Condividi


Il 2010 è iniziato a razzo per i morti sul lavoro. Una strage senza soste. Quanto vale la morte di un operaio? Nessuna prima pagina o apertura di telegiornali, nessuna targa cittadina a nome delle vittime.
“(((i))) indymedia Lombardia. Questo conteggio è parziale, chiediamo la vostra collaborazione per aggiornarlo e tenere alta l’attenzione sulle morti sul lavoro.15/1 Chiaramonte Gulfi (Ragusa) Sicilia Orazio Pirrotta, 72 anni annegato – 13/1 Trezzano sul Naviglio-Milano S.S., 78 anni travolto da un mezzo pesante, lavorava per la Maflow – 13/1 Bari Antonio Somaci, 58 anni morto impigliato in un nastro trasportatore, lavorava per la calcestruzzi Beton Impianti – 12/1 Sale-Alessandria Bruno Montixi, 41 anni morto investito da un flusso di gas – 12/1 Sale-Alessandria Ruddi Cariolato, 46 anni morto investito da un flusso di gas – 8/1 Sepino-Campobasso Salvatore Pezzente, 38 anni morto sotto una macchina per macinare il granturco – 8/1 Roma Lazio operaio, 46 anni morto fulminato – 5/1 Piacenza D’Adige-Padova Mirko Mattiolo, 26 anni morto in un incidente stradale – 3 gennaio Rialto-Savona Silvano Brunetto, 61 anni morto schiacciato dal trattore – 3/1 Monigo-Treviso Mauro De Conto, 34 anni morto schiacciato dal muletto – 3/1 Amalfi Salvatore Abate, 44 anni morto schiacciato da un costone di roccia – 2/1 Settimo Milanese-Milano – Antonio Festa, 20 anni morto in un incidente stradale”. Gennaro Giugliano, Napoli