Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pasqua senza agnelli

  • 111


agnello_pasquale.jpg
Sgozzare migliaia di cuccioli per mangiarli? Si può, per Pasqua!
"L'idea è quella di mobilitare più blogger e persone possibile. Segnalate la vostra adesione qui affinchè la tradizione della Pasqua cessi di esistere come tradizionale massacro degli agnelli. Tutti hanno poche settimane di vita. Non c'è molto da scrivere, evito di dire come vengono trasportati, trattati. A me, personalmente, anche se non fossi vegetariano, basterebbero tre parole: "E' un cucciolo". Lancio una sfida a tutti i cuochi e a tutte le cuoche: ve la sentite di proporre un vostro menù vegetariano per Pasqua? Se sì, speditelo alla mia mail: riccardotronci@hotmail.it". Riccardo Tronci

15 Mar 2010, 23:52 | Scrivi | Commenti (111) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

  • 111


Tags: agnello, commento, Pasqua, riccardo tronci

Commenti

 

I really like your article, I held up the thumb with your article, do not forget to visit here
konica support
hp deskjet 3630 driver
canon pixma mx922 driver
canon i sensys lbp6030 driver
samsung scx 4521f drivers
acer aspire es1 431 driver
supports asus
toshiba driver download
auto top release

pusatdrivers pusatdrivers, sigli Commentatore certificato 25.07.16 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato ben volentieri m5s, ma non condivido questa posizione.

Rispetto gli animali e sicuramente ci dovrebbero essere maggiori controlli affinchè non ci siano torture e situazioni simili.

Ma cercate di fare qualcosa per il paese, poi ognuno può mangiare quello che vuole a tavola.

Manuel 28.03.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie di cuore, Beppe! e' molto triste che ogni anno, in occasione delle feste Pasquali, si uccidano migliaia di agnellini per un'usanza gastronomica legata ad una ricorrenza. io ho eliminato la carne, ma mangio ancora, seppur raramente, il pesce. spero di riuscire a diventare vegetariano. io penso che i vegetariani siano avanti di 100 anni. noi occidentali potremmo rinunciare a uccidere gli animali per cibarcene, e credo che sarebbe un nostro dovere farlo. gli animali sono esseri senzienti, non sono cose inanimate, e hanno il diritto di vivere, di giocare, di avere un posto nel mondo.
inoltre, il consumo di carne su larga scala e' possibile solo con gli allevamenti intensivi che producono enormi quantita' di C02. la Foresta Amazzonica viene devastata da fazenderos e multinazionali per creare nuovi pascoli per i bovini. quanto ai pesci, la pesca intensiva e la pesca illegale stanno distruggendo gli ecosistemi marini, gli stock di molte specie sono al collasso. es. una nazione dovrebbe pescare 1000 tonnellate di pesce secondo gli scienziati per pescare in modo sostenibile, ma si autoassegna una quota di 2000 ton, e finita la stagione di pesca scopri che ha pescato 3000 ton! un peschereccio su due pesca con reti illegali, come le reti a strascico che distruggono ogni forma di vita. le reti illegali non sono selettive, col disastroso risultato che il 50% dei pesci pescati con reti illegali e' senza interesse alimentare e commerciale, viene ucciso per nulla e ributtato in mare! ...ci sono tante ottime ragioni per diventare vegetariani!

manuel barone 18.03.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore !!!!!!! invito tutti a visitare i video sul sito laverabestia.org, vedrete le atrocità che subiscono questi esseri, la paura che provano x anche loro come noi hanno paura e soffrono se provano dolore, capirete come sono molto simili a noi, e quanto è vigliacco e macabro cibarsi delle lore carni , vestirsi con le loro pelli.....comprare oggetti in pelle........di quanto l'uomo sia disumano.....MI FERMO QUI

MARINA CAPPARELLA 17.03.10 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Altro piccolo contributo: come vivono e muoiono gli animali da allevamento intensivo. Questa è la situazione in America, non credo che in Europa sia molto diverso..
P.S. Sono immagini forti.

http://www.youtube.com/watch?v=VIjanhKqVC4

Davide M. Commentatore certificato 17.03.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Vi riporto alcune cose interessanti che ho letto, che credo possano essere utili al dibattito:
1) l'allevamento intensivo degli animali produce più gas serra di tutti i sistemi di trasporto del mondo (tutte le macchine, tutti gli aerei, eccetera)
2) per produrre 1 caloria di carne occorrono dalle 6 alle 26 calorie vegetali, per non parlare del consumo dell'acqua. Mangiare carne da allevamenti intensivi significa quindi maggiore fame e sete nel mondo
3) gran parte dei più pericolosi virus influenzali si originano negli allevamenti intensivi (e infatti le influenze si chiamana "aviaria" "suina" ecc.)
4) oltre a morire in modo orribile, gli animali da allevamento intensivo vivono in modo orribile, vengono alimentati con farmaci e antibiotici, e di conseguenza molto spesso arrivano alla macellazione malati. Ovvero molto spesso mangiamo carne di animali malati.

Fonte: Se niente importa , Foer
P.S. Non sono del tutto vegetariano, e sono favorevole a mangiare (pochissima) carne proveniente da allevamenti tradizionali che curino dignità e salute dell'animale

Davide M. Commentatore certificato 17.03.10 10:55| 
 |
Rispondi al commento


Non c'è dubbio che mangiamo troppa carne, si dovrebbe mangiare in quantità minore per motivi di salute e ambientali; la foresta Amazzonica viene disboscata per produrre il mangime per bovini ad uso alimentare o per conciare la pelle .
Comunque ho letto che stanno preparando alla camera una legge per vietare la vendita di carne di cavallo equiparando quest'ultimo al cane e al gatto.

Simone ., Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 20:50| 
 |
Rispondi al commento

perchè prendete le cose che dicono le persone che non mangiano più carne come un attacco? perchè vi fanno riflettere su qualcosa di troppo scomodo da fare? siete troppo pigri? siete arroganti e pensate che le cose sono sempre andate così e quindi devono restare così?

DAVVERO NESSUNO TROVA DA RIFLETTERE SULLA POSSIBILITA' DI SMETTERE DI MANGIARE ANIMALI?

Ho letto di tutto in questa discussione, ci sono abituato, ma a nessuno viene l'idea che la minoranza vegetariana abbia una qualche ragione? siamo tutti pazzi? Dovreste saperlo voi che seguite grillo, siete una minoranza, e siete considerati spesso dei pazzi, dei fondamentalisti...è la solita storia, loro non si arrenderanno mai, noi neppure.

MA MA Commentatore certificato 16.03.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se si parla di non mangiare gli agnelli in quanto cuccioli mi può star bene
(a me neanche piace), ma quì leggo di tanti commenti deliranti di
vegetariani, alcuni che tirano fuori la storia che dato che veniamo da
scimmie vegetariane mangiare la carne sarebbe in qualche modo contro la
nostra natura, secondo questa logica potremmo andare ancora più indietro
nella scala evolutiva e dedurre che dato che i nostri antenati erano i
pesci dovremmo limitarci a mangiare alghe e bacarozzi. può darsi che l'uomo
in una delle sue fasi evolutive fosse vegetariano, oggi è onnivoro,
fatevene una ragione, è la scala alimentare, se fate un giro su internet
troverete numerosi siti vegetariani che non mettono in dubbio il fatto che
l'uomo sia biologicamente onnivoro, infatti ne fanno una questione di
scelta personale e in tal caso capisco e rispetto, ma non tirate in ballo
stronzate falso-scientifiche. io personalmente sulla questione la penso
come grillo, che in un suo monologo di qualche anno fa diceva:
"Mettiamo che io getti un gatto vivo nell'acido. Il gatto si scioglie e io
cosa sono? Uno stronzo, d'accordo. Ma se prendo un cucchiaino di yogurt, lo
ingerisco, distruggo con i succhi gastrici milioni di fermenti vivi. Lo
sapete che i fermenti vivi al microscopio assomigliano a dei minuscoli
gattini? Allora cosa sono? Sono un igienista. Ma che cazzo dite? Dovete
dimostrarmi che quando strappate un ciuffo d'insalata non soffre. Ha il DNA
come il gatto e i fermenti. Solo un astronauta che mangia pillole estratte
dal petrolio mi può fare il culo e dirmi che sono uno stronzo. Ma voi no!"

marco acca 16.03.10 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho visto macellare animali e non mi ha fatto nessun effetto. Continuerò a mangiare carne con moderazione perchè mi piace e fa bene. E poi non mi ridurrò mai a puzzare d'aglio e diventare giallo in volto come certi miei conoscenti vegetariani.
E poi, ma con tutti i problemi che abbiamo chi c.... se ne frega dei maiali, dei conigli e delle vacche!

Ps: anche l'aglio mi piace ma non ho bisogno di ingozzarmene per sopperire alla mancanza di sostanze che da la carne.

Livio Plani 16.03.10 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Tronchi, se Lei si nutre di insalata, faccia pure.....Io alla mia bistecca o all'agnello non rinuncio di certo per questi piagnistei da femminuccia. Semmai stò molto attento agli sprechi.
Gli sprechi sono il vero male dei nostri tempi. Poi perchè Lei, e in genere le persone animaliste difendete solo i "bambi" e non i pesci? Sono animali anche loro. E perchè non la flora? Se uno si sente uno spirito particolarmente sensibile all'ambiente, dovrebbe battersi per la salvaguardia dell'ambiente tutto e non solo dei "bambi".

Marcello Fabrizi 16.03.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me c'è da scrivere e come, perché c'è confusione nel riconoscere il problema. Se si pensa che la religione è causa della sofferenza di queste povere bestie allora sarebbe coerente fare una battaglia etica ai carnivori del regno animale. Tuttavia, se fosse vero che "fatti non fummo per vivere come le bestie", religiosi e vegetariani potrebbero trovare un accordo con l'eutanasia agli agnelli.

Francesco Mercuri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo il post di Riccardo Tronci (Pasqua senza agnelli)sul tuo sito mi sono trovato alquanto spiazzato. Non sapevo se riderci su oppure preoccuparmi.
A parte il fatto che da che mondo è mondo gli uomini si nutrono di animali ( il fatto che poi vengano trattati in modo disumano è tutto un altro discorso) ti posso assicurare che la proposta di rinunciare all’agnello di Pasqua è solo l’ennesima boutade di chi vede le cose solo dal suo punto di vista. Rispetto profondamente i vegetariani e qualunque altra scelta alimentare anche se posso non condividerle. Credo comunque che l’uomo abbia bisogno di un’alimentazione piu completa che includa anche le proteine animali. Dopotutto anche i vegetali sono esserri viventi. Il fatto che non strillino quando li si “ammazzano” non significa nulla.
Ma il problema e un altro. Sono sardo e nella mia regione la cui economia è basata in gran parte sulla pastorizia i periodi di natale e pasqua significano poter vedere qualche entrata economica, in quanto vendendo gli agnelli (che nascono solo in quei periodi) gli allevatori riescono ad incassare un minimo di denaro per il quale hanno faticato tanto. Ti assicuro che la vita dell’allevatore è assai dura, vengo da una generazione di contadini ed allevatori e l’ho vissuta in prima persona. Se come dice Riccardo nessuno comprasse gli agnelli un’intera economia vedrebbe mancare il suo minimo sostentamento. Dico minimo perchè ad un allevatore il grossista paga gli agnelli intorno ai 3/4 euro al chilo che poi vengono rivenduti ai prezzi che tutti sapete.
Gia gli allevatori non possono decidere i prezzi della loro merce come il latte, la lana, la carne eccetera, ci mancano solo i buonisti ad impedigli di campare boicottando i loro prodotti

Tore Piras


Certo che e' difficile questa comunicazione asincrona... cmq. tiri in ballo argomenti disparati...

1) I link mostrano verita' e documentazione, mi pare che quello possa essere inteso come FATTO
2) Come lo formi il Bagaglio culturale? se non da ricerca critica, ed informazione..
3) Oggi non abbiamo piu bisogno di cacciare, e nutrirci di cibi non consoni alla nostra anatomia, proprio perche' ci siamo evoluti.
4) cerchi di imputare al creatore la tua mancanza di empatia? o la tua golosita'?
5) quale errato sillogismo aristotelico ti fa dire che se il gatto tortura la lucertola tu puoi torturare un agnello?

Perche' semplicemente non la smettete di cercare strane motivazioni alla vostra crudelta'?

dario kimso 16.03.10 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Sarà tutto vero ma non c'è niente che ha il sapore della carne. A me piace

andrea f. 16.03.10 16:22| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i vegetariani del blog.
Tutti voi sapete quanto è potente l'informazione e come è facile manipolarla. Noi non crediamo al Nano nè alla Chiesa perchè siamo informati.

Io ho paura che ci sia molta disinformazione anche sull'alimentazione.
Aldilà di tutti i link pubblicati (spesso a siti vegetariani) cerco di non sentire le campane e di trovare FATTI nel mio bagaglio culturale.

L'uomo caccia selvaggina da migliaia di anni. L'uomo si nutre di carne da generazioni e generazioni. SONO FATTI?

Se il più illustre scienziato alla "Veronesi" mi dice che l'uomo deriva dalla scimmia e mangia solo bacche e vegetali io non ci credo. L'uomo si è evoluto e non è più una scimmia da millenni. Probabilmente tra qualche centinaia di anni avremo bisogno della nostra bella percentuale di diossina per respirare correttamente.

Che mi dispiaccia mangiare l'agnello perchè è simpatico... allora dovrei prendermela con chi ha creato questo maledetto mondo e la catena alimentare.

Avete visto con quanta crudentà il vostro (e mio) simpatico gattino TORTURA una lucertola o topolino solo per giocare? Prendiamocela col Creatore, io mi accontento di mangiare il minimo ed evitare gli sprechi. AMEN

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivo a nome dei dipendenti del Gruppo Delta che, come noto, è sottoposta ad una procedura di liquidazione, con gravi conseguenze per i dipendenti.
Un anno di commissariamento da parte di bankit per arrivare alla liquidazione.
900 dipendenti e un migliaio di agenti, età media inferiore ai 35 anni, in gran parte donne.
Basta leggere la nostra storia per capire chi ci ha perso e chi guadagnato.
Prima del commissariamento non era in discussione un solo posto di lavoro.
Stiamo preparando un memorandum ove verranno indicate le responsabilità per siffatta situazione, supportato da prove concrete.
Ritenendo che dette notizie possano essere di estremo interesse giornalistico, per i risvolti e le persone implicate nella faccenda ed in considerazione dell'impegno da te sempre mostrato nel diffondere notizie che di norma rimangono sepolte per interessi di terzi, ti invito gentilmente a contattarmi al fine di stabilire un incontro ove potremo esporre i fatti. Certo di un tuo riscontro, puoi contattarmi anche al numero di cellulare 335/7845742 o indirizzo mail bradiponi@gmail.com.
Grazie.
Francesco Chini

Francesco Chini 16.03.10 16:01| 
 |
Rispondi al commento

bisogna fare capire a quella rotta in c...della Moratti e di tutti gli imprenditori mafiosi che stanno dietro all'Expo Milano 2015,che è amorale,inutile,ipocrita,da criminali,offensivo,"dedicarla" alla battaglia contro la fame nel mondo e all'ambiente,"NUTRIRE IL PIANETA,ENERGIE PER LA VITA",quando a provocare continuamente le carestie siamo noi occidentali, e in particolare individui come questi.
Ma i milanesi cosa aspettano ad insorgere e a cacciare quella deficiente!?


sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Oltre al libro di Foer, potete leggervi ECOCIDIO di Rifkin... Illuminante..

Che poi Rifkin dovrebbe essere anche conosciuto al popolo grilliano...

Oppure guardatevi Earthlings.. http://www.earthlings.com/ oppure http://www.mercyforanimals.org/dairy/

Informatevi...e non avrete piu voglia di contribuire a queste torture..

dario kimso 16.03.10 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Allora un po’ di chiarezza:
1) noi siamo solo blandamente (molto blandamente) onnivori , discendendo dalle grandi scimmie antropomorfe (quasi tutte totalmente vegetariane) possiamo tranquillamente fare ameno delle proteine animali; camperemmo meglio e più a lungo.
2) Gli alimenti animali di cui gli onnivori si nutrono (in realtà carnivori perché l'uomo moderno mangia carne e i suoi derivati tutti i giorni) sono una vera summa di sostanze chimiche, sostanze che ovviamente non dovremmo mai ingerire.
3) Per colpa degli allevamenti industriali gli animali sono sottoposti ad un vero e proprio MARTIRIO indegno di una qualsiasi civiltà.
Chi ha dei dubbi può leggersi il bel libro "se niente importa".
In pochi lo faranno i più spiattelleranno qui la loro verità, cioè che nel mondo ci sono tanti bambini che muoiono di fame (senza sapere che con una dieta più 'vegetariana' sfameremmo già tutta l'umanità perché infinitamente meno costosa) o che ci sono guerre, manca il lavoro, eccetera e che queste sono cose da gente snob e naif; e poi BASTA! Perché poi la maggior parte di questi sputasentenze non fa un cavolo per l'animale uomo.
Volete un mondo migliore cominciate a rispettare le formiche e le api, che poi sta tutto li.

luca amato 16.03.10 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Io segnalo questo

http://www.istitutotumori.mi.it/istituto/documenti/cittadino/Il_cibo_dell'uomo.pdf

non sono vegetariana, ma mi ha aperto gli occhi

Rita Toschi 16.03.10 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Io non mi metto a far critiche dato che ognuno
ha le proprie idee cmq. se l'agnello è un cucciolo
anche il vitellino o il maialino sono cuccioli
Ma non avete altro da pensare ????
Guardate l'italia come messa , quante persone nn
hanno un posto di lavoro..queste sono cose da discutere , non l'agneletto

giovanni p. 16.03.10 14:06| 
 |
Rispondi al commento

un regime alimentare vegetariano potrà anche essere innaturale, ma io lo seguo da anni, sto benissimo e me ne fotto!

L'importante è fare del bene al pianeta e a tutte le creature no?
chissenefrega se non fosse naturale??? siamo artificiali dalla testa ai piedi nel nostro modo di vita, ma se al lor signori si parla di cibo (tra l'altro di uno stile di vita positivo, mica OGM e stronzate simili) allora TUTTI SULLA DIFENSIVA!

INFORMATEVI prima di parlare, diavolo, se siete qui vuol dire che avete una mente più aperta no? che volete informarvi diversamente no? e allora FATELO PERDIO!

MA MA Commentatore certificato 16.03.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è risputo che la razza umana è la più crudele del pianeta. Mangiare agnello o capretto è come mangiare un bambino. Se una persona vedesse coi propri occhi la macellazione di questi innocenti non avrebbe più il coraggio di mangiarli, purtroppo oltre che crudele è pure vigliacca. Tra l'altro è una carne non matura quindi meno buona. è molto meglio, se uno vuole proprio mangiare carne, mangiarla matura e allevata non in batteria. Giovanna

giovanna cavina 16.03.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma la smettete di dire che per l'uomo la dieta vegetariana e' innaturale...

tra tanti:
http://www.scribd.com/doc/1795621/Anatomy-Of-Eating

L'uomo e' anatomicamente erbivoro.

dario kimso 16.03.10 13:19| 
 |
Rispondi al commento

li SCANNIAMO per poi SCANNARCI, anzi, IPOCRITAMENTE, lasciamo che ALTRI lo facciano, lontano dai nostri occhi e dalle nostre delicate orecchie, perchè i LAMENTI dello STRAZIO ci potrebbero disturbare ed invece io, come qualcuno ha suggerito, vorrei che i MACELLI avessero PARETI di VETRO, così che tutti possano avere COSCIENZA che il vassoietto-da-supermercato è un CONCENTRATO di ORRORE; forse solo così molti mangierebbero meno CARNE e ne acquisterebbe la propria SALUTE e quella del PIANETA. Siamo privi di CORAGGIO anzi siamo veramente VIGLIACCHI e/o troppo rincoglioniti per accorgerci dei quotidiani ORRORI degli ALLEVAMENTI INTENSIVI perchè probabilmente anche noi siamo inconsapevolmente in un ALLEVAMENTO INTENSIVO davanti a una TV-da-SPAPPOLO-CEREBRALE.....rocLIBERACITTADINANZA

p.s. oso consigliare di LEGGERE di J.SAFRAN FOER "SE NIETE IMPORTA" perchè MANGIAMO gli ANIMALI???? ed. GUANDA

rossella rispoli 16.03.10 12:47| 
 |
Rispondi al commento

mha... se dio ci voleva vegetariani, non ci avrebbe fatto la dentatura per mangiare la carne e al suo posto ci avrebbe fatto 2 stomaci per digerire come le VACCHE.
Mi dan fastidio i maltrattamenti, ovvio, però a dire che mangiare carne è sbagliato, è come dire che si rinnega ciò che siamo, degli onnivori. MAngiare un po di tutto è giusto e sano. un po di tutto fa bene a noi e a loro. Quello che è sbagliato è mangiare tanto di una cosa sola. Questo si che è errato. SIAMO ONNIVORI, non siamo ne solo CARNIVORI ne SOLO ERBIVORI!!! lo sapete vero???

Andrea B., Lonigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caru Ricardu,leggenno li cummentu,me viene lu risu: che ce putimu fa se in giru ci sono
tanti cugghiunazzu che su accussì cugghiunazzu da
scrivette pure che so cugghiuni

gigi fiorentino 16.03.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente anche su questo blog un argomento veramente importante come lo scempio di animali non umani che quotidianamente viene perpetrato. L'olocausto degli agnelli è una delle barbarie, ve ne sono di simili per i maiali, vitelli, polli e via discorrendo. Molti di voi, quelli che ritengono normale tutto ciò, non hanno idea, o non vogliono averla, di cosa significhi in termini di sofferenza, di violenza, di spreco di risorse, di costi per l'ambiente tutto questo. Gran parte degli agnelli che vi mangiate provengono dall'est europeo, fanno migliaia di chilometri stipati su camion in condizioni orrende, molti arrivano morti, molti disidratati, denutriti e schiacciati dagli altri. Uno schifo, tonnellate di carburante per far mangiare quelli che dicono di "rispettare la tradizione", quelli che dicono "l'agnello è buono". Come si fa ad essere così insulsamente ciechi? E pensare che questo blog dovrebbe essere frequentato da persone con una sensibilità ecologica ed ambientale sviluppata. Ma evidentemente non è proprio così.
Leggo argomentazioni allucinanti : il leone è carnivoro, vagli a dire di non mangiare la gazzella, anche le piante soffrono, ci preoccupiamo degli animali e non pensiamo ai bambini, eccetera. ORRORE! I bambini soffrirebbero di meno la fame nel mondo, se noi smettessimo di mangiare la carne. Andate ad informarvi, è un vostro dovere morale, e poi potrete scegliere consapevolmente, senza accampare misere ed inaccettabili scuse.
Sono schifato!

massimo caruso 16.03.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, voglio dire... sarebbero QUESTI i temi importanti? Il vegetarianismo imposto (nonchè contro natura, per l'essere umano!!!), gli appelli per l'abolizione della caccia, il FALSO ambientalismo/animalismo alla Disney (provate, voi, a fermare per un anno la caccia al cinghiale quì in Sardegna, poi vediamo quanti orti e frutteti saranno rimasti intatti per darvi da mangiare solo insalata!!!)... DIAMOCI UN TAGLIO, UNA BUONA VOLTA!!! E' soltanto buonismo ipocrita! E' facile, caro Riccardo Tronci, portare avanti queste battagliucce da quattro soldi (per inciso, prima di abolire la caccia e togliere la carne dai supermercati, dovrete passare sul mio cadavere!), sono molto comode pur di non vedere che quì in Sardegna, una delle zone che VIVE di pastorizia, l'unica regione in Italia dove il nobile sport della caccia non è in calo ma in costante aumento (per forza: è forse l'unica regione in Italia dove non è tutto costruito!!) i bambini si ammalano di tumori e leucemie in percentuali esponenzialmente superiori alla norma, peggio che a Taranto, perchè le industrie hanno smaltito per anni i fanghi tossici mischiandoli ai materiali di costruzione con cui vengono costruite scuole, strade ed edifici pubblici!! Ma il vero problema sono gli agnelli e le doppiette, no?? AFFANCULO!!!!!!

Pierangelo Tendas, Tempio Pausania (OT) Commentatore certificato 16.03.10 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono vegan e neppure vegetariano (anche se mangio raramente carne e faccio attenzione ai derivati animali), ma cari colleghi onnivori dobbiamo avere l'onestà intelletuale di riconoscere che siamo noi nel torto e "loro" (Riccardo per primo) nel giusto, non possiamo continuare a fingere di non sapere che hanno tutte le ragioni del mondo.

Hanno ragione dal punto di vista nutrizionale.
Hanno ragione dal punto di vista ecologico.
Hanno ragione dal punto di vista energetico.
Hanno ragione dal punto di vista economico/sociale

A chi dice di occuparsi di problemi "più importanti", quali lo sfruttamento degli uomini, i maltrattamenti, le violenze su donne o bambini, vorrei ricordare che è provata e conosciuta da secoli la correlazione tra la violenza e sugli animali, il consumo di carne e i soprusi e la violenza sugli uomini (e soprattutto sulle donne!). E' un legame culturale, psicologico ed educativo, la biblgiografia in merito è vastissima... basta informarsi.

Per chi non avesse voglia di leggere si può iniziare guardando qualche docu-film come Earthlings o Fast Food Nation, per chi non ha voglia o tempo neppure per quello si pò iniziare a riflettere sui paesi africani dove i campi sono sotratti alla coltivazione del grano per produrre mangime per le industrie occidentali dell'allevamento, affinchè noi italiani si possa avere i nostri 80Kg/anno di carne (erano 8Kg/anno 50anni fa e sono 125Kg/anno negli USA!)..

Se poi qualcuno avesse remore di tipo religioso, sulla tradizione pasquale, vorrei ricordare che la parola "Animale" deriva di "Anima" (come ci insegnava S.Francesco ormai quasi un millenio fa).

Da parte mia, mentre cerco il coraggio per diventare definitivamente vegetariano, non posso fare altro che chiedere scusa.

Me Stesso 16.03.10 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Walter Barcella.

I vegetali non hanno nessun sistema nervoso quindi non "provano" alcun dolore. Se strappi l'erbetta e te la fumi prima che emetta inflorescenze non ti fa diventare "stonato". Questa è l'unica verità...

divi linux 16.03.10 11:05| 
 |
Rispondi al commento

VEGETARIANA FOREVER!!!!
mi appello soprattutto a chi ha in casa animali domestici... in teoria dovrebbero capire certe cose meglio!
io non mangio la morte e le alternative alimentari per essere in salute e mangiare variegato sono numerosissime!
certo, in Italia manca il Quorn che nel resto d'europa si trova in ogni supermercato... ma almeno in Italia ci sono tante belle verdure fresche!

Non mangiate cuccioli, animali di piccola taglia, cacciagione, animali allevati in modo orribile: questo potrebbe giá essere un modo per avvicinarsi al pensiero vegetariano e sulla strada della salute.

Se poi invece volete smettere del tutto, é piú facile di quello che sembra e ve lo dice una che mangiava solo pasta, carne e affettati, aveva milioni di vizi e non mangiava né legumi né verdure cotte né ortaggi da cuocere... ora non vado avanti a insalata e carote ma ho un' alimentazione piú ricca, equilibrata e CON LA COSCIENZA SUPER PULITA!!

simona di giorgio 16.03.10 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembrerò scortese, ma ad un leone di mangiarsi un cucciolo di un altra specie non sembra vero. Essere vegetariani è innaturale, e poi chi l'ha deciso che un cucciolo d'albero (che si mangia vivo) ha una dignità diversa?
Mi sembra che la modernità si porti dentro un po' di confusione. Gli animali come tutti gli esseri viventi vanno trattati con dignità. Ma a mio parere va accettata l'ineluttabile verità di fare parte di un cerchio della vita. Così mangiamo e veniamo mangiati, anche noi primo o poi diventeremo la sostanza inorganica che verrà fissata da una pianta e magari mangiata da un agnello. Dell'appello colgo un invito ad evitare che si generi della sofferenza gratuita, da qui a fare boicottaggi che colpiscono tutti, bravi e cattivi lo trovo ingiustificato.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Infatti, meglio non sacrificare gli agnelli se ci sono tanti immigrati da sacrificare sull'altare della demagogia bastarda che fanno tutti i politici, ed aspiranti tali, in questo periodo. L'animale ha più diritti di un'essere umano...Vergogna a tutti i bastardi figli di puttana che sono favorevoli alle espulsioni degli stranieri, spero che possano essere buttati tutti nel mediterraneo legati insieme ai leghisti!

Vaffanculo a tutti i razzisti che cercano voti versando sangue e lacrime di persone che soffrono.

Max C 16.03.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO VEGETARIANA, MA NON E' UN GRAN SACRIFICIO PER ME NON MANGIARE AGNELLO, CONIGLIO O CACCIAGIONE.
E NON ASPETTO LA PASQUA PER FARE QUESTO TREMENDO SACRIFICIO, LI EVITO TUTTI I GIORNI.
Prima o poi forse farò il gran passo e diventerò vegetariana, per ora evito di mangiare cuccioli.

Federica B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parlate di malnutrizione e povertà e non sapete che il principale fautore di tali problemi è l'industria dell'allevamento.

il 70% dei prodotti agricoli è destinato all'alimentazione animale, rendetevi conto.

7 campi su 10 che vedete ai lati della strada è destinato ad alimentare mucche maiali e polli.

Vogliamo parlare dell'inquinamento causato dall'allevamento? Della deforestazione?

Ormai siamo troppi per poter dire che bisogna ridurre il consumo, il problema rimarrebbe, bisogna SMETTERE DI MANGIARE CARNE, è molto semplice sapete? Prendi la decisione e non la mangi più, non succede proprio niente di strano.

Se siete in questo blog, credo sia perchè vi interessa capire i problemi, dunque INFORMATEVI su questi temi e rimarrete sorpresi di dover cambiare alcune vostre convinzioni....

MA MA Commentatore certificato 16.03.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Mamma che pallosi siete tutti !!!!!
Questa persona ha fatto solo una proposta, ha avuto un idea.... perché no un menú vegetariano a pasqua?
E come fare la giornata della bici o che cavolo ne so... seeempre a fare polemica.. seeeempre con i se i ma.... tutti uguali siamo e cosí resteremo.. ma dove vogliamo andare ? si, tutti uguali seguendo tradizioni del cavolo e tutti opportunisti !!!

uno qualunque 16.03.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

smettete di mangiare carne, è un alimento totalmente inutile per il corpo, uno spreco enorme di risorse anche se mangiato in piccole quantità.

C'è roba più buona, che fornisce tuuutti gli elementi necessari.

Eliminate la carne e scoprirete un mondo di altri cibi che adesso neanche vi sognate.

Non prendetelo come un attacco, è un suggerimento che se avete una mente aperta dovreste cogliere al volo.

MAtt mara 16.03.10 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me si sta un po esagerando. Se ci si pone un quesito del genere, questo dovrebbe essere generalizzato a tutti gli animali,indipendentemente dal fatto che siano più o meno adulti (bovini,suini,ovini,caprini,ecc e perché no anche dell'itticoltura). Per il mio modesto parere ci dovremmo focalizzare sui problemi delle persone (malnutrizione,abusi,violenze ecc) perché in alcuni casi sembra che la vita di un animale valga più di quella dell'uomo. Giustamente non devono essere maltrattati, ma che uno si scandalizzi ad esempio perché vivono nel fango mi fa proprio ridere o peggio non sopporto quelle persone che spendono una marea di soldi in cibi in scatola e si farebbero in quattro per un gatto, cane o qualsivoglia e magari non hanno questa dedizione per una persona che chiede l'elemosina... Perché non si propone il divieto di mangiare le uova, visto che da ciò nascono i pulcini??

Alessandro Pinna 16.03.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
PER ME' SI PUO' CAMBIARE CON QUALCOS'ALTRO A PASQUA,INVECE DELL'SOLITO AGNELLO,ANCHE SE DA AGROTECNICO RICORDO CHE MANGIAMO ANCHE I VITELLI DA LATTE ED I LATTONZOLI DEL MAIALE,PER CUI I CAPRETTI NON SONO SOLO GLI UNICI "CUCCIOLI",ANCHE SE LA VEDO DURA,CON UN TRADIZIONE CULINARIA COME LA NOSTRA CHE, SEMPRE SECONDO ME', SI PUO' CAMBIARE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.03.10 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo. Non credo che ci sia bisogno di essere vegetariani per capire che questi riti sono fuori dal tempo e sono mantenuti vivi solo per gli affari degli allevatori. Io sono vegetariano ma ho amici che non lo sono e si guardano bene di andare a comprare gli agnelli proprio in questo periodo, è come comprare le rose a san valentino: costano il triplo e durano mezzora. Per parlare delle ragioni, etiche, salutistiche e ambientali di un'alimentazione vegetariana ci vorrebbe un blog apposta ma qui la discussione mi pare molto molto banalizzata.
Grazie per il post
lorenzo

lorenzo rapallini 16.03.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

"Verrà il giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata alla stessa stregua dell'uccisione di un uomo."
Leonardo da Vinci

Paul R., Padova Commentatore certificato 16.03.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento


E dopo che il tenero cucciolo è stato risparmiato?

Arriva un vegetariano che lo adotta e se ne prende cura finchè non muore di morte naturale?

Sono curioso...

E' ovvio, e praticamente tutti sono d' accordo sul frenare abitudini consumiste, in qualunque campo.
Ma usare la solita arma dei sentimenti teneri verso i cuccioli.. Ma dai!

Qui c'è gente in grado di sostenere discussioni più complesse!
Evitate questi banali spost televisivi.

Putiferio 16.03.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Perche' non mobilitarsi per i vitelli o per i maialini da latte?

Riccardo Strusani 16.03.10 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono un cacciatore e neppure a me fa piacere vedere animali uccisi! Ma che diciamo allora delle erbe strappate da terra ancora prima di riuscire a emettere le loro inflorescenze? di quei bei carciofi che a metà della loro vita vengono troncati per finire in padella bolliti o comunque cotti?
Concordo con una alimentazione sana e morigerata, che elimina gli sprechi, le inutili mattanze e l'uccisione di specie protette o comunque in pericolo. Ma questo deve valere sia di animali che per i vegetali! Ambiente è tutto, non solo quello che ci aggrada

Walter Barcella Commentatore certificato 16.03.10 06:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo che bisogna consumare meno carne..pero' affanculo!
L'agnello è buono! poi ditemi che differenza c'è tra un agnello giovane e uno piu grosso?? che uno è un cucciolo e fa tenerezza e quindi non dovrebbe essere mangiato?
Bè se fosse per me il consumo di carne andrebbe di molto ridotto e quindi se potessi chiuderei tutti i fast food tipo mc donald e altri simili anche nazionali.. che danno porcherie e distruggono coltivazioni..va sentire che non bisogna mangiare l'agnello per pasqua mi sembra una cagata..un po' come le targhe alterne o la chiusura dei centri storici nei giorni festivi..soluzioni che non contano una cippa.

matteo ravaioli (superava1982), riolo terme Commentatore certificato 16.03.10 05:15| 
 |
Rispondi al commento

Beh, caro Riccardo, io ti appoggio. Al di la del fatto che da femminuccia sentimentale ed amante degli animali trovo orrenda solo la vista delle vetrine della macelleria; al di la del fatto che odio la carne ovina in generale.
Il discorso "consumo di carne" è complesso, lo divido in due punti fondamentali:
1) L'allevamento è ipersfruttato e se si coltivasse un'area che, usata per il pascolo, sfama dieci famiglie, con la stessa area coltivata se ne sfamerebbero cento;
2) Mangiamo troppa carne. E' vero, siamo onnivori, io stessa non sono vegetariana. Ma visto che si parla di "stato naturale" e di catena alimentare, pensiamo a noi stessi allo stato naturale: se vivessimo allo stato naturale la disponibilità di carne (che poi sarebbe quella che la natura ci riserva) sarebbe limitata, alla stagione, al periodo e soprattutto alla specie, e sarebbe costituita soprattutto di carne bianca. Provate, non so, a togliere un vitello a mani nude ad una vacca madre. Anche un maiale adulto ci metterebbe in difficoltà. Un pollo, senza voler fare discriminazioni razziali, sarebbe una preda molto più facile.
Il consumo eccessivo di carne non ci fa bene: abbiamo a trent'anni il colesterolo che normalmente si avrebbe a settanta. Una volta la carne si mangiava la domenica, eppure si viveva bene e forse più in salute di ora.
E poi, per favore, basta col discorso "pensi agli animali quando ci sono bambini/disoccupati/problemi vari ecc ecc.: una sensibilità verso una problematica non esclude l'altra, e personalmente ammiro molto chi si attiva per condividere uno suo pensiero o ideale che sia.
Caro Riccardo, ti appoggio perchè la carne di agnello non mi piace e per i motivi di cui sopra. Non giudico che non aderisce e rispetto le scelte e le opinioni di chi la pensa in modo diverso. Che è una cosa che dovremmo fare tutti.

PS. Il credo cristiano impone anche di non mangiare carne il venerdì. Quanti di quelli che poi immolano gli agnelli a Pasqua lo rispettano?

Francesca Rizzotti 16.03.10 04:52| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordo che l'uomo è onnivoro. No alla violenza sugli animali, è ovvio ma mi sembra che a volte si esageri...

Se un muratore si fa un c**o così dalla mattina alla sera è tutto ok, se un animale viene usato nei campi si parla di maltrattamenti.

Ma avete visto quant'è sadica e feroce la natura? E' questo il mondo che ci è tocca.

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.10 01:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come ogni anno salta fuori un tenerone .
il nostro grado di civiltà non credo che dipenda dal mangiare carne di agnello o meno (per chi ci crede è pure un simbolo religioso).
a me queste petizioni mi piacerebbe vederle tutti i giorni contro le ingiustizie che subiamo noi cittadini , con lo stesso fervore , patos .
dammi a retta , lascia perdere , su questo pianeta o li mangiamo noi umani o se li mangiano altre specie carnivore . si chiama catena alimentare , in qualche caso , si chiama sopravvivenza

gil mosca 16.03.10 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Riccardo, se c'è l'hai con la chiesa, quarda che il "sacrificio" dell'agnello è la cosa meno barbara che hanno fatto e ancora oggi fanno, se invece è il solito discorso, del solito vegetariano, che vuole far sentire in colpa gli umani onnivori (come me), ti dico solo una cosa, vai dall'animale leone a dirgli di mangiare insalata e non i cuccioli di gazzella (sai i buoni animali che uccidino solo per mangiare attaccano sempre gli animali più deboli, tipo cuccioli e...). Per favore non fare come la chiesa che dice agli altri cosa fare, tu mangia la tua insalata, che io mi mangio la mia bistecca.

Davide F 16.03.10 01:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vabbene ma sappiamo benissimo che questa tradizione religiosa, come tutte le altre, è seguita poco o niente dagli italiani.

giovanni Ruggiero 16.03.10 00:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mah... sinceramente sarebbe il caso di pensare a quanti bambini vengono massacrati.. uccisi... per produrre le cose che quotidianamente nell'occidente si usano..

andrea c., roma Commentatore certificato 16.03.10 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me non c'è neppure da discutere, mi pare una follia

Giulio Perticari 16.03.10 00:39| 
 |
Rispondi al commento

da un lato è discutibile,ma dall'altro non si può vietare a una persona di mangiare l'agnello solo perchè qualcuno è vegetariano............

devis q. Commentatore certificato 16.03.10 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori