Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il bue che dice cornuto all'asino


Marcegaglia_anti_mafia.jpg
"Così come noi non ammettiamo nelle nostre organizzazioni ed espelliamo chi è colluso con la mafia, anche la politica deve farlo, impedendo loro di ricoprire incarichi pubblici", Emma Marcegaglia.
Andreotti, senatore a vita, reato di partecipazione all'associazione per delinquere prescritto. Cuffaro, senatore, condannato in secondo grado a sette anni per relazioni con la mafia. Dell'Utri, senatore, condannato in primo grado a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Tutti ottimi amici del presidente del Consiglio, corruttore di Mills, indagato a Trani per concussione e minacce, piduista 1816 della prima ora. Lo stesso che la signora Marcegaglia onora in ogni incontro di Confindustria. Ma è meglio la politica all'uscio o il confindustriale in casa? "L'azienda di famiglia nel 2008 ha patteggiato una sanzione di 500 mila euro più 250 mila euro di confisca per una tangente di 1 milione 158 mila euro pagata a Lorenzo Marzocchi di EniPower, oltre a 500 mila euro di pena, e 5 milioni 250 mila euro di confisca della società N.e./C.c.t. spa controllata dall'azienda. Il fratello Antonio Marcegaglia ha patteggiato 11 mesi di reclusione con sospensione della pena per il reato di corruzione". Da Wikipedia.

16 Mar 2010, 23:02 | Scrivi | Commenti (52) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Vediamo come vanno queste elezioni,poi tiriamo le somme...
Comunque per me è ora di muoversi,è ora di fare vedere che il popolo della rete,non utilizza solo le tastiere e se si incazza,si INCAZZA!!!!
Organizziamoci un po'meglio...

Ludwig G., Milano Commentatore certificato 17.03.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La signora Merce-gaglia farebbe meglio a dire che i politicanti italiani se ne stiano tutti a casa,come scive Massimo Fini sul Fatto di oggi,azzeriamo i partiti a costo di ricorrere ai militari come avvenne in Turchia.I partiti sono la rovina di questo paese e gli imprenditori corruttori anche.Che dire del premier,imprenditore,corruttore,politicante,ha tutti i titoli per primeggiare fra i peggiori.

angelo moreschini 17.03.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, per il 25 marzo prossimo stiamo organizzando, con il gruppo facebook " Quelli che al posto del tg1 vorrebbero i puffi" una giornata di boicottaggio totale del Tg1 dal titolo "Spegniamo il tg1 e accendiamo i cervelli". Posso chiederti di darci una mano?? Grazie, scusa la se sono troppo diretta, ma è veramente importante e il tempo stringe! Boicottiamo

Valeria Calicchio 17.03.10 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Per andare alla manifestazione del Partito dei Ladri di sabato prossimo pagano 50 € oltre al viaggio gratis, è vero? chi ne sa di più?

Giuseppe De Vita 17.03.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Tor Vergata: dopo i 7 feriti di ieri, altre pesanti aggressioni squadriste in ateneo durante la seduta del Senato Accademico.

Oggi alle 15.00 si è riunito il Senato Accademico di Tor Vergata, luogo in cui si voleva far esprimere l'Ateneo in merito ai fatti accaduti ieri durante i quali 40 neofascisti di “Casapound” e “Blocco Studentesco” provenienti da tutta Roma e provincia hanno aggredito venti studenti e studentesse che stavano iniziando un volantinaggio a Giurisprudenza per smascherare la prima iniziativa pubblica di questi soggetti, coperta dal prestanome di una onlus ad essi collegata (“Comunità solidarista Popoli”).
Ieri sono stati feriti e medicati in diversi pronto soccorso della città cinque studenti, una studentessa e un lavoratore dell'ateneo tutti/e colpiti/e ripetutamente alla testa, con nasi e braccia fratturate, traumi causati da pugni, calci, cinghiate, caschi ed altri oggetti contundenti. La polizia già presente in loco non ha fermato i neofascisti che hanno poi continuato ad effettuare ronde squadriste dentro e fuori Giurisprudenza.
Oggi è successo ancora di peggio, se possibile.
Davanti al Rettorato dal primo pomeriggio erano presenti un centinaio di fascisti armati di spranghe, bastoni, manganelli telescopici, cinghie e caschi che hanno impedito al rappresentate del Collettivo di prendere parte al Senato Accademico e agli altri studenti e studentesse che lo stavano accompagnando di avvicinarsi, aggredendoli sotto gli occhi delle forze dell'ordine che hanno permesso agli squadristi di fare i loro comodi. C'erano oltre ai 40 di “Casapound” e “Blocco Studentesco” altre decine di camerati da loro reclutati per l'occasione.
La polizia era presente sia a Lettere, da dove ci si stava trasferendo a seguito della conferenza stampa da noi indetta, che a Giurisprudenza e ha collaborato attivamente alla riuscita dell'agguato squadrista che ha per altro portato al fermo di 7 ragazzi antifascisti che si trovano presso il commissariato di zona.
Il Rettore

Verdiana Amoruso 17.03.10 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono la mamma di una bimba di undici anni.
La sto "istruendo" affinchè capisca che per costruirsi una vita "dignitosa" deve andarsene da questo paese, dove regna solo "sporcizia", "disonestà" "furbizia" ed "ipocrisia.
Si, ipocrisia perché a tutti noi fa comodo trovare l'amico che ci faccia il favore quando ne abbiamo bisogno...per una multa...per una visita in ospedale.....per passare un esame...
Mia figlia dovrà conservare la sua "dignità" in un paese veramente libero dove non dovrà essere costretta a dire "grazie" a nessuno, se non alle sue capacità, anche se, in virtù di queste, finirà per fare il mestiere più umile di questa terra.
Riflettete..... non ci lamentiamo quando poi siamo tutti in prima fila per chiedere un favore.
Impiariamo a rispettare prima noi stessi, la nostra dignità ed insieme gli altri.....
Cominciamo da semplici gesti....fermiamoci quando qualcuno davanti sta attraversando le striscie pedonali...non facciamo a chi, per primo, riesce a tirare il terra colui che sta passando....; in autostrada non incolliamoci a chi ci sta davanti, potrebbe essere veramente pericoloso; salutiamo il nostro vicino che, scommetto, neppure conoscete o vi conosce. Riflettiamo un attimo.
Impariamo ad essere più cortesi. Basta poco, anche un sorriso o una piccola cortesia.
Se vogliamo far cambiare qualcosa, cominciamo a cambiare noi stessi.
Grillo sei UNICO, purtroppo!!!!!
Continua così.

Nancy Calamia 17.03.10 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dobbiamo andare anche noi in piazza con berlusconi.
A fischiarlo.
Quelli che ci vanno o sono pagati o sono rimborsati o sono plagiati, o sono obnubilati nella mente dalla tv o sono infermi di mente o sono profondamente ignoranti di ciò che stanno facendo e che succede intorno a loro.
ISTRUIAMOLI NOI!!
scendiamo con loro in piazza e diciamo loro quello che i TG1 TG2 TG4 TG5 non dicono!!!

Paolo R., Padova Commentatore certificato 17.03.10 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marcegaglia, prima pulisci la tua casa, poi penseremo al resto

Anto N. Commentatore certificato 17.03.10 17:13| 
 |
Rispondi al commento

la signora marcegaglia è andata a scuola dai preti.predica bene e razzola male. ma che faccia....di bronzo

luciano gentile 17.03.10 16:54| 
 |
Rispondi al commento

bisogna assolutamente che lo staff di beppe promuova la costituzione di uno studio legale della "rete",a cui tutti noi ,volontariamente potremmo partecipare materialmente,per ottenere qualche risultato tangibile nelle cose in cui crediamo.-

giovanni romaniello, firenze Commentatore certificato 17.03.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Beppe
non ti dico da quando spero che cambi qualcosa, ma se è vero che se c'è vita c'è speranza,se dovesse cambiare,capiscem ben' tu,sempre democrati
camente prigionieri non bisogna farne altrimenti non cambia nulla.
Io sono stato costretto, perchè costavo troppo a entrare nel libro paga del sistema pensionistico quattro anni prima.
Mio figlio costretto con le minacce a autolicenziarsi
Il mio consuocero per non essere licenziato è dovuto andare a lavorare prima in Messico e poi in Cina con contratto pagato in dollari, e non sono mica fessi questi?
Ma che cazz' vene a cuntà sta femmen' e stu cardenal': Fuori quelli che non denunziano il pizzo fuori i malavitosi dalle liste , l'uomo è centrale nell'impresa, l'etica a base di tutto
lo stato deve aiutare l'impresa senza assistenzialismo,la dissocupazione è contenuta, manca poco che abbiamo i soldi come il nano.
Ma fin' a mò sti duie dove hanno vissuto?
ma non si sono accorti che le crisi sono sempre
più frequenti e lasciano sempre più rovine , non hanno mai pensato che è questo sistema , le loro collusione con la feccia a non andare più bene che il volgere l'altra guancia è un sistema morto
già 2000 anni fa?

gigi fiorentino 17.03.10 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna cambiare le regole, tutti sanno come funziona ma nulla fa nulla per cambiarle.
Ci sono le lobby di potere a livello industriale.. le solite imprese.. i soliti gruppi.. i soliti politici, dove si spartiscono alla faccia di tutti gli onesti la torta.
Una regola che va cambiata in italia e' quella dei pagamenti.
Non è amissibile che nessuno tutela il credito.
In italia le medie e piccole azziende sono allo sfascio per questo motivo, non hanno piu liquidità pur vantando crediti.
Il gioco è sempre lo stesso.. chi applica questo gioco sono i grandi industriali e le banche.. cioè quelli che hanno il potere in italia.
Si sentono cosi forti perchè " foraggiano " la nostra classe politica ,cosi' chè anche loro diventano " gli intoccabbili " . La mercegaglia è l'esempio.. una persona corrotta, una persona che delinque, una persona che ha avvellenato le nostre terre con i riufiuti tossici.. ha il coraggio di dire quelle cose.
Provate ad entrate nell'assocciazione industriali.. sono assocciazioni di spartizione degl'appalti... circolo chiuso.. ma aperto sempre per gli stessi.
Credo che bisogna cambiare queste regole.. io insieme ad altri piccoli imprenditori.. vogliamo costituire un gruppo per dare voce a questi problemi... basta essere schiavizzati da questi imprenditori.. basta fare da banca .. basta lavorare per mantenere le banche.
In europa non c'è questo problema...lo stato punisce chi non paga... qui è il contrario... penalizza chi deve prendere soldi.. mentre non fa nulla ai creditori. Migliaia di aziende italiane hanno questo problema.. stanno chiudendo per questo motivo.. non hanno piu liquidità e non possono finanziare altre comesse, in svizzera in germania, in francia i pagamenti sono a presentazione fattura.. qui da noi a babbo morto... se hai culo.. ti pago.
Sono anni che sollevo questo problema.. ma nessun giornale.. nessun organo di informazione ne parla... chiaramente non ne parla neppure la confindustria... a loro interessa spartirsi la torta

franco f. Commentatore certificato 17.03.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Cronaca

* condividi
*
*
*
* .




Un rapporto di Amnesty International curato dalla fondazione di ricerca Omega intitolato
"Dalle parole alle azioni". Assieme alle società italiane anche 3 belghe e 2 finlandesi
Torture, sono 5 le aziende italiane nel business
degli attrezzi usati per estorcere confessioni


http://www.repubblica.it/cronaca/2010/03/17/news/torture_aziende_italiane_nel_business-2715769/?rss

PS: NON MI STUPIREBBE CHE VOTASSERO PDL LEGA E UDC

Uno dei tanti 17.03.10 15:24| 
 |
Rispondi al commento

ANDREOTTI: processato per reati di mafia dal 1983 ed assolto con formula piena. Prescritti gli stessi reati probabilmente commessi fino al 31.12.1982.Secondo l'assunto dell'articolista,vuol dire che il senatore a vita era mafioso fino al 31.12.1982, non lo era più, perchè assolto, dal 1.1.1983!! CUFFARO: condannato con sentenza non definitiva,in attesa di decisione della Corte di Cassazione. DELL'UTRI: condannato in primo grado, in attesa di sentenza di secondo grado e poi, eventualmente, in attesa di sentenza della Cassazione. P2: organismo associativo,con tesserati anche inconsapevoli, dichiarato privo di finalità eversive o altrimenti criminose da sentenza definitiva della Cassazione. Tralascio,degli ex affiliati, l'elencazione dei nomi di alte personalità (di tutte le tendenze politiche)attualmente ancora tali, tra i quali,anche martiri della Repubblica!!!

Volatile pn 17.03.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Istituire uno studio legale è un passo importante DA FARE !!

claudio d., napoli Commentatore certificato 17.03.10 14:43| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 17/03/2010
IN ITALIA SI E' APERTO L'OLIMPIADE DEL CHI PIU' NE A E PIU' NE DICE.
LA MERCEGAGLIA DICE COSE SACROSANTE, MA BISOGNEREBBE CHE DICESSE ANCHE DA QUANDO HA FATTO PULIZIA IN CASA SUA VISTO I PRECEDENTI.
IL BANANA DICE CHE NON HA TEMPO PER I PROCESSI POI SI SCOPRE CHE PASSA ORE CON LE ESCORT, AL TELEFONO CON I SUOI LECCA, ECC.
IL BERTONE CHE CON TUTTO IL MERDAIO CHE SI TROVA IN CASA DICE CHE LUI HA L'AIUTO DALL'ALTO, DEVE SOLO SPERARE CHE GESU' NON RITORNE ALTRIMANTI NE VEDREMMO DELLE BELLE.
SPERIAMO CHE L'OLIMPIADE LE VINCA IL MOVIMENTO A 5 STELLE COSI TUTTI STI MERDAIOLI LI SPOSTIAMO ALL'ANSINARA.
PER TUTTI MOVIMENTO 5 STELLE.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 17.03.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Sto perdendo il lavoro la fiducia e la speranza penso di abbandonare l'italia il prima possibile e tornare quando al governo ci sara GRILLO TRAVAGLIO DI PIETRO RICCA sarà dura

paolo berzanti 17.03.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

sono la merda nella merda

PS. Grillo io non guardo e non leggo niente se no posso rispondere, evita di mettere video bloccati per favore. grazie

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno , il mio non è un commento all' articolo ma solo uno sfogo sul clima avvelenato di questo povero paese ormai in mano ad esaltati e imbecilli.Un pò di tempo fà leggendo un articolo pubblicato sul Tuo blog noto il blog del popolo viola, informandomi e leggendo su cosa fosse e in cosa credesse mi sono iscritto al popolo viola pensando che dopo tutte le delusioni che negli anni ho ricevuto dalla sporca politica italiana , di avere trovato chi la pensasse come me sul sistema politica corrotto, così ho dedicato un pò del mio tempo a scrivere a chattare a leggere ad informami, trovando molti riscontri positivi, fino alla settimana scorsa quando leggendo sul Tuo blog una notizia su un certo Peones che parlava in nome del popolo viola sul fatto di Napolitano che aveva firmato il decreto salva liste, ho scritto su facebook nella pagina del popolo viola chiedendo chi fosse Peones visto che non lo avevo mai sentito nominare e perchè parlasse in nome del popolo viola di cui mi sentivo parte. Dopo vari interventi e dibbattimenti normali senza esasperazioni o interventi forti, si stava concludendo la discussione quando da un primo membro inzio ad essere accusato di aizzare e di volere creare rotture fra il popolo, dopo il primo il secondo il terzo e via via andado avanti con accuse minacce , mi hanno fatto sentire come un verme che stava tentando di disgregare il popolo, sono rimasto veramente male , l'ennesima delusione , non capisco perchè tanta cattiveria tanti sospetti tanti imbecilli che anche non conoscendo la discussione mi accusavano e mi mortificavano. Perchè in questo paese ormai non si riesce a fare una discussione tranquilla, neanche in un movimento che si dichiara non violento aperto a tutti ci debba essere tanta rabbia e tanta imbecillità. Io senza pensarci due volte mi sono cacellato subito dal movimento sempre più ferito deluso e motificato , non credo più a niente sono stanco e sfiduciato, non voterò più non mi interesserò più di politica basta . grazie

Giovanni Volpe 17.03.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

A me gente come la Marcegaglia fa schifo. Sono quelle classiche persone che non hanno etica, cultura, senso civico, rispetto per l'essere umano. Individui vuoti, arrampicatori della società del nulla che essi tanto bene rappresentano. Sono quelle persone che solo un attimo prima di esalare il loro ultimo respiro si rendono conto della vita di merda che hanno condotto, ma oramai è troppo tardi.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.10 13:00| 
 |
Rispondi al commento

...CONTINUIAMO A BATTERE IL FERRO FINCHE È CALDO FUORI I COLLUSI E CONDANNATI RIPULIAMO IL PARLAMENTO E SENATORI A VITA PER LE LORO MALEFATTE DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE E LE SANE ISTITUZIONI....
RENATO FARINA CARACAS

renato farina 17.03.10 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo cercare il futuro lontano dalla politica, perché è tempo che la politica ceda il posto alla ragione (Lucio Dalla)

lorenzo castelli 17.03.10 12:32| 
 |
Rispondi al commento

FESSO!!!!!!
BERLUSCA QUESTO VUOLE: LA DISDETTA DEL CANONE RAI, PER LE SUE TELEVISIONI!!!!!!!

gino saggese 17.03.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

E se qualche milione di noi mandasse la disdetta dell'abbonamento alla rai? Che dite,si puo' fare?

monica schiavon, trieste Commentatore certificato 17.03.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

attenzione: stanno cercando il pretesto storico per dominare un'altra decade in italia.
Non dobbiamo fare in nessun modo che la storia possa ripetersi... a costo di passare lapalissiano spargiamo la voce, giustizia, cultura, verità e morale sono principi inderogabili al fine del successo.

luigi filippi 17.03.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Se la politica pensasse ha quello che dice, per non metterlo mai in pratica.
Le regole che loro impongono agli altri non vale per rappresentanti dello stato.
Questi fanno armiamoci è partite.

romaniello nicola 17.03.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Tutti insieme appasionatamente!!!!!!!!!!

Gino U., Foligno Commentatore certificato 17.03.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Discussione di ieri:

- e si pero', ma nun te pare che je danno un po' troppo giu'a sto poraccio? (ndr. il "poraccio sarebbe Berlusconi)

"Il poraccio" ha guadagnato in un anno 8 milioni
di euro piu' dell'anno scorso.

Questione di vasi comunicanti, dalle parti nostre c'e' perdita assoluta giornaliera, dalle sue invece......

A questo punto, due sono le cose: o a quella grande parte degli italiani piace essere sodomizzati virtualmente e sadicizzati, popolo
di masochisti, oppure, e questo e' molto peggio,
c'e' in giro un'ignoranza medievale di ritorno.

Mi aspetto da un momento all'altro che comincino
a bruciare i libri.......

Amici, cominciamo ad imparare a memoria qualche testo.......

Frank A. 17.03.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

In casa della mercenaglia il più pulito ha la rogna.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.10 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli Italiani ci sono o ci fanno?
Si è capito che votiamo in bianco?
Il simbolo votato, ripeto solo il simbolo votato, permette al Presidente di eleggere in parlamento i suoi "complici".
Quando discuto con altri, questi affermano di avere eletto i propri rappresentanti! Sono ciechi o sordi? Non capisco poi per quali interessi.
Gli amministratori dei condomini vengono eletti o sono imposti da qualcuno? Credo proprio che vengono eletti a maggioranza e se non funzionano....fuori a calci.
Meditate gente......meditate!

alberto valle 17.03.10 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo alla proposta del Sig. Nando M.circa l'istituzione di uno Studio Legale 5 stelle...Ma non so... (data la situazione catastrofica e incazzante della nostra nazione), se quanto Nando auspica, sortirebbe qualche effetto. Il problema centrale è costituito dal settore...geriatrico del mondo politico italiano o meglio, della cloaca politica.Non c'è rinnovamento né generazionale , né di mentalità.
Una volta giunti ad essere eletti, i politici si "ricordano di dimenticare" i poveri ingenui (o fessi? ) che li hanno purtroppo votati...Ciao Nando: spes ultima dea!
Vorrei poi dire al Sig.G.L. (da Vito), che in Italia NON ESISTE OPPOSIZIONE...basta osservare i suoi esponenti: quanto si tratta di aumentarsi lo stipendio (già di per sé..."modesto"), sono SEMPRE solidali con la maggioranza... poverini: bisogna capirli...non ce la fanno ad andare avanti!!Dietro le quinte, i politici non hanno colore:son della stessa pasta.La minestra è sempre quella.Destra, sinistra...ma quando mai, in Italia, è esistita una vera sinistra che fosse VERAMENTE dalla parte dei lavoratori??!! Ah, ho saputo che coloro che saranno eletti alle Regionali, percepiranno un piccolo stipendio mensile compreso tra 9 mila e quasi diecimila euro. Per questo, ci stanno raccontando balle, i candidati, no?? Ciao.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 17.03.10 08:25| 
 |
Rispondi al commento

E qual'e' la novita'?
C'e' qualcuno che crede che si arriva in certi posti di comando senza avere "fiancheggiatori"?
Qualcuno crede che esista l'imprenditore che fa il suo lavoro semplicemente costruendo qualcosa e mettendola sul mercato?
Su, dai, svegliamoci, se no finiremo veramente col credere che i bambini li porta la cicogna, i regali la befana e l'amore e' eterno

Giovanni Prete 17.03.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La responsabilità non ce l'hanno quelli che commettono reato, è palese, lo commettono e dovrebbero pagare per questo, ma tant'è ... siamo in Italia. La vera responsabilità ce l'hanno tutte le istituzioni ( politici, polizia, carabinieri, finanza, digos, dia, antimafia, agcom, RAI, giornalisti, ecc ecc ) che permettono ( con tanto di tornaconto ) di far divorare in tutta libertà il patrimonio di stato ( contributi, posti di lavoro, appalti, ecc ecc ). Ecco questi ultimi hanno la responsabilità di tutto ciò che sta accadendo, la Costituzione PARLA chiaro, chi la "interpreta" deve pagare, e chi la fa interpretare dev'essere debellato, trattato come un tumore per una convivenza civile e democratica di un paese. Democrazia è rispettare le leggi per una convivenza sociale civile, e se non aggrada a questi farabutti che se ne vadano in paesi a loro più congeniali ( vedi Cina dove anche Google se n'è scappata a gambe levate per il tipo di censura che volevano venisse rispettata (???), Russia, ecc ecc).

Ecco io farei pagare le pene dell'inferno a questi farabutti, più di ogni altra cosa.

Fabio D., Caserta Commentatore certificato 17.03.10 08:15| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo andare anche noi in piazza con berlusconi.
a fischiarlo.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 17.03.10 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono crollati gli ascolti e di conseguenza anche la pubblicità, bene, anzi benissimo: avranno così l'alibi per aumentare, e di parecchio questa volta, il canone per fare fronte alle spese di mantenimento dell'azienda e per poter aumentare i già ricchissimi emolumenti di tutti, compresi taluni validissimi giornalisti che ivi lavorano.
Che non ci sia sotto lo zampino di qualcuno?

giorgio r., milano Commentatore certificato 17.03.10 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè questi signori perdono ogni occasione che gli viene data .....per stare zitti!!!

Marco Lucentini 17.03.10 07:50| 
 |
Rispondi al commento

La Vigilanza chiude il sipario sui talk show
Zavoli: «Rimpallo stucchevole in Rai»


CROLLO DEGLI ASCOLTI!!!

Uno dei tanti 17.03.10 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi chiama i suoi alla piazza

LA PDL IN PIAZZA A SOSTEGNO DELL'APOLOGIA DI REATO, COLLUSIONE E COMPLICITÀ!!!

Uno dei tanti 17.03.10 07:17| 
 |
Rispondi al commento

La Marcegaglia ha affari grossi anche a Taranto nell'ambiente della spazzatura con un tale il cui sopranome è "" surgicchio "" alias topolino. Credetemi è stato uno che ha fondato un impero certamente non tutto lecito. Ora in perfetto accordo e amore per i soldi la manager Emma ha un capannone nell'area industriale della mia città, all'ombra dei fumi di Riva, con tanto di scritta MARCEGAGLIA dove sicuramente spartisce con gli eredi del topolino. Provare per credere

chiara rizzo, taranto Commentatore certificato 17.03.10 06:23| 
 |
Rispondi al commento

Questa signorina, figlia di papà, perde sempre preziose occasioni per tacere. Mi pare un macaco scappato dallo zoo.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.10 00:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201002articoli/52069girata.asp

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 17.03.10 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Rifiuti, indagato Steno Marcegaglia.
9 febbraio 2010 - La Stampa

Per il gruppo Marcegaglia, in particolare, l’Agrideco smaltiva terriccio industriale contaminato, secondo le accuse, da mercurio proveniente dallo stabilimento di Ravenna attraverso false certificazioni realizzate in un laboratorio di Mantova, il Made Hse, appartenente allo stesso gruppo Marcegaglia. Il laboratorio è stato posto sotto sequestro. Per gestire il sistema di trasporto dei rifiuti, alcuni dei quali scaricati anche in un sito nel paese di
Arrigo Sacchi, Fusignano, l’Agrideco si serviva di una serie di ditte campane che mettevano a disposizione fino a 800 grossi camion capaci di trasportare fino a 100 tonnellate al giorno in due viaggi.
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201002articoli/52069girata.asp

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 17.03.10 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Della serie: il più pulito ha la rogna. E così sia.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 17.03.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

(Da "Dizionario-italiano.it)
vergógna, vergògna [ver'goɲɲa], [ ver'gɔɲɲa]
s.f.

1 sf
il turbamento dello spirito di chi ha commesso o sta per commettere un atto disonorevole; mortificazione; pudore

Visto che 'sti pezzi di merda non la provano mai...

gianni f. Commentatore certificato 16.03.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CONFINDUSTRIA E PARTITI SONO EBNTRAMBI CORNUTI E MAZZAITI ED ENTRAMBI SONO PERICOLOSI,SIA DENTRO CASA CHE ALL'USCIO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.03.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori