Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Patrioti in Val di Susa


Grillo_No_Tav.jpg
Oggi in Val di Susa, al presidio di Susa, ho incontrato persone che non molleranno mai. Dalle facce forti, dai toraci aperti, dagli occhi chiari. I No Tav sono l'avamposto dell'Italia contro la distruzione del territorio e delle risorse economiche. Costa almeno 4 volte il Ponte di Messina, dai 20 ai 30 miliardi, che saranno pagati dalle generazioni future. In Valle ci sono già le ferrovie, c'è già l'autostrada e, da anni, il traffico merci diminuisce. A cosa serve un buco di 40 chilometri nella montagna? I valsusini sono i nuovi patrioti, l'avamposto di una Nuova Italia. Vogliono preservare la loro Valle dalla speculazione, lasciarla intatta per i loro figli. Come dovrebbe fare ogni italiano. Sarà dura!

21 Gen 2010, 23:52 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

LA COMPRO IO LA FIAT A TERMINI IMERESE

Ve lo dico in anteprima.Io ghno-pin-92110 comprero' la fiat a termini. Per questo presentero' un' offerta e un piano industriale, tale per cui la produzione industriale ripartira' su due innovativi progetti differenziati e alternativi.Se volete sapere come, seguite i miei piani economici, di cui troverete ogni giorno esposizione su commenti del blog

maurizio vuturo (ghno-pin-92110), vigevano Commentatore certificato 27.01.10 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Alessandro, i valsusini non vanno lasciati soli. Si organizzino dei presidi dimostrativi anche di non valsusini e magari una bella manifestazione nazionale. Come iniziativa mediatica si potrebbe fare a livello nazionale una raccolta di foto di persone ciascuna davanti alla sua roccia in cui ognuno dice "Anch'io difendo la mia montagna". Perché di questo si tratta: non di una valle, non di una montagna, ma di un intero territorio.

Beppe Mosca 27.01.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Saverio Spelonga: dici di conoscere la Valle di Susa e dici che questa valle ha fortemente voluto l'autostrada????Mi sa che dovresti informarti meglio prima di aprire la bocca per fargli prender aria e nel frattempo offendere che crede fermamente nella battaglia che sta portando avanti da anni e non perchè ha paura di veder rovinato il suo orticello, bensì perchè ama questa valle e la vuole difendere dalla stupidità di uomini che ragionano solo in termini monetari.

silvana g. Commentatore certificato 26.01.10 19:54| 
 |
Rispondi al commento

vado in val di Susa da più di 35 anni,lo scempio non s'ha da fare...Valsusini non calate le braghe!!

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... ma se anche sua eminenza Umberto Bossi dice che la TAV non serve al Piemonte...
Articolo tratto dal "La Stampa" di oggi(http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/121162/):
"A riaccendere lo scontro politico, in serate, sono state invece le parole dette da Bossi a Telepadania. «Non so neppure se il Piemonte ha bisogno della Tav, il Piemonte ha bisogno di restare collegato alla Lombardia, ha bisogno del collegamento con il sistema imprenditoriale lombardo», ha dichiarato il leader del Carroccio, complicando la posizione del centrodestra piemontese che da tempo accusa gli avversari di «ambiguità» rispetto alla volontà di realizzare l’opera. «Le dichiarazioni di Bossi - ha ribattuto Bresso - rendono lampante che sono molti gli esponenti della destra, leghisti in particolare, contrari alla Tav. Bossi vuole il Piemonte colonia della Lombardia. Credo sia evidente - ha aggiunto - che la mancata partecipazione della destra piemontese alla manifestazione Sì-Tav in programma domenica a Torino nasconde il semplice fatto che alla destra la Tav non interessa».
"

Ivan Giuglardi 22.01.10 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una delle battaglie con le quali o si fà la nuova Italia o si torna a morire.
E' una battaglia che interessa tutti gli italiani e perciò dobbiamo combatterla insieme.
Chiedo a Beppe di chiamarci a raccolta, come un esercito determinato a scacciare gli invasori, un certo giorno, a una certa ora, e restarci a turno 24 ore a persona.
Basterà farlo per un mese. Poi ci penseremo a farli fuori per sempre alle prossime elezioni.

alessandro c., lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.10 17:07| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che si parla della linea torino-lione come una linea merci e non trasporto persone,quindi il problema di chi si reca in Francia sussisterebbe comunque,devo ricordare che le nostre montagne sono CARICHE di materiali innocui come AMIANTO ed URANIO,dunque in questo caso il buco per il tav effettivamente comporterebbe non pochi problemi di inquinamento ma soprattutto alla salute.Come già dicevo nel mio commento la nostra valle detiene il primato nazionale per morti di cancro,specialmente mesotelioma(colpevole l'amianto guarda un pò) e vorrei precisare che il numero dei decessi è aumentato spropositatamente proprio da quando hanno iniziato a bucare le montagne! Nessuno lo dice e pochi sanno che negli anni 70 la fiat aveva già commissionato gli scavi sotto l'Ambin,uno dei monti più carichi di uranio per l'appunto,e che tutti TUTTI i giovani entrati in forze là sotto per lavorare sono morti poco dopo in modo doloroso ed inspiegabile...combinazione la fiat ha interrotto i lavori e tutto è stato messo a tacere.Non dimentico di dire che nella nostra valle il vento è sempre presente e che ogni tipo di meteriale estratto è sempre svolazzante,come nel caso dello scavo del frejus che ha portato tante altre morti.
Aggiungo che IN QUESTO PAESE NULLA VIENE FATTO AD OPERA D'ARTE PERCHE' LA MAFIA REGNA SOVRANA,COME NEL CASO DEL DISASTRO TAV NEL MUGELLO O COME IL PROSSIMO DISASTRO TAV SOTTO FIRENZE,QUINDI SFIDO CHIUNQUE A DIRE ED ASSICURARE CHE QUESTO LAVORO DA 40 MILIARDI DI EURO(CHE L'ITALIA OLTRETUTTO NON HA E CHE INVECE HA CONFERMATO DI PAGARE AL 70%)SARà FATTO IN SICUREZZA.
Per favore,non vi obbligo a cambiare idea ma vi chiedo di informarvi bene prima di decidere da che parte stare...e magari non fatelo cercando informazioni sui giornali o sulle tv di chi il tav lo vuole.
www.notav.eu

chiara pavan Commentatore certificato 22.01.10 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,
vorrei distinguere delle questioni, che finora nessuno ha distinto.
Il problema della TAV, va analizzato soto dati certi, derivati dalle analisi, come per sempio lo studio riportato dal ragazzo di Torino qui nei commenti. Ovviamente gli studi non sono univoci, quindi serve una mediazione.
Altro problema, è l'effetiva difficoltà di viaggiare tra Torino e Lione, detto da un ragazzo universitario chhe da un anno fa la spola fra queste due città. E vi dico che per arrivare da Torino a Lione con i mezzi di trasporto (più o meno) pubblici, ci vuole una spesa fra i 33 e i 45 euro (a seconda dell'età) e un tempo di poco meno di 5 ore. Praticamente lo stesso tempo che ci si mette da Roma a Torino, o (ancora meglio) da Lione a Londra(!!!). Quindi, anche se non fosse necessaria e fosse antieconomica la TAV (inquinante non può essere, altriementi aboliamo itreni e andiamo in automobile e poi vediamo), è comunque necessario un collegamento più rapido e meno costoso e inquinante degli autobus, perchè vi garantisco che molta gente (sopratutto fra studenti e ricercatori) sono costretti a fare la spola fra queste due città.

Gabriele Bastianelli 22.01.10 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono valsusina,la cultura ed il buon senso mi acV al 100%.Anzitutto vorrei ringraziare coloro i quali ci sostengono e ci danno coraggio per andare avanti...a volte è dura sentirsi ridicolizzati,offesi o infamati quando si ha ragione,ma noi non molliamo perchè sappiamo di essere nel giusto.E' allucinante che una persona per difendere i propri diritti debbe ricevere botte,insulti e rischiare la galera(perchè qui è così)ma se è l'unico modo per farlo non possiamo tirarci indietro.Sono 20anni che si parla di tav in valsusa e da 20anni diciamo no spiegando i nostri validi motivi a parole,ma nessuno ci ha mai ascoltato.Se oggi siamo ridotti ad imporci fisicamente MA SEMPRE PACIFICAMENTE contro la mafia protav ed i suoi poliziotti che invece seminano sangue con piacere,non è colpa nostra.Lo facciamo per noi e per i nostri figli.A chi dice che è contento di avere inceneritori,nucleare,inquinamento e quant'altro dico MI DISPIACE PER TE POVERETTO e ti invito a visitare la VALLE CHE DETIENE IL PRIMATO NAZIONALE PER MORTI DI CANCRO nonchè il nostro speciale ospedale oncologico che è uno dei più grandi e purtroppo più frequentati.Qui avrai modo di vedere con i tuoi occhi ciò che la tv mafiosa non ti mostra,magari avrai la fortuna di conoscere qualcuno che ti morirà fra le braccia vomitando i propri polmoni come è successo a molti di noi.Non sto a ripetere le motivazioni del nostro no un'altra volta anche perchè sono già presenti nella pagina del blog di ieri...magari leggetele e ragionateci sù prima di parlare a vanvera ed insultare gente onesta che si mette in gioco per cercare di cambiare questo sistema malato ed avvelenato dal denaro,per potersi guardare nello specchio ed essere fiera di sè,non so quanti lo possano fare all'oggi.
SPEGNETE LA TV ED APRITE GLI OCCHI.
Grazie Beppe,dello spazio e del tuo sostegno.

chiara pavan 22.01.10 15:18| 
 |
Rispondi al commento


TAV TAV !

avanti tutta !

come il resto del mondo !

prego i valsusini di non rendersi ridicoli

forza TAV

viva la TAV

Marco Vittone 22.01.10 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luciano Di Biase: Scusa ma io non credo ti sia chiara la ragione completa del perché non si debba bucare quella montagna non è vero? Parli di tecnologie pensando che questo buco sia come far passare il cavo telefonico in montagna(più che rovinare il paesaggio non fa'),poi ci sarà un progresso per le persone e basta abituare la vista....
La suddetta montagna è ricca di amianto studi geologici,e prove a campione ne hanno dimostrata la presenza. la geologia è compresa nello sviluppo delle tecnologie. Trivellando la montagna questo amianto andrò a contaminare le falde acquifere e con le correnti d'aria le particelle microscopiche andranno fino al centro di Torino (quindi una bella area...).
Con la scienza medica abbiamo anche scoperto che l'amianto...si insomma... genera tumori!
Io credo tu sia andato a toccare un tasto piuttosto dolente, non credo tu possa dire di essere stato trattato male... hai iniziato il tuo discorso come se tutti i Val Susini fossero dei coglionazzi e quelli che li supportano dei perfetti imbecilli... le motivazioni economiche sono chiare... è un progetto in perdita... ma prima di tutto si cerca di non far diventare una landa desolata una valle che al momento invece è abitata da persone che si suppone sappiano ragionare e non credo si divertano a stare contro l'esercito per difendere casa propria...

riccardo lo nigro 22.01.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

LADISLAO H DI AVIGLIANA, A PARTE CHE PENSO CHE QUESTO NON SIA IL TUO NOME, PERCHE' AVETE VERGOGNA A METTERCI LA FACCIA, TIRATE LA PIETRA E NASCONDETE LA MANO, E POI QUESTO DIMOSTRA COSA SIETE, INCIVIL E SCOSTUMATI,OLTRE CHE MALEDUCATI, IO NON HO OFFESO NESSUNO SI PUO' DISCUTERE CIVILMENTE, NON E CHE PER FORZA TUTTI LA DEVONO PENSARE COME TE..........

LUCIANO DIBIASE 22.01.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

l commento di costui mi ricorda quello che diceva mio nonno sulle centrali nucleari, sui cambiamenti climatici e sull'inquinamento. Lui, povero nonno preda del mito del progresso pensava che tutto quello che partoriva la scienza fosse buono. Ma sappiamo bene che non è così. Lo sappiamo da 30 anni. ma il signor Dibiase è ancora più roncoglionito di mio nonno in questi 30 anni non ha mai letto un articolo un libro una notizia che non fosse manipolata. poveretto! Anche la bomba atomica è un frutto della tecnologia quindi consiglio allo scrivente cazzate di tenersene una in cantina e di andarsela a baciare tutte le notti così come gli auguro di pagare l'acqua potabile 3 € al litro e di viaggiare su treni ad alta velocità pagando in lingotti d'oro... insomma alla stupidità umana non c'è mai limite Berluscoglione docet

ladislao h., avigliana Commentatore certificato 22.01.10 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi sento di esprimere tutta la mia solidarietà al popolo della val di Susa per la forza ed il coraggio dimostrati in questi anni e li esorto a non stancarsi ed a non cedere mai neanche nelle situazioni più difficili quando cercheranno di prenderli per stanchezza. In questi anni sono sorti molti comitati di cittadini in tutta l'Italia per difendere chi un giardino pubblico dall'ennesima cementificazione, chi un parco cittadino da una inutile e pericolosa antenna per la telefonia mobile, chi contro l'assurdo sperpero di soldi pubblici per un'opera contestatissima come il MOSE a Venezia ecc.,tutte queste persone che purtroppo sono state sopraffatte dal potere del dio denaro guardano ai cittadini della val di Susa con attenzione e con spirito di solidarietà.

laura l. 22.01.10 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno ancora ha dei dubbi, consiglio di leggere questo:

http://www.t5s.org/campagne/notav/

Spiega tutto in maniera comprensibile e documentata. Fatelo girare!

Vittorio Bertola
Torino a 5 Stelle

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 22.01.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ma smettetela di essere ipocriti, fate tante storie per un trenino del cazzo, quando la maggior parte di voi magari prende l'eurostar per muoversi, cosa deve dire quella gente dove passa gia' l'alta velocita'? non mi sembra siano tutti morti , o stiano male, anzi i prezzi delle case sono aumentati proprio grazie al alta velocita' e nessunoo si ... Mostra tuttolamenta, poi vi lamentate perche' lo stato vi lascia indietro, e siete ancora contadini, smettetela su....mica la tav la fanno passare dentro le vostre case, non fate i bambini, siamo circondati al di fuori dei nostri confini, da centrali nucleari, abbiamo inceneritori, che scaricano diossina a tutto andare, abbiamo l'inquinamento sia magnetico che atmosferico, con conseguenze cancerogene, e rompete i coglioni per un cazzo di trenino che deve passare ma su smettela dai.........VA BE' , MA ALLORA SE NESSUNO NELLA SUA TERRA VUOLE NIENTE, ALLORA MUOVIAMOCI CON GLI ELEFANTI, COME FACEVANO NELLE GUERRE PUNICHE, I RIFIUTI LASCIAMOLI UN PO' QUA E UN PO' LA, LA CORRENTE? ACCENDIAMO LE CANDELE!! LA FOGNA ? ASPETTIAMO CHE PASSA L'UOMO CON IL CARRETTO PER SCARICARE I NOSTRI BISOGNI......MANGIARE? COLTIVATE LA TERRA, E CHI NON HA ... Mostra tuttoTERRA DA COLTIVARE VAFFANCULO, RISCALDAMENTO? ACCENDETE IL FUOCO CON LA LEGNA E RISCALDATEVI (DIMENTICAVO, LA LEGNA VE LA DOVETE ANDARE A TAGLIARE NEI BOSCHI), PER COMUNICARE USATE I PICCIONI VIAGGIATORI, OPPURE I SEGNALI DI FUMO, MA DAI MA CHE CAZZO SATE A DI.............PREDICATE BENE E RAZZOLATE MALE, VOGLIO VEDERVI A VIVERE COSI, COME DEI CAVERNICOLI, DIMENTICAVO, STAI MALE? FATTI FARE IL SALASSO............ SMETTIAMOLA DI ESSERE RIDICOLI, TUTTI CI SERVIAMO DELLA CIVILTA' E TECNOLOGIA, ABBANDONIAMO QUESTIE IDEOLOGIE POLITICHE E IPOCRITE BASTA SU........PER QUANTO RIGUARDA L'ACQUA , CERCATE UN FIUME PER LAVARVI O BERE.......

LUCIANO DIBIASE 22.01.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete Grandi in val di Susa! finalmente degli italiani che fanno onore al nostro paese!
Alla prossima manifestazione NO TAV farò tutto il possibile per esserci anch'io!

luigi anghinetti 22.01.10 10:01| 
 |
Rispondi al commento

io per almeno un chilometro li lascerei scavare... poi riempirei lo scavo con politici, palazzinari, mafiosi, banchieri, ciellini e opus dei. Ma forse servirebbe più di un chilometro...

massimo orru (lianu), cagliari Commentatore certificato 22.01.10 09:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Dico SI' a una tratta ferroviaria moderna ed ecosostenibile. Chi vive in loco unisca le forze, il tempo e le conoscenze affinchè si minimizzino gli sprechi, si ammodernino le tratte, si renda adeguato al futuro ciò che è già stato creato in passato! Non si deturpi in maniera non necessaria il patrimonio paesaggistico. La linea, OGGI, non è sfruttata? Si chiuda comunque per 3 anni e si ammoderni velocemente, in un'ottica di sviluppo sostenibile per il futuro, con meno costi per la collettività, con meno utilizzo e spreco di petrolio, con utilizzo di energie alternative pulite per la locomozione. Ovviamente qualche pendolare e qualche industria non potrà sfruttare per quei tre anni l'infrastruttura esistente (ma se non fosse proprio stata fatta, ne avrebbe realmente giovato la Val di Susa?). Dice bene Beppe quando vi considera avamposto per la difesa della propria terra, perchè lo spirito che vi anima è di partecipazione attiva e attenta alla creazione del futuro, nella salvaguardia del patrimonio esistente per la vita delle generazioni future. Ma pensiamo bene a quale futuro ci aspetta, se con o senza rotaie, con o senza gomma, con o senza petrolio... Sono con voi, cum grano salis!

ANDREA B., Ravenna Commentatore certificato 22.01.10 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Resistere resistere resistere

Patrick D. Commentatore certificato 22.01.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, condivido molte battaglie, ma questa della val di susa proprio non la condivido, abito troppo vicino per non sapere e conoscere un po della storia, la val di susa, che ha fortemente voluto l'autostrada che la attraversa, ora si è accorta che quell'autostrada ha portato via dai loro paesi i tanto vituperati mezzi pesanti (20 anni fa i valsusini fecero dei sit-in perchè si limitasse il passaggio dei TIR) ora si sono accorti che se non passano i TIR la loro economia fondata sui Bar, sui motel e sulle metresse non regge, se domani passa la TAV quella valle non riuscirà più a vivere. i 10 anni di lavoro (che oggi in val di susa non c'è) è lavoro duro che verranno a fare gli extracomunitari, ma questi, forse non faranno girare l'economia ... e questo i valsusini lo sanno... SI parla di amianto sulle montagne, allora, dovrebbero chiudere il loro acquedotto appena fatto (inaugurato da meno di un anno) perchè è scavato nell'amianto ...

Saverio Spelonga 22.01.10 08:59| 
 |
Rispondi al commento

il vostro coraggio mi da coraggio.teniamo duro,tutti,non lasciamoli predare il futuro dei nostri figli.vi abbraccio fratelli di TAV.

bella swan 22.01.10 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , è tanto tempo che osservo te, e il movimento, stasera alla trasmissione annozero hai detto una cosa che mi ha fatto scattare la voglia di impegnarmi , l'acqua, la battaglia di vendola, ho aperti gli occhi che da un po tenevo socchiusi, perchè amareggiata. abito in liguria e per la prima volta non andrò a votare , non voglio più I BUrlando. saluti stef

stefania morando 22.01.10 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Cantore 21 gennaio alle ore 18.54


il presidio di Sant'Antonino ha un numero telefonico,
a cui potete mandare messaggi di incoraggiamento, segnalazioni e quant'altro:
366 1071866

Inoltre questa sera ci sarà musica dal vivo!

manuela bellandi Commentatore certificato 22.01.10 01:33| 
 |
Rispondi al commento

un evviva a Ventola che si impegna a mantenere pubblica l'acqua e mai possibile che la gente non si rende conto che presto privatizzeranno anche l'aria?
Sono convinto che non poteva essere diverso con il potere economico al governo.
L'alitalia si privatizza per farire gli amici degli amici ecc ecc.
Lodovico Speranza Roma

lodovico speranza (), roma Commentatore certificato 22.01.10 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi siamo con voi!!! xe anche qualche mulo triestin che vol salvar l'Italia, savé?!

Simone D., Trieste Commentatore certificato 22.01.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono Napoletano;ma da quando mi sto informando sulla TAV,bè sono anche VALSUSINO.

LUIGI(NAPOLI) 22.01.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
FORZA NO TAV VAL DI SUSA,NON ARRENDETEVI MAI,NON ARRENDIAMOCI MAI,PER QUANTO SARA' DURA!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 22.01.10 00:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori