Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Napolitano e il pelo nell'uovo


Napolitano_Craxi.jpg
Napolitano se potesse firmerebbe anche il lodo Craxi. Per il momento si porta avanti citando la Corte dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo. Peccato che neppure lui possa cambiare il passato e, anche per l'Europa, Craxi è stato un ladro e nient'altro.
"Né si può peraltro dimenticare che la Corte dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo nell'esaminare il ricorso contro una delle sentenze definitive di condanna dell'on.Craxi ritenne, con decisione del 2002, che, pur nel rispetto delle norme italiane allora vigenti, fosse stato violato il "diritto ad un processo equo" per uno degli aspetti indicati dalla Convenzione europea" Napolitano alla vedova Craxi.
Peccato che se si va a leggere la sentenza della Corte Europea dei diritti umani si scopre che per tutti i punti tranne uno la Corte ritenne non esserci alcuna violazione e all'unanimità decise anche di non risarcire la famiglia. E' vero che la Corte constata che questa procedura ha portato la violazione dell'articolo 6 paragrafi 1 e 3 della Convenzione; ciò nonostante questa mancanza alle esigenze di un processo equo era dovuta all'applicazione da parte dei giudici nazionali delle disposizioni legislative di portata generale applicabili a tutti i cittadini. niente nel dossier permette di pensare che nell'interpretazione del diritto nazionale o nella valutazione degli argomenti delle parti e degli elementi a carico i giudici che si sono pronunciati siano stati influenzati dalle la stessa Corte." Andrea D'Ambra - Generazione Attiva

20 Gen 2010, 23:19 | Scrivi | Commenti (71) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Personalmente ritengo che ogni rievocazione strettamente legata a Bettino Craxi, orientata alla riabilitazione della sua figura politica, sia sempre e comunque inutile alla salute dell'Italia. La sua disonestà intellettuale comprovata dalle sue azioni emerse dagli atti giudiziari, non può e non deve essere dimenticata; rendiamoci conto e prendiamo atto con piena consapevolezza che il suo operato ha influenzato diabolicamente una grossa fetta della classe politica e imprenditoriale italiana. Noi italiani siamo troppo buonisti, ormai in troppe occasioni continuiamo a giustificare e perdonare le malefatte a nostre spese di chi approffittando della sua carica istituzionale ha strumentalizzato il suo mandato per scopi personali. Mi domando quando la gente comincerà a farsi delle domande sforzandosi di cercare le risposte e prendere coscienza che la realtà non è il Grande Fratello di turno o le problematiche che avvolgono il mondo dorato del calcio, o la morte di una rock star la cui vita magari non è stata un gran esempio di autenticità, quindi tutte situazioni propinateci per allontanarci e non farci riflettere sulle cose che davvero contano ma, che la realtà siamo noi, noi che siamo e siamo stati derubati nel portafoglio ma soprattutto della nostra buona fede e della fiducia estorteci con l'inganno. Per esempio domandiamoci perchè vogliono privatizzare i servizi comunali di fornitura idrica nella case, quanto costerebbe alle famiglie italiane e a fronte di quale qualità del servizio. Domandiamoci perchè dobbiamo subire i disservizi nel 2010 delle ferrovie dello stato, (come vagoni freddi, sporchi, toilette inefficenti ecc.) a fronte di un biglietto pagato regolarmente, sapendo che stanno defraudando i nostri contributi con investimenti ingiustificabili per la realizzazione della TAV dove non è necessaria. Per favore piantiamola di perdere tempo su un Craxi o chi altro, non facciamo gli struzzi e guardiamo seriamente in faccia alla reatà fin guando siamo in tempo.

Giuseppe Ravedoni 27.01.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Come si può condividere i pensieri di questo "capo dello stato" di oltre 80 anni, che ha paura anche dell'aria che respira. Gli ho scritto una raccomandata circa due anni fa dicendogli che stanno derubando un cardiopatico sulla pensione! "NESSUNA RISPOSTA", quest'uomo è il presidente dei PARTITI e NON DEGLI ITALIANI! Lo dimostra in ogni suo intervento di non essere all'altezza del proprio compito. Allora come può dire agli italiani che sono in balia di questa "casta" infame, di abbassare i toni! Invece di intervenire e difendere ogni classe sociale vessata, si perde nel nulla assoluto!! Fino a quando non capirà cosa sia dover arrivare alla fine del mese con 460 euro, non sarà MAI in grado di CAPIRE. Lui questo problema non lo sente e non lo conosce; meno che mai quello dei pensionati al minimo, tanto a lui la pensione non serve, con quel lauto stipendio che percepisce ogni mese pagato con le tasse di tutti gli italiani; anche con le mie. E allora gli auguro con tutto il cuore di ritrovarsi anche lui a sopravvivere come me nell'indigenza più nera con solo 460 euro al mese, forse allora capirà!!! F.to Il pensionato

nalivaico ucraino 26.01.10 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe molto se parlasse di meno e si comprasse un borsalino bianco e giallo.

Gianni Lensing 26.01.10 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente della Repubblica deve essere, oltre che garante dei principi costituzionali, anche esempio di moralità e rispetto. Personalmente credo che Napolitano con i suoi comportamenti, prima firmando leggi incostituzioali ed antidemocratiche e poi con le sue parole di elogio verso personaggi che palesemente hanno danneggiato il nostro Paese, non sia un Capo di Stato credibile ed affidabile. La Costituzione va grantita così come l'uguaglianza fra i cittadini e chi è stato riconosciuto colpevole dalle legge, senza per di più aver scontato la pena, non può essere rivalutato come grande statista e figura politica di prestigio. Gli statisti seri non frodano il proprio Paese! Non bastava Berlusconi a farci vergognare, ora anche il Napolitano! Come è triste e patetica la nostra politica!

emme elle 24.01.10 17:14| 
 |
Rispondi al commento

L ´Opposizione non c´e -
Beppe abbaia ma non morde -
La Mafia non si nasconde piu ´ , siede a Roma-

questa e´ l Italia di oggi -
chi puo si salvi !!!!

gino l., düsseldorf Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Avendo avuto un infortunio sul lavoro e non avendo altro da fare, ho cercato di dare risposte a diversi quesiti e cioè cosa significa trovarsi a gestire potere e come questo può
procurarti vantaggi aggiuntivi oltre a quello del munifico appannaggio.Ho esaminato e raccolto informazioni su Lamberto Dini.Devo dire che se quella di Berlusconi è nota a tutti,quella del Dini non è certamente da meno.Ho letto quello che ha combinato sua moglie in Costarica e del come si è impossessata del patrimonio del primo marito.L'insegnamento che ne viene fuori è desolante,per il popolo non fanno niente,l'unica loro occupazione consiste come possono arricchirsi sempre di più,tutte le leggi che hanno posto in essere per un verso o per l'altro finiscono sempre per creare loro situazioni di privilegio biasimevoli dal lato etico ma ineccepibili dal lato giuridico.Per cui spingono la gestione dello stato in una unica direzione:"pro domo sua" attuando provvedimenti che in altri tempi avrebbero generato nei sindacati scioperi ad oltranza e nei politici della opposizione interrogazioni parlamentari,denunce sia alla magistratura che all'opininone pubblica,ma essendo che tutti tacciono continuano ancora nelle loro incursioni per depredare sempre di più "il bene pubblico" e privando le generazioni future di un possibile avvenire sereno e programmabile.

IL SICILIANO 23.01.10 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Craxi ha pagato con l'esilio, la solitudine e la morte... Mi domando perchè tanto accanimento contro questo personaggio politico ancora oggi, a distanza di dieci anni dalla sua morte, quando, ancora oggi, tutti gli altri ladri, ex comunisti, ex democristiani, ex liberali, ex repubblicani ecc., sono ancora lì, imboscati tra gli scranni delle due camere del parlamento e ogni mese si portano a casa i loro bei 25.000 € di stipendio, di fatto, soldi rubati, ancora oggi agli italiani. RAZZA DI IPOCRITI!!!

Roberto Cuccorese 22.01.10 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche il povero Previti è stato trattato con grandissima durezza dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo; ha infatti sentenziato che è stato sottoposto ad un processo equo da parte dei giudici di Milano.

Mauro Bellini 21.01.10 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Mio nonno diceva di stare alla larga dai socialisti e dai comunisti, perchè i socialisti erano tutti ladri, ma i comunisti,oltre che ladri, erano anche assassini.
Craxi era un socialista, Napolitano era ...?

Egidio Sorano 21.01.10 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe grillo, è vero e risaputo che craxi è stato per l'italia un gran ladrone, però almeno quando c'era lui i soldi giravano per tutti, oggi non gira nulla se non per i soliti che hanno il potere e l'economia (da lor fatta, nelle loro mani) il popolo ha fame ,c'è un gran crisi economica , il denaro è da sempre nelle solite tasche ! Cosa vuoi che il popolo non si ricordi dei bei tempi in cui l'abbondanza regnava per tutti?SI hai un bel da dire su craxi, ma almeno lui era generoso e gli italiani nel bene e nel male lo ricordano. Di oggi cosa potremo ricordare che tanto il debito pubblico esiste , in più con tutte queste inaudite opere che se non, per la gloria, all'italia in questo momento non servono a nulla!!!?E che dire poi ,noi piccoloi commercianti costretti a chiudere sia dalle tasse che dai grossi centri commerciali tutti tra loro amorevolmente riuniti?Un saluto tamara.

tamara bravin 21.01.10 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vogliamo pretendere da uno che hai tempi di Berlinguer all'interno del PCI faceva opposizione al segretario per avvicinarsi ai metodi di Craxi???
Leggetevi questo articolo e riflettete!!!
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2422404&yy=2010&mm=01&dd=20&title=napolitano_e_quei_miglioristi

simone ferrini 21.01.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

credo che il nostro presidente stia facendo la parte istituzionale che gli compete (più di tanto non può)
ma sull'affare bottino...cè da dire tanto, ma tanto, che i collusi già sono pronti come il loro predecessore con le valige in mano, ad abbandonare la nave, che inizia a far acqua da tutte le parti.

BUFFONI SONO, MA MORIRANNO RICCHI...I PIU' RICCHI...I PIU' RICCHI DEL CIMITERO ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 21.01.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Non sapevo che gli eredi di Craxi avessero chiesto alla Corte di Giustizia Europea l'ammissibilità di un risarcimento,questo la direbbe lunga sugli "affetti" di cui Craxi era circondato.Se ho capito bene l'eventuale risarcimento richiesto ha il sapore della beffa o meglio dello sberleffo,insomma della pernacchia alle istituzioni rappresentative del popolo italiano.Quindi,per loro era solo una questione di soldi,non gli bastavano quelli che aveva trafuto all'estero l'Augusto Genitore, ne volevano ancora,quindi il lancio di monetine,all'uscita dell'hotel Raphael,se lo meritava,anche se,ora,tutti quelli che lo hanno commemorato non perdono occasione per dire che è stata una operazione vile.La giudicano così,forse perchè temono che tra poco possa accadere a loro?

IL SICILIANO 21.01.10 19:38| 
 |
Rispondi al commento

da vergognarsi, essere rappresentati da uno come napolitano è deprimente, questo ominicchio che si è assogettato a questo governo mafioso presieduto da uno strafatto dalla droga. rappresentare un paese razzista e xenofobo è vergognoso. vedere il parlamento occupato da criminali è schifosamente vergognoso

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 21.01.10 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei invitare chiunque nel blog a evitare di usare un linguaggio troppo volgare, evitare veramente gli insulti ecc, io capisco che dobbiamo sfogarci, in fondo è uno sfogo, e anch'io vorrei tanto sfogarmi, ma questo purtroppo servirà solo alla concorrenza per avere il pretesto di chiudere il blog di Grillo. L'opposizione anche se non ha voce in Parlamento è comunque efficace se parla con i fatti. La chiusura di questo blog è davvero una cosa che non mi auguro...

Dorella Di Giulio 21.01.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me, morfeo è ricattato.
1816 ha i dossiers di tutti quelli che si affaciano al potere.
Se non sono ricattabili, non entrano.

antonio d., carrara Commentatore certificato 21.01.10 18:41| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
L'ITALIA NON E' PIU' UNO STATO DEMOCRATICO,CHI COMANDA SE NON LE MAFIE, ANZI L'ANTISTATO DOMINA E QUESTO SI LEGGE ANCHE NELLE PAROLE DI MORFEO NAPOLITANO.......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 21.01.10 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque cosa abbia fatto Craxi, che può avere il sapore Storico per l' Italia; è completamente cancellato dalle Incredibili ruberie di cui si è macchiato. Non esiste "sereno giudizio" perchè si tratta di storia recente...recentissima. La sua poltica del "Ruba e domina" ci sta portando sull' orlo della rovina, e perdonare le sue ruberie è estremamente pericoloso: VA DIMENTICATO NEL MODO PIU' ASSOLUTO...ANZI NON VA DIMENTICATO altrimenti si rischia di ripetere le sue malefatte, ma va ricordato...ricordato per quello che è... un COMUNE ladro !

Massimo esposito 21.01.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non facciamo nemmeno più ridere all'estero, ci compatiscono , il chè è ancora peggio, per chi ha un pò di dignità.Cosa che al governo hanno perso da tempo e, chi non è ricattato ,è tenuto x le palle con 5 € in più. Tutto fila come previsto per il " nano " che a differenza di Bottino Craxi non è scappato ma, ha comprato tutti e tutto grazie a quell'1% di tasse che Dalema gli permise di pagare per le sue 3 reti ( oggi divenute 5 ).I processi per direttissima saranno solo per gli immigrati e i poveri cristi che ruberanno ai supermercati o non pagheranno bollette. La festa ( democrazia ) è finita......andate in pace.

gino de g. 21.01.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La polemica politica. In questi giorni, infatti, alcuni paesi - Venezuela e Bolivia in testa - hanno accusato gli Stati Uniti di "arroganza" e "occupazione militare" nei confronti di Haiti. Durissimo, ad esempio, è stato il commento del presidente venezuelano Hugo Chavez, secondo il quale dietro "l'eccessivo dispiegamento militare degli Usa" ci sarebbe la volontà del paese di "impadronirsi di Haiti, dei suoi cadaveri e delle lacrime della gente''.DA REPUBBLICA 21 GENN,2010 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ MEDITATE GENTE !!!!!

luigi s., cesenatico Commentatore certificato 21.01.10 16:09| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO CHE LE MAFIE STANNO DOMINANDO L'ITALIA ANCHE SE LA MAFIA E LA CAMORRA ALLEATE SI STANNO SPARTENDO TUTTO CON L'AIUTO DI APPARATI DEVIATI DELLO STATO CHE STANNO RIEMPIENDO L'ITALIA DI EFEDRINA (COCAINA LEGALE )SPACCIANDOLA PER VERA COCAINA ILLEGALE , RICATTANDO MOLTISSIME PERSONE ADULTE E CON RESPONSABILITA' E CREANDO UNO STATO NELLO STATO . NAPOLITANO DOVREBBE PENSARE A RENDERE ILLEGALE L'EFEDRINA (CHE DISTRUGGE LE FAMIGLIE) ALTRO CHE PENSARE A PERSONE CHE HANNO DISTRUTTO L'ITALIA E INSEGNATO AD AGGIRARE LE LEGGI PIUTTOSTO CHE MODIFICARLE .

roberto castelli Commentatore certificato 21.01.10 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che leggo di articoli di giornalisti informati sulla vita dei nostri parlamentari, devo dedurre che ormai il parlamento itliano è governato dalla mafia, mentre le varie regioni se le stanno aggiudicando le varie associazioni (di camorra, ndrangheta, mafia, stidda, sacra corona unita, ecc. ecc.), e quelli che una volta si credeva che fossero contro queste associazioni (lega, AN, Ds,)oggi li difendono a spada tratta.

arnaldo scotti, napoli Commentatore certificato 21.01.10 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dura lex sed lex

Tornando a noi, domani 21 gennaio, con alcuni compagni di sventura, avremo la seconda udienza a Milano in qualità di imputati del reato di “riunione non autorizzata”, per aver gridato al corruttore nel giorno del centenario Mondadori. Per noi niente prescrizione accelerata, legittimi impedimenti, incompatibilità ciramica, ricusazione di giudici, indulti exstralarge, lodi ad personas, ispezioni ministeriali, norme ammazza-processi. E nessuna solidarietà bipartisan. Finalmente un po’ di giustizia, tutta per noi!

PIERO RICCA

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.01.10 13:53| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con le dimissioni di napolitano, infatti, il segnale al Paese sarebbe fortissimo e magari la “gente” si sveglierebbe finalmente e qualche speranza ci sarebbe.... anche al costo tremendo di un tornado...
I cataclismi mai ci sono mancati in Italia Per questo ho scritto nel post precedente delle 10:19 : CORAGGIO A TUTTI !
E aggiungo e’ il momento di AGIRE !
Umberto Inzerillo

Umberto Inzerillo 21.01.10 13:16| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma ste mummie non si decidono a togliersi dalle scatole?
vadano in pensione!
Napolitano continua a far vergognare lo stato tutto con le sue azioni.
Ricordate come riprese un cittadino sul lodo alfano?
La lettera su Bottino è una cosa inaccettabile!!!
Ho chiesto personalmente a qualche 18enne che pensa di Craxi.
Mi rispondono che era un poveretto perseguitato.
L'ha detto anche il presidente della repubblica (in minuscolo volutamente)e il telegiornale!
Stanno facendo il lavaggio del cervello ai nuovi elettori.
Propongo l'impunità per tutti i parlamentari adesso presenti in parlamento a 2 condizioni:
-Lascino l'italia immediatamente e per sempre
-alla loro morte x vecchiaia siano analizzati e processati in contumacia.
Se risultassero colpevoli si dovrebbero espropriare tutti i loro parenti fino alla 3^a generazione di ogni cosa e condannarli al carcere a vita (senza se e senza ma, senza sconti nè uscite per condizioni di salute).
Ma qualcuno di questi nostri dipendenti sa che cos'è la responsabilità?
Si prendano la responsabilità almeno dei loro cari sulle spalle per la miseria.
Non ce la si fa più...
Non voglio emigrare!
SE NE VADANO LORO.

Filippo B., Torino Commentatore certificato 21.01.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento

in italia non esiste l'opposizione cioè esiste solo a parole ma no a fatti. io ho il dubbio che tutto sia concordato altrimenti farebbero qualcosa
per poter contrastare queste leggi vergogna non soltanto chiacchiere.
ps. evidentemente hanno gli stessi interessi sono
una casta e quindi la difendono.

luca giorgia Commentatore certificato 21.01.10 12:38| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Spero di essere cattiva profeta. Un processo così breve che non permetterà
di avere giustizia indurrà molti cittadini a farsi giustizia da sè: breve
per breve, anche il loro eventuale processo sarà tale, tanto vale...Perchè,
se c'è chi commette il reato, c'è anche chi lo subisce, e non è detto che
le vittime si rassegnino sempre a restare tali.Per il bene del mio Paese
spero di essere cattiva profeta."

Claudia - Ts 21.01.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Qui ormai si parla dell'ovvio...dovremmo utilizzare il nostro cervello per parlare d'altro, e non sprecarlo a parlare di questi ladroni che ci governano. L'Italia e' un paese che collassa mentalmente...

Marco Zorzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Craxi fece un referendum per abolire la Scala Mobile, che era l'unico strumento per proteggere, almeno parzialmente, i salari dall'inflazione.
Gli itagliani, hanno votato per l' abolizione.
MA COSA VOGLIAMO PRETENDERE DA QUESTI SUDDITI!

antonio d., carrara Commentatore certificato 21.01.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, mettiti d'accordo con Di Pietro, il popolo viola, chi vuoi tu, al fine di promuovere un NO N DAY, dimissioni per un Presidente evidentemente ricattato che non è evidentemente in grado di svolgere il suo ruolo istituzionale come previsto dalla Costituzione.

Ago Pungente 21.01.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Non stupisce che il Signor Giorgio Napolitano abbia scritto una simile lettera. Lui era presidente della camera durante il discorso tenuto da Craxi in parlamento. Fin da allora a lui, come ad altri politici, ha fatto comodo scaricare tutte le colpe su uno dei principali responsabili di tale sistema, Craxi appunto. In questo modo si è evitato di ripulire la classe politica. Di questo egli oggi chiede scusa alla vedova Craxi. Scuse doppiamente vergognose perché tramite di esse egli, non solo non si assume la responsabilità di come si è comportato al tempo del processo contro Craxi, ma non si assume neppure la responsabilità di aver approfittato di quel processo, lui come gran parte della classe politica italiana, per darsi una nuova apparenza di legalità - e fondare la così detta "seconda repubblica".
COME SE BRUTO CHIEDESSE SCUSA AI NIPOTI DI CESARE.
Almeno a quel tempo si sapeva cosa fosse la dignità.

vittorio p. Commentatore certificato 21.01.10 11:43| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

francamente questo Presidente io non lo capisco, sarà che farà una politica non raggiungibile, se non da menti come quelle dell'onorevole Castelli,ahh grandi risate
sarà che in famiglia non ne possiamo proprio più..
cordiali saluti
vincenza briscioli

vincenza briscioli, pisogne Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.10 11:29| 
 |
Rispondi al commento

tra poco ci diranno che e' giusto che un amministratore pubblico, siccome e' arrivato a quel punto col lavoro, alla lumbàrd, pretenda di mettere una tassa personale su atti che gli competono. arriveranno a legalizzare le mazzette.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 21.01.10 11:05| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

A mio avviso, come dicono i politicanti, credo che il Signor Napolitano sia il peggior presidente della Repubblica che l'Italia abbia avuto ultimamente. Quando la corte costituzionale boccia una legge firmata da un "garante" della Costituzione, come lo è il presidente della Repubblica, dovrebbe dimettersi.
Domenico Ippolito

Domenico Ippolito, Carmagnola Commentatore certificato 21.01.10 10:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Argentina, videla aspettaci.... stiamo arrivando a gambe levate....d'altronde, buon sangue non mente, più del 60% sono di origine italiana...

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 21.01.10 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Craxi o altri credo abbia poca importanza. Quello che si può constatare è che l'ingranaggio non si inceppa, anzi continua a girare in maniera stupenda, tanto che non ne usciremo più. Destra o sinistra? E noi cosa possiamo fare se non scrivere su un forum ? Sai quanto gliene frega alla classe politica e non.Ormai possono fare tutto quello che vogliono.Vota Antonio.

piero musso 21.01.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

LA FACCIAMO FINALMENTE UNA CAMPAGNA PER OBBLIGARE ALLE DIMISSIONI NAPOLITANO ?
CORAGGIO A TUTTI !
Da me inviato al presidente napolitano il 21/01/2010 11h
Dopo aver letto degli scheletri nel suo armadio, grazie a Peter Gomez in “voglio scendere” del 20/01/2010, capisco, ancora piu’ a fondo, il suo comportamento connivente con l’attuale DELINQUENZA che ci governa in modo cosi’ indegno. Mi aspetto, quindi, che firmera’ le prossime leggi porcate, tanto e’ inevitabile... Capisco lei e’ sotto ricatto.
Per lei , ormai, c’e’ solo una strada da percorrere : le dimissioni !
Abbia un rigurgito di dignita’ e dia le dimissioni ! SE NE VADA !!!
O dovremo costringerla ?
Non vorrei essere al posto di Pasquale Cascella direttore dell’ufficio stampa e comunicazione della Presidenza della Repubblica, che gia’ si affanna, poverino
Umberto Inzerillo

Umberto Inzerillo 21.01.10 10:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

napolitano mi da il voltastomaco.

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Craxi un'impronta l'ha lasciata, eccome se l'ha lasciata, ci stava portando alla rovina, ma tanto ( tutti facevano così per cui era legittimato a farlo)chi se ne fregava di noi poveri illusi.
Comunque, come diceva uno del post, una piazza si potrebbe anche intitolargliela, Piazza Pulita sarebbe perfetta.

salvatore santoro 21.01.10 09:32| 
 |
Rispondi al commento

le parole del presidente napolitano fanno inziare la giornata veramente con un gran bel sorriso. alle persone oneste che si alzano all'alba ogni maledetto giorno per uno stipendio quasi sempre sotto la dignità cosa dovremmo intitolare o quali titoli dare?! la seconda repubblica non è mai nata...siamo sempre nella prima visto che i nomi in gioco bene o male sono sempre quelli e i giochini pure. che moralità dovrebbero imparare le nuove generazioni che sentono e vedono osannato una persona che dall'alto del suo potere tutto e il contrario di tutto...che ci ha portato verso un debito pubblico stratosferico....

mitia dedoni, torre del lago puccini Commentatore certificato 21.01.10 09:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Beppe, la cosa migliore che tu potevi fare, è proprio di andare in giro per l'Europa a SBUGIARDARE, a sputtanare, questi quattro delinquenti che ci ritroviamo al governo.
Siamo l'unico paese al mondo ad avere un'intera classe politica fatta di cloni di Ceaucescu.
E tu devi continuare a sputtanarli in Europa: non fermarti MAI.
Alla fine si dovranno VERGOGNARE di comparire ai meeting internazionali.
Questo sarà il tuo e nostro obiettivo.
Hanno SPOLPATO la nazione.

Paul R., Padova Commentatore certificato 21.01.10 09:10| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

*Cose a CorrettoNome-OggettiviFatti/EspertiParere°
+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+

Accanto a Cose a Corretto Nome [con “Non Fattoidi”, *v.Potere delle Parole -a.S.Chase,ed.BompianiMi'66] funzionalpercorso suffragar tesi con °inclitoPointOfVIEW.
Come nel caso nucleare, tipic.quello – fra gli altri - del prof.Rubbia..[complementato, WhyNOT, con LibroBiancoUSA al riguardo..] su giuridico versante fra nomi di comune conoscenza..con citaz.semiacaso: CarloFedericoGrosso, GustavoZagrebelsky, ValerioOnida, FrancoCordero,PieroSchlesinger, StefanoRodotà; & in quello editorialistico: GiovanniSartori/Tullio DeMauro/MarioMonti/SergioRomano/BartolomeoSorge,etc.
Con i migliori saluti, Sergio Conegliano (p.i.elettronico/g.pubblicista)
''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/lavorifatti-docum-arch-humour-varie
http://www.youtube.com/user/sc1942

Sergio Conegliano 21.01.10 09:02| 
 |
Rispondi al commento

sono basito dalla campagna di riabilitazione partita dalla politica italiana e da certa stampa, di colui che non è stato niente altro che un ladro e un enorme disonesto. Questo buonismo ipocrita per rivalutare la figura di uno come Craxi che ha combinato dei disastri e ci ha sputtanato agli occhi del mondo..(come se ne avessimo avuto bisogno)..solo perchè a conti fatti ha avuto qualche fastidio in più degli altri, dovendo ritirarsi in un esilio dorato, da dove dichiarò che mai e poi mai sarebbe ritornato in Italia nè da vivo nè da morto...ma chi ce lo vuole quì? se ne resti dov'è e soprattutto rimanga viva la memoria negli italiani di chi era Craxi e cosa ha fatto e per chi...è stato uno dei tanti ladri...ma questo non lo giustificherà mai.

luca luppi 21.01.10 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Art. 1

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sulla corruzione.

La sovranità appartiene ai massoni, che la esercita nelle forme e nei limiti della delinquenza organizzata.

Uno dei tanti 21.01.10 08:49| 
 |
Rispondi al commento

da che mondo è mondo i ladri difendono i ladri e ogni categoria tende a difendere i propri appartenenti.
A parte le farse che siamo abituati a vedere in TV un politico difende sempre un politico, ecco perchè in caso di richiesta di luogo a procedere in parlamento, il voto è sempre negativo.
E' come se un omicida dicesse di un altro omicida che uccidere è deprorevole...

Omar G. Commentatore certificato 21.01.10 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che se ne parla a fà!
i ladri sono tali e quindi vanno trattati come la legge richiede.
non ci sono altre parole da aggiungere!!!
tutto il resto e chiunque si affanna a difendere l'indifendibile è un COLLUSO ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 21.01.10 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso che per un errore di cliccata mi sia “scappata” una bozza piena di refusi ed incomprensibile che ripeto dopo averla corretta:

“Certo che come custode e garante del rispetto della Costituzione, l’ex migliorista ed attuale inciucista, garantisce poco e rispetta ancora meno, inciuciando appunto con il Piduista eversore e spergiuro, per manometterla e magari abrogarla, spacciandone la liquidazione come riforme che servirebbero e che gli italiani vorrebbero, mentre servono al contrario a garantire, consolidare, ed accrescere le immunità, le impunità e l'arroganza di chi tanto male ci sgoverna.

Difatti in tutto il panegirico di fine d’anno non è che abbia speso una sola parola neppure per accennare per lo meno all’ipotesi che la C. più che manomessa andrebbe forse salvata ed applicata.

Quindi la sua assurda lettera alla vedova del pregiudicato morto in latitanza ha dato il la alla gravissima la delegittimazione avventa ieri al Senato, contro la Magistratura giudicante, riabilitando un corrotto e concussore, pregiudicato e condannato in contumacia, e rimasto latitante, comunemente riconosciuto ed accertato come ladro e pure spia, perchè colto col sorcio in bocca, come fanno bambini beccati con la faccia sporca di marmellata, si è giustificato rispondendo: "Ma mica io solo!", aggiungendo poi che: “Così fan tutti” e chiamando in causa altri presunti o reali corrotti e concussori. .
Solo che ammesso e non concesso che le sue affermazioni fossero pure corrispondenti al vero, sarebbe come dire che siccome dei furti che si commettono, si scoprono gli autori si e no del 10 % questi pretendono e rivendicano impunità ed immunità, e trovando politicanti che li sostengono, li assolvono, e li riabilitano, contrabbandandoli come vittime di un sistema oppressivo ed illiberalmente giustizialista e pretendendo neppure un perdono, ma le assoluzioni e le riabilitazioni dalla sacrosante condanne a loro inflitte, sulla base del, questo si teorema: ”Perchè solo a lor

Marcello Marani 21.01.10 08:14| 
 |
Rispondi al commento

E' purtroppo grazie a persone come questa che l'illegittimità e la confusione regnano sovrane in questo paese.
Quando si mascherano finti valori (capacità politica )con quelli veri e duraturi come l'onestà e la trasparenza,il pensiero che ne esce è ambiguo.

Giovanni Rossi 21.01.10 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Certo che come custode e garante del rispetto della Costituzione garantidce poco e risopaèetta ancora menio inciciando con lil oiduista eversore e spergiurio per manometterlas e magari abrogarla soacciandone la liquidaziine come ridform,e chge servirebbero e vorreggero gli italiani, mentre servono al contrario a garantire consolidare ed accrescere le immunità, le impunità e l'arroganzadi chi tantio male ci sgoverna,

Gravissima la delegittimazione avventa ieri al Senato della Magistratiura giudicanmte riabilitando uno copmunemente ricopnosciuto cone lòadro e pure spia perchè colto col sorcio in bicca si è giustificato cme fannioi bamnbibi beccati con la faccia sporca di mar,elklata rispondendi: "Ma mica io solo!" e chiamandoin causa altri presunti o realòi corrottti.

Solo che ammesso e non concesso che le sue afernmazioni fossero veritiere, sarebbe come dire che ciccome dei furti che si commettono si scoprono gli autori si e no del 10 % questi prtendono e trivano politcanti che li sostengono che visti chwe il nmentr e

Marcello Marani 21.01.10 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Una Piazza per ricordare quello che ha fatto: "Piazza Pulita"

franco spadaro 21.01.10 07:42| 
 |
Rispondi al commento

SAREBBE DIRITTO DEI CITTADINI SAPERE QUANTI DEI CONDANNATI PER TANGENTOPOLI, DI IERI E DI OGGI,
ABBIANO RISARCITO I DANNI ARRECATICI E/O, ALMENO COME MINIMO, ABBIANO RESTITUITO AL PAESE IL DENARO
CHE CI HANNO RUBATO, COME ACCERTATO DALLA GIUSTIZIA (ANCHE SE PENSO CHE QUELLO ACCERTATO SIA SOLO UNA PARTE, E ANCHE PICCOLA, DEL TOTALE EFFETTIVO!!).
SE QUALCUNO NE E' A CONOSCENZA, CE LO FACCIA SAPERE, POICHE' A ME RISULTA CHE SOLO POCHISSIMI
ABBIANO RESTITUITO QUALCOSA !!
NON SO SE LO ABBIA FATTO BETTINO CRAXI, I SUOI EREDI ED I SUOI PRESTANOMI, MA NON NE HO MAI AVUTO
NOTIZIA.


i politici o sono in malafede o sono talmente pieni di se stesssi da essere finiti fuori dalla realta'.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 21.01.10 01:19| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè sti 4 vecchiacci non vanno definitivamente all'ospizio?

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.10 01:16| 
 |
Rispondi al commento

il solo fatto che i poltici oggi stiano tirando fuori dai cassetti certe cose, andando a scavare il barile e amplificando ogni possibile neo nella vicenda senza peraltro entrare nel merito della cosa, cioe' che craxi rubava soldi pubblici, di tutti, a livelli da impoverire e creare un grave danno al paese, e su questo non ci sono dubbi, lo faceva, dimostra la loro malafede. non ci vuole molto per capirlo.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 21.01.10 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Se Craxi avesse avuto la coscienza pulita non sarebbe scappato all'Estero, per di più in un paese extra-europeo.
Purtroppo i suoi compagni di banda sono quì a governarci...

Alberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Come sarebbe a dire che non si può cambiare il passato? Ma va làaaaaa...

andrea vagnoni milano, milano Commentatore certificato 21.01.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Che Craxi abbia lasciato l'impronta è indubbio...


manuela bellandi Commentatore certificato 20.01.10 23:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori