Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'inflazione ferroviaria


treno_acquario.jpg
Trenitalia. Prezzi europei per treni italiani.
"Sono appena andato sul sito di Trenitalia per acquistare un biglietto Milano - Pesaro e... Sorpresa! Ho scoperto che dal 13 dicembre il prezzo passa da 40,40 EUR a 44,50 EUR (un aumento del 10,15%). Se poi consideriamo che durante il corso di quest'anno era già aumentato da 36,50 EUR a 40,40 EUR (ancora aumento del 10,68%), l'aumento complessivo in un anno è stato del 21,92% !!! Non male se consideriamo che l'inflazione dovrebbe essere quasi nulla... Ora ragazzi spero di trovare qualcuno la fuori che sia come me parecchio incazzato e che condivida la mia incazzatura!!!" Fabrizio F.

3 Dic 2009, 19:06 | Scrivi | Commenti (60) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Cari lavoratori, è inutile dire che noi siamo le formiche operaie, ma arriva un momento in cui tutto prima poi finisce, quando la corda si rompe, anche le formiche operaie si ribellano per pretendere democrazia e la propria libertà, si libertà perchè noi siamo "schiavi"; è ora che ai poltronari venga messo del ghiaccio sotto le chiappe e dopo rimandarli a casa, e che si trovino un lavoro onesto come fanno tutti i lavoratori(veri)ed onesti.
Se pensate che a noi chiedono di donare alle associazioni 1 euro, quando con il loro immenso numero ed immenso conto bancario, dando solo 10 euro dei loro possedimenti, possono superare di mille volte o molto più delle donazioni fatte dai lavoratori; quando potrebbero donare i nostri 5 x mille che ci rubano obbligatoriamente pensando che noi siamo ingenui e stupidi, mettendo una postilla che dice: se vogliamo che il nostro 5xmille venga devoluto a qualche associazione o religione o chiesa, anche se lo facessimo, siamo sicuri che vadano a finire così??
Poi con tutta la fatica che uno fa per guadagnare soldi, permettono alle ferrovie di dettare legge senza alcuna scritta affissa dichiarante l'articolo legge che ne consegue.
Concludendo,vorrei dire che nonostante conservassi tutti gli abbonamenti dei trasporti regionali le nord, solo una volta non ho obbliterato l'abbonamento ma datato, ho preso la multa di 213 euro e passa, la mia dimenticanza è dovuta al fatto che molte obbliteratrici non funzionavano,la sera la stazione era chiusa ed il terzo giorno...Una persona dopo tutte queste cose puo anche dimenticarsi.E' una vergogna che non si dia la possibilità di giustificarsi immediatamente esibendo altri documenti di viaggio conservati;e se non si paga?la multa si multiplica a livello esponenziale! Fate schifo Ferrovie o come cazzo vi chiamate.Se solo controllaste i bigliettti ai veri evasori,se solo li controllaste quando la gente è in piedi come delle sardine vicino alle porte, la gente vi menarebbe.Fatelo se avete le palle.grazie

Abdel Mounaime Faouzi 27.02.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao gente. Cercavo un blog sull'inflazione 0,8% ma non l'ho trovato. Posso sfogarmi quì?
La parcella del mio commercialista da gen 2009 a gen2010 è aumentata dell'11,5%. Il conto bancoposta on line nel 2009 è passato da 5 euro al mese di spese fisse a 10 euro. Aumento del 100% .Devo ancora verificare la polizza RCA.Chi ci dice che l'inflazione è allo 0,8% si rende conto delle cagate che va dicendo? Lo so che l'inflazione viene calcolata in base a un certo numero di prodotti campione, i cui prezzi vengono controllati per poter dire che va tutto bene. Ci credono proprio così coglioni?

guglielmo fusero 11.01.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

io abito a belluno, il mio compagno a milano.ogni 15 giorni vado e torno col treno durante i weekend (da cinque anni). potrei scrivere un libro sui biglietti che sono aumentati di prezzo (cinque anni fa pagavo circa 50 euro, adesso quando va bene 65), su eurostar che arrivano sempre con 10 minuti di ritardo facendomi perdere la coincidenza a padova, sui regionali belluno padova che sono abbastanza puntuali ma sporchi e puzzolenti e soprattutto pochi....è un vero schifo.Per non parlare delle stazioni dove ti può succedere di tutto!

Anna Ciabattoni 16.12.09 21:43| 
 |
Rispondi al commento

In Trentino e Alto-Adige con il nuovo orario siamo tornati indietro di trent'anni. Hanno infatti soppresso l'ultimo treno diretto per Roma, e questo proprio quando tutti si aspettavano grandi miglioramenti nei tempi di percorrenza, visto il raddoppio ormai ultimato della tratta Bologna-Verona e l'alta velocità da Firenze a Bologna. E ci dobbiamo anche sorbire gli spot trionfalistici di Trenitalia che accorcia le distanze! Una bella politica dei trasporti pubblici, non c'è che dire: perseguire il massimo dell'utile tagliando i servizi. Una politica ferroviaria che abbia un minimo di lungimiranza dovrebbe puntare all’estensione delle tratte e non alla loro frammentazione. Queste non sono scelte degne di un paese civile, che investe nelle infrastrutture e che guarda al futuro. Facciamo sentire la nostra voce! io ho scritto ad alcuni giornali e oggi è uscita la mia lettera du protesta sulla Stampa. Per favore, fatelo anche voi

Sandra P. 11.12.09 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ferrovie ?
Viaggio per motivi personali tra ITalia e Germania. IL treno dalla Germania e ritorno (!) sul sito e nelle biglietterei italiane non era ancora registrato. Un treno fantasma o solo degli incapaci che prendono i soldi e neppure offrono un banale servizio di tenere aggiornati gli orari

Luca Sandieri 05.12.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono molte soluzioni:
una è non pagare il biglietto ma questo crea molti casini al singolo che non paga.
se fossero migliaia di persone sarebbe diverso.

l'altra soluzione è presentare un esposto contro le ferrovie direttamente al posto di polizia della stazione di arrivo (o in qualsiasi altra questura).

un esposto, non una denuncia, perché per l'esposto si procede d'ufficio.

anche in questo caso, uno solo fa poco, ma migliaia di esposti non possono passare inosservati.

il problema quindi resta sempre lo stesso:
il popolo bue che si lamenta in singolare ma in massa non fa un tubo.
quindi: zitto e paga, schiavo !

real time 04.12.09 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Le ferrovie dello Stato fanno schifo!
Faccio il pendolare da 10 anni e sta diventando sempre peggio.. da poco viaggio con le ferrovie Nord e non noto clamorosi ritardi e soppressioni o inefficienze in generale. Chissà come mai?!?!
Invece le FS fanno più schifo che mai, oggi a porta Garibaldi a Milano andava 1 macchina per i biglietti su 4 e non accettava contanti, alla biglietteria c'era una fila di un centinaio di persone con una sola cassa aperta su 4.. mi chiedo dove fossero gli altri addetti ai biglietti?!?! a bere il caffè o a giocare a carte?!?!

aieie brazof 04.12.09 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Studio economia in una delle tante università italiane e in questi primi mesi ho capito che...

Il prezzo è sinonimo di qualità,ma in ITALIA non è vero un cazzo.
Che impianti per il servizio pubblico sono nelle mani dello Stato perchè dovrebbero avere come riscontro il cittadino,ma in ITALIA ciò non vale,basta vedere i casi di ferrovie, autostrade,alitalia e non dimentichiamoci l'ACQUA.
Ho capito che gli Stati investono per il cittadino,il nostro tempo addietro ha investito in panettoni Motta.
Ho studiato che il livello di indebitamento di un azienda non può superare un valore pari a 2,ma telecom ITALIA è gia a dodici!
E dopo tutto questo mi sono sentito uno SCHIAVO!

Giacomo Campoli 04.12.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

CITAZIONE DA IVAN M,
proporrei un gemellaggio con il Giappone per l'interscambio dei macchinisti.

li in giappone il ritardo è un'utopia e un disonore tale anche da giustificare un suicidio.

chissà cosa direbbero ai nostri macchinisti in ritardo cronico? magari li fucilerebbero.
---------------------------------------------
Io sono un macchinista trenitalia e vorrei solo dirti che i ritardi dei treni non sono SOLO colpa dei macchinisti, anzi....
Quello delle FS è un sistema enorme e il ritardo è causato da tantissimi fattori che adesso non ti stò a spiegare perchè ci vorrebbe mezza giornata, comunque la sintesi che ti voglio dare è che c'è una disorganizzazione spaventosa nei vari settori che compongono il mastodonte FS.
Sta di fatto che comunque da 2 anni a questa parte la dirigenza è riuscita ad inventarsi modi molto fantasiosi per fottere i soldi alla gente :
-cambiare la denominazione dei treni da IC a EScity (impiegando lo stesso tempo e sopprimendo al max 1 fermata)
-i pochi IC sulla mi-na rimasti è stata allungata in maniera spaventosa la percorrenza (indovinate per favorire quale altra categoria di treni ?)
-sulla direttrice to-mi-rm-na lasciare soltanto i treni frecciarossa, obbligando la gente a prenderli (a meno che non si vogliano fare mi-na su un regionale) e altri ancora...

Inoltre la linea che tiene FS nei confronti dei dipendenti che denunciano le varie situazioni di insicurezza e/o spreco è stata di creare un clima di tensione e paura, vedi i licenziamenti dei macchinisti e capitreno che parteciparono alla puntata di report di qualche anno fà o alla vicenda dell'RLS Dante de Angelis licenziato 2 volte perchè denunciava pubblicamente i gravi problemi delle ferrovie (poi tutti riassunti dopo cause legali che obbligarono alla riassunzione).

Penso che voi pendolari e utilizzatori di treni dovreste incazzarvi per bene per cambiare questa allucinanate situazione
Ciao

Alex fs 04.12.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento

I parlamentari non pagano il biglietto ferroviario....quindi a loro non importa un cazzo...

gino capon 04.12.09 17:38| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto, chi potrà prenotare voli lowcost, sappia che costerà meno delle Ferrovie dello Sterco.
Pace e bene

Ludovico A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.12.09 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E il treno Rimini -> Monaco e quello di ritorno (che ferma anche a Verona, dove abito io) é stato cancellato del tutto...
OGGI COME OGGI SE UNO VUOLE ANDARE A MONACO DA VERONA ha a disposizione (dopo il 12 Dicembre, per lo meno) un solo treno, CHE PARTE ALLE 1 DI NOTTE ! ! ! E ARRIVA ALLE 6.20 ! ! !
Vabbé pazienza, anche i colleghi della mia azienda di Monaco (i tedeschi, voglio dire) hanno preso la decisione che i prossimi lavori di consulenza esterna non li affideranno piú necessariamente a gente che risiede a Padova o Verona, ma cercheranno qualcuno o nei dintorni o al massimo a Innsbruck, che é in una nazione civilizzata, in effetti!

Alessandro Ogheri 04.12.09 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Nuovi orari e nuovi disagi. Abito a Modena e la mia ragazza è di Milano. Di conseguenza per poterci vedere viaggiamo sempre in treno. Un esempio di come sono cambiate le cose col nuovo orario: di solito prendo il treno al sabato sera, intercity con partenza alle 21:15 e arrivo alle 23:00 (ma il ritardo in media è di circa un quarto d'ora), tempo di percorrenza (stimato) 1 ora e 45 minuti, costo del biglietto 17,50€. Col nuovo orario, lo stesso treno allo stesso prezzo, partenza ore 21:07 e arrivo ore 23:10, tempo di percorrenza (stimato) 2 ore e 3 minuti. Se voglio continuare a impiegarci lo stesso tempo, dal 14 dicembre dovrò prendere il treno frecciabianca che costa la modica cifra di 24,50€, che impiega 1 ora e 45 minuti.
E' facile dedurne la nuova strategia trenitalia: o ti aumento i prezzi, o ti diminuisco la qualità. In ogni modo, a prenderlo in quel posticino sono sempre i viaggiatori. E io sono uno di quelli... e particolarmente incazzato...

Riccardo Galli 04.12.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabrizio incazzatisimo sono!
Tante volte ho cercato di prendere il treno per i miei spostamenti con la mia famiglia, ma sempre ho dovuto rinunciare perchè non ce lo potevamo permettere. Ci costava meno viaggiare in auto magari tralasciando le autostrade (altra associazione a delinquere) che acqiustare tre biglietti ar.
Per portare questo paese alla normalità bisognerà stravolgerlo, e sono convinto che ci arriveremo. Alex

Alessandro C., Roma Commentatore certificato 04.12.09 15:00| 
 |
Rispondi al commento

ho appena visto i nuovi treni Espresso e Intercity notte della linea adriatica: prezzi spropositati, orari del cazzo, e numero di treni ridotto.

Perdipiù ho provato a prenotare il viaggio gratuitamente, dal momento che ho accumulato il num.di punti necessiario con cartaviaggio...e non me lo consente! Idem se cerco di prenotare un posto in cuccetta: niente da fare, solo posti a sedere!

Siamo al 4 dicembre...devo partire fra meno di venti giorni e non posso ancora organizzare il mio viaggio!

TRENITALIA MI HAI ROTTO I COGLIONI!!!
ORGANIZZIAMO UNA MANIFESTAZIONE...IO CI SONO!!!

davide curlante 04.12.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Roma e ho lavorato a Milano da Maggio 2006 a Novembre 2008 e ho fatto il pendolare su trenitalia per 2 anni e mezzo. A maggio 2009 un biglietto senza sconti di sola andata costava 45 € (lo ricordo bene). L'ultimo che ho preso a Novembre di una anno fa costava 56.10 € comprandolo via internet e 59.00 € comprandolo in stazione. Leggendo il post mi sono incuriosito e sono andato a vedere il costo per un biglietto del 20 Dicembre: 89.00 €

In 3 anni e mezzo il costo è esattamente raddoppiato e il tempo di percorrenza è diminuito di 1 - 1,5 h. Ritardi esclusi.

Per fortuna ho trovato un lavoro a Roma!

Marco Rambaldi 04.12.09 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Io volevo andare a Roma domani per la manifestazione No-B day. Abito a Vigevano. Sono andato sul sito Trenitalia e ho scoperto che NON ci sono piu' treni Milano - Roma che non siano Freccia Rossa. Questo significa che non c'e' alternativa. O prendi FR pagando 75 Euro a tratta o t'attacchi al tram! A conti fatti mi costerebbe meno andare in macchina. Alla fine ho deciso di partecipare alla manifestazione col cuore vedendola in streaming su Internet. Porca miseria, non si possono spendere 150 Euro per un'andata e un ritorno in treno Milano Roma. Comunque questo e' un dejavu! Alle poste hanno introdotto il concetto di Posta Prioritaria! Prima era un'opzione ora e' un obbligo. Risultato: tutte le affrancature anche per le lettere di cui non mi frega un accidente che arrivino in fretta (si fa per dire) devo spendere di piu'. Questa e' l'Italia. E badate bene, ci sono ancora circa la meta' degli italiani che meritano un'Italia cosi'. Con l'evasione fiscale alle stelle, gli scudi fiscali, l'illegalita' diffusa a partire dallo psiconano ed emulata da 30 milioni di strxxzi, noi di quell'altra meta' abbiamo tanto da urlare e dannarci l'anima... c'e' poco da fare. Forse i nostri figli o i nostri nipoti un giorno chissa'.
Salvo, Vigevano.

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 04.12.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Proprio ieri 1 ora di ritardo sulla FR5 (Roma-Savona)... che schifo di servizio

Patrick D. Commentatore certificato 04.12.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento

ore 04,15 del 04 ottobre scorso, acquistavo biglietto in automatico
il treno arrivò alle 04,28 , pertenza alle 04,30 previste. Destinazione
Milano. La polizia iniziò a perquisire i vagoni alla ricerca dei "senza biglietto" , tifosi di calcio provenienti dal sud .
Ore 04, 50 , il treno sta sempre lì.
Decido di prendere l'auto.
Non posso chiedere il rimborso , perchè le casse aprono alle 06,00.
Vado a casa a dormire, visto che dopo dovrò guidare da Roma a Milano. Alle ore 08,00 circa ripasso per la stazione Tiburtina per chiedere il rimborso del biglietto (euro 40 circa 2a cl. andata). Troppo tardi, tempo scaduto !! è la risposta.
Dopo qualche giorno inoltro la domanda a trenitalia ,
sotto la risposta ....alla richiesta.

Gentile Cliente,
facciamo seguito al Suo reclamo dello scorso 6 ottobre e La informiamo che non riesce possibile dare esito positivo alla Sua richiesta in quanto il titolo di viaggio da Lei allegato risulta obliterato. Inoltre, dalle verifiche effettuate tramite il nostro sistema informativo di circolazione treni, riconosciuto e certificato da istituzioni super partes oltre che dall’ Associazione Consumatori, il treno ICN 752, per il quale ha acquistato un biglietto con posto non garantito, risulta aver viaggiato regolarmente riportando solo 2 minuti di ritardo in partenza da Tiburtina.
In conclusione il suo biglietto risulta mancante di attestazione di non utilizzo da parte dell’Ufficio Assistenza Clienti o dal Personal e della biglietteria della stazione di partenza e comunque in caso di chiusura della biglietteria la rinuncia al viaggio va comunicata al call center che registrerà l'accaduto e permetterà il successivo rimborso.
Rammaricati per i disagi da Lei subiti porgiamo
Distinti Saluti

..già , distinti saluti un par de coglioni!!!
mortidifame !!!!
al prossimo viaggio...si viaggerà "gratis" ...!!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 04.12.09 13:22| 
 |
Rispondi al commento

per fare 20+20 km in treno spendo in totale 4,40 euro.. in macchina ne spendo poco piu' di 2!!!
prendere un treno oggi e' inconveniente!

roberto marley 04.12.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, ho aperto un gruppo facebook (con poche adesioni per ora) per tentare di organizzare uno sciopero del treno periodico: una volta al mese andiamo tutti in macchina al lavoro e blocchiamo le strade! http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=100000413277241#/group.php?gid=197944503523&ref=share

Giovanni Pipetta 04.12.09 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho cercato sul sito di Trenitalia un biglietto da Vicenza per Bolzano ed ho scoperto che devo ASSOLUTAMENTE prendere un EC... alla fine il tempo è calato di pochissimo, però spendo quasi il doppio!! Incredibile... dovrò andare in auto, mio malgrado (sono fermamente convinto che bisognerebbe usare i mezzi pubblici il più possibile)!
La cosa più bella è che, calando i clienti, si sentiranno autorizzati ad aumentare ancora i prezzi per far quadrare i conti: è un circolo vizioso!

Cristiano L. Commentatore certificato 04.12.09 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Va beh, niente in confronto alla tratta Firenze-Bologna. Il biglietto di seconda classe è passato da 19 a 24 euro (+26%). E dire che, come mi ha voluto sottolineare un addetto trenitalia alla stazione, per decreto ministeriale (vattelappesca) non possono aumentare più del 10%. fatto sta che l'abbonamento per questa tratta (due città che distano fra loro 97km) è adesso di 170 euro. aspettiamo con un sorriso demente il rincaro da Gennaio. alcuni informati dicono si passerà a 230-240 euro al mese. e questo solo per fare firenze bologna. Ovviamente, tutti i treni di classe B che non siano super-mega-iper-veloci non ci saranno più.
"Ma chi l'ha detto che in terza classe, che in terza classe si viaggia male?..."

Alberto Scoma 04.12.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe ora di bloccare il traffico ferroviario mettendosi in mezzo alle rotaie fino auqndo non cambia veramente qualcosa? Suggerisco di chiamare im media esteri per divulgare il servizio da terzo mondo di questo paese

Sabina M. 04.12.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Ormai prendere un volo low-cost per Londra mi costa meno che fare in treno Pescara-Verona

andrea russo 04.12.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Prezzi europei e servizi da terzo mondo, con i dirigenti che hanno aumentato le tariffe ma si sono raddoppiati lo stipendio.

andrea russo 04.12.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Che dire sulla tratta Mestre-Roma?
Ho la ragazza a Roma in un anno da 54 euro siamo passati a 61,80...dal 14 dicembre si arriva a 73 euro,non male.
dicono ci sono le offerte

Massimo Benedetti 04.12.09 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Anche io sono incavolata nera.
Ho il fidanzato a firenze e io sono di torino. Non posso permettermi un'automobile, e sono obbligata ad usare il treno per andare da lui.
solo nel 2009, in primavera hanno aumentato di categoria un treno che prendevo da torino porta nuova alle 17.05, passandolo da intercity ad eurostar (10 euro in più circa). Ora con il nuovo orario questo eurostar è passato a frecciarossa. posto che sono obbligata a prendere un frecciarossa anche per tornare, perchè ho la fortuna di avere un lavoro e la domenica sera non voglio tornare troppo tardi sennò poi lunedì non ce la faccio, il viaggio mi viene a costare un sacco.
Ho avuto l'ottima idea di prendere i biglietti un mese fa (sia mai che facciano l'elemosina di una promozione...), e con lo sconto del 30% sia per l'andata che per il ritorno ho speso la bellezza di 94 euro. il che significa che il prezzo pieno sarebbe stato circa 130 euro. pari a circa 1/8 del mio stipendio.
scusate il francesismo, ma a trenitalia son proprio STRO**I!!!
io non voglio incentivi o sconti particolari sui biglietti, perchè son un'eccezione alla regola. vorrei invece che i treni avessero PER PRINCIPIO prezzi tali da renderli davvero un servizio pubblico, posto che l'efficienza e l'arrivare in orario dovrebbero essere impliciti nella definizione di servizio pubblico e non un "lusso" che il viaggiatore deve pagare in più. Visto che, tra l'altro, di soldi pubblici già ne ricevono le ferrovie!!!!!

elisa giovannini 04.12.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento

i pesci??????????????????????
certo che ci sono.............siamo sempre noi!

bin b. 04.12.09 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Fino ad un mese fa un Roma/Modena a/r riuscivo a pagarlo anche 60 euro (sfruttando le tariffe "Amiche" prenotando 5 giorni prima). Oggi mi verrà a costare 120 (il doppio) in Eurostar e con ritardi, orari completamente sballati, aria condizionata e riscaldamenti che non funzionano, e tante altre belle cose. Se questo è un altro tassello di quella strategia più generale che ha lo scopo di far vivere male le persone, farle affannare per ogni minima cosa, in modo che "gli Altri" (la Casta, etcetc) non vengano contestati o possano fare più tranquillamente ciò che vogliono, ci stanno riuscendo. Se stiamo ogni giorno ci aggiungono una difficoltà, avremo meno tempo per pensare alle loro malefatte. Come non andare via da questo Paese schifoso? Perché non studiamo la loro strategia passo dopo passo? Ne abbozzo 5:
1) Togliere la dignità alla popolazione (vedi Social Card, peggioramento dei servizi, disoccupazione)
2) Informarla male o per niente (vedi Minculpop TG1 e tutti gli altri casi di mala-informazione)
3) Fregarsene della sicurezza e della protezione della cittadinanza (vedi L'Aquila con i permessi di costruzione sulle faglie, le denunce inascoltate dei cittadini fino a due ore prima del terremoto, gli allarmi degli studiosi veri prima del terremoto)
4) Essere contrari a qualsiasi forma di progresso (vedi Wi-Max, AliceAdsl, etcetc) e di ricerca
5) Evitare di far muovere le persone con restrizioni o impedimenti (vedi servizi aeroportuali inefficienti, treni costosi e inefficienti)
..

Andrea Cardoni 04.12.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabrizio ti segnalo: http://sanleonardo-parma.blogautore.repubblica.it/2009/10/28/lalta-velocita-fara-tappa-a-parma/comment-page-1/

http://pendolare.blogs.it/

e http://www.youtube.com/watch?v=2DSAVAy1FOg

Stefano Pertosa 04.12.09 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi capita spesso di usare il treno per andare a Firenze...quando vedo turisti stranieri seduti su quei sedili stantii, sporchi e puzzolenti...

io mi vergogno di essere italiana.

Non tratterei MAI così, un ospite in casa mia.

Questo paese non mi rappresenta

manuela bellandi Commentatore certificato 04.12.09 02:25| 
 |
Rispondi al commento

luglio 2008, Ancona Torino + prenotazione 39 euro +o- luglio 2009 Ancona Torino stesso treno stesso orario....52 euro!!!!!!! io ho avuto la fortuna di acquistare un biglietto scontato tramite internet ma i miei amici che non hanno internet se la sono presa in quel posto, non sono una cima in matematica ma ditemi voi, che percentuale di aumento c'è stata in un anno?! naturalmente non una parola sui mass media vari! Il mio stipendio è fermo al 2000 anzi no, è la metà!!! Incazzato è dire poco! Via! Via da questo immondezzaio!

aurelio laloni 04.12.09 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Milano Roma 75 €. Quando ho fatto il biglietto a momenti svengo.

alemao 09 04.12.09 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Firenze - Pescara + Pescara - Firenze per passare il Natale con i parenti ci costerebbe in 3 solo.......TRECENTOOTTANTASETTE €

A sto punto se salgo sono autorizzato a portarmi a casa i sedili....che cavolo con 387€ non me li compro???? :D

SEMPRE PEGGIOOOOOO

Andrea De Marco 04.12.09 01:37| 
 |
Rispondi al commento

ma che c'avrete da fare a Pesaro poi?

Davide M., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.12.09 01:08| 
 |
Rispondi al commento

IO IL TRENO NON LO PRENDO PIU', CON L'AUTO GPL, PER ORA, RISPARMIO UN 50 PER CENTO.

LE POCHE VOLTE CHE PRENDO IL TRENO NON PAGO.

FATE COME ME. NON E' DIFFICILE...

PROTESTIAMO IN QUESTO MODO FINO A QUANDO LE FERROVIE NON TORNERANNO A ESSERE UN SERVIZIO PUBBLICO PER TUTTE LE TASCHE, A PREZZI PO-PO-LA-RI!

Andrea Gallo 04.12.09 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Idem sulla Milano Vicenza, 4,50 in un anno da 18 a 22,50.
Gli Eurostar city adesso li chiamano FRECCIABIANCA così ti chiedono 2,50 in più dello stesso treno che prendevi il giorno prima. Poi sono i vagoni dei vecchi Intercity sventrati e rimodernati, ma con le porte che non si chiudono e ti fai il viaggio con il rumore di ferraglia. A 180 orari ondeggiano da vomito...
5/15 min di ritardo c'è l'hanno quasi sempre con punte di un'ora su un percorso di 1:50 e se prima bastavano 25 min di ritardo per il bonus ora c'è ne vogliono 30!!!!!!!!!!!
Mi sa che ste FRECCIEROSSE, ARGENTO e BIANCA hanno tutte lo stesso obbiettivo.... noi a 90°.

riccardo dalla fontana 03.12.09 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Certo che sono incazzato!
E' una cosa che avevo notato anch'io.
Qui non solo non ci sono stipendi, manco precari riusciamo più ad essere, ma qui aumentano pure i prezzi dei servizi come quelli per gli spostamenti.
E' sempre la stessa storia: sono tutti dei ladri!
Quando cambierà la solfa? Boh?? Anzi no, forse lo so, quando faremo una RIVOLUZIONE POPOLARE!!!

Luigi Di Pasquale 03.12.09 23:00| 
 |
Rispondi al commento

proporrei un gemellaggio con il Giappone per l'interscambio dei macchinisti.

li in giappone il ritardo è un'utopia e un disonore tale anche da giustificare un suicidio.

chissà cosa direbbero ai nostri macchinisti in ritardo cronico? magari li fucilerebbero.

ivan m. Commentatore certificato 03.12.09 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
CON TUTTI SOLDI E CONTRIBUTI, PERCHE' LO PSICONANO NON CI DA' UNA MANO AD ACQUAISTARE I BIGLIETTI PER I TRENI, DATO CHE LUI I SOLDI LI HA, E NOI NIENTE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 03.12.09 22:21| 
 |
Rispondi al commento

La tratta ferroviaria Palermo Trapani via Castelvetrano è sempre una odissea solo recentemente hanno messo dei treni moderni che potrebbero nel giro di un'ora e mezza percorrere l'intero circuito di circa 200 km (Palermo-Castelvetrano-Marsala-Trapani-Palermo)trasformando il treno come metro di superficie,ebbene,per percorrere l'intero tragitto forse non bastano quattro ore a tutto vantaggio dei pullmann dei privati che sono sempre strapieni e hanno bilanci in attivo,addirittura in certi casi gli orari dei treni,scientemente sono stati spostati per consentire ai privati di essere competitivi.Per cui la tratta è sempre in passivo ed i privati dicono che privato è bello sopratutto se qualcuno delle ffss da loro una mano.I prezzi sono uguali a quelli nazionali il servizio è quello di 80 anni fa ed in alcuni casi è peggiorato.

IL SICILIANO 03.12.09 21:01| 
 |
Rispondi al commento

A me non risultano più espressi e freccie dopo il 13 sulla linea ancona-milano.
Solo eurostar e freccia rossa cui costo del biglietto è 48 euro minimo contro i 22 dell'espresso. Qualcuno mi dica che ho capito male!

gabriela fernando 03.12.09 20:59| 
 |
Rispondi al commento

prendo il treno da quando sono nata, quasi quarant'anni, ho percorso il paese in lungo e in largo, ho preso tutti i tipi di treno, dal regionale al pendolino e posso dirvi che ho visto cose che voi umani che andate in macchina non potete neanche immaginare...
bisognerebbe inventare un neologismo per descrivere lo schifo superlativo delle ferrovie italiane

Angelica E. Commentatore certificato 03.12.09 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo a Dicembre, migliaia di italiani dovranno fare affidamento a trenitalia per tornare a casa per natale.
Ad oggi, per il 23 dicembre esistono solo 2 treni (Eurostar) sulla tratta adriatica. COSA ASPETTANO AD AGGIUNGERE GLIA ALTRI? Trenitalia, ti odio con tutto il cuore.

Ivano M., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.12.09 20:26| 
 |
Rispondi al commento

MESSAGGIO PROMOZIONALE

CI SONO COSE NEL MONDO CHE PUOI COMPRARE .... PER TUTTO IL RESTO C'È MISTER "B" ;-D

Uno dei tanti 03.12.09 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono contenta di non essere sola! Ho deciso di boicottare Trenitalia, perche' oltre ad aver aumentato i prezzi dei biglietti, non ci permette di viaggiare in condizioni decenti e soprattutto in orario.
Infatti sono in attesa dal mese di giugno di rimborso per un ritardo di sole 5 ore sulla tratta Firenze-Roma, dove viaggiavo su un treno Freccia Rossa; a causa di questo ritardo ho perso la coincidenza per Bari e ho dovuto optare per altra destinazione, spendendo il doppio di quanto era previsto. A tutte le persone alle quali ho chiesto informazioni sui tempi, mi hanno detto che devo solo aspettare (in eterno!!)
La seconda situazione e' avvenuta lo scorso 8 novembre, per uno sciopero di cui non sapevo nulla. Oltre alle 4 ore di attesa in stazione a Bologna per la cancellazione del treno che avrei dovuto prendere, ne aspetto ancora una per il ritardo del treno in servizio. Quando ho chiesto se fosse previsto il rimborso, mi hanno risposto di no! Sono amareggiata e incazzata, perche' sono una delle tante persone disoccupate che non si possono davvero permettere di buttar via i soldi cosi'!!!

stefania Iacobini 03.12.09 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono incazzato anch'io!!! Hanno aumentato i prezzi e modificato gli orari, maledetti bastardi!

Carlo Scoglio Commentatore certificato 03.12.09 19:58| 
 |
Rispondi al commento

io ho lavorato per trenitalia,anche se non direttamente,la situazione era a dir poco ridicola.
l'appalto per la riparazione dell'aria condizionata era stato dato a un azienda di napoli assolutamente incompetente in materia.mandarono un personaggio come capo commessa che non aveva alcuna preparazione ma si spacciava come frigorista.non era assolutamente in grado di diagnosticare i vari tipi di guasto e metteva a rischio di vita lui e tutti quelli che gli erano vicini(gli impianti frigo lavorano a pressioni elevate e possono essere pericolosi se chi ci mette le mani non è un tecnico specializzato).
inoltre trenitalia non voleva mettere un soldo per i pezzi di ricambio necessari.
molti impianti avevano subito danni dovuti a gente incompetente che ci aveva messo le mani.
è la politica del falso risparmio:per anni hanno dato gli appalti alla ditta che gli faceva il prezzo più basso,senza verificare la competenza della ditta stessa.risultato:se prima per mettere a posto questi impianti serviva 10 adesso serve 1000.

Fabrizio Caliendo 03.12.09 19:57| 
 |
Rispondi al commento

e vogliamo parlare del mitico freccia rossa arrivato a 98 euro solo andata milano napoli??
noi emigranti già siamo sfortunati per la nostra condizione e in più per tornare a casa dobbiamo spendere un capitale.....ovviamente non si può affrontare tale spesa spesso......


laura rosa 03.12.09 19:53| 
 |
Rispondi al commento

le ferrovie non si smentiscono mai,trovano ogni maniera per aumentare il prezzo dei biglietti...

devis q. Commentatore certificato 03.12.09 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono infuriato, uso spesso gli eurostarcity hanno aumentato il biglietto, ma la qualità e' quasi sempre quella. E' una vergogna e poi sulla torino-milano con l'apertura dell'alta velocità peggioreranno le cose invece di migliorare, dobbiamo fare un qualcosa contro trenitalia.

Lorenzo Zanierato, Borgo Vercelli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.12.09 19:44| 
 |
Rispondi al commento

si sapeva da molto tempo. Oltre al rincaro ci sono cambi orari del cavolo a danno di pendolari e studenti...è una vergogna

http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=343739900256&ref=ts

Lucio C. Commentatore certificato 03.12.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori