Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Colpo di Stato


Il golpe
(4:17)
Interpretazione_della_legge.jpg

Da questa notte l'Italia non è più, ufficialmente, una democrazia. Napolitano ha firmato il decreto della legge interpretativa del Governo che rende alcuni italiani più uguali degli altri. Le leggi d'ora in poi saranno interpretate, ogni volta che converrà a loro, da questi golpisti da barzelletta e, alla bisogna, interverrà un presidente della Repubblica che dovrebbe essere messo sotto impeachment per alto tradimento.
Napolitano ha firmato di notte, di fretta, mentre gli italiani dormivano (forse per una volta si vergognava anche lui). Le liste elettorali senza firme, con firme non autenticate, liste neppure presentate, le liste porcata sono state interpretate, riverginate. Formigoni e Polverini sono stati riammessi. Una qualunque lista dell'opposizione con il più piccolo vizio di forma sarebbe stata respinta. Siamo in dittatura. Sembra strana questa parola detta all'inizio di una nuova primavera: "dittatura".
La magistratura è fuori gioco. Il Parlamento è fuori gioco. Le leggi, anzi i decreti legge del Governo, sottratti alla discussione parlamentare, sono la norma. La firma di Morfeo Napolitano è sempre scontata. E ora, persino l'interpretazione delle leggi è soggetta a Berlusconi, è compito del Governo. Io Berlusconi, io La Russa, io Cicchitto, io Maroni, io Gasparri, io Napolitano... io sono io e voi, cari italiani, miei sudditi, non siete un cazzo. Io emano le leggi, le interpreto e regno.
I ragazzi del MoVimento 5 Stelle hanno raccolto firme per la strada, valide, autenticate per mesi durante questo gelido inverno. Senza un soldo di finanziamento, tutto di tasca loro. E sono stati ammessi in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Campania. Formigoni e la Polverini se venissero eletti, non avrebbero nessuna legittimità e i primi a saperlo sono proprio loro. Nessuna legge regionale in Lombardia e nel Lazio potrebbe essere ritenuta valida dai cittadini. Il lombardo e il laziale a questo punto avranno il diritto sacrosanto di interpretare le leggi come cazzo gli pare.
Da oggi inizia una nuova Resistenza, l'Italia non è proprietà privata di questi scalzacani. Questa legge porcata in un certo senso è un bene. Ora è chiaro che il Paese si divide in golpisti e democratici. Noi e loro. La Grecia è vicina e forse ci darà una mano. Tloc, tloc, tloc. Girano le pale. Tloc, tloc, tloc. Si scaldano gli elicotteri.
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Ps. In questi giorni sono in Campania per sostenere Roberto Fico e tutta la lista regionale a 5 stelle! Oggi, domenica 7, alle 11 sarò a Torre del Greco, alle 16 a Nusco e alle 21 ad Avellino. Domani mi sposterò in Basilicata e alle 19.30 sarò a Matera.

E' disponibile: A riveder le Stelle Come seppellire i partiti e tirar fuori l'Italia dal pantano" Acquista la tua copia

lasettimanabanner.jpg

6 Mar 2010, 10:38 | Scrivi | Commenti (1992) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Si si, andate a fare il Colpo di Stato, poveri ignoranti. Sapete che il colpo di stato è illegale? Sapete che occupare con la forza e CON ARMI una parte (anche infima) del territorio italiano è un crimine? Sapete che state considerando l'idea di un azione basata su una mentalità da terzo mondo? Cari miei, il Colpo di Stato non si può fare... Però c'è un alternativa... E' vietato il Colpo di Stato, ma non è vietata la RIVOLUZIONE. Eh già... Scendiamo in piazza: le armi non servono, gli eserciti si uniscano al popolo e siano con noi, sempre. C'è differenza tra colpo di stato e rivoluzione... il bello è che... la rivoluzione è alle porte.

TheNew Tyrant 21.07.10 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, non so se dopo che avrai letto questo mio commento sarai d'accordo con me e soprattutto se non sarai costretto a censurarlo. Innanzi tutto un saluto a te e a tutti quelli che lavorano con te e che con te permettono a gente comune come me di esprimere il proprio dissenso nei confronti dei nostri politici. Purtroppo il momento che stiamo vivendo ce lo siamo voluto noi, perchè dovevamo acorgerci da subito a cosa saremmo andati in contro votando per quel gran bastardo che oggi è al governo. Invece, seduti al volante della nostra bella macchinina da sfoggiare con gli amici, con il mutuo in banca da pagare e con il cellulare di ultima generazione in tasca, non abbiamo voluto vedere i danni che ci stavano facendo alle spalle. Adesso ( come al solito noi Italiani ) ci lamentiamo e ci piangiamo addosso. Non sappiamo che fare per poter cambiare le cose. Ebbene: non succederà assolutamente niente. L'italiano medio continuerà a subire perchè non è più abituato a lottare per avere quello che gli spetta di diritto. Ho fatto politica negli anni '70. Era tutta una altra cosa. I giovani avevano udeali politici veri e sentiti. In quegli anni si moriva in strada per le proprie idee politiche. Oggi invece i giovani, per colpa dei loro genitori inetti, pensano solo al cellulare e ai tatuagi. Ecco perchè c'é Berlusconi al Governo. La storia purtroppo ce lo insegna: per cambiare le cose in un paese che come il nostro sta andando verso la distruzione, ci vuole la rivolta armata. Bisogna avere il coraggio di scendere in piazza e sovvertire gli ordinamenti dello stato facendo piazza pulita dei politici corrotti che stanno perpetrano abusi alle nostre spalle. Berlusconi un dittatore: scusa, ma mi viene tanto da ridere. I veri dittatori avevano convinzioni politiche che lui neanche se le sogna. Lui rispecchia l'italiano medio e la mentalità italica classica: il magna e fotti. Un caloroso saluto a te beppe e a tutta la tua organizzazione.
P.S.: Enrico dove sei?

Francesco Rossi 20.03.10 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un militare e vi assicuro che anche nelle Forze Armate c'è la casta.
Non credete ai servizi dei Tg che mostrano i vostri operai con le stellette che scoppiano d'amore per la bandiera e le istituzioni.
Loro vanno nei teatri di guerra perchè sono malpagati e non glie ne frega un cazzo della democrazia.
Aiutatemi e faremo un colpo di stato per mandarli tutti a fan......

Rudy B., napoli Commentatore certificato 15.03.10 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Lodi (LO) - Lettera aperta a Berlusconi –
ultimo spezzone mancante:

Berlusconi sta chiamando “in piazza “ il 20 marzo il popolo della libertà… ma come??? Hanno anche la faccia tosta di scendere in piazza dopo aver organizzato un golpe e ucciso la democrazia? Che bella pensata il decreto legge “interpretativo”…
Si sono affrettati ad approvare il decreto legge… ma il tempo non c’è mai per legiferare ed aiutare le categorie dei lavoratori che percepiscono redditi bassissimi.
Questo è un governo meschino e antidemocratico, basta con le false promesse e le menzogne!
Io rilancio con tutte le mie forze lo sdegno a tutta questa destra che ci ha abbandonato, che non ha nemmeno letto le nostre richieste. VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!
Un lamento da un DIPENDENTE ex ente locale passato (NON PER PROPRIA RICHIESTA) sotto lo stato.”uno stato” che da dieci anni non ci ha mai tutelato.
GRAZIE a Berlusconi,Santanche,Tremonti e Company…………
Marco M. di Lodi.

marco marazzina 12.03.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Lodi (LO) - Lettera aperta a Berlusconi –
Dobbiamo reagire all’assoluta disinformazione al riguardo e alle vicende degli ata (personale non docente) ex enti locali di tutta L’ITALIA. “La destra voleva correre”. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi denuncia duramente l'atteggiamento discriminatorio messo in atto dai giudici nei suoi confronti, non ha mai però ammesso lo stesso atto discriminatorio da lui svolto nei nostri confronti. La gazzarra ha costretto gli ex dipendenti enti locali alla fame, il comportamento della destra è stato ed è antidemocratico e meschino". La verità è una sola: è stato perpretato un danno a tutta la categoria, la nostra immagine, la nostra dignità come lavoratori è stata calpestata, siamo tutti dipendenti della pubblica amministrazione, abbiamo giurato fedeltà alla Repubblica Italiana, non siamo fannulloni come afferma il ministro Brunetta.
Il Pdl e la Lega Nord hanno distrutto le nostre attese, prima promesse e poi bastonate; già dalle prossime elezioni comunali e regionali dobbiamo dimostrare a questa destra pericolosa e insensibile alle grida di aiuto che arrivano da diverse categorie ormai ridotte alla fame, che è possibile invertire il senso di marcia. Non votiamo più Berlusconi, non votiamo la destra e la Lega!
Noi siamo 70.000 in tutta L’Italia e più di 200 nella Provincia di Lodi: SIAMO STATI PENALIZATI e ROVINATI da un decreto che ha stravolto le nostre famiglie, ci sono dipendenti che hanno ricevuto l’ordine dallo Stato di restituire 50.000 euro. Immaginate un pensionato che percepisce 850 euro… quale sarà la sua vita nei prossimi 20 anni?
Auguro a questo governo di perdere nel peggior modo possibile, il mio desiderio è racchiuso in un detto più “antico” di Berlusconi: “quello che hai seminato raccoglierai!”
Berlusconi sta chiamando “in piazza “ il 20 marzo il popolo della libertà… ma come??? Hanno anche la faccia tosta di scendere in piazza dopo aver organizzato un golpe e ucciso la democrazia? Che bella pens

marco marazzina 12.03.10 22:24| 
 |
Rispondi al commento

La parabola di Lady Mastella, link censuratissimo da far girare..

http://www.ilbenecomune.it/web/index.php?page=elemento&id=10701

capitano ultimissimo Commentatore certificato 12.03.10 13:48| 
 |
Rispondi al commento

in arrivo un nuovo condono edilizio

con il nuovo condono in arrrivo si avrà la possibilità di sanare anche abusi commessi in aree sottoposte a vincolo ambientale e paesaggistico. si tratta del nuovo disegno di legge presentato dal popolo delle libertà in senato lo scorso 17 febbraio, che proroga i termini per la presentazione delle domande di sanatoria dal 10 dicembre 2004,come previsto dalla legge sul condono edilizio, al 31 dicembre 2010

in più il disegno di legge prevede che scompaiano dalla aree intoccabili i beni ambientali e paesaggistici

l disegno di legge è stato firmato dai senatori Sarro, Nespoli, Fasano, Izzo, Giuliano, Vetrella, Compagna, Calabrò, Lauro, Pontone, De Gregorio, Esposito, Coronella e Sibilla. Sarro e Nespoli, primi firmatari, avevano già presentato un emendamento al Milleproroghe, rigettato dal presidente della commissione Affari costituzionali al Senato. Ora ci riprovano

hanno condannato duramente il progetto il Wwf e Fai. "Questo disegno di legge compromette la certezza del diritto e rimette in discussione atti di rigetto già decisi - dichiara Gaetano Benedetto, condirettore del Wwf - Non solo. Estende il condono del 2003 ad aree vincolate anche per abusi gravi e apre la strada ad una sanatoria postuma di costruzioni illegali fino ad oggi considerate insanabili"

articolo visto in la repubblica
pronto un altro condono edilizio. ecco il progetto della maggioranza

fonte sito idealista.it

rino nigro 12.03.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Gentili amici del blog di Beppe Grillo, ho mandato a Micromega e ad Articolo 21 quanto segue:

Se sabato prossimo Di Pietro "deborderà" su quanto ha promesso e se qualche allusione (lieve, come egli sa fare) gli sfuggirà su Giorgio Napolitano, non meriterà critiche da parte nostra come sarà pronto a rivolgergli il portavoce di D'Alema Bersani.

Il Capo dello Stato deve delle spiegazioni ai cittadini che non si riducano alla posta spicciola cui furbescamente ha dato luogo il suo ufficio stampa.

Le poche righe che seguono sono la risposta comune che ho dato alle numerose domande di ascoltatori, lettori, e siti internet. Cordialità, (M A) ,

L’Uomo del Colle è in evidente stato di ricatto. A settembre del 2008 ho registrato uno dei tanti commenti che realizzo per il Consorzio televisivo di Roma Teleambiente dal titolo “I miglioristi” (a tutt'oggi quasi 30 mila contatti) inviandone copia al Quirinale.

Dimostravo, fatti alla mano (digitare su youtube “i miglioristi mario albanesi”), che la corrente di destra del Pci capeggiata da Napolitano prendeva soldi da Fininvest.

Il problema è questo: oltre a qualche centinaio di milioni per la rivista “Il moderno” di Napolitano, Bondi, Macaluso, Cervetti e altri, quali altri scheletri sono pronti a cadere addosso a chi aprisse un’anta dell’armadio della camera da letto del capo dello Stato? Mario Albanesi

maal52@conna.it

06/35347131

mario albanesi 12.03.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, HO SCRITTO ALLA BRESSO IN MERITO ALLA LEGGE CHE CONSENTE LA DISTRUZIONE DI 2,2 MILIONI DI METRI CUBI DI LEGNAME PER PRODURRE ENERGIA AL PM 5 E 10.
ECCO LA SUA RISPOSTA, CHE COPIO DI SEGUITO:
Buongiorno.

In merito alla Sua e-mail, desidero avanzare alcune precisazioni.

Intanto, mi preme comunicarLe che il Piano forestale in argomento sarà operativo a settembre, quindi se ne parlerà ancora e con tutta calma. Nei prossimi giorni incontreremo i rappresentati delle associazioni ambientalistiche che hanno segnalato l'allarme per fornire tutte le rassicurazioni possibili; riteniamo si tratti di paure infondate, e di seguito, con una nota tecnica, ne spiegherò il motivo.

Intanto, voglia ricevere i mie più cordiali saluti.

Mercedes Bresso


LE RADICI DEL PROBLEMA

La questione della disponibilità di foreste è posta in modo superficiale e il parametro superficie forestale/numero di abitanti descrive in modo inadeguato la disponibilità effettiva dei diversi servigi offerti dalle foreste, anche perché i valori decrescenti sono dovuti al fatto che l'aumento delle popolazione (legato al benessere) è stato più rapido dell'aumento della superficie forestale (legato ai mutamenti socio-economici che hanno portato all'abbandono della selvicoltura e dell'agricoltura marginale)
Faccio tre esempi:
a) materia prima legno (funzione produttiva)
Gli indicatori utili a rappresentare questo aspetto sono la domanda o il consumo della materia prima legno (stimato in circa 1,96 milioni di mc/anno per l'industria di trasformazione, oltre a circa 1,5 milioni di mc/anno per legna da ardere) e la capacità di produzione delle foreste (0,9 milioni di mc/anno, cui si sommano 0,4 milioni di mc/anno derivanti dalla pioppicoltura).
La differenza enorme tra la produzione locale e la domanda stimata in piemonte è colmata con il ricorso alle importazioni.
b) servizi di tipo ambientale (funzione ecologica)
I parametri che meglio descrivono questo tipo di serviz

katia m. Commentatore certificato 12.03.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento

GIOVEDÌ 11 MARZO 2010

i bambini ci guardano
Oggi ho letto piu volte notizie sparse qua e la nella rete sui bambini privati del loro diritto alla serenitá, due in particolare mi sono arrivate dritte al cuore come una pugnalata. Una l'ho letta su repubblica: ...il genitore irregolare va espulso anche se in Italia ha figli che vanno a scuola,http://www.repubblica.it/cronaca/2010/03/11/news/cassazione-2592656/ ; e l'altra l'ho letta sul giornale costaricense La Nación: In Nigeria, la polizia, abbassa a 109 il numero delle vittime del massacro di cristiani della settimana scorsa, il Papa Benedetto XVI ha condannato la ''atroce violenza che non perdona nemmeno i bambini'';

Mi domando: cos'hanno i bambini da farsi perdonare? Si tratta di perdono o di senso comune della intelligenza? Siamo in pieno 2010 e si continua a sparare oltre che cartucce anche stupidaggini come quella della legge sugli immigrati in italia.

e dove lo mettono il diritto all'amore?
I bambini non hanno colpa alcuna, sono i nostri cuccioli, dobbiamo proteggerli, e non perdonarli, non hanno nulla da farsi perdonare.

Proteggerli significa cambiare postura, finalmente, nei confronti di questo nostro mondo, io sono una emigrante all'incontrario, sono italiana e ho vissuto a Cuba dieci anni e da pochi mesi vivo in Costa Rica, il trattamento a me riservato è stato sempre di grandissimo rispetto, invece se un amico mio cubano o costaricense viaggia nel mio Paese sará trattato da lebbroso, mi tocca dirglielo, per salvargli il culo dalla brutalitá che lo aspetta se decide di viaggiare altrove, dove lo porta il cuore, o il culo, o la sua testa o il suo sogno nel cassetto, è come me, caga esattamente come me, dorme come me, fa figli come me, li ama come me, li vuole proteggere, esattamente come me.

anna assenza 11.03.10 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo ringraziare il sig. Grillo per essere passato anche a Torre del Greco(NA). E' stato un gesto molto importante, che non dimenticheremo. Grazie, ciao.

Veronica Polese 11.03.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Occorre fermarli...

anna c., torino Commentatore certificato 11.03.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Oggi mi è arrivata una cartella esattoriale con 45 euro di importo a ruolo , per aver pagato una multa per divieto di sosta di 36 euro , in ritardo di quattro giorni .Come posso fare per invocare il decreto interpretativo anche io ? Qualcuno me lo saprebbe dire ??
Poveri noi..........
ITALIANI !!!!!!!!!

fulvio temporin 11.03.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

è facile fare i finocchi con il culo degli altri.

Simone Bambini 10.03.10 10:39| 
 |
Rispondi al commento

CI PIACE VINCERE FACILE EHM....

Come nel famoso spot pubblicitario, io credo che non sarà difficile trovare un magistrato compiacente per ogni Regione e così escludere il Pdl dalle elezioni.
Ci vorrebbe un solo partito!!
Cosa ve ne pare?
Così possiamo vincere sicuramente al 100%.
Evviva Cuba, Cina, Corea del Nord, Iran ....

ugo f. Commentatore certificato 09.03.10 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

link censurato da far girare...

http://www.ilbenecomune.it/web/index.php?page=elemento&id=10669

capitano ultimissimo Commentatore certificato 09.03.10 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti, a tutte le persone che soffrono perche' si sentono impotenti,che pensano che tanto ormai e' inutile, e' inutile tentare di cambiare qualcosa, perche' il declino e' inesorabilmente segnato.
Buona sera a tutte quelle meravigliose mamme, che guardando i propri figli si domandano cosa gli lasceranno, quale domani, e tremano, intravedendo solo una certezza, un "non futuro".
Io mi chiamo Marina,ho tre bellissimi figli, che amo,e per cui darei la vita.

Spesso mi rendo conto di sentirmi in colpa per qualcosa che non gli do, ma in fondo mi rendo conto che il senso di colpa e' piu' profondo, e nasce dal rendermi conto che QUELLI gli stanno negando il futuro, i sogni,le emozioni,tutto, nasce dalla CONSAPEVOLEZZA CHE SE NON CI MUOVIAMO NOI,NOI CITTADINI, allora anche NOI saremo
COLPEVOLI DEL FUTURO RUBATO.
Si puo' assistere senza reagire?
Io per i miei figli farei qualsiasi cosa,ma in realta' se non mi oppongo a questo SCHIFO, non faccio proprio nulla.
A tutte le Donne, una volta siamo scese in Piazza per i nostri diritti, ora scendiamo e uniamoci per il futuro dei nostri figli,di quelli gia' nati e di quelli che nasceranno.
Io ci credo, crediamoci tutte,il silenzio e la non azione ci rendono complici di un sistema che uccide la vita e i sogni.
Marina Lucantoni Roma

marina lucanttoni 09.03.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, adesso che "loro" hanno polverizzato la legalità fammi un favore, cambia sto cazzo di slogan che continua a mettere in testa a chi lo legge, e si adopera per cambiare questo stato, che "loro" non solo continuano a esistere ma che continuano la lotta, e quindi non sono sconfitti.
Basta, cambia sto cazzo de slogan e dai forza e certezza a chi lavora per uno stato migliore che l'Italia onesta è fatta perchè la feccia è nel secchio e non è più in grado di nuocere a nessuno (non vogliamo il male fisico di nessuno)!

Non sottovalutare il potere delle parole e della creazione mentale. Sono armi sottili ma molto efficaci che "loro" conoscono bene e utilizzano spudoratamente.
Loris

Loris Calzoni 09.03.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Per Alessandro Tartoni,
ho rammentanto Bianca Berlinguer, che è a TG GRAZIE al COGNOME che porta, magari mi vuol convincere del contrario. Lei dice che IO NON HO DIRITTOdi nominare Berlinguer??? capirà perchè preferisco quella che voi chiamate dittatura di Berlusconi alla vostra PRESUNTA DEMOCRAZIA. Che Dio scampi l'Italia da gente come voi.

Peter Punk 09.03.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento


DOPO L'ENNESIMA PORCATA DA PARTE DI TUTTA LA CLASSE POLITICA, MI AUGURO CHE LA GENTE SI SVEGLI E DOVE NON CI SONO LE LISTE A CINQUE STELLE DI DISERTARE LE URNE....è ora DI CAMBIARE, L'UNICA NOVITA è IL MOVIMENTO A 5 STELLE IL RESTO LO VEDIAMO CON I NOSTRI OCCHI QUOTIDIANEMTNE.....

marco m., roma Commentatore certificato 09.03.10 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Per Peter Punk.
A parte il fatto che mi sembra che sia la destra a voler perdere facile e non la sinistra a vincere facile (non so quale delle due sia più cogl...a). Ma poi a chi si rivolge il sig. Punk? Forse non ha capito che quasi tutti quelli che scrivono qui non vogliono saperne né di destra né di sinistra. Per quanto riguarda Enrico Berlinguer devo comunque dire che il sig. Punk, da come parla ("meglio la dittatura di Silvio"), non ha nemmeno il diritto di rammentare un uomo onesto come lui.

Alessandro Tartoni Commentatore certificato 09.03.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Mah, leggendo i commenti di questo blog mi fà più piacere la "dittatura" di Silvio che la vostra strana DEMOCRAZIA.
Quando ad esempio parla Emilio Fede per i sinistri c'è il monopolio dell'informazione, mentre la sig.ra Bianca BERLINGUER , per fare un nome ( ricorda qualcuno?) dal 1985 è in pianta stabile a RAI3. E nessuno si è mai scandalizzato. Sinistrati, siete ridicoli.
Potete vincere le elezioni SOLO se non si presenta l'avversario.
Vi piace vincere facile, e poi? I vostri soloni hanno dimostrato di essere INCAPACI a GOVERNARE.

Peter Punk 08.03.10 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
capisco solo qualcosa di diritto, ma leggendo il testo del Decreto salvaliste all'articolo 1 comma 4 c'è una riapertura dei termini bella e buona o mi sbaglio? Alla faccia del decreto NON innovativo... Scommettiamo che le liste saranno accettate in base a questo comma anche se il TAR Lazio le ha bocciate..? Sarebbe bello che pubblicassi in qualche modo le motivazioni dell'eventuale accoglimento, tanto è inutile che le io le cerchi altrove...!
Ad maiora!

Ele x 08.03.10 19:57| 
 |
Rispondi al commento

SONO DISGUSTATA!.... MA PENSO CHE CIò CHE STA SUCCEDENDO HA UN LATO POSITIVO E CIOè CHE LA RIBELLIONE SI STA IMPOSSESSANDO ANCHE IN QUELLE PERSONE AFFLITTE DA LETARGIA COME IL LORO PRESIDENTE NAPOLITANO...SI PROPRIO LORO , MIO O NOSTRO NON LO SENTO NEANCHE UN Pò

aquila funari (disha1919), anguillara veneta Commentatore certificato 08.03.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento

forza e coraggio, sabato prossimo in numero sempre maggiore la protesta viola deve essere in piazza per dimostrare che ci sono ancora italiani che credono in uno stato di diritto

paola angelini (verdesperanza), roma Commentatore certificato 08.03.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento

adesso capisco tante cose ,sei anche tu ricattabile caro il mio presidente ,ti dò del tu xkè non mi rappresenti ,xkè in questa italia di merda tu sei come gli altri............se non peggio,credevo ke avevamo un garante della costituzione .........mi viene da ridere.........

marisa b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.03.10 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,condivido tanto del tuo ormai progetto politico,ma alla fine come dice intelligentemente qualcuno e ora di smetterla con questa politica dal basso,della politica di differenziazione,dei distinguo,del sono piu bello io.Siamo in guerra e siccome non si organizza il fronte nello spazio di una legislatura,sarebbe piu logico(ed intelligente aggiungo io)votare lo schieramento che comunque si frappone alla destra,dopo le differenze si potreanno discutere,ma in caso di sconfitta(l?ennesima della sinistra)non ci saranno appelli ne freni ,certo ci resterà da consolarci fra quattro gatti sul blog(finchè ce lo lasceranno fare)ma ne dubito.Quindi i grillini ,come tutte le persone perbene di questo paese devono,dico...DEVONO partecipare sabato alla manifestazione a roma.Io avevo pensato a fabbricarmi una bandiera che potesse rappresentare tutti ,o almeno tutti coloro che non ne possono più,tutte le genti oneste di questo paese che credo siano ancora tante....Il no B day del 5 dicembre ci ha insegnato qualcosa,ci ha aperto la speranza,non travalichiamo questa possibilità anteponendoci come primedonne.In questo frangente anche tu hai una responsabilità,ci sono persone che ti seguono ciecamente,Fà che rispondano presente all'appello di civiltà di sabato 13.Un ammiratore attento

Francesco Laprea 08.03.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Eh ,Eh, alla greppia del Berlusca mangiano in tanti,troppi..........metà del popolo italiano(ma siamo un popolo o un'espressione geografica come diceva il lungimirante austriaco).
Fare cambiare idea a questi è dura ma insisteremo grazie anche al tuo sito che ci permette di esprimere le idee in libertà,qulla MAIUSCOLA e ,per il resto,pur combattendo,aspettiamo fiduciosi che la natura compia il suo tempo...........

Robero Lorenzetti 08.03.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro presidente della Repubblica che è un eccessivo complimento chiamare Morfeo, deve essere messo sotto inchiesta per il suo assurdo asservimento a favore di un governo delinquente, comandato da un delinquente.

mario rosa petruzzelli 08.03.10 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che non appartengo e non voterò per alcun partito poiché li trovo tutti insoddisfacenti, ma una osservazione nasce spontanea. E’ sorprendente vedere che chi si vanta di essere democratico, quindi rispettoso del diritto di tutti, alla fine si dimostri essere una persona che non rispetta il diritto altrui. Approfittare di errori di forma e farli prevalere per costringere gli aspetti di sostanza non è corretto né sotto il profilo logico ne tanto meno sotto quello della correttezza e della serietà comportamentale. Chi di voi parteciperà alle previste manifestazioni di piazza si renda almeno conto che dimostrerà contro quegli stessi principi cui pare credere e a cui tanto si appella. Ma forse è troppo chiedere ciò a chi è dominato dal fideismo e dal cieco credere nei leader politici.

Ezio P. Commentatore certificato 08.03.10 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Vivere in italia è ormai diventato insopportabile,
almeno così mi sembra,ma forse sono io che non sono normale.
Mi sembra di vivere in un sogno, le cose più incredibili accadono continuamente, con una cadenza quasi giornaliera, tutte provenienti sempre dalla stessa banda di delinquenti assurti al rango di governanti, l'opposizione non esiste, il popolo continua ad interessarsi a notizie futili appositamente amplificate da una informazione al servizio del governo, non esiste più nessun garante della legge e della costituzione.
Come è potuto succedere? Come abbiamo potuto rinunciare ai diritti che i nostri padri hanno conquistato con tanti sacrifici?
Io non sono un sociologo, ma credo che il male originario che ha causato questo sfacelo morale
sia da individuarsi nella concentrazione dei media nelle mani di una sola persona.
Il controllo soprattutto dell'informazione televisiva è l'arma finale, più potente dell'atomica, più letale dei gas, più duratura e persistente di qualsiasi attività autoritaria e repressiva.
Non perdonerò mai chi ha lasciato in mano al nano
maledetto il monopolio mediatico! Maledetti anche loro!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 08.03.10 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vedo che l'europa e il mondo parlino tanto della nostra vicenda. sia ultima, con questo decreto salva polverini e formigoni che con tutte le altre. chi ha i mezzi divulghi lo scandalo italiano a tutti.

leonardo agrella, montefalcone di valfortore Commentatore certificato 08.03.10 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un tifoso di calcio, ma mi picerebbe vedere una partita in cui un arbitro ,dopo che il milan ha fatto un gol , decreta che il ngol non vale perchè in quel momento gli gira di cambiare le regole. immaggino il linciaggio fisico dell'albitro!

paolo di tarso 08.03.10 14:35| 
 |
Rispondi al commento

DECRETO SALVA LISTE (PDL)
Il Presidente del Consiglio Dott. Silvio Berlussconi (prontamente e devotamente seguito nella stessa motivazione da tutti i rappresentanti politici del suo schieramento -da sempre coerenti nel dimostrare che non si sputa nel piatto in cui si mangia, anche a costo di ignorare le proprie idee, quando se ne hanno) si è prontamente affrettato a spiegare agli Italiani che tale decreto ha giustamente salvaguardato il diritto al voto di tanti cittadini.
Una sola domanda: la maggioranza di governo sarebbe intervenuta con la stessa urgenza e compattezza se l'incidente fosse capitato ad una lista dell'opposizione?
Se ciò dovesse succedere, in futuro, mi ricrederò sulla buona fede dell'attuale maggioranza di governo che al momento, secondo un mio convincimento suffragato da una memoria storica degli ultimi 8 anni, ha solo i connotati di una "fede in lui".
Non sono un simpatizzante della sinistra.

corrado de michele 08.03.10 13:30| 
 |
Rispondi al commento

LOro non contano piu', oramai da decenni, solo sulla carta esistono.
Grazie Beppe , grazie mille di esistere.

filiberto perilli 08.03.10 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con tutti quelli che ritengono il provvedimento un fatto di democrazia, volente o nolente. Si sarebbe potuto parlare di Golpe se avessero escluso
gli avversari, ma mi pare che non sia così! I partiti di opposizione dovrebbero rivedere sul loro significato di Democrazia....non facciamo gli
struzzi!!

antonio la valle, Frosinone Commentatore certificato 08.03.10 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici carissimi con questo soppruso contro gli ITLIANI ONESTI, quelli che le regole le rispettano anche se inique e stupide , che se sbagliano, pagano. La delusione per un pese trascinato nel baratro da politici improvvisati,da strilloni di chioschi di giornali ,che si fanno chiamare giornalisti e opinionisti venditori di fumo, è grande.Mi fanno ribbrezzo quei politici che dicono che i processi sono lunghi, omettendo che i tribunali e i maggistrati non sono nelle condizionni di poter lavorare per mancanza di attrezzature e personale. Però non ricordano che per i ritardi della burocrazia, sono più di 100 anni che a Massina vivono nelle baracche, ci sono case popolari che da quarant'anni attendono di essere occupate,strade strutture edilizie di ogni genere costruite e abbandonate solo per elargire apiene mani soldi publici ai soliti amici degli amici, e chi più ne ha più ne metta. Ieri sera, sù RAI 3 ho assistito ad un meravigliso servizio giornalistico sulle fonti rinnovabbili, ebbene , ad un certo punto mi sono vergognato di essere italiano,mafia pizza e mandolini, .noi dovevamo essere governati dai tedeschi o dagli austriaci solo così si poteva evitare questo inbarbarimento sociale e politico,corrotto dalle fondamenta , l'onestà la sincerità e il rispetto del prossimo ,sono il Cancro da estirpare da questa società fatta di "realiti" e spot publcitari. Sono moralmente a terra e senza speranza, e una paura mi assale ,quella che ben presto faremo la fine dlla grecia . Amen.

paolo di tarso 08.03.10 12:43| 
 |
Rispondi al commento

nel novembre scorso mentre ero in giro a lavorare col mio furgone ho preso una multa per eccesso di velocità( 14 km orari oltre il limite consentito) per un importo di 165,00 euro.mi è arrivata la mia bella notifica a casa con OBBLIGO di pagamento entro i 60gg decorso il quale la sanzione raddoppia.come ogni cittadino di buon senso,mi sono incazzato come una bestia,ho preso atto di aver sbagliato e rassegnato mi apprestavo a pagare l'obolo.ma poi ho sentito parlare di quel decreto... come si chiama ? ah già,SALVA LISTE.e mi sono chiesto: perchè non provi anche tu? ed eccomi qua a fare un appello al nostro adorato PRIMO MINISTRO: caro silvio, se io facendo lo gnorri mi dovessi dimenticare di pagare la multa,posso sperare nella tua infinita bontà di ottenere un decretino interpretativo del codice della strada? che ne so; magari scrivendo: non è consentito superare il limite di velocità senza autista a bordo(ovviamente con effetto retroattivo).io credo che anche napolitano non avrebbe obbiezioni nel firmare il decreto.per riconoscenza ti prometto che andrò in giro con l'autoradio spenta cantando a squarcia gola :meno male che silvio c'è.tuo devotissimo estimatore.

carmine centanni 08.03.10 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quest'anno andrò a votare di Martedi!!!
Ca..o !!! qua fanno tutti come ca..o gli pare e io no ??? e se trovo chiuso il seggio andrò dai carabinieri a denunciare l'abuso !!! e se non basta telefonerò a Giorgio e gli chiederò di farmi un decreto interpretativo esclusivo . W la DEMOCRAZIA,
W LA LIBERTA'!!!

Antonio D.G. 08.03.10 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Einstein diceva che il tempo è relativo, oggi è vero che in italia anche il diritto è relativo.... http://giannigirotto.wordpress.com/2009/04/07/il-diritto-e-relativo/

Pietro Pattini Commentatore certificato 08.03.10 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vado, come spesso mi accade, contro corrente.
Lo scandalo della presentazione delle liste ha fornito un'ulteriore prova di quanto la polica italiana è marcia, di quanto sia gestita da incompetenti e 'poveri' spiritualmente ed intellettualmente.
Però con questo decreto, indecoroso decreto legge, (sicuramente fuori da ogni logica di correttezza) si è scritta una pagina di democrazia.
Ebbene si, mi ripeto una pagina di democrazia.
Il colpo di stato avviene quando l'idea di pochi trionfa su quella di molti, in questo caso gli elettori del PDL sono almeno 40 volte superori a quelli del partito a 5 stelle; tutelarli significa democrazia, eliminarli dal voto significa non dare democrazia al paese.
In questo blog si sta confondendo democrazia con giustizia, il berlusca sta al governo avendo un potere enorme nei confronti degli oppositori, ciò non è giusto ma è democratico perchè è stato eletto da consultazioni valide.
Ritengo giusto protestare, magari facendo capire agli elettori che se non si è in grado di preparare le liste nei termini di legge non si è in grado neache di governare, ma sperare che vengano tolte le liste di un oppositore che ha almeno il 40% dei consensi mi sembra fuori luogo e sicuramente non democratico.

Pietro Nocchi, Trevi (pg) Commentatore certificato 08.03.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo in un "Paese" alla deriva, eravamo i migliori dalla Moda al Design, dall'architettura al settore Auto e così via, ora siamo in mano a Ladri "legalizzati" ed io spero solo che succeda (perchè prima o poi per forza) una vera "rivolta" di NOI cittadini comuni, sono Milanese e me ne vergogno, la città è un porcile e non offre nulla, questo a causa di chi governa, dallo Stato ai Comuni, ho 37 anni e speravo davvero in "meglio".
Mi VERGOGNO di essere Italiano e NAPOLITANO è l'esempio del nostro Paese per il resto del mondo!

giovanni delfrate 08.03.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo cavolo di Decreto è l'ennesima dimostrazione, se mai servisse, del degrado della democrazia in Italia. I politici non fanno + gli interessi dei cittadini che dovrebbero rappresentare (ma si fanno i loro interessi) e i partiti politici, dico tutti i partiti, sono organici a questo sistema di corruzione e mantenimento di interessi e lobby. L'Italia è in mano a degli affaristi in primis PD e PDL e ilresto delle briciole ai partitini minori, tutti insieme si spartiscono la torta. Italiani svegliatevi dare un voto ai soliti partiti significa solamente mantenere e rafforzare questo sistema. Lista a 5 stelle è ormai l'unico voto.

andrea profeti 08.03.10 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Dai fan del pomodoro più famoso di berlusconi (fecebook): CHIEDIAMO TUTTI A NAPOLITANO DI DARCI DELLE SPIEGAZIONI SU QUESTO IGNOBILE ATTACCO ALLA DEMOCRAZIA!! INTASIAMOGLI LA POSTA: https://servizi.quirinale.it/webmail/

Renzo I., Venafro Commentatore certificato 08.03.10 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono un moderato di 63 anni che non ha mai posseduto una tessera elettorale al fine di mantenere la necessaria libertà di pensiero per valutare fatti e uomini e decidere quindi liberamente al momento del voto. L'analisi attenta degli ultimi venti anni di storia politica italiana mi ha portato ad una amara conclusione: primo, non vi è più una sola Italia, ma mille realtà italiane diverse ognuna attaccata a quel carrozzone politico che al momento ritiene più confacente al proprio opportunismo; secondo, che la vera tragedia della nostra amata Italia sta nel fatto che non esiste più una credibile opposizione, da qualunque lato sia - destra o sinistra - ma solo uno spiccato senso di contraddizione che non porterà mai nulla di buono. Pur avendo nel 2001 votato per Berlusconi quale soggetto nuovo, l'analisi di questi 8 anni di governo PDL mi ha profondamente deluso, confermando l'assioma che siamo passati da una Repubblica Parlamentare ad una Dittatura Parlamentare capace di sostenere compattamente il settore del capitalismo cui appartiene il leader e che guarda al sociale solo nel periodo elettorale. Quanta analogia con quel periodo di totalitarismo del nostro recente passato al quale però si deve riconoscere un concreto impegno nella creazione di tante infrastrutture che hanno permesso all'Italia di svilupparsi più velocemente nel dopoguerra.
Un appello agli italiani: a menochè non apparteniate al popolo delle veline, dei disperati alla ricerca di un posto di lavoro ad ogni costo (comprensibili), a quella categoria di persone che si fanno facilente ammaliare da proclami e belle parole sfruttando l'immagine di uomo capace e potente (ognuno di noi se è capace riesce in ciò che si prefigge, se non lo è non lo diventerà mai imitando altri), valutate attentamente la pericolosità del momento tenendo presente che oggi il voto è l'unico strumento non cruento di tornare a quella normalità e moralità che permetta ai nostri figli di guardare al futuro.

corrado de michele 08.03.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con TE e DI PIETRO sull' impeachment per alto tradimento.Avrei delle perplessità sul comportamento del napolitano: 1)sarà sotto ricatto? 2)è sul libro paga del nano piduista-puttaniere-pedofilo? ... un manichino nelle mani di questo governo, perchè non si capisce perche ogni carta che gli viene presentata la firma in barba alle leggi costituzionali.... IO NON VOGLIO PAGARE LO STIPENDIO A PERSONE COSI' NE A PERSONE CONDANNATE...
URLIAMOLO FINO ALLO SFINIMENTO

ALBERTO VICARIO 08.03.10 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo, allora ...
E io che per vedere l'ultimo dei dittatori aspettavo la mezzanotte su Raitre...!!!!


W LITAGLIA

Profeta Dell'infinito ed infinitesimo (raramente erro), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.03.10 09:49| 
 |
Rispondi al commento

il marchese del grillo non chiede mai sconti paga o non paga e io nun te pago!...ma tutto Aronne mio tanto comincio a dì che nell'armadio che tu hai costruito io c'ho sbattuto un ginocchio che me sò fatto pure male non è una buona ragione questa?

blue in green 08.03.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Simpatico anagramma:

NAPOLITANO = PILATO NANO

Almeno quello di duemila anni fa aveva a che fare con il figlio di Dio... questo con quattro figli di ...

Giuseppe

GIUSEPPE GIRARDI 08.03.10 09:43| 
 |
Rispondi al commento

so cazzi,,,,,,, non so voi ma la paura e la certezza di questa dittatura è adesso piu che fondata,,,, rivoluzione???? nah siamo troppo pigri,,, e allora questo ci meritiamo l'unica via di fuga è lasciare il paese in mano a questi benefattori( tanto l'hanno già preso) e il 60% degli italiani non se ne è ancora accorto,,,, in wikipedia dovrebbe essere inserito una nuova definizione COLPO DI STATO LIGHT,,,, ( arriva e manco te ne rendi conto,,,,

daniel diaz 08.03.10 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena appreso la notizia che Morfeo ha approvato il decreto.
E' come se avessi udito il rumore dei carri armati in strada.
Rastrellamenti, la polizia arresta i leader dell'opposizione.
Coprifuoco per giustificare il caos che c'è in strada.
La Tv (MerdaRaiset) manda in onda programmi rassicuranti di cucina e balletti delle solite Clerici.
Le ronde leghiste con le loro camice verdi, segnalano tutti coloro che votavano per le opposizioni, che vengono arrestati.
05/03/2010 fine della democrazia in Italia.
Berlusconi = Mussolini

alex ., frosinone Commentatore certificato 08.03.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da piangere... é come nella Fattoria degli animali di Orwell dove: ""le leggi sono uguali per tutti, ma per qualcuno sono piú uguali che per altri""

Enrica Biemmi 08.03.10 09:25| 
 |
Rispondi al commento

presidente napoletano ma non le fa un po' senso essere difeso a spada tratta da gentaglia come capezzone schifani la russa ....gli stessi che poco tempo fa sul caso eluana ebbero molte parole dure sul suo conto ...o sbaglio??? ed il berlusca che non ebbe il giocattolino lodo se lo ricorda????cossiga mi perdoni per averla deprezzata....al peggio non vi è limite!!!!

luigi gambero 08.03.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento

ho letto per intero la lettera di giustificazione del presidente napolitano.non sono un giurista ma secondo me è piena di stronzate.propongo di boicottare queste elezioni andando nel nostro comune di appartenenza e di strappare sotto gli occhi di un funzionario la tessera elettorale.propongo inoltre il ritiro di tutte le altre liste dalla competizione elettorale....tanto anche il voto tra poco sarà interpretato.all'illustrissimo presidente napolitano dico che si lamenta se qualcuno lo tira per la giacchetta ...non si lamenta se il berlusca lo tira per il pigiama!!!!

luigi gambero 08.03.10 08:53| 
 |
Rispondi al commento

APPROFFITTIAMO ANCHE NOI DELL' INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE! INSERIAMO IL NOSTRO SIMBOLO IN TUTTE LE REGIONI, TANTO LE FIRME NON CONTANO PIU' NULLA!
DAI MEETUP SELEZIONIAMO LE PERSONE PIU' CAPACI A CANDIDARSI IN OGNI REGIONE E IL GIOCO E' FATTO!

Manuel Vescovo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.03.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se trovo esagerato il vostro modo di vedere le cose. Sarebbe ben peggio se gli italiani non potessero votare il partito che ne rappresenta almeno la metà e per quanto mi riguarda scegliere ancora una volta di non votarlo.
Se fosse successo il contrario?

Valentina Aldrovandi 08.03.10 07:08| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole

sara silvestri 08.03.10 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo che il peggiore Pres. della Rep. fosse stato Cossiga... sto iniziando a cambiare idea.

Maria G., Nuoro Commentatore certificato 08.03.10 00:36| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del presidente (il peggiore della storia repubblicana), ma cosa possiamo aspettarci da un personaggio che fa del "new world order" il suo campo di battaglia per piduisti associati? Ridateci Leone almeno prima di firmare faceva le "corna".

Giuseppe . Commentatore certificato 07.03.10 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema di questo paese è che la gente non ne sa' niente, non ne da peso, ma soprattutto non gli importa!

Ivan Lasco 07.03.10 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È detta autentica l'interpretazione della legge effettuata dal medesimo organo che ha posto in essere l'atto normativo. Nell'ordinamento italiano la principale di tali norme è la legge di interpretazione autentica, approvata dal legislatore per scegliere quale, fra le possibili interpretazioni di una o più disposizioni, sia da considerare espressione della voluntas legislatoris.

Proprio perché sceglie fra interpretazioni possibili quella "autentica", tale legge è retroattiva, dispiega i suoi effetti ex tunc, dal momento in cui la legge oggetto di interpretazione è entrata in vigore, e non solamente ex nunc; deve inoltre essere non innovativa, non è possibile mascherare da interpretazione autentica una legge nuova.

All'inizio degli anni '90 (set. 155/1990) la Corte Costituzionale annullò una legge volta ufficialmente a interpretare la legge sull'editoria ma sostanzialmente innovativa.

Un decreto-legge è un provvedimento provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità ed urgenza dal Governo, ai sensi dell'art. 77 della Costituzione della Repubblica italiana. È inoltre regolato ai sensi dell'art.15 della legge 400/88.

Entra in vigore immediatamente dopo la pubblicazione in G.U., ma gli effetti prodotti sono provvisori, perché i decreti-legge perdono efficacia sin dall'inizio se il Parlamento non li "converte" in legge entro 60 giorni dalla loro pubblicazione.
La mia domnda é: cosa succederà se il Parlamento non convertirà il DL? Chiederanno amcora la fiducia per poterlo convertire? Allora cambiamo il nome al Parlamento, visto che non si parla. Opposizione, dove sei?

Renato S., PISA Commentatore certificato 07.03.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

BASTA POST AL VENTO
IL POPOLO VA INFORMATO CASA PER CASA COME FANNO LORO.
DOBBIAMO OCCUPARE LE PIAZZE OGNI DOMENICA,IN TUTTE LE PROVINCE D'ITALIA.
STAMPARE VOLANTINI, DISTRIBUIRLI E CREARE BANCHETTI DI INFORMAZIONE FISSI NEI MERCATI NELLE PIAZZE NEI CENTRI COMMERCIALI.

FRA TRE ANNI SI VA AL VOTO E LA REALTA', CHE SEMBRA NESSUNO VUOLE VEDERE, E' CHE BERLUSCONI HA IL COLTELLO DALLA PARTE DEL MANICO.

LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI SUBISCE IL LAVAGGIO DEL CERVELLO TUTTI I GIORNI, E' LA REALTA' E QUESTO FUNZIONA A FAVORE DI BERLUSCONI.

SVEGLIAMOCI CHE IL TEMPO STRINGE
AIUTIAMO LE "LISTE A CINQUE STELLE"

BUSSIAMO ALLE PORTE DEGLI ITALIANI

antonio c. 07.03.10 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe promuovi la vostra partecipazione alla manifestazione del 13! Che diferenza c'è tra noi il popolo viola e i vari gruppi che si stanno creando? E' ora di unirsi insieme!

Riccardo Borgese 07.03.10 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Sai, Beppe, cos'è che fa più schifo in questo ennesimo schifo italiano?
Mi fanno schifo tutti sti pezzenti che o perchè non capiscono un cazzo di niente o perchè hanno vergogna di fare outing del loro collaborazionismo al REGIME, ci dicono che non bisogna prendersela col cosiddetto custode della cosiddetta Costituzione. E con chi cazzo dovremmo prendercela? Con l'autista del bus che prendiamo domattina???

Con DI PIETRO ho da nulla da spartire (specie dopo le giravolte del suo congresso), ma NON posso non riconoscere che è l'unico tra i cosiddetti politici a dare pane al pane e vino al vino.
Per lui uno che delinque è un delinqeunte! Pure per me!!!


PI.ERRE. 07.03.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Francesca Campalani LA LEGGE ITALIANA (400/1988 art.15 comma 2) e LA COSTITUZIONE ITALIANA (72, 74, 76 e 77) dichiarano ILLEGALE ed ANTICOSTITUZIONALE il decreto legge del 5 marzo 2010 - FAI LA STORIA https://servizi.quirinale.it/webmail/ - non comprare piu' nulla di questa gente TV compresa e ribellati - RICORDATI IL FASCISMO E' COMINCIATO cosi' http://www.storiaxxisecolo.it/fascismo/fascismorazz4.htm

VICO DOCET:
Di fronte all'avanzata di milizie fasciste mal armate e guidate su Roma, il Re Vittorio Emanuele III di Savoia, preferendo evitare ogni spargimento di sangue, forse meditando di poter sfruttare e controllare gli eventi, e ignorando i suggerimenti del Presidente del Consiglio dei Ministri in carica Luigi Facta che gli chiedeva di firmare il decreto che proclamava lo stato d'assedio, decise di consegnare l'incarico di Presidente del Consiglio a Mussolini, che in quel momento aveva in Parlamento non più di 22 deputati.
Vittorio Emanuele mantenne sempre il controllo ufficiale dell'esercito: se avesse voluto, avrebbe potuto senza problemi dichiarare lo stato d'assedio e bandire da Roma Mussolini e le forze fasciste, inferiori in tutto alle guarnigioni di stanza nella capitale; in virtù di tale considerazione, la marcia su Roma, non andrebbe considerata un colpo di stato, in quanto Mussolini ottenne, di fatto, l'incarico di formare un nuovo esecutivo, godendo dell'appoggio (quantunque oggetto di molte e profonde critiche) del sovrano. Tale visione è tuttavia non condivisa da alcuni autori che parlano "rottura della legalità statutaria anche da parte della monarchia; così da dover parlare di «colpo di Stato monarchico-fascista»"

Aggiungi i Patti Lateranensi e siamo li'...

ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE

Francesca Campalani 07.03.10 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Pazzesco!Ormai rimane solo la rabbia e...ricordate questo documento?
"In Congresso, 4 luglio 1776
Quando nel corso di eventi umani,sorge la necessità che un popolo sciolga
i legami politici che lo hanno stretto a un altro popolo e assuma tra le potenze della terra lo
stato di potenza separata e uguale a cui le Leggi della Natura e del Dio della Natura
gli danno diritto, un conveniente riguardo alle opinioni dell'umanità richiede che quel
popolo dichiari le ragioni per cui è costretto alla secessione.
Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli
uomini sono
creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili
diritti, che tra questi
diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che
per garantire
questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro
giusti poteri dal
consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo
tende a
negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di
istituire un nuovo
governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che
sembri al
popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità.
Certamente, prudenza vorrà che i governi di antica data non siano cambiati
per ragioni
futili e peregrine; e in conseguenza l'esperienza di sempre ha dimostrato
che gli
uomini sono disposti a sopportare gli effetti d'un malgoverno finchè siano
sopportabili, piuttosto che farsi giustizia abolendo le forme cui sono
abituati. Ma quando una lunga serie di abusi e di malversazioni, volti invariabilmente a
perseguire
lo stesso obiettivo, rivela il disegno di ridurre gli uomini
all'assolutismo, allora è loro
diritto, è loro dovere rovesciare un siffatto governo e provvedere nuove
garanzie alla
loro sicurezza per l'avvenire. Tale è stata la paziente sopportazione delle
Colonie e
tale è ora la necessità che le costringe a mutare quello che è stato finora...Bene che famo ora?

Marco Morenzetti Commentatore certificato 07.03.10 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe volevo solo ricordarti che il consenso del popolo lo hanno avuto tutti i grandi dittatori della storia ma poi il popolo si è svegliato e hanno opposto resistenza1!!
E' quello che sta succendendo adesso..quindi chi dice che ha il consenso della popolazione farebbe bene a dire aveva!!!
Non non molliamo tu neanche

alessia bussetta 07.03.10 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come commento riprendo la parte, per me, più significativa dell'articolo:
"Questa legge porcata in un certo senso è un bene. Ora è chiaro che il Paese si divide in golpisti e democratici. Noi e loro."

Delio Bologna 07.03.10 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Ammiro chi ha il coraggio di continuare a stare in Italia. Io appena posso, piglio, faccio le valigie e me ne vado. Biglietto di sola andata.
Che tristezza.

Roberto Murgia 07.03.10 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

addio cara e vecchia DEMOCRAZIA è sto un piacere conoscerti.................meno male che GRILLO c'è....................

Sante M. Commentatore certificato 07.03.10 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Negli ultimi quindici anni, abbiamo visto di tutto. Negli ultimi cinque, abbiamo visto più di tutto, a destra e a sinistra.
Nella rete, c'è tanta indignazione, frustazione e sconforto. Vedremo alle prossime elezioni regionali, se è frustazione, indignazione, sconforto di pochi o di molti. Anche se l'opposizione non aiuta a fare una scelta alternativa. Dobbiamo puntare ad una riforma elettorale, dove siamo noi, il Popolo Italiano, a scegliere i nostri rappresentanti e siamo liberi di mandare a casa gli stessi rappresentanti, se non ci sentiamo più tutelati da loro.

Maurizio ., Grosseto Commentatore certificato 07.03.10 19:44| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e cari lettori,sarebbe possibile dichiararsi parte civile e intentare una bella causa unica contro morfeo,psiconano e le altre cariche dello stato?.. però nn in italia,tanto già si saprebbe come andrebbe a finire,ma in europa tanto ci stanno indebitando talmente tanto che ormai anche gli altri stati europei prima o poi dovranno confrontarsi con questa situazione!! nn esiste un qualche tribunale europeo che possa giudicare senza condizionamenti,ricatti,ecc. come purtroppo avviene ormai sempre più frequentemente in italia?

yuri storti 07.03.10 19:24| 
 |
Rispondi al commento

INTASIAMO IL QUIRINALE
https://servizi.quirinale.it/webmail/missiva.asp

Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
CON QUESTE PREMESSE TUTTI I CITTADINI CHE CREDONO ANCORA NELLA LEGALITA'NON POSSONO CHE ESSERE RIMASTI INCREDULI E INDIGNATI PER IL SUO AVALLO AL DISEGNO DI LEGGE CHE PREMIERA'PER L'ENNESIMA VOLTA IL MONDO DEI FURBI E DEI POTENTI CAPACI DI VOLTA IN VOLTA DI RISCRIVERE A LORO FAVORE LE REGOLE DELLA CONVIVENZA CIVILE E DEMOCRATICA.
TUTTI COLORO CHE HANNO POSTO IN LEI LA FIDUCIA SONO STATI PER L'ENNESIMA VOLTA DELUSI E AMAREGGIATI PER COME LEI HA GESTITO L'ENNESIMO TENTATIVO DI SOVVERTIRE LE REGOLE SCRITTE A CUI TUTTI CI DOBBIAMO SOTTOPORRE:LE LEGGI DELLO STATO.
LEI,IN NOME DEL POPOLO ITALIANO HA SOTTOSCRITTO UN ATTO CHE CALPESTA IL SENSO DEL RISPETTO ALLE REGOLE GIA' SCRITTE ED E' CON AMAREZZA CHE ANCORA UNA VOLTA MI VERGOGNO DI APPARTENERE ALL'ITALIA CONTEMPORANEA
LEI SIGNOR PRESIDENTE NAPOLITANO, HA DELUSO TUTTI COLORO CHE HANNO CREDUTO,ILLUDENDOSI, CHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SAREBBE STATO L'ULTIMO BALUARDO COSTITUZIONALE,
L'ARGINE INSUPERABILE CAPACE DI RESISTERE ALL'ARROGANZA DI UN GOVERNO CAPACE DI STRAVOLGERE PER BIECHI CALCOLI POLITICI E PER FINI SPESSO ESCLUSIVAMENTE PERSONALI,LE BASI DELLA COESISTENZA DEMOCRATICA FONDATA APPUNTO SULLE LEGGI E I DETTAMI COSTITUZIONALI DI CUI TROPPO SPESSO MOLTI POLITICI SI RIEMPIONO LA BOCCA E LA CUI STESURA ALTRO NON E' CHE IL PREZZO, PAGATO SPESSO CON LA VITA,DA ITALIANI COMBATTENTI PER LA LIBERTA' E PER LA GIUSTIZIA E CHE NULLA HANNO DA CONDIVIDERE CON L'ATTUALE CLASSE POLITICA NAZIONALE
LA CREDIBILITA' ORMAI MINATA VERSO LE ISTITUZIONI E' AL CULMINE.
MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO

roberto massa 07.03.10 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Ci è rimasto lo sfoco della rete non so cosa dire:vorrei dire ai politici della sx invece di lamentarvi per le pocate che fa il pdl organizatevi per contrastarli con programmi seri e ben fatti

enrico canelli 07.03.10 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Da wikipedia la definizione di DITTATURA :

La dittatura è una forma autoritaria di governo in cui il potere è accentrato in un solo organo, se non addirittura nelle mani del solo dittatore, non limitato da leggi, costituzioni, o altri fattori politici e sociali interni allo Stato.
In senso lato, dittatura ha quindi il significato di predominio assoluto e perlopiù incontrastabile di chi o di un ristretto gruppo di persone detentore di un potere imposto con la forza. In questo senso la dittatura coincide spesso con l'autoritarismo e con il totalitarismo. Sua caratteristica è anche la negazione della libertà di espressione e di stampa. La dittatura è considerata il contario della democrazia. Va inoltre detto che il dittatore può giungere al potere anche democraticamente e senza violenza (valga l'esempio di Hitler, eletto dal popolo tedesco).

Nel nostro paese non si può certo parlare di dittatura effettiva, ma esisto e si stanno creando parecchi connotati della stessa.
Servirebbe un nuovo termine per definire questa specie di republica in involuzione. Almeno per creare un coscenza nelle persone. Usare il termine dittatura rende impossibile il ragionamento e la discussione. La gente pensa alla germania nazista o a mussoloni e chiude la questione subito. In realtà è un qualcosa nuovo di che fa sembrare la gente libera fino a che non tutta il potere.

Ciao

Paolo Viola 07.03.10 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è sceso in campo da 16 anni,con l'intendo di fare quello che questa notte è riuscito ha fare(la dittatura).Prima, ha scretolato la sinistra,dividendola e rendendola inefficente all'opposizione,con i DL personali ha distrutto la democrazia.La sinistra ricorda la parabola delle 7 verghe?da soli ci spezzano, insieme sarà molto più difficile.Per vincere la dx " L'UNITA',RIFONDAZIONE,COMUNISTI,PD RIFORMATE L'UNITA,IN BOCCA AL LUPO.

enrico canelli 07.03.10 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ed ecco l'ennesima "schifezza"!!!!!!!!! Come provocazione proporrei di presentarci a votare tutti poco dopo l'orario di chusura dei seggi e, se non ammessi, cogliere l'occasione per una PROTESTA senza precedenti....Per gli Italiani che non se ne fregano della NON democrazia e che non sono rincoglioniti dalle parole e dagli esempi della maggioranza, E' ORA DI SVEGLIARSI.

Michele nonno 07.03.10 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
non posso che unirmi allo sdegno dei più per questo "decreto interpretativo".
Non solo non interpreta un bel nulla, ma pone più dubbi della regola (oggettiva) che vuole interpretare; chi decide adesso se la mancanza di una firma è un "dettaglio burocratico" o un NON AVALLO di qualcosa? Chi decide se 20-30 o 1000 firme sono una quantità rilevante o un dettaglio per accettare delle liste?
Le regole, come le leggi, vanno interpretate con buon senso "PER DEFINIZIONE" ma a farlo devono essere le persone deputate a questo e non il governo PER DECRETO!
La soluzione per permettere alle liste PDL di partecipare doveva essere trovata in altre sedi ed in altri modi ... così è davvero INACCETTABILE ...

Paolo testi 07.03.10 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Scusate dio dove',E crediamo ancora in dio?
Se il signore esisteva doveva portarsi via il presidente della repubblica mafiosa italiana,e tutti i suoi deputati e senatori che oggi rubano.
Italia VAFFANCULOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mario Coatanzo 07.03.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

E vai, dato l'art. 3 della costituzione, ergo posso anch'io candidare la mia lista "Per le banane." Sono sicuro che secondo i principi di eguaglianza, morfeo, di sicuro firmerai anche per me, anche se non sono un tuo amichetto alleato ad una cosca che ha il monopolio politico.

Ludovico A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Se l'opposizione fosse degna di questo nome boicotterebbe le prossime elezioni ritirando le proprie liste, dopo il blitz della Banda Bassotti con la complicità del (ex) presidente Napolitano (non mi rappresenta più), in caso di vittoria dell'opposizione farebbero un decreto per poter riscrivere a mano una per una le preferenze degli oppositori chiamandolo "Errata corrige".
Ormai siamo alla frutta!

mauro r. 07.03.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che sono riusciti a far ammettere le loro liste fuorilegge, il PDL (Partito dei Ladri) può vincere le elezioni dappertutto con un altro de-cretino, .....tanto .... Napolitano fima tutto!

Gianna ., Milano Commentatore certificato 07.03.10 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Le somiglianze tra testa di asfalto e il duce si fanno sempre più evidenti, a distanza di settanta anni il governo attuale e quello di allora si comportano allo stesso modo e così come oggi anche il primo ministro di allora sapeva bene il significato del potere dei sistemi di comunicazione.
Le campagne politiche che mostravano il duce con la vanga in mano, il duce acclamato da un popolo inesistente o costretto, il duce che faceva e interpretava leggi razziali.
Oggi la razza discriminata è cambiata, oggi sono i poveracci ad essere discriminati, gli operai costretti ad "occupare" il tetto della fabbrica a cui per anni hanno affidato la loro fiducia.
Continuate a vedere i reality show, buona domenica, e tutte le altre cazzate che vi vengono propinate...anche questo è un modo di mostrare una realtà che non esiste ma che vogliono imporci.
Basta, basta, basta...ce lo mettono nel di dietro e ce lo dicono pure, ci rubano i soldi e ce lo dicono pure, si autocancellano i processi e ce lo dicono pure, come faccio a spiegare a mia figlia da che parte sta il giusto?
Lei stessa mi ha chiesto che cosa è la costituzione italiana e io, quasi con le lacrime agli occhi, le ho dovuto rispondere: "nulla di così importante".

andrea vilia 07.03.10 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto nei commenti sul “caso Napolitano” che spesso viene tacciato di essersi venduto.
Questo Napolitano a differenza dei precedenti presidenti Ciampi e Scalfaro sempre osteggiati dall’Associazione dell’ex socialista Cicchetto, dell’ex Comunista Bondi, dell’ex radicale Capezzone e dagli ex fascisti, fin dalla sua nomina è stato sempre osannato da Silvietto e suoi accoliti come campione di libertà.
Quindi non può essere venduto, sta compiendo la sua missione.

Alfredo Fefettum, Roma Commentatore certificato 07.03.10 17:30| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI SIAMO NELLA MERDA FINO AL COLLO

Bra Michele Commentatore certificato 07.03.10 17:19| 
 |
Rispondi al commento

quello a cui stiamo assistendo e' la cosa piu' vergognosa che si sia mai vista in democrazia.
Per cercare di passare all'azione e cercare di risvegliare la coscenza degli italiani, non puo'bastare passare delle ore davanti alla tastiera del pc,il quale si e' un ottimo mezzo di comunicazione,ma non bisogna scordare che non e' alla portata di tutti.
Penso che la creazione dei meetup sia un'ottima cosa ma sempre alla portata di pochi,
ed e per questo che secondo me dovremmo iniziare a scendere in piazza in maniera piu' assidua creare slogan che attacchino il governo e le sue malefatte stampare volantini e riempire le cassette postali,avere presidi fissi intutte le piazze e parlare con la gente cercando di difondere quello che e' il lume della ragione,
comprare una pagina su un giornale come il fatto quotidiano per difondere il pensiero del popolo quello vero,credo che attuare l'idea di uno studio legale puo' essere una bella idea,ma inutile se non si difonde il senso dell'utilizzo e i risultati che vengono conseguiti.
Un esempio possono essere le battaglie di Grillo,
milioni di italiani non ne sono a conoscenza,e da parte nostra sarebbe da stupidi pensare che tg vari parlino di queste cose,la diffusione sta a noi.


qualcherisma di fogli una stampante e qualche cartuccia di inchiostro,poca spesa per iniziare la lotta alla cattiva informazione.
Basta subire non possiamo permettere che l'ignoranza della gente permetta di vincere le elezioni.

antonio c. 07.03.10 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Basta con tutte ste stronzate la democrazia è morta ribelliamoci .
RIBELLIAMOCI

Paolo Ferrari 07.03.10 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Soli, sempre più soli e sconfitti da un sistema che ci hanno cucito addosso.
Questo vestito ci sta stretto ma che paura rimanere nudi.
Non so più pensare a come fare, come cambiare, come ribellarsi,come migliorare questo cazzo di maledetto mondo.

nerina gobbato 07.03.10 17:00| 
 |
Rispondi al commento

assisto un amico che ha una seria patologia.
tutti i giorni dopo il caffè e la sigaretta ci spostiamo di 20 metri e all'edicola cerchiamo di trovare i quotidiani che riteniamo possano compensarci l'assenza di informazione che il resto della giornata ci riserva se restiamo in casa e non accediamo al web.
questa mattina,domenica 7,le nostre opinioni sul comportamento del "protettore" della COSTITUZIONE erano ancora più che mai divergenti.lui è convinto che non poteva che firmare,io sono convinto che è ricattato e se ne doveva andare già con lo scudo,con i lodi.
come sempre abbiamo acquistato "il fatto quotidiano",la repubblica,la stampa che, poichè siamo in puglia va con la gazzetta del mezzogiorno.
lui legge subito eugenio scalfari e barbara spinelli, io leggo marco travaglio,luca telese,poi,come direbbe travaglio,butto gli occhi su un intervento di mariotto segni.
mentre leggo ad alta voce il mio amico tace come sempre,ma quando termino,diversamente dal solito tace.
taceremo entrambi anche quando dall'autoradio parte l'intervento di ieri della BONINO a piazza navona.
non ci guardiamo,ma c'è tensione.
quando la BONINO termina di parlare si comprende perchè.
ha toccato le corde più sensibili dei valori della democrazia vera,distinti ediversi da quelli dell'attuale occupante del QUIRINALE.
i nostri occhi sono umidi ma consapevoli di quanta fatica ci costerà tornare alla democrazia.

franco c. 07.03.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Se continua così in Italia scoppia la guerra civile... e ci saranno molte vittime. Fermiamo il questo sistema legalmente prima che sia troppo tardi per noi e per tutte le persone che amiamo. Potrebbe essere un tuo amico, tuo figlio, tua madre, tua sorella, tuo padre tuo, fratello e molti altri a cadere e questo perchè non ci siamo mossi uniti in tempo debito come fece l'ultimo red'italia aprendo le porte ai fascisti e fu versato molto sangue per la nostra libertà e per liberarci dagli oppressori...ma purtroppo a volte ritornano e noi dimentichiamo facilmente la storia

rocco siffatti 07.03.10 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Il governo dei CONDONI ha condonato le inadempienze del listino Polverini e delle firme irregolari del Formigoni, tutto qui, dov'è la novità ? Amici dei miei amici, buonasera ! (e in c"lo agli Italiani).
E il Berlusconi si permette pure di dichiarare che la sinistra è ostaggio del IDV, lui che ha ceduto il veneto ai legaioli ritirando (verso il senato) il Galan !!!

Giuseppe S. Commentatore certificato 07.03.10 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se gli iscritti al PD e quelli che lo votano hanno il coraggio di chiedere le dimmissioni dell'on.Napolitano visto che firma tutto quello che la destra berlusconiana,fascista e mafiosa gli porta? Dovrebbero cacciarlo dal partito già che ci sono, visto che non sa quali siano i compiti di un capo dello stato e quindi gli INTERPRETA arbitrariamente a modo suo.Se ne vada a casa, o meglio in una casa di riposo,vecchi politici come lui non solo sono inutili ma fin quando lavorano o addirittura occupano la più alta carica dello Stato, fanno danni devastanti alla Democrazia e alla Repubblica.Non la vogliamo on.Napolitano se ne torni a casa sua e si riposi,ne approfitti per raccontare le fiabe ai suoi nipotini se ne ha...ma lasci in pace questo paese, grazie

nevio sega 07.03.10 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Proposta da inviare a tutte le Liste elettorali presenti alle prossime elezioni regionali del 28 marzo 2010.
Inviare adesioni a: scioperoelettorale2010@yahoo.it indicando nome, cognome e città.


SCIOPERO ELETTORALE – SCIOPERO DELLE LISTE

Noi, cittadine e cittadini abitualmente partecipi alle competizioni elettorali,

di fronte alla sfrontatezza della compagine governativa sempre più avvezza al non rispetto delle più elementari norme a presidio della trasparenza e dell'uguaglianza di tutte le parti sociali e politiche, dimostrata in quest’occasione perfino a competizione elettorale già avviata;

non volendo più subire l'arroganza del premier e dei suoi accoliti che hanno piegato ai loro voleri anche le più alte istituzioni dello Stato, come è avvenuto in quest’ultima vicenda del provvedimento ad listam:

RIGETTIAMO la protervia di chi calpesta le regole e annulla continuamente gli spazi di democrazia e PROPONIAMO a tutte e tutti uno sciopero elettorale,

CHIEDIAMO inoltre alle Liste dei partiti, già presenti nella scheda elettorale, di ritirasi in segno di protesta per le elezioni regionali del 28 marzo, per dimostrare di non voler più assoggettarsi alle truffe governative e poiché non sussistono le condizioni democratiche necessarie al sereno svolgimento di una competizione elettorale.

Prendiamo le distanze, non mischiamoci con i furfanti!


Gli elettori e le elettrici non più succubi
7 marzo 2010


Firme:
Annalisa Melandri , Roma attivista per i diritti umani


per PETER PUNK.
Testina, semmai E' un ATTACCO alla DEMOCRAZIA il DL stilato dalla destra e NOTTETEMPO firmato da Napolitano, che permette di sanare i pasticci vergognosi della Polverini e soci, e di dimenticare le firme irregolari del Formigoni. Nessuno si incazza contro gli avversari, se gli avversari RISPETTANO LE LEGGI !!!!! E se per domani sera, nuovo termine fissato dal cosiddetto "decreto interpretativo" la DX non presenta le liste in regola che facciamo, rimandiamo le elezioni?

Giuseppe S. Commentatore certificato 07.03.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Regionali: CEI scorretto cambiare regole
Mons Mogavero, si legittima ogni intervento arbitrario.

(ANSA) - ROMA, 7 MAR - 'Cambiare le regole del gioco mentre il gioco e' gia' in atto e' altamente scorretto,' sostiene la Cei. 'Perche' - spiega Monsignor Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo, e presidente per gli Affari Giuridici della Cei, in un intervento su Radio Vaticana sul rapporto tra voto elettorale e democrazia - si legittima ogni intervento arbitrario con la motivazione che ragioni piu' o meno intrinseche o pertinenti mettono un gioco un valore'.

...........

GRAZIE CEI...finalmente un intervento a favore della gente onesta e senza voce.

Bravi.

PS: Signor Nano di Arcore...cosa pensa delle parole della CEI?...Ci dirà adesso che anche i Vescovi sono diventati...comunisti?

Dino Colombo Commentatore certificato 07.03.10 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come è possibile interpretare la DEMOCRAZIA???

Sven V., Venzone Commentatore certificato 07.03.10 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Italiani vi state rendendo conto che c...o di guaio ha combinato il malefico baffettino inciucista e la sua cricca non facendo le opportune leggi quali:il conflitto d'interessi,la riforma della legge elettorale,la legge sulla editoria e tv. ecc.ecc.? Volete tornare al ventennio? E' vero ora vi danno lo zuccherino;ma poi ci sarà la carota data però dalla parte opposta alla bocca come fecero ai nostri padri!!!

Mimmo A., NOICATTARO Commentatore certificato 07.03.10 16:00| 
 |
Rispondi al commento

io ancora mi chiedo perchè andiamo a votare. sono grato alla storia e ai miei nonni che hanno lottato per il diritto al voto, ma,non sono piu' cosi sicura che il mio voto sia ancora considerato nei termini puri che ha questa parola, e che ai tempi, intendeva il popolo italiano.
non abbiamo forse il diritto anche di non andare TUTTI a votare???, per far cadere il governo, se alla fine ci lo popola e' un gram massa di ignoranti che dovrebbero stare a casa a raccontare le favole ai loro nipoti se non addirittura ai loro pronipoti ???!!! possiamo avere il diritto di non avere un governo grazie alla non votazione dell'intera italia ?? possiamo stare senza barzellettieri per il tempo necessario a ricostruire da zero un nuovo governo?? possiamo non votare il meno peggio e non votare nessuno? ci accorgeremmo forse, di non avere un governo? si! possiamo scendere in piazza, il giorno delle votazioni e sbandiere un bel CI AVETE ROTTO I COGLIONI SCENDETE DAI SEGGIOLONI?? io credi di si...e il diritto di voto non lo si perde cosi, ma gli si da la giusta voce che merita. siamo in grado di fare di megliocon il minimo sforzo iniziale, eppure andiamo ancora a dare retta a sti ignoranti al governo, che ci vedono e sorridono maliziosi davanti alla nostra confusione mentale-politica. TUTTO E' PIU' SEMPLICE DI COME SEMBRA...EPPURE...siamo ancora qui a respirare aria fritta. Francesca

francesca murgida 07.03.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento

"Accettiamo la schiavitù delle leggi, per poter essere liberi" "Legum servi sumus ut liberi esse possumus".Così dicevano un tempo i Romani.
A quando uno Studio Legale dedicato ?
Io sono prontissimo a metterci dei soldi.
Federico da Genova

federico t. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 15:51| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA... MA VERGOGNA DI COSA CHE NON HANNO VERGOGNA DI NULLA STE PERSONAGGI DI MERDA...
L' UNICA E' DARSI UNA MOSSA ED ANDARE A PRENDERLI, A TIRARLI FUORI DAL LORO GUSCIO DORATO E FRACASSARGLI LA SCHIENA DI BASTONATE.
ITALIANI: SVEGLIA!

Michele Lucchini 07.03.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento

SE VINCONO ANCHE QUESTE,ALLORA CI SARA' UN REGIME.
QUESTA VOLTA NON CI SARANNO "GLI ALLEATI"CHE VERRANNO A LIBERARCI!
DOBBIAMO ORGANIZZARE UNA PROTESTA A LIVELLO NAZIONALE.
DOBBIAMO DENUNCIARE TUTTO AGLI ORGANISMI DI CONTROLLO EUROPEI.
DOBBIAMO CHIEDERE LE DIMISSIONI DI QUESTO GOVERNO
PER BROGLI E ALTO TRADIMENTO ALLA COSTITUZIONE.

pierangelo b., cremona Commentatore certificato 07.03.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto fino alla nausea:LA PARTITA E`TRUCCATA.Andare a votare significa legittimare "IL VOTO"che questi imbroglioni sanno bene come modificare.Ritirate le liste ALMENO nel lazio e in lombardia e sopratutto,dove si decide di andare al voto, fate trasmettere i dati dai "nostri rappresentanti" presenti ai seggi e facciamoci le nostre proiezioni ..."PER VEDERE DI NASCOSTO L`EFFETTO CHE FA`"....Un grazie e un abbraccio a tutti.enzo menichetti

enzo menichetti 07.03.10 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Sull'inopportuna firma del Presidente Giorgio Napolitano, mi sembra rilevante la parte finale della lettera con la quale egli ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto ad appoggiare il DL. .."Un effettivo senso di responsabilità dovrebbe consigliare a tutti i soggetti politici e istituzionali - conclude il Presidente - di non rivolgersi al Capo dello Stato con aspettative e pretese improprie, e a chi governa di rispettarne costantemente le funzioni e i poteri". Visti i trascorsi, non mi pare ci sia stato mai il dovuto rispetto, da parte del governo Berlusconi, nei confronti del Capo dello Stato, come per altre istituzioni. E' anche per questo che il Presidente della Repubblica Italiana non doveva firmare questo decreto salva liste che, in primo luogo, mortifica quanti credono ancora che una società civile si debba reggere sulle regole che si è date. Di questo passo invece arriveremo al punto in cui, togliendo ogni sostanza alla forma, si avrò una società addomesticata a vantaggio del peggior politicante. Se d'altro canto il DL doveva sanare una situazione che riguarda la Democrazia (consentire il voto a tutti) allora la sanatoria deve valere anche per le altre liste escluse. Ad esempio per le liste in bilico nelle Marche riguardanti il radicale Marco Perduca, che ha presentato circa 900 firme in meno di quelle necessarie; per le liste escluse a Viterbo, dove la lista della Federazione della Sinistra è stata esclusa perchè a corredo delle firme raccolte, in alcuni casi sono stati allegati i singoli certificati e in altre il certificato elettorale cumulativo rilasciato dai comuni di residenza degli firmatar; per l'esclusione in Calabria, del candidato dei Comunisti lavoratori per mancanza delle firme nella documentazione relativa alla presentazione della candidatura.

giampiero fiore 07.03.10 15:06| 
 |
Rispondi al commento

e ora tocca ai brogli elettorali. strano che il banana non abbia già iniziato a dire che i comunisti li stanno preparando, forse con tutti i casini che sono usciti fin'ora non ha avuto il tempo di pensarci o forse i sondaggi non danno il pdl perdente.di solito quando accusa l'opposizione di qualche reato è perchè la sta preparando lui. sarà mica il caso di chiedere all'Europa degli osservatori per verificare la regolarità delle elezioni? ma..... giorno verrà?

stefania gagliardi 07.03.10 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Presidente della repubblica:IO NON MI SENTO RAPPRESENTATO DA LEI!LEI NON E' IL MIO PRESIDENTE FINTANTOCHE' FIRMA LEGGI ANTI COSTITUZIONALI,TESE A FAVORIRE IL "SULTANO" E LA SUA ACCOZZAGLIA DI SEGUACI LACCHE'!!!

zio billy Commentatore certificato 07.03.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento

FIGLI, FIGLIASTRI E........ FIGLI DI PUTTANA!!!!

Così e composta l'italia ancora nel 2010 e chissà per quanto altro ancora.italia è scritta volutamente minuscola perchè è davvero minuscola!
Tale percezione ce l'ha specialmente chi ha un minimo di relazioni con l'estero. Ci ridono in faccia....... come è possibile ...!!!!! dicono.

Chi sono i figli, figliastri e i figli di puttana non è difficile riconoscerli, basta spaziare nella politica, giornalismo, televisione, calcio,sanità, scuola, ricerca scientifica, giustizia, banche, assicurazioni, grandi opere, pandemie, rifiuti, trasporti, condoni, scudi e lodi, appalti, subappalti, sub-sub-sub appalti, protezione civile ed emergenze, grandi e piccoli eventi, reality, televotisti, religione, amministrazione del pubblico, burocrazia, .... adesso dulcis in fundo, interpretazione dei regolamenti per chi e quanto basta.
PRIMA DI ESSERE TACCIATO DI QUALUNQUISMO E DEMAGOGIA, TUTTO CON LE DOVUTE ECCEZIONI....QUALCUNO CHE SI SALVA, PER FORTUNA C'E'.

Dunque chi sono i FIGLI, chi sono i FIGLIASTRI e chi sono i FIGLI DI PUTTANA???????

DUE PIù DUE

Francesco Bavila 07.03.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Per Popo Lobue
Nessuno ha voluto precludere a nessuno di votare , non è questo il punto . Il punto è : Cè una legge che indica le norme per la presentazione delle liste , queste non sono state rispettate e basta . Se le forze che sostengono il governo sbagliano non rispettando i termini di legge per la consegna delle liste , il governo che fa? Chiede scusa? no fa una legge per l'interpetrazione della legge e si scaglia contro chi cerca di far rispettare la legge.Gli elettori della destra si dovrebbero chiedere se è giusto votare per questi partiti che neanche sanno fare il loro lavoro. Se io dico ad un vigile o a un poliziotto "guardi lei sbaglia " mi viene fatta una denuncia per vilipendio e la multa raddoppia , oppure mi viene risposto la legge dice così e basta , non cè appello .
Per quanto riguarda gli esempi che fai su Praga o Budapest , forse non ricordi che chi cercava di sovvertire il governo di quel tempo non erano i comunisti perchè loro erano il potere , chi cercò di farlo a Budapest era il popolo che voleva abbattere il sistema comunista , chi lo fece a Praga furono i russi che non accettavano un governo di sinistra più liberale .

Piero Garro 07.03.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Copio e incollo questo commento: "Quasi non ve pareva vero di avere un opportunità di far vincere la vostra sinistra che ha rovinato l'Italia per decenni vero? Niente da fare. Vi dovrete confrontare in cabina elettorale. Lo so che non vi piace e preferireste farlo fuori con altri mezzi ma qui vige la democrazia. Se non vi piace stare in Italia perche non ve ne andate tutti che si sta piu larghi".
Non so se sia il caso di perdere tempo a rispondergli, però qualche domanda mi piacerebbe fargliela al celebroleso: 1. La sinistra ha governato per caso per decenni? Se si esclude il governo D'Alema, che era molto più a destra di Fini, e quello di Prodi (ex dc) che era minato al suo interno da gente come Mastella e Dini (che se fossi di destra prenderei comunque a calci nel sedere), la sinistra non ha proprio governato, nemmeno per un giorno, negli ultimi 100 anni (per non dire gli ultimi 10000 anni). 2. "Confrontarsi fuori con altri mezzi" mi sembra voglia farlo Bossi, che continuamente continua a minacciare (non si sa chi, visto che è al governo) di imbracciare i fucili. 3. Qui vige la democrazia? Ah, ah, ah, ah. Di barzellette ne ho sentite tante, ma come questa... 4. Lo so che voi di destra vorreste fare tutti come Mussolini e mandare i "dissidenti" fuori d'Italia, ma credeteci, se potessi lo farei io stesso subito!
Questa non è più una re-pubblica, ma una re-privata. Mangiate pure dieci volte al giorno, finché gli operai (senza lavoro ormai)che vi votano non apriranno gli occhi...

Alessandro Tartoni Commentatore certificato 07.03.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, più che girare le pale. Ci girano a noi le palle !!!!

T0ny Ebasta, Cagliari Commentatore certificato 07.03.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa legge è uno schifo.
Noi per raccogliere le firme ci siamo fatti un mazzo non indifferente al freddo alla pioggia e "loro" i padroni, gli appartenenti alla casta non hanno bisogno di farlo, loro sono i "partiti" quindi sono privilegiati, ma nella loro ignoranza hanno presentato i documenti in ritardo.
Zio Silvio e Nonno Giorgio, però aggiustano tutto.
Che schifo il commento del Presidente: non era possibile fare elezioni senza il PDL.
Siamo all'ammazza caffè, ormai la frutta è già che digerita.
Urge intervento massiccio.
La cosa più simpatica è stata la minaccia di scendere in piazza!
E il popolo viola al No B Day allora?
Beppe organizziamoci, perchè non se ne può più.
Una soluzione potrebbe essere la fuga in massa dall'Italia o la disobbedienza fiscale.
Ma noi poveri dipendenti ci metterebbero subito in galera e getterebbero via le chiavi.
Loro non si arrenderanno mai, ma noi neppure (anche se ci siamo rotti i coglioni.....)

virgilio zullo 07.03.10 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Clinton Eugene Curtis è l’uomo che ha elaborato il programma software grazie al quale George W. Bush è riuscito,con un abile imbroglio informatico,a farsi eleggere presidente degli Stati Uniti per ben due volte di seguito, rubando voti ai suoi avversari a Gore, in Florida,nel 2000 e a Kerry, in Ohio, nel 2004). L’elaborazione del software fu commissionata alla Yang Enterprises Inc.di Oviedo, Florida,azienda presso la quale Curtis lavorava come programmatore.A commissionare l’elaborazione del programma fu,nel 2000,Tom Feeney,deputato repubblicano,amicone del governatore della Florida e fratello dell’attuale presidente USA Jeb Bush,consulente e referente politico della Yang Enterprises.Curtis aveva elaborato il programma in buona fede,non pensando che servisse ai repubblicani per truccare le elezioni,ma solo come strumento per tutelarsi contro eventuali brogli della parte avversaria.A questo link (che prima delle elezioni del 9 aprile ho postato infinite volte su infiniti siti,sperando che potesse servire a scongiurare una truffa simile in Italia)potete trovare la sua dichiarazione giurata di fronte a un tribunale in cui rivela l’imbroglio al pubblico americano.L’imbroglio era già stato denunciato da Curtis a Raymond Lemme, Ispettore Generale presso il Dipartimento dei Trasporti della Florida,dove Curtis aveva iniziato a lavorare dopo aver abbandonato la Yang Enterprises.
Lemme svolse delle indagini e rivelò a Curtis di aver scoperto un sistema di corruzione che “arrivava fino alla cima”,coinvolgendo la Yang e il Dipartimento dei Trasporti della Florida in una serie di attività illecite, tra cui il falso in bilancio e la truffa ai danni dello stato.
Poco dopo aver parlato con Lemme, Curtis fu licenziato dal Dipartimento dei Trasporti.
1^parte

andrea h., verona Commentatore certificato 07.03.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho un sospetto nella mia testa chiaramente non coadiuvato da prove di alcun genere, ma siccome quando questi vanno in piazza son quattro gatti quando si vedono interviste sul voto nessuno ufficialmente vota il pdl etc. etc. ma non e' che truccano anche le elezioni, no perche' l'ultima maggioranza schiacciante a me puzza parecchio
mah............ mi frulla in testa sta cosa
spero di sbagliarmi.

neri giacomo 07.03.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è altro da fare. Politici tutti DIMETTETEVI perchè non siete più legittimati da nessuno e da niente. Resettiamo la nostra democrazia. Il popolo ama l'Italia voi no.

Gianfranco G. 07.03.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo su tutto tranne sul comportamento dell'opposizione: DOVREBBE NON PARTECIPARE AL VOTO RITIRANDO CANDIDATI E LISTE!
Poi vediamo se Napolitano si preoccuperà di siffatto vulnus.
Le regole in democrazia sono fatte contro i potenti, quindi contro il partito di maggioranza, altro che preoccupazione, come quella accampata dal Presidente, per l'eventuale sua esclusione per il mancato rispetto delle regole.

Sebastiano Tafaro 07.03.10 13:52| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che a tutti i sinistrati sarebbe piaciuto "vincere facile".
L'unica maniera per vincere le elezioni per la sinistra è che non si presenti nessun avversario... e se questi si presentano i sinistri s'incazzano perchè c'è un attacco alla "democrazia".
Belin Beppe, da genovese lascia che ti dica che sei ridicolo anche tu, interpreti il tuo personaggio ormai..

Peter Punk 07.03.10 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sgomento e la sola parola !!!!

sarra silvano 07.03.10 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Cro Beppe

Nessuno parla della legge elettorale,che con lo sbarramento al 4% escude milioni di cittadini da essere rappresentati in parlamento.Tutti si stracciano le vesti e reclamano democrazia , libertà e diritto a partecipare e tutti i cittadini che sono stati esclusi da questa vergognosa legge non hanno il diritto di partecipare votando per chi vogliono?

saluti
Roberto

roberto lombardo, firenze Commentatore certificato 07.03.10 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ora più che mai siamo arrivati ad una verità certa ed incontrovertibile:in Italia la "democrazia" è la DITTATURA DELLA MAGGIORANZA.

Antonio Iacovelli 07.03.10 13:33| 
 |
Rispondi al commento

grazie rosa x il commento sul mio canale y.tube

(rosalbasgroia (5 minuti fa)

Assurdo!!!! Come cittadina, come madre, come docente, come persona, sono sconcertata per quanto sta accadendo. Non c'è più la certezza del Diritto, il rispetto delle norme, delle leggi e chi fa rispettare la LEGGE viene denunciato!!!
Solidarietà al Giudice.=fly=
http://www.youtube.com/watch?v=RA5FVdvWY8E

♫ fly ♫ fly, portorotondo Commentatore certificato 07.03.10 13:18| 
 |
Rispondi al commento

MARONI SEI UN CANE AL GUINZAGLIO DEL TUO PADRONE (QUEL PEDOFILO - A DETTA DELLA MOGLIE - DI BERLUSCONI).
MARONI SEI UNA MERDA.
MARONI SEI UN PEZZO DI MERDA.

Antonio C. 07.03.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

L'altra sera mi sono chiesto; quando avrò 60'anni e i miei figli mi diranno -
"papà ma tu dov'eri quando l'italia stava affondando in questo marciume?" io cosa risponderò?
"non avevo tempo?" - "dovevo lavorare?" - "avevo altro da fare?"....
Dobbiamo essere tutti militanti attivi e informati; unirci sempre di più perché il potere sa benissimo che finché saremo divisi la rivoluzione sarà impossibile.
Attiviamoci perché questo schifo che ci circonda non diventi sempre di più la "norma"...

andrea marazzi 07.03.10 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Da domani cercherò sempre una bella scusa per arrivare in ritardo al lavoro, o per presentare in ritardo qualsivoglia domanda a qualsiasi ufficio, pagherò le bollette quando cazzo voglio, verserò il mutuo della casa se e quando avrò i soldi, parcheggerò sui marciapiedi o dove mi verrà bene,
tanto basta un avvocato che mi dica che la legge va interpretata, una bella lettera a Napolitano e vaffanculo a tutti

Grande Capo (mutanda bianca) Commentatore certificato 07.03.10 13:08| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe visto che sono anni che su questo blog non si fa altro che parlare(con ragione)delle
tante schifezze italiane non sarebbe il caso di
FARE qualcosa per cercare di cambiare le cose?
siamo centinaia di migliaia di persone che non
riescono più a vivere decentemente ma solo a
sopravvivere in modo schifoso,presentiamoci TUTTI
davanti ai palazzi di governo e blocchiamo TUTTA
roma finche questi personaggi non siano mandati
a Fan....
ciao max
ps:se lo fai chiamami i miei dati li hai

massimo s., rapallo Commentatore certificato 07.03.10 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe cari Bloggisti, quello che già da tempo paventavo si è concretizzato. Da oggi siamo in piena dittatura,mentre Bersani fà le battutine ironiche Berlusconi con tutta la Banda Bassotti al completo ha occupato senza colpo ferire ogni ganglio di potere vitale del bel paese. Stanotte la Democrazia è morta ma gli italiani veri quelli che si riconoscono ancora nella Costituzione Repubblicana nata dalla Resistenza Antifascista devono considerare l'attuale governo decaduto per ignominia, lo stesso dicasi del Parlamento tirato su a voti di mafia n'drangheta e camorra, e , spiace a dirlo ma nemmeno il Presidente Napolitano può più pretendere di rappresentare tutti gli Italiani, Un Presidente che si rispetti non deve praticare il cerchiobottismo ma la difesa ad oltranza dei principi democratici ispirati alla Costituzione Repubblicana. Ormai siamo nel Kaos più assoluto: chi per primo si sveglierà domani mattina con la ferrea volontà di abbattere una volta per tutte quel che rimane di questo straccio repubblica e di democrazia parlamentare potrà farlo tranquillamente senza eccessivi pericoli nè patemi d'animo: stia tranquillo una parte degli italiani ha già accettato di buon grado questa evenienza, altri seguiranno a ruota basta un po' di tempo e di propaganda, gli altri essendo disorganizzati e divisi verranno repressi e brutalmente a tacere (vedi Diaz. Così troverà piena attuazione l'antico piano di Rinascita del materassaio Gelli essendo riuscito a passare il testimone ben prima di morire e giusto in tempo per veder realizzato il suo sogno.Italiani,cortigiani vil razza dannata se non vi si è ancora spappolato del tutto il cervello se avete ancora qualche goccia di sangue nelle vostre vene reagite! organizzatevi! Non cercate un bicchiere di digestivo per buttar giù anche questo boccone amaro: è un boccone avvelenato e sarà la vostra fine, non solo, ma anche la fine di igni speranza per le future generazioni!Ma non pensate ai vostri figli ai vostri nipoti?siete pavidi

flavio zenari, trieste Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sta accadendo è vergognoso, con la scusa di salvarguardare i loro elettori danno un calcio alla democrazia teorizzando che la "burocrazia" non può limitare la libertà di voto.
La "burocrazia" è indispensabile per il funzionamento degli organi istituzionali e non ha nulla che vedere con la farraginosità di alcuni suoi meccanismi. Ancora una volta tentano (riuscendoci in parte) di ipnotizzare con le parole, parole che celano un attentato alla democrazia di cui loro vorrebbero erigersi a paladini... per salvaguardare esclusivamente i loro interessi.

Stefano Severo (ovulo), Roma Commentatore certificato 07.03.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/group.php?gid=350475022247&ref=mf

ANDREA PINTO 07.03.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre piu nostalgia di Pertini!

Stefano Gamboni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 12:55| 
 |
Rispondi al commento

NE' DI DESRA, NE' DI SINISTRA...
Ragazzi,
questa vuole essere una provocazione democratica.
E' possibile organizzarsi per presentare una bella lista fuori tempo massimo e fare un casino galattico per PRETENDERE che venga ammessa?
A questo punto dovremmo costringerli davanti a tutta Italia a spiegare perchè la eventuale nostra lista non dovrebbe godere del diritto di riammissione.
Mettiamoci in gioco tutti insieme DEMOCRATICAMENTE, PER PRINCIPIO. Tutti quelli che non votano da anni, quelli che annullano la scheda, quelli che votano scheda bianca, sai quante belle firme fuori tempo massimi si riuscirebbe a raccogliere?
Sto ridendo solo all'idea, ditemi se si può fare...

Carlo Puggioni 07.03.10 12:44| 
 |
Rispondi al commento

La storia ci insegna,,,che le dittature sono nate, sviluppate e cresciute grazie all'indifferenza dei popoli..
La modernità di oggi, ci ha reso tutti quanti schiavi,,,,,diciamo del benessere...ed ognuno di noi...pensa che altri verranno a protestare per toglierci le castagne dal fuoco.....NON è COSI'!!!
Con questi POLITICI destra e sinistra assieme, BANDA di deliquenti autorizzati dalla nostra indifferenza,l'ITALIA sta andando sempre di più alla deriva ed akl collasso del sistema. QUESTI POLITICI pensano solo al LORO POTERE, AI LORO INTERESSI, sono cani ARRABBIATI che non VOGLIONO MOLLARE L'OSSO che HANNO in BOCCA!!!! E' ora che noi cittadini ci facciamo SENTIRE e VALERE!!! E' ORA che ci Riappropriamo del DIRITTO del VOTO, di Eleggere un MIO e solo un MIO RAPPRESENTANTE, non uno deciso da loro/CENTRI di POTERE), E' ORA che politici di MERDA ci TEMANO e RISPETTANO perchè dobbiamo essere NOI a decidere chi RAPPRESENTARCI in PARLAMENTO. Anche il presidente della REPUBBLICA DEVE ESSERE ELETTO DAL POPOLO!!!!

Paolo Rocco 07.03.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/group.php?gid=37547944411&ref=search&sid=1026081723.2351797040..1&v=info#!/group.php?gid=350475022247&ref=mf

ANDREA PINTO 07.03.10 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La televisione è il loro strumento: SPEGNIAMOLA! O almeno cambiamo canale quando ci solo loro e i loro clienti!
Constatato che siamo in una dittatura!
Costatato che abbiamo una televisione di regime!
Televisione con cui ci manovrano e da cui traggono guadagno con la pubblicità.
Costruiamo la nostra strategia di difesa!
Strumenti di difesa: Televisione!
O la spegniamo o cambiamo canale tutte le volte che appaiono loro ma sopratutto gli spot pubblicitari! DOBBIAMO FARLO TUTTI! Perché se ne rendano conto e i loro clienti riducano la pubblicità e di conseguenza a loro arrivino meno soldi! MENO SOLDI = MENO POTERE!
Altro mezzo è attuare lo sciopero delle marche: per un mese non si compri più una determinata marca che sia pasta o olio o bevanda, ovviamente una marca che fa pubblicità sulle loro televisioni! Facciamo capire ai produttori che volendo potremmo farli chiudere! Vogliamo capire che con il mercato siamo noi consumatori ad avere il coltello dalla parte del manico???
Altro strumento con cui ci strozzano è la casa!
Non è solo la mafia che ricicla i soldi sporchi con le case!
Vogliamo renderci conto che i padroni hanno chiuso le fabbriche, fregandonese di rovinare milioni di famiglie poichè ha trovato più comodo, comprandosi interi palazzi, scannare la gente con gli affitti? E' certo molto più comodo che dirigere una ditta. E' talmente evidente che non si può non pensare che tutte la parti politiche siano state daccordo con i padroni: vedi l'abolizione dell'ecquo canone del 1998, abolizione attuata da D'Alema e D'Amato! Già questo avrebbe dovuto farci comprendere che non viviamo in una vera democrazia ma solo paventata, mistificata, falsamente rappresentata tutti i giorni da una sorta di fiction televisiva. E anche le case a questo punto diventino nostro strumento di difesa con l'autoriduzione degli affitti. Utilizziamo la rete per convenire le strategie di difesa! Per impedire ai padroni di rovinare le nostre vite e ancor più quelle dei nostri figli.

Maria Dilucia 07.03.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Italiani, testa bassa e continuate a mangiare spaghetti co' pummarola 'n coppa!

michele spolverato 07.03.10 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Io penso vivamente che questo sia il momento giusto..prendere questa palla al balzo e scagliare tutta la nostra rabbia, la nostra frustrazione ma anche tutto l'amore per il nostro paese contro queste fecce, dobbiamo mandarli via!!!Ci vuole un bel Vaffanculo day per tutti!!!Riprendiamo ciò che ci spetta!!Ma bisogna essere uniti!
Napolitano non ho parole, è una vergogna, un'infamia!Sei un venduto anche tu, non sei degno del ruolo che ricopri e neanche di quello che hai ricoperto nella lotta contro i fascisti antichi!
Spero che gli italiani, soprattutto i più giovani, si sveglino da questo letargo!Interessatevi, cazzo, è il nostro futuro!!!!

Valentina C. 07.03.10 12:33| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno degli eccellenti e sinceri democratici che frequentano questo blog, mi deve spiegare perchè dovrebbe essere democratica e corretta una votazione in cui ad una buona e determinante parte degli elettori, sia precluso il diritto di voto, per errori di scemenza di alcuni ed anche di omesso controllo sulle le procedure di tutte le parti interessate,e non solo su alcune , guarda il caso, della compagine di governo, da parte di chi urla sempre ai quattro venti di essere indipendente e sotto assedio(certa magistratura).Poi mi spiegate, perchè non l'ho capito, dove sta ora il golpe: il golpe l'ha tentato chi urla e strepita tanto, perchè gli e andata male, ed invoca l'mpeachment di Napolitano .
Il tentativo di rovesciamento delle istituzioni in Europa è sempre stato di origine comunista (Praga, Budapest,ecc.) il lupo perde, o nel caso italiano cambia, il pelo, ma , caro Bersani e compagnia di imbonitori di giro, non il vizio ...e la vigilanza "democratica" la fanno anche gli altri

popo lobue 07.03.10 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per SudioAperto la notizia più importante della giornata è che fa freddo e che la mimosa non fiorisce!!!!!!!!!!

Vincenzo Sciarra 07.03.10 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..ci ritroveremo tutti di nuovo in Piazza Loreto.. e il giorno dopo tutti negheranno di esser mai stati elettori ed elettrici di questa destra, e solo pochi realmente ravveduti ammetteranno: "quand'ero coglione non sapevo di essere un coglione" ... come solo pochi tra i tanti del ventennio capirono a loro tempo e in colpevole ritardo che "quand'erano fascisti non sapevano di essere fascisti"..

gregorio moglia 07.03.10 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Solo due parole: ho paura.

franco barone 07.03.10 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Una buona notizia.

Il Bambino Formigoni abbandonato al supermercato è stato adottato da una famiglia di extracomunitari mussulmani.

Ci perviene però notizia di un altro bambino abbandonato a Roma nei pressi del Quirinale durante la manifestazione della Polverini.

Il Presidente del Consiglio, con la generosità che tutti conoscono, ha deciso di prenderlo in affidamento.

I genitori naturali possono telefonare a Palazzo Chigi per informazioni.

Descrizione: cresciutello e con accento napoletano.

Gli Uffici riaprono nel pomeriggio.

Grazie

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 07.03.10 12:22| 
 |
Rispondi al commento

che schifo di governo!

giovanni b. 07.03.10 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di offrire ai cittadini veneziani e a tutti quelli che dovranno eleggere il nuovo sindaco della ex Serenissima, uno slogan da applicare loro per il futuro prossimo:
"Dai "dogi" alla piccola meretirce: "IL MONANO" !!

GIAN LUIGI SOLDI, Conegliano Commentatore certificato 07.03.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Lo SCHIFO non è il PDL con la sua PORCATA, alle

quali siamo abituati: il VEROSCHIFO è la firma sul

DECRETO.....

...Vi immaginate lo stesso decreto in mano a

PERTINI? avrebbe detto che non andava nemmeno bene

x pulirsi il culo

giorgio m. Commentatore certificato 07.03.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono semplicemente sbalordito per l'impudenza di questa destra che se ne sbatte di tutte le regole democratiche e mette sempre più nelle merda questa Italia nata dalla Resistenza; i nostri padri costituenti si staranno rivoltando nelle loro tombe
pensando che, saperlo prima, era meglio non farne di niente per non lasciare questa povera Italia nelle mani di pezzenti incapaci, ladri e corrotti. Colui, poi, che dovrebbe salvaguardare i diritti di tutti gli italiani e il rispetto delle regole e cioè Barcapari Napolitano, ancora una volta si è dimostrato un Presidente che di sicuro pochi italiani ricorderanno come uno dei migliori. Le sue spiegazioni al motivo che lo ha spinto a firmare il famoso Decreto-mostro mi hanno fatto morire dal ridere (per non piangere). Se ci fosse stato Sandro Pertini le cose sarebbero andate in ben altro modo.

riccardo squaglia 07.03.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

X MITIA DEDONI
cara mitia tu hai ragione che la colpa è nostra che ci facciamo rappresentare da queste facce da merda in parlamento. Ma con questa legge elettorale di merda mi dici comce fai a volere un'altro rappresentante se tu voti per uno e ne sale un'altro?

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo ridere i polli. Tutti quanti, quelli che hanno ridicolizzato la Costituzione e quelli che starnazzano sapendo benissimo che non ci sara' nessuna destituzione del capo dello stato ne'eliminazione delle liste della grande formica ne' della pollastra. Siamo tutti colpevoli di queste vergogne.

Tommaso B., Diamantina Brasile Commentatore certificato 07.03.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Questo topic ha già avuto più di 1700 commenti.
L'andazzo del blog per i precedenti topic si aggira intorno a 1000 commenti.
Questo secondo me non significa che 700 persone attente al movimento beppegrillo.it hanno deciso di inserire un commento perchè il tema è particolarmente rilevante.
Questo secondo me significa che gente appartenente agli altri partiti tentano di tirare in piazza con loro questo movimento.
Errore fatale secondo me , perchè bisogna stare attenti ai temi reali , quelli inseriti nel programma non alle leggine o alle conseguenti manifestazioni.
Dimostriamo che ci importa realmente dell'inquinamento , delle polveri sottili , dei potentati economici che comandano i governi occidentali.
Anvanti con il programma dunque , la piazza serve solo a far mantenere il popolo delle libertà sopra al 35% dei voti.
Alla natura non interessa della leggina del governo ma interessa piuttosto cosa fare per il riscaldamento globale.
Inoltre questo caos liste ha di fatto messo in secondo piano le dimissioni di Di Girolamo e i fattacci della telecom e fastweb.

Giampaolo S., Belluno Commentatore certificato 07.03.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi e Caro Beppe,
la misura è colma. Il rispetto delle regole ci viene insegnato da bambini: ora cosa insegneremo ai nostri figli? Che il più forte ha sempre e in qualunque caso ragione? Che nella vita vincono e prevalgono i voltagabbana? Che la coerenza non esiste più? Che i Leader non sono ne coraggiosi e ne onesti?
Sono sempre stato e sarò sempre contro la violenza, però una manifestazione con i Movimenti a 5 Stelle, con il Popolo Viola, e coloro che non si riconoscono in questa insignificante politica, possiamo e dobbiamo farla. La misura è colma. Grazie, un padre in pena per i propri figli. A.

Antonio L 07.03.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

La cosiddetta "Lega" perde consenso?
Strano davvero con così "grandi" ministri al comando del paese... e soprattutto con tutta questa "Zaia Scienza" a disposizione! Tra poco poi la ex Serenissima sarà finalmente trastullata da un perfetto "monano"... Serve forse sottolinearlo? Tra l'uno e l'altro siamo davvero dalle stelle alle stalle!!

GIAN LUIGI SOLDI, Conegliano Commentatore certificato 07.03.10 12:12| 
 |
Rispondi al commento

X VIVIANA
A VOLTE MI VENGONO IN MENTE LE PAROLE CHE HA DETTO BERLUSCONI DURANTE UN COMIZIO: CHI VOTA A SINISTRA E' UN COGLIONE.
ORA NE VOGLIO DIRE UNA IO:
CHI VOTA A DESTRA E' UN GRAN TESTA DI CAZZO

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri sera su rai tre va in onda un documentario di alberto angela sul quirinale; scelgo di guardarlo per rilassarmi un'po e non pensare alle porcate politiche che ci stanno inghiottendo.
Mai programma fu deleterio per il mio sistema nervoso: il conduttore,(molto preparato e da me stimato)chiama il quirinale "la casa dell'italiani", ci illustra saloni, giardini, arazzi,affreschi con il suo solito garbo; tutto di inestimabile valore che gli italiani tranne qualche scolaresca hanno mai visto (I giardini vengono aperti solo il 2 giugno festa della repubblica).Ho letto il libro la casta e sò quanto costa il quirinale agli italiani(molto più di Buckingam Palace)....ma una cosa non mi va giù va bene il valore artistico da conservare e la gente che ci lavora (che potrebbero con meno stipendio andare a lavorare nelle cancellerie dei tribunali)
MA VENDERE UN PO' DI OPERE (CI SONO ARAZZI CHE VENGONO RESTAURATI E POI ARROTOLATI E CONSERVATI IN AMBIENTE PROTETTO) PER SALDARE IL DEBITO PUBBLICO E NON FARE LA FINE DELLA GRECIA ?????
SE IL QUIRINALE E' CASA NOSTRA....
Ribadisco il mio rispetto per Angela anche perchè grazie a lui gli italiani hanno guardato per due ore casa loro!!!!

cristina sassi 07.03.10 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

democrazia sotterrata
Napolitano becchino
stop

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento

che Napolitano si VERGOGNI.

ecco che ci stava a fare al PCI.....la SPIA

giorgio m. Commentatore certificato 07.03.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento

LA DEMOCRAZIA IN ITALIA E' STAT UCCISA E SEPPELLITA DAL SIGNOR BERLUSCONI

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento

ARTICOLO 1

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Dopo 42 anni di applicazione di una legge abbiamo bisogno che questa sia interpretata in forma autentica da un decreto legge in cui si rileva "la straordinaria necessità e urgenza di consentire il corretto svolgimento delle consultazioni elettorali "

Ma la cosa più grave è che a sostegno di questo decreto si cita l'Art. 1 della Costituzione.

Fino ad ora il cittadino-elettore esercitava il proprio diritto al voto recandosi alle urne e votando la o le persone che si erano rese disponibili ad essere elette.
Non mi risulta ci sia l'obbligo a essere candidati alle elezioni (risparmio il commento ironico sul termine candidato), per cui la sovranità del popolo è salva:

- è possibile per chiunque candidarsi (non obbligatorio!)
- è possibile scegliere i propri rappresentanti tra i candidati.

Con questo decreto si stabilisce un concetto interpretativo gravissimo, quello per cui qualcuno deve essere presente alle elezioni.

Il prossimo passo quale sarà? L'obbligo di vittoria? Oppure passiamo direttamente a elezioni "bulgare" o meglio ancora eliminiamo le elezioni tanto sappiamo chi vince?

Finché possiamo ANDIAMO A VOTARE! è solo nell'urna che in questo momento abbiamo la possibilità di fare qualcosa.

In Tv c'era o forse c'è ancora uno slogan che possiamo fare nostro:

VOTATE! VOTATE ! VOTATE!

Gianfranco B. Commentatore certificato 07.03.10 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciò ke + mi lascia allibito è l'asservimento dimostrato ancora una volta dai media, ke nn hanno, tranne il tg3, mai approfondito tecnicamente cosa e quanto nn fosse stato in regola nella presentazione delle liste, mentre in compenso nn ci hanno risparmiato i vari capibastone del nano cui hanno lasciato microfoni e telecamere affinchè tutti potessero sentirli abbaiare, sempre stando bene attenti a non entrare nel merito della questione.
l'apparato della propaganda funziona a pieno ritmo, non si vedeva nulla d simile dai tempi del 3 raich. adesso basta.
è necessario sottrarre potere a questa gentucola, perchè lo stanno usando per costruire il mondo ke hanno in testa, rubando e calpestando leggi e persone, sopprimendo diritti.
tra poke settimane sarà il 25 aprile, mi piacerebbe partecipare a iniziative in cui si ribadisca come quei tempi nn soni così poi troppo dietro le spalle

massimo p 07.03.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Certo che se dopo 20 anni c'e' ancora qualcuno che e' convinto che il berlusca lavori per il bene del paese..bhe pietosamente e umanamente gli consiglio un buon check up, ma detto col cuore senza fraintendimenti..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento

DOV'E' FINITA LA DEMOCRAZIA IN ITALIA? DOVE SONO FINITI I VECCHI POLITICI DI UNA VOLTA, SIAMO DIVENTATI IL CARROZZONE DELL'EUROPA, SIAMO LO SCHIFO DELL'EUROPA, SIAMO GOVERNATI DA UN PREMIER CHE DICE PUBBLICAMENTE CHE I P.M. SONO DEI TALEBANI, CHE FANNO LISTE ELETTORALI CON FIRME FALSE PUR DI ANDARE A VOTARE. CHE VERGOGNA RAGAZZI, CHE BUIO VEDO DAVANTI A AI MIEI FIGLI. E SE VOI NON VI SVEGLIATE E LI MANDATE A CASA A QUESTI SCIACALLI VI PENTIRETE ANCHE VOI COME ME DI AVERE VOTATO PER BERLUSCONI LE PRECEDENTI ELEZIONI.
SIAMO ALLA FRUTTA, SIAMO ARRIVATI AL CAPOLINEA,VERGOGNA.
L'UNICO POLITICO CHE PUO' SALVARE L'ITALIA E' FORSE GIANFRANCO FINI, MA E' TROPPO CONDIZIONATO DALLO PSICONANO

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

inutile chiedere all'Europa
a questo punto credo che il crocefisso si sia staccato dal muro da solo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento

se mi dimentico una firma mi invalidano un atto
se hanno qualche problema (loro) ci fanno un decreto legge PER RISOLVERLO.
la chiamiamo DEMOCRAZIA ?
LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI ?

LUCIANO CADENASSO 07.03.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Quando chi ha il ruolo di garantire il rispetto delle regole dimostra che, al di sopra di questo bene ce n'è un altro (oggi il diritto dei cittadini di votare uno schieramento a cui nessuno aveva impedito di presentarsi; domani chissà?), significa che ha ceduto il suo ruolo ad altro.

Paola Furlan 07.03.10 11:39| 
 |
Rispondi al commento

a qualunque violazione di legge del governo o associati, si presporrà un decreto automatico di leggitimità
altrimenti qualcuno dirà che c'è un golpe dell'opposizione! :-(

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

mi vergogno come una ladra di essere italiana ed essre rappresentata da questo presidente e questa classe politica (?).
potessi andrei via da questo paese che non è più neppure l'ombra di quello che sognavano i nostri partigiani e antifascisti che lo ha hanno liberato dal duce ... ora è governato da un altro duce ... che pena!!! non avranno mai il mio voto!!!

teresa miceli 07.03.10 11:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

LORO HANNO I VOTI E IL CONSENSO SEMPRE IN CRESCITA DEL POPOLO BUE.....
QUINDI AGISCONO (DICONO)IN FUNZIONE DEL MANDATO RICEVUTO.......
IO PRENDEREI A CALCI,NON LORO,CHE MERITANO LA FUCILAZIONE,MA QUEI BEOTI CHE,IN FUNZIONE DEL REGIME DI DISINFORMAZIONE VIGENTE,CONTINUANO A SOSTENERLI,E LI VOTERANNO,NONOSTANTE LE MASCALZONATE,LE RUBERIE,E LE FIGURACCE DEGLI ULTIMI MESI......
E SI RICORDINO GLI STARNAZZANTI POLLAI DEL CENTRO SINISTRA,CHE 14 ANNI FA POTEVANO,CON UNA SEVERA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI,MANDARE LO PSICONANO FUORI DALLE PALLE....E QUINDI,NON PROTETTO DALLE LEGGI AD PERSONAM,IN GALERA.......

frafil frafil 07.03.10 11:34| 
 |
Rispondi al commento

basta adesso basta questi personaggi vogliono
"vendersi"l'italia,comprese le NOSTRE foreste,
le leggi le fanno e le disfano a loro piacere,
ITALIANI chiedete vendetta prima di ritrovarci
PEGGIO della grecia,perchè dopo sarà impossibile.
ATTENTI
max

massimo s., rapallo Commentatore certificato 07.03.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

secondo me dovevate riaccettarli voi e vincere dimostrando che erano degli incapaci,anche nel compilare le schede.
Purtroppo in questo paese non si vince per meriti ma per i demeriti degli "altri".
Peccato, una grande occasione persa.

sonnino mario 07.03.10 11:25| 
 |
Rispondi al commento

attualmente abbiamo le seguenti violazioni
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoroche non c'è
La sovranità apparteneva al popolo, che la esercitava nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali e per quanto B. FATTI PROCESSARE BUFFONE.
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.AL CONTRARIO TREMONTI E CRIKKA HANNO PENSATO A SALVARE LE BANCHE E CON LO SCUDO FISCALE RICICLATO I SOLDI SPORCHI,RUBATI.
Tutti i cittadini possono rivolgere petizioni alle Camere per chiedere provvedimenti legislativi o esporre comuni necessità.CHE FINE HANNO FATTO LE FIRME PER I REFERENDUM?
L'ordinamento delle Forze armate si informa allo spirito democratico della Repubblica NON TRASFORMANDOLO IN S.P.A DOVE I SOLITI FINANZIATORI COMANDANO
Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. PAGANO SOLO CHI HA UN REDDITO CERTO DICHIARATO I GRANDI RICCONI EVADONO ALL'INFINITO.
Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi QUESTO ARTICOLO E' STATO VIOLATO NUMEROSE VOLTE DAL BERLUSCO E NAPOLITANO.
Nessun atto del Presidente della Repubblica è valido se non è controfirmato dai ministri proponenti, che ne assumono la responsabilità
QUINDI CHIEDIAMO IMPEACHMENT PER NAPOLITANO E I MINISTRI FIRMATARI

Maverick.Ita 07.03.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano ormai è come un SISMOGRAFO. Essendo probabilmente sofferente di Parkinson, gli hanno messo un pennino in mano ed un rotolo con decreti legge prestampati dietro la schiena. I decreti scorrono e lui traccia scarabocchi in prossimità dello spazio per la firma. Si ferma per manutenzione solo quando finisce l'inchiostro del pennino o quando devono sostituirgli il rotolo dei decreti...

Adriano Altorio 07.03.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Quasi non ve pareva vero di avere un opportunità di far vincere la vostra sinistra che ha rovinato l'Italia per decenni vero? Niente da fare. Vi dovrete confrontare in cabina elettorale. Lo so che non vi piace e preferireste farlo fuori con altri mezzi ma qui vige la democrazia. Se non vi piace stare in Italia perche non ve ne andate tutti che si sta piu larghi.

Lorenzo Airo 07.03.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che siamo difronte ad un vero e proprio colpo di stato è sotto gli occhi di tutti.
Lo dimestra il fatto che anche le pseudo opposizioni di questo parlamento (PD e Casini vari) cominciano a perdere la calma e prendere in seria considerazione i fermenti e la rabbia della gente che non da mesi ma da anni fa sentire la propria voce nelle piazze.
“L'uomo che non deve chiedere mai”, in politica, negli affari e persino in amore, da vero piduista, anziché ammettere di essersi attorniato di gente inietta e di essere lui stesso incapace, viene ancora ieri a parlarci di partito dell'amore mentre alzando la voce detta la legge ed i decretini ad Halloween Napolitano come facevano i vari Ceausescu di cui è piena la storia.
Mai situazione è stata così ben raffigurata da Beppe Grillo come questa volta, attraverso i rumori delle pale degli elicotterini che li porteranno in fretta e furia verso esigli più sicuri per loro ma, se dio vuole, ce li toglieranno dalle palle.

Giorgio Torboli, rovereto Commentatore certificato 07.03.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio post precedente avevo citato Flaiano e vorrei riproporvi qualcuno dei suoi aforismi che trovo enormenente attuali e che fanno capire "quanto la situazione italiana sia grave" perche' si perpetua nei tempi.

-- OGGI IL CRETINO E' PIENO D'IDEE
-- CHI AMA LA LIBERTA' SCOPRE NEL TEMPO CHE SI PUO' ESSERE SOVVERSIVI SOLTANTO CHIEDENDO CHE LE
LEGGI DELLO STATO SIANO RISPETTATE DA CHI GOVERNA
(ndr - accidenti se non e' attuale questa!
-- IL TALENTO, PER GLI INCAPACI E' L'ULTIMO DEI PROBLEMI, TROPPI INCAPACI CHE DEBBONO AFFERMARSI
E CI RIESCONO, SENZA ALTRA ATTITUDINE CHE UNA DURA E OPACA VOLONTA'ALLE FATICHE DELL'ADULAZIONE, IMPASSIBILI DAVANTI AD OGNI RIFIUTO, FEROCI NELLA VITTORIA, SUPPLICHEVOLI NELLA SCONFITTA. (ndr - anche questa non scherza
come attualita')
-- IN ITALIA LA LINEA PIU' BREVE TRA DUE PUNTI E' L'ARABESCO.
-- I FASCISTI SONO UNA TRASCURABILE MAGGIORANZA
(ndr - e difatti li abbiamo al governo mascherati e reali, da un bel po' di tempo).
-- ITALIA, PAESE MOSSO DA UNO SFRENATO SENSO DELL'INGIUSTIZIA (ndr - questa e' d'antologia!)
-- DIETRO OGNI ITALIANO SI NASCONDE UN CRETINO
(ndr - questa forse e amareggiante e un po' eccessiva, perche' ne io ne voi e ne lui nascondiamo cretinaggine, ma bisogna ammettere
che la maggioranza "poco pensante" lo fa, appunto, pensare.

-- LA LIBERTA' CONDUCE ALLA NOIA E LA NOIA ALLA DITTATURA

-- I NOMI COLLETTIVI SERVONO A FAR CONFUSIONE "POPOLO, PUBBLICO".... UN BEL GIORNO TI ACCORGI
CHE SIAMO NOI. INVECE CREDEVI FOSSERO GLI ALTRI.

-- SE I POPOLI SI CONOSCESSERO MEGLIO, SI ODIEREBBERO DI PIU'.

Ecco, bisognerebbe ripartire da qui, tenendo ben presente che si e' in pochi a lottare e se si vince, in pochi a sostenere il peso enorme degli altri. (Questa non e' di Flaiano, ma modestamente mia)

Comunque hanno ragione Beppe, Di Pietro, De Magistris, SIAMO ALLA DITTATURA, per ora soffice e
impalpabile, ma pronta a diventare dura e insostenibile SE NON CI SI RIBELLA PRIMA, inizialmente tenendo presente Ghandi, poi......

Frank A. 07.03.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con queste facce toste (toste è un modo di dire per non usare il più appropriato termine vernacolare),mi è quasi (quasi) scomparsa la speranza ...ahi dura terra perché non t'apristi..

Gianluca T., 51010 Uzzano Commentatore certificato 07.03.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho i conati di vomito.
Sto male

David R. 07.03.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che la popolazione non si rende conto è che con questo decreto : Non solo hanno trasformato la DEMOCRAZIA IN DITTATURA, ma anche legalizzata la quarta candidatura di Formigoni . In base alla Costituzione un presidente di regione non può essere rieletto non più di 2 volte . Poi hanno il coraggio di dire che non hanno cambiato la legge, c'è l'expo da gestire???

Pensionato Stufo 07.03.10 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Magari ci fosse una inversione di tendenza... chissà cosa ci preparanno invece, cosa combineranno per il popolo dei lobotomizzati nei prossimi giorni? Ratzinger, l'omino bianco, benedice Bertolaso, ... il Cavaliere dal canto suo spudoratamente vanifica ogni opportuna logica che non appartenga al suo più grande tesoro e cioè l'eiaculazione mentale continua che gli procura questo popolo di inetti... Come non accusare questa "base" con la "retina prosciuttata",.. come non accusarla?... Tutta questa masnada dei nuovi "potenti" sguinzagliati sul territorio non hanno meriti se non che non hanno scrupoli, ed è questo che pare soprattutto che gli italiani reputino un merito... Io non ci credo che perderanno, non ci credo proprio, purtroppo. Bertolaso è andato da Ratzinger, ripeto.. non lo scordate! Le pecore marce o meno che siano, quando tornano all'ovile ottengono il beneficio di poter saziarsi poi all'infinito (parrebbe perfino "post mortem", sic!).... .....Vizi pubblici e private virtù! .... Oltre ogni limite possono tutto sotto gli occhi di tutti senza remore ne freni, casti invece, nella vita oltre i muri di tutti i palazzi.... La maionese? La maionese se "girata improvvisamente al contrario" semplicemente impazzisce !!!

GIAN LUIGI SOLDI, Conegliano Commentatore certificato 07.03.10 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo, sembra (ma forse ne sei già al corrente) che qui a Genova in Corso Italia, dai bagni Lido e sulle spiagge limitrofe, verranno costruiti dei MINI LOCALI con le loro FOGNATURE infischiandosene dei nostri litorali.
Ancora una volta ti ringrazio del tuo interessamento.

Giuseppe Diana, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

omaggio a Flaiano

L'Italiano che si crede progressista e si appella di continuo alla costituzione in fondo auspica la dittatura della legalità attaraverso la forca!

L'Italiano che si crede berlusconiano e si appella alle veline in fondo auspica una sua partecipazione al grande fratello!

marco aurelio, reggio emilia Commentatore certificato 07.03.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 5 marzo è stata scritta una delle più brutte pagine per la democrazia italiana. Non sono i cittadini a doversene vergognare ma tutti i personaggi che hanno contribuito affinchè ciò accadesse.

Ferdinando Luchetta 07.03.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Da domani viaggerò senza biglietto, pretenderò di essere asxcoltata negli uffici pubblici, senza numeretto. e appena mi diranno la fatidica frase: ci sono delle regole, QUI---- bè, lì succederà qualcosa. se sono furbi non la diranno, questa frase, vero????

Marcella m., bari Commentatore certificato 07.03.10 11:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
non c'è tra di noi una persona che spieghi come mettere il capo dello stato sotto impicment,possiamo ingolfare le questure con denuncie?
e chi non e d'accordo che presenti la dichiarazione dei redditi cosi vediamo come verranno trattati?
o forse e questo il succo della loro politica:evitare la dichiarazione dei redditi per quest'anno

arturo bolognini 07.03.10 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Son d'accordo con voi,non vorrei sembrare estremista ma sembra essere arrivato il tempo di dire basta,vorrei tanto vedere gli Italiani reagire in modo concreto e degno,mandiamoli a fanculo veramente...cazzo!!!!!

roberto livoti, torino Commentatore certificato 07.03.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Q
sono andato al mio solito bar per una birreta!

premetto che è un covo di milanisti, quindi berlusconiani.
(non me ne vogliano i milanisti "puri", per favore)

ri-premetto che l'età media è di 25/30 anni perche, oltre a me vecchietto e pochi altri, è frequentato da 20/25enni.

ho fatto un minisondaggio.

domanda uno:
cosa ne pensate del fatto che ci siano stati dei problemi con le liste elettorali?

risposta:
70% perchè, si vota?
30% aspetta che chiedo a papà!

domanda due (conseguente alla prima):
si vota per le regionali, anche da noi, voi che ne pensate del fatto che alcune liste abbiano avuto dei problemi?

risposta:
50% a me che me frega, tanto voto per lo zio silvio
50% sono cazzi della sinistra se ha fatto dei casini

domanda tre:
sapete che il governo ha fatto una "leggina" per eliminare i problemi?

risposta:
70% ci sembra strano che il governo favorisca l'opposizione
30% se il governo ha fatto una "leggina" un motivo ci sarà!

domanda quattro:
andrete a votare, e se andrete, volete dirmi per chi?

risposta:
95% dipende da come arrivo conciato a casa la sera prima dalla discoteca, comunque per il pdl
5% comè finita la partita?

domanda cinque:
che cazzo faccio a fare dei minisondaggi se sò già con che pirla ho a che fare?

autorisposta:
100% paga la birra e vai a casa!

conclusione:
se questi sono quell

Mauro hai ragione 100% Non servono le migliaia di commenti indignati che arrivano questo è lo specchio terribilmente veritiero della realtà italiana....
Quando ero a Milano negli anni '70 chiedevo nel mio bar per chi votassero....La maggior parte dei ragazzi che magari giocavano a carte tutto il giorno da buoni sfaticati....rispondevano : "Democrazia cristiana" e poi a noi che cazzo ce ne frega....tanto fanno quello che vogliono loro.......Non chiediamoci oggi perchè siamo così ridotti....una coscienza civile la si costruisce non la si inventa, gli schiavi negri che leggevano libri venivano giustiziati.

antonio codari 07.03.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Ma di che ci meravigliamo? C'era bisogno di aspettare l'ennesima dimostrazione di strafottenza ed arroganza per indignarci? Prima di agire in modo adeguato quante altre dimostrazioni di questo tipo dobbiamo subire? Non c'era bisogno di un indovino o una medium per sapere che sarebbe successo esattamente quello che è successo... Sarebbe stato sufficiente non votare più questi ladri per liberarcene, li abbiamo votati per oltre 50 anni e questi sono i risultati... Adesso c'è l'alternativa del MoVimento 5 Stelle... Votiamo le persone del MoVimento e proviamo a cambiare l'Italia! E se anche così non riuscissimo a migliorare le cose meglio emigrare all'estero... Perchè l'unica alternativa di ambiamento è una guerra civile che nel nostro Paese, finchè ci sarà anche un solo chicco di riso a tavola per ognuno di noi, non avverrà mai... E Dio non voglia mai che ciò accada... Rio

Rio Rasta 07.03.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento

siamo sempre + sconcertati nessuno protegge piu gli italiani onesti RE SILVIO fa quello che gli pare e NaPILATOano glielo permette ,avrei voluto vedere se c era Ciampi come li metteva in riga questi mentecatti ma purtroppo abbiamo NaPILATOano
che dorme e tutto permette a RE SILVIO.
IO NON SONO UN SUDDITO..IO NON SONO UN SUDDITO..
IO NON SONO UN SUDDITO::: IO NON SONO UN SUDDITO::
IO NON SONO UN SUDDITO;; IO NON SONO UN SUDDITO;;
IO NON SONO UN SUDDITO..

NON VOGLIAMO RE SILVIO.

luigi cecconi 07.03.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commento giusto perché ritengo utile che il numero dei commenti rispecchi l'entità del problema, però credo che più che insulti a questa classe di porci non ci sia molto da aggiungere.

Ivano T 07.03.10 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Nando da Roma ha ragione Basta solo parole adesso occorrono i fatti. Datevi e diamoci da fare e in fretta

Pensionato Stufo 07.03.10 10:57| 
 |
Rispondi al commento

BASTA! BASTA! BASTA!
tloc...............tloc..............tloc.............tloc............tloc...........tloc..........tloc.........tloc........tloc.......tloc......tloc......tloc....tloc...tloc..tloc.tloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloctloc

Jerry Spera, Molfetta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo a meta' ... Va bene il procellum della legge interpretativa , ma anche elezioni con una sola parte politica in Lazio e in Lombardia , sarebbero stati un colpo di stato , e forse , anche se causato da loro stessi , molto piu' grave dell'attuale accomodamento , ... Purtroppo , come sempre , si e' scelto il male minore ...

marco favaro 07.03.10 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....Ma le schede elettorali escono con le preferenze già stampate? E' necessario andare a votare o posso rimanere a casa? Tanto i miei dati sono già al seggio! Che ci vengo a fare?...
MA SAREMO A QUESTO PUNTO?
MA BISOGNERA' MANDARE QUALCUNO UN PO' SVEGLIO(BASTA GUARDARE E CONTARE) A PRESENZIARE AI SEGGI? IO DICO DI SI!

renato vaccaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 10:52| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE HAI IL BLOG SOTTO CONTROLLO? ALCUNI MIEI COMMENTI SONO STATI CENSURATI DA CHI?

alfredo t., lucera Commentatore certificato 07.03.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Presto in commercio le bare a girarrosto. Più agevole per i Padri Costituenti rivoltarsi nella tomba.

spinoza

Comfortably Numb Commentatore certificato 07.03.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo BEPPE!
Basta con questa OPPOSIZIONE fatta di COMMENTI e di PAROLE...PAROLE...PAROLE. Questa canzone è VECCHIA. Bisogna scriverne un altra: MARCIAM...MARCIAM...MARCIAMO.
Se io avessi al seguito una marea di giovani come capita a te, da MO' che avrei organizzato una MARCIA PACIFICA per OCCUPARE i PALAZZI del POTERE, che per natura e per definizione COSTITUZIONALE, sono i luoghi del POPOLO.
CINQUANTAMILA CITTADINI ARMATI soltanto della loro VOLONTA di fare PULIZIA in quella CLOACA che è diventata la POLITICA ITALIANA. Tutti muniti di MASCHERA per difenderci dal FETORE che emanano quelle FOGNE.
Voglio vedere i PICCIOTTI di PAPY fermare l'ONDA ANOMALA del POPOLO INCAZZATO.
BEPPE! CIAI STUFATO CO STA' STORIA CHE SE DEVONO ARRENDE PRIMA LORO.........!

franco devi 07.03.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Detto molto tempo fa. Siamo al caffe'.

Come diceva il grande Flaiano, di cui ricorre il
centenario dalla nascita:

CORAGGIO, IL MEGLIO E' PASSATO

Ci sono molti modi di protestare e la satira di costume o del malcostume e' uno di quelli, e forse
la sottolineatura sarcastica fa o faceva, piu' effetto di qualsiasi grandiosa manifestazione.

Non dimenticate che il NO BERLUSCONI DAY ha esaltato gli animi in quel momento, ma l'effetto
inerziale che si era sperato si e' esaurito, anche
se molti tenaci proseguono questo viaggio, il secondo raduno del popolo viola non e' stato al
livello del primo, e questo bisogna ammetterlo.

Ma, signore e signori, ammettiamolo una forza veramente contraria, nonostante tutti i nostri sforzi non c'e'ancora - ci sara', ne sono sicuro,
perche'questa amministrazione produce infinite cazzate, e prima o poi una piu' grande delle altre
li sommergera'. Ma c'e' il rischio enorme che si
arrivi, cosi' male e arrancando alla fine di questa kafkiana legislatura.

Il legittimo impedimento esiste da 16 anni, ma quello di quel sopra il 60% che sostiene Berlusconi ovvero "il nulla", A NON CAPIRE IN CHE MANI SI SONO e purtroppo ci hanno messo.

Devo ricredermi: pensavo che fossero quelli della mia generazione o giu' di li, anziani, pensionati,
nostalgici del meno peggio, casalinghe e tra i 50 e gli 80 a sostenere questo governo, INVECE NO,
e respiro, loro contestano, anche quelli della prima ora, illusi da una miraggio subliminale,
a tutta forza, dal basso delle loro medie entrate
dai 500 ai 1200 euro LORDI al mese.

INVECE la maggioranza sono i giovani, che lo sostengono, giovani senza storia e conoscenze poche ma confuse, il popolo enorme delle velinare e del grande fratello, indifferente a quasi tutto cio' che accade nel paese - tanti non sanno nemmeno chi sia Napolitano! Conoscono solo Berlusconi "che d'e' uno che ce sa fa'"- e basta, questa sola e' la base del giudizio.

Che fare? Non si puo' dire nemmeno ai posteri...
perche' loro sono i posteri!

Frank A. 07.03.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente non credo nei TAR, nè di Roma nè di Milano, ho qualche fiducia nel Consiglio di Stato. Spero che codest' organo prenda tutta la cartaccia sfornata dal governo e avallata dal capo dello Stato e la invii alla Corte Costituzionale. Perchè ciò accada occorrerà, però, che i giudici di quel supremo consesso di giustizia amministrativa abbiano il coraggio, grande coraggio, di invocare la Consulta; audacia sì, perchè è evidente che la inaudita violenza esercitata dall'Esecutivo sul Giudiziario, oltre che sullo stesso debolissimo capo dello Stato, è tale e tanta da richiedere tutta la forza di una risposta adeguata. Ma gli uomini, si sa, son uomini e nient'altro che ciò; nonostante stavolta siano innanzi a un atto normativo d'una arroganza e inciviltà giuridica senza pari; gravemente lesivo delle competenze d'un Potere dello Stato (il Giudiziario) e ulteriormente confliggente in modo acerbissimo coi principi di libertà e uguaglianza, come sanciti dalla Costituzione.
Vedremo, insomma. Al momento il cavaliere è certo di poter ottenere, con minacciose alzate di voce, tutto quanto gli serve per costituirsi una volta per tutte "sopra le leggi". Eppure, stavolta, l'occasione per fermarlo definitivamente c'era stata: sarebbe bastato che Napolitano avesse trovato in sè il coraggio di dire "no" e di, immediatamente dopo, convocare presso sè gli organi deputati alla "tenuta" dell'ordine pubblico nel nostro Paese. Sarebbe bastato ciò e il cavaliere sarebbe rimasto rinchiuso nelle sue stanze a consolarsi della sconfitta con le sue servizievoli prefiche. Se poi il Presidente della Repubblica fosse stato un Pertini, a quel "no", avrebbe aggiunto il metter la pistola nella scrivania; cosa che da Napolitano non si sarebbe potuta proprio pretendere.
Ed ora cosa fare ? Bonino rinunci alla corsa per il" governatorato" del Lazio. Ciò che renderà sperabilmente possibile l'implosione del Pd e la sopravvivenza alla democrazia della parte d'esso non dalemiana. Che il Caso lo voglia !

eugenio b., genova Commentatore certificato 07.03.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

a tutti gli elettori del Lazio e della Lombardia ribellatevi tirate fuori gli attributi non fate sempre la parte dei pecoroni.
NON ANDATE A VOTARE STRAPPATE LA TESSERA ELETTORALE

alfredo t., lucera Commentatore certificato 07.03.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente l'idea che alle elezioni non ci fosse una parte politica che di fatto rappresenta una buona parte di italiani non mi piaceva molto, io sono convinto che la loro sconfitta debba essere alle elezioni e non sulle aule di tribunali. Purtroppo in questo paese ultimamente si guarda ai magistrati come liberatori dell'Italia, non riuscendo a creare una politica che invece convinca gli elettori a cambiare il proprio voto. E questo vale per tutte le parti politiche in causa, compresa la lista a 5 stelle. Penso che tutti abbiamo dimenticato che la democrazia è la libera espressione di voto, che la fiducia sul programma va conquistata esponendola agli Italiani e non offendendoli perchè non la pensano come noi!!! Possibile che nessuno di voi si sia posto il problema di ciò che si sarebbe pensato all'estero di elezioni in cui il maggior partito italiano fosse stato escluso da dei giudici? secondo voi avrebbero detto che era democratico? Possibile che invece di concentrarsi su cose pratiche da dire alle persone per risolvere i loro problemi l'unica preoccupazione sia quella di far condannare B? Possibile che non si capisca che solo con le elezioni ci si può liberare di B? Ma per vincerle bisogna avere delle risposte serie e attuabili da proporre al cittadino. Perchè ormai che per risolvere tutti i problemi basti eliminare dalla scena B, non ci crede più nessuno!! Ci vogliono risposte concrete ai problemi reali delle persone.Tanto per chiarirci non credo che sia stata giusta questa leggina ad hoc, ma ripeto neanche elezioni senza il maggior partito italiano lo avrei trovato giusto, perchè in una democrazia tutti hanno il diritto di presenziare alle elezioni. La politica è dare risposte ai problemi reali delle persone, cosa che negli ultimi anni nessuno sta facendo, e da qui il declino politico dell'Italia.

Franco G Commentatore certificato 07.03.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

La vignetta di giannelli sul corriere vale piu' di 1000 parole..se la ridono e se la cantano alla faccia nostra..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Poche ore prima di firmare, Napolitano aveva espresso perplessità. Ma si sa che a una certa età, la memoria…

Il Quirinale: “Il decreto salvaliste non è anticostituzionale”. È peggio.

(Avevano detto: “Faremo una leggina”. Se ne andassero affanculetto)

Spinoza

Comfortably Numb Commentatore certificato 07.03.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertata. La nausea che mi attanaglia non fa che aumentare la rabbia la quale mi fa sentire un'aliena nel mio Paese. Povero straziato Paese bello da levare il fiato, ricco di ogni possibile bellezza, in mano ad un branco di ladri straccioni, cialtroni, ballerine e UN nano! Mi chiedo cosa abbiamo fatto o piuttosto non fatto per meritarci una fine simile, perché e' di questo che si tratta: siamo alla fine. Possiamo solo metterci tutti dietro il feretro dove giace, a seguito di una morte violenta e iniqua, la nostra povera compianta DEMOCRAZIA. La casta di lupi che l'ha sbranata riducendola in brandelli sanguinolenti si sta leccando i baffi e per primo il nano alfa, gli altri tutti attorno ululano attendendo il loro pezzo strisciando adoranti e sporchi. Non e' un incubo, e' tutto vero: ci stanno mangiando. E stiamo certi che non gli rimarremo neanche sullo stomaco, loro sono abituati a fagocitare e digerire ben altro. Questo e' solo uno spuntino. Quando la Democrazia sara' finalmente anche sepolta il branco potrà finalmente regnare. A chi possiamo chiedere aiuto? Al Capo dello Stato, avremmo detto una volta.......

Roberta Pintor 07.03.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho scritto al presidente , quello del quirinale , e gli ho chiesto se per favore ci firma un DDL per evitare di pagare la sopratassa quando per cause di forza maggiore ritardiamo di pagare per uno o due giorni : le tasse, la bolletta della luce , del telefono, del gas , dell'immondizia , del bollo , il canone , dell'acqua , le varie tasse di concessione governativa , l'IVA ecc ecc .Gli ho hiesto anche se non si fa schifo di sottoscrivere leggi scritte da un governo formato da (ex)squadristi fascisti, piduisti, collusi con mafia ,(ex)veline , condannati per vilipendio alla bandiera , indagati per strage , evasori fiscali ecc ecc .
Lui, dicono, che abbia risposto ; la risposta? " dovevo firmare altrimenti tiravano fuori qualcosa degli archivi del KGB e poi come faremmo a sopravvivere senza queste ( onorate ) persone "

Piero Garro 07.03.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento

A chi di noi ingenuamente secondo me si appella all'Europa dico che ho pensato molto tempo fa ci fosse un piano studiato apposta per destabilizzare un popolo . Quello italiano che è formato da cittadini succubi e da poco uniti in una nazione unica , un popolo ancora incapace di nazionalizzare il paese e di capire che tutto ciò che esiste è di tutti , dalle panchine nei parchi agli alberi agli spazi aperti . Abbiamo reso possibile la distruzione di tutto quanto era nostro , diritti compresi come in una grande prova generale per annientare il mondo intero. Se così non fosse non converrebbe di certo all'Europa di covarsi una serpe in seno ma l'aspetto di comodo è di tenersi una pattumiera al sud dell'Europa e di porre in essere il trattato di Lisbona che mira ed è già attuale a togliere la sovranità ai paesi europei e a sottostare alle leggi del trattato cominciando dalla distruzione delle regole atte alla difesa dei cittadini in primis quelle alimentari e tradizionali e ne avevamo tantissime se notate stanno scomparendo per essere proprietà di multinazionali che tra l'altro stanno introducendo alla faccia nostra ogm e schifezze , farmaci e antibiotici il tutto senza dire che le regole le detta proprio l'Europa a nostro danno ma poi a danno anche degli altri paesi basta vedere le votazioni olandesi ci stanno seguendo a ruota. Perciò per quello che penso ci dobbiamo arrangiare e nessuno ci salverà anzi ci butterebbero ancora più giu nel baratro. Il tutto per denaro e potere unico vero scopo nella vita di personaggi schifosi .Il potere sul mondo del resto tante trame di film trattavano questo progetto e adesso piano piano diventano realtà . Non dovevamo dormire sugli allori adesso è tardi la macchina da presa è ferma non serve più e non si paga nemmeno il biglietto .

giordi galvani 07.03.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento

secondo me per far fronte a queste cose ci vorrebbe "qualcuno" che si candidasse per sostituire il marcio che c'è ora, e ricostruire l'Italia :\

gli scioperi danneggerebbero solo i poveracci come me che per lavorare devono fare 110km al giorno :(

ciao

Sonia Atturi 07.03.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Il dittatore migliore è quello morto
Ma noi siamo pacifici. Il paradiso fiscale di Antigua ci va bene lo stesso.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi osservo dall'estero e mi sono detto, se alle regionali la gente disgustata non votera' il peggior candidato che l'italia sia stata in grado di partorire , la forma di vita di livello piu' basso che il genere umano e non umano possa concepire (parlo naturalmente di renzino bossi) allora c'e' ancora un filo di speranza per questo paese e forse varra' la pena tornare e combattere anche solo con un voto in piu'


vicolo stretto, europa Commentatore certificato 07.03.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

QUesti accendono mille fuochi per fare suo compito fundamentale "La Eterna Distrazione di masse"

In tanto parliamo giustamente di "un errore" tutto dal PDL non presentando le firme in tempo e forma extranamente in lombardia e lazio.


Non Parliamo ne vediamo più:

Che la macchia di petroleo versata nel fiume lambro sta alimentando le vongole dal VENETO della lega (cornuti e mazziati doppiamente) ma fra poco si sbloccherà il terreno della Lombarda Petroleo per farsì che i cementificatori possano construire in questi terreni nella dignissima Lombardia della Moratti e l'eunuco Formigoni.

Con il beneplacito della Pseudo sicurezza berlusconiana .


Bertolazzo continua a fare suoi affarini sporchi con i soldi pubblici, ma con ONORE e la maglietta blu con la bandiera itaglianissima come un militare

La mafia continua a scaricare suoi camion di droga nella "padania"

I cantieri della Ndrangheta vano vento in popa ovunque

Per non dire che le prostitute "senza permesso di soggiorno" sono ad ogni angolo IN LOMBARDIA e nessunissimo leghista dice niente ne il ministro dei marroni che non meterebbe mai la mano IN AFFARI DELLA MAFIA.

Ma nessuno vede niente, ne il poveretto poliziotto di quartiere ne il ministro larussa con suoi 3000 valorossisimi militari nelle strade.

Continuaremo tirando il carro come ciucci e loro sopra, ma non con la carotta adesso abbiamo le TV.

e questi parlano di comunisti?? di Polpot, di stalin? ma andate a fanculo con questi dinosauri della storia PARLATE DI QUESTI FASCISTI DI NOSTRI TEMPI e finitela con la ambiguita italoide.

Che in tanto il frigo c'è da mangiare tutto a posto.

E questo non è un paese delle banane ... è peggio!

i ex paesi delle banane c'è democrazia e governi popolari di centro sinistra in quasi tutti.

Vedi Brasile in 10 anni hanno rotto col fondo monetario.
Hanno rotto con la dipendenza dal petroleo.
Hanno rotto con la destra mangia mangia.
Tutto a favore di suo popolo

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la risposta di Napolitano sul suo sito è di una gravità enorme perchè dimostra che il massimo garante della COSTITUZIONE in questo paese nulla può fare contro la forza e l'arroganza di questa sedicente maggioranza. Non è la prima ferita, ma è la più grave perchè colpisce il momento democratico più importante,le elezioni. Da ora in poi nulla è più come prima perchè tutto è possibile e questo precedente peserà come un macigno. Se ne accorgerà Napolitano...Non credo che Pertini o Scalfaro si sarebbero calati le brache in questo modo così osceno

paola caterina 07.03.10 10:24| 
 |
Rispondi al commento

e se hanno fatto tutta questa tribuldana solo per le candidature
figuriamoci la serietà dello spoglio!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sanno bene tutti i genitori e tutti gli insegnanti nelle scuole quanta fatica si faccia oggigiorno a far rispettare le "REGOLE" ai figli /alunni) Non vogliono sentire ragioni, non riconoscono i vigili urbani, i maestri, i presidi delle scuole, vedi la moltitudine di 5 in condotta, ma forse hanno ragione loro. Se gli esempi che ricevono dai nostri politici sono questi poveri noi Il messaggio che passa è il seguente: Si possono non rispettare le regole di presentazioni liste, si possono commettere errori demenziali, tanto poi ...si può far ricorso al tar, alla commissione europea, ad un de"cretino" (avallato dal presidente della repubblica) su misura e tutto si risolve....l'esempio che viene fornito da questi cosidetti "onorevoli" e' deprimente..sta passando, anzi per meglio dire forse e' gia' passato, il concetto dell'impunità, dei mezzucci, delle regole costruite su misura...questo e' quello che abbiamo ma questo e' anche quello che ci meritiamo!!! Abbiamo fondato una repubblica democratica tanti anni fà, ora dobbiamo rifondare una nuova repubblica delle banane, del volemose bene, dei tarallucci e vino, magari ridendo se scoppiasse qualche bomba atomica in qualche paese (con amministratori conniventi) da ricostruire. Con i TG nazionali che dicono: "Mills assolto" Bertolaso salvatore da future catastrofi santo subito!"
Ma secondo voi perchè non vi è mai alcun intervento ORDINARIO preventivo nelle zone più a rischio catastrofi? Ma perchè poi si possano effettuare interventi STRAORDINARI... Loro non si arrenderanno mai, noi neppure. Ciao Beppe tieni durooooo. C. Antonio

antonio codari 07.03.10 10:22| 
 |
Rispondi al commento

le elezioni non sono un referendum!
è proprio adesso che bisogna farsi forti e andare a votare, con le leggi fatte da loro e con le loro regole; la vera protesta adesso non si fa in paizza ma parlando ad un amico delle liste civiche e di votare per questa alternativa, senza esperienza ma con grande umiltà e serietà!
facciamo vedere di che pasta siamo fatti!

nuno mugo 07.03.10 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senso unico
Democrazia al cesso
Il tricolore ci stava già

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono nauseata! E' questo il Paese in cui dovrei far crescere mia figlia?! Come faccio ad insegnarle l'onestà, la schiettezza, il rispetto per gli altri e per le leggi, la democrazia se poi tutto intorno c'è corruzione, malcostume, prepotenza, falsità, nepotismo, discriminazione e disuguaglianza? Penserà che sono fuori dal mondo.
Vergogna Berlusconi! E Napolitano poi...
Confido nel movimento 5 stelle: ripristiniamo la democrazia e la legalità per noi e per i nostri figli!

Michela Orefice, Pesaro Commentatore certificato 07.03.10 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, per favore, non dire "vengo, vengo" come dicevano e dicono le prostitute e non "vengono" mai!
Raccordati con i movimenti, con Di Pietro e De Magistris e con chi altro ci sta per evitare che la degenerazione diventi irreversibile! Piano piano questi stanno occupando tutti i gangli delle istituzioni, dell'informazione (presto sarà abolita persino la rubrica di Rainews24 "Il caffè" di Corradino Mineo) e intanto il lavaggio del cervello a livello subliminale iniziato più di 20 fa con la televisione spazzatura e porcata ha dato i suoi frutti tanto che i berluschini non solo non hanno vergogna delle "porcate" ma addirittura ne sono fieri ed orgogliosi!... Se puoi, suggerisci a chi ne ha voglia in parlamento di inondare la camera di richieste perchè venga esteso il decreto "interpretativo delle leggi" a tutti i pagamenti, a tutte le domande di partecipazione a concorsi, a tutti i casi in cui siano previste scadenze, ecc. Coraggio, Beppe! Con simpatia.

Rosario Diaferio, Cuneo Commentatore certificato 07.03.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, la mia fiducia è in Di Pietro ed in te. Unitevi, non lavorate separati!
Francesco

Francesco C., Varese Commentatore certificato 07.03.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

E' ampiamente dimostrato che la sinistra per sperare di vincere le elezioni deve usare ogni espediente sia giudiziario, sia la piazza, sia lo sputtanamento, sia qualunque cosa,

MENO CHE LE ELEZIONI.

Uno qualunque 07.03.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto siamo veramente in dittatura......che paura nel 2010!....E' una vergogna,ormai possiamo aspettarci di tutto....siamo abbandonati e non possiamo sperare nemmeno nel presidente della repubblica!Ma cosa possiamo fare?

vania arcangeli 07.03.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

mobilitiamoci Noi ora senza aspettare Beppe senza aspettare nessun altro
quando e dove:
sabato 13 Marzo chissenefregasec'èilpd
e ad oltranza fino alle elezioni davanti a montecitorio e quirinale
in diretta streaming, un susseguirsi interminabile di gente comune che denunci pubblicamente la propria rabbia e sete di libertà
blocchiamo Roma e libereremo l' italia
questi politici pdl e pd-l non rappresentano più l' italia degli onesti VANNO SPODESTATI SUBITO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, chiediamo al parlamento europeo di amministrare temporaneamente l' italia anche dalle prefetture con delegati di altri paesi finchè dopo 90 giorni vi saranno nuove elezioni democratiche.
organizziamoci e liberiamoci da questa merda ormai ci stanno abituado alla loro puzza.

lions bull (liosbull), milan Commentatore certificato 07.03.10 10:09| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

Mario Palamara 07.03.10 10:09| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Io l'avevo detto che un'alleanza tra Bersani e Di Pietro sarebbe durata poco.....Di Pietro per fare un favore a Bersani ha dovuto ingoiare il rospo De Luca ma il rospo napoletano non lo digerisce neppure cucinato alla sorrentina!

marco aurelio, reggio emilia Commentatore certificato 07.03.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento

AZZECCAGARBUGLI

maurizio fogliato () Commentatore certificato 07.03.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento

sempre più patetici..in tanto hanno detto che quella di ieri è stata LA CAPORETTO DELLA SINISTRA..
Persino Bersani ieri sera diceva di non tirare in ballo Napolitano però sabato prossimo scenderà in piazza per protestare contro una legge CONVALIDATA DALLO STESSO NAPOLITANO!!! ALLA FACCIA DELLA COERENZA...
e meno male che protestate per il rispetto delle REGOLE DEMOCRATICHE...che per voi significa IMPEDIRE AGLI AVVERSARI DI ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTIO DI VOTO!!!
MENO MALE CHE NOI DI DESTRA SIAMO I FASCISTI, VOI VOLEVATE VINCERE DA SOLI SENZA ALCUN AVVERSARIO, SE NON E' FASCISMO QUESTO COSA E'?
DA QUESTO PUNTO DI VISTA DEVO DIRE CHE SIETE MOLTO PIU' AVANTI DI NOI: I VOSTRI CAPI HANNO IMPARATO PERFETTAMENTE AD APPLICARE I METODI DI 1984 ALLE MASSE!!!

Bannatus Sum 07.03.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani sono irrimediabilmente fatti per la dittatura.
(Ennio Flaiano, 1910-1972)

Tullia Colombo Commentatore certificato 07.03.10 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un paese dove il festival di Sanremo ha avuto il 53% di share proprio mente il "principe" cantava "Italia amore mio", una persona che appena tornata in Italia ha chiesto milioni di euro ai cittadini...In un paese dove Bertolaso viene ricevuto dal Papa...In un paese orwelliano dove tutto e il contrario di tutto viene fagocitato e metabolizzato dai cittadini...in un paese dove tutto e tutti sono corrotti, dove ti senti l'unto sulla pelle, dove tutti i minuti ti senti preso per il culo da chi comanda a tutti i livelli, dove chi ha lavorato per 41 anni in ospedale come ausiliario (una persona che conosco) prenderà 1050 euro di pensione... In questo paese servirebbe una rivoluzione culturale, ma servirebbe uno stimolo, un imput, un leader per ottenerla; altrimenti forse sarebbe utile un terremoto che distruggesse tutto per poi ricostruire; o un virus che ci sterminasse senza distinzione di sesso, religione e, specialmente, ceto sociale, per poi ricreare qualcosa di nuovo e migliore; o una guerra combattuta contro chi, realmente, ci ha rotto il cazzo con la corruzione,le tangenti, le raccomandazioni, la mancanza di rispetto verso le più elementari regole di civiltà e di uguaglianza,combattuta contro questi schifosi papponi che però, purtroppo, sanno bene come sono fatti gli italiani! Infatti Silvio dopo quindici anni continua a governare con un plebiscito di voti!

alessandro iacovone 07.03.10 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Senilità, rimbambimento, ecco Napoletano di oggi. Successe anche al povero Sturzo. Prete esemplare e grande antifascista,formò una lista di monarchici e fascisti per obbedire al papa Pio XII nel primo dopoguera. Ora Napolitano obbedisce a Berlusconi.Pietà per i rimbambiti.
.

Furio Gabbrielli 07.03.10 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma Napolitano chiese poi scusa alla classe operaia ungherese?
Quella classe operaia che o nostro presidento non titubo' a definirla come una manica di pericolosi controrivoluzionari. Quella classe operaia ungherese che unita e compatta affronto' i cingoli dei carriarmati sovietici per scacciarli via dalla loro nazione?
Chiese scusa per l'abbaglio? (si chiama abbaglio ma in realtà trattasi di "rubli provenienti da Mosca e diretti a Roma che in tanti temettero di perdere")

vito. farina Commentatore certificato 07.03.10 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque sia il motivo legale, pretendere di non far votare milioni di elettori e' prevaricazione e un golpe mascherato.

Uno qualunque 07.03.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hi.

Il presidente della repubblica ha dei poteri grandissimi.

Innanzitutto, in una situazione in cui una maggioranza fa polpette della Costituzione, può farsi sentire.
Che cosa significa garante della Costituzione?

Può rimandare in dietro una legge fatta dal parlamento, dandone motivazione. Che non significa necessariamente una motivazione di incostituzionalità.

Può decidere di non firmare un dl governativo.
Il dl non rientra nella fattispecie di cui sopra, che può essere rimandato indietro una volta sola.

Inoltre può sciogliere il parlamento e di motivazioni ce ne sarebbero!

Sceglie il primo ministro, concordemente con il partito di maggioranza. E secondo me si dovrebbe riappropriare di questa prerogativa, contro la deriva presidenziale di Berlusconi che ha messo in testa agli italiani che sono loro a votare per il premier.

Robert Allen Zimmerman

Bye.

PS: napolitano......vedi i tuoi schelitri nell'armadio che bene fanno al paese!!! e loro ti tengono dalle palle......ehm.....quali?.......ti ricattano.

Tartarughe Surrogate Commentatore certificato 07.03.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Sul decreto Salva Zoccole -

Esiste una legge del 1988 che vieta ogni decretazione in materia elettorale.

Dopo l'incostituzionale Lodo-Alfano pesavamo che Giorgio I il Rincoglionito avesse preso coscienza del proprio ruolo. Una pia illusione quando si ha a che fare con dei farabutti come Eridano il Bifolco e Silvio la Fogna , Pilato cala sempre le braghe.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 07.03.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento

uno qualunque?


Uno qualunque, figlio di Cetto Laqualunque, uno di voi... votatelo gente! Era nelle liste escluse del PDL e da ieri notte è tornato a respirare

william m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO è stato minacciato da B.
a dirlo è nientepopòdimenoche--->> BRUNO VESPA.


ve la ricordate quella canzone del 1965?
no?
troppo giovani...
faceva:

andiamo a mietere il grano...il grano...il grano...

cantate tutti in coro:

ANDIAMO A PRENDERE IL NANO...IL NANO...COL GRANO...

davide lak (davlak) Commentatore certificato 07.03.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe.....
ma ti sei accorto solo ara che si era in una dittatura?
eppure non sei ingenuo, da anni che si vedono le trame della dittatura.
basta ricordare le varie stragi in Italia, Ustica,
la strage di piazza fontana
e quant'altro tu possa ricordare di anomalo in una democrazia.
in Italia è successo di tutto e di più.
e non la voglio ne con la destra e nemmeno con la sinistra.

massimo urbani 07.03.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettiamo? Abbiamo il dovere morale di scendere in piazza conto questi ladri di giustizia, prima che sia troppo tardi!

alberto ferrari 07.03.10 09:57| 
 |
Rispondi al commento

LA MORTE DEVE COLPIRE CON PRIORITA' ASSOLUTA 1816 E NAPOLITANO.
MA NON UN COLPETTINO :TRA ATROCI SOFFERENZE.
SE GENTILMENTE POI SI DA' DA FARE PER ELIMINARE AL PIU' PRESTO I RESTANTI DEPUTATIE SENATORI, SAREBBE UN PIACERE,
DATO CHE C'E',CI SAREBBE ANCHE IL VATICANO COL PAPA.
(LI FAREBBE PRESTO:IL PIU'GIOVANE HA NOVANT'ANNI)

CHARLES BUKOWSKI

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 07.03.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento

eccheccazzo!

carlo c., grosseto Commentatore certificato 07.03.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento

La determinazione di Di Pietro e del Pd a non far partecipare alle elezioni il Pdl, dimostra la loro consapevolezza che, se votano tutti, perdono le elezioni.

Uno qualunque 07.03.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTO SECONDO COPIONE.
Votati dagli italiani?
NO da una parte degli italiani, forse una minoranza se si contano anche i non votanti. Eppure comandano a spon battuto e si arricchiscono alle nostre spalle e noi, bacchettoni paghiamo e taciamo e loro taciono e fottono!
Votateli, votateli sempre mi raccomando!

Fior di Loto 07.03.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Questo non è più una repubblica da operetta
Ma da Bagaglino.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Democrazia al cesso
Il tricolore ci stava già

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di
delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la
condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché
il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per
insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e
tornaconto personale. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle
sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto
che al giusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il
dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie
sempre il tornaconto.
Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile
effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei. Presso un popolo
onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto
seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi
atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della
gente e causa del suo stile enfatico e impudico. In Italia è diventato il
capo del governo. Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano.
Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza
credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di
famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si
circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile,
e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un
proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole
rappresentare."

Qualunque cosa abbiate pensato, il testo, del 1945, si riferisce a
B.Mussolini... Elsa Morante é morta il 25.11.1985.

Tullia Colombo 07.03.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento

A 70 ANNI SI DEVE STARE IN PANCIOLLE DENTRO CASA NON SI PUO' DIRIGERE UN PAESE!
SALIRESTE SU UN AUTOBUS, UN TRENO O UN AEREO GUIDATO DA UN OTTANTENNE?

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 07.03.10 09:52| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

E' il partito radicale il più vecchio in Italia...
solo per chiarire.(e anche per questo insieme a cose buone ha fatto le più numerose caz...te)

Dino Colombo
-------------------------

Partito radicale e seconda la Lega.
Tutti gli altri partiti sono molto piu' vecchi. Ufficialmente sono partiti nuovissimi di zecca (Partito Democratico, Popolo delle Libertà) ma in realtà sono composti sempre dai vecchi politici di sempre.

Tornando al discorso Liste/Napolitano/ecc ... secondo me è anomalo che il Partito Democratico scenda in piazza per protestare contro questo "atto di forza" che ha consentito al Pdl di validare le proprie liste alle regionali del Lazio precedentemente escluse per via di un ritardo nella presentazione.
Se penso che il Partito Democratico ha avuto tutto il tempo per ridimensionare la figura politica di Berlusconi, nel senso che a suo tempo ebbe tutto il tempo necessario per fare la legge sul conflitto di interessi... mentre ora si accanisce con cattiveria per un ritardo nella presentazione di una lista.

Il Pd si mette a fare il cattivo per cazzate, mentre quando c'è da essere veramente cattivi (ma mica tanto cattivi, in fondo la legge sul conflitto di interessi è un traguardo che ogni democrazia evoluta ha raggiunto da tempo) mette la coda tra le gambe.
Pensateci bene.

Pero' capisco che a chi non gliene fotte nulla dei partiti queste cose interessino poco. Giustamente si chiede regole e che vengano rispettate da tutti.
Ad ogni modo, paragonare questo "atto di forza" ad un golpe, sinceramente mi pare eccessivo.

vito. farina Commentatore certificato 07.03.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento

I tentativi di non far votare gli elettori del centrodestra con cavilli, prossime dimostrazioni di piazza e richiesta di dimissioni di Napolitano, faranno vincere il centrodestra alla grande.

Uno qualunque 07.03.10 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Elsa Morante scrisse nel 1945


Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto.
Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei. Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico. In Italia è diventato il capo del governo.
Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano.
Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si
circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare."

Il testo, del 1945, si riferisce a Mussolini.

william m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Napolitano traditore della patria

faustino rosas, oristano Commentatore certificato 07.03.10 09:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

vito sgobio 07.03.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Reati di famiglia
Dopo i congiunti di Berlusconi
E i cognati di Bertolaso
Pure il fratello del Papa…!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro e il Pd dopo l'esclusione delle liste del Pdl avrebbero dovuto chiedere a gran voce una legge per farle riamettere, e forse avrebbero anche vinto le elezioni.

Uno qualunque 07.03.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTRO IL BERLUSCONISMO.
fatti e non parole
FATTI E NON ..............PUGNETTE !!!!

al m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da ieri si ha la netta percezione della caduta repubblicana SOLTANTO PER CHI LEGGE I GIORNALI E I BLOG! MIA ZIA NON LO SA PERCHE' LA TELEVISIONE E' IMBAVAGLIATA SU QUALSIASI APPROFONDIMENTO POLITICO - NON BISOGNA FARE NOMI NE'RIFERIMENTI PRECISI (questo ha detto una conduttrice de LA7 questa mattina alle 9.15). E se attivassimo TUTTI la disobbedienza civile?

angela s., Milano Commentatore certificato 07.03.10 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna legge puo' impedire diritti inalienabili.

Uno qualunque 07.03.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Politica - Canavese - 06/03/2010
Bandiere a mezz’asta contro il decreto salvaliste: la protesta
BANDIERE A MEZZASTA
parte in Canavese
di Federico Bona

Ultimora – 15.30 Strambinello e Vistrorio: due paesi che, assieme, non fanno nemmeno ottocento abitanti, ma dai quali è nata, poche ore fa, una protesta che potrebbe estendersi a macchia d’olio in tutto il paese: bandiere a mezz’asta, in Municipio, e listate a lutto, per la morte della democrazia, sancita dal decreto “salvaliste” firmato la notte scorsa dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano...........................

carla rossi 07.03.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO E' IL NUOVO RE SCIABOLETTA

regina effe Commentatore certificato 07.03.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

adesso non chiedete a noi di rispettare le regole!!

marco palmieri 07.03.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare un invito .
Non fate l'errore di non votare è quello che il PDL vuole . Votate il movimento 5 stelle o votate Italia dei valori , ma votate . Non lasciate la parola solo a loro . Incominciamo a ricostruire un futuro dalla base pensante .
Charlie Brown

Roberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.03.10 09:34| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

e le leggi devono essere rispettate altrimenti che si fanno a fare.......

lorenzo bonacchi 07.03.10 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Il bene del diritto al voto non è inferiore a quello del rispetto delle regole formali.

Uno qualunque 07.03.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Per essere dichiarato legale, basterà che il governo si trovi entro il territorio nazionale.
Vale anche la Bulgaria.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Colpo, Apoplettico "Napulitan" di Stato.

"Bacimm 'e man', Do' Raffaè : Jjiavite fatt' 'o Pacc...."
('e mmerd!).

Ite, ite,Missa est.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 07.03.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento

io mi pongo qusta domanda e la rivolgo a tutti voi
come facciamo amdndare via queste persone che si credono degli dei? ve lo chiedo perche io non vedo una soluzione.........e se ci penso mi prende lo sconforto

lorenzo bonacchi 07.03.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERSANI dice "non è assolutamente colpa di Napolitano, il governo non si nasconda dietro al presidente della repubblica".
Ma grandissima testa di cazzo!!! E' vero che non è colpa della mummia perchè è colpa nostra che vi abbiamo lasciato fare, vi abbiamo votato, vi abbiamo creduto e vi abbiamo sostenuto nella vostra truffa all'italiana.
Non è il governo che si nasconde dietro al presidente, siete tutti voi politicanti che vi scaricate ogni giorno la palla uno addosso all'altro e ci state prendendo per il culo da sempre.
Unico obiettivo; una bella poltrona in parlamento e uno stipendio faraonico alla faccia di chi muore di fame e di chi non ha futuro!

Gianluigi M. Commentatore certificato 07.03.10 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il miglior governo d'Europa

E quando avrà trasformato tutti i propri reati in leggi, il governo italiano si auto-dichiarerà santo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.03.10 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi non esita a dichiarare, nel novembre 1994: «Chi è scelto dalla gente è come unto dal Signore». La Chiesa non ebbe mai alcunché da dire. Anche questa domanda, che Bobbio pose al Vaticano, resta senza risposta.
Napolitano sei un traditore anche un pò poco intelligente.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:25| 
 |
Rispondi al commento

non so' che parloe trovare a questa ennesima prova di forza se cosi possiamo chiamarla da parte dell pdl e mi vergognerei se fossi napolitano....e' uno schifo ...perche non giri tutte queste e mail al nostro caro presidente....pensavo fosse una persona piu' corretta e invece.........

lorenzo bonacchi 07.03.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

....c'è puzza di '22 nell'aria.....e voi continuate a cazzeggiare.....beati voi....

'sta ceppa de cazzo Commentatore certificato 07.03.10 09:23| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento


La famiglia, l’affare, il favore chiesto per figli, mogli, cognati: son tutte cose che vengono prima, e se farsi strada affatica ci si serve della politica come di una scatola d’utensili cui si attinge per proteggersi dalla legge e aggirarla. Dell’Utri lo ammette: «A me della politica non frega niente, io mi sono candidato per non finire in galera» (intervista a Beatrice Borromeo, Il Fatto 10-2. La dichiarazione non è stata smentita né ha fatto rumore).

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

. Diciotto anni sono passati da Mani Pulite e i club di Mediaset hanno per questa via privatizzato la politica, screditandola agli occhi degli italiani e convincendo anch’essi che il privato è tutto, il pubblico niente. Si ascolti Verdini, sull’Espresso del 23-5-08.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Io dò la colpa ai miei genitori che mi hanno fatto nascere nella citta di Leone, e Napolitano, mentre io desideravo nascere nella citta del grande Sandro Pertini!!!!!

arnaldo scotti, napoli Commentatore certificato 07.03.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non-partito escogitato da Mediaset, e lo è tuttora. Tuttora si avvale dei consigli di Previti, condannato definitivamente per corruzione in atti giudiziari. O di Verdini, indagato per corruzione.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Giovanni Daidone 07.03.10 09:19| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Il giorno della protesta contro «l’eversione», la «tirannide», la «scomparsa della democrazia» - e l’elenco degli insulti sarebbe interminabile - è stato il giorno nero della sinistra italiana.

Dal mattino presto hanno montato un crescendo di contestazioni contro il presidente Giorgio Napolitano e il decreto legge del governo. Hanno scaricato ogni sorta di accuse contro le istituzioni, chiamando alla mobilitazione popolare.

Invece a metà pomeriggio la sinistra si è ritrovata fuori gioco, con il Colle che ha difeso dalla prima all’ultima parola il decreto incriminato, senza limitarsi a un semplice avallo istituzionale ma riconoscendo che lo strumento d’urgenza era l’unico possibile e il testo non presentava vizi di incostituzionalità.

Volevano lo scontro con Silvio Berlusconi, si sono ritrovati a capitolare al cospetto del Quirinale.


L’offensiva più violenta è stata scatenata da Antonio Di Pietro. Nel suo tour elettorale ha urlato in continuazione di «impeachment» per il Colle, di «insurrezione democratica e popolare», di «chiamata alle armi democratica», di lotta contro «Benito Berlusconi». I suoi scherani non sono stati da meno. L’europarlamentare Luigi De Magistris ha paragonato il premier a Pinochet, Leoluca Orlando voleva denunciare Napolitano per attentato alla Costituzione, Massimo Donadi ha sfondato il muro del ridicolo chiedendo che «Berlusconi spieghi le minacce di scatenare la piazza» dopo che l’Idv non aveva fatto altro che invocare piazzate.
Di Pietro non è nuovo a questi assalti al Colle. Stavolta si è trascinato appresso in blocco il Pd, cioè il partito di Napolitano. «Io e Bersani ci sentiamo tutti i giorni più volte al giorno», ha detto Tonino durante un comizio lasciando intendere che la decisione di sfoderare le baionette era stata presa assieme.

Tina Logiudice Commentatore certificato 07.03.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quella faccia da culo di Maroni non vi sembra uguale a Tarek Azziz il ministro degli esteri di Saddam Hussein?

gatta in calore Commentatore certificato 07.03.10 09:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Popolo viola sono con voi ovunque.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

¡oıɔsǝʌoɹ lɐ ǝsǝɐd un ˙˙˙ ɐılɐʇı

GdB 

Goffredo di Buglione Commentatore certificato 07.03.10 09:12| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

L'incredibile Bersani, lasciate stare Napolitano, ma andiamo in piazza a protestare contro il decreto del Governo, firmato e condiviso da Napolitano, però, o no '
Bersani vai a farti fottere , portaci pure Bassolino e Napolitano, violante e D'Alema e tutti i tuoi voltagabbana ex comunisti, traditori.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:11| 
 |
Rispondi al commento

"Egr. Presidente Napolitano, chiunque dovesse dire frasi " ritenute offensive " nei suoi confronti, rischierebbe di essere processato per
vilipendio. Lei crede che il suo comportamento sia di assoluto rispetto nei confronti di tutti italiani? Tempo fa lei ha commemorato il "Presidente Sandro Pertini" per l'esempio integerrimo, di imparzialità e rispetto della Costituzione che ha lasciato a noi tutti (anche a lei). Non vediamo purtroppo l'attuazione. Lei sig.
Presidente è arrivato ha una certa età; lasci alle genarazioni future un esempio di vita; se non se la sente per indole, si dimetta prima che si vada allo sfascio totale e ne sarete tutti responsabili. "

manlio r. 07.03.10 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La risposta di Napolitano rappresenta il suo pensiero opportunistico, la legge è ingiusta ma non potevo lasciare fuori berlusconi, lui comanda tutti, quindi.
Bravo "compagno " eri e sei un trobone, il tuo ruolo è inutile, hai infangato la Resistenza, dovrai pagare tutto, alla tua morte tireremo un sospiro di sollievo, sei penoso.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.03.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, tu hai ragione siamo alle barzellette finali,però questa volta, forse, il gesto del presidente Napolitano è stato anche nobile.
Ha fatto il buon padre di famiglia per non far scannare i figli, e ci potremmo anche stare!!!!!!!
Ciò che ,invece, ho trovato veramente intollerabile sono state le interviste, di quella pletora di socialisti (tutti ex compari di Craxi) che ora supportano il nano, con le quali hanno spudoratamente dichiarato che tutto era nel loro diritto.
Se fossero stati persone perbene, avrebbero taciuto.
Saluti e non ci arrenderemo mai!!!!!!!!!!

Silvestro R., Foggia Commentatore certificato 07.03.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

signori, questi si alzano al mattino e fanno quello che vogliono, se ne fregano di noi in cassa integrazione di noi licenziati di noi in mezzo a una strada dei nostri figli senza un futuro, pensano a i loro interessi e quello che è peggio sono tutti d'accordo. Sembra che litigano ma poi vanno a cena insieme. Noi siamo carne da macello e nessuno che ci tuteli, e noi cosa facciamo o possiamo fare ........... niente!

stefania m., firenze Commentatore certificato 07.03.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamo trascurando l'aspetto più subdolo di queste vicende.

qui parliamo di violazione delle regole mentre si gioca.

ma vi invito a considerare quello che succederà a GIOCHI FATTI, cioè a elezioni avvenute, e non solo queste regionali, ma le PROSSIME POLITICHE.

vi sembra che questa gentaglia ACCETTERA' l'esito delle URNE nel caso dovesse PERDERLE?

questi TIRANNI FASCISTI sono capaci di TUTTO.
e vanno fermati PRIMA.
con la FORZA.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 07.03.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano aveva una bella occasione per rifiutare la sua firma rialzando finalmente la testa.
Il ricorso alla piazza invocato da berlusca poteva essere il "signum cui contradicetur".
In realtà - come vittorietto nel 1922 - Napolitano ha ceduto pro bono pacis, quale pace?.
Cosa aveva da perdere?
Si sarebbe riscattato di fronte a tutti gli italiani di cendo di no a chi gli chiedeva la prevaricazione per legge!

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 07.03.10 09:05|