Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Berlusconi a Dusseldorf


Berlusconi_Dusseldorf.jpg
foto da Julienews.it

Berlusconi è sempre più popolare all'estero, è l'unico prodotto italiano che tira!
"CARRO DI CARNEVALE TEDESCO - MADE IN ITALY. MADOOOOOOOOOOO I TEDESCHI."Non sono solo Rio de Janeiro e Viareggio che ospitano sfilate di carri a Carnevale. Ma mentre il sindaco (rigorosamente del Pdl) di Viareggio ha imposto una pesante censura proibendo di fare carri che riguardassero il Presidente del Consiglio, all'estero non si fanno gli stessi problemi. A Dusseldorf, in Germania, hanno fatto il carro allegorico che riguarda Berlusconi. E, come potete vedere dalla foto, è una rappresentazione molto volgare dei rapporti tra la mafia e il nostro Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi"". Marco Folli, Bologna

16 Feb 2010, 19:17 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Mi chiamo Antonio Rispoli e sono l'autore dell'articolo di cui il signor Marco Folli ha INDEBITAMENTE preso un pezzo. Invito a rispettare i diritti di copyright miei e della testata per cui scrivo e a rimettere a posto le cose. L'articolo originale è all'URL

http://www.julienews.it/notizia/dal-mondo/germania-pesante-carro-allegorico-su-berlusconi/41682_dal-mondo_1.html

Antonio Rispoli 18.02.10 20:31| 
 |
Rispondi al commento

I tedeschi ci vedono così?
Fà male....Ma forse non hanno tutti i torti...!
La mafia ha sempre usato il potere per fare gli affari suoi! E questo i tedeschi lo sanno e ci raffigurano come ci vedono....!
La cosa triste è che l'Inchiappettato ride e sembra anche contento,ma gli italiani,che non hanno niente da ridere,quelli non si vedono....!

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 18.02.10 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe direi che tu hai contribuito parecchio a dare un'immagine carnevalesca del nostro paese!

Annunci Case 18.02.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un lavoratore RAI e vorrei invitarti a partecipare, venerdì 19 febbraio a TORINO in via Cernaia 33 dalle ore 12,30 alle ore 13,05 all'evento "digiune..RAI", manifestazione indetta dai lavoratori RAI di TORINO a difesa delle peculiarità e competenze cittadine e contro le ipotesi di esternalizzazione del molto prossimo piano industriale.

Grazie,
Marco

Per ulteriori informazioni puoi contattarmi al 334-6498847

Marco Berti 17.02.10 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO vivo in Germania ha me non da fastidio la rapresentazzione del carro ma per come siamo rapresentati ha distrutto anche l´unica cosa che CI ERA RIMASTA LA MORALE ::: per noi che siamo qui abbiamo dovuto (NON TUTTI) dimostrare veramente che non siamo cosi´voi questo non lo potete neppure imaginare ma una cosa devo molto alla Germania non mi hanno e non ci hanno mai trattatto come vengono trattati gli sranieri da noi QUI LA LEGGE E´UGUALE PER TUTTI E QUANDO DICO TUTTI E´COSI´cosa aspettate per mandarli via? iran ,irak jugoslavia argentina........COSA ?????

Patrizia P., Bonn Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.10 18:53| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno, vorrei segnalarvi una news sconcertante:

http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/02/11/news/videogioco_adulti-2259980/


non voglio pari opportunità.
Non voglio un video sadico con cui fingere di massacrare un figo biondo e con gli occhi azzurri.
Di entrare in casa sua, con le mie amiche, per terrorizzarlo, aggredirlo, pugnalarlo.
Non voglio farci del sesso, e nemmeno non farlo solo perché non mi va, tanto è chiaro che sono io a deciderlo. Non voglio godere del suo sgomento, non voglio provare piacere a rincorrerlo, a rimpicciolirlo, a farlo sentire perduto.
Non voglio nemmeno pensare che uomo possa entrare in un qualsiasi shop, comprare questa cosa strana e indefinibile, non posso pensare alle sue aspettative incaute e inconsapevoli.
Ed è già violenza immaginare la sua possibile-probabile? consapevolezza.
E’ già violenza l’idea di questo esercito di uomini che pensano, progettano, programmano, producono, vendono, rivendono, acquistano e consumano questa cosa chiamandola Gioco.
E’ violenza perché mi ferisce e mi spaventa, perché mi sento risucchiata, inadeguata, inadatta, incompresa. Infilata in una tuta non mia, in un costume di scena che non mi appartiene, che non ha nulla a vedere con il mio corpo, con i mie pensieri. Con il mio respiro.

Cristina Obber

cristina obber, solagna Commentatore certificato 17.02.10 18:30| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da ridere

MARCO SON, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.10 18:08| 
 |
Rispondi al commento


FATTI NUN GIRO E SCOPRI L'ITALIA ALLA DERIVA

MASSIMO CECCUCCI 17.02.10 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Lui, il nano è stato inculato dalla mafia e per ripicca ha inculato noi.
Ma quale italia, ma che patriottismo, queste cose non significano un cazzo.
Io tifo e ammiro solo paesi più o meno onesti e popoli che hanno dignità.
Io ci rido tantissimo e aspetto che tutto precipiti al più presto, tanto noi poveri cristi comunisti, veri comunisti, non abbiamo più niente da perdere.

Nicola Ciavarella 17.02.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento

sinceramente a me non fa ridere.Questa e´l´immagine che hanno di noi all´estero.
L´orgoglio di essere italiano e´finito sotto i tacchi.
Ma comunque W l´Italia. Un giorno o l´altro ci libereremo di questo nano!

simone roncalli 17.02.10 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Comunque a Viareggio c'erano un botto di carri satirici su Psiconano merdoso! Non so questa censura a quanto sia servita!

LETIZIA P., PISA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.10 10:48| 
 |
Rispondi al commento

A me è passata pure la voglia di ridere

Patrick D. Commentatore certificato 17.02.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono Stefano e scrivo da Viareggio solo per precisare che l'unico tentativo di censura da parte della "Fondazione Carnevale" è stato quello rigurdante un carro che prendeva di mira alcuni esponenti della lega; nonostante questo il carro è stato costruito ed ha sfilato nei corsi mascherati (e lo farà anche domenica prossima in occasione del quinto ed ultimo corso) con il titolo di "Padroni a casa nostra"; nessun tentativo di censura (almeno ufficiale) per Berlusconi al quale infatti sono "dedicati" molti carri.
Scrivo tutto questo per precisare e per far riflettere sul fatto che molto probabilmente a causa di questa satira incontrollata, il nostro carnevale ha pochi minuti sui maggiori TG nazionali a differenza di altri carnevali più o meno sconosciuti.
Grazie

stefano valdettaro 17.02.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Comunque qua si vede meglio
http://tg24.sky.it/tg24/mondo/photogallery/2010/02/15/carnevale_mondo_popup.html?p=1

Jean-Marie Le Ray 17.02.10 01:16| 
 |
Rispondi al commento

è bellissimo il carro che descrive la realtà italiana,se fosse stato fatto da noi sarebbe già sparito in un un secondo.............

devis q. Commentatore certificato 17.02.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

"Homo-Ehe
Italienisch"

Traduzione: "matrimonio gay all'italiana"

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 16.02.10 22:29| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
DA NOI C'E' LA CENSURA DEI ACRRI MASCHERATI, RIGUARDANTI LO PSICONANO IN GERMANIA DOVE LA CENSURA NON C'E' E C'E' LA VERA LIBERTA'.
ANDATE AVANTI COSI' TEDESCHI SUONATEGLIELE AI NOSTRI POLITICI CHE PRESTO CI UNIREMO ANCHE NOI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.02.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Non mi risulta davvero che il sindaco Lunardini di Viareggio abbia mai imposto nulla in tal senso,per non contare che ci sono dei carri satirici che parlano di Berlusconi....
Comunque il sindaco non ha controllo diretto sul carnevale ma al limite lo ha la fondazione carnevale (ma non mi risulta comunque abbia mai fatto niente in tal senso...).
E' vero cio' che dici o è solo una frase tirata li?Mi interesserebbe veramente approfondire la questione...

Ale stg 16.02.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Regionali, il premier presenta il poker rosa del Pdl: «Scegliere tra la politica del fare e quella delle parole

E NEL PRESENTARLE HA AGGIUNTO CHE SONO A DISPOSIZIONE DI CHIUNQUE ABBIA DOMANDE DA PORCI!!!


;-|D)

Uno dei tanti 16.02.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me non risulta abbiano proibito i carri raffiguranti Berlusconi. Mi pare un po' tirata lì come affermazione... Qualcuno conferma?

Joe Giola 16.02.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rappresentazione mi sembra sbagliata ...al posto del cartello "Mafia" avrei messo "Berlusconi" e al posto di "Berlusconi" il popolo italiano.


che bel carro! :-)

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.02.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Carnevale di Viareggio: Berlusconi giù dai carri

Il carnevale è sempre stata la festa dell’irriverenza durante la quale personaggi del potere, messi sullo stesso piano del popolo, venivano scherniti come qualunque altra persona. Solo durante il fascismo questa innocente pratica venne, per ovvi motivi, sospesa. Ora, non voglio accodarmi a quanti temono in Italia "il pericolo dittatura" ma vien da sé che se, oltre a Santoro e compagni, vengono messi in discussione anche i carri allegorici di Viareggio, una riflessione la devo fare. E’ di pochi giorni fa la notizia, ripresa da un quotidiano, che non solo i carri rappresentanti il premier e le veline sono stati bocciati, ma anche quelli che rappresentavano Maroni e la sua politica sull’immigrazione. Ora, se gridare alla dittatura può sembrare eccessivo, forse perché non ci sono ancora in giro i manganelli, come si può definire il tentativo del centro destra di unificare il pensiero sulla sua politica, escludendo qualsiasi forma di dissenso, tacciando di antitalianità chi osa avere una visione diversa sulla crisi, sull’etica o sulla partecipazione dei nostri militari in missioni all’estero. Ma il dissenso e la possibilità di esprimerlo non sono forse un fondamento portante di una democrazia? Perchè gridare contro la Rai e le sue cosiddette “trasmissioni di parte”? In fin dei conti, se si calcola che gli abbonati Rai sono 15 milioni, non ci vedo nulla di scandaloso se i dubbi di una parte di essi vengono espressi in una trasmissione televisiva. Considerando che il canone è lo stesso, sia per gli elettori di centro destra che per quelli di centro sinistra, lo scandalo sarebbe privare oltre un terzo degli abbonati di un loro punto di riferimento catodico. L’intervista alla D’Addario è stata uno scandalo? Ma scandaloso è semmai che nessuno lo avesse già fatto!

continua...

http://valentinastrada.blogspot.com/2009/10/al-carnevale-di-viareggio-giu-la-satira.html




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori