Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I nuovi untori


Formigoni_indagato.jpg
Formigoni e Mortizia Moratti hanno ricevuto un avviso di garanzia. Sono indagati per l'inquinamento a Milano. La Moratti non è stata ancora indagata per lo studio sull'inquinamento della Fondazione Lombarda per l'ambiente tenuto chiuso in un cassetto per mesi. A Milano si muore grazie all'indifferenza della politica. E mentre centinaia di cittadini crepano di cancro ai polmoni o di leucemia, Formigoni agita giulivo l'avviso di garanzia ricevuto (vedi video). Come fosse un premio. Il premio per l'untore dell'anno.

5 Dic 2009, 18:17 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

moratti ma è cosi difficile fare delle cazzo di piste ciclabili e piantare delle minchia di piante?
una pianta per ogni multa fatta da ogni pinguino
una pianta per ogni abito su misura che ti fai
una per bigodino che ti metti
una per ogni insulto che ricevi
una per ogni bugia che dici
una per ogni 1000 euro che guadagni
una per ogni ruga della tua faccia
una per ogni sorriso straziato che ci dobbiamo sorbire sui quoridiani

insomma lo ha capito mio fratello di 6 anni
CI VOGLIONO GLI ALBERI

incompetente (fossi almeno figa uno chiude un occhio, se ti guardo fissa me ne spunta un terzo)

A CASA, ANZI IN GABBIA

pietro priori 25.01.10 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Noi lavorando a Milano siamo stati testimoni di come degli Uffici dipendenti da queste stesse autorità abbiamo svolto attività cosciente, informata a consapevole, addirittura aumentando il danno ambientale. Così quello di cui siamo stati testimoni aggrava di molto la posizione di questi politici perché se dai loro uffici è scaturita una scelta consapevole, a maggior ragione sarà diritto di tutti coloro che hanno subito un danno di chiederne adeguato risarcimento anche personale, aderendo alla class action promossa dal Condacons a cui abbiamo aderito anche noi.

marino Piasentà 11.12.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi criminali, formicone, albertini e mestizia su tutti, moriranno anche loro di cancro, oppure si muovono con elicotteri privati per tornare nelle loro ville patrizie sulle montagne? Sono scemi o suicidi? O solo bastardi?

Ilic . Commentatore certificato 09.12.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Questa testa di cazzo legge dallo stesso libro di Cosentino.Non voglio rompervi i coglioni con le storie di Saviano,ma qui da noi campani,la situazione iniziò così,fino ad arrivare ad una situazione che è una vera è propria bomba ecologica.Dopo mezza lingua Bassolino ecco sandokan Cosentino.Campani,figli di Masaniello,reagite e mandate a casa questi mangioni mafiosi.

Calvanese Luigi 06.12.09 20:13| 
 |
Rispondi al commento

questo comportamento di formigoni mi fa pensare che non gliene frega nulla dell'avviso di garanzia,del fatto che grazie all'ecopass ha aumentato l'inquinamento e del fatto che a pagare sono i cittadini.
ps:si può combattere l'inquinamento facendo entrare in centro le macchine a pagamento?provate a domandarglielo...

devis q. Commentatore certificato 06.12.09 14:37| 
 |
Rispondi al commento

FORMIGONI... la differenza tra te e me??? io mi vergognerei di quello che per te è orgoglio... ma cosa ridi buffone... vergognati

rob m., como Commentatore certificato 06.12.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, formigoni gioca al rilancio, usa i media per schernire, per far passare certe cose come attacchi alla politica e non come legittime segnalazioni su comportamenti illeciti e CRIMINALI.
Poi Formigoni sa' che abbiamo ancora al geverno il nano e la sua pletora di leccaculi quindi sin che sta' li la legalita' sara' sempre una incognita sotto assedio.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.09 12:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

i delinquenti canonici hanno almeno la riservatezza di stare defilati, la paura di essere scoperti, hanno,comunque, una loro dignità,
invece stì farabutti che si sono impadroniti e attaccati come sanguisughe al paese, fanno anche gli spavaldi per le oscenità che compiono, la presa per il culo è ancora più insopportabile.
mi ricorda una frase che ho letto non ricordo dove:
LA SOPPORTAZIONE OLTRE UN CERTO LIMITE DIVENTA
PROVOCAZIONE E COSTRINGE A REAGIRE COSTI QUEL CHE
COSTI.

bin b. 06.12.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma allora come cazzo è?
Se non consumo faccio chiudere fabbriche e negazi.
Se non lavoro 50 anni faccio chiudere l'Inps.
Se campo cent'anni faccio chiudere le casse dello
Stato.
Gli unici lavori sicuri e che non inquinano sono
quelli di Brenda e della D'Addario ????????????

franco marotta 06.12.09 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti Beppe quando ho visto Formigoni agitare quell'avviso di garanzia come un pezzo di carta qualsiasi ho pensato che questa gente non ha più alcun pudore e rispetto per l'attività giudiziaria. Hanno l'assoluta convinzione di poter fare ciò che vogliono perché tanto ci sarà sempre qualcuno disposto a parargli il culo portandoli in parlamento (vedi Cuffaro). Berlusconi dice che ci stiamo sputtanando, ma la verità è che se si facesse processare salveremmo un po' di dignità italiana. La verità è che non si è mai visto nella storia della Repubblica un uomo politico così coinvolto in attività giudiziarie e che reagisce tenendosi la poltrona incollata al culo. La prima Repubblica non è mai morta, ha solo cambiato nome ed è diventata più spregiudicata perché alla maggior parte dei loro elettori sta bene così; Basta leggere i commenti al Giornale o a Libero per capirlo. Che tristezza.

Luca Mastrodonato Commentatore certificato 06.12.09 10:24| 
 |
Rispondi al commento

bongiorno. vi chiedo un favore se mi potete fare sapere quando lo psiconano a ricevuto il suo primo mandato di conparizione
vi ringrazio

luciano chiari 06.12.09 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra quasi che gli hanno dato un premio!
Questa gente si sente anche al di sopra della giustizia e quindi autorizzata a fare tutte le porcherie che vuole perchè appartiene alla casta degli intoccabili.Finchè ci sarà questa genia di politici l'Italia non potrà risollevarsi!

andrea 46 06.12.09 06:06| 
 |
Rispondi al commento

SONO ANNI CHE NON PAGO IL BOLLO AUTOMOBILISTICO ALLA REGIONE LOMBARDIA

SALLY SALLY 06.12.09 01:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Formigoni ha ragione! Ha dichiarato: "Se non arrivano avvisi di garanzia a tutti i presidenti di Regione, provincia e sindaci vuol dire che c'è una giustizia a orologeria". Formigoni ha sicuramente ragione! Tutti (perfino Berlusconi con i rifiuti a Napoli) in mancanza di controlli sistematici e d'informazioni ambientali trasparenti possono permettersi di "ciurlare nel manico". L'informazione ambientale, se è parziale, è solo un'arma di distrazione di massa!
In Italia le informazioni ambientali sono molto parziali, i controlli ambientali sono molto discrezionali, le non conformità ambientali spesso sono occultate. Al Nord Italia le informazioni ed i controlli ambientali sono molto peggiori rispetto a Paesi come Germania o Francia; al Centro-Sud sono molto peggiori che al Nord.
Gli enti pubblici deputati hanno sempre meno risorse a disposizione per i controlli e l'informazione ambientale. È colpa sia dell'ignavia dei politici sia della crisi economica, che dirotta le risorse pubbliche a discapito dei beni di tutti (e perciò di nessuno, cioè i beni ambientali).
In carenza di risorse economiche i controlli indipendenti non vengono quasi più fatti. I controlli ambientali sono spesso governati dagli stessi controllati ("auto-controlli" che aborriscono le "auto-denuncie").
Molte norme internazionali sui controlli e sull'informazione in materia ambientale ribadiscono un principio fondamentale: "tutte le persone devono essere adeguatamente informate sulle reali condizioni ambientali".
Formigoni non solo ha ragione, ma (inconsapevolmente) indica una strategia politica agli ecologiti: fare buoni controlli e buona informazione ambientale, oltre a migliorare la consapevolezza delle persone, serve ad aumentare il consenso elettorale ecologista. Gli ecologisti dovrebbero vigilare affinché le istituzioni rispettassero le leggi sui controlli-informazine ambientali, per loro non significa solo garantire un diritto, ma è anche propaganda.

Nick Name 05.12.09 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Regione: dipendente sospeso dal lavoro perché scrive libro sul potere di CL in Lombardia

Monguzzi e Civati (PD): “Inquietante, ma il datore di lavoro è Comunione e Liberazione o Regione Lombardia?

Non succederebbe neanche nell’Iran di Ahmadinejad. Formigoni risponda in Consiglio”

Comunicato stampa. “Un provvedimento assurdo e inquietante ispirato da un grave intento persecutorio, su cui Formigoni deve dare urgenti risposte in Consiglio regionale. L’atto di sospensione dal 16 novembre al 16 dicembre di quest’anno del dipendente dell’assessorato alla Sanità Enrico De Alessandri, colpevole, secondo la Regione, di aver scritto un libro sul potere dilagante di Comunione e Liberazione nelle strutture amministrative di vertice e non, di Regione Lombardia, lede il diritto di libertà di pensiero e di espressione garantito a tutti i cittadini”. Lo denunciano Carlo Monguzzi e Giuseppe Civati, Consiglieri regionali del PD che presenteranno un'interrogazione urgente, a proposito della vicenda del dottor Enrico De Alessandri, ex direttore del Centro Regionale Emoderivati e attualmente dipendente dell’assessorato lombardo alla sanità, sospeso da Regione Lombardia con l’accusa di aver violato, scrivendo il libro “Comunione e liberazione: assalto al potere in Lombardia”, “l’obbligo generale di diligenza”, di aver riportato nel testo “notizie denigratorie del suo datore di lavoro, con oggettivo discredito dell’amministrazione regionale, del suo presidente e dei suoi singoli amministratori” e infine di “aver utilizzato a fini privati le informazioni di ufficio”. Una sintesi del libro è consultabile su www.teopol.it attivato da De Alessandri.

segue...

http://civati.splinder.com/post/21813152#21813152

manuela bellandi Commentatore certificato 05.12.09 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Questo "PIRLA" e talmente arrogante ed e'
un gran BUGGIARDO, che e' UNO del grande
SCHIFO di questa politica.
E' DEL PDL, si e' detto tutto.

Mario B. 05.12.09 23:09| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda come è contento quel pirla...
come esibisce fiero quell'avviso di garanzia, manco gli avessero il diploma di laurea.
Che faccia da culo incredibile.
Ma come cazzo fanno a votarlo quel individuo....
mbohh ??...!!

Gian Piero De Vitis, Taviano Commentatore certificato 05.12.09 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quando se ne vanno affanculo sti sciacalli!?

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.09 22:08| 
 |
Rispondi al commento

UAUUU!!! Ci credete alle coincidenze??
In concomitanza al B-DAY e alle indagini sui presunti collegamenti con COSA NOSTRA....
ecco la cattura di due super boss mafiosi...
(saranno super? mah..). Tutto al tempo giusto giusto. -a me sembra che beccano solo boss che stanno andando in pensione- I NUOVI CAPI HANNO GIA' PRESO LE CONSEGNE! Meditate gente, meditate...

lupetto uno 05.12.09 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allucinante l'ipotesi avanzata dal Formichiere Gigante: Vuoi vedere che l'avviso arriva perchè siamo in campagna elettorale? Ma allora se ammazzi uno in campagna elettorale cazzo devono fare ... ti vengono a cercare a campagna finita? Ma cazzo siete sempre in campagna elettorale!!!

divi linux 05.12.09 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso dell'errore nel post precedente e segnalo il link corretto per una discussione più approfondita sulla necessità che si attivino al più presto anche le altre dodici procure presso le quali è stato presentato l'esposto del Codacons che ha permesso finora solo l'incriminazone di formigoni per Milano. Vi invito a fare attenzione anche perchè tra queste dodici città in cui le procure hanno finora ignorato l'esposto-denuncia del Codacons e che vanno urgentemente sollecitate a fare il loro dovere nei confronti dei cittadini, quattro sono città portuali: Venezia,Genova, Napoli e Palermo e in questi casi l'80 % dell'inquinamento è prodotto dalle navi nei porti e la responsabilità secondo l'ISPRA è in questa percentuale anche delle Autorità Portuali. http://www.carminevillani.woky.net

carmine villani, giugliano in campania - naples Commentatore certificato 05.12.09 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le volte in cui vedo e ascolto Formigoni in tv (solo lì, per fortuna)io,che non sono violento, volentieri lo prenderei a schiaffoni, per la sua arroganza e strafottenza: si crederà davvero di essere l'unto dal Signore. Lui e la sua pestilenziale "Comunione e Liberazione" (Gesù crocifisso perdonali, non prima di averli castigati, però) e la connessa Compagnia delle Opere hanno avvolto la Lombardia da una ragnatela di potere che neanche l'omino di Arcore si immagina: ecco perché alle ultime elezioni regionali Formigoni in alcuni posti del lecchese e della Valtellina ha raggiunto percentuali superiori al 90%, che neppure Stalin!

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 05.12.09 19:58| 
 |
Rispondi al commento

http://carminevillani.woky.net

carmine villani, giugliano in campania - naples Commentatore certificato 05.12.09 19:56| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
MILANESI , PER FAVORE, LIBERATEVI DI QUESTI UNTORI, NE VALE AL VOSTRA VITA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 05.12.09 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla follia. Questa gente ci prende per il culo tutti i giorni e ai piu' va bene cosi'.
Adesso basta. Speriamo non sia troppo tardi per cambiare gli italiani.

Francesco T. Commentatore certificato 05.12.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Forminchioni HA PAURA dell' avviso di garanzia che gli sta per arrivare, quello sulla SANITA'.
Li si che saranno cazzi !!!

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.09 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori