Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il decreto interpretativo


La_Russa_pelonelluovo.jpg
Il decreto legge interpretativo è un piccolo passo indietro per la legge italiana, ma un grande passo avanti per il PDL. La Russa "prontoatutto" si è detto convinto che si troverà una soluzione per riammettere il PDL alle elezioni regionali. E' in gioco la democrazia. Enrico Cuccia diceva che le azioni non si contano, ma si pesano. Per Berlusconi le leggi non si applicano, ma si interpretano. Per gli amici e per gli amici degli amici innanzitutto. Ignazio ha tirato fuori il coniglio dalla cappella: "Non c'è nessuna norma che indichi dove fisicamente si debba entrare quando scadono i termini della consegna delle liste. Bene un decreto interpretativo potrebbe specificare che, entro quell'ora, basta trovarsi all'interno del palazzo ed è provato che a Roma, i presentatori della lista Pdl, erano dentro". Un lampo di genio che apre orizzonti sconosciuti. Per qualunque atto pubblico non sarà più necessario presentare i documenti all'ufficio competente entro i termini di legge, ma dimostrare di essere all'interno dell'edificio, anche al cesso. Quando scappa, scappa. Eiaeiaquaqquaraquà!

5 Mar 2010, 19:33 | Scrivi | Commenti (185) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

CI PIACE VINCERE FACILE EHM....

Come nel famoso spot pubblicitario, io credo che non sarà difficile trovare un magistrato compiacente per ogni Regione e così escludere il Pdl dalle elezioni.
Ci vorrebbe un solo partito!!
Cosa ve ne pare?
Così possiamo vincere sicuramente al 100%.
Evviva Cuba, Cina, Corea del Nord, Iran ....

ugo f. Commentatore certificato 09.03.10 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Mercoledì 3 marzo u.s. l'Associazione "INSIEME" scriveva a qualche quotidiano locale (Aprilia)nella speranza di pubblicazione

Noi non siamo il PDL............

Dopo gli ultimi eventi che hanno visto ricusare sia la lista PDL nella Provincia di Roma sia la Lista Formigoni nella Provincia di Milano, ci è tornata purtroppo alla mente la ricusazione della Lista Civica Insieme, per problemi analoghi di irregolarità formali, che si è dovuta, nostro malgrado sopportare, nell'ultima tornata elettorale nel Comune di Aprilia

Anche in quel caso non fu permessa, per futili motivi, l'espressione di voto democratico ad una intera comunità

Certi che se la Legge esiste, va comunque rispettata da tutti senza distinzione di livello e/o grado, siamo sicuri che le Autorità competenti tratteranno i casi di ricusazione allo stesso modo.

Noi però non siamo il PDL......

Associazione "INSIEME"

Pre-monizione o sgradevole sensazione di essere.............

Associazione Insieme 09.03.10 13:44| 
 |
Rispondi al commento

un anno fa in un comune romano, Monte Porzio Catone, si fecero le elezioni con un solo candidato, quello del centrodestra. Lo sfidante venne escluso. Gli mancava un timbro sulle liste.
Perchè il Presidente Napolitano si giustifica per aver firmato di notte il decreto porcata col fatto che veniva a mancare il "principale partito italiano"? e se era l'ultimo partito italiano avrebbe fatto quello che ha fatto?
La verità è che Napolitano, come dice Grillo, "viene da lontano"!!!capisc'ammè.....

Paolo C., Manfredonia Commentatore certificato 08.03.10 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano? è solo un firmacarte
anzi
ormai è solo un fermacarte

Vergogna

Giuseppe Gammarota 07.03.10 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i cari elettori del Pdl e della Lega capiscano che quello che sta facendo Berlusconi forse potrebbe andargli bene,ma qualora decidesse di cambiare le carte in tavola,come in questi giorni,il loro voto andrebbe a ritorcersi contro perchè pur di fare i propri interessi non guarderebbe certamente in faccia a nessuno.Meditate Gente Meditate.

ottorino passarella 07.03.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

ho scoperto un sito di sivio berlusconi dove il nostro presidente roccoglie tutte le email a lui rivolte e si dice nel sito che risponde a tutte questo e' il link http://silvioberlusconispa.myblog.it/archive/2010/02/23/spazio-formail.html

ungari domenico 07.03.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

INTASIAMO IL QUIRINALE
https://servizi.quirinale.it/webmail/missiva.asp

Art. 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Art. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
CON QUESTE PREMESSE TUTTI I CITTADINI CHE CREDONO ANCORA NELLA LEGALITA'NON POSSONO CHE ESSERE RIMASTI INCREDULI E INDIGNATI PER IL SUO AVALLO AL DISEGNO DI LEGGE CHE PREMIERA'PER L'ENNESIMA VOLTA IL MONDO DEI FURBI E DEI POTENTI CAPACI DI VOLTA IN VOLTA DI RISCRIVERE A LORO FAVORE LE REGOLE DELLA CONVIVENZA CIVILE E DEMOCRATICA.
TUTTI COLORO CHE HANNO POSTO IN LEI LA FIDUCIA SONO STATI PER L'ENNESIMA VOLTA DELUSI E AMAREGGIATI PER COME LEI HA GESTITO L'ENNESIMO TENTATIVO DI SOVVERTIRE LE REGOLE SCRITTE A CUI TUTTI CI DOBBIAMO SOTTOPORRE:LE LEGGI DELLO STATO.
LEI,IN NOME DEL POPOLO ITALIANO HA SOTTOSCRITTO UN ATTO CHE CALPESTA IL SENSO DEL RISPETTO ALLE REGOLE GIA' SCRITTE ED E' CON AMAREZZA CHE ANCORA UNA VOLTA MI VERGOGNO DI APPARTENERE ALL'ITALIA CONTEMPORANEA
LEI ,SIGNOR PRESIDENTE NAPOLITANO, HA DELUSO TUTTI COLORO CHE HANNO CREDUTO,ILLUDENDOSI , CHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SAREBBE STATO L'ULTIMO BALUARDO COSTITUZIONALE,
L'ARGINE INSUPERABILE CAPACE DI RESISTERE ALL'ARROGANZA DI UN GOVERNO CAPACE DI STRAVOLGERE PER BIECHI CALCOLI POLITICI E PER FINI SPESSO ESCLUSIVAMENTE PERSONALI,LE BASI DELLA COESISTENZA DEMOCRATICA FONDATA APPUNTO SULLE LEGGI E I DETTAMI COSTITUZIONALI DI CUI TROPPO SPESSO MOLTI POLITICI SI RIEMPIONO LA BOCCA E LA CUI STESURA ALTRO NON E' CHE IL PREZZO, PAGATO SPESSO CON LA VITA,DA ITALIANI COMBATTENTI PER LA LIBERTA' E PER LA GIUSTIZIA CHE NULLA HANNO DA CONDIVIDERE CON L'ATTUALE CLASSE POLITICA NAZIONALE
LA CREDIBILITA' ORMAI MINATA VERSO LE ISTITUZIONI E' AL CULMINE.
MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO

roberto massa 07.03.10 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hanno mascherato un colpo di stato dietro un decreto interpretativo.......davvero una genialata....(ironicamente)
ps:affinchè ci saranno persone che ci cascano,questa gentaglia avrà vita facile...

devis q. Commentatore certificato 07.03.10 14:15| 
 |
Rispondi al commento

RAGGAZZI NESSUNO SA EMAIL DI BERLUSCONI?SE QUALCUNO SA UN MODO PER COMUNICARE ME LO COMUNICHI
GRAZIE

UGO VILLA 07.03.10 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano, sei rivoltante!!

francesco di lenge 07.03.10 01:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono mortificato deluso e amareggiato, non doveva firmare. Non per vincere le elezioni ma per un minimo di rispetto della legalità.

ermano rovida 06.03.10 20:51| 
 |
Rispondi al commento

nel 1990 attraversavo una grave crisi esistenziale,a causa della caduta dei regimi che erano sembrati a milioni di persone come me,concretizzare i valori di uguaglianza,di giustizia,di solidarietà,personali riferimenti dagli anni dell'adolescenza.
mentre tanti coglioni come me si struggevano per cercare di giustificarsi e comprendere 25 anni di vita,continuavano,da decenni a sedere nell'accogliente parlamento,eletti nelle file del PCI,che si autoconsideravano "miglioristi"?!.
in quegl'anni,con alle spalle una quasi ininterrotta presenza in parlamento dal 1953,un compagno "migliorista",cosa altro può fare se non sposare la causa di un capitalista sfrenato che ha intrapreso l'attività di imprenditore televisivo e pubblicitario.
meglio,si lascia finanziare,lui che conosce bene quelle pratiche,perchè erano vitali per il suo partito,attraverso la pubblicità sulla sua rivista,che nessuno leggeva ma che,riusciva a "vendere" 500 copie.
nessuno lo ha fermato,anzi,dopo svariati altissimi incarichi istituzionali,oggi,dal colle più alto di roma,collabora con la presidenza del consiglio,come correttore di bozze.
caparbiamente utilizza una penna,che non sempre funziona,e quando decide di ulilizzarla,prova a scrivere la sua firma.
purtroppo per noi,non si rende conto che quei fogli,sempre più spesso,sono delle pratichette necessarie per trasportare in discarica alcuni mattoni sottratti al muro portante della casa comune degli italiani: "LA COSTITUZIONE".
P.S.si cominciano a leggere nei commenti,parole che esprimono tutta la disperazione,e la necessità di gesti decisivi.

franco c. 06.03.10 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo una classe politica degna di un popolo ignorante, corrotto e immorale. Purtroppo ci meritiamo tutto quello che ci sta capitando. I nostri padri sono scesi in piazza, si sono presi sonore manganellate. Hanno lottato!!! Noi stiamo buttando via tutti i diritti conquistati dall'altrui sangue. Ho fatto politica per anni, ho cercato di cambiare le cose nel mio piccolo, ma non ho trovato nessuna sponda. Il partito in cui militavo IdV, al suo interno, fa addirittura più schifo degli altri!! Non so più dove sbattere la testa, mi vergogno di essere italiana. Potrebbe salvarci solo una rivoluzione, ma il popolo italiano non la farà mai. E' contento dei suoi mafiosi e delle sue troie al potere. In qualsiasi altro paese civile, la gente avrebbe occupato le istituzioni!!! Noi siamo capaci solo di postare inutili lamentele via web!! Siamo un POPOLO DI MERDA e non possiamo sperare di essere elevati al rango di letame neppure con la vecchiaia!!! RIBELLIAMOCI finchè siamo in tempo. C'è in gioco la nostra Libertà, la cosa più importante che esiste!!!!!!!!!!!

Kira Light 06.03.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi sa che il nostro presidente è un altro dei ricattabili...........

FRANCO MAZZON 06.03.10 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho bisogno di un consiglio da un'analista: ho un bambino di 5 anni e gli insegno che bisogna essere coretti con tutti, rispettare le regole, aiutare il prossimo, rispettare tutte le persone. Prima non capiva e non chiedeva, ora capisce e mi chiede. Secondo voi cosa gli posso dire che vede in Tv che si fà l'opposto di quello che gli insegno? come posso io genitore essere tranquillo per il suo futuro che non sono tranquillo per il mio?

Gianluca A., Redondesco Commentatore certificato 06.03.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Come ha fatto il presidente delle repubblica a firmare questa cialtronata? ha forse domenticato di essere anche lui italiano? ha forse dimenticato di essere il presidente della REPUBBLICA ITALIANA e non il vicerè di arcore.
Parlano tutti i giorni di giustizia, loro che sono i peggior banditi, ogni giorno scopriamo le loro malefatte, ed ogni giorno fanno una legge per coprire gl'imbrogli e sempre in nome del popolo che li ha votati, ma forse non capiscono o non vogliono capire, che il loro popolo non li ha votati perchè rubassero a piene mani ma per governarli onestamente, parola che non esiste sul loro vocabolario, mi auguro che un giorno qualcuno metta fine a questo scempio creato da tutti i leccaculo che lo servono, che scrivono sui loro rotoli di carta igienica chiamati quotidini.
Faccio un appello a tutte le persone oneste che in buona fede gli hanno dato il voto in passato, aprite gli occhi ed accendete il cervello vi stanno manovrando, abusano della vostra buona fede. L'Aquila è stata costruita in fretta solo perchè era l'unico modo per dare gli appalti ai lori complici, senza nessun controllo alla faccia dei "poveracci" parola detta dal loro complice al telefono, sone dei bastardi senza ritegno, mi viene la nausea quando sento parlare il tizio ghedina che dice di essere un avvocato, ma va la!
cambia mestiere.

savino Libertazzi 06.03.10 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono smarrita, non mi sento difesa come cittadina di questo Paese e come meriterebbero le persone che rispettano le regole. E sono anche molto impaurita

Donatella Nicolini 06.03.10 17:40| 
 |
Rispondi al commento

aiuto! sono rimasto chiuso nel cesso dell'ufficio elettorale del tribunale di roma.dovevo presentare una lista ma la ho dovuta usare per.. altro.potete chiedere a berlusconi di recuperarla?

giancarlo c., latina Commentatore certificato 06.03.10 17:39| 
 |
Rispondi al commento

anche nel Lazio c'è una lista civica composta da ragazzi, cittadini che non hanno mai fatto politica che si sono tirati giù le leggi, studiato le regole raccolto le firme al freddo, depositato le liste il venerdì per poter avere il tempo di integrare il sabato nel caso di errori...e aspettato ci siamo riusciti e ora chi non ha rispettato le regole passa ugualmente e la cosa peggiore è che viene legittimato da colui che dovrebbe essere il garante della legalità...
noi continueremo comunque andremo avanti rispettando le regole perchè ora siamo certi di essere migliori di loro e abbiamo ancora la certezza che anche i cittadini italiani lo sono

tiziana biagioli 06.03.10 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono sconcertato...adesso voglio vedere le facce di chi li vota...a proposito come si fa a cambiare cittadinanza ???
Resistere,resistere

Davide Martinelli 06.03.10 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

occhio....ora piu che mai bisogna andare assolutamente a votare,vale sempre la legge del meno peggio,se disertiamo tutti le urne la diamo vinta facile......vendiamoci cara la pelle....tappiamoci il naso e croce su csx o meglio ancora M5S(disperdere il voto sarebbe uguale a nn votare....l'unione fa la forza).

lucio palla 06.03.10 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Larussa...sei una merda di dinosauro !!!!

Gigi le Freak 06.03.10 15:54| 
 |
Rispondi al commento

se mi chiederanno il canone rai, potro' dimostrare che pur non avendolo pagato ero entrato in posta, varra'?

giorgio sammarone 06.03.10 15:39| 
 |
Rispondi al commento


la russa sarà esentato da colpe,in quanto la natura ha già infierito abbondatemente sulla sua persona

EdoHard Commentatore certificato 06.03.10 15:36| 
 |
Rispondi al commento

benebenebene! da oggi sappiamo che se ci beccano in divieto di sosta si può rimuovere il segnale.
che avessero le facce come il culo lo sapevamo, adesso sappiamo che sono molto peggio. grazie a tutti quelli che li votano.
Renato Feraud

Renato Feraud, Sanremo Commentatore certificato 06.03.10 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, quando dovrò pagare le tasse andrò all'ufficio competente alla scadenza mi fermo lì fino a quando faranno un condono e così risparmio. Sono deluso e se non ci muoviamo ora siamo delle Merde.

Gianluca A., Redondesco Commentatore certificato 06.03.10 14:46| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA QUANDO FARO' LA PAUSA CAFFE' SUL MIO LUOGO DI LAVORO STATALE POTRO' RIMANERE DI PIU' ALLE MACCHINETTE COSI GIUSTIFICHERO' PER INTERPRETAZIONE CHE ERO ALL'INTERNO TRA LE QUATTRO MURA DELLO STABILE DOVE LAVORO,CHISSA SE MI CREDERANNO

TAFFAREL VALE 06.03.10 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Denunciamoli per abuso di potere,facciamo una denuncia collettiva, non permettiamo che ci calpestino in questo modo,non dobbiamo piu' subire,torniamo alle piazze.

Carta Giuliano 06.03.10 14:27| 
 |
Rispondi al commento

dalla repubblica delle banane al sultanato di silvio "il mago" da arcore ;

giampaolo paoletti 06.03.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi non esiste piu la legge...il pdl se la rigira ogni volta come vogliono!!! no so dove finiremo se non ci uniamo e combattiamo per i nostri diritti!!! TUTTI IN MARCIA A ROMA PER BUTTARE FUORI QUESTI DEMENTI CHE SI ARRICCHISCONO CON I SOLDI DELLE NOSTRE TASSE! BASTA VOTARE SEMPRE I SOLITI! BASTA CORROTTI AL GOVERNO! NOI SI MANDA AVANTI STA BARACCA DI STROZI! TOCCA A NOI TOGLIERLI DI LI! CON LA FORZA SE NECESSARIO! IO RIVOGLIO IL MIO PAESE IL MIO LAVORO I MIEI DIRITTI VOGLIO CHE SIINO RISPETTATI!

saverio fonzo 06.03.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.camera.it/altresezionism/1568/1567/email.asp?recipient=maroni_r@camera.it scrivete cosa ne pensate a maroni

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

napolitaano a casa. ieri ha chiesto cosa era la via politica, appena rientrato in italia gli lo hanno spiegato? ce lo faccia sapere anche a noi.

giancarlo catalani 06.03.10 13:11| 
 |
Rispondi al commento

DOPO IERI SERA DOVE LE REGOLE SONO STATE MESSE NEL CESSO ADDIO STATO DI DIRITTO BYE BYE DEMOCRAZIA SE MAI CI FOSSE STATO CHE DIRE GLI ITALIANI CONTINUANO A FARE SEMPRE PEGGIO NON C'È PIU' LIMITE ALLA DECENZA CHE TRISTEZZA POI SI CHIEDONO IL MOTIVO PER CUI LA GENTE SE NE VA ALL'ESTERO? QUESTO È UN PAESE DI VECCHI MALATI MENTALI

Davide C. 06.03.10 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Addà passà 'a nuttata!

Carlo D. Commentatore certificato 06.03.10 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho invitato un commento, alle 23:24 ho scritto:

"Vorrei puntare. A quanto lo danno Napolitano che approva per ora di pranzo?"

Dove posso incassare la vincita?

Auguri a tutti!
A.

Antonio C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Avevano dalle ore 8.00 di venerdì 26 febbraio alle ore 12.00 di sabato 27 febbraio per presentare ste benedette liste, possibile che si riducano a presentarle all'ultimo minuto del 27 febbraio? Avete capito con che genere di persone abbiamo a che fare? Per giunta dopo tanta ignoranza hanno anche l'arroganza di farsi le leggi su misura. Povera Italia se prenderanno anche un solo voto in quelle Regioni, possibile che la gente continui a non capire quanto ci stiano prendendo per il culo. Chi dovrebbe dare il buon esempio è proprio colui che disprezza le regole fregandosene altamente, anzi creandosene altre a proprio uso e consumo per coprire i propri sbagli e la propria ignoranza.

Marco Carletti 06.03.10 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo presidente Napolitano Che cosa le abbiamo fatto di male noi Italiani?Le faccio questa domanda perche' e' da un po di tempo che praticamente sta firmando tutto quello che il Governo ne sta mettendo sotto il naso.Se ha problemi di vista magari puo' rivolgersi ad un bravo oculista che magari le consigliera' di correggere eventuali difetti di vista.Lei carissimo Presidente mi ha fatto vergognare di essere Italiano e se questo le viene detto da un ragazzo di 38 anni Tragga lei le conclusio.....................Ora le faccio una battuta Perche non firma qualche legge o leggina che mi permetta di non pagare le tasse per solo un anno.?

Domenico ungari 06.03.10 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Inutile commentare! E' come voler sconfiggere un batteria di carri armati a sputacchiate. All'armi! all'armi! gridò qualcuno una volta. Al VOTO! Al VOTO! dobbiamo gridare oggi. Esorto tutti coloro che come me hanno dato fiducia negli anni al centro destra di andare a votare per MANDARLI A CASA, che questo non è il nostro centrodestra.

Massimo Ferrqanti 06.03.10 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Insegnava il mio grandissimo professore di procedura che il Sistema giuridico ha i propri anticorpi, che gli apprendisti stregoni ignorano.
Il decreto è incostituzionale, ma diciamolo non con le parole di Di Pietro, efficaci più giornalisticamente che dal punto di vista giuridico.
Ecco qualcuno autorizzato a parlare: "Allorquando, invece, risulti l'intenzione della legge interpretativa di vincolare il giudice ad assumere una determinata decisione in specifiche ed individuate controversie, la funzione legislativa perde la propria natura ed assume contenuto meramente provvedimentale" (Corte costituzionale sent. n. 397 del 1994).
In altre parole questo decreto è incostituzionale perché non regola situazioni in via generale ed astratta ma vuole influenzare il singolo giudizio.
Quindi, se il TAR farà il TAR, solleverà questione di legittimità costituzionale e il quadro si complicherà in modo mooolto interessante.
Ma questo gli apprendisti stregoni ...

alberto lattavo 06.03.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DEL TEMPO DI CONSEGNA DELLE LISTE ELETTORALI.
Tempo fa mi è capitato di dovermi mettere in mutua(astensione dal lavoro)per dei problemi ortopedici(mal di schiena)e oltre alle cure tradizionali ho voluto sottopormi ad un trattamento kyropratico. Purtroppo il fisiatra ha finito il mio trattamento con un po di ritardo rispetto al previsto. Colpa di quell'imprevisto sono rientrato a casa 5 minuti dopo l'orario consentitomi per potermi assentare dal mio domicilio. (Orario obbligatorio di presenza: h.10.00/12.00) Fatto sta che alle h.10.00 ho ricevuto la visita fiscale da parte dell'INPS, e il medico incaricato ha constatato la mia assenza. A nulla sono valse le mie proteste. Ho perso 10 giorni di retribuzione, anche se la diagnosi della malattia è stata riconosciuta. Per il PDL, queste regole non valgono, valgono solo per i lavoratori. Antonio Librando

antonio librando 06.03.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTI VIVISSIMI A MORFEO NAPOLITANO... LUI FIRMEREBBE PURE UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA SE IL NANO GLIELA PRESENTASSE....

Fab Four 06.03.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho dato tempo e fiducia nonostante tutto a questa politica,a questo governo:guardo i miei figli e credo di non poter fare altro che avere fiducia solo in quello che io riusciro' a fare per loro.per un domani che non sia questo orribile "pesce d'aprile".
il tempo per le aspettative in qualcosa almeno di decente a livello politico sono finite.
in che stato giace questo nostro paese.......... .

balasso roberto 06.03.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono un giovane siciliano, bhè... certe cose ti lasciano l'amaro.

Io conservo nel cuore forse anni di racconti di lotta e azione popolare nei confronti di un'organizzazione superiore che stringe le briglie dei destini del cittadino/uomo che aveva un nome preciso... adesso non so più bene dove mi trovo, chi è mio amico e chi mio nemico.

Inoltre non ritrovo più nella gente la voglia, la forza e lo sprint necessario per far sentire la propria voce, per far valere i propri diritti che ormai più nessuna fazione, nessun politicante, nessun paese è disposto a tutalarti...

L'amarezza si fa rabbia e depressione.
E come degli agenti patogeni che attaccano un corpo le cui difese immunitarie vengono meno insieme alla voglia di farsi forza e superare il momento, così c'è chi affligge e approfitta del momento di down d'appartenenza civica.

Sentirsi soli ci è rimasta l'unica possibilità insieme a quella (per chi può) di fuggire lontanto da questo paese e tornarci solo in vacanza.

Con affetto
Domenico Stagno

Domenico Stagno 06.03.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Questi ragazzi fanno degli errori basilari. Avevano fatto tardi per consegnare le liste arrivando all'ultimo minuto ? Era diventata un'urgenza ... nazionale ? Le liste doveva consegnarle Bertolaso!

Un'altro episodio triste che spero non scoraggi chi si adopera per fare le cose bene e in tempo.

antonio de vito 06.03.10 10:24| 
 |
Rispondi al commento

anche mussolini fece, tra le altre, una legge per stabilire che i reati commessi per il bene futuro del paese non erano reati, retroattiva ovviamente, che fece uscire di galera tutti gli squadristi che per anni avevano devastato, picchiato, stuprato, ammazzato. non c'è nessuna differenza di principio con questa legge di berlusconi, vergognosamente approvata da napolitano, che si sta comportando in modo analogo a come faceva vittorio emanuele 3 con mussolini. dopo quello che hanno passato i miei progenitori a causa del fascismo io non permetterò che i miei figli vivano in un paese fascista. da oggi inizia la mia resistenza attiva.

f p 06.03.10 10:20| 
 |
Rispondi al commento

DECRETO INTERPRETATIVO
(parte 1^)
Questa seconda Repubblica ci ha abituato a tutto
e al contrario di tutto.

Con l'approvazione del decreto interpretativo si
è veramente toccato il fondo,badate bene non
entro nella questione di merito,cioè se è giusto
o non è giusto che gli elettori del PDL abbiano
o no il diritto di esprimere il loro voto.

Comunque la pensiate,non si può non convenire
che questo decreto sconvolge alla base le istituzioni
democratiche del Paese.

La classe politica, si arroga il diritto di fare leggi
incomprensibili,con lacci e lacciuoli,che dicono
e contraddicono un certo principio,vere porcate,
e poi farne una interpretazione del tutto personale
quando queste norme vengono applicate a loro
sfavore.

In altre parole, se la compongono.se la cantano
e se la suonano e pretendono di vincere il Festival
di San Remo.

Qui ,non solo non è prevista nessuna separazione
tra i Poteri,ma nemmeno il controllo paritetico
dell'uno sull'altro,nella indipendenza dei ruoli.

In sintesi,con questo decreto si da palesemente
ai giudici la patente di DEFICIENTI, annullando
completamente l'utilizzo delle conoscenze tecniche
ad esprimere un giudizio di merito che è l'unica sua
prerogativa e agli avvocati sia della difesa che della
accusa, lancia un subdolo messaggio: si agli studi
giuridici,ma meglio avere in tasca la tessera di Partito.

Oscar D., Prato (PO) Commentatore certificato 06.03.10 10:17| 
 |
Rispondi al commento

DECRETO INTERPRETATIVO parte 2^
Tutto ciò non scaturisce da un golpe ma in assoluta
democraticità, Il Governo si impossessa del BANCO
e da inizio alla partita, col chiaro intento di vincerla
a tutti i costi,se incappa in qualche ostacolo, lo supera

come? Barando.

Ma dimentica che i cittadini onesti che credono nella
democrazia e nelle istituzioni hanno in mano la carta
vincente e che l'ultima mano tocca a loro e che se ben
giocata, farà saltare il BANCO.

CITTADINI COMPATTI DISERTATE IL VOTO
Ricordate che il voto è l'unico diritto che Vi è stato
lasciato. Perche?? per coprire col manto della
democraticità i loro crimini.

Oscar D., Prato (PO) Commentatore certificato 06.03.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento

doppio vantaggio per berlusconi. potrà essere presente ai suoi processi gironzolando per il tribunale senza entrare in aula, così nessuno potrà fargli domande ma lui sarà stato legalmente presente!

g b 06.03.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento

L' Italiano non si muove ha bisogno che qualcuno indica manifestazioni per lui, qualche dipietropdgirotondinodelcazzopopoloviolainutile. Il fatto stesso che la protesta non sorge spontanea dalla società ci autodefinisce. L'Italiano è un essere flaccido, imbelle, inadatto alla democrazia. Basta che arriva uno con un mezzo fasci/neurone in più che gli circola per il cervello ed allegramente riesce a porgercelo nel culo senza vaselina.

Gino Rossi 06.03.10 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un decreto,anzi un de cretino,per capire come devono essere presentate le liste.
E pensare che per 50 anni siamo andati avanti alla cieca,ma adesso è tutto più chiaro:le ore12 per voi che non capite un ...zzo sono le 12,ma ora sappiamo che fino a che non scattano le 13 son sempre le 12,ed il luogo di consegna?non serve essere nell'ufficio,basta essere nell'edificio anzi,e qui faccio un emendamento,basta essere nella regione(sono o non sono regionali?)E le firme false?Falso a chi!!!attenti che vi denuncio.
Per fortuna che Silvio c'è !!!!

sergio simone 06.03.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo chiedere all'Unione Europea il commissariamento dell'Italia???
Tutti a casa e ci governano per 2 anni... che ne sò... gli svedesi?!

Ilaria T., Milano Commentatore certificato 06.03.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei solo sapere una cosa:
Napolitano ha sempre detto: non senza il consenso dell'opposizione.
Bersani ha sempre detto: nessuna scorciatoia possibile.

Allora, delle due l'una:
- o Napolitano ha tradito il patto firmando anche SENZA il consenso dell'opposizione;
- o Bersani ha sempre detto "no" in piazza ma ha detto poi "si" in privata sede.

Quindi: CHI HA TRADITO? Chi dei due ha tradito il patto con i cittadini-polli?

Alberto laporta 06.03.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento

ho inviato questa lettera al nostro "caro" Firmacarte Napolitano:

Egregio Presidente, qualche giorno fa aveva detto, riguardo alla faccenda Polverini-lista PdL Lazio, che i giudici avrebbero deciso, in osservanza delle leggi, se riammettere o no alla competizione elettorale la lista di cui sopra.
Allora mi chiedo : cosa le ha fatto cambiare opinione così alla svelta per firmare un decreto-porcata, altro che esplicativo?I Tar del Lazio e della Lombardia non credo abbiano bisogno di un decreto per interpretare delle leggi elettorali: crede che i giudici del Tar non siano all'altezza del compito , e che quindi ci vuole un'"interpretazione" dettata dal Governo per un giudizio corretto? Oppure per un giudizio pilotato per i più forti?Questo provvedimento che Lei ha così celermente firmato è palesemente incostituzionale, e cambia le regole a gioco iniziato, e Lei lo sa....ma lo ha firmato lo stesso, avvilendo e mortificando un Paese che aveva ancora un briciolo di fiducia verso il suo Presidente, come garante della legalità. Oggi questa fiducia è terminata, e rimpiango ancora di più il Presidente Pertini, che da ieri si starà rivoltando nella tonba per lo scempio del diritto perpetrato da Lei e dal Governo che Lei contribuisce a sostenere con questa firma.
Profondamente da Lei deluso
Paolo Cela

Paolo C., Manfredonia Commentatore certificato 06.03.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER I PIU' GIOVANI:
alcuni anni fa, il compianto Indro Montanelli ebbe a dire che un governo Berlusconi era come una malattia esantematica: meglio prenderla subito perchè se presa da grandi può procurare gravi danni.
Beh, questa "ricaduta" ci sta facendo veramente male !

Giuliano Fornari 06.03.10 09:27| 
 |
Rispondi al commento

con napolitano che a firmato l'emendamento,x far rientrare il pdl in lombardia e lazio,abbiamo toccato il fondo!!!!!!!!!italiani!!!!ha inizio la notte dei cristalli!!!!!!chi non è con loro,finira nei campi di concentramento!!!!!

mauro rega 06.03.10 09:23| 
 |
Rispondi al commento

a qualche giorno da un ennesimo atto di incompetenza loro hanno fatto un decreto interpretativo per porvi rimedio a loro vantaggio.
immaginate cosa saranno pronti a fare 5 min dopo che sapranno di avere perso le elezioni nazionali grazie a IDV e Mov a 5 Stelle ?

destra democratica 06.03.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Testo di Elsa Morante

sigh!

"Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbero meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo.

Perché il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini?

Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale.

La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto.

Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto.

Così un uomo mediocre, grossolano, di eloquenza volgare ma di facile effetto, è un perfetto esemplare dei suoi contemporanei.

Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico.

In Italia è diventato il capo del governo. Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano.

Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare."

Mi direte: ma come fa ad avere scritto questa pagina Elsa Morante, che è morta nel 1985?

Qualunque cosa abbiate pensato, il testo, del 1945, si riferisce a Mussolini.

(Lo scritto, del 1° maggio 1945, intitolato Il Capo del Governo è in Pagine autobiografiche postume, pubblicate in "Paragone Letteratura",

Francesco Gagliano 06.03.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento

in tutto il mondo, di brogli elettorali penso ce ne siano sempre stati, ma secondo me non era mai successo prima d'ora che avvenissero già un mese prima delle elezioni.

e con questa, abbiamo inventato anche il broglio legalizzato.

ecco cosa il mondo ci invidia: L'INVENTIVA !!!!

Isidoro De Rosa, Arzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 09:11| 
 |
Rispondi al commento

vi ricordo che nel 95 scalfaro fece la stessa cosa! come mai non lo ricordate?

andrea c 06.03.10 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ne sono serenamente convinto, morfeonapolitanit è ricattabile e ricattato ,non si può firmare qualunque cosa in qualsiasi momento ,i finti sondaggi lo danno pure uomo più gradito in italia .

Panino A. 06.03.10 09:00| 
 |
Rispondi al commento

basta! io ne ho pieni i coglioni di questi fascisti di mmmerda quando andiamo in piazza a spaccargli il culo? o non abbiamo più i coglioni perchè siamo diventati un popolo di merde vche cammimano come penso io di questo paese alla deriva che si fa pigliare per il culo da quattro stronzi politicanti di mmmmerda che andrebbero pigliati a forconate nei coglioni!!

emilio salis, verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta il nostro amato Presidente della Repubblica (per qualcuno di sinistra?) non ha perso tempo e manco è andato a letto pur di firmare velocemente il decreto. Spero che tanta solerzia ci sia anche quando l'esclusione dalla competizione elettorale riguarderà un piccolo partitino di provincia, perchè non si ledono i diritti dei cittadini solo quando è il partito al potere a non trovare le firme, ma soprattutto quando è l'ultimo dei cittadini a non poterlo esprimere. Almeno in un Paese civile.

Pasquale Zuppala 06.03.10 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano dovrebbe vergognarsi,non solo ha firmato il decreto subito, l'ha firmato immediatamente, di notte, come un ladro.
Da oggi ogni ricorso al Tar che non piace al "governo" potrà essere manipolato per decreto.
A mio avviso è anche anticostituzionale visto che sposta i termini di presentazione solo per Lazio e Lombardia.
Grazie napolitano. Grazie.

Le opposizioni dovrebbero ritirare i loro candidati da tutte le elezioni e portare l'attenzione al mondo intero.

P.S.: magari i 2 TAR interpreteranno male...

Luigi Aq 06.03.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

SANDRO PERTINI.. SE CI SEI BATTI UN COLPO .. MA BATTILO IN TESTA A MORFEO E DON SILVIO DA CORLEONE

franco f. Commentatore certificato 06.03.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento

VIA LIBERA DEL COLLE SUL DECRETO SALVA-LISTE

Spero che ora la gente normale si renda conto di quanto grande sia la sudditanza del "custode" della COSTITUZIONE verso questo REGIME catto-fascista.

E per "gente normale" intendo quella senza guinzagli ideologici e che con costoro da non condivida legami affettivi e/o di affari.
Quella gente che fa fatica a vivere, che in molti casi sopravvive, che se gli arriva un'ingiunzione (anche ingiusta) di Equitalia non ha altra scelta che quella di pagare. In silenzio e subito!

Questa è la gente che la Costituzione DEVE tutelare.
Ok, signor Napolitano?

PI.ERRE. 06.03.10 07:32| 
 |
Rispondi al commento

leggendo un piccolo libricino del 1860 ma che diventa attualissimo ogni volta che la giustizia e la verità e la libertà vengono calpestate, mi domando e vi domando..... quanti di voi hanno letto "dei doveri dell'uomo" di Giuseppe Mazzini?.... e ancora mi domando e vi domando..... come mai è sparito un partito così prestigioso?...... forse che i nuovi mazziniani siamo noi cioè i grillini?

bo!!

comunque se vi capita tra le mani leggetevelo ;)

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 06.03.10 04:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non me la prendo con quelli che chiamate berluscones, gente con un neurone, forse, ignorante e rincoglionita dalla televisione. Io me la prendo con voi, quelli che mandano i fax e le mail per protestare, quelli che fanno la catena umana, quelli che lanciano e firmano gli appelli. In grecia stanno smontanto lo stato, occupano i ministeri, i politici non possono girare per strada, e noi qui facciamo le proteste più ridicole ed ininfluenti che si possano organizzare. Il popolo viola firma appelli con forza nuova, ma si può affidare uno a un movimento che pensa di essere avanti perche usa facebook quando siete in realtà mainstream al 100%: usate una piattaforma che vi ha schedato a vita si vende i vostri dati personali e pensate di essere avanti. Indymedia ha 15 e passa anni e voi pensate che un social network del cazzo sia il futuro, ridicoli. L' isulsaggine delle proteste e direttamente proporzionale alla gravità della situazione. siamo al colpo di stato soft e voi che farete? la catena umana? ripeto imparate dalla grecia, dalla gente in val susa, da quelli che ci mettono il corpo e non il pc, cazzarola. Veramente pensate che senza sporcarvi le mani e prendere mezza mazzate riuscirete a spostare qualcosa?

Barry Horn 06.03.10 04:35| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A do cazzo stanno i troll ed i Berluscones ?

Jammo belli .... battete nu colpo se ci siete ancora - e se si - con quale faccia tosta ?

Vi stanno aggiornando su come controbattere nei soliti corsi PSI (Psicologia Sistematica Intensa) di Gasparri.

Andate a caggare finchè almeno questo è ancora permesso !

FUCK

Keyser Soze

Keyser Soze, FUCK! FUCK! FUCK! Commentatore certificato 06.03.10 03:49| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il diritto sia sempre stata una materia piacevole da studiare e non l'ho mai trovata ostica, ma questo decreto interpretativo non me lo ricordo proprio tra le fonti legislative. Esiste veramente?

Giulio Perticari 06.03.10 03:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono appena tornato dallo spettacolo di Travaglio stasera a Modena, bellissimo, elettrizzante, chirurgico nella sua precisione. Sono le 2,50 e ci sto riflettendo ossessivamente. Eravamo quasi al finale, e dopo che fra risate fino alle lacrime e oh di stupore e di indignazione da parte dei 4000 presenti ci si cominciava ad aprire un po' il cuore, pensando che non siano tutti scemi, che c'è qualcuno che le porcate, le minzolinate, le berlusconate, chiamatele come volete, le vede pure lui e non sono un incubo solo nostro, non ce le siamo inventate noi, ebbene c'è stato l'annuncio di Marco in diretta: Napolitano ha firmato il decreto vergogna. Si è sentito un lungo oooooh dalla folla pieno di incredulità, di amarezza, di sconforto. E' stato come se ti avessero detto che tua moglie è morta, che diventerai cieco fra pochi giorni e non vedrai più la luce, che non rivedrai mai più tuo figlio. E' stato come l'aprirsi di una cateratta sotto i nostri piedi, un maelstom che ci inghiottiva, la sensazione di non avere più scampo, più punti di riferimento, più via d'uscita. Di non avere più speranza di salvarsi da una dittatura che di fatto c'è già, è già qui, la vediamo tutti i giorni crescere sempre un po' di più, e dalla quale non abbiamo più possibilità di sfuggire. Ho visto molte persone intorno a me x lunghi secondi smettere di ridere alla rivelazioni di Marco e guardarsi negli occhi come smarrite. Ecco io ho solo 55 anni e non ho fatto la guerra, non ho conosciuto le sue atrocità se non sui libri, di scuola e non, ma oggi per la prima volta in vita mia ho capito veramente, profondamente, totalmente, compiutamente, cosa devono aver provato quelle persone che scese dal treno si sentivano sbattere alle spalle il pesante cancello di ferro con su scritto ARBAIT MACHT FREI nel 1944 ad Auschwitz.
E ho provato disgusto, e paura, perchè ho capito che qui non si scherza più, questo dittatore demente e i suoi epigoni FANNO SUL SERIO. Enrico l'analista Lista civica 5 stelle Moden

enrico l'analista 06.03.10 02:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

....................................................
MARCIA DEMOCRATICA SU ROMA!!!
....................................................

gennaro esposito 06.03.10 02:41| 
 |
Rispondi al commento

Non servono fiumi di parole: hanno fatto una porcata dopo essersi mostrati come sprovveduti dilettanti.
Visto il precedente (Tremonti si lamentò pubblicamente per l'iniziativa di Sky) per protesta proporrei di intasare la e-mail istituzionale del Presidente del Consiglio.

Albano Bedani 06.03.10 02:40| 
 |
Rispondi al commento

la situazione attuale venne fotografata nel 1976:

http://www.youtube.com/watch#!videos=rIr__0Wn0SM&v=kggBrwQ6ilk

gennaro esposito 06.03.10 02:37| 
 |
Rispondi al commento

Credo che ormai in tanti lo avranno già detto... nel caso, serva da "post it", tanto per non dimenticare.....
VAFFANCULO!!
Anzichè fare gli "utilizzatori finali" potevano interessarsi del proprio Paese e del loro lavoro, e scendere nelle piazze, come abbiam fatto noi!!!Nel silenzio totale dei media, I RAGAZZI DI LOMBARDIA 5 STELLE E LE ALTRE REGIONI HANNO FATTO TUTTO IN MANIERA PERFETTA!! ... Peccato non sia "nemmeno il loro lavoro"... senza grana, senza spot, con il cuore e la convinzione che si possa per davvero cambiare.
Comincia a farlo tu: la campagna elettorale è aperta, e dobbiam dar battaglia... comincia a vacillare tutto, se ci impegnamo, daremo un futuro ai bambini di oggi...

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 02:16| 
 |
Rispondi al commento

----------------------------------------------------
napolitano ha tradito i valori democratici oltre che la stessa costituzione!

dicono che conta la sostanza e poi si attaccano ai cavilli per stravolgere il principio della legittimazione democratica!

ci è stato detto che uno dei partecipanti alle elezioni può con la forza modificare le regole a suo favore a gioco già incominciato!

mi pare che si faccia proprio così in dittatura, napolitano, o no?
--------------------------------------------------

gennaro esposito 06.03.10 01:55| 
 |
Rispondi al commento


é uno schifo mai visto ,siamo peggio della repubblica delle banane ! bastaaaaaa !
Il presidente Napolitano ha firmato il Dl sana cretini ! Ma si puó ancora parlare di DEMOCRAZIA !

Il barlume di tale parola é stato nel tempo massacrato ma adesso siamo sull´accanimento !

Cosa deve accadere di piú COSA !?

Ma mannaggia la miseriaccia zozza per non dire altro che vorrei TANTO !

QUI NON SI RISPETTA L`ABC DEL SENSO REMOTO DELLA PAROLA DEMOCRAZIA !

Se esiste un dio che non sia qullo dell´intersesse piccolo e squallido di queste persone, dovrá dare la forza a questo pseudopopolo di reagire , altrimenti ABDIGHIAMO rinunciamo e andassero a governare un popolo rinunciatario , il popolo italiano vuole questo È SIA !

EMIGRIAMO CHIEDIAMO ASILO POLITICO non so dove ma lontano da questa MERDA !

Giuseppe Ciccarelli 06.03.10 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Da non crederci..

http://temporeale.libero.it/libero/fdg/3381937.html

Questi pensano di essere padroni di fare il caxxo che gli pare!!!!
A quando una gita a Roma?

luca ciarpaglini Commentatore certificato 06.03.10 01:32| 
 |
Rispondi al commento

condivido il commento e il dolore di mario.

Oggi ero in cantiere, a fare il mio lavoro e ad ascoltare il racconto mesto degli ignobili quotidiani ricatti e delle estorsioni che onesti lavoratori sono costretti a sopportare da parte di pubblici amministratori locali che derubano i loro concittadini, con una impudenza degna di una banda di taglieggiatori. Corruzione e soprusi sono ormai diffusi su tutto il territorio nazionale e vengono praticati da politici e furbetti di ogni colore.

Troppo vecchio e stanco per espatriare, consiglio chi ancora ne ha la forza di abbandonare la nave che affonda. Quando sarete in salvo, oltre frontiera, ricordatevi di noi e, per favore, raccontate al resto del mondo la fine che ha fatto il nostro paese.

roberto ferrero 06.03.10 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Io mi sforzo di capire l'atteggiamento del Capo dello Stato, lo voglio capire, altrimenti espatrio domani. mi auguro che il Capo dello Stato ha firmato perchè era il male minore, quantomeno cioè la pseudosoluzione rientra almeno di facciata a livello istituzionale e lui interpellato è stato al gioco.
detto altrimenti. lo ha fatto per non scatenare il caos nel Paese. lo scenario fino al decreto era: se i tribunali avessero respinto i ricorsi, poteva succedere di tutto in nome della democrazia in bocca ai fascisti del PDL... e dài chiamiamoli col loro nome... nelle piazze romane davanti alla Polverini si tornano a vedere i saluti a braccio teso! se i Tar invece avessero accettato i ricorsi secondo loro interpretazione, allora per il cittadino anestetizzato da quel che resta dei mezzi di informazione, il sistema giudiziario sarebbe apparso come quello arbitrario che mette i bastoni tra le ruote a Berlusconi. Ora quindi, la responsabilità del decreto è del Governo e del Capo dello Stato ed è salvo il sistema giudziario. così a naso, a me sembra che tutta questa vicenda ricadrà addosso a chi se l'è voluta e cercata. tutto tocca agli italiani, tranne l'uguaglianza di fronte agli uffici e alla burocrazia. per me questa non gliela perdonano e stanno dalla parte della legge...finalmente! dagli e dagli Berlusconi ci sabtte il muso col suo Popolo del consenso, che te lo da ma te lo toglie anche se sei più uguale di lui sui timbri da apporre e sugli orari da rispettare. magari in doppia fila noi italiani, ma le regole le rispettiamo, per forza anche, e quindi questa non gliela perdonano. scommettiamo?

Tamara M. Commentatore certificato 06.03.10 01:15| 
 |
Rispondi al commento

...comunque credo che se non ci fosse stato internet
che fa credere di fare, ma intanto ci blocca sui tasti, qualcosa forse si sarebbe inevitabilmente
già smosso,... è stato pensato da "loro" anche questo?...forse si: resi inattivi con l'illusione del contrario!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 06.03.10 01:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....................................................

grillo, batti un colpo!

la marcia su roma dobbiamo farla noi questa volta!

....................................................

gennaro esposito 06.03.10 01:04| 
 |
Rispondi al commento

continuate a pigiare i tastini della tastiera e intanto succedono delle cose talmente stupefacienti una dietro l'altra che non riesi neanche a commentare e passano via...
bertolaso, ciancimino, li liste elettorali, censura in tv, la russa che vo fa la marcia su roma, iran che fra poino ci bombarda, 125% in + di cassa integr...etc etc etc
A giro cayenne visoni e solitari i poveri che si nascodono e si indebitano per stare al passo..
PAESE CHE VAI GENTE CHE TROVI!

KOBA KOBA Commentatore certificato 06.03.10 00:59| 
 |
Rispondi al commento

se non fosse che vedo come vengono trattati gli extracomunitari dagli italioti chiederei lo stato di apolide!

mi sa che devo guardare verso la francia e la spagna per chiedere asilo.

o qualche paradiso come bali in cui trasferirmi perchè la vita non è eterna ed è da idioti mangiarsi il fegato ogni giorno per questi criminali al potere!!!

gennaro esposito 06.03.10 00:56| 
 |
Rispondi al commento

questa non è una repubblica, lei non è di conseguenza il presidente di una repubblica,
io sono nato ai tempi del GRANDE PERTINI per cui in una Repubblica Democratica, ragione per cui ora mi
dichiaro prigioniero politico.

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 06.03.10 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Da oggi ho più paura di votare. Già non lo sto facendo per il mio Ordine che ritengo inutile e anche lì, nonostante la legge dicesse chiaramente che essendo stato mancato il quorum alle ultime elezioni l'Ordine andasse commissariato, si sono indette altre elezioni invece di mandare tutti a casa.Altro giro, altra prebenda, altri costi a spese nostre. Ho più paura perché da oggi è chiaro che chi vince col mio voto sarà autorizzato ad ogni nefandezza, piccola o grande, a fin di bene, del partito o solamente personale. Il consenso è diventato una magnum 44 sulla tempia dell'elettore, compreso quello vincente, il quale non può più permettersi di cambiare idea, di essere in disaccordo anche e soprattutto col candidato che non ha scelto. Siamo alla commedia dell'assurdo, se non fosse che questi cialtroni e ruffiani sono vivi, vegeti e vivono alle spalle nostre. Caro Presidente, direbbe Gaber, Lei oggi è il rappresentante più alto di questa Italia borgatara, che si vanta del proprio interesse e dei mezzi, per lo più illeciti ormai, con i quali lo ha realizzato. Se poi sento Schifani, nel Suo imbarazzante silenzio, inneggiare contro la corruzione mi viene voglia di ritirarmi da ogni impegno, da ogni discussione. Non fosse per gente come Grillo, De Magistris e tutti gli altri (che aspettiamo alla prova) sarei qui ad inneggiare di nuovo ad una rivolta non più di parole ma almeno di sassi, come la gente di Gaza ci ha insegnato. E badi bene; io non sono uno di quei figli della buona borghesia che, stufi della propria vita prevedibile, si inventarono la lotta armata. Sono un professionista che abitualmente cerca di comprendere, di giustificare, di incoraggiare, di non semplificare il ragionamento. Ma oggi non ce la faccio. Trattengo a stento conati di vomito che non esiterei a depositare anche davanti al Suo bel Quirinale governato da 12000 persone. Mi creda Presidente, sono tanti quelli stufi come me. Non tutti hanno la Laurea. E Lei, come mister B., spesso è tra la gente.

mario bianchini 06.03.10 00:54| 
 |
Rispondi al commento

signore e signori, buonasera.

oltre ad essere un saluto è anche il titolo di un bel film degli anni settanta, quelli ad episodi.

andatevelo a rivedere, insieme a "i nuovi mostri" e ad altri di quel periodo.
tutti i vizi di questo sfortunato nostro paese erano già rappresentati, come nelle canzoni di giorgio gaber.

ogni giorno incontro persone che hanno piena coscienza degli abusi di potere e delle arroganze volgari ed ostentate a cui siamo sottoposti, ma tutti, dopo l'indignazione e il lamento, concludono dicendo "che possiamo fare, siamo fatti così" e, dato che "teniamo famiglia", ci dobbiamo rassegnare.

io non ci credo più alla resistenza, non ci resta che esiliarci o farci suicidare per "malore attivo", come nel caso del ferroviere pinelli, o lanciati contro il treno, come l'altro ferroviere, quello che "non so che faccia avesse e con che voce lui parlava".

esuli a casa nostra, con i nostri figli precarizzati a carico e le badanti "moratoriate" ad occuparsi dei nostri vecchi. Costretti agli arresti domiciliari in un paese in rottamazione, depredati e scherniti da volgari puttane di regime.
E' stato bella la democrazia, finchè è durata. Ora la ricreazione è finita. Andate in pace.

signore e signori,
buona notte.

roberto f. 06.03.10 00:53| 
 |
Rispondi al commento

d'altro canto a benito come gli mise il babbo che lo portava ai comizi del ducezzo scappa spesso la merda o dalla bocca di sotto o da quella di sopra il caro ministro della guerra non vede l'ora di combattere contro chiunque gli tocca il foglio berluschino che solitamente lecca con passione. speriamo che finiscano tutti nella fogna loro sede naturale

rhyno 06.03.10 00:50| 
 |
Rispondi al commento

non é successo niente di speciale, soltanto adesso é piú evidente che non c'é piú lo stato di diritto. in altre parole viviamo in un regime dittatoriale. ma le premesse per questo e per le cose peggiori che stanno per arrivare a breve sono state poste molto tempo fa, da quando cioé si é iniziato a derogare al diritto per la brutta faccia di berlusconi. il principio é passato tempo fa, questo é solo un logico corollario.
ce l'aveva detto anche la carfagna in TV che "berlusconi fa tutto quello che vuole". forse lei credeva di essere un ministro del Re e non un ministro della repubblica, ma se era cosíoggi abbiamo la prova che aveva ragione lei. l'italia é una autocrazia e berlusconi é lo zar.

Stefano Jodice (hipsterical), livorno Commentatore certificato 06.03.10 00:43| 
 |
Rispondi al commento

All'occorrenza vareremo altri decreti interpretativi, tanto nessuno si sente offeso. A questo punto forse è lecito tutto? Magari domattina qualcuno mi tampona,ma mentre io ho ragione......piano piano, lo prendo nel c....

Michele Vitale 06.03.10 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dimettermi da italiano. Che c'entro io con questi esseri fognari? Mi suscitano ribrezzo tutte le volte che ho la sventura di vederli in tv, anche se sono velocissimo nello zapping. Non ne posso più di questa banda di cialtroni che mandano in vacca la reputazione di un popolo: ogni volta pensi che si sia toccato il fondo, poi scopri che c'è un fondo ancora più profondo. Adesso, per esempio, siamo alle prese con il decreto interpretativo: spero che Napolitano gli tiri sopra una bella riga. Che esseri osceni e ripugnanti. Bisognerebbe trovare il modo di citarli per danni nei confronti di quei cittadini che si sforzano di assolvere con coscienza e dignità i loro doveri. Siete la cancrena di questo disgraziato paese.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 06.03.10 00:43| 
 |
Rispondi al commento

https://servizi.quirinale.it/webmail/missiva.asp

per scrivere al quirinale

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo: un anziano di ottantacinque anni cosa può avere da temere, se rifiuta di firmare un decreto che di fatto spazza via la democrazia e quindi le speranze di tanti cittadini?
Per un anziano di ottantacinque anni la cosa più importante è quel poco di vita che gli rimane da vivere o è qualcosa di più prezioso che non si compra e non si regala a nessuno, e cioè la dignità?
LA DIGNITA', signor presidente!

a.g. 06.03.10 00:37| 
 |
Rispondi al commento

gente di merda allo sgvorno del paese e alla distruzione delle regole su cui si fonda la legittimità!

altro che stato di diritto!
questo è lo stato dei dritti!

ma verrà la resa dei conti!!!

gennaro esposito 06.03.10 00:35| 
 |
Rispondi al commento

La legge era chiara. Cosa c'è adesso da interpretare?

Siamo arrivati alla frutta.

Italia = dittatura mafiopiduistafascista

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 06.03.10 00:35| 
 |
Rispondi al commento


DECRETO GOLPE

lo stato non ha mai fatto una eccezione per me! e neanche leggi ad personam!
ma questi al potere e allo sgoverno per i cazzi loro gettano nel cesso anche la democrazia!

non valgono le regole per il PDL non varranno in futuro per noi.
spero che la prima azione sarà rimangiarsi tutti i condoni e scudi fiscali!!!

tutte le leggi ad personam del nanopremier!

in futuro si dovranno varare leggi contro la destra anche se poi un anno dopo la corte costituzionale le cancella! quel che conta è l'effetto pratico. lo sa bene il nano malefico!

questi bastardi!!!

gennaro esposito 06.03.10 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=mMA4xiPcNoc

La canzone sul Decreto salva elezioni 2010, il brano sull'ennesimo scandalo italiano di queste ore

Alessandro Milani 06.03.10 00:29| 
 |
Rispondi al commento

napoletano ma chi cazzo sei?
un avallatore di golpe?
firma firma firma.
qualunque boiata contro la democrazia.
ma che cavolo cistodisci?
i tuoi cavoli pure tu?

e poi dopo che si fa?

si spara direttamente sulla folla?

è finita la democrazia sotto ogni aspetto anche quelli più residuali.

non mi rappresenta più nessuno.
sono ritornato ad essere un uomo delle caverne.
la parola è inutile.

l'azione è tutto.
l'azione.

gennaro esposito 06.03.10 00:28| 
 |
Rispondi al commento

PROTESTATE telefonate e inviate fax al Quirinale Tel. 06.46991; Fax 06.46993125

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento

e spedire tutti un telegramma al quirinale con scritto: "MI RINNEGO DA ITALIANO DI QUESTA ITALIA"

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 06.03.10 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo scendere in strada a questo punto. Ma vi rendete conto la figura di merda che facciamo noi italiani nel mondo? Ci fanno un golpe e lo subiamo senza ribellarci?

Gianluca Gendusa, Firenze Commentatore certificato 06.03.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1945 Napolitano aderisce al Partito Comunista Italiano, di cui è segretario federale a Napoli e Caserta.

Eletto deputato nel 1953 (e successivamente sempre rieletto, tranne che nella IV legislatura, nella circoscrizione di Napoli, fino al 1996), diviene responsabile della commissione meridionale del Comitato Centrale del PCI, di cui era diventato membro a partire dall'VIII congresso (1956), grazie all'appoggio che Palmiro Togliatti dette in quel periodo a lui e ad altri giovani dirigenti nell'ottica della creazione di una nuova e più eterogenea dirigenza centrale.

In quell'anno, tra l'ottobre e il novembre, si consuma da parte dell'URSS la repressione dei moti ungheresi, che la dirigenza del PCI condannerà come controrivoluzionari (L'Unità arriva persino a definire gli operai insorti "teppisti" e "spregevoli provocatori"). Nel momento stesso degli eventi, egli stesso elogiò l'intervento sovietico dichiarando: «L'intervento sovietico ha non solo contribuito a impedire che l'Ungheria cadesse nel caos e nella controrivoluzione, ma alla pace nel mondo».

In effetti - rispetto a coloro che, in quel periodo, affermavano che quella d'Ungheria era da considerare una legittima rivoluzione e che nel comunismo si dovevano sviluppare le prospettive di una apertura democratica - il travaglio di Napolitano rimase, come ammise poi nella sua autobiografia politica "Dal PCI al socialismo europeo", a livello di "grave tormento autocritico" riguardo a quella posizione. Successivamente illustrò il proprio percorso politico dichiarando che "la mia storia" non è "rimasta eguale al punto di partenza", ma" è "passata attraverso decisive evoluzioni della realtà internazionale e nazionale e attraverso personali, profonde, dichiarate revisioni".

questo è il nostro presidente, uomo di profonde revisioni e decisive evoluzioni.

passati i bei tempi degli "uomini per tutte le stagioni", per non parlare dei quarraquà. Ora abbiamo quelli delle decisive evoluzioni, che figo!

roberto f. 06.03.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

19:44 Formigoni: "Anche Crimi e agnoletto non hanno firme"

Oltre a Filippo Penati, anche Vito Crimi e Vittorio Agnoletto non hanno le firme sufficienti per presentare le proprie candidature al Pirellone. Lo ha detto il presidente della Regione Roberto Formigoni nel corso di un incontro con la stampa all'Hotel Gallia, riferendo del controllo fatto dal pdl sulle liste. "Sul candidato presidente Savino Pezzotta - ha aggiunto - i miei amici completeranno l'esame delle firme domani".

CHE CAZZO DICI FORMIGONI.....VAFFA 100 VOLTE

massimo q., castelli calepio Commentatore certificato 06.03.10 00:07| 
 |
Rispondi al commento

DEMOCRAZIA SCATOLA VUOTA.
Un governo che ammette le sue stesse liste con decreto legge. E che autorizza ogni cittadino a non rispettare le regole.
DEMOCRAZIA SCATOLA VUOTA.

Piero Russo 06.03.10 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Linea notte : Pompiere di turno: Lupi

Sta spegnendo il fuoco con benzina.

Keyser Soze

Keyser Soze, FUCK! FUCK! FUCK! Commentatore certificato 06.03.10 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Lo sputtanamento mediatico è totale!Il decreto interpretativo spiega e chiarisce anche la posizione della D'Addario:colpevole!Perchè?Semplice:la colpa è sua perchè gliel'ha data e si presa i soldi che le sonostati dati.Salvo l'utilizzatore finale,ha fatto solo il chierichetto che assiste alla messa...in culo!!!Governo di bastardi maledetti.

Alberto Rapini 06.03.10 00:03| 
 |
Rispondi al commento

telefonate e inviate fax al Quirinale Tel. 06.46991; Fax 06.46993125 QUIRINALE

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe dobbiamo fare qualcosa, andiamo domani mattina tutti al Quirinale?

Luigi Costanzo 05.03.10 23:59| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN RAGAZZO FORTUNATO
PERCHè IL DECRETO M'HA FIRMATO
SONO FORTUNATO PERCHé NON C'è NIENTE C' HO BISOGNO
E QUANDO VIENE SERA e TORNERò DA TE
è ANDATA COME è ANDATA IO TI PORTO QUI UN BEL DOSSIèèèèèèèè AHAHHHHHH
SEI BELLO COME IL SOLE AAAAAHHH
LA P2 TI FA IMPAZZIREEEEEE

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 23:58| 
 |
Rispondi al commento

NON CAMBIA UN CAZZO. VOTAVO 5 STELLE PRIMA VOTO 5 STELLE DOPO.
ANDATE AFFANCULO FASCISTI BASTARDI.

massimo q., castelli calepio Commentatore certificato 05.03.10 23:51| 
 |
Rispondi al commento

PERTINI SI STA' RIVOLTANDO NELLA TOMBA !!!
NAPOLITANO NON SEI IL MIO PRESIDENTE!!
CHE VOMITO.....

massimo q., castelli calepio Commentatore certificato 05.03.10 23:49| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO HA FIRMATO.

Quanta responsabilità ha quest'uomo di fronte alla storia?

alberto afflitto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 23:48| 
 |
Rispondi al commento

FUCK!

E dove stanno i soliti trolls, berlussoliniani, e i soliti pagati dal regime che rompono la vagina su questo blog ?

Non avete un cazzo da dire ora ?

Oppure sentite la brutta aria che tira anche per voi 'democratici-se-mi-conviene' dei miei coglioni.

Make my fucking day.

Keyser Soze

Keyser Soze, FUCK! FUCK! FUCK! Commentatore certificato 05.03.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

FORZA MUSSOLINI

di Marco Travaglio


http://ilgiornalieri.blogspot.com/2010/03/forza-mussolini.html

Paola Bassi Commentatore certificato 05.03.10 23:43| 
 |
Rispondi al commento

a SALTARA, piccolissimo Comune nelle Marche, la giunta comunale ha aumentato la propria retribuzione di 45000 euro, alla faccia della crisi. Sti bastardi, un accidente a loro e a chi li vota

stefano s. Commentatore certificato 05.03.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei puntare. A quanto lo danno Napolitano che approva per ora di pranzo?

A.

Ps. Auguri (sinceri) a tutti!

Antonio C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

va a finire che dopo la farsa del decreto di oggi salvalistePDL , tanto hanno scattato la fotografia nei dettagli, che alla fine correrà da solo il PDL alle regionali. valla a trovare la fattispecie del paninaro in altre liste…
però che diligenza. stavolta, non hanno omesso proprio nulla!!

art. 1 dovrebbe prevedere che il diritto all’elettorato attivo e passivo sia preminente rispetto alle formalità. Nell’art.2 si stabilisce che ci sono 24 ore di tempo, a partire dall’accettazione delle liste, per sanare le eventuali questioni di irregolarità formale. Una norma transitoria stabilirebbe che – solo ed unicamente per quanto riguarda le elezioni regionali che si terranno in Lazio e Lombardia – lo start delle 24 ore sia da intendersi non dal momento di accettazione delle liste, ma da quello di attuazione del decreto. Infine, nell’art.3 si stabilisce che con ogni mezzo di prova si potrà dimostrare di essere stati presenti nell’ufficio competente al momento della chiusura della presentazione delle liste.

che spreco di articoli però …con tutti i decreti che servono a questo governo cominciassero a fare tagli sugli articoli almenol il tutto secondo me, per il Lazio, si poteva tranquillamente sistemare con 1 solo art. ovvero:

“se il panino che ha deviato l’incaricato dal presentare in tempo le liste del PDL nel Lazio, era farcito al formaggio prosciutto o mortadella, allora i termini di presentazione delle stesse, decorrono dal momento della completa digestione stimabile intorno alle ore 14,30. prorogabile fino alle ore 16 per eventuali disturbi digestivi dovuti allo stress subito dall’attacco dei radicali, se diversamente farcito, il termine ultimo di presentazione viene stabilito alle ore 15,15 secondo i principi ” in medio stat virtus.” e ” de gustibus non disputantum est”.

la pezza è messa dunque… ma non vorrei che come si dice,…è peggio del buco...

...stavolta hanno tracimato senza ritegno...e noi qua a ridere e a piangere per questo spettacolo immondo

Tamara M. Commentatore certificato 05.03.10 23:18| 
 |
Rispondi al commento

La frase "le azioni non si contano ma si pesano" non è di Agnelli ma di Cuccia. Anche se è una frase che racchiude la filosofia del nostro paese indipendentemente da chi l'ha pronunciata cerchiamo di essere precisi

Giuseppe Sottotetti 05.03.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento

tutti i commenti che ho letto hanno una ragione sacrosanta e li condivido pienamente, ma mi viene da dire, L'UNICA MANIERA CHE ABBIAMO PER ABBATTERE QUESTA SITUAZIONE DI MERDA E' ANDARE A VOTARE, ANDARE A VOTARE E ANDARE A VOTARE. NON SI PUO' RESTARSENE A CASA IL 28 DI MARZO DOBBIAMO ANDARE A VOTARE E PORTARE I NOSTRI CONOSCENTI GLI AMICI E ANCHE INCAZZARSI CON LORO SE SONO RESTII AD ANDARE A VOTARE. PER CAMBIARE BISOGNA ANDARE A VOTARE. LA SCELTA ALTERNATIVA CE L'ABBIAMO NON SI PUO' PIU' STARE A CASA A GUARDARE.

Sergio V., Eraclea Commentatore certificato 05.03.10 23:13| 
 |
Rispondi al commento

FACCIO UN APPELLO A TUTTI I CITTADINI ONESTI DI ROMA(PURTROPPO ABITO PARECCHIO LONTANO) SCENDETE IN PIAZZA PACIFAMENTE PER ESPRIMERE IL DISSENSO ADESSO AI PROVVEDIMENTI PRESI DAL GOVERNO.. È L'ULTIMA OCCASIONE.. SE NON FACCIAMO QUALCOSA IN QUESTE ORE.. È LA FINE DELLO STATO DI DIRITTO!!!! W LA DEMOCRAZIA SEMPRE

Davide C. 05.03.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Senza vergogna
tanto la fanno sempre franca
complice anche l'opposizione inesistente

Mauro Lugari 05.03.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Basta!
Facciamo qualcosa!
E' l'ultima possibilità che abbiamo!
Stare fermi, significherebbe dargli ragione e consegnargli il potere in mano ... Per sempre!

I CANI VANNO PRESI A MORSI.

Non possiamo continuare a fare gli onesti e corretti, mentre questi ci stanno divorando!

Angelo S. 05.03.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

,,,ma chist' ci'ann rutt o'cazz !!!!!!

Isidoro De Rosa, Arzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 22:50| 
 |
Rispondi al commento

nuovo decreto legge di questo parlamento farsa:

la traduzione è la solita...

"LA LEGGE...PER GLI AMICI SI INTERPRETA...PER GLI ALTRI SI APPLICA!!"

bhè almeno ci siamo evitati 5 anni di rompimento di balle perchè non hanno potuto essere votati!!...

altra cosa positiva è che se perdono godo 2 volte!!

william v., rovereto (TN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
CERTO CHE IL NOSTRO CARO LA RUSSA NON SI SPRECA A COSTO DI ASLVARE LO PSICONANO,CREDO CHE RIPETERE UN PO' DI VERA GIURISPRUDENZA GLI FAREBBE SOLO BENE!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 05.03.10 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Par condicio: non c'è Annozero, crollano gli ascolti di Rai2, perso il 10,8% di share
Durante la stessa fascia oraria i vari programmi hanno fatto registrare 2,5 milioni di spettatori in meno


Uno dei tanti 05.03.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Se io bevo un martini alle 20 mi ferma la STRADALE alle 20e20 se dimostro che alle 19.59 il mio tasso alcolico era nella norma il verbale me lo fanno lo stesso?

Silvio Sbadato (silvio sbadato (badman)) Commentatore certificato 05.03.10 22:15| 
 |
Rispondi al commento

PRIME INDISCREZIONI SUL CONSIGLIO DEI MINISTRI PRESIEDUTO DA BERLUSCONI

secondo indiscrezioni il decreto interpretativo prevede che le elzioni termineranno appena il PDL avrà vinto.

la nuova procedura prevede che ogni voto al PDL varrà 2 voti e ogni voto alle altre liste 1/2 voto.

inoltre agli elettori del PDL basterà che siano nei seggi elettorali anche senza aver espresso il voto affinchè sia attribuito alla lista del PDL.

in caso di parità del PDL con altre liste il giorno dopo si riconvocano tutti gli elettori e si chiudono i cancelli del plesso e nessuno può tornarsene a casa finchè non hanno tutti votato il PDL.

abemus papam pedocorum, ameeeeeeeeen!!!


una volta ero un essere umano adesso sempre più un essere gutturale:

ma quando li andiamo a prendere e li buttiamo nel cesso?!?


La sentenza d'Appello per i reati commessi da poliziotti e medici nella caserma della celere
Il primo grado le condanne furono solo 15. Salvati dalla prescrizione, ma dovranno pagare
Violenze a Bolzaneto, 44 condanne
Reati prescritti, le vittime saranno risarcite
Lo Stato dovrà pagare più di 10 milioni di euro. Solo in 7 casi non viene applicata la prescrizione
Il Comitato "Verità e giustizia" chiede la sospensione dal servizio e una legge sulla tortura

NO COMMENT ;-(

Uno dei tanti 05.03.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Con quest'ultimo decreto legge, lo psiconano è stato capace di di superare mussolini.

Domenico Mastronicola 05.03.10 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta credo proprio che nessuna interpretazione salvi la loro faccia! Stanno facendo ridere tutto il mondo!

Marco F. 05.03.10 21:52| 
 |
Rispondi al commento

ASPETTIAMO SERENAMENTE CHE IL TITANIC-ITALIA SPROFONDI, AMEN

una intervista del tg3 al premier mafioso nel 1976:

http://www.youtube.com/watch?v=1KCC5xNNJqg

cioè, spiegatemi, ora ogni volta che cagano fuori dal vaso poi dopo si fanno una legge ad cagatam per aggiustare le cose?

non bastano più solo le leggi ad personam per il nanoduce e le su televisioni affonda-rai con dirigenti infedeli? (ma fedeli al nano malefico)

cioè perchè loro si e noi no?
cioè perchè lui si e io no?
ma la legge non sarebbe uguale per tutti?
perchè non posso farmi anch'io una legge ad personam per i cazzi miei che mi sarebbe di grande consolazione?

la giustizia? ma si sa, i magistrati sono antropologicamente, com'era la definizione del nanopremier?..

(comunque al CSM con mancino che ha l'amnesia su borsellino e i loro provvedimenti che defenestrano de magistris e apicella di salerno, con qualcun altro in magistratura troppo faccendiere come toro, neanche loro brillano per etica)

sia come sia, fra i pedofili nel coro del 'pappa' e del fratello del pappa-ICI, gli imprenditori + i prestanome inglesi dell'eutelia, con fastweb e telecom che fatturano falso per due miliardi, con la protezione civile corrotta, con senatori ndranghetisti, con sottosegretari casalesi (in campania è stato candidato dal PDL un condannato per associazione camorristica), con le tangentucce milanesi, con i provvedimenti per la privacy telefonica dei mafiosi e dei corrotti, con l'approvando aggiramento dello statuto dei lavioratori, con lo scudo fiscale per i mafiosi, gli evasori e i falsari in bilancio...

...mi chiedo che deve accadere ancora per far esplodere rivolte e barricate! cosa?

una volta ero un essere umano ora sempre più un essere gutturale:

ma quando li andiamo a prendere e li buttiamo nel cesso?

gennaro esposito 05.03.10 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Che facciano intervenire le forze armate immediatamente è in corso un colpo di stato organizzato dalla banda bassotti che ci governa....Fate presto prima che sia tardi

Felice V., Monteforte Irpino Commentatore certificato 05.03.10 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Il sindacato delle toghe contro le disposizioni sull'art.18 approvate dal Senato il 3 marzo
Il ddl S 1167/B, che allarga il ricorso all'arbitrato, "riduce" anche i diritti dei lavoratori
Processo del lavoro, Anm preoccupata
"mortificano" il ruolo dei giudici

http://www.repubblica.it/economia/2010/03/05/news/anm-art18-2519916/?rss

http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/articoli/lavoro/giu_le_mani_dallarticolo_18.php?notifica

NON È CAMBIATO NULLA, IL LAVORO È MORTO ED ORA SEPPELISCONO ANCHE I LAVORATORI......


E DIRE CHE LA MAGGIOR PARTE VOTA PDL E LEGA ;-o

Uno dei tanti 05.03.10 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Lunedi mattina andiamo tutti a presentare una nostra lista, ognuno la propria.
Poi vediamo se ci fanno una legge per permettere anche a noi di votare".
Hanno scritto: ". . . il diritto all'elettorato attivo e passivo sia preminente rispetto alle formalità . . . "
Non riescono a pronunciare la parola LEGGE, la chiamano FORMALITA' !!!!

Stefano Gamboni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma se le firme contestate appartenevano ad una lista 5 stelle, si sarebbe fatta una leggina per riammetterla. Se nelle documentazione dei magistrati di un processino al Banana mancasse una firma di un cancelliere od un ritardo di consegna salterebbe il processo? Si guarderebbe alla sostaza o alla formalità? A voi la risposta.

Paola T. Commentatore certificato 05.03.10 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono allibito soprattutto dallo zerbino Morfeo. Pronto a valutare (firmare) l'ennesima porcata.
Ridateci Pertini.

luigi s., gorga Commentatore certificato 05.03.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Un decreto interpretativo di una legge sancirebbe definitivamente LA FINE dello stato di diritto.

E' come dire: facciamo una partita di calcio.

Squadra A vs B, al '89 A vince 2-0.

A questo punto interviene "il Governo" a cui non va bene il risultato e con un decreto interpretativo dice che il 2 va interpretato come zero e lo zero come 2

L'arbitro fischia il '90, risultato:
B vince e A perde. 0-2.

Questa è la meravigliosa Italia partorita da Mr.B&Co.
Violazione della Costituzione e della legge 400/1988(che vieta l'uso del decreto x materia elettorale).

DURA LEX,SED LEX, ma chiaramente questo vale solo per i POVERACCI!

Swan Rigolo 05.03.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sarei anche d'accordo con molti commenti nefasti, ma il problema non sono tanto loro, quanto che c'è gente che se li vota.
Se avessero l'1%, potrebbero spararle anche più grosse, chissenefregherebbe

Angelo M 05.03.10 20:57| 
 |
Rispondi al commento

DIMENTICAVO...CARO BEPPE...SE POSSIAMO EVITARE DI METTERE LE FOTO DEL "NANOCAPO" E DEI SUOI COLLUSI PER FAVORE...GIA' DA' FASTIDIO IL PENSIERO...FIGURIAMOCI A VEDERLI ANCHE SUL "NOSTRO" SPAZIO
RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE!

valter p., roma Commentatore certificato 05.03.10 20:55| 
 |
Rispondi al commento

basta la presenza...mi ricorda tanto il vecchi sistema democristiano-clientelare, quando si assumevano per le elezioni personaggi che erano già occupati, in nero si intende caro ignazio...la legalità da ministro della difesa, la conosci bene e sopratutto la fai applicare...
ma va laaaaaaaaaaaaaaaaaaa...ma va a casaaaaaaa.

valter p., roma Commentatore certificato 05.03.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento

ah ah ah che governo che abbiamo, che ministri.

Non ho ancora capito se LaRussa è un ministro o un attore.
Certamente è uno schifo per la democrazia.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Scandalo preti pedofili in Germania:
abusi nel coro diretto dal fratello del Papa


IL VATICANO MINIMIZZA:

" È tutta una presa per il culo" ;-D

Uno dei tanti 05.03.10 20:50| 
 |
Rispondi al commento

stamattina ho guardato fuori dalla finestra, in strada...
Ma non c'era ancora nessuno...
Cosa stiamo aspettando?

Giordano D., Padova Commentatore certificato 05.03.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMA IDEA QUELAL DEI TEDESCHI,IDEA CHE SI PUO TRANQUILLAMENTE RIPRENDERE
1)CEDERE IL NORD-EST,LA LOMBARDIA E L'EMILIA-ROMAGNA ALL'AUSTRIA
2)IL SUD-ITALIA ALLA SPAGNA
3)IL NORD-EST E LA SARDEGNA ALLA FRANCIA
COSI COME PER MAGIA IN QUEI TERRITORI TORNA LA NORMALITA' E LA CIVILTA'.NON C'E' LIMITE ALLO SCHIFO,IL MONDO LE HA VISTE DI TUTTI I COLORI CON L'ITAGLIA,SI SONO VISTO COSE CHE NON SI SONO MAI VISTE IN OGNI TIPO DI MONDO(1° 2° 3° 4° 5° 6° IN QUESTO IN QUELL'ALTRO E IN QUELLO CHE DEVE ANCORA VENIRE)

Alessandro Negroni, Roma Commentatore certificato 05.03.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa,

ma piu sento le TG di questa sera ... :
'basta essere stati presenti nei uffici entro l'orario della chiusura'
piu non so se piangere, ridere o telefonare a quei amici Talibani (quelli veri senza il senso d'umorismo) che ho, i quali mi devono qualche favore.

BAH!

Keyser Soze

Keyser Soze, FUCK! FUCK! FUCK! Commentatore certificato 05.03.10 20:40| 
 |
Rispondi al commento

LA RUSSA COLPEVOLE
LA CONDANNA E' L'ESILIO
NON E' GRADITO NEL NOSTRO PAESE
PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA'

faustino rosas, oristano Commentatore certificato 05.03.10 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Andate a fare in culo tutti quanti!!!! Non avete il diritto di vivere..fanculo!

Carlo Bellamoli, Verona Commentatore certificato 05.03.10 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo dei ragazzi che hanno avuto la malsana idea di cominciare ad interessarsi..e vedere dall'interno come sarebbe possibile cambiare l'attuale stato di cose..che sinceramente ci fa un po’ schifo. La maggio parte di noi va ancora a scuola,il più grande ha 25 anni..siamo i cosiddetti "giovani di buone speranze"... Abbiamo capito che in questa società spesso anche bisogna lottare, spesso anche perché i diritti fondamentali vengono calpestati...questa nostra lettera non intende mettersi a tutela di alcuna logica di partito...è solo un fatto di democrazia!!!!
È diventato insopportabile per noi accendere la TV in questi giorni e guardare il telegiornale. Il caos delle liste del PdL in Lazio e in Lombardia è all’ordine del giorno, sempre notizia d’apertura, mentre in sordina passa il caso in Calabria, nessun giornale e telegiornale nazionale si è degnato di raccontare l’intollerabile ingiustizia che sta subendo il PCL, fuori dalle elezioni per il semplice motivo di avere rispettato le leggi.
La raccolta delle firme è stata un’odissea inconcepibile e inaccettabile, che pure abbiamo affrontato, per conformarci a queste assurdità che chiamano “ leggi elettorali”, tutto per guadagnare quello che dovrebbe essere il legittimo diritto di esserci anche noi, un diritto considerato inviolabile in tutte le democrazie.
Eppure sabato è avvenuta l’ennesima ingiustizia: la lista regionale è stata respinta a Catanzaro con il pretesto della mancanza di firme non più necessarie a sostegno del candidato a Presidente.
La domenica mattina ci siamo precipitati a comprare i quotidiani, e leggere quello che ci aspettavamo: a grandi lettere, in prima pagina, i nomi dei candidati e, in un angolo più in piccolo, notizia dell’ultima ora, l’esclusione del PCL per “motivi di stampa... dati non aggiornati”...
Raccogliendo le forze sfogliavamo il giornale, dalle prime pagine ecco i soliti nomi... ex... figli di... accordi, “corse alla presidenza”...
Allora ci siamo resi conto di cosa voglia dire

collettivo giovanile La TalpaRossa 05.03.10 20:36| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 05/03/2010
AMICI MIE AL DEGRADO POLITICO CON LA FECCIA UMANA CHE E' AL PARLAMENTO NON CI SONO RIMEDI,non solo non rispettano la magistratura,ma nemmeno le leggi,loro vogliono cambiare tutto quello che permette di essere democratici in un paese di diritto,ORA CAPISCO IL CORAGGIOSO FINI CON compagni come LA RUSSA E PESCE A LESSO GASPARRI.
ORA LORO SONO RITORNATI NEL LORO AMBIENTE,TRA CAMERATI,ci attendono giorni bui, l'informazione è già stata imbavagliata,e la parlante è quella che ci propina MINCHIOLINI,IL MINISTRO DELLE FORZE ARMATE ORA VUOLE INTERPRETARE LE LEGGI NON LE VUOLE APPLICARE, ALTRO PASSO VERSO IL TOTALIRISMO, SE NON CI SVEGLIAMO IN FRETTA LE COSE POSSONO METTERSI MOLTO MALE.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 05.03.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Domani.
Aspetto un domani in cui tu ficchi un coltello nella pancia di qualcuno e ti fanno una legge ad hoc lì per lì con la quale si dice che dato che la lama è entrata soltanto di 25 centimetri nel cuore, quindi meno dei 26 centimetri previsti dal DL emesso il giorno dopo il fatto (per motivi di urgenza e straordinarietà appositamente alla bisogna) il morto non può essere morto. L'omicidio non è omicidio anzi: bisogna condannare il morto che finge di essere morto perchè la legge non ammette ignoranza.
Non fa una grinza anche se tutton è rattrappito!

Dico tutto 05.03.10 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la legge ad personam ora si fanno le leggi a "Partito", questo governo stà diventando una dittatura. Con la scusa di dare libertà di voto al cittadino vogliono vincolare le poltrone al loro c.....

Ernesto Spinato 05.03.10 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Io posso comprendere questi palloni gonfiati, in fondo, lo fanno per interesse...

ma chi li vota...cosa ci guadagna?

un posticino (forse) da precario?

manuela bellandi Commentatore certificato 05.03.10 20:23| 
 |
Rispondi al commento

una volta ero un essere umano ora sempre più un essere gutturale:

ma quando li andiamo a prendere e li buttiamo nel cesso?!?

gennaro esposito 05.03.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento

in effetti c'è un solo modo per riammettere le liste sbomballate alle elezioni


un atto di prepotenza da parte del governo berlusconi con il gioco elettorale già in corso, quel governo merdusconi che mostra di governare per una lista, per i cazzi suoi, e non per i lavoratori che si licenziano e col Paese in ginocchio.

insomma un golpe a golpe di decreti leggi sottoscritti dal custode della Costituzione, il presidente napoletano

gennaro esposito 05.03.10 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Certo che bisogna avere proprio della fantasia per pensare certe cose! Daltronte personaggi come La Russa o Gasparri non mi meravigliano più, rappresentano la presunzione e l'arroganza in persona (basta vedere l'intervento di due sere fa a "Linea notte" da parte di La Russa... Che urla, l'anno prossimo lo mandiamo a Sanremo!!!), lasciando stare la demenza che dà più dignità alle povere persone che ne sono affette. Poveri servitori del padrone!! Ma se loro rappresentano il servilismo in persona, devoti al monarca (anzi al piccolo re senza trono!), come fanno a credere alla e nella democrazia?????????

antonio benevento 05.03.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

sono letteralmente sconcertato.
allibito.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 05.03.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

RIVOGLIO I MIEI SOLDI !!!!!!

Sono all'aeroporto, e non mi hanno fatto salire sulla aereo.

Nemmeno citando il decreto interpretativo ha servito a nulla.

Pare che il biglietto aereo bisognava averlo con me per prendere il volo.

Ma guarda un po' però .... a quello della PDL lo hanno fatto salire - e non aveva manco le mutande addosso.

Ma andate a caggare - Itaglietta dei
vantaggi-svantaggi-basta-conoscere-il-decreto-giusto.

Keyser Soze

Keyser Soze, FUCK! FUCK! FUCK! Commentatore certificato 05.03.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

questi affondano nella loro stessa merda.
che spettacolo.
imperdibile.
impensabile.
non hanno vergogna
non hanno pudore
non hanno morale
non hanno dignità
e vorrebbero anche essere eletti?

Paolo R., Padova Commentatore certificato 05.03.10 20:07| 
 |
Rispondi al commento

altro che andare a votare, qui ci vuole elmetto e manganello...ci hanno portato via tutto adesso ci portano via anche l'ultimo briciolo di libertà!!!!

Marco M. Commentatore certificato 05.03.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Per rispetto della par condicio, il Tg1 dovrà dare anche notizie vere.

Mandiamo tutti questo messaggio alla RAI!
forza!!

Paolo R., Padova Commentatore certificato 05.03.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento

FORZA MUSSOLINI - di Marco Travaglio

Le firme sono macroscopicamente false!”, tuonava il Giovanardi, “procure e uffici preposti escludano le liste presentate in modo irregolare!”. “Le autorità competenti facciano controlli a campione sull’autenticità delle firme!”, strillava il Tajani. “E’ una truffa agli elettori!”, fremeva il Landolfi.
Era il marzo 2005, vigilia delle Regionali, e s’era appena scoperto che Alternativa Sociale, la lista di Alessandra Mussolini allora in guerra con la Cdl, aveva presentato centinaia di firme false, per giunta autenticate da uomini del centrosinistra.
Tutta la Cdl, temendo l’emorragia di voti verso la transfuga che nel Lazio avrebbe favorito Marrazzo contro Storace, si trasformò in un sinedrio di giureconsulti ultralegalitari che, legge elettorale alla mano, ne invocavano il rispetto fino all’ultimo codicillo.
“E’ una partita a carte truccate”, si stracciava le vesti Storace, “qui si gioca sporco, la campagna elettorale va combattuta ad armi pari”. Ciccio Epurator denunciò la Duciona alla magistratura per farla escludere dalle Regionali. E il 12 marzo As fu cancellata dal Tar.
La Nipote gridò al golpe e avviò lo sciopero della fame, mentre la Cdl intonava esultante il De Profundis.
Storace: “Ha raccolto firme false, è finita”.
Martusciello: “Quando ci sono le elezioni bisogna rispettare le regole”.
Gasparri: “Diamo un premio ai pochi che han messo la firma vera”.
La Russa: “Possono capitare 2,3,10 firme contestabili, ma qui si parla di centinaia! Pecioni! Dicono di aver dietro falangi, poi non mettono insieme 4 firme regolari”.
Le altre osservazioni qui!

http://ilgiornalieri.blogspot.com/2010/03/forza-mussolini.html

Che ci vuoi fare Marco, tanti pesi, tante misure, finchè non tocca a questi profanatori della Legge e della Legalità...allora vogliono cambiare le Leggi e le Regole.

Povera Italia,
A Loro non E' rimasto più NIENTE, neppure la VERGOGNA!

A Noi,invece, neppure la forza di ascoltarli!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 19:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=vDcr_vvlUJY&NR=1

Angelo Rossi 05.03.10 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Discorso degno di un vero fascista che non ha nessun rispetto delle leggi. Dio li fa e la Madonna li accoppa ....spero ^_^
Au revoir.

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori