Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il giornalista robot


robot_Asimo.jpg
Robot Asimo

I giapponesi hanno realizzato il primo robot giornalista. Si muove, esplora, se ci sono cambiamenti rilevanti scatta una fotografia. Può anche fare domande alle persone, ricerche usando Internet e pubblicare articoli sul web. Per ora non pensa. Per il mercato italiano è previsto un modello ad hoc con articoli sotto dettatura e una lingua artificiale.
"L'INVENZIONE. Arriva il robot giornalista, fa quasi tutto, ma non pensa. Dall'Intelligent Systems Informatics Lab (ISI) della Tokyo University, un umanoide capace di scattar foto e fare interviste. Macchine per confezionare articoli realizzate anche negli Usa: basta inserire i dati per avere un testo firmato "The Machine". Ma pensa che appropriazione indebita...Noi abbiamo Minkiolini da decenni e non l'abbiamo mai brevettato..." maurizio spina

26 Mar 2010, 18:52 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Che ce ne facciam di Asimo?
Meglio il nostro Asino....
Piu' snello: una "Gambetta" in meno....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 27.03.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
OPNIONE MIA, PIU' CHE UN RIBIT VERO CI VUOLE UN GIORNALISTA VERO, MA I GIAPPONESI SONO SEMPRE E SARANNO SEMPRE UN PASSO AVANTI PER LE LORO TECNOLOGIE, MA NOI ITALIANI, SIAMO SEMPRE E SAREMO SEMPRE UN PASSO INDIETRO,ANZI ARRANCHEREMO SEMPRE GRAZIE A QUESTI POLITICANTI DA QUATTRO SOLDI
NON ARRENDIAMOCI MAI........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 27.03.10 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Commento fuori luog: questi SURROGATI rappresenteranno la nostra prossima rivoluzione industriale. Gli altri l'anno già capito e stanno investendo in ricerca e sviluppo. Noi invece investiamo nel ponte sullo stretto di messina! Mamma mia che vergogna!

Marco F 27.03.10 13:39| 
 |
Rispondi al commento

No more New Moore Island

Per quasi 30 anni, l'India e il Bangladesh hanno discusso su chi doveva avere il controllo della piccola isola chiamata New Moore situata nella baia del Bengala. Finalmente la disputa si è conclusa, l'isola è stata sommersa dalle acque. Il Prof. Sugata Hazra, dell' Università di Calcutta, afferma: " Quello che i due Paesi non sono riusciti ad ottenere dopo anni di dispute è stato risolto dal Global Warming" Il Prof. continua dicendo che anche altre isole nella baia sono a rischio perchè il livello del mare continua a salire, raggiungendo i cinque millimetri l'anno rispetto ai tre registrati nel duemila. Ora tutti quelli che vorranno vederla potranno recarsi con un sottomarino!
Verso la catastrofe con ottimismo. (Fonte: The Times, 25/3/2010)
Francesco Brignola

Francesco Brignola, Caserta Commentatore certificato 27.03.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Una assoluta stronzata che solo Minzolini poteva mettere nel TG1 di oggi: In fondo come tanti servizi inutili degni di Studio Aperto. E' ovvio che non esiste un robot che può fare il giornalista, come non esistono le cure miracolose, quell'insieme di fesserie inserite senza spirito critico unicamente per amore di sensazione. I robot sono loro che non criticano, fanno loro concorrenza alla costosa ferraglia giapponese.

Peter Amico 26.03.10 23:55| 
 |
Rispondi al commento

non era più utile il robot che stira piuttosto che il robot minkiolini?

simonetta chines 26.03.10 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Già, ma è ad oggi più facile clonare un Mink che un robot, e costa meno: basta possedere le tv e i giornali e di Mink gratuti ne accorrono a migliaia,

Non devi neanche sforzarti per costruirli e per di più li fai pagare agli Italiani:
"ZERU COSTU, TANTU TITULI" !
Naturalmente "a Mink" !

rosario v. Commentatore certificato 26.03.10 21:35| 
 |
Rispondi al commento

ahahahaah!

Grande Spina!

A tale proposito...

il giorno 24 marzo scorso in piazza Duomo a Milano, tra la MAREA di gente, c'era anche Filippo Facci.

Si trovava al lato sinistro del palco, di fronte alla decina di poliziotti che osservavano la pacifica piazza.

In quel punto della piazza c'ero anch'io e l'audio dal palco arrivava incomprensibile a causa di un eco dovuto alla struttura della piazza.

...lui prendeva appunti per un articolo ^_^

che diavolo avrà scritto?

manuela bellandi Commentatore certificato 26.03.10 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico!!!!!!

Gino U., Foligno Commentatore certificato 26.03.10 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Non so se qui e' il posto giusto nel blog per dire questa cosa.
ma io vorrei sensi bilizzare il blog a un fatto increscioso che sta succedendo in Italia e in particolare alla distribuzione capillare delle macchinette mangiasoldi o video poker. Io non lo so di sicuro ma dietro ci sara' di sicuro qualche organizzazione poco seria o mafiosa e con qualche politico consenziente che gli ha fatto il permesso di una cosa che e' illegale secondo la legge Italiana. IO so di èpersone che si sono e che si stanno rovinando perche' hanno preso il vizio di giocare, ogni puntata e' di 25 o 50 centesimi di euro e la puntaat dura pochissimo per cui in un'ora uno pou' perdere centinaia di euro. ho visto io un ragazzo extracomunitario mettere 700 euro in uan macchian mangiasoldi e andare a casa con la coda fra le gambe. io le proibirei. grazie e spero che qualcuno ascolyti questo appelo, perche' non se ne e' parklato ma e' un problema grave.

antonio maniscalco 26.03.10 19:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori