Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I giornali alla canna del gas


Grillo_editoria.jpg
L'editoria di Stato è fallita, i contributi governativi non bastano più. Per sopravvivere si propone una tassa di navigazione per la Rete. Il Fatto Quotidiano ha dimostrato che si può vivere di soli lettori. Gli altri, se non ci riescono, chiudano e vadano a fanculo.
"Certo è che in Italia sembra che si trovino le persone con i nomi più appropriati per la mansione svolta. Grillo, come il grillo parlante di Pinocchio che mette sempre sull'avviso. Manganelli, giustamente, come capo della Polizia. Malinconico come presidente della FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali). Per quest'ultimo il cognome calza a pennello, visto l'andazzo dei giornali Italiani e per le recenti affermazioni: Gli editori: crisi grave, riforma urgente. Malinconico: "Mini tassa per chi naviga. Misura transitoria per dare ossigeno al settore, costerà come un caffè al mese". A parte il fatto che le "Misure Transitorie" in Italia hanno valenza come minimo secolare, ma quanti "caffè al mese" è costretto a pagare il contribuente Italiano, di media? Per cosa poi, un settore che già riceve ampie sovvenzioni ed è morente? E' come se facessero pagare una tassa sul computer per mantenere in vita le fabbriche di macchine da scrivere." 50 Stelle (50-stars)

23 Apr 2010, 19:19 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

L'Arte per una sana e robusta Costituzione

una manifestazione ignorata/censurata dalle tv

vedi il seguente video:

http://www.torvergata.tv/tv/Diretta.asp?id_mnu_macro=13&id_area=&clipID=896

franco fede (francofede) Commentatore certificato 24.04.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Malinconico: ma vattene affanculo te e la tua tassa del cazzo. Ne pago già abbastanza, da 15 anni mantengo una manica di leccaculo fancazzisti che si arricchiscono con i miei soldi. Come dice Grillo, se non avete le capacità per rimanere aperti chiudete, come fanno le fabbriche in italia, invece di preoccuparsi di dare lavoro agli operai, ci si preoccupa di salassarli sempre di più.
Non cambierà mai sto paese del cazzo

francesco g., bologna Commentatore certificato 24.04.10 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Non ce la facciamo più a mantenerli.
DEVANO FALLIRE
DEVONO FALLIRE
DEVONO FALLIRE
DEVONO FALLIRE
DEVONO FALLIRE

Roberto Donati 24.04.10 16:28| 
 |
Rispondi al commento

a tel proposito... c'è chi ha capito da che parte tira il vento.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2010/04/new-york-times-utile.shtml?uuid=52a581c0-4ebe-11df-956b-b3975c4b5c3d&DocRulesView=Libero

fabrizio morroia 24.04.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento

I giornali in italia sono in crisi per tre motivi:

1) La pubblicità va tutta alle TV del primo ministro e ai giornali restano le briciole.

2) Quasi tutti i giornali sono controllati da massoni/piduisti, dunque fanno propaganda e non informazione e i lettori se ne sono accorti e non li comprano più.

3) A fronte a un'informazione drogata, sempre più cittadini cercano informazione pulita su internet.

Propongo di istituire una nuova tassa: tassiamo Mr. B che fa profitti enormi con la pubblicità e stritola i giornali per finanziare la giustizia e le forze dell'ordine. In galera non solo i mafiosi ma anche i politici collusi.

Fuori la mafia dallo stato!

Saluti,
Maxhki

max hki Commentatore certificato 24.04.10 15:28| 
 |
Rispondi al commento

ma i giornalisti pesrchè ci ignorano ?

vedi il video

http://www.torvergata.tv/tv/Diretta.asp?id_mnu_macro=13&id_area=&clipID=896

gianfranco chicca 24.04.10 14:58| 
 |
Rispondi al commento

ma i giornalisti cosa conoscono dei ragazzi ?

si consiglia la visione di questo video

http://www.torvergata.tv/tv/Diretta.asp?id_mnu_macro=13&id_area=&clipID=896

gianfranco chicca 24.04.10 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che chi vuole leggere un giornale online debba pagare il suo abbonamento (cosa che il sottoscritto fà con un quotidiano) ma far pagare le sintesi che i vari quotidiani e/o le agenzie di stampa /giornalistiche mettono on line mi sembra completamente fuori luogo. Con questo criterio allora il prelievo dovrebbe essere fatto anche per i siti meteo, per il sito delle pagine bianche/gialle, per i siti delle mappe delle città, per i siti utilizzati per lo studio e così, per estensione, a tutti i siti dato che danno una qualunque informazione compreso il sito di Wikipedia.
(in generale, i professionisti poco "capaci" puntano sempre al denaro "facile")

Renato Mazzoli 24.04.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento

io non voglio veder fallire nessuno. Ma se vogliono che io torni a comprarli: FACCIANO INFORMAZIONE e allora anzicchè un caffè al giorno coprerò un giornale. Ma se mi informa con chiarezza su tutto di destra e sinistra, non se devo leggere con difficoltà tra le righe...

Efstathios Varvarigos Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.04.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Scandaloso!!! Se non sono in grado di sfruttare internet e mantenersi al passo con i tempi DEVONO FALLIRE!!! e sottolineo devono!

Alessandro Pescini, San Casciano V.P. Commentatore certificato 24.04.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Io ho un'idea migliore per risanare le casse del giornalismo itaiano e far uscire il settore dalla crisi. Gli editori potrebbero fare come la fiat....delocalizzare la propria attività produttiva...andare all'estero...magari li potrebbero trovare qualche nuovo giornalista servo che gli costa molto ma molto meno di questi qua che bbiamo noi (belpietro, giordano, minzolini e compagnia bella...).pensate che bel bilancio costi di produzione più bassi, contributi dello stato....sai che utili!!!! Non sia mai che ci guadagni anche lanostra informazione...non si sa mai!!! Andrea

ANDREA F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.04.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di GAS ... la rivoluzione è la Lucia Stove & Biochar

http://www.youtube.com/watch?v=7hubmJzHh6Q&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=QsH_Gh-n2Mg&feature=player_embedded

GRANDIOSA!!! ;-D

Uno dei tanti 24.04.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Io ho capito su che cosa ex comunisti, pdl e tanti finti imprenditori monopolisti si sono messi subito daccordo: farsi mantenere dallo stato in culo al merito e a qualsiasi idea di liberismo e concorrenza (che dicono bugiardamente di volere). Il loro ideale non è soltanto toglierci il potere del voto democratico, ma anche ogni potere di scelta a chi dare credito e soldi. Purtroppo non hanno fatto i conti con la globalizzazione e la rete e quindi oggi possono solo danneggiare e svuotare il Paese.

Peter Amico 24.04.10 09:01| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di nomi...il Comune di Forlì, che non sa più come fare a pagare i debiti contratti dai suoi amministratori incapaci, ha appena scelto un city manager che si chiama CARISTIA: che sia un segno del destino?

alice kappa 24.04.10 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Sul fatto dei nomi appropriati al ruolo svolto è vero.Io mi domando:Bocchino lo faranno ministro delle pari opportunità?
Comunque parole di Malinconico biondo dal corriere.it:
«il depauperamento di quel grande patrimonio sociale e culturale rappresentato dalla pluralità delle voci della stampa italiana».
Ma quale patrimonio sociale e culturale siete dei leccaculo bugiardi,e le persone se ne stanno accorgendo!
I soldi più giusti sono quelli che vanno a quei quattro extracomunitari che stanno ai semafori a vendere le vostre schifose,false e bugiarde informazioni(?)

maxi roma 24.04.10 08:08| 
 |
Rispondi al commento

infatti è stato un mio enorme piacere a vedere che tra li inserzionisti del Fatto Quotidiano c'è anche CHE BANCA...gruppo mediobanca..si comincia vendendo un pezzetto e poi...

Daniele Vignandel 24.04.10 07:46| 
 |
Rispondi al commento

No comment.
Ci manca solo la tassa sulla figa.

Luca . Commentatore certificato 24.04.10 00:51| 
 |
Rispondi al commento

La legge del mercato e poi finanziano giornali carrozzoni che non compra nessuno... http://www.sarx88.com/2010/04/ex-finiani.html

Paolo A., Cagliari Commentatore certificato 23.04.10 23:37| 
 |
Rispondi al commento

tutti ladri

Gianluca S. Commentatore certificato 23.04.10 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Il primo istinto è: se passa questa porcata bisogna smettere di acquistare qualsiasi giornale, rivista o altro, lasciarli fallire.
In questo paese di giullari ci lasciamo distrarre mentre ci sfilano cannolicchio dopo cannolicchio dal piatto. Non dovevano aumentare le tasse e invece sfido chiunque a farsi quattro conti, e la tecnologia ora è il loro bersaglio, dalla tassa sul diritto di copia (significa che posso scaricare tutto quello che voglio, visto che ho pagato..??) introdotta da Sir Sguish, a questa schifezza di tassa, dopo tutti i soldi che prendono dallo stato sul numero di copie stampate e non sulle quelle vendute!!
Ma come dicevo questo è un paese di giullari, ci si può permettere tuttoperfino: che "l'inflazione è percepita" e non è stato il pane a lievitare da 2800 lire/kg a 2.80€/kg in un anno ma una sensazione dovuta al panico di poveri disgraziati.
Mentre favoleggiamo del ponte di messina, costruiamo mostri a suon di mazzette senza imparare dai ns errori, ho visto milano a febbraio, era impressionante. Ma di sistemare le scuole sistematicamente... solo dopo qualche morto per un soffitto che crolla tamponano sistemando 4 mura, ma tanto la scuola è qualcosa a cui non tengono.. soprattutto quella pubblica.
Da due anni, in barba alla volontà votata, parlano di nucleare, ma non hanno sborsato un quattrino x costruire una centrale fotoltaica, tra 15 anni, forse, avremo il primo KW da nucleare, nel frattempo fior di soldoni per petrolio, gas etc.
Questa banda di pirati di politicanti e impenditori sta svendendo il futuro di un intero popolo, tira fuori il peggio del peggio in un paese che ha dimenticato se stesso.
Forse questo paese non è mai diventato "Nazione". Questo è un paese ignorante ed egoista, ma nonostante questo spero che non manchino belle teste ben collegate a grandi cuori e a grandi coscienze.. solo che non si capisce dove siano. Cavolo, manifestatevi!! Date un segno!!

Pina L 23.04.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Evviva il Fatto Quotidiano!! E' l'unico giornale che riesco a comprare contenta.. Ormai non intendo dar più neanche un euro a questi che riescono a fallire nonostante sovvenzioni, per giunta del tutto ingiustificate! Indecenza..

Gemma Viterbo 23.04.10 22:14| 
 |
Rispondi al commento

"Mini tassa" cosaaaaa ????
E come intenderebbero applicarla questa "mini tassa" ???
Con una ennesima trattenuta in busta paga ????
Con un canone stile RAI ???
Vadano pure affan...

Roberto Chiappa, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.04.10 22:00| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
PER QUANTO MI RIGUARDA,CHE FALLISCANO PURE,LORO CON LE LORO C......E,MI INTERESSA L'INFORMAZIONE VERA E LIBERA,I FATTI REALI,NON QUELLA DI REGIME,PER CUI DA ME' NON AVRANNO UN MIN IMO SOLDO NEACHE SULLA RETE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 23.04.10 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Calma.. calma.. vedrete che ci penserà la Lega a sistemare tutto!
La 'trota', che non ha mai letto un libro in vita sua, in quanto allergico alla carta stampata, prima o poi abolirà i libri e i giornali di ogni tipo..
E così, oltre al problema dei contributi all'editoria, avremo risolto anche quello dell'abbattimento dei pochi alberi rimasti, visto che la potentissima Lega non riesce a farne piantare due, dico due, a Milano, cuore della (loro?) Padania sempre più inquinata...

Che amarezza!

Oscar Romano 23.04.10 21:48| 
 |
Rispondi al commento

berlusca comunista di merda abbassa le tasse,
berlusca comunista di merda tasse ai ricchi e non ai poveri .
berlusca comunista di merda liberalizza le farmacie.
berlusca comunista di merda liberalizza i notai.
berlusca comunista di merda diffondi la banda larga e la rete.
berlusca comunista di merda abolisci il canone rai
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei partiti
berlusca comunista di merda restituiscimi i soldi che hai dato a Colanninno e alle banche.
berlusca comunista di merda manda in galera gli evasori
berlusca comunista di merda mi fai schifo
berlusca comunista di merda paga le frequenze tv nella misura del 70% del fatturato mediaset e non dell1%. Pezzente miserabile.
berlusca comunista di merda più senso dello stato meno troie.
berlusca comunista di merda
berlusca comunista di merda.

berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 23.04.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento

l'editoria ha solo tratto dei vantaggi da internet. I siti dei quotidiani sono pieni di pubblicità e quella la pagano i consumatori. è assurdo mettere tasse incondizionate. é assurdo che all'epoca di facebook, twitter, blog e miliardi di notizie, repelibili da tutto il mondo c'è chi pensa di potere controllare e tassare la rete come se fosse un canale televisivo. Siamo governati da "cazzari" da bar sport che non sanno neanche cosa è un pc o un social network ma che non resistono a spararla grossa per apparire al passo con i tempi

Giovanni Corbino 23.04.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche' non si suicidano certe persone anzicche' emettere parola. Che la paghi lui la tassa per i giornali visto che ci tiene tanto. Anzicche implementare il wi-max che rende la rete libera e gratuita per tutti questi vogliono farla pagare di piu. Ma che vada affanculo ancora una volta questo Malinconico.

rosario pasanisi 23.04.10 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamo i guadagni delle banche!


Gentile lettrice e gentile lettore,
ti comunico il lancio dell'iniziativa FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE !
Ho creato un documento PDF nel quale trovi tutte le informazioni.

Ti chiedo, per cortesia e se puoi, di fare girare questo documento ai tuoi conoscenti.
Puoi anche stamparlo e divulgarlo nei posti fisici (banche, poste, uffici, scuole, etc.)

Il link che puoi indicare ai tuoi conoscenti é http://sapienzaforex.altervista.org//Fermiamo_i_guadagni_delle_banche.pdf

L'iniziativa é stata portata a conoscenza di molte isituzioni tra le quali il Parlamento Europeo, la Corte dei Conti Europea, la European Central Bank e tante altre.

Questa iniziativa ha l'obiettivo concreto di far risparmiare MILIONI E MILIONI DI EURO
OGNI GIORNO
OGNI GIORNO
OGNI GIORNO
OGNI GIORNO
ALLE PERSONE!

Marco Calì, consulente finanziario indipendente,

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/

p.s. E' presente inoltre in Facebook il gruppo "Fermiamo i guadagni delle banche" al seguente link
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=118886434794937&v=info&ref=ts


Marco Calì (http://sapienza-finanziaria.blogspot.com), Monselice (PD) Commentatore certificato 23.04.10 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Grande Giò!

^_^


Finalmente ...

Kisses ♥




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori