Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Lambro da respirare


Lambro_da_respirare.jpg
I fanghi inquinati del Lambro si possono respirare. Ora, con gli inceneritori si può!
"C'è da rimanere allibiti. Il Tg1 di Minzolini delle 20 di giovedì 15 aprile ha fatto apologia di reati ambientali con il servizio "dalla disgrazia del Lambro un opportunità". Bruciare nell'inceneritore di Piacenza gestito da Tecnoborgo Spa società del gruppo Enia Spa, 600 tonnellate di rifiuti provenienti dalla barriera di Isola Serafini "imbevuti di petrolio ed olii combustibili" (rifiuti speciali potenzialmente pericolosi) non è possibile in quanto quell'inceneritore è autorizzato per soli rifiuti solidi urbani. Nel servizio un camion sversava nella fossa dell'inceneritore fanghi rossastri tipici da fondami di raffineria ("materiale contaminato dal petrolio" dice il servizio), provenienti dalla captazione presso la centrale di Isola Serafini (Piacenza). Rifiuti che, provenendo da una raffineria sono considerati rifiuti speciali potenzialmente pericolosi che per legge non possono essere mescolati a rifiuti urbani e bruciati in un inceneritore come quello gestito dalla società Tecnoborgo Spa di Enia. Dall'articolo uscito su "Carta" l'otto aprile e non smentito: "... tanto che i fanghi di Isola Serafini, ricchi di idrocarburi, stanno bruciando nell'inceneritore di Piacenza".Nel servizio Tg1 lo raccontano in pura apologia di reato ambientale: ""il ragno meccanico lo mescola ai rifiuti solidi urbani". Tutto ciò è ancora più grave perché avviene a Piacenza, una città con la maggiore mortalità per cancro. Il Movimento 5 Stelle sta studiando un esposto ed invita le autorità a verificare la composizione di quanto bruciato nell'inceneritore di Piacenza proveniente dagli sversamenti illegali nel Lambro bloccati alla barriera di Isola Serafini. Si chiede la verifica della compatibilità delle autorizzazioni e in caso d'irregolarità chi abbia autorizzato la combustione di tali rifiuti e che sono a tutti a carico della Regione. Nel servizio tv veniva dichiarato che "i costi di smaltimento sono stati coperti dalla Regione Emilia Romagna". La Regione ha autorizzato questa combustione ? In base a che norme visto che è vietato per qualsiasi privato mischiare rifiuti contaminati da rifiuti speciali provenienti da una raffineria con rifiuti solidi urbani e bruciarli in un inceneritore per rifiuti solidi urbani e non trattarli presso un impianto di trattamento per rifiuti industriali. Non appena verrà insediato il consiglio regionale verrà depositata un'interrogazione urgente da parte del consigliere Giovanni Favia ed attivati contatti al Parlamento Europeo con eurodeputati stranieri per un'interrogazione sull'accaduto e chiedere se sono rispettate le norme europee." Dal MoVimento 5 Stelle Emilia Romagna

17 Apr 2010, 16:17 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non intendo certo fuorviare quanto scritto e nemmeno prendere parte di chi della colpa ne è difensore, vorrei però fare presente che Piacenza non è propriamente Una delle città italiane con la maggiore mortalità per cancro come quanto scritto.
Non lo è perché una frase del genere non ha molto significato. O è la prima per mortalità oppure si rende necessario specificare la posizione sul numero di città censite, altrimenti diventa facile scrivere di allusioni partigiane per "gonfiare" la situazione a proprio piacimento. Lunge da me essere etichettato erroneamente per partito politico preso o donato, mi sembra solo che certe affermazioni siano troppo pompate per quel che sono e nel contesto globale assai peggiore in cui si collocano.

Claudio Rancati 24.11.10 23:23| 
 |
Rispondi al commento

La politica parla di riforme, la gente di pane, pasta e bollette!
Stipendi dimezzati dall'euro e fermi da 15 anni. Prezzi al consumo fuori da ogni controllo: dalla benzina, alla casa, alla salute, ai beni di prima necessità, ecc, ecc. Banche sempre più avide: se metti i soldi nelle loro casse gli interessi sono prossimi allo zero e le spese di gestione mangiano il capitale; se, al contrario, è il cittadino a chiedere un prestito allora la musica cambia e i tassi sono prossimi allo 'strozzinaggio'! Stato sempre più avaro con i 'piccoli risparmiatori': il rendimento dei B.O.T. è sceso ai minimi storici, gli interessi che elargisce il Tesoro servono a malapena a coprire bolli e tasse. Risultato: il reddito disponibile per le famiglie nel quarto trimestre 2009 è calato del 2,8% rispetto a un anno prima. Lo comunica l'Istat che precisa come si tratti della riduzione più significativa dal 1999, inizio delle serie storiche. Nel quarto trimestre del 2009 la propensione al risparmio delle famiglie e' stata pari al 14,0%, come nel trimestre precedente. La riduzione rispetto al corrispondente periodo del 2008 e' stata pari a 0,7 punti percentuali. "Nell'ultimo trimestre del 2009 la spesa delle famiglie si e' ridotta dell'1,9%. Inoltre, il potere di acquisto delle famiglie (cioe' il reddito disponibile delle famiglie in termini reali) e' diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e del 2,6% rispetto a quello corrispondente". L'Istat precisa che "il settore delle famiglie comprende le famiglie consumatrici, le famiglie produttrici (imprese individuali, societa' semplici fino a cinque addetti e liberi professionisti) e le istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie. Pertanto, il risparmio ed il reddito disponibile lordo delle famiglie sono influenzati dai risultati economici delle piccole imprese mentre la spesa per consumi finali delle famiglie include anche i beni e servizi offerti, gratuitamente o a prezzi non significativi, dalle istituzioni senza


Al Sig. A.R. , circa la chiusura della centrale della morte (ma quale non lo è,mi chiedo, fra tutte le centrali di questo tipo ? )dico che non una vocale o una consonante, della Sua lettera, è fuori posto. Tutto corrisponde,purtroppo , alla realtà. Ma coloro che hanno voluto (o vogliono tutt'ora)che la centrale prosegua la sua attività, sono esseri che di umano hanno soltanto l'aspetto fisico. Quindi, se delle persone, muoiono a causa di questa centrale (e lo si dimostra con documenti , referti etc,)quegli individui restano indifferenti e sicuri di non doversi preoccupare ,se vi sono state alcune vittime...Questa è l' Italia, Sig.A. R.. non dobbiamo farci illusioni.
La 'nostra' nazione, è il regno della sopraffazione e dei soprusi, sia da parte dei vertici politici che da altre istituzioni politico-economiche-religiose... Se troveremo il modo di scrollarci di dosso questi parassiti delinquenziali e di ripulirci del fango che hanno gettato addosso alla povera gente,allora avremo fatto un grande passo in avanti. Ma adesso, vedo solo trionfare il prepotente...

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 21.04.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Anche se non vivo in Lombardia, magari proprio vicino al fiume (anzi super-fogna)Lambro, quello che ho letto mi fa imbestialire...e detestare tutti coloro che, CONSAPEVOLMENTE,hanno creato questa situazione per il proprio tornaconto.
Ora , il punto è: contentarsi di vedere le partite di calcio, su Sky e altre compagnie del genere OPPURE decidersi ad agire contro questa gentaglia che ha ridotto l'Italia ad una discarica peninsulare? Quanto a quello che si puo' (e si deve!) fare nei confronti di questi nemici interni, lascio libero spazio alla fantasia. Poi, pero', bisogna agire...Ciao.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 21.04.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile come questo passi in totale silenzio mentre da due giorni sul tg5 ci fanno articoli su quanto e' e sarà dannosa la nube del vulcano !!!

marco vannini 19.04.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Da uno studio dell'UK Health Reserch sulla mortalità infantile. L'indirizzo per scaricare lo studio è :
http://www.ukhr.org/incineration/kirklees.pdf

Ci troviamo nei distretti circostanti l'inceneritore di Kirklees, un impianto a griglia costruito dalla multinazionale Sita a Dalton, che tratta136.000 tonnellate di rifiuti all'anno, nella regione dello Yorkshire e Humbire, nord dell'Inghilterra.

Si è scoperto che chi abita sottovento rispetto all'impianto ha un tasso di mortalità infantile anormalmente alto, con un dato pari al 9,6 per mille. Mentre al contrario chi abita sopravento ha un tasso di mortalità dell'1 per mille.

LA STESSA RICERCA è quella citata nel documento a firma Prof Romano e Prof Veronesi per dimostrare il NON aumento dei tumori nella zona circostante l'inceneritore. Naturalmente i dati sono stati opportunamente taroccati! Consiglio di ascoltare quanto dice la dott.ssa. Gentilini per confutare le sopracitate esimie tdc nell' intervista rilasciara in occasione del Convegno "D'Inceneritore si muore" a Torino il 06/10/2007 all'indirizzo : http://www.youtube.com/watch?v=exYiYabLtEw&feature=fvst

Carlo L., Ravenna Commentatore certificato 18.04.10 14:39| 
 |
Rispondi al commento

OGGI 17 aprile si svolgerà, a PARMA, la

1°manifestazione NAZIONALE
CONTRO TUTTI GLI INCENERITORI

Per la salute, l'aria pulita, l'acqua pubblica, la difesa del territorio e il bene comune,
per la STRATEGIA RIFIUTI ZERO!!

I rifiuti sono un difetto di progettazione, la cartina tornasole di un sistema economico e sociale difettoso. La lotta per una gestione corretta dei rifiuti, o meglio delle RISORSE, è una lotta per dare un futuro alle nuove generazioni. I nostri figli ci accuseranno, se restituiremo loro un territorio avvelenato.
Noi vogliamo decontaminare il nostro territorio, con la riduzione, il riuso, il riciclo e l'estrusione finale dei rifiuti, cioè trattamento senza emissioni in atmosfera.

E' importante la presenza di tutti coloro che si battono per la tutela dei territori, per le persone, l'ambiente, la giustizia sociale.

Per tutte le informazioni sulla realtà degli Inceneritori e per chi volesse aprire gli occhi :

http://www.gestionecorrettarifiuti.it

Carlo L., Ravenna Commentatore certificato 18.04.10 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per BEPPE, SONIA, DE MAGISTRIS, FAVIA

QUESTO E' STALKING AMBIENTALE, dannosissimo per la salute come il respirare tutti i veleni che ci
propinano quotidianamente da anni, per i loro loschi interessi privati!
DENUNCIAMOLI AL PARLAMENTO EUROPEO!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 18.04.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Gli inceneritori fanno crescere la mortalità nei bambini !!

La notizia sconvolgente ma prevedibile arriva dall'Inghilterra, e precisamente da uno studio dell'UK Health Reserch sulla mortalità infantile. L'indirizzo per scaricare lo studio è :
http://www.ukhr.org/incineration/kirklees.pdf

Ci troviamo nei distretti circostanti l'inceneritore di Kirklees, un impianto a griglia costruito dalla multinazionale Sita a Dalton, che tratta136.000 tonnellate di rifiuti all'anno, nella regione dello Yorkshire e Humbire, nord dell'Inghilterra.

Si è scoperto che chi abita sottovento rispetto all'impianto ha un tasso di mortalità infantile anormalmente alto, con un dato pari al 9,6 per mille. Mentre al contrario chi abita sopravento ha un tasso di mortalità dell'1 per mille.

ANSA 27 gennaio 2010- Diossine sono state scoperte in campioni di latte materno a Montale, vicino Pistoia, dove si trova un impianto di incenerimento rifiuti.

3 motivi per dire no agli inceneritori:

1) L’incenerimento NON fa sparire i rifiuti.
I rifiuti bruciati cambiano solo forma divenendo polveri sottili (i famosi PM di dimensioni inferiori ai 10), diossine, furani, PCB, metalli pesanti e ceneri residue. Gli inceneritori emettono più di 250 sostanze chimiche molte delle quali sono classificate dalla IARC come cancerogene.

2) Non si può mai prescindere da una discarica finale.

Al termine di un processo di combustione di rifiuti residua, circa il 30% del peso del rifiuto in ingresso, sotto forma di ceneri pesanti, che andranno stoccate in discarica (o in alternativa tenute lì, coperte da teli, nei pressi della tangenziale, dove sono ancora oggi quelle del Cornocchio ). Oltre a queste ceneri ci saranno anche le polveri del filtro (cosiddette ceneri volanti, circa il 3% del rifiuto in ingresso) altamente tossiche in quanto contengono quantità rilevanti di metalli pesanti (Zn, Pb, Cd, Cr,...) e che devovo essere poste in discariche controllate.

3) L’incenerimento contrasta la raccolta differenziata.

Carlo L., Ravenna Commentatore certificato 18.04.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Quando avete finito di scrivere la petizione mettetela in rete così chi vuole la può sottoscrivere.

Qui a Ravenna il Sincaco e tutta la giunta si è detto ultra disponibile alla costruzione sul territorio Provinciale di:

- una centrale termonucleare,

- due gassificatori con l'ovvio ammodernamento del porto

- un bel inceneritore.

Il territorio di Ravenna è tra le zone più inquinate del mondo dopo l'Inconesia insieme a tutta la Padania (come la chiamano quelli).

Carlo L., Ravenna Commentatore certificato 18.04.10 14:17| 
 |
Rispondi al commento

gli amministratori di Piacenza amano i loro cittadini e si preoccupano della loro salute, allora : FANGHI GRATIS PER TUTTI!!!!!!!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 18.04.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

vero

a volte (ritornano) Commentatore certificato 18.04.10 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Se si potesse analizzare il motus e il modus vivendi di questa modernità, credo che l'unica diagnosi possibile sia FOLLIA allo stato esiziale. Stiamo ucciendo il mondo o forse stiamo solo e per fortuna eliminandoci dalle specie viventi...

Francesca Laura Scoppio (flaura), Edolo Commentatore certificato 18.04.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

che dovremmo dire noi a matera? dove la cementeria usa come combustibile "alternativo" il pet coke che altro non è che l'ultimo residuo della lavorazione del petrolio?????
paese che vai, inquinante cancerogeno che trovi......e noi e i nostri figi ci ammaliamo!!!!

mariangela g., matera Commentatore certificato 18.04.10 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia e pieno di posti, pieni di veleni di ogni genere , bisogna impegnarsi per le bonifiche.....

Simone ., Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.04.10 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Un passo alla volta e si arriva...

Faree Del Laagh Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.04.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

inventata macchina che scopre i tumori.
BEPPE QUESTA NON TE LA DEVI PERDERE

http://www.ilgiornale.it/interni/ha_inventato_macchina_che_vede_i_tumori_accusano_stregoneria/14-03-2010/articolo-id=429339-page=0-comments=4


Deve essere studiata a messa a disposizione deegli ospedali se efficace. Beppeeeeeeeeeeeeeee

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.04.10 20:19| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - ROMA, 17 APR - L'Enac ha esteso l'interdizione al volo strumentale in tutto il Nord Italia fino alle 8 di lunedi' mattina. per l'eruzione in Islanda. CPer quanto riguarda gli scali milanesi, oggi 325 voli cancellati a Malpensa e 185 a Linate. Intanto, secondo l'Oms circa il 25% delle polveri sprigionate dal vulcano potrebbe essere di dimensioni inferiori a 10 micron, quelle cioe' conosciute come pm10 e considerate pericolose per la salute perche' penetrano nei polmoni.

Ma come queste sono dannose per i polmoni. Quelle degli inceneritori no.

Giovanni F 17.04.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Perchè eurodeputati stranieri? C'è la nostra Sonia Alfano. Non facciamo di tutta un erba un fascio, lei è ancora indipendente. Ed io l'ho votata anche grazie al fatto che da questo movimento (l'unico a cui mi riconosco e per cui voto ad oggi) veniva segnalata.

Piero Gobetti, Messina Commentatore certificato 17.04.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
PIACENZA E' PERICOLOSISSIMA DATO CHE AVVENGONO QUESTE COSE E IL TG1 DI "GOLA PROFONDA" MINZOLINI CI FA' IL SERVIZIO,E' DAVVERO MOLTO GRAVE, MOVIMENTE 5 STELLE EMILIA, FAVIA SOPRATUTTO,FATE TUTTO IL POSSIBILE PER DENUNCIARE L'ACCADUTO, A COSTO DI ANDARE ALL'ONU......LI MISTANO CON RIFITI SOLIDI URBANI, FANNON NON SOLO IL CANCRO,PURE LE ULCERE,DENUNCIATELI PIU' CHE POTETE......
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 17.04.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento

per Beppe
se puoi fai qualcosa, l'ho già chiesto anche a Favia, Piacenza e provincia, come sai, è già
inquinatissima, non deve essere permesso anche quest'altro scempio.
Grazie

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 17.04.10 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Lo trovo drammaticamente divertente, insomma pur di dare la notizia, completamente e colpevolmente distorta, minzolingua si fa autogoal, ci da delle belle immaggini da allegare come testimonianza e un domani se risulterà il reato si potrebbe addirittura incriminarlo? Beh alle volte la stupidità è d'aiuto?
Poveri noi, in che mani siamo,
"sempre piu in bassoooo"
ma gli conviene?

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 17.04.10 18:14| 
 |
Rispondi al commento

vergogna!!una volta almeno si faceva tutto di nascosto,ora lo dicono pure in tv,e la cosa grave è che nessuno dice niente.

paolo parodi 17.04.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Senza parole!! Ma la usano la testa quando fanno le cose o no?!?

Alessandro Pescini, San Casciano V.P. Commentatore certificato 17.04.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente pazzesco!!!

MARCO O., Taggia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.04.10 17:19| 
 |
Rispondi al commento

ormai non ho parole

claudio avoia 17.04.10 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Spero che Giovanni Favia riesca a fare luce sulla situazione. Sono fiducioso.

Nicola Orichuia 17.04.10 16:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori