Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mafie rinnovabili


Capisci?
(1:00)
Pepsi_Cola.jpg

Le mafie investono sul cemento, sul Ponte di Messina, sulla TAV, sulle centrali nucleari, sugli inceneritori? Secondo Spatuzza e altri pentiti la mafia ha fatto un patto con lo Stato? Per Lunardi con la mafia bisogna convivere? In Parlamento ci sono due senatori di cui faccio solo il cognome: Cuffaro e Dell’Utri, condannati in primo grado per rapporti con la mafia? La prima impresa del Paese sono le mafie con un giro di affari di centinaia di miliardi di euro all’anno? Lo Scudo Fiscale per il rientro dei capitali mafiosi con un cinque per cento di tassa e l’anonimato garantito è un vestito su misura per la mafia? La messa all’asta dei beni sequestrati in precedenza ai mafiosi favorisce, per l’appunto, i mafiosi? Il taglio alle forze di Polizia, ridotte a spingere le autovetture per strada, rinforza la criminalità organizzata? L’attacco alla magistratura da parte del Governo esalta la mafia? Se avete letto tutte le domande ve ne farò un’altra: perché dare una risorsa come la mafia in appalto allo Stato?
La mafia può diventare il motore del Paese, i suoi enormi investimenti essere pilotati verso il futuro. Sole, eolico, energie rinnovabili per una mafia rinnovabile. Cemento e inceneritori distruggono il territorio in cui vivono i mafiosi, discariche e rifiuti tossici uccidono cittadini, anche facoltosi, che non pagheranno più il pizzo. Di cosa vivrà domani la mafia?
I politici “collegati” non sono affidabili, non lo sono mai stati, sono ominicchi, quaqquaraquà come scriveva Sciascia. Non vedono più in là della loro tangente o della posizione di potere. C’è più dignità in un Provenzano che in molti parlamentari.
Nell’Ottocento le mafie erano latenti, il loro concime, ciò che le ha fatte crescere, è stata l’Unità d’Italia. Nel 2011 si festeggeranno, insieme a quello dello Stato italiano, i 150 danni della nascita delle mafie. Un senatore a vita, Andreotti, è riverito da tutti media, dal Corriere alla Repubblica, ed è un prescritto di mafia. I migliori uomini della Repubblica, da Falcone a Dalla Chiesa, sono stati uccisi dalla mafia, o da parti dello Stato che hanno usato la mafia come braccio armato. Nella seconda guerra mondiale la Sicilia è stata conquistata dagli Alleati grazie alla mafia e gli Stati Uniti, in cambio, hanno permesso l’insediamento di frotte di uomini d’onore nelle posizioni chiave dell’isola da cui non si sono più mossi.
Oggi è difficile segnare una linea di confine tra cos’è mafia e ciò che non lo è. Di certo non si può continuare per altri 150 anni con la barzelletta, sempre meno credibile della lotta alla mafia. La mafia esiste perché esistono gli italiani, dobbiamo farcene una ragione o cambiare noi stessi.

calendario2010.gif E' disponibile il Calendario dei Santi Laici 2010. Può essere scaricato gratuitamente o comprato nella versione da tavolo a prezzo libero.

lasettimanabanner.jpg

20 Dic 2009, 19:31 | Scrivi | Commenti (562) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono pronto dare il mio contributo con la mia candidatura per le prossime regionali del Piemonte.
Distinti saluti.
Renato Marangon
cell. 3472773436

Renato Marangon, novara Commentatore certificato 25.12.09 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Quanto ha investito la mafia nel Grillone e nel suo blog?
Tanto!
Ormai la mafia ha capito che la politica spettacolo la favorisce, per questo ha scelto Santoro, Travaglio Di peitro ed altri quaquaraqua

Ambrogio Orte 25.12.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,giustamente come Sciascia e altri,io confermo per il mio attuale modo di capire,ho 58e sono un dirigente disoccupato,poiche'non servivo piu',ma non perche'non ero capace,anzi mi ostacolavano le mie operazioni di lavoro produttive,ma perche'non ero legato a nessun clan aziendale e davo fastidio per la mia zelanteria,forse avevo sbagliato azienda,ma vedo che nella mia situazione irreversibile ci sono migliaia di dirigenti in lombardia.Al contrario dei soliti raccomandati politici e lacche'che hanno non solo un posto sicuro e ben pagato ,ma anche piu'cariche,come facciano poi a svolgerle e'un mistero,ma forse e'qui l'inghippo,negli enti pubblici e statali amministrativamente hanno troppi soldi pubblici da spendere,non era mai successo,e devono quindi dividerli tra gli amici e amici degli amici,E QUI NASCE LA MAFIA,QUANDO C'E'DA SPARTIRSI LA TORTA E GUAI A CHI DA'FASTIDIO O CHI NON DEL CLAN PRETENDE UNA PARTE.
Quindi prima di tutto bisognerebbe avere un visione e quindi conseguente co,mportamento etico,se si vuole isolare la mafia o queste societa' di pappaggine condivisa da pochi fortunati,ciao

ivan milazzo 24.12.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento

POESIA DI NATALE.

Pace e amore a tutte l'ore.


Gioia e felicità,tanta serenità.

Amate il Governo che cadrà.

Amate politici e vassalli,coloro che accudiscono i "cavalli".

Amate il Papa il Vaticano e tutti quelli dalla lunga mano.

Adorate il dio denaro,vale più del Dio cristiano.

Santificate la privatizzazione,spartiranno ogni istituzione.

Inneggiamo allo scudo fiscale,c'arriva dietro e non fa male.

Gaudio al Frodo Alfano,tutto fatto per un uomo nano.

D'Alema non mettetelo alla gogna,stà meglio nella fogna.

Gioite,gioite tutti quanti,evviva questa banda di furfanti.

Amatevi,amiamoci,"amanti",vogliamo bene a tutti quanti,trans,mignotte e lestofanti.

Che il Natale fi faccia essere buoni e non cattivi,amici di tutti e comprensivi,belli buoni,ma "passivi".

Mangiate tanto,pandoro dolci e torroni,ma non rompete li co...ni.

State comodi

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.12.09 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Andreotti è stato prescritto per mafia.
Falcone e Borsellino sono stati uccisi dalla mafia.
Andreotti è al Senato.

BUON NATALE!

Alessandro L 23.12.09 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Con le centrali nucleari l'energia non sarà mai liberalizzata e ce la faranno pagare quanto vogliono loro. W l'eolico!

Alessandro L 23.12.09 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Forte! Io stavo proprio pensando di scrivervi per dire che secondo me le centrali nucleari le vuole la mafia. Molti potrebbero non trovare un'alternativa, l'alternativa c'è, è l'energia eolica, che in Germania può essere anche più conveniente dell'energia nucleare!!!

Alessandro L 23.12.09 13:26| 
 |
Rispondi al commento

La mafia era una organizzazione criminale, poi è diventata un enorme comitato d'affari. Ora è una mentalità. E' mafioso anche chi censura la libera espressione del proprio pensiero, anche se non collima con quello comune. Saluti delusi

Francesco Tomanelli 23.12.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe innanzitutto Augurissimi di Festivita' Natalizie.Cosa mi diresti se un'ufficio pubblico venisse destinato in una zona industriale di una citta' a ridosso di una fabbrica di vetro, una di gessetti per arredo, una stazione di lavaggio dei camion N.U. E dulcis in fundo un opificio dismesso con tettoie divelte in amianto? e pozzi di ETERNIT alla libera vista. Pazzesco diresti!. Nooo in quei locali vi sono anche quelli della locale Polizia Stradale di Salerno. Amen, con buona pace di chi come lo scrivente e'funzionario pluridisabile,assunto ex 482/68, e in particolare con asma bronchiale allergica. Quindi costretto suo malgrado a trasferirsi a Mathausen, senza che AUTORITA',SINDACATI,MEDIA, facciano un tubo!. Che fare? dr.De Rosa Romolo. P.S. Dove posso inviarti rilievi foto,e cinematografici peraltro gia' inviati a Gabibbo e Striscia? Ciao Scusami e comunque "sursum corda"

romolo de rosa 23.12.09 10:35| 
 |
Rispondi al commento

per la lotta alla mafia ormai si può sperare solo sulla camorra, o sulle mafie concorrenti in generale. Sempre che non si accordino (o facciano inciuci).

il problema è che in parlamento una vera e propria opposizione al partito della mafia non esiste.

a parte che in fondo la mafia è stata eletta in parlamento democraticamente con il voto della maggioranza degli italiani, per cui forse farle la guerra non è nemeno democratico!

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.12.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe Grillo. Vedo che ce l'hai a morte con le centrali nucleari...Perchè invece non te la prendi con chi fa Bio Combustibile usando TONNELLATE di cibo per produrre qualche mega wat di energia e affamando i popoli del terzo mondo? La Cina ha affittato terra in mezza Africa per sfruttarla per bio combustibili. Questa terra è stata tolta agli africani che oggi muoiono ancora di piu di fame...ma ben vengano le centrali nucleari se queste possono fermare la vergogna dei "Bio Combustibili"!!!...

Giovanni L 22.12.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

Qualche anno fa avevo contribuito con 2€ all'acquisto del microscopio per il prof. Montanari.
Volevo sapere se è tutto ok, perché ho visto un video su youtube dove si dicono cose abbastanza spiacevoli.

http://www.youtube.com/watch?v=h74I0M2G8iQ&feature=related

Buona Giornata

Ale

Alessandro G. 22.12.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento

lo sviluppo italiano incessante
aumenta la violenza
aumenta il canone
aumentano i disoccupati
aumenta i carcerati
aumentano le richieste di fiducia alla Camerra
aumenta la fiducia a berlusconi eroe
aumenta la miseria
ma, Viva L'Italia, l'Italia che resiste.

cesare beccaria Commentatore certificato 22.12.09 09:05| 
 |
Rispondi al commento

La MafIA?????
A SI' IO PIU' CHE MAI LA CHIAMEREI POLITICA!!!!

Alessandro Leoni 22.12.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento

è proprio vero,
era difficile per un siciliano capire dove finiva un favore a un amico e dove iniziava la baronia,
è difficile per un meridionale capire dove finisce la riconoscenza e inizia la sudditanza,
sta diventando difficile anche per chi è nato a nord capire dove finisce il quieto vivere e inizia l'omertà;
è impossibile sapere cosè il diritto per un napoletano da sempre succube e misero.
E' un cancro che ci trasformerà trasformandosi, assorbendoci e assorbendosi.
Chi ci rimetterà sarà il nostro pianeta,
come le termiti divorano uccidendolo l'albero dove vivono, così diventeremo noi...
Sono pessimista ma credo sia troppo tardi.

giuseppe messe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Nuovi massimali RCA - Danni a persone e cose
Il 9 novembre scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 06/11/07 n. 198 che riguarda la responsabilità civile derivante dalla circolazione di autoveicoli.
Data di entrata in vigore il 24 novembre 2008.
L’articolo 1 comma 4 della disposizione legislativa in questione sostituisce l’art. 128 del Codice delle Assicurazioni Private stabilendo i nuovi massimali minimi per l’assicurazione della RC obbligatoria dei veicoli a motore e dei natanti nei seguenti termini:

- nel caso di danni alla persona è fissato un importo minimo di copertura nella misura di 5 milioni di euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;
- nel caso di danni alle cose è fissato un importo minimo di copertura nella misura di 1 milione di euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime.

La norma stabilisce inoltre, per l’adeguamento degli attuali massimali minimi di legge, un duplice termine di adempimento:
- entro l’11 dicembre 2009 diverranno obbligatori massimali pari almeno alla metà dei nuovi importi minimi fissati dalla V^ Direttiva; ne consegue che i nuovi minimi obbligatori da tale data saranno strutturati su una forma «tripartita» di 3 milioni di euro (catastrofale), 2,5 miloni di euro (persone) e 0,5 milioni di euro (cose).
- entro l’11 giugno 2012 dovranno obbligatoriamente essere previsti i nuovi massimali nella loro interezza. I massimali minimi di legge definitivi saranno pertanto di 6 milioni di euro (catastrofale), 5 miloni di euro (persone) e 1 milione di euro (cose).

di quanto aumenteranno le rca?

Vincenzo D., Brusciano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento

CARO SANDRO,VORREI SAPERE PERCHE NON HAI ISERITO ANCHE DI PIETRO?

gino saggese 21.12.09 21:29| 
 |
Rispondi al commento

La politica di qualunque paese è divisa tra l'altro in due mementi, uno democratico, e uno di potere. Il momento democratico, è il momento in cui si decide quale politica deve essere perseguita, ed è quando si indicono le elezioni, e il momento di potere garantisce che quella politica abbia tutti gli agi e le opportunità di essere perseguita nel tempo stabilito dalla costituzione. Il potere è basato, nella sua essenza, sulla forza, che E' L'ARGOMENTO ULTIMO, quando qulunque altro sistema di persuasione fallisce. Un popolo è un tessuto di esigenze e caratteri diversi, e spesso il momento di potere viene ostacolato, da questo magma incontrollabile, e il contenimento di questo è garantito unicamente dall' esercizio della forza. In Italia il momento di potere non viene mai riconosciuto, a causa del carattere stesso di questo popolo individualista, e la Costutuzione è troppo garantista per assicurare un efficace uso della forza, e allora storicamente in Italia si è ricorso "segretamente" alla criminalità organizzata, che da microfenomeno locale, viene espansa e utilizzata per esercitare quella forza che secondo la Costituzione sarebbe vietata o parecchio limitata. Accade però che mentre durante il periodo della guerra fredda, era la politica stessa la fonte della perenne messa in discussione del momento di potere; l'Italia si trovava sul fronte di due blocchi ideologici contrapposti. Oggi il momento democratico è stato fagocitato da un "perpetuo momento di potere" (regime) per garantire i grossi affari di stato, e anche in questo caso si fa uso delle mafie, e in generale della criminalità organizzata. Le criminalità proliferano proprio per questo, ed è purtroppo un metodo che il cui utilizzo si sta diffondendo in tutto il mondo. Oppure forse oggi il momento di potere viene perpetuato perchè con il debito pubblico che abbiamo, chissà quale PORCATA DOVRA' ESSERE MESSA IN ATTO , di tale portata che solo con la forza (violenza) lo si potrà far accettare...

Massimo esposito 21.12.09 20:24| 
 |
Rispondi al commento

(seguito)
Un breve comunicato stampa dei servizi sociali, diffuso in mattinata, si limita a rilevare che il padre del bambino è un adulto di mezza età, mentre la madre è ancora adolescente. Gli operatori si sono messi in contatto con le autorità di Nazareth per scoprire quale sia il rapporto tra i due. Nel frattempo, Maria H. è stata ricoverata presso l'ospedale di Betlemme e sottoposta a visite cliniche e psichiatriche.
Sul suo capo pende l'accusa di maltrattamento e tentativo di abbandono di minore. Gli inquirenti nutrono dubbi sullo stato di salute mentale della donna, che afferma di essere ancora vergine e di aver partorito il figlio di Dio. Il primario del reparto di Igiene mentale ha dichiarato oggi in conferenza stampa: "Non sta certo a me dire alla gente a cosa deve credere, ma se le convinzioni di una persona mettono a repentaglio - come in questo caso - la vita di un neonato, allora la persona in questione rappresenta un rischio sociale. Il fatto che sul posto siano state rinvenute sostanze stupefacenti non migliora certo il quadro. Sono comunque certo che, se sottoposte ad adeguata terapia per un paio di anni, le persone coinvolte - compresi i 3 trafficanti di droga - potranno tornare ad inserirsi a pieno titolo nella società." Pochi minuti fa si è sparsa la voce che anche i contadini presenti nella stalla potrebbero essere consumatori abituali di droghe.
Pare infatti che affermino di essere stati costretti a recarsi nella stalla da un uomo molto alto con una lunga veste bianca e due ali sulla schiena (!), il quale avrebbe loro imposto di festeggiare il neonato. Un portavoce della sezione antidroga della questura ha così commentato: "Gli effetti delle droghe a volte sono imprevedibili, ma si tratta senz'altro della scusa più assurda che io abbia mai sentito da parte di tossicodipendenti."..

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 21.12.09 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Io la tessera del pdl non la regalo neanche se scende il Padreterno in pesona e me lo viene a chiedere

Tacco estero 21.12.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo articolo é.........!

Volatile pn 21.12.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento

questo e' quello che dice il rodgolamento,"4. IN DEROGA A QUANTO PREVISTO AL COMMA 3, LETTERA A), SONO CONSIDERATI, COMUNQUE, VALIDI GLI
EVENTI CHE, PER DICHIARATA CAUSA DI FORZA MAGGIORE, SONO RINVIATI AL GIORNO SUCCESSIVO. SE LA
DISPUTA DELL'EVENTO RINVIATO È STABILITA IN GIORNO DIVERSO DA QUELLO IMMEDIATAMENTE SUCCESSIVO,
L'EVENTO, AI FINI DEL CONCORSO, È CONSIDERATO NON DISPUTATO E RIENTRA NELLA DISCIPLINA PREVISTA DAL
SUCCESSIVO COMMA 6.
5. CONCORRONO ALLA DETERMINAZIONE DELLA COLONNA VINCENTE GLI EVENTI ANTICIPATI QUANDO, PRIMA
DEL LORO INIZIO, È STATA DATA NOTIZIA DA AAMS, MEDIANTE PUBBLICAZIONE SUL BOLLETTINO UFFICIALE,
DEL LORO ANTICIPO. IN TAL CASO, IL TERMINE PER LA CHIUSURA DELL'ACCETTAZIONE È FISSATO IN RELAZIONE
ALL'INIZIO DELLO SVOLGIMENTO DELL'AVVENIMENTO ANTICIPATO O DEL PRIMO DEGLI AVVENIMENTI ANTICIPATI.
6. DOPO LA CHIUSURA DELL'ACCETTAZIONE, QUALORA, PER QUALSIASI MOTIVO, UNO O PIÙ EVENTI RISULTANO
NELLA CONDIZIONE DI CUI AL COMMA 3, LETTERA B), È ATTRIBUITO CONVENZIONALMENTE UN PUNTO A QUALSIASI
PRONOSTICO INDICATO, DAL PARTECIPANTE, PER TALI EVENTI.
7. NEL CASO IN CUI UNO O PIÙ EVENTI, FINO AD UN MASSIMO DI QUATTRO, SONO NELLE CONDIZIONI DI CUI
AL COMMA 3, LETTERA C), È ATTRIBUITO CONVENZIONALMENTE UN PUNTO A QUALSIASI PRONOSTICO INDICATO,
DAL PARTECIPANTE, PER TALI EVENTI.
8. NEL CASO IN CUI PIÙ DI QUATTRO EVENTI, SONO NELLE CONDIZIONI DI CUI AL COMMA 3, LETTERA C),
AAMS, MEDIANTE PUBBLICAZIONE SUL BOLLETTINO UFFICIALE, DICHIARA L'ANNULLAMENTO DEL RELATIVO
CONCORSO DISPONENDO IL RIMBORSO TOTALE DELLE GIOCATE EFFETTUATE DAI PARTECIPANTI." e sabato 19/12/2009 ci sono 6 partite rinviate, domenica 5 rinviate c'era un jackpot di quasi 4.000 000 di euro per il totogoal e di 500.000 euro per il totocalcio
CHIEDO AUITO A VOI PERCHE UN ENTE DELLO STATO NON PO' COMPORTARSI IN QUESTO MODO. GRAZIE
HO CON ME TUTTE LE RICEVUTE GIOCATE MA NON TUTTI AVRANNO LA FORTUNA DI FARE COSI PERCHE NON ESISTE UNA DIFESA DEL POPOLO PER INFORMARCI E' CHI GETTA VIA IL BIG

SARR SEYDINA 21.12.09 17:35| 
 |
Rispondi al commento

ne ero convinto fin dall'inizio

http://www.facebook.com/home.php#/album.php?aid=142907&id=214496961178&ref=nf

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Travaglio,
come mai non hai intitolato il tuo ultimo libro "DemoCRAXYA?" Secondo me avrebbe reso l'idea molto di più e contribuito a non dimenticare i tempi passati che hanno dato origine all'attuale Berlusconi & D'Alema system...

Grande Capo (mutanda bianca) Commentatore certificato 21.12.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento

E VAI GRILLO (Pessima idea)

Proviamo a sensibilizzare le varie Mafie, cercando di toccare la loro sensibilità, vendigli il DVD Terra Reloaded forse cosi funziona.
Le Mafie sono Mafie proprio perchè non hanno cultura, neanche quella di base, sono talmente ignoranti(vedi Shifani)che i loro figli diventano tossicodipendenti morendo della droga che loro stessi mettoni in circolazione, figurati se riesci a sensibilizzarli.
Grillo questi sono delinquenti e spietati ignoranti, quarda il parlamento che leggi stanno facendo, e come le fanno!!!
Ricordati che andranno PURE in Paradiso.
"Dio Perdona Loro perchè Non Sanno Quello Che Fanno"

"""confisca dei beni delle mafie concorrenti per poi rivenderli al Boss protetto dai politici"""

NON CI VUOLE NULLA PER FAR FUORI LA MAFIA, BASTA TOGLIERE I POLITICI MAFIOSI, E RIPRISTINARE LE LEGGI CHE CI SONO GIà:
Corrotti = 25 anni di galera (se dipendenti statali, dai poliziotti ai ministri)
Corruttori = 2 anni
Nepotismo, clientalismo, favoritismo = 10 anni
ecc ecc e vedrai che sparisce subito tutto.
Tonino al Governo Subito.

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Aumenta il canone Rai, costerà 109 euro
Il vice ministro allo sviluppo economico Romani ha firmato il decreto che aumenta di un euro e mezzo l'abbonamento alla televisione pubblica.

(giusto giusto per pagare il contratto al vespa-siano)

EdoHard Commentatore certificato 21.12.09 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Diario del saccheggio
Invito tutti a guardare e diffondere i video relativi alla crisi Argentina su YOU TUBE dal titolo “DIARIO DEL SACCHEGGIO” ci sono delle allarmanti similitudini con gli eventi della recente storia italiana.
Dall’altissimo debito pubblico.
Dalla corruzione dilagante nella classe politica.
Alla impossibilita, anche con la corruzione della magistratura, di far rispettare le regole.
Alle promesse di qualcuno che si è presentato come novità e a favore dei più bisognosi che tradisce completamente le aspettative.
Il controllo dell’informazione (non come in Italia per la verità) da parte dei governo.
L’opposizione che fa finta di opporsi ma sottobanco è complice.
I sindacati che si vendono per un piatto di lenticchie o una candidatura.
Le facce famose del mondo dello spettacolo che vengono candidate e appoggiano il governo.
La privatizzazione dei beni pubblici svalutandone il valore, comprati a debito e mandando a casa gran parte dei lavoratori.
le relazioni mafia/politica.
La classe media che lentamente sparisce aumentando il numero dei poveri.
Gli argentini in più di noi avevano grossi giacimenti di petrolio e gas naturale e ottime terre coltivabili di grandissime estensioni.
Auguri di un Buon 2010 a tutti.

G. Muledda 21.12.09 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori non facciamo gli ipocriti come sempre. La mafia siamo noi cittadini italiani, tutti i giorni c'è mafia in italia e non quella dei padrini bensì quella di chi evade le tasse, di chi si fa raccomandare per qualunque cosa, di chi commette mobbing sul posto di lavoro, di chi è forte con i più deboli e debole con i più forti. La mafia è dire No a tutto: NO alla TAV perchè c'è l'uranio nelle montagne, NO al Ponte sullo Stretto perchè è inutile (in effetti sarebbe meglio ammodernare le condutture dell'acqua per i poveri siciliani, peccato però che votino compatti per Silvio), NO al nucleare (siamo circondati da centrali nucleari in tutta Europa), No agli inceneritori...senza fornire alternative serie. La mafia è quella della sinistra benpensante ed ipocrita che si pulisce la coscienza (si è pulita la coscienza!)facendo entrare in questo paese schifoso milioni di immigrati senza un minimo controllo, sostenendo che siamo tutti uguali: io abito a Rma e sono diverso da un napoletano, un milanese è diverso da un romano, e noi dovremmo integrarci con un romeno o un nordafricano? Boh. La mafia è chi passa col rosso al semaforo, chi getta la carta in terra, chi non raccoglie le feci del proprio cane, chi in Pronto Soccorso, dove io lavoro, mi offre dei soldi per far passare avanti la propria parente chiedendomi di cambiare il codice del triage dal verde al giallo... La mafia è l'Italia e l'Italia è la mafia. Il problema non è Silvio bensì gli italiani: in un paese civile, in qualunque paese che non sia l'Italia e forse anche nelle dittaure africane, Silvio sarebbe rimasto a vendere pubblicità e films! Ma non qui. Se si andasse alle elezioni sono sicuro che vincerebbe nuovamente e con il 51%! Il problema siamo noi italiani, un popolo ignorante, provinciale, lacerato da divisioni e COMANDATO da un sistema feudale che ha i propri Signori, i vassalli, i valvassori e così via fino a chi nasce, cresce e si nutre di calcio, pubblicità,pasta, SUV,cellulari e fica. Poveri noi

Alessandro Iacovone, Roma Commentatore certificato 21.12.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Regalate le tessere del PdL. Liberi di amarmi o obbligati, se non volete farlo.
Meno male che Silviochet.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 21.12.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Praticamente: se non puoi combatterli unisciti a loro..

per fortuna ci penserà Dio a cancellare l'Italia con i movimenti tettonici della zolla Africana su quella Europea..

Vincenzo Russo, Terni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Grillo il tuo blog è un cesso!
Pieno di invasati falliti e di malati d'invidia, che schifo, infami.

Marco -Quadraro Commentatore certificato 21.12.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli uomini di silvio
le sparano da mane a sera
purtroppo c'è chi ci crede.....

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 21.12.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che s. c'e'...
altrimenti le masse italiote che lo adorano come farebbero?

E non lo amano perche' lobotomizzati da 15 anni di fiction spacciate per informazione noooooo!quando mai!

Guai a farglielo notare,si offendono.Ti danno del terrorista mediatico,perche' rovini il sogno che stanno vivendo,li svegli dal loro torpore,dai loro cieli azzurri che tanto li rasserenano.

"Povero B. perche' tutti ce l'hanno con lui"?

ripetono...

e intanto l'Italia va a pezzi:la scuola e' sfasciata,anche grazie alla ministra Gelmini che e' li'per meriti di letto,come la Carfagna che al telefono gli suggeriva...

G:Sai gliel'ho data ma non e' successo niente...
C:Insisti,non puoi pensare che dandogliela una volta possa aiutarti...(le due erano ahiloro intercettate)

Ecco a chi e' in mano l'Italia oggi...

Ma se vi fa pensare di essere bravi,votatelo pure...magari se ci andate a letto fate carriera anche voi...(attenzione perche' e' un po' depravato,se non ci credete chiedete a Mara).

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 21.12.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Una persona la puoi anche uccidere,ma non le sue idee.

Giuseppe V. Commentatore certificato 21.12.09 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL SENATORE LAURO (PDL)
Carcere fino a 12 anni a chi su internet istiga alla violenza o ne fa apologia
«Voglio parlare in Senato anche dell'uso patologico del cellulare da parte dei giovani»

Apologia dell'aggressore di Berlusconi (Emmevi)ROMA - Chi istiga a commettere delitti contro la vita e l'incolumità delle persone o ne fa apologia, sarà punito con la reclusione da tre a dodici anni. Se il fatto è commesso avvalendosi di comunicazione telefonica o telematica (internet e social network), la pena è aumentata. È quanto contenuto nel disegno di legge presentato dal senatore Raffaele Lauro (Pdl).
DOPO L'AGGRESSIONE A BERLUSCONI - «L'aggressione a Berlusconi ha evidenziato la necessità di intervenire sul fenomeno diffuso, caratterizzato da esortazioni alla violenza e all'aggressione mediante discorsi, scritti e interventi che, in virtù delle moderne tecnologie informatiche, riescono ad acquisire una rilevanza mediatica significativa», ha spiegato Lauro, secondo il quale «è diffusa, anche tra i minorenni, l'abitudine a utilizzare gli strumenti informatici per ledere la dignità delle persone con diffamazione, ricatti e ingiurie a sfondo sessuale o razzista. Il legislatore non può più attendere», ha aggiunto il senatore.

USO PATOLOGICO DEL CELLULARE - Lauro ha reso noto inoltre che «insieme con il disegno di legge ho presentato una mozione parlamentare, già sottoscritta da più di 50 senatori di maggioranza e opposizione, per discutere al Senato di cultura informatica e degli effetti perversi derivanti dall'uso patologico del cellulare da parte di giovani e giovanissimi, e delle conseguenze nei rapporti genitori-figli e sulle istituzioni scolastiche».

lauro "vai a morire ammazzato" (cit. brunetta)

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza saperlo ho trovato CONFERME al mio precedente commento, cercando su Internet:

In quel commento ho avanzato l'ipotesi che nelle liste mancanti dei PIDUISTI potessero esserci anche uomini della cosiddetta SINISTRA:

Quelle che seguono sono parole di Francesco Cossiga in un'intervista di 6 anni fa:

Giornalista:
"I due mondi - reti spionistiche e massoneria deviata - si sono però spesso sovrapposti. Di Gelli si è detto che lavorasse per i servizi americani, e che facesse il doppio gioco coi sovietici.

Cossiga:
"Gelli non aveva legami con la Cia. Con gli americani si: con ambienti iperatlantici, in chiave anticomunista. Fare il doppio gioco è stata sempre una delle sue caratteristiche. E' un uomo complesso, Gelli. Aveva rapporti con tutti, a DESTRA e a SINISTRA(!!!). Tra gli esponenti della P2 c'erano uomini VICINI a Moro, a Pecchioli,(PCI ndr) a Pertini(...)

G:
"Torniamo a Gelli che dice che gli elenchi sequestrati ad Arezzo erano parziali.

C:
"E' vero, lo ha confermato anche a me".

G:
"Senatore, all'epoca del sequestro Moro, c'erano piduisti al vertice dei Servizi e nel comitato di emergenza che lei riuniva al Viminale. Santovito, Grassini, Pelosi. Non ne sapeva niente?

C:
"All'epoca non si sapeva della P2. Grassini era un vero galantuomo, AMICO di Pecchioli(!!!). Sa come si lavorava col Pci?".

G:
"Dica"

C:
""Io chiamavo Pecchioli,(PCI!!!) gli dicevo: vorrei nominare Dalla Chiesa capo del Servizio. Lui andava al partito, tornava e diceva: no.

G:
"Sta dicendo che il Pci aveva rapporti con uomini della P2?

C:
"E' stato Gelli che ha fatto arrivare al Pci attraverso il Banco Ambrosiano il prestito per Paese sera, o no?

.....

Che dire?...niente...meglio non dire niente e riflettere...dopo pubblico l'ultima parte di questa intervista...per ora sono un pò sgomento.

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento

quanta verità in un solo titolo...

martina zanini 21.12.09 14:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lopo.it/2009/12/18/cosa-si-e-fatto-veramente-silvio-berlusconi/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.12.09 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è proprio questo , finchè ci sono italiani ci sarà la mafia !!!!!!!

Ed allora che si fa si fanno emigrare tutti gli italiani ?
O si spera che al loro posto ci vadano gli estracomunitari.
Ma siamo sicuri che le cose miglioreranno ?

Per me non esiste via di uscita per questo paese..

aldo p., Milano Commentatore certificato 21.12.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Capezzone:
"Bersani ha finalmente l'occasione di separarsi dal giustizialista Di Pietro e collaborare con il governo per il cammino verso le giuste riforme".

Io penso che l'unico a non avere capito che Bersani (burattino di D'Alema) è già schierato con questo governo per distruggere definitivamente il paese sia proprio Di Pietro, e semmai qualcuno ha la possibilità di spiegarglielo e dirgli anche che deve andare avanti da solo sarebbe molto più utile.
I dirigibili prendono meglio quota se si liberano della zavorra e questo cazzo di PD formato da merde coluse corrotte è la peggio zavorra italiana degli ultimi 50 anni. Ma chi è che lo capisce a parte quei 20 milioni di cittadini che non gli danno più fiducia alle elezioni?

Roberto P. Commentatore certificato 21.12.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,

Allora, per te, il problema non sarebbe la mafia, ma i politici "inaffidabili"?:)
Ben vengano i soldi della mafia, se utilizzati per l'energia rinnovabile?
Ma anche l'energia rinnovabile è già di competenza mafiosa!
La tua soluzione è quella di togliere questa casta politica per insediarne un'altra più affidabile per gli interessi mafiosi dirottati in investimenti "buoni"?:)))

sancho . Commentatore certificato 21.12.09 13:50| 
 |
Rispondi al commento

INIZIAMO TUTTI A CAMBIARE ATTEGGIAMENTO MENTALE, RIMUOVENDO ODI E CONTRAPPOSIZIONI INUTILI,E RIPRISTINANDO MEZZI CONCRETI E COSTRUTTIVI PER CONTRASTARLI EFFICACEMENTE, COI VECCHI METODI QUESTE NON FARANNO CHE GENERARE ALTRI “NEMICI” ATTRAVERSO NUOVE FORME MASCHERATE DI ASSURDO CAPITALISMO …

VERRANNO TEMPI MOLTO DURI PER L’UMANITA’, ESSI SONO ALLE PORTE, IL CLIMA GIA’ LO ANNUNCIA, IL PIANETA TERRA E’ ORMAI SULL’ORLO DEL COLLASSO, DEVE SCEGLIERE TRA LA AUTODISTRUZIONE E LA RINASCITA, GLI ESSERI UMANI NON HANNO ALTRA SCELTA, NON POSSONO ANDARE AVANTI ANCORA PERCORRENDO QUESTE STRADE … LA NUOVA VIA E’ DURA E IN SALITA PER TUTTI,LE RINUNCE ALLE COMODITA’ INIZIALI TANTE, LA TECNOLOGIA SE USATA CON SAGGEZZA NON SARA’ NOSTRA AVVERSARIA BENSI’ NOSTRA ALLEATA, E DA UNA NUOVA SOCIETA’ NASCERANNO NUOVE FORME DI COMUNICAZIONE CHE METTERANNO AL PRIMO POSTO L’ONESTA’ E I VALORI ETICI, QUEGLI STESSI VALORI CHE ALCUNI ANTICHI FILOSOFI DELLA MAGNA GRECIA AVEVANO APPLICATO EONI ADDIETRO PER MEZZO DELLA LORO SAGGEZZA NEL VIVERE QUOTIDIANO … LA SPIRITUALITA’ DELLE COSE GIUSTE NON LA SI TROVA ENTRANDO IN CHIESA E PREGANDO AGLI OCCHI DELLA GENTE MA E’ SEMPRE SILENZIOSAMENTE LI', DAVANTI A NOI, SOLO CHE I NOSTRI OCCHI SONO RESTII’ A NOTARLA ED AFFERRARLA, IN QUANTO ABITUATI GENETICAMENTE A CRITICARE LA “PAGLIUZZA” ALTRUI PIUTTOSTO CHE LA GROSSA “TRAVE” NEL PROPRIO OCCHIO ...(4/4)

INIZIAMO A CAMBIARE TUTTI ... ORA!!!

Carlo Bordini 21.12.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

basterebbe così poco per cambiare la società e spostare questa economia infetta da coloro che la perpetrano attraverso modelli politici e metodi gestionali sbagliati. Non occorre combattere questa cattiva politica e questa “mafia” mentale con le armi della protesta e coi vecchi metodi parlamentari irrisolti che continuano a modificare leggi e leggiucole, avvantaggiando alcune classi professionali a scapito di altre (sindacati, cooperative, etc) e viceversa, la vera rivoluzione deve nascere dalla cultura di onestà e cristallinità delle persone, dei molti italiani che vorrebbero cambiare e vivere in una società più pulita, meno stressante e più a misura d’uomo. Finchè in Italia esisterà il pensiero della convenienza individuale a danno di altre categorie o di aspre concorrenze, non sarà possibile questo cambiamento, e la politica per quanto possa cambiare più volte nome e gruppo partitico, rimarrà sempre il “vecchio dinosauro” nascosto nel corpo di un appariscente cerbiatto … il berlusconismo si combatte nella vita di tutti i giorni, creando modelli economici alternativi e incominciando a interessarsi dei problemi del vicino di casa, ma facendolo a viso aperto e con cristallinità, nel rispetto dei princìpi della Costituzione Italiana, perché essa stessa sintetizza nei suoi contenuti globali i veri concetti di un corretto e onesto modo di vivere all’interno di una società civile.

QUESTO CAMBIAMENTO, QUESTO SFORZO DOBBIAMO INIZIARLO A FARE TUTTI, SE LO FANNO IN POCHI NON SERVIRA’ A NIENTE … SE ALMENO IL 50% DEGLI ITALIANI COMINCERA’ AD APPLICARLO SPONTANEAMENTE E SENZA STRUMENTALIZZAZIONI ESTERNE, SE OGNI ITALIANO FARA’ COINCEDERE IL BENE INDIVIDUALE COL BENE SOCIALE GIA’ A PARTIRE DALLE PICCOLE COSE QUOTIDIANE, ECCO CHE IL “BERLUSCONISMO” SI SCIOGLIERA’ DA SOLO COME NEVE AL SOLE, E IL “DALEMISMO” CHE AUSPICAVA MALSANI INCIUCI IMPLODERA’ NELLA SUA STESSA IGNORANTE MELMA POLITICA …CONTINUA (3/4)

Carlo Bordini 21.12.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

lo Stato che crede di far contenti quattro fessi facendo vincere 3-4 tra 1000 cogli stessi soldi degli italiani, i quali non fanno altro che vincere “le briciole” di euro spese magari addirittura dai suoi vicini di casa; smettere di essere influenzati da Tv, giornali e carta stampata, e rivolgendo la propria cultura verso l’arte, la bellezza, la poesia, la preziosa letteratura, la filosofia spirituale, verso il trionfo della natura umana che si riappropria della sua stessa essenza mediante il sano utilizzo dell’intelletto, della saggezza, dell’introspezione e dei valori Etici; “spegnere” il telecomando dell’ignoranza e dei luoghi comuni, senza farsi strumentalizzare da un potere invisibile che per mezzo dei subdoli mass-media dipinge un Italia che non esiste; votare rappresentanti politici non legati ad alcun partito (Movimento a 5 Stelle è un chiaro esempio di testimonianza su come dovrebbe nascere un “new deal” nella politica); sviluppare cristalline "green economies" per la salvaguardia dell'ambiente e della Natura (in particolare rispettando e tutelando le forme di vita animale e vegetale che garantiscono la miglior protezione dell’ecosistema); investire su collaborazioni economiche di piccoli capitali, dove il capitale stesso ne costituisce il mezzo, non il fine né la causa; formare gruppi e libere associazioni di persone che adottano un sistema economico diverso e sano, senza il cappio asfissiante della presenza pubblicitaria e degli sponsors (quelle le facciamo noi tutti i giorni parlando e chiacchierando spontaneamente con la gente); esprimere attraverso le azioni quotidiane di tutti i giorni un metodo economico diverso, ricreando e ricostruendo primitivi ma sinceri rapporti dove si ripristini una corretta scala dei valori umani, sia all’interno dei rapporti sociali che all’interno di quelli economici e di profitto individuale (sempre contenuto nel rispetto del benessere sociale diffuso. oggi tutti questi sistemi possono apparire delle utopie..CONTINUA(2/4)

Carlo Bordini 21.12.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

"La "Mafia" – intesa come atteggiamento mentale, non come organizzazione - alberga soprattutto nel pensiero di molti italiani, è una questione di sensibilità etica, non presente oppure sfalzata, è una questione di materialismo Sfrenato, una questione di diffidenza e non condivisione del bene comune equamente ripartito secondo i rispettivi meriti in terra, è una questione di equilibri socio-economici tra “cosa pubblica” e “cosa privata”, tra doveri sociali e diritti individuali, è una questione di princìpi morali che contrastano aspramente con pensieri e strutture socio-economiche derivate e scaturite da un capitalismo ormai sfuggito ad ogni controllo ... la stessa parola "comunismo" è ormai un concetto dal significato "morto e sepolto" ... Berlusconi è solo la quintessenza italiana di questo capitalismo malato di "onnipotenza" e di controllo egoico dello Stato, il vero problema è il comportamento stesso dei singoli italiani all'interno della società stessa ... cattivi italiani si traducono in cattivi politici, cattivi modelli sociali si traducono in cattivi modelli economici ... la vera matassa è da risolversi nel cuore e nella saggezza di ogni persona, e le vere manifestazioni di piazza dovrebbero essere applicate nella vita di tutti i giorni, non attraverso urla esagitate o aberranti comportamenti violenti che creano solo scompiglio e pretesti di ragione per il potere mandato a governare in nostra rappresentanza (i no global a Copenaghen ad esempio), anche a
costo di essere economicamente danneggiati. Qualche esempio: comprare nel negozietto del vecchietto verduraio agricoltore onesto piuttosto che negli ipermercati,o ancora meglio, farsi un piccolo orto di zucchine e pomodori nel giardino di casa propria (chi può Permetterselo); mettere i soldi sotto il cuscino piuttosto che affidarlo alle banche "carnivore" speculative e mangia-danaro; smettere di investire in Borsa e non partecipare ad alcun gioco o concorso a premi per far arricchire.. CONTINUA(1/4)

Carlo Bordini 21.12.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro "sono dei pazzi"(ma chi?)

O sei uno scemotto ingenuo e disinformato che si abbevera delle cazzate del regime mediatico e allora ti dico:Svegliati!

Leggi "Il caso Genchi" ed inizia ad informarti REALMENTE...

...oppure sei un furbo manipolatore che sa bene come stanno le cose e scrivi su questo blog solo per provocare...

Chi frequenta il blog e' mediamente molto piu' informato dell'italiano medio che placa la sua sete di informazione con Fede,Minzolini,Feltri e Vespa,peraltro seguiti distrattamente.

Un informazione fast-food di cui si nutrono gente di scarsa cultura,di scarso interesse per l'Italia e la politica,di scarso peso specifico...

che qualcuno,forse con un po' di presupponenza potrebbe anche definire un gregge informe.

Scarsi come te.

VIVA L'ITALIA DI FALCONE,BORSELLINO & GIOACCHINO GENCHI.L'ITALIA DELLE PERSONE ONESTE E PER BENE

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 21.12.09 13:42| 
 |
Rispondi al commento

e intanto continuano a succedere queste cose

MILANO - Un detenuto, Uzoma Emeka rinchiuso nel carcere di Castrogno, è morto venerdì scorso in circostanza misteriose nell'ospedale di Teramo. Nigeriano, 32 anni, condannato a due anni per spaccio di stupefacenti, l'uomo aveva assistito il 22 settembre al pestaggio di un altro detenuto. In quell'occasione scoppiarono le polemiche perché un nastro anonimo, che parlava delle violenze, fu affidato alla stampa: «Non si massacrano così i detenuti in sezione, si massacrano sotto... il negro (Uzoma Emeka) ha visto tutto». Queste parole, dette da Giuseppe Luzi, capo delle guardie carcerarie ad un sottoposto, furono registrate da qualcuno e inviate al quotidiano locale La Città. Luzi fu sollevato dall'incarico dal ministro della Giustizia Alfano. Ora, a distanza di tre mesim arriva il decesso di Uzom. La procura ha aperto un'inchiesta anche su questa morte e secondo il quotidiano La Stampa, che lunedì mattina riportava la notizia, i giudici hanno disposto che l'autopsia del giovane nigeriano sia filmata.

http://www.corriere.it/cronache/09_dicembre_21/detenuto-testimone-morto-teramo_0ffb1548-ee23-11de-9127-00144f02aabc.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.12.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Non si puo' abbattere la mafia se non la si guarda da un punto di vista che ne descriva il suo complesso.

Innanzitutto va fatta una lotta senza tregua ai paradisi fiscali.
Quei paesi che ospitano capitali senza controllarne la provenienza (vedi paradisi fiscali, appunto) devono aspettarsi l'arrivo di malavitosi che vi stanzieranno per ampliare il loro giro di affari.
E' un controllo che va fatto senza tregua.
Sapere che ci sono paradisi fiscali è una mazzata vera e propria per chi spera di vedere ridimensionato ogni fenomeno mafioso.

Eppoi non si dovrebbe enfatizzare la mafia, come fa intendere lo stesso Saviano, ma trattarla come una bestia da abbattere.

vito. farina Commentatore certificato 21.12.09 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una scossa di terremoto di 3.3 gradi della scala Richter e' stata registrata questa mattina in Friuli. Lo ha reso noto la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia. L'epicentro e' stato localizzato nel paese di Faedis e qualche decina di chilometri a nord-est di Udine. La scossa e' stata avvertita nella zona, ma non ha causato danni.Dove la facciamo la CENTRALE NUCLEARE?.

Roberto Fornara, vercelli Commentatore certificato 21.12.09 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Tolto il vaticano togli la politica tolto la politica togli la mafia, tolto il male il malato guarisce. Negli anni la cura sono state le parole che hanno avuto un effetto placebo, la vera cura sta nell'eliminazione materiale e non nelle chiacchiere, è finito il periodo degli imbonitori.

Roberto P. Commentatore certificato 21.12.09 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Piu' che lotta alla mafia a me pare un regolamento di conti.

vito. farina Commentatore certificato 21.12.09 13:29| 
 |
Rispondi al commento

In Colombia, paese che di problemi ne ha di suoi e parecchi, il canale nazionale di notizie 24h ha dedicato ben 30 minuti al "fenomeno" Silvio Berlusconi. I due invitati in studio stroncano il nostro Silvio. Uno è un giornalista Italiano.
Certo che all'estero la nostra immagine è ormai distrutta... perfino in Colombia

http://blip.tv/dashboard/episode/2974275
http://blip.tv/dashboard/episode/2975596

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 21.12.09 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Fini:
"La politica elimini ogni contiguità con la mafia"

Questa l'ho già sentita. Se qualcuno ne ha di inedite le scambio con altre frasi che ho racimolato in decenni di ascolto.

vito. farina Commentatore certificato 21.12.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento

"“Ho una vecchiaia serena. Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed è un dialogo che mi quieta. Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che TUTTO SI REALIZZA POCO A POCO, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore.
La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa"

"Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media"

Licio Gelli

"Secondo il procuratore di Roma del periodo, gli iscritti delle due liste dovevano essere complessivamente 2000 e in un'intervista rilasciata da Gelli al settimanale L'espresso del 10 luglio 1976 questi affermò che gli iscritti alla Loggia P2 erano allora 2400 (secondo la commissione parlamentare che ebbe modo di leggere alcune corrispondenze tra Gelli e i capigruppo della loggia, intorno al 1979 vi fu una revisione generale degli elenchi degli iscritti, per cui le persone iscritte dopo quella data potevano effettivamente essere in numero minore). Comunque sia, UNA BUONA META' DEI NOMI MANCHERBBE ANCORA ALL'APPELLO ed anche diversi appartenenti alla massoneria ascoltati dalla suddetta commissione affermarono che la lista era veritiera ma INCOMPLETA.

.....

Alla luce di quanto sopra mi viene un forte dubbio: E SE DI QUELLA PARTE DELLE LISTE MANCANTI FACESSERO PARTE ANCHE PERSONAGGI DELL'ATTUALE 'SINISTRA'?...SE GUARDIAMO ALLA FINTA OPPOSIZIONE ALL'INSTAURAZIONE DEL REGIME PIDUISTA IN ITALIA...E' LECITO PENSARE ANCHE QUESTO.

CERTI SILENZI...CERTE ACCONDISCENDENZE...CERTI INCIUCI NON SI SPIEGHEREBBERO DIVERSAMENTE.

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tgnet irpinia 20 dicembre 2009 il popolo di fb di avellino si ribella alla spesa di 130mila euro x il concerto organizzato dal comune di avellino con gigi d'alessio...mentre la città piange per la crisi
http://www.youtube.com/watch?v=eCEV7HRTvo4

ant grill 21.12.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento

"Di certo non si può continuare per altri 150 anni con la barzelletta, sempre meno credibile della lotta alla mafia."

---------------------------------------------
Caro Grillo,

ma questo è proprio quello che vuole fare berlusconi! Vorrebbe dire basta a questa ipocrisia!
Berlusconi vorrebbe sconfiggere la mafia eliminando il reato di mafia, legalizzandola.

sancho . Commentatore certificato 21.12.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento

La Mafia è già il motore del Paese(Lo è sempre stata dal dopoguerra...purtroppo) caro Beppe.Anzi è il Governo di questo Paese.Leggo su Repubblica che il Premier di Mafiopoli cresce continuamente di popolarità nei sondaggi,un Popolo assoggettato dalle televisioni di Mafiaset e Mafia-rai non ha futuro.Hai ragione caro Beppe quando dici che questo Paese è uno Zombie che cammina,questo è un Popolo di Zombie.Lo si evince anche vedendo i sondaggi di Repubblica,il mafioso Lombardo cresce di popolarità,l'On.Di Pietro -e la legalità-scendono di popolarità.Chi ci proteggerà?le forze delDis-Ordine?comandate dal Ministro Maroni? pregiudicato per lesioni offese e resistenza ad un Pubblico Ufficiale.Siamo lo zimbello dei Paesi Occidentali.Un Popolo di dementi alienati.

sax k., napoli Commentatore certificato 21.12.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Da peacereporter
Io in piazza Duomo a Milano c'ero
Terroristi non ne ho visti. Provocatori comunisti nemmeno
Ho visto i ragazzi di Azione Studentesca picchiare tutti quelli, tanti, centinaia tra il pubblico e i passanti che facevano riprese o che dicevano la loro contro B in un paese dove ormai la libertà di espressione in un luogo pubblico è bandita
Ho visto un povero squilibrato che nella tensione di questo periodo non ha saputo trattenere un gesto senza dubbio deplorevole. Uno
Ho visto i nostalgici del fascismo. Signori distinti di una certa età che davanti ai giovani picchiatori dicevano "Che bello, sembra di essere tornati indietro di mezzo secolo". Ho visto tanta gente vestita di viola guardarli sgomenta. E non erano vestiti di rosso. Erano proprio vestiti di viola
Ho sentito un giovane berlusconiano che diceva ai caschi blu: "Lui lasciatelo stare, è dei nostri"
Ho sentito un altro che accusava i video operatori di essere collusi con la Digos. Ostacolava il loro lavoro, coprendo la telecamera con le bandiere ed arrivando a strappare le telecamere dei giornalisti dalle loro mani e al tentativo di linciaggio di chi voleva solo raccontare. Affermavano, lui e i suoi colleghi, che la libertà di informazione deve essere subordinata alla garanzia dell'anonimato del gesto di picchiare dei semplici cittadini che esprimono un'opinione contraria.
Ho chiesto perché e mi sembrava domanda legittima.
Mi sono sentita dire che dovevo andarmene perché avevo la faccia da comunista. Io. Che nessuna parola avevo proferito, attonita nell'osservare la deriva culturale del nostro paese.
E' vero. E' deplorevole scagliare un souvenir contro un pres. del consiglio, ma nella foga di denunciare questa nefandezza facciamo lo sforzo di non dimenticare e non distorcere il contorno e di non accusare di aver lanciato il duomo in testa al pres. tutti quelli, moltissimi, che manifestano solo il desiderio di vedere B difendersi in tribunale come lui stesso aveva promesso
Laura, Milano

viviana v., Bologna Commentatore certificato 21.12.09 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mafia esiste perché esistono gli Italiani? E voi lo state ancora ad ascoltare? La mafia esiste perché manca la presenza dello stato. Mettetevelo in testa: o lo stato diventa più forte della mafia, a tal punto da essere in grado di proteggere i propri cittadini o altrimenti la mafia e libera di padroneggiare. E' assurdo pretendere che siano sempre e solo i cittadini a fare gli eroi, e anche statisticamente impossibile. Gli Italiani la mafia la subiscono e continueranno a subirla fino a quando lo stato non prenderà seriamente provvedimenti per proteggere non solo chi denuncia, ma anche la sua famiglia e i suoi affari. Che dire Grillo: continua a sputare su chi ti arricchito, perché hai dato del mafioso anche a chi ti segue con questo tuo ultimo post, che evidentemente apprezza essere insultato. Io allora alla fine direi che la mafia esiste perché esistono i cinesi, che la mafia esiste perché esistono i Giapponesi, che la mafia esiste perché esistono gli Americani, che la mafia esiste perché esistono i Russi, che la mafia esiste perché esistono i Tedeschi, che la mafia esiste perché esistono gli Albanesi...

Davrock Ct 21.12.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono venuto a conoscenza di fatti di censura nel blog di Grillo.
Seguo ormai da due anni l'evoluzione del movimento e ritengo, seppur con tutti i difetti che può avere una qualunque iniziativa fatta di persone, sia un bel movimento nettamente al di sopra della media proproi per i valori con cui è partito e che cerca, spero, di mantenere nel tempo.
NON PERMETTIAMO CHE QUESTA BELLA COSA CHE CI COINVOLGE TUTTI E CI HA PERMESSO SPESSO DI CAPIRCI QUALCHE COSA DI PIÙ PROPRIO PERCHÈ COINVOLGE E LASCIA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE A TUTTI RISCHI DI SCIVOLARE PIANO PIANO NEI SOLITI CAMPANILISMI CHE RENDONO L'INFORMAZIONE SPORCA E SCHIAVA.
Medita Belìn non ti rovinare, sarebbe uno smacco troppo grosso per tutti.

raffaele diotallevi 21.12.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento

La mafia si combatte con l'informazione e la difusione della cultura. Tutti gli atti publici devono essere messi sul Web e cinquanta milioni di italiani devono poterli spulciare quando vogliono segnalando le incongruenze. Mettiamoci anche un governo a Di Pietro e sarebbe il massimo: così anche riusciamo a capire perché solo gente sospetta finisce nelle posizioni di vertice politico ed economico. Il problema Mafia si risolverà comunque: nel caso peggiore vedremo comunque morire la mafia però trascinandosi dietro tutto il Paese.

Peter Amico 21.12.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

.....
LA FRUSTRAZIONE DEL BLOG.

Deve essere ben frustrante far parte di una minoranza chiassosa, calunniatrice, cattiva nell'animo, che ignora volutamente l'evidenza....

liberi, che soprattutto ODIA, ODIA, ODIA, ODIA

SENZA NESSUN MOTIVO ALCUNO!

MA CHE PER LA FORTUNA DI TUTTE LE PERSONE DI BUONA VOLONTA', ONESTE E LABORIOSE,

NON CONTERA' MAI NULLA IN QUESTO PAESE!

E' UNA MINORANZA SOLO FASTIDIOSA!
Sono dei pazzi!

=========================================

Gne' gne' gne', cicca cicca, mmmmh (linguaccia)
Chi ha il sospetto, ha il difetto.
Chi ha il sospetto, ha il difetto.
Chi ha il sospetto, ha il difetto.
Ridacci il pallone e vai a giocare nel tuo cortile, gne gne gne... brutto.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 21.12.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento

L'AUDIO DEL MESSAGgio del nanopremier non denuncia nessu patema... strano per uno che dovrebbe avere il setto nasale maciullato, la lingua affettata e i denti sbrindellati....

comincio a diventare complottista pure io eheheheh

Anto Di Commentatore certificato 21.12.09 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Al ruolo della mafia durante la conquista alleata attribuisci un ruolo eccessivo, stando almeno a quanto scrive Salvatore Lupo, storico del fenomeno, in Quando la mafia trovò l'America, libro molto approfondito e ben documentato.
Ciao.

Pier Luigi Migliorati 21.12.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

MAFIE RINNOVABILI.

Che sia una questione di "cultura" non v'è dobbio,ma che io debba sentirmi mafioso questo no!

Come me,esistono milioni di italiani che non hanno nulla a che vedere con questa cultura mafiosa,è giusto ribadirlo sempre!

La cultura mafiosa esiste ed è radicata perchè la nostra politica è mafiosa e referenziale!

Quello che va estirpato è il sistema politico e non gli italiani.

Sono loro che con l'inganno hanno fatto proliferare la mafia in ogni settore,sono loro che hanno permesso a i capitali mafiosi di entrare in circolo nell'economia italiana.

Hanno sempre sfruttato le necessità della gente,hanno fatto sempre credere che tutto era conseguenza del clientelismo.

E' vero,sono stati eletti,ma con l'inganno,hanno sempre controllato l'informazione,fino all'ultimo esempio di potere mediatico espresso dal nano.

Con lo strapotere delle reti private,il controllo di quelle pubbliche e i giornali,chiunque potrebbe far vedere lucciole per lanterne.

Il Cavallo di Troia è nei mezzi d'informazione,sono loro che fanno la realtà(finta),se lo dice la TV è vero!

Caxxo!Una statuetta ha mandato in fumo il lavoro di anni,e questo grazie al potere mediatico!

TUTTO SI SENTENZIA IN TV!

E' QUESTA LA VERA MAFIA MODERNA,QUELLA CHE SI E' RICICLATA ATTRAVERSO LE TELEVISIONI!

Non a caso chiesero una tv al piccolo uomo in cambio di protezione.

E' lui che si è venduto subito,gli altri piuttosto si sono fatti ammazzare!

L'entrata in politica di questi personaggi ha deteriorato ancora di più il sistema,ora in parlamento siedono direttamente i mafiosi,e non lo dice Travaglio,ma le sentenze!!!

LA MAFIA ESISTE PERCHE' ESISTE LA POLITICA MAFIOSA,NON PER COLPA DEGLI ITALIANI!!!

Non è colpa degli italiani se il nano ha tre televisioni,ma dei compagnucci come D'alema o Violante!

LA COLPA DEGLI ITALIANI E' IL NON RIUSCIRE A TOGLIERLI DI MEZZO!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

DITEMI CHE NON E' VERO. DITEMI CHE è UN INCUBO!

Berlusconi: "Regalate tessera del Pdl a italiani che amano la liberta'"

21 Dicembre 2009 12:42 POLITICA

ROMA - Silvio Berlusconi fa gli auguri di Natale ai lettori del 'Giornale' con un messaggio audio pubblicato sul sito del quotidiano. Il premier si rivolge a "tutti gli italiani che amano la liberta' e che vogliono restare liberi", e dice: "per Natale regalatevi e regalate ai vosti amici una tessera del Pdl: ci darete piu' forza per continuare a resistere e a lavorare per il bene di tutti". (RCD)

Anto Di Commentatore certificato 21.12.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

La Repubblica titola questa mattina : io aggredito per il clima di odio.
berlusconi , come sempre, è solito, rimbalzare sugli altri le sue colpe.
Noi avremmo instaurato un clima di odio, non lui che ha esordito con un programma della P2, con l'anticomunismo da guerra fredda degli anni '50, come fece la DC e il Clero per vincere nel 1948.
Anche allora la mafia votava per la Dc, poi Craxi, poi Berlusconi. Le cose non cambiano mai in Italia, anche Craxi insultava i comunisti e poi faceva la vittima, rubava, e diceva che tutti rubavano, fuggì all'estero per non essere arrestato e fece la vittima dei giudici rossi,Berlusconi, più furbo, più spregiudicato, più amorale, avventuriero da strapazzo, play boy da piano bar, copiò tutti i precedenti malfattori italici.
Ora fa la vittima, come i mafiosi , come i delinquenti condannati, come i preti pedofili, come i comuninisti voltagabbana.
Berlusconi tira il sasso e nasconde la mano. Ora fa la vittima dopo aver diffuso odio e razzismo, alleato dei fascisti , razzisti, dei mafiosi e fa la vittima.
Ha la faccia da culo, ma finirà anche per lui questa vita troppo bella per un malfattore cosciente e psicopatico, la vita non può essere ingiustra solo per gli onesti e la brava gente.

cesare beccaria Commentatore certificato 21.12.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,

Gli italiani non sono mafiosi!
Gli italiani la subiscono la mafia! Subiscono lo strapotere di una minoranza che si è fatta stato!

sancho . Commentatore certificato 21.12.09 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bertolaso: "Impensabile che mi metta a fare politica"

21 Dicembre 2009 12:22 CRONACHE

ROMA - "Si parla molto di quel che faro' da grande ed e' ormai provato che per me e' impensabile scendere in politica". Il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, esclude in futuro di reinventarsi come politico. "Sono stato sempre contrario ai magistrati, ai prefetti, ai personaggi del giornalismo televisivo - ha detto Bertolaso - che, dopo aver firmato un contratto o fatto un giuramento allo Stato, approfittano di una visibilita' acquisita per altre ragioni e scendono in politica". (RCD)

...

Speriamo mantenga la parola.
Di solito quando sento certe frasi passano alcune ore ed il "parlante" raduna i giornalisti e si presenta con un nuovo simbolo elettorale... ad esempio

ITALIA SICURA
FORZA BERTOLASO
I POPOLI TERREMOTATI
BERTOLASO FOR PRESIDENT
BERTOLASO SIAMO NOI
PRIMA LA MONNEZZA POI IL RESTO
ADESSO "GUIDO" IO
GUIDO PER L'ITALIA
FORZA GUIDO
IL POPOLO POPOLARE DEI POPOLI DI GUIDO
BERTOLASO, PUOI GUIRARCI!
GHE PENSI MI.. BERTOLASO!
AMICO DI TUTTI, AMICO DI GUIDO
NON SONO UN SANTO. MA VOTATEMI. GUIDO!

ecc
ecc

Anto Di Commentatore certificato 21.12.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La mafia esiste perché esistono gli italiani, dobbiamo farcene una ragione o cambiare noi stessi."

------------------------------------------------
Caro Grillo,

cos'è? Una dichiarazione di resa?
La mafia esiste non perché esistono gli italiani, ma perché c'è un difetto di fabbrica nello stato italiano! Stato italiano ed italiani sono due cose ben diverse!
Chiunque possiede ancora una coscienza, non può conservarla o barattarla in base alla forza vera o presunta del nemico che vorrebbe piegartela.

sancho . Commentatore certificato 21.12.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Et voila le je son fe.

BlackOu Totale

================================================

tu parli il francese come una vacca spagnola.....forse hai bisogno di un ripasso grammaticale....hasta....

Er coatto de Tiburtino 3° vicino ando abita Desani () Commentatore certificato 21.12.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siccome è Natale e dobbiamo essere tutti più buoni,a parte la feccia che tale è e rimane,ho una voglia matta di inviare gli auguri di buone feste a: tutti i parlamentari, che se hanno ottenuto la 13^ mensilita si son portati a casa dai 40000 ai 50000 euro, buone feste anche ai vari Ciarrapico, Ligresti, Romiti, Cimoli e tanti e tanti come loro che grazie agli amici degli amici sono diventati ricchissimi; buone feste a tutti gli sperperatori di danaro non sempre meritato e di lecita provenienza buone feste, con tutta l'anima affinchè durante il cozzovigliare di pranzi e cene che farete probabilmente a Cortina, Madonna di Campiglio, ai tropici ed anche in famiglia possano materializzarsi, attorno alle vostre tavole imbantite, tanti bambini quelli con la pancia gonfia, con il visino sporco e pieno di mosche, e quelli che stesi a terra in agonia per la fame. Sperando almeno in questo che ogni boccone sia per voi amaro .

vittorio esposito, san sebastiano al vesuvio Commentatore certificato 21.12.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Il nanopremier ha telefonato ai giovani del Pdl radunati a Verona, in sostanza dicendo questo: quando si racconta che il capo del governo non soltanto frequenta minorenni (e prostitute), ma viene additato anche come corruttore, mafioso e stragista, non c'è da meravigliarsi se certe menti deboli (tartaglia) si fanno prendere la mano.
Come al solito dimentica alcune cose:
1) a parlare di minorenni è stata Veronica Lario (la ex moglie)
2) di mignotte e prostitue (smettiamola di chiamarle escort altrimenti la gente non capisc) ne ha parlato un'inchiesta giudiziaria barese
3) di corruzione di testimoni (Mills) ne parla una sentenza di un tribunale
4) per mafia lo ha citato un pentito nel corso di un processo regolarmente istruito.
Ovviamente a verona esultavano..


Ritrovata la scritta simbolo di Auschwitz.

Il pannello in ferro battuto, lungo cinque metri, è stato ritrovato spaccato in tre, in un'abitazione privata.

Cinque uomini, sono stati arrestati nel nord della Polonia.

silvanetta* . Commentatore certificato 21.12.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti i bloggers...

Beppe... ma questo post mi sa un po' di arrendevolezza, rassegnazione... mi ha dato la sensazione di non poter far niente, oltre che riconoscere come stanno le cose... QUINDI? DIVENTIAMO MAFIOSI ANCHE NOI PER SOPRAVVIVENZA? BEPPE... le cose stanno come dici tu, una ad una, ma non puoi non dare un barlume di speranza dicendo che per far si che la mafia non esista più l'unica soluzione è che GLI ITALIANI non esistano più... SOLUZIONI ESTREME CE NE SONO!!!

ALLORA CHE STIAMO FACENDO? COSA PENSIAMO DI FARE? ... ... ...

coraggio... non siamo ancora finiti!!!

alessandra io, roma Commentatore certificato 21.12.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cultura del regime censura anche i carri allegorici di Viareggio.

http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/bugialli/sfila_la_censura_sui_carri_del_carnevale_di_viareggio

Il regime si vede anche da quelle che sembrano piccole cose che subordinano il pensiero, non solo dall'olio di ricino somministrato gratuitamente.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 21.12.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento

La mafia è figlia dello stato

Tutti i governi, fin dall'origine, hanno avuto buoni rapporti con la mafia, non sempre tranquilli, come succede in tutti gli amori e le amicizie.
Su questo tema, concentrarsi esclusivamente su Andreotti e berlusconi non aiuta la verità e neppure la ricerca di soluzioni.
Oltretutto, si trascura la responsabilità dei governi Amato e Prodi che, quando si poteva affondare il colpo decisivo, alzarono il piede dall'acceleratore.
E' un problema strutturale, più che di singoli elementi. Altrimenti, ci si potrebbe illudere che, tolto berlusconi, la soluzione sarebbe a portata di mano.

sancho . Commentatore certificato 21.12.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGGI A L'AQUILA LA MINIMA E' -18 QUALCUNO SA DIRMI IL MOTIVO PER CUI NON SI VEDONO PIU' I TERREMOTATI AL TG?

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pecunia non olet.
E si fa di tutto perché il denaro continui a non puzzare; Scudo fiscale compreso.
La mafia l'abbiamo inventata noi ed esportata in tutto il mondo nella forma devastante che vediamo.
Quali sono i progetti della mafia?
- Affossare l'economia onesta con la concorrenza sleale dei soldi ripuliti con lo scudo.
- Uccidere il futuro dell'Italia contribuendo all'innalzamento del debito pubblico (ponte sullo stretto compreso)
- Farci cacciare dall'Europa per eccesso di debito (default).
- Portare l'Italia alle condizioni di Cuba all'epoca di Batista.
Molto di questo è già successo, il resto lo vedremo.
Auguri e buone feste.

Arnaldo . Commentatore certificato 21.12.09 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Ao', a Desa'....ammazzete che "sola" che 6........
te so stato a aspetta' ar Baretto de via Tagliacozzo perche' avevi detto che pagavi er caffe', invece mai dato 'na buca.....ma gnente gnente, fossi della congrega der Fruttarolo, quello che cia' er portamonete a lumaca? Te saluto....

Er coatto de Tiburtino 3° vicino ando abita Desani () Commentatore certificato 21.12.09 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Diceva il mafioso e senatore a vita Andreotti che "a pensare male si fa peccato però si indovina". Dirò probabilmente una cosa che non sta nè in cielo e nè in terra, una cosa non vera e molto fantasiosa ma, io ho sempre pensato che l'attentato a berlusconi, sia stato preparato e premeditato. Ovviamente al Tartaglia, inconsapevolmente, è stata armata la mano. Poichè la popolarita dell'innominato stava scendendo, al di la della cazzate che vanno dicendo e, per poter rimanere aggrappato al potere per evitare la galera e continuare a fare i cazzi propri, il tutto è stato preparato ad arte. Probabilmente il sangue in faccia che si è visto e che lui, l'innominato, ha fatto di tutto per far vedere, potrebbe essere stato aggiunto (trucco cinematografico) in un secondo momento quando era attorniato dalle guardie o quando è entrato in macchina per poi riuscirene. Infatti, grazie ai soliti fessi, ha avuto un balzo di popolarità.

aldo volpe, Bari Commentatore certificato 21.12.09 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Mafia rinnovabile?

La mafia si rinnova continuamente, pur rimanendo sempre uguale a se stessa!
L'aristocrazia mafiosa diviene, man mano, grande imprenditoria "pulita", studi professionali etc..., oltre ad acquisire posizioni in tutte le istituioni dello stato e nelle logge.
Una volta raggiunti questi livelli, dove non è uso la coppola e la lupara, diventa rispettabile, rispettata e degna di essere leccaculata anche dai leghisti!:)
Tutti i grandi appalti sono di sua competenza! Tutto ciò che si muove è di sua competenza, sotto l'egida del livello superiore che si occupa di grandi strategie e di grande finanza.


sancho . Commentatore certificato 21.12.09 12:05| 
 |
Rispondi al commento

io da giorni coltivo la strana senzazione che molti
che molti hanno intuito che l'attentato al pedonano sia stata una farsa,ma
che per vari motivi pochi si espongono ad urlare che trattasi di montatura.
Eppure in tanti sanno delle BUGIE dette e stradette in passato dal folle pedo-nano
-pedofilo;
intanto morale della favola da recenti sondaggi la popolarita' del maiale di arcore aumenta e
noi qui a raccontarci che la mafia fa male
tra un inciuccio e l'altro
buona giornata invernale a tutti

trexenta fly, trexenta Commentatore certificato 21.12.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Grillo/Di Pietro...IDV+MLN

Vendola/Ferrero...PDRC+SL

Marino/Serracchiani..ex PD

tot. Voti..25%

forse, sono gli ultimi personaggi Politici, a cui si puo' dare il voto....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.12.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

a questo punto una cosa da fare sarebbe che il pd si scindesse e con gli onesti di quello formare un movimento che accorpi di pietro, bg, i viola, il ramo migliore della cgil, i verdi, la sinisra e chiunque sia in buona fede e voglia cambiare il sistema politico attuale (ad es adusbef, unione consumatori, greenpeace etcetc.) e andare alle elezioni in un unico movimento, lasciando d'alema, veltroni, fassino e bersani alla loro sorte (che sara' di unirsi a casini).

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 21.12.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ce simme rutt' ò cazz' !!!


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 21.12.09 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_21/di-pietro-roncone_a4e78e76-edff-11de-9127-00144f02aabc.shtml

«HO RISPETTO PER D’ALEMA, MA CIÒ CHE PROPONE È TECNICAMENTE ED ETICAMENTE IMPOSSIBILE»
« Dialogare con il Cavaliere?
Chi ci prova è come Pilato »
Di Pietro: il governo è Dracula, la prima riforma è cacciarlo

(continua al link)


Chi manderà per prima affanculo D'Alema ?

Capisc'a me.


PS. Fatelo, o fra poco il PD scomparirà !

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 21.12.09 11:55| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo la Costituzione...la Corte Costituzionele...

non si potrebbe intentare una causa collettiva, contro lo Stato Italiano, per mancata applicazione dei dettami Costituzionali????..

Art. 1

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art. 5

La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo...

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro...

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro...

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali...

La Repubblica, una e indivisibile..


tutti DIRITTI TRADITI...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.12.09 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

METTIAMO SOLO PER IPOTESI:
se io fossi un pidduista e ora primo ministro e mi trovassi nelle condizioni più disperate di popolarità degli ultimi 10 anni che cosa farei?

diciamo che solo per ipotesi un tizio 5 anni fa mi avesse tirato un cavalletto.

Io credo che considerando coglioni almeno la meta della popolazione italiana mi sarei organizzato una finta aggressione per quietare i toni e sviare l'attenzione dalle indagini su di me.

Io credo che mi sarei affidato come portavoce ad un alleato di vecchia data, magari conosciuto nella P2. che ne so, uno a caso, Cicchitto?!

Guy_ Fawkes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


PAGELLA ECOLOGICA de IL SOLE 24 ORE

Operoso Nord Est

2. Belluno (ai piedi delle Dolomiti ...)
14. Venezia
55. Verona
57. Padova
61. Rovigo
81. Treviso
82. Vicenza

Immaginate per un istante se anziché esportare al Sud parte dei rifiuti prodotti attraverso Mafia e Camorra avessero sepolto tutto nel loro "giardino" ...

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

FATTI PROCESSARE BUFFONE !!!!

Antonello B., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAFIA: complesso di piccole associazioni,rette da legge di segretezza e omertà,che tendono a sostituirsi ai pubblici poteri nell'esercizio di una forma di giustizia, esercitata al servizio di interessi economici privati mediante forme di corruzione, estorsione,intimidazione e direttamente attraverso incarichi istituzionali di rappresentanza politica. Categoria di persone unite per conseguire o conservare interessi privati a danno di quelli pubblici.Questo si legge in linea di massima sui vocabolari. Io abito a Torino, in una zona post-industriale, 1 milione di metri cubi. 20.000 operai che non ci sono più. Fiat vende al Comune, comune vende ai costruttori. Palazzi, 5 ipermercati, banche, la curia vescovile, uff. finanziari, un albergo. 12.000 nuovi residenti.Un paese. Nessuna opera o servizio pubblico. Scuola,ambulatori sanitari,biblioteche, uff.postale,centro sportivo, centro per giovani e anziani. Nulla. I centri di aggregazione sono gl'ipermercati. Se vuoi sederti su una panchina vai lì. Tutto ciò che non è stato cementificato diventerà un parco post-industriale. Non sono riusciti a costruire sulle scorie lasciate dalle lavorazioni dell'industria pesante. Così fanno un parco, opera pubblica non bonificata ma messa in sicurezza.Costava troppo rispetto al valore del terreno e al vaore della salute. Un territorio gestito da interessi privati con evidente deficit di opere e beni collettivi. Paradossalmente ha più margini di miglioramento la mafia rispetto ai leciti organismi istituzionali.

Diego Vendemiati 21.12.09 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Da AGORAVOX

BIANZINO CASO ARCHIVIATO (E TI PAREVA)


Non è l’Iran di Ahmadinejad, non è una delle tante dittature del mondo, è l’Italia del 2007, quando al governo c’era il centro sinistra. Aldo Bianzino è morto nel carcere di Perugia tra il 13 e il 14 ottobre del 2007. La sua compagna, Roberta Raciti, dopo aver lottato per far conoscere la storia di Aldo, è morta quest’estate per una malattia al fegato. La sua anziana madre era morta prima di lei. Rudra, il figlio di Aldo e Roberta, che oggi ha 16 anni, è rimasto solo, e ora vive con uno zio. Il blog di Beppe Grillo quest’estate, dopo la morte di sua madre, aveva lanciato una sottoscrizione per aiutarlo a sostenere le spese legali per sapere la verità sulla morte di suo padre.

Ma venerdì , due anni dopo, il giudice, su richiesta del pm, ha disposto l’archiviazione del procedimento. Per la magistratura non ci sono dubbi, si tratta di morte naturale. Forse non completamente naturale, perché resta il rinvio a giudizio di un agente penitenziario per omissione di soccorso. Le domande senza risposta sono tante. Ad esempio, se un agente penitenziario è accusato di omissione di soccorso come è possibile che le lesioni sul corpo di Aldo siano state provocate da manovre di rianimazione?

Andrea C., Cagliari Commentatore certificato 21.12.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERO AFFARE: VENDESI VERITA'...

Per fortuna che c'è chi va avanti per il bene del paese altrimenti...

Nei primi nove mesi di quest'anno un milione e mezzo di nuovi disoccupati hanno chiesto all'Inps l'indennità di disoccupazione: ordinaria o ridotta.

L'economia va avanti a gonfie vele... ma si può fare economia senza nuova occupazione e senza stabilizzazione del lavoro?

L'economia è fatta anche da persone. Le persone per creare economia devono lavorare, senza stabilizzazione il loro lavoro è inutile perchè non si apre a nuove prospettive di investimento a medio e lungo termine.

I sommi sacerdoti della politica usano i media di cui dispongono: tutti. Per distribuiscono pani e pesci agli italiani e, con gli stessi mezzi, lanciano scomuniche a chi gli da torto anzi usano l'arroganza, come fosse un loro diritto, per mettere a tacere le voci avverse.

Gli italiani hanno una esperienza di vita e di politica singolare: non si fanno fregare dal vicino di casa, dall'elettricista, dall'idraulico, dal muratore, dal negoziante e da tutti coloro con i quali si rapportano quotidianamente ma, dal politico, si fa fregare tutto: passato presente e futuro... senza mai accennare uno slancio di sano dissenso. E' una macchina perfetta costruita per perdere.

Certo la complicità di un sistema educativo mediatico che induce a credere che la politica attuale sia l’unico sistema di amministrazione del bene comune universalmente valido ponendo, la maggior parte degli italiani, in una posizione di inferiorità mentre invece, sarebbe opportuno, valutare oggettivamente quanto viene propinato, come verità assoluta, da questi scientisti della politica.
Verità che spesso risultano essere delle madornali castronerie condite con innumerevoli banalita: il linguaggio della politica che vuole fregare il prossimo!

A PREZZI MODICI E PERSONALIZZABILI.

By Gian Franco Dominijanni


strano che si parla di DISoccupazione quando anche una matricola di una facoltà di economia sa che è molto piùaffidabile la % di OCCUPATI rispetto la popolazione attiva; i dati sulla disoccupazione non tengono conto di chi non è iscritto alle liste di collocamento, chi svolge lavoro nero saltuario o chi non lo cerca neanche più il lavoro!

Datemi una maledetta % di occupati... Viscidi usurpatori!

Roob Zarathustra, Caput Mundi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 11:29| 
 |
Rispondi al commento

SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE
SENZA D'ALEMA NON ESISTEREBBE BEL--LOSCONE


CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD
CACCIATE D'ALEMA DAL PD

Prima che questo personaggio faccia scomparire il PD, per farlo confluire nel PDL....


Ma Bersani non conta niente ?

Capisc'a me


*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 21.12.09 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCOOP! SCOOP! SCOOP! D’INVERNO PUÒ FAR FREDDO E A VOLTE PERFINO A NEVICARE! -

PERFINO GLI ILLUMINATI DI CIDIBBÌ PRO-INCIUCIO: “SÌ A UNA LEGGINA SE SBLOCCA IL SISTEMA” -

IL MAGO DALEMIX: “IL NODO È BATTERE L’ALA GIUSTIZIALISTA”.

NO, IL NODO È SEMPRE FARSI I CAZZI PROPRI E PORTARE A MASSIMO DIVIDENDO LA QUALUNQUE (LA REGOLA DI SILVIO) -

NUOVA PURGA A MEZZO STAMPA SUL GIORNALE DI FELTRI PER I CATTIVI CASINI, FINI, GUZZANTI -

a cura di Minimo Riserbo e Falpalà

AVVISI AI NAVIGATI: IN ALTO I GREMBIULI!

Mentre si scopre che d'inverno può far freddo e a volte perfino a nevicare (notizione!), ecco che perfino gli Illuminati di Cidibbì si accostano con prudenza al Neo-Inciucio.

"La mossa di Libertà e Giustizia: "Sì a una leggina se sblocca il sistema" ("Corriere, p. 2 e non P2, fare attenzione).

L'associazione dei Savii di Largo Fochetti, guidata dalla candida Sandra Bonsanti, indica il percorso corretto "per arrivare alla bozza Violante". Comunque la pensiate, c'è da dire che, per età e per censo, sono tutti ben oltre la soglia di punibilità. Anche morale.

Non a caso, comunque, al giornale diretto da Ezio Mauro sentono subito aria di Natale:

"Silvio scommette sulla pacificazione. "Credito al Pd per isolare i falchi".

Da Berlusconi apprezzamento anche per D'Alema: "Il nodo è battere l'ala giustizialista" (Repubblica, p.3).

No, il nodo è sempre farsi i cazzi propri e portare a massimo dividendo la qualunque.

Lo sa bene Pier Silvio Berlusconi, che ha una lungimiranza strategica superiore a quella di qualsiasi leader del centrosinistra.

Intervistato comodamente da Daniele Manca sul Corriere (p.3), il Protofiglio di Papi dice: "Ho avuto paura per papà, ma nulla può fermarlo. Mi piacerebbe che le istituzioni, a partire da Confindustria, avessero consapevolezza del valore di Mediaset. Con la nostra azienda, in Spagna, anche l'Italia cresce". Visto che sincretismo?

continua... Dagospia

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.12.09 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Le comiche finali
Intese in vista tra il partito dell'amore e l'opposizione. Dive berlusconi: si dovrebbe portare all'isolamento degli "estremisti", del cosiddetto "partito dell'odio", di coloro che lo additano come "tiranno" e hanno indirettamente "armato l'aggressore". Per farla breve, spaccare il sodalizio Pd-Idv.
Bene signori, con l'elezione a segretario del PD di bersani (il portavoce del baffetto da sparviero d'alema) la sinistra, dopo essere stata in coma per anni, ha esalato l'ultimo respiro, morta, defunta. I vari figuranti, comici fino all'assurdo, con la sola differenza, che invece che provocare risate, provocano commiserazione e pena, stanno per raggiungere tutti i compromessi, per affondare definitivamente quello che un tempo si chiamava Repubblica Italiana. Nei prossimi mesi, ne vedremo delle belle. Molto probabilmente, per d'alema è arrivato il momento d'incassare l'obolo, per aver assecondato il più grosso conflitto d'interessi della misera storia di questo disgraziato paese. Dopo si lamentano, quando a portata di mano, un cittadino gli tira una statuetta, forzatamente chiamato: atto terroristico, aggressione violenta, poteva scapparci il morto, poteva scaricarsi il duomo, disintergrarsi milano ecc.. ecc..

Tutto previsto cari amici.. si doveva spianare la strada, per l'ennesima porcata.
Et voila le je son fe.


Se Grillo ha perso qualche consenso è anche a causa di questi post a dir poco penosi.

La mafia va combattuta sempre e comunque.

La differenza fra Stato e mafia è che che la ricchezza creata dallo Stato va a vantaggio di tutti, quella della mafia a vantaggio di pochi e violenti assassini.

La mafia non "investe" in cose intelligenti proprio perchè ha il fine di ottenere rapidamente il massimo guadagno criminoso con il minimo sforzo e quindi con la minima qualità.Non a caso tutti i vertici della mafia sono formati da violentissimi ignorantoni.

Capisco che questo post possa essere una esaperata provocazione ma è, secondo me, decisamente espressa male.

alberto arnoldi 21.12.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

oggi non ho nulla da dire. spero di essere in tema

gianni mazzacane 21.12.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Intervenendo telefonicamente a una manifestazione del Pdl ieri a Verona, il premier Silvio Berlusconi ha ribadito che dall'aggressione nei suoi confronti si deve trarre l'insegnamento di ''rispettare gli avversari politici senza considerarli nemici''.

Basta con le telefonate adesso deve farsi vedere… i cittadini hanno bisogno di vederlo con i propri occhi, debbono essere rassicurati :)

peace & love forever

silvanetta* . Commentatore certificato 21.12.09 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro D'Alema...

L'inciucio' si può fare quando questo fa BENE A TUTTO IL PAESE...E NON A UNA SOLA PERSONA...O A POCHE PERSONE.

Tu citi Togliatti...che anche lui ha fatto un 'inciucio' buono accettando i patti con la chiesa...(e io ti ricordo anche l'AMNISTIA PER I FASCISTI che credo tu non citi)

Ma Togliatti 'Caro D'Alema', NON ERA GESU' CRISTO...e siccome non lo era...anche lui ha detto e fatto cazzate.

Infatti quali sono i risultati degli 'accordi e compromessi' di Togliatti alla luce della situazione ATTUALE del nostro Paese?

Che ci ritroviamo una chiesa che pretende di mettere becco in quasi TUTTI I CAZZI ITALIANI...

che è diventata straricca sfondata grazie a prebende statali, 8x1000, esenzioni ICI e qualt'altro...MENTRE LA POPOLAZIONE ITALIANA E' ORMAI ALLA CANNA DEL GAS.

Che i FASCISTI SONO TORNATI PIANO PIANO AL POTERE E ADESSO COMANDANO LORO!

Complimenti Togliatti...BEI RISULTATI CI STA FACENDO GODERE GRAZIE AI SUOI....'INCIUCI'...e non li si può chiamare diversamente.

Quindi, 'Caro D'Alema'...RIFLETTI PRIMA DI PARLARE DI 'COMPROMESSI' buoni...se poi favoriscono alcuni e FANNO TANTO MALE A TUTTI GLI ALTRI.

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento

mentre....

la disoccupazione ufficiale arriva al 10%...quella reale al 20%...

lavoratori sui tetti...
ricercatori per strada..
ragazzi senza futuro...
1000 operai morti sul lavoro...
disabili lasciati al buon cuore di qualcuno...
anziani abbandonati all'oblio....

abbiamo invece, i NOSTRI DIPENDENTI,che vivono con...

23.000 euro al mese..
auto blu con autista e scorta...
pensionati dopo 31 mesi di duro lavoro..
autostrade...treni...aerei...telefono..gratis
coca, escort,cilicio e trans a secondo dei gusti....

sara' demagogico,ma' è assurdo che alla "luce del sole" questi animali, debbano a NOSTRE SPESE, fare quel che cazzo gli pare...

sono passati anni e la storia è sempre la stessa...e Noi stiamo sempre ad ascoltarli...

parole parole parole...parole parole parole...parole parole parole

parole parole parole parole parole...parole per Noi....


in GALERA!!!!!!!

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.12.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A termini imerese stanno arrivando i cinesi... mafia+mafia a cosa porterà?

http://www.asca.it/news-FIAT__SCAJOLA__PER_TERMINI_IMERESE_APERTI_A_INVESTITORI_STRANIERI-882649-ORA-.html


maria p., salerno Commentatore certificato 21.12.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, mi fa piacere essere d'accordo con cio che scrivi e mi fa piacere vedere che le cose che penso, indipendentemente da te e dal blog, siano condivise da altre persone. A proposito di mafia e Stato voglio dire questa cosa, un po tra il provocatorio e il realista: ho piu volte pensato che uno dei problemi principali é che la mafia e lo stato sono due organismi paralleli ai quali i cittadini devono rispondere. I cittatini pagano le tasse allo stato e il pizzo, le tangenti alla mafia, lo stato ha la polizia, la mafia ha killer e picciotti che fanno rispettare le loro regole, lo stato ha gli ospedali pubblici, la mafia ha le cliniche private. La mafia é la prima azienda italiana, altro che la Fiat. L'unicità dell'Italia sta nel fatto che i suoi cittadini o evadono o pagano 2 volte per ricevere in cambio poco o nulla. Allora dico, legalizziamo la mafia, facciamo un partito della mafia alla luce del sole, non come il PDl,o PD. Le tasse paghiamole alla mafia, diamo definitivamente in appalto la salerno reggio alla mafia, cosi forsé saprà come finirla in tempi accettabili. Paghiamo il pizzo e le tangenti al posto delle tasse, ci garantiremo una protezione sicura contro ladri malfattori e anche una clientela sicura. Inoltre con la mafia non si sgarra, altro che lodi processi brevi prescrizioni & C. Se fai il furbo, se ne approfitti, se ti prendi gioco del sistema mafioso, sei finito in tutti i sensi. E Berlusconi questo lo sa bene, sa che se sgarra con la mafia fa la fine di Salvo Lima& C, invece Berlusconi sa che anche se sgarra 1 volta al giorno con lo stato, non gli succederà nulla.
Poi se legalizzamo la mafia, di conseguenza divereanno legali pure gli introiti legati alla droga e alla prostituzione, come nella civile olanda. Insomma sbarazziamoci una volta per tutte di questi parassiti che sono i politici, che impediscono sia un sano sviluppo dell'Italia sia un sano sviluppo di uno stato mafiso, che funzionerebbe a meraviglia. Libera mafia in libero stato

giovanni Pascoli Commentatore certificato 21.12.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=fxKcaHgmVwI

La bufala dell'aggressione a Berlusconi

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento

da APCOM:

"Sulle riforme Bersani, che ha aperto l'incontro, ha ribadito la linea esposta negli ultimi giorni: il Pd deve mostrarsi disponibile al confronto, ponendo paletti precisi sulle leggi 'ad personam'. E il segretario, secondo molti, fa rientrare tra le leggi ad personam anche quelle norme sul legittimo impedimento che la maggioranza e l'Udc vogliono approvare come soluzione 'ponte' prima di un lodo Alfano bis per via costituzionale. La linea del dialogo, è sostenuta anche da Violante e Latorre"

....

DIALOGO???...CONFRONTO???

Ma Bersani non era quello che aveva detto a Di Pietro che il più 'antiberlusconiano' era quello che RIUSCIVA A MANDARLO A CASA????

E uno che vuole 'mandare a casa' qualcun altro, cerca la via del DIALOGO?...DEL CONFRONTO?
L'unico DIALOGO E CONFRONTO CON UN TIPO SIMILE DEVE ESSERE SU "IN QUALE MODO DEVE TOGLIERSI DALLE P...LE"!

Ma ancora non l'hanno capito che ormai, grazie anche alla RETE, il famoso 'MARE' che per molti politici italiani si trova tra il DIRE E IL FARE, non funziona più?????????

che adesso li possiamo SPUTTANARE IN MONDOVISIONE quando DICONO UNA COSA E NE FANNO UN'ALTRA?...

Per la cronaca:

Bersani ha detto che vuole mandare a casa Berlusconi il 17/11/2009 alle ore 11.00

e DA QUEL MOMENTO SONO GIA' PASSATI

34 GIORNI

07 MINUTI

26 SECONDI

e che Berlusconi è ancora al suo posto e che con lui Bersani sta già pensando di intessere DIALOGGHI E CONFRONTI!

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 11:05| 
 |
Rispondi al commento

LA MAFIA è ANCHE QUESTO ...
...per OGNI LAVORATORE !!!

A Marco Biagi venne dedicata la riforma del lavoro varata dal Governo Berlusconi bis poco tempo dopo l'attentato
(Legge 30/2003 "Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro"). I risultati di questa legge sono stati oggetto di forti dibattiti: da una parte coloro i quali la difendono, sottolineandone l'effetto positivo sul ricambio dell'occupazione, dall'altra chi la contesta ritenendo che essa abbia soltanto aumentato la precarietà dei lavoratori ed il numero di precari (ossia lavoratori senza garanzie e tutele, anche per lavori che invece ne necessiterebbero.)

La formula maggiormente discussa è quella del contratto a progetto, una sorta di lavoro non subordinato ma assimilato nel reddito a lavoro dipendente: questa formula è divenuta famosa perché utilizzata come sistema per eludere la legge ed evadere oneri contributivi e il minimo salariale sindacale previsto dal rapporto da lavoro dipendente.

Nella realtà la figura contrattuale testé delineata è stata abusivamente modificata nella sua applicazione per tramite di aziende e consulenti in cerca di facili soluzioni al vincolo di un rapporto di lavoro subordinato. In effetti, per voce dello stesso autore della legge, il prof. Michele Tiraboschi, il contratto a progetto avrebbe dovuto proprio rimediare a quella distorsione, in campo di tutela dei lavoratori, generata dall'introduzione delle CO.CO.CO. (collaborazioni coordinate e continuative). Esse, sovente, venivano utilizzate effettivamente per eludere gli obblighi normativi che disciplinano lo svolgimento del rapporto di lavoro di tipo subordinato.

Di fatto non sono mancate, nella pratica, pratiche di mutazione dei vecchi contratti di CO.CO.CO. nei nuovi contratti CO.CO.PRO. A ben leggere la norma si può intuire quanto questo aspetto sia lontano dalla volontà del legislatore e, quindi, abusivo.

- DEDICATO AI PATRIOTI IN CARCERE !
(gli ultimi italiani veri)

hasta - compatti


___ Cronache da Cogliolandia, il miglior paese degli ultimi 150 anni!

- berlusca: "L'odio ha influenzato le menti labili". Ha ragione, e si sono visti subito gli effetti in quelle di feltri, sallusti, belpietro, facci, gasparri, la russa, capezzone, cicchitto, maroni, ecc.

Ma la vita va avanti nonostante loro e...

- Si andrà all'inciucio (ops.. dialogo) berlusconi-d'alema. (questa è una cosa che avviene ogni 15 anni, diciamo che è il giubileo della politica). Le convergenze, anche questa volta, sono nette: d'alema vuole un parlamento forte con piu poteri, berlusconi vuole il potere nelle mani del presidente. Comunque d'alema ha dichiarato: "non siamo disponibili a fare leggine in favore di berlusconi". Solo contro i suoi processi!

- Inizieranno i finti lavori per il ponte. Un'opera inutile quanto un sudoku nelle mani di gasparri. Costerebbe 6 miliardi (salvo lievitazioni). Dicono che saranno soldi di privati i quali rientrerebbero con i pedaggi. L'intelligentissimo piano di rientro prevede un traffico di 100.000 veicoli al giorno. Attualmente è sui 15.000 in continuo calo. Ma allora questi "privati" sono scemi? No, se non rientrano ripiana lo stato! E chi sono questi privati? Semplice mafia-impregilo.

Un saluto da Cogliolandia e abbiate un po di pietà per noi. Qui si marcia in senso opposto...a qualunque senso: un lettore del "giornale" ha incitato berlusconi a fare le riforme per eliminare tutti i privilegi!

CARMINE D. Commentatore certificato 21.12.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe questa volta non ti capisco.
stai sottovalutando i fatti di cronaca: se un cesaro diviene presidente di provincia a napoli, e un cosentino sale alle soglie della selezione per la regione, e contemporaneamente vengono arrestati i latitanti come non mai, è proprio per un passaggio epocale della presenza criminale nella politica.
oggi il potere politico non è più alle dipendenze del crimine, ma si è passati ad una gestione diretta dello stato da parte della mafia. ha senso dunque levarsi dalle scatole anche quelle vecchie figure di latitanti che mantengono ancora l'immagine della mafia a quella del buzzurro armato.
oggi il mafioso ha giacca e cravatta ed è il potere. in questo senso la frase di Lunardi è esplicativa.
alla vecchia mafia si concede il ritorno dei capitali e dei beni, con l'ordine di sparire o di usare questi tesori per divenire la vera nuova classe imprenditoriale e dirigenziale italiana.
il progetto di secessione strisciante leghista va avanti, e prima o poi dichiareranno l'indipendenza padana lasciando il centrosud in mano a questi nuovi "dirigenti", gli unici capaci di tener buona la gente della bad company Italia (la good company, quella che uscendo si auto-risana lasciando il buco di debiti alla collettività sarà ovviamente la Patania).

capisco che il mio è uno sproloquio che difficilmente lo si leggerà fino in fondo, ma riflettete. Padania ricca e risanata da una parte e il resto sotto il dominio diretto della mafia, come i signori della guerra in eritrea, come il narcotrafficante uribe in colombia...

ernesto brando 21.12.09 11:00| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE PRESTOOOO, NE ABBIAMO I COGLIONI PIENI DI QUESTA GENTE AL GOVERNO TUTTI COMPRESI DESTRA E SINISTRA ( AHAHAH SINISTRA ) PSICONANO ATTORE , BAFFETTO LECCACULO, TROVIAMOCI IN UN LUOGO RAGGIUNGIBILE DA TUTTI PER DECIDERE DI MANDARE FUORI DALLE PALLE QUESTI MAFIOSI.

CIAOOOOOOOOOOOO E BUON NATALE A TUTTI SPERANDO CHE GESU' BAMBINO CI FACCIA IL PIU' BEL REGALO DI NATALE, QUELLO DI PORTARSI VIA LO PSICONANO LIBERANDOCI DAL MALE CHE FA'.

claudio meneguzzo 21.12.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

pasolini, in una famosa intervista a biagi, diceva che il mezzo televisivo e i media investono le persone che li usano una sapienza che non meritano, una forma di onniscienza che li rende infallibili-
quello che mi manda in bestia è che tale onniscenza si trasforma in spudoratezza.
ho sentito la settimana scorza Cruciani di radio 24, giustificare gli iscritti alla p2 dicendo che di per se stesso non significa niente.
può anche aver ragione, anche se sapere che oggi chi ha il potere viene in gran parte da quella loggia.
questo però mi preoccupa visto che quando si scava su tutti i brutti misteri d'italia la p2 ne esce sempre fuori.
Molti appartenenti, fino a prova contraria, possono essere le persone migliori del mondo.
in quanto cittadino vorrei tanta tanta più trasparenza.
ho sentito poi Cruciani affermare che alla p2 c'era iscritto pure il generale Dalla Chiesa,
ho poi guardato il video su Sgarbi. Quello in calce al post: "non toccate il soldato Travaglio"
in cui lo stesso Sgarbi, incavolato come sempre, che urla pure lui la stessa cosa: alla p2 c'era iscritto pure Dalla Chiesa.
Siccome mi vanto di non credere mai a scatola chiusa perchè parla un personaggio, mi sono ricordato che mesi fa ho visto un'intervista, non mi ricordo bene a chi, (non sono come quelli che non hanno mai dubbi) credo comunque fosse a Nando Dalla Chiesa.
L'intervistato disse che al generale fu offerta l'iscrizione ma egli la rifiutò sdegnato ed anzi rimase malissimo quando seppe che che vi aveva aderito il fratello.
sono andato a consultare la lista pubblicata in vari siti
e vi ho trovato un generale Dalla Chiesa,
il cui nome di battesimo non è Carlo Alberto.
Tanto per la precisione.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 21.12.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono trascorsi tre - quattro giorni dalla proposta oscena di dialogo di Dalema con Berlusconi.
Bè il quotidiano LaRepubblica sta pian piano ammorbidendo l'opinione delle persone con degli articoli fintamente equidistanti.
Li tradisce però un fatto, non fanno fare commenti ai loro lettori. Di solito anche per le notizie più idiote danno la possibilità di commentare, in questo caso no!.
Il perchè, ripeto, è chiaro! Cercano di far passare piano piano come una proposta quasi normale la sconcezza democratica sparata da Dalema.
Ci vogliono far digerire anche questa!!!!.
Dov'è la libertà di parola in questo caso????.
Saluti

Emile Zola (comunardo), Roma Commentatore certificato 21.12.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

correva l'anno 1860 quando garibaldi dissa al rè
maestà l'italia è fatta ora mancano gli italiani....si perchè ora? altro che frutta siamo
nella m...a

paolo patini 21.12.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Volete sapere fino a dove arriva il MARCIO in Italia?
Leggete "Il caso Genchi" Aliberti editore.Con soli 20 euro sarete dei cittadini informati e meno manipolabili.

Il problema e' che ai primi posti delle classifiche di vendita dei libri c'e' sempre BRUNO VESPA,l'insetto di Porta a porta...

Certo,Vespa e' piu' rassicurante,non fa pensare,riflettere,vende un prodotto...invece "Il caso Genchi" regala uno squarcio autentico sull'illegalita',la disonesta',la mafiosita',l'omerta',la connivenza marcia di parte delle istituzioni,della politica.Gli intrecci asfissianti tra massoneria(inchiesta Why Not),politica e istituzioni.

Spiega poi i gia acclarati legami tra la genesi di Forza Italia e i Graviano,Spatuzza e Fininvest.

Legami gia'conosciuti da anni (altro che menzogne mediatiche di Travaglio e Santoro...).

Poi c'e' la parte marcia della magistratura che blocca le indagini quando i personaggi da indagare sono2amici2 e preferibilmente di sinistra.

Poi c'e'Mastella che fa scoppiare il caso Why Not,suo figlio in contatto con uno dei carabinieri che ricattavano Marrazzo...

poi c'e'il "beato" Rutelli presidente del Copasir,rulo che ora viene proposto a D'Alema...

E' una miniera di informazioni...

Ma certo non e' Bruno Vespa.

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 21.12.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento

sentite in giro...

il cerotto sulla faccia del premier,sara' la Sacra Sindone 2....
--------

...visto che non gli hanno dato il Nobel,ha messo su' la fiction dell'attentato,così gli daranno l'Oscar....
--------


aggiugno....siamo alle COMICHE FINALI...

Gianfranco Fini

--------

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.12.09 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,+

sono pienamente d'accordo con te...
E ridagli agli americani...hanno rovinato il mondo con il loro modello consumistico sfrenato.
E ora piangono..
Bene hanno fatto i Cinesi e gli Indiani a mandarli in culo a Copenhagen.

E' il modello americano che è finito ed ha finito appunto di rovinare il mondo.

In fondo che cos'erano e cosa sono i famosi neocon americo/texani con i testa i vari Reagan Bush se non un Associazione Mafiosa dedita allo sfruttamento intensivo del petrolio.
Non ci siamo scordati delle famigerate 7 sorelle.
E chi erano queste 7 sorelle se non il cartello yankee delle Compagnie Petrolifere che hanno soggiogato il mondo fino ad oggi e forse continueranno a farlo per altri 30 o 40 anni.

La Mafia italiana è solo una piccola affiliata, forse la più famosa e la più viscida perchè è nelle istituzioni politiche italiane ma non si discosta molto dalle altre ed in primis da quelle 7 sorelle yankee..

Sarà una dura lotta..

Saluti,
Gianluca Visca

gianluca visca visca, firenze Commentatore certificato 21.12.09 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Fronte unico : Di Pietro, De Magistris, Travaglio, Grillo, Il Popolo Viola, Genchi...Ognuno vale uno, ma tutti insieme siamo il futuro.

Paolo FALCOLINI 21.12.09 10:50| 
 |
Rispondi al commento

si sono daccordo! la mafia esiste perché esistono gli italiani.Se ci sono politici balordi é perché noi gli abbiamo eletti. Noi stessi siamo mafiosi é dobbiamo riconoscerlo anche nelle piccole cose di ogni giorno come per esempio andare a un ufficio comunale..."ah guarda l´ho un amico ci pensa tutto lui"....o cambiamo mentalitá o come detto giustamente bisogna conviverci.io da romano che vive da 20 anni in Austria ci ho messo molto a cambiare la mia mentalitá da "che-me-frega-tanto-io-sto-bene" a "se-stiamo-bene-tutti-sto-meglio-io". Combattere i politici é una battaglia contro i mulini a vento. Bisogna prima cambiare la mentalitá delle persone. Rieducarle, cancellare quello che abbiamo imparato dalle generazioni precedenti.
Vorrei concludere con un altro argomento che forse fará pensare molti italiani. Quello dei rifiuti. Quí in Austria si paga a Busta (quelle nere grosse) ogni busta costa 5 Euro e vengono ritirate ogni 15 giorni!!!! nel sacco nero ci vanno solo i rifiuti non riciclabili che sono qualli a pagamento riciclare é gratis, quindi piú ricicli meni paghi automaticamente! smaltimento di rifiuti speciali come olii, pneumatici e frigoriferi etc si paga tutto ed é anche caro, ma nessuno si lamenta e nessuno butta materassi e calcinacci dietro casa!.
ed ancora...un italiano ha buttato una busta in montagna la polizia ha aperto la busta ed ha trovato una lettera intestata a lui, multa salatissima. Mi ha detto "che stronzi questi austriaci!". Frane, valanche e innondazioni forse avvengono piú che in Italia, ma non ci sono favoritismi se non si puó costruire non si costruisce. la sicurezza e l´ecologia sta al primo posto. L´Austria la natura se le mantiene bene e si vede! leggere le statistiche non serve bisogna venire qúi per capire.

mauro Monderna 21.12.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

In una delle foto del "d'uomo ferito" si vede che il fazzoletto nero non é un fazzoletto ma un sacchetto di plastica nero, quelli della monnezza, quelli che si dovrebbero usare per raccattare le cacche dei cani. Che ci faceva lo psiconano con un sacchetto di plastica nero?, portava a spasso il cane?, aveva dentro un po di sangue e interiora da spalmarsi sulla faccia?

giovanni Pascoli Commentatore certificato 21.12.09 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Lasciamo perdere "L’attacco alla magistratura da parte del Governo esalta la mafia", quando 9 giudici su 10 si "scordano" di firmare gli atti sui processi alla mafia.
Però non è vero che La mafia esiste perche' esistono gli italiani, la mafia esiste perchè siamo esseri umani, l'animale più corrotto egoista e bastardo del pianeta!!!

mirko lavezzo 21.12.09 10:35| 
 |
Rispondi al commento

A sua altezza silvio.puoi fare un errore solo se hai un piano,a quel punto sai dove hai sbagliato.io non faccio piani,non facccio progetti,vado avanti a fare ciò che accade al momento.E ciò che accade va assolutamente bene,perchè non c'e modo di giudicare,non c'e criterio,ne pietra di paragone.questa è libertà.un nativo italiano riserva veneta.

simone tomat 21.12.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Questo Governo è passato sostanzialmente dallo sbattersene il cazzo delle fasce piu' deboli, al depredarle.

A proposito di odio:

"Il peggior peccato contro i nostri simili non è l'odio, ma l'indifferenza: questa è l'essenza della disumanità." George Bernard Shaw.

Buongiorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 21.12.09 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me ad avvalorare tutte le dietrologie possibili sul nano-presidente è il fatto che è bugiardo anche quando dice buongiorno!!!

Anton Tchutcerthaler (maia bassa) Commentatore certificato 21.12.09 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Il Troppo Potere del Nano?(che si fa fare gli 'attentati' su misura? piccoli piccoli?... Un pò di rosso sul viso, tante foto sul predellino...e via!...col consenso in crescita degli italioti creduloni e con i messaggi commossi da tutto il mondo...)

Il suo troppo potere...dicevo?

D'Alema, Rutelli, Veltroni, tanto per citarne solo alcuni.

Avete MAI SENTITO UNO DI QUESTI 'OPPOSITORI' dire una sola parola che fosse una, sulla sua appartenenza alla P2?....Sull'origine oscura delle sue fortune?...sui tanti processi PRESCRITTI e non con assoluzione?...e così via?...

in un PAESE NORMALE, sarebbe bastato portare a CONOSCENZA dell'opinione pubblica un decimo di queste VERITA' per escludere anche un re da qualsiasi incarico pubblico...

ESSI...quelli qua sopra...NON SE LO SONO MAI NEANCHE SOGNATO DI DIRLO AGLI ITALIANI!...
ANZI...QUANDO HANNO POTUTO L'HANNO PURE FAVORITO!.

E' SINISTRA QUESTA?...E' OPPOSIZIONE QUESTA?...

Qualcuno ha detto..."se non puoi convincere il nemico a passare dalla tua parte...abbattilo...e se non puoi abbatterlo... COMPRALO".

A volte mi chiedo...quale di queste strade si sta percorrendo per avere 'questa' sinistra.

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Off Topic x un sano relax

http://www.icompositions.com/music/song.php?sid=129846

http://soundclick.com/share?songid=8506069

Been Winter

Gennaro Giugliano uses

4 Exs 24 Sampler,Es2 Synth,PPG 2v Synth,Arturia Prophet V Synth,Fm8 Synth, Various Effects Logic 9 express

Buon ascolto e download

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 10:26| 
 |
Rispondi al commento

La politica del "Terzo grado di giudizio" che ha preso piede sono il italia, va disintegrata al piu presto.

NON si puo' aspettare anni il terzo grado (anche se pure fossero solo 6) e lasciare liberi di amministrare i nostri soldi e i nostri diritti persone sospettate di legami con la mafia.

una delle prime proposte del moVimento....dovrebbe essere:

"E' fatto obbligatorio per QUALUNQUE soggetto fisico o giuridico, che percepisca denaro, concessioni o altro da parte dello stato o da enti preposti dallo stato stesso, esibire un "Certificato antimafia". Tale certificato antimafia dovra' essere rinnovato ogni Sei mesi, la mancanza dello stesso implica la cessazioni dei rapporti con lo stato"

Naturalmente i politici sono INCLUSI!

PS...al soggetto Fininvest...secondo voi il certificato antimafia gle lo danno?

PS...il soggetto giuridico PDL nato da FORZA ITALIA...potrebbe avere se lo richiede il certificato antimafia?

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 21.12.09 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Lo ripeto per l' ennesima volta, siamo un paese in putrefazione. La mafia è al governo e si sta organizzando per prendersi tutto, esercito compreso. Se non si fa qualcosa entro qualche mese, piomberemo nel medioevo e ci sbatteranno fuori dall' Europa per manifesta dittatura. Per di più quei cafoni dei leghisti stanno inventando nuove regole per limitare la libertà di manifestazione. Mi meraviglio come possa il PD , per le cui primarie ho votato, accingersi ad interloquire con questi banditi, il cui unico scopo è quello di metterlo in quel posto ai suoi stessi sostenitori. Caro Bersani ma come puoi pensare di fare accordi fedeli alle nostre istituzioni con questi 4 delinquenti? Come farai a spiegarlo a chi contava sulla tua buona fede? Pensaci bene prima di sederti al tavolo con certi farabbutti ,perchè potresti trovarti da solo senza più nessun partito alle spalle.

billy tidona 21.12.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

E’ confermato che il 52% dell’elettorato di Berlusconi non ha titolo di studio o al massimo possiede una licenza elementare. Dei restanti, circa il 26% ha una licenza media inferiore mentre il 18% un licenza media superiore. In fine solo un misero 3% ha una laurea. Quello che scrivo è tutto provato da un sondaggio del Corriere della Sera. Berlusconi non è un fesso. Sapeva di dover “parlare a quel ragazzino di prima media che non siede nemmeno al primo banco”. La conoscenza rende liberi. L’ignoranza rende schiavi.

http://www.byteliberi.com/2009/12/qual-e-il-titolo-di-studio-dellelettorato-di-berlusconi.html

http://www.sondaggielettorali.it/asp/visualizza_sondaggio.asp?idsondaggio=667

Sarebbe interessante anche fare un sondaggio sui vari trolls..chi si offre? Ma siate sinceri non come il vostro padrone.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nella sezione CULTURA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! del corriere

Cinema: incassi, 'Natale a Beverly Hills' subito al primo posto

21 Dicembre 2009 09:51 CULTURA E SPETTACOLO

ROMA - Anche quest'anno il 'cinepanettone' sbanca il botteghino. Nei primi tre giorni di uscita, 'Natale a Beverly Hills' ha fatto incassare 3 milioni 472 mila euro ed e' salito subito in testa alla classifica. Al secondo posto, la commedia di Leonardo 'Pieraccioni Io & Marilyn', mentre 'A Christmas Carol', il cartone della Disney ispirato al 'Canto di Natale' Dickens, nelle sale da tre settimane, si piazza al terzo posto battendo l'altro cartoon disneyano 'La principessa e il ranocchio'. (RCD)

Capite ora perché è meglio fare la valigia e andare???

Anto Di Commentatore certificato 21.12.09 10:17| 
 |
Rispondi al commento

analisi perfetta: il discriminante potra' essere solamente la coerenza! I quaquaraqua' non li consideriamo:sono la feccia degli opportunisti, quelli che sempre e comunque galleggiano, i sostenitori dei vincitori, i cortigiani di corte! Gli uomini sono per loro natura appunto coerenti, e quando il vento cambia pagano in prima persona il loro conto senza se e senza ma! Resta la grossa massa degli omuncoli, che si nascondono dietro il paravento dell'ipocrisia, incapaci di morire per le loro convinzioni, ma capaci di morire per le convinzioni di altri; convinti che dette convinzioni siano le loro!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi: ''Se si dice che sono mafioso, tiranno o stragista qualche mente labile ci crede...''
(ing)

====================

L'ultima battuta dell'anno?
O solo una delle tante?

Ora siamo anche psicolabili?

Roba da non credersi!
Ma quanto "ci ama" il nostro premier?

cettina. .., isola Commentatore certificato 21.12.09 10:14| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 21/12/2009
BEPPE FAI PRESTOOOOOOOOOOOOOOO APRI IMMEDIATAMENTE LE ISCRIZIONI AL MOVIMENTO A 5 STELLE, NON SE NE PUO' PIU'.
COME SAI IL SULTANO si sta abbraciando con DELEMIX, E con l'aiuto del bel PIER CASINO SIAMO tutti inc...i.
VOGLIAMO AIUTARE VERAMENTE L'ITALIA, ALLORA DIAMO VOCE ALL'ONDA VIOLA, HA DI PIETRO, AL MOVIMENTO A 5 STELLE, FACCIAMO UN PROGRAMMA CONDIVISO, scegliamo giovani intelligenti con senso dell'onore ed onesti propensi al sacrificio di servire il paese ed il popolo e presentiamoci su tutti i fronti, solo così avremo un margine di salvezza.
BEPPE METTI IN MOTO IL PASSA PAROLA E CON L'AIUTO DI TUTTI CE LA FAREMO, AMICI DEL BLOG E DELLA RETE FACCIAMO UN RADUNO PER DISCUTERE DELLA SALVEZZA DEL PAESE, PER TROVARE UN PROGRAMMA CONDIVISIBILE E DAR VITA AL MOVIMENTO CONTRO LA CASTA.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 21.12.09 10:12| 
 |
Rispondi al commento

TANTE CASUALITA' SULL'AGGRESSIONE.

1) Berlusconi cammina e il lancio avviene proprio quando arriva vicino alla macchina. Sarà un caso.

2) c'è una guardia del corpo che fa cenno a tartaglia. Sarà un caso.

3) c'è un microfonista accanto a tartaglia che gli dice qualcosa prima del lancio. Sarà un caso.

4) il cameramen che segue berlusconi da mezz'ora senza staccarlo un sec., improvvisamente cambia inquadratura 1 secondo prima. Sarà un caso.

5) prima di entrare in macchina berlusconi non sanguina. Sarà un caso.

6) gli danno una busta nera, invece che un più comune fazzoletto bianco. Sarà un caso.

7) in macchina l'assistente ha uno strano oggetto con cui tocca berlusconi in faccia. Sarà un caso.

8) rainews24 oscura il viso di berlusconi dentro la macchina. Sarà un caso.

9) contro ogni misura di sicurezza berlusconi riesce dalla macchina per farsi vedere, questa volta sanguinante. Sarà un caso.

10) il sangue è inspiegabilmente già rappreso dopo 1 minuto, nonostante i medici dicono che abbia perso mezzo litro di sangue. Sarà un caso.

11) contro ogni legge di gravità, la camicia è completamente pulita. Sarà un caso.

12) una guardia del corpo ha pronto un pannello nero per proteggere il viso di berlusconi. Sarà un caso.

13) dove è finita la statuetta? Sarà un caso.

14) perché non è stato licenziato nessuno della scorta né fatto un disappunto al ministro degli interni?. Sarà un caso ...oppure più probabilmente è perchè berlusconi è buono e prova amore per tutti.

Guy_ Fawkes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 10:11| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mafia continua ad esiste perchè è tutelata da chi comanda. Se non si scompone il sistema perverso di chi comanda questo paese, non si può scomporre neanche tutti i sistemi che ci sono sotto. Ritorniamo sempre agli stessi discorsi. Se gli italiani continuano a rivotare sempre gli stessi che non fanno altro che gettare il fumo in faccia alla gente dalla mattina alla sera, non cambierà mai niente. Se gli italiani continuano a piegarsi ai piedi di chi comanda per riceverne qualche perlina colorata o qualche briciola in cambio, non cambierà mai nulla. Se in questo paese, il popolo che dovrebbe essre sovrano è diventato servo o cliente di chi è stato messo al comando per rappresentarlo, le cose non cambieranno mai. Quindi, cerchiamo di valutare la situazione e di allontanarci da chi non fa altro che venderci frottole e danneggiarci. Questo paese è diventato un circo a cielo aperto.

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

D'Alema fa parte di quella categoria di stronzi che amano galeggiare sull'orina dei media di regime . Se non ci esistesse si drovrebbe parlare del manutengolo di Eridano il Bifolco sottoscrittore e custode del lodo Alfano.
In questo contesto il mangia merdame destroso è convinto che i cesso-leghisti siamo migliori della stalla ,mentre scorazzano nel letamaio dal quale provengono.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 21.12.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI: FIGLIO PIER SILVIO, HO AVUTO PAURA
"Ho avuto paura quando l'ho visto in tv". Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, in un'intervista al Corriere della Sera racconta il suo stato d'animo dopo l'aggressione subita dal padre, Silvio Berlusconi. "Quando in tv domenica ho visto mio padre con il volto insanguinato a Studio Aperto ho avuto davvero paura", ricorda Pier Silvio, condividendo il giudizio gia' espresso dal padre: "l'aggressione - spiega - e' figlia di un clima politico deprecabile che e' sotto gli occhi di tutti e che spero contribuisca a rendere meno drammatico".

Quando andavi a scuola con mangano non avevi paura? Quando i mafiosi per colpa di tuo padre volevano tagliarti la testa ed esporti in piazza duomo, non avevi paura?!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 10:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.italiaterranostra.it/?p=2536

Navi di veleni: ecomafie di Stati e multinazionali del crimine
Pubblicato da: adminPubblicato il: 29 ottobre 2009

di Gianni Lannes

Come si fa a smaltire un carico di rifiuti tossici e magari radioattivi? Elementare Watson: basta stivarlo su una nave in pessime condizioni e poi venderlo a qualche signore della guerra che in cambio chiede solo una buona partita di armi. Oppure comprare una carretta e affondarla insieme ai veleni. Dunque, si acquista un mercantile, si imbottisce di rifiuti pericolosi dichiarando un carico di materiale innocuo e, infine, si inabissa il natante o almeno si tenta; male che vada il relitto viene abbandonato alla deriva. Soltanto negli ultimi 25 anni sono state affondate misteriosamente circa una sessantina di navi nei mari a ridosso della penisola italiana (in particolare Tirreno, Jonio e Adriatico); ma la stima è errata per difetto, anche se soltanto i Lloyd’s di Londra ne certificano 40. Si tratta di imbarcazioni in condizioni disastrose da far sparire sia per truffare le compagnie assicurative sia per smaltire illecitamente sostanze pericolose. Parecchie di queste navi sono state utilizzate prima dell’inabissamento, sia per portare rifiuti verso paesi del Terzo mondo sia per il traffico di armi. La concomitanza fra lo smaltimento illecito di rifiuti e il traffico di armi appare ormai come un dato fondante e svela lo scenario di un doppio coinvolgimento della mafia, ma soprattutto di governi, multinazionali e faccendieri in particolare dei nostri servizi segreti (ex Sismi e Sisde). Ecco un esempio a portata di binocolo. Un ras bellico di un paese africano (ad esempio la Somalia) ha bisogno di molto denaro per comprare armi e munizioni per equipaggiare le proprie milizie; per questa ragione viene contattato dai trafficanti, sovente in alta uniforme.

(continua al link)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Se non cambiamo ognuno di noi nel proprio ambito familiare e lavorativo non cambierà mai niente.

Sandra Mislej 21.12.09 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, tutto giusto quello che dici tranne una cosa: La auto della polizia e dei carabinieri sono a secco solo quando si tratta di salvaguardare la vita dei cittadini ma appena fa buio devi vedere come hanno il serbatoio pieno per andare a caccia di chi si apparta con una lucciola....!!!
Ciaooooo!!!!

Rino Macedonio 21.12.09 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Non so se questa Lettera( o sarebbe meglio dire 'denuncia') centri qualcosa col post di Beppe, ma penso valga la pena riportarla:
L'ho trovata nei commenti al post di Marina qui accanto, dove racconta del suo regalo 'povero' rifiutato. A me questo commento che riporto ha fatto commuovere...

"LETTERA DI NATALE

CARO BABBO NATALE, VISTO CHE IL GOVERNO NON FA NIENTE, TROVA UN LAVORO PER PAPÀ COSÌ SMETTE DI LITIGARE CON LA MAMMA CHE VISTO CHE FA UN LAVORO NERO NON PORTA A CASA ABBASTANZA PER MANGIARE. FA CHE MIO FRATELLO, MORTO IN UN INCIDENTE SUL LAVORO DOPO ANNI DI PRECARIATO IL PRIMO GIORNO DI LAVORO SIA CONTENTO IN CIELO, IL SUO DATORE DI LAVORO È STATO TANTO BUONO E SICCOME SIAMO STATI BRAVI A NON FARE LA VERTENZA HA PAGATO LE SPESE DEL FUNERALE. FA GUARIRE IL MIO FRATELLINO CHE HA UNA BRUTTA MALATTIA, LA USL HA DETTO CHE IL FATTO CHE VICINO CASA C'È UNA FABBRICA DOVE MUOIONO TANTI OPERAI NON CENTRA CON LA MALATTIA DEL FRATELLINO E QUANDO SARÀ GRANDE POTRÀ ANDARCI PURE LUI A LAVORARE SE CAMPA ABBASTANZA. PER QUESTO NATALE VOGLIO PER REGALO UN CENONE DA SOGNO CHE A CASA NON CI RICORDIAMO PIÙ DA QUANTO NON LO FACCIAMO, COSÌ INVITIAMO ANCHE I NONNI CHE CON LA PENSIONE CHE HANNO SONO STANCHI DI SUCCHIARE IL PANE RAFFERMO, E SE PUOI FACCI AVERE UN ANTICIPO ANCHE OGGI, CHE HO UN LANGUORINO PURE ORA CHE TI SCRIVO.

...

Dedico questa lettera, che non so chi l'abbia scritta, al Disonesto di Arcore che dice che la crisi è passata e che noi ne stiamo uscendo 'meglio degli altri'...

Dino Colombo Commentatore certificato 21.12.09 09:58| 
 |
Rispondi al commento


Berlusconi ha avuto il suo buon Natale .

Mi chiedo perchè D'AlEMA e soci e gli ominicchi
PD siano immuni da tonnellate di pattume e
non siano sommersi di cacca dalla loro base.

Sono tutti venduti?

Sono anch'esso un partito virtuale?

Dove è chi vota le prese per il culo delle
primarie ?

IL PD sembra la nuova DC ......catto-buonismo
mielato e per la corruzione sistematica il PSI

In aggiunta confusi " sessualmente "

VERGOGNA PD !

pasqual z., parigi Commentatore certificato 21.12.09 09:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=927

Inceneritori di rifiuti: 4 sindaci latitanti
Pubblicato da: adminPubblicato il: 14 luglio 2009

di Maria Lucia Tummolo

Il 9 Luglio ad Orta Nova il giornale web Terra Nostra si è presentato ai cittadini. Invitati ma assenti senza giustificazione alcuna, dopo l’attentato al direttore, ben 4 sindaci (Moscarella, Palomba, Monaco e Silba) su 5 invitati (presente solo Pandiscia, sindaco di Ordona sempre molto disponibile verso le iniziative di ‘’Terra Nostra’’). I rappresentanti istituzionali di 4 dei 5 Reali Siti hanno offerto come al solito un bell’esempio: insomma hanno dato modo all’opinione pubblica di valutare quanto sia profondo il loro interesse per le problematiche ambientali. Come si potrebbe interpretare la loro vistosa assenza? Disinteresse, insensibilità, negligenza o un volersi sottrarre ad un impegno pubblico per salvaguardare il territorio, dove pur loro stessi vivono? Discutere pubblicamente spaventa perché impegna, confrontarsi poi con soggetti che non hanno padroni terrorizza. Meglio evitare situazioni imbarazzanti. Viene spontanea una domanda semplicissima e non serve nemmeno impegnarsi molto per trovare una risposta, poiché emerge da sola altisonante e scandalosa e non c’è neanche bisogno di vestirla di parole tanto è forte. Dunque, se ciò che fanno i nostri amministratori per l’Ambiente è lecito, se i loro intenti servono per combattere la pirateria ambientale, da qualunque parte essa provenga, da reati commessi da ignoti o reati i cui mittenti spesso sono proprio le Istituzioni (l’Italia è stata ammonita innumerevoli volte dall’Unione Europea proprio per i reati ambientali), come mai si sottraggono ad un confronto chiesto dai loro stessi cittadini?

(continua al link)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un po' di verita'.

Si incomincia a comprendere e a capire come funziona la nazione in cui viviamo e siamo nati.

Be' e allora cosa ci resta da fare?

Per mio padre che ha lavorato tutta la sua vita alzandosi alle 4.30 ogni mattina per andare all'Alfasud di Pomogliano D'arco e come lui ce ne' sono tanti e tanti altri , persone che hanno l'ONESTA' nel sangue.

Che cosa ci resta da fare?
Come sradicare eliminare la disonesta' , la violenza, la corruzione che infesta l'Italia?

Salvatore Ricci 21.12.09 09:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=603

Mafia: attentato incendiario al direttore di Terra Nostra
Pubblicato da: direttorePubblicato il: 2 luglio 2009

Dopo una minaccia di morte di stampo mafioso, alle 00.45 del 2 luglio un attentato incendiario ha distrutto l’automobile (non assicurata contro gli incendi) del direttore di Terra Nostra. Il giornalista Gianni Lannes si batte da anni per la legalità e la giustizia, contro le mafie d’ogni latitudine. Si teme per la sua vita. Stamani il deputato Leoluca Orlando ha sollecitato il Governo ed il prefetto di Foggia, Nunziante, ad assicurare protezione al temerario cronista. Lo stesso Orlando h presentato sul caso un’interrogazione parlamentare al presidente del consiglio dei ministri ed al ministro dell’Interno.

Il video dell’attentato su www.italiaterranostra.it ------> http://www.italiaterranostra.it/?page_id=296

Il video dell’attentato su TerraNostraVideo channel ------> http://www.youtube.com/watch?v=t9KWBg-wVBM

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Esistono persone ricattabili ne è esempio il caso Marrazzo, è possibile che possa succedere anche con D’Alema? Ci sarà un motivo se aiuta sempre Berlusconi.

Fabio Burzacchi 21.12.09 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ieri sera in un programma della televisione tedesca, un sottotitolo annunciava che i consensi nei confronti del Dio supremo dell'amore, dopo il lancio del duomo, sono aumentati.
Questa e`una delle tante conferme, qual'ora ce ne fosse stato bisogno, che il popolicchio italidiota e`e sara`di merda

Enzo Santini 21.12.09 09:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Di certo non si può continuare per altri 150 anni con la barzelletta, sempre meno credibile della lotta alla mafia. La mafia esiste perché esistono gli italiani, dobbiamo farcene una ragione o cambiare noi stessi."

Il fatto è che se certe cose le dice Beppe Grillo va tutto bene, ma se le dice un pinco pallino qualunque viene emarginato. Alla gente piace farsi sentir dire tutto ciò che rientra nelle loro vedute e tutto quello che rientra nei propri interessi. Se cominciamo a dire come stanno realmente le cose, allora ti sono tutti contro. Non va bene così cari italiani! Guardiamo prima di tutto al modo di essere dell'italiano medio. E' ovvio che non sono tutti uguali, ma se oggi abbiamo certi risultati in questo paese, un motivo ci sarà. Non vi pare? Non ditemi che la colpa è solo di quei quattro furbetti del quartierino che comandano. Gli italiani non c'entrano nulla in tutto questo?
Io ho sempre detto che se vogliamo cambiare il paese, dobbiamo cambiare prima noi stessi. Deve cambiare prima la mentalità della gente. Io continuo a vedere gente che nonostante veda che questa società finisce sempre più nel degrado, se ne fregano e fanno finta di nulla. C'è gente alla quale piace vivere con la mente su altri pieneti. L'ipocrisia non fa bene a nessuno. Ho capito che all'italiano medio piace fare la bella vita con tutto il resto della predica che c'è dietro, però, diamoci una regolata! In questo paese sembra che tutto ciò che è illecito e lontano dalla moralità, sia diventato uno status symbol. Oppure bisogna per forza apsettare lo schianto per capire come funzionano le cose?
Se c'è ancora gente che non sa, bisogna metterla al corrente di quella che è la realtà in questo paese. Non possiamo sempre dire che quello che dicono i Travaglio, i Grillo, i Di Pietro ecc. è tutto vero, però poi si ritorna sempre al punto di partenza.

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 09:41| 
 |
Rispondi al commento

La mafia esiste perchè è uno strumento del Nuovo Ordine Mondiale che mira a globalizzare il mondo in uno stato fascista da secoli e ora ci sta raggiungendo i risultati finali. Grillo l'Europeista, forse inconsapevolmente, fa il gioco del NWO alimentando la necessità di un'europa a controllo centrale e un'Italia disgregata e appaltata. Invece di credere ai blu, ai rossi o ad altri Guru mediatici informatevi e vi accorgerete che le marionette sono controllate dall'alto

Alessio Giorgi, Chiavari Commentatore certificato 21.12.09 09:33| 
 |
Rispondi al commento

La mafia potrebbe vincere perchè è il modello primordiale della gestione del potere, perchè sotto lo strato civile dell'essere umano vi è un predatore, perchè assicura protezione più di un qualsiasi apparato statale.
Ma allora, dobbiamo deporre le armi della ragione e consegnarci al nemico (della ragione)?
Per quanto mi riguarda, finchè avrò vita, non mollerò.
Anche se essere mafiosi diventa una condizione "naturale", anche se mi porta agi e ricchezze, anche se mi toglie di torno tutti i problemi, anche se mi conviene.
Per tutti i calcoli del mondo io mafioso non lo diventerò mai!

M. Mazzini 21.12.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=1634

Berlusconi Silvio uguale Cosa nostra
Pubblicato da: adminPubblicato il: 14 settembre 2009


Marcello Dell’Utri è il mediatore tra gli interessi di Cosa Nostra e Berlusconi Silvio. Lo sostengono i giudici di Palermo in una esemplare sentenza di condanna (in primo grado, datata 11 dicembre 2004) a nove anni di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Presunzione d’innocenza fino al terzo grado, d’accordo, ma il braccio destro di Berlusconi Silvio – che non ha scontato un giorno di galera mentre il socio Cinà Gaetano condannato a 7 anni giace in gattabuia – ed è stato eletto senatore alle recenti elezioni, per legge non poteva addirittura candidarsi. Ora è a piede libero come il suo padrone, gode dell’immunità parlamentare e incassa esentasse 15 mila euro netti al mese sborsati dai contribuenti, vota le leggi sulla “giustizia” fai da te e si fa beffe dell’ormai defunto Stato di diritto. Cari italiani a quando un sussulto di dignità per cacciare via questi criminali in doppiopetto? Una soluzione a portata di mano per costringere il piduista Berlusconi Silvio (iscritto nel 1978 alla loggia deviata del fascista Gelli Licio con numero di tessera 1816) – quantomeno per indegnità morale – a rassegnare le dimissioni da presidente del consiglio? Semplice: uno sciopero generale ad oltranza che paralizzi il Belpaese. Che ne dite? Ci proviamo… Nel frattempo: SU LA TESTA!


Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:29| 
 |
Rispondi al commento

stando ai fatti, e vedendo i filmati, credo che
nell'imbarazzante teatrino di milano,ci abbiano
guadagnato solo loro la casta,in questa occasione in un paese civile sarebbe dovuta scattare una
inchiesta da parte della procura della città da
bere,fatta da cento maggistrati vista la portata mediatica dell'evento ai danni del primo ministro
ritenendo possibile un attentato alla nazione.
i filmati ci sono, tutti da analizzare da mille posizioni,il microfonista parla col zagaglia, la scorta sembra non esserci, ci sono filmati avvalorati da anche dal buon fido,poteva perdere un occhio e la camicia era
piena di sangue, ha perso 1/2 litro di sangue,
una serie di falsità inaudite atte a plagiare
l'opinone publica,non da ultimo l'inciucietto.
richiedo a chi ha fatto comodo il zagaglia?
l'Italia è ancora in democrazia? è in ostaggio
di questi signori? ce da riflettere con serenità

galletti claudio 21.12.09 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Come mi raccontava un mio amico del Sud:
"Alfo' qui si fanno affari voi non li fate al Nord?
Se vogliamo chiamare gli affari Mafia allora la Mafia sono gli affari!?"
aye aye captain

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 09:26| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=1558

Grazie ai mafiosi di Stato
Pubblicato da: adminPubblicato il: 6 settembre 2009

di Gianni Lannes

Ringrazio i mafiosi insospettabili che siedono nelle istituzioni e vanno la domenica a messa per aver ordinato gli attentati e le intimidazioni perpetrate nel corso dell’estate appena tramontata. Ringrazio gli affaristi d’ogni risma che stanno distruggendo definitivamente il Mezzogiorno d’Italia e con esso la qualità di vita delle popolazioni. Ringrazio il presidente del consiglio ed il ministro dell’interno per non aver ancora risposto a distanza di due mesi all’interrogazione in merito di Leoluca Orlando. Ringrazio Berlusconi e Maroni per non aver disposto la protezione della mia famiglia, ma aver prontamente dato una scorta a quell’esibizionista di Sgarbi. Ringrazio il podestà di Orta Nova in odore di criminalità organizzata, Giuseppe Moscarella per aver tentato in ogni modo e maniera, ma comunque infruttuosamente di impedire la realizzazione di una conferenza pubblica nel luogo in cui la zampa mafiosa ha alzato il tiro. Ringrazio gli “amici” spariti dalla circolazione subito dopo il peggio e tutti quelli che se la sono cavata al massimo con un messaggio telefonico di “solidarietà” a parole. Ringrazio tutti coloro che hanno provato a rendermi la vita impossibile in questi tre mesi. Ringrazio l’autorità giudiziaria che brancola sempre nel buio quando si tratta di assicurare alla giustizia i “potenti” di turno. Ringrazio il partito unico del conformismo ormai predominante. Ringrazio gli indifferenti, gli apatici, i menefreghisti, gli invidiosi e i voltagabbana. Ringrazio lo Stato e i meridionali omertosi per aver assoggettato la nostra terra alle mafie. Ringrazio questa Italia volgare degli scandali a ripetizione, della corruzione dilagante, del gioco d’azzardo incentivato dallo Stato, delle vallette a buon mercato, del clericalismo accattone, dell’informazione venduta al miglior offerente senza etica né regole. (continua)



È chiaro che Berlusconi non ha messo da parte l’assoluta priorità che assilla i suoi pensieri: la via d’uscita parlamentare ai processi che lo riguardano.
Questa è il vero problema del Paese ed è per questo che tutti lo votano perchè lo amano e non vogliono che finisca processato e condannato e sostituito , sarebbe la fine per gli evasori fiscali, per i corruttori, per gli affaristi della politica, per i furbi, per gli opportunisti, per i servi lautamente stipendiati, per la RAI, Mediaset, mafia, Chiesa, insomma sarebbe la fine di questa Italia , ultima avmposto della amoralità, volgarità, arroganzanza e stupidità.
Non mi riconosco in questa Italia maledetta .

cesare beccaria Commentatore certificato 21.12.09 09:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=1541

Bombe italiane all’uranio impoverito sull’Afghanistan
Pubblicato da: adminPubblicato il: 4 settembre 2009

di Gianni Lannes

La Nato fa ancora stragi di civili – compreso un bambino – in Afghanistan, grazie anche alla complicità italiana, trasversale a gran parte degli schieramenti politici. Gli affari di Stati e multinazionali calpestano i diritti dell’umanità, le leggi internazionali e annullano il futuro di intere generazioni. Danno collaterale continuo o meglio barbarie occidentale: resistenti e pacifici esseri umani continuano a pagare il prezzo della guerra in termini di morti, feriti e malattie fisiche e mentali. Il cartello che lo reclamizza recita: «Low cost, hi volume production». L’oggetto pubblicizzato è un esemplare del Jdam (una sigla che sta per Joint Direct Attack Munition, munizione interforze per attacco diretto) o più semplicemente, un missile a caduta libera di ultima generazione. E’ il contributo “made in Italy” all’ultima guerra degli Stati Uniti d’America. In Afghanistan e non solo gli Usa hanno sperimentato nuove tecnologie militari a suon di bombe a guida satellitare “Jdam” che attualmente formano l’80 per cento dell’arsenale (nel ’91 erano appena il 10). Le bombe ad alto potenziale che gli aerei angloamericani sganciano a tappeto sono dotate di un nuovo sistema di guida, costruito dall’industria italiana Alenia Marconi Systems (azienda della Finmeccanica, di cui il principale azionista è il ministero del Tesoro), che le rende ancora più micidiali. Si tratta di un perfezionamento della Jdam (in produzione alla Boeing dal ’98): un sistema che permette di trasformare le bombe stupide, a caduta inerziale, in “bombe intelligenti”, capaci di dirigersi sul bersaglio con un errore compreso tra 13 e 30 metri.

(continua al link)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento

GOLA PROFONDA

Una Gola Profonda Parlamentare nel suo blog interpreta la situazione attuale come segue:

L'accordo prevederebbe di non mettere sotto processo il Berlusca ma di metterlo "sotto tutela" nella sua azione Governativa.
Nel frattempo farebbero una Riforma Istituzionale.
Tutti insieme salvo IDV.
E non si va ad elezioni anticipate.

Partiamo dall'ultimo. Le elezioni anticipate.
Come se qualcuno avesse veramente creduto a questa ipotesi.
SE VANNO AD ELEZIONI ANTICIPATE LA SINISTRA RADICALE
TORNA IN PARLAMENTO!
(Firmato Scantalmassi)
Detto da uno che non vota Comunista. Ma ci potete scommettere anche voi. Date retta.

Secondo punto. Il Berlusca "sotto tutela".
Ma il Berlusca
E' GIA' SOTTO TUTELA! di "VaiSuiMonti".
E qui finiscono le polemiche.

Terzo. I processi. Questo è l'unico punto che ritengo CREDIBILE.
Ma questo avrà UN PREZZO! (Vedi sotto)

Quarto. Le Riforme Istituzionali.
Il PREZZO di non processare il Berlusca
SARA' CHE CI RIDATE LA DEMOCRAZIA.
BASTA CON IL REGIME!

Basta con LE NOMINE!
Via il MAGGIORITARIO!
Via gli SBARRAMENTI!

E poi come segno di CONSIDERAZIONE ci fate anche la RIFORMA DELLA INGIUSTIZIA ITALIANA.

In cambio lasciamo libero il Berlusca. I processi glieli facciamo da libero. Gli lasciamo anche il "passaporto".

Saluti


Alex Scantalmassi Commentatore certificato 21.12.09 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.italiaterranostra.it/?p=3369

Capodogli ammazzati dallo Stato italiano
Pubblicato da: direttorePubblicato il: 17 dicembre 2009


l giornale Italia Terra Nostra rimane congelato per garantire la sicurezza dei redattori e collaboratori, fino a quando non giungeranno segnali positivi. A tutt’oggi nonostante ne abbia fatto esplicita richiesta non sono ancora riuscito a parlare direttamente con il magistrato titolare delle indagini sugli attentati. Quanto alla protezione è ancora inesistente! Come avrete notato abbiamo fatto due eccezioni sulle vicende ecomafiose: il caso Giardinetto e l’arresto dei fratelli Bonassisa. Quella di oggi è la terza deroga al nostro proponimento. Purtroppo lo Stato è assente, anzi nella fattispecie è direttamente implicato nelle sue varie articolazioni in specifici e gravi fenoneni criminosi. Entro la serata di oggi pubblicheremo la nostra inchiesta sulle balene spiaggiate nel Gargano. Possiamo solo anticiparvi che il governo Berlusconi che calpesta quotidianamente la democrazia, la Costituzione e la civiltà, è responsabile per aver deliberatamente ammazzato i nostri fratelli del mare. Ne sa qualcosa ministro dell’ambiente Prestigiacomo? Stamani ho contattato il gabinetto del ministro della Difesa Ignazio La Russa e ho posto al titolare di questo dicastero ben 7 domande in relazione a quanto accaduto alle balene. Noi di Terra Nostra non potevano far finta di niente: “I care”.

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=3191

Arrestati Rocco e Maurizio Bonassisa. Inchiesta di Gianni Lannes, operazione delle Fiamme Gialle
Pubblicato da: direttorePubblicato il: 4 dicembre 2009


Arrestati dalla Guardia di Finanza il patron dell’Agecos spa (importatore in Puglia di rifiuti pericolosi da mezza Europa (con 4 impianti in Romania, ma non solo), Rocco Bonassisa e suo fratello Maurizio. Le indagini della Guardia di Finanza – irte di difficoltà istituzionali, impedimenti e rallentamenti piovuti dall’alto – si sono basate sull’inchiesta giornalistica di Gianni Lannes. Trema il sindaco di Orta Nova (FG), Giuseppe Moscarella (pdl): il tecnico comunale G.B. Vece (assunto dal ras illegalmente; ) è indagato con altri 6 soggetti, poiché ha falsificato alcuni atti pubblici per favorire i Bonassisa. Non è che per caso Vece G.B. per comprare un intero palazzo ad Orta Nova da un consigliere comunale ha ricevuto qualche regalia in soldoni da Rocco e i suoi fratelli? Non dimentichiamo che l’anno scorso Rocco Bonassisa tentò infruttuosamente di corrompere il nostro direttore con l’offerta di 600 mila euro, l’assunzione dei ragazzi del movimento di lotta e la testa, tra le altre dei politicanti locali, proprio del sindaco Moscarella evidentemente nel libro paga dei Bonassisa. Il Moscarella non ha mai ostacolato realmente con atti amministrativi o giuridici la realizzazione della mega discarica. Sequestrata anche l’adiacente discarica abusiva del clan Ciaffa di Ordona e quella dell’imprenditore Di Lascia. Domanda a casaccio: i Bonassisa (e loro affiliati) sono per caso iscritti al Rotary? Nelle immagini in portfolio si notano alcuni sindaci (Monaco, Pandiscia, Rolla, Valentino, Moscarella), il consigliere comunale di maggioranza moscarelliana, tal Americo (legale del clan Ciaffa) fidanzato alla Mercaldi, collaboratrice locale della Gazzetta del Mezzogiorno (in realtà portavoce di Moscarella).

(continua al link)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:16| 
 |
Rispondi al commento

IO QUANDO BERLUSCONI VERRà A MANCARE PER CAUSE NATURALI SCENDERò IN PIAZZA A FESTEGGIARE E A SUONARE IL CLACSON ALL'INFINITO.

POI SI RIACCENDERANNO I MIEI SOGNI PER UN'ITALIA ONESTA E UNA RAPPRESENTAZIONE DIGNITOSA IN PARLAMENTO.

Guy_ Fawkes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.12.09 09:13| 
 |
Rispondi al commento

!!!!!!!!!!!!HAI!!!!!!!!!!!!!!!!

Per evitare che si faccia la fine
della sinistra vera,che non sono piu'
in parlamento,propongo l'unita' di
vere forze giovani e progressiste
di qualita' al di fuori degli schemi.
Quindi propongo l'unione di forze quali
IDV POPOLO VIOLA AMICI DI GRILLO
e di tutti coloro che si sono macchiati
del crimine di "mandanti morali".
Sono sicuro che cosi' non ci sara' dispersione,
con un programma che sembra gia' unisca
questi soggetti,perche' e' scontato uniti
si vince!!!!!!!!!!!!!!!!

GIUSEPPE P. 21.12.09 09:13| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italiaterranostra.it/?p=1318

Le ecomafie non risparmiano i bambini

Inceneritore di rifiuti a Borgo Eridania (Rignano Scalo): a 15 km da Foggia. L’impianto progettato dalla società Enterra Spa di Bergamo in cordata col gruppo immobiliare Stilo e l’ingegner Salvatori di Foggia verrà realizzato a circa 30 metri dalle case ove risiedono 70 famiglie con tanti bambini. Una singolare coincidenza? Qualche giorno prima dell’attentato a Gianni Lannes (2 luglio), lo stesso Marcello Salvatori (348 7660400) telefonò al direttore di Terra Nostra chiedendogli conto minacciosamente dei contenuti della conferenza pubblica tenuta ad Ordona il 25 giugno scorso. Riccardo Rignanese (che appare in video accompagnato da 3 scagnozzi) è il braccio destro di Salvatori nonché consigliere di maggioranza al comune di Foggia. I numerosi cittadini di Borgo Eridania non sapevano nulla del pericoloso progetto passato in conferenza di servizi a Bari il 18 Giugno scorso.
Terra Nostra li ha informati.

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:13| 
 |
Rispondi al commento

"Tartaglia uno di noi"

cesare beccaria Commentatore certificato 21.12.09 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E pensare che basterebbe radere al suolo il vaticano e perchè no, tutte quelle religioni estremiste e tre quarti della merda nel mondo verrebbe eliminata. Forse è ancora presto, ma quanto presto?

Roberto P. Commentatore certificato 21.12.09 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Palermo,Caltanisetta e Firenze.......
Quel fresco profumo di libertà che presto farà pulizia di tutti i delinquenti e mafiosi che sono nelle ns istituzioni......

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 09:02| 
 |
Rispondi al commento

La mafia è come l'invasione degli ultracorpi. E' penetrata ovunque. Te la ritrovi anche all'opposizione. E' un magma schifoso che fuoriesce da ogni fessura e avrebbe bisogno di un fuoco purificatore come le case infestate
Basterebbe pensare alla discesa agli Inferi della sx moderata, sorretta dallo zoccolo duro degli zombi
Ma come ha potuto Bersani produrre un Violante socio in inciuci come responsabile delle Riforme? L’ignobile linea dalemiana che persiste
Violante è un molliccio velleitario privo di identità e onestà politica. E’ quello del “Ma come, B, ti abbiamo regalato le televisioni…!?” oppure di “I repubblichini sono da onorare come i partigiani”, due frasi che mettono da sole l’indecenza nella storia
E ora ha partorito la 3a battuta infame: “Legalità e democrazia sono cose diverse”!
Uno così non lo vorrei nemmeno come portiere, perché mi farebbe entrare i ladri in casa
Violante propone connubi mostruosi, dice: “Ci sono processi che impediscono a B di governare” Ma dove? Negli emirati arabi?
E prosegue mortalmente: “OCCORRE ABOLIRE I PROCESSI AI POLITICI, ALLARGANDO L'IMMUNITA' TOTAlE A TUTTI I REATI, ANCHE PRIMA O FUORI DELLE FUNZIONI“!
E' folle! Non solo per quel che uno dice e per come vota, ma anche se ruba, truffa, evade, stupra, ammazza, corrompe e mafia. Non solo quando è in carica, ma prima e dopo!? A vita!? Ma come si può non vomitare? E uno così dovrebbe andare alla Consulta?!
E il tutto va a nozze col Lodino D’Alema: “Una legge salva premier”. Se fosse fritto di pesce, lo avrei già rimesso
E' così che la verità emerge con spaventosa evidenza: o Violante e D’Alema fanno parte della P2, o invece pure. Nulla di meglio per favorire il Piano massonico
Violante dice che la legge è confusa qualche volta. A noi appare indiscutibile che Violante è confuso sempre. Confuso o venduto. A scelta.
Sono questi i ‘nuovi’ soggetti del ‘nuovo’ Pd?
Se questa è la sx, voglio scendere. Ferrero batti un colpo! Mussi dove sei? Epifani salvaci tu!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 21.12.09 08:52| 
 |
Rispondi al commento

e l'accordo internazionale di prenderci rom romeni in cambio di delocalizzazione ditte... chi lo ha studiato ?
Gianna Murrai 08:04
*********************

..NON SO,
leggi qui sotto...Vedo che in mezzo c'è anche la LEGA di MERDA

59
2. Governo Berlusconi (11-06- 2001 -23-4-2005)
Coalizione politica: Forza Italia, AN, Lega Nord Nord, Biancofiore (Ccd - Cdu), Indipendenti.
Durata (giorni) 1414
XIV Legislatura

60
3. Governo Berlusconi
( dimesso-nuovo governo - 23-4-2005 - 16-5-2006)
(idem)
Durata (giorni) 372
XIV Legislatura

http://archiviostorico.corriere.it/2004/aprile/19/sella_dragone_cinese_Italiani_affari_co_9_040419016.shtml

L' INCHIESTA : NOI E LA CINA.
L' economia del gigante orientale stravolge i mercati dell' Occidente. Volano le materie prime, giù i prezzi. Il sistema produttivo si prepara La scelta è obbligata: delocalizzare le produzioni di minor valore
In sella al dragone cinese Italiani in affari a Pechino
Non solo concorrenza a basso costo: il Paese asiatico è la nuova frontiera delle imprese. Tre storie di successo, dall' arredamento agli elettrodomestici, dai bracciali ai salumi. «L' indotto da noi non c' è più I componenti di bici e divani li facciamo nel Guangdong». «Con la ricetta altoatesina il nostro prosciutto è finito sulle tavole di Hong Kong». Sul Fiume delle Perle i gioielli di Caserta e Valenza

........

QUI SI PARLA solo della CINA !
pensa al resto dell'Europa dell'est !!!!

ps.
mi hanno detto che da quando è andato in Ungheria
il nanomafioso di merda...hanno cominciato a fare
gli stronzi anche lì ...ma il popolo ha subito
messo un freno !
...quelli la conosco la rivoluzione !!!


((((((((((IL VIDEO CHE DIMOSTRA TUTTI I DUBBI SULL'AGGRESSIONE A BERLUSCONI)))))))))))))

GUARDA IL VIDEO QUI:

http://www.francarame.it/node/1230

((((FAI CIRCOLARE IN WEB)))))

GRAZIE BEPPE

.

Fabio Greggio Commentatore certificato 21.12.09 08:21| 
 |
Rispondi al commento

improvvisamente, ci siamo trovati il "nanocapo"...essere imperfetto e strano...poi fu la volta dei sotenitori...esseri pagati e ricattati...poi i pentiti...esseri lisciati e ripagati (appalti), poi i "fedisti" etc... etc...etc...
ora i collusi...
ma questa povera Italia, quando si riposerà...e sopratutto, questi poveri Italiani, quando riaquisteranno serenità.
il precariato, il brunettismo, il tremontismo, il gelminismo, il prestigiachismo, il bondismo, a quando il tranquillismo?

valter p., roma Commentatore certificato 21.12.09 08:21| 
 |
Rispondi al commento

xxy xxo

diego ferrari Commentatore certificato 21.12.09 08:11| 
 |
Rispondi al commento

La MAFIA e' purtoppo dentro di noi,piu' o meno, e scatta ogni volta che dovendo e potendo pretendere un diritto pensiamo, "ma a chi mi posso rivolgere per avere questo "FAVORE"?
Scambiare i diritti per favori e' nel DNA di noi italiani e nei ns governanti diventa legge.
La mafia in Italia ha attecchito prima ancora che come delinquenza, come mentalita'.
Ognuno di noi ogni giorno dovrebbe pensarci e vivere di conseguenza specialmente all'interno della cabina elettorale quando si dovrebbe votare il meritevole e non quello dei favori.
LUCIANA
NAPOLI PIANURA

LUCI E OMBRE

LUCIANA LAFRATTA 21.12.09 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Volevo dire qualcosa al Sig. Cucù, ma è già rientrato nell'orologio...

harry haller Commentatore certificato 21.12.09 08:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ricerca di un compromesso giudiziario e istituzionale con Berlusconi, garantirà a Casini e D’Alema i piu’ sinceri auguri natalizi da parte del Cavaliere e di.. Di Pietro. Si conferma che il dramma politico italiano non è affatto l’”eccesso” dell’opposizione, ma la sua assenza: tra un liberalismo confindustriale (PD) che cerca il plauso dei salotti, e un populismo dipietrista (IDV) a caccia solo di voti. Cosa aspettano le sinistre politiche e sindacali a rompere il cordone ombelicale col PD o la IDV, e a rilanciare seriamente un’opposizione unitaria, radicale e di classe, contro il berlusconismo.

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI ( PCL

gatta in calore Commentatore certificato 21.12.09 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la chiesa deve ricordare al popolo italiano che non siamo un popolo senza terra e senza un messia ma stanziale e cristiano e che il concetto ebraico di sacra famiglia e basato sulla stirpe e sul suo capitale per negare ogni forma di nazionalismo e socialismo e alimenta il proliferarsi dell'individualismo delle confraternite e della mafia
non sono gli ebrei a gestire l'alta finanza mondiale e decidere cosi il futuro dell'umnaita ?
p.s. nel mondo gira un dossier dove si dimostra che furono gli ebrei capitalisti americani a finanziare lo sterminio degli ebrei comunisti europei ...

francesca maria viti Commentatore certificato 21.12.09 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il giorno in cui NON verranno pagati gli stipendi AI nuovi soldati dell'esercito PRIVATIZZATO ...cosa faranno ?

SALIRANNO SUI TETTI DELLE CASERME ANCHE LORO ?????

...oppure diventeranno bande di predoni senza controllo ?
forse quel giorno la mafia troverà il vero NEMICO!

HASTA-GIORNO sempre più infausto

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 21.12.09 08:01| 
 |
Rispondi al commento

siamo alle solite...
anche questa mattina i collusi...depistatori...affaristi...sostenitori e difensori dell'indifendibile, colpiscono sul blog.
ci abbiamo fatto il callo, ma per onor di "lotta" non si può non rispondergli.
cmq, non vi preoccupate, visto che assolvete così bene il lavoro a voi affidato, ci sarà posto anche per voi, nel dopo imminente "nanocapo", solo che noi non abbiamo i soldi del vostro duce, quindi vi dovrete accontentare di un piatto di minestra...ma sempre meglio di niente...

valter p., roma Commentatore certificato 21.12.09 08:01| 
 |
Rispondi al commento

@Gianna Murrai

Istigazione all'odio.
Ecco chi è il "fautore":

Senza voler affermare che Silvio Berlusconi è un corrotto o un opportunista vorrei qui semplicemente sollevare la questione delle buone maniere.

Berlusconi è villano fino all’indecenza, vorrei dire un vero cafone.

I giornalisti e quanti lo criticano per le molteplici "uscite infelici" sono tutti "imbecilli",
chi nel Pd non è d’accordo con lui merita la "laurea del coglione".

L’insulto gratuito a chiunque non la pensi come lui finisce per nauseare le persone che come me credono ancora nei valori del rispetto e della misura.

Il turpiloquio facile,
la battuta grossolana,
il commento pesante,
la parolaccia ricorrente,
il gestaccio,
in un paese meno arretrato e più civile del nostro farebbero orrore.

Invece continuiamo a tollerare la cafonaggine del premier chinando il capo ai suoi insulti quotidiani come una massa di pecoroni.

Aladino . Commentatore certificato 21.12.09 08:01| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E' NULLA DI PIU' INSOPPORTABILE DELLA VERITA', caro emigrato in Germania.
All'estero ci chiamano mafiosi perchè ci conoscono, forse meglio di quanto ci conosciamo da noi stessi.

Pietro G., La Spezia Commentatore certificato 21.12.09 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al cosiddetto signor Guglielmo Cucuzza . Non l’ho mai fatto, ma stavolta mi va di rispondere ad una delle tante bestialità che rileggono sul web. ---- Signor (per dire) Cocuzza, qui l’unico che merita di essere sputato in faccia è lei (!!!) e non già per le cazzate che scrive che potrebbero rientrare nel novero delle opinioni se non trapelasse in lei una profonda ottusa coscienza. --- Lei, al pari dei vari Cannavaro o dello stesso nano, sostiene che di Mafia meno si parla meglio è. Se per questo rendersi conto che questo è l’esatto desiderio della MAFIA e che dunque, se lei, Cannavaro o il nano, siete in buona fede (perché indefessi e puliti lavoratori) vuol dire che non capite un cazzo di niente ed avete la presunzione di ciarlare di cose che non sapete. --- Per questo lei, signor (sempre per dire) Cocuzza merita di essere sputato tra gli occhi, non per altro. Per il resto le auguro buon Natale dovunque si trovi.

PI.ERRE. 21.12.09 07:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando qualche anno fa l'allora ministro Lunardi azzardò che "con la Mafia bisogna convivere", fummo in molti che ci scandalizzamo per quella che appariva una bestemmia. --- Ci sbagliavamo perchè in quell'azzardo di quel signore (tra l'altro scomparso dal giro) c'è una VERITA' sconvolgente. La MAFIA non solo esiste, ma è accettata dalla stragrande maggioranza del popolo (bue) italiano. Anzi tra le cosiddette persone da bene la MAFIA è tanto più bene accetta quanto più grandi sono i cazziloro che riescono a portare al termine. --- E oggi che il "consenso del popolo" (grande bestialità coniata dai lanzichenecchi che conducono le danze) legittima ogni azione e dunque ogni porcata, tornano alla mente le parole profetiche di De Gregori quando pensò di scrivere che il problema degli anni 2000 sarebbe stato quello di legalizzare la MAFIA. Ci arriviamo... tranquilli che ci arriviamo...

PI.ERRE. 21.12.09 07:39| 
 |
Rispondi al commento

cultura, ricchezza e opportunita' per l'italia.
(secondo dementi rossi e buonisti ovviamente)

.... una famiglia di rom provvedeva a distruggere gli arredi urbani per fare legna da riscaldamento.
una famiglia composta da 5 persone si sono muniti di seghe andando a tagliare le panchine e pezzi della staccionata presenti nei pressi della villa comunale per poi allontanarsi con il tutto su un carrello della spesa (carrello ovviamente rubato)

in pratica per prendere 20 euro di legna il comnune ne spendera' almeno 2000 per riparare il tutto

ma i rossi e buonisti amanti di questa gente: non potevano andare nei boschi , recuperare un po' di fascine di legna, raccogliere le cassette della frutta abbandonate, trovare dei bancali usati, e farne dono a questi loro protetti ?

capito..capito : troppa fatica...

Gianna Murrai Commentatore certificato 21.12.09 07:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE GRANDI ASPETTATIVE CHE DAL PRESIDENTE "ABBRONZATO" LA TERRA SI ASPETTAVA SONO ANDATE A FARSI FRIGGERE.
...QUANDO ARRIVANO ALLA POLTRONA SONO TUTTI UGUALI.
MI DISPIACE PER IL NOBEL:
SE LO RICEVEVA 1816 ALMENO SI RIDEVA , SI PROCLAMAVANO GIORNI DI FESTA,I RE MAGI SAREBBERO TORNATI PER PORTARE I LORO DONI,IL CALENDARIO AVREBBE AVUTO UN NUOVO SANTO...
QUANDO VUOL ANDARE MALE VA MALE.

CHARLES BUKOWSKI

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 21.12.09 07:18| 
 |
Rispondi al commento

casini : c'e troppo veleno in chi guida l'italia.
riferito ovviamente e berlusconi e a seguuire Bossi

Da 15 anni berlusconi è fatto segno di aggressioni personali di ogni sorta : politiche, giudiziarie, mediatiche, satiriche, moralistiche... e adesso anche fisiche

da 15 anni è il bersaglio di un odio feroce, di una violenza senza pari...

da 15 anni si tenta di farlo fuori in tutti i modi...

... e casini va a dire proprio a berlusconi di smetterla con l'odio e con la violenza????

Gianna Murrai Commentatore certificato 21.12.09 07:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casini

«Il dopo-Berlusconi è già cominciato. Ai nastri di partenza chi ha maggiore credibilità siamo NOI».

NOI, non permettermo alla lega di mettere le mani nelle regioni del nord !!

... ma.. NOI.. chi ?


Di Casini non c'è mai stato da fidarsi. E' il tipico uomo politico che quando fa i discorsi ufficiali parla degli ideali di don Sturzo o di De Gasperi (ammesso che don Sturzo e De Gasperi avessero ideali) e poi appena si chiudono le porte pensa a quante poltrone chiedere in quel comitato, chi piazzare alla RAI, chi mettere in quella commissione.

Gianna Murrai Commentatore certificato 21.12.09 07:10| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno sa se hanno trovato quei due matti , turisti far da se, in mauritania e mali ?

chissa' cosa costera ' all'italia ,le ricerche e la tangente , per riportarli a casa.

Gianna Murrai Commentatore certificato 21.12.09 07:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La giunta del Comune di Ravenna ha stanziato 62.000 euro per aiutare le famiglie bisognose,

Il criterio per avere accesso al fondo è il seguente: reddito inferiore ai 20.000 euro ed almeno quattro figli conviventi!!!

Quante saranno le coppie italiane a basso reddito che possono permettersi quattro figli?

Quante sono le coppie straniere che possono permettersi quattro figli tanto poi scaricano sulla nostra comunità la gestione degli stessi?

I disoccupati, i cassaintegrati, gli anziani e tutte le altre categorie realmente in difficoltà ringraziano il sindaco di Ravenna per il regalo di Natale che finirà nelle tasche degli extracomunitari e le briciole, come al solito, resteranno ai bisognosi locali .

Gianna Murrai Commentatore certificato 21.12.09 06:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' l'amarissima constatazione che la Mafia si è fatta Stato; la pretesa lotta alla mafia e gli arresti "eccellenti" non sono che una farsa messa in piedi ad uso e consumo dei media governativi e delle menti semplici che vi si abbeverano. La Sicilia è stata determinante nello spostamento degli equilibri politici, ed il "ringraziamento" berlusconiano si è palesato nella generosa rappresentanza di cui essa gode in Parlamento e nei generosissimi interventi di sostegno alla pur fallimentare gestione della Regione. Il "pizzo" politico è stato pagato pure alla Lega, passata da "Berlusconi mafioso" ad un sostegno totale di questi in cambio del Veneto e del Piemonte (in attesa di fare "terno" con la Lombardia e proclamare la secessione de facto).....

harry haller Commentatore certificato 21.12.09 06:32| 
 |
Rispondi al commento

TGNET irpinia 22 dicembre 2009 l'arte è sempre piu' vicina alla gente si mostra per strada e rifiuta le normali vie di informazione
http://www.youtube.com/watch?v=HZuiE15wMoY

ant grill 21.12.09 04:45| 
 |
Rispondi al commento

COME TRASFORMARE UNA DEMOCRAZIA IMPERFETTA IN UN REGIME PIDUISTA...

la tecnica dei piduisti al governo è evidentemente quella di rimodellare istituzioni e senso comune secondo i dettami del piano rinascita di licio gelli.

ogni occasione data dall'attualità è presa per cercare di far passare leggi in stile autocratico.

dobbiamo sradicare dalle istituzioni chi ha in mente di instaurare per legge, modificando la Costituzione, una dittatura che si basi sul condizionalmento mediatico e poliziesco.

dobbiamo chiederci il perchè della credibilità di un premier piduista che ombre difficili da dissolvere nella sua storia imprenditoriale e acclarate frequentazioni mafiose.

gli italiani mediamente sottovalutano gli intenti di un premier con trascorsi piduisti, cioè con l'iscrizione ad una loggia massonica coperta che aveva (ha?) fra i suoi obiettivi una dittatura fascista conseguita in modo soft, almeno all'inizio.

il ministro degli interni, maroni della lega, che non ha saputo tutelare il presidente del consiglio, invece di dimettersi, non trova di meglio che promuovere improvvisati provvedimenti volti a limitare le manifestazioni e i siti web come nei paesi autocratici tipo cina e birmania. quest'idea malasana è in linea col "piano rinascita" piduista!

mentre in parlamento, cicchitto, noto piduista, legge una lista di proscrizione che criminalizza quei pochi giornalisti che hanno ancora la capacità di resistere alla pesantissima opera di condizionamento che viene dal regime mediatico e dall'esecutivo, che fanno tutti capo a berlusconi.

l'esecutivo ha GIà legato mani e piedi al parlamento adibito solo a forzato del voto di fiducia dei maxidecreti omnicomprensivi e senza discussione. e stiamo parlando poi di nominati-e-non-eletti al parlamento, in ossequio ad
una legge elettorale definita giustamente porcata dal suo stesso ideatore calderoli della lega, che nei fatti, in italia, ha eliminato qualsiasi
collegamento fra sovranità popolare e rappresentanza parlamentare!

gennaro esposito 21.12.09 03:40| 
 |
Rispondi al commento

IPOTESI DI COMPLOTTO E MANOMISSIONE BICAMERALE DELLA COSTITUZIONE

ecco le prove che si tratta di una cospirazione o di una messa in scena
come quella dell'11 settembre.
bada bene che le messe in scena prevedono anche morti nelle cospirazioni
tant'è che vi son stati migliaia di morti alle torri gemelle e nel giro di
48 ore l'attentatore di kennedy, lee oswald fu fatto assassinare in diretta
tv nel 1963.

guardate questo filmato in cui l'attentatore parla con il microfonista:

http://aceontheriver.splinder.com/post/21908946/Un+nuovo+clamoroso+video+-+
Tar

quale sarà il dialogo intercorso?

prima ipotesi:
- vai.. è il momento!
- ok!

(quindi sono complici)

seconda ipotesi:
- a li morté, m'hai dato una botta!
- acci tua, scuseme sa!

(si sono solo urtati)

P.S.
stanno organizzando una fase costituente ad arcore o nella sede mediaset
con tremonti alla grigliata e il nano da giardino che scrive post it per
ghidini & c che tra un rutto e l'altro annuiscono.
dalema - detto anche "il traditore intelligente" - invece conta il
contante! anche lui adesso si diletta col
dico-ma-poi-smento-di-tutto-e-di-più! berlusconi ha fatto... squola!!!

gennaro esposito 21.12.09 03:30| 
 |
Rispondi al commento

LA MAFIA E' NELLE ISTITUZIONI

la cosa che i caproni della lega non sanno, e che si studia all'università, è che il nord con l'unità d'italia ha depredato le casse del sud.

la cosa oggi sarebbe irrilevante se non fosse che la lega fa becera propaganda, basandosi su falsi storici, che calunnia ed espropria le genti del sud anche della loro storia!

oggi il sud viene depredato ancora con il riciclaggio e i fondi non solo europei destinati ai territori meno sviluppati. l'arrembaggio al territorio è sistematico!

si tratta di miliardi di euro che alimentano il clientelismo politico-mafioso e gli appaltati perlopiù alle società del nord.

si tratta quindi di un rapporto organico fra la mafia militare del sud, la sfera politica romana, e i colletti bianchi del nord che connettono il malaffare alla finanza.

considerando come va il trend del mondo, al sud converrebbe pure la secessione vagheggiata dai caproni leghisti.
le risorse naturali sono al sud.

il futuro dell'umanità non si risolverà solo con la finanza laddove è in natura che l'homo sapiens sapiens vive... ed in cui i disastri ecologici e finanziari lo riporteranno.

in futuro sarà ricco chi avrà terra da coltivare ed un clima amichevole.

la mafia si sconfigge integrando il tessuto sociale e quello economico, creando un efficiente stato sociale su base etica e non solo su base economica. la mafia si sconfigge integrando la collettività ed estromettendo chi invece vuol alimentare potentati.

la mafia c'è al sud e c'è al nord ed è al potere in italia. laddove c'è bisogno e ignoranza si creano le premesse del successo mafioso.

infine, vorrei chiedere a tutti: ma davvero credete che i quasi mille parlamentari romani non ne sappiano nulla della mafia?

credete davvero che prima di arrivare dove sono ora non abbiano avuto contatti col malaffare sul territorio? davvero ci credete?

allora la domanda successiva è: se loro sanno, perchè non fanno nulla di risolutivo contro la mafia con la coppola o in colletto bianco?


CONTRO UNA RIFORMA COSTITUZIONALE MAFIOSO-PIDUISTA

d'alema s'illude.
per quanto si dia da fare, nessuna argomentazione funzionerà per sdoganare all'opinione pubblica l'inciucio della leggina a favore del nano da giardino.
non c'è argomentazione che tenga a favore dell'ipotesi di un premier piduista più uguale degli altri di fronte alla legge, se non in uno stato autocratico di stampo piduista.

si vogliono far "riforme istituzionali-costituzionali per portare avanti il "piano rinascita" di licio gelli?
si vuol manomettere la Costituzione avendo in mente un "golpe per legge" piuttosto che con i carrarmati?

io invece dico che si dovranno arrendere, la destra p2opulista e gli inciucissi del Pd, all'evidenza che non è possibile sancire, con una leggina ad personam che, il nano da giardino in quanto ricco e potente, e pure a capo del governo, sia al di sopra la legge.

e penso pure che chi pianifica una simile svolta istituzionale e costituzionale sia eversivo.
costoro sono contro la Costituzione venuta fuori dalla Resistenza. ma si devono arrendere all'evidenza che non è possibile accettare che possa esistere una legge che funzioni da salvacondotto per mr.b-il-corruttore-di-mills! siamo o non siamo tutti uguali di fronte alla legge?!? sono possibili eccezioni?

occorre tutelare la Costituzione dal copia e incolla che tutto mafiosizza, piduizzata e mediasettizza!
la Costituzione è nero su bianco il regolamento del patto sociale degli italiani e non puo' essere manomesso a discrezione di una lobbyes piduista che spadroneggia sul Paese.

occorrerà impedire al nano piduista di riscrivere la Costituzione secondo i cazzi suoi e del suo partito azienda, e nei fatti contro il resto degli italiani non organici nè sostenitori esterni della mafia!

occorre denuniciare gli inciuci di potere del "traditore più intelligente d'italia", che sembra ormai più un massone della... loggia pd2 (!), che un dirigente di un partito (si presume...) di centrosinistra!

viva la Costituzione!

gennaro esposito 21.12.09 02:58| 
 |
Rispondi al commento

IL NAKED SHORT SELLING AUMENTA AL 38% del volume delle transazioni ovviamente con high frequency trading system.

Avvisano al rischio di crollo delle Borse a spirale con effetto castello di carte : lunedi domani si parte e non gliene frega un beato caxxo a nessuno. Si salvi chi puo' sono mesi che sono fuori dal mercato e sta succedendo esattamente cio' che sostenevo le Banche di investimento si stanno ripulendo tra loro.

http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601103&sid=aec6LS8kLmFk

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 21.12.09 02:40| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di mafie rinnovabili, letta ha proposto dalema al copasir.
che strana tempestività... toh! appena dalema ha proposto l'inciucio storico a favore del nano piduista.

ormai è alla luce del sole l'immoralità. non si curano neanche più di occultare le oscene manovre del potere per il potere.

gennaro esposito 21.12.09 02:30| 
 |
Rispondi al commento

non ho mai visto poliziotti e carabbinieri spingere le loro auto anzi ho visto che ne anno di nuove in qualsiasi forma di governo i soldi x le forze dell ordine(?)non mancano mai sono troppo utili allo scopo."la politica e una cosa mediocre x gente mediocre"ciao grazie

enrico d., pietra ligure Commentatore certificato 21.12.09 02:06| 
 |
Rispondi al commento

la mafia ha saputo farsi amica anche le istituzioni,basta trovare le persone giuste.....
e il gioco è fatto.e poco importa se questa diventa il braccio armato per uccidere falcone e borsellino,per il solo fatto che questi hanno sacrificato la loro vita per combattere la mafia.
ps:solamente berlusconi poteva mandare un mafioso come schifani in sicilia per il 17° aniversario della strage di capaci(dove muorirono falcone la moglie e la scorta).ma che bel paese.....

devis q. Commentatore certificato 21.12.09 01:25| 
 |
Rispondi al commento

NAZI-MAFIA

si usa questo termine per differenziare la mafia originaria nata
nel momento della costituzione del Regno d'Italia , 1860 .
In un primo tempo era una associazione isolana per salvaguardare
i siciliani dalla occupazione straniera delle truppe piemontesi, non riconosciute italiane a tutti gli effetti perchè appartenenti al Regno
Sabaudo (Piemonte-capitaleTorino), in seguito ci fu un avvicinamento con Roma capitale (1870).

Rimaneva sempre uno spirito indipendentista. Con il governo fascista
di Mussolini le cose migliorarono ma non molto , il prefetto Mori mandato dal duce dette una ripulita alla regione ma fu rimosso per
motivi "politici", nelle pulizie incappò in legami clericali !!
Con l'invasione della Sicilia delle truppe americane la mafia ebbe
l'ultimo cambiamento , divenne una cellula di "cosa nostra" nata a Chigago negli anni venti .La struttura nata per salvaguardare le esigenze popolari si trasfomò in forma oppressiva per le masse per
difenderle dalle idee socialcomuniste molto espansive in tal periodo
perchè esattamente opposte al nazi-fascismo .

La paura del propagarsi delle idee socialiste sovietiche da parte
della chiesa cattolica e degli yankee favorirono la penetrazione
sociale e politica di "cosa nostra", l'associazione da allora esprime
odio e distruzione per chiunque abbia idee di sinistra .
Non a caso i bersagli più cercati da ste merde sono compagni
siciliani di un certo rilievo politico sociale .
E' ovvio che la trasformazione la porta ad essere considerata
vera è proprio nazista-razzista verso la gente sia comune che
di sinistra . I traffici malavitosi di cui si occupa non rispettano
nessuno, se non stai con loro e sotto il loro potere sei morto !

Esattamente come fossero degli "hitler" , manca solo la bandiera
con la croce uncinata (non dimenticando l'appoggio degli USA )

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 21.12.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento

STANOTTE, TROPPI PRETI, O INFILTRATI DEL VATICANO
PASSO E CHIUDO!
BUONA NOTTE, A CHI SE LA PASSA MALE COME ME!!
PS guardate la tv è tutta una festa!!
comprate, comprate, ma che cazzo compramo se non abbiamo un euro???

'

ermanno m, roma Commentatore certificato 21.12.09 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo studio e le analisi effettuate nel tempo sulle modalità, sulle motivazioni e le finalità sottese a ciascun delitto, hanno consentito di distinguere varie tipologie di omicidi mafiosi:

1.omicidi di collaboratori di giustizia e loro congiunti (i quali violano le regole fondamentali di omertà e segretezza che assicurano l'impunità degli associati e la sopravvivenza dell'organizzazione; gli omicidi che colpiscono persone legate da vincoli di parentela ai pentiti si configurano come vendette trasversali ed hanno lo scopo di scoraggiare dal proseguire la collaborazione);

2.omicidi di operatori economici (per l'esercizio della cosiddetta funzione impositiva di "Cosa Nostra" ed il controllo delle attività economiche legali);

3.omicidi di esponenti della criminalità comune (per imporre il controllo delle attività economiche illegali, come espressione della "signoria territoriale");

4.omicidi di esponenti delle istituzioni (eseguiti per riaffermare l'egemonia di "Cosa Nostra" nei momenti di crisi o di conflitto con le istituzioni legali) .

esempio 1.

Al processo, in corso a Palermo, a Marcello Dell’Utri (accusato di concorso in associazione mafiosa) depone il colonnello dei carabinieri Michele Riccio. Riccio sostiene che nell’ottobre del ’95 l’allora colonnello dei carabinieri Mario Mori, ora generale e direttore del Sisde, bloccò un’operazione per catturare Bernardo Provenzano.

Sarebbe stato il confidente Luigi Ilardo, di Caltanissetta, a rivelare a Riccio che Provenzano si trovava in un casolare di Mezzojuso (Pa). Il generale del Ros Mario Mori, avvertito da Riccio, avrebbe risposto che mancavano mezzi e uomini e non ci sarebbe stato il tempo per organizzare un blitz. Il confidente inoltre avrebbe detto a Riccio che Dell’Utri era il tramite tra la mafia e la Fininvest.
Ilardo fu assassinato a Catania il 10 maggio del ’96.

- si nota che gli altri esempi sono in calo, perchè gli arresti delle cosche rivali li rendono
inutili così come la connivenza politica.

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 21.12.09 01:01| 
 |
Rispondi al commento

L'EVOLUZIONE DEL CANCRO....


A proposito dei rapporti fra mafia e politica, Centaro nella relazione si rifa alle parole del Procuratore di Palermo Pietro Grasso che in una intervista rilasciata il 10 ottobre 2003 aveva dichiarato:

"Il sistema clientelare ha favorito la permeabilità del sistema politico a quello mafioso e, in un sistema di concorrenzialità elettorale, un partito non può fare nulla contro tutto ciò.

Per questo è errato dare la colpa solo a un partito politico". "Questa posizione - si legge nella relazione - è stata ribadita nel corso delle audizioni dinanzi alla Commissione, nelle quali si è precisato che Cosa nostra non sceglie pregiudizialmente di sostenere un partito anzichè un altro; non ha alcuna importanza la colorazione politica del referente; ciò che conta è che egli si metta a disposizione dell'organizzazione".

Per Centaro "il passaggio al sistema elettorale maggioritario ha indotto Cosa nostra a scegliere il candidato che ha le maggiori probabilità di essere eletto, indipendentemente dalla sua collocazione politica".

20 Gennaio 2006
www.cittanuove-corleone.it

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 21.12.09 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Coraggio uomini.
almeno guardatevi allo specchio
e imparate il volto del vostro nemico perenne.

oppure

.............

Lorenzo S. Commentatore certificato 21.12.09 00:38| 
 |
Rispondi al commento

mafia "rivoluzionaria" una STORIA MOLTO VICINA...

Nella seconda meta` del 1948, i nuovi governanti fecero invadere Montelepre dai carri armati e fecero deportare tutti gli uomini validi, dai 15 anni in su (circa tremila).
Tra loro tutti i familiari e tutti i parenti di Salvatore Giuliano.

Le sue reazioni a questo punto sono intuibili:
- scriveva ai giornali,
- scriveva ai magistrati,
- scriveva ai politici,
evidenziando i maltrattamenti e i sorprusi che venivano commessi.

Attacco` colonne di autocarri di militari,
attacco` le caserme, ingaggio` vere e proprie battaglie.

Gli scontri a fuoco, alcuni violentissimi, provocarono decine e decine di morti e feriti, tra le migliaia di uomini che il Governo gli mando` contro.
Solo allora si resero conto che per sconfiggerlo bisognava eliminare le persone che aveva vicino.

°°°°°°°°°°°°°°°°
Per ottenere cio` lo Stato Italiano scese a patti con la mafia.
°°°°°°°°°°°°°°°°

In cambio dell'impunita`, in poco tempo, alcuni degli uomini piu` fidati di Salvatore Giuliano vennero catturati o uccisi. Per eliminarlo fisicamente ricorsero al tradimento di Gaspare Pisciotta e Nunzio Badalamenti (ufficialmente arrestato), che lo elimino` nel sonno, in una casa colonica chiamata "Villa Carolina", ubicata tra Pioppo e Monreale.
La mattina del 5 Luglio 1950 il suo corpo venne trasportato a Castelvetrano, dove venne simulato un conflitto a fuoco con i carabinieri, che si attribbuirono il merito di averlo ucciso.

Salvatore Giuliano aveva solo 27 anni!


....LA MORTE DI UN RIVOLUZIONARIO...
UNO SPARTACO DI SICILIA o un CHE GUEVARA !!!
dimostrano che lo Stato quando vuole si allea con
la mafia per abbattere chi non gli fà comodo !
Invece con il nano accade l'opposto !
Chissà perchè!

hasta in ricordo

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 21.12.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento

...Una eventuale montatura dell'attentato
coinvolgerebbe troppa gente, quindi assai
pericoloso.

Solo paura e disperazione spingono ad atti
folli ed insensati come questo. Un montatura
significherebbe una presa in giro per l'intero
popolo italiano ed il Mondo intero.Una follia!

Quindi, o si fa avanti qualcuno con prove certe,
ed inconfutabili,altrimenti l'attentato è vero e
la chiudiamo quì. Tanto alla fine la storia non
cambia per questo incidente!
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 21.12.09 00:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

odio i commenti ironici sulla mafia
per rispetto alle vittime
per rispetto ai loro parenti
per rispetto verso noi stessi, che siamo vittime
LA MAFIA è
tutto quello che ci strozza, giorno dopo giorno.
BANCHE
FINANZIARIE
ASSICURAZIONI
AUTOSTRADE
ENEL
PETROLIERI
INDUSTRIE FARMAUTICHE
LISTE D ATTESA PER UN ESAME
l elenco è troppo lungo, chi vuole continuare è benvenuto..

ermanno m, roma Commentatore certificato 21.12.09 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Spero di tutto cuore che mi assolverete, non mi diverte l'idea di andare a fare l'eroe in prigione, ma non posso fare a meno di dichiararvi esplicitamente che seguiterò a insegnare ai miei ragazzi quel che ho insegnato fino a ora. Cioè che se un ufficiale darà loro ordini da paranoico hanno solo il dovere di legarlo ben stretto e portarlo in una casa di cura.
Spero che in tutto il mondo i miei colleghi preti e maestri d'ogni religione e d'ogni scuola insegneranno come me.
Poi forse qualche generale troverà ugualmente il meschino che obbedisce e così non riusciremo a salvare l'umanità.
Non è un motivo per non fare fino in fondo il nostro dovere di maestri. Se non potremo salvare l'umanità ci salveremo almeno l'anima."

Fine del Discorso, di Don Milani.
Se l'Applicassimo, Domattina, saremmo Liberi dalla Mafia, dal MalGoverno, dal 5° Potere.....
'Notte Beata, a Tutti.

enrico w., novara Commentatore certificato 21.12.09 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.giornalettismo.com/archives/44918/“a-fondi-c’e-mafia”-governo/

“A Fondi c’è la mafia” e il governo rimuove il prefetto

pubblicato il 20 dicembre 2009 alle 09:30

Trasferito d’ufficio il prefetto Frattasi che aveva chiesto lo scioglimento per infiltrazione mafiosa del comune laziale, guidato dal centrodestra. Ecco un altro modo “concreto” di come il governo combatte la mafia.

Il prefetto Bruno Frattasi l’aveva denunciato in ben due dettagliate relazioni, poi inviate al Ministero dell’Interno. L’Amministrazione comunale di Fondi, comune laziale, in provincia di Latina, guidato da una giunta di centrodestra è soggetta ad “infiltrazioni di stampo mafioso”. Vi furono ben 17 arresti e un’ inchiesta durata due anni condotta dai pm De Martino e Curcio della Procura Antimafia, che riguardava la gestione del mercato ortofrutticolo e diversi appalti “sospetti” assegnati in tutta la zona. Era stato arrestato pure l’assessore comunale ai lavori pubblici Riccardo Izzi (Pdl), dopo che le indagini avevano accertato precise collusioni tra diversi funzionari comunali e una cosca della ‘ndrangheta. Secondo l’inchiesta al vertice dell’organizzazione, c’erano i fratelli Carmelo Giovanni Tripodo, Antonio Venanzio Tripodo, figli del boss don Mico. Questi ultimi gestivano il Mof (il mercato ortofrutticolo tra i più grandi d’Italia) e riuscivano ad ottenere favori nell’assegnazione di appalti da parte del comune di Fondi. L’indagine dell’antimafia aveva permesso di individuare una fitta rete che avrebbe portato ad individuare collusioni con i funzionari del comune di Fondi sia per la gestione del Mof sia per l’affidamento di appalti per servizi funebri, traslochi, pulizie, disinfestazioni. Il tutto in cambio di soldi, partecipazione ai dividenti, favori e aiuti, nel caso dell’ex assessore Izzi, per la campagna elettorale dove risultò primo tra gli eletti.

(continua al link)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 21.12.09 00:07| 
 |
Rispondi al commento

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/2210218090/event.php

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 21.12.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Veniamo alla dottrina.
La dottrina del primato della legge di Dio sulla legge degli uomini è condivisa, anzi glorificata, da tutta la Chiesa.
Non andrò a cercare teologi moderni e difficili per dimostrarlo. Si può domandarlo a un bambino che si prepara alla Prima Comunione: «Se il padre o la madre comanda una cosa cattiva bisogna obbedirlo? I martiri disobbedirono alle leggi dello Stato. Fecero bene o male?».

C'è chi cita a sproposito il detto di S. Pietro: «Obbedite ai vostri superiori anche se son cattivi». Infatti. Non ha nessuna importanza se chi comanda è personalmente buono o cattivo. Delle sue azioni risponderà lui davanti a Dio.
Ha pero importanza se ci comanda cose buone o cattive perché delle nostre azioni risponderemo noi davanti a Dio.
Tant'è vero che Pietro scriveva quelle sagge raccomandazioni all'obbedienza dal carcere dove era chiuso per aver solennemente disobbedito.
Il Concilio di Trento è esplicito su questo punto (Catechismo III parte, IV precetto, 16° paragrafo): «Se le autorità politiche comanderanno qualcosa di iniquo non sono assolutamente da ascoltare. Nello spiegare questa cosa al popolo il parroco faccia notare che premio grande e proporzionato è riservato in cielo a coloro che obbediscono a questo precetto divino» cioè di disobbedire allo Stato!

Ancora don Milani.

Anche i Pedofili, alle piccole Vittime, sussurrano: "Amore".
Obbedite ai Pedofili, Puttanieri: sono anch'essi Schiavi d'Amore.....

enrico w., novara Commentatore certificato 21.12.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/note.php?note_id=170845377517

Per una Mafia eco-sostenibileShare
Wednesday, 14 October 2009 at 11:11 | Edit note | Delete
Non c'e' che una soluzione.

L'illuminazione l'ho avuta ieri, mentre ero con il mio furgone a passo d'uomo sull'autostrada a nord di Utrecht.

Unica alternativa all'altrovismo e tornare in Italia e' trovare un mandamento libero e occuparlo. Mi sono detto che se non si riesce a cambiare lo stato infiltrandolo senza corrompersi, e' altresi' ancora possibile infiltrare la mafia. A fin di bene. Lavorare per trasformare la mafia in una mafia verde e ecosostenibile.

Ceto bisognera' fare qualche concessione al sistema di potere e alle sue tradizioni, santino, goccia di sangue, obbedienza... che ne so'...

Pero' pensandoci l'effetto sarebbe rivoluzionario! Ne varrebbe la pena di sicuro. Quelli che a fare il lavoratore nel sociale non ti hanno mai cagato di striscio, anzi... finalmente il potere sul territorio. Carabinieri, giornalisti, politici, vescovi... tutti ti devono e ti danno volentieri obbedienza rispetto e danaro.
Con questa incredibile collaborazione che ti e' garantita a priori per onorata tradizione ( e che mai otterresti per vie democratiche) puoi innescare una vera rivoluzione. Verde ovviamente.

Protezione accordata a fotovoltaico e eolico, negata a pompe di benzina e cave di cemento. Blocco dell'edilizia, ristrutturazione di agricoltura e turismo... Basterebbe dare i messaggi giusti no?
Inspiegabili furti di macchine per lo sterro che costringono a "cambiare aria" le solite industrie del nord... Le macchine poi vengono fatte ritrovare (ovvio, per pax mafiosa) in perfetto ordine e con il serbatoio pieno fuori dei confini del "mandamento".

Le tasse non le paga gia' piu' nessuno, tutti pagano il pizzo, ci basta poco per far si che lo paghino volentieri. Basta rispendere i soldi sul territorio e non in generi di lusso e stili di vita discutibili....

Federico Bonelli 21.12.09 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho poi studiato a teologia morale un vecchio principio di diritto romano che anche voi accettate. Il principio della responsabilità in solido. Il popolo lo conosce sotto forma di proverbio: «Tant'è ladro chi ruba che chi para il sacco».
Quando si tratta di due persone che compiono un delitto insieme, per esempio il mandante e il sicario, voi gli date un ergastolo per uno e tutti capiscono che la responsabilità non si divide per due.

Un delitto come quello di Hiroshima ha richiesto qualche migliaio di corresponsabili diretti: politici, scienziati, tecnici, operai, aviatori.
Ognuno di essi ha tacitato la propria coscienza fingendo a sé stesso che quella cifra andasse a denominatore. Un rimorso ridotto a millesimi non toglie il sonno all'uomo d'oggi.
E cosi siamo giunti a quest'assurdo che l'uomo delle caverne se dava una randellata sapeva di far male e si pentiva. L'aviere dell'era atomica riempie il serbatoio dell'apparecchio che poco dopo disintegrerà 200.000 giapponesi e non si pente.
A dar retta ai teorici dell'obbedienza e a certi tribunali tedeschi, dell'assassinio di sei milioni di ebrei risponderà solo Hitler. Ma Hitler era irresponsabile perché pazzo. Dunque quel delitto non è mai avvenuto perché non ha autore.
C'è un modo solo per uscire da questo macabro gioco di parole.
Avere il coraggio di dire ai giovani che essi sono tutti sovrani, per cui l'obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né davanti a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l'unico responsabile di tutto.
A questo patto l'umanità potrà dire di aver avuto in questo secolo un progresso morale parallelo e proporzionale al suo progresso tecnico.

Don Lorenzo Milani, ancora dalla Lettera ai Giudici.

Lo Stato, siamo Noi, quì ed Ora, in Pieno Diritto Morale e Divino.
Se ne Avvertiamo la Presenza.

enrico w., novara Commentatore certificato 20.12.09 23:58| 
 |
Rispondi al commento

"La mafia finirà, quando finirà l'uomo" disse Nicola Gratteri, magistrato calabrese esperto di 'Ndrangheta. Mai frase fu più vera.

Armando L. 20.12.09 23:54| 
 |
Rispondi al commento

A Norimberga e a Gerusalemme son stati condannati uomini che avevano obbedito. L'umanità intera consente che essi non dovevano obbedire, perché c'è una legge che gli uomini non hanno forse ancora ben scritta nei loro codici, ma che è scritta nel loro cuore. Una gran parte dell'umanità la chiama legge di Dio, l'altra parte la chiama legge della Coscienza. Quelli che non credono né nell'una né nell'altra non sono che un'infima minoranza malata. Sono i cultori dell'obbedienza cieca.

Condannare la nostra lettera equivale a dire ai giovani soldati italiani che essi non devono avere una coscienza, che devono obbedire come automi, che i loro delitti li pagherà chi li avrà comandati.
E invece bisogna dir loro che Claude Eatherly, il pilota di Hiroshima, che vede ogni notte donne e bambini che bruciano e si fondono come candele, rifiuta di prender tranquillanti, non vuol dormire, non vuol dimenticare quello che ha fatto quand'era «un bravo ragazzo, un soldato disciplinato» (secondo la definizione dei suoi superiori) «un povero imbecille irresponsabile» (secondo la definizione che dà lui di sé ora).
(carteggio di Claude Eatherly e Günter Anders - Einaudi 1962).

Don Lorenzo Milani.

Spatuzza, è il "Pilota" della Nostra Hiroshima, Nagasaky.
Il Mandante, lo sa.
Lo Stato delle Cose è il Mandante.
E' Patetico che or s'Ammanti d'Amore.
Distinguendo da Cosa e Cosa.
Il Soldato, spesso Vede Cristo......

enrico w., novara Commentatore certificato 20.12.09 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia nelle mani della mafia ?


Quale?

...un tempo sentivo sempre in tv parlare della necessità di sviluppo del meridione...i politici non parlavano quasi d'altro.

ultimamente però...si parla molto di più della convenienza energetica di rapporti con la Russia e di grande sostegno economico da parte della Cina.

^_^

Se proprio sono costretta a sopportare la mafiosità, almeno che sia "casereccia"


Anche tra mafie c'è concorrenza e un buon venditore di spazzole sa come sfruttare l'occasione.

^_^

manuela bellandi Commentatore certificato 20.12.09 23:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Lo Stato adesso è l'Europa della BCE!

Cosa c'è di strano nel fatto che si stia completando la svendita degli stati nazionali?
Molti, dovevamo pensarci prima! Quando zittivamo le cassandre che ci volevano mettere in guardia.
Adesso siamo di fronte al fatto compiuto e non possiamo più farci nulla

sancho . Commentatore certificato 20.12.09 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Lo strapotere delle Mafie in questo paese
è dovuto esclusivamente dalla connivenza
con la politica. "ESCLUSIVAMENTE".

Altrimenti sarebbe stata una "normale"
criminalità alla stregua di altri paesi.

Semmai l'infiltrazione è divenuta tale che
il lavoro di "ripulitura" è grande. Ma lo si
deve fare. C'è gente che ha dato la vita
per questo. E noi dobbiamo crederci,
altrimenti li tradiremmo! No! Nessun
inciucio.

Abbiamo solo bisogno di politici "Veri".
competenti,onesti,trasparenti, il resto
verrà da solo.
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 20.12.09 23:47| 
 |
Rispondi al commento

AAAA cerco Tino Tinazzi........qualcuno ha notizie?

Calamity Jane* Commentatore certificato 20.12.09 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sul fatto che dobbiamo cambiare noi stessi. Nel senso che bisogna volerli dal profondo del cuore i cmabiamenti, e crederci fino in fondo.
A Malmoe in Svezia si sono presentati i cinesi per copiare il modello Malmoe: management della spazzatura da essere preso ad esmpio, bus che vanno a biogas, 60% dei nuclei abitativi riscaldati da energia ricavata dalla combustione della spazzatura che non produce sostanze tossico-cancerogene. Si tratta di un modello assolutamente nuovo di riciclare e bruciare la spazzaura. Sotto i grossi cestini portarifuti, che si trovano in ogni angolo delle strade di Malmoe, è stata installata una ragnatela di tubi che aspira la spazzatura usando il vuoto pneumatico e trasporta questa alle stazioni di combustione e distribuzione di energia.
I cinesi volevano copiare il modello Malmoe, cercando di portaserlo chiavi in mano a Pechino. Si sono visti arrivare dai funzionari locali una risposta quasi beffarda. Una eco-città non si può comprare chiavi in mano. Bisogna prima conquistare i cuori dei cittadini che la vogliono per davvero.
Insomma solo con la tecnologia non si va da nessuna parte. Prima si deve cambiare la cultura degli uomini che utilizzano quella tecnologia.

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 23:39| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Siamo in una fiction

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 20.12.09 23:38| 
 |
Rispondi al commento

UNI PAESE HA LA MAFIA. IN ITALIA LA MAFIA HA PAESE.

ROMINA B., UDINE Commentatore certificato 20.12.09 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Per molti, questo sarà un ben triste Natale, ma consoliamoci col fatto che Pasqua sarà molto peggio!

sancho . Commentatore certificato 20.12.09 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://pari-opportunita.forum-attivo.net

E' PARTITO IL PRIMO FORUM NAZIONALE SULLE PARI OPPORTUNITA'. PER FAVORE, PARTECIPATE NUMEROSI!!!

http://pari-opportunita.forum-attivo.net

Manu Z., Mantova Commentatore certificato 20.12.09 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto triste.

Sono triste perchè penso a chi il Natale non potrà festeggiarlo perchè non ha più un lavoro e lo trascorrerà con il dolore e la sensazione di sentirsi inutile, inerme, reietto.

Penso a chi non avrà il coraggio di guardare in faccia i suoi cari e che non saprà come spiegare loro che Natale non ci sarà, e che, probabilmente, non ci sarà più una vita "normale".

E penso anche, con rabbia, che chi ha contribuito a far si che tutto ciò si verificasse, circola ancora libero e trascorrerà le festività in allegria e senza alcun rimorso.

Penso, inoltre, che l'amore e l'onore hanno lasciato il posto alla decadenza dei "veri valori della vita".

Peccato!
Non sarà mai più un buon vivere.

cettina. .., isola Commentatore certificato 20.12.09 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=v_67kojaZzM

APPELLO DI SONIA ALFANO A RICHARD ALLAN (RESPONSABILE FACEBOOK EUROPA),PERCHE' NON INCONTRI SCHIFANI!!!!!!!!
SE LO INCONTRA POTREBBERO CENSURARE FACEBOOK!!!!!!!!

FATE CHE CIO' NON ACCADA!!!!!!!!!!DIFFONDETE L'APPELLO,FATELO ARRIVARE A RICHARD ALLAN,VOTATE IL COMMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 23:28| 
 |
Rispondi al commento

La privatizzazione della Difesa è un colpo di stato. Meglio un ministero sgangherato che privatizzato in mano a mafiosi!!!

Un colpo di stato mafioso per i capitali senza controllo e liberticida allorchè l'esercito privatizzato sarà utilizzato senza interferenza contro il popolo!!!

gennaro esposito 20.12.09 23:28| 
 |
Rispondi al commento

La mafia in fondo è la gestione e attribuzione di privilegi agli adepti.
In fondo ricorda un pò la religione e come tante chiese ha la sua cupola...

fran cesca Commentatore certificato 20.12.09 23:26| 
 |
Rispondi al commento

"Il caso Genchi"...poi non diciamo che non ce l'avevano detto.

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 20.12.09 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, parla per te. Io non sono mafioso.

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 20.12.09 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI E PER NESSUNO

I "vecchi" e anche i meno vecchi del blog, ricorderanno sicuramente quante volte, inutilmente, scrissi del disastro, volutamente procurato al popolo italiano, con la sospensione della LEVA MILITARE.
Ricorderanno anche quanto io auspicai il ripristino della LEVA MILITARE ALLA MANIERA SVIZZERA.

Leggete ora a cosa ha portato la sospensione della leva militare E quale era il suo vero scopo:

FORZE ARMATE E PRIVATIZZAZIONE
di Gianluca Di Feo

Tutta la gestione della Difesa passa in mano a una società per azioni. Che spenderà oltre 3 miliardi l'anno agli ordini di La Russa. Così un ministero smette di essere pubblico

Le forze armate italiane smettono di essere gestite dallo Stato e diventano una società per azioni. Uno scherzo? Un golpe? No: è una legge, che diventerà esecutiva nel giro di poche settimane. La rivoluzione è nascosta tra i cavilli della Finanziaria, che marcia veloce a colpi di fiducia soffocando qualunque dibattito parlamentare. Così, in un assordante silenzio, tutte le spese della Difesa diventeranno un affare privato, nelle mani di un consiglio d'amministrazione e di dirigenti scelti soltanto dal ministro in carica, senza controllo del Parlamento, senza trasparenza. La privatizzazione di un intero ministero passa inosservata mentre introduce un principio senza precedenti. Che pochi parlamentari dell'opposizione leggono chiaramente come la prova generale di un disegno molto più ampio: lo smantellamento dello Stato. "Ora si comincia dalla Difesa, poi si potranno applicare le stesse regole alla Sanità, all'Istruzione, alla Giustizia: non saranno più amministrazione pubblica, ma società d'affari", chiosa il senatore pd Gianpiero Scanu.

Stiamo parlando di Difesa Servizi Spa, una creatura fortissimamente voluta da Ignazio La Russa e dal sottosegretario Guido Crosetto: una società per azioni [...]

CONTINUA QUI:

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/forze-armate-e-privatizzate/2117172//0


Berlusconi parla d' amore.
Berlusconi o lo si ama o lo si odia. I MAFIOSI lo votano e lo amano.
Noi l' odiamo.

Silvio Terrani 20.12.09 23:02| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è unica e corruttibile.
L'Italia è un mix di civiltà e popoli.
L'Italia è il paese dei compromessi e degli inciuci.
L'Italia è il paese dove essere furbi è un pregio ed essere onesti un difetto.
L'Italia è Vaticano, Vaticano non è Italia.
L'Italia delle tante formiche e alcuni ma grossi formichieri.
L'Italia del gioco d'azzardo legalizzato e di padri di famiglia malati ed ammalati per il gioco.
L'Italia senza frontiere ma gl'italiani con le sbarre sulle finestre delle loro abitazioni.
L'Italia delle troppe ONLUS.
L'Italia delle 35 ore settimanali ridotte a ore di cassa integrazione.
L'Italia in ginocchio.
L'Italia in agonia.
L'Italia da rifare ma completamente.
L'Italia che dopo 30 anni ricompra le Timberland ed il Moncler.............ahhhhhhh paninari!!!!!!!!!!!!!!

stevemax stevemax Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 23:02| 
 |
Rispondi al commento

ZINGARETTI CONTRO POLVERINI: IL RITORNO DEL MASOCHISMO VELTRONIANO
Dire che “la storia si ripete” potrebbe essere una frase retorica ma è quella che mi viene in mente dopo aver appreso l’annuncio dato alla stampa dal Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti: “Disponibile a candidarmi come Presidente della Regione Lazio se ci sarà una maggioranza compatta”.

In questo annuncio emergono, a mio avviso, due vecchi vizi della politica: 1) tenere in considerazione i tavoli autoreferenziali ed elitari delle stanze di partito e 2) illudersie di essere eletti sulla base di una rendita automatica di consenso e popolarità.

Invece, dovrebbe essere abbastanza eloquente e formativo il calvario esperenziale sofferto dal sindaco Veltroni quando ha lasciato il Comune di Roma in anticipo per tentare la conquista di Palazzo Chigi.

Egli è stato sonoramente sconfitto, non una, ma due volte, anche per la scelta masochista della candidatura Rutelli al Campidoglio.

Oggi se il fratello del famoso “commissario Montalbano” entrasse in lizza alla Regione Lazio contro Renata Polverini rischierebbe anche lui una doppia eclatante sconfitta.

Non credo possa essere il nulla osta di Casini e Ciocchetti a dargli maggiori possibilità di battere la Polverini.

Alla Regione Lazio l’unica possibilità per il centrosinistra di una competizione elettorale di buon livello è quella misteriosa candidatura al femminile, bionda e bilingue, che avrebbe dovuto scontrarsi con Alemanno al Campidoglio ma che poi è stata messa da parte per fare posto a “Cicciobello”.

Domenico Ciardulli

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 20.12.09 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Seee lallero....anna' e a torna'.....mache' hai bevuto, ni'?

Er coatto de Tiburtino 3° vicino ando abita Desani () Commentatore certificato 20.12.09 22:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

z

*Paolo *Piconi (*madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Il tempo quì ,vola.

Bonanotte al MoVimento di Liberazione Nazionale


http://www.youtube.com/watch?v=K-VpPGI2S50&feature=PlayList&p=7AAECFA7645480D4&index=12&playnext=12&playnext_from=PL


Francesco De Gregori - "La storia"
-----------(*):) 'Sera.

*Paolo *Piconi (*madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://networkedblogs.com/p21556547?a=share&ref=nf

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 20.12.09 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Vale c'è.
Silvio c'è.
Pinochet.
Silviochet.
Meno male?

Massimo M., La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:47| 
 |
Rispondi al commento

OT International

ATTENZIONE: UN LEGISLATORE DELLO STATO DEL MAINE VUOLE CHE IL SUO STATO SIA IL PRIMO A RICHIEDERE CHE I CELLULARI PORTINO L'AVVERTIMENTO CHE POSSONO CAUSARE IL CANCRO


Associated Press Writer – Sun Dec 20, 12:07 pm ET
AUGUSTA, Maine – A Maine legislator wants to make the state the first to require cell phones to carry warnings that they can cause brain cancer.


N.B. Lo stesso avviso vogliono che sia introdotto a San Francisco.

maro sowclett Commentatore certificato 20.12.09 22:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti contro tutti ormai, non si tratta di fomentare nessun odio, e' la realta' in cui ormai ci troviamo....tutti contro tutti..sorry

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:45| 
 |
Rispondi al commento

UN MONDO POSSIBILE O E' UTOPIA
=================
(Una modalità più chiara di contribuire alla crescita del Paese)

Naturalmente è solo l'idea di tradurre un sentire generale all'avversione impositiva dello Stato, che non ci rende partecipi ma succubi di volontà ed interessi sempre estranei a quelli di tutti, pagare sempre tasse ed a scatola chiusa, senza vedere mai a quali risultati si propende.

La proposta
Il luogo
Il tempo
Il modo
Le adesioni
Il compiuto

=======
Semplicità ed efficacia:
Il proponitore "Salve, la mia proposta alla cittadinanza tutta, aperta anche alle persone all'estero, è di creare un Mausoleo che riporti molte se non tutte le azioni dei Grandi uomini della storia (non intendo condottieri, o guerriglieri distruttori) che hanno contribuito a migliorare con le loro opere a rendere più semplice la vita."
Si calcola un Costo plausibile 50.000.000 di euro
Si propongono gli aderenti 10.000.000 che la ritengono utile, calcolando la quota suddivisa in 5 euro ciascuno per la realizzazione di questa proposta.

In 6 mesi un anno, eccola realizzata, e visitato gratuitamente da scuole, associazioni, professionisti, avranno modo di rivivere le gesta dei Grandi Uomini della storia, nel nostro tempo.
=======

Un altro mondo è possibile, volerlo realizzare è nostro preciso compito, le idee non sono mai mancate e neanche gli uomini, ma oggi c'è anche il mezzo più rapido per attuarla, la comunicazione "p2p", peer to peer, andare oltre la "P2 di gelli a loro uso e consumo", costituendo la P2P, controllata direttamente dalle persone.

A Pace

A Pace (ricercatore del buonsenso), Italia Commentatore certificato 20.12.09 22:45| 
 |
Rispondi al commento

ho letto del fatto che nell'inchiesta why not non vi erano i presupposti per l'azione penale.
mastella ha chiesto 10 milioni, de magistris non ha commentato.
cosa ne pensate di questa cosa?
ps ho votato de magistris per le europee come tanti di voi.

paolo xvr, forlì Commentatore certificato 20.12.09 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cornuti e mazziati!Oggi ne hanno combinata un'altra che secondo me và proprio ad personam.Io la chiamo salvacorna!Da oggi chi ha subito un tradimento e lo sopporta malamente e sfoga la sua rabbia parlandone può essere denunciato per diffamazione questo in parole molto povere.Mi è venuto un dubbio amletico!Se qualche escort o trans o altro si dovesse fare scappare qualcosa riguardo a qualche scappatella di qualche personaggio importante,il/la cornuto/a non potrebbe più parlare perchè verrebbe denunciato per diffamazione.Si,avete capito bene: il cornuto resta anche mazziato,perchè deve stare zitto altrimenti diffama,commette reato e viene denunciato!Questo è un ennesimo esempio di come ci governano!

andrea 46 20.12.09 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Palermo,Caltanisetta e Firenze........

Stay Tuned !!!!!!

Quel fresco profumo di libertà (Paolo Borsellino)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 20.12.09 22:43| 
 |
Rispondi al commento

sento gli zoccoli...e vedo alcuni che cambiano espressione davanti le telecamere...che incomincino a pensare forse che e' meglio avere valigie pronte???

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Quindi la "farsa": palesemente falsa!!

perche???

*Paolo *Piconi (*madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.09 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non solo ingrassano i loro amici mafiosi a suon di appalti miliardari commissionando opere inutili e dannose, ma al contempo perseguitano la Magistratura con i loro massmedia asserviti e tolgono fondi alle Forze dell'Ordine che vi si dovrebbero contrapporre (mica scemi i ragazzi!). Ma questi alieni fanno anche molto molto peggio: arrestano delinquenti bicentari malati prelevandoli di notte dalle stanze d'ospedale e quarte file della malavita e li sbattono davanti alle telecamere ad uso e consumo di una millantata lotta alla mafia (che neppure si sognano di fare).
Se non verranno fermati, politicamente e culturalmente, con l'aiuto di TUTTI, rischiamo che questi COSI provenienti dalla quarta dimensione (quella degli stronzi) seppelliranno sotto il caos primordiale noi, la nostra cultura e soprattutto il futuro dei nostri figli, visto e considerato che ormai la nostra flebile democrazia non può più confidare in questo surrogato di opposizione che non fa altro che indietreggiare, vendersi e nascondersi vigliaccamente, che finge impegno solo in virtù della paghetta parlamentare.

renzo coscia 20.12.09 22:37| 
 |
Rispondi al commento

inquietante

Patrick D. Commentatore certificato 20.12.09 22:31| 
 |
Rispondi al commento

d'Alema ai Servizi segreti

e che ci va a fare?

Ieri ho letto un articolo di un Economista sui Paesi a rischio bancarotta nel 2010:

Grecia,Italia,Dubai,Portogallo,Romania,Paesi Baltici.Con probabili gravi conseguenze per USA,Germania e Francia.

Ormai possono pure nominare Presidente un cavallo o un asino.Tanto l'unica alternativa loro..é quella di svignarsela.

'Migrante Alessandro 20.12.09 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione