Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Letta's Dynasty


Letta_dinasty.jpg
Gianni Letta è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel 1994, primo governo Berlusconi. Lo stesso incarico che ricoprì nel secondo e terzo governo Berlusconi, dal 2001 al 2006. Il nipote Enrico Letta divenne a sua volta sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel 2006 fino al 2008 nel secondo governo Prodi. Con il nuovo governo Berlusconi, nel 2008, Gianni Letta ha ripreso dalle mani del nipote la carica di sottosegretario alla presidenza del Consiglio insieme alla delega ai servizi segreti. E' una Dynasty all'italiana, chiunque sia il presidente del Consiglio, il sottosegretario è un Letta. I Letta di lotta e di governo dettano la politica italiana giorno per giorno. Il nipote Enrico ha oggi rampognato Kriptonite Di Pietro affermando che "trascina il centro sinistra nell'abisso". Enrico pecca di modestia. Nell'abisso il centro sinistra lo hanno già trascinato lui e Bersanetor, il portavoce muto di D'Alema. Lo zio, come le stelle, resta a guardare.

3 Gen 2010, 23:33 | Scrivi | Commenti (41) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

vi e' sfuggito una new entry della dinastia Letta: il nominato candidato alla presidenza della regione Puglia per il Pd Francesco Boccia, cognato di Enrico

matarrese giuseppe 07.01.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione al detto :- parenti=serpenti
non è forse il caso di Enrico, però prestissimo i nodi verranno al pettine e certe persone usciranno dalla scena per questioni di età e di malattie oscene ed incurabili, quindi .........abbiate un pò di pasienza.......................................
le conseguenze ?- Ah ! Ahimè i parenti !!!!!!!!!!!!

giovanni monti 07.01.10 08:25| 
 |
Rispondi al commento

a voler avviare un pensiero,viene difficile decidere a cosa puoi riferirlo,perkè i problemi ke ti si pongono sono in numero superiore agli argomenti ke ci costringono a valutare.
è esattamente questo l'obiettivo ke gli strateghi di questa politica hanno fissato.
non concedono la possibilità di decidere una stetegia per affrontare un problema,perkè ti aggrediscono con dikiarazioni,progetti,comunicazioni,agenzie,dikiarazioni ke costringono: bloghisti,giornalisti,giuristi,ki insomma segue il quotidiano e oltre,a discutere polemicamente,mentre loro fanno i fatti propri.
con questo sistema stanno procedendo imbelli a ridurre ogni giorno lo spazio nostro e cominciamo ad avere la sensazione di non riuscire a respirare,si per timore di cotanto inquinamento,ma sprattutto perkè si riduce la libertà di farlo.
non si può dialogare con questa gente,è necessario liberarsene.ricordando al morfeo napoletano,che invitai a dimettersi,ke le sue parole del 31 dic. hanno dato il là al ministro più piccolo di dire le puttanate più grnadi,e impegnarci tutti fino alla prossima dichiarazione del deputato capezzagrossa,pagato per fare incazzare.ma nasce un altro problema.quando riuscissimo a liberarci dei romani,come ci libereremmo di decine di migliaia di amministratori regionali e locali di tutti i partiti divenuti tutti,dico tutti peggio del peggiore parlamentare?

franco colella 06.01.10 19:24| 
 |
Rispondi al commento

La sorella di Gianni Letta denunciata per illeciti Amminstrativi da un Maresciallo della Croce Rossa e stranamemnte tutto tace !!!

http://vincenzoozito.blogspot.com/2010/01/la-sorella-di-gianni-letta-denunciata.html

Vincenzo Lo Zito 06.01.10 02:13| 
 |
Rispondi al commento

CROCE ROSSA: La sorella di GIANNI LETTA denunciata per Illeciti Amministrativi da un Maresciallo CRI e stranamente.. tutto tace !!!

http://vincenzoozito.blogspot.com/2010/01/la-sorella-di-gianni-letta-denunciata.html

Vincenzo Lo Zito 06.01.10 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, aldilà che su quello che scrivi e sulle tue analisi sono pienamente daccordo e ti seguo sempre, comunque seri anche troppo simpatico. Questo sui Letta è troppo bello. Un abbraccio Emma

Emmateresa Fonti (soffrodamilano), Bussero Commentatore certificato 05.01.10 06:48| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro chiaramente viene strumentalizzato ad ogni piè sospinto xchè non ha un giornale di sostegno, di riferimento. Con certe dichiarazioni è difficile risvegliare anime morte(i pensionati italiani)dal loro oblio. Chi comprende s'è già svegliato da tempo, gli altri moriranno ignoranti..o canaglie. Letta è il migliore avvocato in circolazione del piccolo diavolo, altro che Ghedini..

matteo g. Commentatore certificato 04.01.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Trattengono dei soldi dalla pensione Inps e nessuno si preoccupa di spiegarne il motivo. Ma è mai possibile che in un paese che si dice civile nonchè democratico questo possa succedere. Dove siamo arrivati e dove andremo a finire?????

antonio moro 04.01.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento

letta donna ha fatto cose non buone ....

L'avete "LETTA" quella sui letta.

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 04.01.10 19:04| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=mBloTQPGKig&feature=related

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 04.01.10 18:59| 
 |
Rispondi al commento

TRA PDL E PD-L, TANTO TEMPO FA, CE' STATO UN MATRIMONIO E NON CE NE SIAMO ACCORTI! ORA SI CHIAMA IL PARTITO DELL'AMORE.


hahahahahahahhahahah CE' POCO DA RIDERE, MI SA!

patrizia l. Commentatore certificato 04.01.10 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SHIT DYNASTY

silvie suddenly 04.01.10 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo capito!Quello che non capisco e non mi spiego è :Cosa c'entra Sonia Alfano con Forza Nuova? Non era un indipendente, apartitica?Penso che sia stata supportata da Grillo , Di Pietro e gli iscritti al blog di Grillo. Spero di avere al più presto chiarimenti,altrimenti avrò chiaro che è tutta una farsa...e che nulla sta cambiando ne mai cambierà.

giuseppe li vecchi 04.01.10 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Letta's Dynasty è una riscrittura del film Dracula's Legacy!

Emiliano Sabadello Commentatore certificato 04.01.10 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Quando sento parlare personaggi come Letta mi viene sempre in mente il film "The others". Il PD è già un partito morto, anzi stramorto" da molto tempo, solo che ancora non se ne rende conto.

Alfonso Balducci, Molfetta (BA) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.10 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto via e-mail alla commissione per l'accesso ai documenti amministrativi, di cui Gianni Letta è presidente in carica, ma né quest'ultimo, né nessuno dei suoi membri si è degnato di rispondermi. Chiedevo, dopo uno scarica-barile da parte del Ministero della Pubblica Amministrazione e Innovazione, guidato da Brunetta, che si rendessero note sui siti del Ministero della Pubblica Istruzione e-o delle singole scuole, le graduatorie d'istituto (per le supplenze temporanee nelle scuole) integrali del personale A.T.A. (ausiliario, tecnico ed amministrativo), epurate naturalmente dei dati sensibili, in virtù delle decantate norme sulla trasparenza della P.A. Ebbene, pur conoscendo la mia posizione nelle singole graduatorie d'istituto, non sono ancora a conoscenza di quelle degli altri aspiranti che potrebbero aver, in maniera fraudolenta o anche in buona fede, sottratto a me o a chiunque altro l'impiego che spettava di diritto. Attualmente sono disoccupato. Gianni Letta è il Ponzio Pilato della situazione.

Giandomenico Ielpo, Lauria PZ Commentatore certificato 04.01.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMOLA 04/01/2010
SEMBRA UNA NOVITA',la lobby politichese non solo è fatta di dinastie che per par condicio si dividono nei vari partiti,ma se le tramandano pure da padri in figli.
QUINDI NIENTE DI nuovo sotto il cielo ITALIANO, INCIUCIAVANO I VECCHI, E INCIUCIANO i più giovani,
ha ragione DE MAGISTRIS mandiamo in esilio il SULTANO,MA CON TUTTA LA BANDA e non gratis vogliamo indietro il mal tolto.
IL BRUNETTA (detto il corto)ma cosa speravate da uno che la natura la già penalizzato, la fatto crese la metà per tanto lui deve dire e fare grandi strozate per arrivare alla pari dfei suoi compari.
IERI HO VISTO MEZZORA,cosa sgradevole fare apparire in televisioni la figlia del latitante BOTTINO. HANNO PROIETTATO DIVERSI SPEZZONI DEL BOTTINO,ma non ho capito perchè non sono state fatte le domande che interesano la gente, il sentire le litanie di CRAXI, PAREVA DI SENTIRE IL SULTANO, è PROPRIO VERO è IL SUO EREDE naturale,
STESSO LINGUAGGIO, STESSO SISTEMA, STESSI PENSIERI, DISPREZZO DELLA LEGGE,AL DI SOPRA DELLA COSTITUZIONE.
L'UNICA CERTEZZA 15 ANNI DI MALAFFARE SUL PAESE E SUL POPOLO MITALIANO.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 04.01.10 12:50| 
 |
Rispondi al commento

molto facile trovare in italia famiglie con un birillo a destra e l'altro a sinistra.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 04.01.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

è in uso molto frequente quasto giochetto di mettere uno di qua e l'altro di la.

se andimo a controllare ne troviamo molti altri.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 04.01.10 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro è il male? Trascina il centro-sinistra nell'abisso ? Ma davvero?
Che cosa pensare allora di quegli Onorevoli del PD assenti durante le votazioni per lo scudo fiscale? Sono loro i migliori custodi dei valori del PD ? E' con loro che il centro sinistra vincerà ? Ma davvero ?

Claudia - Ts 04.01.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è una barzelLETTA.

gennaro fu 04.01.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Letta junior mi è sempre sembrato uno senza " ne arte ne parte ", un politico insignificante.
Poi quando sono venuto a sapere che era nipote dell' altro Letta ho capito come sia potuto entrare in politica in una posizione di primo piano.
Ricorda il figlio di Craxi diventato segretario del partito socialista milanese per " grazia ricevuta "...

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fermiamo il governo americano.
Premesso che non sono un antiamericano, voglio lanciare un'appello,a tutti per prevenire eventuali interventi nello Yemen. Non è più accettabile restare a guardare: ad ogni attentato corrisponde uno Stato sovrano da attaccare e rendere "democratico",con risultati sempre eccellenti,come dimostrano Iraq e Afghanistan. sappiamo tutti che il terrorismo va combattutto,ma anche che Al qaeda è frutto della politica estera oppurtunista degli americani,esistono ancora altri punti di vista,la storia non è finita. Nello Yemen ho visto gente cordiale,ospitale e orgogliosa,città e paesaggi unici e irripetibili. Non lasciamoli al tritacarne Americano, inondiamo le mail del governo americano di lettere che si oppongono a quasto genere di politica.
Salvatore Fina

Salvatore Fina 04.01.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricorda molto la dinastia BUSH: BUsh nonno banchiere e finanziatore della germania nella seconda guerra mondiale, Bush padre e Bush figlio, terrorista e lo scemo del villaggio

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene cosa c'è di strano?
I fratelli CRAXI si sono anch'essi schierati uno a destra e l'altro a sinistra.
La DC dopo la caduta della prima repubblica si divise: metà a destra e metà a sinistra.
La destra di oggi fa discorsi di sinistra (vuole migliorare la vita degli italiani, è per la libertà, riconosce il diritto al lavoro dei cittadini che sono ottimi lavoratori ecc. ecc.) poi fa cose di estrema destra: il ponte, la tav, le centrali nucleari tutti lavori affidati ad amici imprenditori che si arricchiranno mentre i lavoratori messi in competizione con la manodopera di importazione (la stessa che recludono nei lagher di accoglienza) a basso costo prenderanno briciole e solo quando fanno i cani del padrone altrimenti possono morire sul lavoro o essere cacciati dal lavoro nell'indifferenza di tutti e di tutto.
La sinistra fa invece discorsi di destra contro i giudici a favore dell'impunità di qualcuno e del dialogo con chi, raccogliendo la palla al balzo offerta dal discorso di fine anno del capo dello stato, si spinge ad affermare di voler abolire il diritto al lavoro e l'articolo 1 della costituzione. Bersoni uscirà di primo impatto e farà la solita dichiarazione di assoluto dissenso un no deciso che poi diventerà un "ni" ambiguo ed infine un "si" è necessario! Il primo cittadino di questo stato che è uomo di sinistra ma è la miglior sponda che questo governo potesse mai sperare di avere. E allora mi viene spontaneo parafrasare una canzone di Giorgio GABER: Ma cos'è (più) la destra, cos'è (più)la sinistra?

Dico tutto 04.01.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate la Gaffe di SCENDI-Letta:
-"Berlusconi ha diritto di difendersi dal processo!"
Enrico Letta ha fatto"una gaffe politica"
o "un clamoroso errore giuridico".
E' netta la critica che il Procuratore Armando Spataro, ha mosso al Vicesegretario del PD,per aver avallato la strategia di Berlusconi di usare il legittimo impedimento per difendersi"dal processo".
"L'on.le Bindi e l'on. Ferranti hanno preso le distanze da questa singolare affermazione,per cui,dal loro punto di vista,potrebbe trattarsi di una"gaffe politica".Altrimenti sarebbe un'affermazione sul piano giuridico e scientifico priva di fondamento".
Il Magistrato ha spiegato che il legittimo impedimento,previsto dal codice,non si può usare in maniera strumentale perchè"il sistema non
consente agli imputati di evitare che il processo si celebri".
Da IL FATTO QUOTIDIANO,6.12.09"
PS
Invocando il "legittimoimpedimento " si raggiunge l'OBIETTIVO del "DRITTO", cioè la PRESCRIZIONE.

Ma ... S.B, non aveva detto che sarebbe andato in Tribunale per "sbugiardare " i giudici da tutte le accuse ingiuste nei suoi confronti?
Ebbene,lo faccia!
Ma non trovi delle scuse mentendo e /o facendo mentire l'avv.to Ghedini che prima ha detto che ci sarebbe stato il Consiglio dei ministri,e poi, all'occorrenza,inaugurato un tratto di Autostrada in galleria.
In passato,ricordate?,ha disdetto più di un impedimento per altri motivi;eccoli!

1)ha mandato in sua vece Frattini in America,mentre nel "buoen retiro"del Centro di Cure Messeguè,in Umbria,si trastullava con le donnine portate da Tarantini;

2)ha marinato,ufficialmente per un torcicollo,la serata presso l'Ambasciata Americana a Roma,la sera dell'elezione del Presidente U.S.A.,ma in realtà è rimasto a Palazzo Grazioli con le veline,le attricette e la Escort Patrizia D'Addario,con la quale ha trascorso la nottata nel lettone di Putin!
Abbiamo buona memoria,Enrico-zerbino-Letta:aiuta anche Berlusconi a ricordare!

Richetto di zio Gianni: Ci sei o ci fai?

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.10 08:09| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGITTIMA DIFESA E' EVERSIONE?

questa casta di nominati deve essere fermata prima che manometta la Costituzione con le riforme condivise dai ponzio pilato, inciucissi, golpisti, piduisti, gladiatori, fascisti, mafiosi, corruttori e riciclatori!

C'è stata una Resistenza per arrivarci e ora bastano dei nominati a smontarla? Bisogna bloccarli prima che l'Italia diventi un feudo e i cittadini dei servi della gleba.

Sino a poco fa pensavo che la pseudo sinistra ci marciasse per resistere, che vanno al passo coi tempi per restare a galla, ma adesso so per certo che sono solo l'altra faccia di una stessa medaglia.

Non c'è più nessuno che rappresenti il cittadino e lo sanno tutti anche i beneficiati del regime che fanno finta di non sapere, che non vedono e non sentono, ma che intanto incassano lo scudo fiscale e tutte le agevolazioni per chi vuol evadere e non rispettare “strettamente” le leggi.

Non mi sta bene diventare suddito anche per legge. Non mi sta bene che si spartiscano la carcassa dell'Italia. Non mi sta bene che tutti i principi etici abbiano un prezzo in senso berlusconiano (che poi è la versione italiota della visione di murdoch).

gennaro esposito 04.01.10 04:18| 
 |
Rispondi al commento

Forse è il segno che Di Pietro e De magistris cominciano veramente a far paura...

Massimiliano P., Roma Commentatore certificato 04.01.10 03:10| 
 |
Rispondi al commento

Se continuano così, i LETTA cambieranno presto cognome in SINISCALCO:

http://it.wikipedia.org/wiki/Siniscalco

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 04.01.10 03:00| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dalle palle tutti e in primis ste salme del PD che sono la seconda rovina del paese e se non la prima vista la complicità con il partito della mafia e della zozzeria più assoluta della politica. Vergogna! Diteci cazzo che ci guadagnate a far finta di fare opposizione! Basta di prendere per il culo la gente che in buona fede pensa che siate l'unica alternativa a Berlusconi e che con il loro voto vi tiene li a fare solo i cazzi vostri e delle vostre lobbi a cui fate capo come tutti. Fuori dalle palleeeeee!!

M. L. Commentatore certificato 04.01.10 01:26| 
 |
Rispondi al commento

agli tagliani piace prenderselo nel do

saremo mica tutti gay?

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 04.01.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che senza Berlusconi il 90 % degli attuali politici, Letta's inclusi, sarebbero A SPASSO, sostituiti da persone che davvero fanno politica.

Enrico e Gianni Letta, come tutti gli altri, sanno riempirsi solo la bocca di parole inutili, sperando di non infastidire il MANOVRATORE, che può DECIDERE IL FUTURO DI OGNUNO DI LORO.

Luca N., Poggio Berni (RN) Commentatore certificato 04.01.10 00:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
CON ZIO LETTA ED IL NIPOTE LETTA NEGLI ABISSI,CON L'ITALIA ANDIAMO......SEGUENDO LA LORO DYNASTY SPROFONDIAMO. CON IL TITANIC ASSIEME A LETTA E BERSENATOR AFFONDIAMO MENTRE ZIO D'ALEMA INCOSCENTE OSSERVA, CHE PAESE DEL CA... CHE SIAMO DIVENTATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 04.01.10 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Anel-letta di congiunzione.

fran cesca Commentatore certificato 03.01.10 23:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori