Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le Regioni del nucleare


Greenpeace_no_nuke.jpg
Il Governo vuole fare le centrali nucleari alla francese. Le Regioni non le vogliono. I Governatori sanno bene cosa li aspetta se accettano, nei migliori di casi un elicottero fiammante.
"Notizie nucleari in arrivo. Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo che disciplina la localizzazione e la realizzazione di nuove centrali nucleari. Ma non ci diranno - prima delle elezioni - in quali Regioni intendono costruire gli impianti!! È un diritto di noi cittadini saperlo! La nostra campagna contro questa scelta rischiosa e troppo costosa va avanti. Partecipa anche tu e firma l’appello su www.nuclearlifestyle.it per chiedere ai candidati alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo di dire No al Nucleare. Contro un governo che continua a imporre le sue scelte, l’opposizione delle Regioni è l’unica possibilità che abbiamo per fermare il ritorno del nucleare nel nostro Paese." enrico v., plentzia

10 Feb 2010, 22:17 | Scrivi | Commenti (35) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

per favore, almeno voi
DATE LA MASSIMA VISIBILITA'
a questo incredibile reportage sulla storia
di Chernobyl e delle sue conseguenze

www.elenafilatova.com

per non dimenticare a cosa portano le
tecnologie di fissione nucleare.
grazie.

Jan Palak 21.02.10 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho delle perplessità, vivendo a 2,7 km dalla Centrale Elettronucleare Garigliano,chi costruirà le nuove centrali.... delle S.p.A? cioè privati?
Lavorando per anni nella Centrale Idroelettrica Suio, posta più a monte di quella nucleare,ho visto la piana allagata durante le piene del fiume Garigliano. Se attuano la brillante idea di un deposito nazionale di raccolta scorie e queste stesse accidentalmente, vengono sommerse dal fiume in piena,che succede se ritirandosi le acque arrivano nel Golfo adiacente alla foce?

vincenzo sarnelli 11.02.10 19:57| 
 |
Rispondi al commento

volete capire che noi cittadini non contiamo nulla!
infatti invece di chiderci un'opinione in merito,unilateralmente ci impongo il nucleare che l'italia nel 1987 ha rifiutato.
ps:chernobyl non ha insegnato nulla...........

devis q. Commentatore certificato 11.02.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
quel maledetto di berlusconi non vuole che bertolaso lasci l'incarico di ladro bastardo.
Deve sempre dffendere i suoi simili.
Non sene puo piu di questa gente che comanda l'ITALIA. bertolaso fuori dalle palle, vai a lavorare.

Stefano Dessì 11.02.10 19:34| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI MA E' POSSIBILE CHE TUTTI NOI DOBBIAMO ACCETTARE TUTTO QUELLO CHE CI DICONO?NON E' IL MOMENTO DI CAMBIARE?QUESTA E' GENTE CHE A NOI NON CI TIENE AFFATTO, PENSANO SOLO AI LORO SPORCHI INTERESSI .ALLE PROSSIME VOTAZIONI MANDIAMOLI TUTTI A CASA ...........COMPRESE LE CENTRALI NUCLEARI CHE VOGLIONO COSTRUIRE.

domenico ungari, corato(ba) Commentatore certificato 11.02.10 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato NO al referendum di 20 anni fà,e come me tante altre persone. Volete dire che ci hanno presi DI NUOVO per il culo?!?
UN REFERENDUM POLOLARE E' LEGGE!
Fatevele nel vostro di dietro le centrali.

Giorgio Pennati 11.02.10 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Hanno già perso in partenza come con il ponte sullo stretto e come con la TAV,le regionali saranno il loro ultimo delirio dignoranza!Son sikuro di non vedere più così tanta gente assopita in giro ma gente vera e in gamba come tutti voi ke date il massimo ogni giorno per dare 1futuro migliore ai nostri figli.GRAZIE MOV5STE VOGLIO 1REPUBBLIKA REFERENDIALE SUL WEB:1CLIK VALE1!

mauro prioretti 11.02.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento

molto bene, non dicono quali sono i siti scelti per il nucleare prima delle elezioni regionali. OTTIMO, consiglio ai candidati 5 stelle di affermare sonoramente che votando per gli avversari si vota per il nucleare in regione. Gli avversari dovranno smentire (e allora avranno preso un impegno)confermare (prenderanno posizione) o far finta di niente (rimarrà un forte dubbio nell'elettore contrario al nucleare nella sua regione). FATE LA CAMPAGNA ELETTORALE CON QUESTA BELLA EMOTIVITA'ANTI NUCLEARE.

fabrizio ponzetta 11.02.10 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Perché i partiti dell'opposizione non dicono una parola su questa enorme violazione della volontà popolare?
Al limite riproporre un nuovo referendum no?

luigi s., gorga Commentatore certificato 11.02.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fortunatamente in Lombardia si costruirà una centrale nucleare, così avremo l'energia pulita prodotta per i lombardi e per chi vuole il nucleare.
Le regioni antinucleari continueranno a respirare le polveri prodotte dal gasolio, ma non Milano, Brescia, Lecco, Bergamo, Como ....

Ambrogio Orte 11.02.10 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


http://comitatoantinuclearebassoveronese.blogspot.com/

Ragazzi il 20 febbraio alle 15.30 in Via Matteotti Sala Civica a Legnago in provincia di Verona ci sarà l'incontro dibattito sul nucleare con i candidati alla presidenza della regione veneto per chiamarli ad esprimersi davanti ai cittadini su questa scellerata scelta

L'incontro è organizzato dal Comitato Antinucleare Del Basso Veronese.
Vi aspettiamo

tommaso zanetti 11.02.10 14:52| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito al tg che i comuni o le regioni riceveranno un delle agevolazioni se daranno il permesso di cotruire le centrali nucleari nel loro territorio, è un modo come un altro per corrompere e dirottare le scelte delle regioni, insomma è la solita storia del bastone e della carota. è la dimostrazione che al governo ci sono dei mafiosi

ester v., buscate (mi) Commentatore certificato 11.02.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E ci vogliono far credere che siamo in un paese democratico!!!!quando si fara crescere i baffetti sto nano criminale !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

mauro rega 11.02.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Contro queste 'brave persone' che fanno sempre tutto in modo losco e poco chiaro, Fregando i Loro PADRONI: i cittadini che li pagano profumatamente per farsi solo i casi loro. Una chance c'è:
VOTARE LE LISTE A 5 STELLE.

Buon giorno
RAO-CEC
Riflusso Alle Origini-Con Equa Completazione

RAO-CEC 11.02.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento

anche noi dovremmo fare come i baschi quando i successori di franco cercarono di portare a termine la centrale nucleare di armintza... ci fu una manifestazione di 50 km di lunghezza... ad oggi la centrale - ecomostro sulla costa - giace inutilizzata, non essendo mai entrata in funzione..


Vorrei solo far notare che ieri Cota si è pronunciato in tv sulla questione del nucleare dicendosi favorevole alla sua installazione in piemonte, dove corre per le regionali.

luca b. 11.02.10 09:45| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
GIA' FATTO E GIA' FIRMATO L'APPELLO,UNA SOLA DOMANDA MI PONGO:MA DOVE GLI VANNO A CERCARE I FONDI PER FARE CENTRALI NUCLEARI,DATO CHE SIAMO IN CRISI FINANZIARIA, E TREMORTI GIOCA CON LE CIFRE ASSURDE??????
LO PSICONANO HA PARLATO DI COSE CHE NON CI SARANNO MAI,PERCHE' NON HA NEMMENO I SOLDI PER FINANZIARLE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 11.02.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Le centrali nucleari fatele tutte in "padania" le più grosse ad Arcore: almeno 2!
Viva l'Italia che con il referendum ha abrogato la costruzione delle centrali ma che i politici collusi e complici fanno finta di non ricordare!
Auguri a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alberto valle 11.02.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

FUCK ! FUCK ! FUCK ! FUCK ! FUCK ! FUCK !

Ma allora non evete capito un fuck !?

Le regionali non sono il problema.

Berlussolini ha detto che le costruzioni dei nukes inizieranno solo nel 2013.

Ovvero dopo le prossime elezioni nazionali.

Ma fino al 2013, questo regime darà gli appalti, ed ovviamente sia il regime che la mafia incasseranno miliardi, prima che le costruzioni iniziano, e prima che subentra un altro governo - che se non sarà lo stesso stupido governo che avete ora, bloccherà le costruzioni dei nukes.

Ma quelli dei intralazzi, delle mazzette, le bustarelle ... insomma quelli che si saranno arrichiti dal pizzo degli appalti saranno gia nelle Bahamas nel 2013.

Cazzo Grillo - SVEGLIA QUESTO POPOLO !

Keyser Soze

Keyser Soze 11.02.10 02:54| 
 |
Rispondi al commento

Lo scorso anno fu pubblicata nel blog di Beppe Grillo la lista dei deputati e senatori che votarono a favore di una legge che permette al governo di impugnare le leggi regionali promulgate contro l'insediamento delle centrali nucleari.
Se fosse possibile ripostarla sarebbe utile in quanto molti di quegli "onorevoli" si stanno ricandidando ed è bene che gli italiani sappiano a chi dare il loro voto .
Beppe rimetti nel tuo sito il nome di quei signori.
Un saluto

Marco C. 11.02.10 02:06| 
 |
Rispondi al commento

disponibile quella lista potrebbe postarla perchè ormai le elezioni si avvicinano e molti degli onorevoli si stanno ricandidando.
E' bene che gli italiani sappiano con chi hanno a che fare.

Un saluto

Marco C.

Appello 11.02.10 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche' nessuno dica che tutto questo bailamme sulle centrali nucleari oggi non ha motivo di esistere fino a quando chi le vuole non ribalta LEGALMENTE il risultato del referendum di un quarto di secolo fa.

Fin tanto che non vengono approvate LEGGI che dicono l'opposto di cio' che piu' del 90% dei votanti di allora ha espresso, non esiste nessun apppiglio giuridico che possa consentire a chiccessia di fare qualcosa che e' l'opposto del volere del popolo cosi' chiaramente espresso in un referendum.

Parlare di convenienza, di problemi, di regioni oggi non ha senso e fa solo il gioco di chi pretende che questa sia una decisione come tante.

NO. Il popolo sovrano si e' espresso contro.

E, per quasi vent'anni, in Italia si e' fatto quasi tutto secondo quella volonta'. Da qualche anno e' cominciata una manovra che vuol far passare nel dimenticatoio che una decisione c'e' stata e che la maggioranza di quelli che l'hanno presa e' ancora ben viva e vegeta oggi.

Fintanto che l'espressione del popolo sovrano non viene cambiata coi modi e i metodi previsti dalla costituzione, ogni altro pronunciamento anche da parte di chi pensa di avere la maggioranza e' semplicemente NULLO DE FACTO e DE IURE.

Senza nuove leggi non si puo' fare NULLA (senza che venga disfato poi da corti varie). Anche alla velocita' della nostra giustizia, non c'e' la minima chance che neanche una centrale possa essere messa in funzione, senza che PRIMA si faccia una LEGGE.

Per la cronaca, io al referendum, facevo parte di quel 6% che dissero "si al nucleare". Pero' penso che sia piu' importante rispettare la costituzione e le leggi che "averla vinta", ora come allora.

Personalmente, penso che se smettessimo di importare l'elettricita' della nucleare EDF, saremmo meno ipocriti (e avremmo un bel po' di grattacapi a far tornare il bilancio energetico).

Forza Beppe: questa e' una battaglia di DIRITTO che non si possono permettere di dire che hanno vinto. Io, su questo, non mi arrendero' mai.

Vittorio M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.02.10 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Io ho firmato, spero che serva a qualcosa...visto che credo quasi impossibile una vittoria dei candidati a 5 stelle(anche se non sfigureranno di certo) chi si prende l'onere di fare la domanda al caro Formigoni, Polverini, De Luca, ecc...????
Magari in un bel dibattito pubblico tipo tribuna elettorale?

Donato G., Como Commentatore certificato 11.02.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena firmato l' appello contro il nucleare il nostro Candidato alla Regione Veneto David Borrelli per il MoVimento a 5 Stelle legato a Beppe Grillo, ha gia' dichiarato la sua contrarieta' alle Centrali Nucleari, trovo giusto che tutti i Candidati alla Presidenza della propria Regione dicano PRIMA DELLE ELEZIONI SI O NO cosi' il cittadino sapra' a chi dare il proprio voto, e a chi AFFIDARE LA PROPRIA VITA E IL DESTINO DEI SUOI CARI E DEI SUOI FIGLI
Gino De Pauli
( Candidato per Provincia di Padova per le elezioni Regionali Veneto )

Gino De Pauli 11.02.10 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Brutte teste di cazzo! Ad Arcore una bella centralona!
Sciacalli!
Questi sono zombi che vogliono il sangue anche dei nostri figli! Maledetti!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.02.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento

le centrali nucleari..in mano agli italiani...DEVE INTERVENIRE SUBITO L'ONU PER IMPEDIRLO..E PIU PERICOLOSO DELLE CENTRALI IRANIANE...

KOBA KOBA Commentatore certificato 10.02.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Ottima idea quella di spingere i candidati alle prossime elezioni regionali di esporsi e dire se vogliono o meno l'apertura delle centrali nucleari nella propria regione.
Nel Lazio, la mia regione, so che la Bonino già ha espresso la sua contrarietà. Spero che anche la Polverini lo faccia. Speriamo.

Tornando a De Luca.... Lui SICURAMENTE è favorevole anche se magari ipocritamente sorvola la questione in campagna elettorale. Basti vedere il suo pendere dalle labbra di Veronesi quando dice di essere favorevole all'energia nucleare.
Di Pietro dice che farà partire un referendum (cosa giustissima!) per far decidere nuovamente gli italiani, spingendoli verso il NO. Voglio vedere cosa farà se De Luca decidesse in futuro di far aprire una centrale nucleare in Campania...

Giovanni Tonetti 10.02.10 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Criteri siti nucleari, Realacci: "Scelta sbagliata". Zaia e Formigoni: sì, ma niente centrali nelle nostre regioni
Dopo il via del Consiglio dei ministri al decreto legislativo sui criteri per la localizzazione dei siti nucleari, sono di tono diverso le reazioni del mondo politico. Secondo il ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola “il provvedimento si caratterizza per la trasparenza e il rispetto assoluto della sicurezza delle persone e dell'ambiente”. Per il ministro, “individuato il percorso per il riavvio del nucleare, i primi lavori nei cantieri inizieranno dal 2013 e la produzione di energia elettrica dal 2020”.
Zaia vota a favore ma non vuole le centrali in Veneto - A proposito del Dl, il ministro delle Politiche agricole Luca Zaia, che ha detto di "aver votato a favore", ha dichiarato che sono "delibere elettorali per un periodo di elezioni" i provvedimenti delle Regioni che hanno detto 'no' al nucleare. Quanto al Veneto, dove Zaia è candidato alla presidenza della Regione, il ministro ribadisce che per mercato dell'energia e caratteristiche del territorio, è da escludere l'ipotesi di un coinvolgimento. "Affronteremo il tema quando ci sarà una eventuale candidatura del Veneto, ma al momento, pur parlando non da tecnico, la vedo molto difficile" ha detto.
Formigoni: "In Lombardia non c'è bisogno di centrali" - Anche il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, valuta positivamente la scelta del governo di un ritorno dell'Italia al nucleare, ma esclude che una centrale possa nascere nel suo territorio regionale: "In Lombardia siamo vicini all'autosufficienza quindi non c'é bisogno di centrali in questo momento”....
-nota personale-
ma forse il mausoleo del nano ad arcore va bene come deposito delle scorie

enrico v., plentzia Commentatore certificato 10.02.10 22:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori