Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Telecom incapace di intendere e di sapere


Telecom_Twinkle.jpg
Telecom Italia è un caso clinico. Tronchetti Provera e Carlo Buora sono incapaci di intendere e di sapere. Dovrebbero essere oggetto di cura, non di indagini. Non sanno mai nulla. Telecom Sparkle ha frodato con Fastweb due miliardi di euro durante la loro gestione e non sapevano. Telecom Italia ha spiato decine di migliaia di cittadini con strutture dedicate e uomini di fiducia come Tavaroli e non sapevano. Telecom pagava le fatture degli spionaggi senza un perché. Il Gip delle indagini su Telecom Sparkle, Aldo Morgigni, ha chiamato in causa anche i vertici di Telecom Italia per la ''solare evidenza delle loro responsabilita".Telecom Italia ha un debito di 35/40 miliardi di euro. La sua fine è iniziata quando D'Alema l'ha venduta a debito a Colaninno e Gnutti. Altro che due miliardi, sono stati bruciati decine e decine di miliardi, distrutti migliaia di posti di lavoro, ci siamo giocati l'unica grande azienda in grado di fare innovazione. La responsabilità è dei politici e degli industriali con le pezze al culo.

28 Feb 2010, 20:18 | Scrivi | Commenti (59) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

che cosa succede?

galletti claudio 03.03.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento

a

galletti claudio 03.03.10 22:27| 
 |
Rispondi al commento

sono un abitante del molise mi chiamo salvatore
sono preoccupato per un eventuale istallazione di centrali nucleari non solo nel molise ma in tutta l'italia, vi sollecito ad organizzare manifestazioni ed a sollecitare una protesta generale contro questa decisione. Qui da noi tutti dormono e i nostri politici ci hanno sventuti al "cavaliere",ci stanno riempendo di rifiuti (forse anche tossici) trasportati dalla campania, anche le associazioni tacciono! vi prego anche a nome dei nostri figli, che futuro gli lasciamo?
grazie per l'attenzione.
p.s. Beppe sei grande!

salvatore d'amico 03.03.10 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Anche lo psico berlusca non sapeva che i suoi dipendenti pagavano le tangenti alla GdF,che Previti corrompeva il giudice nel lodo Mondadori,che Bertolaso dipendente suo non sa cosa fanno i suoi sottoposti.Io sono preoccupato di essere gestito da gente che non sa cosa gli succede intorno.Se sanno ,sono complici se non sanno sono incapaci,e'ora di darci un taglio.

PIER ANTONIO GIBELLINI (giblein), MARANO SUL PANARO (MO) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.03.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Sto cercado di capire in che modo Girolamo sarebbe riuscito ad entrare al senato.

non conosco molto sul sistema elettorale estero e non riesco a trovare le informazioni che cerco.

qualcono di vuoi può spiegarmelo o mandarmi un link che lo spieghi?

Mattia Trabucchi, Italia Commentatore certificato 01.03.10 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finora con Telecom Italia è stata scoperta solo la punta dell'iceberg...
Come ha scritto oggi Il Fatto: "Sono le fatture emesse verso altri operatori di telefonia che possono essere riconosciute o contestate ma che figurano comunque negli utili del gruppo."
E non avete nemmeno idea del numero (e dell'ammontare) delle fatture contestate ! Vi posso solo garantire che i bravi giornalisti de Il Fatto c'hanno presso in pieno ! (Telecom è impegnatissima in questi mesi a fare pulizia)
Se scavano li sotto, magistrati e guardia di finanza troveranno tanta di quella m.... da colmare tutto il ghiaccio che si è sciolto negli ultimi 20 anni per l'effetto serra !

Maurizio Monti 01.03.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

se quel delinquente di berlusconi venisse arrestato e buttato in galera, insieme a tutta l'accozzaglia di criminali che lo appoggia, tutti questi problemi non ci sarebbero, perchè se chi si appropria indebitamente di un euro finisse in galera per 20 anni, gli altri ci penserebbero bene prima di rubare. il punto è che in questa italia di merda se non rubi non sei nessuno, e di questo bisogna ringraziare quella parte di italiani ottusi, che nonostante tutto continuano a votare avanzi di galera. svegliatevi coglioni.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 01.03.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

GIORNO E NOTTE SENZA MANGIARE PER SALVARE UN SOGNO. 8° GIORNO DI SCIOPERO DELLA FAME (TOTALE) SOTTO GLI UFFICI DELLA SARA ASSICURAZIONI DI UDINE:

Vi prego di dare spazio a questa ennesima storia di ingiustizia! Perchè un professionista capace e onesto deve arrivare alle estreme conseguenze intraprendendo uno sciopero della fame che è giunto ormai all'8° giorno sotto gli uffici della SARA ASSICURAZIONI di UDINE?
Di seguito trovate riportate uno dei testi pubblicati da Marcello Di Finizio (cell.345 8500468) sulla pagina Facebook "La Voce della Luna". Grazie mille per guanto sarete in grado di fare.
Eva Tesche
******** **** *******

Grazie a tutti, grazie di cuore per la vostra solidarietà. Far girare questa mia lettera è utile sicuramente, ma penso che la cosa più utile che potete fare, è quella di chiamare i numeri di tel. che che ho messo a disposizione e che scriviate agli indirizzi e-mail della Sara Assicurazioni riportati sulla mia lettera, non vi risponderanno e non vi diranno nulla di importante per telefono, ma è molto importante per me che loro sentano il peso di un società, un'opinione pubblica che esiste, che osserva e che partecipa, questa è l'unica arma che abbiamo ed è la più potente contro le ingiustizie: “un fiocco di neve è molto fragile, molti fiocchi di neve possono creare una valanga e una valanga si sa... ”.
Io ho provato a scrivere anche a tutti quei programmi televisivi di denuncia: Striscia, Mi manda Rai 3, Le Iene, ecc. Forse sarebbe utile che lo faceste anche voi in modo di avere più visibilità, visto che probabilmente loro riceveranno pacchi e pacchi di denunce. ( basta riprendere la mia lettera e sottoscriverla con qualche vostro commento personale e inviarla alle varie redazioni).
Grazie ancora-
Marcello Di Finizio

Eva Tesche 01.03.10 19:28| 
 |
Rispondi al commento

piccola italietta che scimmiotta gli u s a....in america gentaglia del genere sarebbe gia dietro le sbarre da un pezzo...trattamento Madoff per tutti i nostri cordatari coraggiosi!!troppa america sui manifesti e un puttaniere come presidente!!saluti da hammameth..

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.03.10 19:02| 
 |
Rispondi al commento

ma non c'è la regola che la legge non ammette ignoranza. a noi non ce ne frega un cazzo se sapevano o non sapevano se loro sono i responzabili delle aziende che paghino.

giuseppe annuccia 01.03.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 01.03.10 18:03| 
 |
Rispondi al commento

fossero industriali e poitici.... sono solo avidi ignoranti viziosi schiavi dell'egoismo...

hanno distrutto l'italia e gli 2italiani2 glielo hanno permesso.

Bene che mussolini lo abbiano trucidato ed appeso come il porco che era, altrimenti lo avremmo rimesso al potere.

gli italiani hanno bisogno di padroni, perchè è un popolo oltre che ignorante anche profondamente codardo.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 01.03.10 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Forse mi sbaglio,oltre Tavaroli, anche Genchi ha lavorato molto per se' e non solo per i magistrati!!

Volatile pn 01.03.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento

L' ipotesi accusatoria venne però smontata dai periti nominati dalla stessa procura che certificarono come la Bell fosse a tutti gli effetti una società lussemburghese e dunque non obbligata a pagare le tasse al fisco italiano. Un parere supportato anche dall' Agenzia delle Entrate e dai tributaristi dell' ex studio TREMONTI che aveva portato i pm a formulare la richiesta d' archiviazione.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2006/11/17/bell-si-riapre-il-caso-della-maxi-evasione.html

***

E' roba vecchia ma notate che Tremonti è sempre al fianco di Telecom, anche quando si tratta di fare qualche piccolo sconto sulle tasse. Sinistra e destra, come un sol uomo, l'unica gara che hanno instaurato tra di loro: come incularci meglio, ma più per stimolarsi e non adagiarsi sugli allori. D'Alema ci mette il becco da una parte, la destra dall'altra. Questi ai rapinatori gli fanno un baffo!
Grillo non farmi impazzire a cercare vecchi articoli, io mi sono appassionata all'argomento solo da poco ma tu sei informatissimo ne sono CERTA, illumina la tua gente, ora è il caso di dirlo: la "tua gente", dai, posta qualcosa a prova di cretino su tutta la questione Telecom!!

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 01.03.10 14:41| 
 |
Rispondi al commento

faccio una proposta a grillo che potrebbe aumentare i voti per la LISTA A 5 STELLE.L'AVEVO GIA' PROPOSTA in passato ma non ere stata votata e l'avevo dimenticata.stanotte mi e' ritornata in mente.visto il momento di scandali e per accoppiata casa di berlusconi - casa di d'alema con di pietro sarebbe utile che grillo facesse una conferenza stampa con invitati giornalisti delle pseudo testate + importanti (pompiere della sera la stampa la repubblica il giornale libero il messaggero i giornali letti in Campagna a L'Aquila il movimento viola i no tav gli oppositori all'ampiamento della base americana il giornale principale del Belgio ecc) dove spiega cos'e' il movimento e il perche' non si presentera ' mai alle elezioni per la proposta di legge che escluderebbe i condannati gia' in primo grado dal presentarsi.(grillo e' stato condannato per omicidio colposo) sarebbe una testimonianza della sua coerenza.
in questo momento potrebbe essere molto importante
sempre se la conferenza stampa venisse pubblicata nelle prime pagine.si potrebbe eventualmente ripetere.cerchero' di ripetere il commento.se sara votato e acquistera' visibilita' puo' darsi che grillo la prende in considerazione.doit

giacomo r. Commentatore certificato 01.03.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento

I giudici di Milano non concedono legittimo impedimento al premier

PRIMA LUI STABILISCE LA DATA E POI DICE CHE C'È UN LEGITTIMO IMPEDIMENTO!!!

PS: AI GIUDICI BENTORNATI SULLA TERRA!!!

Uno dei tanti 01.03.10 13:04| 
 |
Rispondi al commento

siamo alle soglie della terza repubblica...
prima repubblica:
- prendi un politico e lo fai diventare un ladro
seconda repubblica:
- prendi un ladro e lo fai diventare un politico
terza repubblica:
- prendi i prestanome dei ladri-politici e li fai diventare politici-ladri e viceversa...

aspettando la quarta repubblica...

IO INTANTO VOTO GRILLO...

max prati, alessandria Commentatore certificato 01.03.10 13:01| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) – ROMA, 28 FEB – E’ stata rimandata la puntata di domani sera, su La7, di Gad Lerner dedicata all’inchiesta sul riciclaggio. Lo ha reso noto la stessa rete.
”La7 – dice un comunicato – nel rispetto del lavoro dell’Autorita’ giudiziaria ha deciso di rimandare la messa in onda della puntata de ‘L’Infedele’ prevista per domani alle 21,10 dedicata all’inchiesta sul riciclaggio”. Al posto della trasmissione sara’ trasmesso un film. (ANSA).

(ANSA) – ROMA, 28 FEB – ”La decisione di rimandare la puntata e’ avvenuta con il mio dissenso”. Cosi’ Gad Lerner, conduttore dell’Infedele, ha commentato la decisione de La7 di rimandare la puntata

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 01.03.10 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.telecomitalia.it/content/dam/telecomitalia/it/archivio/documenti/Investitori/Obbligazionisti/Obbligazioni_TI/XS0184374063/Avviso_convocazione_marzo2010_Sole%2024%20Ore.pdf

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 01.03.10 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Certo che noi italiani non abbiamo il senso delle proporzioni. Di questa storia non si parla, così come non sono mai riuscita ad avere una reazione relativamente allo sconto fatto a dicembre 2008 dal fisco a Telecom. Uno sconto di 2.700 milioni di euro, pubblicato solo da La Stampa di Torino e subito sparito dalla rete. Reazioni: zero.
Io non vi capisco, io non capisco.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 01.03.10 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici blogghers un atto grave da parte di telecom.Censurato gad lerner.L'infedele non andrà in onda xkè tel.ha sospeso la puntata sulla 7.Kiedo sul blog di gad,solidarietà x un giornalista corretto

claudio calicchia, modugno Commentatore certificato 01.03.10 12:32| 
 |
Rispondi al commento

_

galletti claudio 01.03.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il numero giallo

Gli amici della «Banda» larga hanno predisposto il Numero Giallo, un servizio di sms per raccogliere le adesioni alla giornata del Primo Marzo 2010. Il numero è

320.2043514

Mandate il vostro messaggio, indicando nome e città di provenienza (italiana e, nel caso, straniera) ed una breve frase con le ragioni della vostra adesione.
I messaggi saranno pubblicati qui e saranno letti nel corso delle manifestazioni che si svolgeranno il Primo Marzo.

Chi può, diffonda il numero giallo sul web e lo pubblichi ovunque!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 01.03.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,ma tu non sei nel C.d.A di Telecom?
Cosa dicono i consigliori?
Dall'interno bisognerebbe saperne di più!
O alla telecom la mano destra non sa cosa fà la sinistra!

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 01.03.10 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che adesso con il processo breve li condannino presto,così da cancellare una pagina vergognosa dalla storia di un'azienda che è cresciuta grazie al sacrificio di tanti italiani che molte volte hanno fatto fatica a pagare bollette esose gravate dai costi di megastipendi ai manager e mazzette ai politi,e conti in nero a favore di (loro lo sanno) nei paradisi fiscali.

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 01.03.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha detto volgarmente che questi signori fanno i finocchi: con il culo degli altri...nonè una frase elegante ma rende bene l'idea!

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 01.03.10 11:32| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 01/03/2010
IN ITALIA è imperante negare sempre, vige il detto non cero, non sapevo, la scuola del BERLUSKAZ, è ora che i giudici ed i magistrati facciano veramente il loro dovere,sbttendo in galera tutti coloro che raccontano falsità, L'ITALIA A BISOGNO DI PULIZIA,SE CI SONO LE PROVE dei conti nei paradisi fiscali, se questi corrutori hanno pagato migliardi come fanno a dire che nmon sapevano, sequestrategli ogni avere e sbatteteli in galera poi buttate le chiavi.
BASTA CON LE PINTOMINE, O VOLETE INDURRE GLI ONASTI AD ATTI INCIVILI.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 01.03.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Non confondiamo le vittime con i carnefici....!
Le vittime sono gli Italiani che hanno pagato,e continuano a pagare,mentre i carnefici sono loro che accumulano patrimoni all'estero in nero e in patria con stipendi da megamanager e bonus e benefit e regali e si arricchisono insieme ai politici che gli hanno permesso questo e dai poteri occulti che stanno sopra a tutti.

Rocco A., pinerolo Commentatore certificato 01.03.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Telecom ha il vantaggio di essere un colosso, e come tale avvalersi dei migliori azzaccagarbugli per "buttarla in caciara". Ormai la nostra è una giustizia "per censo": se hai i soldi necessari spunti l'assoluzione, la mancanza di prove oppure, mal che vada, la prescrizione, se sei un morto di fame il processo breve è già realtà.

Patrick D. Commentatore certificato 01.03.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

16 commenti su un argomento come questo sono significativi di quanto inesistente sia il livello di reazione degli italiani ed in particolare di qegli italiani che in quella orrenda vicenda, ancora oggi in atto, abbiano perso e stiano ancora per perdere il posto di lavoro.
Il tempo c'è per fare quello che questo blog ha già preparato tanto tempo fa con l'azione di gruppo (vedi spazio a fondo pagina).
Le responsabilità sono tutt'ora attive non essendosi volutamente cautelato l'attuale board

ugo arcaini, torino Commentatore certificato 01.03.10 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'altro giorno alla televisione facevano un filma a cartoni animati di asterix, e bruto, il romano figlio di giulio cesare faceva la parte del "cattivo". e poneva a quelli che gli stavano attorno sempre le stesse due possibilita': o mi servi facendo anche tu il maiale e ottenendo grandi ricchezze e onori, oppure ti torturo e ammazzo. non eisteva la terza via della netutralita' pe chi aveva la sfortuna di stargli attorno.
per il berlusconismo e' la stessa cosa, anche se al posto della tortura c'e' la gogna mediatica e la morte sociale. l'imparzialita', la neutralita', il "farsi i fatti propri" non sono ammessi. e per stare col berlusconismo, bisogna fare i fetenti, i cinici, i tossici di soldi e potere ottenendo cosi', protetti dal potere, riccehzza e onori. se invece non si agisce cosi', quello stesso potere si rivoltera' e fara' di tutto per colpire la persona che non vuole partecipare al banchetto.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 01.03.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento

L'unica possibilità è di estirpare il cancro numero due del paese DALEMA muoia lui con tutti i filistei tutto quello che questo ha toccato si è tramutato in merda partendo dal pd fino ad arrivare al paese con il precariato ed i finanzieri con le pezze al culo, che hanno dato il là, diventando poi di moda in tutto il paese delle esternalizzazioni, con l'unico scopo di arricchirsi e non di creare posti di lavoro e competitività, cosa che saprebbe fare un ragazzino di 15anni. Il pd-l deve scomparire punto!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 01.03.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento

cosa dire di piu degli ultimi scandali,beppe glielo aveva detto bello in faccia ai dirigenti telecom di dimettersi,come rappresentante dei tanti piccoli azionisti telecom,ma quelli sono ancora tutti li non basta piu dire tronchetti dovera;bisogna dire tronchetti dove fotteva!a chi lo sappiamo.questi non sono imprenditori sono solo dei grandi imbroglioni hanno imparato bene come fare a truffare a rubare,hanno avuto un ottima scuola dall unto del signore cosa dire di piu,speriamo che in italia sia rimasto qualcuno serio che riesca a mandare via non solo i ladri telecom ma anche questo mafioso di berlusconi e della sua cricca,ogni giorno piu arrogante,fuori tutti i mercanti dal tempio ladri di stato a tempo pieno.

Ruggero de vito, gossau Commentatore certificato 01.03.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver distrutto l'Olivetti, l'impresa innovativa e partecipata dagli operai, non poteva mancare alla distruzione anche la Telecom: ma dove sono i nostri politici ?

fausto pampurini 01.03.10 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Gli " imprenditori " di quel tipo, che arrecano un danno al paese, andrebbero messi in galera.

Ma come si fa, quando a capo delle istituzioni abbiamo persone di discutibile fama che fanno del crimine una ragione di vita ?????????????


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.03.10 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Censurato da telecom l'infedele ,intervenite x solidarietà sul blog di gqad lerner

viola violetta 01.03.10 08:06| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il momento di fare chiarezza. Il potere deve tornare al popolo poichè la classe autonominatasi dirigente sta facendo danni. Il potere legislativo può tornare al popolo, sopprimendo l'inutile rito elettorale che perpetua la sopravvivenza della casta, ed estraendo (ogni tre anni) i parlamentari da un campione rappresentativo della struttura della popolazione italiana. Bisognerebbe "semplicemente" modificare gli art. 56, 57, 58, 60, 61, 65, 66, 67 della Costituzione. Tutti gli attuali problemi costituiti dalla casta sarebbero finalmente risolti. Insomma, finalmente una grande RIVOLUZIONE copernicana. I politici di professione potrebbero in tutta libertà continuare a esercitare il mestiere di opinion-makers, come da sempre fanno gli intellettuali in democrazia, senza avere più le chiavi della cassa. Inoltre, dovrebbero essere sempre resi obligatoriamente di pubblico dominio i decisori e i destinatari di ogni spesa pubblica, anche la più piccola. La Ragioneria Generale dello Stato potrebbe cominciare le pubblicazioni su Internet da subito, in deroga a qualsiasi norma contraria, trattandosi di denaro pubblico, cioè del popolo.
Si potrebbero risparmiare così anche i costi, divenuti inutili, delle intercettazioni per scoprire il malaffare dilagante che ha colpito la spesa pubblica. Questo della pubblicità (reale) della decisione e della destinazione della spesa pubblica è un rimedio facile che non costa nulla. Perchè no?

Armando Palma, Roma Commentatore certificato 01.03.10 06:00| 
 |
Rispondi al commento

pezze al culo, esatto, culi scarnificati, ancora più esatto.

Daniele C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.03.10 02:53| 
 |
Rispondi al commento

scusate...forse mi sfugge qualcosa e vorrei che qualcuno mi illuminasse, ma come ha fatto telecom a bruciare tutto questo patrimonio???chi li ha intascati sono stati bruciati in che modo e perchè??? considerando il fatto che ogni giorno intascano miliardi di euro con tutte le utenze ed altro.. escludendo le spese come fanno ad avere bilanci negativi??? unica spiegazione che mi posso dare è che se li sono spartiti tutti gli "amici di merende" per farli sparire nei paradisi fiscali... detto così..terra terra!! poi non sò... non riesco a capire...

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 01.03.10 01:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che paese di......

devis q. Commentatore certificato 01.03.10 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è chiarezza circa quello che è successo, forse non ci sarà mai per chi non si è mai occupato almeno un pò di amministrazione. Io un'idea me la sono fatta e mi permetto di esporla perchè è l'unica che sta in piedi.
I giornali continuano a porre l'accento su un credito IVA vantato sulla base di fatture estere fasulle. Ok, lì c'è la truffa colossale di un credito del 20% sull'imponibile perchè l'IVA sugli acquisti (fasulli o meno) si scarica, vale a dire SI DETRAE dal tuo debito IVA, o chiedi direttamente il rimborso all'Ufficio IVA.
Ma c'è un altro aspetto interessantissimo ed è che QUESTE FATTURE false, emesse da aziende estere poi fatte sparire, saranno state a suo tempo pagate!!!!!!!! In questo modo, pagando fatture emesse a fronte di nulla queste aziende hanno creato, all'estero, FONDI NERI, per migliaia di milioni di Euro. Troppo grossi gli importi, c'era bisogno di aiuto. E quando ti aiutano paghi. E cosa hanno fatto di queste montagne di denaro? Avranno foraggiato qualche politico? E, se è avanzato qualcosa, è rientrato in Italia, ora ora, grazie allo scudo fiscale.
Allora, all'origine queste fatture erano costi che azzeravano gli utili reali: uguale niente tasse. Con lo scudo fiscale sono rientrati i capitali pagando il 5%.
E lo credo che in mezzo c'è riciclaggio, camorra, mafia, chiesa, finanza, partiti e magari sindacati.
Sempre gli stessi, se ci pensate, implicati nelle indagini di De Magistris.
Mi scuso per il pensierino mal esposto, sono ultragraditi i commenti.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 28.02.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento

E chi ha utilizzato le intercettazioni di Telecom?
A chi il Tronchetto passava le informazioni?
Non le avrà per caso passate all'Utilizzatore Finale?
Così si spiegherebbe il depistaggio su Genchi.
A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

giorgio peruffo 28.02.10 22:52| 
 |
Rispondi al commento

1- D'Alema: il Favoliere delle Puglie
2- D'Alema è scivolato in una Boccia di banana
3- Il futuro politico di D'Alema sarà quello di prendere in braccio Brunetta e pettnarlo. Il che fornirà un futuro politico anche a Brunetta.
4- Il problema di D'Alema è che tutto quello che tocca diventa Dalemiano.
-------------------------------------------
Dal Vernacoliere di questo mese.

Pettirosso Da Combattimento, Collodi Commentatore certificato 28.02.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
LORO SANNO E MENTITIRANNO PER NON FAR SAPERE COME STA' L'AFFARE FASTWEB,A CUI SONO SICURAMENTE LEGATI I NOSTRI CARI DIPENDETI!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 28.02.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

se si sapesse di tutte le malefatte fatte solo sulle nostre tasche.....
se si sapesse di tutti gli imbrogli fatti sulle nostre tasche....
se si sapesse di tutta la "confusione" che appositamente si crea per pulire le nostre tasche...
se si sapesse di tutto lo sperpero appositamente creato per chiudere le nostre tasche..
se si sapesse di tutto.
NON BASTEREBBE IL POSTO PIU' REMOTO DEL MONDO, AI NOSTRI POLITICI COLLUSI, PER NASCONDERSI

valter p., roma Commentatore certificato 28.02.10 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

San Marino nello scandalo Fastweb, dopo Niki Gatti, HelvetiaCom

[San Marino] CRONACA - La Repubblica di San Marino oltre che per lo scandalo Bertolaso (da Firenze e e da Roma) compare anche in quello Fastweb: indagine Phunchard-Broker.

San Marino entra attraverso la società Telecom Italia Sparkle la quale controllerebbe al 100% la Telecom Italia San Marino, cioè la società che gestisce il servizio telefonico nella Repubblica di San Marino.

“ Un altro scandalo dunque che vede coinvolta la Repubblica di San Marino. Capire in quale banca del Titano stavano i soldi, potrebbe anche dare una chiave di lettura degli ultimi avvenimenti di cronaca.
Intanto il procuratore aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo e il capo della direzione antimafia Piero Grasso hanno sottolineato la preziosa collaborazione instaurata con Unità di Informazione Finanziaria di Bankitalia, attraverso cui è stato possibile attivare gli omologhi organismi di Hong Kong, Seychelles, Singapore, Cipro, Panama, emirati Arabi Uniti e San Marino che hanno sviluppato ulteriori approfondimenti prima delle successiva attività di rogatoria.” (L’Informazione di San Marino)

Il caso più allarmante e drammatico ancora aperto nella Repubblica di San Marino, in materia di traffico telefonico, è quello Nike Aprile Gatti, suicidato come dice la madre Ornella Gemini, nel carcere di Firenze.

continua...

http://www.libertas.sm/News_altre_notizie/news_dettaglio.php?id=16630

manuela bellandi Commentatore certificato 28.02.10 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Quando parli di telecom italia, mi sento sempre in qualche misura emotivamente coinvolto: ho lavorato in telecom per quasi 18 anni e me ne sono uscito perchè era già all'epoca (2001) una società senza futuro: ho avuto problemi nell'immediato ma adesso leggendo quello che scrivi mi sento dentro una sensazione di aver fatto la scelta giusta. E' proprio come la racconti: ce la possiamo fare!

Giuliano Castaldo 28.02.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra un po' esagerato buttare la croce su Tronchetti e Buora. E' un'azienda enorme, è ammissibile che non sapessero.
Per quanto riguarda l'affare Colaninno, si tratta di una delle "perle" che ereditiamo da anni di sinistra...




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori