Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Isole (di plastica) nella corrente


Great_Garbage_Patch-.jpg
La Great Pacific Garbage Patch, l'enorme isola di plastica dell'oceano Pacifico, la cui dimensione è stimata in due volte le dimensioni del Texas, di 3,5 milioni di tonnellate, ha una sua copia gemella nell'oceano Atlantico. La plastica sta avvelenando il mondo.
"Vorrei porre l'attenzione dal punto di vista dell'ambiente sulle due isole, che insieme hanno la dimensione dell'Europa, galleggianti sull'oceano, composte di plastica e rifiuti degli ultimi 50/60 anni. nessuno ci mette mano ma mi sembra un problema che coinvolge il mondo intero." Paolo B.

3 Apr 2010, 22:19 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La 7 fa pubblicità alla plastica, vogliono farci credere che è un BENE PREZIOSO (cosi dice la pubblicità)!! Vogliamo scherzare?
Ci prendono per i fondelli, si può riciclare al massimo una o forse due volte dipende dal tipo altrimenti non è riciclabile per niente, ha infestato il pianeta, bella eredità che lasceremo a chi viene dopo,però ha il vantaggio ( per pochi) che gli oggetti di plastica si producono con le macchine in modo automatico praticamente senza impiego di manodopera e il conto è presto fatto la plastica crea disoccupazione e danno ambientale e di conseguenza anche alla salute, La 7 manda una pubblicità che non è etica e neppure veritiera e forza nelle persone (specie i giovani e i bambini) il concetto che sia un qualcosa di valore senza informare dei rischi che comporta nel lungo periodo.Forse un giorno avremo materiali veramente biodegradabili e compatibili con l'ecosistema ma per il momento CHE LA SMETTANO DI PRENDERCI PER IL SEDERE!!!! Ciao, Marcello

marcello d., Lucca Commentatore certificato 01.11.13 16:42| 
 |
Rispondi al commento

ma perche nessun paese la raccoglie per riciclarla?

tra 20 anni saremo tutti morti , e gia grande come gli stati uniti figuriamoci.

luca rossi 30.08.10 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Potenza della Rete, poche ore prima di questo "commento" pubblicato su Grillo, Byoblu.Com aveva pubblicato un post molto dettagliato ed approfondito sull'argomento:

http://www.byoblu.com/post/2010/04/03/Isole-e-spiagge-di-plastica.aspx

Se siete interessati, vi invito a leggerlo.
C.

Claudio Messora, Milano Commentatore certificato 04.04.10 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Salute a voi. Premetto che ho votato 5 stelle beccandomi gli improperi e le spallucce della famiglia, salvo poi meravigliarsi del risultato elettorale. Dunque, io penso che se un parlamentare faccia solo quello, 24 ore al dì per tutto il suo mandato(parlo di due legislature) dovrebbe avere diritto ad un vitalizio nel caso che alla fine di questo non riesca a fare più il chirurgo (se era un medico)o non avere più clienti (se faceva l'avvocato)o trovi la fabbrica fallita (se faceva l'operaio. Il vitalizio (non la pensione)si dovrebbe interrompere se questi rientra nel mondo del lavoro o si metta a scrivere libri di successo od a fare il conferenziere a pagamento. Mi sembra un sano principio di trasparenza che permetterebbe ai meno abbienti di accedere con una certa serenità alla carica di dipendente onorevole. Perché temo che altrimenti ognuno si terrebbe caro il suo secondo lavoro e farebbe il parlamentare a mezzo servizio. Ps il vitalizio dovrebbe essere una specie di ammortizzatore sociale che permetta a chi lo riceva di non morire di fame.

Salvatore Rongo

Salvatore Rongo 04.04.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo andando verso la distruzione totale dell'ecosistema e quindi verso l'estinzione.
L'essere umano è votato all'autodistruzione.
Pensate a cosa potete fare concretamente per fermare l'inquinamento globale.

Pochi gesti quotidiani possono fare tanto:
Riciclate i rifiuti!
Non comprate bottiglie, bicchieri, piatti di plastica (l'acqua dell'acquedotto comunale spesso è ottima)!
Quando andate a fare la spesa portetevi da casa una borsa in modo da non utilizzare gli shoppers in plastica!

salvatore t., Messina Commentatore certificato 04.04.10 16:47| 
 |
Rispondi al commento

è raggelante,sono distrutto.ma come si può uccidere l'ambiente per il denaro sporco derivante dalla plastica.come si può non tentare di cambiare queste cose?e soprattutto perché i media ne tacciono?è un problema incredibile che deve farci vergognare!ma stiamo scherzando?bisogna diffondere l'educazione di fare meno rifiuti possibili,di fare la raccolta differenziata,di non buttare via niente in giro o di bruciare.nel terzo millennio non devono esistere industrie che ancora producono rifiuti è ora di dire basta.bisogna stare con grillo e il movimento sperando che le cose cambino e se non cambieranno non ricorreremo solo al fatidico "elmetto" ma a qualcos'altro.vi esorto a diffondere il video che servirà alla persone che ancora non sanno dell'esistenza di queste cose...ciao a tutti

bianchini filippo, Santarcangelo di Romagna (RN) Commentatore certificato 04.04.10 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a tutti.
Rinunciare al rimborso spese del MoVimento a 5 stelle (1,7 milionidi euro); e alla riduzione dello stipendio per i consiglieri di Regione.
I soldi è giusto che rimangano lì dove sono, nessuno li potrà usare male se pensiamo che siano i soldi dei cittadini stessi che hanno pagato con le tasse. Nessuno tocchi nulla che non sia suo.
Grazie per la vostra coerenza nei FATTI.

Leandri Francesco 04.04.10 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che con una nave con aspiraggio e filtraggio dell'accqua non si possa risolvere il problema.
E a finanziarlo ci possa essere una fondazione ?

Gianfranco Orso 04.04.10 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma è roba che si può smaltire in qualche modo, volendolo fare ovviamente?
Una cosa è trattare materiale appena usato, un'altra trattare materiale bagnato e degradato, credo.
Comunque, non trovando il video che suggerisci, te ne consiglio un altro, con ulteriori correlati accanto: http://www.youtube.com/watch?v=tnUjTHB1lvM&feature=fvst
E' in inglese ma le immagini parlano chiaro, purtroppo.

Ciao e buona Pasqua!

Oscar Romano 04.04.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Non e' che siano vere e proprie "isole" di plastica sulla quali si possa camminare. Sono zone dove i rifiuti di plastica sono piu' concentrati. Vedi qui: http://bit.ly/galB

Rob S 04.04.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di inquinamento.Qui in Sardegna,ci stiamo chiedendo,che fine hanno fatto le scorie de La Maddalena,dell'ex arsenale militare americano?Quelli dell'organizzazione del G8,dove le hanno messe???

g.m.nuoro 04.04.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Impressionante. La "Plastic beach" cantata dai Gorillaz esiste già, ma non è un atollo... è un continente...

Stefano Nicoletti 04.04.10 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Io, prima di estinguerci, mi sono Sbattezzato, non si sa mai, di la coi pedofili non ci vorrei stare.

Emanuele Cerri (), Patong Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.04.10 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Da quanto si vede dall'articolo del Corriere linkato, parte del problema è dovuto anche alle piattaforme petrolifere. Obama, che in campagna elettorale aveva affermato il contrario, ora ha annunciato la costruzione di nuove piattaforme, perchè gli USA hanno bisogno di altro petrolio.
Direi che dopo l'annuncio del ritorno al nucleare, dopo l'invio di altri militari in Afghanistan, ci mancava solo questa ciliegina sulla torta.
E, se vogliamo guardare cosa accade a casa nostra, per caso Obama ha fatto marcia indietro in merito all'ampliamento della Base NATO di Vicenza? Non credo prorio.
Ma, per Grillo, Obama rimane sempre un faro. L'importante è mantenere il nostro senso critico.

gianni terzani 04.04.10 01:34| 
 |
Rispondi al commento

l uomo avvelena l aria inqina mari e fiumi stermina specie intere...siamo anche noi una specie in via di estinsione!ed è giusto che sia cosi per il bene del nostro stupendo pianeta...

gabriele p., abetone Commentatore certificato 04.04.10 00:56| 
 |
Rispondi al commento

dovrebbero unire le forze tutti i paesi e andare a raccogliere

Gianluca S. Commentatore certificato 04.04.10 00:39| 
 |
Rispondi al commento

potrebbero sostituire le calotte polari dopo il loro scioglimento.... purtroppo!!

fabrizio ili 03.04.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo un tuo spettacolo, Beppe, di 20/25 anni fa...

Parlavi di spazzolini da denti e di pesci...

Gettiamo gli spazzolini e dopo un pò...ci ritroviamo a mangiare spazzolini a forma di pesce...e al prezzo del pesce.

Risata verde...

manuela bellandi Commentatore certificato 03.04.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori