, e le indossavano sui copricapi cavalcando con la truppa.


Finira' così, anche il nostro Genocidio?
Poichè, la Giustizia, Riformata, non partecipera' alla Guerra.
Inabile, non Arruolata.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.11.09 00:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fermi tutti !!!
hanno bannato il generale don chisciotte d'Alassio!
la rivoluzione del 5 dicembre è rimandata per cause
tecniche !!! ...a data da stabilirsi in privata sede

......((^_^)) !!!!

ps.
ma perchè è stato bannato un "generale"???
eh eh eh !!...per lo stesso motivo che hanno ammazzato un trans !!!!...meditate "grillini doc"!!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 24.11.09 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti, il mio forse è un ot, ma oggi mi è successa una cosa straordinaria, ke mi ha riempito d'orgoglio, e voglio condividere questa felicita con voi. la mia ragazza lavora in un ambiente tutto b3rlusconiano e ha sempre storto un po il naso ogni volta ke gli dicevo b3rlusconi e gov3rno sono mafiosi. ieri mi son rotto, e le ho mostrato gli ultimi due post d travaglio e le sentenze su andr3otti, b3rlusconi, d3ll'utri, d'al3ma (x par-condicio) e soprattutto sullo STALLIERE DI ARCORE (assassino pluriomicida mafioso, fonti internet). beh oggi mi ha mandato un sms, si era presa con mezzo ufficio e aveva fatto diventare tutti i suoi colleghi b3r-LOSCO-niani paonazzi e incazzati!!! l'ho amata dal primo giorno, oggi mi ha riempito ancora d piu il cuore di amore e orgoglio... dobbiamo liberarli tutti, uno alla volta se necessario. bastano due o tre informazioni x essere piu liberi (magari piu incazzati, ma piu liberi). GRAZIE BLOG, GRAZIE BEPPE, GRAZIE MARCO...W LA RESISTENZA!!!

max prati, alessandria Commentatore certificato 24.11.09 00:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Freedom is the right to tell people what they do not want to hear.
GEORGE ORWELL

La liberta' e' diritto di dire alla gente cosa non vogliono ascoltare.

George Orwell

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.11.09 00:12| 
 |
Rispondi al commento

mi sa che devo dirgli addio :-((
se non fosse per
il turbo scoppiato
le valvole fuori fase
il braccetto monco ma saldato
la fuliggine
il rumorino dal semiasse anteriore destro
lo stereo a nastri con le casse scoppiate
i sedili un pò sfondati e bruciati
Parrebbe Nuova!
ma 230.00 Km li ha macinati,
si lo so... potrebbe farne molti di più az! non fan più le auto d' una volta.
Mi ricordo la mia prima golf che miracolo... dopo 330.000 Km arrivo sul cavalcavia e arranca arranca riesco ad arrivare alla cima la frizione non c'è più apro la portiera spingo con il piede sinistro un' altro metro e poi giùùùùùùù nella discesa e solo dopo pochi metri vedo un concessionario (Miraggio) spengo il motore e arrivo per inerzia in silenzio davanti a lui, posteggio perfettamente ed entro... vorrei comprare un'auto... uno si gira e mi domanda ha un' usato? rispondo si anche se pare NUOVA (AZZ!!) cosa desidera...? quella li nera ma quanto mi valuta la mia? mi dia il libretto e... ha qualche difetto? rispondo... bhè poca roba.. solo la frizione che slitta un pò..(AZZ!!) entra in auto gira il quadro e legge: 332.erotti lo rigira e ci guarda meglio così gli faccio: guarda che lo tenuta bene sai... una ritoccatina e diventa come nuova un "dragster"! il suo sguardo mi annienta così gli faccio allora parliamo d'affari? sono uscito con sconto 10% e "usato" a -L. 2.000.000 Non male direi poi l' ho vista per l' ultima volta... entrava in officina spinta da 2 uomini la mia vecchia verdolina...
questa invece pare una signora che ha ancora fiato ma ha qualche difettuccio vabbè faccio la pazzia e mi comprerò un nuovo cavallo.

12345 67890, milano Commentatore certificato 24.11.09 00:07| 
 |
Rispondi al commento

OGGI BRENDA E' STATA UCCISA
(23 Novembre 2009)
comunicaro della Rete di brasiliani in Europa
Brenda è morta. Una persona transessuale è stata uccisa.
La morte, per uccisione, di una persona transessuale, in genere non è una notizia molto importante.
Purtroppo, le cronache dei giornali se ne occupano molto poco, al massimo con un trafiletto nelle pagine interne.
Che muoia una persona così non fa notizia.
Perchè una trans, per alcuni, è meno di una persona.
Ne vengono uccise ogni giorno. Spesso solo perchè sono trans.
Oggi è morta una persona transessuale, e, per quanto appare dalle indagini in corso, si tratta ancora una volta di omicidio.
Forse questo omicidio ha matrici più complesse di quelli che quotidianamente registriamo nei confronti delle persone trasessuali.
Forse non si tratta solo di transfobia: confidiamo nel lavoro dei Magistrati.
Ma dobbiamo anche sperare che, almeno questa volta, almeno ora che la notizia non passa inosservata, o non è solo in un piccolo trafiletto di giornale,
ora che la notizia è sulla bocca di tutti, su tutti i siti, tra le uscite dei telegiornali, speriamo che almeno ora, si decida finalmente di fornire una reale, effettiva protezione
a dei soggetti che, in questa società, sono più deboli degli altri, privati di ogni tutela, di ogni dignità, di ogni forma di sicurezza.
Chiediamo sicurezza per le persone transessuali.
Chiediamo sicurezza per le persone immigrate, costrette a prostituirsi per sopravvivere.
Non solo alle Forze dell'Ordine, ma anche a tutti i cittadini che si reputano onesti.
Abbiamo denunciato da tempo e continuiamo a registrare il totale disprezzo del nostro diritto ad una casa, ad un lavoro, ad una identità.
Non privateci anche del diritto alla vita.
Non permettete che ci sia tolta la vita.

Ciao Brenda.
E che il Tuo sacrificio possa almeno valere a far cambiare qualcosa.

Leila Daianis
Presidente della Associazione Libellula

info@pclavoratori.it

HASTA SIEMPRE BRENDA

cane libero ca 24.11.09 00:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Va bé la pausa pranzo ma la pipì si può?

fran cesca Commentatore certificato 24.11.09 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Warum


... Spinto dalla sete, ho adocchiato, fuori da una finestra, un bel ghiacciolo a portata di mano. Ho aperto la finestra, ho staccato il ghiacciolo, ma subito si è fatto avanti uno grande e grosso che si aggirava là fuori, e me lo ha strappato brutalmente. - Warum? - gli ho chiesto nel mio povero tedesco. - Hier ist kein Warum, - (qui non c’è perché), mi ha risposto, ricacciandomi dentro con uno spintone.

Levi, Se questo è un Uomo.

A Natale, la neve sara' piu' Amara: non chiedetevi Perche'.
Qui non c'è perché.....

enrico w., novara Commentatore certificato 23.11.09 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT:

Con uTorrent ogni volta che ricarico questa

pagina dei commenti il download mi schizza da

30 KB/s a 190 KB/s!

Boh...

Aò ma che avete magnato stasera vecchietti?

d@zemuft Commendatore ciertificatooooooooooooooooo Commentatore certificato 23.11.09 23:56| 
 |
Rispondi al commento

.

Lello Corti, Cagliari Commentatore certificato 23.11.09 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il nuovo inno per Silvio Berlusconi scritto addirittura da Bob Dylan!

http://www.youtube.com/watch?v=ux0p347cylI&feature=related

Luigi P., Giugliano (NA) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.11.09 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Concentrandosi su figure come Höss o Eichmann è facile dimenticarli, ma anche gli industriali che erano ansiosi di impiantare fabbriche ad Auschwitz furono perpetratori d’orrore:

Molte importanti società tedesche – tra esse la Krupp, la Siemens e la Bayer – erano interessate a ciò che si poteva ottenere. Auschwitz cominciò a generare una rete di campi secondari al suo esterno, trentaquattro in tutto. I prigionieri lavoravano in un cementificio… una miniera di carbone… un’acciaieria… un calzaturificio… il maggiore di questi sotto-campi era l’impianto dell’I.G. Farben… esso era noto come Buna perché il suo scopo principale era la produzione di gomma sintetica, l’altra importante installazione era un impianto d’idrogenazione progettato per convertire il carbone in olio…le fabbriche di Auschwitz erano le più grandi dell’impero Farben.

Le condizioni in (Buna) erano ben simili a quelle di Auschwitz – gli appelli all’alba, le razioni da fame, le squadre di lavoratori mandati fuori per dodici ore consecutive, obbligati a lavorare a ritmi infernali, percossi dalle guardie, tormentati da cani enormi. I prigionieri che morivano per il superlavoro – dozzine ogni giorno – dovevano essere riportati al campo la sera, in modo da essere sorretti e contati all’appello del mattino dopo. In totale, circa 25.000 persone furono uccise nella costruzione dell’impianto dell’I.G. Farben… uno dei misteri irrisolti di Auschwitz è che quest’impianto, costruito a prezzo di indicibili sofferenze, non produsse mai un grammo di gomma sintetica.

S.B. FarbenSeth : quest'Inutile e Deleteria "pausa Pranzo".....

enrico w., novara Commentatore certificato 23.11.09 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe ma chi6,xtg3+report+annozero-ballarò:x9 alla sesta,ehehehhehehhhehe,con o senza fattura avvocato,con o senza fattura notaio,con o senza fattura dentista,con o senza fattura professore, odontotechico,meccanico,elettrauto,fruttarolo,fornaio,grandi supermercati,tappezzieri, corniciai, ecc,ecc,ecc, scusa che devo fare per pagare meno tasse? commercialista, ci penso io, ehehhehehheheh,li hai votati,hai,fatto dei loro modelli il tuo stile di vita,risultato dell'equazione= stai un impegnando un mare di finanzieri a difesa dei potenti stronzo,non bastano per prende i veri colpevoli, stronzo votali, menomale che ci sono loro, i tuoi politici un grillino.
lo stronzo da non confondere l'abbuso del del stronzo pentito, a roma si usa come pirla a milano.

galletti claudio 23.11.09 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Rotondi dice che la pausa pranzo danneggia il rendimento sul lavoro!!!!! BASTARDO!!!! NON HAI MAI FATTO UN CAZZO IN VITA TUA COSA CAZZO NE SAI TU DI LAVORO!!!! è proprio vero, quando un Italiano non sà una cosa la insegna.

massimo p., Savona Commentatore certificato 23.11.09 23:35|