Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un marziano a Roma


Sandro Pertini e Giorgio Napolitano. Trova le differenze.
(1:27)
Napolitano_vs_Pertini.jpg

C'è un marziano a Roma. Si chiama Giorgio Napolitano. Di professione fa il presidente della Repubblica. Quando si sveglia monita. Quando monita lo fa spesso con la magistratura. Chiede moderazione. Rispetto delle regole. Non monita quando i giudici vengono rimossi o attaccati. Per De Magistris, Forleo, Apicella neppure un sospiro. E' vittima invece di amorosi sensi per il presidente del Consiglio. In due fanno 158 anni, una buona panchina al parco con i piccioni. Con Berlusconi ha firmato il lodo Alfano, la Corte Costituzionale lo ha bocciato. Lui è rimasto imperturbabile come deve essere un Grande Notaio della Repubblica.
Nel suo curriculum vanta un appello ad abbassare i toni sulle puttane di Palazzo Grazioli durante il G8, ma anche un invito vigoroso a non lavare i panni sporchi italiani al Parlamento Europeo. Indimenticabile un caffè in piazzetta a Capri con Bassolino e la moglie di Mastella. Da non sottacere la sua presenza alla prima della Scala nel giorno del rogo della Thyssen. Un marziano che in gioventù fece parte del GUF, il Gruppo Universitario Fascista, ma che, come comunista, anni dopo, appoggiò i carri armati sovietici in Ungheria con le immortali parole: "L'intervento sovietico ha non solo contribuito a impedire che l'Ungheria cadesse nel caos e nella controrivoluzione, ma alla pace nel mondo".
In Parlamento dal 1953 come deputato vive di soldi pubblici da prima dello Sputnik e di Gagarin. Difensore della stabilità del governo di un corruttore (Mills), puttaniere (D'Addario), frequentatore di mafiosi (secondo le testimonianze di un plotone di pentiti), acquisitore con destrezza della Mondadori (per corruzione di giudici), piduista (tessera 1816). La stabilità per lui è un bene supremo. Il governo può essere rovesciato solo dal voto. Ma il voto si basa sull'informazione di cui dispone un cittadino. E l'informazione è in mano a Berlusconi. E allora? "Meglio tirare a campare che tirare le cuoia" come disse Andreotti. In futuro, nei libri di Storia, verrà ricordato come "Il Napolitano del Lodo Alfano", una legge che poneva lui e altri tre italiani al di sopra della legge. L'ultimo monito del marziano è severo, alto, quasi nobile come il suo aspetto da migliorista: "Non si può abbattere un governo che ha i numeri". E che numeri!

calendario2010.gif E' disponibile il Calendario dei Santi Laici 2010. Può essere scaricato gratuitamente o comprato nella versione da tavolo a prezzo libero.

lasettimanabanner.jpg

28 Nov 2009, 14:31 | Scrivi | Commenti (1147) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

SIAMO ALLA FOLLIA PURA

perchè io debba rispettare la legge e gli altri no?

chi mi obbliga a rispettare la legge sapendo che qualcun altro non è obbligato a rispettarla?

ma che cosa è la democrazia?

domenico giuseppe carbone, godrano Commentatore certificato 06.03.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che questo Presidente della Repubblica lanci moniti a favore della stabilità...della sua poltrona. Mi fa schifo soprattutto il modo in cui ha giustificato la firma del lodo Alfano. E' un pupazzo e ha tutte le carte in regola per dimostrarlo ogniqualvolta parla. Ma quale abbassamento dei toni. E' mai possibile che di fronte allo scempio di questa classe politica non si possa dire la sacrosanta verità senza essere tacciati di populismo? Chi, come il sig Napolitano, fa appello all' equilibrio e alla pacatezza è uno dei responsabili di questa farsa che risponde al nome di Governo e opposizione PD/UDC. In nome dell' equilibrio e della pacatezza abbiamo avuti scellerati governi come quelli della DC, che comunque erano tutt'altro che stabili e si sono resi garanti di corruzione, di inefficienza e di soprusi, sotto le false spoglie di un partito democratico che in apparenza creava benessere ma che in realtà dilapidava il patrimonio comune.Vogliamo ancora questa classe politica? Allora basta semplicemente dare ragione a Napolitano e compagnia cantante. Equilibrio, pacatezza, dialogo e confronto sereno, per il bene del Paese...di pochi.


stefano m., Torino Commentatore certificato 01.12.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie signor Presidente! Grazie a lei e a tutti gli uomini politici della sua generazione! Grazie di aver illuso quelli della mia generazione, di vivere in un paese libero e democratico; grazie per aver consegnato questo paese nelle mani del Cavaliere e dei suoi illustri colleghi; grazie per averci procurato il più amaro dei risvegli; grazie per aver trasformato l'Italia in un "incubo".
Una volta credevo di vivere in un paese serio e mi arrabbiavo con chiunque asserisse il contrario. Ma dimenticavo di vivere nel Paese che ha inventato Pulcinella, Arlecchino, Pantalone, ecc., per non parlare di Pinocchio e soprattutto, del Gatto e la Volpe. Di questi personaggi, purtroppo, l'Italia è piena, ma non dovrebbero essere incoraggiati! Con tutto il rispetto che ho per la sua figura istituzionale, volevo tuttavia porle una domanda seria: per quanto tempo ancora si continuerà ad abusare della pazienza degli italiani? Forse qualcuno crede che sia infinita?
Non lo è!!! La cosa che più d'ogni altra mi spaventa, è che qualunque situazione estrema, prima o poi, raggiunge un livello di massima sopportabilità; qualunque corda, per quanto robusta possa sembrare, se eccessivamente tesa, prima o poi, finisce con lo spezzarsi: nel nostro disperato caso, qualunque cosa sia legata all'altro capo della corda, non cadrà su se stessa, ma su di noi.

Cordiali Saluti da un cittadino di un paese senza futuro.

Adolfo Di Raimondo Commentatore in marcia al V2day 01.12.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non sopporto chi dice che non si deve criticare il Capo dello Stato in virtù della carica che ricopre. Credo che nonostante il dogma neppure il Papa sia infallibile. Però non apprezzo neppure che per criticare le scelte politiche si ricopra ogni volta di letame il soggetto in questionecon l'obbiettivo di screditarlo. E' un vizio della stampa legata al nostro Premier. Anch'io in questo periodo su Napolitano ho parecchie perplessità, ma credo che ora debba rispondere dell'aver firmato il lodo Alfano, non di essere stato iscritto ai Guf decine di anni fa e chissà per quale ragione.

Luca Pedrazzi 30.11.09 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano era membro del vecchio pc, e faceva parte della corrente migliorista di quel partito, la corrente che era vicino a bettini crax. Vi ricordate a quale corrente di quel partito l'allora imprenditore berlusconi, amico di craxi, elargi un congruo contributo? Eccovi spiegati allora i suoi comportamenti.

giuseppe esposito 30.11.09 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Abito in provincia di Ravenna e da un po di tempo mi trovo ad avere necessita di parlare con i vertici delle istituzioni statali.....nonostante vivo in romagna tutti o quasi tutti i vertici sono occupati da meridionali.
Fateci caso...se potete, se per caso succedesse anche da altre parti... qualcuno sarebbe in grado di fare una verifica delle persone che ...dettano le scelte??
Che sia chiaro, non sono razzista perche credo che solo tirando fuori il meglio da culture diverse l uomo possa migliorare, non sono razzista ma odio la mafia e i prepotenti.
Av salut

lino palma 30.11.09 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Un mare intero di differenze...Pertini tuonava, avrebbe tirato la sua amata pipa in testa a berlusca

ilaria trivelli 30.11.09 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Sandro un grandissimo Presidente (dimenticato volutamente da tutti compresi i giornalisti) il napoletano un voltagabbana

b.pere 30.11.09 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Come, la lega col tricolore voleva pulirsi il culo e adesso ci vuol mettere la croce?
Bella schizofrenia bossi-castellana!
La Svizzera la croce sulla bandiera l'ha già, ma da un bel po' di tempo!

giovanni longhi 30.11.09 14:55| 
 |
Rispondi al commento

La differnza è che Sandro Pertini,avrebbe lasciato un impronta sull'aprovazione di questi disegni di legge salvaculo\i.Volete sapere in che posto avrebbe lasciato l'impronta?mi sa che lo sapete già.

Roberto Fornara, vercelli Commentatore certificato 30.11.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Esultanza del becero razzismo padano alla notizia che 24 cantieri svizzeri su 26 sono contro le moschee.
I leghisti chiedono che nella bandiera italiana sia inserita una croce. Vogliono mettere al cesso anche quella?

La richiesta fa venire in mente la barzelletta di quel contadino padano rozzo e grezzo che entra in un negozio e chiede "una bandiera d'Italia gialla".
Il negoziante dice: "La bandiera italiana non è gialla. E' bianca, rossa e verde"
"Allora, dammela verde!"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.11.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

----------lotta alla mafia???????!------------------
Caro cavaliere, perché non ha il coraggio di affrontare i suoi vari processi, invece di impegnare per mesi il parlamento a trovare un modo per evitarli, violando la costituzione che afferma che “la legge è uguale per tutti” e non “per tutti eccetto Silvio”?
E poi lei dichiara «Se c'è un partito che in questi anni più si è distinto nel contrastare la criminalità organizzata, questo partito è stato Forza Italia ed oggi è il popolo della Libertà.


Caro Silvio anche tra mafie ci si fà la guerra!

E dimmi perchè ci tieni tanto all'immunità?
Perchè adesso VUOI il processo breve????

E NOPOLITANO::::: ha già la penna pronta per firmare!!!!!!

ah napulità a 84 anni....stà a vedè che fai pure storie!!!!!!

mario l 30.11.09 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Come si può paragonare Il Presidente Sandro Pertini, con la sequenza di personaggi "STRANI" che lo hanno seguito. Non ricordo, dopo Pertini, un Presidente della Repubblica così "UMANO" e disponicile a farsi comprendere da tutti, a girare in mezzo alla gente come fosse un parente di tutti noi, che nel momento del bisogno aveva sempre e per TUTTI, una parola di conforto COMPRENSIBILE. E' anni ora mai che il distacco tra il popolo e chi ci dovrebbe governare è arrivato a un punto talmente lontano da non riuscire più a trovare una probabile soluzione ma, come è sucesso negli stati uniti d'America dopo 8 anni di inferno si stà cercando di risalire la china. E chissà se arriverà anche da noi il tempo del PAPA NERO.

Emiliano Berello, Savona Commentatore certificato 30.11.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a nome di tutti i napoletani chiedo scusa a te ed al resto dei cittadini italiani per quello che sta facendo, anzi non sta facendo, il capo dello stato nostro concittadino. Il Presidente Pertini ci ha inzegnato che un mondo migliore è possibile ma dipende da noi, Napolitano invece ci sta insegnando che un mondo peggiore è possibile e tutto questo solo grazie a noi. Mi mortifico ogni giorno per quello che combinano i miei concittadini non solo a Napoli ma anche in giro per il mondo, (parlo ovviamente dei nostri politici) poi penso che con cotanto insegnamento, (Napolitano), forse è il minimo. Chiedo ancora scusa a tutti gli italiani e vi invito a pensare a quanti napoletani perbene ci sono per il mondo e quanti fanno del bene per gli altri, vedi i volontari delle varie associazioni, purtroppo troppo spesso abbiamo imparato che poche mele marce rovinano una città.

Cesare Sanfelice 30.11.09 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non se ne può più.
la resistenza del 2009 ha due fronti sui quali agire combattendo.
1 abbattere il sistema e la manifestazione del 5 penso proprio sia un buon inizio (anche solo psicologico)
2 creare futuro anche perchè portare a termine il primo punto senza affrontare seriamente il secondo sarebbe lo sfascio assoluto.(vedi tangentopoli fino ad oggi)
penso che tutti gli sforzi del grillismo siano il più serio esempio ora in circolazione di creazione del futuro.
appare dunque che l'obiettivo non sia una chimera perchè calcolato con ordine e logica.
il tempo purtroppo è infame soprattutto per l'essere umano, perchè appare sempre lento.
ma il tempo è il miglior amico dell'uomo insieme alla speranza.
SEZIONE "MERDE SIETE E MERDE RESTERETE".
comunque non se ne può più.

alan b., bologna Commentatore certificato 30.11.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Campionato nazionale carceri italiane:
Formazione San Vittore:
Mastella(portiere)
Mills,Previti,Ghedini,Dell'Utri(difensori)
Bassolino,Cosentino,Marrazzo,Ciarrapico(centrocampo)
Berlusconi,Andreotti(attaccanti)
Allenatore:Mr.Licio Gelli

giorgio.m 30.11.09 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Un presidente non all'altezza del momento storico che l'italia sta vivendo. Da vedere se si tratta solo di inadeguatezza o di connivenza.

andrea silva 30.11.09 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Guardate questo video (http://www.youtube.com/watch?v=2StAKAlrU5k) e capirete perché Giorgio Napolitano, in qualità di Presidente del CSM, non difende i giudici onesti che lavorano con coscienza...

Antonio C. Commentatore certificato 30.11.09 03:25| 
 |
Rispondi al commento

Il perche'dico colpo di stato giudiziario........ 1) Perche al momento attuale non abbiamo un vero lider che ci rappresenti........................ 2)siamo sicuri che lo scopo di certa Magistratura sia solo quello di perseguire il reato commesso? 3)Mi domando perche la sinistra difende a spada tratta la magistratura(questo connubio e'sospetto)Ce'Mancino a capo del CSM........................ Ce'Napolitano presidente della repubblica........ Napolitano ha dovuto bacchettare i magistrati,ha fatto il suo dovere perche'e'presidente di tutti e non di parte.................................Ma questo non impedisce ai magistrati di continuare nelle indagini................................... il punto pero'e'un'altro......................... 4)Spatuzzi e'affidabile?........................ (Mettetecele voi le mani sul fuoco)certo dopo 15 anni mi pare un po'tardino non vi pare? poi dar retta o affidarsi alla mafia mi pare poco pulito, mah...............................................5)Allora dovremmo considerare attendibile pure il detenuto che con la sua testimonianza ha accusato i Carabinieri del pestaggio di STEFANO........... Lui no,per i magistrati non e'attendibile....... So'che mi attaccherete ma io non ho il paraocchi e per questo non ho preso tessere di partito.... cosi'ho ben chiara la visione dei giochi politici 6)Se il colpo di stato riuscira'saranno cazzi amari per tutti...................Di Pietro sara' il nuovo Segretario del partito Democratico, pensate un ex magistrato della pubblica accusa. ed io non mi fido..................Alla prossima.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 30.11.09 02:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-8b6d850f-ef1d-488f-af1c-52df1f4e8a5f.html

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.11.09 01:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il losco figuro italico presidente del consiglio silvio berlusconi con la mafia questa volta non smentisce ma, spudoratamente si ripete e replica:

28.11.2009: «Se trovo chi ha fatto le nove serie de La Piovra e chi scrive libri sulla mafia che ci fanno fare una bella figura lo strozzo».

Popò !!! Ansenti aò !!! Che straccio de paura !!!! Me la fò sotto !!! So io l’autore, eccome qua disponibile, fatte sotto !!!!! Anche se non so più giovane così te corco !! Fatte spiegà: “” il te corco “”, sennò dopo non lo potrai più sapè !! >

15.10.1994: >
Silvio berlusconi
Presidente del consiglio, 15-10-1994


>.
( Marco Travaglio, Il pollaio delle libertà, Valsecchi Editore, 1995 )

Italiani. Quella percentuale che avete votato sciaguratamente silvio berlusconi: SBAGLIARE E’ UMANO ! PERSEVERARE E’ D I A B O L I C O !!!!!!!!!!!!!!!!!

Franco Compagnucci (), Orvieto (terni) Commentatore certificato 30.11.09 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che il problema sia davvero molto grosso!
Provate a leggere la storia del nano su Wikipedia e poi proseguite con i suoi amichetti che risultano censiti.... ora chiudete gli occhi e provate a pensare quali intrecci ci possano essere dietro a quelle belle facce da onorevoli giù giù fino ad assessori imprenditori giornalisti consulenti faccendieri.... mentre l'immagine forzata di un paese "normale" va in onda quotidianamente..... e fra poco anche digitale terrestre!!!

Mi viene da vomitare!

Ma non mollo..... non è "umanamente" possibile accettare tutto ciò.

Ciao

http://it.wikipedia.org/wiki/Berlusconi

Andrea . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 23:46| 
 |
Rispondi al commento

C'è anche chi, mangia la torta di riso e non si accorge che qualcun'altro glielo stà mettendo in quel posto.

Marco Stravaglio Commentatore certificato 29.11.09 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

napolitano è traditore della sua militanza
antifascista e della resistenza.si è comportato
malissimo durante la vicenda del lodo alfano,
tanto che certe schifezze non si vedevano dai
tempi di segni.tanto che io lo paragono a
von hindeburg,quel presidente tedesco che diede
il potere a hitler.ma poi,facendo un excursus
storico del giorgio,ci rendiamo conto che è
stato fascista(guf),antifascista,migliorista dell'
ala destra del pci,cioè la componente socialdemocratica del pci stesso.perciò,non mi
meraviglio della sua quasi complicità stile
vittorio emmanuele con il regime.quanto vorrei
che ci fosse un presidente come pertini,un uomo
di SINISTRA e soprattutto SOCIALISTA!
HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!!!!!!!!!!
IN GALERA IL NANO E I SUOI SEGUACI!!!!!!!!!!!!
p.s nei tg di regime,si parla di far tacere chi
scrive libri contro cosa nostra.è chiaro che le
tv sono dominate dai mafiosi.
seguace di ho chi minh,josip tito e che guevara

Andrea Costanzo 29.11.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Spatuzza almeno consigliere comunale a Campobasso, è ancora libero il posto del figlio di Tonino?

Marco Stravaglio Commentatore certificato 29.11.09 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spatuzza si merita una candidatura nell'IDV.

Marco Stravaglio Commentatore certificato 29.11.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che sia necessaria una trasformazione umanistica dal basso che non consenta la possibilità di vedere una repubblica gestita in questa maniera. Credo altresì che si formi comunque un sentimento di ribellione forte e deciso nei confronti di questa fase triste delle vicende della politica. La maggior consapevolezza da parte del cittadino deve tradursi in azioni concrete volte a far percepire il proprio dissenso verso la società tutta. Bisogna Indignarsi e agire perchè queste cose non accadano e bisogna indignarsi già dal livello comunale, perchè le persone vengono delegate dalle persone.viva la cultura!

Gotlob Frege 29.11.09 20:28| 
 |
Rispondi al commento

ogni giorno che passa è peggio ........
stò aspettando il 5 come come una liberazione,un momento di gloria x il popolo italiano,
l'altro giorno il presidente della repubblica che ci dovrebbe difendere da questo nano che ci governa , dovrebbe difendere la costituzioneeeeeeeee, attacca la magistratura,vota il lodo alfano ......,
che cazzo hai da nascondere napolitano????????????!!!!!!!!!!!!!

marisa b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Fresco di 3 ore..

Lancio ed articolo da Reuters

I Marziani

E non si senta solo, caro On. Presidente...!!!)

Mafia, Dell'Utri:

respinge accuse, chiede modifica legge pentiti
da 3 ore 31 minuti

Respingendo ancora una volta le accuse di collegamenti con la mafia, il senatore del Pdl Marcello Dell'Utri ha sottolineato oggi la necessità di modificare la legge sui pentiti.

"Si dovrebbe modificare la legge sui pentiti (...)

I pentiti vanno regolamentati: sono utili, sono una cosa giusta, ma vanno regolamentati (...).

Com'è ammissibile che dopo 15 anni uno si alza e dice:

'Dell'Utri, Berlusconi...', perché quelle cose non le ha dette prima"? ha detto oggi il senatore Pdl intervistato nella trasmissione

"In mezzo'ora" su RaiTre, parlando anche di "collegamenti precisi" tra pm di diverse procure che indagano su di lui.

Il Link all'articolo

http://it.notizie.yahoo.com/4/20091129/tts-oittp-mafia-dellutri-annunziata-ca02f96.html

E con un altro Lancio, adesso di ADNKRONOS, adesso il Senatore TOCCA la faccenda **MALLOPPO**

Mafia:

Dell'Utri, Puntano Al Patrimonio Di Berlusconi
da 3 ore 56 minuti

http://it.notizie.yahoo.com/7/20091129/tpl-mafia-dell-utri-puntano-al-patrimoni-e9595f1.html

Senatore, e mi conceda

Non oscuriamo la GRANDE HOLDING (Cosa Nostra)..

Proprio Lei sostiene che la Mafia NON ESISTE..esistono (??) You Tube che mostrano questo..

Sostenne che la MAFIA non esiste..e nessun'altro argomento esiste..non si negozia su questo:

NON ESISTE..Giungo 2008

Assaporiamo, e penso che il Buon Cittadino qualunque lo vorrebbe, Senatore, e per un solo momento, il sentirsi un Buon Cittadino, e Lei lo e'..oltre che un Uomo dall'enorme Potere conferitogli in passato, e diviso con il Premier

Il Link al video in You Tube

Marcello Dell'utri:"La mafia non esiste!" ...

http://www.youtube.com/watch?v=Bb7NhlciNT4

E non avete detto la verita', ammettiamo questo, sul Fu Mangano e Famiglia

Buona Lettura

Marcello IV 29.11.09 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIGNORE E SIGNORI...ECCO A VOI GLI ARTICOLI DE 'LA PADANIA' CHE BOSSI & CO. HANNO FATTO SPARIRE DALL'ARCHIVIO DEL 'GIORNALETTO'...

AHAHAHAHAH....SIGNORI...INTERNET NON SCORDA NIENTE!!...hihihihihihi..

La Fininvest è nata da Cosa Nostra (La Padania – 1998)


"«La Fininvest è nata da Cosa Nostra»
Lo tengono in piedi perché rappresenta i loro interessi al Nord, è il loro "figlio di buona donna"

di Matteo Mauri
bresciaLa guerra è aperta da tempo. Ma ora entra in campo l'artiglieria pesante. E se alle accuse di mafia che da tempo Bossi lancia contro Berlusconi, il Cavaliere risponde col silenzio, adesso il Senatur ha deciso di alzare il tiro. «Tanto per essere chiari, per far capire alla gente», replica ad un congressista che aveva criticato la «politica dell'insulto» del segretario leghista. L'attacco di Umberto Bossi a Silvio Berlusconi, è durissimo. Il segretario della Lega Nord nel corso del suo intervento al Congresso straordinario del Carroccio, ha più volte dato del "mafioso" a Berlusconi. Da tempo il leader leghista, durante gli innumerevoli comizi, aveva indicato nel Cavaliere «l'uomo di Cosa Nostra». Al congresso, la tesi è diventata ufficiale. «L'uomo di Cosa Nostra» viene citato decine e decine di volte. E con lui tutte le aziende che fanno capo al leader di Forza Italia. L'anomalia italiana è lì: se ne devono convincere in primo luogo tutti i delegati, poi l'opinione pubblica.«La Fininvest - ha affermato Bossi - ha qualcosa come trentotto holding, di cui sedici occulte. Furono fatte nascere da una banca di Palermo a Milano, la banca Rasini, la banca di Cosa Nostra a Milano. E a Palermo hanno preso un meneghino per rappresentare i loro interessi. La verità è che se cade Berlusconi cade tutto il Polo, e al Nord si prende tutto la Lega. Ma non lo faranno cadere: perché sarà pure un figlio di buona donna, ma è il loro figlio di buona donna, e per questo lo tengono in piedi». (continua nel sottocommento)

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se questo vien dai Campi di Marte,
la Carfagna vien dai Monti di Venere?.....
Belusconi, non ve lo dico.....

enrico w., novara Commentatore certificato 29.11.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esulo dal regolamento per rispondere ad un paio di buontemponi, che rispondono al nome di Franco B. e Silenzio.

Dicono che chi scrive pro Berlusconi è pagato.

Ebbene, cosa impedisce di pensare che lo siano LORO, per scrivere CONTRO?

Chi ci dice che chi scrive pro sinistra o Di Pietro lo faccia gratis?


Allora smettiamola con queste stupidaggini.

Bella Perenne 29.11.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

son sempre io ..... anche tu 50 centesimi a messaggio pagati dalla fininvest a favore di berlusocni? con o senza farfallina terminale? guarda che la domenica ti devi far pagare di più? è lavoro domenicale fagli causa. Silenzio

silenzio 5. Commentatore certificato 29.11.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto una cosa interessante...

Andate su Wikipedia, e cercate 'La Padania'...

In fondo alla pagina troverete l'archivio del giornaletto dal 1998.

Bhe....meraviglie delle meraviglie, le pagine dei giorni in cui il suddetto giornaletto parlava male di Berlufioso accusandolo di mafia ecc sono SPARITE!!!..EHEHEHEHEHE...ho trovato un link con questo titolo:.."conflitto di interessi..è ora di darci un'occhiata'...

Bhe...SPARITO pure quello!!...ahahahahahaha...ma che sadda fa pe campà...vero Bossi?.....ahahahahahah

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Come crolla l'impero Berlusconi-Bossi in Veneto
(tolte le spine rimarranno le rose(?))

In Veneto cresce il malcontento verso il centrodestra e il centrosinistra, una nuova lista autonomista è nata in seguito anche alla spudorata lotta per la presidenza regionale tra PDL e Lega Nord. Se prima erano stufi di Roma ora sono stufi di Berlusconi e Bossi e vogliono che a decidere per il Veneto siano cittadini veneti...

Venezia, 29 11 2009
OGGI domenica 29 novembre a Grisignano di Zocco (VI) si è tenuta la presentazione di VENETO LIBERTA', progetto per dare l'alternativa credibile ai partiti politici italiani alle prossime elezioni regionali.

Principale punto del programma è il Referendum per l'Autodeterminazione del Popolo veneto, per dare la possibilità ai veneti di decidere del proprio destino, convinti che la sovranità popolare e la democrazia diretta siano elementi indispensabili per arrivare all'indipendenza della nostra gente nella costruzione di una Europa dei Popoli che veda i Veneti finalmente protagonisti.

Si tratta di un progetto politico aperto, al quale hanno aderito il Movimento VENETI, l'Intesa Veneta, la Liga Repubblica Veneta, Stato Veneto, Partito Autonomista Bellunese e Unità popolare Veneta.

Ma Veneto Libertà non sarà solo “Obiettivo Autodeterminazione”, ma attenzione alle problematiche che coinvolgono e preoccupano quotidianamente la nostra gente, a partire dalle politiche sociali, l’ambiente, la sanità, la dura crisi economica che stiamo attraversando e che più di altri i veneti subiscono. Vogliamo che queste tematiche siano di completa competenza veneta e non come accade costantemente di assoluto potere decisionale dell’asse roma-milano.

http://www.venetoliberta.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=58:comunicato-stampa&catid=1:comunicati-e-news


le interviste ai vari rappresentanti, circa a metà telegiornale

http://www.tgr.rai.it/SITOTG/TGR_popupvideo/1,8506,tgr%5Eveneto,00.html

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 29.11.09 19:12| 
 |
Rispondi al commento

la carità priva della dignità. gli indigenti vogliono un ruolo in questa società non la carità cristiana.
e un ruolo sociale discende perlopiu' da una occupazione. i "poveri" vogliono partecipare. ma la società ignora chi per le più svariate ragioni finisce nella povertà. li lascia in mano ai professionisti della carità che in cambio della
sussistenza unatantum privano dell'anima un uomo.

chi non ha un lavoro non lo sceglie liberamente lo status di disoccupato. chi non ce la fa ad andare avanti lo deve eslusivamente al sistema sociale che lo marginalizza. bisogna cambiare alla fonte la spesa statale.

la solidarietà in uno stato laico e moderno dovrebbe essere lo "stato sociale". lo stato non può lasciare affamati suoi cittadini in una europa e in un occidente che nonostante tutte le crisi è comunque ricco.

lo stato dovrebbe riconoscere i meriti di chi se la cava la sua libera iniziativa e dare un reddito di cittadinanza a chi non riesce ad inserirsi
nel tessuto socieconomico.

non mancano certo i modi per discernere i cosiddetti fannulloni dagli esclusi non per loro volontà dal sistema socieconomico.

la carità appartiene ai tempi che furono. quando si credeva che tutto discendesse da dio. oggi si deve chiamare solidarietà in un stato civile
che pratica politiche di integrazione e non di esclusione.

finchè lo stato non ricomprenderà tutti i suoi cittadini e non li renderà realmente partecipi non ci sarà nè giustizia sociale nè civiltà. nè patto sociale.

la chiesa in tal senso apporta oscurantismo e modi legati ad un mondo finito. il vaticano in italia è la palla al piede della modernizzazione. la presa di coscienza circa la vita va avanti nel mondo ma in italia resta ancorata alla superstizione religiosa.

lo IOR della fondazione e comunione e liberazione (oggi in lombardia) la dicono lunga sul ruolo della chiesa vaticana in italia. il vaticano è il
cancro dell'italia. colonizza il parlamento, le banche, la finanza con il riciclaggio di capitali mafiosi...

gennaro esposito 29.11.09 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Non avrei mai pensato di dovermi ancora una volta vergognare di un presidente della repubblica. Invece di presentarsi a rete unificate e spiegare agli italiani che razza di banditi governano l Italia poi dimettersi, tira le orecchie a chi fa il proprio dovere a rischio della vita. A scanso di equivoci la prima volta fu per Kossiga.

Leonardo

leonardo angeli (leonardoangeli), rimini Commentatore certificato 29.11.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento

gentile signora bella e perenne 50 centesimi a messaggio pro berlusconi mi sembrano pochi fagli vertenza sindacale a quei pidocchiosi. sicuramente lavorare la domenica può essere oggetto di una maggiore retribuzione. Silenzio

silenzio 5. Commentatore certificato 29.11.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Eduardo Dumas ( edu latino), milan

Se almeno esiste l'inferno.

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 29.11.09 18:58| 
 |
Rispondi al commento

lo scorreggione terrorista da tastiera modello winzozz
mi scrive in un sottocommento^^^^
^^
ti tengo sempre de punta ciuchetto sardegnolo del cazzo ... e non solo per motivi " EDdistici"...
ma leggo tra le righe che dici una cosa ma fai
il contrario...
il classico "prete" che predica bene ma razzola male !! eh eh eh !!!
..non tutti son coglioni come chi ti loda !!!!...

HASTA " gommunista-delle gomme di broccolino" !!!
MagicLenin RedArmy
^^^^^^^^^^^^^
ma credi di offendermi o mettermi paura?
me pari bondi targato roma
hihihihi
ma dai......tenero lupacchiotto
sorridi un po'.....per la rivoluzione c'e' temp
a voglia!!!!!!


la mafia ha chiesto i danni al signor B. per plagio!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento

O.T.(ite)

"Ricordate la meravigliosa campagna lanciata dai lanzichenecchi del Pdl e sostenuta dal Giornale di Famiglia in favore dell’abolizione del canone Rai, odioso balzello utile soltanto a pagare lo stipendio dei giornalisti comunisti?

Benissimo, forse l’idea di abolire il canone non era poi così sbagliata, visti i milioni di euro sputtanati per finanziare la barzelletta cinematografica sul Barbarossa voluta dal Bossi e considerato il milione virgola sei di euro all’anno che dovrebbe essere pagato per rinnovare il contratto a Bruno Vespa.

Secondo il Corriere della sera questo sarebbe solo il minimo sindacale, a cui poi si aggiungerebbero dei bonus per eventuali altri lavoretti e partecipazioni a programmi tv. Facendo una semplice divisione sarebbero circa 133 mila euro al mese. Attendiamo con ansia le denuncie di Libero e del Giornale per far tagliare lo stipendio a Vespa. Le faranno, vero??

(da un blog)

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 18:49| 
 |
Rispondi al commento

x non dimenticare
^^^^^^^^^^^^^^^^^^Un Folkloristico intervento da una NOTA CELEBRITA' del GRUPPO
STRILLONI
Scrive, la CELEBRITA'
***********
MA E' POSSIBILE CHIEDERE UN INPICMENT PER UN PRESIDENTE CHE NON CI RAPPRESENTA???
(qui tornerebbe utile un nostro Studio Legale)
***********
Quel delizioso FOKLORE da Esterofilo
*************
INPICMENT
*************
Consulto immediatamente Oxford e Cambridge, sezione IMMIGRAZTI dal Burkina Faso...e niente..la parola NON esiste
L'Accademia dei Lincei..Do io specckkkk englisss
Non sanno che pesci pigliare con **la parola**
Chiamo l'Attache' d'Affaires alle NAZIONI UNITE
Nebbia
Telefono a Cinecitta' e varie Barbefinte (quelli alla Actor Studio)
Conoscono Alberto Sordi..ovvio..ma questo QUOTIDIANO TEATRANTE che scaglia PROCLAMI pro-domo sua a casa altrui...??
Non lo conosce NESSUNO
Ultimo tentativo:
Fondazione Lauro E' Napuleee (voti di scambio)
Non narrero' la risposta
Buona Lettura
Marcello
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
no comment


50 centesimi...AH!!! ora capisco.

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 29.11.09 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la la camorra ciò che mi fa vergognare di Napoli è il Presidente Napolitano.

Franco F. Commentatore certificato 29.11.09 18:48| 
 |
Rispondi al commento

CHI HA PAURA DELLA RETE?
DI LUIGI DE MAGISTRIS, L’UNITÀ – 29 NOVEMBRE 2009

In queste settimane si sta discutendo in Europa di beni pubblici, di beni primari, di quelli tradizionali e di quelli nuovi. E’ venuto il momento di legiferare sulla Rete. Su Internet. Sulla comunicazione globale, su quella rete di connettività che realizza la libera circolazione delle idee, che offre informazione, che racconta fatti. C’è bisogno di diritti in questo settore. Il pluralismo delle opinioni, il confronto delle idee, la dialettica democratica che si sviluppa in Rete preoccupa i detentori del Potere. Difatti, quando le opinioni maturano, quando le informazioni corrette circolano, quando si discute in libertà, poi può accadere che i cittadini del globo maturino una coscienza critica, si formino un pensiero libero (e critico), producano dissenso ai regimi. Pratichino democrazia. Tutto questo preoccupa i detentori del pensiero unico, i formatori delle coscienze narcotizzate, i produttori delle menti normalizzate e confuse. La confusione è linfa per i detentori dell’informazione dell’oligopolio, la contaminazione è, invece, la linfa della democrazia. Discutere di Rete, significa anche fare Politica e dire anche, il che non guasta, qualcosa di sinistra, guardando al futuro. Due sono le principali correnti di pensiero in Europa. Una, di impostazione liberale, secondo la quale la Rete è un diritto da esercitare senza costrizioni e limitazioni, senza interventi di tipo statuale. L’altra, di cultura socialista, secondo la quale l’accesso alla rete, ad internet e, quindi, alle informazioni, è un diritto di tutti da tutelare e, quindi, un dovere per lo Stato e per gli enti pubblici garantirne l’accesso a tutti. Un bene primario.

(CONTINUA NEI COMMENTI)

Paolo R. Commentatore certificato 29.11.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'era un bellissimo post che non ho finito di leggere, mi sono autenticato ed è già stato cancellato!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 29.11.09 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=Z4sORvNxhyI&NR=1

Dopo aver visto questo video ho un'idea:
Caraoche nelle scuole x tutti.
Il cantare rende felici,liberi.

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 29.11.09 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me c'è una lotta interna alla mafia.
Una lotta tra bande che coivolge pezzi importanti dello stato.
Ormai le istituzioni sono alla deriva in un mare regolato dalle logiche della criminalità organizzata.
Tutto sommato si potrebbe anche dire che le istituzioni sono un modo che ha la mafia di presentarsi con la faccia pulita, di rifarsi la facciata perchè hanno capito che c'è un modo del tutto legale di perpetrare il crimine, di fare "impresa".
Oggi più che mai, stante che la crisi ha reso decisivi per l'economia nazionale i proventi delle attività illecite.
L'italia è anzitutto questo, oggi e da sempre.
Il nano è anzitutto questo, il massimo rappresentante di questa visione del mondo.
Tanti sono i voti che riceve tanti sono i mafiosi e i collusi.
Nessuno può dirsi assolto, neanche una sinistra che si barcamena nell'ipocrisia.
E soluzioni allo stato non ce ne sono.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Intervista a Paolo Flores d’Arcais al Corriere della sera del 15 maggio 1998

http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search¤tArticle=O69O

Caso Gelli quando Napolitano era ministro degli interni…

silvanetta* . Commentatore certificato 29.11.09 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bossi dopo aver coalizzato con il"coca nostra"

abbia fatto uso di "cosa l'oro" è evidente.

(é rimasto sotto "botta".)

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 29.11.09 18:42| 
 |
Rispondi al commento

@ Sono sempre io, ovvero lo scemo del villaggio globale.

Tu pensi veramente che sia il tuo beneamato Berlusconi a volere l'arresto dei mafiosi e la confisca dei loro beni?

E' lui che comanda alle forze dell'ordine di arrestare i mafiosi che dice di non conoscere o la magistratura dopo anni di indagini?

Ma possibile che quando il vostro guru vi dice fesserie voi caschiate come tante pere mature dall'albero e non mettiate il cervello in moto per cercare di capire se quanto lui dice risponda a verità?

Lui i mafiosi li vuole proteggere da questa magistratura che li indaga, li condanna, li arresta e gli confisca i beni!

Come?
Ma naturalmente abolendo le intercettazioni, sputtanando la magistratura, dichiarando che Dell'Utri e Mangano sono degli eroi, asserendo che la mafia non esiste e dichiarando che non è d'accordo con chi scrive libri sulla mafia.

Questo significa utilizzare il motto mafioso del "non parlo", "non sento", non vedo.

Altro che combattere la mafia!

A quello, e meno male, ci pensa la giustizia, la stessa calunniata giornalmente dal tuo "eroe" alla Mangano!

cettina. .., isola Commentatore certificato 29.11.09 18:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

50 centesimi ogni messaggio pro berlusconi è pagato direttamente da fininvest un modo come un altro per arrotondare la pensione. Silenzio

silenzio 5. Commentatore certificato 29.11.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 3 Dicembre 2009 alle ore 23:00 tutti su FACEBOOK parte RETEUNO al seguente link:
http://www.facebook.com/pages/RETEUNO/193058176310?v=wall

Ospiti della bacheca, con interviste esclusive, i personaggi politici del momento ai quali POTETE SOTTOPORRE LE VOSTRE DOMANDE....

PRIMO OSPITE: ON. SONIA ALFANO
seguiranno, nei giorni seguenti:
- SEN. STEFANO PEDICA IDV
- ON . ORESTE ROSSI EUROPARLAMENTARE LEGA NORD
- DOTT. GIOACCHINO GENCHI
- FRANCESCO PISTILLI PDL
- Dott. UDO GUMPEL Giornalista
e tanti altri ancora compresi Meet-up e Liste a 5 Stelle.....

VI ASPETTIAMO NUMEROSI CON LE VOSTRE DOMANDE IN BACHECA CHE VERRANNO SOTTOPOSTE AGLI OSPITI

RETEUNO FB: http://www.facebook.com/pages/RETEUNO/193058176310?v=wall

Stella Pascale Commentatore certificato 29.11.09 18:33| 
 |
Rispondi al commento

--------- informazione di servizio ---------------

si è smarrito un certo AGNESE XYZ.

chi lo ritrovasse, è pregato di cacciarlo
nel primo cassonetto che trova


------- fine informazione di servizio ------------

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 18:28| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse ci siamo dimenticati di quando,da ministro dell'interno, ha fatto caricare e mazzuolare gli Operai che manifestavano per il Diritto al Lavoro?
Grande comunista lui......

lorenzo b., fi Commentatore certificato 29.11.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Berlufioso:

"Questo è il terreno civile e politico sul quale intendo anche contrastare la campagna di stampa del gruppo 'La Repubblica-Espresso' che chiamerò a rispondere, sul piano penale e civile, dei danni arrecati alla dignità della mia persona, della mia famiglia e dall'azienda Fininvest".

...

Alcuni 'tituli' del giornaletto La Padania del 98-99:

“La Fininvest è nata da Cosa Nostra” (7.10.98)
“Berlusconi, metodi mafiosi” (6.10.1999)
“Silvio riciclava i soldi della mafia” (7.7.98)
“Soldi sporchi nei forzieri del Berlusca” (2.7.98)
“La Fininvest è nata da Cosa Nostra” (27.10.98)
“Così il Biscione si mise la coppola” (16.7.98)
“Le gesta di Lucky Berlusca” (31.8.98)

.....


Senti Bassottino...anni fa il giornaletto del tuo sottocapoclan,la 'Padania' ha detto le stesse cose se nn peggio.

INTENDI DENUNCIARE PURE 'LUI' E IL SUO GIORNALETTO?..Ma si..dai...denunciali...dimostra che hai palle, almeno quelle,visto che il 'resto'...lascia qualche dubbio..eheheheheh...

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il solito gruppetto de coglionazzi son passati dal
caffè al primo ...si parla di pasta al dente o scotta !!!!

come volevasi dimostrare !!!!

ps.
con il ciuchetto in avanguardia contro l'importanza
della rete e del blog !!!!
bene, continuamo a farci del male !!!!
hasta zozzoni!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 29.11.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Balla perenne & sono sempre io, Dio li ha fatti e poi....si è dimenticato di accopparli.

Franco B. Commentatore certificato 29.11.09 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Questo - prosegue il premier - è il terreno civile e politico sul quale intendo anche contrastare la campagna di stampa del gruppo 'La Repubblica-Espresso' che chiamerò a rispondere, sul piano penale e civile, dei danni arrecati alla dignità della mia persona, della mia famiglia e dall'azienda Fininvest".

......

Ehi...Bassottino...ricordati di denunciare anche Bossi e la Padania...il suo giornaletto:

Bossi, nel 1995 ha detto di te:

– Berlusconi ha preso soldi dalla mafia, è un delinquente-.

Nel 1995 – Berlusconi è stato messo lì dalla mafia.

Nel 1997 – Berlusconi è un brutto PORCO

Nel 1995 – Berlusconi? Berlusconi è un mafioso.

Bossi nel 1995 -
"FININVEST è stata fondata con i soldi della Mafia"

Marina Berlusconi:
"In Fininvest non ci sono zone d'ombra.
Non è degno di un Paese civile che la storia e il presente di un grande gruppo di livello internazionale, portato al successo dal lavoro, dal talento e dal coraggio di un grande imprenditore, di tutti coloro che vi lavorano - si legge nella nota - vengano così vilmente e senza il minimo fondamento infangati e insultati da professionisti della diffamazione, della calunnia e della disinformazione".

Annuncia querele Marina Berlusconi. Gli avvocati di Mediaset e Fininvest stanno preparando denunce contro il direttore di Repubblica e gli articolisti dell'inchiesta sugli investimenti della mafia a Milano". (E CONTRO BOSSI CHE HA DETTO LE STESSE COSE NIENTE??...Ah Marì...che famo...due pesi e due misure???..eheheheheheh)

...

Bossi, senti...Marina Berlusconi ce l'ha anche con te e sta per denunciarti per aver detto le stesse cose che oggi dice Repubblica...ehehehe...

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Scusate ho avuto un piccolo Impeachment!

Siccome parlo come magno,ho scritto "inpicment",chiedo perdono,soprattutto ai più eruditi che anzichè correggere semplicemente,scassano le palle!

A Marcè,"because" non te fai li caxxi tua che campi cent'anni?

Te cerca Ortega!

Ma valà!

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 29.11.09 18:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei ricordarvi che questo signore indubbiamente,
e presidente della Repubblica Italiana dal quale non mi sento rappresentato, è stato caldamente
caldeggiato da dalema quindi molto gestibile.

galletti claudio 29.11.09 18:10| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho ascoltato dall'utri ed ho capito che è vergine come un bimbo appena nato dopo il primo vaggito, che berlusocni è un uomo molto onesto, e che mangano è sempre un sant'uomo perchè in carcere si è rifiutato di parlare "male" di lui e b. Inoltre appena lo stalliere arrivava a milano era naturale che gli potesse telefonare ed essere subito "ricevuto" da dall'utri come d'altronde accade a tutti gli stallieri o camerieri quando telefonano al loro datore di lavoro. ecco questo mi ha commosso il grande senso di democrazia che aleggia da dall'utri a berlusconi, questi si che sono santi uomini. poi tutte le illazioni .... frutto dei comunisti e di certa stampa ....... aspettando spatuzza e i magistrati . Silenzio

silenzio 5. Commentatore certificato 29.11.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao SANCHO Ho un articolo per I POLLI ALLO SPIEDO come LENIN DE PIETRA ( de COCCIO ) & Co...

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2009/nov/27/europe-industry

LE CORPORATION controllano L'UNIONE EUROPEA

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 29.11.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella perenne o balla(afflitta da orchite) perenne? Ai posteri l'ardua sentenza.

Franco B. Commentatore certificato 29.11.09 17:55| 
 |
Rispondi al commento

SILENZIO!

PARLA AGNESI V.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 29.11.09 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intervenendo a 28 MINUTI, trasmissione di RadioDue, del 9 aprile 2008, Silvio Berlusconi si dice d'accordo con Marcello Dell'Utri che, il giorno precedente, aveva definito un eroe Vittorio Mangano,...

1)Berlusconi: lo stalliere Mangano fu un eroe

http://www.youtube.com/watch?v=PD4ixdKJzOE


2)Berlusconi difende Dell'Utri e Mangano; Travaglio risponde

http://www.youtube.com/watch?v=NCj2j6QJNRA&NR=1&feature=fvwp

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Racconta Berlusconi che ..
-"Dell'Utri ha avuto delle disavventure nella vita con persone che avevano "CONTIGUITA'" con la Mafia.
Anche Mangano aveva avuto dei problemi per degli assegni "a vuoto"; fu ospitato a casa mia su richiesta di Marcello.
Nella sua vita avvennero dei fatti per dei "PIZZI" e fu condannato, ma mai per Mafia.
Bisogna recuperare alla Società civile una persona come Dell'Utri, che ha fondato un'associazione per i giovani, la BACIGALUPO, che è stato membro dell'OPUS DEI, che è un bibliofilo, uno studioso, che ha fondato un partito come Forza italia, e lui deve essere qualcuno che va recuperato alla Società?
Devono essere "recuperati" questi giudici che lo accusano!"
Così URLO' alla Folla , Berlusconi!

Travaglio Risponde, carte e sentenze alla mano.

Dell'UTRI dall'Annunziata ha ripetuto che "Mangano è un EROE", perchè secondo le regole il vero mafioso ha la dote dell'OMERTA':
-Non parla!
-Non vede!
Non sente!
-E, soprattutto, NON fa NOMI!
E Mangano ..MAI PARLO'!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Dal blog di Alessio:
Dell'Utri dall'Annunziata censurato in Sicilia

qui il link

http://alessios4.blogspot.com/2009/11/marcello-dellutri-12-ora-censurato-in.html

..............?

Goffredo di Buglione Commentatore certificato 29.11.09 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Di gran lunga il peggior presidente della storia repubblicana

Mario Caporali Commentatore certificato 29.11.09 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MESSAGGIO IN BOTTIGLIA;

mittente ; un uomo qualunque , un camionista cassintegrato precario 50enne

destinatario; se esiste? un politico-oppositore con le palle.

Caro cittadino dipendente nostro ,in funzione di politico, perché non dai una dimostrazione che il coraggio e l’orgoglio non sono parole che appartengono solo alla retorica dei funerali…magari di stato ? Visto che sei lì in parlamento messo da noi con un compito ben preciso non adempi al tuo dovere? Posso capire quando fai parte della maggioranza ..ti ha messo li LUI e solo a LUI devi rispondere non hai autonomia non hai nessun potere …hai come una chiave a molla sulla schiena Lui ti da la carica e tu tic tic tic esegui….ripeti le stesse cose in ogni dove ,interrompi chi cerca di confutare le tue balle , non argomenti mai…frasi fatte sempre le stesse..ma fai bene il tuo lavoro LUI a pensato per te e chi te lo fa fare di crearti problemi,,,porti a casa il tuo bel gruzzoletto alla faccia dei gonzi che ti hanno votato. Ma te dipendente-politico che sei all’opposizione non fai neanche bene il tuo lavoro….non avrai una chiavetta sulla schiena ma spesso non hai neanche un po di amor proprio. Qualcuno dei tuoi colleghi alza la voce cerca di farsi sentire certamente anche in buona fede, ma è come se abbaiasse alla luna…
continua;
http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 17:44| 
 |
Rispondi al commento

....Sandro Pertini e Giorgio Napolitano trova le differenze !?.....semplice il primo era un'uomo d'onore!! ....il secondo un fantoccio al servizio del potere!!!!

sergio barone, napoli Commentatore certificato 29.11.09 17:41| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Se è Dio che mi ha dato questo cervello e con esso ci ragiono
e ragionando mi vengono dubbi che tali restano
e non riesco ad accettare passivamente (con la fede) molte cose
Ho colpa di ciò ????
Io non credo se è il Dio del nuovo Testamento .
Se, invece, è il Dio del vecchio Testamento....allora sto inguaiato !

Aldo F., napoli Commentatore certificato 29.11.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi, cosa strana, dell'Utri appare nella trasmissione dell'Annunziata per deprecare le dichiarazioni che il pentito Spatuzza deve fare nella prossima settimana. In pratica una difesa d'anticipo su ciò che non è accaduto, con a solita tiritera del complotto (e illazioni sui PM che sordidamente sono in relazioni tra procure diverse: neanche fossero mafiosi). Più ascolto e più mi convinco che il senatore prende in giro la gente, come prenderebbe in giro dei quindicenni un po' tonti. A parte girare sull'inconsistenza del presunto complotto, l'Annunziata non esiste. Non si capisce perché avrebbe dovuto invitare quell'ospite per di più per fare accuse e difesa preventiva. Poi mi chiedo se le presunte rivelazioni su ciò che dice il pentito non siano in realtà fatte in casa dai diretti interessati (e date alla stampa che controllano) con lo scopo di intimidire le parti, creare tesi preventive, magari per poter chiedere di cambiare sede al processo. E' una panzana colossale quella che i giudici facciano politica condannando la gente. La legge scritta, il processo, la pubblicazione degli atti sono garanzie per tutti. Cosa pensare di chi si sottrae ai processi, scredita le istituzioni e abusa dei mezzi di comunicazione di massa per denunciare e proclamarsi innocente?

Peter Amico 29.11.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

SANGIUSEPPEGRILLO !!!!!

già, per molti "grillini" sembra che sia sul serio "sangiuseppegrillo"
invece è uno di noi , con le cose giuste e quelle sbagliate ...
come tutti , perchè "sbagliare è umano" !

La cosa più bella delle CINQUE STELLE è NON "VOTA GRILLO"
MA " VOTAVEVI" ...= fatemi vedere e fate vedere quello che valete!

Il resto è aria fritta, non il blog di Grillo...
perchè il blog SIAMO TUTTI NOI ...le carrozze e gli scompartimenti
del treno-blog SIAMO NOI !

Quando scrivo di abbattere il sistema con il voto in massa , significa
porsi CONTRO il sistema scegliendo l'altra parte della barricata
se in questa area ci sono partiti di diversa struttura non importa .

Prima stavo sentendo RADIO ONDA ROSSA che parteciperà al
no-Bday ma restano sul piano di non limitarsi alla "cacciata" del
berlusca ma all' estirpamento del pensiero berlusconista che è radicato anche nella sinistra italiana , in modo profondo nel PD .

Ecco spiegato il motivo per cui ho UNITO i partiti sul post di prima

- PCL , RC, PDCI, IDV , MLN
...........uniti si vince , o almeno ci vedono !!

IN CULO AI SONDAGGI PILOTATI DAI BERLUSCHINI DI MERDA!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 29.11.09 17:32| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Pertini, per assurdità (non avrebbe MAI potuto esserci alle stesse condizioni!), avesse firmato un decreto poi risultato (grazie alla Corte) interamente anticostituzionale, sicuramente per DIGNITA', RETTITUDINE MORALE e INTELLIGENZA avrebbe dato le dimissioni.

Questo, invece, in barba al ruolo che gli compete e che non assolve, fregandosene altamente della volontà pubblica, sentendosi,come quell'altro, depositario del potere innato intoccabile, continua imperterrito nell'intento di salvare l'insalvabile e paralizzare la dinamica democratica.

Pertini era e resta figlio della Costituzione,
questi, invece, sono nemici pagati.

Sabrina M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ZITTI TUTTI!

PARLA AGNESI IV!

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 29.11.09 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il coglione di destra o simpatizzante della medesima ci racconta e io rispondo.
I reati sono diminuiti!
Certo che lo sono alcuni non sono più perseguibili per legge.
Ci sono stati molto arresti per mafia!
Avete arrestato la manovalanza e le persone delle cosche concorrenti e mai dico MAI i colletti bianchi.
Dimenticavo non potete arrestarvi da soli, scusate l’ingenuità
Non si capisce come questa sinistra possa subire passivamente gli attacchi di istituzioni deviate come la presidenza del consiglio, si richiamano i magistrati solo quando questi fanno il loro dovere, e portano avanti atti dovuti nei confronti di chi ha commesso dei reati.
Comunque la destra va combattuta sul piano politico, sulle idee di una società migliore e diversa da questa, altrimenti tutto si riduce ad un rapporto di onestà su regole e disuguaglianze che ci riportano all’utopia dell’onestà.
Evadere il fisco è grave a qualsiasi livello venga fatto e questo è un sistema concepito a far si che ogni singolo cittadino faccia la sua parte.
Un ladro è ladro a prescindere da quanto abbia rubato truffato ecc.
Il partito della legalità è una stupidaggine, populismo puro è un partito che non ha futuro se non in una deriva autoritaria, la storia qualcosa insegna.

Luigi Di Lallo 29.11.09 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Qui , tutte le domande di Max Parisi, direttore del quotidiano La Padania, nel luglio 1998 a Berlusconi.

http://federicopistono.altervista.org/blog/censurate-questo-berlusconi-mafioso%3F-11-domande-al-cavaliere-negarlo


xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Signor Presidente Giorgio Napolitano,
mi rivolgo a Lei affinchè si adoperi per far sì che i Magistrati di Caltanissetta acquisiscano agli ATTI anche queste dichiarazioni di Umberto Bossi.
Qualcuno lo faccia presente:
-Bossi non è neppure un pentito!
-Fa AFFERMAZIONI e si domostra sicuro di ciò che dice, prendendosene tutta la responsabilità!

C'è anche il video con la VIVA VOCE del senatur

Bossi: Fininvest fondata con i soldi della Mafia

http://www.youtube.com/watch?v=EJh09b1q4bc

Quando Bossi su"La Padania"definiva Berlusconi
Mafioso:11 domande al Cavaliere per negarlo
C’era un tempo in cui gli amici non erano amici,e non mangiavano più nello stesso piatto.C’era un tempo in cui un partito accusava un imprenditore del nord di avere edificato il suo impero con i soldi della mafia.C’era un tempo in cui un direttore di giornale decise che era giunto il momento di dare a tutti una lezione di giornalismo.
Quel tempo era mercoledì 8 luglio 98.Quel direttore era Max Parisi,alla guida de La Padania, l’organo di partito della Lega.Gli amici che non erano amici,erano Umberto Bossi e Silvio Berlusconi.Il partito era la Lega Lombarda e l’imprenditore del nord accusato di essere mafioso era proprio Berlusconi(lo so,non l’avreste mai detto).La lezione di giornalismo, invece, consisteva in una serie di domande per chiedere conto a Silvio Berlusconi del suo passato e del suo presente imprenditoriale.Il titolo era“Berlusconi Mafioso?11 domande al Cavaliere per negarlo”.Ma le domande pubblicate erano solo 10.L'11cesima,la domanda che non c’era,nessuno la conobbe mai.Forse perché giorno venne che i due ex-amici,poi divenuti nemici,d’improvviso fecero inspiegabilmente ...la pace.
segue giù

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’intervista di Dell'Utri di oggi a 1/2 ora su Vittorio Mangano: ribadisce che è stato un "eroe"

http://www.youtube.com/watch?v=_A2X6GemV9Y

silvanetta* . Commentatore certificato 29.11.09 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri contemporanei hanno più paura di un uomo che prega, che di uno che bombarda e fa stragi!

Di cosa vogliamo stupirci, allora?
Cosa pretendiamo da questa umanità,ormai, così disumanizzata?

Buona serata a tutti, nessuno escluso

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi quando parla mi pare a volte uno Psichiatra.

'Migrante Alessandro, (Foreste della rete) 29.11.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

berlusconi non è un mafioso,
sono gli altri a essere onesti!

BUONASERA, SBULLONATO POPOLO DI NAVIGATORI!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il futuro è la rete?

Il futuro è l'evoluzione, l'integrazione, la convergenza di tutti i mezzi di comunicazione ed imbonimento! Un'integrazione ed una convergenza che porterà ad un sistema di controllo degli individui non solo extracorporeo, ma più invasivo: Avremo l'homo ciberneticus!:) Ho usto il futuro, ma si tratta di un futuro molto prossimo!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel discorso di Napolitano, cosa cacchio ci cap
isce una persona non sufficientemente colta?
Il linguaggio politico deve essere semplice e diretto. Esattamente il contrario della politica attuale.

Cordiali saluti
Fenolo
Bologna

ROBERTO F., BOLOGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché cercano di far passare l'idea che quelli come mangano sono degli eroi?


Perché molti dei mafiosi che stanno in galera hanno capito che sono stati usati e poi buttati via! E, la cosa più importante che hanno capito è che erano già stati venduti preventivamente, prima ancora che tutta l'operazione stragista fosse stata avviata!
Adesso questi mafiosi traditi sono combattuti tra il seguire il tradizionale comportamento omertoso o chiamare a correità coloro che li hanno traditi! In quet'ultimo caso, non si tratterebbe di "pentimento", nel senso classico, nel senso dell'"infame". Ed ogni vincolo di "lealtà" salta con i traditori. Ecco perché Graviano ha detto di rispettare Spatuzza e non lo ha chiamato "infame".
Ecco perché è necessario che mangano passi per un eroe!
Questo è un messaggio rivolto, essenzialmente, ai mafiosi incarcerati, perché si accollino tutto e stiano zitti!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento

"Le clientele in democrazia hanno un ruolo simile a quello dei vassalli nel feudalesimo. La democrazia così come la intendono i teorici (cioè come governo popolare) non è altro che un "pio desiderio". Clientelismo e consorterie non sono una degenerazione della democrazia: sono invece la realtà della democrazia: non è mai esistita una democrazia non interessata da questi fenomeni e la storia lo dimostra[..]"
Pareto

Roob Zarathustra, Caput Mundi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Toto Riina non è mafioso è nessuno più che toto contro la mafia insieme a lui!

Ha raggione il nano, portatelo in parlamento è santo subito!

Mafia Italia For Export , primi nella economia nostrana grazie a Lui.

( ma mi chiedo i berlusconiani in fondo non hanno un pochino di vergogna?)

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento

oggi rai tre
dell'utri intervistato
secondo me di quei pochi telespettatori(300/400 mila) piu' o meno tutti sapevano chi era ed e' dell'utri
siamo sessanta milinoni di italiani
tolti neonati e ragazzini
siamo sempre una bella fetta
presumo che al max-5.-6.- milioni conoscono chi e' in realta' il "feroce dell'utri"
il resto sa usare il cellulare,guardare il grande fratello e magari sintonizzarsi su rete e italia uno
e' realta' rendiamocene conto
beppe se proprio CI VUOI BENE.....partecipa da santoro,cazzissimo,sarebbe una mossa da scacco matto.......beppppppppeeeeeeeee
ti pago io il viaggio da genova a roma.....porca puttana
fatti vedere in tv

piccoloflybastardo cagliari, portorotondo Commentatore certificato 29.11.09 16:34| 
 |
Rispondi al commento

[bellandi non ci fai bella figura se cancelli le risposte a te, vuol dire che non sai cosa rispondere: riposto in attesa di risposta]

@bεllandi

***
ahahaha!!!
ma allora sεi dε coccio!

Ti ho dεtto chε il sito ha cominciato a promεttεrε posti di lavoro usando il nomε di bεppε...

Bεppε non si arrabbia sε lo attaccano o lo sfruttano, ma si incazza sε si tεnta di frodarε la gεntε, figurati sε lo fanno a nomε suo!

Anchε con Montanari è succεssa la stεssa cosa.

Tu non hai capito un bεl niεntε di Bεppε...tu non sai riconoscεrε un amico, quando lo incontri...

anchε con Enzo, l'unica cosa chε ti intεrεssa è vεdεr confεrmatε lε tuε opinioni, pεr quanto paranoichε.

Ormai pεr tε è divεntata una fissazionε, ma ti sbagli su tutti i fronti.

Mi dispiacε pεr tε
***

Dopo la "difεsa d'ufficio" chε fεci a Bεppε sul clonε di mastεlla (riportata sotto) mi sεmbra chε sia Bεppε a non sapεr riconoscεrε gli amici non io, visto chε ha dεciso (lui o chi pεr lui) di sbarazzarsi di mε (pεr lasciar posto allε pantε(vati)ganε adεrεnti alla associazionε a dεlinquεrε più grandε dεlla storia di stampo pεdofilo-crociato-bancarottiεro o, più stupidamεntε ancora, ai canεstracci ε cuccioli εtilici)ε quεsto comunquε dopo avεr prεso ampi spunti da miεi suggεrimεnti (vεdi punto 11.3 dεl programma dεl MoVimεnto, tanto pεr cominciarε, ma anchε sul WiFi, Informazionε sεmprε nεl programma dεl movimεnto εtc εtc)

Bεllandi a mε intεrεssa stabili

Hector&Bruc(ia)Banner becoming computer Hulk(ex G \_/ R \_/) 29.11.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Svizzera

Al referendum sul bando alla costruzione di minareti in Svizzera hanno vinto i sì: il 57,5% degli elettori ha accolto la proposta avanzata dall'estrema destra. Secondo quesito: via libera all'esportazione delle armi.
--------------------------------------------

Il dio denaro non tollera più concorrenti! Vuole solo templi e simboli per la sua adorazione!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

salve vi segnalo che oggi domenica 29 novembre 2009 dalle ore 14:30 alle 15:15 su rai tre,
per lo meno nella zona di catania (dove abito), al posto della normale programmazione nazionale che prevedeva una puntata della trasmissione dell'Annunziata con Marcello dell'Utri è stato trasmesso il primo tempo di una partita di calcio tra il Siracusa e il Catanzaro. Tra l'altro sullo schremo durante la partita non era presente neanche il logo Rai!. Ho potuto seguire l'Annunziata solo sulla diretta web del sito rai.
Penso che qualsiasi ulteriore commento sia superfluo, e penso che vi rendiate conto della gravità dell'accaduto e spero che diate la giusta pubblicità alla cosa se ritenete

Distiniti saluti
Giovanni

Giovanni corsaro 29.11.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Napolitano ho sempre mandato mail di protesta, di malumore e di incazzamento con preghiera di non firmare leggi ad personam. A quanto si vede e si sente, è solo fiato e tempo perso. Non scriverò più. Si sa che è uno della casta e che ha vissuto più di tutti di risorse pubbliche (leggasi tasse dei lavoratori) ed alla grande. Tempo addietro, quando si iniziava a parlare di privatizzazione dell'acqua, gli mandai una mail con l'invito di contrastare questa scelta scellerata e criminale. Una persona del suo staff mi rispose per lettera dicendo che la privatizzazione era necessaria per risolvere i vari problemi di gestione degli acquedotti. Che nessuno scriva più poichè è tempo perso.

aldo volpe, Bari Commentatore certificato 29.11.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stanno bombardando di buggie uno il capo della informazione mafiosa shilvietto
"che nessuno come lui ha fatto tanto"

Il altro il pastore tedesco che stà pregando per la giornata mondiale contro il aids

Ma non era lui che in africa non voleva il profilatico?

Porca vacca!! al meno esistirà l'inferno?
soltanto quella consolazione per questi maledetti!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Un aumento di 383.400.000 euro di debito pubblico per dare la possibilità a Fede di santificare il suo datore di lavoro......

Più, naturalmente, gli interessi maturati sulla cifra........da luglio del 2006........

cettina. .., isola Commentatore certificato 29.11.09 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel mio piccolo,ribadisco una cosa
LA POTENZA DI MERDA-RAI 7
ho partecipato al rito del cafe al bar
ambiente piccolo ma decente bar hinterland cagliari
casualmente quasi x gioco ho posto alcune domande
a diversi ragazzi
se sapessero dirmi qualcosa su alcuni personaggi
risposte:
BERLUSCONI = un grande industriale-99%)
cucchi= industriale del riso-77%
mills= allenatore di un club inglese di football 77%
dell'utri=avvocato difensore di berlusconi(100%)
de magistris=un professore incazzato con la ministro gelmini(60%)
gelmini=il 99% sapevano che e' ministro,bruttina
escort=guardia spalle donna(ha fatto palestra)
presidente repubblica=100%
in tre hanno detto che era un NAPOLETANO
maroni= uno della lega(1% sapeva che era ministro
QUESTA E' LA REALTA' DELLA PROVINCIA ITALIANA
il target degli intervistati ragazzi tra i 25 e 35 anni
alcuni conoscono internet (solo x giocare a poker)
quasi nessuno ha detto per chi ha votato o per chi votera'
ribadisco
QUESTA E' LA REALTA' DELLA PROVINCIA ITALIANA
avrei voluto far domande su
l'isola dei famosi o grande fratello,ma per una sorte di autocontrollo ho lasciato perdere
e noi qui,con beppe,con i comuni a 5 stelle,col mln ,si vorrebbe cambiare il mondo?
con un blog?coi meet-up?
ma va la,ma va la,ma va la!!!!!
siamo tutti destinati ad una brutta fine, io ho perso le speranze


IL SENATORE PDL: «NON MI ASPETTO NULLA DA NESSUNA PROCURA»
«Spatuzza può inventarsi di tutto»
Dell'Utri ospite in tv di Lucia Annunziata: «Dal pentito falsità assolute. Lo ripeto: Mangano è stato un eroe»

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tgnet irpinia -il seindaco di salerno Vincenzo de Luca si presenta come governatore x la campania .. 11 rinvii a giudizo ed una condanna in primo grado sentire come si presenta ..
http://www.youtube.com/watch?v=dpUXkACOvqw

anto grill 29.11.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

1995-BOSSI:Berlusconi è un mafioso

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

2009-BOSSI ALLEATO DI UN MAFIOSO

Bossi...come ci si sente ad andare a braccetto con un MAFIOSO???? (GUARDA CHE L'HAI DETTO TU EH!)

Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che strano Paese è il nostro...la Repubblica fa 10 domande a un NANO inTACCATO e non ottiene alcuna risposta. In compenso si becca una querela.

Bossi NON fa dieci domande, ma lo accusa (almeno) 10 VOLTE DI ESSERE UN MAFIOSO...E INVECE SI BECCA un POSTO DI ALLEATO PRIVILEGIATO NEL GOVERNO DELLO STESSO NANO inTACCATO

E COME MAI NESSUN MAGISTRATO SI E' MAI SENTITO IN DOVERE DI CHIEDERE CONTO A BOSSI DI QUELLE PESANTI ACCUSE????

E PERCHE' BERLUSCONI NON LO HA MAI QUERELATO???

1). Bossi, nel 1995 ha detto di Berlusconi:

– Berlusconi ha preso soldi dalla mafia, è un delinquente-.


2)Nel 1995 – Berlusconi è stato messo lì dalla mafia. Ha creato un partito per strangolare la lega.


3)1997 – Berlusconi è un brutto PORCO che dovrà rispondere al popolo del nord di essere sceso in politica al solo scopo di affossarci. la lega a Berlusconi lo ficcherà in quel posto.


4)1999 – Berlusconi cerca l’alleanza con la Lega per confondere i suoi problemi giudiziari con i nostri.


5)1997 – Berlusconi è un povero pirla. è un marmaglione che non capisce niente di politica.


6)1995 – Berlusconi? non voglio parlare di quel delinquente. io voglio andare nelle piazze a scatenare il nord contro di lui. Berlusconi è un mafioso. Il parlamento del nord sarà costretto ad intervenire con mezzi drastici.


7)1995 - 7 maggio: "L'elettorato leghista non vota i fascisti, i porci fascisti, e cioè Berlusconi e Fini"


8)1995 -FININVEST è stata fondata con i soldi della Mafia
(HAI CAPITO MARINA BERLUSCONI? NDR)

9)1994 – la vittoria del partito di Berlusconi è quella di un partito che non esiste e che nasce attraverso la manipolazione televisiva.


10)1994 - 30 dicembre - "Berlusconi imprenditore? Mi viene da ridere. Semmai faceva il prestanome. Il suo progetto non è altro che il piano di Gelli. Le due strategie sono sovrapponibili: Forza Italia è la P2".

BERLUSCONI!...IL PRIMO CHE TI HA DETTO CHE SEI UN MAFIOSO E FASCISTA E' BOSSI!...DENUNCIALO!


Dino Colombo Commentatore certificato 29.11.09 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Affondo del leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro sul premier: «Se c'è una persona bugiarda è Silvio Berlusconi. Infatti, ha uno strano modo di combattere la mafia: tenendosela a casa e portandola in Parlamento» ha detto l'ex pm. «Invece di continuare a fare proclami, vada dai magistrati a farsi giudicare - scrive Di Pietro in una nota - e spieghi loro i rapporti che ha intrattenuto con imprenditori e altri personaggi vicini alla mafia».

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Liliana, non sono riuscita a leggere il tuo commento
Puoi rimetterlo?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 15:42| 
 |
Rispondi al commento

LE DIFFERENZE TRA PERTINI E NAPOLITANO?
I VALORI, IL SENSO DEL DOVERE, LA DIGNITA', LA LEALTA' VERSO IL POPOLO.....POTREI CONTINUARE ALL'INFINITO!
Ma dal video si ode chiara e forte, la differenza: pertini era un'uomo con una moralità ineguagliabile, la sua biografia dice tutto: nel video pertini inveisce contro qualunque politico che non rispetti l'etica.
NAPOLITANO: UN GRANDISSIMO IPOCRITA!
Al suo posto, PERTINI avrebbe "CACCIATO A CALCI" berlusconi & company.
QUEATA E' LA DIFFERENZA!
NON ABBIAMO UN PRESIDENTE, MA UN GRANDISSIMO IPOCRITA, CHE INVECE DI STARE DALLA PARTE DEL POPOLO, CI PRENDE PURE PER IL CULO!
PERTINI.......SI STARA' RIVOLTANDO NELLA TOMBA!

CHE SCHIFO!

fabrizio corona (fabrixius), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

L'eroe Mangano
Poco fa a in mezz'ora c'era l'intervista da parte dell'Annunziata a Dell'Utri, il quale ha ribadito che Mangano è stato un'eroe. Avevo già sentito questa affermazione da parte del suo capo e mi chiedevo in che senso. Ora ho capito. Dell'U. afferma che nonostante fosse in carcere e gli fossero chieste informazioni che avrebbero potuto mettere in cattiva luce il suo capo lui non ha detto niente, li ha scagionati completamente. Mi chiedo, ma non retoricamente, proprio mi piacerebbe sapere da loro cosa risponderebbero, perché dovrebbe essere eroico NON accusare persone innocenti? Potrebbe essere eroico (in una visione mafiosa), colui che pur sapendo fatti che potrebbero alleggerire la propria posizione non li rivela per omertà.
A me questa affermazione, ribadita con enfasi, sembra quasi un invito ad altri nella stessa condizione.

http://obbieattivo.blogspot.com/2009/10/lotta-alla-mafia-la-mafia-ormai-pervade.html

Obbie D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 15:12| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi:"Contro la mafia ho fatto più di chiunque altro".
Infatti, ha uno strano modo di combattere la mafia: tenendosela a casa e portandola in Parlamento. Invece di continuare a fare proclami, vada dai magistrati a farsi giudicare e spieghi loro i rapporti che ha intrattenuto con imprenditori e altri personaggi vicini alla mafia".

Andrea Cheli 29.11.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, io non riesco più a capire, Napolitano, in questo caso, dice una cosa per me sacro santa oltre che democratica: questo è il governo che la maggioranza degli Italiani ha scelto, quindi, non si può e non si deve andare contro questa volontà!! Mi sembra che si chiami democrazia questo concetto….

Mentre invece no!! Siccome per qualcuno, la maggioranza degli Italiani che ha fatto questa scelta, non capisce un caxxo o, sono in malafede o, nella migliore delle ipotesi, sono “disinformati” dalle svariate tv del Berlusca, le cose non devono andare così…..

ps: Ma non sarà forse più semplicemente che, gli Italiani, hanno provato a votare anche quelli “bravi” che stanno dall’altra parte, all’”opposizione”….e a conti fatti, hanno preferito tornare dalla brace in cui erano finiti alla vecchia padella di prima?!

Inoltre, c’è da fidarsi di gente che, non essendo in grado evidentemente di confrontandosi “come si dovrebbe fare” politicamente, utilizza certi metodi per riconquistare il potere?!

Ps 2: questo commento l’avevo già postato ieri sera intorno alle 20,30 ma è stato democraticamente cancellato….

mimmo m., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliamo riformare dal basso i sistema, ed è cosa leggittima; ma siamo veramente sicuri di riuscire a creare un sisteme più equo di quello che fino ad adesso abbiamo avuto ?
Ci siamo fatti un esame di coscienza profondo del nostro modo di essere? dei nostri comportamenti? della nostra cultura? Sono la sommatoria della nostra natura profonda che hanno creato quel mostruoso sistema che ci ritroviamo lassù e che ci condizione sempre di più la vita.
Più sognamo riforme drastiche e profonde, e più dovremmo prepararci ad atroci sacrifici di cui tutti dovremmo farci carico , e io mi domando se la maggioranza di noi abbia raggiunto questa maturità interiore : il popolo del blog mi pare tutto sommato formato da gente intelligente e sveglia, ma siamo troppo pochi, siamo meno dello 0,1 % degli aventi diritto al voto...e tutti gli altri ?

Massimo Esposito 29.11.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Colpo di stato giudiziario....................... Spatuzza......................................... il dopo.......................................... la divisione dell'Italia Nord-Sud................ A stasera...........

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 29.11.09 15:00| 
 |
Rispondi al commento

dell'utri su rai 3 ospite dell'Annunziata

silvanetta* . Commentatore certificato 29.11.09 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....IL PENTITO CON LA SPATUZZA....

CHE FOLGORERà IL NANO.........E I SUOI PICCOTTI

mk r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Occhio alle differenze!

B. NON DICE MAI di stare ORA combattendo la mafia!
Al più, (forse) LO FA DIRE AGLI ALTRI.

Come mai?
A volere pensare male, NON SI SA MAI CHE POI arrivi come "messaggio sbagliato" alle persone sbagliate.

Di presunta "lotta alla mafia" INVECE, ne parlano MOLTO, ad esempio i LEGHISTI (anche se hanno ENORMI DUBBI, credo) ma FORSE SOLO PER GIUSTIFICARE IL LORO APPOGGIO a questa politica peraltro oscena.

In fondo, il "loro" federalismo è fermo al palo.
Le tasse NON DIMINUISCONO.
Il LAVORO, invece, SI CHE DIMINUISCE, soprattutto per i PICCOLI, siano negozianti, imprenditori o salariati di tutti i tipi (con la sola eccezione, credo, dei bancari finora superprotetti ).

Ed ecco che, allora, la LEGA SI DEVE PUR (ASSOLUTAMENTE !) INVENTARE QUALCOSA DA DIRE, più o meno COERENTE con le "battaglie" DEL PASSATO (a parole, solo a parole).
E SI INVENTANO allora un Berlusconi con GRANDE impegno contro la mafia!

Che poi Maroni stia (più o meno comodamente non saprei) al ministero è altra cosa.
In fondo il lavoro lo fanno gli investigatori e i magistrati, FINCHE' li lasciano fare.

Leggendo la situazione in un certo modo, E' GIA' MOLTO SE NON CE NE E' UNO PEGGIORE in quel posto.

Comunque, personalmente mi sono fatto (storicamente) l'idea che NON E' LO STATO CHE SCONFIGGE (piccole PARTI) DELLE MAFIE.
Ma sono le STESSE MAFIE VINCENTI a fare sì che lo Stato le aiuti ... a LIBERARSI DEI PERDENTI e di quelli DIVENTATI SCOMODI !

Se é vera la "storia" che Provenzano ha "venduto" RIINA (e credo abbia fatto bene, perchè uno così SI che ha rovinato l'immagine della Sicilia e dell'Italia tutta nel mondo!) il discorso in fondo è proprio questo!

Comunque le elezioni incombono e non mi aspetto NIENTE di buono.

E, poi, avverto un ENORME DISAGIO.
Il "caso" Marrazzo mi lascia perplesso! CHE PERSINO I CARABINIERI SI METTANO A RICATTARE è GRAVISSIMO!
Certo, lo Stato NON tratta BENE i suoi dipendenti ma arrivare al crimine...

rosario v. Commentatore certificato 29.11.09 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

napolitano mi sembra il classico arbitro che vede solo le scorrettezze di una sola squadra ed ammonisce non chi li fa ma chi li SUBISCE e cerca di protestare( A quando l'espulsione?)...ma d'altro canto cosa vi aspettereste da un ARBITRO che viene eletto da una sola squadra (politica) ma grazie a quella carica presiede anche la squadra avversaria(vedi C.S.M.).....STRANO VERO ????

luigi gambero 29.11.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

E rai uno pone a modello di educazione il rampollo dei Savoia: la più vile delle dinastie monarchiche mondiali.

Ormai la follia sta superando se stessa!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ill.mo Sig Presidente della Repubblica.

SO BENISSIMO CHE IL SUO E' UN RUOLO DA ARBITRO E DA GARANTE DELLA COSTITUZIONE.
NON PRETENDO QUINDI CHE SI SCHIERI DALLA MIA PARTE ;HO PERO' L'IMPRESSIONE CHE ULTIMAMENTE LEI NON ABBIA ARBITRATO BENE (TROPPE SVISTE).
LA PREGO QUINDI DI CONCENTRARSI MEGLIO E DI OPERARE COME DICEVA ....ANCHE PER LA STORIA.

Mario Caporali 29.11.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI NON MI RAPPRESENTA MA QUESTA VOLTA NON HA DETTO UNA C.Z.TA.

Solo chi conosce bene la mafia, dovendo dire qualcosa contro la mafia, direbbe quello che ha detto B..
Infatti la cosa più disgustosa, oltre l'ovvio, è la celebrazione del sistema mafia.
Saviano lo spiega bene nel suo libro, che, sembra essere esso stesso una sorta di celebrazione indiretta. Molto probabilmente lo è.
C'è differenza nel parlare della mafia e romanzarla, celebrarla.
La differenza è sottile e i mafiosi di oggi non sono quei tipi impulsivi e ignoranti del nostro immagginario, si sono evoluti.
Che differenza c'è tra leggere la storia di mussolini e leggere un romanzo o un film che ne parla? Dipende da CHI e con che FINE ne parla.
E' interessante leggere libri che parlano di mussolini e del fascismo perchè è la nostra storia, per capire. Ma tutto ciò si può perdere nel metalinguaggio della comunicazione se non si sa leggere e capire. Gran parte di noi non ha queste capacità interpretative. E' qui che si gioca la partita.


roberto angeloni, tagliacozzo Commentatore certificato 29.11.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO SI CAPISCE PERCHE IL GOVERNO STA ARRESTANDO MOLTI LATITANTI....

COSì NE RESTA UNO SOLO CAPO ..

INDOVINATE CHI è ?

mk r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo dei blog potrebbe mettere in crisi il nanobastardo se tutti inviassero come ho appena fatti io all'indirizzo di posta della "presidenza del consiglio dei ministri", la loro presa di distanza dall'essere rappresentati ancora da un tale personaggio ormai squalificato.Proviamo anche questa via per mettere alle corde il puttaniere bastardo.

Emilio Franchini, voghera Commentatore certificato 29.11.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento

j

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 29.11.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

..lo scrivente..nell'accingersi al pisolino post-prandiale...:

& IF..intemerata..
+ alcunché [sic]
may be..tRuThFUL[ahinoi]
?...!...?...ron ..ron..ron

Da Sergio Conegliano - volonteroso Hobbistico
paracrozzian[similcipputesco]battutista,
CordialSaLuToOo!..!...!

Sergio Conegliano 29.11.09 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Mariapia
Uno o pochi vedenti non servono a più di 60 milioni di ciechi.
Non c'è miglior cieco di chi non vuol vedere? Bene, allora noi italiani siamo tra i ciechi migliori del mondo.


clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Chiedere a chi ha il potere, di riformare il potere!?
Che ingenuità!

Panino A. 29.11.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Don Aldo (seguito)
La filosofa spagnola Maria Zambrano ha analizzato bene il legame profondo che c'è tra la parola e la politica, così che una parola degradata e vuota produce una politica fatta di menzogna e di violenza.
Marco Campedelli, sul notiziario della rete Radié Resh si chiede perché la parola sia fonte sorgiva per la politica e risponde: «Per il fatto che la parola nella sua costituzione essenziale è parola dialogica, parola come relazione, e dunque parola che crea la polis, la città degli uomini».
Prosegue: «Una politica inumana, disumana, nasce da una parola che ha perso il senso, una parola la cui dimora è stata abbandonata dalla vita. E' allarmante come nel nostro Paese una massa di persone siano attratti e affascinati da "Signori nessuno" che infilano una dopo l'altra come perle in una collana, parole piatte, vuote e più drammaticamente parole violente e disumane. Pensiamo come il nostro Nord-Est sia la patria della Lega. Se noi analizzassimo il linguaggio della Lega capiremmo che il rapporto tra parola e violenza, tra parola ed esclusione, tra parola e discriminazione è all'origine di un modo nuovo di "pensare" dove la parola caccia dalla sua dimora il "Tu" e vi pone al centro il trono grottesco dell'"Io"».
Se il cardinal Bertone avesse parlato, per esempio, in questi termini, avrebbe dato testimonianza di una Chiesa che è chiamata dal vangelo a pronunciare parole di senso, parole di vita, parole di profezia. Smettendo i panni del bandidore di moralismi vuoti e di parole banali.

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Don Aldo Antonelli
Un ministro, dipendente di B prima e più che ministro della repubblica, oltre a sfarfagliare sulla filosofia d'azienda, mente spudoratamente anche sui fatti. O non sa, il che è grave, o mente, il che è ancora più grave. Con una faccia da bronzo da far invidia a un bullo di quartiere, Alfano ha ripetuto il ritornello di B: "Tutti i suoi guai giudiziari sono iniziati con la sua discesa in campo"!
Falso, falso e falso
B viene indagato per traffico di stupefacenti, 11 anni prima della nascita di FI. Nel 1983 (l'accusa è archiviata). È condannato in appello (e amnistia¬to) per falsa testimonianza nel 1989, 20 anni fa. Nel 1993, un anno pri¬ma della sua prima candidatura al governo, la procura di Torino già in¬daga sul Milan e i pm di Milano sui bilanci di Publitalia. E’ documentato dagli atti giudiziari che B e la Fininvest finiscono nei guai non per un assillo politico dei pm, ma per le con¬fessioni di un ufficiale corrotto del Nucleo regionale di polizia tributaria di Milano. Ammette che le fiamme gialle hanno intascato 230 milioni di lire per chiudere gli occhi nelle verifi¬che fiscali di Videotime (nel 1985), Mondadori (nel 1991), Mediolanum Vita (nel 1992) , tutti controlli che pre¬cedono l'avventura politica di B.
Di fronte a questo diluvio a cascata di menzogne il cardinal Bertone, da parte sua, trova scandaloso che qualcuno dica "parolacce". Per la sua morale la parolaccia è più grave della menzogna. Ciò che lo preoccupa è la politica di facciata e non il vuoto della politica e ancor meno la politica asservita agli interessi aziendali e personali di B. Lo preoccupano le parole scorrette che offendono il galateo e non le parole mendaci che stravolgono e imprigionano le coscienze e ancor meno le leggi ad personam che istituzionalizzano e consacrano ruberie, falsi in bilancio e abusi di potere.

(segue)
clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ci chiediamo perché la gente non si rivolta a così tanto scempio!

Intanto, perché non c'è più una classe operaia! E' stata disattivata dagli stessi partiti della "sinistra" e dai grandi sindacati!
Poi, perché la gente ha ben altri pensieri prioritari che hanno a che fare con la sopravvivenza quotidiana.
Altri sono presi dalla guerra di poveri contro poveri!
Tantissimi sono stati disattivati dalla droga e dal consumismo: droga, sesso e rock and roll!:)
E quelli che rimangono sono pochi e con le idee molto confuse!:)

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Rosario Amico Roxas

E’ bastata una postilla in una delle solite leggi che servono da “cavallo di Troia” per segnare la resa senza condizioni di questo governo alle prepotenze mafiose.
I beni confiscati alla mafia devono essere assegnati alla pubblica e sociale fruizione entro 3 mesi dalla data della confisca, superato tale termine perentorio, i medesimi beni devono essere venduti all’asta.
Non possono esserci altre motivazioni se non la resa senza condizioni del governo, anche perché l’alternativa sarebbe costituita da una connivenza delittuosa.
Anche in questo caso bisogna mettere insieme alcuni provvedimenti assunti dall’attuale governo, come lo scudo fiscale e la leggina che impone la vendita all’asta dei beni sequestrati.
Entro 3 mesi non potranno essere assegnati alla pubblica fruizione, anche perché la decisione di assegnare i beni confiscati dovrebbe essere assunta da persone coinvolte nel losco giro, per cui è inevitabile la vendita all’asta. Qui intervengono i capitali rientrati dall’estero grazie allo scudo fiscale; somme ripulite, anonime, a bassissimo costo ma ad altissimo impatto ricattatorio.
Prestanome non ne mancano disponibili a rendere favori al boss che ne fa richiesta, per cui i beni sequestrati dal portone principale, rientreranno in possesso dei medesimi mafiosi, entrando dalla finestra comodamente aperta da questo governo, pagando un modesto pizzo allo Stato a titolo di ringraziamento.
Chi volete che si presti ad acquistare all’asta una proprietà appartenuta ad un boss che, con la connivenza del governo, vuole tornare in possesso di tali beni?
Basterebbe monitorare gli acquirenti per trovare le pedine che si muovono al comando del boss, ma si tratterà di colletti bianchi, bianchissimi… che più bianco non si può.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento

...siamo messi proprio male: l'unica persona che poteva e doveva far rispettare costituzione e leggi si è venduto al potere incostituzionalmente costituito! sbaglio o c'è proprio un articolo della costituzione che parla di "diritto all'informazione dei cittadini" per poter scegliere? ma già... Beppe mi ha aperto gli occhi: già avevo capito che nap è un comunista alla stalin, di quelli che "il popolo sono io e il bene del popolo quindi sono io", ma non sapevo che nap ci avesse provato già prima anche con i fascisti!

giuseppe messe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Mariapia

Fini è già abbastanza ricco e affermato per dire la sua davanti alla continua bestiale, folle e demenziale arroganza di parte di questo governo e del suo leader, ed è pure abbastanza stanco anche di una popolazione che somiglia troppo "al gruppo dello scasso" che ha eletto.
Una deriva annunciata da lunghi secoli, Fini non può meravigliarsi se la dismisura oggi è la regola.
Il troppo è troppo anche per un politico di lunga navigazione come Fini, ma doveva pensarci prima del miraggio, realizzato, di una abbondante ricchezza che ha conquistato, lui e il suo gruppo di vertice del suo partito, che è stata la base di questo patto disonesto e volto alla predazione del paese.
Siamo il sud del mondo, e il sud è fatto di questa pasta.
Medioevo di rapina e schiavismo.
"Tutte le cose hanno una fine, soltanto le salsicce ne hanno due"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 14:02| 
 |
Rispondi al commento

NON SAREBBE DIFFICILE INTERPRETARE NEL MODO GIUSTO QUELLO CHE HA DETTO BERLUSCONI SULLA MAFIA.

Intendeva dire, e le persone obiettive lo hanno capito, che fare tanti libri e film sulla mafia in Italia, non da una buona reputazione all'Italia.

SOPRATTUTTO PERCHE' IN QUASI TUTTI I LIBRI E FILM,
VINCE SEMPRE LA MAFIA!

E NON E' VERO!

ma perche' vince sempre la mafia nei film e nei libri?

PER POTERNE FARE UN ALTRO A SEGUIRE!

SE VINCESSE LO STATO COME FAREBBE L'AUTORE A FARE:
Piovra1
Piovra2
Piovra3
piovra4
Piovra5
Piovra6
Piovra7
Piovra8
Piovra9

Insomma e' come Beautifull.

Non deve finire mai!

Altrimenti FINE DELLE VENDITE!

Sono Sempre Io 29.11.09 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Presidente Napolitano,

con profonda amarezza e grande sconcerto debbo manifestarle il mio dissenso sulle sue dichiarazioni. La netta impressione che lei ha dato e ha voluto dare è che i magistrati sono di intralcio alla politica del governo. Pertanto il governo e chi lo sostiene ne prova grande godimento. I magistrati invece sono quelli - a suo parere - che non stanno facendo il loro lavoro con coerenza.
Quindi si deduce che il governo può fare delle leggi porcate e la magistratura deve starsene zitta. Il governo può fare leggi anticostituzionali ( con il suo consenso o avvallo) e la magistratura deve starsene zitta e immobile.
Questa è lì impressione che lei ha lasciato agli italiani. E questa è una pugnalata al cuore di molti italiani, me compreso.
Mi sorge il sospetto che anche lei abbia degli scheletri nell' armadio per cui non ha il coraggio di contrastare le porcherie legislative di questo governo.
Le dichiarazioni di Alfano, che sto ascoltando in questo momento dal Giornale Rafio 3, sono una dimostrazione di quanto ho scritto qui sopra. Alfano la ringrazia !! Gli italiani, no!
Ho avuto stima sincera per lei. Ora non più. Me ne dispiace.
Saluti,
Franco BORGHI

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Baghalta
Se fossero vivi i magistrati, i giornalisti e tutti coloro che l'hanno combattuta, questa mafia fantasma, che come i ricorsi di Vico scompare e appare a piacimento ogni trenta anni, penso che questi non riderebbero affatto alle battute di chicchessia. Tutti questi veri Uomini hanno forse combattuto per nulla? Sig. Berlusconi, evviva le fiction! Mi raccomando, non mi strozzi per queste poche righe!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio 2
Seguono, dopo la pubblicità, i programmi di approfondimento giornalistico, tutti dedicati a temi di stretta attualità politica: i viados, il Grande Fratello, la dieta mediterranea, i cinepanettoni di Natale, il nuovo libro di Vespa, il delitto di Perugia e le celebrazioni per il 750° compleanno di un noto sarto di epoca egizia con tanto di esperti di datazione al carbonio-14. A chi eventualmente intendesse occuparsi in tv di quanto accaduto fra il poliziotto e i rapinatori, viene amorevolmente raccomandato di rispettare la par condicio fra guardie e ladri e di invitare in studio qualche ladro per garantire il necessario contraddittorio. Il direttore del Tg1, che non ha mai raccontato nulla sulla rapina e sull’aggressione, comunica alla nazione che il governo è in pericolo a causa di guardie eversive che vogliono sovvertire la maggioranza democraticamente eletta, dunque occorre depenalizzare le rapine in banca o, in alternativa, immunizzare gli eventuali rapinatori che occupino alte cariche dello Stato. Alcuni giornali spiegano con dovizia di particolari che il problema politico nasce dal fatto che al governo siedono noti rapinatori e amici dei rapinatori, come risulta dalle confessioni di alcuni rapinatori che collaborano con la giustizia e stanno facendo i nomi dei loro complici rifugiatisi in Parlamento e/o al governo per non pagare il fio delle proprie rapine. Ma tutto questo i telespettatori, almeno quell’80 per cento che si informa o crede di informarsi soltanto dalla tv senza mai aprire un giornale o collegarsi a Internet, non lo sanno. E continuano a domandarsi: ma che cazzo c’entrano la politica, il Parlamento e il governo con le rapine in banca?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

MARCO TRAVAGLIO 1
La scena è questa: un poliziotto interviene per sventare una rapina in banca, ma i rapinatori lo pestano a sangue e se la danno a gambe col bottino in spalla, urlando che se non si possono più rapinare serenamente le banche allora siamo alla vigilia della guerra civile e lasciando il malcapitato esanime sul selciato.
Assiste al fattaccio un anziano e distinto signore molto british, con lobbia, impermeabile e ombrello: arrota la boccuccia a cul di gallina, guarda nel vuoto e spiega al malcapitato che, nell’interesse del Paese, bisogna fermare la spirale della crescente drammatizzazione cui si sta assistendo, delle polemiche e delle tensioni non solo tra opposte parti politiche, ma tra istituzioni investite di distinte
responsabilità costituzionali. Dunque invita l'agente che rantola a uno sforzo di autocontrollo nelle dichiarazioni pubbliche e gli raccomanda di attenersi rigorosamente allo svolgimento della sua funzione.
Poi, prima di andarsene, butta lì che spetta al Parlamento esaminare, in un clima più costruttivo, misure di riforma volte a definire corretti equilibri tra rapinatori e polizia. Subito, dalle principali forze politiche, si levano compiaciuti gridolini di giubilo per l’autorevole monito alla pacificazione fra guardie e ladri, immediatamente raccolti e amplificati dai tg opo il lungo scontro in atto nel Paese fra chi rapina le banche e chi vorrebbe impedirglielo. Il presidente del Senato, abbandonati da alcuni anni i suoi clienti e soci attualmente in carcere senza nemmeno una visitina per portare loro i conforti religiosi, propone un tavolo fra maggioranza e opposizione per cancellare i processi ai rapinatori. Appello seriamente valutato dall’opposizione, che ammette che “il problema esiste”. I rappresentanti delle guardie fanno sommessamente notare che uno dei loro è stato massacrato di botte e che la legge impone loro di sventare le rapine, non di agevolarle. Ma vengono zittiti dal partito dei rapinatori
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Don Aldo Antonelli

Ho tutta l'impressione che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, stia giocando la sua credibilità sul banco del macchiavellismo più bieco. La sua dichiarazione, o meglio il suo richiamo "bipartisan" alle toghe e al premier è sorprendente; come se le due parti stessero ugualmente e penalmente oltre le righe. Cosa vuol dire e da cosa deriva quel suo richiamo ai magistrati a che "si attengano al loro ruolo"? Forse che allo strapotere onninvadente e autoimmunente ed autoassolvente del premier corrisponde, nell'attuale diatriba, un'altrettanta violenta invasione di campo della magistratura?
O il presidente vuol giocare il gioco della legge che "tra i due litiganti il terzo gode"?
No, caro presidente.
Io, come molti italiani, a questo gioco non ci sto.
Qui non siamo alla lite tra due litiganti ma allo scontro tra guardie e ladri E in questo scontro io sto con le guardie.
Non esiste e non può esistere equidistanza, né neutralità, né bipartisaneria nello scontro tra rapinatori e rapinati, tra mafiosi e civili cittadini, tra mentitori e aventi diritto alla verità, tra ladri e derubati, tra inquisiti ed inquisitori. I primi mi trovano nemico giurato ed irriducibile oppositore; i secondi li sento parte di me, fratelli, compagni e concittadini, qualunque sia la loro origine o il loro credo o il colore della loro pelle.
Non bipartisan, ma di parte e di classe!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte sembra che il problema non sia combattere la mafia quanto creare un’opinione su di essa, per cui “ a volte la retorica nazionale si bea di attaccarla come prima si beava di ignorarlo o, al massimo, di assommarlo al pittoresco di un'isola pittoresca, al colore locale, alla particolarità folcloristiche, aggiungendo a questo anche rigurgiti di odio razzista contro i siciliani come se alla Sicilia non si volesse perdonare non solo la mafia, ma anche Verga, Pirandello e Guttuso..”

Leonardo Sciascia

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento

LEONARDO SCIASCIA
«Da questo stato d'animo sorse, improvvisa, la collera. Il capitano sentì l'angustia in cui la legge lo costringeva a muoversi; come i suoi sottufficiali vagheggiò un eccezionale potere, una eccezionale libertà di azione: e sempre questo vagheggiamento aveva condannato nei suoi marescialli. Una eccezionale sospensione delle garanzie costituzionali, in Sicilia e per qualche mese: e il male sarebbe stato estirpato per sempre. Ma gli vennero nella memoria le repressioni di Mori, il fascismo: e ritrovò la misura delle proprie idee, dei propri sentimenti... Qui bisognerebbe sorprendere la gente nel covo dell'inadempienza fiscale, come in America. Ma non soltanto le persone come Mariano Arena; e non soltanto qui in Sicilia. Bisognerebbe, di colpo, piombare sulle banche; mettere le mani esperte nelle contabilità, generalmente a doppio fondo, delle grandi e delle piccole aziende; revisionare i catasti. E tutte quelle volpi, vecchie e nuove, che stanno a sprecare il loro fiuto, sarebbe meglio se si mettessero ad annusare intorno alle ville, le automobili fuoriserie, le mogli, le amanti di certi funzionari e confrontare quei segni di ricchezza agli stipendi, e tirarne il giusto senso».
(II giorno della civetta, Einaudi, Torino, 1961).

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1940, quando la Francia fu invasa dalla Germania, il generale Petain collaborò con i nazisti dimostrandosi sostanzialmente asservito alle decisioni di Hitler. Il governo di Vichy rimane nella storia francese come una pagina di tradimento e di vergogna.
Oggi il nostro paese è invaso dalla criminalità organizzata e un uomo al suo servizio presenta le leggi peggiori per disfare ogni democrazia e ogni idea di giustizia.
Ma la mafia, come ogni genere di criminalità organizzata e ogni tipo di efferatezza politica, può prosperare e allargarsi solo col concorso di molti: chi partecipa e spartisce, chi aiuta o finge di non vedere, chi vede ma tace, chi mente o si scanta, chi cerca di non guardare e nega anche l’evidenza.
Di tutti questi complici, inetti o attivi, del Male, chi è stato messo a capo delle istituzioni, soprattutto quelle più alte, come la Presidenza della Repubblica, per vigilare e controllare, qualora venga meno al suo compito e si arrenda come una morta pedina del Male, merita tutto il nostro schifo e ribrezzo, merita tutta la nostra esecrazione, merita che su di lui ricada la condanna del tempo presente e della memoria futura, merita di essere messo nel tribunale di Norimberga della storia tra i peggiori criminali.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUAANTOOO MANNNCAAAAAA?!?!?!?!?!??!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento

L'abilissima gestione mediatica del GRANDE POTERE, pulito e no (e la folkloristica Mafia fu molto rafforzata dalla mediaticita' di eventi GLOBALI ed HOLLYWOODIANI alla Il Padrino etc etc) e' fondamentalmente un GIOCHINO di una SEMPLICITA' elementare

Consiste nell'alzare un GROSSO polverone (Bolla Mediatica la definisce l'On. D'Alema..che visita o fa visitare intensamente la Rete, ndr) con alcuni particolari od ingredienti che POSSONO essere facilmente connessi senza sforzo a Mafia e folklorismi di quel territorio: ingredienti indi digeribilissimi e consumabili senza obiezioni o tentennamenti come di fronte ad un INGREDIENTE nuovo...

Ed in quanto radicatissimi nel sub-conscio assuefatto agli stessi, hanno il potere di PARAOCCHIARE od ACQUISIRE in SEMI-IPNOSI i suddetti

Ovvio che la metodologia di comunicazione non si limita solo a faccende Lupara & Coppola, ma scagliando sciabolate di LUCE ed altro sul Lupara & Coppola, fa passare un RIMPATRIO storico di dimensioni alla BALENOTTERO in una vasca da bagno per QUATTRO

In sottocomm una NOTIZIONA per chi sente la necessita' di scavare in Miniere dove i Fatti giacciono sotto una coltre di polvere di diversa qualita' di quella usata per TORMENTONI o BOLLE (e balle) MEDIATICHE inoculate intensamente con astuzia alla Gobbo-Belzebu' e tempismi di un pragmatico congelante, alla Machiavelli

Una Buona Lettura

Marcello Iv 29.11.09 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo essere umani, tutti uguali davanti a Dio e davanti alla legge, essere investito di una carica istituzionale non significa poter dire e fare qualsivoglia senza conseguenze.
Politici, presidenti, responsabili della mia vita e quella del paese, dimmettevi finchè siete in tempo.
L'insurrezione è vicina!

Francys z 29.11.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano il garante di una classe politica corrotta infame e mafiosa

bachisio goddi 29.11.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento

vorrei farvi notare che il calendario dei "santi laici" in PDF non si scarica proprio. Poi, ho tentato di acquistarne 10 o 20 copie e non si capisce come si deve fare. Infatti è possibile acquistarne solo 1 per volta.
Come faccio?
Ditemelo, per favore. E' un ottimo "regalo" di natale per far riflettere gli ignavi e i fannulloni della mente!

E infine. Ho dovuto "intrufolarmi fra questi commenti perchè non si capisce (io non capisco) come si faccia a mandarvi una mail al di fuori di un commento.

ciao
Pippo Vinci - Palermo

pippo vinci 29.11.09 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Arque
Berlusconi vuole strozzare la libera cultura? Non è il primo che ci prova nella storia, ma ancora nessuno è riuscito a fermare il libero pensiero e le sue espressioni, anche se in tanti lo hanno tentato con scarsissimi risultati. Ci hanno provato tanti dittatori, tanti ciarlatani, anche tanti potenti assai più di un berluschino del XXI secolo, ma il pensiero è libero e non si può per ora fermare, tantomeno strozzare

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi: "Contro la mafia
ho fatto più di chiunque altro"

***************************************
LETTA AL CONTRARIO SUONEREBBE IN MODO OPPOSTO
***************************************


BENE, CONTINUI

ALLORA SI DIMNOSTRI AL POPOLO

CON NOMI E CONGOMI AL 5%,

CHI SONO COLORO CHE RIPORTERANNO CAPITALI

SOTRATTI AL FISCO


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Antiana
Mi risponda, presidente, chi ha ucciso i nostri giornalisti, i nostri politici, i nostri poliziotti, i nostri carabinieri e i nostri magistrati con stragi e agguati vigliacchi e miserevoli e anche con coinvolgimento di persone innocenti? Quindi prima di parlare si sciacqui la bocca, poiché lei non è degno di essere il presidente del consiglio.
Il silenzio ha provocato tutto questo, il non parlarne, il tacere, mentre il paese tutto veniva disonorato e distrutto da gentaglia infame e vigliacca, disonesta e putrida con l'aiuto di tutti voi politici.
Le parole di Falcone risuonano in questi giorni come campane nelle nostre orecchie. Lei stravince sempre in Sicilia, signore, si è mai chiesto se i siciliani lo stimino veramente? Allora prima di parlare abbia rispetto di chi rischia giornalmente nel denunciare l'illecito e il disonesto. Siano benvenuti gli scrittori, i giornalisti coraggiosi e tutto ciò che seriamente parla di mafia!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Gli abitanti corrono sotto il sole
giorno dopo giorno per tenere occupato l'esercito e impedire le
esercitazioni. È una rivolta senza sangue.

Dai manifesti che chiedono 'concimi, non proiettili' nascerannoi
primimurales. Ma i giornali in quei giorni dicono le bugie. «Una
grossa manifestazione pacifica - aggiunge Moro- veniva resa ai lettori
comela scalcagnata parata di quattro gatti maoisti». I giornali fanno
il gioco del Governo perché nessuno deve sapere che la gente può dire
no alle servitù militari. Il 26 giugno la vittoria arriva ma i partiti
e i sindacati fanno fare uno scivolone alla lotta. Il poligono di tiro
non sarà permanente ma per due mesi si sparerà: quella del 26 è una
serata di stanchezza e la promessa di indennizzi ai pastori fa il
resto. La vittoria arriva ma si porta dietro quest'ombra scura. A
sottolineare che la lotta, quella vinta, è tutta del popolo, mentre
gli accordi, i compromessi e le figuracce, vanno ai partiti, sindacati
e giornali di allora. "

bachisio goddi 29.11.09 13:32| 
 |
Rispondi al commento

E' la rivolta popolare degli orgolesi contro l'occupazione militare
di 13 mila ettari di pascoli. È la storia di un mese frenetico e senza
sonno, di una lotta senza partito che avrà la meglio sulle migliaia di
soldati e sulle decisioni prese a Roma.

Tutto ha inizio il 27 maggio 1969 quando sui muri ancora spogli di
Orgosolo compaiono dei manifesti intestati alla Brigata Trieste. Il
testo impone ai pastori e ai braccianti agricoli che lavorano in
territorio di Pratobello di abbandonare la zona e trasferire il
bestiame altrove.Perché per due mesi il terreno da pascolo sarà un
poligono di tiro. A questa notizia se ne aggiunge un'altra, non
ufficiale, che circola in paese: quello che il Governo italiano chiama
"poligono temporaneo" mira in realtà a diventare un campo di
addestramento e tiro permanente.

Il Circolo giovanile di Orgosolo con i propri volantini ciclostilati
avvisa la popolazione e organizza la prima assemblea. Si decide di
portare avanti una lotta alla luce del sole, senza incontri segreti o
riunioni a numero chiuso. Mentre i sindacati e i partiti si scontrano
con il Circolo e cercano invano di mantenere le redini del gioco. Il 9 giugno, 3500 orgolesi iniziano l'occupazione dei campi. Donne,
uomini e bambini, affrontano i militari faccia a faccia. Non si
verifica nessun episodio di violenza ma qualcosa di molto più forte.
Le donne raggiungono i soldati, li guardano negli occhi, iniziano a
parlare. Spiegano loro cosa hanno in testa. «I militari - spiega Nanni
Moro del Circolo - iniziano vedere con gli occhi della popolazione».
Gli effettivi dell'esercito avrebbero in ogni modo cercato di evitare
questo pericoloso rapporto col 'nemico'. Ma alcuni militari affrontano
il rischio di comunicare per lettera con la popolazione. Così i
soldati imparano a diffidare degli ufficiali che avevano descritto gli
abitanti del paese come banditi.

bachisio goddi 29.11.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro debito pubblico aumenta anche perchè paghiamo una multa di 300.000 euro al giorno per dare la possibilità ad Emilio Fede di tessere giornalmente le lodi del suo amato datore di lavoro trasmettendole, olretutto, in analogico al posto di Europa7.

Come lo giustificano tutto ciò i berlusconiani?

Sperano di ottenere uno "scudo del debito" o di esserne esentati in quanto "diversi" perchè illuminati dallo splendore (ironic) del loro idolo?

Chi dovrebbe pagare questa multa?

Io direi Berlusconi, ma se proprio i consenzienti politici della finta opposizione gli vogliono fare un favore, che la pagassero loro!

cettina. .., isola Commentatore certificato 29.11.09 13:24| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi: "Da Forza Italia al Pdl
io ho fatto più di tutti contro la mafia"
---------------------------------------

Lei che è meglio di napoleone
Lei che ha il 106% di popolarità
Lei che è più perseguitato che gesu cristo
Lei che è un super macho

Ma testa di cazzo che hai fatto di più! contra la mafia non è!

Si ci sono in parlamento è grazie e Lei è a su popolo di imbecili.

Hai fatto di più per sedimentarla nelle instituzioni e negli affari pubblici.

Più berlusconismo sinonimo di Più Mafia.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE LA MAFIA NON ESISTE ANCHE IL 41 BIS NON DEVE ESISTERE

*************************************************

SI VUOLE ARRIVARE LI ?

Basta essere incriminato per l'articolo 41-bis e automaticamente scatta il sequestro dei beni. Cosa più brutta della confisca dei beni non c'è.


CHE SI ABBIA VOGLIA DI ABOLIRE IL 41 BIS ?


SAREBBE IL SOGNO DI TUTTI I MAFIOSI..

@_*

.


Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Thor26
Che credibilità possono avere Berlusconi e Dell'Utri nel parlare di giustizia dopo avere depenalizzato il falso in bilancio e aver fatto condosi e condoni, rogatorie, Cirami Cirielli, Lodo Alfano, 18 leggi ad personam… Che credibilità possono avere quando continuamente calpestano la carta costituzionale e lo stato di diritto.. loro che le parole onestà, coerenza, dignità, valori, equità, solidarietà…non risultano nel loro vocabolario. Che credibilità possono avere nei confronti dei disoccupati,dei precari, dei cassaintegrati, dei giovani laureati e non senza lavoro, dei pensionati, delle famiglie che non arrivano a fine mese . N nessuna! Abbiamo un governo che non governa, che non tutela il suo popolo, che pensa solo al suo interesse personale. E' da mesi e mesi che quotidianamente lavorano (?) per inventarsi come non far processare ‘il Capo’. Quale prospettiva ci aspetta ? Quale futuro per noi e per i nostri figli?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Maimino
Vorrei che qualcuno mi aiutasse perchè non ricordo una sola volta che Berlusconi abbia detto qualcosa in memoria di Falcone e Borsellino o che sia andato a qualche celebrazione in loro onore. Questo non significa niente ma a me sembra strano. Ero certo che non avrebbe mai fatto trasmettere la Piovra e sicuramente l'avrebbe sostituta con una trasmissione della de Filippi o della Marcuzzi. L'importante è tenere il popolo addormentato e non rischiare di svegliarlo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ninolarosa
Ha ragione Berlusconi; Falcone, Borsellino e tutti gli altri, sono stati uccisi per delitto passionale

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oradoro
Berlusconi e i suoi fedeli servi vogliono trasformare l'Italia, stanno lavorando da anni e alacremente per renderla un'entità inguardabile, un orribile cumulo di macerie morali, una terra avvelenata, una penisola abitata da sudditi privi di cultura, di etica e di speranze. Un Paese senza futuro, fuori dall'Europa e dal mondo. Un piccolo regno di pochi privilegiati, guidato dalla dinastia berlusconiana. Le lacrime cadono, inarrestabili, di fronte a questo spettacolo indecente. Ho 50 anni, speravo in un Paese migliore, ma non vedo nessuna luce in fondo al tunnel...

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:15| 
 |
Rispondi al commento

La mafia incapretta.
Berlusconi ‘strozza’.
Pallida la differenza.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento

In fondo la mafia è una cosa con cui da sempre si convive.
Lo ha sempre saputo la Dc che contava un Don Sturzo accanto a un Andreotti.
E ora la mafia è una cosa con cui non si convive soltanto ma si governa.
La mafia è come la droga. Lo status quo è impossibile, o si va indietro con rischio mortale, o le si vende anche l’anima. Ma chi giura ancora sull’anima nera di B, l’anima l’ha persa da un pezzo e non vale più l’alibi che non vede perché non sa guardare. Ogni buona fede ormai è perduta.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che si può dire se non che lui è lì perchè è il fantoccio di qualcuno???

Giusj M. Commentatore certificato 29.11.09 13:13| 
 |
Rispondi al commento

I veri mafiosi d’Italia? Camilleri, Santoro, Gabanelli, Floris, Fazio, Littizzetto, Travaglio, Grillo, Di Pietro, Saviano, Tabucchi, padellaro, Travaglio, Mauro.. e mettiamoci anche Don Ciotti.
Forse i mafiosi maggiori sono stati Falcone e Borsellino.
Le vittime di mafia si rivolteranno nella tomba. Ma che fa?
Se non si rivoltano anche 60 milioni di italiani.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Prossima legge: la mafia non esiste. Sarà depenalizzata per decreto. Chiunque parlerà di mafia sarà querelato dal Presidente del Consiglio personalmente, per diffamazione alla Famiglia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Bruciare i libri contro la mafia?
Ho l’impressione che abbiamo bruciato anche i libri sulla democrazia e la libertà.
Abbiamo bruciato l'uomo tutto intero.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:09| 
 |
Rispondi al commento

B non dice che nessuna smentita viene da Palermo
Né spiega l'appoggio al comune di Fondi indagato per mafia, o come mai Dell’Utri condannato a 9 anni per collusione mafiosa, il suo ospite ed eroe è il pluriassassino Mangano, le sue leggi favoriscano sempre la mafia, e intenda ora mettere all’asta i beni della mafia, e molte altre cose, tra cui da dove sia venuto l’enorme capitale che gli permise di esordire come miliardario a Milano
Ora B grida alle querele. Potrebbe licenziare Belpietro che ha messo in prima pagina la falsa notizia o ricordare che i suoi soci padani nel 98 gli facevano domande ben più imbarazzanti e commissionavano interviste alla polizia elvetica sui suoi rapporti col narcotraffico colombiano
Saltano agli occhi alcuni contrasti: B fa i soldi pubblicando libri contro la mafia e trasmette serial contro la mafia, ha un ministro degli interni che fa arrestare 8 mafiosi al giorno, ma le sue leggi favoriscono la mafia come i suoi piani obiettivo, che le forniscono sicuri appalti, o la sua cassa del mezzogiorno o il ponte di Messina le daranno denari a pioggia
B ha scelto come Pres. del Senato uno che era in società con pregiudicati e faceva l’avvocato difensore della mafia, non ha concesso l’autorizzazione a procedere contro Cosentino, ha rifiutato lo scioglimento del comune di Fondi permettendo che i camorristi si ricandidassero, ha regalato alla mafia leggi utili come tutti i condoni, i vari impedimenti al processo, poi il processo breve o lo scudo fiscale o il veto alle rogatorie.., e dalle zone gestite dalla mafia gli sono sempre arrivati voti sicuri, mentre i pentiti parlano di lui come del referente politico per eccellenza
Certo ai nostri occhi la cosa appare schizofrenica, ma che la mafia non è un fenomeno unitario, è divisa per bande e livelli e così anche lo Stato. E anche che da B è arrivata una legge apparentemente schizofrenica come la Fini-Giovanardi che ci mette al 1° posto in UE per smercio di cocaina

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Prima Libero pubblica il falso scoop che le procure di Firenze, Palermo e Caltanisetta stanno indagando su B come responsabile delle peggiori stragi di mafia, e che la procura di Firenze lo ha iscritto nel registro degli indagati, e tutta la stampa si butta sul ghiotto boccone. Poi segue fisiologica sconfessione della sola procura di Firenze ed esplode sui media di B l’assoluzione piena e totale su qualsiasi cosa B abbia mai fatto. Una manovra ben orchestrata! Si teme che l’indagine sui rapporti tra B e mafia maturi, si anticipa qualunque confessione con un falso scoop, si butta là la notizia infarcita di qualche errore. Si evidenzia l’errore e su quello si costruisce una presunta innocenza.
La dichiarazione scontata del procuratore di Firenze Quattrocchi getta in tripudio trionfalistico B e i suoi giornali: “I magistrati toscani smentiscono che B e Dell'Utri siano iscritti nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulle stragi del 1993!” Ma la notizia non era uscita proprio su Libero? Ora si minacciano ondate di querele. Non a Belpietro, ovviamente.
Ma B allarga la sua mancanza di iscrizione a Firenze ad una assoluzione plenaria a tutta la mafia: "Se trovo chi ha fatto le 9 serie de La Piovra e chi scrive libri sulla mafia che ci fanno fare una bella figura, lo strozzo".
Sta forse sputando su Falcone e Borsellino? Sta negando le vittime della mafia? Ci dobbiamo aspettare l’apologia della mafia, dopo quella della guerra, della tortura, dell’evasione, dell’impunità e della dittatura? O si sta allineando a quel Dell’Utri che dichiarò: “La mafia non esiste!”
B la sta facendo fuori dal vaso. Michele Placido che fu il protagonista tv della Piovra, ricorda che non solo le 9 serie andarono in onda su Mediaset, ma anche le recenti fiction tv più recenti sulla mafia, da Il capo dei capi a quelle su Falcone e Borsellino. E il libro di Saviano sulla camorra è edito da Mondadori. Questo è un autogol.

MASADA 1042. Il gallo ha fatto l'uovo
clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dal Fatto Quotidiano di oggi

CHE “ONORE” ESSERE MINACCIATI DAL PREMIER...
di Giampiero Calapà

Berlusconi non è indagato per mafia dalla procura di Firenze.

Poteva essere una buona occasione per sentire pronunciare dal premier parole di netta condanna nei confronti di Cosa Nostra, invece alzo zero contro quelli "che ci fanno conoscere nel mondo per la mafia", come "gli autori delle nove serie della Piovra o chi scrivi libri su Cosa Nostra: se li trovo giuro che li strozzo".

E Remo Girone, che proprio in quella fiction Rai interpretava il mafioso Tano Cariddi, accetta la sfida:

"Se Berlusconi mi vuole strozzare sono qui che lo aspetto.
Quale onore essere minacciati da lui".

Invece per Michele Placido, l'indimenticabile commissario Cattani, "Berlusconi si dovrebbe auto-strozzare, perché il Capo dei Capi è stato prodotto e trasmesso da Canale 5".

Placido rincara la dose con un bel po’ d’ironia:

"Ha ragione Berlusconi: la mafia non esiste.
Gli attentati ai giudici Falcone e Borsellino, le bombe di Firenze, Milano e Roma erano solo riprese cinematografiche di Damiano Damiani, Florestano Vancini e Luigi Perelli (alcuni dei registi della Piovra, ndr)".

Giancarlo De Cataldo, autore di Romanzo Criminale, è invece "sorpreso dalle parole del presidente del Consiglio, perché ricordo i pubblici elogi avuti quando scrissi per Mediaset la fiction su Paolo Borsellino".

Un altro da strozzare è Giovanni Impastato, che si ostina a girare per l'Italia nel tentativo di tenere vivo il ricordo del fratello Peppino, ucciso da Cosa Nostra a Cinisi il 9 maggio del '78.

L'aver scritto il libro Resistere a mafiopoli in quest'Italia alla rovescia è un'ulteriore aggravante:

"Mi sento pienamente coinvolto dalle parole del premier.
Sono dichiarazioni gravissime in un momento in cui la mafia è più forte di prima e ha legami strettissimi con la politica.
Berlusconi dimostra il tentativo di rendere legale l'illegalità.

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 29.11.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOLETE LO SCUDO FISCALE AL 5% ?

************************************

VA BENE

MA CON NOMI E COGOMI

CHE VOGLIAMO DARE UNA MANO AI MAGISTRATI

ALIAS GIUSTIZIA

PAURAAAA EEEHHHHHHHHHH ?


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 29.11.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento

volete vedere quanto galoppa il "debito pubblico"=??
Quanto paghiamo di interessi giornalieri?
quante nascite? morti?
in tempo reale
un sito bilingue
a voi del continente il link nazionale
in limba italiana
http://italiaora.org/

piccoloflybastardo cagliari, portorotondo Commentatore certificato 29.11.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

GIORGIO GABER Gli Omini - La presa del potere 1973

http://www.youtube.com/watch?v=CPClyRZr1As

E' del '73......ma come c'aveva azzeccato!

PS. Avuta tramite e-mail da un carissimo amico che vivendo lontano vede meglio di noi come si sta "evolvendo" (ironic) il nostro paese.

cettina. .., isola Commentatore certificato 29.11.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento

"PRESUNTA INTELLIGENZA E STRONZISMO"

Il mio è un commento assolutamente inutile e gratuito e mi scuso preventivamente.
Però francamente leggere ancora, ostinatamente , di censure , di bloggers scomodi ecc.
Io, francamente, non ne posso più.
Siamo pieni di calcinacci e qui si continua a parlare di cagate autoreferenziali.
A parte il fatto che devo ancora capire cos'è di così scomodo che oggi non leggiamo più sul blog rispetto a prima?
E' qualcosa di palese, di indiscutibile, un assioma assoluto, ma nessuno specifica.
Mancano persone che scrivevano cose interessanti ed è un peccato,veramente .
Ma di guru incompresi e perseguitati, che hanno capito tutto, proprio no, non ne mancano e non ne sento la mancanza.
Cosa diavolo è stato censurato??
C'è un passaggio bellissimo di un film stupendo "la donna della domenica", tratto da un romanzo di Fruttero e Lucentini

M.Mastroianni a J.Bisset:Voi sempre cose intelligenti dite.Ma non vi stancate mai di essere sempre così intelligenti?
J.Bisset a Mastroianni:Fatica che lei evita accuratamente...
Mastroianni a J.Bisset:l'intelligenza usata per ammazzare il tempo è stronzismo...

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 29.11.09 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altra notiziola amena...

India, perdita radioattiva in impianto atomico
Funzionari indiani stanno cercando di capire come una sostanza radioattiva sia finita nell'acqua potabile in un impianto atomico nel sud del Paese, secondo quanto hanno riferito oggi.
(Reuters)

NON VOGLIO prepararmi al PEGGIO!

NO AL NUCLEARE IN ITALIA!
Esistono tantissime altre soluzioni per le strutture fisse (case, fabbriche)

Tanto le auto non le spingeremo certo con una pila atomica!

rosario v. Commentatore certificato 29.11.09 12:54| 
 |
Rispondi al commento


borghezio :


http://www.youtube.com/watch?v=0gZ7gDBs5WY

la lega lo diceva da tempo ,... solo che a sinistra ed acculturati economisti rossi dicevano che erano degli ignoranti.!!!

adesso sarete felici per questa europa : potete dire 1000 meravigliose cose a sua difesa

la realta , terra terra, e' che il lavoro e' scappato, (nota : irreversibilmente e a vita) i costi alle stelle, gentaglia che si e' arricchita esponenzialmente, delinquenza a 360 gradi di importazione, italia in balia di barbari, e barroso ha gia' messo in giro la voce di nuova tassa perche' le casse sono vuote.

vi ha proprio ciulato bene prodi...

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il federalismo della lega?

E' il più grande imbroglio per i loro elettori!
L'Italia tutta, anche col loro consenso, è già adesso uno staterello della federazione europea!
Cosa vorrebbero federare ancora?
E, poi, stanno privatizzando tutto! Tutto nelle mani delle multinazionali, delle banche! Gli stati serviranno solo come macchine repressive per i nominati che non vorranno autoeliminarsi!:)

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Il sig Casarin, leader dei no global disubbidienti, ha aperto una ditta, ha la partita Iva e soprattutto:

HA ORGANIZZATO UN CORTEO IN DIFESA DEL

DIALETTO VENETO!!!!

Ma la volete finire!

Sono Sempre Io 29.11.09 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Sig.Presidente gli italiani non ne possono più di sentirvi dire di abbassare i toni noi vogliamo urlare invece, vogliamo urlare BASTA!!!! adesso glielo spiego io cosa vogliono gli italiani:
UN CAPO DI GOVERNO DALLA FEDINA PENALE IMMACOLATA
UN PARLAMENTO DI PERSONE SENZA MACCHIA
UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CHE DIFENDA IL PAESE DA LEGGI IMMORALI
CHE LE LEGGI RIGUARDINO VERAMENTE I BISOGNI DELLA COLLETTIVITA'
LA CONDANNA SENZA APPELLO DI CHI USA IL POTERE PER SCOPI PERSONALI
LA CONDANNA SENZA APPELLA PER CHI ARRECA DANNO AL PATRIMONIO COLLETTIVO
LA CONDANNA SENZA APPELLA PER CHI SI ARRICCHISCE CON LEGGI TRUFFA
E mi fermo qui. Sono tantissime di cose che gli italiani vogliono Sig. Presidente e che questa classe politica disattende. Se lei è il garante della Costituzione lo è anche degli italiani che ne fanno parte e non solo, come accade, di questa classe dirigente che non ha interesse a che venga rispettata.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 29.11.09 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno il DEBITO PUBBLICO aumenta sempre più.

Allora mi chiedo.

Brunetta oltre che parlare cosa sta facendo per migliorare i conti dell' amministrazione pubblica ???

Questa potrebbe essere una risposta :

NON STA FACENDO UN CAZZO !

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT:
leggetevi questa bella notizia:
intervista del corriere a Carlo Rubbia:
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/ambiente/nucleare3/rubbia-intervista/rubbia-intervista.html

Il nucleare?
uno sbaglio colossale.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 29.11.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un momento di lucidità di borghezio:

http://www.youtube.com/watch?v=0gZ7gDBs5WY

Quanto tempo ci vuole per i leghisti per comprendere ciò che è palese?
Di sicuro, gli avranno già messo la museruola!:)

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento

dal nordafrica, a grande richiesta la nuova canzone melodica

... O' Capoclan

http://www.youtube.com/watch?v=Minddefdy-I

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

“SILVIO INDAGATO PER MAFIA”, LA NOTIZIA CHE NON C’È.

Da Repubblica:

MAFIA: VIGNA, INDAGATO NON VA INFORMATO

Se c'e' di mezzo un reato di mafia "L'INDAGATO NON PUO' SAPERE DI ESSERE INDAGATO PER TUTELARE LA SEGRETEZZA DELLE INDAGINI". Lo dice al Corriere della Sera l'ex procuratore antimafia, Pierluigi Vigna, che aggiunge: "Pubblicita' non c'e' in questo tipo di indagini sulla mafia", quando un presunto indagato chiede se e' indagato "DEVE RICEVERE UNA RISPOSTA IN OGNI CASO NEGATIVA SE SI TRATTA DI REATI DI MAFIA. E' STABILITO DAL CODICE DI PROCEDURA PENALE. E' L'APPLICAZIONE DEL COSIDDETTO 'DOPPIO BINARIO'".

Commento:
Ecco spiegato l’arcano sulla campagna preventiva de’ “IL GIORNALE E LIBERO” su “SILVIO BERLUSCONI INDAGATO PER MAFIA”, “INDURRE I MAGISTRATI A FARE UN PASSO FALSO, PER SCREDITARE LE LORO INDAGINI”.

"IN TELEVISONE SANTI, IL RESTO COI BRIGANTI"

Paolo R. Commentatore certificato 29.11.09 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una manifestazione «contro ogni forma di razzismo e di violenza»? Sì, tranne la loro.

A giudicare da quel che è successo ieri è con questo spirito che qualche sedicente «pacifista e anti-razzista» ha partecipato alla manifestazione di Coccaglio. Tre ferrovieri infatti sono stati aggrediti verso sera alla stazione di Brescia proprio da alcuni manifestanti di ritorno dal piccolo Comune della Franciacorta dove centri sociali, sindacati, sinistra e autonomi avevano protestato contro l’operazione «White Christmas», vale a dire i controlli sull’immigrazione clandestina promossi dall’amministrazione comunale.

tre dipendenti trenitalia sono stati aggrediti a calci e pugni.

Ma anche nel primo pomeriggio un gruppo di manifestanti in marcia da Brescia verso Rovato aveva occupato per 20 minuti i binari del capoluogo, bloccando la circolazione dei treni. Il motivo? Sempre quello: divergenze sul biglietto. Come dire che non volevano pagare.

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Anche la lega votò per il Trattato di Lisbona!

Tutti votarono per il Trattato di Lisbona, senza battere ciglio! Tutti hanno voluto l'Europa dei banchieri! Forse che i leghisti votarono sotto i fumi dell'alcool, visto che notoriamente sono alcolizzati, o sotto l'effetto inebriante dello sperma mafioso? O, forse, perché sono talmente ignoranti e dementi che non capiscono manco quello che votano?

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

semplicemente preciso e geniale ,con lo scudo fiscale le mafie riportano e puliscono i soldi ,ammesso che siano usciti,pagano con le briciole,si ricomprano i beni confiscati e tutto è perfettamente legale ,dichiarazioni su dichiarazioni,ddl su ddl e renderanno tatte le mafie legali ,così il papello si completa .

Panino A. 29.11.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Per avere un’idea di che tipetto sia Gaspare Spatuzza, il pentito che accusa Silvio Berlusconi d’essere l’ispiratore delle bombe del ’93, è illuminante leggere la trascrizione di un confronto all’americana fra lo stesso mafioso pentito e un mafioso che tale è rimasto, Cosimo Lo Nigro. Spatuzza ammette d’aver fatto i salti di gioia a vedere Giovanni Falcone saltare in aria a Capaci e Paolo Borsellino morire (anche per mano sua) in via D’Amelio. Rivela d’aver squagliato nell’acido bambini e cristiani adulti. D’aver ucciso preti. «Ma poi ho trovato Cristo» e, d’incanto, giura Spatuzza, ho trovato anche la forza di collaborare con lo Stato

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

cassa integrazione :

bisogna legare il diritto alla cassa integrazione al numero di anni di lavoro regolare versando i contributi.Non si puo lavorare tre mesi e poi percepire la disoccupazione.

Le sparate di Fini sono solo demagogia pura...quelle del vaticano in maggior malafede del solito pure.


Ma a nessuno è venuto in mente che "dare la cassa integrazione per più di 6 mesi solo agli italiani" include tutti quegli stranieri che hanno la cittadinanza italiana e di conseguenza Italiani a pieno titolo e riceverebbero la cassa integrazione in modo completo?

Come si può ragionare facilmente non è una proposta razzista, ma mirata a tutelare chi ha realmente contribuito da anni (e se non è stato il ragazzo assunto da poco lo avrà fatto il padre ed il nonno) alla vita sociale del paese di qualunque colore o provenienza sia.

Bollare di razzismo ogni cosa è qualunquistico e non fa l'interesse di nessuno oriundi italiani o stranieri che siano

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:21| 
 |
Rispondi al commento

IL NANO MAFIOSO STROZZEREBBE CHI SCRIVE DI MAFIA.

COME AL SOLITO MENTE, LUI CHI SCRIVE DI MAFIA LO SCIOGLIEREBBE NELL' ACIDO.


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 12:20| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200911articoli/49848girata.asp

Ma Palermo ha anche dell’altro da verificare, anche se le perplessità su Spatuzza sembrano affievolirsi in ragione dei riscontri offerti alle sue tesi e anche alla precisione con cui distingue. E’ stato lui, per esempio, a specificare - a proposito dell’incontro riferito tra Renato Schifani e Giuseppe Graviano - che «Schifani non era in politica e Graviano non era latitante». Un episodio da decifrare riguarda una campagna pubblicitaria con enormi cartelloni, datata 1992, che Dell’Utri, secondo Spatuzza, avrebbe promosso a Palermo in vista della discesa in campo di Forza Italia.

I cartelloni, dice Spatuzza, furono rimossi in fretta quando vennero fuori i legami tra Dell’Utri e Vittorio Mangano. Sul momento non si trovavano riscontri a questa storia, poi Spatuzza ha chiesto di esser portato a Brancaccio per ritrovare quegli spazi pubblicitari. Un sopralluogo a Brancaccio, effettuato in gran segreto, alla fine ha portato al ritrovamento delle basi di cemento che reggevano i cartelloni raffiguranti, a quanto pare, un bambino che gridava - storpiando la frase - «Fozza Italia». E pure qui siamo ancora nel campo degli indizi, come dire non ci sono impronte digitali, in vero molto difficili da trovare nelle indagini su mafia e politica. Da qualche mese, infine, Palermo ha trovato un ulteriore «fonte» sulla cosiddetta «trattativa».

Massimo Ciancimino racconta, attimo dopo attimo, la mediazione - sostenuta dal padre - fra Riina e i carabinieri del Ros impegnati a far cessare le stragi. Nell’ultimo interrogatorio Massimo Ciancimino ha esibito tre «pizzini» inviati al padre da Bernardo Provenzano. Dal testo è desumibile un contatto tra il boss ed esponenti del mondo politico (dalle date si dovrebbe essere alla Seconda Repubblica). «Ho parlato con nostro amico sen.», scrive don Binnu. Il tema sembra quello dell’amnistia e di benefici legislativi. Il toto senatore è aperto.

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe grillo, tutti abbiamo qualcosa contro qualcuno. io sono passato senza volerlo come il nazisacrista. ebbene visto che canale cinque non ha mandato in onda quello che ho detto, lo dico a te. le stronzate che hanno scritto c ome nazista non è vero perchè sono fascista il nazismo riguarda la germania. comunque non era nulla di politico ma solo una polemica a chiesa chiusa e non aperta come riportato foto che era a titolo personale. che poi sia finita sui giornali lo sai bene più di me come vanno certe cose. la polemica era: che cosa ha capito l'umanità dell'olocausto,
se veramente vogliamo commemorare le vittime perchè non salviamo i bambini che muoiono di fame nel mondo. ai politici dico: andate a vedere quello che prendono di pensione quei coglioni che come mio padre ha combattuto nella resistenza. che questa non è lìitalia della resistenza ma della mafia. ma hitler è veramente morto o ha riparato in qualche clinica svizzera con la croce
rossa, non dimentichiamo che vi erano medici elvetici che operavano nei lager, le case farmaceutiche svizzere sono sempre state avanti.
guardiamo agli stati uniti d'america che sono sempre in guerra per portare la pace, migliaia di civili sono e continuano a morire sotto i loro bombardamenti. nessuno si è permesso di portare loro e lo stato di israele davanti ad un tribunale internazionale. ebbene per questa foto
sono stato licenziato e da chi? da un prete anzi monsignore se non lo si chiama così guai è come il papa re. in un anno ne mezzo da quando ha fatto la sua spettacolare entrata in chiesa gesù cristo e lo spirito santo sono fuggiti per lasciare posto al dio denaro. veniale come lo è
tanto da farmi buttare via i fiori finti poichè voleva solo quelli veri. ma quando portarono un mazzo di fiori veri e costosi andò in escandescenza perchè ci vogliono i soldi. in un anno e mezzo nemmeno una settimana di riposo ma solo due giornate in tutto il periodo. sto terminando non ho più spazio x scrivere e ne ho tanto ancora

angelo idi 29.11.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento

tra qualche anno con l'albania e la turchia in europa (di conseguenza avremo i loro rappresentanti politici nel parlamento europeo) questi paesi si libereranno della loro parte marcia , avanzi di galera, maniaci religiosi, violenti per natura ..... per rifilarla all'italia!! ( perche' cosi' andra' a finire)

tanto qui son tutti ciula e buonisti coi soldi degli ultimi fessi italici che lavoreranno ancora!!!!!

in compenso le ultime industrie italiane andranno a fare affari in queste due nazioni.

avete voluto sta chiavica di europa dei banchieri e relative frontiere aperte ? adesso ce la dobbiamo tenere!!!

altro che ricchezza a carriolate come promesso da prodi, qui tra non molto ci ruberemo il pane lasciato davanti alla porta

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fini e la sua mania di regalare l'italia al primo che passa:

i cinesi che vivono a Milano in un mondo tutto loro senza bisogno di parlare la lingua e niente di piu' che trafficare con le loro merci ciofeca esentasse esente contributi ...

Beh secondo Fini anche questi sarebbero pronti per la cittadinanza ?

Non parliamo poi di musulmani, discendono da cammellieri , ma sanno distinguere nel mondo di fessi italici come approfittarne a loro vantaggio !

Grandissima Oriana aveva gia' previsto tutto...compreso i nostri Karakiri !

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spazzatura+batteri=plastica, è la svolta per il pianeta?

Mer 25 Nov - 17.26

Pensiero Scientifico"

Sintetizzare i polimeri che sono alla base dei materiali plastici utilizzati per numerosissimi oggetti di uso comune mediante la Biongegneria, partendo da batteri e biomasse rinnovabili, senza ricorrere a derivati chimici dei combustibili fossili? Ora è possibile: l'annuncio arriva da uno studio pubblicato dalla rivista specializzata Biotechnology and Bioengineering. I ricercatori sudcoreani della KAIST University di Seui coordinati da Sang Yup Lee hanno messo a punto una tecnica che rende possibile la produzione in massa di plastiche biodegradabili a bassa tossicità senza impatto energetico perché non derivanti da petrolio come invece accade oggi. "Il poliestere e gli altri polimeri che usiamo ogni giorno sono perlopiù derivati da combustibili fossili ottenuti con la raffinazione o altri processi chimici", spiega Lee. "L'idea di produrli invece partendo dalla biomassa rinnovabile ha sempre attratto molto scienziati e industrie a causa dei problemi ambientali e della carenza di petrolio".

La ricerca si è focalizzata sull'acido poli lattico (PLA), un bio-polimero fino a oggi prodotto con un processo molto costoso in due fasi (fermentazione+polimerizzazione), ma ora pronto con una sola fase e grazie a un batterio del ceppo Escherichia Coli geneticamente modificato. "Combinando ingegneria metabolica ed enzimatica ora riusciamo a sintetizzare polimeri biodegradabili, poco costosi e poco tossici partendo da spazzatura e batteri", conclude Lee,

Fonte: Koreans make plastics without fossil fuel chemicals, CNN 23/11/2009,

GOVERNANTI IMPARATE DA QUESTI EXTRACOMUNITARI CHE INVESTONO IN RICERCA E NON IN TRANSZOCCOLE
buona domenica
gfossati

g fossati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 12:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/mafia-10/nebbie-fininvest/nebbie-fininvest.html

Di quel lavoro, qualcosa si sa. Paolo Madron è forse il solo giornalista che abbia avuto modo di incontrare e intervistare a lungo il conte Carlo Rasini, patron della Banca Rasini che mise a disposizione del giovane Berlusconi fidejussioni, prima, finanziamenti, poi. Madron riesce a incontrare Rasini nella sua casa ai Bastioni di Porta Venezia, a Milano. La conversazione è lunga, piacevole e assai intrigante.

Il conte banchiere racconta come "in realtà, le città giardino di Berlusconi sono servite a qualche famiglia milanese per far rientrare le valigie di soldi depositate a suo tempo in Svizzera". Ricorda di come, un giorno, Berlusconi "va da Rasini e gli chiede di appoggiarlo su quei suoi amici, clienti o meno della banca, che hanno portato fuori tanti soldi e che, se lui ci metterà una buona parola, potrebbero dargli fiducia". Rasini ne parla con il padre di Berlusconi, Luigi, che non vorrebbe. Ha paura che il figlio "resti schiacciato dalla sua ambizione". Ma Rasini, come ha fatto altre volte, non gli fa mancare il suo aiuto. "In fondo, quale migliore occasione per far tornare il denaro dal paese degli gnomi e farlo fruttare bello e pulito nelle mani di quel giovanotto che dove tocca guadagna?".

Ora Madron è a colazione da Carlo Rasini. Gli chiede conto di quei finanziamenti e il conte banchiere gli rivela che Berlusconi ha restituito, di quelle somme, soltanto l'ottanta per cento. "E l'altro venti?", chiede Madron. Rasini sorride e gli dice: "L'altro venti per cento non è stato restituito; so come sono andate le cose e a chi appartiene quel venti per cento, ma non glielo dirò".

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 12:03| 
 |
Rispondi al commento

?
(sta per campanella....10 minuti per la RiCreazione....)
Saluti
ps.: prima o poi vi dico anche "quanto manca"
In un giorno feriale....però

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 29.11.09 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi l'avrà capito di stare dentro una piramide dove la zavorra viene sgangiata? O pensa di stare al vertice?
L'avrà capito che è diventato zavorra?

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento

caro babbo natale
(mi prendo avanti, sperando che mi esaudisca se mi legge in tempo) vorrei avere qui sul blog la possibilità di scrivere liberamente quello che penso e senza dovere aggiungere punteggiatura strana. E siccome sono magnanima, vorrei estendere queste prerogative a tutti i bloggers. Grazie.

Calamity Jane* Commentatore certificato 29.11.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, l'hanno arrestato? No? E allora buongiorno un cazzo!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 11:47| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Intanto tagliano anche le pensioni d'ivalidità!

Evidentemente, gli invalidi non fanno paura!
E le social card? Che fine hanno fatto?
Questi cani maledetti raschiano i poveri e gli inermi, mentre che riempiono il culo alle banche e regalano beni ed aziende pubbliche ai cessi!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

svizzera : oggi referendum anti minareti

sigh, mica hanno i rossi e buonisti in giro da quelle parti!

lucia occhibove Commentatore certificato 29.11.09 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Tremonti riuscisse davvero a tagliare il numero degli assessori e consiglieri comunali e provinciali, non solo troverebbe molti miliardi spesi inutilmente, ma farebbe una cosa seria e rivoluzionaria. Attendiamo il miracolo per poter sperare che la cosa continui con tutti gli altri politici in numero esagerato, i veri fannulloni della vita, ricchi e pasciuti, arroganti ed ignoranti.

cesare beccaria Commentatore certificato 29.11.09 11:36| 
 |
Rispondi al commento

è chiaro che tra noi e loro c'e' di mezzo una logica diversa.

e le parole non aiutano.

purtroppo occorre entrare nei cavilli della misura per cercare il limes tra un dentro ed il fuori.
di sicuro, a chiacchiere sono più bravi loro anche per l'uso proprio che hanno nella gestione della menzogna.

tanti i dubbi ed le domande irrisolte.
che so, basta avere la maggioranza telerimbambita per considerare di vivere in una democrazia?
è perdonabile pasteggiare a cocaina o "toccare il culo alla signora" dopo avere fatto il proprio dovere istituzionale?
è sufficiente avere rapporti ad "alto livello" con altri paesi per pretendere di non avere rotte le palle dalle toghe?
è davvero vero che con la mafia occorre convivere perchè comunque stimola l'economia?
la p2 può servire ancor'oggi a fare carriera?
tutte le morti di stato, tutte, da Falcone a Brenda, devono per forza passare come un atto dovuto, come un prezzo da sostenere per la stabilità della loro democrazia?

rimangono comunque inspiegabili altri fatti: come fanno a convivere De Magistris e Mastella sotto lo stesso Parlamento? davvero Bersani è espressione del nuovo? solo Di Pietro vede quello che dice? chissenefrega di quello che ha scritto Saviano?

rimango convinto che se ne esce a piccoli passi.
la tuttologia è la loro logica di sopravvivenza.
V-day dunque.
con strategia diversa.
rifirmiamo 500.000 schede e poi pero' si va insieme dal sig. Carnevale o in commissione a farci convincere che non servono.

magari subiremo un monito ...

niamo suppo 29.11.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento

NULLA PUO' ABBATTERE UN GOVERNO CHE HA LA MAGGIORANZA...

tranne se l'Italia va in bancarotta, è non è una ipotesi di fantascienziati.
Forse il nostro presidente si preoccupa più della poltrona come gli altri cialtroni del governo.
Si avvicina il natale e questo è l'ultimo banco di prova economico, dopo dobbiamo aspettarci di tutto.
Se tirano un altro poco la corda vedrete che si spezza.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 29.11.09 11:27| 
 |
Rispondi al commento

ancora una quindicina di giorni, e avrò la fortuna di ricevere la tredicesima, che mi permetterà di pagare i "puffi" in vari negozi!

ma una cosa mi chiedo:
anche i "nostri" dipendenti se la cuccano?

perchè 945 parlamentari moltiplicato per circa 20.000 euro fanno quasi 19.000.000 di euro!

quanti cassaintegrati si potrebbero mantenere, con codesta cifra?

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@εd

εdεdεdεd RïSPONDε:"frεna lï'. FORMULA UNO..rεstïtuïscï a quεsto Blog, sε sεï un omεtto, la FRASε SQUADRïSMO VïRTUALε: un ïncarïco assεgnato a tε.."

Lo avεtε assεgnato calunnïosamεntε a mε dopo avεrmï buttato fuorï occultamεntε ε tolto la possïbïlïtà dï parlarε pεr mεsï,gïusto pεrchè ïl dalogo vï spavεnta(comε adεsso, è εvïdεntε, vï spavεnta ïl clonε chε sto prεparando)

"ε la mεnzïonε spεcïfïca nεll'arruolartï εra... MεRCεNARïO"

non mï paga nεssuno ε quεsto vï fa star malε vïsto chε voï dεlla casatacchεggïo, caro "marco canεstrarï chε pubblïca posts anonïmï o con nomï falsï contrarïamεntε a quanto prεvïsto dallε lεggï vïgεntï" fatε tutto pεr soldï ε non concεpïtε chï possa mεttεrε lε proprïε compεtεnzε a sεrvïzïo gratuïto dεlla collεttïvïtà

"εvïta canεstrï ε vasïnï pεr Bεbε'"

ïl canεstr(ar)ï sεï tu, ma ïl "vasïnï pεr Bεbε'" chï è? ïl tuo plagïato dεsanolo? vï avrεï εvïtato volεntïεrï sε non mï avεstε attaccato pεr mεsï ε poï fatto buttarε fuorï sεnza nεanchε un prεtεsto valïdo

"Mastεlloïcamεntε"

tï ho gïà dïmostrato chε chε sono SεMPRε stato contro mastεlla, trovï mïεï ïntεrvεntï MOLTO APPRεZZATï, al contrarïo dεï tuoï, sul clonε dεl blog dï mastεlla...pεr qualcuno dï quεstï ï lεttorï mï hanno dεdïcato una "vïrtual ovatïon" ε quεsto tï fa rodεrε dall'ïnvïdïa vïsto chε quï (ε altrovε) tï schïfano pr

Hector&Bruc(ia)Banner becoming computer Hulk(ex G \_/ R \_/) 29.11.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi che vuole strozzare chi parla di mafia!

Non è canale 5 che produsse e mandò in onda "Il capo dei capi"?
Un vero monumento a Totò Riina, come segno di riconoscenza per essersi immolato per la ragion di stato, che poi sarebbe la ragion di berlusconi!

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento

IL TG5 E LA FABBRICA DI CIOCCOLATO
Il tormentato passaggio al digitale terrestre (descritto da Luciana Littizzetto come “qualcosa per cui vediamo male, a pagamento, quello che prima vedevamo bene, gratis”) ha misteriosamente offuscato le frequenze della Rai dal televisore della mia cucina. Così l’altra sera a ora di cena, dopo anni di colpevole distrazione, ho visto l’edizione delle 20 del TG5.

Si tratta dell’edizione principale, quella nella quale si dovrebbero riassumere in mezz’ora i fatti salienti, italiani e internazionali. Gli ultimi dieci minuti del sedicente telegiornale mi lasciano senza fiato. Dopo un fondamentale servizio (di Veronica Gervaso, figlia di cotanto padre) sul maltrattamento di astici e aragoste nei ristoranti, la scaletta è fatta di zucchero filato.

Cristina Parodi, fatina dolcemente affabulatrice, parte con i vetrinisti di Natale, impegnati nell’addobbare i negozi di via Montenapoleone: per gli appassionati del genere, sappiate che quest’anno vanno molto il bianco, il nero, l’oro e l’argento. E per chi non ha tempo di dedicarsi agli acquisti? C’è sempre lo shopping on line, che naturalmente “impazza” per la moda. L’eventualità che qualcuno difetti non del tempo ma dei soldi non li sfiora neppure. A proposito di Natale, come non dedicare un servizio ai videogiochi, “protagonisti” dei regali di quest’anno? C’è anche il tempo per elogiare il governo italiano, che ha incoraggiato la normativa europea sui bollini con le età minime consentite per ogni videogame. Urka! Nel finale, passare dai videogiochi ai bambini è una passeggiata: la chiusura è per il lancio del programma di Bonolis con quei simpatici “peperini”.

L’impaginazione del caramelloso bollettino è perfetta, trasuda ottimismo e felicità: oltre all’indice di ascolto, nelle trasmissioni Mediaset dovrebbero misurare il tasso di glicemia. Al confronto di quello che ho visto, Mentana era un pericoloso bolscevico:

Continua su:http: //azionecatodica.blogspot.com/

Giulio Lo Iacono 29.11.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Sacchetti (di merda) - Lugano, ci &?

Lulu', il bello Commentatore certificato 29.11.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

@ piccoloflybastardo cagliari, portorotondo

ALMENO la metà dei post di questo deficiente con patente da deficiente sono supercazzate con scappellamento a sinistra o a destra...
pertanto vengono anche cancellati !!!
Nonostante ciò, il deficiente continua a rompere le palle agli altri blogger !!!

che cosa potrebbe significare questo?
rendersi utile al blog ?...oppure essere un "trollino" cretino ma tanto "simpatico" !!!!

Abbiamo bisogno di "simpatia" sul blog ?
A me personalmente non interessa !!!
Solo chi pensa che il blog sia una grande "festa"
o un grande "bar" potrebbe essere interessato !!!
Si vede benissimo chi sono quelli che lo pensano!

fanculo ai deficienti!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 29.11.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me, berlusconi ha giocato sporco anche con la mafia!
Secondo me, con la mafia teneva aperti due tavoli di trattativa: uno con gli esecutori delle stragi allora al vertice della mafia folkloristica ed un altro con quelli che dovevano successivamente sostituirli con l'aiuto dello stato, con maroni che fa bella figura!:)

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mafia, la "rabbia" di Marina Berlusconi:
"Fininvest infangata, è sconcertante killeraggio"

perchè, non l'hanno mica filmata mentre passeggiava fumando nervosamente aspettando il suo turno per entrare dal parrucchiere con i reggicalze turchesi?

che cippa si lamenta, sta "buona donna"?

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano è una figura nobile della politica italiana!

Nobile, piu o meno, quanto una pisciata di cane all'angolo della strada...........

ma quando cazzo si infila nel sarcofago?

Joe Hope Commentatore certificato 29.11.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

4 Dicembre: Spatuzza Day.

Uno spettro si aggira per Palazzo Chigi: l’ombra di una accusa infamante, che ridurrebbe quel che resta di Mr b a una controfigura dello statista che desiderava d’essere.
Gaspare Saptuzza sarà ascoltato al processo d’Appello a Dell’Ultri in corso a Palermo. Spatuzza riconfermerà presumibilmente le accuse a Autoreuno e a Autoredue, i mandanti occulti delle stragi del 1992-93. Le dichiarazioni di Spatuzza già contribuirono a scrivere pagine e pagine della richiesta di archiviazione dell’inchiesta sulla strage di Via dei Georgofili a Firenze. L’inchiesta fu archiviata per l’impossibilità di procedere oltre nelle indagini e chiarire effettivamente il ruolo e la responsabilità penale di Autoreuno e Autoredue. Il 4 Dicembre forse verrà rivelato al pubblico la verà identità dei due cospiratori. Verrà portata alla luce la vera genesi della Seconda Repubblica, fondata non già sul lavoro, ma sul patto fra Stato e Mafia. Qualcosa che sa di criminoso.
Intanto i giornali, soprattutto quelli di proprietà del Padrone, mettono le mani avanti e, ancor prima di sentire le dichiarazioni del pentito, parlano di complotto e di toghe rosse. Si fa a gara per soccorere il Capo. Il ddl del processo breve avrà una corsia preferenziale in Commissione Giustizia al Senato e, in men che non si dica, sarà legge. Eppure non sarà sufficiente. L’accusa di collusione con la mafia è un’accusa grave. Dell’Utri si è già beccato nove anni in primo grado. E il processo d’Appello si è rimpolpato con i documenti di Ciancimino e le dichiarazioni di Spatuzza. Oggi pure Il Riformista, il giornale in quota PD ma edito dagli Angelucci, prossimi al finto-premier ma anche a D’alema, si è cimentato in una ipotetica ricostruzione dei fatti successivi alla strage di Via D’amelio, e alle indagini di Ilda Bocassini quando era pm a Caltanissetta. Secondo l’autrice dell’articolo, sarà Ilda Bocassini a salvare Mr b.

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 29.11.09 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche piove che il nano la manda,
auguro un buongiorno a tutti, o quasi!

novità, a parte le solite barzellette governative?

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 29.11.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EVVIVA LA PAPPA col pomodoro
evviva le corsie preferienzate
evviva il frascati in cartone
pannoloni per tutti
ed inoltre rivoluzioni da tastiera
bravo lienintoskyanton popov
cosi' si fa!!!!
ti ho quotato
ah!!! se non ci fossi tu a dar consigli(sic)
^^^^^^^^^
il segreto per abbattere il sistema
1.un voto in massa CONTRO il sistema (PCL-IDV-RC-PDCI ecc. ora anche l'M.L.N.)
2.occupazione ARMATA dei seggi = insurrezione !!
MagicLenin RedArmy (p.a.c.)
^^^^^^^^^^^^
un DI PIETRO alleato con PCL-RC-PDCI- la vedo brutta
hihihihihihihihih
carenza di pannolone?
usa lembi di lenzuola


Tecniche di depistaggio:
Un pentito dice che c'è una nave di veleni affondata.
Il potere, recupera un relitto del quale sà perfettamente posizione e data di affondamento(1900). Naturalmente, non contiene veleni.
Il pentito, non è credibile.
Pentiti parlano dei collegamenti di 1816 & c.con la mafia.
I giornali di 1816 riportano che c'è in arrivo un avviso di garanzia per 1816.
I magistrati smentiscono.
Per i lobotomizzati, non sono i giornali di 1816 ad ever riportato notizie false, ma sono magistrati e pentiti a non essere credibili.
Dalle mie parti, tutto questo si chiama:
"... mettere le mani avanti come le puttane.."

antonio d., carrara Commentatore certificato 29.11.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

preti in politica, l’anomalia italiana

Se pensate che l’alternativa a Berlusconi dovrebbe prepararla la “sinistra sparita”, giudicate voi perché il leader di “Italia futura”, Cordero di Montezemolo, si reca alla Università Cattolica (il 19 novembre), invitato dal rettore Ornaghi, fra una moltitudine di religiosi, studenti, medici del Gemelli, a parlare delle prospettive politiche (il dopo Berlusconi), e perché il consigliere delegato della Banca Intesa San Paolo, Corrado Passera, va a parlare di “etica e finanza” (risate in sottofondo), ad un convegno organizzato a Roma dal Vaticano, fatto preceduto dal regalo di 100 milioni di euro di Passera al Vaticano, come fondo per la “famiglia in difficoltà”.
Il primo ottobre a Milano si riuniscono, sempre per iniziativa vaticana, lo stesso Passera, i banchieri Bazoli, Guzzetti, Mazzotta, Azzi, gli industriali Merloni, Riva, Pesenti, il vice di Confindustria Bombassei, Zanin, per ascoltare il professor Gotti Tedeschi, presidente del Banco Santander, area Opus Dei, nonché nominato alla guida della famigerata Banca (o banda) vaticana IOR.

Preti, banchieri, industriali, la santa alleanza che costituisce il più forte dei “poteri forti”, ha cominciato a scavare la terra sotto i piedi di Berlusconi, considerato ormai inadeguato, corrotto, impresentabile, considerato responsabile del grave attacco al direttore del giornale cattolico “Avvenire”, Boffo, costretto alle dimissioni, e chi conosce i preti sa che hanno la memoria lunga e sono piuttosto vendicativi.
La politica vera, quella che pesa, quella che smuove la finanza, ma anche le parrocchie, viene fatta da gente che ci prende per i fondelli sostenendo che loro non fanno politica, ma guarda caso sarà il loro attivismo, palese o sotterraneo, a preparare il cambio di cavallo alla presidenza del consiglio, affinché tutto cambi purchè il sistema resti.

In Italia non vi sarà mai una democrazia fino a quando esisterà una entità

paolo de gregorio Commentatore certificato 29.11.09 10:53| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE HO VISTO IL VIDEO TUO CON I GRILLI DI ROMA!

FACCIO ALCUNE CONSIDERAZIONI.....

1)HAI RAGIONE CHE LA NOSTRA FORZA SIA LA DIGREGAZIONE......

2)CHE NOI DIVENTEREMO FORTI QUANDO INIZIEREMO A VOTARE DELLE PROPOSTE............

3) IN CULO ALLO STATUTO......SEMPRE LA SOLITA MENTALITà DEL VECIO ITALIANO, CI VUOLE IL PASTORE PER IL GREGGE...........!LE LEGGI DALL'ALTO.....
SEMPRE I SOLITI DISCORSI,CHE SI SENTE FARE DA PENSIONATI DI VECCHIA DATA,IN ETà ANCORA GIOVANE!
-------------------------------------------------
MINCHIA BEPPE HAI PROPRIO RAGIONE SU OGNI COSA,
E CHI TI ACCUSA DI NON FARE,NON CAPISCE PROPRIO UN CAZZO....

FORZA BEPPE NOI CON Tè

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- preti in politica, l’anomalia italiana -
di Paolo De Gregorio, 29 novembre 2009

Se pensate che l’alternativa a Berlusconi dovrebbe prepararla la “sinistra sparita”, giudicate voi perché il leader di “Italia futura”, Cordero di Montezemolo, si reca alla Università Cattolica (il 19 novembre), invitato dal rettore Ornaghi, fra una moltitudine di religiosi, studenti, medici del Gemelli, a parlare delle prospettive politiche (il dopo Berlusconi), e perché il consigliere delegato della Banca Intesa San Paolo, Corrado Passera, va a parlare di “etica e finanza” (risate in sottofondo), ad un convegno organizzato a Roma dal Vaticano, fatto preceduto dal regalo di 100 milioni di euro di Passera al Vaticano, come fondo per la “famiglia in difficoltà”.
Il primo ottobre a Milano si riuniscono, sempre per iniziativa vaticana, lo stesso Passera, i banchieri Bazoli, Guzzetti, Mazzotta, Azzi, gli industriali Merloni, Riva, Pesenti, il vice di Confindustria Bombassei, Zanin, per ascoltare il professor Gotti Tedeschi, presidente del Banco Santander, area Opus Dei, nonché nominato alla guida della famigerata Banca (o banda) vaticana IOR.

Preti, banchieri, industriali, la santa alleanza che costituisce il più forte dei “poteri forti”, ha cominciato a scavare la terra sotto i piedi di Berlusconi, considerato ormai inadeguato, corrotto, impresentabile, considerato responsabile del grave attacco al direttore del giornale cattolico “Avvenire”, Boffo, costretto alle dimissioni, e chi conosce i preti sa che hanno la memoria lunga e sono piuttosto vendicativi.
La politica vera, quella che pesa, quella che smuove la finanza, ma anche le parrocchie, viene fatta da gente che ci prende per i fondelli sostenendo che loro non fanno politica, ma guarda caso sarà il loro attivismo, palese o sotterraneo, a preparare il cambio di cavallo alla presidenza del consiglio, affinché tutto cambi purchè il sistema resti.

In Italia non vi sarà mai una democrazia fino a quando esisterà una entit

paolo de gregorio Commentatore certificato 29.11.09 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Come se non bastasse, una volta ammessi alla competizione elettorale, bisogna scontrarsi con premi di maggioranza e sbarramenti al 5% e al 3% (di coalizione e di lista) che un tempo a sinistra sarebbero stati definiti “legge truffa”.

Il Partito Comunista dei Lavoratori chiede, quindi, al Consiglio regionale di revisionare l'attuale legislazione in modo da permettere anche a forze minori come il Pcl di poter partecipare alla competizione elettorale e di avviare una riforma in senso totalmente proporzionale, come è stato fino al 1995.
PCL...

HASTA SIEMPRE
cane libero ca 00:20
************************

Finché resta io non vado a votare né alle politiche né mai.
Poi non dite che non vi avevo avvertito.

Anzi invito tutti a proclamare e fare altrettanto.
Sciopero del voto!
Al primo punto!
E disobbedienza civile, ovunque tutti i giorni e ad oltranza.
Come programma minimo, dico.

porco crazia 00:15
**********************

- mah! poche idee ma abbastanza confuse !
il segreto per abbattere il sistema sono solo DUE!
1.un voto in massa CONTRO il sistema (PCL-IDV-RC-PDCI ecc. ora anche l'M.L.N.)
2.occupazione ARMATA dei seggi = insurrezione !!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 29.11.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'homo ciberneticus

I sistemi di comunicazione ed imbonimento si stanno evolvendo rapidamente! La rete, la televisione e gli altri mezzi della comunicazione si stanno integrando e convergendo verso un sistema unico. Il sistema di controllo degli individui, finora esterno, sembra evolversi velocemente verso sistemi più invasivi! Dopo l'homo sapiens sapiens, l'homo rincoglionitus, avremo l'homo ciberneticus?

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Lirio Abbate: perché Berlusconi é preoccupato. Il braccio finanziario e politico della mafia.

http://www.youtube.com/watch?v=5cec4Td_WnE&NR=1

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 29.11.09 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vita politica del nostro è costellata di ammiccamenti, accordi sottobanco, voltafaccia, passaggi da una corrente all'altra e da una parte all'altro, come il partito da cui proviene.
I partiti si difendono tra di loro, prendono provvedimenti a favore loro, mai del popolo, sono una casta partitocratica perfetta. Sono tutti collusi, perché il loro collante è la collusione.
E' inutile parlare ancora di questa porcilaia.
Bisogna approfittare della baraonda che esploderà tra un paio di mesi, quando si riverseranno per le strade milioni di disoccupati in cerca di cibo, per iniziare una nuova Lotta Partigiana, una nuova Resistenza.
O avremo questo coraggio o per noi sarà la fine.

Nostradamus

alessandro c., lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.11.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Vi comunichiamo che Report andra' in onda domenica 29 novembre alle 21.30 su RAI TRE.
La puntata si intitola ''Madoff: la grande truffa'' di William Foxton e Robert Vaughn.

Segue Sinossi:
Bill Foxton era un ex soldato inglese con un solo desiderio: trascorrere una vecchiaia serena, senza dover dipendere da nessuno. Per farlo aveva investito tutti i suoi risparmi in uno dei fondi a rendimento sicuro piu' stabili del mondo: quello di Bernie Madoff.

Quando l'enorme catena di Sant'Antonio messa in piedi da Madoff e' crollata col suo arresto nel dicembre 2008, e' crollato anche il mondo di Bill, che si e' suicidato.

William Foxton, l'autore della storia e' il figlio di Bill che ha deciso di imbarcarsi in prima persona in un'inchiesta sulla frode di Madoff e sulla devastazione che ha prodotto. Il grande truffatore, il 29 giugno scorso e' stato condannato a 150 anni di carcere per la maxi truffa da 65 miliardi di dollari ? almeno tre volte tanto l'ammanco del crac Parmalat.

La truffa si basa sul modello conosciuto come Schema Ponzi: Madoff garantiva un rendimento costante - a prescindere dall'andamento del mercato - del 10% annuo, ma pagava in realta' gli interessi con i capitali dei nuovi clienti. Quando le richieste di rimborso hanno superato i nuovi investimenti, la piramide e' crollata.
L'inchiesta ripercorre la vita di Madoff, il suo incredibile successo e la sua capacita' di raccogliere consensi ovunque: dai miliardari di Palm Beach alle star di Hollywood, dalle associazioni

*****

Piccola riflessione:
Se una cosa del genere è potuta accadere negli
States dove sono molto più "vigili" pensate qui in
Italia del nano+lega che potrebbe succedere!!!
Il comunismo(vero no finto) è uno pseudopericolo per la "libertà" ma il capitalismo senza controllo porta alla tomba morale e reale (suicidio)!!!

hasta giorno

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 29.11.09 10:30| 
 |
Rispondi al commento

dobiamo andare tutti a pornolandia (villacertosa) e distruggere il tempio del male,della lussuria e dei porci seguaci di berluscpork.
Satana maledetto.
Maledetti voi ricchi.

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 29.11.09 10:25| 
 |
Rispondi al commento

C'è veramente da stare contenti caro Presidente, questo governo ha il consenso della maggioranza degli italiani che sono poi gli stessi che guardano il TG4 di Emilio Fido, che seguono il Grande Fratello (dove succede ormai di tutto, e sono gli stessi che vanno in piazza a sentire le minchiate di Borghezio e camerati leghisti, ecc.ecc..
Dopo le ultime proposte della Lega ( e poi ritirate) di dare la cassa integrazione agli immigrati soltanto per sei mesi ha fatto capire, per chi non lo aveva ancora capito, di che razza sono ormai questi leghisti.
Pur di prendere voti sono diventati tutti bigotti e pensare che Bossi, Marroni e altri quando non avevano ancora assaporato il gusto di andare in giro con l'auto blu facevano dichiarazioni simili a quelle di Rifondazione.
Caro Presidente mi auguro che una volta toccato il fondo questo paese abbia la forza di riemergere mettendo in condizioni le forze sane - che ancora ci sono e sono molte - creando così le condizioni di un nuovo miracolo sia economico che morale, facendo pulizia di tutto questo marciume.



giuseppe grassi 29.11.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto un'illuminazione: continueremo a scivere di queste cose per anni se non ci sarà un risveglio di coscienza da parte di quelle persone che vivono in uno stato soporifero e che sono tutte prese dalle vicende del Grande fratello ,la fattoria e quant'altro.Per poter uscire da quest'impasse bisognerebbe prendere tutti uno per uno questi "guardoni" e sbatterli col grugno sulla rete web e dire "Deficiente vedi che cazzo ti sta combinando questa ciurmaglia di delinquenti!!!!"Se no tutto è inutile!!!!

pasquale coluccelli, asti Commentatore certificato 29.11.09 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Referendum in Svizzera su export armi e divieto per nuovi minareti


Probabilmente, il referendum per il divieto di nuovi minareti, per questa volta,verrà bocciato!
Ma è, comunque, il segno di un'insofferenza crescente nei confronti dei "concorrenti" del dio denaro. Il dio denaro pretende sempre con più arroganza solo templi per la sua adorazione: banche, megacentri commerciali, torri di babele, quartieri dormitorio ed ogni sorta di bruttura architettonica ed ambientale.

sancho . Commentatore certificato 29.11.09 10:16| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO LA PROPRIETA' E' UN FURTO.DELLA SERIE I PERCURSORI DI PAPI.
Verre comprese che le cose stavano volgendo a favore di Silla. Abbandonò Carbone, filo-popolare, e scomparve con la cassa dell'esercito (600.000 sesterzi) che in quanto questore doveva amministrare. Quando nell'81 venne aperta una inchiesta, Verre sostenne di aver lasciato la cassa a Rimini, presso il quartier generale dell'esercito, e che la sua scomparsa era dovuta ai disordini della guerra civile e al saccheggio dei soldati.

Verre si schierò con Silla che lo mandò a Benevento. Silla ricompensò Verre donandogli i beni sequestrati ai proscritti, ossia ai suoi avversari politici.

Nell'80 Verre venne nominato legatus dal governatore della Cilicia, Gneo Cornelio Dolabella. Quando il questore Gaio Malleolo venne ucciso, Dolabella lo sostituì con Verre che divenne pro-questore.

Dolabella nominò Verre tutore del figlio di Malleolo. Al ritorno a Roma, restò poco da consegnare ai parenti dell'ucciso. Il patrimonio di Malleolo era praticamente scomparso. ( Caso mondadori dopo la moret di Formenton ?)

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 29.11.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

..HO APERTO LA TELEVISIONE!
porella ed e' pure laureata in chirurgia,nonche' nipotina del duce,ex pornoattrice e deputato della ormai famosa famigghia "P.D.L."
una che non e' riuscita a fermare il giudice(sue parole)
http://www.youtube.com/watch?v=NQCmc6PMz-I


@@ AnSia NewSSS:Confermiamo l'aumento del PIL @@

Nel terzo trimestre del corrente anno analisti del centro studi di Confindustra hanno notato il più forte rimbalzo del Pil mondiale.
Gli analisti di confindustra hanno confermato Tremonti.
Gli analisti (tutti da analizzare) parlano di un "consolidamento della ripresa" che avverrà negli ultimi tre mesi del 2009 e l'inizio del 2010.
Non "anSiosi" non possiamo che confermare queste ottimistiche previsioni.Abbiamo infatti notato che nel mese di Novembre (Mese non ancora preso in esame dagli studi confindustriali) la fabbrica di "CATARRO" del ns.malandato direttore ha avuto (confrontandola con la produzione del passato mese di Luglio) un incremento della pruduzione del 1069%.

Invitiamo,pertanto,tutti coloro che amano ripetere che il direttore di AnSia rema contro il governo berlusKazz a riflettere perchè,con questo spaventoso aumento di "produzione di catarro" anche il ns.direttore aiuta l'Italia ad incrementare l'italico PIL.

Poi,vista la "tipologia della fabbrica",se,ciò non aiuta ad aumentare la "crescita della mano d'opera"perchè il tutto avviene solo nelle sue mucose "Che colpa ne ha lui?".
Hong Qi ((Il precario inviato cinese,residente in un sottoscala-non ancora individuato dalla polizia- di Via Paolo Sarpi-MIlano-))
@@@

2)In più di centomila persone avevano firmato per difendere Rosy Bindi e il "genere femminile" dalle offese maschiliste del berlusKazz,ma ieri a Roma,a sfilare nella manifestazione nazionale contro la violenza sulle donne,non erano più di un migliaio.
Se tanto mi da tanto il 5/12 p.v. in quanti saranno?
Firmare un documento seduti dietro il personal computer é troppo facile."Lottare veramente é davvero difficile".
Cam.
P.s.
Ma le donne "che cazzo vogliono" se non vanno neppure a manifestare per "cose" loro?
Cam(L'inviato "non misogino" e neppure misoneista)

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 29.11.09 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

semplicemente la deriva del nostro tempo...una volta, da parte di alcuni (sempre pochi comunque), si riusciva a parlare direttamente alla gente, in modo semplice, chiaro puntando all'anima delle cose, oggi si parla non alla gente, ma solo a quei pochi del "giro" e lo si fa in modo confuso, utilizzando un linguaggio incomprensibile "il politichese" che tra l'altro genera corto circuito tra coloro (sempre pochi comunque) che lo parlano...

massimo ranieri 29.11.09 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Purtoppo è cosi, se la gente non si sveglia daranno il nome di qualche via a Mangano e vieteranno la vndita dei libri di Saviano...
ma come è possibile, hanno diffuso un gas nell'aria che lobotomizza una gran parte di italiani?

Giampaolo Osele 29.11.09 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Senza ombra di dubbio il peggior presidente che l'Italia ricordi.

Mario Caporali Commentatore certificato 29.11.09 09:44| 
 |
Rispondi al commento

IL PROCESSO A GAIO VERRE , CICERONE.

Verre venne condannato nonostante le manovre dei suoi avvocati e