Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Capodogli di plastica


capodogli_Puglia.jpg
Il mondo è la nostra discarica. L'importante è il PIL. Produrre, consumare e inquinare. Copenhagen lo ha confermato.
"FOGGIA - I capodogli spiaggiati a Peschici sono morti perché avevano ingerito di tutto di più: buste di plastica, pezzi di corda, scatole e contenitori di vari materiali sono stati trovati nello stomaco di quattro dei sette mammiferi ritrovati in località Foce Varano, sul Gargano, in Puglia. E' IL GENERE UMANO A FARE SCHIFO, SOPRATTUTTO DA QUESTE PARTI... CHISSA' quanto hanno sofferto, povere creature..." Anto Di
"Meglio non toccare questo tasto. Io ho l'hobby delle foto subacquee e, l'estate scorsa, ho dovuto mettere una rete sotto la boa-sub per raccogliere lattine, bottiglie, plastica varia, frammenti di vetro, etc. da sott'acqua.Tutti rifiuti buttati in acqua da pochissimo tempo. L'inciviltà umana è l'unica a non avere limiti. Molti pensano: quello che non si vede non c'è. Salud." Gian Franco Dominijanni

18 Dic 2009, 17:39 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

il problema vero non è la monnezza rinvenuta negli stomaci dei cetacei, del resto il mare ne è pieno, ma l'ipotesi che i capodogli siano stati danneggiati dai cannoni sonar usati da una società inglese che fa ricerche petrolifere autorizzate e concesse per poche lire, malgrado si tratti di aree in prossimita di riserve marine. O peggio ancora, non si dice nulla dei rifiuti bellici e radioattivi ospitati nei nostri mari. Del resto quei capodogli si potevano salvare, hanno avuto una lunga agonia di 3 giorni, nei quali non si è fatto altro che pensare allo smaltimento delle carcasse, e per le quali la Prestigiacomo ha stanziato 150.000 euro dal giorno seguente lo spiaggiamento. Restando sulla Prestigiacomo, che certo non brilla per competenza ambientale, ha fatto di tutto per restare in disparte, convinta forse che fosse competenza del commissario ad acta per i rifiuti.

scirocco michele 19.12.09 22:00| 
 |
Rispondi al commento

è incredibile quanta gente incivile ci sia in circolazione, a cominciare da quelli che buttano i pacchetti di sigarette dal finestrino dell'auto, per finire con quelli che in vacanza al mare o in montagna fanno un pò di tutto. Sono arrivato alla conclusione che la migliore lezione da dare non sia quella di arrabbiarsi, ma raccogliere i rifiuti davanti a coloro che li hanno gettati, sperando che almeno per un secondo si sentano imbarazzati e riflettano o sprofondino nella loro ignoranza

massimo b. Commentatore certificato 19.12.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento

quelli che hanno le barche da diporto sono i peggiori, in acqua ci buttano qualunque cosa, senza pietà, e si spiega anche il perchè. Il fatto che possano permettersi una barca, e il fatto che rovescino in mare ogni sorta di immondizia, dei loro festini a largo, sono due cose connesse. Questa gente è abituata a prevaricare, a violentare, ad abusare, solo così, soprattutto in Italia sono riusciti a farsi il denaro che poi utilizzano per mantenere i loro yacht: è naturale conseguenza che violentino, disprezzino, anche il mare.Fortunatamente quando Dio ha creato il male, ha fatto in modo che quando queto cresce troppo, comincia a mangiare se stesso autodistruggendosi. Se l'uomo è un male, allora è proprio quello che sta per accadere oggi...

Massimo esposito 19.12.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo come mai non si sia fatto nessuno sforzo per cercare di riportare questi esemplari al largo. Il fatto che gli ultimi esemplari siano morti 3 giorni dopo lo spiaggiamento, è indicativo del fatto che non godessero di brutte condizioni fisiche al momento dello spiaggiamento. Animali deperiti non resistono così tanto. Tutti i presenti sono stati con le mani in mano ad aspettare che morissero, non si è fatto nulla per cercare di riportarli al largo dando loro una chances di vita

Samuele S. 19.12.09 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Tuttti se la bevono sta storia delle buste di plastica nello stomaco...
Neanche una settimana dai prelievi e il prof della Tuscia già emette sentenze... E gli altri che dicono?
Perchè non parliamo invece delle ricerche petrolifere di una società irlandese a largo delle Tremiti con uso di "air-gun" per sparare onde acustiche a 250db ??

http://www.puntodistella.it/news.asp?id=3039

E' tutto online...basta leggere!

mauro lisanti 19.12.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Lettera del capo indiano Seattle al presidente Usa Franklin Pierce

(...)Tutto cio' che di buono arriva dalla terra arriva anche ai figli della terra. Se gli uomini sputano sulla terra, sputano su se stessi. Noi almeno sappiamo questo: la terra non appartiene all'uomo, bensi' e' l'uomo che appartiene alla terra. Questo noi lo sappiamo. Tutte le cose sono legate fra loro come il sangue che unisce i membri della stessa famiglia. Tutte le cose sono legate fra loro. Tutto cio' che si fa per la terra lo si fa per i suoi figli. Non e' l'uomo che ha tessuto le trame della vita: egli ne e' soltanto un filo. Tutto cio' che egli fa alla trama lo fa a se stesso.(...)

http://www.riflessioni.it/forum/scienze/4550-leggetela-la-piu-profonda-dichiarazione-mai-fatta-sullambiente.html

Stefano Zaltron 19.12.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Quando l'ultimo albero sarà abbattuto, l'ultimo pesce pescato, l'ultimo fiume inquinato, ci renderemo conto che il denaro non si può mangiare.

Purtroppo l'uomo è talmente primitivo che per rendersi conto che ha imboccato una strada sbagliata, ha bisogno di prendere una tramvata in faccia. Il muro della realtà contro il quale stiamo andando tutti a sbattere, non si sposterà di un mm.

Gianluca Urbanelli 19.12.09 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Dalema!Dai, forza, di la verita' :
-LA BARCA chi te l'ha comprata?
Il COMPAGNO BERLUSCONI?

Arturo M. 19.12.09 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, mi chiamo Francesco Cerro e sono un subacqueo ricreativo. Mi sono immerso ultimamente dalle coste laziali fino all'arcipelago toscano..voi non immaginate l'immondizia che c'è sul fondo. Non immaginate che schifo combinano alcuni diportisti d'estate. Vorrei ricordare a tutti coloro che se ne fregano di preservare il mare che un giorno la natura ci si rivolterà contro. Ora potete andare a mangiare il panettone! Tanto non sapete far altro...

Francesco Cerro (bros), Roma Commentatore certificato 19.12.09 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Condivido al 100%, speriamo che sempre più gente si renda conto del danno che stanno facendo anche con gesti che prima ritenevano innocui

Patrick D. Commentatore certificato 19.12.09 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Concordo! Siamo la razza PEGGIORE del Pianeta!!!

Anna Del Sorbo 19.12.09 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Troppo spesso ci dimentichiamo che l'uomo e' l'unico animale che non uccide per mangiare,ma per denaro!

Andrea Fabbi 19.12.09 02:12| 
 |
Rispondi al commento

Hanno da tempo riposto la falce ed il martello nell'armadio degli scheletri del comunismo, avendo cura di chiuderlo bene e buttar via la chiave Il tutto in cambio di un cinico pragmatismo, finalizzato alla gestione di poltrone e potere. Cambiano nome e simbolo, come un vestito, ad ogni cambio di stagione: pds, ds, pd e chissà che ci riserva la loro fantasia per il futuro. Quali siano i loro valori, gli ideali, chi rappresentano, ancora dopo anni nessuno è riuscito a capirlo. Forse rappresentano solo se stessi. Hanno provato a riciclarsi provetti banchieri, inciuciatori, riformisti costituzionali (bicamerale) ma i loro avversari gliel'hanno sempre messo in tasca. Del resto l'originale supera sempre la brutta copia. Vogliono mantenere i voti dei lavoratori, ma aanche quelli degli industriali, vogliono essere progressisti, ma senza spaventare i cattolici, hanno fatto il governo ombra, ma gli viene meglio l'opposizione ombra (vedi Letta). Insomma non prendono posizione su nulla. Non sanno scegliere da che parte stare. Anche quando trasgrediscono, l'incertezza permane: la destra sceglie le donne perchè gli piace metterlo; alla sinistra più progressista e d'avanguardia piace prenderlo; loro sono indecisi anche su questo e così vanno a trans: lo possono mettere senza spaventare quelli che lo prendono, e viceversa. La destra si è specializzata a metterlo, ed è diventata così brava che ben 12 milioni di italiani ci hanno preso un tal gusto che vogliono continuare ancora così felici e contenti.

paolo m. Commentatore in marcia al V2day 19.12.09 00:20| 
 |
Rispondi al commento

la definizione dell'uomo come specie eletta fra tutte le altre è una menzogna e grande cretinata

stefano s. Commentatore certificato 19.12.09 00:09| 
 |
Rispondi al commento

che succede sull'isola che non c'era.... e adesso c'è. Pare che l'Adriatico(e non solo)sia infestato da un mega flusso di onde elettromagnetiche e sonore provenienti dalle ormai "numerose" navi militari che ci proteggono dai cattivi!! povere balene¨.

per la Rai e per chi non lo sa: il posto si trova tra i "paesi" di Capoiale e Foce Varano e si chiama "Isola di Varano", una lingua di terra che divide il lago dal mare.
Prima delle "politiche economiche" dei Savoia, del Fascismo e della prima Repubblica (che deve ancora finire!) il mare e i lago si incontravano "lentamente", per mezzo di canali che attraversano il lembo di terra che li divide.
Prima i canali erano molto piu numerosi e Capoiale e Foce Varano erano piccolissimi villaggi di pescatori e contadini.
Le bonifiche fasciste hanno iniziato la devastazione, la prima repubblica ha continuato.
Il dopo guerra e la prima repubblica hanno riversato l'ultima valanga di cemento e assistenzialismo tanto da far nascere dal niente una strada, 2 paesi e 2 tagli netti all'inizio ed alla fine del lembo di terra che la rendono di fatto un isola! Ma non era un isola!
Oggi restano ancora le tracce ed è rimasto abbastanza.
Noi saremo in grado di fare meglio?

Michelangelo D. Commentatore certificato 19.12.09 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Attentato:
e se fosse tutto un falso, come lo sbarco sulla luna del 1969?
1. Le ferite non versavano più sangue solo pochi secondi dopo il lancio. E si che il sangue dalle labbra è duro da tamponare.
. La camicia non era macchiata. Chiunque si sia ferito una volta in viso sa di cosa parlo.
3. Spinto a forza in macchina, per poi uscine imediatamente come per mettersi in mostra. Assolutamente contro il protocollo di sicurezza, che prevede il rischio di più attentatori pronti a colpire in sequenza.
4. La macchina non è partita sgommado per allontanarsi più in fretta possibile, come ci si sarebbe augurati e come prevede la sicurezza.
(Vedi attentato al Papa, a Kennedy ecc.)
Certo che se fosse tutto vero le guardie del corpo sarebbero da interrogare circa il loro comportamento a dir poco dilettantistico.

Ricordate il Maestro Giulio: "A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca".

Ivano Coveri 18.12.09 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Chi non ha pietà di questi animali, mammiferi, non appartiene alla specie degli "homo sapiens sapiens".

Sta parecchi "rami" più sotto nell'albero genealogico dell'evoluzione umana.

E' da questa numerosa moltitudine che dobbiamo proteggere il genere animale..e noi stessi.

Saluti


Alex Scantalmassi Commentatore certificato 18.12.09 20:42| 
 |
Rispondi al commento

se riusciamo a uccidere senza sforzo uno dei + grandi mammiferi di tutti i mari allora siamo veramente la prima macchina di morte di tutto il pianeta, a volte mi chiedo se la nostra madre terra non abbia deciso di suicidarsi creandoci come mutazione genetica delle scimmie. quello che non capisco è perchè non hanno fatto di tutto per salvarli? quando erano ancora vivi non potevano con delle gru cercare di rispingerli al mare? ...è vero dobbiamo smetterla ...ma non per la paura di quello che potrebbe succederci ...ma per il rispetto delle altre creature che abitano questo pianeta...se fossi un moderno mosè del futuro costruirei un ' arca spaziale per andare a cercare una nuova terra e questa volta l'unica specie a non salire a bordo sarebbe la nostra.

stefano spreghini 18.12.09 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Il 9 dicembre sono stati avvistati 10 capodogli in difficoltà” rivela una elevata fonte militare italiana. Strano. Ma allora come mai la notizia è stata fatta trapelare agli organi di informazione soltanto il 10 dicembre? Che cosa è accaduto nel frattempo? Cosa ha causato lo spiaggiamento di ben 7 cetacei e la loro morte sull’istmo di Varano? Inquinamento chimico e radioattivo, o inquinamento sonoro? Che fine hanno fatto gli altri esemplari? Tutte le balene potevano essere salvate? Qualcuna si è per caso riversata sul litorale di Vieste? Forse, era in corso un esperimento bellico? C’è un nesso con il recente ritrovamento nelle acque dell’omonimo e adiacente lago costiero (comunicante con il mare attraverso due canali), di tracce consistenti del radionuclide artificiale cesio 137? Chi ha abbandonato scorie nucleari in quell’area “protetta”?
L'inchiesta di Gianni Lannes (direttore di TerraNostra) online a questo link:
http://www.italiaterranostra.it/?p=3398

Mai Più Commentatore certificato 18.12.09 20:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non so se vi interessa, ma Foce Varano si trova sotto il comune di Ischitella (FG) e non ha nulla a che vedere con Peschici che dista parecchi chilomentri.
Foce Varano è una lingua di terra con davanti il mare e dietro il lago, è estremamente pulito sotto tutti gli aspetti, è collegato a Baia del Sole e alle spalle c'è il lago Varano appunto, uno dei laghi più belli e più pultiti d'italia. Il Gargano è da 70 anni a questa parte una delle zone meno inquinate e più pescosamente prolifiche nel nostro paese. E' uno dei pochi posti dove i contadini e i pescatori tengono testa alla malavita che vorrebbe radere al suolo tutto per costruire indisturbatamente, ricordatevi gli incendi per esempio. A soli 14 km da Foce Varano si trova la Foresta Umbra, uno dei più grandi e importanti polmoni d'ossigeno italiano.
Le buste di plastica e altri materiali che sono stati trovati nello stomaco di uno dei 7 capodogli, dimostrano che lo stesso ha ingerito queste cose ed è vero, ma siccome i capodogli hanno un metabolismo che ci mette settimane ad assimilare, chissà dove questo soggetto ha mangiato la porcheria. inoltre in ultima analisi, il capodoglio con la porcheria nello stomaco, è uno solo su 7, gli altri erano perfettamente puliti all'interno delle viscere, e siccome il capodoglio con le porcherie in pancia è l'ultimo che si è insabbiato non poteva essere il capo branco essendo tra l'alro una femmina, a ciò basta informarsi da qualche studioso in materia. Ci pensa giù abbastanza la TV a dire cazzate non ci mettiamo a fare la stessa cosa anche noi, ogni anno si spiaggiano migliaia di cetacei, delfini e megattere compresi, senza sportine in pancia, togliete dai maroni i sommergibili e le navi dotate di sonar spaventosamente potenti e fine degli insabbiamenti.

Roberto P. Commentatore certificato 18.12.09 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah beppe, onore a te per avergli fatto cenno, ma ideologicamente meritavano il centro blog, quei 7 capodogli, sono più importanti, di te, di me, di travaglio, di prosperini, e di tutto il resto.... se noi non cambiamo in questo senso, non è che le cose non cambieranno, perchè ormai il danno è irremediabile, e penso che tu lo sappia bene. Quindi niente può ormai cambiare, se non noi stessi, per non essere impreparati il giorno che servirà avere gli occhi aperti e non chiusi.

Non basta sapere, bisogna anche essere.

vittorio abelar 18.12.09 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Francamente davanti a 7 capodogli spiaggiati...il quale evento può essere anche naturale, ma non in questo caso, della statuetta di berlusconi, della p2, della finivest e di tutto il resto...non so voi, ma personalmente è come se tutto il resto, assummesse un carattere irreale... davanti alla realtà, le minchiate di politica di governi,ect ect....si dissolvono come il fumo di una sigaretta spenta...si scopre quanto tutto ciò sia illusorio, davanti alla realtà della morte di quelle meravigliose creature, il resto scompare come una bolla di sapone. Non sono cristiano nè cattolico, ma è certo, e lo si trova in quasi tutte le mitologie, che l'uomo era custode della terra, era il paredro di Madre Natura, il suo guardiano, e difensore, ora è diventato un usurpatore, un distruttore, un orco assettato di sangue, che stupra il ventre di sua madre. Tutto questo un giorno finirà, nel peggiore dei modi, quel giorno e non manca poi molto, pochi saranno quelli che assisteranno con chiarezza alla distruzione di questo ormai inutile mondo dell'uomo.

vittorio abelar 18.12.09 19:24| 
 |
Rispondi al commento

E' uno schifo... stanno distruggendo il mare, stanno distruggendo loro stessi e tutti noi. dobbiamo darci una calmata tutti quanti..prima che la fine arrivi davvero

Davide Cetrulo 18.12.09 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che onore citare una mia frase del post(di Anto Di)...
GRAZIE BEPPE

Anto Di Commentatore certificato 18.12.09 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Siamo la peggiore razza di questo pianeta... violenti, menefreghisti, edonisti ma soprattutto i più stupidi... si dice che la ruota gira, spero accada presto e che i nostri amici animali che non parlano la nostralingua per difendersi siano tutelati e vendicati!
Pensiamo solo a quello che fanno a cani e gatti per fare pellicce a basso prezzo: squoiati vivi e vivi gettati per le strade a morire di dolori e paura...

LETIZIA P., PISA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.12.09 18:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inizierete un giorno a ribellarvi agli Illuminati che con il denaro vogliono mercificare ogni cosa?

Questa societa si basa sull'espansione monetaria e dei mercati... produrre produrre... per estendere il cancro della mercificazione ovunque... tutto comprabile col denaro che stampano lorsignori BANCHIERI.

SONO DEI CRIMINALI SVEGLIATEVI stanno distruggendo il mondo,gli stati nazionali,lo stato sociale,la coesione sociale,i minimi livelli etici,presto inizieranno a fare cose che avevamo visto solo nei film di fantascienza.

Maneggiate della carta colorata che si chiama denaro senza sapere chi la stampa,senza conoscere i simboli che questi criminali mettono con noncuranza sulle banconote.

Verra un giorno che pagheranno tutto quello che hanno fatto.In cui si scriveranno di nuovo i libri di storia.

Marco P. Commentatore certificato 18.12.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento

l'uomo è indubbiamente l'essere vivente peggiore che questo universo abbia avuto la sfortuna di ospitare

Panino A. 18.12.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CREDO CHE CAPODOGLI SPIAGGIATI CONFERMINO QUANTO E' PERICOLOSO IL PIL SOPRATUTTO PER GLI ANIMALI OLTRE CHE PER NOI.....A COPHENAGEN SI E' PARLATO DEL NIENTE E QUESTI SONO I RISULTATI, CAPODOGLI ED ANIMALI MORTI E GENTE CHE MUORE PER L'INQUINAMENTO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 18.12.09 18:15| 
 |
Rispondi al commento

quando ho letto questa notizia mi è venuto un groppo alla gola. Mai avrei pensato di poter incontrare dei capodogli nel mediterraneo, e dl'idea che NOVE esemplari siano arrivati fin qui e siano morti per colpa nostra mi fa una rabbia che non riesco neanche a esplicitare con le parole.
Siamo davvero la specie più stupida e prepotente di tutto il pianeta.

eleonora c. Commentatore certificato 18.12.09 18:14| 
 |
Rispondi al commento

E' una notizia veramente triste. Confesso che ho pianto leggendola.Noi uomini siamo stati la causa della morte di questi meravigliosi mammiferi marini(in realtà non avevo dubbi da subito). Osservarli in libertà è una delle cose più belle che mi sia mai capitata nella vita. Ma quando ci decideremo a rispettare l'ambiente e le creature che ci circondano?

Lorna B. 18.12.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori