Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Presidenti di Regione fuorilegge


Valerio_Onida.jpg
La legge dello Stato 165/2004 articolo 2 impedisce di candidarsi a Presidente di Regione dopo due mandati consecutivi. Il Consiglio Regionale può modificare i termini della legge. In Lombardia e in Emilia Romagna questo non è avvenuto. Quindi i due aspiranti presidenti Roberto Formigoni (PDL) e Vasco Errani (PDmenoelle) sono fuorilegge, potrebbero essere costretti alle dimissioni dopo l'eventuale elezione in caso di contestazione. Il presidente emerito della Corte Costituzionale Valerio Onida intervistato da Raissa lo conferma. Il blog valuterà dopo le elezioni l'opportunità di un ricorso. Resta il fatto che questa gente si sente indispensabile a vita. Il senso della legge era nel non perpetuare la concentrazione di potere nelle mani di una persona oltre i DIECI ANNI. Formigoni è presidente dal 1995 e si propone per il quarto mandato. Errani è nel consiglio regionale dal 1995 e presidente dal 2000. Il famoso ricambio della politica!

19 Feb 2010, 18:50 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

vorrei sapere se c'è qualcuno che, oltra a dirle certe cose, le mette anche in pratica....cioè chi farà ricorso per l'ineleggibilità dei due governatori??? non vorrei sentire.....nessuno. Vi chiedo!
potrebbe bastare un semplice esposto alla magistratura fatto da un semplice cittadino??? attendo un aiutino, grazie
alder

ALDER BASSI 31.03.10 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono curioso di sapere quante persone sanno questo, credo poche, perche' questo sistema e' talmente blindato da contraffare tutto. Si sa e si sente di tutto meno che la verita', e quando questa riesce a permeare, allora si grida al complotto.
Purtroppo la sola rete non è ancora suffiente, per cui dobbiamo pazientare, diffondendo in ogni luogo il pensiero libero!!!

Teo Iacovera 21.02.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè prospettare un ricorso "dopo le elezioni"?
Siamo sempre al campo delle 100 perchiche... Se non è ammessa la candidatura dopo due mandati, perchè spendere cifre vertiginose (in €) per poi spenderne atrettante per sconfessare tutto e rispendere ancora per scegliere un nuovo candidato? Questi sono gli "sprechi inutili". Se veramente è una cosa che non si può fare venga impedito prima... quanto non può e non deve accadere.
Siamo proprio stufi del "poi faremo"...
Sibilla

Bruna C., Lentate (Milano) Commentatore certificato 21.02.10 15:58| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE NON FARLO SUBITO QUESTO RICORSO???

marco o 21.02.10 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Votiamo i nostri candidati andiamo al potere e difendiamoci sostenendoli veramente. Facciamo leggi giuste che aiutino noi povera gente. Basta! Dobbiamo scrivere la storia dei più deboli. Noi Veri Italiani.

raul casadei 21.02.10 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Noi veri Italiani ci siamo rotti il C.... Ora bisogna solo agire.Basta Politica e Legge.Non la rispetta nessuno e dobbiamo rispettarla noi?Noi non riusciamo a mangiare,non guadagniamo neanche 100 euro al mese e loro ridono,snobbano e girano coi macchinoni?Noi giovani laureati e non veniamo derisi,ridicolizzati e questi vecchi bastardi guagnano alle nostre spalle? Ci siamo rotti,organizziamo qualcosa che potranno ricordarsi tutti,nel mondo, nei libri di storia.Cacciamoli a calci nel C... e prendiamoci quello che ci spetta di diritto.Noi il dovere sappiamo cos'è, sappiamo cos'è l'Onore, non siamo bamboccioni e viziati,il mazzo Noi ce lo facciamo anche per un lavoro di m...., abbiamo le palle noi. Basta!

Raul Casadei 21.02.10 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Come mai Beppe Grillo e IDV cosi' attenti all'onesta'(almeno a parole)non si sono accorti che una delle loro ultimissime sezioni aperte in provincia di Roma e' sotto l'egemonia di due ex-fascisti, cacciati dal loro partito e dalla loro giunta (perche' uno era vice-sindaco e l'altro assessore)per troppa avida disonesta'.Nemmeno i loro camerati di partito di fronte all'evidenza dei fatti hanno piu' potuto difenderli e li hanno cacciati nel corso di un pubblico consiglio comunale.Essi pero' sono dei grandi portatoridi voti e la cosa vi interessa molto.
Alla faccia del cambiamento, del rinnovamento, dell'antipolitica e dell'onesta'.

Giuseppe Baldassari 21.02.10 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro BEPPE, al ricorso del BLOG voglio partecipare anch'io.
Come si fa?!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

MA FORSE SFUGGE IL FATTO CHE LO SANNO BENISSIMO CHE NON POSONO CANDIDARSI.....COSTORO LO FANNO PER ACCAPARRARSI LE REGIONI IN QUESTIONE E DOPO CHE AVRANNO VINTO ( SECONDO LORO) ANCHE SE SARANNO RIMOSSI LA REGIONE RIMARRA' AL LORO PARTITO ...ECCO QUA' IL GIOCO E' FATTO!!!!!!!!

giuseppe s., verbania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.10 18:25| 
 |
Rispondi al commento

basta con questi escrementi della falsa politica, il bersaglio da distruggere,è il mafioso-cocainomane nazionale. questo cancro che sta producendo matastasi a raffica. questi merdosi, che non hanno il senso del limite, danno le dimissioni, poi il boia le rifiuta invitandoli a rimanere per il bene del paese, vedi bertolaso e cosentino. brutti bastardi ma chi credete di prendere per il culo, luride carogne solo la parte malsana di questo paese vi tollera. un paese che naviga nella più bieca ignoranza, guardando il grande fratello , e la de filippi. branco di pecore svegliatevi e cacciateli a forconate.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 20.02.10 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente,un provvedimento che proibisce agli indagati di finire nelle liste,ebbene si, l'ha detto il Kapò,mentre prima i sedicenti giornalisti,ovvero pessimi strilloni della stampa del Kapò,declinavano in tutte le sue salse le estreme difese dei mariuoli,ora dopo che Berlusconi si è accorto del problema,tutti in coro, amplificano il pensiero del Kapò.Però,a nessuno viene in mente che nella situazione giuridica attuale quale:il processo breve,il divieto di intercettazioni ed in caso di eventuale flagranza,le bordate dei pessimi strilloni finiranno per condizionare enormemente i reali poteri della magistratura al riguardo.Cosicchè,se malgrado tutte queste cautele qualcuno dovesse essere "pizzicato"allora costui sarebbe sicuramente uno stupido indegno di essere ammesso a far parte della Casta e pertanto,una sua eventuale oltre che improbabile condanna,sarebbe la giusta, lodevole ed anche naturale esclusione.Tempo addietro qualcuno disse "ci pisciano addosso e dicono che piove"ebbene tale detto,alla luce di quanto detto, è ancora più valido.

IL SICILIANO 20.02.10 16:40| 
 |
Rispondi al commento

VORREI INIZIARE UN DIALOGO SU I TRUCEKLAN.
E'UN COLLETTIVO HIP HOP DI ROMA ,CAPITANATO DAI COMPONENTI DEL GRUPPO RAP TRUCE BOYS.
IL TEMA PRINCIPALE DELLE CANZONI DEL TRUCE KLAN E'IL DISAGIO GIOVANILE E L'ODIO VERSO LO STATO ED I SUOI RAPPRESENTANTI (CHE SIANO ESSI POLITICI O PIU'SEMPLICEMENTE FORZE DELL'ORDINE )E' UN CONTINUO RICHIAMO ALL'LLEGALITA'.COMPLIMENTI PER I TEMI TRATTATI....
IL 18 SETTEMBRE 2009 IL TG5 RIPORTA LA NOTIZIA DELL'ARRESTO DI CHICORIA E NOYZ NARCOS PER SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI DURANTE I LORO CONCERTI.
NON CAPISCO COME QUESTE PERSONE POSSANO ESISTERE,LIBERAMENTE PROFESSANO LA VOLONTA' DI DELINQUERE .
SIETE UNA VERGOGNA !!!!!!
ANDATE A LAVORARE INVECE DI LAMENTARVI DEL SISTEMA!!!!
IL SISTEMA LO ROVINA LA GENTE COME VOI !!!

ROBERTO D'ETTORRE 20.02.10 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono un insegnante che cerca di infondere ai propri alunni il rispetto delle regole come principio fondamentale della convivenza civile.
Mi chiedo se serva a qualcosa o se addirittura non sia controproducente per loro, vista la realtà in cui si devono cimentare tutti i giorni.

Davide Maugeri 20.02.10 13:38| 
 |
Rispondi al commento

PER STAFF GRILLO
sono spariti quasi tutti i commenti del post di Beppe : a riveder le stelle!
che succede?

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 20.02.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono pronto a contribuire (con una cifra modica) al ricorso di Beppe.

Lion solo 20.02.10 12:39| 
 |
Rispondi al commento

In Lombardia e in Emilia SOLO Liste 5 stelle, poi vediamo che succede in Consiglio....

Francesco B., costa etrusca-Granducato di toscana Commentatore certificato 20.02.10 12:38| 
 |
Rispondi al commento

è assolutamente vergognoso che delle figure istituzionali violino le norme dello stato! Il disprezzo delle regole e l'arroganza di questi politici ha ormai passato abbondantemente il segno. Sono disgustato e lo manifesterò anche in cabina elettorale.

f t 20.02.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

La nuova Legge sulla Protezione Civile è stata approvata dalla Camera, e tra poco sarà confermata anche dal Senato. Il Sottosegretario Bertolaso (Capo della Protezione Civile) in Parlamento ha riposto le sue responsabilità nelle mani della maggioranza (PDL e Lega) senza tenere conto che la Protezione Civile è una realtà che dovrebbe rimanere al di sopra degli schieramenti politici, e a tutela di tutti gli italiani. Ma se una buona parte del Parlamento NON ha dato la propria solidarietà a Bertolaso, per i motivi che ben si conoscono, come fa Bertolaso rimanere al suo posto? Se una parte della Camera e una parte del Senato NON hanno più fiducia nell'operato di Bertolaso (e dei suoi collaboratori indagati) l'unica soluzione sono le dimissioni irrevocabili.Perchè? Perchè una persona che ricopre una carica così importante deve avere il consenso di tutto il Parlamento. Se manca tale consenso manca anche la fiducia e tutto dev'essere azzerato. Se la Protezione Civile è una cosa seria, allora anche Bertolaso deve fare la persona seria e togliere il disturbo in tempi rapidi.
Marino Bertolino

marino bertolino Commentatore certificato 20.02.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento

..è la solita vergogna politica. buono a sapersi. personalmente non ne ero a conoscenza. grazie per le vostre info! comunque per la liguria so chi votare. non vi faccio il nome ma c'è un candidato nuovo che conosco personalmente ed è una persona più che valida. non fatevi fregare dalle solite manfrine!!

cristian pintus 20.02.10 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Le nostre non sono regioni, ma feudi. Soltanto il sovrano Al Tappone potrà spodestare il feudatario lombardo mettendone un altro.

Carlo Scoglio Commentatore certificato 20.02.10 10:22| 
 |
Rispondi al commento

comunque dire che i radicali sono stati i primi a dichiarare che denunceranno questo abuso di potere non sarebbe stato male..

Giuseppe M. Commentatore certificato 20.02.10 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Se i cittadini non pretenderanno al più presto una drastica moralizzazione della classe politica all'attuale "cancro" che stà uccidendo il paese, purtroppo, manca poco per completare la sua "diffusione" in maniera irreversibilmente e non più "curabile"..........

Renato Mazzoli 20.02.10 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene da dire che in qualche regione ci sono dei clan mafiosi, come i casalesi, qui in Lombardia abbiamo Cl, che da anni spadroneggia in molti settori soprattutto nella sanità...parlano di sussidiarietà, ma la sussidiarietà funziona solo per le cooperative e le società del Movimento che ottengono fondi e finanziamenti... siamo arrivati al punto tale che un responsabile ASL al titolare di una cooperativa che ha presentato domanda per un bando ha chiesto espressamente se era inscritto alla compagnia delle opere.. altrimenti sarebbe stato veramente difficile ottenere qualsiasi contributo regionale.."prima vengono favorite le cooperative cielline, poi se restano dei fondi vengono dati agli altri".. Basta sono stufa di questa compagbnia di ladri che sotto l'alone della religione fa quello che vuole in lombardia da anni... fermateli... aiutate la lombardia a liberarsi da questo cancro...

panzeri elena 20.02.10 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a tutti gli eventuali lettori , credo occaionali, del blog di Beppe Grillo, sia del PD che del PDL. Chiedete alle dirigenze dei vostri rispettivi partiti di sostenere il principio della ragionevole durata dei mandati, perchè ne va del valore tanto decantato, soprattutto dal PDL, della libertà. Un individuo che non si riesce a scalzare rappresenta un pericolo, proprio per la libertà di tutti, chiunque esso sia, fosse anche Gesù Cisto, se passa troppo tempo al potere inevitabilmente entra in amicizia e cameratismo con gli altri organi del sistema di governo, inceppando e rendendo elitario il sistema paese. E' un principio tra l'altro vecchio; ma possibile che non lo si riesce a comprendere ?! Più poteri assomma una carica, tanto più deve essere "VOLATILE", "TURNABILE" , "BREVE". Pretendete questo meccanismo anche per le cariche politiche, ne va della vostra libertà e benessere sociale. Se poi a voi pare che i quadri dirigenziali dei vostri partiti PD e PDL fanno orecchie da mercante, allora protestate votando L'Italia dei Valori, o Il MoVimento a cinque stelle: NON FATE L'ERRORE DI BOICOTTARE IL VOTO, perchè se PD e PDL sono in malafede, vogliono proprio questo: CHI NON VOTA E' FUORI DAI GIOCHI e non fa protesta nulla astenendosi, perchè questi sono capaci di governare anche con l'1 % degli aventi diritto.

Massimo esposito 20.02.10 01:25| 
 |
Rispondi al commento

"L'eventualità di un "Ventennio formigoniano", oltre che politicamente poco auspicabile, è semplicemente illegale sul piano giuridico.
La legge 165 del 2004 è chiara nel ribadire il limite dei due mandati prevedendo "la non immediata rieleggibilità, allo scadere del secondo mandato consecutivo del Presidente della giunta regionale eletto a suffragio universale e diretto".
Invocare la "non retroattività della norma", come fa Formigoni, non ha senso, come diversi giuristi hanno gà rimarcato.
Non si potrebbe essere più chiari di quanto scritto su Forumcostituzionale.it: "la retroattività non può essere intesa come impossibilità per la legge di considerare come rilevanti ed incidenti situazioni maturate e venute in essere nel passato: è, al contrario, esattamente per questa ragione che si prevedono le ipotesi di incompatibilità e ineleggibilità".
Per questo motivo, preannunciamo il deposito come Lista Bonino- Pannella di un ricorso formale contro la candidabilità di Roberto Formigoni per una eventuale terza rielezione a suffragio universale diretto. Formigoni si può ripresentare, ma tra cinque anni. Presentarsi ora, con la concreta possibilità di decadere immediatamente e trascinarsi dietro la fine della legislatura, è o da irresponsabili, oppure da persone così potenti da ritenersi al di sopra della legge"

Dichiarazione di Marco Cappato, Candidato alla Presidenza della Regione Lombardia per la Lista Bonino-Pannella

manuela bellandi Commentatore certificato 20.02.10 01:01| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
NON C'E' MAI FINE AL PEGGIO E CHISSA' POI,CE LA STANNO METTENDO SEMPRE DI PIU' IN QUEL POSTO!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.02.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento

TRANQUILLI, IL PEGGIO ANCORA DEVE ARRIVARE!!

Uno dei tanti 19.02.10 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione perché il cosiddetto divieto di terzo mandato non può essere modificato dalla legge regionale bensì deve essere recepito così come è stato introdotto dalla legge 165/2004. Questo perché la medesima legge soddisfa la riserva di legge statale contenuta nell'art. 122 della costituzione, che così recita:
Il sistema di elezione e i casi di ineleggibilità e di incompatibilità del Presidente e degli altri componenti della Giunta regionale nonché dei consiglieri regionali sono disciplinati con legge della Regione nei limiti dei princìpi fondamentali stabiliti con legge della Repubblica, che stabilisce anche la durata degli organi elettivi.

Nei limiti dei principi fondamentali stabiliti con legge della repubblica: l'art. 2 comma 1 lett. f è un pricnipio fondamentale che la Regione non può modificare.

Per saperne di più http://yespolitical.wordpress.com/2010/01/16/regionali-il-divieto-di-terzo-mandato-e-un-principio-fondamentale-la-non-rieleggibilita-di-formigoni/

davide sera 19.02.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

C'è una legge che vieta di essere eletti per più di due volte?
Basta, va rispettata.
Ma l'azione penale, non è obbligatoria?

antonio d., carrara Commentatore certificato 19.02.10 21:15| 
 |
Rispondi al commento

oggi passando per brescia ho notato un cartellone gigante pubblicitario per le elezioni in favore di formigoni
il cartellone recitava
ROBERTO, UNO DI NOI

questo dovrebbe fare riflettere
questi si credono uguali a noi solo durante le elezioni ...poi....

stefano b., rovato Commentatore certificato 19.02.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Avete presente i colossi di Mnemone in Egitto?
Ce li abbiamo tutti cosi' i nostri cari politici, intaccabili dal tempo, seduti perenni.

Silvie S., roma Commentatore certificato 19.02.10 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Tramite un commento su un video ufficiale della regione Lombardia, chiesi a Formigoni la sua opinione riguardo a coloro che, giustamente, fanno notare che per la legge 165/2004 lui non si potrebbe candidare.

Inutile dire che il commento e la relativa domanda non sono stati pubblicati.

Attendiamo una risposta ufficiale.

http://www.youtube.com/watch?v=C_2zxeUCvTg

alberto arnoldi 19.02.10 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Ormai si sentono al di sopra della legge e si credono onnipotenti. L'esponente di comunione e corruzione si crederà investito da dio.

Valfrè Guido 19.02.10 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Prima li lasciamo eleggere e poi li contestiamo!

Marco F 19.02.10 18:57| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori