Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Copenhagen, cronaca di un accordo fallito


pistono.jpg
La tanto attesa conferenza COP15 sul cambiamento climatico si è conclusa con poco o nulla di fatto. Mesi e mesi di preparativi, azioni dimostrative, appelli di associazioni ambientaliste ed esperti avevano fatto sperare che dai lavori di Copenhagen uscisse un accordo serio e vincolante. Ancora una volta invece la società civile è stata ignorata. Migliaia di blogger e rappresentanti di associazioni regolarmente accreditati sono stati lasciati letteralmente fuori dalla porta, mentre le delegazioni dei paesi più industrializzati erano impegnati a farsi fotografare e a non-decidere sul futuro del mondo. Federico Pistono, blogger e organizer del meetup Grillo Biellesi, ha raccontato al Blog la sua avventura a Copenhagen con la delegazione di 350.org.

24 Dic 2009, 17:38 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao,sono uno che in due anni ha dato 14 esami in Ing.(senza cepu).
Ho visto il video " Copenhagen, cronaca di un accordo fallito"

Se posso essere utile concretamente:

Io avrei un piccolo Progetto nel senso vorrei creare un software che tramite piccoli algoritmi ricostruisca quartieri.
Faccia in modo che chi abita in quei quartiere interagisca tramite una LAN per migliorarli.
Nel senso che questo software ti permette di ricreare il tuo quartiere e modificarlo,poi se vuoi con un supporto di esperti potresti farne un vero progetto.

Cioè ognuno con la sua fantasia più la consulenza di esperti potrebbe migliorare la vita che lo circonda, poi può pensare di migliorare il mondo.

Gennaro Fatigati 25.12.09 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo dei trogloditi, incapaci ed ignoranti che fanno i politici da una vita e che possono a giusta ragione vantarsi di non solo non aver risolto mai nulla ma di aver contribuito al degrado e all'attuale condizione inumana ed incivile della società, e lasciamo fuori ragazzi con una intelligenza, vitalià, qualità civile ed una capacità di osservare incredibile come Federico?
I-talianiiiiiiiiiiiii svegliaaaa!!!!!
Semmai ci siete ancora o ci siete mai stati.

Michele LABATE 25.12.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Clap,clap,clap! Bel discorso coerente un bravo ragazzo come si dice.Peccato che sia sfumato l'accordo.Chi fà da sè fa x 3 è sempre la solita storia vista 100 volte.Se vuoi qualcosa fattela!!
se aspetti qualcuno x farla sei fottuto come sempre.Troppe lobby di potere ci sono in mezzo e nn permettono di trovare accordi su nulla (LORO DEVONO QUADAGNARE SU TUTTO).Questo è il vero fulcro di potere i Soldi sempre loro fanno disastri.Ora però è cambiata la storia qualcuno dirà xkè? Ora ci sono le conoscenze e i mezzi x cambiare qualcosa.Io vivo nelle Marche e quà parlavano di riconvertire la Saddam ex zuccherificio in una sorta di bio massa x fare silicio,ci sono state contestazioni a nn finire.Quello che butta in aria il camino è una cosa paurosa (sotto cè il sospetto che ci sia un bel inceneritore)cosa nn gradita nè alla gente nè x il territorio.Tutti parlano di fare eneria con la centrale.Ma noi quatti quatti stiamo tapezzando il territorio con pannelli solari a Porto San Giorgio devono mettere delle pale eoliche heheeheheeh ora che si accorgono di noi le Lobby... gli diciamo che a noi dell'energia ne abbiamo abbastanza e nn abbiamo bisogno della loro centralina.Sono i comuni che cercano queste soluzioni comuni di dx e di sx senza destinzione.
Noi siamo partiti nelle fonti rinnovabili.Quando hanno sentito parlare di nucleare bio massa e quant'altro....siamo contadini ma nn fessi!Io personalmente stò lavorando ad un motore a idrogeno con l'elettrolisi con buoni risultati in moto cè andato ora bisogna dare potenza e stabilità cosa che stò raggiungendo con nn poca fatica ma passo dopo passo arrivo alla meta.
Buon Natale a tutti (Facciamo un mondo migliore lo possiamo fare tutti assieme)

Giorgio.P 25.12.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OCCULTARNE 70 per salvarne uno... ne valeva la pena?
▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲

Disinformare per esistere... silenzi vigliacchi... antinuclearismo a scopi elettorali... ma soprattutto OCCULTARNE MAFIOSAMENTE 70 per salvarne uno.... NE Vale la pena????????????

Secondo noi NO.

Hanno provato in tutti i modi a smentirci, a salvare l'insalvabile... rimediando per altro figure di merda... Vigliaccamente negazionisti di ogni evidenza. Poi... hanno preferito la via della VIGLIACCA OMERTÀ.

Hanno nuclearizzato Copenhagen. L'Unico "Concretismo realizzato" a monte del Summit.

Oltre 70 deputati italiani al Parlamento Europeo il 25 NOVEMBRE, in vista di Copenhagen, hanno votato a FAVORE di una Risoluzione CONTENENTE un punto tipicamente SCAJOLANO sul NUCLEARE...:

"Il Parlamento Europeo sottolinea che una transizione internazionale verso un'economia a basse emissioni di carbonio porterà a considerare l'energia nucleare come un elemento importante del mix energetico nel medio termine; precisa tuttavia che la questione della sicurezza del ciclo del combustibile nucleare va affrontata in modo adeguato a livello internazionale al fine di garantire il massimo livello possibile di sicurezza;"

Cari Omertosi a "Cinque Stelle"... Cari Omertosi IDVisti NEO-INCIUCISTI, cari troioni e puttane del PD:

Vi abbiamo scoperchiato.

E diffonderemo TALE DATO DI FATTO fino al giorno delle fottute amministrative.

Ve le daremo noi le crocette :b

Ve lo daremo noi il "concretismo pragmatista".

I 70 INCIUCISTI, con relativa tifoseria becera, sono già colpevoli per il solo fatto di aver OCCULTATO un voto europeo che

consentirà a Scajola

ed alla "VERA Mafia" (quella delle organizzazioni ufficiali delle imprese)

di dire che "siamo in linea con l'Europa."

Provate a smentirci... NON aspettiamo altro... Voremmo tanto che non fosse vero...

Ma... È COSI'.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.09 01:36| 
 |
Rispondi al commento

....il problema è che quando iniziarono ad organizzare i primi vertici delle potenze mondiali atte a favorire le multinazionali ed i potenti del mondo ...noi il popolo non avevamo capito ancora un cazzo!!....altrimenti unitamente ai "no global" dovevevamo davvero sfasciare tutto!!!...invece i mezzi di informazione pilotati ci hanno sempre fatto credere che questi ultimi ( i "no global") fossero un manipolo di violenti....i veri violenti invece sono loro ...........noi invece siamo i veri coglioni!!

sergio barone, napoli Commentatore certificato 25.12.09 01:14| 
 |
Rispondi al commento


La carbon Tax fara' lievitare il costo del cibo in tutto il mondo
i poveri contadini dovranno vendere ad un piu' alto prezzo il cibo prodotto ed i poverissimmi e meno abbienti moriranno in maggior numero DI FAME.

ESATTAMENTE l'AGENDA BILDERBERG di EUGENETICA E DI RIDUZIONE DELLA POPOLAZIONE MONDIALE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 24.12.09 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Per chi sa l'Inglese:
http://www.guardian.co.uk/environment/2009/dec/22/copenhagen-climate-change-mark-lynas#history-byline
È un informazione molto dettagliata e non di parte, perchè non raconti frottole chi non sa!

Konrad Markl 24.12.09 20:00| 
 |
Rispondi al commento

La situazione mondiale mi ricorda molto il finale del film "A 30 secondi dalla fine", dove un treno corre senza controllo verso l' autodistruzione. Lo schianto finale non è solo la conclusione della storia, ma la tragica fine di ogni speranza, il desiderio di porre fine ad un confronto disumano ed in quanto tale insopportabile.
Un avvincente metafora del mondo moderno.

http://www.youtube.com/watch?v=7akUtLs9teQ&feature=related

Annunaki, Nibiru Commentatore certificato 24.12.09 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Un ragazzo veramente in gamba..... ma non sono molto d'accordo con lui sul fatto che dobbiamo essere i primi noi a cambiare le cose,noi dobbiamo volere il cambiamento quello si, ma possiamo farlo solo mandando a governare persone che vogliono questo cambiamento(non a parole)....

Lorenzo ., firenze Commentatore certificato 24.12.09 19:37| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
MA CHE BEL LUSSO, DECIDERE PER NON DECIDERE NIENTE, LA PROSSIMA VOLTA DECIDEREMO NOI LE PERSONE REALI NON I FALSI CHE GOVERNANO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 24.12.09 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Resistere, resistere, resistere .

Andrea Bagaglio

andrea bagaglio 24.12.09 19:03| 
 |
Rispondi al commento

il fallimento di questa conferenza era scontato,perchè da parte dei grandi non c'è mai stata la volontà di salvare l'ecosistema mondiale.infatti america e cina(i 2 paese più inquinanti),il massimo che volevano fare era quello di diminuire la co2 entro il 2050.avevano deciso di prendersela comoda,quando tra 5 anni ci giochiamo il polo nord.alla fine i grandi del pianeta hanno deciso di lasciare muorire il nostro pianeta,lasciando tuute le conseguenze sulle nostre spalle e quelle dei nostri figli.....

devis q. Commentatore certificato 24.12.09 18:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori