Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Quousque tandem abutere Schifani ...?


Schifani_Facebook.jpg
Nel primo Vday sono state raccolte 350.000 firme per la legge popolare "Parlamento Pulito". Schifani dovrebbe farla discutere al Senato. Non lo fa. Sono passati due anni.Quousque tandem abutere, Schifani, patientia nostra?
"Schifani: "Facebook più pericoloso dei gruppi degli anni 70". Smettiamola con l'ipocrisia, Schifani ha ragione, Facebook é pericolo... per loro. Ed é giusto che lo dicano e che lo sappiano. Soprattutto é giusto che lo sappiano i cittadini, che Facebook, ovvero un posto dove la maggior parte (tutta sarebbe esagerato) delle persone scambiano commenti, si interrogano sulla situazione sociale e politica, é una piazza pericolosa. Pericolosa per chi ha paura della veritá. Eh sí caro Schifani, perché purtroppo per voi, il tempo é tiranno. Siete vecchi e faceti, cercate di allungare la vostra vita politica ma non vi basterá. Il virus dell'informazione pulita tra cittadini onesti é partita e vi butterá fuori dar parlamento senza che nemmeno ve ne accorgerete, se necessario anche a calci nel culo!" Federico M., Essen

17 Dic 2009, 18:27 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho letto l'elenco delle condanne e in parte posso condividere ma per alcuni nomi sono sorpreso che li riteniate condannati definitivi, come Borghezio e Maroni, che sono stati condannti per atti di puro significato e valore politico senza alcun danno per le pubbliche amministrazioni. Va bene ritenere colpevoli quelli che hanno rubato alle amministrazioni pubbliche (che sono i cittadini) ma gli altri.... bisognerebbe essere un poco più oggettivi; si sa che la magistratura in Italia é di colore rosso e obbedisce ai partiti della sinistr ache cercano di far fuori per le vie legali gli avversari scomodi. Lo stesso M5S inneggia all'esistenza di principi universali di libertà e giustizia, validi per tutti cittadini, senza discriminazioni, che troverebbero la loro massima espressione nel benpensare comune circolante sul web, evidentemente contro la cosiddetta giustizia di stato o giustizia "politicizzata". Bisogna riflettere su questo e tenerne conto nel fare le leggi.
CS

carlo gallarati 29.12.13 19:31| 
 |
Rispondi al commento

pdl fuori dal parlamento , non siete in grado

Gianluca S. Commentatore certificato 19.12.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Come ha potuto occupare la carica di presidente del senato?

Giuseppe V. Commentatore certificato 18.12.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Vietato d'ora in poi sul blog battute del tipo "calci in culo", "partito di m....","noi non ci arrenderemo mai,e loro?...." e vietato discutere di partito dell'innominato(lo chiamo così perchè è vietato persino chiamarlo per il suo nome di battesimo,è pericolosissimo) su facebook,si rischia la denuncia per istigazione a delinquere,terrorismo anche mediatico e istigazione alla violenza.
Anche io ho terrore che fra un pò,dopo che pubblico questo commento,mi arrivino i poliziotti anti sommossa sotto casa ad rrestarmi,brrrrrrrrr.
Vogliamoci bene tutti,sorridiamo e baciamoci tutti,facciamo finta che tutto vada bene e che tutti siamo contenti.
Buona legge bavaglio a tutti.

angelo fragomeni 18.12.09 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono ottimista e pieno di amore per il futuro...

Quanto puo' durare un governo/classe politica che ha bisogno di censurare Facebook per mantenere il potere?

Stefano A., Lussemburgo Commentatore certificato 18.12.09 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo avvenga presto, questa profezia si richiama sempre ma non si avvera mai :-(

Patrick D. Commentatore certificato 18.12.09 11:46| 
 |
Rispondi al commento

alla faccia della moderazione e della pacatezza.

alfio trolese Commentatore certificato 18.12.09 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Magari a calci nel culo!

Posso prenotarmi Capezzone? Nutro un affetto particolare per quest'"uomo"

Ferdinando De Fenza 18.12.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa ridicola è che se 30 persone si iscrivono ad un gruppo facebook che inneggia (ovviamente in maniera goliardica) alla morte di chicchessia, rappresentano un pericolo da estirpare. Se in 1000000 si trovano sulla rete e poi vanno a firmare per tre referendum non ne sentiamo nemmeno parlare.

Curioso...

Lorenzo Arrighetti 18.12.09 08:24| 
 |
Rispondi al commento

schifani osa definire facebook pericoloso?prima di criticare gli altri,pensi alle sue vecchie amicizie mafiose a villabbate(se non mi sbaglio).sinceramente il più pericoloso tra i due è sicuramente schifani che da corda a questo governo senza controllo.
ps:questa situazione mi ricorda il finale di "a 30 secondi dalla fine"dove il treno viaggia su un binario morto verso il nulla,ma in questo caso il treno è il paese e i passeggeri siamo noi.....

devis q. Commentatore certificato 18.12.09 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Schifani ha un account su facebook, quindi è anche lui un pericoloso terrorista, oltre a tutto il resto ^_^


http://www.facebook.com/search/?q=renato+schifani&init=quick#/profile.php?id=1550744706&ref=search&sid=1419815666.2856275237..1

manuela bellandi Commentatore certificato 18.12.09 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Federico M. Essen, Pero' vorrei aggiungere che il motivo per il quale io auguro il peggio sia a Schifani che al resto del vomito del PDL, parte del PD e parte dell'UDC e' quello di non avere la mafia al governo. E' questo che a me fa vomitare,la merda che ci governa. Anzi, la merda puzza di meno di questo vomito di individui che stanno al governo e, che impongono con le loro menti malate e corrotte, quello che succede al resto del paese.

sandro carlucci 18.12.09 00:33| 
 |
Rispondi al commento

sono un fedele frequentatore del blog ma non di facebook. Mia moglie tutta il contrario e ogni tanto mi scappa l'occhio quando naviga lei. di tutta questa pericolosità di facebook non me ne sono mai accorto, vista la superficialità che regna solitamente nei commenti dei frequentatori, ben distanti dalle problematiche reali del sociale italiano.

quindi quando sento queste crociate contro blog,rete facebook e chi + ne ha + ne metta, capisco proprio che della rete non se ne intende proprio nessuno e meno di tutti i nostri politici che invece potrebbero sfruttarla a loro favore per vedere che aria tira.

ivan m. Commentatore certificato 17.12.09 22:56| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
E' SI IL TEMPO E' TIRANNO, E PRIMA E' MEGLIO E' PER LORO ANDARE FUORI DALLE BA...., PECCATO FACEBOOK NON SIA UN MOVIMENTO DEGLI ANNI 70 MA UN SOCIAL NETWORK, PER CUI BECCATI ANCHE DELL'IGNORANTE SCHIFANI!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 17.12.09 21:47| 
 |
Rispondi al commento

I casi sono due: o schifani ci crede in quello che dice (probabile) in qual caso dimostra di vivere ancora nelle paure degli anni '70, o e' fazioso e frutta questa situazione per sopprimere la liberta' di pensiaro (quasi certo).

In entrambi i casi e' destinato a cocciare contro un fenomeno che non si puo' fermare.

Amedeo Ravina Commentatore certificato 17.12.09 20:56| 
 |
Rispondi al commento

però al suo amico bettino lo trattarono meglio,.....le cento lire facevano meno male, ...qualcosa vorrà dire !!??

atus beck (streetbike) Commentatore certificato 17.12.09 20:07| 
 |
Rispondi al commento

...ehhmmm....scusate.... ma la statuetta....è l'anteprima degli zoccoli che arriveranno ???????

atus beck (streetbike) Commentatore certificato 17.12.09 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Libera Rete in libero stato: mercoledì 23, piazza del Popolo, Roma, ore 17: sit in per la libertà di Internet.

Qui l'appello:
http://www.guidoscorza.it/?p=1404

Su Fb la pagina per aderire:
http://www.facebook.com/pages/Libera-Rete-in-Libero-Stato/237964836258?ref=ts

Anche Grillo è benvenuto!

Alessandro Gilioli 17.12.09 20:03| 
 |
Rispondi al commento

MA NON AVEVA UNA FERITA DA INCISIONE LI ?

E' SPARITA, NON LA VEDO

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/berlusconi-dimesso/1.html

LO HANNO CURATO MOLTO BENE

Quella bocca non ha preso neanche un cazzotto in vita sua, peccato. Se veramente aveva preso la botta che dicono, il labbro sarebbe gonfio e tumefatto. ;-o

Uno dei tanti 17.12.09 19:19| 
 |
Rispondi al commento

..e vi butterà fuori dal parlamento ....???????
SOLTANTO ????!!!!.....beppe non scherzare, non vorrai che se ne vadano così tranquilli dopo tutto quello che hanno combinato !!!!!!
quando finiranno gli onori del potere dovranno essere messi dinnanzi agli oneri del potere che hanno esercitato !!!!!

capitan harlock 17.12.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori