Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Oscar senza pace


Oscar_Soliz_Marques.jpg
Neppure dopo morti si può stare in pace in questo Paese. Chi ha la responsabilità del rimpatrio della salma di Oscar intervenga.
"Carissimo Beppe Grillo,
sono Rosa, la compagna di Oscar Javier Soliz Marques, il ragazzo boliviano deceduto a Firenze il 10.12.2009, a seguito di una lunga e dolorosa malattia e che ancora non ha potuto riposare in pace, restituito ai suoi cari, nel nostro Paese di origine. Ti scrivo queste righe per raccontare perché nessuno debba soffrire più in questo modo! Io ed Oscar, entrambi della città di Cochabamba, in Bolivia, ci siamo conosciuti a Firenze e innamorati l’uno dell’altro. Eravamo felici, lavoravamo entrambi per costruirci un futuro e per aiutare i nostri familiari in Bolivia, fino al momento in cui Oscar si è ammalato e la diagnosi era purtroppo infausta: leucemia, morbo di No Hodkin. Oscar è stato curato con tantissimo amore e impegno dai medici a Firenze (Ospedale di Carreggi e di S. Maria Nuova) fino alla fine, in un reparto per malati terminali presso l’Ospedale delle Oblate. Una settimana prima di morire, Oscar ha avuto la tua visita insieme a Cesare Prandelli, allenatore della Fiorentina. In quella occasione gli avete restituito la felicità, anche se per un breve momento. Da allora si trova in una cella frigorifera, all’interno delle Cappelle del Commiato, a Firenze, in attesa di tornare in Bolivia, ma non riusciamo a portarlo via, nonostante la documentazione presso la nostra Ambasciata a Roma sia pronta ormai dal 31 dicembre scorso. Oscar non può tornare a Cochabamba e nessuno ci dice il perché. Aiutaci."Rosa

23 Gen 2010, 20:20 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

LA COMPRO IO LA FIAT A TERMINI IMERESE

Ve lo dico in anteprima.Io ghno-pin-92110 comprero' la fiat a termini. Per questo presentero' un' offerta e un piano industriale, tale per cui la produzione industriale ripartira' su due innovativi progetti differenziati e alternativi.Se volete sapere come, seguite i miei piani economici, di cui troverete ogni giorno esposizione su commenti del blog

maurizio vuturo (ghno-pin-92110), vigevano Commentatore certificato 27.01.10 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto alcune piccole indagini tra le agenzie funebri e mi hanno spiegato che un cadavere, una salma, viene equiparata a comune "MERCE" in caso di trasporto.

Da ciò si dedurrebbe che Oscar non può essere trasportato nel suo paese perchè è oramai "MERCE".

Vi risulta che la Bolivia sia sotto EMBARGO?????

C'è un paese sotto embargo e nessuno lo sa?

L'ONU sta dormendo come Napolitano?

manuela bellandi Commentatore certificato 26.01.10 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per esserti registrato al MoVimento 5 Stelle.
Mi diventa difficile :"Per confermare l'iscrizione, clicca o incolla
sulla barra degli indirizzi del tuo browser il link:

http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-4/movimento/mt-cp.cgi?__mode=do_confirm&return_to=http%3A%2F%2Fwww.beppegrillo.it%2Fmovimento%2F&email=info%40pulledraia.it&blog_id=1&id=27647&token=M7bqHrdXtgmuxIAfax6FlKp0CYCwXYr0LBlqP1qi"
Mi semplificate l'iscrizione!
Grazie Bruno Turco

Bruno Turco 24.01.10 18:44| 
 |
Rispondi al commento

CIAO OSCAR
INQUESTO APESE PENSAVI DI TROVARE LA FORTUNA,MA HAI TROVATO LA MORTE E GIUSTO CHE TU TORNI NEL TUO PAESE NATALE,LA BOLIVIA,FACCIAMO IN MODO CHE OSCAR TORNI NEL SUO PAESE NOI DEL BLOG,CON QUALSIASI INIZIATIVA PERCHE' NEVE TORNARE NELLA SUA BOLIVIA,NON SO' COME MA UN M ODO LO DOBBIAMO TROVARE ASSIEME.......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 24.01.10 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Davanti alla morte siamo necessariamente TUTTI uguale indipendentemente da dove siamo nati. Io credo che nessuno avrebbe accettato che la salma di un proprio parente italiano non tornasse qui da noi in Italia. Non capisco perché si facciano queste distinzioni con Oscar, un ragazzo che ha espresso come ultimo desiderio di poter tornare nella sua terra natia. Spero che le autorità capiscano si rendano conto che davanti ad un fatto come questo tutto deve essere messo da parte nel ricordo di una persona che era cittadina del mondo.

Stefano Trojani 24.01.10 18:01| 
 |
Rispondi al commento

E' una situazione aberrante, vergognosa, degna di barbari celati sotto le spoglie di unomini che si atteggiano a cristiani. Non dovrebbe essere l'autorità italiana ad invitare l'autorità boliviana a rimpatriare la salma? Ad imporre questo rimpatrio. Non viene fatto perchè oramai e deceduto e non "conta" più nulla? Che vergogna , negare una degna sepoltura ad un giovane già calpestato dalla vita. Enrico

Enrico Rapetti 24.01.10 17:46| 
 |
Rispondi al commento

ciao oscar, sei venuto in Italia per cercare una vita migliore, ma sul tuo cammino ti ha incontrato la morte. Spero che qualcuno possa aiutarti a trovare un po' di pace, insieme alla tua famiglia che ti sta aspettando.

silvia c, 24.01.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Los Tiempos, Bolivia - Madre clama por traer a hijo muerto en Italia:
http://www.lostiempos.com/diario/actualidad/local/20100122/madre-clama-por-traer-a-hijo-muerto-en-italia_54655_96991.html

La testimonianza della madre di Oscar:
http://www.lostiempos.com/diario/actualidad/local/20100122/madre-clama-por-traer-a-hijo-muerto-en-italia_54655_96421.html

un amico 24.01.10 15:18| 
 |
Rispondi al commento

date un po di solidarieta a queste persone.

luca giorgia Commentatore certificato 24.01.10 14:39| 
 |
Rispondi al commento

che roba,ma ci sarà un responsabile ,qualcuno a cui fare riferimento? non è possibile ,ogni straniero che viene a mancare in italia ,resta mumificato in una cella frigorifera??
solo in italia possono accadere certe cose ,paese occidentale civilizzato ,ma quando mai !!

Panino A. 24.01.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza, non sono bastate le sofferenze in vita.... Se qualche autorità, uomo politico è a conoscenza di questa tristissima situazione, faccia il proprio dovere,intervenga. Perchè i lunghi discorsi, le apparizioni e le battute in TV non servono più, siamo ormai al degrado totale.
SE questi sfenturati avessero avuto uno stipendio come quello dei nostri politici, di certo non avrebbero implorato AIUTO!!!!!!

Santo Valente 24.01.10 12:29| 
 |
Rispondi al commento

eh! i soldi e l'aereo per andare tutti quanti a commemorare il ladro ad Hammamet li hanno trovati però, eh???
luridi.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 24.01.10 12:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Solo una frase: Eh, sti cazzi???
http://youmme.blogspot.com/

Andrea A. Commentatore certificato 24.01.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho sofferto insieme a Rosa e ai famigliari di Oscar durante la sua lunga malattia (era un ragazzo meraviglioso!). Spero che le autorità Boliviane possano risolvere al più presto questa situazione. Il corpo è documento storico degli esclusi, il corpo sofferto, martoriato racconta la storia di una vita umana. I poveri possiedono soltanto il proprio corpo come documento storico.

Katy F. 24.01.10 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che sia una questione di lungagini burocratiche,
nessuno vuole prendersi delle responsabilitá,
come al solito se non sei un v.i.p.o comunque non attiri ľattenzione dei media questo rientra nella
˝NORMALITá˝.
Hai comunque tutta la mia solidarietá e comprensione per quello che ti stá accadendo,spero che Beppe e il popolo del blog non lascino passare la tua situazione inosservata.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.01.10 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma questa è una faccenda davvero bizzarra!

Chi mi sa dare una spiegazione?

manuela bellandi Commentatore certificato 23.01.10 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Lo voglio sapere anch'io....perchè?

a chi dobbiamo domandarlo?

manuela bellandi Commentatore certificato 23.01.10 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che la gente comune non sappia nulla sulle 5 leggi biologiche e la natura delle malattie.

Alessio Giorgi, Chiavari Commentatore certificato 23.01.10 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori