Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Piazza Fontana quarant'anni dopo e sembra oggi


Piazza Fontana, 12 dicembre 2009. I manifestanti si riprendono la piazza
(3:00)
Piazza_Fontana_12_12_2009.jpg

Il 12 dicembre del 1969 fino alle 16.37 piazza Fontana a Milano era solo un posto abbastanza anonimo dove passavano i tram. Situata dietro il Duomo con ai lati la Banca Nazionale dell'Agricoltura e l'edificio dell'Arcivescovado e al centro qualche panchina. L'esplosione che trasformò un giorno d'inverno nel nostro primo 11 settembre (in seguito ne abbiamo avuti decine dall'Italicus alla strage di Capaci) sventrò la banca, uccise 17 persone e ne ferì in modo grave un centinaio. Fu un tentativo di colpo di Stato. Nessuno può rispondere con certezza se il tentativo riuscì oppure no. "La situazione che si era creata avrebbe dovuto portare a un colpo di Stato" ha dichiarato in seguito il giudice Gerardo D'Ambrosio che indagò sulla strage. Della stessa opinione fu Aldo Moro che quel giorno disse: "Siamo in guerra" e in seguito aggiunse: "Ci sono tanti modi di fare politica: e tra i tanti c'è anche quello delle bombe". L'allora presidente Saragat voleva proclamare "lo stato di pericolo pubblico" mai adottato nella storia repubblicana. Moro si oppose. Era un possibile "golpe alla greca" dei colonnelli con leggi eccezionali e l'eventuale ricorso a elezioni anticipate. Piazza Fontana è stato un attentato politico, la prova provata è che gli unici condannati sono stati alcuni ufficiali dei servizi segreti italiani. I segreti di Piazza Fontana, condivisi da una parte della classe politica e degli apparati dello Stato, hanno "contaminato" tutta la storia successiva del Paese. L'impunità dei mandanti "ha distrutto la fiducia nello Stato di un'intera generazione di cittadini", secondo le parole di Paolo Emilio Taviani, ministro democristiano dell'epoca.
Le indagini si bloccarono in sostanza nel 1974. Lo Stato impose il segreto politico-militare di fronte all'incriminazione dell'ammiraglio Eugenio Henke, capo del Servizio Informazioni Difesa (SID). Emilio Alessandrini, in seguito assassinato da Prima Linea, che indagava sull'attentato disse al collega D'Ambrosio: "Ci hanno tolto l'inchiesta, ma ci hanno salvato la vita".
Da allora in Italia operano due livelli. Quello dei cittadini normali e uno superiore che decide senza chiedere, che informa senza informare, che non si farà mai processare
"La storia di un Paese in cui è stato assassinato il più importante dirigente industriale, Enrico Mattei, il più importante uomo politico, Aldo Moro, l'uomo delle forze dell'ordine più rappresentativo, il generale Dalla Chiesa, uno dei giornalisti più capaci di penetrare le trame del potere, Mino Pecorelli, uno dei banchieri "cerniera" tra mondo laico e Vaticano, Roberto Calvi, in cui si è tentato di uccidere il papa più eminente del secolo scorso, Giovanni Paolo II - e c'è chi sospetta fortemente dell'uccisione del suo predecessore, Giovanni Paolo I. Come potranno i giovani trovare radici e alimento politico culturale e morale nella nostra memoria se certi suoi nodi irrisolti non vengono sciolti?" Paolo Cucchiarelli.

> Citazioni e riferimenti dal libro: "Il segreto di Piazza Fontana" di Paolo Cucchiarelli, edizioni Ponte alle Grazie

Comunicato MoVimento a Cinque Stelle:
Primo firma-day in Lombardia. Siete tutti invitati a porre una semplice e GRATUITA firma, per dare la possibilità alla Lista Civica Regionale della Lombardia "MoVimento 5 Stelle" di candidarsi alle prossime Elezioni Regionali di marzo 2010, domenica 13 dicembre 2009
Bergamo - Via XX Settembre - ore 9.00 / 19.00 - Brescia - Via Vittorio Emanuele II, angolo Via Einaudi (davanti alla Camera di Commercio) - ore 9.00 / 19.00 - Busto Arsizio - Piazza Garibaldi - ore 10.00 / 18.00 - Monza - Piazza San Paolo - ore 9.00 / 19.00 - Palazzolo sull'Oglio - Piazzale Papa GIovanni XXIII, zona parcheggio - ore 8.30 / 12.30 - Rozzano - Piazzale Alboreto - ore 10.00 / 19.00 - Saronno - Piazza volontari del Sangue, incrocio Corso Italia - ore 15.00 / 19.00 - Varese - Piazza Montegrappa - ore 10.00 / 18.00

lasettimanabanner.jpg

12 Dic 2009, 15:55 | Scrivi | Commenti (641) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho letto ieri che Romano Prodi e` stato assunto dalla telivisione cinese CCTV. Come tutti sanno la Cina gode di un' ampia liberta` di stampa e informazione. Infatti e` sufficiente scrivere un commento su un blog per essere imprigionati.
In tale contesto Romano Prodi diventa portavoce non di un organo di informazione ma dell'organo di propaganda in lingua inglese del regime totalitario( se preferite autoritario scrivete autoritario) di Pechino, la CCTV.
Ironia della sorte CCTV in inglese sta anche per " Closed Circuit Television" , televisione a circuito chiuso, di sorveglianza.
Un nome , un programma.


giorgio c. Commentatore certificato 18.12.09 15:39| 
 |
Rispondi al commento

...sicuramente facendo il politico fai ridere più che tentando di fare il comico! oltrettutto sei di un'ignoranza colossale! ma almeno l'hai finita la scuola dell'obbligo?Racconti balle su balle(vedi il numero delle basi americane in Italia,etc.)è facile fare il comunista con i miliardi vero?...vallo a raccontare agli operai dell'Alfa Romeo di Arese!poi a Genova sappiamo tutti dei tuoi abusi edilizi nella Villa di Sant'Ilario! spero che almeno a natale tu voglia dedicare un piccolo pensiero alle persone che hai ammazzato qualche anno fa...e non dimenticare i loro familiari!!! Le tue braccia rubate all'agricoltura...ma neanche questo sapresti fare! Noi genovesi non ti vogliamo! Passa un buon natale...con i tuoi cari e, mi raccomando,saluta Parvin!

Giada Fellini 17.12.09 22:13| 
 |
Rispondi al commento

MatiaBazar - Noi. Più che mai...attuale!!!

Loris S. Commentatore certificato 17.12.09 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Aprite le porte ai segreti di stato.............. Fate chiarezza sugli ultimi 50 anni.............. vogliamo leggere di tutto e di piu'vogliamo la pura verita sui fatti di sangue ,sugli attentati sulle stragi,sui misteri di un'Italia allo sbando nel periodo del terrorismo. APRITE GLI ARCHIVI

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 17.12.09 01:09| 
 |
Rispondi al commento

...Ormai il mal contento popolare si avverte a pelle...non credo che la situazione sia più sostenibile a lungo termine...

Giovanni L 16.12.09 21:09| 
 |
Rispondi al commento

...Ormai il mal contento popolare si avverte a pelle...non credo che la situazione sia più sostenibile a lungo termine.

Giovanni L 16.12.09 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Quando il gobbo trapasserà, a continuare il suo operato rimarrà il nano. Povera Italia!!

Ilic . Commentatore certificato 16.12.09 11:15| 
 |
Rispondi al commento

La tv e la parabola

Dopo aver fatto man bassa con milioni di decoder digitali terrestri, considerando che in molte case, per non buttare via la tv (come molti han fatto) si è acquistato più di un decoder, han ben pensato di eliminare dalla visione via satellite canali nazionali privati e a volte pubblici, con l'informazione che ciò avviene "per non far vedere determinati programmi all'estero" e che per continuare a vedere gli stessi canali "anche" con la parabola, "basta" dotarsi di apposito "contro-decoder" le cui informazioni sono sul sito tivu.tv. Detto servizio fa capo ad una srl vedi http://www.tivu.tv/UPL/0000/0001/BB39EADFC791A1A376CA8814A2716046.pdf (???) con assistenza a numero a pagamento 199... Italiani, sveglia! E' una vergogna! E tutti i poveri cristi che abitano in zone mal servite, che avevano risolto il problema con la parabola??? VERGOGNA!!!!

gianpiero fatica 15.12.09 21:09| 
 |
Rispondi al commento

MISTERI ITALIANI - BLU NOTTE di Lucarelli

http://www.youtube.com/watch?v=tFVqtTQe4X8

sentire dall' 8° minuto ATTENTAMENTE ....!!! parla del voto!

http://www.youtube.com/watch?v=zO0oh-1Bk08

dall' 7° minuto...!!! riparla del [ voto ] !!!
(eh eh eh!! è il colmo quello che dice ...veramente il colmo!! )

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) 12-12-09 18:43


... a leggere i commenti, pero', mi sta venendo lo sconforto. Compaiono le accuse, le minacce. Si stanno alzando le barricate. Ma non tra noi e i governanti. Ma tra noi e l'altra parte di noi. Quella avversaria.
Intanto i furbi scapperanno con la cassa.

Pace e Bene
Luca Popper, Milano 14:26

*************************************************

MaraMAO perche' sei morto..pane e vin non ti mancava etc.. etc

Nessuna insinuazione, naturalmente sulla Mara nazionale...e dicasi della Carfagna e Calendari (bellissimi TUTTI e popolari anche all'estero, in giusta misura..peccato che ha lasciato quella professione...:::))

Ma sul MAO, beh...il dibattito potrebbe infuocarsi, e non sarebbe nemmeno poi tanto male

Laggiu' e Lassu', quelli che sono attivi nel locale, stanno riesumando la DISCIPLINA del Buon Cittadino..

Di per se'..definirla una rivoluzione culturale e' del TUTTO dovuto ed ampiamente meritato

Altro che Blog SOLO a cambiare il Mondo..non e' stato usato in quel modo, proprio dai Paesi che ne stanno facendo un uso molto avanzato

Vedasi al Link copiato qui sotto ed Archivio Azioni

MoveOn.org

Democracy In Action

http://www.moveon.org/about.html#about

Muovono il Paese e la Cultura..opinioni incluse, ed i Media, quelli tradizionali, se si muove con una Campagna il MOVEON.ORG, affinano le orecchie

E che sia Buona la Navigazione

Piermaria Montenegro (e.d.) Commentatore certificato 15.12.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Se la destra commette errori ,lo fa anche la sinistra,la violenza su berlusconi è un atto indegno,la democrazia deve avere altre armi per combattere,la violenza scatena violenza...

saverio vella 14.12.09 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono commenti da fare...

Annunci Immobiliari 14.12.09 13:06| 
 |
Rispondi al commento

L'unica fontana che mi piacerebbe vedere in futuro è quella a risparmio idrico.
www.biodoccia.com

Andrea Cheli 14.12.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ora ecco che il regime approfitta della microfrattura al setto nasale del premier per proporre (Gelmini) il divieto delle manifestazioni di protesta. Ora però l'Unto dovrà essere più prudente nell'attraversare le piazze d'italia, probabilmente verranno imposti alle bancarelle "souvenirs" di polistirolo e gli verrà fornita sicuramente un'auto ufficiale con vetri blindati simile a quella del Papa ... LA PAPI-MOBILE ! :-)))

Gioacchino Pedrazzoli 14.12.09 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza leggere questi commenti.
Un popolo infantile ma violento strumentalizzato da furbacchioni.
Povera Italia, il fascismo dei manganellatori e delle squadre d'azione o dei "partigiani" assassini, de "il sangue dei vinti", è tutto qui, pronto a ripetere le varie tragedie.
Altro che Costituzione, libertà e democrazia sbandierate celandone il disprezzo.
In questo blog trasuda solo sopraffazione e desiderio di violenza dell'uomo sull'uomo, perfino da un prete.
Direi uno spaccato da velleitarismo sudamericano di gente complessata e asociale.
Bravo Grillo, se è questa l'accozzaglia di poveri cristi che volevi inquadrare, quale attore, o meglio giullare, ci sei riuscito in pieno.
Dove ti porteranno non lo so immagginare.
Speriamo bene, non per te ma per questo nostro Paese e per la sua stragrande maggioranza di gente che ha un elevato senso della vita a voi tutti purtroppo estraneo.
Gianni - Roma

gianni noriteca 14.12.09 06:39| 
 |
Rispondi al commento

PAG.2 PS:LEGGETE PRIMA SOTTO E POI QUESTO CHE
E LA CONTINUAZIONE DEL COMMENTO.
Hanno detto di me che sono nervoso,violento,che bevo,ecc..ecc..ma non e cosi,a volte posso essere senbrato,pazzo perchè le persone che mi hanno voluto male,per farmi passare male,mi hanno istigato ad avere un reazione negativa,tante volte mi sarei dovuto mordere la lingua,oppure non incazzarmi,oppure non sfondare una porta a cazzotti,oppure non reagire neanche quando le mani mi sono state messe addosso ( N.B. per difendermi ho avuto torto).
Tante possono essere le situazioni,lavorative sociali,familiari,politiche ecc.. ecc.. in cui si può reagire in malomodO.
Io per esempio sul lavoro non ho mai bevuto,mai avuto gravi incidenti,col tir sono andato per strade che la gente comune non puo pensare neanche lontanamente che ci passi un TIR,e non bevo quando guido,solo qualche vino come aperitivo durante la pausa lunga,se c'è,quando lavoro ,e quando non lavoro e sono a spasso col mio canino di 55 Kg.A casa pasteggio con l'acqua, a volte una birra,e la mia povera mamma di 79 anni mi rompe i coglioni #non devi bere ti fa male# come se fossi un'alcolizzato.
Spero che tutto questo lungo discorso un pò articolato non vi abbia annoiato,ma era soltanto
per farvi capire secondo me,che dovremmo fare qualcosa di brutto solo quando veramente sarà necessario, perchè si passa dalla parte del torto.
Lasciamo che la realtà di tutte le tesi,le indagini, che sono nei loro confronti si materializzino ,contro quella realtà che ci vogliono nascondere,e allora avremo ragione,spero comunque che non sia troppo tardi quando arrivera se arrivera quel momento,che del resto io spero non arrivi mai.Si perchè la mia speranza, e che tutto si risolva per tutti, in positivo,anche se e una speranza utopica,ma avremo molte più ragioni di ora,che faccino ancor più puzzare la merda e ammiriamo un Marco Travaglio che con la sua pacatezza e acida ironia li combatte insieme ai VAFF..... di Beppe e tutto il resto.

Alessandro . Commentatore certificato 14.12.09 05:11| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti

E soprattutto ai non violenti, si vi capisco nell'anima abbiamo tanta rabbia per l'andamento catastrofico in cui l'ITALIA si ritrova, premetto
che in quest'ora tarda le 03:05 ho dato solo una velocissima occhiata, a quello che avete scritto scalando nell'area dei commenti, pensando a qual e il mio di pensiero che vi sto trascrivendo, e vi posso solo dire che cio che e successo non fa bene all'opposizione.
Tutti siamo potenziali criminali nel senzo di poter uccidere una qualunque persona, che ci infierisce contro di noi e i nostri cari, o per esempio vedere un pedofilo che abusa di un bambino
ci sono un marea di eventi, che potrebbero fare scaturire violenza, ma noi dovremmo farlo solo e unicamente per legittima difesa,ed anche in questo caso, possono sorgere dei problemi, la controprova sono le notizie che abbiamo di gente che per difendersi e diventato omicida, ed e stato condannato per eccesso di difesa anche se chi veramente la genera e quello che ti ha aggredito.
Perderemo quella poca liberta illusoria che abbiamo avuto fino ad ora come del resto ci hanno sempre voluto far credere, non dico quindi con questo che non si deve essere violenti, ma quando veramente ci daranno la motivazione vedrete che qualcosa potra succedere,quando l'economia sar'à al collasso il rischio di un guerra civile sara molto alto e ve lo dice uno che non puo permettersi altro che mangiare, fumare tabacco sfuso,perche costa meno,bere qualche caffe e vino da poco,per vedere in giro qualchuno,tipo il gentil sesso per vedere se casca qualcosa,avere 42 anni e il lavoro negato perchè cerco di rispettare le regole,faccio il camionista e sono 2 anni che non lavoro,ma vi assicuro che si puo essere briai di stanchezza anche senza aver bevuto
e costretti a guidare perche il capo vuole cosi,e se succede qualcosa sono cazzi tuoi,perchè non hai rispettato le regole e porti a spasso 44 46 tonn. se non sei sovraccarico
P.S.: CONTINUO CON UN'ALTRO COMMENTO QUESTA E LA PAG. 1

Alessandro . Commentatore certificato 14.12.09 04:02| 
 |
Rispondi al commento

una cosa è certa, il nanodimerda non andrà mai alle elezioni perchè lo sa perfettamente che FINI gli farebbe le scarpe,ha più paura dei suoi che dell'opposizione anche perchè con quello che ci passa salvo pochissimi non si può sperare molto,una cosa è certa, i conti li sa fare per il resto fa sempre di più PENA povero nanerottolo impasticcato.

emilio ., voghera Commentatore certificato 14.12.09 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, togli quella foto o video (mica lo so) orrenda. Ma de che? Allora anch'io oggi ho subito un attentato al bar!? Parliamo di cose serie: morti sul lavoro, morti in galera. Per amplificare la bazzecola successa a causa di un suo simpatizzante (se no che ci faceva a un metro da lui con tutto il servizio d'ordine)c'è un ESERCITO di "giornalisti", quelli almeno sono pagati. Su su su siamo seri.
Chi è d'accordo sul tornare a parlare di cose serie faccia un cenno.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 13.12.09 23:33| 
 |
Rispondi al commento

finalmente un italiano con le "palle" vere!!!!! forse il prossimo simbolo dell'italia che si ribella al "pifferaio miliardario mafioso" avra' il duomo di milano come effige, e nella storia potrebbe entrarci per una volta l'italia che si ribella. B. sta seminando odio assieme a quei cafoni vili e beceri della lega, questo e' solo un gesto di quanto potrebbero cogliere in futuro. massarelli andrea

marzia todero, trento Commentatore certificato 13.12.09 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo che oggi ci penserebbero molto; prima di far esplodere una bomba in qualche piazza, e con essa pretendere di mutare il corso degli eventi politici, o istaurare regimi. Oggi la gente è vaccinata a queste cose. Le genuine forze del paese non si farebbero abbindolare, perchè oggi c'è meno ingenuità di allora; oggi, per fare colpi di stato si agisce in modo molto più subdolo, e a quanto ho visto paga altrettanto bene. Forse oggi non userebbero le bombe per il semplice fatto che siamo molto più paurosi di quarant'anni fa, e quindi basta molto meno per intimidirci . Oggi ad esempio è sufficiente che ad una persona gli si faccia perdere il posto di lavoro...nella società di oggi chi non ha un lavoro è un uomo morto, cio' è vive; ma è come se fosse un fantasma, nessuno lo vede, e egli non vede futuro, e nel giro di dieci anni diventa uno spettro permanente, una specie di ombra, e deve fare attenzione anche quando attraversa la strada, altrimenti rischia di essere stirato da un SUV ... altro che bomba di piazza fontana ! Oggi le esplosioni sono lente, si spandono in decine e decine di anni, e in questo tempo così lungo fanno i morti , e nessuno se ne accorge...
OGGI NON C'è BISOGNO PIU' DI BOMBE FATTE ESPLODERE IN PIAZZA, basta minacciarci di toglierci tutto quello che è stato costruito per noi dai nostri genitori, o che ci siamo costruiti da soli fino ad adesso. Un abbraccio a Beppe, a Marco, a quel bel staff di ventenni...e si vede dal loro lavoro che sono tali.

Massimo Esposito 13.12.09 22:28| 
 |
Rispondi al commento


SE MANGANO ERA UN EROE

TARTAGLIA COS'E' ??????

pasqual z., parigi Commentatore certificato 13.12.09 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERLUSCONI E TUTTI QUELLI COME LUI COME MUSSOLINI
DEVONO FINIRE. LORO IN PIAZZA CI MENANO SEMPRE E NON SENTO MAI PARLARE DI GESTI IGNOBILI NEI NOSTRI CONFRONTI, POI SPACCANO LA FACCIA A BERLUSCONI E SI PARLA DI VIOLENZA E GESTO IGNOBILE
SCUSATE MA SE L'è CERCATA. MATTO O NON MATTO HA FATTO BENE E IO URLO ALLA RIVOLUZIONE BASTA CON QUESTI POLITICI TUTTI CORROTTI E IGNORANTI, CERTO CHE CON QUELLO CHE RUBANO OGNI MESE €. 30000,00 AL MESE E ANCHE DI PIù PER LORO LA CRISI NON ESISTE LA DISOCCUPAZIONE NON ESISTE. B A S T A R D I...........

cesare muneghina (golpe), ladispoli Commentatore certificato 13.12.09 22:08| 
 |
Rispondi al commento

prova .............

pasqual z., parigi Commentatore certificato 13.12.09 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Ora avremo anche un berlusconi martire,come immaginavo è iniziata una corsa al premio di chi si dimostra piu servo,piu devoto e naturalmente tutto questo è colpa dei soliti "comunisti terroristi",Mi sono commosso nel vedere umilio fido giustificare un giusto linciaggio contro quel terrorista,mentre la polizia lo difendeva da tutti quei complici del regime in cui ci troviamo che provavano a picchiarlo.Mi sorge un sospetto che tutto questo sia organizzato?????Il B ha saputo sfruttare molto bene la situazione per farsi propaganda stando con quella bocca ben aperta per far vedere il sangue.Ribadisco che per me con la violenza non si ottiene nulla,anzi in questo caso si otterra l'opposto,anche perchè in questo paese non c'è una libera informazione,per concludere mi viene da dire ma quando finira in questo paese la strategia del TERRORE???????

Gino U., Foligno Commentatore certificato 13.12.09 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di istigazione alla violenza, che ovviamente è da condannare, ricordo alcune frasi pronunciate tempo fa da una persona che oggi è ministro : SE QUESTI NON ACCETTANO LE RIFORME, CI SARA' UNA SPARATORIA GENERALIZZATA. NOI STIAMO GIA' OLIANDO I KALASHNIKOV' (23 GIUGNO '92) 'UNA PALLOTTOLA COSTA 300 LIRE. SE UN GIUDICE COINVOLGE LA LEGA NELLE TANGENTI, LA SUA VITA VALE ANCHE DI MENO' (23 SETTEMBRE '93) 'TRA L' 86 E L' 87, BLOCCAI UNA RIVOLTA ARMATA NELLE VALLI DEL BERGAMASCO. ERANO PIU' DI 300 MILA, PRONTI A QUALSIASI COSA' (30 AGOSTO '94) 'SIAMO UN WINCHESTER A DOPPIA CANNA, CON UNA PALLOTTOLA PER I NEMICI E UNA PER I FALSI AMICI' (DICEMBRE '94) 'RAUS, RAUS: CAMICIE VERDI, CACCIATE VIA LE TV DI REGIME, CHE SONO BUGIARDE E VIGLIACCHE, VIA DI QUI' (4 GIUGNO '96) 'MARMAGLIONI DI ROMA: IL 14 SETTEMBRE A VENEZIA SFILERA' , LA POLIZIA DEL NORD, INDOSSANDO FORSE I MITRAGLIATORI IN SPALLA' (23 MARZO '97)

Paolo Sicher 13.12.09 21:11| 
 |
Rispondi al commento

siete dei grandi.
grande coraggio,
grande onestà.

quella sera a milano era caldo.......

massimo pagante Commentatore certificato 13.12.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento

almeno cosi' capisce che non tutti gli italiani lo amano-come gli piace ripetere fino alla paranoia-

zio billy Commentatore certificato 13.12.09 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Che dire? Al massimo dovrà rifarsi la dentiera.

Ho paura che questo gesto non farà che aumentare la loro ferocia. Diranno che fomentiamo l'odio, sorvolando sul fatto che il comizio del Berlusconi è stato un concentrato, un macerato glicolico, una tintura madre di odio.

a.g. 13.12.09 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono passato a Bergamo tra le 17:30 e le 18:00 ma non ho trovato alcun banchetto della lista regionale movimento cinque stelle.
Spero che siate riusciti a raccogliere molte firme.
Mi auguro inoltre che si raccolgano presto anche le firme per una lista nazionale.

alberto arnoldi 13.12.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Bruxelles. La discussione è seria, si parla di crisi climatica in vista del summit di Copenhagen e della possibilità di aiutare il terzo mondo che sarà il più colpito con aumento indicibile della miseria, ma B disegna fitto fitto. Cosa disegna? Qualche espediente per le energie verdi? Un nuovo modello di pale eoliche? Niente di tutto questo, B disegna culi di donna, la sua fissazione, e li ingabbia in mutande d’epoca, mutande egizie, vittoriane, slip francesi, tanga..
Poi passa la sua rassegna di culi agli altri premier sghignazzando.
Alcuni ridono, altri no.
Ci sono Gordon Brown, Angela Merkel, Nicolas Sarkozy, il premier irlandese Brian Cowen e la baronessa Cathy Ashton, nuovo ministro degli Esteri della Ue.
Brown ignora i disegnino porno.
Il fatterello disegna alla perfezione il tanghero italiano. Il Mail pubblica la cosa. I commenti dei lettori inglesi sono sferzanti: "Che buffone di leader hanno gli italiani!", "E' ora di costringerlo a fargli fare delle docce fredde", "Poveri italiani, che leader imbarazzante!”
Forse è stato sbagliato tirargli una statuina del Duomo. Un water in grandezza normale sarebbe stato più idoneo.


clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Questo paese è allucinante: le teste di cazzo, gli ignoranti, i razzisti, i menefreghisti, gli egoisti, i qualunquisti. Gli opportunisti disonesti, assurdamente miopi e stupidi che si credono furbi e si spalleggiano l'un l'altro, che non ragionano ma tifano, sono innumerevoli.
Se arrivasse un'epidemia mortale che colpisse gli imbecilli, in Italia rimarebbero pochi individui e quasi esclusivamente extracomunitari.
Che paese di merda!!
Io, purtroppo, vivo a Verona dove impera la quintessenza dell'ignoranza. Non ho più amici, non sopporto più il loro berlusconismo.
Ma che cazzo c'hanno al posto del cervello?!!!

bruno p., verona Commentatore certificato 13.12.09 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENTAT ! ATTENTAT !!

Milano, Berlusconi in piazza Duomo
Dopo aver ripetuto le solite stronzate sui suoi indici di gradimento e sulla tv in mano ai rossi, mentre scendeva dal palco gli è arrivata in faccia una statuina souvenir del Duomo di Milano che lo ha colpito al labbro facendolo sanguinare
Fermato l'aggressore
Il ministro La Russa: "Fermata e identificata la persona che ha ferito il premier"
Quali altri souvenir abbiamo?
Lupe capitoline in ferro battuto
Cinghiali di Firenze in bronzo pieno
Gondole di San Marco con remi e tutto
Ma ci sarebbero anche busti del Duce in piombo fuso
O Davidi di Michelangelo in alabastro
Attento Berlusconi, un treppiede ti inseguirà sempre!
Dovresti preferire i discorsi in teatri chiusi con 30 file di amici degli amici.
Contentati, che è meglio una statuetta del Duomo oggi che un colpo di lupara domani
Mussolini fu ferito al naso
Garibaldi ad una gamba
Berlusconi sul labbruzzo
Ma cose da poco così la storia non la fanno

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Babbo Natale,
quest'anno ti sei portato via il mio cantante preferito:Michael Jackson;il mio attore preferito:Patrick Swayze;la mia attrice preferita:Farrah Fawcett..........voglio ricordarti che il mio politico preferito è Silvio Berlusconi

diana splendiani 13.12.09 18:54| 
 |
Rispondi al commento

In una puntata di "REPORT" hanno fatto domande a Francesco Cossiga, all'epoca primo ministro di questa Repubblica.
L'ex picconatore ha fatto capire di sapere molte cose, ma di non voler parlare "perchè il ricordo sarebbe troppo doloroso".
In Italia il segreto di Stato dura per sempre, mentre negli USA decade dopo 20 anni, mi sembra.

La ricerca della verità non dovrebbe essere una delle principali attività di un cittadino, in particolar modo di uno che rappresenta le Istituzioni?
Mi domando come cavolo abbiamo fatto ad avere un tale elemento come Presidente della Repubblica.
Delle banane, evidentemente.

Massimo Baroncini, Trecenta (RO) Commentatore certificato 13.12.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Oggi c’è però un surplus, che l’altro giorno segnalava Barbara Spinelli sul “Fatto Quotidiano”: l’esistenza di leggi che legalizzano l’illegalità non solo rende superata la figura del controllore – perché che cosa controlli a fare se l’illegalità è legalizzata per legge? – ma mette in discussione proprio l’esistenza dello Stato. Per cui, invece di continuare a fare dibattiti sul popolo e sul consenso, bisognerebbe cominciare a parlare di che cosa è diventato lo Stato, svuotato dall’interno proprio della sua spina dorsale, cioè del principio di legalità con la progressiva legalizzazione dell’illegalità. Io penso, per esempio, al fatto che da noi il falso in bilancio è autorizzato. Non è stato abrogato: c’è una teorica possibilità di punirlo, ma c’è una pratica impossibilità di processarlo perché si prescrive quasi prima ancora di venire commesso. Non è ancora obbligatorio, ma lo diventerà presto anche perché chi non falsifica bilanci in uno Stato di questo genere fa anche una brutta figura rispetto agli altri. Ora abbiamo una terza versione di scudo fiscale: se lo facevano scrivere a Totò Riina probabilmente lo faceva meno putrido di quello che è venuto fuori. E’ uno scudo fiscale anonimo, che ricicla il denaro sporco, imponendo un misero pizzo del 5% a uno che per riciclare i suoi soldi prima doveva spendere almeno il 50%, dal momento che i canali criminali del riciclaggio ti chiedono 50 indietro ogni 100 euro che gli dai da ripulire. Da noi invece lo Stato ricicla meglio, lava più bianco e chiede di meno. Non ti chiede nemmeno come ti chiami. Non ti chiede nemmeno come li hai fatti quei soldi. Anzi, ti rilascia la dichiarazione, in modo che tu, in caso di controlli della guardia di finanza, possa dire: “mi manda lo scudo, mi manda Tremonti”. Non c’è più nemmeno l’obbligo delle dichiarazioni antiriciclaggio da parte delle banche, possono farle ma anche non farle: e perché rompere le scatole al cliente che ti ha appena portato un valigione

Marco Travaglio

%

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sistema di Tangentopoli è sempre più sostituito dal sistema del conflitto di interessi, che prevede l’identità tra il controllore e il controllato. Sono diventati proprio la stessa persona, per cui fai anche difficoltà a dover pagare il controllore, perché sei tu – chi paghi? Fai un giroconto? (risate) Il sistema del conflitto di interessi ha reso quasi superflua la mazzetta con la valigetta, peraltro ancora in voga dalle parti di Ceppaloni, come abbiamo visto (risate), dove si amano sistemi più antichi. I controllori che ci sono stati in questi anni sono stati massacrati, pensate soltanto alla guerra che dura da quindici anni contro la magistratura milanese ma anche contro la magistratura siciliana. Pensate all’attacco contro la Corte Costituzionale, dove si sono trovati per fortuna nove giudici su quindici, non tutti, nove su quindici, che controllando e confrontando l’art. 3 della Costituzione con il Lodo Alfano hanno visto che le due cose non erano compatibili. Non potendo abolire la Costituzione perché non era in sintonia con il Lodo Alfano, hanno poi deciso di abolire il Lodo Alfano perché non era in sintonia con la Costituzione. Meno male, perché sei invece avrebbero fatto il contrario: se la Costituzione non è in sintonia con il Lodo Alfano, è sbagliata la Costituzione. Due erano anche andati a cena con l’autore del Lodo Alfano e con l’utilizzatore finale del Lodo Alfano, (applausi) e hanno votato. Ma c’è stata guerra agli altri nove, perché purtroppo sono controllori che controllano. Pensate ai casi De Magistris, Forleo, ai pm di Salerno, pensate al caso Genchi: sono tutti controllori che hanno fatto il loro dovere e sono stati spazzati via, spesso fucilati alla schiena.

Marco Travaglio

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo è un Paese dove la faziosità paga e dove viene ascoltato solo chi la spara più grossa!

se per esempio venite fermati e casualmente citate quel certo onorevole o senatore che conoscete personalmente e in buoni rapporti allora vedrete come il trattamento cambia!

perchè quello italiano sarà pure un popolo di brava gente ma è soprattutto un popolo di furbi!

così furbi che hanno milioni di preferenze per il premier piduista in odore di mafia, considerate anche le sue frequentazioni acclarate - minimo - di eroici stallieri condannati all'ergastolo!

...andremo a fondo come il titanic, che mentre colava a picco, sul ponte l'orchestra suonava per passare il tempo che mancava...

così fa bene di pietro a gridarle le cose che ha capito del nano da giardino con aspirazioni da tiranna assoluto!

fanno male gli italioti che per ritrovare qualche presunta certezza assecondano i modi fascisti di una destra populista!

sto riconsiderando l'italia uscita dal ventennio fascista e non l'assolvo più! sto invece considerando sempre più eroi assoluti i partigiani che scelsero l'unica cosa possibile per chi ha ancora attivo il principio di realtà.

troppo comode le scorciatoie. se poi qualcuno finisce appeso a testa in giù non verserò alcuna lagrimuccia... e ne ho di umanità e pietas laica! "laico" è un termine tutto italiano per rimarcare che si è estranei alla chiesa, cioè uno stato estero che colonalizza come una cellula cancerosa l'economia e la politica del paese-organismo che la contiene!

fa bene grillo a sottolineare senza tregua e senza farsi scoraggiare da nulla le schifezze di questa politica asservita a qualsiasi potere occulto e lobbyes invece che servire i cittadini che - si presume - li eleggono.

una presunzione infondata perchè con la legge elettorale porcata di calderoli col placet beerlusconiano non votiamo più.

nell'urna della... democrazia noi possiamo al massimo depositare la scheda su cui, come analfabeti, abbiamo apposto solo una crocetta confermativa...

gennaro esposito 13.12.09 17:02| 
 |
Rispondi al commento


Come Andreotti non s’è vergognato di nominare il nome del professor Baffi davanti ai dipendenti della Banca d’Italia, così non si vergogna di andare a fare il senatore a vita in Parlamento. Licio Gelli, che avete già sentito nominare in varie occasioni, gode di splendida salute e nonostante i 91 anni conduce un programma televisivo nel quale lancia i suoi soliti messaggi ricattatori. Uno dei suoi allievi prediletti è Presidente del Consiglio, un altro dava prova di sé l’altra sera a Ballarò urlando – era Cicchitto, era senza cappuccio e non l’avete riconosciuto ma si chiama Cicchitto (applausi). Era in borghese. Un altro dirige Canale 5, vale a dire che un altro confratello della loggia P2 dirige quella rete che manda a pedinare i magistrati che fanno sentenze giuste e che, anziché farsi comprare come fanno i giudici “normali”, portano calzini turchesi, vanno dal barbiere, aspettano addirittura il loro turno dal barbiere senza scavalcare la fila, si fermano al semaforo rosso – chiaro no? indicazione politica (risate) – e per di più ogni tanto fumano una sigaretta. L’avvocato della SIR dei Rovelli e anche dei Caltagirone si chiama Previti e abbiamo scoperto recentemente che – a tre anni dalla doppia condanna definitiva per corruzione giudiziaria di magistrati, che facevano parte proprio di quel porto delle nebbie che mandava ad arrestare Sarcinelli e ad incriminare Baffi – quel navigatore del porto delle nebbie è tuttora avvocato. Non hanno ancora trovato il modo di cacciarlo dall’Ordine degli avvocati. Mentre il Caltagirone – non quello che fa l’editore, l’altro: quello coinvolto all’epoca nella vicenda Italcasse – è stato recentemente riabilitato dal Capo dello Stato, che gli ha restituito il Cavalierato all’epoca toltogli da Pertini, un Presidente che non passa giorno senza che lo si faccia rimpiangere.

Marco Travaglio

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, non c’è niente di complicato nel caso Sindona, naturalmente. Io mi sono preso due o tre date per ricordare che cosa fu il 1979, come in parte è già stato fatto prima. Il 20 marzo fu assassinato Mino Pecorelli, iscritto alla Loggia P2. Lo stesso giorno Sindona veniva incriminato negli Stati Uniti per bancarotta. Il 21 marzo, il giorno dopo, il presidente del consiglio Giulio Andreotti inaugura il suo quinto governo e continua a prodigarsi per il salvataggio di Sindona, del quale invece si stava occupando in controtendenza l’avvocato Ambrosoli. Il 24 marzo, cioè altri 3 giorni dopo, la procura di Roma incrimina Baffi e fa arrestare Sarcinelli, che si stanno opponendo non solo al salvataggio politico di Sindona ma anche di altri gruppi finanziari che finanziano i partiti di governo, in particolare Andreotti e la sua corrente. Parliamo dell’Italcasse dei Caltagirone, parliamo dell’Ambrosiano, parliamo della Sir di Nino Rovelli. Quindi, Sarcinelli viene sospeso dall’incarico. Baffi, che è delegittimato, poco dopo si dimetterà e scrive nel suo diario “ci tengono molto che vada in porto la sistemazione dei debiti dei Caltagirone”. I quali, poi, nel febbraio dell’80 verranno coinvolti nel crac dell’Italcasse e fuggiranno all’estero per evitare l’arresto. L’11 luglio Ambrosoli viene assassinato, Sindona scompare il 3 agosto da New York per il famoso finto rapimento in Sicilia organizzato dalla mafia e dalla P2, e il 16 agosto Baffi si dimette. Verrà poi, con comodo, prosciolto da tutto come Sarcinelli.

Marco Travaglio

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento

SI STANNO FOTTENDO IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

il governo del piduista mafioso che vuole fare copia/incolla e riscrivere
la Costituzione secondo i cazzi suoi sta anche facendo una finanziaria che
prevede di prendere il tfr dei lavoratori e di spenderlo per le spese
correnti.

gennaro esposito 13.12.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

IL COLORE VIOLA

il 5 dicembre tutti gli italiani in cui agisce ancora il principio di
realtà sono stati in piazza a roma per dire che... berlusconi ci ha rotto
il
cazzo!

sono giunti nella capitale per manifestare contro il berlusconismo anche
dal sud per mettere in primo piano il paese lasciato socieconomicamente a
se stesso e ai poteri criminali.

sono giunti da tutt'italia anche i precari, i nuovi disoccupati, i
lavoratori in nero e tutti coloro che subiscono la politica berlusconiana.
son giunti a roma coloro di cui berlusconi non si preoccupa essendo invece
troppo
preso dal monopolizzare il parlamento per le sue leggi ad personam e ad
aziendam (come il cosiddetto scudo fiscale).

(quante società e componenti della sua famiglia hanno beneficiato del
denaro scudato al 5%?)

la questione è di emergenza nazionale. hanno manifestato pacificamente ma
testimoniando
al mondo che l'italia non vuole berlusconi ma che ne è ostaggio "grazie"
alla
legge elettorale porcata lega-berlusconi.

il 5 dicembre sono stati in piazza a roma le persone perbene e pacifiche
che hanno a cuore il bene comune e che quindi hanno detto che berlusconi e
il berlusconismo stanno sfilacciando il senso di appartenenza sociale e
svendendo l'italia agli amici degli amici.
magari anche a quelli con la
coppola o il colletto bianco.

il 5 dicembre sono stati a roma in piazza tutte le persone consapevoli che
il berlusconismo porta infine al caos e alla guerra civile.

gennaro esposito 13.12.09 16:40| 
 |
Rispondi al commento

udite udite!

ai pensionati e alle pensionate che adorano fede, le meteorine e i nani da giardino!

udite udite!

ai leghisti caproni che si sono associati col nano piduista mafioso!

LE PENSIONI A DECORRERE DAL PROSSIMO GENNAIO SARANNO DECURATATE DA UN MINIMO DELL'1% AD UN MASSIMO DEL 5% !!!

è iniziato l'arrembaggio alle pensioni! vi saranno molte chiacchiere ma percepirete a seconda delle vostre pensioni - deliziosi adoratori dell'ideologia gerontocratico-mafiosa - decine di euro e qualcuno anche un centinaio di euro in meno!

ALLEGRIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

gennaro esposito 13.12.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Un altro articolo che volevo ricordare è uscito sul Corriere della Sera di lunedì a firma di Angelo Panebianco, il quale sostiene che in Italia purtroppo ci sono troppe persone che si interessano di politica. Secondo lui nelle democrazie serie quelli che si interessano di politica sono un numero residuale. Panebianco classifica quelli che si interessano di politica in tre categorie: “l’estremista, il fazioso e il pluralista”. Il pluralista è lui. (risate) L’estremista e il fazioso, invece, sono quei pericolosi frustrati che considerano la politica una grande discarica e alimentano un clima “brutto e violento” raccontando le compromissioni tra la politica, la finanza sporca, l’imprenditoria lurida e così via. Così facendo, quindi, disturbano l’armonia generale, ogni tanto svegliano il pluralista dai suoi sogni profondi e gli provocano anche qualche incubo. Io penso che quello che abbiamo sentito raccontare fino ad ora giustifichi ampiamente il fatto che esistano in Italia l’estremista e il fazioso. Non so che ci faccia in Italia il pluralista, pluralista nel senso che si auto-assegna il prof. Panebianco. Però c’è una corrente di pensiero molto seria, rappresentata dall’attuale versione del Corriere della Sera e da tanti altri giornali cosiddetti indipendenti, che veramente considera come disturbatori della quiete pubblica quelli che si ostinano a raccontare non ciò che va in scena tutti i giorni con il teatrino dei pupi, ma quello che avviene dietro la scena. Anzi, vengono demonizzati coloro che teorizzano l’esistenza di un doppio Stato, anche se poco fa un amico mi diceva che “speriamo che ci sia questo doppio Stato, perché se ce ne fosse uno solo sarebbe quello sbagliato”, quindi speriamo che ce ne siano almeno due.

Marco Travaglio

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento

MARCO TRAVAGLIO

Intanto vorrei partire da un titolo del Giornale dell’altro ieri: “Un pool di pubblici ministeri tiene sotto tiro l’economia italiana”. Si sta parlando dei magistrati di Milano che ci hanno consentito di scoprire non soltanto le scalate dei furbetti del quartierino, ma anche i retroscena dei crac Cirio, Parmalat e così via. “Un pool di pubblici ministeri tiene sotto tiro l’economia italiana”. Come se l’economia italiana fosse, appunto, sotto ricatto di un pool di magistrati anziché profondamente inquinata dal malaffare e dalle opacità. Non a caso, nell’elenco di questi preclari gruppi finanziari che purtroppo si trovano sotto attacco, c’è il celebre Risanamento – umoristicamente così si chiama il gruppo dell’ottimo Zunino, praticamente alla bancarotta.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' UN PAESE PER MEDIASET

insomma stanno tutti aspettando che il nano malefico tiri le cuoia per
riprendersi nuovamente l'italia i cittadini. almeno lo sperano.

e chi guarda il tg di fede, chi invece 'u curtu' al governo lo adora,
continua ad essere vittima della sindrome di stoccolma da parte del regime
mediatico.

la sapete l'ultima? pare che l'informazione velinara di mediaset sarà
unificata e centralizzata.

sarà un'agenzia a dispensare le fregnacce berlusconiane, cioè i suoi tre tg
e tgcom saranno smantellati.
mi sa che il compagno di merende del settuagenario col vizio delle punture
sul cazzo, smetterà presto di giocare con le meteorine a spese del boss!

le notizie di mediaset così diverranno come lo spirito santo? saranno anche
loro... una e trina? non vi ricorda questo un po' il dire-smentire del nano
da giardino? si richiede ora l'uniformità totale anche stilistica? eh! pare
proprio di si!

così a breve la7 sarà ceduta da telecom ad amici degli amici e anche la
settima rete nazionale sarà colonalizzata dal berlusconismo e
mediasettizzata!

c'è chi è nato dopo la mediasettizzazione della rai iniziata lenta ed
inesorabile 25 anni fa e forse crede che le cose siano state sempre in
questo modo.
le reti di stato si sono adattate al mercato così bene che hanno abdicano
al loro ruolo istituzionale svendendo la propria identità allo spot
sfrenato.
c'è stato un tempo in cui veniva prima l'informazione poi lo spettacolo e
solo alla fine... carosello!
l'estetica berlusconiana vuota e vacua ha riempito di cerone e parrucco
l'anima delle frange meno sveglie delle nuove generazioni.
così c'è un intera popolo che ha perso tradizioni ed identità a favore dei
messaggi pubblicitari e le offerte promozionali.

così nessuno sa più per che cazzo valga più la pena vivere oggi. si aspetta
il colpo di grazia che mandi a picco anche il patto sociale e che forse
mediaset riscriva la costituzione insieme agli sponsor e all'avvocato di
mr. b

...buon mediashopping a tutti!

gennaro esposito 13.12.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Bruno Vespa ancora in TV, dalla mignotta Simona a presentare il libro e a difendere il Padrone Silvio....non è possibile,qualcuno dovrebbe fermarlo...

i pacchi..
i migliori anni...
quelli che..

Vespa si CONTENGA lei è un DIPENDENTE PUBBLICO...SI CONTENGA

ENZO D., BARI Commentatore certificato 13.12.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

....
E comunque c'è un tempo ed un luogo per tutto: ieri si commemoravano le vittime: quando si va ad un funerale, anche postumo, cordoglio e silenzio sono indispensabili.

Chi invece ne ha fatto l'ennesima manifestazione contro la Destra al governo dello Stato e della Regione, e ha dimostrato così di essere indifferente al fatto, e di non avere alcun rispetto per coloro che avevano perso la vita, ci ha fatto una FIGURA DI MERDA.

Che rimarrà nella memoria.
Che rottura

================

Il cordoglio dell'ipocrita e il silenzio del sottomesso sono proprio gli stati d'animo che, con la strage di piazza Fontana e le altre seguenti, si son voluti diffondere tra il popolo. "E' accaduto cosi' e potrebbe capitare pure a voi! Zitti tutti e inginocchiatevi. Al massimo vi è concessa qualche lacrima."
Ben altro rispetto, invece, si attendono i morti e i parenti delle vittime di quelle stragi. Il rispetto andrebbe onorato con la verità e la giustizia. Non la silenziosa resa, macabra e vile, come vorresti tu.
Le autorita' sono state fischiate perche' da quarant'anni ormai nei discorsi, durante le ricorrenze, vengono ripetute sempre le stesse cose noiose e fasulle. Sempre quelle. Basta! Non li ascolta piu' nessuno.
La figura di merda è quella che sta facendo l'Italia davanti a tutto il pianeta, dove c'è un popolo che chiede giustizia in uno Stato dove vengono uccisi i giudici prima e sbeffeggiati poi. Dove si chiede verità mentre si pone il segreto di Stato sulla strage, su un inchiesta e anche sulla villa al mare.
Che verità e democrazia ci puo' essere in un paese dove le indagini di molte di quelle stragi riconduco a una congregazione della quale faceva parte l'attuale Presidente del Consiglio?
Ecco dove sta la figura di merda planetaria dell'Italia: un popolo di sottomessi in uno stato fascista, che non fa nemmeno paura. Al massimo puo' far ridere. Infatti all'estero portiamo un sacco di barzellette, come questa:

http://www.youtube.com/watch?v=63Bgqik9FeE&feature=related

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.12.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le associazioni dei consumatori sono in rivolta contro un decreto del governo che privatizzerà la giustizia per quando riguarda l'accesso al giudice di pace.

sino ad oggi se uno ha una una controversia che ricade sotto la competenza del giudice di pace, se non è per legge prescritta la citazione in giudizio e quindi l'ausilio di un legale che la scriva secondo i crismi, si può direttamente accedere alla giustizia appellandosi al giudice di pace.

cosa che ho fatto abitualmente contro l'agenzia per le riscossioni per il pignoramento della mia casa per una multa, contro il comune per la tassa sui rifiuti solidi urbani, contro la società che gestisce l'acqua per le bollette sballate, ED HO SEMPRE VINTO.

(quando sentite la mia rancorosità verso le istituzioni statali e locali e avvertite che percepisco lo stato spesso come un ente estorsore, ora forse capirete anche perchè!!!)

con qusto nuovo provvedimento del governo berlusconi, se uno ha un problema con la banca o con i predetti soggetti, dovrà OBBLIGATORIAMENTE passare per uno studio legale che funge da filtro per vedere se è possibile la consiliazione.

questo implica un esborso anche per le spese legali che vanno da un minimo di 100-500 euro a seconda dell'impegno richiesto.
così se io debbo recuperare per esempio 300 euro per una bolletta sballata in cui si dilettano i concessonari di tanto in tanto dovrò spendere preventivamente da 100 a 500 euro per le spese legali!

perchè il nuovo provvedimento questo prevede: la privatizzazione della giustizia!

non potrò più andare direttamente dal giudice di pace, esporgli il mio problema e approfittare della sua gentilezza per farmi anche dire la forma legale giusta per appellarmi a lui, direttamente, senza pagare un avvocato!!!

a roma c'è un numero di avvocati più grande di quello totale degli avvocati francesi!!! una ragione c'è!!!

il governo berlusconi vuol impedire ai cittadini comuni di potere ricorrere senza spese per le ingiustizie quotidiane che subisce...

gennaro esposito 13.12.09 16:21| 
 |
Rispondi al commento

per la persona bannata da qualche minuto a questa parte:
e allora quale è l'alternativa?
Dobbiamo tenerci il nano fino a che morte non sopraggiunga, con estremo dolore da parte dei suoi servi e cortigiani?
A me questa Italia non mi piace per nulla, non mi piacciono neanche gli italiani come te che votano sto pezzo di merda galleggiante che si chiama Silvio.
Bisogna fare qualcosa, soltanto che noi persone normali, la sola cosa che possiamo fare è protestare scrivendo perché se fai manifestazioni in piazza SACROSANTE; quegli infelici dei poliziotti di regime ti picchiano pure.....
Se a te va bene tutto questo marciume, complimenti fattelo mettere in quel posto ancora mille anni; poveri i tuoi figli.....

roberto m. Commentatore certificato 13.12.09 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Bah????

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 13.12.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Khamenei dice: "L'opposizione sarà eliminata"
Non è la stessa cosa che dice Berlusconi.
Ma ovunque l'opposizione viene eliminata si entra nella tirannide.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Penso che noi italiani vogliamo sempre e cmq dare una motivazione ad atti di violenza generica ossia fatti nel mucchio. Una considerazione solo voglio fare: Questi pezzi di merda,senza offesa xla merda perchè organica,non possono essere figli diputtana,perchè queste hanno cmq un'utilità sociale e loro lo sannoperchè se ne servono,non hanno mai avuto il coraggiodi dissentire o di affrontare apertamente chi è in disaccordo con loro,ma,commettendo questi atti di violenza contro la loro coscienza,cercano di valorizzarsi o rendersi utilialla loro infantile idea dell'essere. Pensate x un attimo che dopo la vostra morte nemmeno le vostre ceneri saranno al sicuro ovunque le nascondiate! meditate gente meditate!

Gio Paci 13.12.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

nel dicembre 1969 ero un ragazzino di quasi 9 anni; quando vidi mio padre ascoltare in tv ciò che era successo, gli chiesi cosa fosse: mi disse 'dove andremo a finire!?'...fu la fine dell'idillio per me, si comincia a pensare che il male esiste davvero, l'infanzia sfocia poi nel disincanto, dove le cose più turpi possono accadere, non importa con quali conseguenze, ma solo per deprecabili scopi di dominio. Non credo verrà mai fatta giustizia (terrena) per ciò che fu, nè per le stragi successive. Splendide parole, quelle di Cucchiarelli.

renato medini 13.12.09 15:39| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Bannatus

Ognuno deve essere LIBERO di formare la propria opinione su ogni questione e ciò è possibile SOLO attaverso una corretta e approfondita informazione.

Se si fanno affermazioni PARZIALI e diffamatorie si dimostra di essere INFETTATI dal berlusconismo-craxismo-democristianesimo.

Giuseppe Aleffi, uno dei membri della loggia P2 ?

è possibile...sono così tanti i massoni e i corrotti in Italia, ma affinchè ognuno possa valutare personalmente è necessario sentire tutte le campane, altrimenti con le ILLAZIONI non si arriva da nessuna parte, se non in casa Feltri ^_^

queste le dichiarazioni d'annata di IDV che TU CERTAMENTE CONOSCI BENE e OCCULTI VOLUTAMENTE, perchè girano in rete da anni :

"Aleffi ha firmato, circa 25 anni fa e all’inizio della sua carriera militare, su proposta del suo comandante dell’epoca, un modulo di adesione ad una generica associazione a cui risultavano iscritti molti militari.
Lo ha fatto senza alcuna conoscenza delle finalità perseguite dai vertici dell’associazione, di cui solo molti mesi dopo è venuto a conoscenza.
La sua adesione si è però limitata a quella firma. Da parte sua infatti non è seguita alcuna altra attività (pagamento di quote, partecipazione a riunioni e, men che meno, giuramento di affiliazione). Egli ha anzi accompagnato la sua attività con il totale ripudio delle pratiche della P2, di cui solo successivamente all’iscrizione è venuto a conoscenza."

un link a caso, ma ce ne sono a bizzeffe...

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1888351


Berlusconi può vincere ancora ? E' tutto da vedere
Ma chiunque vinca o stravinca le idee di libertà e democrazia non moriranno mai.
Non è la vittoria che determina il valore di qualcosa e no è il potere o lo strapotere.
Il Bene c'è o non c'è, indipendentemente dal suo vincere o non vincere.
Non sempre il Bene vince nella storia di uno stato, la Germania di Hitler ne è la prova, ma il Bene vince comunque quando è il suo tempo, perché ciò è scritto.
Berlusconi ha vinto e può vincere ancora, ma non può vincere per sempre e mai come ora la sua fine è stata vicina. Il suo impero è stato sgretolato. La sua credibilità è a pezzi.
Può riempire le pagine di false autoassoluzione dicendo che i Graviano non hanno parlato, come non parlò Mangano, ma quanti Graviano ci sono? E quanti Spatuzza? L'Italia è piena di gente che conosce i reati di B, e ognuno è come una spada di Damocle sospesa sulla testa di Berlusconi cos' che egli debba tremare.
E quando non parlano, è perché egli cede ai ricatti della mafia e la accontenta. Quanto si può invidiare un uomo così schiavo da dover temere ogni mafioso e da essere legato alla mafia come un burattino che deve ubbidire ai suoi ordini?
Se i seguaci stolti e ciechi di B sono ancora molti, domani spariranno come neve al sole.
Anche sotto il Duce le piazze erano piene di gente osannanti mentre il paese andava in malora, ma poi finì come finì, e il giorno dopo Piazzale Loreto non si trovava più un fascista a peso d'oro.
Così finisce rapidamente la gloria di un impostore.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Che rottura

L'ISTRUZIONE DI SINISTRA!

Su piazza Fonatana, come altre stragi, si può avere un dubbio "giudiziario", cioè la mancanza di prove schiaccianti per incastrare Tizio; ma arrivare a supporre addirittura che la strage non fu di "matrice fascista ed anzi[..], si può benissimo pensare ad altri", la malafede o l'acriticità nel rileggere la storia, non contestualizzare gli eventi nel loro scenario internazionale, non analizzare a chi ha giovato la strategia della tensione ecc. è un artefizio acrobatico-dialettico per difendere sempre l'indefendibile!

Ai "comunisti" fra un po' darete la colpa di tutto: della WW2, della strategia della tensione, la crisi energetica degli anni 70, Tangetopoli ecc.

La realtà è che un appartenente della P2(loggia massonica eversiva) è il "padrone" d'Italia e che un neofascista è sindaco di Roma!

Molta boria intellettuale di esponenti protagonisti in quegli anni ha fatto si che l'Italia cadesse di nuovo in una crisi civica, etica e politica della democrazia italiana! Boria intellettuale come quella del Brunetta(lui sa tutto, gli altri non capiscono nulla), il Premier(paese ostaggio dei comunisti, io lo cambierò) ecc.!

La p2 vince grazie al consenso di persone viscide, pigre intellettualmente che si fanno facilmente abbindolare dalla propaganda liberista!


P.S.: azzardo...forse forse "quelli" che manifestano ieri e oggi, sono gli stessi per cui non si è avuta da noi una dittatura militare esplicita come quella greca; insomma checcè ne diciate una parvenza di democrazia in QUESTO PAESE sono proprio i tanto odiati comunisti ad averla difesa, non un Andreotti o un Cossiga(entrambi sinonimi di scatola nera)

Roob Zarathustra, Caput Mundi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 15:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia - Mercanti di Liquore

http://www.youtube.com/watch?v=7kB3UnKEy9Q

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Segnalazione : nell'articolo dei " i semprevergini" il link "il comune gestirà l'acqua" riferito a parigi risulta impossibile da leggere perchè fa aprire un virus identificato come cavallo di troia . Vi è possibile verificare che genere di virus sia e rendere il link o quell'informazione sulla gestione dell'acqua di parigi consultabile?
grazie e saluti

rossella elia 13.12.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

"esiste la necessità urgente di adottare serii provvedimenti: la televisione, è diventata un potere colossale; se continuerà ad essere incontrollata o mal controllata diventerà un potere troppo grande perfino per la democrazia, la quale sarà quindi a rischio".

KARL POPPER

Dedico questo commento a quelli del "Fronte di Liberazione Nazionale" allorchè si parlerà di elezioni.

In Italia quanto 'profetizzato' da KARL POPPER si è già verificato...e i tempi per correre ai ripari sono ormai molto ristretti.

UN MIO ACCORATO CONSIGLIO...NE VA DI QUEL POCO CHE RESTA DELLA DEMOCRAZIA NEL NOSTRO PAESE:

NON ANDARE IN NESSUN MODO ALLE ELEZIONI CON QUESTO IMMENSO POTERE DI CONDIZIONAMENTO DELLE MENTI, A DISPOSIZIONE DI UN CRIMINALE, SE NON PRIMA DI AVERGLI TOLTO DALLE MANI QUESTA TERRIBILE ARMA.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

L’abominevole super lex è la conseguenza dell’editto di Bonn. Altro che sfogo nervoso di una persona stressata! È il grande colpo di mano di un tiranno che straccia ogni relazione coi cittadini, ogni rispetto delle istituzioni, ogni rispetto della Costituzione, ogni rapporto coi partiti, e impone con violenza un solo volere protervo, bieco, astruso, totalitario. Io contro tutti! Io contro tutto! Io e solo io! Io improcessabile, impunibile, non criticabile, non contestabile! Io assoluto sopra ogni cosa!
Riforme! Riforme! Riforme distruttive! Riforme mortali! Ogni processo deve essere congelato! La giustizia deve essere ammazzata! La Magistratura deve esser imbavagliata! La stampa deve essere oscurata! Ogni riforma sarà una coltellata allo stato, una picconata alla Costituzione, finché della democrazia non resteranno che brandelli.
Io voglio con tutto il mio cuore che gli si spuntino le corna e che il tanghero faccia una caduta così rovinosa da schiacciare per molto tempo ogni rigurgito di golpe per dieci generazioni future. Morte al tiranno! Torniamo alla democrazia!

Berlusconi, il buco nero
clicc ail mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Commemoriamo commemoriamo

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 13.12.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

VESPA E L'ANARCHICO PINELLI AI TEMPI DEL B/N

considerato che 'u curtu' passa alternativamente tutto il suo tempo o con
le escort, o con le minorenni o con i pizzini di putin, yushchenko e
gheddafi, o preparando un rifugio all'estero per non finire appeso a testa
in giù da un elicottero in fuga da arcore...

...vien da dire che l'italia va comunque avanti e sopravvive (male) anche
da sola e senza quella banda di pupazzi nominati-e-non-eletti al
parlamento, condannati al voto forzato di fiducia per appena 20.000 euro al
mese e la pensione dopo 2 anni e mezzo.

non è invidia sociale. è che sono
dei privilegiati senza merito se non quello della leccata facile.
salvo i
rifugiati in parlamento come una volta i ricercati barricati nelle chiese.

insomma, in teoria, gli anarchici avrebbero ragione, non cadono solo dalle
finestre delle questure...

un governo così inconsistente e così costoso potrebbe anche non esistere
affatto. un parlamento così addomesticato dal nano da giardino davvero non
rappresenta che loro stessi per le entrate che ne ricavano. li chiamano
emolumenti. diaria. manco fossero i 100 miseri euro di un disoccupato poi
scrutatore al seggio. bastardi!

p. s.

rai tre ha opportunamente rimandato qualche sera fa un vecchio filmato in bianco e
nero in cui un bruTTo vespa dà per certo che il povero pinelli s'è
suicidato oramai in trappola dopo aver messo la bomba a PIAZZA FONTANA.

si tratta esattamente dello stesso macabro vespa, quello che rompe le palle
quasi ogni sera per una montagna di soldi dalla rai, che mi estorce il
canone.

è proprio lui. esattamente con la stessa attendibilità di quando gioca
cinicamente con i plastici dell'orrore e dell'errore giudiziario televisivo
a mo' di linciaggio mediatico...

gennaro esposito 13.12.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

ROMA, 13 DIC - Da gennaio le nuove pensioni saranno piu' leggere. Gli importi si ridurranno da un minimo dell'1% a un massimo del 3,7%.
°°°°°°°°°°°°°
Sarà senza dubbio il massimo e non solo, non dicono dei tagliprevisti per la sanità e quelli che stanno preparando nuovamente per l'istruzione.

a prescindere (anche per gli atei) Commentatore certificato 13.12.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

ROMA - Anche in tempo di crisi il Natale e il presepe svelano il "segreto della vera gioia", che non è "nell' avere tante cose", ma "nel sentirsi amati dal Signore, nel farsi dono per gli altri e nel volersi bene". Lo ha detto il Papa all'Angelus della terza domenica di Avvento, recitato a piazza San Pietro dopo la sua visita all'Hospice Sacro Cuore. La giornata è dedicata ad un'antica tradizione romana: la benedizione dei 'bambinelli'. I bambini della città portano a san Pietro le statuine di Gesù Bambino da mettere nei presepi delle loro case, delle scuole e delle parrocchie e il pontefice le benedice. "La benedizione dei 'bambinelli', come si dice a Roma - ha detto il Papa tedesco - ci ricorda che il presepio è una scuola di vita, dove possiamo imparare il segreto della vera gioia".
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Di solito funziona così, chi vive su una montagna d'oro dice che l'importante è la salute, e che la povertà è una condizione divina, ciò significa che chi lo dice essendo assai ricco non ha nulla a che vedere con ciò che è divino, e se lo conferma da solo tra l'altro senza che nessuno ci faccia caso, siamo al top dell'idiozia.

a prescindere (anche per gli atei) Commentatore certificato 13.12.09 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Al vertice del sistema non c'è più la politica e l'industria!

Non siamo più nella società moderna ed industriale!
E non se ne esce, se si continua a ragionare come se la realtà fosse ancora quella!
Oggi, il potere assoluto è saldamente nelle mani della grande finanza, che ha sottomesso la politica e l'economia, rendendoli simile a zerbini per i suoi piedi!
In questo contesto, il compito principale dei politici è quello di occultare il vero potere ed indirizzarci contro falsi bersagli!

sancho . Commentatore certificato 13.12.09 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Adesso l'onda viola aumenta come uno tzunami,


mah? loro si faranno spazzare via ?????

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 13.12.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento

MILANESIIII!!

ce la fate ad andare in massa a piazza duomo diciamo vero le 17,00? mi raccomando, armati di telecamere e telefonini...

liliana g., roma Commentatore certificato 13.12.09 15:00| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volete conoscere TUTTA LA VERITA' su TUTTE le stragi italiane?...

Due persone sole la conoscono tutta in Italia:

COSSIGA E ANDREOTTI...

Peccato che entrambi i COMPARI DI MERENDE (velenose) obbediscano alla famosa massima:

"Nenti vitti, nenti sacciu...e si c'iero durmivu"

ps: solo a nominarli, sti due, mi viene la nausea.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPAGANDA CLERICALE CON LA PILLOLA ABORTIVA

hanno cercato di bloccare la pillola abortiva con cavilli sulla pelle della donna.

donne che andate in chiesa a sentire uomini in sottana, donne che votate uomini che vanno con escort: vi ritroverete sempre aborti mancati come
gasparri al governo!

la delibera relativa alla pillola abortiva non è stata poi modificata come chiesto dal governo
all'agenzia per il farmaco e così s'è disvelata in tutta la sua gravità la manovra meschinamente propagandistica dei clericali al governo sulla pelle delle donne.

la commercializzazione della pillola abortiva è stata promulgata e pubblicata sulla gazzetta ufficiale dopo queste squallide schermaglie fuori
dal tempo e dalla storia.

la pillola abortiva è già in uso in europa da oltre venti anni. notate cosa riesce a causare la presenza della chiesa ch'è come un cancro per
l'evoluzione della società italiana!

gennaro esposito 13.12.09 14:57| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO SOCIALE, LA CARITA', IL REDDITO DI CITTADINANZA

secondo me non dovrebbe pensarci l'ambito religioso nè tantomeno uno stato
estero allo "stato sociale". il vaticano è uno stato estero. e come san
marino è un paradiso fiscale in italia.

la cosa dovrebbe essere oltre che etica, condivisa e sistematica anche
molto sentita anche da chi non ha difficoltà.

non dovrebbe pensarci uno stato estero colonialista che va all'8x1000 delle
tasse versate dagli italiani!

penso esista un patto sociale.
chi è in difficoltà dovrebbe essere
sostenuto dal reddito minimo di cittadinanza senza il quale non si potrebbe
essere cittadini di un bel niente!


...PERCHE' UNA CIRCOLARE PER VIETARE LE RICOSTRUZIONI CON ATTORI?!?

il divieto delle ricostruzioni con attori degli atti giudiziari se sarà
attuato sarà una grave perdita per la comprensione da parte della società
di fatti importanti per sapere i tempi che si vivono e i poteri occulti che
muovono le pedine per influenzarla.
si tratta di divulgazione che invece
andrebbe preservata per l'intelligenza dell'italia contemporanea!
stupisce
lo zelo solo in questo caso!

venerdì scorso poi ad annozero sono stati utilizzati attori così bravi
quanto sconosciuti da stupire. attori davvero bravi. ma proprio bravi!

p. s.

se i graviano non li fanno fuori in carcere con una tazzina di caffè o con una
cravatta di lenzuolo credo che infine parleranno e avranno molto da dire.

si cerca di tacitarli con scudi fiscali, processi morti a breve e vendita
all'asta dei beni mafiosi confiscati.

mr. b ogni volta che fa una scelta cerca sempre di prendere molti piccioni
con una sola fava. mentre salva se stesso dal processo penale probabilmente
cerca di intercettare anche gli interessi inconfessabili di chi tace e
aspetta al fresco che si mantengano gli accordi che hanno condotto al
potere il nano malefico!

gennaro esposito 13.12.09 14:54| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

LE PRIORITA' ETICHE E I TROPPI COMPROMESSI

quando si scende a patti con i propri principi infine non si sa più chi si
è E NON SI SA PIU' PERCHE' SI FA QUEL CHE SI FA.

questa è l'italia di oggi. la stessa crisi globale nasce dai troppi
compromessi con l'etica protestante che generò il capitalismo. infatti
oggi
il regime economico globale è guidato dal monetarismo delle banche
centrali
e dalle speculazioni della casta dei banchieri e manager internazionali.

pensare che gettare con il nano malefico anche un'azienda che
sostanzia il regime mediatico sia bagliato, non tiene conto della battaglia
in atto e della posta in gioco.

le aziende muoiono e nascono. quelli che invece dovrebbero essere
inamovibili e
non scalfibili dai miliardi di euro sono le priorità etiche.

è come dire "riconvertirsi all'economia verde" costa troppo... ma no! in
realtà, cambiare la direzione della spesa significa cambiare le priorità
in
funzione dell'ambiente!

i soldi non si devono reificare! la spesa pubblica
in realtà è un indirizzo politico. indica solo la direzione in cui la
società si deve orientare!

egualmente, cambiare politica sui monopoli/duopoli mediatici non comporta
la morte definitiva di centinaia di posti di lavoro. comporta nuovi datori
di lavoro!

comporta la rinascita dell'informazione attraverso altri soggetti!
se il nano vendesse ad una molteplicità di soggetti sarebbe spezzato
l'odierno regime mediatico!

e magari un parlamento non composto da nominati-e-non-eletti al parlamento
potrebbe anche riscrivere le regole per frammentare la proprietà di questo
mezzo sociale di comunicazione e orientamento di fatto delle menti.

da troppo tempo si sottovaluta il potere della televisione sull'agenda
quotidiana degli italiani!

non è mica che i titoli del tg1 di minzolini (e degli altri
telegiornali) indichino le reali priorità degli italiani in crisi come
all'eutelia!

pensate nall'opera di santoro che finisce per passare come
trasgressiva e rivoluzionaria!

cosa vi suggerisce?

gennaro esposito 13.12.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

LA POLITICA DEI SONDAGGISTI

il premier "governa" con i sondaggi.

non gli interessa ciò che non riguarda lui giudizariamente, la sua
famiglia, le sue aziende, le gnocche che invita a pagamento.
nonostante non gli tiri più pare che le punture sul cazzo siano miracolose.
ma ve lo immaginate l'addetto al suo cazzo sempre in attesa con una siringa
in mano? proprio come l'addetto con la valigetta dei codici per il lancio
degli obici nucleari del presidente obama?

il premier governa con i sondaggi.

non gli interessa quel che vive la gente. gli interessa saperne gli
orientamenti. gli umori. poi 'creativamente' crea gli argomenti a supporto
dell'opinione registrata dai sondaggi. guida bendato, smente e aggiusta.
segue il grafico dei sondaggi. si adatta come in un processo omeostatico ai
risultati quotidiani dei sondaggi. non è magia. non è un mistero. è tutta
colpa dei sondaggisti!e di chi dice quel che pensa a questi sciacalli
dell'opinione pubblica!

il premier non ha nessuna idea politica. pensa ogni giorno solo ai cazzi
suoi usando lo stato italiano per farlo al meglio.così all'ordine del
giorno sono solo leggi che possono incrementare i suoi affari. usa la
politica estera per fare i cazzi propri svendendo l'italia. amici suoi sono
putin e gheddafi... credete forse nella casualità?

i sondaggi dovrebbero essere vietati per legge. non si può governare con
gli spot, gli slogans, la pubblicità camuffata da ideali.

ecco perchè berlusconi intercetta sempre gli umori della gente. li manipola
semplicemente con la propaganda. e fa coincidere marginalmente gli
interessi dei ceti a lui economicamente più contigui.basta che consideri la
ratio del cosiddetto scudo fiscale che è solo un condono camuffato.una
depenalizzazione di fatto. l'impunità per la sua genia.

popolo d'italioti coglionati chiedete che il premier non possa più accedere
ai sondaggi che fungono da suggeritore.vedrete che non saprà più che cazzo
dire per lusingarvi, plagiarvi, manipolarvi!

via i sondaggi!!

gennaro esposito 13.12.09 14:48| 
 |
Rispondi al commento

@Bellandi
Casa fa signora?
Non la censura questa mia constatazione?
Che cosa vuole nascondere?
E' nient'altro che la verità.
Questo blog è decaduto grazie anche alla sua collaborazione.

Saluti

Per non dimenticare Commentatore certificato 13.12.09 14:48| 
 |
Rispondi al commento

ANNUNCIO:
PERSONA DIGNITOSA, RAVVEDUTA, VERAMENTE PENTITA, SI OFFRE COME STALLIERE E FATTORE PER GRANDI TERRENI DA COLTIVARE E MANDRIE DI CAVALLI DA ACCUTIRE!NO PERDITEMPO! OTTIMO PROFESSIONISTA, PER LUI GARANTISCE DELL'UTRI! SI CHIAMA FILIPPO GRAVIANO...

luca r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOV'E' LO STATO AL SUD?

Il Sud è in mano alle mafie.

Il territorio è controllato militarmente dalle
mafie.

Le istituzioni sono infiltrate dal crimine
organizzato.

L'economia legale al Sud è finanziata cioè inquinata con i proventi delle
mafie.

Lo Stato è latitante al Sud.

gennaro esposito 13.12.09 14:42| 
 |
Rispondi al commento

SALVIAMO L'EMILIA-ROMAGNA

Salviamo l'Emilia-Romagna dall'infiltrazione dei capitali delle mafie.

Salviamo l'ultimo avamposto della Civiltà in Italia dal riciclaggio dei
capitali mafiosi nell'economia legale.

Salviamo l'Emilia-Romagna dalle mafie. Anche dalle mafie in colletto
bianco.

Salviamo l'Emilia-Romagna!

gennaro esposito 13.12.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento

OCCORREREBBE UN MANUALE DI AUTODIFESA DAI SONDAGGI

occorrerebbe un manuale su come si risponde ai sondaggi per non essere
strumentalizzati.

occorrerebbe dare sempre risposte "politiche" cioè avendo ben chiaro il
significato politico della propria risposta e non rispondere mai
semplicemente quello che attraversa la propria coscienza. il sondaggismo
propagandista si nutre della tua sincerità per risputarti contro populismo
e qualunquismo! la tua opinione è la baionetta con la quale infilzano la
verità possibile!

se il corriere della sera per esempio propone un sondaggio sulla
credibilità del collaboratore di giustizia ("pentito") spatuzza è chiaro
che poi le risposte vengono usate dal regime mediatico a favore di
berlusconi. non è un mio pregiudizio è l'esito di un giudizio ponderato sul
sistema mediatico inficiato dal mega conflitto d'interessi di
mr.b-il-corruttore-di-mills.

così se per caso la tua risposta sincera fosse "devono accertarlo i
giudici" non puoi sinteticamente rispondere "non so". saresti omissivo verso
le tue idee autentiche. saresti autolesionista verso il posto che ti spetta
rappresentativamente nel rilevamento statistico!

se hai un'idea chiara su berlusconi è irrilevante ai fini del dibattito
politico dire al posto di un obiettivo "non so":

"spatuzza è credibile".

perchè non sei un giudice. non sei neanche un giornalista. sei un numero
che vogliono usare per far politica alle tue spalle. quindi sei chiamato a fare
politica anche con la risposta ad un sondaggio.

non puoi limitarti al "non so": le emanazioni mediatiche di mr. conflitto
d'interesse non aspettano altro che usare il tuo "non so" per far sapere al
popolo bue che berlusconi è vittima delle toghe rosse!

mica t'hanno chiesto se credi esista una cospirazione delle toghe rosse!
ma tu, dicendo "non so" (sottinteso: non so se spatuzza è attendibile ma lo
stabiliranno i giudici) in realtà, stai rispondendo proprio in quel modo.

almeno per chi userà la tua stessa opinione contro di te!

gennaro esposito 13.12.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma è ingiusto che un uomo di spettacolo venga usato per dare appeal mediatico a chi lotta ogni giorno per una causa giusta. Un problema deve avere visibilità perché è serio, non perché lo sponsorizza il tale. Altrimenti è la resa alla società del reality.
Vinicio Capossela

Bravo Vinicio!!

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 13.12.09 14:38| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI I SOLDI IN BUSTA PAGA

E’ il movimento nato a seguito della battaglia di Giorgio Fidenato contro il sostituto d’imposta. http://www.movimentolibertario.it/home.php Lavoratori del settore privato chiedono ai loro datori di lavoro di non praticare più le ritenute ma mettere in busta paga tutto il lordo loro spettante: tasse e contributi a carico del datore di lavoro, contribuzione e imposizione a loro carico, stipendio netto.
Somma totale: stipendio più che raddoppiato. Altro che non arrivare alla quarta settimana; se non ci fossero da mantenere parassiti e privilegiati


La massoneria?

E' un fenomeno inclassificabile e infausto.

Poichè, nell'Italia della carboneria vi era un
motivo nobile perchè ci si incontrasse nelle catacombe.

Oggi davanti alla democrazia ci si riunisce nei sotterranei, certamente per divellerla !

Ecco che chi non era buono a scuola non è buono nemmeno per fare il manovale.

Ma quanto mi sa di famiglia sballata chi non rende da nessuna parte.

E che vuoi mettere? la potenza dei buchi neri?
Della gente che vorrebbe un aiuto infinito ?

Ecco perchè sono esistiti i veri carbonari !


s p 13.12.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno del funerale della Strage di Piazza Fontana c'ero anch'io . Avevo 20 anni , tecnico elettronico in una fabbrica metalmeccanica. Iscritto alla CGIL .
Dopo l'evento ci siamo naturalmente convocati attorno alle nostre bandiere con gli altri compagni lavoratori e studenti . Fui fermato in Piazza Duomo dalla Polizia. Identificato , Perquisito . avevo un eskimo capelli e barba lunga . La manifestazione fu rispettosa , silenziosa ma decisa . Tutti sapevano già con chi avevamo a che fare . Ci sentivamo uniti da uno scopo comune e degli ideali di eguaglianza e giustizia sociale che andavano al di là delle bandiere. Per questo c'era , davanti alle bare che uscivano dal Duomo silenzio e pianti. Avevamo la speranza che il nostro movimento così unito e cosi forte da piegare la confindustria ( minuscolo ) avrebbe continuato a mietere vittorie e consensi .Dal 73 in poi non si è capito più niente . Ci abbiamo messo ancora qualche anno per capire che eravamo stati venduti . Il Compromesso Storico ......per conservare il potere ai forti e ingabbiare i deboli in un labirinto senza uscita. Oggi , dei disperati usano l'unica arma che gli è permessa , la voce e la rabbia per sforgarsi contro quelli che sono al servizio dell'oligarchia dello stato ( sempre minuscolo ) .Io sono andato in giro per il mondo a lavorare sennò andavo a finire male . I "nostri " partiti e sindacati ( perchè eravamo iscritti con la nostra percentuale di salario ) ci hanno venduto . Hanno sdoganato tutti , cani e porci . Questi si sono uniti alla nuova intellighenzia ( minuscolo ) della Lega . La bassa lega attua lo squadrismo .Stiamo raggiungendo il punto più basso della morale sociale. Io faccio fatica a credere ad un cambiamento leggo , mi informo , dò la mia testimonianza ai giovani e non . Aspetto che i più vecchi di questi animali muoiano e gli altri si ammalino presto . Ma anche le pandemie , abbiamo visto sono contro i deboli . Non mi avranno vivo !!! Fuck them all

Paolo Sala 13.12.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE LA POLIZIA COME SI NOTA è ARRIVATA Lì PER COMMEMORARE LA STRAGE... OVVIAMENTE A MODO LORO...NEL 12/12/1969 METTENDOCI LE BOMBE E AMMAZANDO INNOCENTI, ED ORA PICCHIANDO A SANGUE I MANIFESTANTI... E LE TV??? TACCIONO OVVIAMENTE!!!!

nico me (4mori), sardegna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Previti e quei 17 milioni pagati per evitare l’accusa di riciclaggio


Era il 1993 e, secondo la Cassazione, l’allora avvocato Previti mediò affinché nel caso Imi-Sir venisse punito l’istituto Imi a vantaggio del petroliere Rovelli che venne risarcito di 1000 miliardi di vecchie lire – una cifra astronomica e inedita per la storia giudiziaria italiana.Nel 2006, Previti con l’ex giudice Metta e gli (ex) avvocati Pacifico e Acampora, protagonisti e condannati per il lodo Mondadori, comprato a favore di Berlusconi e in sfavore della Cir di Debenedetti, vennero condannati in primo e secondo grado a sei anni per corruzione.

Ebbene, qualche giorno fa l’ex avvocato di Berlusconi (l’uomo che a Roma risolveva i suoi problemi “con una borzata de soldi”, cit. Ariosto) ha dovuto pagare 17 milioni di euro ad Intesa SanPaolo, erede finanziario del gruppo Imi, che aveva contribuito a far perdere ingiustamente in aula. Una cifra enorme ma sicuramente irrisoria in confronto al rimborso record che era riuscito a scucire. Una punizione esemplare pari al pagamento di 34 miliardi di lire che all’epoca ricevette da Rovelli per il buon lavoro svolto. L’ex ministro della Difesa ha dovuto scucire la somma per evitare l’accusa di riciclaggio e chiudere la disputa processuale. Secondo l’accordo tra Previti e Intesa SanPaolo, infatti, l’istituto bancario, ricevuta la cifra, non potrà più rivolgersi al tribunale.

La “toga azzurra” è ora costretta a pagare per non incappare in spiacevoli condanne, sapendo che, non essendo più parlamentare, non può usufruire dello scudo d’impunità di cui, per ultimo, ha potuto usufruire anche Cosentino. Se non sei Parlamentare ti scordi il rifiuto all’autorizzazione a procedere. Proprio come un cittadino normale.


http://www.giornalettismo.com/archives/44303/previti-e-quei-17-milioni-pagati-per-evitare-laccusa-di-riciclaggio/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Giornalettismoilcannocchialeit+%28www.giornalettismo.com%29

manuela bellandi Commentatore certificato 13.12.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché nell'italia dei valori ci sono dei p2isti?
Perché?

enrico pietro 13.12.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senato, per salvare Berlusconi
il Pdl presenta una super-legge
E con la finanziaria sono a rischio i fondi per le intercettazioni
di LIANA MILELLA

ROMA - Regalo di Natale per Silvio Berlusconi. Garantito per la prossima settimana. Un anticipo dei botti di Capodanno. Con la "sorpresa" che il premier ha sempre desiderato e tante volte annunciato: un nuovo scudo congela-processi per le alte cariche, l'immunità parlamentare con il ritorno al vecchio articolo 68 della Carta, la separazione delle carriere dei giudici e la conseguente riforma del Csm. Una sola legge, d'iniziativa parlamentare, per non coinvolgere direttamente il governo. Con l'obiettivo finale di andare a un unico referendum in cui giocare la faccia del presidente del Consiglio. Fuori dal pacchetto, attraverso una legge ordinaria, un inasprimento delle attuali norme, che risalgono all'88 dopo il referendum, sulla responsabilità civile dei giudici, e la riforma elettorale del Csm, per la quale i tempi sono ormai strettissimi, al punto che si scoglie un certo scetticismo nel Pdl sull'effettiva possibilità di farcela in vista della consultazione tra le toghe (luglio 2010).

L'"editto di Bonn" del Cavaliere si traduce subito in una zampata parlamentare, in una sfida all'opposizione, in una manovra sulle riforme che straccia, sin dal suo esordio, ogni possibilità di dialogo con il centrosinistra. C'è già, in nuce, una sfida al Quirinale che, a ogni occasione, raccomanda "riforme condivise". Ma nel pacchetto prenatalizio non c'è nulla che può far presagire possibili intese con il Pd, visto che Bersani e Violante hanno chiuso le porte a riforme che non siano "complessive". Il no di Di Pietro è scontato. L'unico margine resta con l'Udc su scudo e immunità. Tra i berluscones l'ordine è mettere da parte gli indugi e lanciare un segnale molto forte, "inondando il Parlamento con una raffica di riforme".

continua...

http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-21/legge-super/legge-super.html


@ 'che rottura'

Mi congratulo con tutti coloro che ieri, nel disprezzo più assoluto del dolore dei familiari e nell'indifferenza per quanto è accaduto tanti anni fa e che non deve più ripetersi, hanno trasformato un momento di riflessione e cordoglio in un'indegna gazzarra.

INSULTANDO le vittime e tutte le persone con un minimo di sensibilità.

....

non dire MINKIATE!...quella CONTESTAZIONE è stata sacrosanta...e forse la migliore manifestazione a favore di quelle vittime della strage e dell'ancora IMPUNITA' DEI COLPEVOLI!...vedete come la tv venduta fa ragionare certi italiani come questo??????

Di poche cose i giudici dei processi su Piazza Fontana sono certi...e che quella strage era DI MATRICE FASCISTA!...e con che faccia ieri, coloro che sono GLI EREDI ATTUALI DI QUELLA CULTURA DI DESTRA SI PRESENTANO SU UN PALCO A FAR FINTA DI ONORARE QUELLE VITTIME??...VITTIME UCCISE DAI LORO COLLATERALI POLITICI??....

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- A gennaio pensioni nuove e, forse, più 'leggere', con cali che potrebbero andare dallo 0,8 al 3,7%. Secondo il Sole 24 Ore, infatti, con l'entrata in vigore dei nuovi coefficienti per i calcoli dei trattamenti di vecchiaia, potrebbero verificarsi riduzioni anche sensibili delle pensioni.

Ad esempio, secondo i calcoli del quotidiano di Confindustria, un lavoratore dipendente che nell'ultimo anno di lavoro ha avuto un reddito di 40mila euro e che, con vent'anni di contribuzione, dal primo dicembre ha diritto a una pensione di 16.104 euro, dal primo gennaio 2010 si vedrà ridotto il trattamento a 15.531 euro annui.

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 13.12.09 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Permettete, posso dire una cosa ?

FACEBOOK E' NA' STRUNZATA !


Il suo successo è la dimostrazione che viviamo in un mondo di merda.


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 13.12.09 13:50| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Fresco di condanna per le foto e i ricatti ai vip dà di matto in diretta a Matrix. Sclera con uno degli ospiti e si causa da solo la frattura tirando un pugno contro il muro dietro le quinte del programma. Belen: «Finalmente ha mostrato gli attributi»

@@@@@@@@@@@##############@@@@@@@@#############

Questo come premier vi accomoda ??

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 13.12.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto questo OT, poichè con solo 40centesimi in tasca, ho salvato la baracca grazie a questo!

http://guadagna-conme.blogspot.com/

Ringrazio me stesso di aver avuto buona fede! Dio c'è!

Francesco Mangione 13.12.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

La "rossa salmonata" Ministro del Turismo non conosce la Geografia

Pubblico copia di una lettera che ho inviato alle maggiori testate nazionali

Gentiìle Redazione, lo scorso martedì 8 dicembre, alle ore 22,19 , mi è capitato di ascoltare , durante la trasmissione Ballarò di Rai 3, dalla signora Maria Vittoria Brambilla , Ministro del Turismo , che la prima della Scala è stata trasmessa in 250 Paesi (!?!).

Da insegnante di Geografia Economica vorrei fare sommessamente notare alla signora Ministro che gli Stati nel mondo riconosciuti indipendenti sono “solo” 194.

Da cittadino italiano , nonché da docente, mi addolora molto constatare le lacune in geografia del Ministro del Turismo, materia la cui conoscenza dovrebbe essere determinante per chi ricopre un ruolo così importante.

Grazie dell’attenzione

http://riccardocanesi.splinder.com/post/21848645/La+%22rossa+salmonata%22+Ministro+


Una volta Berlusconi disse "noi non siamo come loro (la sinistra), noi non andiamo in piazza a manifestare perchè siamo persone serie!"

Alessandro F., Parma Commentatore certificato 13.12.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pubblichiamo il testo dell'intervento di don Paolo Farinella al No B. Day genovese del 5 dicembre.


Sono qui come cittadino sovrano orgoglioso di esserlo e senza paura di difendere questa mia dignità che non mi deriva dal potere, ma ce l’ho per nascita ed è un diritto inalienabile riconosciuto dalla Costituzione alla quale deve essere sottomesso ogni potere e ogni parlamento. Anche a costo della morte, anche a costo di andare sulle montagne non rinuncerò mai a questa libertà e a questa sovranità che è colorata dal rosso del sangue dei martiri della Resistenza a cui si aggiunge il sangue dei magistrati e degli avvocati e dei cittadini che per difendere la legalità sono stati ammazzati come cani. La loro memoria grida davanti alla nostra coscienza. O stiamo dalla loro parte o stiamo dall’altra. Non c’è via di scampo. Una nuova tirannia oggi sovrasta l’Italia e noi non possiamo permetterlo. A coloro che scrivono lettere anonime con minacce anche di morte, dico apertamente: non ho paura di voi che vi nascondete sempre dietro l’anonimato, dietro la vostra vergogna. Io ci sono e ci sarò sempre e nessuno riuscirà a farmi tacere in difesa della giustizia, del diritto, della libertà e della libertà di coscienza. Nessuno. Fino a tre giorni dopo la morte, io parlerò.

Parlo anche come prete perché lo sono e sono orgoglioso di esserlo e nessuno né vescovi né papi riusciranno a non farmelo essere. Poiché qualcuno mi accusa di essere eretico, voglio tranquillizzare i cattolici presenti: le cose che dico sono dottrina tradizionale della Chiesa. Se gli altri, compresi i vescovi, se le dimenticano, gli eretici sono loro, non io.

Nel vangelo di Lc si dice che alcuni farisei simpatizzanti misero in guardia Gesù da Erode che voleva farlo uccidere («Erode ti cerca») e Gesù rispose: «Andate a dire a quella volpe che io scaccio gli spiriti maligni» (13,31-32). Con la complicità e il sostegno della mafia uno spirito maligno si è impossessato del nostro Paese e

continua :

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.12.09 13:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.vimeo.com/8135482

Fate girare su tutti i blog e network,per una Italia Libera.....

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 13.12.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Risultato?
Oggi noi 25 ci beccheremo dei facinorosi e VOI (MILIONI DI GRILLINI) pontificherete con il vostro italiano perfetto su quant'è bello il WEB...

COMPLIMENTI E VERGOGNA

Anto Di Commentatore certificato 13.12.09 13:31| 
 |
Rispondi al commento

sbirri di merda..Squadristi di morte al servizio della rinnovata*gladio* responsabili di tutte le stragi mafio/fasciste..sicuramente abbiamo a che fare con i servizi segreti..se all'epoca c'era la CIA americaFiloIsraelian..oggi ci ritroviamo.putin colonnello del Kgb e quel beduino di gheddafi entrambi sanguinari e dittatori militari (le+ b ecere e durature)..con la “patacca” sul petto...Strepitosi √ąƒƒαηζυℓσσσ.!!. NANO..di 'sinistro' io vedo solo quelle tue losche e fottute amicizie..(A.C.A.B.)凸(๏̯͡๏) 凸

Tanja Gagliardi 13.12.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento

OCCORREREBBE UN MANUALE DI AUTODIFESA DAI SONDAGGI

occorrerebbe un manuale su come si risponde ai sondaggi per non essere strumentalizzati.

occorrerebbe dare sempre risposte "politiche" cioè avendo ben chiaro il significato politico della propria risposta e non rispondere mai semplicemente quello che attraversa la propria coscienza. il sondaggismo propagandista si nutre della tua sincerità per risputarti contro populismo e qualunquismo! la tua opinione è la baionetta con la quale infilzano la verità possibile!

se il corriere della sera per esempio propone un sondaggio sulla credibilità del collaboratore di giustizia ("Pentito") spatuzza è chiaro che poi le risposte vengono usate dal regime mediatico na favore di berlusconi. non è un mio pregiudizio è l'esito di un giudizio ponderato sul sistema mediatico inficiato dal mega conflitto d'interessi di mr.b-il-corruttore-di-mills.

così se per caso la tua risposta sincera fosse "devono accertarlo i giudici" non puoi sinteticamente rispondere non so. saresti omissimo verso le tue idee autentiche. saresti autolesionista verso il posto che ti spetta rappresentativamente nel rilevamento statistico!

se hai un'idea chiara su berlusconi è irrilevante ai fini del dibattito politico dire invece, al posto di un obiettivo "non so":

"spatuzza è credibile".

perchè non sei un giudice. non sei neanche un giornalista. sei un numero che vogliono usare per far politica alle spalle. quindi sei chiamato a fare politica anche con la risposta ad un sondaggio.

non puoi limitarti al "non so": le emanazioni mediatiche di mr. conflitto d'interesse non aspettano altro che usare il tuo "non so" per far sapere al popolo bue che berlusconi è vittima delle toghe rosse!
mica t'hanno chiesto se credi se esista una cospirazione delle toghe rosse! ma tu dicendo "non so"(sottinteso: non so se spatuzza è attendibile ma lo stabiliranno i giudici) in realtà stai rispondendo proprio in quel modo. almeno per chi userà la tua stessa opinione contro di te!


Gli Italiani sono si Ipnotizzati ma solo su quello che rigurda la gestione "corrente" del potere. Quella del ricatto continuo che nasconde l'assenza DI LIBERTA' E GIUSTIZIA.
Ma quando vanno a votare al nord votano sulla base di interessi molto concreti.
E li il danno l'ha fatto Prodi quando insieme a Visco e Bertinotti non sono stati MOLTO CHIARI su chi era ricco e chi non lo era.
Non è mai stato chiaro chi avrebbe PAGATO IL CONTO.
E questo è stato un errore che ci vorranno anni per farlo dimenticare agli Italiani.
Poi c'è il sud.
Dove vige tutt'ora un assistenzialismo di Stato che è giustificato dal fatto che le TASSE LE PAGANO DUE VOLTE.
Il pizzo alla mafia e poi quelle agevolate Italiane.
E anche li smuoverli da questa posizione non è per nulla facile.

In sintesi CI VOGLIONO FATTI ormai.
Non parole.
E fatti molto chiari pure.
Perchè MammamiaCheCasini non si frega nessuno se non spiega chi paga il conto.
Dal punto di vista POLITICO, infatti
IL REGIME E'INTATTO
Grazie a NOMINE E SBARRAMENTO
Chiunque vada la potere.
Servono fatti concreti. Che diano un segno di maggiore chiarezza e trasparenza su chi paga e chi incassa.
E chi comanda. Loro o il Popolo.
Altrimenti sono solo belle intenzioni.
Partire dalla Giustizia uguale per tutti sarebbe già un bel segnale. Senza Prescrizioni di Stato per nessuno.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano: necessario continuare a cercare la verità sulle stragi.
Presidente, provi un po' a togliere il SEGRETO DI STATO che da sempre copre gli atti relativi ai MISTERI D'ITALIA, e vedrà come sarà sorprendentemente facile trovarle le verità!!!!

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 13.12.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto per informazione a proposito di Bianzino. Stanno cercando di archiviare tutto!
Si è svolta ieri presso il tribunale di Perugia l'udienza sulla richiesta di archiviazione del fascicolo per omicidio a carico di ignoti avanzata dal pubblico ministero, Giuseppe Petrazzini, per la morte di Aldo Bianzino. Alla richiesta, la seconda dopo quella presentata nell'ottobre 2008 e respinta, si sono opposti i familiari di Bianzino. Il gip, Massimo Ricciarelli, farà conoscere la sua decisione nei prossimi giorni. Nel corso della seduta un centinaio di persone hanno manifestato all'esterno. Presenti il figlio di Bianzino, Rudra, 16 anni, e Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano Cucchi, il giovane morto nel reparto penitenziario dell'ospedale Pertini di Roma a seguito del pestaggio subito dopo l'arresto, insieme al «Comitato Verità e Giustizia per Aldo». Bianzino, persona mite e abile artigiano, venne arrestato il 12 ottobre del 2007 perché coltivava alcune piante di canapa indiana. Morì nel carcere di Perugia due giorni dopo. Inizialmente il decesso venne attribuito a un malore naturale. L'autopsia certificò invece l'assenza di patologie pregresse e lesioni agli organi interni, presenza di sangue nell'addome e nelle pelvi, lacerazione epatica, lesioni all'encefalo. Una seconda autopsia riscontrò anche un distacco del fegato e ipotizzò la morte per aneurisma cerebrale. Evento probabilmente scatenato da un violento pestaggio subito dopo l'arresto, in circostanze mai accertate. In carcere Bianzino venne abbandonato a se stesso. Per questa assenza di cure, l'agente di polizia penitenziaria in servizio la notte della sua morte è stato rinviato a giudizio, lo scorso 28 giugno, per omissione di soccorso e falsificazione dei registri.
La morte di Bianzino e quella di Cucchi sono il calco perfetto della violenza impunita delle istituzioni. In entrambi i casi solo l'apparato-cenerentola, la penitenziaria, è rimasto impigliato negli ingranaggi della giustizia.

Alberto Bario 13.12.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento

il Reddito di cittadinanza o di sopravvivenza è INDISPENSABILE....

perchè, solo quando un Uomo è indipendente dai bisogni primari è veramente LIBERO di votare chi cazzo gli pare...

vedi Nord-Europa...piu' welfare,piu' democrazia...

bisogna eliminare la cassa integrazione, la mobilita' e i sussidi alle imprese se si vuole un'economia sana e competitiva.....

chiunque perda il posto di lavoro o non c'è la',deve essere assistito dallo STATO...REDDITO di CITTADINANZA...

successivamente deve essere, formato, riqualificato e reinserito nel mondo del lavoro in aziende sane e competitive sui mercati,oggi DROGATE, da cassa integrazione, mobilita' e sussidi a fondo perduto a iosa,causa di corruzione dei politici e di DEBITO PUBBLICO...

solo FIAT a drenato risorse IMMENSE...

libero STATO, in libera CHIESA,in libero MERCATO,in libero UOMO...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 13.12.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Le elezioni?

L'importante sarebbe vincere una vita dignitosa per tutti, non le elezioni! Chiunque sta lì serve il potere!
Se, con questo governo, i poliziotti manganellano, col prossimo spareranno ad altezza d'uomo! Non ci credete?

sancho . Commentatore certificato 13.12.09 13:10| 
 |
Rispondi al commento

ieri la solita [sempre io] ha buttato una domanda a caso:
" berlusconi è colpevole anche della strage di piazza Fontana ? "

bè, è difficile che lo sia materialmente o mandante , troppo giovane
coglione a quei tempi , però ...leggiamo che cosa faceva ...
e traete le conclusioni....

La seconda Edilnord e Milano 2

La Edilnord sas di Silvio Berlusconi e C. nel settembre 1968 acquista per oltre 3 miliardi di lire un’area di 712 mila metri quadrati a Segrate, alla periferia orientale di Milano, su cui realizzare il quartiere residenziale di Milano 2, una di città satellite sul modello dei complessi residenziali olandesi. Nel gennaio 1972 la “prima” Edilnord viene messa in liquidazione e entra in scena la Edilnord centri residenziali di Lidia Borsani e C., costituita nel settembre 1968. La Borsani è una cugina di Berlusconi, socia accomandataria; accomandante anche in questo caso una finanziaria svizzera, l’Aktiengesellschaft fur Immobilienlagen in Residenzzentren Ag di Lugano che fornisce il capitale iniziale. Il Comune di Segrate nel 1969 concede a Edilnord la prima licenza edilizia. Milano 2 viene completata nel 1979. Nel 1973, Berlusconi riesce a far deviare le rotte degli aerei che disturbavano il nuovo quartiere decollando dalla vicina Linate.


*****


Purtroppo in Italia a volte si deve pure 'pensare male'...ma stavolta spero di non indovinarci:

Io ci credo in un eventuale "FRONTE COMUNE DI LIBERAZIONE NAZIONALE" (che condivido al 100%...infatti lo proposi io da questo blog qualche anno fa....quando ancora non ne parlava nessuno...facendo l'esempio degli USA e URSS alleati contro il nazifascismo che dopo la sua sconfitta tornarono ognuno alle proprie idee).

MA SE QUESTO 'FRONTE' NON RIDIMENSIONERA' ANCHE BRUTALMENTE SE NECESSARIO, LO STRAPOTERE MEDIATICO DEL NANO MAFIOSO, PRIMA DELLE EVENTUALI ELEZIONI...penso che sarà giustificato pensare che quelle elezioni saranno volute PIU' PER CONFERMARLO, IL NANO, CHE PER ABBATTERLO.

Quale Tribunale o giudice oserà ancora schierarsi contro di lui se dovesse vincere ancora una volta le elezioni????

Se dovesse di nuovo vincerle grazie alla lobotomizzazione, (stavolta TOTALE, perchè sarebbe la sua ultima carta da giocare) delle menti italiane inconsciamente rincoglionite dalle TV???

Siete daccordo?

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

deve essere un SITO new !!! - le mie cazzate -

http://www.berluscastop.it/_und/silvio_it5.htm

"Io dico sempre cose sincere, anche perché non
ho memoria e dimenticherei le bugie. Come ci si
può fidare di chi usa la menzogna come mezzo
della lotta politica? La gente deve fidarsi solo di
chi dice la verità" (Silvio Berlusconi, 2-3-94)

ah ah ah !!!

BERLUSCONI GIOVANE

"La mia carriera canora (come cantante sulle navi da crociera, ndr) è cominciata con una tournée in Libano" (7-6-1989). Ma secondo Giuseppe Fiori, suo biografo non autorizzato, Berlusconi non è mai stato in Libano. "Al 'Gardenia' (un locale notturno, ndr) di Milano, come poi sarebbe avvenuto a Parigi, dopo aver cantato mi buttavo in pista per ballare con le bionde" (ibidem). Ma Berlusconi non ha mai suonato a Parigi. "Ho studiato due anni a Parigi, alla Sorbona, e per mantenermi dovevo suonare e cantare nei locali della capitale" (8-7-1989). Ma Berlusconi non ha mai studiato alla Sorbona: semmai alla Statale di Milano. "A Parigi facevo il canottaggio ed ero campione italiano studentesco con il Cus di Milano" (luglio 1989). Parigi a parte, esistono seri dubbi sui titoli sportivi conquistati dal Cavaliere in canoa.

il resto sul link

hasta anti-nano

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 13.12.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Il luogo del F-DAY a Bergamo è :

Piazza Pontida (Largo Rezzara)

non Via XX Settembre

MeetUp Bergamo 13.12.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TE LA DO IO COPENHAGEN -2
Centinaia di fermi tra i manifestanti, poi rilasciati tranne tredici che sono stati arrestati. "Bla, bla.." è lo slogan dei manifestanti. In effetti i partecipanti al congresso di Copenhagen non hanno una coscienza e forma mentis ecologica e gli "scienziati" possono prevedere solo in linea generica possibili calamità da dissesto ecologico. Quello che possiamo dire è che suddette calamità, principalmente da fenomeni idrodinamici amplificati, sono caratterizzate da cicli aperiodici, e come tali possono essere previsti con modelli ad andamento stocastico (media, deviazione standard, Montecarlo eq. etc..) e dall'esperienza di chi ha dedicato decenni della sua vita da ecologista. La legge ecologica per antonomasia è quella che concerne la dinamica di sistemi -aperti, chiusi, isolati- e la tecnologia ha chiuso, soffocato l'equilibrio dell'ambiente naturale chiudendo gli scambi, libero flusso, tra i suoi elementi (della natura), e generando entropia, che, a sua volta, fa degenerare il sistema sempre più velocemente (in fine moto veloce). In sintesi, dobbiamo aspettarci cataclismi in tempi immediati e questi sembra stiano ricomparendo in Europa più amplificati di prima; ad esempio, se l'onda solitaria che colpì Marsiglia nel 1979 ricomparisse oggi, sarebbe oltre una decina di metri più alta -La costa azzurra e i corsi fluviali francesi in generale sono attualmente i più soggetti all'effetto di cambiamenti climatici. Vi è una fascia d'allarme fluviale che va dalla Costa Azzurra alla Padania fino All'Austria (già gravemente interessata nell'estate 2005). Non so quanto possa essere utile ma certamente tutto questo sostiene la protesta dei manifestanti e scagiona i 13 arrestati..senza così aspettare che lo facciano gli imminenti cataclismi.

sandro pertini 13.12.09 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Un mese in Iran, a protestare in piazza.....
Forse basta una settimana e poi tutto vi sembrerà più democratico....E senza MASTER CARD........

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 13.12.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

1 dicembre 2008.


Sentite Funari e la moglie su come furono salvate le reti Mediaset.
--------------------------------------------------

http://it.youtube.com/watch?v=VhCIz0oG_hU

--------------------------------------------------
Grazie Gianfranco Funari,da lassù manda fulmini e saette contro questa banda di lestofanti incalliti che non rispettano neanche la madre e il padre!

SI SONO FATTI TUTTI I CAXXI LORO,MA VOI LO AVETE FATTO FACENDO I "COMPAGNI"!!!

SE MERDASET E' DOV'E' OGGI E' PER COLPA VOSTRA!!!

DOVETE DIMETTERVI,AVETE OLTRAGGIATO LA POLITICA SOCIALE.

GRAZIE A VOI,AI VOSTRI SINDACATI E ALLE COOPERATIVE:

"NON C'E' PIU' LAVORO,MA PRECARIATO E SFRUTTAMENTO"[si produce all'estero con il vostro benestare]!!!

IL VOSTRO MOTTO:

"COMPAGNO,TU LAVORI E IO MAGNO"

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 13.12.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi và accettato...come!?Con l'accetta!!!

sax k., napoli Commentatore certificato 13.12.09 12:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Comunque gli Italiani fanno schifo...
Sono 3 giorni che sappiamo tutti che c'è silvio in piazza duomo a milano e siamo in 22 (VENTIDUE) ad avere aderito alla cosntestazione...

TUTTI QUI E SU MILLE ALTRI BLOG A rosicare... però poi, siccome è domenica pomeriggio, nessuno che sia sufficientemente incazzarto e motivato ad alzare il CULO

SIAMO TUTTI LA FACCIA SPECULARE DI quell'italia che dietro ad una tstiera contestiamo...

Poi qualche cervellone mi dirà che non serve contestare ecc ecc...

SONO DELUSO

NON CAMBIERA' mai nulla QUI!

Anto Di Commentatore certificato 13.12.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strage di Piazza Fontana,strage di Bologna-Uomini,Donne,Bambini,centinaia di famiglie distrutte-Chi è stato?...Lo Stato.

sax k., napoli Commentatore certificato 13.12.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Manifestazione del 15.12.2009 - No alla centrale a Biomasse a Tricarico!!!

LINK FACEBOOK:

http://www.facebook.com/profile.php?id=1662644211&ref=name#/group.php?gid=158448146274

valerio rizzo, Lucania Commentatore certificato 13.12.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace profondamente dirlo...

ma', la proposta di Casini, di fare un FRONTE COMUNE nel caso ci fossero elezioni anticipate è GIUSTA....

abbattiamo il Nano e dopo,scanniamoci per il Governo...

Casini è un figlio di puttana,ma' la Politica, la conosce bene...

approfitto per ricordare agli amici grillini a quota zero di Politica,di "studiare il nemico, per imparare e sconfiggerlo"...

la Politica è un'arte difficile e non se ne puo' fare a meno...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 13.12.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iran, la minaccia di Khamenei
"L'opposizione sarà eliminata"

Mi ricorda tanto qualcuno di cui ora mi sfugge il nome...

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.12.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema Italiano è quello meridionale sono la stessa cosa.
Dicevo che vorrei vedere gli Americani, I FRANCESI, Inglesi o Tedeschi con i candidati NOMINATI dal potere.
Con la Germania che ha metà della popolazione che si è passata 45 anni sotto LA STASI!
Ma in Italia...purtroppo
Abbiamo il 30% della popolazione che è tenuta A PECORA CON LE ARMI dalla Mafia di Stato.
Un Italiano su tre è minacciato IMPLICITAMENTE CON LE ARMI!
E alcuni sono pure contenti visto come si comporta lo Stato Italiano.
E non ci sono arresti del cazzo che tengono.
Volete vedere l'Organigramma della sola Provincia di Palermo?
Ecco qua:
http://www.libero-news.it/adnkronos/view/20124

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

"Anche i dati dell'Osservatorio di Demos-coop, dedicato al rapporto fra cittadini, media e politica, confermano l'importanza della televisione. Certo, negli ultimi anni, altri "canali" hanno assunto una importanza crescente, come fonti di informazione. Le reti satellitari e internet. (...). Tuttavia, il rilievo dei media "tradizionali" resta dominante. Visto che (...) addirittura il 94% si rivolge alla televisione. LA TOTALITA', quindi.
(DA REPUBBLICA.IT)

...

CAPITE QUINDI PERCHE' IL NANO MALEFICO NON HA MAI! RINUNCIATO ALLE TELEVISIONI!? PERCHE' SA CHE TUTTO IL SUO POTERE, ECONOMICO, (DIS)INFORMATIVO E QUINDI ELETTORALE E QUINDI POLITICO DIPENDE DA ESSE!!!!!!

PERTANTO L'EVENTUALE 'FRONTE DI LIBERAZIONE NAZIONALE' DEVE ABBATTERE QUESTO SUO STRAPOTERE ---PRIMA!!!--- DI ANDARE ALLE ELEZIONI, ANTICIPATE O MENO.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un augurio a tutte le Lucie!

cettina. .., isola Commentatore certificato 13.12.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi è pazzo di rabbia e punta il tutto per tutto
Butta sul tavolo una superlegge per farsi una supercorazza contro i suoi reati che sbucano dappertutto
Caduto l’appoggio della mafia, ad ogni momento qualcuno potrà dire qualcosa di orrendo e purtroppo vero per abbatterlo e non saranno le toghe rosse a farlo, ma una delle tante cosche che non si accontentano dei suoi regalini
Pronta una superlegge abominevole, che ripresenta il Lodo giù bocciato per evitare ogni processo, le carriere separate in magistratura per mettere il Pm alla pari con l’avvocato della difesa e controllare le carriere, riforma del CSM per annacquare il veto degli alti organi di controllo. Tutto insieme, disordinatamente, come fa un nemico abbattuto prima di scomparire al largo. La mafia lo stringe al collo. Per cui in Finanziaria saranno tagliati i fondi per le intercettazioni. Niente intercettazioni, niente prove, niente processi. La belva riuscirà finalmente a scampare alla giustizia e a evitare la pena che gli spetta. Si lavorerà a rotta di collo, anche a Natale se serve. Si farà di tutto, anche l’impossibile, ma il reo Berlusconi deve essere salvato dalla sua cricca, una cricca che sa che se cade Berlusconi, cadono tutti loro, perché la gente è strastufa di questa marmaglia che ha occupato lo stato e ne fa polpette.
Se si andrà alle elezioni, tutti coloro che rifiutano Berlusconi faranno fronte comune e Berlusconi cadrà. Non c’è via di uscita. O l’ultima spallata allo stato o è la fine per tutti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parola d'ordine dei berluscones in piazza questa sera a Milano:
non ci faremo processare.
Già senita , poi venne tangentopoli.E li processarono, qualcuno fuggì, altri si suicidarono, altri ancora sparirono.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori tema ma importante.
-------------------------

Secondo una ricerca seria, il Tamiflu rinforzerebbe il virus H1N1!

E’ il più grande editore di letteratura scientifica, Elsevier Science, che
è all’origine di uno studio sull’efficacia del Tamiflu sul virus H1N1,
pubblicato discretamente a fine ottobre dal sito ScienceDirect.

Naturalmente, nessun media ha ripreso queste informazioni che rivelano che,
lungi dall’essere un farmaco efficace per il trattamento dell’influenza A
in corso, l’antivirale della Roche rafforzerebbe l’infettività.

Lo studio dell’Elsevier spiega che se l’oseltamivir (la molecola del
Tamiflu) ha mostrato una probabile efficacia contro l’attività influenzale,
nella pratica clinica, in particolare sul H5N1, ma la sua efficacia non è
mai stata testata nei confronti dei sottotipi di influenza A, in
particolare quella della pandemia in corso, H1N1.
Durante i test in vitro, i ricercatori Elsevier hanno dimostrato che,
sull’H1N1, il Tamiflu causava un effetto stimolante sull’attività infettiva
del virus.
Risultato che è stato confermato da due altri test clinici, che non
dovrebbe tardare ad essere confermato da studi complementari.
Avevamo già spiegato, sul forum di Mecanopolis, che lo scopo del Tamiflu
non è di quello di attaccare direttamente il virus, ma quello di impedire
la replica del virus nelle cellule del paziente.
In parole povere, questo farmaco non ha alcun effetto a livello
individuale, ma potrebbe essere utile a livello collettivo riducendo il
carico virale in coloro che lo assumono, e ridurre così il rischio di
contaminazione.


Lo studio dell’Elsevier dimostra esattamente l’opposto. L’uso di Tamiflu
sarebbe contro-produttivo a tutti i livelli.

http://www.bnotizie.com/2009/12/09/secondo-una-ricerca-seria-il-tamiflu-rinforzerebbe-il-virus-h1n1/

http://www.benessereblog.it/post/4023/influenza-ah1n1-tamiflu-e-roche-sotto-accusa-per-inefficacia-contro-il-virus

John B 13.12.09 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di questo passo siamo davvero fottuti tutti quanti, che gusto provate a offendere a 360°?! ci scanniamo per difendere una DESTRA contro una SINISTRA e viceversa?! Questa gente che ci prende per i fondelli da generazioni, che ci illude con chissà quali pensieri di democrazia e uguagliaza?! Alla fine della fiera cosa ha portato, cosa realmente ha prodotto?! ha prodotto dei servi obbedienti,incapaci di ragionare con il proprio cervello. il sistema va veramente a farsi fottere e qui ci si scanna per ste minchiate?!....

mitia dedoni, torre del lago puccini Commentatore certificato 13.12.09 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi tenta il bis del predellino?

Si sa cosa si dice della minestra riscaldata!:)

"Come NapoleTone a Waterloo!":)))

sancho . Commentatore certificato 13.12.09 12:26| 
 |
Rispondi al commento


Bersani: "Da Casini una conferma importante". Mostra interesse anche il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, che giudica le parole di Casini "una conferma importante". "Ho sempre pensato che sul tema di un rafforzamento del sistema parlamentare contro la deriva populista a cui vuol portarci Berlusconi ci sia la possibilità di un nuovo schieramento molto ampio - osserva Bersani - che può diventare via via un'alternativa positiva di governo. Credo che le parole di Casini abbiano un significato molto serio".
Bla bla bla bla bla Bersani bla bla

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 12:26| 
 |
Rispondi al commento

DA QUANDO Silvio Berlusconi ha annunciato la sua "discesa in campo", quattordici anni fa, la televisione è divenuta una "arena politica". Anzi: la principale. Luogo di confronto e soprattutto di scontro. Surrogato della partecipazione. Specchio di una società in cui le ideologie sono scivolate via, trasparenti come l'acqua. Quattordici anni, ma sembra essere cambiato poco. Come confermano le polemiche sollevate dalle intercettazioni pubblicate su Repubblica nei giorni scorsi. Hanno rivelato l'esistenza di un fitto dialogo fra dirigenti e giornalisti Rai e Mediaset, negli anni del governo Berlusconi. Allo scopo, esplicito, di proporre una "visione" uniforme della politica. E della realtà.
(DA REPUBBLICA.IT)

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna sarete fermati dagli elettori!
E SEMPRE DI PIU'.

Sempre io 131209 11:45
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

IL PUNTO è QUESTO .

Gli scontri in piazza generano un malcontento psicologico. La TV
puo' anche "oscurare" gli avvenimenti, puo' anche taroccare le cifre
però alla fine conta ciò che l'italiano medio vede con i propri occhi
e sente nelle proprie tasche.

Il costo della vita , il precariato, la disoccupazione non giovano al
governo attuale . Non è solo " propaganda " partitica dell'altra parte
della barricata , è REALTA' del vivere quotidiano.
Non vorresti farci credere che vivi a "villa Certosa" o a "palazzo Grazioli " ??? ....forse lì dentro non sentono questi problemi !!!

La politica ha delle regole a cui si sfugge solo in un modo :
" LA COERCIZIONE ARMATA" CONTRO IL POPOLO !
le famose dittature militari sudamericane .
Oggi un - berlusconi mafioso e imprenditore meneghino - potrebbe
avere un "carisma militare" da tenere sotto controllo L'ESERCITO ?

Perchè qui NON STIAMO PARLANDO DI UN "EROE NAZIONALE"
anche i soldati mercenari hanno una PATRIA !!!

Rifletti su questo, e spera che se ne vada affanculo democraticamente !! ...se no so cazzi!

hasta - "democratico per ora" -

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 13.12.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Cara Margherita/o
Perché ce l'hai col mio blog? Vorresti una voce univoca come nello stalinismo? Ti dà noia il pluralismo democratico? Il mio blog conta ogni giorno un migliaio di lettori, più ho 2 testate online che riportano i miei articoli, più altri blog o siti, più tutti quelli che mi linkano, per cui penserei di essere in sintonia con lo spirito del tempo e della nazione, a differenza di te
Come vedi, di pubblico ne ho un po' più di te, e se ciò accade non è perché ho dei begli occhi o perché sono a libro paga di un ricco padrone, ma perché faccio parte di un insieme, cittadini che pensano le stesse cose. Sono in sintonia con quanto accade e aspiro agli stessi valori che vogliamo in tanti. La mia voce p quella di un pensiero collettivo. Sono la piccola unità di un insieme che ormai comprende i 2/3 degli italiani e quell'insieme vuole la democrazia e non la tirannia e vuole la repubblica e non un premierato assoluto e vuole la realizzazone della Costituzione e non la morte della Costituzione. Non è delirio chiedere tutto questo. E' giustizia. E' delirio invece voler far girare le lancette del tempo al contrario, verso un cupo Medioevo, fatto di repressione e totalitarismo.
Io sono insieme a tanti e mi premuro di diffondere tutte le cose migliori che trovo e ovunque trovo amici che la pensano come me.
Ti devi rassegnare. Il tuo eroe mafioso è agli sgoccioli. L'alluvione lo sommerge, sta delirando e ora le tenta tutte per salvarsi ma non gli basteranno gli atti di forza. Il suo tempo è finito. E tu sei finito con lui
Se pure un terzo di italiani è cascato nel trabocchetto di B, ci sono 2/3 che non ne vogliono sapere e prima o poi lo manderanno ad Antigua a godersi una lauta vecchiaia coi soldi che ci ha rubato in tanti anni.
Tu, caro Margherito a busta paga, quanti consensi raccogli? Ti sfugge il terreno sotto i piedi e lo sai benissimo. Sei tu che devi andare in pensione.
Sei così solo che sei costretto a cambiare sempre nick per non essere subito bannat

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...dal giorno in cui un uomo tra la folla si sollevò al di sopra degli altri per parlare a tutta la popolazione, non ci fu più equità sociale, perchè uno parlava(oggi la televisione) e gli altri udivano...
oggi che si hanno gli strumenti di comunicazione automatizzata per autogovernarci con uguaglianza, siamo costretti a pagare la connessione a internet, a pagare cinquanta centesimi un mms e venticentesimi un sms, un euro le operazioni postepay, tre euro le operazioni bancomat e carte di credito.... tutti servizzi automatizzati dove dietro l'utilizzo di tali servizzi non vi è nessuna presenza umana che lavora. RICORDATEVELO E FATELO PRESENTE A PIU PERSONE POSSIBILIIIIIII!!!

IL MALE MAGGIORE E' L'AUTOMAZIONE NELLE MANI DEI POTENTI!

Acul utopiA (cittadino qualunque), genova Commentatore certificato 13.12.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Milano, piazza Duomo, ore 17,00, atteso discorso di berlusconi per la dichiarazione di guerra al Paese italiano, a tutti gli uomini di terra, di mare e di aria, attenzione, attenzione, camice nere a noi, eia, eia la la la.
duce, duce, duce, duce, duce, a noi.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 12:20| 
 |
Rispondi al commento

E'grave che uno sputtanando l'Italia in tutti i consessi e in tutti i modi accusa poi gli altri di farlo. E' grave che uno come dell'Utri dopo essere stato condannato in primo grado per mafia possa anche andare in televisione a dire che un mafioso é attendibile e l'altro no. In un paese cosi' la dissonanza cognitiva é inevitabile.
http://mgiannini.blogspot.com/2009/12/cognitive-dissonance-case-of-italy.html

Giannini Massimo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento

l'appuntamento in piazza duomo
Milano, Pdl in piazza con Berlusconi.

...da piazza fontana...a piazza duomo...

come è strana la vita,nel giro di 24 ore si passa da una cosa serissima e tragica...

siamo alle COMICHE FINALI...


p.s

qualcuno di buona volonta',i tifosi dell'Inter,i meetup locali & co andassero in piazza a contestarlo...

a Bari lo abbiamo fatto...non forniamo al nano, solo coca ed escort..


http://www.youtube.com/watch?v=_vgGg4gjsqw&feature=related

ENZO D., BARI Commentatore certificato 13.12.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

ANDARE A ELEZIONI ANTICIPATE CON UN NANO CHE CONTROLLA IL 90% CIRCA DELL'INFORMAZIONE TELEVISIVA E DELLA GRAN PARTE DELLA CARTA STAMPATA CON LA SPERANZA DELL'OPPOSIZIONE(ANCHE CON UN FRONTE COMUNE DI LIBERAZIONE NAZIONALE, DA ME CALDEGGIATO A SUO TEMPO)DI VINCERLE E' UNA PIA ILLUSIONE.

LEGGIAMO:

"ROMA - E' ancora la televisione il principale mezzo utilizzato dagli italiani per formarsi un'opinione politica. Solo un quarto degli elettori si e' affidato ai giornali mentre internet rappresenta ancora la fonte di informazione per una fetta MINORITARIA del corpo elettorale, tranne che tra i giovani.

Secondo un'indagine del Censis, durante la campagna elettorale il 69,3% degli elettori ha formato la sua scelta attraverso le notizie e i commenti trasmessi dai telegiornali(!!). I Tg restano il principale mezzo per orientare il voto SOPRATUTTO TRA I MENO ISTRUITI(!!!)(il dato sale, in questo caso, al 76%), i pensionati (78,7%) e le casalinghe (74,1%)".
(da Repubblica.it)

ADESSO...CON IL PRINCIPALE TELEGIORNALE IN MANO A MINKIOLINI CHE E' QUELLO CHE I MEGLIO INFORMATI SANNO CHI E'.

CON CLEMENTE MIMUN AL TG5 (QUELLO DEL 'MAI L'ULTIMA PAROLA NEI TG ALLA SINISTRA"..CI SARA' UN MOTIVO PER QUELL'IMPOSIZIONE DI MIMUN,NO?) CON IL CABARET-GIORNALE DI EMILIO FIDO CHE TUTTO E' MENO CHE UN ,CHIAMIAMOLO TG, OBIETTIVO.

CON IL TG2 IN MANO AGLI EREDI DELL'INDIMENTICATO' MAURO MAZZA E COSI' VIA, COME SI SPERA DI VINCERE SE TUTTI I DATI DEGLI STUDIOSI DELL'INFORMAZIONE, DICONO CHE E' LA TV CHE ORIENTA (ORIENTA!!!..LEGGETE BENE!!!) IL VOTO DEGLI ITALIANI, SPECIE DEI MENO ISTRUITI.
E LO SA BENISSIMO LO STESSO BERLUSCONI,
che con il suo enturage ha individuato il target a cui rivolgersi, e in base a questo dice le cose che queste persone vogliono sertirsi dire.
Lui basa molto della sua politica sui sondaggi e su un assunto, che "GLI ELETTORI ITALIANI SONO COME RAGAZZINI 12ENNI E NEANCHE TANTO SVEGLI".

Quindi,DIFFICILMENTE SI VINCONO LE ELEZIONI CON QUESTA SITUAZIONE.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.12.09 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provate a immaginare Obama o la Merkel che dice ai suoi elettori che d'ora in poi sono loro
A SCEGLIERE I CANDIDATI
Poi vedremmo cosa succede.
SAPETE DOV'E' CHE IL POTERE SCEGLIEVA I CANDIDATI?

NEI PAESI COMUNISTI DEL'EST E IN CINA!

Noi siamo diventati come loro!
Piano piano INDOLORE!

Chiedete a qualche Rumeno come andavano le cose oppure a qualche Sloveno che sono anche loro vicini.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma non fai un po' fatica dietro quella giacca scura
con quel cappio al collo scusa non hai pietà di te
e non vedi quel sorriso da campagna elettorale
e che dire della tua voce coscienziosa e impersonale
se a te bastano i trionfi dentro un regno di cartone
a noi invece serve un senso serve un'emozione
il fatto è che come tutti tu sei spoglio sotto il sole.
Il re è nudo ma il re non lo sa
lui cammina tra la gente e saluta sorridendo
il re è nudo ma la verità
è che al re piace giocare con il suo scudo spaziale
il re è nudo ma la verità
è che nessuno lo può dire a sua maestà.

Ho solo voglia di parlare non ti chiedo un'opinione
e nemmeno la ragione della tua tranquillità
io vorrei rendermi conto dove guardi e cosa vedi
e con quei quattro resti ce la fai a montare un cuore
per favore lascia stare ti difendi dal dolore.
Il re è nudo ma il re non lo sa
Lui cammina tra la gente e saluta sorridendo
il re è nudo ma la verità
è che al re piace.

IL RE NUDO (Nomadi)

http://www.youtube.com/watch?v=gIzRJQU5iv8&feature=related

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 12:05| 
 |
Rispondi al commento

La saga manzoniana si ripete.

Protagonisti:

Lucia Mondella: la (pura) democrazia;
Agnese: i Padri Costituenti;
Renzo Tramaglino: il popolo (onesto) italiano;
Bortolo: gli operai e i dipendenti statali;
Tonio: Antonio Di Pietro;
Don Rodrigo: Silvio Berlusconi;
il Conte Attilio: Niccolò Ghedini;
il Conte zio: Licio Gelli;
il Griso: Marcello dell'Utri;
i bravi: il consiglio dei Ministri;
Don Abbondio: Massimo d'Alema;
Perpetua: Pierluigi Bersani;
Azzeccagarbugli: Angelino Alfano;
l'Innominato: Gianfranco Fini;
Padre Cristoforo: la memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino;
la monaca di Monza; Patrizia d'Addario;
Egidio: Giampaolo Tarantini;
Federico Borromeo: la memoria di Sandro Pertini;
Don Ferrante: Bruno Vespa;
Donna Prassede: Monica Setta;
i Lanzichenecchi: i leghisti;
la peste: la speranza.

Un bel cast, non c'è che dire, da far invidia ai registi Sandro Bolchi e Salvatore Nocita.

max varaldo 13.12.09 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace per i troll , ho scoperto le mie origini con una ricerca storica...!!!!

http://anpi-lissone.over-blog.com/article-35693779.html

Inoltre un gruppo di giovani nemmeno ventenni, in gran parte studenti di scuola media, prende la via della montagna già il 22 settembre e si stabilisce sulle pendici del Gran Sasso; ma, pressoché inerme, la banda viene immediatamente sorpresa dai tedeschi e nove ragazzi vengono fucilati quali «franchi tiratori ».

Così sulle pendici della Maiella, guidati da un insegnante del liceo di Chieti, altri giovani costituiscono la banda di «Palombaro », anch'essa dissoltasi dopo i primi scontri.

A questi e analoghi tentativi segue poi il vigoroso sforzo organizzativo compiuto dal socialista Ettore Troilo, coadiuvato da alcuni ufficiali e la costituzione del gruppo Patrioti della Maiella, la più consistente formazione partigiana abruzzese e anche la prima a prendere contatto con gli alleati.

È ancora l'Abruzzo a pagare il prezzo della sua prococe resistenza e della prossimità della linea del fronte con un ingente e tuttora pressoché ignorato contributo di sacrifici e di sangue. Il 21 novembre 1943 nel villaggio di Pietransieri - che aveva tardato ad eseguire l'ordine di evacuazione impartito dalle autorità germaniche - irrompono le truppe tedesche e fanno strage di 130 civili, in gran parte donne e bambini.***

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

***...in mezzo a quei civili massacrati avrebbe potuto esserci mia madre che si trovava in quelle
zone non in quel paese !!! aveva 15 anni !

...ce l'ho nel DNA l'odio per certa FECCIA !!!
molto più DIROMPENTE di quelli !!!

vedetevi "BASTARDI SENZA GLORIA" e capirete...

hasta - giorno -


13 Dicembre: per chi ci crede
Santa Lucia,
la santa protettrice dei non vedenti.
In Italia sono tanti, troppi, coloro che pur avendo gli occhi "non vedono" la triste realtà che stiamo vivendo.
Una realtà fatta di mafia, corruzione, complicità.
Una realtà che va peggiorando di giorno in giorno, in cui i poveri sono sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi.
Una realtà disgustosa, rivoltante e inaccettabile.
Perciò auguri a tutti coloro che hanno votato questo governo di mafiosi corrotti.
Auguro loro che paghino in prima persona e nei peggiori modi possibili le conseguenze della loro scelta sciagurata.
Berlusconidi, leghisti e fascisti o semplici ignoranti che siano, andate aff....

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Piazza Fontana, La strage dell'italicus ed altro ancora.
Mi vengono in mente le antiche parole di Dante:
"" ahi serva Italia di dolore ostello,
nave senza nocchiero in gran tempesta,
non donna di provincia, ma bordello""
Solo uniti si potra avere quella giusta giustizia che tutti vogliamo e punizione dei veri colpevoli: I mandanti, di qualsiasi colore essi possano essere.
Abbiamo bisogno di un vero Nocchiero.
Beppe, continua a rimboccarti le maniche, anche per tutti quei giovani che volutamente sono addormentati con la TV spazzatura.

Carmelo Di Gregorio, Ferrara Commentatore certificato 13.12.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Non vi piace l'imposta straordinaria?

Basterebbe che Santa Madre Chiesa Vaticana.

Rinunciasse PER UN ANNO al suo 8 per mile PER UN ANNO.
E si chiudono I DEBITI di parecchi disgraziati.

Va bene cosi?

Mavalà va!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi vogliono cambiare la costituzione a loro uso e consumo. Sarà il caso che tutti i movimenti si diano una mossa per organizzare molto velocemente strutture adeguate a promuovere un referendum per bocciare le "novità modernizzatrici" che il presidente del consiglio ed i suoi adepti proporranno. Mi sembra la cosa più importante da fare; la filosofia del tanto peggio tanto meglio non porta a risultati positivi come hanno ampiamente dimostrato le BR:
un saluto a tutti


giuseppe brizzi, roma Commentatore certificato 13.12.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di copenaghen

Siete sicuri che il colpevole del riscaldamento globale e delle mutazioni climatiche sia l'anitride carbonica?
Questa vostra convinzione si è formata attraverso un'analisi scientifica, oppure per fede cieca nei confronti della "scienza" ufficiale?

sancho . Commentatore certificato 13.12.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER SABRINA.M.
Il discorso di Pericle, riportato dallo storico Tucidide, nell’opera “Guerra del Peloponneso”
“Qui ad Atene noi facciamo così: qui il nostro governo favorisce i molti, invece dei pochi, e per questo viene chiamato democrazia. Qui ad Atene noi facciamo così: le leggi, qui, assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza, quando un cittadino si distingue, allora esso sarà a preferenza di altri chiamato a servire lo stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa, al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.
Qui ad Atene noi facciamo così: la libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana, noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro, e non infastidiamo mai il nostro prossimo, se al nostro prossimo piace vivere a modo suo, noi siamo liberi, liberi di vivere, proprio come ci piace, e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.
Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari, quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.
Qui ad Atene noi facciamo così: ci é stato insegnato di rispettare i magistrati e ci é stato insegnato anche di rispettare le leggi, e di non dimenticare mai coloro che ricevono offesa, e ci e’ stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte, che risiedono nell’universale sentimento di ciò che é giusto, e di ciò che é buonsenso.
Qui ad Atene noi facciamo così: un uomo che non si interessa allo stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile, e benché in pochi siano in grado di dar vita a una politica, beh, tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla. Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.
Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore".

Claudia - Ts 13.12.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Si dovranno vergognare LORO!
Un dipendente o lavoratore autonomo, NO DI CERTO!
La Redistribuzione del Debito non va bene?
Continuiamo pure a pagare il 60& tra tasse e contributi.
SENZA SAPERE BENE IL PERCHE'!
Visti i risultati!

VOTANDO DEI NOMINATI PER DI PIU'
SENZA ALCUN POTERE DI INCIDERE SULLE DECISIONI POLITICHE.

La Tv vi ha fatto molto male!

Cordialità

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


...L'anomalia ha notevoli dimensioni. Il fatto che Berlusconi l'abbia descritta e raccontata con parole sue in un congresso del Partito popolare europeo cui appartiene, denuncia di per sé la gravità di questa situazione, ma ancora di più questa gravità emerge dal fatto che non vi siano state contestazioni in quell'assemblea. L'Unione europea riconosce e fa propria una carta di diritti che vale per tutti gli Stati membri. Di questa carta i principi dello Stato di diritto e dell'indipendenza dei poteri costituzionali sono parte integrante. Sicché è molto preoccupante che uno dei principali esponenti del Partito popolare europeo, a chi gli chiedeva un commento sul discorso di Berlusconi, abbia risposto: è una questione interna alla politica italiana. Quando si tratta dei principi della costituzionalità europea non esistono questioni interne dei singoli Stati membri che possano sfuggire al vaglio degli organi dell'Unione. Credo che questo problema andrebbe formalmente sollevato dinanzi al Parlamento di Strasburgo e dinanzi al presidente del Consiglio dei ministri dell'Unione....(E. Scalfari)

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina e onore. Costituzione della Repubblica italiana, articolo 54

Berlusconi dovrebbe essere costretto a dimettirsi per comportamento indisciplinato e disonorevole.

Sante. Marafini. Commentatore certificato 13.12.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri il signor Napolitano che di professione fa il presidente della Repubblica e che proviene da una sessantina d'anni di "politica attiva", alle famiglie delle vittime di "Piazza Fontana" ha detto: "Continuate pure a cercare perche' si possa recuperare qualsiasi frammento di verita' rimasto nascosto. Spero che questa vostra ricerca, a cui debbono collaborare tutte le istituzioni, possa condurre a dei risultati...". ---- Ok, signor Napolitano, ci fa piacere sentire questo suo sprono a queste persone vittime due volte, ma ci può dire perchè lei, durante il periodo in cui è stato ministro degli interni non ha mai aperto gli "archivi segreti" e/o se lo ha fatto, perchè non li ha resi pubblici? ---- Troppo comodo, signor Napolitano, dare astratta solidarietà e poi porre, o accettare che altri pongano, il "segreto di Stato". Lo avete fatto (lei assieme a tanti presidenti del consiglio coi quali ha convissuto e convive) per le stragi di Stato, per quelle di Mafia e finanche (anche Prodi!!!) sul sequestro di Abu Omar. ---- No, signor Napolitano, lei secondo me non ha titolo per quel tipo di appello fatto ieri a Milano.

PI.ERRE. 13.12.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi si scaglia contro la palla sinistra :)

http://2.bp.blogspot.com/_QIWOq0sCifM/SyS9UGsPyjI/AAAAAAAAG2Q/k0ECyTt2HTA/s1600-h/palla_sinistra.jpg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 11:16| 
 |
Rispondi al commento


LA GRANDE FINANZA HA FAME DI TERRA
Da La Stampa
Fondi sovrani e multinazionali comprano in Africa per mangiare.
In Italia fanno biogas, e l'insalata costerà come il pieno del Suv
MARCO SODANO
Fondi sovrani a caccia di terreni agricoli per il mondo. Multinazionali dell’energia a caccia di campi di mais per produrre biogas. Cinesi, coreani (del Sud) e indiani si scatenano in Africa, nell’estremo Oriente e in America centrale. I paesi arabi ancora in Africa e in Oriente e in America del Sud. Libia ed Egitto sempre in Africa ma anche in Ucraina, mentre il Sudafrica punta gli occhi sull’Africa subsahariana. Ora tocca all’Italia: le multinazionali francesi, tedesche e spagnole hanno messo gli occhi sulla pianura padana - dalla Lombardia all’Emilia al Friuli - e sulle assolate aree pianeggianti di Sicilia e Puglia. Vogliono comprare la terra, il mais, vogliono comprare il sole.

2 considerazioni a margine:

Multinazionali programmano la presa di possesso dell'energia solare italiana mentre la classe politica italiana si dedica al culto del nucleare.

Noto con piacere che nella logica spietata ma obiettiva e lineare delle multinazionali l'Italia è ormai considerata in termini geopolitici ed economici come il cosiddetto terzo mondo.
Padania compresa...

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 13.12.09 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poco fa ho assistito ad una scena straziante..la gente che CORREVA per accaparrarsi una tv in offerta..qusto è il popolo italiano..senza speranze..idiota era e idiota resta..auguri..

mark kaps Commentatore certificato 13.12.09 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio aiutarti artificialmente ad alzare la tua scarsa media... e riposto con un aggiunta.

MILIARDI di euro INUTILMENTE IN FUMO per antibiotici inutili e in questo caso anche dannosi.

-------------------------------------------

Notando con piacere che la media dei comomenti si è piu che dimezzata, mi permetto di ridere di te beppino e della tua assoluta in buona fede ignoranza su come va questo schifoso mondo. Presentando io al posto tuo quello che dovresti presentare te ma non fai, nella tua cieca pazza incessante corsa all'abbattimento del tuo personale nemico hai perso la guerra e ancora non lo sai.


SE VI AMMALATE DI H1N1 NON PREDETE PER ALCUNA RAGIONE IL TAMIFLU L'inghilterra sta riportando che non solo non fa nulla e non cura questa influenza ma che causa anche la morte e aggravante nei sintomi.

http://www.youtube.com/watch?v=gh3jlPHZyS0&feature=player_embedded

Anche pe ciro che non ha colpa di avere un padre co....e.

Gilgamesh . Commentatore certificato 13.12.09 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente notevole l'elenco delle personalità di spicco uccise o che hanno subito attentati.
I migliori (nel loro campo) sono sempre malvisti, perchè vogliono CAMBIARE.

Danx Comix 13.12.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI DEL DEBITO C'E' ECCOME

L'unica via d'uscita per una ripresa è che i Governi si facciano carico ALMENO dei debiti delle carte di credito dei lavoratori dipendenti sotto i 1300 euro di stipendio mensile.
IN ITALIA sono state date CARTE DI CREDITO REVOLVING (A RATA FISSA MENSILE) DI 4000 EURO LIMITE A GENTE CHE GUADAGNA 1200 EURO AL MESE.
Il revolving implica un tasso d'interesse che va dal 13 al 15%.

Per recuperare i soldi va applicata una imposta straordinaria a chi guadagna più di 10.000 euro al mese.
Perchè i soldi ce li hanno in tasca loro.
NON SONO SVANITI!


Si chiama
REDISTRIBUZIONE DEL DEBITO

Allora si potremmo pensare di ripartire.

Cordialità


Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo tutti ancora colpevoli dei silenzi e dei misteri che avvolgono le Stragi di Stato, da Piazza Fontana a Capaci. Non siamo stati in grado di condizionare l'elezione di un Capo del Governo alla cancellazione del Segreto di Stato sulle stragi! Persino il Drago Capitalista, l'America di McCarthy, di Nixon e di Bush ogni 30 anni rende pubblici i segreti di Stato. Prodi lo inseri' nel programma elettorale della Fabbrica, ma sappiamo come è finita. Dovrà essere uno dei punti condizionanti per qualsiasi governo futuro a costo di un'altra discesa in campo del "Popolo Viola".

Gianni Carrassi 13.12.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Da ragazzo ero pirla e fascista, ora solo pirla. Anche questa è evoluzione. E senza bisogno di tv. autodidatta. Non ho bisogno di Vespa, Fede, De filippi, realities. ho fatto tutto da solo. Italiani, rivendicate il vostro diritto di essere fessi sì, ma indipendenti. Le varie Piazza fontana sono il guazzabuglio delle nostre nere coscienze, della nostra viltà e della nostra non beata ignoranza, milioni di teste sotto la sabbia.
La manipolazione e l'assenso del manipolato, tanto succede sempre agli altri.
Azzeriamo rimpianti e rimorsi, iniziamo ad essere integri. Non foss'altro che per guardarci con occhio benevolo allo specchio.
Magari potrebbe succedere anche di meglio.

k.s. von stauffenberg 13.12.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando lo stato cade a pezzi, i pezzi dello stato diventano proiettili vaganti,questo è il risultato di aver avuto dei grandissimi RAPPRESENTANTI dei loro sporchi AFFARI,la vecchia e mai dimenticata democrazia cristiana che di CRISTIANO aveva poco o niente, ha allevato un VIVAIO di sporchi affaristi legati a quei parassiti guerrafondai degli AMERICANI (di merda)che hanno sempre usato la nostra nazione come il loro cesso di sfogo delle porcherie più criminali,anche ora stiamo contribuendo per queste scelte scellerate acquistando, nonostante la crisi e per soddisfare le esigenze della NATO (che cazzo sarà mai questa associazione a delinquere)degli AEREI DA COMBATTIMENTO perchè, a noi SERVONO, senza saremmo come NUDI. Ma vadano a fare in culo quei bastardi fascisti che sono al governo in primis il ministro della guerra,pupazzo lobotomizzato inguaribile DEFICIENTE e non riusciamo a dare un sussidio a chi non ha lavoro. BASTARDI e ZOCCOLE sono all'arrembaggio, ci stanno spogliando di tutto.

emilio ., voghera Commentatore certificato 13.12.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Entro stamattina di buon ora in pasticceria, nel centro storico della mia città, con "Il Fatto Quodidiano" in mano. Il proprietario, alla cassa, mi fa (a bassa voce) "lo leggo anch'io... quel giornale lì, lo dovrei tenere anche qui in negozio.. ma non si può...".
Prima di uscire gli faccio "se vuole, di nascosto, glielo faccio leggere..." "No, grazie..io per me ce l'ho gia...".

Sorridere, ridere o piangere?

Ah, dimenticavo! Non scrivo da Locri, ma da Reggio Emilia, dove qualcuno sostiente ancora che la mafia non esiste

Andiamo Bene 13.12.09 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notando con piacere che la media dei comomenti si è piu che dimezzata, mi permetto di ridere di te beppino e della tua assoluta in buona fede ignoranza su come va questo schifoso mondo. Presentando io al posto tuo quello che dovresti presentare te ma non fai, nella tua cieca pazza incessante corsa all'abbattimento del tuo personale nemico hai perso la guerra e ancora non lo sai.


SE VI AMMALATE DI H1N1 NON PREDETE PER ALCUNA RAGIONE IL TAMIFLU L'inghilterra sta riportando che non solo non fa nulla e non cura questa influenza ma che causa anche la morte e aggravante nei sintomi.

http://www.youtube.com/watch?v=gh3jlPHZyS0&feature=player_embedded

Anche pe ciro che non ha colpa di avere un padre co....e.

Gilgamesh . Commentatore certificato 13.12.09 10:40| 
 |
Rispondi al commento

O.T. non troppo ***** mafia & scudo *****

Un bell'articolo e Link al New York Times..da molto prima dell'approvazione dello SCUDO FISCALE, si leggeva di grosse pressioni dell'Amministrazione Obama, sul ripristinare regole per Wall Street ( e mondo finanziario che dipende dallo Street)

Anche se la positiva votazione non significa che tutto il PIANO verra' convertito in legge..di certo c'e' che molti SOLDONI prenderanno il volo prima della serie di restrizioni...se non fosse altro, perche' il PANICO e' celato, ma esiste..e leggo che siamo ben distante da un punto di arrivo ad un equilibrio finanziario..e non e' una buona cosa

Molti soldoni sono parcheggiati in quel Street..e tantissimi di quelli leggermente NON TROPPO PULITI..il collegamneto pertanto e' captabile...solo che all'Omino gli salterano adosso (la Grande Finanza e l'Impero Off-Shore tra gli altri), in quanto detto SCUDO va parecchio contro i loro interessi..ci saranno senz'altro trattative e la Grande Finanza qualche colpo lo accusera'...ma non esiste nella Storia che si fanno INTIMIDIRE...porgeranno la guancia...e poi chissa'...


Il Link

http://www.nytimes.com/2009/12/12/business/12regulate.html?_r=1&adxnnl=1&adxnnlx=1260669668-ntATeWerbCCBg9BCPQNQ6A

Buona lettura

Piermaria Montenegro (e.d.) Commentatore certificato 13.12.09 10:38| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTTEEEEEEEEEEEEEEEEE

DOPO I VIOLA E PIERO RICCA ANCHE IL MEETUP, grazie a me!, SI STA MUOVENDO!!!!

ALZATE IL CULO E TUTTI A MILANO AGGI POMERIGGIOOOOOOOOOOOOO!!!!

http://www.meetup.com/Grilli-Milano/it/calendar/12073162/

http://www.facebook.com/event.php?eid=212910317504&index=1

http://www.netnews24.it/2009/12/12/4770

Anto Di Commentatore certificato 13.12.09 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Senato, per salvare Berlusconi
il Pdl presenta una super-legge
----------------------------

E questo era quello che diceva

"itaglia rialzati"
"il partito dal buon governo"
"il partito dal fare"

E da 15 anni continua a nascondersi alla giustizia
la ultima "il leggitimo impedimento"

Una voglia di mandarte un extra vaffanculo ma mi contengo perche poi si offendono certi struzzi.

Ma il vafanculo va a chi lo ha votato e sono tra noi, nostri colleghi di lavoro, nostri vicini.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 10:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FALCONE

LA MEMORIA ROTTAMATA E IL CARTELLO SU CAPACI
di Alessio Gervasi

Qual è la reale memoria oggi di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro?

Sono nomi che campeggiano, oltre che su lapidi e stele dove ogni anno si rinnovano solenni processioni, agli angoli di vie sovente di periferia che la toponomastica decide di premiare.

Ne consegue, che anche la loro memoria si congiunge con l’oblio delle periferie.

Come il cartello che ricorda questi uomini fatti a pezzi dal tritolo sull’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, all’altezza dallo svincolo di Capaci, diciassette anni fa.

Questo cartello è stato posto (non si sa bene da chi: Stato, antiStato, semplici cittadini, fatto sta che c’è scritto che la strage è da ascrivere al “Potere Politico – Mafioso”) tanti e tanti anni fa, a poche centinaia di metri dal luogo dell’attentato, sotto l’autostrada, dove c’erano dei giardini fino al cunicolo che allora fu imbottito d’esplosivo.

E’ qui la memoria.
Sotto l’autostrada e non sopra, dove svettano due alte e colorate stele che ogni anno il 23 maggio sono meta del pellegrinaggio politico del Belpaese.

Sopra l’autostrada avvengono rituali e comode celebrazioni, mentre sotto, fra le sterpaglie e l’immondizia, in una sorta di periferia del tempo, c’è la vita.

Quella vera.
E c’è questo lercio cartello.
Quasi appoggiato su una sbilenca rete di recinzione, a un incrocio che incrocio non è, fra la strada statale che un chilometro più avanti attraversa il paese di Capaci e quel che rimane dei giardini, i Fondi, agrumeti o uliveti spazzati via nel corso degli anni per far posto all’autostrada ma anche al vicino aeroporto di Punta Raisi – dopo le stragi intitolato a Giovanni Falcone e a Paolo Borsellino – che “si doveva” far qui, fra montagna e mare, senza se e senza ma.

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 13.12.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina e onore. Costituzione della Repubblica italiana, articolo 54, pert cui berlusconi è un fuorilegge e come tale va rimosso.
Napolitano fai un gesto eroico per il quale sarai ricordato, sempre meglio che andare a Capri in vacanza con gli amici.
Napolitano eroe, coraggio vecchio ex comunista, Stalin faceva più paura di Berlusconi.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Il Corriere della Sera si sta spostando sempre più in favore di berlusconi, la notizia di una legge salva Premier dai processi, dalla condanna, dalla interdizione dai pubblici uffici, dalla custodia domiciliare, dalla galera del 46 bis per mafia

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Che bel regalo di natale, RITORNA A GRANDE RICHIESTA:


IL MASCELLONE

Con TANTE NOVITA'


Nuovo partito, VECCHI VOLTI

Ma urlano che son il NUOVO

Avanti SIORE E SIORI il CIRCO continua

E voi vi accanite solo sul berlusca..........

Povera italia..............

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 13.12.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento

I FATTI VERI SONO CHE NON ABBIAMO PIU' IL VOTO!
ANCHE MUSSOLINI HA BONIFICATO LE PALUDI!

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Durante questo governo sono stati distribuiti tantissimi soldi agli amici degli amici, banche, alitalia,impregilo, alta velocità, ponte di messina (a spese nostre !!!)

Durante questo governo sono stati distribuiti tantissimi soldi alle scuole private a danno della scuola pubblica e della ricerca

Durante questo governo dopo un terremoto del genere NON sono affatto tutti sotto un tetto.

Durante questo governo il problema dell'immondizia di Napoli non e' stato risolto.
Si è spostato in periferia e in Sicilia

Durante questo governo sono stati arrestati tantissimi mafiosi e sequestrati enormi capitali.
Piccoli mafiosetti, con messe in scena (fiction) durante gli arresti, e comunque con indagini datate anni prima. In compenso si sono tolti i fondi alle intercettazioni e si rimettono all'asta gli immobili sequestrati, così i capitali mafiosi rientrati collo scudo potranno essere impiegati a vantaggio della malavita. LEGALMENTE !

Durante questo governo l'obnubilazione delle coscienze civiche dei pari tuoi, si è spinta ad un grado tale che fa desiderare la Resistenza in montagna. Armata.


Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 13.12.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Fischi alla Moratti in occasione della strage di piazza Fontana, buon segnale.
Casini si rende disponibile per un fronte unico in opposizione a Berlusconi.
Da vecchio comunista senza tessera e senza parito mi trovo d'accordo , ogni compromesso a fin di bene è ipotizzabile, basta con questo regime volgare, ignorante, arrogante, senza diritti, incolto, violento, dittatoriale, padronale, pieno di servilismo.Basta, tutti uniti per abbatterre il nuovo Duce, sporco e brutto e cattivo.

cesare beccaria Commentatore certificato 13.12.09 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Anche questa volta si ricomincia con i despistaggi e col creare confusione.Mi riferisco alle deposizioni di Graviano che smentiscono quelle di Spatuzza,sembra una recita a soggetto:Tu accusi con dichiarazioni infamanti il premier dopo intervengo io a sanare il tutto.In questo modo il"nostro uomo" lo deve capire chi comanda.Però alla luce di ciò emergono dei dubbi che meritano una risposta:
1) Spatuzza si è dichiiarato pentito e quindi per far ciò deve accreditarsi come attendibile,col fornire riscontri plausibili e verificabili,se no nessuno lo avrebbe preso sul serio considerando il tenore delle accuse e sopratutto verso chi erano dirette;
2)I Graviano si sono guardati bene del dire di essere pentiti quindi la loro dichiarazione non vale niente e solo un modo mass mediale di mandare dei messaggi a "chi" si era preso certi impegni che secondo "loro" sono rimasti inevasi.
In ogni caso la pietra nello stagno è stata buttata,ai "destinatari" il compito di fare "qualcosa" se no i Graviano potrebbero dichiararsi,anche loro "pentiti" ed assumeere nei confronti dei Magisstrati e sopratutto dell'opinione pubblica,grande credibilità.Quindi tutto quanto sembra dire :Ora,sono cazzi tuoi,fai il bravo e non continuare a rompere i "cabbasisi".

IL SICILIANO 13.12.09 10:14| 
 |
Rispondi al commento


La fine di Berlusconi sembra farsi più vicina. Paradossalmente anche la mafia potrebbe approfittarne.

..A lungo i gregari di Berlusconi hanno approfittato di lui sotto ogni aspetto, lui ha offerto loro denaro, influenza e potere. Adesso costoro intuiscono di essersi cacciati in un vicolo cieco. E cercano vie di scampo. Ma probabilmente l’ultima battaglia del patriarca lascerà in eredità anche per loro un cumulo di macerie. Il berlusconismo presumibilmente non finisce con una autodepurazione, urgentemente necessaria, ma di puro esaurimento. Resta indietro un Paese politicamente logorato, che molti già hanno abbandonato. Infatti, nonostante le azioni dei blogger e le dimostrazioni studentesche, negli anni scorsi hanno voltato le spalle all’Italia tanti giovani laureati come mai prima d’ora. I migliori abbandonano un Paese sfinito.

http://www.liberacittadinanza.it/articoli/l2019ultima-battaglia-del-patriarca

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Operazione della guardia di finanza in collaborazione con la dogana.

Quattrocento fucili nel container

Taranto, sequestrate 430 armi con 500mila munizioni destinate alla Grecia. Si indaga per contrabbando

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/lecce/notizie/cronaca/2009/10-dicembre-2009/quattrocento-fucili-container-cinese-1602133589937.shtml

Prove tecniche di sommossa in terra greca?

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...STRAGE DI STATO!!!!!!!! IERI...
OGGI 13 DICEMBRE (SANTA LUCIA) LO PSICONANO APPARIRA IN PUBBLICO IN PIAZZA DEL DUOMO,SE NON SBAGLIO ALLLE ORE 17,30.QUESTA è L'ORA IN CUI LA GENTE AFFOLLA IL CENTRO SPECIE,OGGI,PER LO SHOPPING..ECC (IERI ERA UN CARNAIO).
VUOI VEDERE CHE DIRANNO CHE SONO TUTTI LI PER DARE CONSENSO A LUI E AL GOVERNO DI MERDA CHE CI TROVIAMO
ACCORIAMO TUTTI CON CASSETTE DI POMODORI,TROMBETTE,FISCHI ,INSULTI E CHI NE HA PIU NE METTAL,MANDIAMOLO AFFANCULO UNA BUONA VOLTA

CIAO A TUTTI E AUGURI

bruno fracka 13.12.09 10:01| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

...
ELIMINARE BERLUSCONI FACENDO FINTA DI VOLERE IL CAMBIAMENTO PER ESSERE CERTI CHE NULLA CAMBI:

COME?

Con i magistrati accusando Berlusconi di centinaia di reati fino addirittura all'accusa di strage terroristica.

Con i giornali che sono tutti schierati contro Berlusconi eccetto Libero e il giornale.

Con l'unione di tutti quelli che i cambiamenti non li vogliono, nel caso si dovesse andare alle elezioni.

E soprattutto con la piazza.

QUINDI TUTTI CONTRO BERLUSCONI E IL PDL MENO LA LEGA.

Con il programma che forse tutti assieme si riesca ad avere piu' voti.

Ma l'errore fondamentale e' che per loro sfortuna gli italiani non sono idioti e hanno capito perfettamente.

Gli elettori di Casini, di Rutelli e gran parte del PD voteranno per il PDL e per la Lega.

Per il bene del Paese e degli italiani tutti.
Sempre io
=============================================

Se non fossero di 'proprieta'', o quasi, Il Giornale e Libero sarebbero schierati pure loro. Ormai sembri il figlio scemo di Capezzone.

Buongiorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.12.09 09:50| 
 |
Rispondi al commento

E anche questa Giornata di commemorazione è passata và...certi giovani non sanno neanche cosa è successo a Genova nel 2001, figuriamoci nel 1969. Che è storia questa? L'insegnano? Cosa potrebbero raccontare ai ragazzi di questa e delle infinite stragi? Che Napolitano e il papa e tutte le congreghe della costellazione "politica" reclamano giustizia e verità? La parola anarchia è diventata una zozzura, un atto di terrorismo solo scriverla, ci vuole legalità e partecipazione con le Istituzioni... Sembra che un certo boss di Cosa Nostra, Gerlando Alberti, abbia mosso la pietas: aveva ammazzato una diciasettenne che aveva trovato un'agendina nella tasca mentre lavorava alla lavanderia. E sta agli arresti domiciliari. sono passati 25 anni e di solitudine della famiglia di Graziella. Si va di decenni in decenni nelle elencazioni e nelle proposte "politiche". Quando vogliamo riprenderci la vita, la terra, il mare, quando la finiremo di farci muovere, di essere mossi?
Anarchia e Che il Mediterraneo Sia non una bara
se vi va ne ho scritto...per fare e recuperare arti e mestieri, abbandonati.
http://www.reset-italia.net/2009/12/12/anarchia-e-che-il-mediterraneo-sia-non-una-bara/

Doriana Goracci 13.12.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

C'era una volta
Bossi dixit
Quando il Senatùr nei comizi sparava a zero sugli affari di Berlusconi e dei suoi alleati

http://espresso.repubblica.it/multimedia/home/22037300

Da impacchettare e spedire in lega per natale..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda Spatuzza-Graviano ha dato luogo a qualche fraintendimento che è bene chiarire. A me Spatuzza non piace affatto e i Graviano meno ancora, ma la cronaca ha le sue regole che vanno rispettate. E perciò ricordiamo: Spatuzza ha dichiarato in processo di aver saputo dell'accordo con Berlusconi e Dell'Utri da Giuseppe Graviano. Il quale ha rifiutato di deporre e ha detto che parlerà solo quando sarà venuto il momento di parlare. Chi invece ha detto di non aver mai conosciuto Dell'Utri e tanto meno Berlusconi è il fratello Filippo Graviano, del quale Spatuzza non ha mai parlato. Questo dice la cronaca e non altro.

UN BLOGER AFFILIATO ALLA COSCA DI PONTIDA SI CHIEDE DOVE E' FINITA LA POLENTA ABBRUSTOLITA. LOGICO ,GLIELA HANNO INFILATA IN CULO AL MAFIOSO ON. MERDAROLI , MENTRE LO SUCCHIAVA AI DROMEDARI DI GHEDDAFI ED ERIDANO IL BIFOLCO TROVAVA UN POSTICINO AL FIGLIO DOWN NELLA GREPPIA DI ROMA LADRONA.
BUONA MAFIA A VIA BELLERIO DELLE TANGENTI E DELLA P2.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 13.12.09 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Forse perchè gli "itagliani" non hanno nel DNA la coscienza di "popolo", perchè mai, nella loro storia hanno potuto scegliere liberamente il proprio destino (forse solo nel 48, nel referendum monarchia/repubblica); sempre costretti a subìre il Potere,ad invocarlo, addirittura, come pecore smarrite; anche in Argentina, anche in Cile, dove la presenza italiana è massiccia, gli "Itagliani" sono riusciti a far emergere il peggio del peggio che li caratterizza, l'unico vero collante di questo popolo: l'indifferenza,la vigliaccheria, la violenza.
Le tante nobilissime ed eroiche eccezioni sono presto dimenticate, soppiantate dall'interesse personale e meschino, dall'ultimo pettegolezzo, dall'ultimo allettante richiamo consumistico.
Ma vedo anche che qualcosa si muove e che, spontaneamente, anche qui in provincia,ci si ritrova per cercare una risposta concreta e solidaristica alla follìa consumistica, ad uno sviluppo economico che pretende di espandersi all'infinito travolgendo ogni diritto. Un nuovo Umanesimo crescerà, se sapremo difenderlo da ogni tipo di dittatura....

harry haller Commentatore certificato 13.12.09 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Senato, per salvare Berlusconi
il Pdl presenta una super-legge

ROMA - Regalo di Natale per Silvio Berlusconi. Garantito per la prossima settimana. Un anticipo dei botti di Capodanno. Con la "sorpresa" che il premier ha sempre desiderato e tante volte annunciato: un nuovo scudo congela-processi per le alte cariche, l'immunità parlamentare con il ritorno al vecchio articolo 68 della Carta, la separazione delle carriere dei giudici e la conseguente riforma del Csm. Una sola legge, d'iniziativa parlamentare, per non coinvolgere direttamente il governo. Con l'obiettivo finale di andare a un unico referendum in cui giocare la faccia del presidente del Consiglio.

http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-21/legge-super/legge-super.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 09:36| 
 |
Rispondi al commento

IL SUFFRAGIO PERIMETRALE

Avere riconsegnato MammiaCheCasini alla Democrazia POTREBBE essere un primo risultato conseguito.
E allora adesso parlano di un fronte unico Democratico contro il Berlusca.
E il discorso filerebbe.
Però così si isolano politicamente le opposizioni "radicali".
E questo non è democratico.
Se quindi dobbiamo ritornare ai governi di centro (o di "salvezza nazionale") sarà bene fare un passo indietro anche Istituzionale.
Ammettere lo sbaglio e
TOGLIERE TUTTI LE SOGLIE DI SBARRAMENTO ELETTORALE.
Lo sbarramento è antiliberale.
Una ritorno a quando non c'era il suffragio universale.
Ma per via mediata. Ti lasciamo votare perchè tanto il tuo voto poi non vale un cazzo lo stesso.

Buona rotazione terrestre.
Saluti

http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_12/bersani-casini_7b5ffa08-e746-11de-bab0-00144f02aabc.shtml

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 13.12.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Firme false per le provinciali
indagato l’ex coordinatore Pdl


Bruno Robello De Filippis deve rispondere di concorso in falso. A giorni verrà interrogato dai magistrati. Ma da palazzo di giustizia sono partiti almeno altri tre avvisi di garanzia

Lievita a vista d’occhio il numero degli indagati nell’inchiesta avviata dalla procura della Repubblica di Savona sul caso delle presunte firme false raccolte per consentire la presentazione della lista del Popolo della Libertà alla corsa per le amministrative dello scorso giugno.

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/savona/2009/11/10/AMOoyp5C-indagato_coordinatore_provinciali.shtml

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento

La deposizione del pentito Spatuzza al processo Dell'Utri è il guaio più grosso di qualunque guaio giudiziario di B. I tg intorbidano l’informazione. I colonnelli berlusconiani, Cicchetto, Gasparri, Bonaiuti, Capezzone, imperversano giurando il falso. Il Pd tace vigliaccamente e si rimette ai giudici. Ma ora partirà la controffensiva. B è in forti guai, dunque cambierà la Costituzione per rafforzarsi, dopotutto ha fatto sempre così: ogni volta che si è trovato nei guaio ha rilanciato più alto. Quando la Guardia di Finanza gli stava sul collo ed erano partiti processi tali da metterlo in carcere definitivamente è sceso in politica. E, dopo, non ha fatto che trovarsi in guai perché i suoi scheletri uscivano sempre dagli armadi e ogni volta ha costruito armadi più grande per un potere più sciagurato. Ora, per salvare se stesso, non esiterà a sacrificare la repubblica.

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ggsacker
Perché un terzo egli italiani si è innamorato di Berlusconi? Perchè non accetta quello che è sotto gli occhi di tutto il resto del mondo? Perchè invece di parlare di cose serie (energia, lavoro, economia, ambiente, strutture (non il ponte di Messina dobbiamo sempre parlare di lui? Perchè non ci rendiamo conto che la sua presenza come premier blocca questo martoriato paese? Perchè non si trova il coraggio di ammettere che è stato un gravissimo errore mandarlo al potere? E’ così difficile ammettere di avere sbagliato?


citato in Masada 1046. Il buco nero

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettore
Ma questo è uno statista o un pericoloso eversore delle Istituzioni Repubblicane? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano tanti elettori moderati che gli hanno dato fiducia per paura o per semplice convenienza. Ma ora il gioco allo sfascio appare in tutta la sua pericolosità:può davvero portarci alla guerra civile. Confondere il destino personale con quello di una nazione è quanto di più sciagurato può fare un uomo di stato. Chi può fermi questo scempio, prima che sia troppo tardi.


citato in Masada 1046, Il buco nero

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ohevisrael
Scrisse e disse Adenauer, statista liberale di alto profilo: “Alla distribuzione della stupidità si vide gente fare la coda tre volte”. Oggi mi vergogno per il presidente del consiglio e per un suo amico regista.
..
WFE
Silvio per l’ennesima volta sta svelando l’Italia come un partner internazionale totalmente inaffidabile! … perlomeno finché c’è lui al governo! Diciamocelo: l’Italia è uno dei paesi fondatori dell’Unione Europea, è uno di quelli demograficamente più importanti (sia come numero di voti in sede di consiglio e di Parlamento Europeo) ma di fatto in questi anni sta contando meno di paesi come Malta e Cipro! Nessuna istituzione Europea importante è ricoperta da un italiano, se escludiamo la Commissione Europea ove vi è un Commissario italiano (ma solo perché la Commissione è composta con i criteri pre-Lisbona di un Commissario per paese membro). Una volta l’Italia faceva parte dei gruppi di 3-5 paesi che dettavano la politica Europea e che in vertici a due o a tre si mettevano d’accordo. Oggi nessuno pensa neanche ad invitare più l’Italia che è considerato un partner imbarazzante e poco serio! Adesso come adesso l’Italia non passerebbe i criteri minimi per entrare a far parte dell’Unione Europea ed avrebbe meno possibilità della Turchia di entrare!

Masada 1046. Il buco nero
clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL FUTURO DI BERLUSCONI

Non e' la galera.Quelli che contano,e hanno soldi,statene certi,in galera non ci vanno ,e si tengono pure i soldi ei i quadri (Tanzi).
Al peggio,Berlusconi e i figli,piu' la sua corte si trasferiranno in qualche villa dei Caraibi,in bermuda tutto l'anno,a rimirar le onde dell'oceano.
Tra un succo di frutta e una splendida ventenne in bichini.

Il futuro,quello vero,sara' il nostro,con stipendi precari e pensioni da frugar nei cassonetti.

made in italy Commentatore certificato 13.12.09 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Il voler 'cambiare' la Costituzione da parte del Mafioso è solo un espediente per tirare a campare, visto che non ha i numeri parlamentari per cambiarla senza evitare un referendum , dove il quorum non è necesario. E' un po' come la favola della padania ,ormai trasformata in greppia dalle Barbe verdi del mafioso di Eridano il Bifolco . Il Merdoso di Arcore dà per scontato quello che scontato non è .Comunque starei molto attento nel muovere le piazze ,dove la 'destra' di greppia è scomparsa rintanandosi nei vari posticini di sottogoverno e che per sopravvivere è costretta a confiscare anche il Tfr dei lavoratori dipendenti.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 13.12.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alitalia, aggiotaggio: verso richiesta rinvio a giudizio per Baldassarre
L'ex presidente della Consulta era a capo di una delle due cordate che secondo l'accusa si sono poi rivelate fasulle
ROMA(12.12.09)-Due delle cordate per l'acquisto di quote Alitalia dal Tesoro-la 1^capeggiata dall'ex presidente della Consulta,Antonio Baldassarre,la 2^da un gruppo che sosteneva falsamente di rappresentare la Singapore Airlines-erano,secondo le accuse,2 cordate manifestamente fasulle,senza nè reali offerte di denaro nè volontà effettiva di acquisire la quota azionaria della compagnia di bandiera.
Trattativa del Tesoro.Ma al di là della ipotesi della manipolazione del mercato contestata e del reale effetto sul titolo in borsa,le due false proposte avrebbero influito in modo negativo proprio nella delicata fase-come era quella del dicembre del 2008-della stessa trattativa per la cessione ai privati della quota del Tesoro, trattativa che dopo il default della compagnia di bandiera ha visto prevalere alla fine il consorzio Cai.Due inchieste.È questo il senso di uno dei passaggi del doppio decreto di chiusura delle indagini,e contestuale deposito degli atti che di norma è propedeutico ad una richiesta di rinvio a giudizio,delle due inchieste parallele della procura di Roma che hanno avuto come oggetto nei mesi scorsi alcune tra le offerte per l'acquisizione del pacchetto azionario di Alitalia,appunto quelle fatte rispettivamente dalla cordata capeggiata dall'ex giudice della Corte Costituzionale,ed ex presidente Rai, Baldassarre,e da un gruppo che sosteneva, falsamente,di rappresentare la compagnia aerea«Singapore Airlines».
La chiusura delle indagini per l'ipotesi di reato di aggiotaggio(un reato che prevede pene da 2 a 18 anni con una sanzione pecuniaria da 20 a cinque milioni di €),che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio,riguarda per la prima inchiesta A.Baldassarre.

http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=83984&sez=ECONOMIA

Ciò che "tocca"Silvio è LETALE!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog.
Ed in particolare buon giorno a tutti i precari che per 800 euro al mese lavorano anche di domenica.

al lupo Commentatore certificato 13.12.09 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Strage di Piazza Fontana- 11 dicembre 1969

E dove si diressero fin da subito le indagini?
E cosa dissero fin da subito gli inquirenti?
E chi furono "i mostri" da gettare in pasto alla pubblica opinione?
Pietro Valpreda,presentato come "il ballerino anarchico".
Giuseppe Pinelli,il "ferroviere anarchico".

vite distrutte per entrambi,in nome della "ragion di stato"!!!

gianni fiorani, Brescia Commentatore certificato 13.12.09 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Quando il cittadino scende in piazza ,spinto dai più diversi motivi ,perdita del posto di lavoro, ridimensionamento dei servizi pubblici, disoccupazione cronica .Timore che i propri figli o nipoti non riescano a inserirsi stabilmente nel mondo del lavoro . Vuol dire che il cittadino cerca il proprio simile per fare quella massa critica necessaria per incidere sulle scelte della politica. E' questa sordità che interessa scalfire al cittadino medio , non tanto il sordo pro tempore che sta al governo. Una sordità che, ormai si è trasformata in volgarità e cecità. Il culto di se stessa di una classe polita mediocre incapace di fare futuro .
Non è il gioco sulle persone o dei quattro cantoni che può fermare questa massa critica .
Il giochetto del toto ministri o del toto sedie ha fatto il suo tempo ,nonostante il continuo soffiare sul fuoco di certa stampa arrivata al capolinea dell'apologia della mafia e dei suoi 'eroi' silenti.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 13.12.09 08:39| 
 |
Rispondi al commento

La deposizione del pentito Spatuzza al processo Dell'Utri è il guaio più grosso di qualunque guaio giudiziario di B. I tg intorbidano l’informazione. I colonnelli berlusconiani, Cicchetto, Gasparri, Bonaiuti, Capezzone, imperversano giurando il falso. Il Pd tace vigliaccamente e si rimette ai giudici. Ma ora partirà la controffensiva. B è in forti guai, dunque cambierà la Costituzione per rafforzarsi, dopotutto ha fatto sempre così: ogni volta che si è trovato nei guaio ha rilanciato più alto. Quando la Guardia di Finanza gli stava sul collo ed erano partiti processi tali da metterlo in carcere definitivamente è sceso in politica. E, dopo, non ha fatto che trovarsi in guai perché i suoi scheletri uscivano sempre dagli armadi e ogni volta ha costruito armadi più grande per un potere più sciagurato. Ora, per salvare se stesso, non esiterà a sacrificare la repubblica.

Masada n° 1046. Il buco nero

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Grecia è in bancarotta, l'Inghilterra ci sta arrivando, l'italia fa lo scudo fiscale per far rientrare i soldi della mafia e non solo..., poi per finanziare la finanziaria si prende il TFR o piu semplicemente la pensione degli italiani...
mi puzza di sfascio totale!

Mi sa che stiamo per assistere al collasso socioeconomico italiano..
Se ci sara' una rivoluzione del popolo io ci voglio essere!

Le brigate rosse anche loro incazzate grazie all'attacco socioeconomico alle famiglie da parte del nano, in italia il No Buffone Day, dimostrazione CGIL,la gente si ribella per la verita' su Piazza Fontana, in Grecia i giovani sono insorti negli ultimi giorni, in Francia pensano di fare un loro No B Day, tutto questo deve significare qualcosa!

Poi assistiamo alla mafia di Stato che ha intimidito la mafia normale prima della testimonianza di Graviano facendo arrestare pochi giorni prima il numero 2 della mafia dando loro il messaggio che se continuano a parlare faranno arrestare il numero 1 della mafia.
Spatuzza dice il vero, basta guardare l'espressione del nano dopo la testimonianza di Graviano...ha tirato un sospiro di sollievo..
Per rispondere "no non lo conosco" Graviano ha impiegato molto tempo, ad indicare che è costretto a dire no onde evitare ulteriori arresti ai capi della mafia.


http://www.youtube.com/watch?v=DMUHmDPehM0

John B 13.12.09 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Strano:

La polizia picchia chi manifesta in piazza fontana???????

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 13.12.09 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sante Marafini

Con il passare degli anni mi sono reso conto che costoro erano, per lo più, personaggi squallidi, con poca intelligenza, amorali e SERVI. Oggi abbiamo toccato il culmine dell' INDECENZA.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 08:18| 
 |
Rispondi al commento

...ahahaha...italidioti del cazzo...ma che tipo di riforme vi aspettate da questa gente?....riforme a favore del popolo italiano?....ahahahha...le uniche riforme che si possono fare sono per rafforzare i privilegi dei ricchi...non l'avete capito ancora?...ma siete proprio di coccio...li mortaccivostra

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in un buco nero, un vortice che si chiama Berlusconi e che inghiotte dentro di sé qualunque idea di civiltà, di progresso o di democrazia: leggi, principi, valori, rispetto umano, Costituzione, divisione dei poteri, elettorato, territorio, finanze, beni essenziali… la repubblica tutta.
Se questa sindrome non finirà, se qualcuno o qualcosa non metterà fine a tutto questol’Italia tutta sarà risucchiata in un buco nero da cui non avremo più speranza di venire fuori. Sarà la rovina di un intero paese.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Terribile la disinformazione mediatica dispensata al "popolo italIDIOTA" - sul caso Dell'Utri-Graviano-Spatuzza- con una lettura semplicistica e poco critica dei comportamenti mafiosi all'interno di Cosa Nostra, dei Servizi deviati dello Stato, proprio attraverso la distorsione dei fatti e la mistificazione della parola.

"Pacta sunt servanda"

1)Filippo Graviano nel confronto con Spatuzza diceva di“rispettarlo”per la sua decisione di collaborare e
2)di non avere nulla in contrario per quella sua“scelta”.
3)Si è definito“un danneggiato collaterale” asserendo che“hanno buttato la bomba su mio fratello e hanno colpito anche me”.
4)i Graviano NON hanno osato proferire alcun insulto nei riguardi di Spatuzza.
5)impensabile anni fa con i primi collaboratori di giustizia
6)Cosa Nostra si sta concedendo un tempo supplementare a chi deve finire la partita e rispettare i patti.

E dei rapporti con l'eroe Mangano?
Non dimentichiamo che la "dote" del vero mamafioso è l'OMERTA': Mangano = EROE perchè non fece MAI i nomi e non tradì la FAMIGGHIA!

E di questa dichiarazione/interrogatorio non si parla?

http://cittanuovecorleone1.blogspot.com/2009/07/clamorosa-dichiarazione-del-boss-toto.html

PS
Dai dati OCSE, il 50% dei teleudenti NON comprende i FATTI, non sa riesporli con il proprio pensiero, non conosce il REGISTRO specifico della comunicazione, non sa riflettere criticamente sulle notizie e sui messaggi ricevuti.
Siamo ridotti MOLTO Male!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 08:00| 
 |
Rispondi al commento

(seguito)
Da un punto di vista affettivo questo malato è molto carente, è troppo invaso dal proprio io che occupa tutto il campo per poter considerare gli altri, moglie, figli, amici, cittadini, elettori… in quanto vive solo per sé e nell’ammirazione di sé ed è incapace di fedeltà o rispetto o relazione. Gli altri sono visti solo come appendici di un ego mostruoso e dilatato.
(http://www.terzocentro.it/cosa_curiamo/disturbi_di_personalita/narcisistico.asp)
Questo è il quadro clinico del DNP (Disturbo Narcisistico della Personalità) secondo il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders dell’OMS.
Occorre che qualche psichiatra lo dica chiaramente: questa persona è pericolosa, non è in grado di governare un paese, è da curare.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 07:43| 
 |
Rispondi al commento

E’ chiaro che B è malato. Che i suoi lo tacciano è scontato. Che lo ignorino è escluso, ne fa prova lo stesso Fini, ma in segreto i suoi diranno anche peggio. Ma sono costretti a proseguire questa farsa macabra fino alla fine per conservare più che possono i loro privilegi Resta il fatto che questo paese non può continuare a essere governato da un malato di mente, con turbe inquietanti e manie di grandezza
B è affetto da un “Disturbo Narcisistico della Personalità”, DNP, megalomania abnorme e pericolosa

Il quadro clinico è chiaro:
1.Senso grandioso del proprio sé e della propria importanza
2.Fantasie abnormi di illimitato successo, effetto sugli altri, bellezza, potenza, giovinezza..
3.Convinzione di essere speciale e unico e preoccupazione di avvicinare persone di status molto alto che possano confermarlo
4.Richiesta di ammirazione eccessiva rispetto al proprio reale valore
5.Senso smisurato dei propri diritti per cui pensa che tutti esistano solo per soddisfarli, se non lo fanno li considera nemici con sindromi da persecuzione e persecutorie
6.Uso di chiunque e di qualunque cosa per raggiungere i suoi scopi senza alcun rimorso
7.Manca di empatia: non comprende i sentimenti altrui, ignora bisogni e diritti degli altri
8.Non sopporta che qualcuno competa con lui, è travolto dall’invidia o al contrario pensa che gli altri provino invidia per lui. L’invidia domina l'intero quadro clinico sia in senso passivo che attivo
9.Vive in modo predatorio, rapina senza scrupoli tutto quel che gli serve e anzi vorrebbe avere molto di più di quello che lui dà, come una pretesa legittima e assoluta
Questo paziente si stima in modo fuori misura e non tollera giudizi negativi che lo rendono vendicativo, non sopporta che la sua vanità mostruosa sia ferita, perché è dominato da un ego narcisistico e totalitario. Per cui la più piccola critica fa scattare rabbia e vendetta. Non è in grado di accettare una sconfitta.
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 13.12.09 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Solo in Itaglia:
Sicilia: Guerra tra cosche per aggiudicarsi APPALTI PUBBLICI.
Tir selvaggio: Gli autisti, minacciano di rispettare il LIMITE DI VELOCITA'.
Sciopero bianco: I funzionari della dogana, minacciano di ATTENERSI AL REGOLAMENTO.
L' addetto al segreto di stato:
Aprire gli ARMADI DELLA VERGOGNA.

antonio d., carrara Commentatore certificato 13.12.09 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Milano
La moratti e le varie autorità
fischiate e cacciate da Piazza Fontana...

Oggi in Duomo faranno il Bis ma
temo che non si faranno cogliere
impreparati !

Vola Popolo Viola !


edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 06:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ho causato dolore alla mia famiglia, voglio dedicarmi solo a loro"
Tiger Woods si ritira dal golf
----------------------------------------

Che cavolo mi nefrega di questo sportivo ma il pensierino al buffone più votato degli italiani mi viene si.

Il buffone fa pasare tutte le sue porcherie come si niente le minimiza con tutti suoi feltri e minchiolini nel lavaggio di cervelo quotidiano e rimane al potere per non farsi processare.

"Ma non ha la colpa soltanto il maiale, ma si chi le gratta il lombo"

Buon Caffè soltanto a la gente di buona volontà il altri sono leghisti o peggio "amici" loro.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 06:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo destinati a non sapere mai le verità.
OP. in campo politico abbiamo una bella novità.. il nuovo che avanza.. l'onnipresente francesco Rutelli ha partorito un altro partito
(clicca sul mio nick)

BlackOu Totale Commentatore certificato 13.12.09 04:45| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO AI CITTADINI: A PARTIRE DA LUNEDI 15 DICEMBRE, PROPONGO LO SCIOPERO NAZIONALE TOTALE DI TUTTI I 40.000.000 DI LAVORATORI ITALIANI (ESCLUSI I CRUMIRI) PER UNA SETTIMANA, CON CONSEGUENTE INGINOCCHIAMENTO DI TUTTI I SETTORI E DI TUTTE LE ATTIVITA' ECONOMICHE ESISTENTI. CONEGUENZA OVVIA DI TUTTO CIO' SARA' LA CONCESSIONE IMMEDIATA DI TUTTE LE RICHIESTE DEI LAVORATORI: AUMENTO DEL SALARIO, MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI LAVORO, ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI TUTTI I PRECARI, ALLONTANAMENTO DI TUTTI I LAVATIVI E DEGLI ASSENTEISTI (PER RISPARMIARE SUI COSTI), RIMBORSI SPESE DI OGNI GENERE E TANTE ALTRE COSE CHE ORA MI SFUGGONO. CHI FA' POLTRONA IN ITALIA LO FA' PERCHE' SA' CHE NOI COGLIONI LAVOREREMO PER NOI E PER LORO, LA FORZA SIAMO NOI, IL POTERE SIAMO NOI, NULLA E' ESISTITO, ESISTE E ESISTERA' SE NON LO FACCIAMO NOI, NON C'E' STRADA, PONTE, CASA, PANCHINA, PARCO, OSPEDALE, AQUEDOTTO, PALLONE, FORBICE, MISSILE, PIRAMIDE, TELECAMERA, CARTA, FABBRICA, PILLOLA, VACCINO, GUERRA, PACE E QUANT'ALTRO CHE NON CI APPARTIENE. STANNO UCCIDENDO L'UOMO CON L'INGANNO DELLA POVERTA',QUELLA POVERTA' CHE NON DIPENDE CERTO DA CHI LAVORA, MA DA CHI SCEGLIE COME RIPARTIRE LA RICCHEZZA.. ALLORA FERMIAMOCI E FACCIAMOGLI CAPIRE A QUESTI SIGNORI DALLA CRAVATTA FACILE CHE ORMAI ABBIAMO CAPITO CHE NOI SENZA DI LORO POSSIAMO CONTINUARE A ESISTERE, LORO INVECE SENZA DI NOI TORNEREBBERO PRESTO ALLL'ETA' DELLA PIETRA PERCHE' LE CHIACCHIERE NON ANNO PESO, NON HANNO CONSISTENZA.. CHE DIFFERENZA C'E' FRA LA MAFIA CHE CHIEDE IL PIZZO E I POLITICI CHE CHIEDONO TASSE ANCHE PER SCORREGGIARE?.. LA POVERTA' ESISTE PERCHE' C'E' CHI LA CREA, LA PRECARIETA' C'E' PERCHE' C'E' CHI LA CREA, L'INFELICITA' C'E' PERCHE' C'E' CHI LA CREA. ECCO, QUESTO SONO I POLITICI, CREATORI DI SENZAZIONI.. DI RICCHEZZA AL MONDO CE N'E' TANTA, BASTEREBBE SOLO RIPARTIRLA IN PARTI UGUALI E LORO NON POTREBBERO OPPORSI PERCHE' NON SI PUO' ARRESTARE UNA NAZIONE INTERA.. PENSATECI.

iradi dio 13.12.09 03:32| 
 |
Rispondi al commento

1)introduzione al problema..................... A conclusione di quanto precede si deve ritenere che la guerra non ortodossa sia sempre vincente e che la ricerca di una "parata"e di una "risposta" sia talmente difficile da sembrare impossibile?Se si considerano solamente gli avvenimenti di questi ultimi,nell'estremo Oriente e nell'Africa, si potrebbe rispondere affermativamente.Ma la valutazione sarebbe superficiale:alcune esperien ze positive in Grecia,in Malesia,nelle Filippine consentono di sostenere che e'possibile contras tare con qualche efficacia il progresso della guerra non ortodossa.Ovviamente ciascuno degli esempi sopracitati rappresenta un casoparticolare e bisogna criconoscere che le condizioni che permisero di fronteggiare i disordini furonomolto diverse per ciascun paese:insufficente preparazio ne della classe dirigente rivoluzionaria,reazione delle popolazioni,aiuti esterni.Comunque,a nostro parere,dall'esame comparato di tali esempi,e' possibile ricavare le linee essenziali per l'impostazione e la condotta di una efficace azione preventiva e di una "risposta"vittoriosa.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 13.12.09 02:18| 
 |
Rispondi al commento

AMMUCCHIATA,
Beppe continua a smascherarli nelle loro
tecniche di comunicazione di massa...
guarda come tutti in fila (compresi i titoli
dei giornali!!) stanno usando questo termine:
AMMUCCHIATA per screditare il fronte contrario.
E' impressionante,un plebiscito, tutti dicono "AMMUCCHIATA", tutti allineati e coperti al grido di battaglia, chissa' come faranno, forse bastera'un sms del little big boss?

VOTATEMI IL COMMENTO COSI' BEPPE LO LEGGE!!THX

maurizio de rosa 13.12.09 02:14| 
 |
Rispondi al commento

La Lezione nel Caso Tiger Wood ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
In America rispondi di quello che fai.
In Italia fai quello che non risponde. Vero, Capo?
(Severgnini, Il Giornale)

Odio i giochi di parole.

Walter C. Commentatore certificato 13.12.09 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Stage di Stato.

fran cesca Commentatore certificato 13.12.09 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'omicidio Pinelli , altre conseguenze.
Perchè un tempo c'era un legame tra le forze popolari. Poi con il tempo si è dissolto.
Anche se l'esito finale lascia dubbi.

***

L'omicidio del commissario Luigi Calabresi come un crocevia dei misteri d’Italia. Una tragica concate- nazione di fatti collega, infatti, l’assassinio di Calabresi alla morte di Pinelli, all’eccidio di piazza Fontana, alla strage davanti alla questura di Milano e quindi alle trame dei servizi segreti, all’estrema destra golpista, perfino all’enigma di Gladio.

Eppure – contro ogni logica e dopo un alluci- nante iter processuale – secondo la magistratura italiana i due colpi sparati il 17 maggio 1972 alla nuca del vice responsabile dell’ufficio politico della questura milanese sono da imputare a quattro militanti di Lotta Continua, un gruppo della nuova sinistra, sciolto nel 1976. Dopo 16 anni di indagini a vuoto, il caso Calabresi diventa il caso Sofri nel 1988, quando Leonardo Marino, un ex operaio diventato rapinatore - anche lui per anni in LC - dopo essere stato "gestito", all’insaputa della magistratura, per 17 giorni da un colonnello dei carabinieri, "confessa" di aver partecipato all'omicidio che sarebbe stato compiuto da lui (autista) e da Ovidio Bompressi (killer) su ordine di due dirigenti di Lotta Continua, Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani.

Un impianto accusatorio che ha palesemente il sapore del complotto, tesi, questa, però sempre respinta dagli imputati. Otto i processi celebrati. Processi indiziari, tutti basati unicamente sulle dichiarazioni – spesso senza alcun riscontro e palesemente contrastanti – di Marino, con un’assoluta carenza di prove e, addirittura con alcuni dei corpi del reato clamorosamente scomparsi o distrutti.

Dimostrano la gravissima tendenza, ormai invalsa in gran parte della magistratura italiana, alla costruzione di teoremi accusatori assolutamente non dimostrabili. Un caso di palese ingiustizia.

http://www.misteriditalia.it/calabresi/

***


Limitarsi ad affermare che filippo graviano ha smentito gaspare spatuzza è una notizia che data così sembrerebbe dire "la parola di graviano contro quella di spatuzza" quasi si trattasse di testimonianze equiparabili.
Il punto è che non si tratta affatto di testimonianze equiparabili, essendo il graviano un boss ancora organico a "cosa nostra" e lo spatuzza un collaboratore di Giustizia.
Era più che ovvio che graviano, non avendo deciso di collaborare, smentisse spatuzza!
La cosa grottesca è che don dell'utri ha dichiarato che graviano appare sinceramente pentito. La domanda è: di cosa ca$$o deve pentirsi uno che, allo stato dei fatti, non rientra nell'elenco dei pentiti?

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.09 01:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)introduzione al problema....................... e non e'avventato asserire che l'organizzazione e'servita anche ad attizzare i disordini,infatti ogni volta che e'stata portata in discussione qualche questione relativa ai paesi dove si sono manifestati sintomi voluzionari,l'organizzazione della guerra non ortodossa ha provocato nei paesi stessi una recrudescenza degli assassinii e dei sabotaggi e cio' per due ordini di motivi: -dare della propria potenza;-mantenere vivo l'interesse dell'opinione pubblica mondiale nei riguardi del paese investito dalla guerra non ortodossa....... Le Forze Armate vengono impiegate sempre dopo che i disordini si sono manifestati,nel momento cioe'in cui l'organizzazione rivoluzionaria ha gia'perfezionato il suo dispositivo d'attacco politico-militare.A questo punto,le FF.AA.;e ci riferiamo soprattutto a quelle di terra,preparate come sono per combattere una guerra del tipo classico,non fanno in tempo a modificare radicalmente la propria organizzazione e ad adattarla ai procedimenti della guerra non ortodossa.Nonostante la migliore buona volonta' l'eroismo,l'addestramento e la capacita'combat tiva dei singoli e delle unita e'pressoche' impossibile che formazioni regolari possano fronteggiare validamente le azioni dei terroristi isolati o in bande,favoriti fra l'altro,dalla scelta del momento e della sorpresa.La maggior parte dei militari delle formazioni regolari e'improvvisamente disorientata e la loro capacita' combattiva e'pressoche'annullata a causa dei procedimenti,tanto diversi da quelli della guerra classica,e per effetto dell'azione dei fattori politici ed ideologici che sono alla base della impostazione e della condotta delle azioni della guerra non ortodossa......continua..

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 13.12.09 01:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in riferimento alle dichiarazioni dello psiconano a bonn: perchè non presentiamo insieme un esposto alla magistratura, sulla base dei seguenti articoli del codice Penale:

278 Offese all`onore o al prestigio del Presidente della Repubblica
Chiunque offende l`onore o il prestigio del Presidente della Repubblica
è punito con la reclusione da uno a cinque anni (c.p.290 bis, 292 bis, 313)
290 Vilipendio della Repubblica, delle Istituzioni costituzionali e delle Forze armate Chiunque pubblicamente (266-4) vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il Governo o la Corte Costituzionale o l`Ordine giudiziario, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni..
291 Vilipendio alla nazione italiana
Chiunque pubblicamente (c.p.266 n.4) vilipende la nazione italiana è punito con la reclusione da uno a tre anni (c.p.293).
293 Circostanza aggravante
..., la pena è aumentata se il fatto è commesso dal cittadino in territorio estero (c.p. 4, 2423).

non è che, per i giudici "rossi", a volerlo condannare ci voglia molto:
l' abbiamo visto in mondovisione, non è necessario sentire pentiti
e una volta che è condannato diventa ufficialmente pregiudicato; quindi no processo breve

paolo ghirri 13.12.09 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao BEPPE e tutti quelli in onda,
scusate il fuori tema ma, se condividete l'idea, potreste darci una mano a diffondere la campagna "Adotta un anziano"?

http://www.jusprimaenoctis.net/?x=entry:entry091212-204103

Fateci sapere qualcosa, grazie.

Altero, Ambra, Francesco, Davide, Edmond, Luca, Gianluca, Xavier, Matteo, Alessandro, Massimo, Franco e Stefania

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 13.12.09 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo questo video!

Ragazzini di 15 anni che conoscono la storia,cittadini comuni che si riprendono la piazza.

manuela bellandi Commentatore certificato 13.12.09 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa più paura si chiama

-deformazione professionale-.

Come un dentista che distrattamente si mette a lavorare anche sui denti sani.

E poi magari pretende la parcella!

Quanti dentisti ci sono in italia ?
(metafora).

Mah!

s p 13.12.09 01:22| 
 |
Rispondi al commento

OT

Meglio coltivare la terra che "lavorare" in televisione.
Meglio guardare le nuvole piuttosto che la televisione.

Secondo me.

Buona notte.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 13.12.09 01:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIFFERENZE rosso & nero

...mah!
piccola riflessione prima di andare a dormire:

" se a certi berluschini-legaioli o simili che ancora non arrivano a capire la differenza dei morti pur ritenendo che il sangue sia sempre dello stesso colore, quella bomba della strage di piazza Fontana fosse scoppiata in Parlamento o in
una seduta comunale ... sarebbe stata il LUOGO GIUSTO ! "

- i politicanti hanno sempre colpe di collusioni
e malversazioni . - Questo è l'errore di base.

Poi sarà sempre inutile stare a contare
"quanti morti"!

La vita di un innocente vale un milione di merde!

HASTA PER LA REVOLUCION
complimenti ai milanesi ...primi segni!!!

MagicLenin RedArmy (p.a.c.) Commentatore certificato 13.12.09 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Che differenza ci può essere ad ammazzare un cane o una pecora con l'auto?

Si prova lo stesso dispiacere..

s p 13.12.09 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le nostre discussioni e problemi si possono riassumere in uno solo:

******** SUPER DEBITO PUBBLICO ********

Impariamo a usare tale concetto per contrapporlo a quegli argomenti di dubbia validità.

Nulla è peggio del male che si palesa.

Bisogna evitare tale eventualità !

Ovviamente ai matti non si parla. E' solo tempo sprecato, purtroppo.. (con tutto il rispetto).

s p 13.12.09 00:57| 
 |
Rispondi al commento

1.-introduzione al problema...................... fino ad oggi i regimi democratici occidentali non hanno dimostrato sufficente resistenza ai pro gressi della guerra non ortodossa.Questo a parer nostro,e'un dato di fatto incontestabile,ma non vuol dire,ovviamente,che i nostri regimi democratici,per questo fatto,siano i meno validi a salvaguardare la liberta'e quindiche si debba rinunciare ad essi.Cio'facendo entreremmo in una doppia contraddizzione e,sia pure con l'intento di salvarla,finiremmo con il distruggere la liberta'I nostri regimi democratici,checche'se ne pensi,nonostante i loro indiscutibili e d'altronde umanissimi difetti,sono i soli regimi politici che consentono di sopravvivere in liberta'Ora siccome noi siamo convinti che non esista a questo mondo bene maggiore della liberta'e'ovvio che dobbiamo difendere con ogni mezzo i nostri regimi democratici e che solamente in essi e con essi dobbiamo ricercare ed esaltare qualsiasi possibilita' che favorisca una "parata" preventiva ed una "risposta"energica ai progressi della guerra non ortodossa.Tutto questo per molte ragioni non e' facile per molte ragioni;vediamo le principali.La presenza di simpatizzanti coscienti ed incoscienti, per i movimenti rivoluzionari,negli organi dello stato e nelle masse popolari crea confusione nell'opinione pubblica e la mantiene in equilibrio instabile.(quello che succede ora)Se si pensa chel'opinione pubblica e'ad un tempo,giudice delle decisioni governative e posta in giuoco determinante nella lotta per il potere,si puo'immaginare quanto tale stato di cose influisca sulla sorte delle azioni rivoluzionarie.Il sistema di organizzazione internazionale che e'stato adottato dopo il secondo conflitto mondiale non sembra il miglior instrumento per fronteggiare la guerra non ortodossa;l'ONUcon le sue inevitabilimperfezioni molte volte in questi anni,e'stata utilizzata come tribuna per l'azione psicologica degli avversari e non e'avventato............segue

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 13.12.09 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Si, e la storia continua anche oggi !

Ma noi non moriremo direttamente di bombe...

C'è qualcuno che ci vuol far morire di BOT e BTP !

Qualcuno che vuole costruire centrali e ponti.

Per tal ragione non avremo più modo di pagare il debito dello stato !

E poi non verrà più nessuno nelle città e nei paesi a portare il nulla di nulla !

Niente gas, acqua, elettricità.

Niente supermercati, niente carburanti.

Si sentirà poi un bel pò di vento che sibila tra gli aghi di pino... solo che noi non siamo vermi e non ne potremo mangiare.

Niente ci sarà da mangiare, tranne che qualche simile.

Berlusconi, non so come spiegartelo che la matematica non può essere un'opinione.

E chi fa il peccato di tirannide e strage sul suo popolo poi dovrà pagare, anche se i sopravissuti saranno pochi.

E l'FMI verrà in soccorso di un popolo pidocchioso e immorale
(e tale resterà).

Marchiati per l'eternità.

s p 13.12.09 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Dicon che la Mafia sia un Muro di Gomma.
E quasi tutto Torna: un po' di Plastica, Dura,in Testa e un po' Molle, in ....Basso!
Quasi, perchè allora è un.... Muretto, come ad Alassio.
E se proprio ci si Trovan due Palle sotto, ebbene, le han posate dei Bimbi, in Attesa di Prenderle a Calci!

enrico w., novara Commentatore certificato 13.12.09 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le parole pronunciate oggi 12 dicembre dal ministro Claudio Scajola appaiono come 'prove tecniche di comunicazione per un colpo di stato': "E' tempo che ci impegnamo a riequilibrare i poteri dello Stato, non possiamo andare avanti così, è tempo di fare ordine..." (Fonte: Fr...ance Presse + Associated Press)

***
In effetti non possiamo andare avanti così, è davvero tempo di xyz

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 13.12.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento

solo uniti si vince(forse..)

Mario Caporali 12.12.09 23:57| 
 |
Rispondi al commento

dalla strage di piazza fontana discende la strategia della tensione gladio, servizi segreti, servizi segreti deviati, sifar, generali, ammiragli, organizzazioni di destra per poi concentrarsie organizzarsi nella P2 di licio gelli. oggi la tessera n.1816 governa l'italia. meditate gente meditate. Silenzio

silenzio 5. Commentatore certificato 12.12.09 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Il ruolo dei poteri di controllo nell'Italia degli anni 2000

L'intervento di Marco Travaglio al convegno

"Etica pubblica e poteri di controllo: la vicenda Baffi, Sarcinelli, Ambrosoli"

http://temi.repubblica.it/micromega-online/marco-travaglio-il-ruolo-dei-poteri-di-controllo-nellitalia-degli-anni-2000/

silvanetta* . Commentatore certificato 12.12.09 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Beppe per il tuo intervento di oggi a Napoli.
Hai dato il bianco come al solito.
Auguri a Roberto Fico di riuscire a sovvertire i pronostici.
Sembra preparato, non può fare che bene.
La rete sconfiggerà gli squali, i mafiosi hanno le ore contate.
http://www.vimeo.com/8135482

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.12.09 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Organizzazioni armate di destra in Italia

(Wikipedia)

Questo elenco delle principali organizzazioni armate di destra in Italia include organizzazioni attive in Italia in diversi periodi storici, di diverse entità e con scopi diversi, ma accomunate dall'uso delle armi a scopo eversivo e dall'orientamento politico di destra, sia conservatrice che rivoluzionaria.

La maggior parte di queste organizzazioni si svilupparono nei cosiddetti anni di piombo, tra la fine degli anni '60 e la metà del decennio successivo.

Per ciascuna organizzazione vengono specificati sia il nome che la sigla più frequentemente usata per riferirsi a essa.

Per un analogo elenco di organizzazioni ispirate a ideologie di sinistra, vedi le organizzazioni armate di sinistra in Italia.

Nome esteso Sigla Periodo Luogo Ispirazione Principali azioni
Avanguardia Nazionale
1960 - 1976
G.A.R.
Strage di Gioia Tauro

Fasci di azione rivoluzionaria
FAR 1946
Reduci della RSI
assalto alla stazione radio RAI di Montemario

Fronte nazionale rivoluzionario
FNR 1972 - 1975
Toscana

Giustizieri d'Italia
DdI
Gruppo Ludwig
1977 - 1984
Nord-Est Italia nazismo
diversi omicidi casuali

Movimento di Azione Rivoluzionaria
MAR 1962 - 1974
Lombardia Incendio alla Pirelli-Bicocca (14 gennaio 1971)

Movimento Politico Ordine Nuovo
Ordine Nuovo 1965 - 1973
Italia SS

Movimento Rivoluzionario Popolare
MRP

Nuclei Armati Rivoluzionari
NAR 1977 - 1981
Italia 33 omicidi, Strage di Bologna

Ordine Nero
anni settanta
Julius Evola
attentati a linee ferroviarie

Organizzazione Gladio
Gladio Italia Anticomunismo

Squadre d'azione
Fascismo

Terza Posizione
TP 1979 - 1980
Italia militarismo, nazionalismo

Rosa dei Venti
1972 - 1974
Italia Junio Valerio Borghese
Golpe Borghese


silvanetta* . Commentatore certificato 12.12.09 23:29| 
 |
Rispondi al commento

di Aaron Pettinari - 12 dicembre 2009
Messina. La decisione del tribunale di sorveglianza di Bologna è stata come un fulmine a ciel sereno. Quella di oggi doveva essere la giornata del ricordo di Graziella Campagna, uccisa nel 1985, ma la notizia è di quelle che lasciano sconcertati.


Non è fiction, purtroppo, ma un'assurda realtà. Gerlando Alberti junior, condannato all´ergastolo per aver assassinato assieme a Giovanni Sutera la diciassettenne stiratrice, potrà scontare la propria pena agli arresti domiciliari nella sua casa di Falcone, poco lontano da Saponara, il paese di Graziella.
La giovane, sorella di un carabiniere, venne rapita alla fermata dell´autobus e ammazzata con cinque colpi di lupara perché in possesso di un´agendina dimenticata in un capo di vestiario portato da Alberti nella lavanderia dove lei lavorava. L'agendina poteva compromettere la latitanza dei due mafiosi.
Gerlando Alberti junior era finito in carcere il 18 marzo 2008, un´ora dopo la sentenza d'appello che aveva confermato l´ergastolo. Latitante dall´82 al ´85 a Villafranca Tirrena (dove aveva impiantato una raffineria di eroina), era tornato libero grazie all´indulto nel novembre 2006, scontata una condanna a 30 anni per narcotraffico. Alberti e Sutera erano stati prosciolti nel 1990 in un processo "aggiustato", ma le indagini del fratello di Graziella, il carabiniere Pietro, e le dichiarazioni di alcuni pentiti li avevano riportati alla sbarra. E stavolta il processo si era concluso con l´ergastolo. Oggi, secondo il tribunale di sorveglianza, le condizioni di salute di Alberti non sarebbero più compatibili con il carcere. 


continua:

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/22926/78/

Non so com'è ma mi viene in mente il messaggio di Graviano.

fran cesca Commentatore certificato 12.12.09 23:15| 
 |
Rispondi al commento

RISERVATO SERVIZIO INFORMAZIONE FORZE ARMATE SEZIONE S.M. NUCLEO GUERRA NON ORTODOSSA E D.PS. PARTE 1-2-3. dAL 1964 vi era un progetto di destabilizzazione del paese........................................ sommario..................Uno studio segreto per combattere il terrorismo in Italia.............. LANC.1656-Il nucleo Guerra non ortodossa del disciolto servizio informazioni "forze armate" conosciuto ormai,come il famigerato "Sifar"aveva elaborato fin dal 1964 un riservato dossier sul terrorismo in Italia,e le strategie da apportare sulla "parata" e "risposta"che il governo avrebbe potuto organizzare per stroncare tale fenomeno o perlomeno contrastarne le sue forme piu'micidiali Il documento fu elaborato in 3 distinti fascicoli che andavano appunto sotto l'unico titolo de "La Guerra non ortodossa"Quella che pubblico in esculusiva per i lettori del blog e'la terza e ultima parte.Ritenendo che in questa non sia mio compito formulare ipotesi o inquietanti interroga tivi,lascio a voi del blog ogni considerazione di ordine morale,sociale e politico,sulla fattura tecnica del documento e sulle possibili implica zioni anche e soprattutto in considerazione del fatto che mai il potere politico discusse in sede competente l'applicazione seppur teorica di questo studio,ne'tanto meno uniformo' la propria strategia di difesa contro il terrorismo sulla base delle indicazioni fornitegli fin dal 1964 dai suoi esperti militari. doc n.1

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 12.12.09 23:10| 
 |
Rispondi al commento

“Ecco…ci comunicano che il responsabile della strage di Piazza Fontana è stato arrestato e ha un nome: si chiama Pietro Valpreda”
(Bruno Vespa agli spettatori del Tg1, 16 dicembre 1969)

Pietro Valpreda era completamente innocente, ma NON PERDIAMO LA MEMORIA
Bruno Vespa non esitò a sbatterlE Pietro Valpreda come un mostro in “prima pagina”, in diretta nazionale senza che su di lui ci fosse alcuna prova nè indizio. Come fu chiaro successivamente, si trattava infatti di un depistaggio. Non so se Vespa si sia mai scusato, ma sarebbe comunque tardi. Gli ha distrutto la vita e, anche grazie a Vespa, molta gente è tuttora convinta che l’autore della strage di Piazza Fontana sia Valpreda.

Oggi Vespa non è molto cambiato.

“Ecco…ci comunicano che il responsabile della strage di Piazza Fontana è stato arrestato e ha un nome: si chiama Pietro Valpreda”
(Bruno Vespa agli spettatori del Tg1, 16 dicembre 1969)

Pietro Valpreda era completamente innocente, ma NON PERDIAMO LA MEMORIA
Bruno Vespa non esitò a sbattere Pietro Valpreda come un mostro in “prima pagina”, in diretta nazionale senza che su di lui ci fosse alcuna prova nè indizio. Come fu chiaro successivamente, si trattava infatti di un depistaggio. Non so se Vespa si sia mai scusato, ma sarebbe comunque tardi. Gli ha distrutto la vita e, anche grazie a Vespa, molta gente è tuttora convinta che l’autore della strage di Piazza Fontana sia Valpreda.

Oggi Vespa non è molto cambiato.

http://globali.wordpress.com/category/comunicazione/

eleonora forno 12.12.09 23:09| 
 |
Rispondi al commento

"Gladio"

Le inchieste della magistratura di Venezia e di Padova e quella della commissione Stragi hanno consentito di far capire che l'organizzazione Gladio, ideata per contrastare un'ipotetica invasione sovietica, si era progressivamente trasformata in una struttura di servizio e di copertura per altre strutture parallele che agivano per combattere le sinistre.

Già nel documento "le forze speciali del SIFAR e l'operazione Gladio",
del 1 giugno 1959, era contemplata la possibilità di sovvertimenti interni nella pianificazione delle attività della Stay Behind.

Il generale Fodda rivelò al giudice Mastelloni: "La struttura avrebbe dovuto funzionare anche rispetto ai moti di piazza rilevanti, e la struttura aveva inoltre una funzione anti-PCI".

Un ex generale del SIFAR aveva rivelato all'"Unità" :
"I gruppi di civili organizzati dal colonnello Rocca agli inizi degli anni sessanta coincidevano con i "gladiatori", anche perché erano addestrati nella base di Capomarrangiu".

I gruppi di Rocca addestrati in Sardegna furono impiegati il 9 ottobre 1963 per provocare incidenti nel corso di una manifestazione che si stava svolgendo in piazza Santi Apostoli a Roma.

Una parte si era infiltrata tra gli operai; altri erano in tuta mimetica, in mezzo alle forze di polizia.

La teorizzazione della strategia della tensione avvenne nel corso del convegno organizzato all'hotel Parco dei Principi di Roma, il 3 maggio del 1965, dall'istituto di ricerche militari "Alberto Pollio".

Il tema era "La guerra rivoluzionaria".
L'istituto "Pollio" era stato fondato alcuni mesi prima da Enrico de Boccard, ex repubblichino di Salò.
I soldi per l'organizzazione erano stati forniti dal SIFAR.

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 12.12.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quella sera a Milano era caldo
Ma che caldo che caldo faceva
Brigadiere apra un po' la finestra
E ad un tratto Pinelli cascò.

"Commissario io gliel'ho già detto
Le ripeto che sono innocente
Anarchia non vuol dire bombe
Ma eguaglianza nella libertà."

"Poche storie indiziato Pinelli
Il tuo amico Valpreda ha parlato
Lui è l'autore di questo attentato
E il suo socio sappiamo sei tu"

"Impossibile" – grida Pinelli –
"Un compagno non può averlo fatto
Tra i padroni bisogna cercare
Chi le bombe ha fatto scoppiar.

Altre bombe verranno gettate
Per fermare la lotta di classe
I padroni e i burocrati sanno
Che non siam più disposti a trattar"

"Ora basta indiziato Pinelli"
– Calabresi nervoso gridava –
"Tu Lo Grano apri un po' la finestra
Quattro piani son duri da far."

In dicembre a Milano era caldo
Ma che caldo che caldo faceva
È bastato aprir la finestra
Una spinta e Pinelli cascò.

Dopo giorni eravamo in tremila
In tremila al tuo funerale
E nessuno può dimenticare
Quel che accanto alla bara giurò.

Ti hanno ucciso spezzandoti il collo
Sei caduto ed eri già morto
Calabresi ritorna in ufficio
Però adesso non è più tranquillo.

Ti hanno ucciso per farti tacere
Perché avevi capito l’inganno
Ora dormi, non puoi più parlare,
Ma i compagni ti vendicheranno.

"Progressisti" e recuperatori
Noi sputiamo sui vostri discorsi
Per Valpreda Pinelli e noi tutti
C’è soltanto una cosa da far.

Gli operai nelle fabbriche e fuori
Stan firmando la vostra condanna
Il potere comincia a tremare
La giustizia sarà giudicata.

Calabresi con Guida il fascista
Si ricordi che gli anni son lunghi
Prima o poi qualche cosa succede
Che il Pinelli farà ricordar.

Quella sera a Milano era caldo
Ma che caldo che caldo faceva
Brigadiere apra un po’ la finestra
E ad un tratto Pinelli cascò.


http://www.youtube.com/watch?v=f2Kzoy6ROCU

gatta in calore Commentatore certificato 12.12.09 23:05| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Corriere della Sera del 23/03/2008

La rivelazione: militano nella Margherita
Cossiga e gli adepti di Gladio

"Due sono ora al governo"

Roma - Francesco Cossiga rimuove la polvere depositata sui fascicoli di Gladio, la struttura segreta creata negli anni della guerra fredda dai servizi segreti e dalla Nato.

La novità, stavolta, riguarda l'elenco dei 628 nomi consegnato nel 1990 alla commissione Stragi da Giulio Andreotti (allora capo del governo): "Da quell'elenco mancano un bel po' di nomi.

Per esempio quelli di due membri del governo attualmente in carica.
Posso dire che sono della Margherita".

Ma l'"ennesimo indovinello di Cossiga", come lo definisce Massimo Brutti, del Pd, che nel 1990 scrisse la mozione su Gladio presentata in Parlamento dal Pci, non è di facile soluzione perché tra ministri e sottosegretari in carica della Margherita nati negli anni 40 ce ne sono una quindicina.

"Non so assolutamente nulla, questa non l'ho mai sentita", ha risposto Giulio Andreotti.
E anche Francesco Gironda, portavoce degli ex gladiatori, non ritiene attendibile la rivelazione:

"Non essendoci uno schedario centralizzato, all'inizio mancavano 4 o 5 nomi ma poi furono aggiunti all'elenco.
Inoltre, dopo una verifica fatta dal generale Inzerilli (capo militare di Gladio dal '74 all'86), ci siamo anche resi conto che c'erano delle omonimie capaci di creare confusione".

http://www.archivio900.it/it/news/news.aspx?id=2398

silvanetta* . Commentatore certificato 12.12.09 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Dietro le Stragi, ci son gli AsSoldati.
Soldati a 2Livelli....
Quelli di Lusso e quelli Sgangherati, la Mafia1 & la Mafia2, quella dei Padrini $ Picciotti.
P1-Padroni.
P2-Padrini.....

enrico w., novara Commentatore certificato 12.12.09 22:50| 
&nbs