Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Galera in modica quantità


Babbo_Natale_in_carcere.jpg
Pubblico una lettera indirizzata a Gianfranco Fini che descrive una storia di ordinaria follia (leggi il caso dal Manifesto). Lo Stato è spietato con i cittadini comuni... per loro c'è sempre la galera, almeno in modica quantità.
"Egregio Signor Presidente,
ho 56 anni, sono un artigiano, sposato da venticinque anni e felicemente nonno. Ho iniziato la mia vita politica in Lotta Continua e l'ho terminata con il PCI e mai avrei potuto pensare di poter scrivere ad un leader della Destra, ma oggi penso sinceramente che Lei sia la persona più saggia ed equilibrata dell'intero panorama politico. Le scrivo a proposito della legge che porta la Sua firma con quella dell'On. Giovannardi per la repressione contro l'uso delle droghe. Le posso giurare di non aver assunto mai polveri o sostanze chimiche in vita mia, non bevo superalcolici e non fumo sigarette da venticinque anni. Ho educato i miei figli a diffidare e sospettare di chi propone "paradisi artificiali" e mi ritengo una persona consapevole e responsabile, ma la sera, quando ho terminato il mio lavoro, amo fumare quella che viene comunemente chiamata una "cannetta", con mia moglie mentre ci godiamo un poco di relax davanti alla TV e questo in Italia sembra sia un crimine non tollerabile. Mi permetto di inviarLe un resoconto di una vicenda che ha visto protagonisti me e mia moglie solo pochi giorni fa, che ha causato due giorni di detenzione ad ambedue e che poteva creare i presupposti per ulteriori seri problemi. Spero che abbia il tempo per concedere un poco di attenzione al problema, perché con troppa estrema facilità e per equivoci mai chiariti, si rischia di subire dei trattamenti da Santa Inquisizione da parte di chi, preposto a far rispettare la legge, non è in grado di usare il buon senso, e fino ad ora già troppe vittime innocenti hanno pagato per un ingiustificato pregiudizio. La ringrazio anticipatamente, mi ritenga a Sua disposizione. Cordialmente." Giancarlo Cecconi

14 Gen 2010, 23:55 | Scrivi | Commenti (114) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Mia moglie ha la quarta tappa cancro ai polmoni e inizia chemio 6 settembre 2005.She era così piccolo che ho paura che la uccidera '. Quando un mio amico mi ha indirizzato a questo Nathan dottor Kisper che mi ha aiutato con il cancro di mia moglie e la cura completamente, ti prego, aiutami a ringraziarlo, lui è il miglior medico che ha salvato la vita di mia moglie con l'olio di canapa, grazie a lui .

Potete contattarlo attraverso la sua e-mail nathankispermedicalcare@gmail.com

Terrò ringraziandolo perché è Dio ha mandato alla mia vita e mia moglie.

Eduado
In Italia

Jonathan 10.03.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo sono disperato,nel 2007 mi hanno ritirato la patente perchè sono risultato positivo alla cannabis anche se avevo fumato due settimane prima ,dall'ora sono disoccupato e senza soldi e cosi non riesco a riprendere la patente anche perchè devo fare gli esami tossicologici chiaramente pagati di tasca mia.Ora vorrei sapere se è possibile ,se si puo fare qualcosa per uscire da questa situazione anche perchè questi esami vanno avanti per 5 anni non so piu come fare i pochi lavori che sarei riscito a trovare necessitano della patente ,sono veramente nella merda anche perche presto mi pignoreranno la casa visto che non pago neanche piu il mutuo aiutatemi in qualsiasi maniera se è possibile .

Luca 79 Ferro 23.06.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giancarlo,mi spiace per quello che ti è successo,mi sento in dovere però di copiare,per te,quanto scrive l'enciclopedia:il medico in casa,edizione "rizzoli-larousse"riguardo la voce Canapa indiana:L'uso continuato e prolungato di questa sostanza può provocare tossicomania ed è causa di gravi alterazioni dell'orientamento spaziale e temporale e di disordine intellettuale spesso irreversibile. L'intossicazione acuta può avere esito mortale in seguito ad arresto respiratorio di origine bulbare.
Desidero quindi informare te e quanti mi leggono,che il danno dell'uso della cannabis è veramente dannoso. Ho un figlio di 43 anni che ha cominciato a fumarla molto giovane ed è poi è passato ad altre droghe,che ha assunto per circa 10 anni. Ora è assistito da un'equipe medica,perchè e diventato schizofrenico e resterà così per sempre.Lo stato ha il dovere di combattere tutte le droghe,le quali sono la rovina di tante persone e delle loro famiglie.
Quello che mi dispiace è che non faccia prevenzione,tappezzando i muri di manifesti che descrivano tutti i danni di tutti i tipi di droghe,le quali sono TUTTE PESANTI. Aldo

aldo cannavò, genova Commentatore certificato 14.03.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento

A Sandro Giombi: non è che se hai delle pendenze penali non puoi far parte del movimento...semplicemente non puoi farti eleggere, altrimenti addio coerenza! però l'importante è partecipare, no? anche Beppe non si candida perché ha delle pendenze, l'ha detto l'altra sera a Ballarò...

A luca Forcollini: magari la gente smettesse di rilassarsi con le canne e andasse sotto casa dei politici a spaccare tutto!

P.S.:forse drogarsi è diventato un semplice lusso, a qualsiasi livello sociale...ci sono anche studi sociologici sulla commercializzazione dei vari tipi di droghe: hanno perso il loro valore rituale, e adesso sono divenute oggetto di commercio o autoproduzione come qualsiasi altro...se davvero potessi fumare come Castaneda "A scuola dallo stregone" penso che mi piacerebbe...e non mi farebbe male! :-)

Tebana M., pisa Commentatore certificato 24.01.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Premetto che io non ho niente in contrario all'uso della cannabis, anzi ne sono stata attratta e incuriosita per un sacco di tempo...finché non sono riuscita a smettere...perché purtroppo per me era diventata una dipendenza "solo" psicologica; questo era solo un problema soggettivo, non credo che sia un effetto oggettivo della cannabis, bensì derivava da una "questione femminile"...il non saper dire di no, il non avere amore per se stessi, al punto che per essere "nel gruppo" (ed essere amata) ho accettato di (solo) provare alcune droghe e di fumare regolarmente le canne, anche se ingenuamente non ne avevo mai nemmeno sentito parlare prima!!!!! il brutto era che "rilassandomi" non riuscivo più a reagire neanche a stimoli negativi , non ero lucida,e questo, insieme ai problemi che già avevo, mi ha portato alla depressione, agli attacchi di panico e all'anoressia. Per fortuna la mia razionalità non mi ha mai abbandonato e mi sono curata prima che i sintomi diventassero seri, risolvendo anche i problemi emozionali che stavano a monte...ma se avete letto "La scimmia sulla schiena" di Burroughs, lui stesso parla degli effetti collaterali (non indifferenti!) della cannabis...ve lo consiglio...
Purtroppo o per fortuna, adesso che ho imparato a volermi bene, non riesco più a vedere gente che si stona...non riesco più nemmeno a lavorare nei bar come facevo prima, perché non riesco più a vedere gente ubriaca, mi addolora!! ora, a parte la mia ipersensibilità...vi ho parlato di me perché ormai sembra che chi non fuma sia un retrogrado filofascista...mentre io desidererei soltanto che fosse legalizzata la cannabis per aiutare le persone che ne hanno bisogno per la cura di malattie, e per combattere il narcotraffico!!! guardate "Tropa de elite", film brasiliano, per comprendere anche la terribile ipocrisia di tanti fricchettoni...Quindi, per favore, siamo dalla stessa parte, ma cerchiamo di non essere superficiali!!...ciao a tutti:-)

TEBANA MASONI 24.01.10 21:34| 
 |
Rispondi al commento

conta gli incidenti per cannabis....e confrontali a quelli per alcol!!trai le somme...

Salvatore Iannotta 21.01.10 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Io ho una malattia rara per la quale il THC(principio attivo della cannabis)farebbe meno male gegli oppiacei chimici di stato che sono obbligata a prendere ma che ingrassano le industrie farmaceutiche che foraggiano sottobanco...Se il THC venisse sintetizzato in gocce si eviterebbe anche di rischiare di prendere il vizio del fumo ma si sa che anche con quello si foraggia lo stato e nel nostro di ladroni più siamo malati e più ci mangiano sopra con la sanità "pubblica"......CHE SCHIFO!!!!

Paola Bernetti 16.01.10 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Continuo: se ti beccano fumato in macchina , come si fa' a risalire se nella tua canna c'era qualche allucinoggeno , o olio , o altro ?
Forse sbaglio ma non ritengo che alcool e droga leggera si possano mettere su lo stesso piano.
Ha me il classico bicchiere di vino a tavola mi fa' lo stesso effetto di una buona bistecca , la gusto ! con il palato ! la canna ti arriva alla testa !!

de montis Philippe 16.01.10 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve !io non bevo e o smesso di fumare qualche hanno fa'( sigarette, s'intende !!)pero' non riesco a vedere mio padre seduto la sera in salotto che si fuma una canna per rilassarsi o altro. Gli Indiani fumavano per poi parlare ?
Ma gli indiani usavano le frecce !
Se guardiamo gli altri in questo modo , finiamo tutti come Marrazzo che si sputtanava 3000€ a settimana per " rilassarsi"! continua


philippe de montis 16.01.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento

fini con la testa sul collo e le mani in pasta. ora che la nave affonda e il primo a saltare. dove l aveva la testa quando firmava le varie leggi da repubblica delle banane! e non li conosceva i suoi soci? questo e peggio di tutti gli altri non si tratta con i delinquenti e neanche con chi fa il palo elicotteri anche x quello

enrico d., pietra ligure Commentatore certificato 16.01.10 05:23| 
 |
Rispondi al commento

L'ipocrisia della nostra società. Molti si schierano contro la cannetta serale..è un abuso, è una cosa senza senso dicono..ma magari sono le stesse persone che si fanno l'aperitivo ogni sera, o il vino a tavola, o la birretta con l'amico.
Di alcool si muore e la legge è complice!
Di sigarette si muore e la legge è complice!
Di cannabis non è mai morto nessuno.
Davvero pensate che la cannabis è vietata per il nostro bene??
Ma dove vivete?Che state a fare qui se pensate che siamo in un paese che fa leggi giuste per il nostro bene e non per ragioni economiche?
Informatevi su tutto non solo sulla stupida politica.

mb 15.01.10 21:38| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Dubbi sul fatto che l'Italia girasse al contrario non ne avevo più da molto tempo, ma ogni volta che leggo storie del genere mi viene da vomitare.... in Italia se sei un comune cittadino e fumi le canne, sei un tossico e se ti beccano, qualche ora dentro te la fai( e magari mentre sei dentro qualche frustrato ti ammazza pure di botte) ; se bevi 2 birre (ma basta anche un mon chèri) e ti ferma la stradale, piombi in un incubo fatto di multe, sequestro di patente, sequestro di macchina e motorino,avvocati da pagare (per non parlare del fatto che i nostri cari tutori dell'ordine in questi casi ti trattano come se fossi Jack lo squartatore); se un mese non riesci a pagare una bolletta entro la scadenza, le aziende creditrici cominciano a marcarti come Gentile su Maradona nell'86; se vai a puttane sei un mostro.......... però nel nostro fantastico paese se sei un politico o un grosso manager/imprenditore (o il nipote di un imprenditore morto)o un attore famoso e ti fai di cocaina, dopo una settimana sei ospite di buona domenica e del maurizio costanzo show e tutti ti fanno le carezze, se guidi ubriaco, nel palloncino non ci soffi neanche per sbaglio perchè sei un Vip e qualcuno ti chiede anche l'autografo; se evadi il fisco ti fanno lo scudo;se vai con i trans puoi andare a meditare in un monastero ; se corrompi un testimone e svariati giudici,dici falsa testimonianza in un processo,commetti falso in bilancio,paghi 10000€ una escort e avevi lo stalliere(eroe) ergastolano diventi presidente del consiglio.....
Caro Sig. Giancarlo la colpa è sua ha, sbagliato mestiere.

Emilio Gentile, Settimo Milanese Commentatore certificato 15.01.10 21:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Perchè vogliamo parlare di tutte le conseguenze economiche della cosa a favore(ovviamente)dello stato? Analisi,multe,avvocati,spese giudiziarie sono tanti euro,senza contare il fatto che andando in ospedale e/o in tribunale non vai al lavoro e perdi altri soldi(se un lavoro ce l'hai)
Io spesso vado in Olanda...e lì violenza,omicidi e follie,che da noi sono all'ordine del giorno,non esistono;la gente è cortese ed educata perchè sono tutti sereni grazie all'erba. Siamo peggio del proibizionismo!

Fabrizio Puliti 15.01.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento

CIAO,SONO UN ALCOLISTA..QUESTO MI HANNO INSEGNATO IN ALCOLISTI ANONIMI QUANDO NEL LONTANO 2000 MI HANNO SALVATO LA VITA.DOPO 15 ANNI DI BEVUTE IL MIO CORPO ERA DISTRUTTO E LA MIA ANIMA ERA A PEZZI..HO TROVATO QUESTA FAMIGLIA CHE MI HA RIDATO LA VOGLIA DI VIVERE E DI ANDARE AVANTI.LA MIA ESPERIENZA CON L'ALCOL (IL PIU INFIDO DELLE DROGHE) MI HA FATTO FARE COSE IMPENSABILI,TEMERARIE, E FORTUNATAMENTE QUELLO CHE SI E' SEMPRE ROVINATO SONO STATO IO. DA QUALCHE ANNO FACCIO SALTUARIAMENTE QUALCHE CANNETTA,NON SONO DIVENTATO DIPENDENTE, NON HO MAI FATTO CAZZATE E SE FUMO NON GUIDO, PERCHE LA CANNABIS HA UN EFETTO RILASSANTE, E NON TI FA DIVENTARE AGGRESSIVO COME L'ALCOL. CON L'ALCOL HO CONOSCIUTO IL COMA ETILICO, AMICI MIEI CHE SI SONO CURATI CON PSICOFARMACI SONO TUTTORA DIPENDENTI,LA CANNABIS ERA NELLE PIPE DEGLI INDIANI QUANDO DOVEVANO PARLARE, PERCHE CONCENTRAVA E RENDEVA SERENI (E SI EVITAVA LA GUERRA E I MORTI CONSEGUENTI) LA CANNABIS CURA ANCHE L'EPILESSIA, E LA TELEVISIONE SVIZZERA AVEVA FATTO UN PROGRAMMA PER INFORMARE LA GENTE, A BE' MA QUI SIAMO IN ITALIA ANNO 2010....

ride free 15.01.10 20:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

caro amico, passi alla coca.
può reperirne facilmente in parlamento oin c.d.m.
saluti

davide lak (davlak) Commentatore certificato 15.01.10 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Cecconi in questo paese chi si fuma una canna è un delinquente! non lo sa? è chi ha rapporti con la mafia o corrompe giudici che viene considerato una brava persona perseguitata dalla legge!

Ivan R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 20:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

www.phoenixtears.ca
Fa molto rumore la notizia che un signore canadese, abbia riscontrato che l'olio di canapa indiana possa curare tumori e neoplasie allo stadio terminale...Esiste in rete anche un intervista a Veronesi e documenti su sperimentazioni fatte in america tra il '65 ed il '75 che rivelano spariti tumori in cavie da laboratorio grazie a questa semplice piantina...(SPARITI I TUMORI E POI SPARITE ANCHE LE DOCUMENTAZIONI... CAPITO PERCHE' E' COSI' PERICOLOSAMENTE ILLEGALE? DOVE LO METTIAMO IL M E R C A T O D E L C A N C R O ????)

Claudia M., Camporosso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 20:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

rispondo a luca di londra, per avere 200 o 300 gr. da una pianta servono semi selezionati, condizioni ottimali, fortuna e comunque è improbabile chr si arrivi a tale quantità.
le piantine piccole possono essere maschi che vengono buttati perchè notoriamente privi di t.h.c. , quindi delle 10 potevano essercene buone 5 o 6 o anche nessuna.
Anche con le lampade servono all'incirca 4 mesi e non è detto che queste persone coltivassero ciclicamente, cioè potevano farsi i loro 600 0 700 gr. e ripiantare l'anno dopo.
Comunque di marjuana non è mai morto nessuno, anzi io sono dell'idea che abbia diverse proprietà benefiche, ma questo è un altro discorso.
Saluti

Bruno V. 15.01.10 19:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Egregio signor Cecconi,

ma, secondo lei, è proprio indispensabile terminare la giornata fumando una "cannetta".......... In questo sono completamente d'accordo con il commento del sig.Babila C. che più diffusamente di me definisce il suo comportamento.
Secondo me, Lei appartiene a quel gruppo numeroso di ex ultracomunisti che intendevano il comunismo come un paese di Bengodi dove tutto sarebbe stato permesso, droghe comprese.

In fondo siete stati Voi con le Vostre utopie a provocare parte della reazione di massa che ha portato tante persone a votare per gli attuali farabutti che sono alla guida del paese.

Antonio Falvo

Antonio Falvo, Legnano Commentatore certificato 15.01.10 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non POSSONO legalizzare le canne altrimenti la mafia si incazza perche gli levano dei grandi guadagni.
pensateci
max

massimo s., rapallo Commentatore certificato 15.01.10 19:10| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

sembra tutto esagerato. esagerato l'arresto,la detenzione in isolamento,il processo ed esagerate anche il numero di piantine in casa.

mario c. Commentatore certificato 15.01.10 18:49| 
 |
Rispondi al commento

La marijuana per uso personale non sarà più illegale in Argentina.

A stabilirlo è stata la Corte Suprema dello stato sudamericano, che così facendo prova a combattere il traffico di droga controllato dalla criminalità organizzata.

La corte ha stabilito che è incostituzionale perseguire chi faccia un uso privato di marijuana. Già la Colombia e il Messico hanno fatto scelte del genere, mentre Brasile ed Ecuador stanno valutando di adottare provvedimenti simili. Molto "liberal" la motivazione della sentenza:«Ogni adulto è libero di decidere per la sua vita senza l'intervento dello Stato. Lo Stato non può stabilire cosa è morale e cosa non lo è».

Contro la decisione si sono scagliate la Chiesa e le associazioni delle famiglie dei tossicodipendenti, preoccupate che la nuova legge farà aumentare il consumo di droghe, anzichè limitarlo, sulla base di uno studio che ha rivelato come in Argentina l'uso di stupefacenti fra la popolazione dai 12 ai 64 anni sia aumentato al 6 per cento nel 2006 da appena l'1,9 per cento di due anni prima.

Negli Stati Unti nel maggio scorso la California di Arnold Schwarzenegger aveva dichirato di star valutando la possibilità di legalizzare la marijuana e tassarne la coltivazione, il commercio e l'uso, provando così a rimpinguare le casse in sofferenza dell'amministrazione.

http://www.ilsole24ore.com/

simone macchetelodicoaffa, Vorrei andar via dall'italia... Commentatore certificato 15.01.10 18:28| 
 |
Rispondi al commento

sembra tutto semplicemente esagerato. da italietta. esagerato l'arresto per un modico consumatore , esagerato il trattamento in carcere ed il processo ma , dispiace per il signore , sono anche esagerate la quantita' di piante in casa.

mario c. Commentatore certificato 15.01.10 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Premettendo che sono a favore della legalizzazione della canapa e, certamente a favore della coltivazione limitata a fini di uso personale, mi rimane un quesito.
L'articolo parla di un totale di 15 piante(1 in fioritura,2 in crescita 12 germogli)coltivate artificialmente.
Facciamo due conti, una pianta coltivata artificialmente produce in media 200-300 grammi ogni 3 mesi, quindi un totale di 800-1200 grammi all'anno, moltiplica per 12 piante germinanti e hai un totale 10-15Kg circa all'anno.
Io ho fumato per anni abitualmente ogni giorno, anche se ho smesso da un paio d'anni.
Ammettendo che la canna se la facciano grossa e magari se ne facciano 2 invece che 1, il consumo giornaliero sarebbe intorno 2-3 grammi(sono generoso), quindi 700 grammi- 1kg all'anno.
Dove vanno a finire gli altri 9-14Kg,con un valore di mercato di 65-100 mila euro?
Daccordo sulle falle legislative, ma siamo sinceri e non prendiamoci per il culo.

Luca da londra 15.01.10 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e cmq finche ci sara gente che ,come in questo blog,si eleva ad essere superiore continuando a ripeter le stesse cose...e non bisogna fumare che fa male ...e perche a 56 anni si fa le canne....e balle varie
ognuno e' libero di gestire la propria vita come vuole
basta non faccia male ad altri
se e' per quello c'e' gente che si ammazza con le cure per dimagrire in farmacia liberamente vendute
milioni di persone fumano sigarette liberamente vendute ,ben sapendo che porta alla morte
Avete rotto i coglioni...puritani,moralisti e bigotti
poi magari andate a dire messa e confessarvi da un prete pedofilo
ipocriti aprite gli occhi
se avoi non piaciono le canne o altro ,non fatevele e non rompete il cazzo
E ricordate che ai vostri figli la"DROGA " arriva grazie allo stato colluso con la mafia

francesco uscidda (usciomaster), salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 17:20| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

questi signori devono ringraziare la sorella del Sig. Stefano Cucchi.
se non sono stati pestati a morte è stato non per la morte di Stefano, tanto ce ne sono tante che nemmeno si contano, ma per il coraggio della sorella che ha vinto la vergogna e ha preteso la verità
i giornali hanno parlato del sig Stefano Cucchi solo perchè una sorella, o meglio tutta una famiglia, non si è vergognata di un fratello "avanzo di galera", ma ha preteso il diritto alla verità in nome dell'amore che li legava.
solo questo ha messo paura agli aguzzini che non hanno osato alzare le mani su due "delinquenti" fermati per un normale controllo
adesso in carcere si possono bastonare extracomunitari, senzatetto, tossici senza famiglia e neri ...tutta gente che fuori non ha nessuno che li aspetta
" il detenuto si massacra di sotto " diceva un responsabile della sicurezza di un carcere..... ora aggiungerà... "ma informatevi prima se ha parenti coraggiosi"

Paolo M., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che Obama faccia presto a rivedere la legge sul consumo di canapa,la legalizzi
cosi forse dopo dieci anni anche da noi,con comodo
si arrivera' ad una legge seria sulle sostanze
intanto chi subisce queste atrocita deve sperare di non fare la fine di Cucchi
Ma fin che ci sara la solita retorica dei politici che fanno campagne elettorali in tv "noi siamo per la Famiglia,per la sicurezza ,per la salute dei cittadini"
non cambiera' un cazzo

francesco uscidda (usciomaster), salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento

ALTRO SOGGETTO, ALTRO TRATTAMENTO:

Mills, al via il processo a Berlusconi
ma subito rinviato di un mese e mezzo
Udienze sospese fino al 27 febbraio, per il 25 attesa la sentenza della Cassazione
Ghedini: "Nessuna tecnica dilatoria. Abbiamo chiesto noi lo stop alla prescrizione"

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Dell'Utri, respinte istanze legali
Giudici contrari all'improcedibilita'.Sentenza prevista a aprile

ACCELERAZIONE NELLA PDL PER LE LEGGI DI SUA IMPUNITÀ ... ORA DEVONO CORRERE ALTRIMENTI NON SAPRANNO A QUALE EROE DEDICARE LE GRANDI OPERE_TTE

Uno dei tanti 15.01.10 16:22| 
 |
Rispondi al commento

a pergine Valsugana, in provincia di Trento
Coltivava marijuana, ma per le galline
Denunciato un contadino di 82 anni. Il legale: non è un appassionato di droghe, si tratta di una vecchia usanza

TRENTO - Coltivava marijuana nel suo orto, ma era destinata alle galline. Si è difeso così un contadino di 82 anni di Pergine Valsugana (Trento), denunciato e finito sotto processo. La difesa vuole dimostrare che l'anziano non è un appassionato di sostanze stupefacenti e che «coltivava le piante per dare da mangiare alle galline», usando la cannabis sativa (canapa), come si faceva una volta nelle valli trentine, sia come fibra al posto del cotone, sia come antiparassitario biologico, sia come mangime per gli animali da cortile.

DISCIPLINA RIGIDA - Il caso - sottolinea il quotidiano L'Adige che riporta la notizia - è problematico dal punto di vista penale perché vi è una rigida disciplina in materia, che non distingue tra chi coltiva cannabis per usi legati all'assunzione di stupefacenti e chi lo fa per motivi analoghi a quelli del contadino trentino o per scopi scientifici. A denunciare la presenza sospetta della pianta illegale coltivata vicino a insalata e pomodori è stato un vicino, che ha segnalato il caso alla Guardia di Finanza: dopo il sopralluogo il fatto è stato segnalato all'autorità giudiziaria.

http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_15/trento-contadino-coltiva-marijuana-galline_ed8412e2-01b6-11df-866a-00144f02aabe.shtml


Caso Mills, il processo al premier
rinviato al 27 febbraio


TUTTO SULLA VERA STORIA DELLA (NON) CIOCCOLATA!!!

Uno dei tanti 15.01.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento

LA VERA STORIA: PERCHÈ LA MARIJUANA FU

PROIBITAhttp://www.luogocomune.net/site/modules/sections/index.php?op=viewarticle&artid=14

Uno dei tanti 15.01.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,scrivo da Londra, dove abito da 13 anni,sono di Bologna e faccio parte del movimento a 5 stelle. Faccio innanzitutto un complimento a Favia per il suo fantastico contributo a Bologna ( solo complimenti da tutta la gente di Bologna che conosco sia di destra che di sinistra )continua cosi'!!

Propongo una mini manovra finanziaria per la crisi:
-Allineamento degli stipendi parlamentari ai livelli europei, qui in Inghilterra lo stipendio parlamentare e' di 72.000 sterline 80.000 euro all'anno(un terzo di quello italiano)senza la possibilita' di cariche ausiliari o secondo lavoro.
-Riduzione del 30%(minimo) del numero dei parlamentari.(Senza la riforma elettorale basterebbero solo i segretari e sottosegretari visto che si sono eletti 945 persone a piacimento)
-Abolizione del rimborso elettorale ai partiti, gia' abolito con referendum e reintrodotto con il nuovo nominativo presa per il culo.
-Abolizione di tutte le spese parlamentari non connesse con lo svolgimento di funzioni necessarie.Basta elicotteri per le vacanze ed auto blu per le escort etc.
-Riduzione di portaborse e subalterni non strettamente necessari.
-Eliminazione dei fondi statali all'editoria. Anomalia tutta italiana completamente incomprensibile in qualsiasi paese"moderno"

Piu' di due miliardi di euro che non costerebbero una niente al paese.Vogliono fare le riforme che interessano al paese? Eccole qui!
Non si arrenderanno mai, noi neppure!


Luca da Londra 15.01.10 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso capirlo come terapia per una cura, ma a 56 anni ancora le canne per Relax???
E' ora di crescere!

Donato Tobi () Commentatore certificato 15.01.10 14:55| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

con quella merdata di legge giovanardi-fini sono andate in galera una marea di persone.. vi ricordate come hanno creato questa legge? col pretesto del finanziamento delle Olimpiadi Invernali di Torino!! grazie a loro sono nati nuovi criminali...
giovanardi, fini vergognatevi!! il garantismo nell'italia di oggi e' solo per i ricchi!

roberto marlei 15.01.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

intanto Fini e' appena arrivato a Bologna, libreria Ambasciatori per presentare il suo nuovo libro... accompagnato da 9 (nove!) auto blu + 3 della polizia.
ora, sara' una delle piu' alte cariche dello stato, ma per una persona ci possono essere 9 auto blu (per statistica: 3 BMW + 2 Audi + 3 Alfa + 1 Mercedes)
Mah

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basterebbe dare a tutti la possibilità di coltivarla con limiti precisi. In Spagna se non sbaglio c'è l'obbligo di dichiarare le piante alla polizia, e se ne possono coltivare un numero limitato a persona. Questo darebbe una grossa batosta al mercato illegale, e terrebbe il consumo sotto controllo.

mb 15.01.10 14:12| 
 |
Rispondi al commento

LA GOCCIA TRABOCCA DAL VASO, ESPLODE IN MILLE PARTI ANDANDO AD INGROSSARE I RUSCELLI, CHE INGROSSANO I FIUMI CHE ESONDANO TRAVOLGENDO TUTTO QUELLO CHE SI TROVANO DAVANTI, SEMINANDO DISTRUZIONE E MORTE .... ATTENTI POLITICI, FIGLI DELL'ANTICRISTO, STA PER PIOVERE E CON LA PIOGGIA LE GOCCE CHE VI TRAVOLGERANNO .... L'ONDA STA ARRIVANDO!!!

UNA GOCCIA .... UN VOTO!!! ;-&

Uno dei tanti 15.01.10 14:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e Giovanardi aveva bisogno di un caso di arresto di cannabis per dire che la sua legge e'proibizionista e repressiva?
E'una battaglia della quale non puoi farti portatore, ma in America stanno legalizzando la cannabis, o la hanno gia'legalizzata, in molti stati. ti rivolgo dunque la solita "preghiera" che i lettori ti scrivono e che inizia con: "Caro Beppe, dato che a te ascoltano" potresti accennare di questo fatto? In america legalizzano l'erba tassandola. In Italia Angelino Jolie si esalta per una operazione antidroga" a Catania in seguito agli arresti della quale, non sapevano dove mettere i delinquenti ... perche'non avevano posto nelle carceri.
Un saluto

GIorgio Gatti 15.01.10 14:07| 
 |
Rispondi al commento

ma io mi domando perchè con tutte le cose serie di cui si può parlare, si discuta tanto su uno che si fa le canne definendosi "consapevole e responsabile". avrà tutte le ragioni che vuole ma a 56 anni autodefinirsi così dopo essersi drogati è proprio da imbecilli. per favore parliamo di cose più serie tipo il cibo inquinato, le produzioni km 0 e l'elettrosmog nelle case...

luca m. Commentatore certificato 15.01.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ordinaria follia?Et voilá....

Trento, 15 gen. - (Adnkronos) - Il giudice per le indagini preliminari, Carlo Ancona, ha concesso alla difesa un rinvio per dare la possibilita' di dimostrare che l'agricoltore utilizzava la 'cannabis sativa' come fibra al posto del cotone, come antiparassitario biologico e come mangime per le galline, come si faceva una volta nelle valli trentine, scrive il quotidiano.

http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/TrentinoAltoAdige/Trento-anziano-a-processo-per-coltivazione-di-marijuana-E-per-le-galline_4203152006.html

ste prada 15.01.10 13:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
GIANFRANCO FINI NON HA RUISPETTO NEANCHE PER CHI SI VUOL FUMARE IN SANTA PACE UNA SIGARETTA A CASA,CON PROCEDURE DA INWQUISIZIONE DEL 1700 FINI, TI SEI FUMATO IL CERVELLO!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 15.01.10 13:20| 
 |
Rispondi al commento

o si abolisce il proibizionismo oppure si proibiscono superalcolici e sigarette.

volendo si potrebbero vietare anche gli psicofarmaci che questa società usa in abbondanza quando non è il politico o il mafioso e allora usa la cocaina, ormai indispensabile in questo tipo di società berlusconiana.

che la coca sia alla base del processo decisionale odierno lo testimoniano i residui sul 97% delle banconote in circolazione e i 4 kg quotidiani trasportati dalle acque del po e degli altri maggiori corsi d'acqua italiani collegati alle fogne.

un fiume di coicaina dà il coraggio ai criminali di ogni specie, compresi quelli dell'arco parlamentare, per portarsi avanti con decisioni sul nucleare, sul ponte dello stretto, sulle privatizzazioni per gli amici degli amici. zoccole & coca attenuano il senso di inadeguatezza di fronte all'inferno prossimo venturo architettato dal puparo per le prossime generazioni che non vedrà.

un fiume di cocaina che viene equiparato alla modica cannetta del nonno preso dalla sua pace interiore e domestica e portato in gattabuia manco fosse uno dei condannati in via definitiva in parlamento (che invece no, fa le leggi per noi, anzi in questa legislatura ad personame e ad mediasettam per il puparo).

qualcuno mi dimostri che ubriacarsi produca meno danni del farsi canne. la scienza dimostra esattamente il contrario.

il fatto è che il potere cieco e distruttivo non può consentirsi l'iniziativa di chi apre gli occhi sul mondo in cui vive.

chi è stupido resta stupido. ma chi non lo è forse con la cannetta riesce a ritrovare i pezzi del puzzle e la voglia di spiegare anche agli altri l'assurdità crudele del mondo in cui ci è dato essere.

occorre serenità oggi non volontà di potenza.

occorre avviarsi sulla strada
dell'antiproibizionismo per le droghe leggere.

occorre chiarire anche a chi non fuma canne che non c'è paragone fra un pò di fumo e la polverina che i nostri nominati al parlamento inalano per riuscire a fare il loro sporco lavoro!

gennaro esposito 15.01.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento


IN CALIFORNIA LA MARIJUANA SARA' TASSATA E REGOLAMENTATA COME L'ALCOOL

SACRAMENTO, Calif. - January 12 - Today, in a 4 to 3 vote, the California Assembly's Public Safety Committee passed A.B. 390, legislation that would tax and regulate marijuana in a manner similar to alcohol

GRILLO SE LEGGI QUESTI MESSAGGI PUBLICIZZALI FAI UN FAVORE A MOLTE PERSONE.

maro sowclett Commentatore certificato 15.01.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC

“Nella Tuscia c’è un nuovo sito appetibile per il nucleare, nell'area della confluenza del Tevere e del Nera, tra Orte e Magliano Sabina.


Quelli del Lazio sono avvisati ... la regola è se la destra vince le regionali (qualsiasi) la regione conquista una centrale nucleare!!!

Nel 2013 la costruzione del primo impianto nel luogo indicato dalle imprese interessate
Nucleare: ok del governo a criteri
per identificazione siti delle centrali
Soldi per chi ospiterà le centrali. Idv: «Bel regalo di Natale»

«Il Governo ha già in mano l'elenco dei siti, già individuati dall'Enel, dove costruire le centrali nucleari, ma non li rende noti per paura di un boomerang elettorale alle prossime elezioni»

http://www.youtube.com/watch?v=_LA_PnAQONo&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=rvAJ_u3Q0Hw&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=OleNI-vDTw8&feature=related


DOPO NESSUNO SI LAMENTI SE LE COSTRUISCONO SOTTO CASA

NB:
Comunque state in campana che alcuni annunci servono per sviare l'attenzione sui veri siti!!!

Uno dei tanti 15.01.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento

La mia nn è una crociata contro la marjuana ma sulla consapevolezza nel dire semplicemente che l'abuso di marjuana può avere effetti pericolosi.
L'uso della m. è moto utile in medicina soprattutto per il dolore, inoltre mostra buona risposta nella cura delle depressioni.
Guidare sotto l'effetto di marjuana è pericoloso come per l'alcool. Lo stato ti controlla l'alcool ma nn le sostanze e ti vieta di avere marjuana in casa, cioè nn ti controlliamo ma nn devi fartela da solo.....
Gli stati sulle droghe hanno avuto sempre comportamenti ambigui questo è innegabbile.....
L'uso di sostanze come il THC deve sempre essere controllato poichè è leggittimo supporre che in generale nn si abbia interesse a divulgare la verità sulle cose quando ci guadagna qualcuno..... e sopratutto cosa c'è in realta nella roba che si prende e si fuma.

roberto angeloni, tagliacozzo Commentatore certificato 15.01.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

così come al governo in genere non interessa la nostra salute, al governo non interessa chi si occupa di droga. (tossici spacciatori importatori etc. etc.)al governo interessa il mercato.
Il mercato della droga è l'unico vero libero mercato, non controllato da nessuno se non da privati, esentasse, è un mercato che se hai il fegato e la capacità di aggredire rende tantissimo e contanti.
vi sembra poco? se si legalizza qualcosa tutti si darebbero a quella legalizzazione, passerebbero i tumori senza passare da Veronesi.
Quando ero ragazzino gli spacciatori della mia città ti spingevano all'eroina dicendo che in fondo, se devi rubare e meglio rubare un gioiello che una ruota, perchè rende di più.... fatti in vena, godi di più, una canna ti sballa solo un po'.....
l'eroina crea dipendenza fisica, sei COSTRETTO a mercanteggiare, a cercare soldi, se no' stai male
poi i profitti sono esentasse, e con lo scudo fiscale..... diventi ricco in men che non si dica , e pensa che deficienti (noi) non si sa' neanche chi ha riportato i soldi veri in questo paese, abitato da religiosissimi abitanti ma dimenticato da Dio, (abbiamo calderoli , sarà mica un apostolo...)
La dipendenza è sempre psicologica e quando vedi un video poker se ti si accendono gli occhi sei un tossico, ai voglia a dire che non è così, che è diverso, sempre i soldi cercvano di fregarti,
mio figlio 11 anni pensava a fino a qualche tempo fa' che bastava mettere un euro lì per cacciare almeno il dippio. sembrerebbe aver capito, lo spero per lui, ma anche per il mio già disastrato portafogli.
Studiate l'olanda, hanno scelto il male minore, e hanno risolto il problema dell'eroina.
non ci sono quasi più morti per overdose, quelli che ci sono sono stranieri, tedeschi ed italiani sopratutto. parlai con uno di Amsterdam e rimase sconvolto nel sapere che in Italia non era tollerato cannarsi.......
paese che vai ......

giovanni da penne 15.01.10 12:10| 
 |
Rispondi al commento

LIBERALIZZAZIONE DELLE DROGHE LEGGERE UNICA VIA

http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_15/trento-contadino-coltiva-marijuana-galline_ed8412e2-01b6-11df-866a-00144f02aabe.shtml

A PERGINE VALSUGANA, IN PROVINCIA DI TRENTO
Coltivava marijuana, ma per le galline
Denunciato un contadino di 82 anni. Il legale: non è un appassionato di droghe, si tratta di una vecchia usanza

TRENTO - Coltivava marijuana nel suo orto, ma era destinata alle galline. Si è difeso così un contadino di 82 anni di Pergine Valsugana (Trento), denunciato e finito sotto processo. La difesa vuole dimostrare che l'anziano non è un appassionato di sostanze stupefacenti e che «coltivava le piante per dare da mangiare alle galline», usando la cannabis sativa (canapa), come si faceva una volta nelle valli trentine, sia come fibra al posto del cotone, sia come antiparassitario biologico, sia come mangime per gli animali da cortile.

DISCIPLINA RIGIDA - Il caso - sottolinea il quotidiano L'Adige che riporta la notizia - è problematico dal punto di vista penale perché vi è una rigida disciplina in materia, che non distingue tra chi coltiva cannabis per usi legati all'assunzione di stupefacenti e chi lo fa per motivi analoghi a quelli del contadino trentino o per scopi scientifici. A denunciare la presenza sospetta della pianta illegale coltivata vicino a insalata e pomodori è stato un vicino, che ha segnalato il caso alla Guardia di Finanza: dopo il sopralluogo il fatto è stato segnalato all'autorità giudiziaria.

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.10 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Praticamente l'unica cosa che in questo paese, nell'inferno, dell inefficienza, del caos e non aggiungo altro ad una lista infinita, la proverbiale tolleranza ed umanità, che fanno, agli occhi di molti colleghi stranieri, per esempio inglesi, comunque un paese meno soffocante e all'apparenza più umano, con il continuato e prolungato disprezzo dell'altro, manifestato dai leghisti e dallo psicopedonano e la sua claque, ora abbiamo perso anche questo? Come i rosarnesi che si dichiarano non razzisti, ma nella loro stupidità si sono prestati al cambio di manodopera deciso dalla mafia, si sono prestati alla guerra fra poveri, che qualcuno ha voluto, come si è chiaramente visto ieri ad Annozero! Ieri é stata versata tanta acqua sul fuoco, su una china di intolleranza, che in realtà é pronta a scoppiare in ogni angolo di questo infame paese e va dai cittadini alle forze dell'ordine! Se un ex comunista si deve rivolgere a Fini é chiaro che LA SINISTRA italiana é morta da tempo, quello che ne rimane è il pd-l é tutto tranne che di sinistra è solo una cloaca piena di ex democristiani o centristi a cui va bene un po di tutto, maestri dell'inciucio storico, che nessun vantaggio ha veramente portato alla sinistra ed al progressismo! Dopo Berlinguer quello che ne è rimasto e sotto gli occhi di chi vuol vedere! BASTA, NON VOTATE PIU' IL PD-L è tempo per il nuovo viva il Movimento a 5 Stelle!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 15.01.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Sembra,a volte, che l'unico imperativo delle forze dell'ordine sia quello di creare disordine.Mi spiego meglio,le forze dell'ordine sono sempre alla costante ricerca del reato da perseguire con ogni mezzo, meglio se a reprimerlo è nei confronti dei cittadini cd normali: fa più presa e si riconduce "all'ovile" la pecorella disobbediente.Infatti,non c'è proporzione tra l'infranzione sventata e l'eventuale pena,se è un cittadino normale, tuoni e fulmini, se è un cittadino potente o che non ha niente da perdere l'atteggiamento è diverso.Un esempio,un cittadino anziano che girava per le strade con un 50 cc prima dell'imposizione del casco e della assicurazione obbligatoria per i 50 cc,povero senza casa ma solo con la pensione sociale, dopo l'entrata in vigore di queste disposizioni,ritendole vessatorie, continuo' a girare come prima, senza casco e senza assicurazione.Fermato gli venne confiscata la moto e denunciato per direttissima,egli compro' una nuova moto usata e continuo a girare,fermato identico trattamento,per farla breve dopo tre volte considerato, che per lo stato i provvedimenti consequenziali, erano solo un costo, finalmente non lo ferma più nessuno,egli continua a girare per le strade con la quarta moto scassatissima e rumorosissima ma nessuno più lo ferma perchè hanno finalmente capito che costui a 70 anni non ha più niente da perdere perchè non ha niente e quindi si è creato da solo la sua immunità.

IL SICILIANO 15.01.10 11:06| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia era il secondo produttore mondiale di canapa dopo la Russia, ma solo da poco tempo è nuovamente possibile, dopo anni di proibizionismo, coltivare canapa con THC inferiore allo 0,3%...volevo ricordare anche che in italia viene usata la canapa per scopi medici(vedi malati di sclerosi,malati che fanno chemioterapie) ma i pazienti purtroppo devono aspettare mesi per avere i medicinali..possono ordinare una scatola per volta e per ordinare una nuova confezione c'è bisogno che la prima sia finita...non è questo il problema...il problema sta nel fatto che tra l'ordine e la consegna passano dai 3 ai 6 mesi!quindi il paziente che senza la sua medicina soffre è costretto o a rivolgersi al mercato illegale della marijuana(trovanda una marijuana pura all 10%...o a coltivarla in proprio (pura al 100%) o a tornare ai vecchi farmaci convenzionali (dannosi per l'organismo)o infine può decidere di aspettare dai 3 ai 6 mesi senza medicinali(soffrendo....."questo per dire che anche l'aspetto legale della marijuana in Italia è curato benissimo"!!

Salvatore Iannotta 15.01.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Penso che tu, Beppe sei un cretino, per il fatto che pretendi solo persone vergini penalmente nel tuo movimento, ora escludi dalla politica attiva tutti coloro i quali hanno, appunto, anche un solo precedente penale per esser stati beccati a farsi uno spinello, oppure coloro i quali hanno coltivato una piantina di cannabis, pianta della quale sei (a parole) il più convinto super liberalizzatore, ora, tutte queste centinaia di migliaia di sfigati che si sarebbero riconosciuti nel tuo movimento, li hai emarginati, in quanto, penalmente, tu, Beppe Grillo, ci metti sullo stesso piano dei mafiosi corrotti, n' dranghetisti, pusher ed assassini che da anni occupano le istituzioni dell' ex Italia. Complimenti davvero, ragionier Grillo, distinguere i reati, no, eh?

sandro giombi 15.01.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok daccordo fini ha dichiarato che si è fumato qualche spinello....
In questa lettera nn si specifica quale sostanza ci sia nella "cannetta" il che è rilevante perchè si può fumare di tutto crack, ashish e svariate droge pesanti che nn sto qui ad elencare compresi gli allucinoggeni........
Diamo per scontato che si parli di maurjuana.
Direi che nn so se sia etico o meno impedire a qualcuno di fumare sostanze psicotrope, quello che però qui vorrei smontare è il falso mito delle droghe leggere. Questo nn perchè io sia un bacchettone teodem, anche io ho fumato quale spinello da ragazzo come il nostro presidente, però ho letto gli effetti della dipendenza da marjuana e le storie della gente che lotta per uscirne.
Sono storie tristissime di gente che nn riesce più a controllare la salivazione, che vive in stati di anedonia lancinanti con una completa dipendenza da pscicofarmaci che tengono a bada le crisi di astinenza, persone che vivono in case di cura...... basta vedere un pò di letteratura americana sull'argomento.
La droga è droga e chi la usa sa i pericoli che corre e deve essere consapevole che arrivati ad un certo punto nn sarà più in grado di controllare le proprie azioni....... un "giochetto" che può essere vita natural durante.

roberto angeloni, tagliacozzo Commentatore certificato 15.01.10 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sconcertante.
quelli tirano coca, vanno a trans e prostitute, fanno eliminare testimoni scomodi, e continuano nella loro opera nefanda di distruzione del paese.
Lo stanno spolpando.
Percependo stipendi scandalosamente elevati, frutto dei nostri sacrifici chiamati TASSE.
Togliamo loro le nostre TASSE, e vedrete quanto ci impiegheranno a decollare verso la Tunisia.

Paul R., Padova Commentatore certificato 15.01.10 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Babila C
ma te ti fai veramente di crack ma lol...ma quando scrivi leggi?ma si rende conto di quello che ha scritto per 2 canne...e da rinchiudere a vita? ma lei e con le rotelle giuste? ma se siamo comandati da persone che fanno festini privati con veline e droga a fiume e parlo di cocaina mica bau bau micio micio!!!! e lei si permette di buttare fango su una persona onesta che sicuramente paga le tasse all'incontrario di lei ,almeno da quello che ha scritto me sembra na persona frustata in poche parole un poveraccio!!!e giusto rispettar le opinioni degli altri ..ma la sua nn la posso rispettare perche se permesso di buttare fango su una persona che per 2 canne sta a passare l'inferno...e poi politici collusi con la mafia che tirano coca lei dico LEI non se permesso di dire nulla SI VERGOGNI!!

andrea di cata 15.01.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono esterefatto dalla maggior parte dei commenti pubblicati su questo minipost...

Luca A. e Babila C. in particolar modo esprimono un'aggressività allucinante.

Ma vi rendete conto che coltivare e fumare marijuana a casa propria, senza venderla né comprarla, è una normalissima attività privata in cui nessuno dovrebbe mettere becco. Anzi meritoria, perché contrasta il lucrosissimo business mafioso alimentato da un anacronistico proibizionismo.

Con la vostra logica bisognerebbe mettere in galera chiunque pratichi sesso senza preservativo in quanto untore di aids. Con l'aggravante di un terzo della pena per il sesso anale non protetto perché maggiormente a rischio di contagio...

L'integralismo e l'ottusità moralistica sono un flagello ben più grave delle droghe in generale. Figuriamoci della marijuana.

In Italia ci sono milioni di utilizzatori che se non fossero così rilassati grazie a una cannetta sarebbero sotto casa dei succitati Savonarola ad aspettarli con il forcone in mano per fargli pagare in prima persona l'enorme danno alla convivenza civile che il loro atteggiamento prevaricatore e fascistoide provoca alla nostra già compromessa cultura del vivere civilmente uno accanto all'altro.

Riflettete gente, riflettete, e smettetela di farvi abbindolare dalla propaganda...

Luca Forcolini 15.01.10 09:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ una vergogna!!!!!
cittadini onesti perseguitati ,solo per il fatto di essere “semplici cittadini”………che poi l’erba sia fuorilegge questo è un retaggio del passato dovuto al PROIBIZIONISMO……
io non fumo ma conosco moltissime persone che lo fanno con le stesse modalità dei nostri amici e sono persone NORMALISSIME, RISPETTABILISSIME E SOPRATUTTO ONESTE!!!!!!!
Poi basta fare un giro su internet per capire che la marijuana è quasi una pianta MIRACOLOSA in moltissime applicazioni:Combustibile ecologico,sia in pellet che liquido,Fibre tessile eccellente,addirittura si sta scoprendo che ha effetti ANTITUMORALI POTENTISSIMI ,DA QUI SI CAPISCE IL PERCHE’ LE LOBBY(petrolieri in primis…ed ora le farmaceutiche)abbiano sempre represso questa pianta……grazie ai governi collusi(leggi repressive)……..L’OLANDA E’ L’ECCEZZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA…….seconodo voi sono stupidi gli Olandesi????…..secondo me sono solo più informati che collusi……

Fuck the TROLLS Commentatore certificato 15.01.10 09:36| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

@Babila C.

Secondo me a quell'ora è meglio se dorme anzichè scrivere boiate di quel tipo.
Primo: in uno stato dove la maggior parte dei politici fa uso di sostanze ben più pericolose di quelle contenute in una canna una legge del genere è semplicemente assurda. E la sarebbe anche in uno stato con una classe politica "sana".
Secondo: posso capire che nel 2010 ci siano ancora persone come lei che non capiscono che il rischio di passare a sostanze più pesanti per chi fuma canne è dovuto solo al fatto che è illegale. Chi vende fumo ha più margine vendendo eroina o crack e propone quelle schifezze, se la mariuana fosse legalizzata questo non accadrebbe. Ma questo lo posso capire. Quello che veramente mette ilarità è il fatto che lei pensa che chi fuma canne venga abbindolato dalle brigate rosse o dal PCI. Per il PCI la informo che non esiste più. E le brigate rosse....se fosse come dice lei a quest'ora le brigate rosse conterebbero almeno 20 milioni di militanti.
E poi come si permette di dire che il sig. Cecconi non arriva a fine mese? Che spende i soldi per la partita di calcio o per l'ennesimo cellulare? Credo che sia lei a far parte di quella massa di pecoroni che abboccano a tutto quello che dice la TV (che Dio la maledica). Naviga in internet? Presumo di si, visto che è in grado di rispondere ad un post, quindi si informi VERAMENTE prima di scrivere.
Saluti
P.S.: Sarebbe anche buona norma, quando si risponde, mettere il proprio nome per esteso anzichè restare nell'anonimato codardo.

Davide De Marchi 15.01.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Dura lex sed lex. Mi dispiace ma se non si puo coltivare comprare fumare marjuana o affini non si po. Senza scuse senza " eh ma io non faccio male a nessuno".
No tu fai male a te stesso in primis, e poi che cosa ci fai con 12 piante??? Dico 12 piante.
Ma va va...per favore. E sarebbe per uso personale??? Convinci il giudice o emigra in olanda

Luca A. Commentatore certificato 15.01.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro signor Cecconi, ella appartiene alla peggiore categoria di drogati che si possa immaginare, quelli che perdonano tutto a se stessi e chiamano "buon senso" la loro conclamata stupidità. Sono le persone come lei facilamente abbindolabili da brigate rosse, PCI ed altri spacciatori di droghe che costituiscono il maggior pericolo per la società. Quelli come lei dovrebbero essere condannati al carcere preventivo, tolti dalla società, cancellati dall'anagrafe. Sono gli imbecilli del suo tipo, quelli che stentano ad arrivare alla fine del mese ma che trovano sempre i soldi per la cannetta o per la partita di calcio o per il terzo o quarto cellulare che rovinano il nostro paese. Lei è un miserabile.

Babila C. Commentatore certificato 15.01.10 05:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...comunque ha fatto bene a non scrivere a un "leader" (c'è?) del centrosinistra.

andrea vagnoni milano, milano Commentatore certificato 15.01.10 04:02| 
 |
Rispondi al commento

Ecco e nuove droghe lrgali e pubblicizzate su certi giornai:

http://www.ilgiornale.it/poker/poker_club_lottomatica_da_via_cash_for_fun/13-01-2010/articolo-id=413540-page=0-comments=1

ps. Sono moto adatte agli anziani

andrea vagnoni milano, milano Commentatore certificato 15.01.10 03:51| 
 |
Rispondi al commento

La vera storia della Marijuana (Canapa):

http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Flash&d_op=getit&id=11612


Letti i vostri commenti, ve la suggerisco caldamente.

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 15.01.10 03:43| 
 |
Rispondi al commento

visto che tutte le droghe fanno male, piu' o meno male, io penso che sarebbe semplicemente meglio non fumare e che dovrebbe far piu' paura la malattia che la galera. Idem per sigarette, alcolici, ecc.

Nel caso specifico, visto che questi coltivavano la roba(ccia) in proprio e che non pare la vendessero o regalassero (almeno non lo dicono) mi sembra veramente assurdo portarli dentro.

antonio pennino 15.01.10 03:14| 
 |
Rispondi al commento

la legge giovanardi-fini non ha alcun senso,per il solo fatto di mettere sullo stesso piano droghe leggere e pesanti.non ci vuole un genio per capire che una canna non la puoi paragonare alla cocaina.se vogliamo essere onesti,andare in prigione per aver coltivato una piantina marijuana è ridicolo.........................

devis q. Commentatore certificato 15.01.10 02:06| 
 |
Rispondi al commento

La Mussolini questa sera da Santoro ha detto, rispondendo al giornalista Gatti: "..e oggi in galera non ci va più nessuno".
Nessuno di quelli che dovrebbero andarci! Ma dove vive, dove vive!?!

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 15.01.10 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viviamo in un paese di folli, a qualcun altro e' andata molto peggio!

Renzo S., padova Commentatore certificato 15.01.10 01:26| 
 |
Rispondi al commento

E' oramai chiaro che all'interno dello Stato ci sono dei funzionari corrotti che hanno legami con la criminalità organizzata e che cercano in tutti i modi di punire durissimamente le droghe fai da te e i produttori casalinghi e contrariamente sono molto morbidi con le multinazionali della droga.


E' chiaro che non è tanto la legge in se e neppure la buona fede di Fini o di altri politici nel definire tutte le droghe pericolose quanto l'applicazione della legge stessa da parte dei funzionari corrotti.


Se la legge dovrà essere modificata o migliorata è proprio in quel senso perché non è possibile che un contadino che si coltiva una piantina di canapa indiana per uso personale o per regalarla a parenti e amici sia cosiderato alla stregua (sulla carta uguale ma in vero peggio) di un narcotrafficante Boss di qualche organizzazione mutinaionale.

Ricordo a tutti che l leggi giuste devono prevedere un grado di proporzionalità nella pena.


Io penso che per il signore artigiano e la moglie sarebbe bastata una multa di 200 euro senza fermo di polizia.


Dopo una decina di multe da 200 euro allora si potrebbe vedere di passare a qualcosa di veramente duro.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 15.01.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori