Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Riforma della corruzione


Montezemolo_Luiss.jpg
L'Italia è un Paese corrotto. La Corte dei Conti: "La corruzione dilaga, aumento del 223% nel 2009". Quali sono le cause? La risposta agli esperti. Montezemolo: "La lotta alla corruzione è un'impresa titanica... La politica ha la precisa responsabilità di non avere introdotto riforme adeguate per far funzionare bene la macchina dello Stato". Marcegaglia: "Le forze politiche si mettano insieme per fare le grandi riforme". Brunetta: "La riforma della pubblica amministrazione è già stata fatta". Morfeo Napolitano (spettacolare sugli appalti alla Maddalena): "Chiedete ad altri". La situazione è tutt'altro che chiara, ma da queste dichiarazioni emergono alcune verità. Primo: le alte cariche dello Stato non sono informate. Secondo: la corruzione è colpa delle mancate riforme. Con le "grandi riforme" i corrotti e i corruttori dovrebbero scomparire dalla circolazione. La colpa è quindi di chi si oppone alla riforma della Giustizia. L'indiziato non può che essere Marco Travaglio.

23 Feb 2010, 22:16 | Scrivi | Commenti (61) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Da noi deve partire l'esempio di attaccamento
agli istituti democratici e soprattutto l'esempio di
onestà e di rettitudine.
Perché il popolo italiano ha sete di onestà.
Su questo punto dobbiamo essere intransigenti
prima verso noi stessi, se vogliamo poi esserlo
verso gli altri. Non dimentichiamo, onorevoli
colleghi, che la corruzione è nemica della libertà.
Sandro Pertini

umberto siano 05.12.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno. A mio modestissimo parere: Il movimento 5 stelle ed i suoi iscritti, devono avere spirito critico (non devono essere pecore, anche se chi esprime pareri è il leader Maximo, cioè Grillo) ed i suoi leader, cioè CHI SI CANDIDA, occorre siano immacolati, come i fiocchi di neve prima di toccare il suolo. Anche i partiti dovrebbero farlo, non per attrarre il consenso, ma perchè è giusto così, il consenso sarà una naturale conseguenza. Capisco la rabbia crescente dei cittadini, ma, sia quelli del movimento che gli altri, se vogliono realmente migliorare la situazione, ripeto, a mio modestissimo parere, non devono usare violenza psicologica o fare continuamente attacchi frontali, a meno che non vengano stuzzicati personalmente. Comprendo la rabbia di vedere ed aver visto, dalla nascita, la maggioranza dei mezzzi d'informazione contro, ma la rabbia può esserer cattiva consigliera ed i cittadini dovrebbero avere in primis "senso civico". Devono altresì contribuire "alla rivoluzione civile non violenta, che traghetti il Bel Paese verso la Democrazia 2.0". Noi italiani abbiamo inventato il Diritto, ai tempi dei Romani. Ora dobbiamo essere i Pionieri della Democrazia 2.0, dobbiamo accompagnare l'Occidente, tenendolo per mano, attraverso la forza delle idee, che sono "eterne", in maniera che cambino e si semplifichino le regole del gioco in tutti i campi, uno per volta (non troppa carne al fuoco, anche se siamo smaniosi). Le regole del gioco devono avere come pre-rogativa la "Trasparenza" e la "Partecipazione popolare".
Non mi intendo di storia, non sono stato un ottimo studente, ma a quanto pare, ciò che ha fermato e fatto crollare l'impero romano, non sono stati i Barbari, ma la corruzione interna che lo ha indebolito ed ha creato le condizioni per una colonizzazione. Vi sono corsi e ri-corsi storici. Oggi siamo in un periodo di declino, dobbiamo ri-alzarci con la forza delle Idee.
Buon lavoro Cittadini, siete Grandi.

Marcello Mariano 09.11.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento

La corruzione non può essere inseguita, deve invece essere evitata. Una buona riforma della Pubblica Amministrazione può far cambiare le cose. Serve una responsabilizzazione di ordine politico.

STEFANO C., Terni Commentatore certificato 01.11.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Il DDL sulla corruzione proprio non riesco a farmelo piacere. Da studioso del diritto penale non riesco a comprendere le sanzioni penali troppo blande per il reato di concussione per induzione: un peggioramento rispetto alla precedente normativa. Non mi piace affatto neanche il nuovo sistema sanzionatorio per la corruzione. Ma l'effetto, a ben vedere, è ancor più pericoloso e devastante. Il testo sarà presto definitivamente votato dalla Camera. Pertanto, mi sembra opportuno porre in evidenza il grave rischio di avviare riforme di diritto penale sostanziale, inserite nell'attuale metodo di calcolo della prescrizione dei reati, che possono far lavorare inutilmente il sistema giudiziario. Il sistema della prescrizione e delle pene accessorie andava affrontato con maggiore ponderatezza ed efficacia. Chiunque abbia un minimo di cultura giuridica sa che i termini della prescrizione sono stati sostanzialmente dimezzati dalle precedenti riforme in materia (cfr. legge Cirielli), rendendo i processi per corruzione una corsa contro il tempo. Le pene accessorie, invece, pur se già esistenti andavano applicate in maniera più efficace e più celere. Non si affronta, inoltre, il falso in bilancio, che è notoriamente il più efficace strumento attraverso cui si esplica la corruzione, le tangenti e le infiltrazioni illecite. Lacune sono individuabili in tema di autoriciclaggio, turbativa d’asta e soprattutto su una riforma del processo penale per garantirne la sua celerità (penso a particolari riti speciali). Importantissimo risulterebbe anche rendere penalmente rilevante il voto di scambio, ampliando le condotte criminose e prevedendo che il prezzo pattuito comprenda anche le utilità e non soltanto il denaro. Pur evidenziando, infine, che è meglio poco che nulla, ritengo giusto manifestare le criticità che rendono l’intervento per quanto accettabile non pienamente soddisfacente e condivisibile. Si poteva e si può fare molto molto di più. (Vincenzo Musacchio)

Prof. Vincenzo Musacchio 19.10.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giulio Vetrone non c'é mai stato un tormentone sulla corruzione in Italia, ma anzi c'é sempre stato un trasversale silenzio sulla c orruzione!Quando un paese non parla onestamente del proprio tumore, vuol dire che non gli uomini ma gli eventi gestiranno la crisi. La corruzione ha determinato il nostro costante impoverimento. E se non si lotta contro di essa come si sta facendo (con terrificanti quanto inutili spot) contro l' evasione, saremo costretti, purtroppo, a considerare le manovre finanziarie come sostenitrici e mantenitrici di questo decadimento, quindi sacrifici e sofferenze buttati per favorire i fruitori della corruzione. In Francia ci sono 20 aziende e quindi 20 consigli di amministrazione che gestiscono il trasporto pubblico nazionale. In Italia 1200 con 1200 consigli di amministrazione pieni di "trombati politici" che intervengono solo quando si fanno acquisti importanti. poco tempo fa si è costruita una pista ciclabile nella riviera di ponente, con caretteristiche uguali si era costruita anche sulla costa azzurra. La nostra è costata 10 volte di più. L' alta velocità è costata 3,5 volte il costo medio degli altri paesi europei. Se non si prende in considerazione queste anomalie ho paura che non ne usciamo. Bisogna ricordare che tutti gli altri paesi europei hanno la legge contro la corruzione che noi sono più di 10 anni che ci ingegniamo a ignorarla. Ma se facciamo manovre lagrime e sangue, senza mai prendere in considerazione questo nostro tumore, come si fa a non essere socialmente depressi.

marco grasso 30.12.11 00:48| 
 |
Rispondi al commento

LA RONDA CHE SFONDA:
ANDREA BRONDA SI CANDIDA IN LIGURIA

... mi permetta di citare le parole espulse dallo stomaco del Segretario Provinciale della Lega Nord, Andrea Bronda: «Le dissi che me ne sarei occupato, ma che non avrei promesso niente. Come presumevo, Lei ha dato fastidio a qualcuno e Le hanno segato le gambe. Tutti i documenti che mi ha fatto pervenire tramite il Consigliere comunale Mattea li ho inviati al nostro Ministro (presumo Roberto Maroni), ma non ci si può far niente. Qui si parla di Mafia. La Lega ed il Governo non possono farci niente. Non è di nostra competenza. Anche i nostri parlamentari (presumo Franco Orsi, Guido Bonino e forse Roberto Cota) non vogliono saperne di scontrarsi con altri Stati e con la narcomafia internazionale. Glielo avevo detto che la situazione in cui si è messo...».
«Sto solo chiedendo di risolvere le conseguenze che subisco a causa di errori commessi dal Governo italiano, punto. Proprio Lei, dopo le politiche del 2008, mi disse che “essendo ora la Lega al Governo, ho il dovere di tutelare gli interessi dei cittadini della mia Circoscrizione”, si ricorda?».
Dirigente leghista: «Certo che mi ricordo, però Lei deve anche capire che noi...noi facciamo politica(!), non possiamo mica occuparci dei suoi problemi!».
RicordandoLe la “ROMA LADRONA!”, nella quale ora anche la Lega di Umberto Bossi, dopo anni di battaglie arraffa-poltrone, si lecca le dita e bivacca come una zecca sulla coda di uno sciacallo...

http://ALMINISTROALFANO.splinder.com/

Yves Toniout Commentatore certificato 26.02.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Serve una grande mobilitazione mediatica contro il nostro dipendente GIOVANARDI. Dire che anno zero ha fatto propaganda in favore della droga e che sembrava una fumeria d'oppio, è il massimo della faziosità e dell'ignoranza. Non credo che abbia visto la trasmissione, in caso contrario è un personaggio che non merita di stare in parlamento per la sua stupida faziosità. Pensare che c'è gente che vota questa specie di energumeni mi viene da vomitare. Odio la droga e fatico, forse per mia ignoranza, a capire chi la usa ma strumentalizzare tutto ribaltando la realtà , per una manciata di voti in più, è da vermi. Anno zero è stata una trasmissione di grande equilibrio.Buttiamo addosso a Giovanardi tutta la merda che merita.

OSSO DURO, REGGIO E. Commentatore certificato 26.02.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Si inizia con l'organizzazione della corruzione e termina con l'organizzazione del terrore.(citazione di Jan Theuninck)
Non possiamo rimanere ciechi agli sviluppi contemporanei nel cuore delle
nostre "democrazie"....

Gray Moon Gallery 25.02.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

ITALY: COUNTRY OF CORRUPTION,MAFIA AND BIGOTS
http://alministroalfano.splinder.com

Yves Toniout Commentatore certificato 25.02.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare un discorso generale.

Con la classe dei politici che si ritrova l'Italia, combattere la corruzione non è un'impresa Titanica...ma impossibile.Mi sembra ovvio che l'integrità morale etica e l'onestà devono essere caratteristiche necessarie ai legislatori che vogliono combattere la corruzione. Quindi a mio modesto avviso, di semplice uomo della strada, quello che si deve fare è:
1- Ripulire il parlamento, mandando a casa tutti i politici pregiudicati.
2- Varare delle leggi che vietino ai pregiudicati di presentarsi alle elezioni.
3- Varare delle leggi che ritengano la menzogna detta da un politico un reato contro lo stato.Infatti il politico mentendo diffonde notizie false danneggiando l'informazione che è necessaria al popolo per valutare l'operato dei governanti.
4-Varare delle leggi per proteggere l'informazione ed impedire il monopolio da parte di un qualsiasi soggetto o individuo
4-Prevedere un meccanismo di revoca del mandato elettorale in caso di gravi reati o per manifesta insanità mentale di una qualsiasi delle cariche dello stato, o in qualunque caso si ravvisi l'impossibilità di continuare il mandato; un meccanismo tipo impeachment.
5-Per le generazioni future: Corsi di etica e morale e deontologia professionale in tutti i cicli di studio. Obbligo di studio della Costituzione italiana.
6-Inasprire le pene per i reati di corruzione.


Scuste se cambio argomento per un attimo: ho appena sentito al tg di stato che è stata condannata Google per l'immissone di un certo filmato su You Tube: ma se non si decide nessuno a regolamentare correttamente l'informazione chi ci deve pensare? Berlusca con le sue reti e quelle nazionali che gli sono asservite? Qui la Cina si avvicina, si sta tentando di imbrigliare la rete spacciandola per difesa della libertà

Alessandro Serafini 24.02.10 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Già, se la bonino voleva le firme necessario per candidare i radicali alle regionali, si creava un movimento in rete e vedeva subito chi sarebbe stato disposto a farlo, e soprattutto avrebbe capito subito quanti credono i quegli ideali..
Non capisco sinceramente perchè non l'abbia fatto.
Sta di fatto che ora e tardi, si accontenterà di quel poco che è riuscita a trovare.
Troppo facile chiedere l'intervento del governo per questa cosa, poi come si fa ad andare a chiedere aiuto a berlusconi per queste cose quando sappiamo bene tutti che berlusconi stesso fa di tutto per eliminarli a piccoli partito..Lo ha già fatto. Cosa fa pensare alla bonino che berlusconi la voglia aiutare..Questi sono per il bipolarismo, che è una grande presa per il culo.
Poggino un pò gli spinelli sul posacenere e si mettano a fare politica anche loro, invece di lamentarsi che non li caga nessuno, creino un movimento e si diano da fare invece di fare scioperi della fame e della sete per cercare di far pena a qualcuno, che quella la fanno già tanto..:)..
Questo paese cambierà...me lo sento, e ne sono convinto..possiamo farcela..Vinceremooo...

Giulio Monni, Cagliari Commentatore certificato 24.02.10 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Che solenne presa in giro per i cittadini che si abbeverano solo alle notizie dei ttgg.Dicono,senza provarlo, che la privatizzazione dei beni dello stato era una misura imposta dall UE,per cui tutte le imprese IRI occorreva privatizarle ed ecco che Telecon (ex gloriosa Sip)viene prima smembrata e poi svenduta per due lire ai privati,poichè non può essere la sola sul mercato sorgono compagnie telefoniche private per esserci concorrenza.Mentre prima la Sip essendo pubblica era sottoposta a controllo pubblico dei conti,ora che è privata il controllo è a posteriori della Magistratura.Essendo privata si pongono in essere provvedimenti sempre sul filo del rasoio,quanto a legalità,puntualmente le gestioni di tali nuovi enti rasenta l'illecito penale continuato ed aggravato.I responsabili,una volta scoperti,imprecano contro la Magistratura politicizzata ecc. ecc.col risultato che queste aziende regalate per due soldi ai nuovi proprietari, non solo non hanno portato nuove entrate allo stato ma con l'evasione contribuitiva e fiscale hanno recato un danno ulteriore all'Erario (cioè a noi tutti).Di fatto i comportamenti illeciti si sono moltiplicati altro che mani pulite:sono più sozze di prima,l'unica cosa che i responsabili blaterano è:Non facciamo processi sommari,basta col giustizialismo,come se per averlo detto pubblicamente Di Pietro abbia fatto cessare i furti continuati ed aggravati sui beni pubblici.Risultato il dilagare imperante del malcostume di stampo mafioso banditesco è una costante nella vita pubblica,le leggi che potrebbero contenerlo,se fossero applicate,vengono cambiate in corso d'opera,col risultato che RUBARE IN TUTTE LE SUE FORME E' DIVENTATO COMPORTAMENTO VIRTUOSO.Insomma, si è stravolta la morale e come unico rimedio si invocano ancora riforme.Ritengo che sia il massimo della faccia di bronzo.Povera Italia,poveri noi e poveri i nostri figli senza avvenire e senza più valori in cui credere e se è il caso anche morire per essi.W LA RESISTENZA.

IL SICILIANO 24.02.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma le aziende della marcegaglia non hanno preso un'appalto alla Maddalena ? Certo, perche' sono bravi !!!

Marco Giaveri 24.02.10 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Forza, il sistema politico si sta sgretolando sempre di più, stanno iniziando a parlare di non candidare più i politici condannati: un'altra vittoria,Beppe!

Alberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ansa: -- Cronaca --

L'ex numero uno di Fastweb: "sono tranquillo. "
Certo, la Giustizia viaggia a 56K, lui ha la fibra ottica.

Zio Ale Commentatore certificato 24.02.10 18:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a tutti questi ominicchi e quaquaraqquà che vivono nella corruzione e nell'illegalità, senza scrupoli con il solo scopo dell'arricchimento personale a discapito della comunità.
Sicuramente non sono mai stati al sacrario di Redipuglia.
Dovrebbero inginocchiarsi davanti a tutta quella gioventù che ha combattutto ed è morta per la nostra libertà. Se avessero saputo nel momento della loro morte come sarebbe andata a finire!
Ragazzi di 20 anni mandati al massacro.
Ci sono tutti i cognomi d'Italia su quelle lapidi di ragazzi che non hanno potuto vivere la loro vita, qualunque essa fosse stata, per noi.
Gli ominicchi dovrebbero provare vergogna solamente ad uscire di casa e la mattina davanti allo specchio dovrebbero sputarsi in faccia, ma non hanno nemmeno il coraggio di affrontare la loro immagine.
Per tutte le persone normali che non avessero visitato Redipuglia vi invito a farlo. Si rifanno tante considerazioni, soprattutto in merito alle cose importanti della vita. Io ci sono capitato per caso e sono rimasto veramente colpito perchè ti rendi conto di quanti ragazzi si sono fatti ammazzare per noi.
Forse ogni 50 anni ci vorrebbe una guerra per far riemergere i veri valori dell'esistenza, la solidarietà, la fratellanza ed il rispetto fra tutti.
In merito ai quaquaraqquà posso aggiungere solamente che non sono neanche in grado di partecipare a gare di appalti pubblici in concorrenza con le altre imprese. Perchè gente così non ha le capacità per organizzare la propria impresa per essere concorrenziale e potenzialmente dinamica sul mercato.
Incapaci.
Forse dovrebbero indire degli appalti differenziati per questi soggetti.
Si perchè un altro motivo per cui potrebbero corrompere, se non ci avete pensato, è proprio la consapevolezza della loro incapacità nel dover mettersi in gioco.
Non abbiamo bisogno di queste persone e dei loro protettori per il nostro futuro e ci auguriamo muoiano immediatamente le loro persone più care.

Marco S. 24.02.10 17:33| 
 |
Rispondi al commento

La colpa è degli ITALIANI
ognuno ha ciò' che si merita .

.... auguri nano scommetto che non riesci ad scappare come il tuo socio w tangentopoli bis....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Nell'ottica di sensibilizzare il senso civico della gente, mi permetto di segnalarvi che oggi, dalle 17.30 alle 20.00 si terrà a Milano, in via Manzoni angolo Montenapoleone, la commemorazione della morte di Sandro Pertini. L'appuntamento è organizzato da Piero Ricca (Qui Milano Libera) nell'ambito del progetto Agorà.
Credo che qualsiasi progetto apolitico tendente a fare informazione libera in rispetto della memoria storica, debba esser appoggiato da tutti i blogger, e loro frequentatori, che si ispirano a tali idee.
Spero di incontrarvi

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho visto Ballaro e quello che mi ha colpito e' che a nessuno e' venuto in mente di contrasta il berlusconiano Bocchino quando diceva che prima di tutto avevano pensato di costruire le case per i terremotati e ora con calma penseranno alla ricostruzione dell?aquila. Ma non si potevano fare ambedue le cose allo stesso tempo? Credo che i soldi se spesi bene non mancassero e anche la manod 'opera visto la crisi che c'e non sarebbe stata diffile trovarla. E allora il problema dov'e'?

anna t., javea Commentatore certificato 24.02.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Account Facebook Bloccato per eccesso di comunicazione???

Da poco ho realizzato un post su Facebook su Politica e Mafia.

Ebbene da quel giorno fino a qualche minuto fà tutto sembrava apparentemente normale, fino a quando mi sono ritrovato il mio account bloccato e cancellato.

I motivi non sono ancora chiari, ma da quello che ho capito a qualcuno non è andato a genio quello di cui parlavo, e come ne parlavo, chiaramente attenendomi all'etica dei blog, senza parolacce, senza offendere nessuno in particolare anzi, mi sono espresso in maniera molto chiara, forse troppo.
Caro Beppe questa è l'altra faccia dell'Italia, quella dei Facebook e dei mille blog, a quanto pare a differenza di quello che dici, i politici e non solo, visto l'accordo di oggi con Google da parte del Ministero della pubblica amministrazione, entrano sempre di più nei meandri della rete, provando a monopolizzarla.

Io vivo in Svizzera da tantissimi anni, e da 21 sono nell'informatica, e quando dico che l'Italia stà diventando peggio della Cina, e dopo quello che mi è successo, non posso che convincermi di avere ragione.

Con Facebook siamo in lotta da oltre un'anno, da quando ho scoperto diverse falle nei suoi server e nelle pagine internet, tanto da riuscire a penetrare nella rete senza problemi avendo accesso alla root, cosa molto grave per chi conosce il settore, oggi sentivo che qualcosa sarebbe cambiato o successo e così è stato, intanto non posso che prendermi una piccola rivincita personale, quella di aprire 3 account al minuto fittizi ed in automatico, dandogli qualche giorno di lavoro in più, i dipendenti me ne saranno grati per questo, più problemi, più lavoro, l'Italia va avanti così da una vita, perchè non farlo con FB?

Continuate tutti così, siete grandi.

Luigi Iannantuoni


Ladrooni vaffanculoooo!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 24.02.10 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa più bella è che la corruzione la creano loro con il loro giochi di potere, con il loro nepotismo, con la presa dei posti vitali di commando che garantiscono l'equità in uno stato e poi fanno le riunioni per combattere il fenomeno... cioè se stessi?? una cosa più assurda non esiste... ma la cosa ancora più fuori dal mondo è che queste stesse persone poi vanno ad educare moralmente e scolasticamente la futura classe dirigente che si forma in facoltà come giurisprudenza, economia e altre dello stesso rango ( per intenderci quelle note come "dei baroni".... insomma se il presente è triste il futuro andrà decifrato... la corruzione aumenta... l'egoismo e l'arrivismo ad ogni costo dei giovani di alta e bassa estrazione pure... finiremo come il sudamerica o peggio?? se sarà così speriamo nel 2012!!! chi vincerà... la corruzione economica e morale di tutte le generazioni o la fine del mondo?? si accettano scommesse

michele carta 24.02.10 13:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Elezioni, Berlusconi lancia "i paladini della libertà"
"La sinistra vuole l'invasione degli stranieri"

BELLA MOSSA, DISTOGLIERE L'ATTENZIONE DA UNA DESTRA MARCIA E CORROTTA E NUCLEARISTA PER CONVENIENZA, INCREMENTANDO LA PAURA DELL'IMMIGRAZIONE!!!

Uno dei tanti 24.02.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' di una semplicità disarmante bastavano poche benedette "riforme" per mandare la Magistratura in pensione. Travaglio e Gomez si sarebbero occupati di cronaca nera e Santoro avrebbe fatto le sue trasmissioni su Sanremo e altre idiozie del genere (alla Vespa per intenderci). Strano che il Teleputtaniere e la sua miriade di servi non abbia pensato a queste semplici "riforme". ^_^
Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Dichiarazione di Montezemolo: «Combattere corruzione? E' un'impresa titanica: servono riforme»
Che impresa TITANICA è fare una legge che impedisca ai corrotti di poter essere eletti e/o mantenere un posto di lavoro nella pubblica amministrazione!!!!!!!!!!!
Se i politici si sentono "deboli" che chiedano aiuto ai cittadini dato che questi sono disposti a scrivere immediatamente una legge per tale scopo e senza farsi pagare!!!

Renato Mazzoli 24.02.10 12:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

montezemolo, ma certo la colpa non è tua!!!
******* CORPORAZIONI MAFIOSE **********
è facile prevedere le prossime riforme contro la corruzione: qualche corruttore idiota in galera (qualcuno lo trovano), magari qualche altra inchiesta giudiziaria devastante (ma solo in primo grado!!) e poi pian piano tornerà tutto come oggi!!!
se vogliamo davvero riformare l'italia, allora dobbiamo abolire le
***** CORPORAZIONI MAFIOSE *****
come partiti, sindacati, patronati, ordini professionali, associazioni, fondazioni. fateci caso come singoli liberi cittadini non contiamo un cazzo. perchè? perchè ci incastrano sempre in una
****** CORPORAZIONE MAFIOSA *****
dove c'è un capobastone che guida il gregge. siamo in una oligarchia corporativa (in una parola fascismo): con mussolini la dichiararono apertamente (e lui alla fine se ne voleva anche lavare le mani, ma adolfo lo incastrò nella RSI).
la p2 non vuole fare altro che farci ritornare tutti alle
***** CORPORAZIONI MAFIOSE *****
liberiamoci da questo vizio prima che il modello venga esportato all'estero (è già successo con il fascismo che prese piede in germania e spagna).
tutti liberi dai capibastone!!

gaab rius 24.02.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

" Un appello per un maggiore impegno personale e per ''scendere tutti in campo'' con una proposta e cioe' quella di creare ''un esercito del bene contro il male'' "

Chi lo ha detto? :
1- George W Bush nel discorso alla Casa bianca dopo l'attentato alle twins towers
2- Flash Gordon prima di lanciarsi con gli gli uomini alati di Volcano contro l'impero di Ming
3- Goldrake a Venusia
4- Uno dei bambini nella "guerra dei bottoni"
4- Silvio Berlusconi al congresso del PDL

Risposta:

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Un appello per un maggiore impegno personale e per ''scendere tutti in campo'' non solo attraverso l'iscrizione al Pdl ma facendo di piu' con una proposta e cioe'
quella di creare ''un esercito del bene contro il male''. E' questo il messaggio lanciato dal premier Silvio Berlusconi contenuto il un video destinato ai sostenitori del Popolo della liberta'. (SEGUE).



-0- Feb/24/2010 10:33 GMT

francesco c., emigrato all'estero Commentatore certificato 24.02.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Nel mercato privato esiste la contrattazione che determina l'inesistenza della corruzione, chi è piu' bravo e ha i migliori prodotti o servizi vende e cresce. Nel pubblico, a tutti i livelli dal vigile urbano al Governatore delle Regioni esiste la spinta a farsi corrompere e l'interesse dell'imprenditore a corrompere, c'è chi supera le barriere dettate dalla propria coscienza e corrompe o tenta di corrompere e chi indebolito dall'avidità o anche da piccoli problemi economici si fa corrompere. Detto ciò si capisce che il problema è etico e non pratico, non si combatte con una Legge, quest renderebbe piu' difficile la pratica ma non la estirperebbe, pertanto credo che l'azione vada fatta sul rapporto tra dipendente pubblico e cittadino, tutto deve essere reso trasparente e pubblicato. Dalla multa per divieto di sosta alla gara più importante, nessuno deve avere più accesso al pubblico ove è prevista una transazione, una autorizzazione una gara o un pagamento se tutta la procedura non è pubblicata e resa trasparente, il dipendente corrotto o l'imprenditore che cerca scorciatoie deve essere degradato e messo in condizione di non avere piu' accesso alle transazioni. Le procedure devono essere rese il più anonime possibili, ad esempio creare un migliaio di commissioni alle quali vengono affidate le valutazioni di gare o procedure di regioni o di comuni diversi e lontani, le sanzionimulte vanno pagate esclusivamente tramite conto nazionale e ripartito, le pratiche che determinano aumento di valore di un bene ad esempio concessioni edilizie ecc devono essere giudicate da commissioni diverse anonime e lontane geograficamente, ogni commissione per ogni procedura valutata deve essere retribuita bene in modo da non chiedere soldi o favori ecc. La criminalità deve essere messa in condizione di non avvicinarsi a nessun settore economicamente rilevante con tutti i mezzi. Interdizione fino a 3 generazioni da pubblici appalti per 25 anni. Non abbiamo più molte opportunità. By Beppe

Maurizio Frosi 24.02.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Madonna, come girano le pale degli elicotteri!!!!

Alberto M., Sanlucar de Barrameda Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento

lotta alla corruzione ! Una volta c'era anche Di Pietro , poi l'ho visto sorridente accarezzare Bertoladro a Ballarò e mi sono ricordato invece l'intervento di Grillo alla commissione del Senato .... che differenza ! Conclusione ? Le riforme vere le può fare solo il Movimento 5 stelle

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 11:09| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E se la I° grande riforma fosse quella di vietare
la Cig ????????
Chiedere ai politici di fare le riforme per
impedirgli di rubare è come chiedere al ladro di
andare a lavorare !!!!!!!!!!
Fumo negli ochhi !!!!!!!

basilio grabotti 24.02.10 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER BEPPE E MARCO TRAVAGLIO

perchè non fare sul BLOG UNA PAGINA DELLE NEWS
TUTTI I GIORNI?

che ne pensate?
ciao

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 24.02.10 10:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire!!...
Chi meglio di questo governo è competente a fare le riforme, ci vogliono professionisti del settore ! ma ragioniamo e facciamo un esempio; i magistrati applicano le leggi ma chi meglio di Ghedini & C conosce gli espedienti per eluderle? La riforma della corruzione poi di esperti in questo settore ne troviamo in abbondanza nel PDL e sono tanti come i grandi evasori, sono persone esperte e qualificate e Berlusconi le sceglie una ad una! infatti rovista immancabilmente tra i BIRBANTELLI – quelli che non si fanno beccare!, Non è questo quello che vogliamo? Non sogniamo tutti di diventare dei bravi cristiani avventurieri furbi, privi di scrupoli ed essere invitati a cena dal cardinale Ruini come Berlusconi? ma forse Ruini è troppo sordo per sentire che il Papa ha ricordato che "sbagliare non è umano"!

Li m. Commentatore certificato 24.02.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMOLA 24/02/2010
LE RIFORME, e dai ie con ste riforme, tutti gli impresentabili terminano le loro analisi con la fatidica parola.
L'ITALIA E GLI ITALIANI ne hanno pieno le palle, l'unica cosa necessaria ed urgente e che tutti chiediamo è il lavoro,l'onestà,la trasparenza, non le merdose riforme che volete fare voi per salvarvi il culo, per infinocchiare gli innocenti,se in questa REPUBLICA PUTTANESCA esistesse l'etica basterebbero quelle magiche tre parole per avere un ITALIA pulita e trasparente.
NON ABBIAMO bisogno dei MONTEZEMOLO per sapere quanto sia marcio il tessuto ITALIANO, forse lui sa qualcosa in più perchè ne fa parte.
SIAMO ARRIVATI ALLA FINE DEL pasto non c'è rimasto niente, ora cominceranno a sbranarsi tra di loro per rifarsi una verginità,ma questa volta sarà molto dura visto le condizioni di miseria del popolo,gli ricordo che non era mai successo che movimenti volontari nasessero per dire basta, ora stanno proliferando e questa è la garanzia che loro DOVRANNO PAGARE IL CONTO.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 24.02.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento

E' meraviglioso vedere Berlusconi che parla di corruzione...LUI!!!!!! Che faccia tosta...come fa a dirlo senza mettersi a ridere!

federica scardi 24.02.10 09:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

anche tu beppe hai le tue colpe! non tirarti fuori dando tutte le responsabilità a travaglio...SE VE LA SMETTESTE DI USARE INTERNET PER FAR CHIAREZZA STAREMMO TUTTI BENE, SERENI E SORRIDENTI IN GIRO CON LA BUSTA DELLA SPESA A COMPRARE CIPOLLE E STUZZICANTI, COSTRUENDO COSì UN FUTURO MIGLIORE E SICURO PER I NOSTRI FIGLI!
INVECE NO, VOLETE FAR SAPERE A TUTTI COME STANNO LE COSE: POPULISTI!
CHE IL POPOLO SIA SOVRANO, è UNA BATTUTA NELLA COSTITUZIONE, UN PENSIERO POSITIVO IMPROPRIO CHE DOPO IL 9 DI APRILE SI CAMBIERà: IL POPOLO è ANO.
Si risparmierà anche spazio.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 09:17| 
 |
Rispondi al commento

per conoscenza ai commentatori del blog di grillo:

"Caro Di Pietro,
stai cambiando direzione di marcia. Cosa t'ha persuaso? Il mio voto da adesso in poi te lo sogni!
Già la storia di De Luca mi faceva storcere il naso visto l'elemento.

Dopo aver verificato ora posso dire che il tuo blog censura in automatico la parola signor aggio scritta attaccata!
Perchè?

Non sono un teorico delle cospirazioni ma la cosa mi puzza. Sono solo una persona interessata alla dffusione delle conoscenze e fra cui anche quelle relativa al potere delle banche centrali!

Quindi non capisco perchè censurare una parola come signor aggio scritta attaccata!

Anche se per caso tu ricevessi molto spam su questo tema non sarebbe una ragione valida per censurare la parola signor aggio visto la mostruosità che c'è dietro il termine!

Hai toppato Di Pietro!"

p. s.

la parola signoraggio ha fatto capolino per caso in un post in cui raccontavo la trama attuale del film "The International". Mi sono accorto che il blog di di pietro tema una patola che è un led che segnala una situazione mostruosa - il signoraggio bancario - che passa inosservata oggi.
Benetazzo per rendere più chiaro il suo discorso in questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=qbT5qhO9D9Q

mostra le banconote che passano dall'emissione dello stato alle banche centrali.

gennaro esposito 24.02.10 05:07| 
 |
Rispondi al commento

"International" è un film statunitense ben congeniato che ha alcune brevissime scene che sono davvero da incorniciare.
Persino la morale della concezione della giustizia secondo l'uomo comune nel sottofinale è notevole.
Una scena che sembra essere il centro del film è quella in cui un Barbareschi (!) fa il politico italiano un po' berlusconizzato (ma non piduista!) che chiarisce all'interpol che chi detiene il debito di uno stato può controllarlo!

Spiega che le guerre generano debito e che questo è il vero fine degli stati che finanzindole cercano di controllarlo geopoliticamente e nelle materie prime.

Naturalmente nel film non è uno stato ma una banca il colpevole. Solo in modo nebuloso ed opaco viene detto che è il sistema mondiale che funziona così inglobando tutto. Golpisti del terzo mondo. Mafia russa. Mafia italiana. Vertici del governo americano e tedesco. Mercanti d'armi che forniscono sistemi misssili ed antimissile di ultima generazione a Siria, Iran ed Israele.

Il modus operandi del potere globale si estende sino al sistema dei media e non è un caso se il film termina con una serie di titoli di quotidiani che sono da soli una tesi su come vengono insabbiate ed espulse dalla presa di coscienza dell'uomo comune gli eventi che realmente muovono la storia umana.

C'è una formulazione del concetto di verità fra quello che la gente vuol sentire quello che è. E poi il resto...

Questa visione del potere sta praticamente arrivando anche al cinema!
Questo apre spiragli per far passare anche i termini della più grande truffa della storia. Quella che vede le bance centrali private stampare cartamoneta, prestarla al ministero del tesoro in cambio di beni reali (!) maggiorata persino di un interesse!
Quello che viene definito per molti enigmaticamente signoraggio quando trovano un Benetazzo che ne fa opera divulgativa allora passa! Guardare per credere:

http://www.youtube.com/watch?v=qbT5qhO9D9Q

Sul finire del video vengono portate all'attenzione delle prove

gennaro esposito 24.02.10 04:30| 
 |
Rispondi al commento

Dal mio piccolo posso solo augurare ai corrotti e corruttori D'ANDA' A MORI' AMMAZZATI!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.10 00:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

sinceramente mi fa ridere il fatto che berlusconi parli di lotta alla corruzione,proprio lui che ha corrotto mils per mentire in tribunale.....

devis q. Commentatore certificato 23.02.10 23:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Montezemolo e compagnia brutta dovrebbero spiegarci più esplicitamente cosa sono concretamente queste "riforme". Cosa cambierà con le "riforme"? Cosa c'è da "riformare"?

Io sono convinto che l'unica vera "riforma" sarebbe quella di mandare a casa tutto il parlamento, il governo, i presidenti di Camera e Senato, Napolitano e Berlusconi, gli esponenti di Confindustria e dei sindacati, e di rimpiazzarli con tutt'altre persone.

Fanno e disfano le leggi e quasi pure la costituzione come gli pare e piace, fregandosene dei problemi seri della gente comune, e pure invocano le "riforme". Ma che vadano tutti a cag...!!!

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 23.02.10 23:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Stasera anche a Ballarò si parlava di corruzione, il nuovo tormentone nazionale...
ma per carità non si parli di una nuova tangentopoli (infatti è sempre quella vecchia che non è mai finita).

giulio vetrone, reggio emilia Commentatore certificato 23.02.10 23:39| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento


Ha ragione Luca Bottura di radio capital:

"e' necessario introdurre il reato di ASSOCIAZIONE MAFIOSA DI STAMPO POLITICO!"

l antidemagogo Commentatore certificato 23.02.10 23:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

LA VERGOGNA DI NON VERGOGNARSI!!!
Sono passate ormai due settimane dallo scandalo protezione civile.Eppure,tutti sono ancora li…chi più e chi meno,ovviamente.

Diciamo che quello che "è più" è il Bertolaso nazionale.Senz'ombra di dubbio!Irriducibile salvatore della Patria e (ri)-costruttore di questo Paese che come possiamo vedere cade a pezzi.(aquila,messina,ecc.)(a proposito,prevenire non è meglio che curare?)

Il "Berto" ormai è il super campione di questa Italia,un esempio per grandi e piccini,un esempio per il Premier!!!!!

Infatti, la faccia pulita di questo servitore dello stato e la sua allergia alle dimissioni,è uno spot per il Premier.Suona come….se non si dimette Bertolaso perchè dovrebbe farlo il Presidente del Consiglio???!!!Un po’ come sta succedendo per tutti gli altri "pidiellini" coinvolti in scandali o nefandezze all'italiana.Logico che non deve dimettersi nessuno per evitare situazioni imbarazzanti a Silvione e comunque per dimostrare che i veri colpevoli sono le persone che indagano e che(tutte) non sono capaci di svolgere il loro lavoro....dei pseudo laureati!!!

Oh..toh..guarda guarda....un altro PDLino sembra aver ricevuto un mandato di cattura perchè invischiato nel maxi "riciclone" che è appena spuntato da alcune indagini...sicuramente sarà un presunto innocente e non presunto colpevole...come sempre.....

MARCO CECONELLO 23.02.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
MI SEMBRA CHIARO CHI E' IL CORROTTO E CHI IL CORRUTTORE, CONFINDUSTRIA E PARTITI, FARANNO LA FINE DEI DINOSAURI,L'ESTINZIONE TOTALE......E NON MARCO TRAVAGLIO!!!!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 23.02.10 23:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

SCUSATE IL RITARDO.LA SEGNALAZIONE DEI SEGUENTI SITI è PER IL POST"NUCLEARISTI SCHIZOFRENICI"
www.qualenergia.it
www.zeroemission.tv
www.rinnovabili.it
www.terranauta.it
Incazzarci,Protestare,Indignarci,va benissimo,ma dobbiamo anche Informarci,Conoscere l'Alternativa.
Saluti a tutti.
P.S.
MONTEZEMOLO,MARCEGAGLIA,NAPOLITANO,ANDATE A FARE IN CU..LO,VOI E LE VOSTRE RIFORME CONDIVISE.
TUTTO FUMO NEGLI OCCHI.

LUIGI(NAPOLI) 23.02.10 22:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

luca luca non c'infinocchiano le tue parole dove eri quando il marcio del nano di merda stava scendendo in politica come mai non l'avete bloccato e si poteva fare era ineleggibile luca luca voi avete voluto la merda di mussolini voi avete voluto la merda di berlusconi

e mi vieni a parlare di corruzione e di grandi riforme CORDERO MONTEZEMOLO LUCA VATTENE A FARE IN CULO TE E TUTTI QUELLI COME TE

peppino omeccanico 23.02.10 22:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori