Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il voto a punti


Il mausoleo di Arcore
(2:20)
mausoleo_Arcore.jpg

Il Paese sta invecchiando e questa non è una novità. Il vertice del Paese è un gerontocomio e anche questa non è una novità. Presidente della Repubblica (85), presidente del Consiglio (74) e segretario alla presidenza del Consiglio Letta (75) insieme fanno una buona casa di riposo. Sono anziani proiettati verso l'eternità politica, termineranno il mandato con 90 o 80 anni sul groppone. Sono i rappresentanti di chi ha tutto da perdere, soldi, case, pensioni medio alte. Coetanei e garanti dei capelli bianchi in continua crescita demografica. I giovani, coloro che invece non hanno niente da perdere, quelli che una volta si diceva: "hanno una vita davanti" non hanno rappresentanti. L'opposizione è finta giovane, la Bonino, Veltroni, Bersani sono cariatidi della politica. Gente invecchiata sul luogo di lavoro (si fa per dire). Il futuro è gestito da politici che non lo vedranno mai (e quindi se ne fregano), votati da chi protegge il suo effimero presente. Propongo il voto a punti, in tre scaglioni: dai 18 anni ai 45 vale 2 punti, dai 46 ai 65 vale 1 e da 66 anni vale 0. I vecchi tornerebbero a fare i vecchi e a occuparsi dei nipotini e si inizierebbe a ragionare di futuro.
In Italia il confronto sociale non è tra classi, ma tra generazioni. La generazione con il culo coperto e la pensione garantita, spesso dal'età di 50 anni, e quella dei ragazzi a 800 euro lordi al mese, i più fortunati. La generazione politica collusa con le mafie, la massoneria, il clero e gli intrallazzi locali e la generazione senza partiti, senza voce, senza giornali, senza televisioni, senza lavoro che si è formata su Internet negli ultimi 5/10 anni. I vecchi del nucleare, degli inceneritori, della TAV, dei parcheggi, del cemento e dei danèe e i giovani delle rinnovabili, delle merci a chilometri zero e dell'informazione libera. La politica si dice è un'attività importante, complessa, difficile. e' quindi opportuno vietarla a chiunque abbia compiuto i 65 anni, dopo una certa età ci si indebolisce, qualche volta si rincoglionisce. Non si può affidare il destino della Nazione a chi non è adatto ad affrontare la maggior parte delle attività umane, anche le più umili. L'età deve diventare un'aggravante soprattutto per le alte cariche, dalla presidenza della Repubblica alla Corte di Cassazione al CSM. Guardateli, sembrano mummie uscite dai sarcofaghi. L'anziano ha diritto a un periodo di riposo, prima di quello eterno, e i giovani a non averlo tra i coglioni per tutta la vita.

 Iscriviti al MoVimento 5 Stelle
Nome: Cognome:

Copia il codice HTML e incollalo nel tuo sito web
E' disponibile DemoCRAZYa2009, diario politico di un anno italiano, di Marco Travaglio. Acquista la tua copia.

13 Gen 2010, 19:25 | Scrivi | Commenti (442) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

E' una proposta terrificante, oscena e incomprensibile. Non ha firma e quindi presumo che sia stato scritto dal titolare del blog
o che comunque esprime il suo pensiero o almeno ne condivide il contenuto.
Ad oggi Grillo ha 66 anni ed è il capo politico nonché proprietario del logo del m5s anche se continua a ripetere che nel m5s non ci sono leaders e che siamo tutti uguali.
Ah benedetta coerenza!! Suggerisco una rettificata con scuse alle persone che sono state offese.

Carmine Diletto 16.10.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento

sono un sostenitore del Movimento ma questa mi sembra la piu' grande boiata che mente umana potesse concepire.

Gli anziani vanno informati, non esclusi o relegati a un ruolo di serie B.

Sono sempre e solo i media, il problema, es e' quello che va combattuto.

Mi auguro che oscenita' del genere non vengano mai piu' in mente a nessuno

Inca Tsato 09.06.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Primo, è un post di 4 anni fa; non eravamo al governo, e grillo non c'è tutt'ora. Secondo, andate a rivedere quello che hanno detto gli altri partiti anni fa (vari fiscal compact ecc...); fosse per loro non farebbero più votare per governare... Ops ma l'hanno già fatto! Per 3 volte! Ahahahaha ridicoli, troll ridicoli! Uno che non è al governo può dire e proporre ciò che vuole; grillo non è il massimo ma non voto m5s per lui, ma per la gente concreta che ha messo dentro! Saluti!

Ivan 23.05.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Che poi a ben vedere Beppe a 65 anni! Ma allora siamo d'accordo! Gli anziani si rincoglioniscono! Fuori dalla politica!! :D

Stocatto Kevivoto 22.05.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Uno vale uno, ma solo dai 46 ai 65 anni! xD

Stocatto Kevivoto 22.05.14 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo alla Mussolini riguardo a quello che dice Grillo sugli over 65 anni.
Grillo dice quello che dicono gli altri da molto tempo, solo che lo dice in modo cruento, come al suo solito.
Un esempio:
Nessuno si è mai scandalizzato sugli esodati, persone over 55 anni a cui è stato detto "andate a casa e lasciate il posto ai giovani".
Nessuno si è mai scandalizzato su quello che ha detto in questi tempi Renzi riguardo alla rottamazione, i vecchi devono tornare a casa e lasciare il posto ai giovani.
Piacerebbe anche a me che Napolitano, Prodi, Dalema e tanti altri stessero a casa per lasciare il posto ai giovani.....

Mauro B. Commentatore certificato 22.05.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la mania di grandezza ha fatto le sue vittime.
Scrivere un post cosi' significa..... essere poveri di mente e di argomenti.
Fino a ieri dicevo..vinciamo noi..oggi dico...voglio perdere.
Delusione completa.
Non sei un elettore di serie A..caro beppe..sei un mitomane e prossimo alla soglia degli anni che tu critichi. Forse becchi ti ha fatto il lavaggio del cervello.
Insomma..vergognati...e tanto

carlo p. Commentatore certificato 22.05.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' questa la tua semplificazione Grillo? Vedi, a volte un linguaggio troppo semplice dice cazzate, la vita è molto più complessa di così, e per entrarci dentro il linguaggio deve adattarsi ad essere un po' più tortuoso.

Renzo Bossi - Mara Carfagna - Michela Brambilla - Angelino Alfano - Geronimo La Russa - ...

Sandro Pertini - Rita Levi Montalcini - Margherita Hack - Mahatma Gandhi - Nilde Iotti - ...

barbara biancheri 14.10.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno che sta dalla parte di Beppe Grillo.
Ma... mi sento di dirgli questo:

Se devo scegliere tra la Rita Levi Montalcini e il Trota, non ho dubbi.

Buona giovantu', amici, ...e cercate di invecchiare bene! :)

Michele Lecchi 13.10.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ineccepibile !
Legge dello stato con data retroattiva !!

roby b., Trieste Commentatore certificato 12.10.10 07:24| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo,se mi posso permettere o signor grillo,abbiamo gli stessi pensieri,soprattutto in 2 punti:io lavoro in un cantiere navale,mi levo la vita tutti i giorni x il mio stipendio che arriva quasi a mille euro al mese,mentre questi parlamentari che sono tanti,non fanno niente per noi,e guadagnano x dieci volte quello che guadagno io,non solo si costruiscono ville,regge come quel nano di arcore,ma si finanziano i loro vizzi che sono tanti con i soldi dei cittadini.poi può essere che non ce modo per mandarli tutti a casa,e di creare una nuova politica composta da giovani under 40 e non di essere comandati da vecchi marpioni over 80,senatori a vita,presidenti,governatori,sindaci tutti pronti a rubare il prossimo.quello che m domando io e semplice ma non trovo risposta,siamo in democrazia o aristocrazia,booo so solo che con tutti i soldi che si rubano,xke praticamente e rubare,si potrebbe anche far crescere l italia,finanziando nuove imprese,per la disoccupazione che ci sta mangiando vivi,aiutando le famiglie piu bisognose che rischiano davvero di muorire di fame.perche se i parlamentari percepisserono uno stipendio come un operaio,di 1200 euro sai cosa succederebbe?nessuno farebbe piu politica aah...................credimi e cosi.

giovanni mancarella 22.01.10 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Non servirà neppure questo. Nel mio comune è appena stato eletto sindaco un trentenne, ma le prime mosse hanno fatto subito capire che le direttive vengono dall'alto. probabilmente ci metteranno una nuova centrale nucleare. E con i milioni di euro avuti come indennizzo di quella vecchia non si è minimamente parlato di sistemare la questione spazzatura. Gia, purtroppo quì, un comune dell'"italia" del nord'ovest, buttiamo ancora l'umido assieme al resto, con buona pace di tutti. Per la spartizione dei milioni di euro si studiano sistemi già collaudati al sud, con donazioni dei medesimi ad associazioni create ad hoc. Il sindaco trentenne non cambierà nulla, come daltronde succede nel resto d'"italia". Questo è il paese dove i bambini vengono sbranati dai cani, ma non interessa a nessuno. Caro italiota fai abbastanza schifo ma neanche te ne rendi conto. 2 o 3 punti non fa nessuna differenza. Saluti

sandro c., altrove Commentatore certificato 19.01.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Riflettevo ieri, come faccio spesso la sera prima di dormire, su come mai le situazioni vadano in un certo modo e non in un'altro, quando a un certo punto, mi sono tornate in mente le parole che un giorno ascoltai alla tele non ricordo bene da chi.Questo stava dicendo che, in questo particolare momento storico, lo scontro più decisivo, quello che può far davvero cambiare le cose, non è tra ricchi e poveri,tra razze diverse,tra nord e sud o tra religioni, ma tra generazioni. Mai nella storia umana si era creata una simile condizione; una generazione che sopravvive cosi a lungo. Riflettendo al riguardo, solitamebnte siamo portati ad apprezzare questo fatto, in quanto anche noi dovremmo usufruire di questa nuova prospettiva. Ma valutandone gli effetti globalmente,ci accorgiamo che nel caso italico, questa situazione ha determinato la prosecuzione di un pensiero di sviluppo,che ormai ha dimostrato tutti i propi limiti. Questa cianfrusaglia d'uomini continua ad avere il vero potere decisionale in questa specie d'italia, determinandone le linee direttive. Specie d'italia proprio perchè, l'italia intesa come un'unica nazione non esiste, e questa è un'altra storia. Purtroppo va avanti solo chi si adegua a questo andazzo e molti della nostra generazione non si sono fatti pregare due volte. Non vedo troppa differenza tra noi e loro.Nel mio comune il sindaco avrà si e no 30 anni, ma le prime mosse ci hanno fatto subito capire che il copione è sempre lo stesso. Le decisioni le prendono altri. Se non si cambia il sistema vigente non cambierà nulla. Saluti

sandro c., altrove Commentatore certificato 19.01.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento

...Viviamo in un paese che vuol riabilitare Craxi e la sua "politica"... Vogliono intitolargli una strada o un parco a Milano, nascondendo il marcio che lui ha creato e che a partire da prima della mia generazione, tutti stiamo pagando, come ad esempio il debito pubblico che in 12 anni circa (dall'80 al '92) in cui il "Sig." Craxi era protagonista della nostra politica è triplicato, grazie alle opere pubbliche intrise di mazzette, all'IRI, alle tangenti per favorire quelli che oggi vogliono riabilitarlo... Ma non bastano poche righe per ricordare tutto... Italiani "brava gente", che per i nostri "politicanti" vuol dire solo "sprovveduti", che vagano nell'ignoranza imposta dai loro mezzi di informazione, gente che guarda trasmissioni di infimo livello, Telegiornali falsi e pilotati, senza accorsene e che dimentica presto... ma non tutti hanno la memoria corta!!! Che Dio aiuti a salvare il nostro Paese... a salvare i nostri figli...
Rio

R io 19.01.10 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, Michelangelo era molto anziano quando dipinse il Giudizio Universale.
Giuseppe Verdi concluse il Falstaff a 80 anni e i Pezzi sacri a 85.
Alfred Hitchcock, Charlie Chaplin, Akira Kurosawa, hanno creato capolavori del cinema in età senile.
Numerosi altri esempi si trovano in ogni campo intellettuale: nell'architettura (Frank Lloyd Wright), nella letteratura (Manzoni, Marquez), nella filosofia (Voltaire, Russel), nella scienza (Dulbecco, Montalcini, Einstein) nella religione (Giovanni Paolo II, Dalai Lama) e naturalmente nella politica (Gandhi, Mandela).
Una persona anziana è uno scrigno che racchiude un enorme tesoro, la sua esperienza. Il Giudizio Universale non sarebbe stato dipinto se Michelangelo fosse stato "mandato in pensione" per lasciare il posto ad un artista più giovane.

Andrea Gaggioli 18.01.10 22:13| 
 |
Rispondi al commento

forza beppe . ti sono rimasti solo 3 anni di politica.

mario c. Commentatore certificato 18.01.10 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una provocazione "con le palle", mica le cazzate sparate senza vergogna dal mini-stro brunettolo...

Luca Coppa 18.01.10 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto questo tuo intervento non ho potuto fare a meno di iscrivermi al Movimento, spero che altri seguano il mio esempio; Farò il possibile per diffondere questo post perchè lo ritengo davvero "illuminante"!

massimo arici 16.01.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Un sistema di voto che, secondo me, sarebbe interessante per dare più forza politica a chi non ce l'ha, cioè a i minorenni che sono i più deboli e sui quali si ripercuoteranno le scelte di oggi, sarebbe quello di dare un voto ad ognuno dei minori, che potrà essere espresso da chi ne ha la potestà, cioè da un genitore (preferibilmente la madre).
BEPPE, valuta questa PROPOSTA!

Matteo Baraldi 16.01.10 12:31| 
 |
Rispondi al commento

puttanata qualunquista! ci sono anziani che hanno uno spirito, una grinta, un'integrità morale che farebbe tanto bene al nostro paese. e giovani rincoglioniti dai vari GF che dovrebbero andarci loro in pensione.
Di persone come Ingrao, Pannella e Bonino, Giovanni Sartori, nonostante i loro molti errori, ce ne vorrebbero!
questa, caro Beppe, proprio non la condivido

luigi cogorno 15.01.10 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il pensionamento per tutti a 65anni (pensione sociale uguale per tutti), il privato che non ritira la pensione può continuare a lavorare.
Nessuno può continuare invece dopo tale età nel pubblico impiego (compresi magistrati, prefetti) e in tutte le cariche pubbliche al raggiungimento di tale età si decade dall'incarico che passa al primo non eletto. Non si può essere eletto a carica pubblica dopo il 65° anno.
ciao a tutti
paolo

paolo de gregorio Commentatore certificato 15.01.10 12:20| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo sul limite d'età (65 anni) per andare in pensione tutti, senza eccezione alcuna. Nessuna carica pubblica può essere esercitata al raggiungimento di tale età, compresi magistrati, prefetti, eletti che al compimento di tale età devono essere sostituiti dai primi non eletti)
Non sono d'accordo sul voto a punti.

paolo de gregorio Commentatore certificato 15.01.10 12:08| 
 |
Rispondi al commento

E qualche puttana industriale e qualche ladrone
bancario vorrebbero aumentare pure l'età pensionabile !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

basilio grabotti 15.01.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Tutto deja vue. I sessantottini, D'Alema in testa, dicevano esattamente le stesse cose, facevano le stesse cose anche se allora non c'era internet e come sono finiti? Hanno conquistato la cadrega e non la mollano più facendo molto peggio di coloro che allora contestavano. I "vecchi" onesti sono stati messi da parte e sono rimasti solo i farabuttelli che adesso hanno la cadrega, Di Pietro in testa. Ora ci si vuole far credere che i 5 stalle sono innovativi. Cari 5 stalle siete nati vecchi! Tutto quello che dite e fate si è già visto non una ma 1000 volte e finirà come sempre, quando avrete la cadrega, se mai la avrete, non la mollerete più. Ma andee a scua ul mar!

Babila C. Commentatore certificato 14.01.10 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E il sabotaggio dei ripetitori Tv?
E la faccia di Berlusconi improvvisamente oscurata? Capolavoro.


a.g. 14.01.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che non si capiscano i paradossi di Beppe?
..2 voti..(dai 18 ai 45)
...1 voto..(dai 46 ai 65)
..0 voti (dai 65 in poi)....è logico che si tratta di una provocazione,ma è innegabile che i 4/5 loschi personaggi che tirano i fili in italia siano vecchi con TUTTO DA PERDERE.

questa invece non è una provocazione:
-se gli italiani umani mortali devono lavorare 40 anni per (forse) avere la (misera) pensione,un politico che dopo 31 mesi da parlamentare vi accede,non dovrebbe essere 'invitato' ad andarci.......in pensione?

andrea h., verona Commentatore certificato 14.01.10 18:32| 
 |
Rispondi al commento

CHE TRIO: D'ALEMUSCONI, BERSACONI E VIOLANTUSCONI,POVERI ELETTORI DELLA PSEUDO SINISTRA PD.........

al capolinea (passator), roma Commentatore certificato 14.01.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento

In teoria tutti i cittadini dovrebbero essere uguali, sia che siano giovani che anziani, cosa che in Italia assolutamente non è.
Ma non è il caso di arrivare all'eccesso opposto.
Come c'è la pensione per un lavoratore dovrebbe esserci anche per un politico.
Se non 65, il limite massimo non dovrebbe in alcun caso superare i 70 anni.
Basterebbe rendere ineleggibili coloro che hanno compiuto i 66 o 67 anni, con un mandato di 5 anni, nessun deputato o senatore supererebbe la soglia dei 70-71.
E come si dovrebbe prevedere una quota rosa, si dovrebbe fare anche una quota di giovani nelle liste elettorali.
Ma in un paese in cui si vota per la lista e la maggior parte dei pratiti privilegia condannati in via definitiva, nepotismo e servilismo, c'è poco se non nulla da sperare.

Però è sbagliato identificare il vecchio a partire dalla generazione dei cinquntenni come lascia intendere Beppè, lui stesso è sulla sessantina (ed è più giovane di un sacco di ventenni di oggi), e sono migliaia i cinqantenni che stanno facendo i conti con precariato pensioni ridicole e masticano la tecnologia (internet pc etc etc) come e emeglio di un giovane etc etc.

Non è sull'anagrafe ma sulla cultura, l'impegno e l'onestà (in una parola meritocrazia) che si dovrebbe cercare di costruire qualcosa di positivo.
Va ricordato che nelle generazioni di giovani ci sono migliaia di persone che passa il tempo a bighellonare senza fare nulla, seguire programmi tv spazzatura reality etc ed inseguire mode usi e costumi aberranti importati dagli USA. Rifuggendo dalla realtà con droga alcool e musica stordente.
Non sono certo costoro che possono "salvare il mondo nè cambiarlo".
Insomma si può essere cariatidi a 20 anni e combattivi a 60. Ma oltre i 70 non si dovrebbe andare.

aldo p., Milano Commentatore certificato 14.01.10 16:47| 
 |
Rispondi al commento

sancho,

LO SO CHE SEI UN PENSIONATO.

P.S. non pensavo ci fossero tanti vecchi che scrivono sul sito di Grillo. Evidentemente hanno più tempo libero...

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 14.01.10 16:20| 
 |
Rispondi al commento

☭ L'Itaglia, di questo ha bisogno ☭

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 14.01.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento

"Propongo il voto a punti, in tre scaglioni: dai 18 anni ai 45 vale 2 punti, dai 46 ai 65 vale 1 e da 66 anni vale 0. I vecchi tornerebbero a fare i vecchi e a occuparsi dei nipotini e si inizierebbe a ragionare di futuro."

Semplicemente geniale

Maurizio Stella, Parigi Commentatore certificato 14.01.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
la mia è solo un'opinione personale, ma prima di andarmene definitivamente, te la voglio esprimere, anche se so benissimo che non la leggerai.
Secondo me, questa è la seconda grande cavolata che posti (dico cavolata perché ho 70 anni, se fossi giovane direi diversamente, ma la sostanza è la stessa). La prima fu quando suggeristi, anzi urlasti, di non andare a votare: i risultati si sono visti. (Io andai e votai Di Pietro, che ora tu appoggi).
Condivido molte delle tue idee, perciò mi sono iscritta subito al Movimento 5 stelle, perché è vero che io non ho futuro, ma vorrei lasciare un'Italia migliore ai miei figli e ai miei nipoti, che rappresentano il MIO FUTURO...
Ora però non mi resta che disiscrivermi, dato che il mio voto conterebbe 0.
Cordialmente
sil lan
(questo era il mio nik da anni, se non me l'avessero abusivamente tolto, va a sapere perché...)

silvia l. Commentatore certificato 14.01.10 14:37| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma a Tartagla, quando era ragazzino, perche' non lo hanno portato da un logopedista? Puo' darsi che adesso non tartagliava piu'....e non tirava statuette....o no?

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 14.01.10 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più il passato ci sta di fronte mentre il futuro ci aggradisce alle spalle...

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 14.01.10 14:19| 
 |
Rispondi al commento

L'italiano e' coglione a 20 come a 70 anni.

Servile come gli Scodinzolini

Untuoso come i Vespa

Inutile come i Severgnini

Falso come uno scoop de Il giornale

Idiota come i titoli della padania

Leccaculo come... be', non sto qui a fare la lista

L'italiano medio una volta al potere somiglia in tutto e per tutto ai Cota, ai Borghezio, ai Gasparri....

Adora il padrone e ha un orgasmo quando sente la sua voce

L'italiano NON vuole cambiare. Glielo si vede scritto in faccia, quando si lamenta con quel syuo sorrisino ebete, delle cose che non vanno nel suo paese.

All'italiano non importa un emerito cazzo dei problemi VERI, delle ingiustizie VERE del suo paese. Si limita a lamentarsi del treno in ritardo, del ponte mai finito, ed eventualmente, quando proprio ha la pancia vuota, del suo capufficio.

Che abbia 20 anni o 70, resta un coglione che si riconosce negli aeroporti per il bello stile e le frasi sciocche.


El picafior

Fabrizio G (el picafior) Commentatore certificato 14.01.10 13:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BONAIUTI QUANDO PARLA IN TELEVISIONE SEMBRA IL DIRETTORE DI UNA CASA DI CURA DI IGIENE MENTALE CHE PARLA AI SUOI PAZIENTI... FINIRA', FINIRA'

aniello r., milano Commentatore certificato 14.01.10 13:15| 
 |
Rispondi al commento

CALANO I CONSUMI?? OTTIMISMO TUTTO VA BENE.... DIMINUIRE LE TASSE? C'E' TROPPA CRISI!!! NANO VAFFANCULO.......

aniello r., milano Commentatore certificato 14.01.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento

IL VOTO A PUNTI.

Con il voto a punti molto probabilmente si assisterebbe ad uno sconvolgimento dei consensi politici,ma il punto è un altro!

Non è che tutti gli anziani siano stronzi,è che "questi" anziani della politica sono delle persone che pensano solo a loro stesse,ai propri agi e con una sete di potere che li offusca.

Si sentono invincibili,snaturano il normale rapporto tra anziani e generazioni future.

Venderebbero il padre e la madre(che non hanno),i figli e chiunque altro pur di restare dove sono.

Irresponsabili e megalomani non esitano a fare scelte che condannerebbero anche la propria stirpe,se ne fregano di tutto e di tutti,figuriamoci dei comuni cittadini italiani.

Oggi quella televisione che tiene compagnia ad anziani e bambini è la principale causa del "non sapere" collettivo.

Oltre al voto a punti cercherei di comunicare anche con gli anziani,perchè la proposta di un voto a punti farà pensare loro di essere ancora una volta discriminati,mentre non è così,i loro voti servono eccome!

NON SONO TUTTI GLI ANZIANI AD ESSERE STRONZI,SONO I NOSTRI POLITICI AD ESSERE DEI PEZZI DI MEXDA!!!

Circondati da "autisti"in carriera(Ciancimino Jr)e da servi umili,hanno creato intorno a loro un clima di adulazione e servilismo,avete visto la faccia di Angiolino Jolie?Ha visto due peli e non ha capito più nulla,devotissimo!

L'esperienza degli anziani è una risorsa,soprattutto sanno molte cose,per questo vengono isolati.

Io li metterei nelle scuole solo per raccontare il loro percorso,una lezione di vita,nulla più!

Funari diceva sempre che l'interruzione dei rapporti tra anziani e bambini crea buchi tra le generazioni,eccone i risultati,ognuno pensa a i caxxi suoi e non ad un futuro migliore per tutti!

NON IL VOTO A PUNTI,MA PUNTIAMO A I VOTI DI TUTTI!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

HAITI FACCIAMO QUALCOSA!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Da un emendamento di Alfano dipenderà se la rozzuione di Berlusconi sarà "corruzione in atti giudiziari" o "corruzione semplice". Capite? Non si decide neanche più se è innocente, ma quale grado di corruzione ha. Perché se è corruzione semplice viene prescritto subito. Se è "corruzione in atti giudiziari", B è fritto perché la prescrizione gli arriva tra due anni.
Ed è per questo che Alfano corre a fare un piccolo emendamento alla legge sulla corruzione. Col beneplacito di Vincenzo Carbone, si intende.
Vi ricordate i due giudici della Corte Costituzionale, Luigi Mazzella e Paolo Maria Napolitano, a cena con B proprio la sera prima di discutere il Lodo Alfano?
Ma com’è che gli elettori di Berlusconi vedono solo le toghe rosse e tutte queste porcherie non le vedono?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

arinuovo post
attacco alla rete

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.01.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Un pasticcio, un grave errore, una scelta che non si capisce.

“Il Giornale” di famiglia e l’altrettanto allineato “Libero” stamattina sparano ad alzo zero contro Berlusconi.

Lo sbaglio imperdonabile, secondo i fogli di Feltri e Belpietro, è il repentino dietrofront sulla riforma fiscale. Prima annunciata e poi rapidamente rimessa nel cassetto delle buone intenzioni.
(Rep.)

================================

Questa era una notizia che mi aveva sorpreso non poco durante la lettura della rassegna stampa di mezzanotte.

Che anche Feltri e Belpietro stiano aprendo gli occhi?
Non ci credo molto, ma resta la notiziona!

cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Se 3 cannoni son meglio di uno, il Berlusconi rattoppato lancia tutta la sua artiglieria, fregandosene della crisi, dei precari incazzati, dei migranti alla razzia, dei disoccupati sul tetto, dei pensionati che non hanno più buchi da stringere in cinta, dei terremotati de l’Aquila, degli slavinati di Messina o dei dimostranti di Val Susa
E spara tutto assieme: il legittimo impedimento, il rimando dei suoi processi di 3 mesi, un nuovo Lodo Alfano, l’assoluzione di 1° grado bloccaprocessi, il processo breve e l’immunità parlamentare per ogni sorta di reato, dalla multa all’omicidio, mentre impazza la sagra “Santifica Craxi e i 4000 ladroni” e lo sporco Minzolini riattacca la messinscena infame che Di Pietro ha fatto sentenze politiche (con pronta querela dello stesso)
B ormai è braccato e non ci pensa neanche a presentarsi in tribunale, dopo che giudici inglesi (che non erano certo toghe rosse) hanno dimostrato senz'ombra di dubbio che ha pagato 600.000 dollari un falso testimone per nascondere un ingente furto con truffa al fisco italiano, cioè alle tasche di noi tutti. E’come un pescatore impazzito che butta di tutto infischiandosene delle regole della pesca: con esca viva o pesce morto, a strascico o al traino, a bombe o a veleni. Alla fine qualche pesce lo prenderà. Solo che questo è un paese, non una palude dove si tendono imboscate infami
Il prode Alfano lo segue come un cane fedele con la bava alla bocca e gli occhi strabuzzati per confezionargli decreti bavosi fatti a palla
Il 25 febbraio la Cassazione deve confermare la condanna di Mills, il teste comprato da B, e se la conferma, la condanna di B come mandante in un grosso furto allo Stato è certa. B deve puntare alla via più breve per salvarsi “come il caimano che punta alla preda per la via più corta”
Mentre il paese langue e muore, è tutto un accavallarsi frenetico di iniziative legislative, disegni di legge, decreti con forza di legge, riforme costituzionali, emendamenti a reati e non si sa cos’altro.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Il premier vuole cambiare reato di corruzione.
Sulla giustizia è scontro con il Pd e l'Anm.
(Rep)

Non c'è nulla da fare: è entrato in politica per salvarsi il cu...... e non fa altro.

Il suo scopo era ed è sempre quello!

cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io come molti commenti non sono d'accordo con il considerare gli over 65 dei ricoglioniti. Però il voto a punti mi ha fatto ridere (ovviamente non potrà mai diventere una vere proposta). Con tutto il rispetto e la solidarietà verso gli ultra sessantenni, bisogna riconoscere che nel nostro paese c'è sempre di più un problema di gerontocrazia (sia in politica che sul lavoro). Io propongo di dare il voto anche ai minorenni: fino a 15 anni esso sarà espresso dai genitori, tra i 15 e i 18 i ragazzi potranno scegliere se continuare a delegarlo ai genitori o andare loro a votare. L'effetto sarebbe simile al voto a punti e probabilmente i genitori di figli piccoli, prima di votare per i propri bambini penseranno a cosa ritengono meglio per il loro futuro.

iacopo z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

HAMMAMET - Gli addetti del Comune sono venuti ad imbiancare la tomba e, per l'occasione importante, anche gli altri sepolcri del piccolo cimitero cristiano hanno beneficiato di una rinfrescata.

Il presidente Ben Alì, amico di Bettino Craxi, ha inviato la polizia per un sopralluogo perché la cerimonia per i dieci anni dalla morte del leader socialista e la presenza di tre ministri italiani, è un evento nazionale.

Ma, lontano dall'ufficialità di Hammamet, ricorderà a modo suo 'Monsieur le president' anche la famiglia di pescatori che offriva a Craxi del thé alla menta e l'acqua per lavarsi i piedi quando rientrava dal capanno sulla spiaggia, da lui costruito come rifugio segreto per scrivere e meditare.

Arriveranno in più di 500, tra venerdì e sabato, ad Hammamet, alcuni sui voli charter organizzati, come ogni anno, dalla Fondazione, altri a titolo personale.
(ansa)

========================

Mi viene l'ansia a leggere l'ansa......

Spero che non ci vadano a spese nostre.
Saremmo gabbati e sbeffeggiati!

Gabbati da Craxi, sbeffeggiati dai suoi estimatori.

Capisco che i suoi estimatori gli debbono molto, ma noi no! Noi siamo in credito.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

io non vorrei presentarmi come un troll qualsiasi, visto che ultimamente leggo questo spazio con spirito molto critico; ma vorrei ricordarvi che l'attuale maggioranza parlamentare, a parte "l'attribuzione del premio di maggioranza", ha avuto più voti alla Camera che al Senato!

Di quali nuove generazioni vai parlando? Dell'individuo con spirito critico che vive in disagio socio-culturale che preferisce un documentario al GF o della massa di cocainomani sotto-acculturati, col calcio come unico argomento "culturale" e che tende ad essere neofascista nei migliori dei casi?
Non per saccenza, ma avendo quasi 26, i giovani di cui parli penso di conoscerli bene; non prendere ad esempio tua figlia che con un padre come te vorrei vedere se non sia "all'avanguardia"!
Prendi la mole di rincoglioniti dalle mode, dai programmi televisivi inutili e poi riscrivi un post!

Roob Zarathustra, Caput Mundi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

ATTACCO A INTERNET!
Nuovo Post

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 14.01.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento

'Pm come Tartaglia': interviene il Csm
Parole Berlusconi in dossier a tutela magistrati gia' attaccati dal premier.
(ansa)

====================

Che dire.........fusse ca fusse la vorta bbbona!

Un deficiente va, innanzitutto, zittito.


cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Di questo post non avete capito un cazzo!!!!!
Beppe non ce l'ha con me che ho 72 anni,ma con chi è al governo!!!!!!!!!
Cosa volete che possa dire ad un giovane Andreotti?? Lui inquisito e
prescritto ????
Cosa può dire Cossiga inquisito per la Gladio????
Cosa può dire De Mita e Pomicino inquisiti per rubaggio???
Cosa puo dire De Michelis inquisito per ladraggio??
La lista sarebbe lunga non vi voglio annoiare!!!!
Queste stesse cariatidi cosa hanno fatto per i giovani???
Hanno impestato di droga l'Italia,hanno aperto discoteche,non hanno creato
futuro...e però una cosa è certa....hanno rovinato più di una generazione!!!"

oreste SP 14.01.10 12:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Haiti, il paese più povero del'emisfero settentrionale.

Persino la sorte è ruffiana e puttana!

La corte di b in fondo si adegua all'essenza della natura e dell'umanità.

Per fortuna le contorsioni del destino sono imprevedibili!

C'è per tutti un momento per vivere ed uno per sparire, anche per chi si costruisce un mausoleo nell'illusione dell'eternità.

valerio m. Commentatore certificato 14.01.10 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti, sono risalito sul treno.
Non sono proprio in accordo con questo, una persona anziana SE in buono stato di salute resta quello che era da giovane nel senso del carettere, con se porta un bagaglio culturale di esperienze e di memoria che sono uniche, e come tali inportantissime, penso a Enzo Biagi che fino in ultimo ha guardato avanti.
Resta il fatto che in Italia non cè il ricambio fisiologico delle persone e questo mi viene spiegato con il fatto che siamo inciuccioni, passo il posto a mio figlio,controllo io, e finchè non mi fanno fuori proseguo come i boss della mafia o come i simpaticissimi Letta DX-SX tutto in famiglia, la loro.
E' stata fatta l'Italia nel 1864 ma a oggi sono pochissimi gli Italiani, auguro al movimento di poter riuscire a farne ancora.

Marco Piazza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che bisogna responsabilizzare le persone.

Esempi:
1. Coloro che hanno pensato la legge che mandava i dipendenti pubblici in pensione dopo 15 anni di lavoro ed... adesso non abbiamo ia soldi per le pensioni => pagano loro, le pensioni di coloro che vanno oggi.
2. Coloro che hanno deciso di costuire strade, ospedali, porti, ecc ecc inutili...
No problem, gestire il denaro pubblico non era il loro lavoro. Pagate per i danni che avete fatto.

La regola deve essere: Sbagli, Paghi, se non ce la fai, ti aiutano i tuoi parenti, poi i compari, poi gli amici, poi quelli del tuo partito ed infine i simpatizzanti e gli elettori.

Penso che così ci saranno meno persone inutili nelle liste e, se si arriva al potere, si sta attenti a cosa si combina.

RAO-CEC

RAO-CEC 14.01.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tremonti delle Evasori e degli Scontrini Scomparsì, in un sussulto di finanza creativa ha detto il Pil non rispecchia la realtà del paese , se , auqello reale ci aggiungiamo oltre alla fica anche il trans Gasparri.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 14.01.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sul fatto di dare spazio ai giovani, anzi direi che i giovani devono diventare più determinati e pretendere ciò che spetta a loro: lavoro e stipendio garantiti che permettano una vita dignitosa a se stessi ed ai loro figli, un indomani una pensione altrettanto dignitosa. Non sono assolutamente d'accordo nel creare contrapposizione tra i giovani precari ed i vecchi garantiti, perchè questo significa far un piacere alla classe padronale che vuole tagliare i diritti a tutti. Bisogna invece insegnare ai giovani che è giusto avere pensioni adeguate alla fine della carriera lavorativa, che nel nostro paese ci sono i soldi per fare tutto ciò basta far pagare a coloro che in questi anni hanno accumulato ingenti capitali( e non sono pochi) a coloro che hanno svenduto aziende pubbliche, bene di tutti, ed a quelli che le hanno spolpate trasferendo ingenti capitali all'estero.

laura l. 14.01.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra assolutamente ragionevole, concordo pienamente, la storia ci insegna che i giovani sono piu propensi alle nuove rivoluzioni di idee!
Qggi ogni volta che ascolto il mio idolo giovanile Pannella rabbrividisco! Ad alcuni la vecchiaia, pure ai più progressisti li calcifica in modalità espressive e pensieri! Il più trasgressivo ad ascoltarlo oggi, poverino, e come mettersi ad ascoltare un vecchio disco a 45giri degli anni 70, divertente ma superato, chiaramente parte di una storia che fù!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 14.01.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma non sarebbe molto più utile una filippica contro i ragazzi, una riflessione sulla responsabilità di chi si dice vittima?

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 14.01.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

L'«ANTICICLONE» DELLE REGIONALI - Bonaiuti, nel corso della trasmissione di Raiuno, si è anche concesso una piccola divagazione cimentandosi nelle previsioni del tempo, anche se il clima in questione è quello politico: «Visto che Bersani mi ha detto che devo fare il meteorologo - ha detto il sottosegretario - , ecco il bollettino di oggi: sul Pdl il cielo resta sereno con possibilità di ampie schiarite. Nel Pd, invece, resta l'anticiclone delle Regionali,

BONAIUTI NON SA NEANCHE CHE "ANTICICLONE" SIGNIFICA BEL TEMPO. QUANTO TEMPO DEVE DURARE ANCORA QUESTA FARSA? MA PERCHE' NON SI LEVANO DALLE BALLE?

con rischi di temporali da parte di Franceschini, Veltroni e Di Pietro». Va detto in realtà che in meteorologia l'anticiclone è di solito sinonimo di bel tempo.

Val Z 14.01.10 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è una cagata.
Verissimo che molti ultrasessantenni sono già morti davanti alla TV e non lo sanno, ma forse ancora più giovani sono in coma vigile davanti a un inutile pc. Su facebook leggo le cose che scrivono: profondi pensieri di tre parole sulla birra, le sbornie, l'auto, la f. Le ragazze, stessa profondità, scrivono solo d' "amore". Grillo, fondamentale il tuo contributo all'elenco altrui dei capri espiatori, dopo i gay, i rom e i neri: gli anziani. Ma ti accorgi, almeno, che dicendo che il loro voto dovrebbe valere zero ti tagli i coglioni da solo? Tu entrare in politica? Entra in una casa di riposo!

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 14.01.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ho 65 anni e 1/2 essendo nato a Roma l'8 giugno 1944, in piena guerra (2 giorni dopo lo sbarco ad Anzio) e sono pensionato dopo 37 anni e 1/2 di lavoro. Sono anche un invalido civile essendo nato con la mano destra con sole 3 dita.
Non mi sento un rincoglionito anche se attorno si fa di tutto per farmici sentire e sono convinto che la saggezza dei vecchi (sia chiaro, non degli anziani) sia la saggezza dei popoli. Questo non significa affatto che ci si debba appoggiare con tutto il peso del proprio corpo al passato. Il passato è passato e deve fare da binario per il futuro. Il presente, si dirà: il presente in realtà non c'è poichè è appena passato e non è ancora il futuro.
La saggezza dei popoli, dicevo: i Romani avevano il Senato che era la base della loro saggezza, formato da grandi vecchi che diffidavano dei giovani rampanti e si fidavano di coloro i quali mostravano di avere i piedi ben saldi in terra.
Oggi è tutto cambiato e se non ci si può più fidare dei vecchi poichè sono solo anziani e non vecchi, poi succedono le cose che accadono in Italia.
Berlusconi al Governo, Napolitano alla Repubblica, D'Alema sotto traccia.
I giovani Grillo invece vengono messi da parte perchè scassano le gonadi a chi ha interessi enormi di danaro nelle imprese pubbliche e non.
Anch'io, che non so vendere un biglietto di teatro a mio fratello, per una mia rappresentazione, saprei fare l'imprenditore coi soldi degli altri e senza doverne mai rispondere.
Questi sono solo dei grossi paraculi, non vecchi rincoglioniti. Di questi il paese non ha bisogno anzi, deve cacciarli via. Costoro hanno riportato nel paese il Fascismo e si sono macchiati di orrendi delitti come il tentativo di far condannare Peppino Englaro addirittura per assassinio. Via dal Governo del Paese questi corrotti e portatori di condanne qulunque esse siano. Prima di poter governare debbono rispondere alla Giustizia; se poi saranno assolti, non prescritti od altro, potranno anche governare ma rispondano!!

Maurizio Bonardo 14.01.10 12:08| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

..........LA CRISI C'E' LA CRISI NON C'E'...............

Secondo le analisi del governo l'aspetto crisi ha una doppia chiave di lettura: Per quanto riguarda i consumi la crisi non c'e' ed e' un fattore psicologico, per quando riguarda le tasse la crisi c'e' e non c'e' nessuna possibilita' di riduzione fiscale.

vedi le due versioni su..... http://citipunk.blogspot.com/

Citipunk elettroproletariato 14.01.10 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Il pensiero è in stretta relazione con il linguaggio!

Un linguaggio povero induce a un pensiero povero!
I nostri giovani producono piccoli pensieri anche perché comunicano,ormai, solo attraverso piccoli messaggi!
In queste condizioni, le emozioni e gli automatismi divengono preponderanti sul ragionamento, spalancando le porte all'omologazione ed al branchismo!

sancho . Commentatore certificato 14.01.10 12:03| 
 |
Rispondi al commento

così giusto per curiosità, ma tu quanti anni hai?

federica c., udine Commentatore certificato 14.01.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Voto a punti?
Puo' essere…
Ma di certo un ialiota lo e' a 20 anni come a 60...

La discriminante non deve essere l'eta' ma l'intelligenza.
Se uno e' ignorante (anche da laureato) non puo' capire, analizzare, decidere e dunque votare.

Diamo il diritto di voto solo a chi supera 125 di QI (in quanto George Bush ha raggiunto 120 di QI, il che dimostra che sotto i 125 non si deve dare la possibilita' di votare a tipi del genere.

Diritto di voto solo a chi e’ in grado di capire e dunque con QI maggiore o uguale a 125! Ecco la vera soluzione.

Nessuna discriminazione razziale, etnica, geografica, sessuale, culturale o altro, la sola intelligenza come fattore discriminante che da diritto al voto o meno e ovviamente la cosa va replicata ed applicata ai politici dove alzerei il limite minimo a 140 di QI…

Lo so lo so, cosi non entrerebbe piu’ nessuno degli attuali parlamentari a sedersi al parlamento…appunto…

umberto x., DemosLandia Commentatore certificato 14.01.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha ragione Beppe, basta! hai maturato la pensione, riposati, goditi gli ultimi anni di vita e soprattutto levati dai coglioni, libera un posto di lavoro!

luigi c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Sancho ma tu qui non c'entri niente?

http://www.mariadinazareth.it/haarp.htm

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Haiti http://www.youtube.com/watch?v=Gr4FN_DOpSk

il diavolo fa le pentole ma non i coperchi 14.01.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

I giovani di questa generazione sono, ormai, pronti!

Sono quelli che hanno assimilato pienamente che:

L'ignoranza è forza!
La pace è guerra!
la libertà è schiavitù!

E, con l'uso estremo della tecnologia, dei messaggini in particolare, si sono abituati al non pensiero e alla neo-lingua!

sancho . Commentatore certificato 14.01.10 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Io preferireri la tessera elettorale a punti come ha proposto ByoBlu:

http://www.byoblu.com/post/2009/05/03/Patente-elettorale-a-punti.aspx

In onore dei 300 mila che hanno firmato per il parlamento pulito: anche la società deve rispecchiare questo principio.

Sostenere che tutti i cittadini debbano domani essere onesti è un utopia. Ma pretendere che il voto di un corrotto o di un corruttore, di un concussore, di un assassino, di un maxievasore, di un truffatore valga meno del mio sarebbe un segno di civiltà.

L'età conta di conseguenza: se sei stato disonesto tutta la vita ci deve essere un meccanismo che ti tolga il diritto di voto, come chi uccide perde la sua libertà personale. Drastico ma efficace.

da byoblu.com
"Per votare in un referendum, che è la massima espressione di uno stato democratico, bisogna essere a punteggio pieno. Per votare alle politiche bisogna avere almeno la metà dei punti disponibili. Per le amministrative e le comunali, qualche punto residuo bisogna ancora averlo.
Ma senza punti... Senza punti te ne stai a casa. E lasci l'Italia in mano agli italiani onesti."

Ma la Costituzione non la cambieranno mai in questo senso. Prima di tutto l'immunità per i maiali sedicenti uomini di stato.

Davide R 14.01.10 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che la moglie di un pluricondannato come Craxi abbia diritto a percepire la pensione del marito parlamentare, pagata coi soldi pubblici italiani, per un ammontare di oltre 5000 euro? considerando che l'esercizio della funzione di parlamentare è risultata essere strettamente connessa con l'attività criminosa e corruttiva, come può la legge italiana tollerare e non impedire un simile abuso?

Davide M. Commentatore certificato 14.01.10 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TritaProposta x Post

Con riferim.ev. frasi sottotraccia reader [..cosa me ne viene in tasca..chi l'avrebbe detto..in fin dei conti cosa vuol dire(dove vuol andar parare)] accanto ev.creativi/sulfurei/spiazzanti interventi di rammarico/disappunto non MalaIdea comunicare informazioni&esprimere opinioni/proposte non disutili per una sempre meno problematica..everyDay..PeNiNsUlAr..CONVIVENZA.!..!..!
Da °Sergio Conegliano,
“miniOWN
pointOfView”

° http://www.youtube.com/user/sc1942
http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/

Sergio Conegliano 14.01.10 11:30| 
 |
Rispondi al commento

B arriva a mandare cose parallele nei due rami del Parlamento. Nessuno deve lavorare a niente che non sia salvargli il culo. Che il paese vada a ramengo. Ogni istituzione deve lavorare solo a un fine: San Silvio libero e martire.
Dice Giuseppe D’Avanzo: “Il processo breve al Senato cancella i suoi processi; il legittimo impedimento alla Camera introduce una norma temporanea che consente il rinvio del processo del Cavaliere; 3 decreti passepartout (milleproroghe, trasferimenti d'ufficio dei magistrati, piano carceri) possono ospitare l’emendamento salvico.
La strategia del Cavaliere è quella del camaleonte: promette e ritira, dichiara e nega, vive di nebbia, svolte, diversivi, doppie intenzioni, falsi bersagli.
Ha tentato il decreto legge che avrebbe bloccato i processi per 90 giorni con la scusa ipocrita che così si poteva fare le regionali in serenità. Figurarsi! Il Cavaliere dà il meglio di sé nel ruolo della vittima di complotti inesistenti!
Gli serve ora una trovata che "disarma il nemico" e chiude ora e in modo definitivo la partita più vicina, rognosa e segnata, cioè il processo Mills. E Alfano pensa a un emendamento al reato di corruzione. Torneremo alla vergogna per cui l’esecutore è colpevole ma il mandante sempre innocente?
Mills è già stato condannato in 1° e 2° grado ed è "assurdo e illogico che uno sia condannato e l'altro assolto" (lo dice persino Mills, che è stato condannato anche all’estero non certo da toghe rosse). La corruzione si consuma in due: se c'è un corrotto, Mills, ci deve essere anche un corruttore, Berlusconi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Agenzia delle Entrate
S.A.T - Sportello Abbonamenti TV
Ufficio Torino 1 c.p. 22
10121 Torino

Ai sensi dell'art. 10 R.D.L. 21/2/1938 n. 246,

Il sottoscritto __________
(codice fiscale _________
Residente in ___________

DISDICE
L’abbonamento alla TV n. ______ cod. contr. __ di cui è titolare.

CHIEDE INOLTRE

All’Azienda di procedere al suggellamento del proprio televisore.
Allego ricevuta di versamento di Euro 5.16 (art. 10, R.D.L. 21/2/1938 n. 246) effettuato a mezzo vaglia postale.

Le ragioni della disdetta sono da imputarsi:
Alla SCARSISSIMA qualità media dei contenuti delle attuali trasmissioni RAI, sopratutto quelle di INFORMAZIONE. (Tg1 e Tg2)

L´informazione e proprio zero. Per niente L´Italia sulla libera stampa e al 49mo posto.

Inoltre disdico per la ragione che il presidente del consiglio (e il suo fedele Vittorio Feltri) ha detto agli italiani (e io obbedisco come bravo cittandino).  Di non pagare più il canone.

Esempi su mille:
Compleanno della regina d´Inghilterra, 3 minuti
Vaffa. Day di Beppe Grillo, 20 secondi
Monologo di Berlusconi a Porta a Porta 2 ore e mezzo (il giornalista dove era?)
Direttore del Tg1 Minzolini su Craxi racconta stronzate sul servizio pubblico pagato dagli utenti.

E si potrebbe continuare e continuare e continuare.

Luogo e data ____________

Saluti

marco k. Commentatore certificato 14.01.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustizia,Consiglieri Csm: Berlusconi continua a delegittimare-13 Gennaio 2010—nuovosoldo

Le parole di Berlusconi sulla Magistratura sono “inaccettabili”,“continua a delegittimare un potere dello Stato“.Un contesto“incompatibile” con il rasserenamento auspicato proprio dal premier per affrontare le riforme.Dal Csm si commenta così l’ultimo‘j’accuse’di Berlusconi, che oggi ha paragonato le “aggressioni”di alcuni giudici a quella subita in piazza Duomo a Milano per mano di Tartaglia.
“Paragonare le inchieste e i processi all’aggressione fisica come quella,come quella avvenuta in piazza Duomo,significa seminare tutt’altro che amore,ma odio nei confronti della magistratura”,sostiene il consigliere laico di centrosinistra Mauro Volpi. Fa eco il togato di Md Livio Pepino:“E’ un’affermazione di particolare gravità che rivela il pregiudizio e la delegittimazione costante nei confronti della magistratura, che sembrano la cifra di questo governo.E’ un dato preoccupante per i cittadini della Repubblica“.Il Csm,dice ancora Pepino,“dovrà dare una risposta adeguata per tutelare l’immagine della giurisdizione,vedremo in quali forme”.
Un’ipotesi è che domani la Prima Commissione, dove è ancora aperto un fascicolo a tutela dei magistrati accusati proprio da Berlusconi nei mesi scorsi,valuti se e come intervenire.Del resto,rileva ancora il togato di Unicost Fabio Roia,le parole pronunciate oggi da Berlusconi sono “incompatibili con quel clima di rasserenamento che lo stesso premier voleva introdurre aprendo una nuova stagione del confronto.Per la magistratura è inaccettabile che il presidente del Consiglio del nostro Paese renda dichiarazioni generiche e indifferenti che tendono ancora una volta a squalificare l’ordine giudiziario,cioè il potere che la Costituzione individua per il controllo della legalità”.
“La Prima Commissione valuterà l’opportunità di intervenire,ma,a questo punto,la tutela continuata diventa una non-tutela....

Ma l'INDIFFERENZA NO!
Sarebbe OMERTA'!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se io fossi Bersani e mi trovassi alle prese col tentativo dello Gnomo di far passare l'ennesima legge porcata come il processo breve e simili...

USEREI tutte le possibilità IN MIO POTERE di andare in televisione a GRIDARE a tutti gli italiani che lo Gnomo invece che fare leggi A TUTELA DEI CITTADINI E DEI LORO PROBLEMI ECONOMICI sta mettendo ANCORA UNA VOLTA al PRIMO POSTO L'APPROVAZIONE DI LEGGI CHE IMPEDISCANO I SUOI PROCESSI!...E CHE STA IMPEGNANDO L'INTERO PARLAMENTO PER GLI STESSI MOTIVI, invece che pensare AI PROBLEMI DELLA POVERA GENTE!

Ma lo GRIDEREI...NON UNA VOLTA...MA MILLE VOLTE PUR DI FAR PASSARE CHIARAMENTE IL MESSAGGIO.

Altro che le solite parole stantie che a casa per giunta POCHI CAPISCONO perchè dette nel solito politichese inventato proprio per NON FARSI CAPIRE e per far FINTA di essere contro mentre nei fatti si lavora a favore!...

BERSANI...TI TENIAMO MOLTO D'OCCHIO...ATTENTO!

Dino Colombo Commentatore certificato 14.01.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io sono un sostenitore di Grillo in tutto e per tutto e lo ringrazio mille volte per le sue battaglie che hanno aperto gli occhi a migliaia di persone e contribuito a creare movimenti di protesta in varie forme.
Io penso però che i vecchi che arrivano al potere e lo mantengono nel tempo non sono affatto rincitrulliti ma anzi sono SQUALI ASSATANATI dalla mente lucida e dotati di una CATTIVERIA CONGENITA inconcepibile per le persone normali. Solo così si può scalare la gerarchia sociale fino ad arrivare al controllo della popolazione.
Siamo schiavi di una casta di DELINQUENTI SENZA SCRUPOLI, vecchi e giovani, UNA BANDA DI LADRI.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 14.01.10 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe io lo scrissi un po di tempo addietro ricordate?, che effetto farà rileggerlo ora:

Non è giusto che il voto di un siciliano di un campano e di un calabrese debba valere quanto il voto di un toscano, la sicilia la calabria e la campania sono regioni in mani alla mafia e quindi sono tutti voti mafiosi.

Io propongo che in sicilia in campania in calabria e perché no anche in puglia i voti valgano la metà del resto d'italia.

Sono regioni perniciose e inutili che hanno spedito in parlamento gentaccia come napolitano, cuffaro dell'utri bassolino e chi più ne ha più ne metta.

altro che voti in base all'età.............ma tu questo beppe ovviamente non lo potevi scrivere, ci ho ripensato io!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 14.01.10 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia sta invecchiando?

Basta dire che io lavoro in Irlanda e la mia manager ha 33 anni e il mio collega lavora a Londra e il suo manager ne ha 29. A 18 anni i ragazzi lasciano casa e a 22 sono gia' pronti per iniziare una carriera.


Evidentemente ha ragione Parisi nell' essere deluso da Bersani .Non a caso alle primarie abbiamo votato Franceschini , con scarso seguito, per evitare la 'vittoria' del vecchio apparato degli inciuci e dell' idifferenza nei confronti del cittadino e delle sue aspettative . Purtroppo bisogna saper scegliere, al momento giusto ,la persona meno compromessa ,non è stato così . Qualcuno ,parlo di quelli in buona fede e non dei prezzolati, ha preferito recitare il solito mantra qualunquista del tanto sono tutti eguali. Mentre l'esperienza ci insegna che, nei momenti difficili , bisogna sapersi accontentare del meno peggio .

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 14.01.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Limite a 65 anni vale tanto di piu' per i docenti universitari, che potrebbero rimanere ad insegnare e fare ricerca solo se chiaramente attivi e competitivi - come alcuni veramente sono. Ma la maggioranza dei 8300 ultrasessantacinquenni docenti di oggi, spesso entrati ope legis o con concorsi non proprio limpidi, sono poco attivi e dovrebbero essere messi a riposo come i loro colleghi all'estero e comunque come tutti gli altri dipendenti delle amministrazioni pubbliche. Eppure ora possono rimanere di ruolo fino a 72-74 anni - e ce ne sono ben 16 anche in parlamento!

mauro degli esposti 14.01.10 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco di Asti dice che i grillini gli fanno schifo?

Allora anche noi possiamo dire che il PdL ci fa schifo!

Ma il sindaco di Asti sa che l'opinione del cittadino va rispettata?
Sa che anche quel singolo cittadino contribuisce a pagargli lo stipendio di sindaco?

Siamo all'assurdo, i dipendenti sono diventati padroni dell'azienda.


cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di Rosarno, Castel Volturno ecc., non si può nemmeno parlare di schiavitù. Dai tempi antichi agli Stati Uniti d'America prima della guerra civile, agli schiavi era comunque garantito un tetto e, almeno, un pasto al
giorno. Oggi questi uomini sono considerti ancora meno: esclusivamente braccia(forza lavoro astratta, avrebbe detto Marx); sono liberi di poter morire se non riescono a trovare i mezzi per il proprio sostentamento. Penso che se i partiti
di sinistra sono troppo silenziosi e assenti debba essere di nuovo la società civile a farsi sentire, a non tollerare più (in maniera pacifica, civile ma fermissima)che questo razzismo diffuso continui ad espandersi dal Nord al Sud d'italia e viceversa.
Una modesta proposta di boicottaggio: non compriamo più le clementine che vengono dalla 'ndrangheta calabrese.
Contro tutte le mafie!
Carla Barbieri- Modena

lella sarti (lella sarti), Reggio Emilia Commentatore certificato 14.01.10 10:51| 
 |
Rispondi al commento

HO IL TREMENDO SOSPETTO CHE SIAMO GOVERNATI DA QUESTA TIPOLOGIA DI SOGGETTI

HO IL TREMENDO SOSPETTO CHE SIAMO GOVERNATI DA QUESTA TIPOLOGIA DI SOGGETTI

SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA


Carmelo Bellocco, 55 anni, da Granarolo, dove è affidato ai servizi sociali, continua a dirigere gli affari della famiglia. Ai figli fa un discorso chiarissimo: “Andate a parlare con Ciccio 'u testuni (Francesco Pesce, reggente della cosca) per un chiarimento. Perché se è così sono cazzi di tutti”. Insomma se scoppia una guerra a Rosarno “i problemi saranno di tutti”. Dei mafiosi e della brava, anche di quelli che hanno impedito alle ragazze del liceo di dire il loro no alla mafia. E se guerra sarà non bisognerà risparmiare nessuno.

Perché “noi siamo forti, possiamo uccidere anche cento persone al giorno”.

Dispongono di arsenali i Bellocco, di bunker sotterranei per nascondersi. Sono pronti a tutto e senza pietà per i nemici. “Una volta che partiamo partiamo tutti, una volta che siamo inguaiati ci inguaiamo tutti. Dopo o loro o noi, vediamo chi vince la guerra. Dopo pure ai minorenni”. Maria Teresa D'Agostino è la moglie di Carmelo Bellocco. E' una donna di 'ndrangheta, un capo vero. Il marito cerca di calmarla. Lei è spietata.
“Bisogna colpire anche le donne, pari pari,

a chi ha colpa e a chi non ha colpa, non mi interessa niente...

Bellocco Bellocco 14.01.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

PIERO RICCA intervista antonio ricci.

In questa splendida intervista di Piero Ricca ad antonio ricci, quest'ultimo nella foga di giustificare il suo lec....lismo nei confronti del suo Signore e Padrone, scivola, sembra senza nemmeno accorgersene, nel dare una lettura vera e reale del mezzo di (dis)informazione che lo ha reso ricco:

"Wanna Marchi è l'esempio di come il potere televisivo possa diventare UN POTERE TRUFFALDINO"(!!!)

Peccato che lo riferisca solo a Wanna Marchi.

ahahahahahah...povero antonio ricci...che sa dda fa e che sa da dì pur di restare a cavallo dei propri soldi....vero?

ahahahhahahahah

guardate il video

http://www.youtube.com/watch?v=By4pkconENw

Dino Colombo Commentatore certificato 14.01.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Non solo il Pd continua con la sua finta opposizione e i suoi inciuci tramati dall'intollerabile D'Alema, ma le sue assenze alle votazioni delle leggi pro Berlusconi e contro il paese attestano una strisciante ipocrisia d'intenti
La democrazia è morta da un pezzo e continuare a parlare di contrapposizione tra dx e sx è massimamente fuori luogo
Qui l'unica contrapposizione è tra chi ha il potere e chi non ce l'ha. I primi comandano per il proprio vantaggio e fanno ogni sorta di sfracelli, i secondi vengono illusi o sono disgustati
Chi difende oggi in Italia il lavoro? L'ambiente? La Costituzione? I diritti inalienabili dell'uomo?
E come si devono leggere le candidature del Pd in Puglia o Lazio?
Se Vendola è stato emarginato da un D'Alema che intende ignorare il consenso popolare per gestire un proprio candidato, nel Lazio ci troviamo di fronte una Polverini a una Bonino? Che ha che fare la Bonino col popolo della sx? A parte che raccatta solo l'1% del consenso e dunque è destinata a perdere, poi va benissimo se si parla di diritti civili, ma va malissimo se si parla di economia, di lavoro o di ambiente.
La Polverini tira su voti solo dai fascisti da un sindacato il cui unico scopo è diventare una corporazione filogovernativa come ai tempi del fascismo, fatta solo di yesman (basti vedere il patto per l'Italia) ed è gestita dall'alto con criteri antidemocratici e paternalistici. La Bonino, al di là della sua difesa di encomiabli diritti umani, è sempre stata dalla parte del neoliberismo anche il più efferato, è a favore di ogni sorta di privatizzazione di beni e servizi pubblici, non ha mai speso una parola a favore dell'ambiente o delle energie alternative, né tanto meno su un controllo di sprechi e abusi locali. Come può essere la rappresentante della cosiddetta sx nel Lazio? E con che faccia l'attuale segreteria Pd può negare le primarie per regioni dove non intende minimamente conto dei suoi elettori?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 10:45| 
 |
Rispondi al commento

L'ASTA DEI BOT...
Ma vi rendete conto che i BOT, con un rendimento trimestrale negativo, sono andati a ruba?
Non so cosa pensare dei miei connazionali.

Dario Dario 14.01.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

la "checca" dove è la "checca" italo-elvetica? Non ditemi che nel Canton Ticino hanno incarcerato tutti i gay? B.V. Somasca, perche' non posti? Sempre in trasferta in viale Druso? Mi raccomando trattali beni quei fioli poaretti....non attaccare loro l'AIDS....

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 14.01.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CENSURA SU INTERNET: GOVERNO AVANTI TUTTA!


Internet è diventato uno strumento fondamentale per la libertà di informazione.

Per questo il nostro GOVERNO "delle libertà", che ama a parole ma censura coi fatti, ha disposto per decreto legge UN NUOVO LIMITE alla possibilità di divulgare documenti sul web.

VIDEO SU INTERNET, STRETTA DEL GOVERNO
"Rispettare il diritto d'autore"
Il Garante per le Comunicazioni diventerà una sorta di "sceriffo del web". Mettere un gol o la scena di un film su YouTube potrà comportare sanzioni di ALDO FONTANAROSA

http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/01/14/news/video_su_internet_stretta_del_governo_rispettare_il_diritto_d_autore-1941563/#commenta

Oggi - alle 13 - Pd, Udc e Italia dei Valori terranno una conferenza stampa di attacco conto il decreto.

Chissà se i telegiornali nazionali riporteranno la benchè minima notizia in proposito !!!


Ciao a tutti.

Davide Bianchi Commentatore certificato 14.01.10 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Beppe ti seguo da molto e condivido praticamente tutte le battaglie che porti sul blog, ma ritengo che il voto a punti sia un'idea stupida; talmente stupida che vorrei chiederti se è solo una provocazione o se lo pensi davvero. C'è sicuramente il problema dell'invecchiamento della classe politica ma non nel senso dell'età del politico, ma nel senso della immobilità del politico dal luogo del potere. Non si può dire che il ministro Gelmini O Garfagna siano vecchie, ma si può dire che siccome sono giovani siano preoccupate per il futuro del paese e dei giovani? No non è un problema di età purtroppo è molto più complesso. grazie per quello che stai provando a fare. franco

franco bertani 14.01.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

http://www.gialli.it/progetto-haarp-quando-il-clima-diventa-arma-militare

L’ H.A.A.R.P

Nikola Tesla

Ufficialmente lo scopo dei centri di ricerche HAARP è quello di studiare le proprietà di risonanza della Terra e dell’atmosfera, gli stessi fenomeni studiati da Nikola Tesla cento anni prima in Colorado.

Secondo alcuni autori, uno dei sogni di Tesla era quello di “illuminare l’atmosfera terrestre di notte”. Il suo progetto, mai realizzato, consisteva nello ionizzare l’atmosfera soprastante usando un fascio ultravioletto per renderla conduttiva (il futuro progetto Haarp) e poi inviare energia elettrica ad altissima frequenza e voltaggio per “accendere l’atmosfera stessa”, allo stesso modo in cui essa si “accende” quando viene colpita dalle particelle solari dando luogo alle famose aurore polari.

Ci fu addirittura chi asserì che Tesla stesso fosse stato l’autore involontario della terribile esplosione avvenuta il 30 giugno 1908 in Siberia nell’area di Tunguska. E’ inquietante comunque notare come lo stesso Tesla avesse ammesso che il giorno della tremenda esplosione, stesse tentando di inviare un’onda di grande potenza allo scopo di effettuare un test di comunicazione (e non di trasmissione di potenza) con una spedizione artica.

Questo gruppo di esploratori erano localizzati su una linea retta proprio tra il laboratorio di Tesla e il sito dove avvenne l’esplosione in Siberia.

Altre leggende raccontano che Tesla sia anche stato il responsabile del piccolo sisma di Manahattan del 1896, usando il suo piccolo oscillatore meccanico dal suo laboratorio di Houston Street.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Non sempre dalla scienza viene del buono. Vedi 'sta caxxo di energia nucleare! Con produzione di scorie inquinanti.

Però ci sarebbe da chiedersi se quest'arma fosse
puntata contro quei paesi POVERI E IN CRISI , magari con ALTO DEBITO PUBBLICO non facilmente
sanabile , eh eh eh !!!

- Vuoi vedere che siamo NOI i neri per LORO ?

Sanchooooooooooo !


OK, la provocazione, ma il voto a punti, mi sembra un po' una stronzatella.
Conosco fior di 50 moderni e fior di 20enni stupidi come pietre!

Perchè invece non inseriamo nella scheda elettorale un paio di DOMANDINE DI CULTURA GENERALE, che validano il voto, o gli danno un quoziente tipo 0.75 o 1 o 1.25 ?

essere colti non significa di per sè essere migliori, ma un minimo di alfabetizzazione serve...altrimenti votare è solo un altro telequiz!

A CHI INTERESSASSE LA SITUAZIONE DI ANALFABETISMO IN ITALIA:
http://damianorama.wordpress.com/2008/11/01/intervista-a-tullio-de-mauro-alfabetizzazione-e-democrazia/

E ANCHE UNO STUDIO ONU SULLA RELAZIONE TRA CORRUZIONE, ANALFABETISMO E DIGITAL DIVIDE

http://damianorama.wordpress.com/2009/04/27/corruzione-e-crisi-linguistica-delleconomia/

damiano rama, Dresden Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento

se avete problemi con vecchi biscottini, cestinateli e mangiatene dei nuovi , eh, eh

il diavolo fa le pentole ma non i coperchi 14.01.10 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Tramite e-mail ricevo segnalazioni da un carissimo
amico che naviga in rete su altri blog.
Bene.
La percezione è quella di vivere in mondo di zombies veri !
Non solo su questo blog in cui accedono berluschini-leghisti pagati o non pagati !!!
A questo punto mi vengono dubbi che lo siano !!!
Forse sono proprio così da una pseudocultura inculcata dai mass-media e non se ne rendono conto.

Non servono nemmeno le fiction cinematografiche che vengono assimilate come "buffonate da spettacolo" . Ormai questo popolo VORREBBE IL SANGUE VERO !!! ...REALITY !!!

Ecco spiegato il motivo del gesto IDIOTA DEL NANO!

Film come :
Il Gladiatore
Bastardi senza gloria
Robin Hood - prossima uscita

NON SERVONO A NULLA , QUESTO POPOLO SE NON SI SVEGLIA RIMARRA' UN GREGGE CHE VERRA' CONDOTTO AL
MACELLO !!!

date un'occhiata, permette anche l'inserimento di
FOTO !!!!...Se fosse possibile anche qui diventerebbe "pornografico" questo blog !!!!

http://forum.chatta.it/politica/7989744/onore-ai-partigiani.aspx?utm_source=forum&utm_medium=addthis&utm_campaign=topic_forum_sharing


*


BEPPE!
I giovani oggi non hanno voglia di fare un cactus.

Le nostre universita' sfornano i piu' grandi ignoranti d'Europa.

Ed infatti si oppongono a qualunque cambiamento delle scuole, che non sia piu' soldi, piu' facilita' nello studio, disposti a tenersi anche i baroni pur di continuare a non fare un cactus.

La droga, l'alcol, la rissa, dar fuoco a un barbone, la caccia a un nero, stupri, risse negli stadi, dimostrazioni a fine scontro fisico, sono il "lavoro" della maggior parte dei giovani.

E tu vuoi lasciarli la conduzione della nazione.

Forse a 62 anni ti sei rimbecillito anche tu.

I GIOVANI HANNO BISOGNO DI DISCIPLINA E IMPARARE CHE NON E' TUTTO DOVUTO NELLA VITA.

In tutte le culture del mondo, gli anziani sono sempre stati la saggezza dell'umanita'.

Te lo dice una che ha 29 anni.

Nel blog la maggior parte dei tuoi sostenitori sono anziani o quanto meno di mezza eta'.

I giovani ti sostengono per tifo, non per raziocinio.

E sono pronti a tradire al primo nuovo "Grillo" che si presentera' sul mercato.

Invece di adulare i giovani dovresti fargli capire che la vita e' dura e non e' una vacanza continua tra discoteche e risse varie.

Mara Bignarelli 14.01.10 10:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Cina apre a Google e l'Italia chiude a Internet.
"Video su internet, la stretta del governo
Rischio sanzioni per chi mette filmati in rete"

SEMPRE IN LEGGERA CONTROTENDENZA, direbbe Beppe!

FORZA BEPPE "INCREDIBLE ITALY"!!!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

So che la proposta del voto a punti è una provocazione, ma in base alla mia esperienza non darei così tanta fiducia ai giovanissimi, la maggior parte si disinteressa di politica e tantissimi votano impulsivamente guidati magari dal mondo televisivo. Se i voti dei 18enni valessero 3 punti temo che ci sarebbero molti più leghisti in giro...

Marco Ombroso 14.01.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento

LASCIAMO SPAZIO AI NOSTRI GIOVANI, PRIMA CHE SE LO PRENDANO. E' ORA DI LASCIAR GESTIRE LA SOCIETA' A LORO. DI PEGGIO NN POSSONO FARE!!!


Ivan T., Milano Commentatore certificato 14.01.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

A parte l'eta' il governo dovrebbe rappresentare anche le categorie.
Se in italia abbiamo mettiamo il 20% di operai dovrebbe essere anche la percentuale di chi governa.
Invece si vede solo inprenditori avvocati e politici di professione che non hanno la minima idea della vita da dipendente..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe già tanto una cernita per preparazione kulturale e/o curriculum...
Il fatto che ogniuno di noi cerchi la pensione prima dei 65 non ha senso se si vede la media delle età presenti in parlamento, quindi GRANDE BEPPE, via alla soglia dei 65!!!!!

Arnaldo Lombardi 14.01.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ultra destra berlusconiana ha transformato il bell paese in una disneyland per mafiosi

dove non c'è più falso in bilancio
dove non ci sarà più il carcere duro per mafiosi
dove si in primo giudizio non ci sarà la condana non serve il appello ma si sei condanato vai si altre due volte in appello!

Questi sono i nipoti dei fascisti, la ultra destra fascista e militarista.

Che toglie fondi alla scuola ma regala agli evassori fiscali il lavaggio di fondi neri con leggi di stato.

Ma chi vota questi delincuenti non ha vergogna?

o prevale la tesis "di che non ha la colpa il MAIALE ben sì chì le gratta il lombo"

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Dice un antico proverbio:
"Il Mentitore deve avere buona memoria!"

29 Ottobre 2009

Berlusconi:
"Ormai la crisi è alle nostre spalle"


13 Gennaio 2010

Berlusconi:
"L'ATTUALE crisi economica non permette di ridurre le tasse. Oggi non c'e' nessuna possibilita' di tagliare le imposte".

....

Quindi sta benedetta crisi secondo Berlusconi è ancora 'ATTUALE'.

E allora HA MENTITO solo pochi mesi fa quando ha affermato che invece 'era alle nostre spalle'!

Ma come si fa???...ma come si fa a tenere ancora al governo UNO COSI'???

Dino Colombo Commentatore certificato 14.01.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Stanno per mettere le mani su internet come consigliato dal grandissimo figlio di puttana confalonieri...
DICHIARIAMOGLI GUERRA!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con questo post.
Le persone anziane hanno comunque l'esperienza
dalla loro parte. Esperienza che i giovani
dovrebbero sfruttare per migliorare la societá attuale. Del resto fra qualche anno saranno
loro stessi "anziani". Dovremmo semmai, scegliere
con oculatezza gli anziani da mandare nei posti di comando

Cosimo S., germania Commentatore certificato 14.01.10 09:40| 
 |
Rispondi al commento

che bello alzarsi la mattina e vedersi sdoganare il termine negro su rai1 ad unomattina, intanto i neri morti ad haiti sembrano arrivare a mezzomilione.

luigi filippi 14.01.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Questa dei punti rapportati all'età non ritengo sia accettabile.

Ci sono vecchi giovani e giovani vecchi.

E' la mentalità quella che conta, oltre che la cultura.

Affidare il governo a ragazzi come il figlio di Bossi non mi renderebbe tranquilla affatto!

Il governo va affidato a gente volenterosa che anteponga gli interessi della moltitudine ai propri, che abbia come principi di base etica e morale, ed una buona preparazione culturale.

E le doti su mensionate non sono appannaggio dei giovani, ma di chi le possiede.

Che ben vengano anche i vecchi saggi con la loro esperienza oltre ai giovani volenterosi, l'unione fa la forza.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche il "futurismo" diceva, pure, qualcosa di buono, poi partorì il fascismo (o quantomeno lo spalleggiò)io un po "passatista" e "zero assoluto",tentato dalla finestra...ma deciso a scendere in strada pur di non vedere passare cadaveri! ciao e... PACE!

demetrio c., roma Commentatore certificato 14.01.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE,SEI SCATENATO!
IL PROBLEMA DEI NOSTRO POLITICI E' CHE SONO VECCHI DENTRO,PERCHE' ESSERE VECCHI NON E' UNA QUESTIONE D'ETA'.VECCHIO E' COLUI CHE DICE IO SONO COSI' E NON FA NIENTE PER MIGLIORARSI.
BEPPE TE SEI UN GIOVANETTO PERCHE' TI METTI IN DISCUSSIONE DI CONTINUO.BASTA VEDERE QUELO CHE HAI FATTO CREANDO IL MOVIMENTO A 5 STELLE,POTEVI ANCHE NON FARLO ED INVECE LO HAI FATTO.E NOI TI SIAMO GRATI.

NAPOLITANO VAI A FARE IL NONNO CHE I TUOI NIPOTI HANNO BISOGNO DEL LORO NONNO.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 14.01.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/01/14/news/video_su_internet_stretta_del_governo_rispettare_il_diritto_d_autore-1941563/

IL CASO.
Video su internet, stretta del governo
"Rispettare il diritto d'autore"
Il Garante per le Comunicazionii diventerà una sorta di "sceriffo del web". Mettere un gol o la scena di un film su YouTube potrà comportare sanzioni di ALDO FONTANAROSA

ROMA - Il governo trasforma il Garante per le Comunicazioni nella sceriffo di Internet. Il Garante dovrà controllare che i siti della Rete rispettino per davvero le regole sul diritto d´autore. Nel 2010, dunque, mettere lo spezzone di una partita o di un film su Youtube potrà comportare richiami e sanzioni.

Il Garante ricava questo ruolo di sentinella del Web dal decreto legislativo del governo sulla tv e Internet: è il decreto di Natale famoso per aver tagliato la pubblicità a Sky. Ieri il decreto è arrivato in Parlamento per ricevere un parere (non vincolante) dai senatori e, a seguire, anche dei deputati.

Il senatore Vincenzo Vita (Pd) e il deputato Giulietti (portavoce di Articolo 21) hanno passato ai raggi X il testo e si sono accorti di qualche indigesta novità sfuggita a Natale. Il decreto, intanto, mette sullo stesso piano la televisione classica e la televisione via Internet (Ip Tv, web Tv, mobile Tv). Subito dopo, il testo assegna al Garante questo compito di vigilanza diretta sulle lesioni al diritto di autore in Rete. Infine stabilisce che i telegiornali e gli altri prodotti informativi di Internet dovranno rettificare notizie sbagliate nelle modalità che investono oggi un Tg1 o un Tg5.

(continua nei sottocommenti)


Ci sono molte teste lucide anche oltre gli 80anni.
Dire che i giovani sono quelli che devono guidare un Paese e gli anziani d'accantonare è sbagliato.
Gli anziani onesti ed esperti servono da guida ai giovani.I giovani sono la forza del domani.

Giuseppe V. Commentatore certificato 14.01.10 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno... chiedo scusa se il mio post non è inerente ma credo doveroso inviare un pensiero di sostegno e di vicinanza morale a chi in questo momento ha altri pensieri ben più seri di una classe politica inefficiente o stupida, pensieri quali sopravvivere sino a domani ad una catastrofe immane che ha colpito migliaia di persone. Non ci sono parole per certe cose, solo sgomento... a tutti quelli che sono a Haiti tutto il mio affetto e la mia umana vicinanza.

Tatiana G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Poveretti i giornalai della Destra...ihihihihi...

COstretti un giorno a DARE CON ENFASI UNA MIN...TA DELLO GNOMO MAFIOSO (tipo la riduzione delle tasse)

e il giorno dopo FARE ROVINOSAMENTE MARCIA INDIETRO!...

ahahahahahahah

sembrano pagati solo per stare dietro ALLE MENZOGNE DELLO GNOMO UN GIORNO E SMENTIRLE il giorno dopo...SMENTIRE LUI, SE STESSI E I PROPRII GIORNALI!

ahahahahaahhah....poveretti! mi fanno quasi pena!

Dino Colombo Commentatore certificato 14.01.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento

2 post grandiosi in 12 ore , questa volta ti sei superato

il diavolo fa le pentole ma non i coperchi 14.01.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusi, Grillo: ma lei, quanti anni ha?

massimo righi 14.01.10 09:08| 
 |
Rispondi al commento

errata corrige: l'articolo sta su repubblica, non sul corriere.

li.deste 14.01.10 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Il mio commento è viziato da un clamoroso conflitto di interessi essendo io un 67enne ma caro Grillo permettimi solo di dirti che due volte a settimana vado ad insegnare pallamano in una scuola superiore e molto spesso mi sento molto più intellettualmente sveglio di una bella massa di 16/18enni rincoglioniti da grandi fratelli, amici, uomini e donne ecc. ecc.
Non è sui vecchietti come me che si basa l'impero di testa d'asfalto bensì proprio sulle giovani generazioni dipendenti da smart phone, ipod e tv.

Eugenio Bianchi 14.01.10 09:01| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Non dimenticate chi è Beppe: un comico. Lui comunica anche per paradossi, fa delle gang. Con questi strumenti tuttavia fa molta più informazione vera di 1000 minghiolini messi assieme.
La verità puo essere detta in tanti modi.
Lui a volte fa dei post seri anche se con parole ben sistemate, a volte fa dei post-gang.
Questo è un post-gang.
Grazie Beppe, ciao.

CARMINE D. Commentatore certificato 14.01.10 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è l'età: Capezzone ha 37 anni, ma è.... come dire... è Capezzone!
Pertini è morto a 94 anni ma era ancora avanti anni luce rispetto a molti ragazzini.

il dambra 14.01.10 08:51| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Mah. In genere sono d'accordo con te Beppe, questa volta no. Non è una questione di età, ma di onestà, intelligenza, altruismo, coraggio.
Ci sono molti più giovani rintronati dalla De Filippi che vecchi in balia dell'Alzheimer. Ed è molto più dignitosa la demenza senile che l'appendersi in camera il calendario di Costantino Vitagliano.
E' molto più generosa (e lucida) mia madre ultrasessantenna ammalata di SLA che non tante ragazzine che si scambiano su internet consigli su come diventare "l'anoressica of the year", o che costellano i forum di commenti tipo "Kuanto 6 fiko, tvttb" al personaggio da reality del momento.

Quindi condivido che i giovani debbano avere la possibilità di decidere del loro futuro. Ma che l'età o la salute siano l'unico fattore determinante, be', mi sembra una madornale cazzata.

Lia Trava 14.01.10 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Un tempo, quando, per chi come noi e´gia´negli anta, "le cose andavano meglio" erano gli anziani del villaggio a governare.
E´vero che la loro eta´era quella che ora e´la mezza eta´, ma erano vecchi come lo sono i vecchi di oggi.
Io ho sempre pensato: " saro´veramente vecchia quando comincero´a dire: una volta era meglio questo o quello..."
Per fortuna non ho ancora raggiunto quel traguardo.
Sono ancora in grado di vedere che una volta era come adesso, chi poteva fregava e traeva vantaggi, chi non poteva o non ne era capace o credeva alle scemenze che dicono i preti, era quello freagato.
Nulla di nuovo sotto il sole, si nasce, si vive, si invecchia, proprio come tempo fa.
In fondo avere dei governanti vecchi ha il suo lato positivo: se ne andranno presto....

Patrizia Broghammer 14.01.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner
La chiamata alle armi contro i dannati della terra non poteva garantire il benessere di un’area rimasta povera
Non tutti i 25 € di paga giornaliera finiscono nelle tasche dei braccianti illegali. 5 vanno ai caporali, 2 e mezzo agli autisti dei pulmini. Di certo non sono associazioni legali quelle che pattuiscono le prestazioni di lavoro. Ma soprattutto è chiaro che una relazione trasparente con la manodopera immigrata è ostacolata e resa impossibile dalle leggi vigenti
Altro che pericolo islamico: qui la religione non c’entra! L’Italia dell’economia illegale, non solo al Sud, lucra sulla farraginosità delle leggi che sottomette il migrante a procedure arbitrarie sia in materia contrattuale, sia nel rilascio del permesso di soggiorno. Quando Panebianco, sul Corriere dice che affrontare il tema della cittadinanza significherebbe "partire dalla coda anziché dalla testa", ignora che siamo l’unico paese europeo in cui le procedure di regolarizzazione e di naturalizzazione non contemplano alcuna certezza di tempi e requisiti. Assecondando, di fatto, un’informalità di relazioni per cui ai doveri non corrispondono mai i diritti.
Sulla scia di un’analoga iniziativa francese, circola fra gli stranieri residenti in Italia l’idea di dare vita a marzo a una iniziativa forse velleitaria ma dal forte significato simbolico: "24 ore senza di noi". Che cosa succederebbe se per un giorno tutti gli immigrati si astenessero dal lavoro? Quanto reggerebbe il nostro sistema di vita senza il loro apporto? Farebbero bene, i sindacati, a prendere in seria considerazione questa iniziativa, contribuendo con la loro forza organizzativa al moto spontaneo. Ma prima ancora è l’intero arco delle forze politiche, culturali e religiose che rifiutano la contrapposizione incivile fra italiani e stranieri a doversi mobilitare: l’inciviltà dei pogrom è contagiosa

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner
L'inciviltà dei fatti di Rosarno è frutto del governo e delle mafie: uguali nello sfruttamento dei più deboli. Viviamo una pagina oscura della storia italiana. Le ronde criminali scatenate nell´assalto agli africani, le sprangate in testa e le fucilate alle gambe rappresentano una vergogna di fronte a cui possiamo solo sperare in un moto collettivo di ripulsa morale
Di quale "troppa tolleranza" parla Maroni? Ignora che da 30 anni l’agricoltura del sud si regge su manodopera immigrata, che gira fra Puglia, Campania, Sicilia e Calabria, con paghe di sussistenza, ricoveri di fortuna in edifici fatiscenti, criteri d’assunzione malavitosi, senza tutela sanitaria e sindacale?

Ora non li vogliono più, s’illudono di espellerli come un corpo estraneo. Ma è dal 1980 che le colture specializzate usano migliaia di africani trattati né più né meno come bestiame. Gli italiani con cui entrano in contatto sono solo i caporali della criminalità organizzata e i volontari di Libera, della Caritas e di Medici senza frontiere. E le forze dell’ordine? Hanno mai vigilato sul reclutamento clandestino?
Chi ha tollerato che cosa, ministro Maroni?
Rosarno è teatro da anni di conflitti, pestaggi isolati, sfide tra giovanissi. Dopo i colpi di fucile che hanno ferito due immigrati, giovedì la furia ha colpito. Poi è scattata la "caccia al nero": disordini razziali da Ku Klux Klan. Sparatorie a casaccio per terrorizzare i miserabili che hanno osato ribellarsi, insanguinando la Piana dove governano ben altre autorità che non lo Stato democratico.
Civilizzare il sud dalle mafie comporterebbe bel altro che l’offensiva propagandistica imperniata sulla criminalizzazione del clandestino. Non solo i mass media ma anche la dx governativa ha eccitato sentimenti d’ostilità da cui oggi scaturiscono comportamenti barbari, indegni di un paese civile
Se a Castelvolturno fu la camorra a sterminare 6 braccianti africani, a Rosarno assistiamo a un degrado ulteriore a opera dello Stato

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Non basta a B avere 100 deputati in più alla Camera. La maggioranza sbraita ma non è affatto forte. Le sorti di B sono attaccate a un filo e non c’è sondaggio che possa salvarlo da una rovinosa caduta.
In questa legislatura, cioè in 21 mesi, il Governo è stato battuto 35 volte e lo sarebbe stato anche di più se il Pd non avesse graziosamente concesso le sue assenze in votazioni decisive come lo scudo fiscale o le centrali nucleari; uno passa per 20 voti con 23 assenti nell’opposizione, l’altro vede ben 116 assenze.
Berlusconi continuare ad attaccare Fini in modo vergognoso, coi suoi giornali, o continua a rimandare il federalismo, prendendo per il naso la Lega, e tutto quello che ormai fa è imporre leggi per non essere processato mandando a rotoli la giustizia e annullando centinaia di processi, o favorendo i capitali sporchi della mafia e degli evasori, ma questo scempio non può durare all’infinito. Le assenze dell’opposizione sono vergognose (Pd e Udc fanno veramente schifo) e il continuo ricorso ai decreti d’urgenza e alla fiducia quando il paese va a rotoli e l’unica urgenza visibile è quella di B di salvarsi il culo ha stressato ormai tutti, come il suo intento di delegittimare il parlamento o di svuotare di senso Corte dei Conti, Corte Costituzionale, Magistratura e organi locali, ma ha anche disgustato la sequela di inciuci da D’Alema a Veltroni, da Violante a Morando. Basta che all’ennesimo voto di fiducia le assenze o le presenze si distribuiscano in modo diverso e cadrà.

La Camera vede:
Pdl 276+Lega 60=336 seggi; Pd 217+IdV 29=246; con Udc 36
Senza l’Udc la differenza tra i due poli è di 90, con l’Udc è di soli 54 voti
(poi ci sono altri 12 sparsi)

Senato
Pdl 146 +Lega 26 =172; Pd 119+IdV 14= 103; Udc 3 e altri 11 sparsi
La differenza tra i due Poli è di soli 66 voti

Ma se Fini si arrabbia e le assenze le fanno anche i suoi o se il Pd la smette finalmente di avere deputati e senatori che sono dappertutto fuorché in parlamento le sorti si rovesciano

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, mi pare che anche tu avvicini i 70 a grandi passi, o credi di non invecchiare?
Sono d'accordo del principo "largo ai giovani", aggiungerei una parola in più "intelligenti", il che non vuol dire essere bravi sulla Rete, ci vuole di più.
Il discorso sull'età dei parlamentari finirebbe se venisse fatta una riforma molto semplice, quella del massimo di 2 o 3 legislature, cosa sacrosanta.

Pietro G., La Spezia Commentatore certificato 14.01.10 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Sacrosanto

Patrick D. Commentatore certificato 14.01.10 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta non sono d'accordo.
Sin da quando l'uomo viveva nelle caverne la famiglia è stata alla base della sua evoluzione; l'esperienza di chi ha vissuto tanto è troppo preziosa per metterla da parte in maniera tanto brutale.
L'equilibrio tra la forza conservatrice di chi ha memoria del passato e la spinta innovatrice delle nuove generazioni non può venir meno in una società civile.
Purtroppo bisogna riconoscere che le nuove generazioni (il sottoscritto in testa) sono troppo impegnate nel cercare di arrivare a fine mese per preoccuparsi del futuro di quei figli che ora non si possono permettere e lasciano mano libera ai dinosauri della politica.

al lupo Commentatore certificato 14.01.10 08:07| 
 |
Rispondi al commento

una volta si diceva: promesse da marinaio, ora si dice promesse da nano.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 14.01.10 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe , non sono d'accordo con qs tuo articolo , anche se sò che lo hai fatto in modo provocatorio;
in qs ultimi mesi mi sono accorto che e' la democrazia che stà alla base del problema, o meglio, la nostra democrazia itagliana che non ha fatto nulla x impedire che la tv diventasse il veicolo di contagio di virus come il voyerismo, consumismo , egocentrismo , amplificando i vizi e oscurando le virtù a tante menti non tutelate da chi era li x farlo.
Ma voi avete mai visto ragazzi seri e semplicemente normali apparire in tv ? no ! eppure ce ne sono tanti ma sullo schermo ci vanno solo i coglioni e questo dopo decenni qualche cosa la crea : una generazione per la quale essere coglioni è normale.
Secondo me dietro a mediaset ci sono frotte di psicologi che sanno come raggiungere gli obbiettivi chiesti dai loro capi p2isti
e i capi sanno che la democrazia ha tra i suoi difetti quello che ho capito ultimamente: tutti possono votare, belli buoni brutti e coglioni; basta che i coglioni siano la maggioranza e il gioco è fatto.Ora secondo voi in qs 20anni che cosa ci ha resi coglioni ?
una cosa vorrei: che se un domani cambiasse non si faccia l'errore del dopoguerra, nessun indulto !! questi devono ripagarci il debito pubblico che si sono messi in tasca !!!
x i grillini prossimi alla elezione: vi corromperanno ...è solo questione di prezzo

capitan harlock 14.01.10 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Di menti vuote che non capiscono che sono i "vecchi" che si preoccupano per il futuro dei giovani, di questi giovani che non sanno più vedere un passato, un presente ed un futuro!

sancho
------------------------------

Largo ai giovani. E' nella natura stessa che ritrovi questo principio.
Il vecchio rimane come punto di riferimento, ma non questi vecchi politici si spera.

vito. farina Commentatore certificato 14.01.10 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo usciti dalla crisi meglio di altre nazioni europee perchè la crisi la vivevamo già da prima che arrivasse quest'ultima.
Le nostre famiglie non arrivavano a fine mese molto prima che i sub-primes americani combinassero quel macello che hanno combinato.
Siamo molto avanti rispetto agli altri in queste cose e la nuova crisi non ci ha trovato impreparati.
Questi sono fatti, non pugnette.
E gli spagnoli si tolgano dalla mente di averci superato, siamo noi che abbiamo arretrato un tantino.

vito. farina Commentatore certificato 14.01.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Fernanda Gigliotti
Per ogni immigrato il caporale incassa mediamente €. 5 al giorno. Solo a Rosarno erano 1500 e il caporale ha incassato €. 7.500 al giorno, per anni… un giro di affari di decine e centinaia di milioni di € l’anno in tutta la Calabria, ma non solo. La ndrangheta stavolta, però, è stata vittima di se stessa: andò per bastonare e rimase bastonata! O come si dice dalle nostre parti: curnutu e mazziatu, o ancora, cu lu culu ruttu e senza cerasi! E sì… perchè stavolta alla ndrangheta il giochino è sfuggito di mano e alle aggressioni i sans papier hanno risposto con aggressione nella 3 giorni di terrore a Rosarno. Volevano indurli al silenzio, renderli schiavi non solo nel corpo ma anche nell’anima e nella testa, come hanno ridotto molti calabresi “che nente sannu e nente videnu”, ma i seminatori di terrore e di ricatto, per una volta nella loro vita hanno dovuto sperare nell’intervento Polizia, la stessa che per molti anni non ha visto niente! Oggi qualche testa dovrà pur saltare:
1) quella degli ispettori del lavoro degli ultimi 40 anni che hanno tollerato il caporalato quella dei questori e dei prefetti
4) responsabili dei servizi sanitari della medicina del lavoro
5) Sindaci e commissari straordinari di nomina governativa, quando il comune è stato sciolto per mafia
6) titolari delle aziende che tenevano schiavi questi disgraziati
Infine occorrerebbe capire in che modo gli schivisti hanno potuto produrre e giustificare al fisco una produzione senza dipendenti assunti e come mai hanno potuto chiedere ed ottenere finanziamenti regionali e comunitari. O forse, al solito, anche qui chi lavora non è assunto e chi non lavoro è assunto?
La Calabria può essere liberata solo dai calabresi liberi che non ci stanno a sentirsi trattati alla stregua di caporali e di ndranghetisti…

(Ecco cosa avrei voluto sentire nei tg e nei talk show o da Maroni)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.01.10 07:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in un comune italiano che non ricordo il nome:

1 posto di vigile
si presentano in 60 ... finti acculturati laureati
30 rinunciano subito: troppo complicato
30 vengono bocciati

in pratica il posto di vigile e' ancora vacante

questa e' la politica sinistrosa della laurea a tutti a basso prezzo!!!

bastrebbe eliminare il valore legale della laurea.

sigh.. poi vogliono fare i ricercatori... solo perche' hanno fatto tanta fatica a studiare o i medici.

a calci nel sedere, a lavorare, lavorare,lavorare,sporcarsi le mani o a raccogliere arance.. altro che stare nel blog a parlar male della lega sognando la rivoluzione e il posto statale!!!


altro episodio : una commissione pubblica costretta a bocciare tutti i candidati ad un concorso. Era accaduto a inizio dicembre scorso dove i bocciati, 24 laureati in giurisprudenza, aspiravano ad un posto da dirigente di settimo livello.

maddalena occhibove Commentatore certificato 14.01.10 07:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ,stavolta il tuo post mi ha lasciato senza parole.E'purtroppo la cruda verità di un sistema allo sfascio,e il tempo,che è giudice di tutto,ce ne darà purtroppo ragione.

Domingo Placido(non tanto) 14.01.10 04:52| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me c'è qualcuno che ha pensato di trasmettere la propria anima via cavo... sai che palle...

Ad ogni modo, confermo una certa tendenza degli anziani a farsi belli di fronte a sè stessi, senza peraltro che i giovani capiscano troppo presto di cosa, o con chi stiano parlando.. sarà che ad alcuni le carie sono arrivate fino al cervello via carotide (succede), o sono stanchi per via dello smog,

oppure lo schifo che usano nelle CARTIERE gli ha avvelenato l'acqua... (già, le CARTIERE, ci sono tanto affezionato, alle CARTIERE, sai quanti libri e riviste di merda fanno nelle CARTIERECARTIERECARTIERECARTIERECARTIERECARTIERECARTIERECARTIERE)

per non parlare di quello che stampano in giro, senza neanche il pudore di un frontespizio: pillole di altissima filosofia da baraccone, sezione pappagalli ammaestrati, o demiurghi delle pulci..

credo che avremo un bel po' da lavorare, quasi gratis ovviamente.. buona notte commenters, scusate lo sfogo, è il sonno..


CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE CARTIERE

Luigi Petix 14.01.10 03:01| 
 |
Rispondi al commento

Questa mi era sfuggita

http://www.repubblica.it/politica/2010/01/12/news/decreto_processo_breve-1912977/

Il duce padrino

"O i giudici decidono nel senso che sostengo io o faccio una dichiarazione a reti unificate per dire che la magistratura è molto peggio della mafia"

I giudici peggiori dei peggiori criminali.
Non peggio, molto peggio. Tutta la magistratura!
Che lo pensi è pacifico. La minaccia , il ricatto è di dirlo ufficialmente alla nazione.

Certo si può ancora sostenere che non c'è la dittatura in Italia.
Purché si ammetta l'alternativa secca.
O sei servo o sei scemo.

Se un cittadino dice una cosa come quella va in galera.
Il capo del governo no. Va in TV.
L'ANM ha lamentato i toni ancora una volta aggesssivi e violenti.
E basta, finita lì.
E dovrebbe finire sotto processo per alto tradimento e attentato alla democrazia repubblicana.

Questo non è più il capo del governo.
E' il capo dello stato.
Qualcuno informi Napolitano.
Non governa. Comanda.
Abbiamo di nuovo il Duce.

Troppo piatta l'analisi?
Così è e così te la spiattello.
Tutto il resto è lo squallido tentativo della servitù di far finta di no.
Che è componente essenziale di ogni dittatura.

Si sta dichiaratamente legiferando per vanificare ogni possibile azione giudiziaria contro la classe dirigente.
Il colpo di stato procede pubblicamente ogni giorno davanti ai nostri occhi.
Col concorso di tutti.
L'Opposizione, infatti, tace.

La democrazia e lo stato di diritto in Italia non ci sono più.
Chiunque neghi questo è il nemico.
O è l'aguzzino o è un suo servo.

Finché si può perciò faccio anch'io una dichiarazione a rete unificata per ribadire che chi sta al vertice del potere è molto peggio di totò riina.
Siamo oppressi da anni da delinquenti dentro le istituzioni che le usano per delinquere.

Chi si ostini a proclamare verità, legalità e democrazia , schiacciato tra quelli e un popolo che li sostiene metà corrotto metà stupido, corre seri rischi di fare una brutta fine.

O bella?...

italia sotto dittatura 14.01.10 02:51| 
 |
Rispondi al commento

Since Babylonian times usury – the lending of wealth at interest – has been one of the main causes of war and empire building. Nations such as Persia and Rome became great due to their massive debts incurred by lending money from wealthy nations. Later, unable to return the wealth, but rich and with great armies funded by this borrowed wealth, they soon realised a need to conquer these lending nations in order to nullify their debts. This was also the reason for the introduction of taxes, a global system which is in use right up to today.
Sin dal tempo dei Babilonesi l'usura - il prestare ricchezza ad interesse e' stata la causa di guerre e della costruzione di Imperi. Nazioni come la Persia e Roma divenne grande grazie ad
i loro debiti massicci chiesti in prestito da ricche nazioni. Dopo
incapaci di ripagarli , ma ricchi e con grandi armi acquistate con
la ricchezza chiesta in prestito realizzarono presto un bisogno di conquista in modo di nullificare i loro debiti. Questa era anche la ragione di introduzione di tasse , un sistema globale che si usa sino al giorno d'oggi.

Gli stati hanno prestato la ricchezza indebitando i nostri figli
incapaci di ripagarli presto entremo in guerra .

Maximus Roman Emperor SPQR Commentatore certificato 14.01.10 02:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--

AVVISO A TUTTI I VECCHIACCI CHE SI SONO OFFESI:

Il fatto che non avete capito trattasi di provocazione, conferma che siete "old inside". La rigidezza del pensiero è propria, infatti, di una mente non elastica: consumata, vecchia, appunto.
Edmond
-------------------------------------

Hai ragione! La mente dei "vecchi" è troppo satura, troppo piena di contenuti, ancora di cultura antica e morali obsolete, di radici, e così poco malleabile!
Hai ragione, ai manovratori, oggi, occorrono menti vuote, pronte a ricevere con fierezza tutta l'immondizia possibile!


C'è bisogno di menti vuote che non capiscono neppure che i "vecchi" non si sono affatto offesi, ma si sono preoccupati per come hanno ridotto la gioventù!
Di menti vuote che non capiscono che sono i "vecchi" che si preoccupano per il futuro dei giovani, di questi giovani che non sanno più vedere un passato, un presente ed un futuro!

sancho . Commentatore certificato 14.01.10 02:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Anche se voi vi credete assolti, siete lo stesso coinvolti".

Sono d'accordo. Abbiamo rubato il futuro a questi giovani. Anche se non pensavamo si potesse giungere a tanto, cosa abbiamo fatto per impedirlo?

old Geppy 14.01.10 02:21| 
 |
Rispondi al commento

AVVISO A TUTTI I VECCHIACCI CHE SI SONO OFFESI:

Il fatto che non avete capito trattasi di provocazione, conferma che siete "old inside". La rigidezza del pensiero è propria, infatti, di una mente non elastica: consumata, vecchia, appunto.

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 14.01.10 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Il 19 pomeriggio a Roma avremo l' irripetibile opportunità (succede ogni 10 anni!) di far sentire il nostro caldo abbraccio alla fondazione Bettino Craxi, di fronte al nosro amato Presidente. Non buttiamola nel cesso questa opportunità, facciamo anche noi una donazione...sì proprio in quel modo lì...ancora una volta!

Giovanni Gabai Commentatore certificato 14.01.10 01:38| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco chi critica le auto che aggiungono al carburante dell'olio di semi... il bucio di culo di gasparri e di fede viaggiano benissimo così da trent'anni!

fabio martello Commentatore certificato 14.01.10 01:28| 
 |
Rispondi al commento

CHE COSA VOGLIAMO PER I NOSTRI FIGLI?
(Per un futuro… e non un furto)

(da “Pulcnio”: un racconto per “bambini”)
---

-Papà, come si scrive "pulcino"?
Massimiliano ha sei anni e qualche mese. A giorni comincerà la scuola.
Il papà ci pensa un po', poi...
-Dunque: pi... u... elle... ci... i... enne... o.
-Pi... u... elle... ci... enne... Va bene qua, la "i"?
-Come faccio a saperlo, se ci tieni la mano contro?
-Enne... i... o. Fatto!
-Fa' un po' vedere. Mmm... pulcnio... Secondo te qui c'è scritto "pulcino"?
La voce di papà è di quelle che non ci si può sbagliare: dolce.
-Dai, papà! C'è scritto...
-C'è scritto?..
-Pu... pul... pulcnio!
-Ah, non "pulcino"! Guarda. Per scrivere "pulcino" la i bisogna metterla tra... Massimiliano, ma mi stai ascoltando?

---
-Ciao pulcino.
-Pulcino? Quale pulcino! Io non sono un pulcino: sono un pulcnio!
-Un pulcnio?
-Sì, altrimenti non starei a parlare con te. Ma dimmi... come ti chiami?
-Massimiliano. E tu?
-Oh, beh... chiamami pure Pulcnio.

CHI FOSSE interessato a ricevere via mail copia gratuita del racconto, sarà mia cura inviargliela.
Per un assaggio e indirizzo mail andare su: www.webalice.it/barlow
E poi… Sempre nel sito, ci sono altri racconti e poesie con immagini.

Facciamo nascere una cultura nuova che si opponga a questo degrado e questa morte morali di decenni… Un giorno avremo meno assassini, meno depressi, meno mafiosi, criminali e corrotti domani. Aiutiamo i nostri figli a crescere mentalmente sani.
Grazie.

(e. b.)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 01:22| 
 |
Rispondi al commento

@Davide A. (Torino),
se non riesci a capire il valore di questa provocazione, e la interpreti in termini assoluti, e meglio - in effetti - che lasci stare ogni collaborazione e ti ritiri a vita privata.

E' classico degli anziani perdere la capacità di critica satirica. Loro, pardon VOI, capite solo il bianco o il nero: siete binari!

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 14.01.10 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe:
Propongo il voto a punti, in tre scaglioni: dai 18 anni ai 45 vale 2 punti, dai 46 ai 65 vale 1 e da 66 anni vale 0. I vecchi tornerebbero a fare i vecchi e a occuparsi dei nipotini e si inizierebbe a ragionare di futuro.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Non sono per niente d'accordo!!!
Non è l'età che dà valore al voto , ma la preparazione culturale che c'è dietro!

Per esempio c'è Roob, che ancora studia all'università ragiona mille volte meglio di tanti ragazzetti diciottenni che non sanno manco
a cosa serve il Parlamento, o di tanti politici
nello staff di governo di mezza età.

Non serve il voto a punti , ma un test che stabilisca il grado di cultura.
Sotto ho letto che qualcuno confonde il craxi come
"partigiano"!!!! Ma dove cazzo siamo arrivati!!!!

E per i vecchi in politica , tolti il NANO e il presidente della Repubblica , gli altri sono tutti
giovani nello staff del PDL e Lega!!!
Addostanno sti vecchi?
Forse sono solo coglionazzi !!!!

In Parlamento , ti ricordo, furono i senatori più
vecchi come Scalfaro, che ressero per un po' il
governo Prodi con i voti. Tanto per puntualizzare.

Se poi i giovani intorno al NANO sono dei coglionazzi che non hanno vista lunga, hai voglia
a mettere limiti e fasce d'età !!!

bah!

Il limite potrebbe essere valido solo in funzione
dell'elegibilità in cariche esecutive. Non per il voto a mezzo servizio.


il vecchio e il bambino (guccini)

Un vecchio e un bambino si preser per mano
e andarono insieme incontro alla sera;
la polvere rossa si alzava lontano
e il sole brillava di luce non vera...

L' immensa pianura sembrava arrivare
fin dove l'occhio di un uomo poteva guardare
e tutto d' intorno non c'era nessuno:
solo il tetro contorno di torri di fumo...

I due camminavano, il giorno cadeva,
il vecchio parlava e piano piangeva:
con l' anima assente, con gli occhi bagnati,
seguiva il ricordo di miti passati...

I vecchi subiscon le ingiurie degli anni,
non sanno distinguere il vero dai sogni,
i vecchi non sanno, nel loro pensiero,
distinguer nei sogni il falso dal vero...

E il vecchio diceva, guardando lontano:
"Immagina questo coperto di grano,
immagina i frutti e immagina i fiori
e pensa alle voci e pensa ai colori

e in questa pianura, fin dove si perde,
crescevano gli alberi e tutto era verde,
cadeva la pioggia, segnavano i soli
il ritmo dell' uomo e delle stagioni..."

Il bimbo ristette, lo sguardo era triste,
e gli occhi guardavano cose mai viste
e poi disse al vecchio con voce sognante:
"Mi piaccion le fiabe, raccontane altre!"

liliana g., roma Commentatore certificato 14.01.10 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Dai Bebbe continua così.

Non preoccuparti di quei vecchietti che la pensano come il seguente:
"Appoggio molti giovani che si danno da fare ma non sopporto quelli che, come te, pongono date sulla pelle degli altri."

Ma, cosa vuoi appoggiare! Devi farti da parte, per non disturbare le nuove idee, che, solo ai giovani possono venire, se restano lontani dai vecchi;
se vuoi aiutarli, finanziali, ma resta lontano da loro per non contaggiarli.

Ha ragione da vendere il ragazzo che afferma:
"Non voglio ripetere i vostri stessi errori e restare con le mani in mano."
Al quale dico un paio di cose:

1° - cercate di farvi un movimento con un limite d'età tassativo, possibilmente a 30 anni, oltre i 30 cominciano ad essere pericolosi, (una vecchia volpe in mezzo a voi vi fregherebbe, non ascoltate mai un vecchio!)

2° - purtroppo, di ragazzi svegli come te ne vedo pochi in giro, quindi sarà una strada lunga e difficile, ma, se è vero che la crisi è, e sarà così brutta, entro un anno ci sarà la fame ed il bisogno, si sa, aguzza l'ingegno;

una grossa mano potranno darvela gli immigrati, (loro hanno già fame)
gli extracomunitari vengono in Italia a fare lavori che gli italiani non vogliono più fare e a difendere diritti che gli italiani non vogliono più difendere.

PS - gli extracomunitari non sono mai vecchi (VIZIATI).
Ecco, vorrei fare un appunto sul concetto di VECCHIO:
Il pericolo non è l'età, ma, il fatto che siamo cresciuti tutti, più o meno viziati (purtroppo anche i giovani, i quali però, saranno costretti a svegliarsi con la crisi) e se, non sei viziato non avrai mai lo sprint intellettuale d'un ragazzo,
che sicuramente commetterà molti più errori, vuoi per inesperienza, vuoi per le nuove idee e anche perchè farà molte più cose.

Ho 50 anni,
facciamoci da parte senza rompere i "ciglioni".

INNAZIU Z. Commentatore certificato 14.01.10 00:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ooooh! Ma che cacchio è sta storia dell'olio d'oliva e dell'olio di semi al posto del diesel? Ma che ve siete impazziti? Anvedi questi..

Agip SPA 14.01.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Sul Fatto Quotidiano un paio di pezzi su Ciancimino interessantissimi...

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Carina la provocazione de voto a punti...ma l'età nonp uo non deve essere una discriminante...anche perche, a pensarci, a votl mi fan piu schifo i giovani pidiellini e ciellini delle vecchie befane che abbiamo in parlamento...la cosa importante sarebbe invece l'educazione civica: insegnata, profusa e diffusa. Allora a nessuno verrebbe in mente di vreare baby pensionati o altro.

Marcello Graziano 14.01.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Psicologia delle Folle - di GUSTAV LE BON
(e del "FOLLE")

http://cronologia.leonardo.it/lebon/indice.htm

Lenin, Stalin, Hitler lessero meticolosamente l'opera di Le Bon e l'uso di determinate tecniche di persuasione nella loro dittatura sembra ispirato direttamente dai suoi consigli; ma anche Mussolini fu un fervido ammiratore dell'opera dello psicologo francese."Ho letto tutta l'opera di Le Bon-diceva Mussolini-e non so quante volte abbia riletto la sua "Psicologia delle folle" E' un opera capitale alla quale ancora oggi spesso ritorno".
La leggerezza di certi discorsi fatti da questi dittatori(li leggeremo nel penultimo capitolo"Le folle elettorali")che hanno esercitato un'influenza enorme sulle folle,talvolta stupisce alla lettura;ma si dimentica che essi furono fatti per trascinare le folle,e non per essere letti da filosofi.L'oratore si mette in intima comunione con la folla e sa evocare le immagini che la seducono.Le affermazioni sono fatte in modo così autoritario,che vengono accettate a causa del tono che le accompagna.E normalmente queste suggestioni non sono accompagnate da argomenti o prove logiche, esse sono cacciate dentro quali verità lampanti,e sono cristallizzate in epigrammi ed assiomi,che vengono accettati per veri,in conseguenza della apparente arguzia,senza che nessuno pensi ad analizzarli.I sofismi politici e le spiegazioni usuali,appartengono a questa classe.
Il moderno dittatore,sostiene Le Bon,deve saper cogliere i desideri e le aspirazioni segrete della folla e proporsi come l'incarnazione di tali desideri e come colui che è capace di realizzare tali aspirazioni.Anche in questo caso l'illusione risulta essere più importante della realtà,perché ciò che conta non è portare a compimento tali improbabili sogni quanto far credere alla folla di essere capace:"nella storia-aggiunge Le Bon-l'apparenza ha sempre avuto un ruolo più importante della realtà".Le folle non si lasciano influenzare dai ragionamenti,ma sono colpite più dalle cose.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL CANONE TV


la parola d'ordine è : fottere lo stato-mafia.

NON PAGATE PIù IL CANONE!!!
Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 13^01^10 22^50
---------------------

E' un po' tardi fare ora queste dichiarazioni! il canone andava disdetto entro la fine di novembre 2009; IO L'HO FATTO!

Max Stirner

P.S.
(il commento è partito prima di essere completato)

Max Stirner , Commentatore certificato 14.01.10 00:28| 
 |
Rispondi al commento


la parola d'ordine è : fottere lo stato-mafia.

NON PAGATE PIù IL CANONE!!!
Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 13.01.10 22:50|


il problema e' che ci sono tanti giovani che ragionano come dei vecchi stronzi!!


..eh quando penso al capezzone mi vien sempre un coccolone!

giliola r. Commentatore certificato 14.01.10 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Peppe er Genovese è del '48, quindi viaggia verso i 62 anni e conseguentemente non è di "primo pelo". Perche' difende, giustamente, le nuove generazioni e poi non scende in politica, riscuotendo il "dovuto"?

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 14.01.10 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un solo invito rivolto a Beppe:

"stai attento a chi accetti nel tuo Movimento".

Leggendo i commenti noto che molti ti mettono pressione e hanno come unico scopo quello di entrare in politica.

Teniamoci fuori dalle false strategie e seguiamo quelle buone: non accettiamo i "subdoli".

Buona notte a tutti.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.01.10 00:20| 
 |
Rispondi al commento

“LA PROLIFICA PENNA MINZOLINACE”, di nulla capace, con il suo TELEGIONALACE, di “PROPAGANDA SILVIACE”, questa sera ha sbavato per “BOTTINO CRAXACE, LO STATISTA RAPACE”, maestro del “NANO MENDACE”.

Paolo R. Commentatore certificato 14.01.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

comunque quanti difensori di craZZi ci sono in Italia, ne deve avere fatta di gente felice, quando i soldi giravano , "magnavano" proprio in tanti..

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Verbali Ciancimino forse a processo Dell'Utri


13 gennaio 2010
Palermo. La Procura di Palermo sta valutando la possibilità di trasmettere alla Procura generale i verbali di interrogatorio resi da Massimo Ciancimino sui rapporti tra il senatore del pdl Marcello dell'Utri e il boss Bernardo Provenzano...

...e sul presunto ruolo che il politico avrebbe avuto nella cosiddetta trattativa tra la mafia e lo Stato.
Alcune di queste dichiarazioni sono state depositate al processo al generale dei carabinieri Mario Mori. Ma alla Procura generale potrebbero essere inviati anche altri verbali di interrogatorio, resi sul punto dal figlio dell'ex sindaco di Palermo, Vito, oltre ai pizzini in cui Bernardo Provenzano e Ciancimino fanno cenno a un «senatore» che, secondo gli inquirenti sarebbe Dell'Utri. La Procura generale, che sostiene l'accusa al processo di secondo grado a dell'Utri, imputato di concorso in associazione mafiosa, ricevute le nuove carte potrebbe chiedere alla corte di sentire Massimo Ciancimino, ipotesi che, nei mesi scorsi, prima dei nuovi interrogatori, i giudici avevano respinto. L'esame del teste, però, alla luce delle nuove emergenze probatorie potrebbe essere rivalutato. In questa fase del dibattimento di secondo grado - il processo è alle battute finali e la requisitoria è stata già interrotta per sentire il pentito Gaspare Spatuzza - l'introduzione di una nuova attività istruttoria è subordinata al requisito dell'assoluta necessità ai fini del verdetto. Nell'interrogatorio Massimo Ciancimino sostiene che il padre: «sapeva che Provenzano aveva accesso diretto con Dell'Utri». Secondo il figlio dell'ex sindaco il capomafia e il politico si sarebbero incontrati. «Inoltre - continua Massimo Ciancimino - sicuramente Dell'Utri ha gestito soldi che appartenevano sia a Stefano Bontade (capomafia palermitano ucciso nel 1981 n.d.r.) che a persone a loro legate».

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.10 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Alcune cose migliorano invecchiando: il parmigiano, il vino...
Ma non sperate che un pezzo di stracchino invecchi dignitosamente nel vostro frigorifero, marcirà e basta.

fran cesca Commentatore certificato 13.01.10 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sai quanto sono d'accordo, e con me un sacco di blogger. Perché non diffondi la nostra iniziativa "Adotta un anziano"?

Riguarda proprio il contento del tuo post odierno, e mi permetto di linkarla:

http://www.jusprimaenoctis.net/?x=entry:entry091212-204103

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 13.01.10 23:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/23784/48/

''Non vi crediamo!'' - Un giornale economico tedesco mette in discussione l'11/9

di Pino Cabras - 11 gennaio 2010
La rivista economica tedesca «Focus Money» (N. 2 / 2010), affronta una narrazione dettagliata sull’11/9 e mette radicalmente in discussione la versione ufficiale. Stiamo parlando del secondo settimanale economico della nazione economicamente più forte dell’Europa, un magazine edito da un colosso dell’editoria tedesca, il gruppo di Hubert Burda.
Il signor Burda è un insigne esponente della superclasse globale, un editore-intellettuale di primissimo piano nell’establishment germanico: è leader della VDZ, la “confindustria degli editori”, nonché cofondatore dell’analogo sindacato su scala europea, ma è anche membro del Consiglio del World Economic Forum e ha partecipato perfino a riunioni dell’esclusivo Club Bilderberg.

(continua)
L’uscita di questo articolo è dunque degna di attenzione: è la prima volta che un giornale così ben inserito nel mainstream occidentale si cimenta nel raccontare in modo talmente critico i lati più scomodi dell’evento che ha dato l’impronta al secolo, l’11 settembre.

fran cesca Commentatore certificato 13.01.10 23:49| 
 |
Rispondi al commento

certo che mettere in un discorso due personalita' come bottino craxxi e il Papa Woityla e' dura da digerire anche per chi non ha fede o non ha simpatia per la chiesa...ma come si fa?..una bestemmia laico-cattolica direi in bocca ad uno scellerato a cui e' fatto dirigere un telegiornale nazionale che entra nelle case degli italiani..io fossi lo stato vaticano lo querelerei...come sta facendo Di Pietro per aver dileggiato Mani Pulite stasera alle 8....

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo come mai qui vi inalberiate tanto per Minzolini!
Buttate via la Tv e suggerite la stessa cosa a chi vi sta vicino. Niente TV. Niente canone. Niente incazzature.

Saluti

Anto Di Commentatore certificato 13.01.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Giuro che ho pianto!.

Questo è il migliore articolo, ma che dico trattato di sopravvivenza civile che Bepper hai scritto. Lo quoto in pieno , anzi ne farò una copia stampata da due metri per 4, butto via gli altri quadri che ho in sla e ci metto questo. Lo voglio fare perchè chiunque venga a casa mia non possa evitare di leggerlo.
Lo faccio per me e per i miei figli e anche per voi, per la madonna se è vero quello che dico.

Maurizio Bonfa 13.01.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti froci...con il culo degli altri!

fabio martello Commentatore certificato 13.01.10 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei un over 60 pure tu, e allora? Vali già un punto meno di me, come ti permetti di parlare ogni giorno di un futuro che non ti appartiene? Sei pronto a toglierti anche tu dai c...ni? Io non credo...
Così come non credo che vecchio sia sinonimo di rincoglionito e giovane di sveglio.
Ma li hai visti, i giovani di oggi? Hanno tutta la vita davanti, e il nulla dentro.
Se vuoi prendertela con i professionisti della politica, fallo, se ce l'hai con gli intrallazzoni e gli speculatori, accomodati. Ma farlo basandoti solo sul fattore età è francamente banale e gratuito. D'altronde, ti capisco, dopo una certa età ci si indebolisce, qualche volta si rincoglionisce.

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 13.01.10 23:37| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uè gente: vedete di non scassare troppo i marroni con gli over ....enni. Io ci sono arrivato, e spero di arrivare agli.....anta, quelli dopo di ...enni. Godo di ottima salute, faccio tutto e di più di voi giovinastri (a proposito: siete sicuri voi di arrivarci agli ...enni?). Pertanto zitti e mosca!

Roland Eagle () Commentatore certificato 13.01.10 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Rossella O'Hara,l'insetto di RAIUNO.
109 euri di canone.Mah finche' c'e' anche Santoro...

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 13.01.10 23:28| 
 |
Rispondi al commento

**** 2012 LA FINE SI AVVICINA ****
LA TERRA TREMA A LIVELLO GLOBALE.VI AVEVO ACCENNATO DUE GIORNI FA CHE CI SAREBBE STATA UN ENRME CATASTROFE IN QUALCHE PARTE DEL MONDO IN SETTIMANA,E PURTROPPO E' SUCCESSO,CON MOLTE PERDITE UMANE.VI ACCENNO CHE TRA LA FINE DI QUESTO MESE E IL PRSSIMO SUCCEDERA' QUALCOSA DI MOLTO BRUTTO IN EUROPA,CON MOLTE PERDITE DI VITE UMANE.
A me non importa se ci crediate o no,ma io ho il compito di informarvi su quello che realmente sta accadendo e che accadra'.Il Signore vuole che sia cosi'.Finira' molto presto questa era basata sul denaro.Vedrete.
Preparatevi al peggio dunque.

Roberto Colla 13.01.10 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Silvestro de Paola
===================
Per comperarsi la macchina elettrica (che non costa poco); per comperarsi l'impianto fotovoltaico (che non costa poco); Per comperarsi il bel depuratore (che non costa poco) non ha già evaso e di brutto?
Per il resto sono d'accordo.


......................
......................
a ffanculo il bollo auto
A ffanculo i benzinai,tanto la mia auto e' elettrica
A ffanculo l'enel,tanto ho l'impianto fotovoltaico
A ffanculo le multinazionali delle acque minerali tanto ho il mio bel depuratore.
.........................
.........................

Roland Eagle () Commentatore certificato 13.01.10 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi, in Nigeria trent'anni fa si raccontavano le stesse cose...il futuro di questo paese non nei giovani o nelle cariatidi, ma nell'emigrazione. Tra poco saremo paragonabili alla Burkina Faso e gli Italiani capaci e preparati li troveremo solo all'estero, come quei giovani africani che ora osserviamo con patetica curiosità e sorpresa nelle loro rivolte verso questo paese in tragica disfatta.

fabio martello Commentatore certificato 13.01.10 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Mentre la disinformazione sposta l'attenzione su fatti internazionali,dalle prime pagine dei due maggiori quotidiani on line vengono eliminate notizie delicatissime provenienti dalla Procura di Palermo !!!!!!

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/01/13/news/ciancimino_jr-1926006/

Gli interrogatori del figlio di don Vito, desecretati 23 verbali:
è questa la ragione per cui il nascondiglio non fu perquisito
Ciancimino jr: "Nel covo di Riina
carte da far crollare l'Italia"
"Moro, i servizi dissero alla mafia: non intervenite. Ustica, fu un aereo francese"
di ATTILIO BOLZONI e FRANCO VIVIANO

PALERMO - Il covo di Totò Riina non l'hanno mai perquisito "per non far trovare carte che avrebbero fatto crollare l'Italia". E la cattura del capo dei capi è stata voluta da Bernardo Provenzano dentro quella trattativa che, fra le uccisioni di Falcone e di Borsellino, la mafia portò avanti con servizi segreti e ufficiali dei reparti speciali dei carabinieri. É la "cantata" di Massimo Ciancimino, quinto e ultimo figlio dell'ex sindaco di Palermo, sui misteri siciliani. Ventitré verbali desecretati - milleduecento pagine - e depositati al processo contro il generale Mario Mori, accusato di avere favorito la lunga latitanza di Provenzano dopo quell'arresto "concordato".

Ma se sulla cattura di Totò Riina esistono già atti ufficiali d'indagine che smontano la versione dei carabinieri, le altre rivelazioni del rampollo di don Vito svelano tanto altro di Palermo. Dalla fine degli anni '70 sino all'estate del '92. É la sua verità, ereditata per bocca del padre. La storia di alcuni delitti eccellenti, il sequestro di Aldo Moro, la strage di Ustica, i rapporti di Vito Ciancimino con l'Alto Commissario antimafia Emanuele De Francesco e il suo successore Domenico Sica. É l'impasto fra Stato e mafia che ha governato per vent'anni la Sicilia.

(continua nei sottocommenti)


Sarebbe sufficiente che ogni famiglia potesse esprimere, in qualsiasi consultazione elettorale, tanti voti quanti i propri componenti, INCLUSI i minori di anni 18, per i quali voterebbero i genitori fino al raggiungimento della maggiore età.
In questo modo non sarebbe necessario abolire il diritto di voto di nessuno (un'ovvia provocazione), ma si darebbe un peso politico reale alla parte giovane delle società.

Luca Trottka 13.01.10 23:15| 
 |
Rispondi al commento

FOTTERE QUESTO STATO MAFIA SI PUO'
1)Non pagare il canone Rai
2)Manda a ffanculo le banche
3)Lavora in nero
4)Usa la bicicletta e lascia l'auto sotto casa
5)Butta via la Tv e il digitale terrestre
5)Acquista il tuo cibo direttamente dai contadini,cosi' non versi l'iva con lo scontrino.
6)Evadi piu' che puoi
7)Se usi l'auto diesel,non fare gasolio dai benzinai,ma vai in un discount e acquista olio di semi vari o di colza (circa 80 cent.litro)l'auto funziona benissimo e il motore dura piu' a lungo.
Se hai la possibilita' fai un impianto fotovoltaico,cosi' sfrutti il 55% degli incentivi
Non bere acque minerali in bottiglia,che oltre ad essere cancerogene,contribuisci ad arricchire sempre di piu' quelle multinazionali-stato-mafia.

Gerolamo Del Noce 13.01.10 23:13| 
 |
Rispondi al commento


«Querelerò Augusto Minzolini e lo denuncerò alle Camere e al Paese per le sue affermazioni fatte nel suo editoriale». Lo ha detto Antonio Di Pietro, intervistato in diretta dalla trasmissione Otto e Mezzo dell’emittente La7. «Sarà la storia a giudicare Bettino Craxi come statista. Io l’ho indagato come magistrato e non spetta a me stabilire se era uno statista. È stato condannato perchè aveva tre conti correnti non per il partito ma per se stesso, era un corrotto e ha fatto il latitante». Di Pietro ha poi aggiunto che «a questo punto il problema non è Craxi ma Minzolini». «Minzolini – ha aggiunto il leader dell’Idv – ha raccontato bugie sul servizio pubblico pagato dagli utenti. È inaccettabile che abbia paragonato Bettino Craxi al Papa».

Minzolini ha spodestato Fede.
Non avrei mai creduto che ci potesse essere uno che potesse spodestarlo dal ruolo di FIDO.
Nella vita, mai dire mai!.

Sante. Marafini. Commentatore certificato 13.01.10 23:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Dare un punteggio al voto a seconda dell'età, come molti scrivono, non mi sembra una cosa giusta.

Piuttosto istituirei, come per la patente di guida, anche una patente per poter votare,
anche se questo, purtroppo non lo vedo fattibile perché a rischio d'imbrogli.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.01.10 23:09| 
 |
Rispondi al commento

L'EDITORIALE DI MINZOLINI.

Roma, 13 gen. (Apcom) - Bettino Craxi? Un "capro espiatorio" e uno "statista" che non ha bisogno di essere riabilitato. Il direttore del Tg1 Augusto Minzolini ha sferrato un duro attacco alla storia dell'inchiesta su Tangentopoli, a dieci anni dalla morte del leader socialista. Richiamandosi alla vicenda della guerra fredda, il giornalista ha sottolineato che "una democrazia costosa, permise per cinquant'anni al nostro Paese di restare nel mondo libero: da un lato i partiti che governarono la prima Repubblica con i loro pregi e difetti, dall'altro il più grande partito comunista occidentale, con i suoi rapporti con l'Urss. Con la caduta del Muro di Berlino, per il solito paradosso italiano, i vincitori, quelli che erano sempre stati dalla parte giusta, invece di ricevere una medaglia furono messi alla sbarra". "Basti pensare - ha proseguito Minzolini - che il reato portante di Tangentopoli, cioè il finanziamento illecito ai partiti, era stato oggetto di un'amnistia soltanto due anni prima: un colpo di spugna che preservò alcuni e danneggiò altri. La verità è che a un problema politico fu data una soluzione giudiziaria. E l'unico che ebbe il coraggio di porre in questi termini la questione, cioè Craxi, fu spedito alla ghigliottina. Per questo Craxi non volle mai vestire i panni dell'imputato".

LA RISPOSTA DI DI PIETRO.
"Querelero' Minzolini e lo denuncero' alla Camera, perche' chi e' pagato con il canone non puo' permettersi di raccontare parzialita'". Lo afferma Antonio Di Pietro, commentando l'editoriale del direttore del Tg1 Augusto Minzolini su Bettino Craxi. "Minzolini - prosegue Di Pietro - non puo' paragonare un corrotto al papa. Bettino Craxi e' stato piu' volte condannato per corruzione con sentenza passata in giudicato. I soldi non finirono al partito, ma in conti propri. Ha anche ricevuto miliardi sul conto All Iberian da un imprenditore televisivo che si chiama Silvio".

http://www.apcom.net/newspolitica

PORCO!!!!

Tartarughe Surrogate Commentatore certificato 13.01.10 23:09| 
 |
Rispondi al commento

avete visto!! un'altro terremoto:
dal 2001 non abbiamo pace,non sarà mica che, berlusconi porta figa!.

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Saviano: africani coraggiosi contro le mafie: siete d'accordo?.

io si, penso abbia ragione, voi che ne dite? ecco l'articolo di saviano, tratto dall'unità

«La rivolta di Rosarno è la quarta rivolta degli africani in Italia contro le mafie», per questo secondo quello che dice Roberto Saviano sono più coraggiosi di noi e non vanno criminalizzati ma scelti come alleati contro l'illegalità. «La prima - ricorda ancora Saviano - ci fu a Villa Literno nel 1989, la seconda a Castelvolturno nel 2008 e le ultime due a Rosarno, sempre in seguito ad aggressioni subite da membri della comunità africana. Gli immigrati sembrano avere un coraggio contro le mafie che gli italiani hanno perso poichè per loro contrastare le organizzazioni criminali è questione di vita o di morte. E qualunque sia la nostra opinione sulle modalità della rivolta è necessario comprendere che ad essersi ribellata è la parte sana della comunità africana che non accetta compromessi con la 'ndrangheta».

Per l'autore di Gomorra «gli immigrati che protestano sono nostri alleati nella battaglia all'illegalità e non dovremmo criminalizzarli. Mi piace sottolineare, a questo proposito, ancora una volta, che gli africani vengono in Italia a fare lavori che gli italiani non vogliono più fare e a difendere diritti che gli italiani non vogliono più difendere.»

http://www.unita.it/news/italia/93470/saviano_africani_coraggiosi_contro_le_mafie

Robert Allen Zimmerman

Bye.

Tartarughe Surrogate Commentatore certificato 13.01.10 22:58| 
 |
Rispondi al commento

MI DOMANDO...POSSIBILE CHE ESISTE ANCORA GENTE CHE HA LE AUTO DIESEL E PAGA IL GASOLIO A QUASI UN 1,20 EURO AL LITRO A QUEI FOTTUTI BENZINAI???
SVEGLIA!!!!
HO FATTO 290000 KILOMETRI CON LA MIA VOLVO,USANDO SOLTANTO OLIO VEGETALE ( DI GIRASOLE E COLZA) E APPENA UN 10% DI GASOLIO!!E DA DUE MESI CON LA MIA NUOVA OPEL SONO GIA' ARRIVATO A 6700 KILOMETRI A OLIO DI SEMI VARI!!!
ALLA FACCIA DELLO STATO E LE SUE ACCISE!!

Domenico Muraglia 13.01.10 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la riduzione delle tasse è una riforma ????
Il nano ha detto che ci vorrà un anno duro ed intero per la riforma fiscale!!!
Caro nano ci vuole poco:
Come ogni cittadino ha una tessera sanitaria così gli diamo una tessera prepagata(in cui ci sarà la pensione o lo stipendio complessivo della famiglia) ed ai negozi,alle ditte e alle industrie un POS collegato alla agenzia delle entrate.Con questo sistema si scaricheranno le spese i consumatori e le industrie ed i commercianti dimostreranno i loro incassi.
Non deve più viaggiare il denaro!!!!!
Non ci saranno più bisogno di dichiarazioni dei redditi o accertamenti da parte degli enti finanziari!!!!

oreste SP 13.01.10 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aggiungerei valore del voto pari a zero per chi guarda i reality, maria de filippi e gira in città col SUV. Molti di loro saranno anche giovani ma non sono in grado di esprimere un qualsiasi parere.

franco incazzato 13.01.10 22:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Io lo dico da anni da quando avevo 30 anni ed ora ne ho 35.
Qual'è l'età pensionabile in Italia 60-65 anni?
A quell'età dev'essere età pensionabile per tutti i cittadini italiani e politici compresi, qualsiasi lavoro facciano.
Se cosi fosse gente come, chi ha governato il paese e migliaia di altri funzionari statali ecc.. sarebbero gia tutti almeno da 10 anni fuori dalla scena politica.
Beppe raccogli le firme 65 anni età pensionabile per tutti i cittadini italiani politici compresi senza possibilità di proroga.. Unica eccezione per il Capo dello Stato età massima 75 anni dopo si deve dimettere.
Anche come volontario politico se hai più di 65 anni sei fuori.
Adeguare l'età pensionabile dei politici a quella della popolazione.
Beppe una cosa alla volta, ma stai dicendo tutto quello che io ho detto 5 anni anni fà.
Buona strada io la mia lo gia fatta, oraa voi fate la vostra.
Con stima.

Un saluto da chi non dimentica.

Andrea Viperdi Commentatore certificato 13.01.10 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi...vi prego...c'è ancora molta gente ignorante (nel senso che ignora)che crede che il FINTO ATTENTATO ALLO GNOMO MAFIOSO fosse vero!

Vi prego, ogni volta che vi è possibile apritegli gli occhi! Ieri io l'ho fatto con la mia vicina di casa e sua madre!

GIURO CHE HANNO CAMBIATO IDEA SULLO GNOMO!

Mi hanno detto che non lo voteranno più!...

Forza...leviamogli quanti più voti possibili.

A volte bastano 5 minuti di dialogo per diradare i fumi della Propaganda 2 in cui sono avvolte le loro menti!

Dino Colombo Commentatore certificato 13.01.10 22:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=87422&sez=LADENUNCIADELGIORNO
Come vi sentireste sapendo che dei ladri verranno a rubare cose a voi care? E sappiate che queste cose appartengono anche a voi! Sì, l’esproprio per la costruzione della strada che collega l’uscita di sicurezza della nuova Pedemontana Veneta alla provinciale mi toglierà un pezzo di bosco con piante autoctone che abbiamo piantato 20 anni fa quando siamo venuti ad abitare in quella che pensavamo sarebbe rimasta campagna, estirperà pungitopo, dente di cane, elleboro, bucaneve, impedirà agli uccelli di fare il nido con tranquillità, all’airone cinerino di venire a pasteggiare con i pesci rossi e le ranocchie dello stagno, alla poiana di mangiare i topi e anche alla volpe di rifocillare i suoi piccoli con qualche gallina quando l’inverno è particolarmente duro. Ma impedirà anche a voi di godere di queste cose passeggiando per la Valle Matta che da Fondo Muri in San Tomio arriva sulla strada di Vallugana fra cornioli e aceri, costeggiando il ruscello. E che dire dei campi tagliati a metà? I contadini non contano più nulla?
Nessuno di noi si chiede mai dove finiremo? Quanta terra e quanta salute abbiamo sacrificato già per il “Progresso”?! Cosa lasceremo ai nostri figli? La costruzione di nuove strade risolverà il problema del traffico quando si danno gli incentivi per l’acquisto di nuove auto al posto di incentivare trasporti alternativi?
Andate in Comune a Malo, chiedete il volume “Camminando per Monte Pian e Vallugana”, almeno vi resterà un ricordo di ciò che avrete perso per una strada superflua, visto che esiste già una strada che collega l’uscita d’emergenza alla strada provinciale. A meno che non vogliate darvi da fare perché ciò non avvenga.
"Que dites-vous ? ... C’est inutile ? ... Je le sais !"[...]"– Je sais bien qu’à la fin vous me mettrez à bas ;N’importe : je me bats ! je me bats ! je me bats !"
(Cyrano, Cyrano De Bergerac, Rostand)
Contiamo sulla vostra sensibilità perché non veng

carmen annalisa sacilotto (carmen annalisa sacilotto), treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la parola d'ordine è : fottere lo stato-mafia.

NON PAGATE PIù IL CANONE!!!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 13.01.10 22:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Prosperini, il viaggio negli affari sporchi
"Soldi regionali per i manifesti di La Russa"
All'esponente del Pdl, accusato di corruzione e turbativa d´asta, viene contestato anche un altro elenco di irregolarità. Tra queste, anche il finanziamento della campagna elettorale del ministro Ignazio La Russa con fondi regionali

http://milano.repubblica.it/dettaglio/prosperini-il-viaggio-negli-affari-sporchi-soldi-regionali-per-i-manifesti-di-la-russa/1827248

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E tu, piano, posasti le dita
all'orlo della sua fronte:
i vecchi quando accarezzano
hanno il timore di far troppo forte.

(Fabrizio De Andrè)

http://www.youtube.com/watch?v=wWys4JSTBys

filippo l. Commentatore certificato 13.01.10 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono in parte d'accordo con Minzolini: Craxi è stato effettivamente un capro espiatorio, ma non di certo un innocente!
Ad Hammamet, o nelle patrie galere, avrebbero dovuto finirci anche molti altri, cosi' il buon Bettino non avrebbe patito la solitudine.

'sera blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 13.01.10 22:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con te caro Beppe, è vero siamo governati e rappresentati in Parlamento da matusalemme che sarebbe meglio che stessero a casa a badare ai nipotini ma...c'è un ma , non bisogna fare di tutt'erba un fascio....pensa al Presidente Pertini, o anche a uomini di cultura e spettacolo come Dario Fò....erano e sarebbero persone degne di rappresentare e servire l'Italia....insomma il problema non è , secondo me, l'età, ma soprattutto la moralità e la dignità della persona che fa politica , uno può essere giovane come Capezzone, la Meloni o la Carfagna ma essere vuoto e malsano dentro....

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 13.01.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento

OH DIO
PERCHE' COLPISCI CON I TERREMOTI QUELLA POVERA GENTE DI HAITI?CHE PECCATO HANNO FATTO?
Tu che sei tanto grande,fa che un terremoto con almeno il 9 grado della scala Ritcher colpisca il porcilaio del parlamento italiano mentre tutti i maiali sono seduti alle poltrone!!
Fa che rimangano sotto le macerie senza possibilita' di scampo.
te ne sarei tanto grato Signore.

Ernesto Paglia 13.01.10 22:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi paghiamo il canone RAI per avere una informazione pubblica ma visto che la RAI non lo fa ma dice bugie anche nei telegiornali perchè non avviamo una class action???

NATALE GHIRONI 13.01.10 22:44| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_13/ciancimino-bianconi_3520cc2c-0017-11df-b35f-00144f02aabe.shtml

MAFIA «IL COVO DI RIINA NON PERQUISITO PER UN ACCORDO»
I verbali di Ciancimino :
«Rapporti diretti tra Dell'Utri e i boss»
L'accusa: «Vedeva Provenzano e ha gestito soldi che appartenevano a Bontate». La replica: «è un pazzo»

PALERMO — «Sicuramente il Dell’Utri ha gestito soldi che appartenevano sia a Stefano Bontate che a persone a loro legate», dice Massimo Ciancimino riferendosi al senatore del Popolo della Libertà e al capomafia degli anni Settanta. Il pubblico ministero domanda da dove il figlio dell’ex sindaco corleonese di Palermo Vito Ciancimino tragga tanta sicurezza , ma la risposta è coperta da un lungo «omissis». Si riprende a parlare dei rapporti tra Marcello Dell’Utri e un altro boss, Bernardo Provenzano. Di che tipo erano? «Molto stretti, molto stretti... C’era rapporto diretto, tant’è che mio padre quando aveva bisogno di avere favori da quel partito che poi era nato (Forza Italia, ndr), bozze di legge, il punto di riferimento era sempre il Lo Verde», che poi sarebbe Provenzano.
Dice proprio così, Massimo Ciancimino, in uno degli oltre venti verbali riempiti in un anno e mezzo di interrogatori depositati al processo contro gli ufficiali del carabinieri Mori e Obinu, accusati di favoreggiamento aggravato per la presunta mancata cattura dello «zio Binnu»: negli anni Novanta, tramite il latitante più longevo di Cosa Nostra, a suo padre all’epoca detenuto arrivavano i disegni di legge da discutere in Parlamento. Compreso uno presentato da alcuni deputati del centrodestra a favore della dissociazione dei mafiosi: «Fu fatto avere da Dell’Utri a Provenzano e Provenzano lo fece avere a suo padre?», domanda il pubblico ministero riassumendo quel che il giovane Ciancimino ha detto fin lì, e il testimone (imputato in un altro processo dov’è stato condannato per riciclaggio) conferma: «Sì».

(continuanei sottocommenti)


Come hai ragione Beppe! Via gli over 50 da cariche politiche, per Giove!!!

Daniela F. Commentatore certificato 13.01.10 22:42| 
 |
Rispondi al commento

A te che sei stato censurato per la millesima volta, sapessi come ti capisco, forse se chiediamo perdono e ci inginocchiamo sui ceci ci riprendono?

andrea marito di silvia 13.01.10 22:41| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di cariatidi...

Bruno cip 13.01.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

AUGUSTO MINZOLINI, UN CRETINO, SÌ, MA OBBEDIENTE!

Paolo R. Commentatore certificato 13.01.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la condanna,Anche Paolo Berlusconi trovera' posto nel mausoleo di famiglia in Arcore.
Ora manca solo Silvio.Daì, che ce la puoi fare!!!

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 13.01.10 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...sto rivedendo ballaro....mamma mia che schifo di gente che c'è in politica...da paura(destra e sinistra)

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:34| 
 |
Rispondi al commento

DOPO CINQUE LUNGHI ANNI DA COMMERCIANTE,E SENZA AVER MESSO DA PARTE NEMMENO UN CENTESIMO,MA SOLO TASSE E STRESS,CARISSIMO SILVIETTO,
ANNUNCIO LA CHIUSURA DELLA MIA DITTA E DA DOMANI...LAVORO NERO ALLA FACCIA VOSTRA!!!
GUADAGNO IL DOPPIO
NON MI STRESSO
NON DO PIU' UN CAZZO A QUESTO STATO MAFIA
Niente piu' tasse
Niente piu' irpef
Niente piu' irap
e poi...
a ffanculo il canone Rai
a ffanculo il bollo auto
A ffanculo i benzinai,tanto la mia auto e' elettrica
A ffanculo l'enel,tanto ho l'impianto fotovoltaico
A ffanculo le multinazionali delle acque minerali tanto ho il mio bel depuratore
A ffanculo i panettiri tanto il pane lo faccio in casa
A ffanculo la chiesa cattolica tanto le offerte che davo a voi le do veramente a chi ha bisogno.
A ffanculo le multinazionali del farmaco e i medici e le loro pratiche assassine per curare i pazienti!!
i soldi che dovrei dare voi le mi pappo io.

FINALMENTE SONO LIBERO!!!

Silvestro De Paola 13.01.10 22:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

Va be nano che le tasse non si possono ridurre.
Ma puo' anche spiegare perchè le nostre fabbriche non sono competitive??? tipo termini imerese, un poco non è dovuto al fatto che in italia ci sono troppe tasse sul lavoro dipedente????
Grazie alle televisioni e ai giornali il povero prodi che cercava di ridurre il cuneo fiscale ovvero le tasse sul lavoro chiaramente cercando di ridurre l'evasione è stato crocefisso....

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 13.01.10 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno l'avrà già detto ma lo voglio ribadire lo stesso.
Qui non si tratta di età, il problema è la QUALITA'.

Chi non conosce giovani stronzi (in tutti i sensi) e anziani o maturi ottimi....e viceversa (ovviamente).

Aldo F., napoli Commentatore certificato 13.01.10 22:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

Ezio GreZZo della Striscia, stasera ci ha ancora una volta 'atturrato' le palle con i presunti brogli di una trasmissione di RAI UNO.

Mai però una sola parola sulla BUFALA DEL FINTO ATTENTATO del suo PADRONE.

Con tutti i soldi che gli da per leccargli il c...lo e sparare le sue cazzate serali a senso unico contro chi gli fa anche soltanto una finta opposizione, figurarsi se uno come Ezio GreZZo manderà mai UN TAPIRO ALLO GNOMO MAFIOSO DI ARCORE.

Ezio GreZZO VENDUTO....lo sai dove te lo dovresti infilare il tapiro tu???

Dino Colombo Commentatore certificato 13.01.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma mi chiedo.. non sarebbe l'ora di andare in pensione per questi bacucchi e lasciare posto ai giovani che oltre tutto hanno il diritto di lavorare per costruirsi un futuro?????

Hux WST, Milano Commentatore certificato 13.01.10 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Va bè pero non v'allargate troppo la sotto che Tonino n'ha 59 e non 49.
gli anni passano per tutti. Giustizia Reale e non virtuale. Ma non s'era detto che uno vale uno? Comunque a mia madre che ha la minima non glielo dico che è garantita. Sennò me schiatta dalle risate.

Da schiantare dalle risate 13.01.10 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Personalmente darei più peso ai VOTI DELLE FAMIGLIE CON FIGLI MINORENNI così forse i nostri dipendenti invece delle solite promesse mai mantenute farebbero qualcosa di concreto per le famiglie!!! Voi cosa ne pensate?

Nicola Bon 13.01.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuoco incrociato di copertura, riabilitano il ladrone di ieri per relativizzare i crimini del mafioso di oggi. Il fuoco incrociato di copertura e riabilitazione dello sciupafamiglie italiane primi anni novanta è bipartisan, ma poteva andare diversamente? Così spunta il baffetto di D'Alema a volere parlare di meriti di Craxi.
D'Alema, sei l'assicurazione a vita del premier. Fintanto che ci sei tu, lui dorme sogni tranquilli. Ma cosa ha per tenerti in pugno? Sono i segreti riferiti da qualche spione, per tenerti buono a cuccia?
Ma lo sai quanti sacrifici hanno fatto gli italiani negli anni novanta per risanare i debiti della prima repubblica? E tutto questo per personaggi come Craxi? I vecchi di oggi forse voteranno ancora te e i tuoi compari. Ma fino a quando? Ma che razza di uomo di merda sei?
Mentre per Rosarno un politico con le palle si farebbe in quattro per risolverne i problemi, tu stai a parlare dei meriti di un mariuolo?

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Forse e' fantapolitica.......MA FORSE NO!
Aprite questo sito: http://www.ccsg.it/ e ricordatevi di casi gia' avvenuti.
Mettiamo che...programmi (tipo G.F.) per casalinghe, pensionati e altre categorie di persone che passano giornate intere davanti alla televisione siano imbottiti di questi messaggi.
Aggiungete che B. ha 3 televisioni sue piu' tre controllate. Ora fate 1 piu' 1 e scoprite quanto fa. Vi pare impossibile?
A ME NO!!!!!!!
altrimenti non mi spiego come tanta gente continui a votare questo abominio.
Chi e' in grado di farlo e' vivamente pregato di indagare.

gianfranco borca 13.01.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

***** www.masiellofood.com *****
FATE MOLTA ATTENZIONE SE AVETE ACQUISTATO PRODOTTI SOTT'OLIO DA QUESTA AZIENDA PUGLIESE CHE SI TROVA A CERIGNOLA.SONO APPENA STATI ARRESTATI E DENUNCIATO IL TITOLARE PER IMPORTAZIONE DI FUNGHI CON VERMI E MUFFE CHGE POI LAVORAVANO E VENDEVANO COME PRODOTTI TIPICI DELLA PUGLIA!!VERGOGNA A QUESTO GOVERNO DI MERDA CHE PERMETTE DI FARE QUESTE COSE E QUESTI DELINQUENTI SE LA CAVANO SOLTANOT CON UNA AMMENDA E AVVELENANO LA GENTE!!

«Masiello Food ha sede nel cuore del Tavoliere delle Puglie, in una delle zone a più alta vocazione agroalimentare.
La nuova struttura produttiva si sviluppa su tredicimila mq di cui 1000 coperti e 2000 in fase di ampliamento, con tre linee di produzione e 230 quintali di prodotto lavorato giornalmente.
La scelta delle materie prime e la successiva lavorazione sono il fiore all’occhiello della nostra azienda, rinata oggi ma solida dell’esperienza passata.
Nuovi servizi di logistica, gestione pre e post vendita oltre ad una attenta e mirata programmazione delle produzioni, fanno della nostra azienda il punto di riferimento del settore agroalimentare europeo.
Oggi l’azienda è in fase di certificazione di qualità ISO 9001 BRC e IFS, investendo risorse per innovare e migliorare il sistema di produzione”.

dal sito http://www.masiellofood.com/azienda.htm

Ora senza stare a fare processi preliminari che non ho voglia, qualcuno (perfavore) potrebbe spiegarmi in cosa consisterebbe la scelta delle materie prime e la successiva lavorazione in detta azienda? Se riuscire ad importare una vagonata di funghi con tanto di appendice vermiforme e muffe è l’unico fiore all’occhiello della Masiellofood mi sa che non sta messa benissimo.

Qualcuno la conosce? avete mai visto questi barattoli di funghi sugli scaffali? e nel caso sull’etichetta che c’è scritto “prodotti in Italia”?
ATTENTI!! SE AVETE IN CASA DI QUESTA ROBA BUTTATELA SUBITO

Dott.Roberto Colla 13.01.10 22:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Medico vecchio e barbiere giovane.
La politica è come il barbiere, vuole giovane perchè maneggia il rasoio. Beppe ha perfettamente ragione. Questa è l'era del digitale mentre gran parte di politici non riesce a capire cosa sia l'innovazione.
L'Italia è vecchia, nel senso peggiore della parola.

vito. farina Commentatore certificato 13.01.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spesso, i barboni sono vecchi e, quando non lo sono, lo sembrano perché lo sono diventati, per gli stenti e le intemperie!


Vuoi vedere che quei bravi ragazzi post-moderni che, ogni tantino, si divertono a bruciarli e ad insultarli, non ci indicano la strada da seguire?:)

sancho . Commentatore certificato 13.01.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento

ma sto minzolino dove vuole arrivare? o e' gia' arrivato..?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo che con questo post, caro Beppe, tu abbia dato massimo sfogo al tuo cinismo e alla tua capacità provocatoria.
Basti pensare che attualmente tu hai 62 anni e che non sei proprio rincoglionito e che non tutti gli over 60 sono cariatidi. Ritengo infatti che sarebbe riduttivo parlare dei vecchi come spazzatura, dovremmo invece parlarne come risorsa...
Io sono di Genova come te e ho vecchi ovunque intorno a me. è vero che spesso un ragazzo come me li ritiene un po' troppo indietro coi tempi o meno capaci di intrattenere un dialogo che nn abbia niente a che vedere con la Grande Guerra. è anche vero però che i vecchi rappresentano un enorme patrimonio etico e morale e, a volte, culturale. Quindi non farei di tutta l'erba un fascio poichè sarebbe riduttivo. Di fondo, però, l'idea è geniale. Si potrebbero dare 2 punti di voto agli under-45 e 1 punto standard a tutti i rimanenti!
Salutoni

eugenio damasio Commentatore certificato 13.01.10 22:08| 
 |
Rispondi al commento

l'ultima di mizzolini su crazzi s'è sentita?

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 13.01.10 22:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=s7S5r2c1NnI

Trailer Non è un paese per vecchi.


BONA zzzzzzzzzzzzzzzzzzz

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 13.01.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento

é l'era delle sonde su Marte:

E qui ancora...............basta un terremoto............

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 13.01.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento

beppe, è tanto che ti leggo, e questo è il primo post che raccoglie in poche ore più critiche che approvazione.
i casi sono due: o non lo hai scritto tu o stai facendo un test.
la guerra dunque sarebbe tra anziani garantiti e giovani non garantiti?
ma garantiti...deeeechèèè???
la pensione, almeno quella di noi poveracci, ce la siamo sudata, prima come conquista di un diritto, poi con il nostro duro lavoro, ma anche questa garanzia ce la stanno togliendo in tutti i modi quelli che strombazzano un giorno sì e l'altro pure, che non hanno messo le mani nelle tasche degli italiani, e ogni volta che sento 'sta frase mi viene in mente la barzelletta del pugile suonato che dice al suo allenatore "aho! controlla l'arbitro che me sa che è lui che me sta a menà!"
due mesi fa mi è arrivata una simpatica letterina dell'inps, mi annunciava trionfante l'aumento della mia pensione ben 2 euri e 49
beh ho detto, meglio che niente
ora ne arriva un'altra, ben 3 pagine di calcoli complicatissimi, rivalutazioni, ricalcoli, algoritmi e pinzellacchere... insomma è uscito fuori che sono io che devo dargli qualcosa...

GARANTITI, MA MI FACCIA IL PIACERE!!!!!!

liliana g., roma Commentatore certificato 13.01.10 22:04| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldi rubati da Craxi continuano a fare danno attraverso la sua fondazione. E con i soldi si ammaestra anche la storia. Craxi è uno statista ha dimostrato stasera Scodinzolini al TG1 condendo il tutto con il reimpasto delle solite tiritere del credo berlusconiano: comunisti, vincitori sbeffeggiati, complotti di magistrati ecc. Minzolini è davvero un poveraccio per esporsi in prima serata a difendere un politico morto dieci anni fa con le vuote tiritere pdl. Almeno avesse la creatività di Fede o la professionalità di Vespa!

Peter Amico 13.01.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Sulla la scia di Brunetta, credo che sia ora di riformare la costituzione forse, non ha tutti i torti: ecco qualche suggerimento tra parentesi. Ci sono troppi che cominciavano ad eluderlo sto articolo:
XII

È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista, {anche sotto diverse denominazioni, acronimi e movimenti estremisti tra cui p.d.l}.

In deroga all'articolo 48, sono stabilite con legge, per non oltre un quinquennio dall'entrata in vigore della Costituzione, limitazioni temporanee al diritto di voto e alla eleggibilità per i capi responsabili del regime fascista {e degli emulatori, inclusi quelli che vogliono sabotare la costituzione}.

Ludovico A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 22:02| 
 |
Rispondi al commento

...a quando la guerra civile???....fate presto cazzo...ribellione ribellione...questo paese è diventata na pagliacciata....state ancora li a litigare con i politici...dovete litigare contro i politici...tutti...destra e sinistra...o non siete ancora stanchi di essere presi per il culo??...armatevi di statuette del duomo e attaccateeee....

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento

╔═══════╗ ♫ ♫
║ ╔════╗ ║♫ ♫
║ ║berlusconi merda..║ ║
║ ║......♫║ ║
║ ╚════╝ ║
║-----▲--- ║
║.-◄-●-►. ║
║-----▼... ║
╚═══════╝

fly_on_line -, portorotondo Commentatore certificato 13.01.10 21:59| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

A fronte di centinaia di migliaia di morti,insistiamo a farfugliare di cose trite e ritrite,ed anch'esse molto vecchie;vecchie quanto la storia dell'Italia unita.
I parassiti,i ladroni,e i criminali caro Beppe non hanno età,e ci sarebbero da citare molti esempi di vecchietti ormai facenti parte del Mondo dei Più,che se potessimo farli tornare tra Noi,ridarebbero lustro ed onore alla Nostra povera Italietta anche Lei troppo vecchia,ma imbarbarita e irresponsabile come un giovincello senza idee,e senza futuro.
Asteniamoci per qualche giorno dallo scrivere cazzate,e cerchiamo di essere solidali con chi è molto più sfortunato di Noi;se non possiamo farlo personalmente,cerchiamo di trovare altri modi.
Buona nottata a tutti Voi.

moreno p. Commentatore certificato 13.01.10 21:58| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
I VECCHIETTI, DOPO I 65 ANNI A CASA O IN CIMITERO

I GIOVANI, DOVE SERVONO CHE NON AHNNO NULLA DA PERDERE,PER COLPA DEI VECCHI,DI QUEI VECCHI,DI QUEL TEATRINO DEI CO......NI CHE C'E' CONTINUAMENTE IN TV!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.01.10 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In quanto a razzisnmo, rispetto a questo tempo di rincoglioniti, perfino Hitler appare come uno scolaretto svogliato!:)


E sono talmente rincoglioniti che non hanno ancora neppure capito che non siamo più nella società moderna ed industriale, e non lo siamo già da un pezzo!

sancho . Commentatore certificato 13.01.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento

"Craxi non ha bisogno di riabilitazioni, per la storia va ricordato come uno statista", firmato Augusto Minzolini nel nuovo editoriale del TG1. La televisione pubblica contribuisce al rovesciamento della realtà ed al revisionismo tipici del nostro Paese. I ladri diventano padri della patria. Che schifo!

Gianluca Caporlingua (thegianlucatv) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 21:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

oggi piu' che mai.......QUANTOO MANCAAAAAA??!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 21:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
I VECCHIETTI DEOPO I 65 ANNI NON DEVONO, DICO NON DEVONO PIU' AFRE POLITICA,COME CON I RISCHI CHE ATTUALMENTE STIAMO VIVENDO,VECCCHIETTI IN CIMITERO ( PER DIRE) GIOVANI ( DOVE SERVONO SUL SERIO)!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.01.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Sante parole Grillo, sante parole….l’Italia è una nazione che oramai non (ovula) più….gli Italiani si stanno lentamente estinguendo…non c’è più il così detto ricambio generazionale….. di fatti una recente indagine ha stabilito che, nel 2040, gli Italiani, molti dei quali fra l’altro incrociati con altre razze, saranno all’incirca 30.000.00…. oggi mettere su famiglia per un giovane, “con annessa prole” ammesso e non concesso che avessero ancora la volontà di fare questa pazzia “d’altri tempi”…è diventata praticamente un’impresa matematicamente impossibile da farsi….. niente più sicurezze d’un lavoro sicuro….ed inoltre, anche se ci fosse, gli stipendi attuali non gli consentirebbero nemmeno di pagaresi il mutuo per l’acquisto d’uno straccio di casa…destinati a rimanere per sempre i poveri figli della tv…..cresciuti ed educati nella bambagia da quella puttana di mamma rai e, da quel magnaccione di papà mediaset…. sono stati messi nella condizioni psicologica di non essere più in grado d’accennare la benché minima reazione…se non quella solita “virtuale”a chiacchiere….ed i nostri vecchiacci che sono al comando, questa cosa la sanno molto bene…cazzo se la sanno bene…e di conseguenza, aiutati anche dalla chimica moderna … ne possono tranquillamente approfittare….

mimmo ruggero (ruggire), milano Commentatore certificato 13.01.10 21:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento

Post molto sopra le righe, cinico, ma spietatamente attinente al tempo che viviamo.
Gli anziani da sempre, ed in tutte le civiltà, hanno fatto la parte dei saggi, dei consiglieri, dei sacerdoti del tempio. Erano la memoria storica, la saggezza che mediava i dilemmi e l'irruenza dei giovani.
Ma questo era valido fino a che il tempo scorreva a rilento, fino a che le tecnologie e le invenzioni avevano riflessi lunghi sugli uomini.
Nell'era industriale tutto è frenetico, la terra ha visto più cambiamenti negli ultimi cento anni che in tutta la sua storia, e dall'avvento di internet la curva ha subito un'impennata!
Tutti sono stati vittime dell'industrializzazione, contadini, operai, tipografi, allevatori ... ma i politici ed i poteri forti no, loro sembrano immuni al progresso!
Ma ora mostrano le crepe, qualsiasi decisione prendano è già passata, sono così indietro che il loro domani per noi è già l'altro ieri, pochi sanno tenere il passo, quindi è giusto che chi non sa ballare stia sulle sedie a guardare.
Le cariatidi, i dinosauri, le mummie della politica non servono a niente e a nessuno.
Sono come la televisione, continuano ad esistere perchè si alimentano di loro stessi.
Il loro obiettivo è domani con le tasche piene, il nostro è un'Italia dove i nostri figli siano fieri di vivere!

Augh!

GdB

Goffredo di Buglione Commentatore certificato 13.01.10 21:45| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bo???

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 13.01.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Forse, qualcuno non lo sa, ma anche questo è razzismo!

E dopo i vecchi, chi vogliamo toglierci dalle palle?
I disoccupati in esubero? I malati? Gli handicappati? Gli zingari? I negri? Tutti gli infelici, che basta che non sorridi falso come in televisione sei infelice? Oppure facciamo un bel terremoto come ad Haiti?:)

sancho . Commentatore certificato 13.01.10 21:44| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

di questo argomento me ne parlava mio fratello qualche settimana fa... solo che noi oltre all'età avevamo pensato a graduare il voto a seconda degli anni di lavoro, dell'istruzione, ecc.. ma l'età è il nodo principale

Diego B., Busto Arsizio Commentatore certificato 13.01.10 21:44| 
 |
Rispondi al commento

certo che
con tutto quello che sta a succedere qui da noi
e perbacco nel terzo mondo, oggi due post da favola
il primo per farci capire che col partire dal basso si resta sempre in basso e il secondo per farci riflettere che i vecchi non sono altro che cariatidi (facendo di tutta l'erba un fascio)
piu' che berlusconi mi sa che alla frutta siano le idee del beppone o chi per lui...o no?

fly_on_line -, portorotondo Commentatore certificato 13.01.10 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ! Questo da te non me l'aspettavo.
1° Leggo tutti i tuoi Blogs.
2° Chiuque parlasse male di te davanti a me,
non so'cosa gli farei.
3° Sono abbonato del "Il Fatto" che io tanto ammiro.
....E POI BERLUSCONI MI STA SUI COGLIONI e
ADESSO CHE HO 66 anni e fra non MOLTO 67 anni non vuoi far valere il mio NO al piduista mafioso come VOTO?
Questo non te lo perdono, ma.........
so' come la pensi e percio' continuero'a leggerti.
ALLA FACCIA DI BERLUSKA.

Elio T. 13.01.10 21:41| 
 |
Rispondi al commento

FARINA AVARIATA

Non tutte le ciambelle riescono col buco...
Con questo post, caro Beppe, hai fatto fetecchia!

nonno arzillo Commentatore certificato 13.01.10 21:37| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

dio quanto vorrei sputare in faccia a minzolini.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 13.01.10 21:33| 
 |
Rispondi al commento

non per difendere la "categoria" degli anziani, a cui purtroppo appartengo, non certo per colpa mia, ma insomma conosco dei giovani che fanno proprio cadere le braccia, non hanno un futuro e d'accordo, forse, anzi sicuramente, glielo abbiamo scippato noi, ma non hanno neanche una benchè minima cognizione del presente.
poi ne conosco altri che sembrano di un altro pianeta, determinati, informati, "con lo sguardo dritto e aperto sul futuro"
e allora? perchè si continua a cadere nel vezzo del tutt'erba un fascio?

liliana g., roma Commentatore certificato 13.01.10 21:29| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=IrJbKLywv_M

Via Augusto Minzolini

silvanetta* . Commentatore certificato 13.01.10 21:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ma perchè non gli dimezziamo lo stipendio! il loro stipendio è come le tasse per l'italiano; ne paga un fottio e ne riceve dei servizi indecenti o inesistenti, se un politico si porta a casa 20.000euro + le società e i beni immobili e non che ha e poi non fa un cazzo per la società sono 2 le cose o sfnqula o lo stipendio si porta a 1/3di quello che pigliano per andare in televisione a dire che i soldi per noi non ci sono mai, bastaaaaa

nando torchio 13.01.10 21:29| 
 |
Rispondi al commento

proporrei una modifica (non avevi gia' proposto tempo fa' di togliere il voto ai vecchi?):

partiamo dal concetto che chi amministra lo fa' per assicurare il bene ai propri figli (il mondo ricevuto in prestito dai figli e non in eredita' dai genitori), qual'e' l'eta media in cui una persona concepisce, cresce e forma i propri figli? diciamo dai 30 ai 50?
bene, allora propongo che dai 18 ai 29 vale 1, dai 30 ai 50 vale 2 e dai 31 ai 65 (eta' della pensione) nuovamente 1.
gia' che ci siamo (il conteggio dei voto presuppone una verifica dell'identita' del votante legata alla scheda che non è piu' anonima) perche' non eliminiamo il voto segreto? cosi' tutti possono controllare il proprio voto. e gia' che ci siamo, perche' non pensare di dare come voto una scala su tre scelte, cioe' voto 3 partiti indicando chi primo (5 punti), chi secondo (3 punti) e chi terzo (2 punti). cosi' verrebbe premiato il partito che incarnasse il buon compromesso, cioe' che andrebbe bene o male accettato dalla maggioranza.

gnaffetto gnaffo 13.01.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro del lavoro Maurizio Sacconi oggi ha mentito sul fatto del Giorno Rai2 dicendo che il governo stava lavorando per mantenere i posti di lavoro della Fiat in sud italia quando il destino dei lavoratori e' gia deciso!!

Nella guerra tra siti produttivi, perde la Sicilia e vince la Serbia. Come avevamo anticipato nel numero di giugno di "Quattroruote", la microcar che Fiat metterà sul mercato nel 2010, e che noi abbiamo svelato per primi chiamandola Topolino (nelle foto, la nostra ricostruzione al computer), sarà realizzata nello stabilimento della Zastava di Kragujevac, vicino a Belgrado, e non nell'impianto di Termini Imerese, in provincia di Palermo, come era stato inizialmente ipotizzato.

La decisione della Fiat è stata determinata da un lato dalla mancata firma del contratto di programma da 1,3 miliardi di euro, che avrebbe permesso di sbloccare finanziamenti, contributi statali e regionali e di dare il via a nuove assunzioni nella fabbrica siciliana, dall'altra dalla firma dell'accordo con Zastava, un paio di mesi fa, che ha dato vita a una joint-venture italo-serba a maggioranza Fiat.

Secondo un'interessante inchiesta de "Il Sole 24 Ore", le autorità serbe forniranno incentivi e agevolazioni fiscali - tra cui una zona franca per i subfornitori che potranno importare materie prime e semilavorati senza dazi - nonché l'uso gratuito dei terreni per eventuali ampliamenti dell'impianto. A tutto ciò si aggiungono i vantaggi di un costo del lavoro senza confronti con il nostro: lo stipendio medio lordo di un operaio serbo è di 450 euro mensili.

Per la Fiat l'accordo con Zastava costituisce un importante testa di ponte per i mercati dell'est europeo, in particolare la Russia, dopo che la casa italiana s'è fatta soffiare dalla Renault l'intesa con la Avtovaz. La Serbia, particolare non trascurabile, ha con la Russia un accordo di libero scambio che favorirà l'esportazione verso quello che tutte le case considerano il mercato più promettente sul suolo europ

John B 13.01.10 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Constatato che cossiga è stato visto nell'emiciclo del senato a votare con il collarino ed il braccio al collo,credete che sarà possibile che, lui e andreotti quando non ce la faranno più a deambulare o saranno videolesi, dovremo fargli avere un accompagnatore con diritto dell'indennità di accompagnamento ,come invalidi civili???

oreste SP 13.01.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento

QUEL VISCIDO VERME DI MINZOLINI DEL CAZZO E DEI SUOI EDITORIALI DELLA MINKIA!!!!!

MA LO AVETE SENTITO CHE HA DETTO???? HA ATTACCATO MANI PULITE!!!!!! E DIFESO QUEL LADRO LATITANTE DI CRAXI DI MMEDDA!!!

DOBBIAMO MUOVERCI PRIMA CHE STA MMEDDA DIVENTI LA NORMALITA'!!!!!!

DOBBIAMO RISPONDERGLI COLPO SU COLPO!!!!!!!!
SENZA FARGLIENE PASSARE MANCO UNA!!!!!!!!!!!!!!!!

GRILLO ORA O FACCIAMO "SISTEMA",INCOMINCIAMO A STRUTTURARCI BENE,CON DELLE DIRETTIVE PIU' PRECISE,DELLE SEDI LOCALI,UNA BELIN DI CAMPAGNA MEDIATICA MARTELLANTE FINANZIATA CON LA BANCA SOLIDALE,UNO SPAZIO SUL BLOG DI CONTATTO FRA UTENTI PER "AZIONI LAMPO CONCORDATE"(CHE SO INONDARE DI MAIL UN "NEMICO",FARE UN PRESIDIO CHE SO...CONTRO LA TAV, E COSE SIMILI....)

OPPURE

CHIUDIAMO BARACCA E BURATTINI.


concordate anche voi??????


Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 21:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

poco meno di 24 ore si è consumata una delle più grandi tragedie degli ultimi decenni e Minzolini dedica il suo editoriale a dire che Craxi è un grande statista e non necessità di riabilitazione alcuna. Oltre che esser provincialotti siamo diventati davvero grotteschi.

ma d'altronde per lo più erano solo "negri"

Giuliano Stillo 13.01.10 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il TFR di Andreotti e cossiga,de mita de Michelis
Bassolino,formiconi sarà stato versato presso lo IOR????
Si immagina per sicurezza!!!!!

oreste SP 13.01.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento

sono le 2045 di mercoledi'13/01/2010.
HO APPENA FINITO DI ASCOLTARE IL TG1, CON L'EDITORIALE DEL DIRETTORE DEL TELEGIORNALE "MINZOLINI" CHE STA' CERCANDO, IN TUTTI I MODI E CON TUTTE LE PERSONE ASSERVITE, DI FARCI BERE LA RIALBILITAZIONE DI CRAXI.
SONO RIMASTO DI SASSO !!!!!!!!!!!!!!
1° PERCHE' REPUTO A LUI LA PRIMA SPALLATA DI DEMOLIZIONE E DEMONIZZAZIONE DELLA SINISTRA.
2° PERCHE' LA STRADA DELLA MAZZETTA E DELLA CORRUZIONE E' STATA TRACCIATA DA LUI ED ANCORA OGGI, DOPO 10 ANNI, SIAMO NELLA MERDA PIU' TOTALE.
SCUSATE IL LESSICO, MA NON TROVO ALTRE PAROLE PER DIRE "CRAXI"
3° PERCHE' IN ITALIA ORMAI PER AVERE UN PO' DI ATTENZIONE E FARE CARRIERA, DEVI ESSERE, A TUTTI GLI EFFETTI, UN FIGLIO DI PUTTANA.
MA NON UNO QUALUNQUE.... DEVI ESSERE CERTIFICATO DAL "PDL".
NON A CASO QUESTA SIGLA SI SPOSA PERFETTAMENTE CON QUESTE MIE LIBERE INTERPRETAZIONI:
(P)er (D)elinquere (L)iberamente
(P)ulito (D)opo (L)odo
(P)olitica (D)iventa (L)osca
(P)otere (D)etratto (L)avoratori
(P)artito (D)ei (L)adri
(P)oter (D)istruggere (L)eggi
(P)orcate (D)iventate (L)egali
NE AVREI ALTRE, MA GIA MI SI E' ROVINATA LA CENA.
CIAO A TUTTI.
ZIROMA PIERO

PIERO ZIROMA (zorro 2), grottaferrata Commentatore certificato 13.01.10 21:02| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mah?? la patente di guida è rinnovabile fino alla età di????

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 13.01.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedevo il perchè, anche se in Emilia Romagna sono stati raggiunti risultati utili per il MoVimento, si è deciso di cassare inesorabilmente il post precedente (sapendo che il primo commento in homepage è sempre il più discusso e divulgato) a favore dell'ennesimo scritto dal sapore denigratorio e vagamente gossipparo. Io, ormai, non scrivo più, ma mi dispiacerebbe smettere anche di leggere. Ciò succederà quando mi renderò pienamente conto che tutto questo è una presa per i fondelli che ha fatto arricchire alla grande l'editore; la via, se continua così, è quella. Il problema è che non sarò l'unico, questo lo si evince leggendo i commenti di chi, come me, ha riposto tutta la sua fiducia nell'MLN (divulgandone le idee, quando umanamente possibile) e non sa nemmeno quanti sono gli iscritti al livello Nazionale, a 3 mesi dalle elezioni.

Prima di rossare, riflettete e discutiamo.

cocco b., roma Commentatore certificato 13.01.10 21:01| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Prima Repubblica era basata sulle tangenti sia ai partiti che ai responsabili dei partiti.
Può una seconda repubblica nascere,come dio comanda da tali premesse!!!!
Il denaro!!!il Denaro!!!! è quello che rovina l'uomo!!!!!
SEMPRE PIù DENARO e il popolo muore di fame!!!!
La Brambilla ha proposto un bonus per andare il vacanza!!!
La fiat ha fatto la rottamazione 3.000 per spenderne 20.000;rottamazione dei frigo 100 euro per spenderne 400,si rottama tutto nella speranza di racattare gli ultimi spiccioli rimasti nel fondo del barile e poi dichiarare il fallimento !!!
Politi di merda andate a fanculoooooooooooo!!!!!!!

oreste SP 13.01.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Minzolini è uno stronzo !!
Non ha bisogno di essere cagato !!
(stasera sono gentile)

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vorrei scriverti come un fratello.

In parte sono con te in questo post , in parte non la vedo proprio così , escluso il fatto del limite dell'età!

Perchè questi vecchi sono troppo astuti rispetto ai giovani di oggi. Essi sono dei veri serpenti viscidi!

Ci serve gente che abbia dentro il cuore l'amore
verso il paese e non solo nozioni di tecnologia
per riformattare tutto il cucuzzaro.

Anzi, ti invito a prestare attenzione ai giovani
che non si facciano travolgere da scandali montati
ad hoc stile "Marrazzo" che li potrebbero screditare per levarseli da torno. Si sa che il più delle volte si va per sprangare e si rimane
aggrediti.

Attenti alla vecchia guardia, i koSSighiani ne sanno una più del diavolo!!!

hasta Beppe



Fuori tema per opportuna conoscenza al Blog
===========================================
Poicchè in questi giorni si sta parlando di un positivo bilancio dell'alitalia,mentre invece risulta 6.000 esternalizzati e 2.000 precari per foraggiare Colasninno e compagnia(Amici del nano) vi riferisco questa chicca dal Blog della 7
Alitalia/Cai: il figlio di papà non resta a terra
Italia - Italia
SCRITTO DA F.G.
LUNEDÌ 02 FEBBRAIO 2009 00:00
Qualcuno nasce con la camicia, qualcuno con le ali ai piedi. Federico Matteoli, figlio dell’Altero ministro alle Infrastrutture, può vantare di avere sia le ali, sia la camicia: almeno quella con i gradi di pilota della Cai di Roberto Colaninno & Company, che il giovane aviatore è riuscito a strappare di dosso a colleghi più titolati per anzianità aziendale, età, esperienza e figli a carico. Come ha fatto?

Matteoli junior era già stato graziato una volta: nella defunta compagnia di bandiera era entrato solo nel 2002, unico e ultimo assunto a tempo indeterminato, con le assunzioni chiuse da mesi. Il papà allora...

era ministro all’Ambiente. E il suo partito, An, nella vecchia Alitalia contava su Silvano Manera, poi nominato direttore generale dell’Ente per l’aviazione civile (Enac), e Luigi Martini, ex parlamentare, oggi consulente personale di Rocco Sabelli, l’ad della nuova compagnia.

Questa volta però il Federico volante sembrava destinato alla cassa integrazione, anche perché l’aereo che guida, l’Md80, finirà in pensione. Invece ecco il colpo di scena: i manager di Colaninno-Sabelli-Martini hanno inventato una graduatoria di anzianità a parte a Milano, la città dove Matteoli junior era stato assunto. E così il figlio del ministro ha potuto scavalcare centinaia di colleghi davanti a lui.

Un buon inizio per un’operazione che già ci costa 3 miliardi e 300 milioni: 55 euro di debiti per ciascun italiano, compresi i bambini.
Vergogna!
Brunetta che ne pensi??
Questo è il merito? :scritto da Italiano 21/12/09

oreste SP 13.01.10 20:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Da quando c'è regime ho perfino smesso di ascoltare i telegiornali 1 e 2, i tg mediaset li ho esclusi da tempo, sono solo per minchioni.
Le uniche notizie le prendo dal tg3, che mi sembra solo un pò più lontano dal controllo dei "sette nani". Siamo circondati da cattiva informazione e meno male che ancora c'è la rete. Se non ci fosse torneremmo al medio evo!
Difendiamocela questa libertà.
Spero che questo buio finisca presto.
Ma possibile che in italia vi siano tanti coglioni? o siamo noi i marziani?

vincenzo g., crotone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, io non mi preoccupo tanto delle CARIATIDI che reggono questo Paese: lo Psiconano, Morfeo, Letta e gli altri.

Mi fanno imbestialire di più quelle persone giovani, o relativamente giovani, che gli reggono il sacco: Capezzone, Lupi, Facci, Sgarbi e non ultimo Scodinzolini.

Stasera il fantascientifico, paranormale, paranoico (e molto PARACULO!!!) direttore del TG1, Augusto Scodinzolini, ha fatto l'ennesimo editoriale Berlusconiano sulla TV pubblica, sempre a spese del nostro canone RAI che anche quest'anno è aumentato.

Cosa ha detto?
Le solite cose:
-Craxi è stato un capro espiatorio
-qualcuno lo considera uno statista e qualcun'altro un "mezzo delinquente"
-quando si è abolita l'immunità parlamentare nel 93 si è creato un "vulnus"
-il PCI era sovvenzionato dall'ex URSS
-i magistrati utilizzano le loro inchieste per fare carriera politica
-etc, etc, etc...

Non mi sembrava di vedere un TG pubblico e neutro sulla TV pubblica. Mi sembrava di sentire lo Psiconano in uno dei suoi comizi, con qualche anno in meno e qualche capello in più... pardon in meno.

Caro Scodinzolini, Craxi non era un "mezzo delinquente".

Craxi era "UN DELINQUENTE PIENO"! A tutti gli effetti! In toto!

E' scappato prima che potessero arrestarlo, ha ricevuto condanne definitive per 10 anni, e molte altre le stava per ricevere quando è morto, non "esule", ma "LATITANTE"!!!

Sui suoi conti esteri affidati a dei prestanome sono stati rintracciati 150 Miliardi di Lire, e sono solo quelli scoperti. Figuriamoci quello che non è stato scoperto.

Ma la cosa più grave è che questo "statista" per sostenere la sua politica ha disastrato il Paese economicamente: dal 1980 al 1993, anni in cui Craxi era Premier o sosteneva le coalizioni di Governo, il rapporto Debito/PIL è salito dal 60% al 124%!!!

In quei 13 anni BOTTINO CRAXI ci ha rovinato a tutti per i prossimi 50 anni!!!

Scodinzolini, hai capito perchè non vogliamo una via dedicata a Craxi "CORROTTO, LATITANTE E DISASTRO ECONOMICO"?

Speriamo...

Libero Dalla Guerra, Forlì Commentatore certificato 13.01.10 20:43| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si fa a creare una lista civica a 5 stelle partendo da zero?

Alessandro Gianmaria Rosani, Palazzo Canavese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.01.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo perchè dobbiamo ancora sopportare delle cariatidi di 70-80 anni.per di più,persone che ci stanno costruendo un futuro che ci porta verso il nulla assoluto.le cui conseguenze le paghiamo noie non loro..........

devis q. Commentatore certificato 13.01.10 20:38| 
 |
Rispondi al commento

PS : Questo messaggio verrà inserito ad ogni post nuovo fino a quando Giustizia non sarà fatta......

Non solo don silvio da corleone,ma anche tutti gli infami della sx che erano a