Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

TFR addio


TFR_Finanziaria.jpg
Tremorti è arrivato all'ammazzacaffè del TFR dopo la frutta dello Scudo Fiscale e il dolce dei prelievi dai "conti dormienti". Tremorti userà 3,1 miliardi di euro del TFR depositati presso l'INPS a copertura di un terzo della Finanziaria. I risparmi di una vita vengono sottratti senza nessun consenso. E' la finanza creativa di uno Stato prossimo al default, l'azione disperata di Tremorti, un curatore fallimentare che non sa più che pesci pigliare. Quale sarà la prossima mossa? Il quinto dello stipendio? La diminuzione delle pensioni? Il congelamento dei BOT? Il prelievo forzoso di una percentuale a piacere dai conti correnti? Il TFR una volta serviva per garantire ai lavoratori una vecchiaia dignitosa. Oggi garantisce il buco dello Stato.

13 Dic 2009, 23:41 | Scrivi | Commenti (81) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

salve ragazzi, io ho cominciato il percorso di disintossicazione demenziale, ho tolto la tv da casa da oggi solo internet e quotidiani on line europei, spero possa in qualche maniera resuscitare quello spirito ormai sedato dai media che è propio delle persone vive che curano e difendono i propi diretti, cosa che è stata sradicata dalle priorita del popolo dei media...culi scandali pessimismo calcio e arrendevolezza. sveglia il sonno è stato già troppo lungo. ciao

francesco f., firenze Commentatore certificato 25.11.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione, ci sono notività sui fondi pensione. Per il prossimo anno a differenza di altri strumenti finanziari, continuano ad esserci i vantaggi fiscali per chi aderisce a un fondo pensione anche mettendo il tfr.

Paolo 13.10.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo la maggioranza del popolo italiano non e' interessato a nulla di quello che succede intorno a lui perche'i potenti lo stanno rendendo sempre piu' un popolo ignorante e amorfo teledrogato e calciodrogato....poveri i nostri figli!!!!

carlo raffaghelli 10.06.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Siamo invasi da un male che mostrava i primi sintomi almeno trent'anni fa. Se ne sono succeduti al governo del paese politici di destra e sinistra col risultato che rimaneva inesorabilmente invariato. Si mostravano continuamente in conflitto tra loro, spente le telecamere si radunaano tutti alla stessa tavola a mangiare. Risultato che gli italiani si offendono e sbraitano a vicenda, mentre loro con i super stipendi se la ridono beati lontano dalla rissa. Da sempre si dice che la piccola-media industria è l'unico vero sostegno in cui lo stato può fare riferimento e metterci le mani. La piccola-media industria ha sempre funzionato perchè diretta da privati in cui meglio si rispettava le regole. Lontani anni luce dallo sperpero delle grandi industrie manovrate da politici, imprenditori senza scrupoli e uffici legali, in cui nessuno poteva sapere niente. I nomi si sanno. Si perde tempo contro uno che ha contrastato la tv di stato, e ci si lascia sfuggire mille che hanno massacrato l'economia italiana. Alcuni tutt'ora in attività! Si leggono sui giornali e si vedono nei tg. Non ho mica scoperto l'acqua calda. Oramai bisogna decidersi a fare come quando accedi a una struttura sanitaria: prima paghi e poi ti visitano. Lo stesso ai chiaccheroni politici: prima sistemi alcune cose, poi il più meritevole prende i voti e va avanti. In Inghilterra i politici che si facevano rimborsare perfino il cibo dei propri animali domestici, come risposta il popolo ha risposto: non li votiamo. Semplice! Come percepiscono stipendi gonfiati chi governa tutt'ora in Italia, lo stesso incassa l'opposizione, senza fare nomi, tanto si sanno chi sono. Infine, niente Fiat a Termini Imerese? Si fa a meno di acquistare Fiat in Siclia!Elementare Watson, elementare!

eraldo p. Commentatore certificato 25.12.09 18:30| 
 |
Rispondi al commento

quindi anche il "diversivo" dell'assalto al cavaliere è in funzione di sviar l'attenzione da cose più serie.....

giovanni da penne 17.12.09 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Cari TUTTI,

Togliamo tutti assieme i ns soldini dai conti correnti, assicurazioni integrative, fondi e quant'altro sia possibile togliere perche NON GIA VINCOLATO...............diamo una bella scossa a questo sistema di MARMELLATA...........hanno rotto il c...o.

piccolo utile idiota 17.12.09 06:31| 
 |
Rispondi al commento

Scommetto che tra qualche giorno si saprà che tale manovra è stata avallata dalle organizzazioni sindacali Cisl e Uil....

abbiamo creato un gruppo su facebook per tutti coloro che vogliono dissentire da questa manovra

http://www.facebook.com/group.php?gid=193542503175&ref=ts

Costa Costa 16.12.09 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono un funzionario amm/vo di una A.S.P.ho un inquadramento da laureato,orbene percepisco ogni mese circa 1.500 euro,ho iniziato a lavorare nel 1979.Le promesse contrattuali del momento stabilivano che dopo 40 anni di servizio avevo diritto come pensione al 100% dell'ultima retribuzione ed ancora la corresponsione dell'indennità di fine servizio nella misura di una mensilità per gli anni prestati.Ora dopo 32 anni mi dicono che si sono sbagliati che rea un mio diritto contrattuale non mi può essere più corrisposto.Mi tocca di essere adirato o no contro questo ciarpame che ci sta governando?

IL SICILIANO 16.12.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento

la quota prelevata dal TFR non è il primo e non sarà l'ultimo furto che lo stato attua a danno dei lavoratori dipendenti.Siamo noi che mandiamo avanti l'italia ....e a proposito dell'incidente al nanetto , ogni lavoro ha i suoi pericoli , e lui sicuramente lo sfrutterà nel migliore dei modi. A nostre spese.

alessandro magnini 15.12.09 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


NON CONDIVIDO IL VOSTRO TITOLO "TFR addio" ED IL RELATIVO ARTICOLO PER QUANTO LO RIGUARDA

Ritengo che, quando sarà il momento, i miei figli avranno il TFR: dal datore (spero)quanto presso lo stesso e dallo STATO la quota depositata presso l'INPS e che ora sarà usatA dallo STATO. Mi piace leggerVi però gradirei informazioni esatte. Quando il lettore rileva notizie infondate inizia ad avere DUBBI anche su quelle che possono essere esatte.
Gradirei Vs precisazioni, grazie

Walter Francalanci 15.12.09 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono convinta che ogni violenza sia deprecabile, commentando il fatto accaduto a berlusconi, ma secondo me siamo in una situazione da guerra civile,; ma tenendo presente l'alta percentuale di persone "anziane" o che si ritengono tali, vedo una difficoltà palese nell'azione dei nostri politici dell'opposizione, ma lo sono?
mi verrebbe voglia di cacciare via tutti, cani e porci per ricominciare. grazie

manuela albizzati 15.12.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi stupisco di come ogni giorno siamo in grado di provare "meraviglia e nuova foga" per queste notizie. Ma possibile che non si passi all'azione? i politici devono TUTTI andare a casa.. A molti dovremo CONFISCARE tutti i beni ottenuti in modo poco chiaro o con favori, ma soprattutto chiunque vada a governare dovrebbe farlo per un tempo limitato e con stipendio identico a quello degli operai. Magari chi trova il coraggio di accettare queste condizioni governa guardando al bene del paese intero e non di quella piccola casta di gente ultrasessantenne :D
Buone feste a tutti, ancora una volta siamo piu' leggeri da qualche parte!!

Roberto P., Cuneo Commentatore certificato 15.12.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

travaglio ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio,ti odio

giancarlo corriga 15.12.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paese strano l'Italia; Fini (fascista placentare) che difende in modo credibile le istituzioni democratiche; la magistratura, che negli anni 70/80/90 ha cancellato socialmente, incarcerandola, una generazione di giovani che dicevano (ante litteram) che lo Stato era corrotto e corruttore, acquisisce ora la patente di soggetto resistente agli interessi personali, privati e fraudolenti dei nuovi governanti e di uno in particolare; Casini, democristiano della prima ora, che si erge quale paladino di una coalizione politica contro Berlusconi (non contro il PdL); i DS che per legittimarsi agli occhi degli elettori disertano manifestazioni di protesta prive di connotati partitici e tacciono (per ora)su argomenti di interesse generale ed infine a conferma che la società tutta "soffre" di crisi di identità.....il gesto più plateale, condannabile quanto si vuole ma autentico, viscerale, spontaneo mai sognato da una buona parte degli italiani è stato commesso da un soggetto in cura presso il C.I.M. Come dire che per fare ciò che deve essere fatto ci vuole un pò di follia. Parafrasando un pensiero di qualche anno fa…. Sarà una nevrosi che vi seppellirà. Domani compro un nuraghe e vado al CIM, mi accoglieranno a braccia aperte.

Floris dante 15.12.09 11:17| 
 |
Rispondi al commento

a che serve il prestito forzoso del TFR,
una mano prende una mano dà :
ha retto poco il divieto per gli arbitri ( in genere, ma non solo, magistrati mministrativi ) di auto innalzamento del compenso negli arbitrati per gli appalti pubblici,
chi paga gli arbitri che si innalzano il compenso? No problem :l'appaltatore con i soldi dell'appalto (cioè che lo stato gli ha dato per l'appalto) e lo stato, ora, anche con il TFR ,

D L 15.12.09 06:08| 
 |
Rispondi al commento

Su cosa accadrà in futuro è facile la previsione.
Se uno stato come la california da un giorno all'altro ha visto prendere provvedimenti abbassando del 10% gli stipendi degli impiegati statali e bloccando qualsiasi impegno finanziario dello stato da parte del governatore...oppure l'argentina in default 30% in meno per gli stipendi dei lavoratori dipendenti e impossibilità di ritirare i propri risparmi dalle banche,se non in piccole cifre giornaliere...però ragazzi ci sono cose più importanti, il processo breve, il legittimo impedimento, il ponte sullo stretto...lasciatelo governare no? sta facendo benissimo!!

MARCO O., Taggia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.09 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno male che questo post e arrivato adesso se no ieri di sicuro i milanesi avrebbero smontato mattone per mattone il duomno di milano e ...allora altro che modellino in faccia del duomo di milano... caro berlusca....

stefano b., rovato Commentatore certificato 14.12.09 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Gia fatto ! Dal 1° di gennaio 2010 il coefficente per il calcolo delle nuove pensioni E' abbassato, con una perdita per il pensionando di circa il 3/4 per cento, la realtà supera la fantasia !

Giuseppe S. Commentatore certificato 14.12.09 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Io ho lasciato il tfr in azienda e per adesso se la cava bene con la crisi..
speriamo.

Evald I. 14.12.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanti sanno, o ricordano, che nell'ormai lontano 2003 il "succhiatore trevalli" nella finanziaria introdusse l'aumento delle imposte sul TFR dal 11% a circa il 25%( vale a dire circa 2 volte e mezza in più)? e, ciliegina sulla torta, con effetto retroattivo anche sugli anticipi eventualmente già percepiti.
ci furono le finte proteste dei cosiddetti sindacati al che il ministro rispose che se ne "poteva discutere"....
ovvero in linguaggio politico non ci rompete le scatole..noi facciamo quello che ci pare.
ma nulla avvenne; le solite chiacchiere ad uso del popolo bue; il successivo governo prodi si guardò bene dal correggere questo ennesimo ladrocinio...tanto la cosa colpiva solo i lavoratori...
maledetti!

giacomo carcione 14.12.09 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più che finanza creativa la definirei finanza “creatina” (dal noto integratore per culturisti . :D)
A forza di pompare con misure una-tantum prima o poi qualche muscolo collasserà.

Se il governo non si sveglia (e ne dubito) a salvare la vera produttività , gli imprenditori che fanno davvero impresa , e di conseguenza i dipendenti / professionisti / tecnici etc... finiranno (finiremo) a bagno. Cesserà lo stato liberale democratico o quel che ne rimane.

Certo il TFR non ce lo rubano (per ora) , ma gli interessi di quello che ci restituiranno che figurerà come prestito a debito li pagheremo noi lavoratori al solito.

Bruno C., Brescia Commentatore certificato 14.12.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento

finalmente il nanerottolo del cazzo ha trovato chi gli ha fatto ingoiare le palle. vedere la faccia di questo schizzofrenico-drogato intrisa di sangue che faceva il giro del mondo ha finalmente reso giustizia a tutti i cittadini italiani che hanno i coglioni pieni di essere insultati tutti i giorni da un mafioso. durante la manifestazione di milano, ha violentemente insultato manifestanti che lo contestavano, insultandoli dal palco protetto dai suoi sgherri, appena qualcuno lo ha potuto avvicinare gli ha spaccato la faccia e ben gli sta.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 14.12.09 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Non fate anche voi la confusione che sta facendo Grillo:nessuno sta scippando il TFR.E' dalla fianziaria 2007 del governo Prodi che il TFR non dirottato in un fondo pensione privato dei dipendenti delle aziende con piu' di 50 dipendenti va all'INPS e quindi allo Stato...ma non viene scippato al lavoratore:nel momento in cui il lavoratore ne avrà diritto,sarà direttamente l'INPS ad erogarglielo e non il suo datore di lavoro...da quel punto di vista non cambia nulla,cambia per l'azienda che non ha piu' quella fonte di liquidità che prima adoperava per far fronte alla mancanza di liquidità ma ora dovrà indebitarsi ancora di piu'.Di fatto é un prestito che il lavoratore fa allo Stato...ed é per questo che é assurdo:Prodi lo ha fatto invece risultare come un entrata dello Stato a tutti gli effetti per poterlo utilizzare per spese di investimento e per quindi avere un deficit minore,mentre a tutti gli effetti é solo un presito e dovrebbe essere contabilizzato come altro debito pubblico.Purtroppo,invece,Eurostat pare abbia consentito di considerlarlo un entrata tipo i contributi sociali.Ma ripeto,al momento del diritto ad averlo,il lavoratore lo avrà dall'INPS,occhio alla disinformazione...conscere per deliberare e conoscere quindi le cose per come sono davvero.

Roberto A 14.12.09 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste descritte da Beppe Grillo sono le opzioni sulla scrivania di Tremorti. Ora, quando sarà necessario, si farà un appello mediatico all'amore di patria, e si chiederà un sacrificio a tutti gli Italiani, per sanare il dissesto proprio con le opzioni descritte sopra. Lo fece Mussolini per la II guerra mondiale, ma tutto quell' oro, venne poi considerato come salvacondotto per la fuga, e poi ancora come indennità di buonuscita, comunque sia non è stato più restituito. Il problema di Tremorti sarà quello di scegliere l'opzione che farà ribellare violentemente il massimo numero contenibile di cittadini, che saranno prontamente manganellati a sangue (e una volta all' ospedale gli sarà riscontrato di sicuro un ematocrito ancora più basso di quello rilevato in Berlusconi Silvio Presidente del Consiglio INFEDELE): LO RIPETO LA TRANSIZIONE SARA' DRAMMATICA E VIOLENTA, perchè al punto dove siamo arrivati solo mutamenti violenti possono instaurare un nuovo ordine; E VI STA PARLANDO UNO CHE ODIA LA VIOLENZA IN TUTTE LE SUE FORME. Berlusconi in molti incontri privati invocava , come principio del suo partito il valore del DIRITTO NATURALE: ma deve sapere che la NATURA, per lo più, quando deve risolvere i suoi problemi , fa uso della violenza...QUINDI NON HA MOLTO DA LAMENTARSI: è la manifestazione del diritto naturale.

Massimo esposito 14.12.09 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Pure questa....
LIMORTACCIVOSTRIIIIIIIII......!!!!!

Cuore Di corvo, Roma Commentatore certificato 14.12.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma Beppe non li leggi i giornali?

"Pensioni, da gennaio più leggere
sono in vigore i nuovi coefficienti
Per il calcolo dell'indennità dall'inizio dell'anno prossimo verranno applicati i nuovi parametri ribassati tra il 6,38 e l'8,41 per cento. Per Cgil perdite almeno del 3-4% / CALCOLA LA TUA PENSIONE"

Anche le pensioni sta ritoccando! Nemmeno un mese fa aveva spergiurato che non le avrebbe MAI toccate!!!

Homo Sapiens, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.09 14:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prossima sarà una tassa sul GPL, poi la svendita all'incanto dei beni demaniali, l'alienazione delle proprietà statali inutilizzate, la solita granaiuola di tasse surrettizie su valori bollati, lotto e tutta la costellazione di migliaia di mini balzelli che nessuno riesce più neanche a censire.. e poi, finita anche l'ultima goccia di benzina, il lento declino del Paese prenderà vigore per trasformarsi in un salto nel vuoto. E a quel punto, solo a quel punto, gli italiani capiranno che bisogna fare qualcosa. Troppo tardi, ahimè...

nonsenepuo piu 14.12.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento

la nostra situazione e',un problema di vecchia cultura (massonica unisce i soldi per dividere i popoli)http://www.youtube.com/watch?v=mC2-KhQQJEM

giuseppe gagliardo 14.12.09 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Un altro esempio di finanza creativa. Teoricamente questo uso dei TFR è una partita di giro, perchè (almeno è quello che promettono) verranno restituiti quando si va in pensione.
In realtà è anche un altro indebitamento. Quei soldi sono dell'INPS e dei lavoratori e invece vengono prestati allo Stato. I governi futuri dovranno mettere in conto anche i pagamenti dei TFR che sono stati spesi.
Un altro segno che si sta grattando il fondo del barile. Lo Stato già non paga i debiti, già si è preso i conti correnti e i libretti di risparmio dormienti. Manca solo che un giorno mi dicano: spiacenti, abbiamo finito i soldi, la sua pensione gliela pagheremo quando possiamo.
Io intanto comincio a risparmiare.

Giorgio Soave, San Donato Milanese Commentatore certificato 14.12.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti.

Quello che posso dire è che fino al 2007 il vostro TFR rimane in azienda (per ditta sotto i 50) , io lavoro da 14 anni e il mio TFR successivo al 2007 l'ho destinato al fondo COMETA della fiom-cigl. Pensando sopratutto al fatto che fosse più al sicuro lì che in qualche investimento "pazzo" azionario o simile o comunque rischioso.
Vorrei aggiungere che la riforma pensionistica fu fatta ai tempi del governo "Dini" dopo il 1° governo Berlusconi che durò 6 mesi finendo poi a mare grazie al patto Bossi-Buttiglione. La riforma Dini fù bipartizan appoggiata anche dal pds del "Dalemino".

Ora arriva Tremonti e attuerà un prelievo sistematico secondo la filosofia iperliberistaberluschina-italiana ("visto che hai 2 lire messe via , che te ne fai? Dalle a me stato nooo?").

La verità secondo me è che siamo alla frutta come Stato Italiano da tempo : condoni su cordoni :D , scudi delinquenziali (in realtà un vero e proprio riciclaggio di stato, 5% , anonimo ... etc...), nessuna lotta all'evasione, un continuo farla pagare ai soliti lavoratori dipendenti.

Il TFR è lì , comodo comodo, per richiederlo noi comuni mortali dobbiamo giustificare e far salti mortali :D appunto, mentre “loro “ lo hanno ormai inserito tra le voci “a reddito” per tappare i buchi di una politica che pensa solo a difendere i privilegi dei pochi.

PS. gli interessi sul prelievo TFR indovinate chi chi li pagerà?

Saluti e baci.

Bruno C., Brescia Commentatore certificato 14.12.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grillo devo temere per tutti i soldi che da anni questi figli di puttana mi prendono sullo stipendio.
brutte fogne senza fondo, come fai a non offenderli!!!

kiki eda, larepubblicadellebanane Commentatore certificato 14.12.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Gradisca ancue questo signor presidente

V L. Commentatore certificato 14.12.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento

il'italiano medio è un pollo d'allevamento!

per combattere queste cose bisogna essere aquile.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 14.12.09 14:00| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
TREMONTI CI DA' SEMPRE PIU' DENTRO, EVITIAMO DI DARGLI ALTRO A QUESTO COMMERCIALISTA, TENIAMOCI I NOSTRI SOLDI IN CASA...NOSTRA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 14.12.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento

almeno con la faccia rotta non ci racconterà le solite favoline per mongolini.


lo sostitutirà coapexxone?

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 14.12.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento

per cominciare il duomo di milano...tanti auguri caro premier...anche quest'anno il capodanno a villa certosa con le superfie??
tanti auguri!

KOBA KOBA Commentatore certificato 14.12.09 11:41| 
 |
Rispondi al commento

La risposta è riappropriarsi della sovranità monetaria. Basto con lo stato che si indebita per produrre liquidità, il sistema è al capolinea, la gente comincia a capirlo, l'eterno debito sostenuto dalla crescita infinita necessaria per ripagare solo gli interessi non è più possibile. Anche qualche giornale comincia a parlarne:
http://www.ilgiornale.it/economia/provocazione_quella_sovranita_moneta_mani_private/11-12-2009/articolo-id=406009-page=
Perchè tu Beppe non lo dici chiaramente, come stai portando avanti lotte sacrosante, questa è la madre di tutte le battaglie, se non vinciamo questa, noi e il mondo intero ha la sorte segnata!

maurizio ghignatti 14.12.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non dire queste cose che ora gli italbeoti sono troppo occupati a smacchiare la giacca del nanetto e a dividersi fra finta destra e diversamente concorde, ma ugualmente finta sinistra.
Un requiem per il belpaese, ma con rito pagano abbreviato.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

E' stato formato un gruppo su fb "Sosteniamo SILVIO BERLUSCONI contro i FAN di massimo tartaglia". Decine di migliaia di persone si sono trovate iscritte senza saperlo perchè è stato modificato il nome di un gruppo preesistente (lo dimostrano la data di creazione del gruppo e anche il websites a cui rimanda http://www.......bidplus.it dove trattano di aste al ribasso!). Controllate di non essere conivolti in questa farsa

Gianluca Sottili 14.12.09 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Le pensioni infatti caleranno già da gennaio

Marco Maglione Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.09 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Le pensioni caleranno gia' nel 2009

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 14.12.09 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Io sono una studentessa universitaria ma questo, direi per fortuna, non mi lascia fuori da questi problemi. Sono seriamente preoccupata per quello che abbiamo combinato all'italia.
Abbiamo fatto in modo che ci togliessero i nostri diritti rimanendo in poltrona ad osservare, perciò se l'italia va male la colpa non la possiamo far ricadere solo in coloro che sono o sono atati al governo, ma anche su di noi xchè non abbiamo saputo decidere oggettivamente qual'era la soluzione migliore.

Sara Cardillo 14.12.09 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è + nulla da fare!!!! i danni sono molto grossi e non solo di Berlusconi!!! ed è solo colpa nostra!!! Forza con il Grande Fratello e le partite di Calcio e roba affine...quelle si che sono il vero pane di un paese . CULTURA macchè difesa della DEMOCRAZIA macchè.. solo denaro,denaro,denaro, figa,figa,figa,pallone,pallone,pallone. E ora preparsi a zappare!!!!!!!!!! il giardino per chi lo ha o a fuggire.

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 14.12.09 08:57| 
 |
Rispondi al commento

E' una veramente una vergogna.... Io ho lavorato 40 anni e sto per andare in pensione, e non avrò neppure la liquidazione? Io che con i miei contributi ho pagatO anche le baby pensioni per tutti questi anni? Ma Tremonti si rende conto di ciò che sta facendo? Le persone hanno tutto il diritto di vivere dignitosamente e di non vedersi sottratti i propri diritti....

valeria bocchimpani 14.12.09 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Riportare i soldi in Svizzera, alla faccia dello scudo. Comprare titoli di stati "sicuri". Forse punterei su norvegia e svizzera stessa. Oro sotto il materasso ma attenti alla bolla speculativa.

P.S. Solo chi ne ha realmente bisogno ha senso che usufrisca dello scudo.

Fernando Vehanen 14.12.09 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se l'Italia è prossima al fallimento, cosa dobbiamo fare noi cittadini? Tecnicamente, concretamente, per evitare che ciò accada, o per pararci il c..o quando alfine accadrà?

Filippo Masnaghetti 14.12.09 01:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia è un paese prossimo al fallimento,i suoi cittadini si sono impoveriti con la crisi e il governo quale soluzione ha genialmente adottato?rinunciare a qualche previlegio?tagliare qualche spesa superflua?nulla di tutto questo!al contrario ha pensato di toglierci l'unica certezza che abbiamo:il tfr.infatti hanno pensato di usare parte del tfr dei lavoratori per tappare la voragine che loro stessi hanno contribuito a incrementare.
ps:come osano questi parassiti a derubarci del tfr per risanare uno stato che vede aumentare il debito pubblico ogni mese,fregandosene dei cittadini e dei loro problemi?

devis q. Commentatore certificato 14.12.09 01:26| 
 |
Rispondi al commento

io vi invito a puntare gli occhi contro i reponsabili dello sfascio del sistema sociale e dello Stato.

Hanno nomi precisi e sono i custodi degli interessi delle banche:

Draghi
Padoa Schioppa
Prodi
Bini Smaghi
ecc.

praticamente si tratta di tutti coloro che appartengono all'associazione degli "Illuminati".
Voi pensate solo al nano mafioso... ma lui non e il solo responsabile.

Tremonti e solo un avvocato esperto di diritto tributario,un tributarista che per tutta la vita ha aiutato gli industriali della Brianza a portare capitali all'estero per non far loro pagare le tasse.Faceva questo di professione.

Marco P. Commentatore certificato 14.12.09 01:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che come capita spesso,qui si fa del populismo,della demagogia e si ha la memoria corta e si fa disinformazione.E' stato il governo Prodi con la finanziaria del 2006 a prevedere il versamento al bilancio dello stato dei fondi TFR inoptati alla previdenza integrativa delle aziende con piu' di 50 dipendenti,per copertura delle spese e riduzione del deficit...sveglia...basta fare demagogia e disinformazione...Tremonti non ha inventato nulla...ha solo continuato l'opera del governo Prodi.
http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1634744&codiciTestate=1

Roberto A. 14.12.09 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche arrivano addirittura a cambiare i contratti di mutuo!!!!!!!!!!!!1

Le banche possono cambiare il tasso del mutuo!!!!!!!!!

Ti sei indebitato a 20 anni e pensavi che il tasso rimanesse quello fissato all'inizio?
Bene, la banca te lo può modificare in corsa!!!!

Guarda questo articolo


http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/2009/12/mutuo-la-banca-puo-modificare-o-no-il.html

Martino G. Commentatore certificato 14.12.09 01:01| 
 |
Rispondi al commento

SARA' IL QUARTO E IL QUINTO DELLO STIPENDIO

PER CHI L'HA ANCORA

PER GLI ALTRI LO SCUDO PEDONALE

SE CAMMINI PAGHI

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 14.12.09 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo arrivando al CAPOLINEA.....i piu'"SVEGLI" sono scesi prima dal treno impazzito, ..altri guardano con occhi vuoti l' avvicinarsi dell' impatto ,..altri cercano di scendere al volo, ma l' unico effetto che ottengono e' una morte dolorosa e allo stesso tempo veloce, ..altri a cui non interessa nulla stanno seduti a bearsi alla TV con il GF ,l'Isola dei famosi, il calcio, etc. altri cogliono salvarsi ..come si fa' ?

Gino De Pauli 14.12.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori