Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pedaggi autostradali fuori controllo


benedizione_casello.jpg
In altri Paesi, come l'Inghilterra, le autostrade sono gratuite. E lo sono in quanto già pagate dalle tasse dei contribuenti durante la loro costruzione. In Italia, dopo che NOI le abbiamo pagate, sono state date in concessione a società a fini di lucro, alcune quotate in borsa. Società che applicano pedaggi da favola con costi di manutenzione irrisori e, appena possono, finanziano i partiti.
"In questo anno (in cui secondo le statistiche ci sono stati aumenti contenuti) una tratta autostradale che mi capita di percorrere con una certa frequenza è passata da 7€ a 8,4€,e poi con l'aumento di gennaio 2010 è passata a 9,6 €, quindi in un anno la tratta ha subito un aumento del 37%...ma secondo le statistiche non aumenta nulla. La tratta in questione è la Milano Torino." Davide Calì

16 Gen 2010, 19:52 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Da domani questo casello sarà chiuso per le indagini aperte in merito a difetti di costruzione. Forse mio nipote lo rivedrà aperto. Le benedizioni, non funzionano.

Alessandro Cerroni 05.11.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dire.... tariffe autostradali ladresche con il beneplacito dei nostri governarti. Boicottiamo le autostrade, paralizziamo l'Italia prendendo tutti le statali. Ci metteremo 12 ore a percorrere 200 km... Non importa. Se stiamo sempre zitti faranno sempre quello che vogliono.

franco rumori 24.09.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè invece di cianciare non facciamo qualcosa? Io per esempio ho restituito il telepass il 29/12. Sicuramente la rete delle autovie venete non la utilizzerò più. Mi prendo per tempo e vaffanculo il loro +13%. Quando devo andare verso ovest invece sarò praticamente obbligato a sottostare al ricatto di autostrade per l italia con il suo +3,51%, però nessuno mi può impedire di pagare i pedaggi in monete da 5 cent e poi richiedere pure la fattura

Vittorio Dincalevis 03.01.12 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Agosto 2011:
Perché in Italia, per percorre l’autostrada A4+A23 da MILANO a TARVISIO (~400km) occorre spendere la spropositata cifra di 30,90 € per l’andata e altrettanta cifra di 30,90€ per il ritorno.
Compariamo il prezzo dell’autostrada in Austria (8,00€) o in Slovacchia (7,90€), prezzo fisso per pass di 10 giorni con chilometraggio illimitato, indipendente dalla cilindrata dell’auto e soprattutto zero code perchè non esistono i caselli.
Facciamo qualcosa prima del fatidico 2012!

Mauro Destro 02.09.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Arrivo tardi rispetto all'ultimo commento inserito per questo argomento, spero che qualcuno legga questo, secondo me degno di noto e accertamenti.

Il sito della Società autostrade indica che esistono due fasce di tariffe (tratto
pianura / tratto montagna) a loro volta suddivise in ben cinque categorie (!)
come si può vedere qui, sempre nel loro sito :

http://www.autostrade.it/il-pedaggio/classi-di-pedaggio.html?initPosAra=4_2

e qui sono specificati i relativi prezzi :
http://www.autostrade.it/pop_tariffa_1.html

.. si fa presto a calcolare che per 100km di percorso uno scooter o utilitaria pagano, sul tratto montagna, 7.276 euri, secondo la tariffa A.

Per la tariffa B, che dovrebbe includere autobus, camion medio/piccoli e Suv, sul medesimo percorso di 100km montagna pagano 7.444, cioè la mostruosa
differenza di ben 0.17 euri per cento chilometri di percorso, arrotondati per eccesso!!
Alla già notevole presa per il culo si va ad aggiungere l’ulteriore sberleffo che per via della modalità d’arrotondamento descritta nel sito, la classe A paga euro 7.30 mentre la B euro 7.40, riducendo ulteriormente la differenza
d’importo effettivamente pagato.

La differenziazione per le classi A/B viene fatta calcolando, dicono, l'altezza inferiore o superiore ai 1.3 mt all'asse anteriore!?
Sarei proprio curioso di vedere se e come venga applicata questa
differenza tariffaria… vogliamo scommettere che paghiamo tutti come classe
B, mentre la A rimane relegata al sito web, e in qualche conto bancario
monegasco il sovrapprezzo non dovuto ??

Negli altri paesi esiste un limite di peso, senza contare che in Germania le
autostrade sono gratuite agli autoveicoli e motocicli (ma non ai mezzi pesanti)
mentre in molti altri paesi europei esiste un bollino di diverse fasce di prezzo e i motocicli pagano mediamente il 40% meno delle autovetture,
comunque abissalmente meno oneroso rispetto alle nostre autostrade.

Massimo Pompilio 27.03.11 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Le autostrade in Italia sono arrivate a prezzi ingiustificati, la tratta da Ferrara Suda a Genova Aereoporto fino a fine Aprile costava esattamente 20 Euri, da Maggio fino a Luglio il costo è salito a 21,6 Euri pari ad un incremento del 8%, a Luglio hanno immesso un'altro aumento.
Ul costo del carburante per tale tratta che consuma la mia vettura è di 23 Euri, e non è una vettura che richiede 7,3 Lit. x 100 Lm, non prorpio risparmiosa.
Ora che il pedaggio autostradale debba oramai eguagliare il costo del carburante lo trovo a dir poco "OLTRAGGIOSO" e come ci tutela il nostro paese ? aumentando i prezzi.
Per le vacane ho fatto voto di NON utilizzare le Autostrade.
Invece di lamentarci inutilmente, perchè hai fatti è ciò che da sempre è, se ci comportassimo tutti allo stesso modo impiegheremo senz'altro molto tempo per il viaggio ma almeno si darebbero una calmata ... ed invace parole parole, e tutti in autostrada, pagando ed in coda .. ne parlano tutti, TAR, le varie associazioni per i consumatori .. ma alla fine non succede mai un bel nulla, so che impiegherò sei ore di più ? parto sei ore prima e mentre passo per l'entrata del casello, non entro ed alzo il dito medio verso e lo strozzinaggio autostradale non lo verso.

Giorgio Straforini 11.08.10 19:39| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di pedaggi fuori controllo a Napoli l'unica tangenziale d'Italia a pedaggio, illegale.

http://napoli.xcitta.it/20100412/cronaca/viabilita/gruppo_chiede_abolizione_pedaggio_tangenziale_di_napoli

N.M. 12.04.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Casello Mestre - San Donà di Piave:
prima dell'Euro: 2400 lire
euro: 1,30€
6 mesi dopo: 1,40€
bisogna sostenere il passante: 1,90€ (0,50€ di contributo, come se fosse un poco mio adesso)
finito il passante: 2,50€; quanto fesso ero a pensare che avrebbero ridotto il costo passante completato!
Gianluca

Gianluca Ballarin, Chioggia Commentatore certificato 18.01.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono 12 anni che faccio la tratta Roma-Napoli, spesso per le festività di capodanno, ebbene non mi è mai capitato di pagare il 2 gennaio quello che avevo pagato il 31 dicembre. L'ultima volta, 20 giorni fa, siamo passati da 11.30 a 11.60 (+2.5%). Quando entrò l'euro (2002) stava a 7 e spicci, quindi +30-35% in 8 anni, senza vedere lo straccio di un'opera in più: i tratti a 2 corsie sono rimasti a 2 corsie, le piazzole sono sempre quelle, gli autogrill pure, il famoso "tratto sperimentale" per la nebbia è sempre allo stato sperimentale... roba da matti, anzi da ladri

Patrick D. Commentatore certificato 18.01.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno se ne sente una. E mi chiedo chi non ha lavoro o prova a cercarlo si sente dire non ci sono offerte. Se dovesse trovarlo non si potrebbe permettere nemmeno di poterci andare perchè quello che guadagna lo spende con la benzina, se possiede una macchina, oppure con i cessi dei servizi che ci offrono, treni, autobus, aerei......MA PORCA TROIA QUANDO CAZZO SI FARA UNA BELLA MARCIA CONTRO QUESTE TESTE DI CAZZO. MERDAAAAAAAAAAAAA Scusate mi parte da solo questo sfogo.

Alessio Stecca 18.01.10 08:59| 
 |
Rispondi al commento

ladri bastardi,non mi sento di dire altro.Sono quarant'anni e più che ci derubano.Spero che un giorno la gente si renda conto di quello che stanno facendo all'Italia e agli Italiani,e non solo con le autostrade,con le Ferrovie,con il trasporto aereo,con i servizi,non ultimo con l'acqua che diventerà se in mano a questi più cara del petrolio............

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 17.01.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ci fà un ministro di dio ad una inaugurazione autostradale???

11° comandamento paga il prossimo tuo?????

Daniele Diodati 17.01.10 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in Svizzera dove l'autostrada non è gratis, ma si paga una tassa annuale di 30 euro per tutta la rete, poco meno della tratta Milano/Roma(33euro).
Molte strade normali da noi sono distrutte, diamo in gestione anche queste, potrebbero usare quegli enormi profitti che ricavano dalle autostrade per rendere normali tutte le altre strade.

Se pedaggio c'è, significa che ce lo meritiamo e soprattutto(non sembra un problema alla percezione comune), significa anche che ce lo possiamo permettere.

Fabio G. Commentatore certificato 17.01.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Anche in Germania le Autostrade sono gratuite. Sono state a pagamento finche' non sono stati ripagati i costi di costruzione. Ora sono in ottimo stato, capillari e GRATUITE.

Il trasporto merci e' una componente critica della economia in quanto il costo di trasporto impatta il costo delle merci.

Vendere le autostrade e' stato come vendere l'anima al diavolo...anzi le palle....

Antonio Signore 17.01.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

mi piacerebbe che il porporato mi spiegasse la relazione tra la povertà,la solidarietà con i poveri e l'inaugurazione di un casello autostradale.così come nella mia città,Genova,la curia mi dovrebbe spiegare l'appoggio dato alla costruzione della GRONDA,opera devastante e inutile,portatrice di morte a causa dell'amianto contenuto nei monti che si vorrebbero scavare(circa 34 km. di galleria).

bella swan 17.01.10 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tangenziale napoli, con limite ad 80 km/h con tutor (ma se il limite è 80 allora non è un'autostrada!!!).
Aumento da 75 centesimi ad 80 centesimi pari al 15%
... ogni volta che devono fare gli aumenti arrotondano sempre ai 5 centesimi come se le monete da 1 o 2 centesimi non esistessero! Alla faccia dell'onestà e dell'inflazione.

Tadd Euro 17.01.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

In Italia l'unica cosa sicura è che ogni giorno, ogni sacrosanto giorno, il cittadino- suddito italiano subisce una o più prevaricazioni. Se un bravo avvocato chiedesse per noi il danno esistenziale,saremmo in milioni a vincere una causa del genere.Ci stanno lasciando solo il diritto di brontolare, lo " ius murmurandi".

Claudia - Ts 17.01.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

la società autostrade milano-torino dichiara al terzo trimestre 2009 (30-09-09) un margine operativo di 156.121.000 su ricavi pari a 227.031.000, cioè ogni 100 euro di fatturato 68 euro (il 68% ) si traduce in profitto; è mostruosamente alto ( e siamo in piena crisi); chi non vorrebbe avere un business senza concorrenza, con tariffe che aumentano regolarmente, clienti fedeli e tassi di redditività cosi' alti; il nostro stato privatizza le miniere d'oro e socializza le perdite altrui.....

umberto f., portogruaro Commentatore certificato 17.01.10 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Io adesso vivo e lavoro in Inghilterra, mi sono trasferito da poco. E' vero, le autostrade sono gratis qui (non lo sono in Francia per esempio).

Non viaggio spesso in autostrada ma nel 2008 avevo speso 250 euro in pedaggi.

Per la mia Golf pago in Italia 300 euro di bollo, qui sarebbero 125 sterline (ricordo che 125 sterline sono 135 euro più o meno).
Un'assicurazione qui con la KASKO costa 3-400 sterline. Io sono in classe -8 e pago 900 euro con la "minikasko" (quella che rimborsa solo se hai incidenti con altri mezzi) altrimenti per una Kasko sulla mia Golf - la macchina più rubata in Italia - penso che andrei sui 2000 euro ad essere ottimisti.

Il resto del costo della vita qui NON è più alto. E' uguale o a volte leggermente inferiore.

La "leggenda" del costo della vita elevato è riferito a due ovvi motivi
1. Quando la sterline valeva 3500 lire, ovviamente per un Italiano il costo della vita era alto!
2. Se abiti a Londra tutto costa il doppio

La differenza? Qui nessuno si approfitta del sistema. Nonostante gli Inglesi NON siano contenti, generalmente si pagano le tasse, il biglietto del treno e del bus e così via. Questo comporta il poter offrire servizi e garanzie migliori.

Un esempio per tutti: Tutte o quasi tutte le catene di supermercati offrono il "soddisfatti o rimborsati" *REALE* su quasi tutta la loro merce. Se compri una bottiglia di vino puoi riportarla anche VUOTA e riceverai indietro i tuoi SOLDI.

Fallo qui. :(

Ciao
Antonio

antonio marcheselli, Signa (FI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.01.10 02:07| 
 |
Rispondi al commento

in italia l'unica cosa sicura sui dati stati statistici è che sono tutti falsi.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 17.01.10 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la questione autostrade e' molto piu' complessa di quanto la si voglia far credere nel post.
Concordo che le autostrade debbano essere gratuite o a minimo costo indispensabile e che ci guadagnano i soliti furbetti.
D'altra parte anche i casellanti sono una discreta lobby delle autostrade con il loro sindacato che e' strafortissimo.
Anche le miriadi di concessionarie sono praticamente un parcheggio di vari politici trombati come per le societa' miste pubblico-privato.
Comunque e' molto semplice scaricare i problemi sempre nei vertici, loro sono il problema, ma c'e' sempre qualche lecchino che li supporta.
D'altra parte la politica e' lo specchio della societa', e' quello che succede con lo psiconano avviene anche a bassi livelli.

Effebi 17.01.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

BENE,
LA MILANO-TORINO CIRCA 120KM DI AUTOSTRADA COSTANO ORA 9 EURO, TANTINO,
MA E' POSSIBILE KE PERCORRERE TREVISO-PADOVA
35KM SI PAGA CINQUE DICO 5 EURO!!!!???????
X NN PARLARE DELLA TRUFFA TV-SUD-MOGLIANO 6KM 2,30 EUROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!

CAZZO , IL PASSANTE QNT VOLTE LO DOBBIAMO PAGARE??????
DOPO L'ULTIMO AUMENTO HO DECISO DI PERCORRERE UNA STRADA PROVINCIALE, X PRINCIPIO 2,30 EURO X 6KM NN LI' AVRANNO MAI DA ME!!!!!

mauro abiti 16.01.10 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Con il falso intendimento di ripianare il deficit oppure di adeguarsi alle direttive europee,in meno di 20 anni hanno svenduto tutto quello che le tre generazioni precedenti avevano realizzato per dare al Paese un'immagine di progresso e modernità.L'IRI, lo strumento creato da Mussolini,fin dalla data della sua creazione fece fare un balzo in avanti alla Nazione di almeno 300 anni.Questi stronzi,dichiarando al popolo che erano costretti a privatizzare il tutto, hanno svenduto tutto il patrimonio nazionale a prezzi di svendita.Creando i presupposti per loro stessi,che sono diventati azionari degli enti dismessi pagando le quote con i futuri guadagni,ed agli amici degli amici,creando, le cd rendite di posizione dove - tu azionista percepisci i dividendi delle azioni senza far niente,rettificando sempre sempre i contratti in modo più favorevole ai gestori/proprietari del bene in questione.Si arriverà al punto che non essendoci più niente da svendere o da concessionare cominceranno a vendere perfino l'aria che respiriamo:già l'acqua se la sono svenduta,l'unica soluzione possibile è quella o della rivolta sanguinosa popolare oppure l'emigrazione.Poichè tutto quello che questo popolo produrrà sarà oggetto di prelivo coattivo da parte di costoro che per continuare ad arrichhirsi sempre più, ci ridurranno come gli abitanti di Haiti - poveri e pazzi-.

IL SICILIANO 16.01.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Monologo Giobbe Covatta. Tratto da - Muzungu - di Massimo Martelli


http://www.youtube.com/watch?v=P_Tyvi7PDCM&feature=related

Ecco vai ad inagurare i caselli qua.

macome ceprovi (focalizzerei l'attenzione (*)), Roma Commentatore certificato 16.01.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO, ONESTAMENTE, PER I PROSSIMI 20 O PIU' ANNI L'AUTOSTRADA NON LA VOGLIO NEMMENO PAGARE,FACCIAMO COME GLI STATI UNITI NIENTE PEDAGGI E NIENTE LUCRI OLTRE CHE NIENTE PRIVATIZZAZIONI, TROPPI PRIVATI CI HANNO MANGIATO SU',COME BENETTON,PER FARE UN ESEMPIO......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.01.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

l'italia è un paese patetico!con tutti i problemi che ci sono,benedicono un casello autostradale.in più aumento in modo indiscriminato i pedaggi per delle autostrade ampimente ripagate.mentre in altri paesi come inghilterra e germania sono gratuite.........
ps:gli skiantos una volta scrissero:cosa pretendi da un paese che ha la forma di una scarpa.....

devis q. Commentatore certificato 16.01.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

le tante anime della chiesa......

stasera ha incitato i politici ad andare avanti nella costruzione della TAV a scapito dei manifestanti. una benidezione non vuol dire nulla ma una chiara presa di posizione la dice lunga.

chissà se faranno sta stazione attaccata all'abbazia di Novalesa......

la demenzocrazia la potere

massimo pagante Commentatore certificato 16.01.10 20:33| 
 |
Rispondi al commento

OGNI ANNO CHE PASSA AUMENTANO I PEDAGGI,CI SONO CANTIERI E DISAGI A NON FINIRE,GLI AUTOGRILL HANNO PREZZI SCHIFOSAMENTE ALTI E SERVIZI IGIENICI LASCIANO SPESSO A DESIDERARE....E INTANTO LA GENTE PAGA E TACE,SI "IMPECORISCE" IN OGNI SITUAZIONE...
COMINCIASSERO A RETRIBUIRE MAGGIORMENTE GLI ADDETTI ALLE PULIZIE DELLE TOILETTES,CHE FANNO IL COSIDDETTO LAVORO DI M...,E CHE ORMAI SONO SOLO STRANIERI.
IN SVIZZERA AD ESEMPIO SI PAGA UN PEDAGGIO DI 30 EURO CIRCA,CHE VALE 1 ANNO,E SI APPONE UN TALLONCINO SULLA VETTURA CHE RECA LA VALIDITÀ DELL'ANNO IN CORSO;SI POSSONO TROVARE WC PUBBLICI
SUL TRAGITTO NON CUSTODITI,MA IN OTTIME CONDIZIONI IGIENICHE....E CHE CAVOLO!!!!

QUESTA ITALIA MI PESA ASSAI.......

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.10 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Non so gli altri paesi Europei con precisione, Ma in Austria con circa 7,00€ vado in giro in tutte le autostrade per 3 giorni, in Ungheria con circa 4,50€ vado in tutte le Autostrade per 4 giorni, e il tutto senza caselli che sembrano cancelli per le pecore! tutto controllato con sistema elettronico, ma non dovrebbero essere piú in dietro rispetto a noi!!!!?

nieddu mauro 16.01.10 20:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori