Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La centrale della morte Enel di Civitavecchia


La centrale della morte di Civitavecchia
(10:45)
civitavecchia.jpg

Alla centrale Enel di Civitavecchia sono morti finora tre ragazzi, ne manca all'appello ancora uno per le statistiche. La madre di un ragazzo vittima un grave infortunio, avvenuto prima degli incidenti mortali, testimonia la mancanza cronica di minime misure di sicurezza. Dalle reti di protezione, agli strumenti di lavoro legati al polso per evitarne la caduta. Il prossimo morto, il quarto, è già condannato a morte, ma non lo sa ancora. Comunque, nessuno pagherà per il suo omicidio come per quelli precedenti.


Cronaca di un incidente (espandi | comprimi)
Questa è la centrale Enel di Civitavecchia, siamo all’ingresso di Torre Val d’Aliga nord, qui a destra invece abbiamo Torre Val d’Aliga sud, questo posto mi ricorda circa 6 anni fa l’incidente che ha avuto mio figlio, è stato uno dei primi incidenti accorsi sul lavoro in questa centrale. Mio figlio stava camminando a terra, quando a un altro operaio di un’altra ditta sfuggì dalle mani un martello da un’altezza di circa 14 metri, il martello pesava circa 2 chili e lo prese sulla schiena, lui riportò una frattura alla spinosa D4, è la quarta vertebra dorsale, spalla destra. Lui non venne soccorso, arrivano degli operai, delle persone che erano lì a lavorare, il capocantiere, il responsabile della sicurezza gli dissero di andare a casa, di riposarsi e poi l’indomani sarebbe tornato sul posto di lavoro. Mio figlio mi chiamò, mi disse: "mamma, sto male, ho avuto un incidente sul lavoro, non andare a lavorare, aspettami che mi porti al pronto soccorso, vediamo cosa è successo perché ho un dolore lancinante". E’ arrivato, l’ho portato in ospedale, lì in ospedale appena entrato al pronto soccorso gli hanno fatto subito una radiografia e gli hanno detto che era un trauma cervicale, la diagnosi è stata di 3 giorni per trauma cervicale, gli hanno messo il collarino e gli hanno detto che dopo 3 giorni lui poteva tranquillamente rientrare a lavoro. La notte è stato trattenuto presso l’ospedale in osservazione, ma il ragazzo stava male, ho chiesto di dargli un antidolorifico ma mi è stato risposto dall’infermiere di turno che non dovevo rompere le scatole. Sono uscita, sono andata a casa, ho preso l’Aulin, gliel’ho portato, sono stata con lui fino a una certa ora e poi in tarda notte sono tornata a casa.

A chi toccherà morire oggi? (espandi | comprimi)
Le statistiche dicono, ho sentito dire poi da vari personaggi politici civitavecchiesi che le statistiche quando si iniziò a costruire la centrale, avevano detto che ci sarebbero stati 4 morti, siamo arrivati a 3, spero che non si arrivi al quarto morto e poi secondo me non c’è proprio sicurezza in questo cantiere… diventano numeretti, adesso facciamo questa centrale, ci saranno 4 morti, quindi mettetevi l’anima in pace, la mattina uno entra e dice: mah, a chi toccherà oggi morire? E’ una cosa assurda, veramente assurda!
Tra l’altro il Sindaco in un’intervista radiofonica ha detto che per quanto riguarda la statistica, l’Enel è in regola, è in regola perché ci sono stati solo 3 morti anziché 4? Questa cosa la trovo veramente folle!
La centrale Enel sì, dice che porta ricchezza, non so a chi, c’è da specificare una cosa che gli elettrici che lavorano nella centrale sono 350, l’indotto sono circa 2000 persone che lavorano per 4/5 anni, il tempo della durata della costruzione della centrale e poi vanno tutti a casa, vanno messi tutti in cassa integrazione, la ricchezza che ci ha portato l’Enel, secondo me, è solamente la morte, gli incidenti sul lavoro, tanti incidenti neanche si sanno e ci ha portato anche tanto inquinamento a Civitavecchia le morti per tumore di polmone, per leucemia sono aumentate, i bambini nascono quasi tutti con l’asma, soffrono di problemi respiratori, adesso si muore anche per tumore, specialmente le donne, alla vescica che è un tumore nuovo, prima non si sentiva dire questa cosa e si muore, purtroppo si muore non solo per il lavoro in centrale, anche per tutto l’inquinamento causato, anche se ci assicurano che tutto quanto è in regola, che la centrale a carbone non inquina.
L’Enel quando cominciò a costruire la centrale a carbone disse che ci avrebbe fatto pagare la luce un po’ di meno perché rischiavamo etc., etc., sulla bolletta della luce paghiamo la corrente un po’ di più perché c’è una tassa, noi paghiamo questa tassa perché usiamo la corrente, l’elettricità che viene prodotta con l’emissione di Co2, quindi oltre al danno anche la beffa!

Io-sto-con-Emergency.jpg

grillomannarosmall.jpg E' possibile prenotare Un Grillo mannaro a Londra, Ecologia, cultura e crisi finanziaria in un incredibile viaggio oltremanica. Prenota la tua copia.

13 Apr 2010, 16:50 | Scrivi | Commenti (540) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ti volevo ricordare che in Abruzzo stanno costruendo a 2 Km dalla città di Ortona , 2 turbogas e forse anche 2 ad olio!!!!!Qui nessuno sà e nessuno sà niente dei danni che provocano!!!Aiuto!!!!

massimo d. Commentatore certificato 19.04.10 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Vent’anni dopo condizione del lavoro operaio in Italia è peggiorata, anziché migliorare. E la produttività si è imposta come esigenza prioritaria rispetto alla tutela della vita umana. Al di fuori delle residue concentrazioni industriali, per esempio nell’edilizia, i morti operai vengono di fatto considerati di serie B. Se privi di contratto regolare, difficilmente le loro famiglie ottengono sostegno economico. Ma adesso che la prevenzione perde colpi anche nei luoghi di produzione in teoria più tutelati, avvertiamo i guasti profondi che l’insicurezza –come una metastasi- diffonde in tutto il mondo del lavoro.
La coincidenza fra lo scandalo delle morti bianche, la perdita di potere d’acquisto dei salari, il ritardo nel rinnovo dei contratti, la metà delle famiglie italiane che vivono con meno di 1900 euro al mese, sta innescando un clima di conflitto diverso dalle stagioni del passato. La politica ha da tempo interrotto ogni relazione con la fabbrica, resta distante a leccarsi le ferite. Insensibile. La lotta di classe figura come un retaggio anacronistico, inservibile, sovrastata dai flussi della globalizzazione. Ma ciò non garantisce più la tanto invocata pace sociale. Il nuovo conflitto operaio scatenato dall’insicurezza e dai bassi redditi, ma più ancora dall’umiliazione inflitta ormai a due generazioni di lavoratori manuali, dall’indifferenza che respirano intorno a sé, può avere esiti imprevedibili. Non stiamo ritornando all’Ottocento luddista. Se gli operai non otterranno l’udienza che gli è dovuta, se il governo non riuscirà ad avviare una significativa redistribuzione delle risorse, la nostra società affluente farà i conti con una rabbia difficile da instradare nei binari della democrazia e della contrattazione sindacale.

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 18.04.10 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Perché l’acciaieria Ilva di Taranto, detentrice del triste record italiano delle morti sul lavoro, ha applicato solo di recente un protocollo aziendale che in effetti riduce di un terzo gli incidenti?
La risposta si trova nella debolezza contrattuale dei lavoratori: spesso il sindacato, pur di salvaguardare l’occupazione, ha sopportato deroghe alla priorità assoluta di una sicurezza che costa investimenti e necessiterebbe di manager sensibili.
Adesso si sono bloccati, in sciopero, i portuali di tutta Italia. Categoria orgogliosa, già frantumata dalla ristrutturazione della logistica in cui s’è dissolta la capacità di ricatto che invece fa la forza dei camionisti. Perduti i privilegi delle antiche compagnie, suddivisi in una rete di ditte appaltatrici, fra loro c’è chi continua a strisciare in cunicoli alti 90 centimetri, o a essere calato giù dai boccaporti dentro stive profonde, insidiose come miniere. Dove una fiamma ossidrica può accendere l’inferno: capitò il 13 marzo 1987 alla MecNavi, un cantiere del porto di Ravenna. Nella stiva della gasiera “Elisabetta Montanari” persero la vita tredici operai. Il più giovane era al suo primo giorno di lavoro nero. La tragedia della MecNavi richiamò l’attenzione dell’Italia sull’allora inedita piaga del precariato, con la fretta che impone di rinunciare alla prudenza. Ma allo choc seguirono processi lentissimi, condanne miti, risarcimenti tardivi, la ricusazione dei sindacati come parte civile. E anche allora i legali dell’impresa si trincerarono sulla linea difensiva che più offende i colleghi e i familiari delle vittime: tutta colpa della leggerezza dei lavoratori.

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 18.04.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner - Republica 2008
Parte:2

Vent’anni dopo condizione del lavoro operaio in Italia è peggiorata, anziché migliorare. E la produttività si è imposta come esigenza prioritaria rispetto alla tutela della vita umana. Al di fuori delle residue concentrazioni industriali, per esempio nell’edilizia, i morti operai vengono di fatto considerati di serie B. Se privi di contratto regolare, difficilmente le loro famiglie ottengono sostegno economico. Ma adesso che la prevenzione perde colpi anche nei luoghi di produzione in teoria più tutelati, avvertiamo i guasti profondi che l’insicurezza –come una metastasi- diffonde in tutto il mondo del lavoro.
La coincidenza fra lo scandalo delle morti bianche, la perdita di potere d’acquisto dei salari, il ritardo nel rinnovo dei contratti, la metà delle famiglie italiane che vivono con meno di 1900 euro al mese, sta innescando un clima di conflitto diverso dalle stagioni del passato. La politica ha da tempo interrotto ogni relazione con la fabbrica, resta distante a leccarsi le ferite. Insensibile. La lotta di classe figura come un retaggio anacronistico, inservibile, sovrastata dai flussi della globalizzazione. Ma ciò non garantisce più la tanto invocata pace sociale. Il nuovo conflitto operaio scatenato dall’insicurezza e dai bassi redditi, ma più ancora dall’umiliazione inflitta ormai a due generazioni di lavoratori manuali, dall’indifferenza che respirano intorno a sé, può avere esiti imprevedibili. Non stiamo ritornando all’Ottocento luddista. Se gli operai non otterranno l’udienza che gli è dovuta, se il governo non riuscirà ad avviare una significativa redistribuzione delle risorse, la nostra società affluente farà i conti con una rabbia difficile da instradare nei binari della democrazia e della contrattazione sindacale. Grazie Moscherini!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 18.04.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Gad Lerner - Republica 2008

Parte:1

Perché l’acciaieria Ilva di Taranto, detentrice del triste record italiano delle morti sul lavoro, ha applicato solo di recente un protocollo aziendale che in effetti riduce di un terzo gli incidenti?
La risposta si trova nella debolezza contrattuale dei lavoratori: spesso il sindacato, pur di salvaguardare l’occupazione, ha sopportato deroghe alla priorità assoluta di una sicurezza che costa investimenti e necessiterebbe di manager sensibili.
Adesso si sono bloccati, in sciopero, i portuali di tutta Italia. Categoria orgogliosa, già frantumata dalla ristrutturazione della logistica in cui s’è dissolta la capacità di ricatto che invece fa la forza dei camionisti. Perduti i privilegi delle antiche compagnie, suddivisi in una rete di ditte appaltatrici, fra loro c’è chi continua a strisciare in cunicoli alti 90 centimetri, o a essere calato giù dai boccaporti dentro stive profonde, insidiose come miniere. Dove una fiamma ossidrica può accendere l’inferno: capitò il 13 marzo 1987 alla MecNavi, un cantiere del porto di Ravenna. Nella stiva della gasiera “Elisabetta Montanari” persero la vita tredici operai. Il più giovane era al suo primo giorno di lavoro nero. La tragedia della MecNavi richiamò l’attenzione dell’Italia sull’allora inedita piaga del precariato, con la fretta che impone di rinunciare alla prudenza. Ma allo choc seguirono processi lentissimi, condanne miti, risarcimenti tardivi, la ricusazione dei sindacati come parte civile. E anche allora i legali dell’impresa si trincerarono sulla linea difensiva che più offende i colleghi e i familiari delle vittime: tutta colpa della leggerezza dei lavoratori.

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 18.04.10 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono, purtroppo, residente a Civitavecchia, anche se lavoro in un altro posto. Da giovani eravamo orgogliosi di questa "bella città d'incanto che a tutti piace tanto", c'era solidarietà tra le persone....poi è arrivata una certa politica, che ha VENDUTO, con il pretesto dei tanto sbandierati posti di lavoro, la città all'ENEL, che ha cominciato a fare il suo porco comodo. Avevamo un microclima unico al mondo, mai troppo freddo, mai troppo caldo. Ad oggi la città è un laboratorio di schifezze che anticipano quelle nazionali. Un Sindaco (peraltro ora sotto la lente della Magistratura), prima ha giurato che per impedire la riconversione (la cosa che più danni non potrebbe fare) si sarebbe incatenato hai cancelli dell'ENEL, dopo 15 giorni, incredibile ma vero solo dopo 15 giorni, ha fatto votare all'unanimità dalla sua maggioranza la riconversione a carbone, nonostante, impedendo Enel un referendum, fu indetta una consultazione popolare e l'80% dei votanti si pronunciò contro. Dopodichè arrivarono valanghe di soldi da Enel che ebbero ricadute risibili sul territorio e la cittadinanza spaccata nel suo tessuto sociale. Da questo evento in poi (alcuni con le pezze al culo hanno fatto valanghe di soldi), nulla è stato più come prima. N.G.

Nicola G., Civitavecchia Commentatore certificato 17.04.10 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Volevo dire anche io la mia a proposito dell' incidente a Civitavecchia.Sono vere molte cose scritte un po da tutti, ma sono DELLE verita, non LA VERITA. Qui da noi in Italia manca una cosa FONDAMENTALE per diminuire gli incidenti sul lavoro sia gravi che meno gravi. manca LA CULTURA DELLA SICUREZZA a partire da chi fa e chi permette appalti al massimo ribasso, sapendo benissimo che i costi andranno inesorabilmente a scapito della sicurezza. manca la cultura della sicurezza a chi deve effettuare i controlli, che spesso chiude un occhio. Ma la cosa che più mi sconcerta è che manca la cultura della sicurezza a chi alla fine potrebbe pagare il prezzo più alto, al lavoratore che non si rifiuta a lavorare in condizioni di palese pericolo, che magari nonostante abbia i mezzi di protezione non li usa perche danno fastidio.manca la cultura la collega che nonostante veda l' amico che sta rischiando più del dovuto e non fa nulla per evitarlo e sicuramente è in prima linea ad indignarsi DOPO.
manca la cultura della sicurezza a chi potrebbe fare qualcosa concretamente e non a compilare carta su carta solamente per pararsi "il culo".
Se effettivamente vogliamo trovare i VERI colpevoli di ogni incidente sul lavoro, (anche fuori dall' ambito lavorativo) dovremmo anche guardarci allo specchio e almeno uno lo vedremmo.

claudio tascini 16.04.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

HE RAGAZZI, HANNO LA SOLUZIONE PER SCUOLA E LAVORO ... ECCO QUELLO CHE SPETTEà AI NS FIGLI
Il Ministro del Welfare Sacconi ha dichiarato "Occorre lavorare anche sulla cultura dei giovani: bisogna aiutarli ad accettare qualsiasi tipo di lavoro, anche il più umile. Solo così si potrà difendere la vera cultura del lavoro".

AIUTO!

barbara vaccari 15.04.10 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace per le vittime del disastro aereo in Polonia, i morti son morti, ma pensate che culo ragazzi fosse successo a noi, solo che per farli fuori tutti sti maledetti che abbiamo al governo non bastavano tutti gli aerei della nostra bella compagnia di bandiera, la good company, mi raccomando non la bad company, perchè quella la paghiamo noi !!!! Povera Italia che fine di merda che sta facendo !!!!!

Luigi C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.04.10 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRILUSSA..........ATTUALE PIU' DI NOI!
-------------------------------------

NINNA NANNA
VIA SONNO, CHE SE DORMI NON VEDRAI
TANTI INFAMI E TANTI GUAI,
CHE SUCCEDONO NER MONNO
TRA LE SPADE E LI FUCILI DE LI POPOLI "CIVILI",
TRA LA GENTE CHE SE SCANNA
PER UN "MATTO CHE COMANNA",
CHE SE SCANNA E CHE S'AMMAZZA
A VANTAGGIO DELLA RAZZA,
O A VANTAGGIO DE LA FEDE
PER UN DIO CHE NON SE VEDE,
MA CHE SERVE DA RIPARO
AR SOVRANO MACELLARO,
CHE STO COVO D'ASSASSINI
CHE CE INSANGUINA LA TERA
S'HA BENONE CHE LA GUERA
E' UN GRAN GIRO DE QUADRINI,
CHE PREPARA LE RISORSE
PE LI LADRI DELLE BORSE,
FA LA NINNA COCCO BELLO
FINCHE' DURA STO MACELLO,
FA LA NINNA CHE DOMANI
RIVEDREMO LI SOVRANI
CHE SE SCAMBIANO LA STIMA
BONI AMICI COME PRIMA,
S'HO CUGINI.......E FRA PARENTI
NON SE FANNO COMPLIMENTI,
SE FARANNO PIU' CORDIALI
I RAPPORTI PERSONALI,
E RIUNITI FRA DE LORO
SENZA L'OMBRA DE UN RIMORSO
CE FARANNO UN BER DISCORSO,
SULLA PACE E SUL LAVORO
PE QUER POPOLO COJONE
"RISPARMIATO DAR CANNONE"

(TRILUSSA)

fabrizio c., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.04.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

VI INVITO A RIFLETTERE LEGGENDO IL CONTENUTO DI QUESTO LINK

http://www.corriere.it/Media/Foto/2010/04/13/letteracittadinoadro.pdf

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 21:59| 
 |
Rispondi al commento

VAI BOSSI FAGLI VEDERE CHI SEI A QUEI COGLIONI DI ITALIANI CHE TI HANNO VOTATO, PRENDITI LE BANCHE, DIVENTA PRESIDENTE DEL GOVERNO, FAGLI VEDERE COME SAI SFASCIARE L'ITALIA. BOSSI SONO SICILIANO E SONO ORGOGLIOSO DI ESSERLO, TI SEI SPOSATO UNA DONNA DEL SUD E PRECISAMENTE DI FAVARA. QUI AL SUD SAI COSA PENSANO DI TE? CHE SEI UNA RAZZISTA DI MERDA, CHE SEI UN ROGNOSO UN ESSERE MESCHINO, CHE APPROFITTA DELLA POVERA GENTE PER ARRICCHIRSI COME HANNO FATTO I VARI POLITICI PRIMA DI TE. MA CHI CAZZO TI CREDI DI ESSERE ROBIN HOOD. STAI PRENDENDO PER IL CULO TUTTI I LOMBARDI I VENETI E ORA I PIEMONTESI. IL RESTO SPERO LO CAPISCE CHI LEGGERA' QUESTO MESSAGGIO

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, ci tengo proprio a dire una cosa. io lavoro all'enel e sono proprio TANTO TANTO arrabbiato in merito a quanto è stato detto in merito alla morte avvenuta presso la nostra centrale di Civitavecchia. Preciso che non sono ne un ruffiano, ne interessato personalmente e soprattutto sono uno che non conta assolutamente niente nell'azienda. (impiegato tecnico). Ma ci tengo a dire che purtroppo la sicurezza sul lavoro in merito ai subappaltatori non può essere controllato direttamente dagli assistenti di cantiere, i quali per certi casi (occasionali) non può essere seguito h24. Nel caso specifico non so se era un collega oppure no, ma francamente ne dubito perchè ENEL SPENDE UN MARE DI SOLDI ED ENERGIE nel cercare di metterci tutti in sicurezza ma avolte questo non è possibile. Vi faccio un esempio; io faccio per lavoro circa 300 km al giorno.Se io avessi un incidente stradale sarebbe un infortunio sul lavoro. Ma i miei superiori cosa possono fare in più oltre a ripetere continuamente di rispettare assolutamente il codice della strada, di far pagare di tasca propria tutte le multe (per disincentivare il disinteresse e la disattenzione stradale)?Purtroppo ho messo in conto il rischio e spero sempre che non succeda, ma di certo un domani dovesse accadermi qualcosa non penso che giudicherei colpevoli i nmiei superiori perchè mi rendo conto che nel mio lavoro gli spostamenti sono necessari e se poi per uno sdbaglio mio o perchè un pazzo mi viene addosso credo che i miei datori di lavoro proprio non possano fare altro che darmi una vettura affidabile e idoneamente manutentata. NON POSSO CHIEDERGLI DI DARMI UN CARRO ARMATO!!!
Grazie a tutti per l'attenzione e sottolineo che del caso specifico in oggetto non ho sufficiente conoscenza.

massimo martina 14.04.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La Lega sta da sola". Bossi rigetta la possibilità di fare una federazione con il Pdl. Poi guarda alla presidenza del Consiglio. E si dice possibilista a una figura leghista in quella posizione: "Un premier espresso dalla Lega nel 2013? Vedremo. Tutto è possibile,

Caterina Tagliatesta Commentatore certificato 14.04.10 18:27| 
 |
Rispondi al commento

lenin !!!, piantala li di disturbare gli altri con le tue fisse , e vieni a tavola che e' pronto!!

Caterina Tagliatesta Commentatore certificato 14.04.10 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei la vostra autorizzazione a lasciare un commento, a patto che si scrivano solo le iniziali del mio nome, e questo da oggi in poi. Attendo il vostro ok, grazie

Nicola G., Civitavecchia Commentatore certificato 14.04.10 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Gino Strada,
ogni tanto, forse, starsene zitti è meglio.
Una volta risolta la questione, spara pure a zero.
Ma ogni tanto prima di parlare, pensiamo che tante volte il silenzio è la miglior cosa.....

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 14.04.10 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Scrivere che una centrale a carbone non inquina è sconcertante. Il carbone contiene Zolfo che in camera di combustione si lega all'ossigeno e diventa ANIDRIDE SOLFOROSA. Si tratta di un inquinante molto pericoloso che, se non sbaglio, viene prodotto solo dal carbone (non mi risulta che il petrolio lo produca, per quanto sia anch'esso inquinante).
Ci avvelenano, ci prendono per il sedere...e poi ci dicono che il cantiere rientra nei limiti ammessi di pericolosità. A casa mia queste si chiamano offese contro l'umanità.

Fabio Lanzini 14.04.10 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....morti nelle centrali Enel?
Aspettate che arrivi il nucleare!!

marco cerbella 14.04.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il TG1 di Minzolini, alle 13 va in onda TG Economia, che da qualche tempo ospita l'intervento di tale Alfonso Ruffo, direttore de "Il Denaro". Oggi questo decerebrato lasciava intendere che i diritti dei lavoratori non sono stati calpestati, bensì sono ancora TROPPO tutelati, e che la soluzione dei problemi dei giovani sta nell'abbattimento delle provvidenze (alias la cassa integrazione) per chi nel lavoro c'é già.
Mentre il sistema pubblicizza questa teoria creata ad arte per fregare i lavoratori, abbiamo tutti sotto gli occhi quanti guasti ci ha già procurato la cosiddetta liberalizzazione e le privatizzazioni dei servizi.

antonella g. Commentatore certificato 14.04.10 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me si sta un po' generalizzando. Tenete presente che le ore/uomo per costruire una centrale sono centinaia di migliaia, è logico presupporre che ci sia una certa incidenza di mortalità. Fare una stima dei morti che possono esserci significa porsi un limite ed un obiettivo da centrare, con il quale ci si può confrontare. Quello che trovo assurdo è la stupidità con cui si muore, non per casualità ma per mancanza del rispetto di regole già presenti e prassi lavorative che dovrebbero essere consolidate. E' inutile che per adempiere alla sicurezza si debba produrre chili di documentazione se poi il lavoratore non viene informato e se il team della sicurezza non vigila con gli occhi su quello che succede in cantiere. La mia esperienza in ambienti lavorativi simili a questo, in Italia e all'estero mi fa capire che noi ci preoccupiamo di più di evitare il giudice dopo l'incidente, che non evitare l'incidente stesso. La banalità degli incidenti e le condizioni a volte precarie e folli in cui lavoriamo derivano soprattutto dall'ignoranza di tutti i lavoratori, dal manager all'ultimo operaio. Nessuno sa bene quali siano le sue competenze (di cui poi deve rispondere) e nessuno sa cosa e come deve fare il suo lavoro, perchè nessuno lo spiega. In inghilterra, dove gli operaio hanno il cervello spento rispetto a noi, fanno un corso di qualche ora prima di entrare in cantiere per la prima volta, calzato su misura per quel tipo di ambiente, e il responsabile della sicurezza è sempre in giro sull'impianto per vedere cosa succede. In paesi meno progrediti, e con manovalanza decisamente meno preparata della nostra, ti spiegano come usare un flessibile, un martello, una saldatrice e anche il cacciavite, per lavorare meglio e soprattutto in sicurezza. Da noi è tutto un fai-da-te, dai programmi cronologici, alla preparazione del cantiere alla gestione del personale che ci lavora. Riassumendo:
1) siamo ignoranti ed approssimativi
2) competenze non chiare
3) leggi confuse e assurde

MarcoB, Verona 14.04.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ho letto questa frase di Daisaku Ikeda:

"Non vi può essere vera democrazia a meno che i cittadini di un paese comprendano che essi sono i sovrani e i protagonisti principali, agendo di conseguenza con saggezza e profonda consapevolezza. La democrazia non adempirà la sua missione a meno che gli individui si alzino con maggiore informazione e coinvolgimento e, uniti, lottino in favore della giustizia, controllando le attività dei potenti."

Parliamo alla gente, apriamogli gli occhi, ci sono tanti italiani che non hanno internet. Popolo di internet, questa è la nostra missione!!!

Miriana

miriana vannucci 14.04.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento

http://intermarketandmore.investireoggi.it/la-grande-truffa-delle-banche-usa-10989.html

I 700 miliardi impiegati per salvare il sistema finanziario americano vengono ora utilizzati dalle banche nuovamente per speculare con derivati ed affini. Il tutto dopo la vicenda default Lehman Brothers che poteva e doveva insegnare qualcosa ma che, invece, ha solo tolto dal mercato un player e bruciato un bel po’ di soldini ai risparmiatori.
Infatti i dati ottenibili dal sito della FDIC, alias Federal Deposit insurance corporation fanno semplicemente rabbrividire.
Siete pronti?

Bank of America: valore dei contratti derivati presenti nel 2001 era pari al 1500% degli asset della banca stessa. Nel 2008 la percentuale… sarà diminuita? Ebbene no: 2111%! E nel 2009? Tenetevi forte: 2221% a giugno. E come Bank Of America, che qui ho usato come esempio, anche le altre non sono da meno: Citigroup, Jp Morgan Chase (che nel 2001 era arrivata anche al 4000%), Morgan Stanley e ovviamente Goldman Sachs hanno avuto ed oggi hanno un’esposizione sui derivati ancora impressionante.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

"la nuova omertà è non volere vedere, non volersi interessare".

R.Saviano

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci pensa lui ....guarisce i tumori!!!!

oreste sp 14.04.10 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGA che vince OPERAIO che perde
................................

Il pd al Nord aveva sperato di poter raccogliere il malcoltento, la delusione di lavoratori e imprese colpiti drammaticamente dalla crisi, senza interventi adeguati da parte del governo sostenuto da Bossi e sodali.

Ma operai e piccole imprese si sono ritrovati nel voto perchè si sentono sulla stessa barca. E poi, al Nord, i temi della sicurezza, dello straniero, della paura sono stati ancora dominanti. A Coccaglio, il comune tristemente famoso per l’iniziativa leghista White Chrystmas, la Lega ha superato il 40%; a Rovato, un centro del bresciano dove un marocchino aveva violentato una ragazza, Bossi ha toccato il 42%.

Damiano Galletti, operaio della Beretta in Val Trompia, è il segretario della Camera del lavoro di Brescia (110mila iscritti), ecco la sua analisi: "Il risultato della Lega non è una grande sorpresa qui, anche se ci aspettavamo che gli effetti della crisi e la delusione per l’azione insufficiente della destra potessero dare più ossigeno al centrosinistra.

Ma la Lega ha giocato molto sulla questione sicurezza e di fronte alle fabbriche spesso portava la sua solidarietà come se non fosse al governo. >>> caro Damiano se il leghista spreca l'unico neurone per manifestare non puo' usarlo per votare !!!


UN GIORNO

OGNI LAVORATORE DECIDERA' IN CHE CONDIZIONI LAVORARE ESATTAMENTE COME FANNO I COSIDETTI LIBERI PROFESSIONISTI E OGNI LAVORATORE SI COMPORTERA' COME SE LO FOSSE.

UN GIORNO

OGNI LAVORATORE NON PERMETTERA' PIU' A NESSUNO DI DECIDERE IN CHE CONDIZIONI DEVE LAVORARE.

A NESSUNO!

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 14.04.10 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Come dice un amico mio

Cod save the queen

http://www.timesonline.co.uk/tol/comment/faith/article7094310.ece

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/belief/2010/apr/13/pope-prosecution-dawkins

Gianni A. Commentatore certificato 14.04.10 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dia risposte a quello che sta succedente in Emilia. Il Movimento è già morto prima di nascere???

Roland Eagle () Commentatore certificato 14.04.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le morti sul lavoro sono dovute alla progressiva avanzata della destra che ha creato una cultura filopadronale(imbroglio politico e culturale)e di contro una assenza di chi doveva difendere e semmai ampliare le conquiste di dignità in tuttti i lavori.Ad esempio in questa fase qualsiasi misura chiamata riforma toglie alla parte debole della società per darla a lor signori. Infatti venendo meno i voti e la capacità di rappresentanza della sinistra antagonista, i governi di destra aiutati da uno pseudo centrosinistra hanno aiutato i " padroni " a non voler più pagare le tasse, quindi lo stato va finanziato cambiandio in peggio le condizioni dei lavoratori e dei pensionati. l'imbroglio sta nel farlo passare come giusto e ineluttabile,e che serve ai giovani, invece cambierà in peggio soprattutto le condizioni dei giovani rendendoli schiavi di questo sistema. come ci si può augurare un freno a ciò.non credo che basti il peggioramento e che uno poi se ne accorga.Non bastano un paio di morti al giorno.Forse il bandolo della matassa è un altro.

mario m., carrara Commentatore certificato 14.04.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Classico esempio di uno che vuole il "bene" della gente:

"E' chiaro che le banche più grosse del Nord avranno uomini nostri a ogni livello. La gente ci dice 'prendete le banche' e noi lo faremo". Così il leader leghista Umberto Bossi, a Montecitorio, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se la Lega intenda mettere suoi rappresentanti nelle fondazioni bancarie del Nord."

Arzân 14.04.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Curioso si un Cesare Lombroso fa uno studio sui rostri di questi "prelati"

avete notato la faccia dal cardenale Ruini?
o da questo genio dal cardenale Bertone?
o dal Papino tedesco Razingermmsrtzerer?

Spaventate lo Yeti maledetti pervertiti!

Ci sarà un dio che vi la farà pagare prima o poi

amanti dal dio money e di quanta schifezza ci sia poi quando vi prendono con i bambini violentati è troppo facile dire una preghiera per lavarvi la conscenza.

Sono contentissimo che nella cresima mi hanno dato quel cracker nella mesa e io lo ho sputato davanti a miei cattolicissimi nonni da bambino già non mi piaceva questa storia dei rappresentati di cristo nella terra.

Meglio indigena che vaticanista, iniziate a riconsegnare tutti i beni rubati dal tempo della consquista ad oggi perche cambie idea.

Dio mi lo cerco io senza di voi E GRATIS !

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 14:02| 
 |
Rispondi al commento

La Moscherini, povera fa tristezza, un'altro psiconano ma "dell'altra sponda", baciapile di tutta la feccia degli armatori italici, a cui ha svenduto i lavoratori portuali, mentre faceva il segretario della CGIL, Colui che quando si sedeva ai tavoli di trattativa pensava solo al proprio tornaconto personale, rimpinguandosi di favori, di cui poi ha fatto buon uso. Ex seminarista, formatosi, con quella radicata attitudine personale, tipicamente italiana dei favoritismi, alla se me la dai, poi ti premio lasciando poi tutti, i più deboli ovviamente, cornuti e mazziati. Un signore.. troppo onore un'uomo che delle sue origini popolari ha fatto bandiera, principio, contro ogni forma di intellettualismo "borghese", quello dei valori di correttezza, onestà, cultura, che lo ripugnano, in quanto principi di un'umanità "naif", molto ingenua, che non sa stare al mondo. Beh! cosa aspettarsi da "un'umile" scalatore sociale, che con le unghie e con i denti, sgomitando brutalmente, si é fatto strada, cercando una disperata compensazione al suo intimo perenne ed ipocondriaco senso di inadeguatezza interiore! Somatizando, in tutto se stesso, quella greve popolanità, che man mano che si accresce il proprio potere, ci si allarga la circonferenza del basso ventre, uomo de panza ié! Tronfio del suo successo di "innovatore" del porto, dove ancora oggi i passeggeri, a piedi si devono districare fra camion, auto, e binari dei treni, prima di poter raggiungere a proprio rischio e pericolo, nell'assoluta anarchia e disorganizzazione, le imbarcazioni per le vacanze e non dopo un aver goduto a pieni polmoni, sopratutto d'estate, di quei salubri gas di scarico! Un genio Oh! c'è diventato Sindaco grazie a stè fandonie del miracolo portuale, dunque che vuoi che faccia differenza 3 o 4 o 5 morti, apre le statistiche e dice ci stiamo dentro, pensate che con uno così i lavoratori Enel abbiano un paladino della sicurezza sul lavoro? Ma se per andare in vacanza ancora si rischia la vita..un genio

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 14.04.10 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Muore bimba musulmana La Lega le nega la tomba

http://www.unita.it/news/italia/97392/muore_bimba_musulmana_la_lega_le_nega_la_tomba

Dopo avegli tolto la mensa posso anche capirlo da parte della lega..e' la loro visuale del mondo molto ristretta. Quello che non capisco e' la chiesa che gli va a braccetto!

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da DAGOSPIA

#1- IN QUALSIASI AZIENDA IL CALO DI UTILE TELECOM (596 MLN) AVREBBE PROVOCATO UN TERREMOTO NELLE TASCHE DEI TOP MANAGER, MA DOPO L’ESEMPIO DI MARPIONNE E DI SMONTEZEMOLO CHE ALLA FIAT SI SONO ARROTONDATI I BONUS ALLA FACCIA DEGLI OPERAI DI TERMINI IMERESE, IL COPIONE VIENE RIPROPOSTO SENZA CHE NEMMENO I GIORNALI SE NE ACCORGANO - LA CEDOLA DA 5 CENTS DISTRIBUITA QUEST’ANNO LASCIA L’AMARO IN BOCCA AGLI AZIONISTI COME GENERALI, MEDIOBANCA, INTESASANPAOLO
#2- I GIORNALI ITALIANI HANNO SCRITTO CHE AL CENTRO DEL COLLOQUIO SILVIO-LULA C’È STATO IL CASO CESARE BATTISTI, MA QUESTA È UN’AUTENTICA BUFALA PER LA QUALE BERLUSCONI NON SI SAREBBE MAI CATAPULTATO ALL’AMBASCIATA BRASILIANA DI WASHINGTON. IN REALTÀ CON LULA SONO IN BALLO PARTITE MILIARDARIE CHE RIGUARDANO IL RINNOVO DELLA FLOTTA DA GUERRA E L’ARSENALE DEGLI ELICOTTERI.

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Il sovrapprezzo imposto ai consumatori dal Decreto Bondi per il famigerato equo compenso per copia privata su cellulari, decoder, console per videogiochi, oltre che su cd, dvd, vergini e masterizzatori è iniquo e poco trasparente.

Contro il decreto le associazioni di consumatori Altroconsumo, Cittadinanzattiva, Adiconsum, Movimento Difesa del Cittadino e Assoutenti intervengono al Tar Lazio. Domani la prima udienza.

Gli effetti nefasti del decreto sono quelli di pesare sulle tasche dei consumatori, fornire alla SIAE il beneficio gratuito di somme complessive notevoli e essere un freno concreto allo sviluppo delle tecnologie e del mercato dei contenuti digitali nel nostro Paese.

Il consumatore, ignaro, acquistando un cellulare paga 90 centesimi in più; per un decoder da 6,44 a 28,98 euro in più a seconda dell'ampiezza della memoria e così via per tutti gli altri devices, anche se non saranno mai utilizzati per fare copie private di opere dell'ingegno protette dal diritto d'autore.

La misura, fortemente voluta dal ministero delle Attività culturali e approvata in violazione della riserva di legge in materia tributaria, è un vero e proprio aiuto di Stato, una tassa iniqua che vessa ancora una volta l’anello debole della catena, i consumatori.

Bondi, re dei servi, non servi proprio a un c...!

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Percorso:ANSA.it > Mondo > News
Spazio: Obama, +6 mld dlr a Nasa
Per sviluppare razzo per andare su Marte
14 aprile, 09:41

SU MARTE?MA VAFFANCULO VA'...

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LISTA DI PAESI EUROPEI COI RELATIVI PRIMI MINISTRI E GLI ANNI DI NASCITA. Guarda caso... in Itaglia... Italia, Berlusconi: 1936 / Francia, Fillon: 1954 / Belgio, Leterme: 1960 / Svezia, Reinfeldt: 1965/ Danimarca, Rasmussen: 1964 / Ungheria, Bajnai: 1968 / Portogallo, Pinto de Sousa: 1957

filippo f. Commentatore certificato 14.04.10 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I terroristi non avranno l'arma nucleare.Tempi duri per il terrorismo islamico.Se prima potevano comprare senza problemi le bombe nucleari nelle salumerie di tutto il mondo adesso dovranno comprarla direttamente dai paesi che le possono detenere.menomale che Obama c'è.

alex D., Salerno Commentatore certificato 14.04.10 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella la foto ricordo di Ali Babà ed i 45 ladroni.

alex D., Salerno Commentatore certificato 14.04.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

13 aprile 2010
Egregio dottor Bruno Vespa,
sono Giusi Pitari, la cittadina aquilana che la sua redazione ha ripetutamente chiamato il 5 aprile in serata e poi il giorno successivo, in mattinata.
Lo scopo delle telefonate era quello di avermi ospite in trasmissione, quella speciale del 6 aprile sera, la giornata del lutto cittadino.
Ho declinato l’invito proprio perché non ritenevo opportuno, nel giorno del lutto, partecipare ad una trasmissione che non sapeva di lutto né di commemorazione, come ho potuto capire quando le sue collaboratrici mi hanno spiegato della presenza di Bertolaso, Chiodi e Cialente. Immagino che lei mi abbia cercato a seguito dell’articolo apparso sul Corriere della Sera che mi definiva “leader” delle carriole. La stampa e l’informazione, in generale, possono fare grandi danni: io non sono il leader delle carriole, perché quel movimento spontaneo ha un solo leader: L’Aquila.
..La ringrazio molto per l’attenzione che dedica ad una città capoluogo distrutta ma, data l’informazione che lei fa, è meglio che non ne parli più. Mai più.
Nella trasmissione del 6 aprile, non c’è stato cordoglio, né messaggi di solidarietà ai famigliari delle vittime, cosa che gli aquilani hanno dimostrato di saper fare bene, rimanendo in silenzio per molte ore attraverso la città
..Lo sa lei che a L’Aquila c’è chi dorme nei container? Chi? Gli studenti universitari, caro Vespa, quelli che lei pensa siano a posto. Quelli sono eroi, perché per studiare non pagano le tasse, ma al contempo pagano un altissimo tributo, quello di viaggiare e non avere null’altro che le aule dove si fa lezione. Poche parole per i 55 studenti morti, specie sulle responsabilità, del mancato allarme.
Inutile girarci intorno, il terremoto dell’Aquila è stato un gran successo e nessuno lo deve rovinare.
Neanche una città che muore.

Giusi Pitari

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/27330/48

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 13:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

L'OCCUPAZIONE ILLEGALE DELL'IRLANDA DEL NORD DA PARTE DEL REGNO UNITO!
Percorso:ANSA.it > Top News > News
Uslter: disinnescata bomba
Evacuate una sessantina di abitazioni
14 aprile, 12:02

* salta direttamente al contenuto dell'articolo
* salta al contenuto correlato

*
* riduci
* normale
* ingrandisci

* Indietro
* Stampa
*
Invia
*
Scrivi alla redazione
* Suggerisci ()

Guarda la foto 1 di 1
Uslter: disinnescata bomba (ANSA) - LONDRA, 14 APR - In Irlanda del nord l'esercito ha disinnescato ieri una bomba su un'auto posteggiata davanti a un posto di polizia a Newtownhamilton. Una Peugeot piena di bidoni di liquido infiammabile e' stata abbandonata davanti alla porta del posto di polizia. Una sessantina di abitazioni nei dintorni sono state evacuate per piu' di 12 ore. Lunedi' mattina un'autobomba era esplosa davanti alla sede dei servizi segreti britannici MI5 in Irlanda del nord.

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

ENEL, nel passato, in quanto Ente pubblico economico, è stata sempre molto attenta al problema sicurezza, anzi precorreva i tempi imponendosi norme che superavano anche quelle legislative del tempo. E questo perchè, con una tipologia di lavoro ad alto rischio, i costi della sicurezza venivano addebitati all'utenza.
Con la liberalizzazione e la concorrenza che diventa sempre più forte anche questi costi vengono abbassati, con l'aumento del rischio, fino a giungere alle situazioni attuali, e col fondato sospetto di andare ben oltre.
Purtroppo il tipo di società che l'Italia va prefigurando non aiuta queste situazioni. Fino a quando l'obiettivo principale, di tutti, resterà il poter guadagnare sempre più, la vita umana sarà sempre più guardata non come bene in sè, inestimabile, ma come bene avente un valore economico.

Geppo F. 14.04.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo è più sicuro.Le armi nucleari c'è l'anno solo i paesi piu potenti del mondo.Gli altri se vogliono la sicurezza la dovranno pagare a caro prezzo.Questa si che è democrazia.Sottomettere i paesi poveri e renderli schiavi con la scusa di salvaguardare la loro civiltà e la sicurezza dei loro figli.

alex D., Salerno Commentatore certificato 14.04.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


SPAGNA:CHE LA UE CAMBI LA SUA POLITICA VERSO CUBA

AIN - La Spagna ha reiterato la necessità di una revisione della politica della Unione Europea (UE) verso Cuba, in una cornice più costruttiva delle relazioni, ha riportato EFE.

Il segretario spagnolo di Stato per l’America Latina, Juan Pablo de Laiglesia, ha indicato che "il fallimento della politica d’isolamento della UE verso Cuba, merita un riflessione”.

Dopo aver ricordato che: “In 14 anni non abbiamo ottenuto risultati”, De Laiglesia ha sottolineato che “Sarebbe positivo un accordo dei 27 per dotarci di una cornice più costruttiva e che si deve riflettere e cercare di generare consensi”.

La Spagna sta cercando di cambiare la politica della UE con Cuba, vigente dal 1996, che fu approvata per iniziativa dell’allora presidente del Governo spagnolo, José María Aznar.

"Non conosco una maniera diversa di dialogo per poter lavorare, dato che l’esperienza che abbiamo fatto con l’isolamento e la mancanza di comunicazione, non hanno mai dato risultati”, ha aggiunto ancora De Laiglesia.

(Traduzione Granma Int.)
da GRANMA INTERNATIONAL

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 13:04| 
 |
Rispondi al commento

come far capire alla maggioranza silensiosa (42% circa di non votanti), di far sentire la sua voce?

come far arrivare alle persone il chiaro messaggio che questi quattro briganti che ci governano più tutti i collusi che gli girano intorno, ci stanno soffocando?

quale è la "ricetta" giusta per liberarci definitivamente dai "balordi"?

se si riesce nell'intento di far arrivare messaggi chiari, accompagnati da azioni concrete (es. il costo esagerato di un prodotto, si blocca la vendita del suddetto, o altri esempi), forse chi sta "dietro la finestra", riuscirà a vedere anche oltre e si renderà conto che il "lasciar fare", non giova alla comunità!!!

valter p., roma Commentatore certificato 14.04.10 13:02| 
 |
Rispondi al commento

A otto anni dal colpo di Stato, il Venezuela risponde con più Rivoluzione

Olga Díaz Ruiz

Dopo quasi un decennio dal colpo di Stato, che per 48 ore istaurò una fugace dittatura fascista in Venezuela, Caracas era un brulicare di maglie rosse ed effervescenza rivoluzionaria. La città è stata presa da una moltitudine che, con bandiere nazionali e striscioni del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), ha ricordato il luogo in cui, durante l’imboscata dell’opposizione, furono massacrati i sostenitori del Presidente bolivariano Hugo Chávez.

In commemorazione ad una data così significativa, il Comandante Chávez ha iniziato dai giardini centrali del Palazzo di Miraflores, il suo programma domenicale radio-televisivo “Aló Presidente”.

Durante il suo discorso, ha ricordato alcuni momenti di quell’11 di aprile del 2002, quando l’imperialismo statunitense, la Spagna di José María Aznar e l’oligarchia locale, a braccetto con i mezzi di stampa oppositori, portarono a termine un colpo di Stato per strappare dalle mani del popolo la democrazia e consegnarla agli interessi esteri. Essi ricorsero ancora una volta alla violenza attraverso la quale cercarono di ottenere il potere del paese per ridarlo alla fallita Repubblica del Patto del Punto Fisso.

“Oggi ricordiamo l’inizio e la caduta, due giorni dopo, della dittatura più breve della storia. L’11 aprile ci ricorderà per sempre come essa cercò di trionfare, e come soccombette”, ha espresso il Presidente.

In questo ottavo anniversario, Chávez ha reso omaggio agli uomini e alle donne della Patria che persero la vita in quegli eventi: “Io so che sono vivo grazie al loro sacrificio”, e ha chiesto al popolo venezuelano di continuare a lottare “per la speranza di un futuro pieno di pace, con il socialismo rivoluzionario e bolivariano”.

CONTINUA

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento

PARTE 2

Nella sua colonna domenicale “Las lí-neas de Chávez” (Le li-nee di Cháves, ndt), il Presidente ha spiegato che quel colpo costituì un’inflessione nella storia della nazione sudamericana, “che prese coscienza del fatto che è lei stessa a lottare e costruire la sua propria storia”.

Eppure, il cammino continua ad essere difficile per quelli che sfidano il volere imperialista. Per questo Chávez non pensa al riposo, perché sa che “la battaglia non è ancora finita”, perché quelli che furono sconfitti dall’azione popolare e dalle truppe costituzionali, oggi cercano disperatamente di destabilizzare il paese e persistono nel progetto di attentare alla vita del Presidente”.

Chávez ha denunciato nella sua colonna che i settori golpisti composti dai partiti tradizionali di destra, la gerarchia della chiesa cattolica e dell’oligarchia, finanziati dagli Stati Uniti, costituiscono solo “la quinta colonna dell’imperio”, a cui – ne è convinto – il fiero popolo venezuelano ed i suoi “valorosi soldati” sapranno far fronte come lo fecero otto anni fa.

In quell’occasione il tentativo di usurpare il Governo bolivariano fallì di fronte ad un popolo infiammato, che incorporò, nell’aprile del 2002, una contundente controffensiva per difendere le istituzioni della nazione, strappata per poche ore dal regime dittatoriale di Pedro “Il Breve” Carmona.

Il Golpe si perpetrò dopo tre giorni di sciopero generale convocato dall’opposizione venezuelana e che costò la vita di 19 persone e ne ferì oltre cento, in particolare quando sleali ufficiali dell’Alto Comando militare disconobbero l’autorità del presidente costituzionale Hugo Chávez, ordinandone la detenzione nella base aeronavale di La Orchila, a 160 km da Caracas, ed il suo successivo sollevamento dagli incarichi.

L’autoproclamato nuovo Presidente, ed i suoi, soppressero tutti i poteri dello Stato ed istaurarono un governo fascista.

CONTINUA NEL SOTTOPOST

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

neanche una parola sullo scippo di di pietro del referendum sull'acqua?

lorenzo rossi 14.04.10 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Benetton (foto): "La squadra sta rovinando il blasone della società". Il vicepresidente di Verde Sport va giù pesante: "Niente orgoglio ma apatia totale"

NON DITELO A NOI CHE PAGHIAMO AL CASELLO LE VOSTRE AUTOSTRADE DI M...DA!!!

http://tribunatreviso.gelocal.it/dettaglio/i-benetton-traditi-dalla-squadra-siamo-stufi-di-questo-scempio/1935537

filippo f. Commentatore certificato 14.04.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - ROMA, 13 APR - Trasformare il golf in sport 'popolare' attraverso la costruzione di campi e resort, anche in aree naturali protette: lo prevede il governo. L'esecutivo insiste e nonostante le polemiche dentro e fuori dalla maggioranza ha messo a punto un ddl che potrebbe arrivare sul tavolo gia' del prossimo Consiglio dei ministri. In Italia 'manca una seria politica volta a incentivare e diffondere la pratica del gioco - spiega la relazione tecnica - consentire lo sviluppo di un business strategico'.

Glab...senza parole..
Ma non avete altro da pensare??
Andatevene affanculoooooooooooooo

SEI GRANDE BEPPE!! Commentatore certificato 14.04.10 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il Centro chirurgico di Lashkar-gah, capoluogo della provincia meridionale di Helmand, è stato aperto nel settembre 2004 per portare cure alle vittime della guerra e delle mine antiuomo.
Il Centro, dedicato al giornalista e uomo di pace Tiziano Terzani, garantisce assistenza chirurgica di alta qualità alla popolazione di un'area molto vasta, dove non esistono altre strutture sanitarie gratuite.
All’ospedale è collegato anche il Posto di primo soccorso di Grishk, tramite un servizio di ambulanza attivo 24 ore su 24.
Oltre un terzo dei pazienti ricoverati nell’ospedale di Lashkar-gah ha meno di 14 anni.
Dall’inizio delle attività a dicembre 2009:
Visite ambulatoriali: 56.900
Ricoveri: 10.015
Interventi chirurgici: 11.662
Nell'ultimo anno:
Ricoveri: 2.309
- donne: 9%
- bambini: 41%
- ricoveri per cause di guerra: 1.064
Interventi chirurgici: 3.019
- interventi per cause di guerra: 1.904
Visite ambulatoriali: 12.176
- visite per cause di guerra: 3.638"

Ora tutto questo è finito, con il plauso dei cerebrolesi per i quali Gino Strada è un pericoloso terrorista e comunque abbastanza antipatico e spocchioso e di sinistra da dover essere impedito nel proprio lavoro di medico. Gente così merita i medici del Santa Rita, abbastanza di destra,umili e simpatici da operare inutilmente le persone solo per fare cassa.
A loro e ai simpatici Frattini, La Russa e Gasparri, che preferiscono i contractors (mercenari) ai medici che cercano di mettere una pezza ai danni causati da guerre di merda fatte solo per preservare il nostro benessere fottendocene altamente dei danni collaterali (Bambini, donne e uomini inermi), il mio più sentito vaffanculo.
Io sto con Emergency!

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3.0
Tanto andò la Gatta la Lardo che ci Rimise lo ZioPino.

OK

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 14.04.10 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ce stanno un sacco de grillini , pure con la capoccetta rossa, che se cacano sotto per le idee di
sinistra !!! invece io, senza manco la capoccetta rossa, me so rotto i coglioni de 'sto merdaio ITALIA
e di QUESTA SINISTRA che non è manco come la DC di 30 anni fa !!!!!

fanculo all'ignoranza!!!! BRUTTA BESTIA !!!


Ecco la scritta sulla casa del papa censurata in Italia...


http://iltafano.typepad.com/


Devo dire di essere assolutamente d'accordo..

SEI GRANDE BEPPE!! Commentatore certificato 14.04.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le donne schiave con i Talebani. Senza talebani anche.

Afghanistan, la denuncia di una blogger: «Molte donne vendute come
spose a uomini anziani. Senza taleban qui tutto è rimasto come prima».
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/vociglobali/grubrica.asp?ID_blog=286&ID_articolo=61&ID_sezione=654&sezione=

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Destina a Greenpeace il tuo 5x1000. Ci aiuterai a
contrastare i cambiamenti climatici, difendere gli oceani, proteggere le ultime foreste primarie del pianeta, lavorare per il disarmo e la pace, creare un futuro libero da sostanze tossiche, promuovere l'agricoltura sostenibile.

Dare il 5x1000 non significa pagare più tasse, ma decidere di destinarne una parte ad attività sociali.

Sali a bordo con noi, bastano due mosse:

1. Metti la tua firma nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale...”

2. Inserisci nello spazio “codice fiscale del beneficiario” il codice fiscale di Greenpeace 97046630584.

http://www.greenpeace.it/5permille/

=============================

Io lo faccio da sempre, fatelo anche voi.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.04.10 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nobel per la pace ad Emergency e non a quel mona de Obama.
Frattini frattaglia umana.
La Costituzione come la carta igenica.
I motori sono caldi, il mio cuore è con tutti i morti sul lavoro uccisi, è sempre omicidio volontario.
E sti mona parlano di presidenzialismo alla qua e là, ma leit a cagà!
mandi

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Pensiamo di fare qualcosa per fermare il dittatorello o lasciamo passare limitazione delle intercettazioni e modifica della costituzione??

CHI HA IDEE FACCIA PROPOSTE CONCRETE ED APPLICABILI SENZA SOGNARE IMPOSSIBILI RIVOLUZIONI O ATTI LIBERATORI CHE NON ESISTONO.

RESTIAMO COI PIEDI PER TERRA MA INVENTIAMOCI QUALCOSA DA FARE SUBITO..

mario caporali 14.04.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Per L'osservatore romano il problema più attuale è dimostrare che la teoria di Darwin è falsa. Per capirci, viviamo in un inferno terrestre dove chi è ricco gode di tutto e il povero muore di fame o di Aids, bambini sterminati ogni giorno, guerre, tortura, gente che muore di sete, persone che non sanno con cosa crescere i figli, razzismo diffuso, risorse naturali che stanno per finire e l'occhio acuto della chiesa cosa osserva? Se Darwin aveva ragione o no. Ma perché non si impiccano per i pollici che sono più utili?

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 11:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, convincetevi, adesso c'è una nuova mentalità ed è questa: chi fa del bene lo fa per secondi fini, perchè ci guadagna, perchè è un lavoro come un altro, ecc.ecc.
Ormai in Italia si sta affermando questa perversione, frutto dell'invidia dei più abietti verso persone che sono soltanto profondamente UMANE.
Sarà che l'uomo di plastica, il nostro pupazzo nazionale con le sue cattive maestre TV ha inquinato tutto?
Comunque al di là del bene e del male (scusate il riferimento niciano) io guardo a quello che fa Gino Strada: salva delle vite.
E questo mi basta.

M. Mazzini 14.04.10 11:33| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi riferisco al post di Marco Bazzoni riguardo a Suo figlio Andrea di 23 anni morto in un incidente
di fabbrica, ed alla risposta di Gino L. riguardo
cremazione.
===================

Nel mio post di ieri, che spero tu abbia letto ho detto che tutti quelli che lavoravano con me in fabbrica erano miei fratelli, quindi anche Andrea era mio fratello e lo piango come tale, insieme a tutti quegli altri che lavorano in posti ad alto,
ma talvolta anche "a basso rischio", e che per incuria delle ditte, per risparmio miserevole,
per "incompetenza", per ignoranza, per menefreghismo, mettono in bilico vite di giovani
e non, capifamiglia ed anche donne, nonche' madri.
Questa gente senza dignita'e morale, purtroppo, seguitera'ad agire nello stesso modo, protetta da
schiere di avvocati alla Ghedini e da un governo
liberista-ma chissene frega.
Ci sarebbe da discutere parecchio su questo tema,
e purtroppo oggi non c'e' piu' quella forte rappresentanza sindacale e quel controllo sui macchinari "costante" degli esperti di una volta(purtroppo ora in pensione), non c'e' piu' quel sindacalista interno che alla prima avvisaglia di malfunzionamente andava dal direttore "qui se non si aggiusta subito, fermiamo la produzione in un minuto".
Spero di poterne parlare in seguito, farebbe molto bene farlo oggi.
A Gino L.
che parla di cremazione, posso anche essere d'accordo, ma prima anche questa costa
una cifra, ma qui ci sono questioni personali, culturali, convinzioni che vanno molto aldila' del
fatto tecnico in se stesso, bisogna considerare
molto quello morale, e bada caro Gino, non e' ignoranza questa, e' qualcosa di piu'va oltre un certo cinismo connesso alla praticita'.

COMUNQUE E MI RIVOLGO A TUTTI BLOGGER, SONO SICURO CHE POSSIAMO INSIEME AIUTARE MARCO BAZZONI,
UNO DI NOI, A TROVARE UN POSTO PER ANDREA, SENZA CHE MARCO SI OFFENDA PER QUESTO, con una contribuzione, a volonta', per comprare quel posto in quel cimitero dove Marco possa andare
a parlare con il suo Andrea.

Frank

Frank A. 14.04.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Togliere il petrolio e il gas dal sottosuolo oltre a inquinare l'atmosfera e l'ambiente in superficie provoca dei movimenti in profondita che generano i terremoti.....e non mi dicano che al posto del petrolio ci mettono la sabbia......nella stessa quantità di milioni di barili estratti ogni giorno?

mauro lancioni, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Otre alle centrali che sono ben visibile, c'è un altro nemico invisibile e poco conosciuto che si trova dentro di noi. Ogni giorno milioni di italiani sono avvelenati dai gas di mercurio (il metallo più tossico dopo il plutonio) rilasciati dalle amalgame (le piombature grigie) dei nostri denti. I paesi più avanzati le hanno già proibite, da noi i dentisti continuano a metterle.

Salvatore Garofalo 14.04.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che c'è stato un tremendo sisma in Cina, 300 morti e 8.000 feriti.
Gli eventi catastrofici si sono ultimamente intensificati (i Maya, che erano pessimisti, ci danno meno di tre anni di vita).
In California (dove sono meno pessimisti dei Maya) sono oltre vent'anni che si preparano al "Big One", impiegando soldi, uomini e risorse di ogni genere. Ogni volta che sento che c'è stato un violento sisma penso al Messinese. In Italia (dove sono molto ottimisti) sento spesso parlare del Ponte, ma mai di piani di messa in sicurezza e di preparazione al sisma, in quella che è nettamente la zona più sismica d'Italia. Mi chiedo: si sta facendo qualcosa per la prevenzione e per la preparazione a un evento altamente probabile in futuro in funzione di una messa in sicurezza (per quello che è possibile) di una popolazione fortemente a rischio e non solo per la sismicità, o tutto scorre ordinariamente e alle brutte il nano si rimette il casco da minatore e ripartiamo con la raccolta fondi e i Bertoladri delle new town ?
Perchè nessuno spinge su questo argomento per far capire alle testedicazzo italiche il rischio a cui si sta andando in contro senza vergogna né rispetto per le vite altrui?


OGGI VENDI CASE DOMANI CASINI...

Il grande capo Testadasfaltonano annuncia: "Prima ancora di partire con i lavori di costruzione delle centrali, di costituire un’Agenzia nazionale per la sicurezza nucleare con competenze nel campo della protezione fisica degli impianti dei materiali radioattivi".

Poi aggiunge:
"Abbiamo inoltre deciso di creare una Scuola per la sicurezza nucleare per la formazione di personale proveniente da paesi emergenti che sempre più si avviano all’utilizzo di questa nuova fonte di energia".

I geologi esperti nucleari cosa ne pensano?

NUCLEARI.

By Gian Franco Dominijanni


Malta, insulti contro Benedetto XVI
Offese su manifesti per visita Papa 14 aprile 2010

Ancora scritte offensive verso Benedetto XVI sono comparse su manifesti di benvenuto affissi dal governo maltese per annunciare la visita del Pontefice prevista per sabato e domenica. Dopo i baffetti di Adolf Hitler dipinti sul volto del Papa su tre manifesti sabato, accompagnati da scritte ingiuriose, un altro manifesto è stato "vandalizzato". Le scritte sono state immediatamente cancellate.

Il popolo finalmente ha aperto gli occhi, ed accoglie come si conviene il capo della chiesa protettrice di pedofili

Giovanni N 14.04.10 11:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma come è possibile, di queste cosa non si sa nulla, la gente è tenuta all'oscuro di tutto ora non potete farvi sentire anche in tv. occorre svegliare qualcuno, c'è un sopore generale tranne che dei delinquenti che approfittano della situazione generale, dell'ignoranza che regna, dell'attaccamento al gioco o al grande bordello o all'isola dei ... tutto va bene. cosa si puo fare veramente?

alessandra oddone 14.04.10 11:02| 
 |
Rispondi al commento

interessantissima la puntata di ieri di porta a porta dedicata ai reality. argomento di scottante attualità. c'era pure la ex minestra melandri...

filippo f. Commentatore certificato 14.04.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri sera casualmente mentre cenavo ho visto un grasso panciuto che diceva qualcosa a proposito di suicidarsi per il lavoro,spero di leggerlo a breve come un suicida,che vergogna... nessuno dei presenti, compreso il "bravo" conduttore ha sentito il bisogno di obbiettare qualcosa.
VAFFANCULO BALLARO' DEL CAZZO.

tinaus de tinaus 14.04.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'OT

ieri Gasparri a Ballarò, discutendo dell'Italia in declino, ha detto che l'Italia ha si un debito pubblico elevato... ma il risparmio dei cittadini è altrettanto elevato (in questi casi si parla di debito aggregato)

A me è subito suonato in testa il campanello d'allarme che dovrebbe suonare a tutti, e che qualche fesso al governo ogni tanto alimenta con frasi del genere...

"IL DEBITO E' ELEVATO (e l'abbiamo portato noi politici a tali livelli con incapacità, sperperi e regalie)... MA AL MOMENTO GIUSTO METTEREMO MANO AI RISPARMI DEGLI ITALIANI, CHE SONO COSI' ELEVATI DA COPRIRE IL BUCO CHE ABBIAMO FATTO"

Don't cry for me Argentina...

Luis F. 14.04.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

secondo un blogger ...+ o - valido...

Gli afghani non vogliono Emergency-hospital!!!!!

mmmmm! ma dalla resistenza che oppongono all'invasore yankee e che opposero all'invasore sovietico NON VOGLIONO NE' IL "SOVIETISMO" E NEMMENO LA "DEMOCRAZIA AMERICANA" !!!!

>>> allora come si spiega ?

tutta colpa di TITO !!!!!

eh eh eh !!!! (che siano dei nuovi titini!!!)


"Tra l’altro il Sindaco in un’intervista radiofonica ha detto che per quanto riguarda la statistica, l’Enel è in regola, è in regola perché ci sono stati solo 3 morti anziché 4?"

Per i politici questo non è un problema. Tanto non sono mica loro o i loro amici, parenti a rimetterci la 'pelle'. C'è da meravigliarsi in un paese dove governa una persona come lo psiconano & co? L'anomalia sta proprio qui! Per chi ci governa conta solo l'interesse personale. Il resto...che se ne frega! Il male va combattuto alla radice (dicassi testa d'asfalto).

"La centrale Enel sì, dice che porta ricchezza, non so a chi"

Purtroppo a chi porta ricchezza si sa....i soliti ignoti (costruttori, politici, ecc.)

Questo Italia è un paese malato, profondamente malato. Ha ragione ed ha diritto soltanti chi detiene il potere economico e politico ed i suoi 'cari'.

Che sia ora di una rivoluzione (pacifica, ovviamente!)?

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky) Commentatore certificato 14.04.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento

News > Esteri > Nucleare, raggiunta l'intesa al vertice. Obama: "Adesso il mondo è più sicuro"

...fino ad oggi l'umanita'si e' rivelata visceralmente barbara.Qualsiasi discorso di civilta' e' privo di senso,non ha alcun riscontro con la realta'.Tutto il gran parlare di cultura hindu,islamica,cristiana...il modo in cui ci siamo comportati con i nostri figli e figlie minori,non e' umano,e' sub-umano,e forse e' perfino al di sotto del comportamento delle bestie.

Nessun animale uccide un altro membro della propria specie,per quanto possa essere affamato.Ma l'uomo e' unico sotto molti punti di vista:e' il solo che uccide i propri simili.

Di fatto l'uomo che ama e' il solo ad essere colto e civile!E quell' amore sorge unicamente come fragranza della meditazione:se non orientiamo il maggior numero di persone verso la meditazione,non esistono molte speranze di futuro per il genere umano.Ma io non sono pessimista,sono un inguaribile ottimista:credero' fino all'ultimo istante,anche davanti al baratro di un suicidio globale provocato da una guerra terminale.Alla vista di una tragedia così abissale,come potra' la gente restare addormentata?

Esistono due alternative:o un suicidio globale,oppure la meditazione.O l'umanità scegliera' di compiere un suicidio globale sotto la guida di qualche Ronald Reagan,oppure sceglierà di essere meditativa,in pace,umana,in amore.

Solo con la meditazione possiamo sconfiggere i politici,ed e' necessarrio sconfiggerli definitivamente.Per la prima volta nella storia,i politici stanno facendo lega per distruggere l'umanità:il loro potere dev'essere distrutto una volta per tutte.Le loro armi nucleari e le loro atomiche devono essere gettate a mare,e se anche loro vorranno buttarsi con esse,sono i benvenuti:costoro sono I PIU' GRANDI CRIMINALI CHE ESISTANO AL MONDO.
Osho

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 14.04.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho lavorato in appalto presso la centrale Enel di Genova per 13 anni e gli incidenti sono all'ordine del giorno.
Va detto intanto che l'Enel, dei lavoratori in appalto SE NE FREGA ALTAMENTE (e i suoi dipendenti sono TUTTI figli di... o amici di....) A riprova di quanto affermo, andate nell'atrio di qualunque centrale e troverete un "bel" semaforino:
ROSSO: incidente da meno di 6 mesi
GIALLO: da 6 mesi a 12 mesi
VERDE: oltre 12 mesi senza incidenti.
E beh, direte...che c'entra?
C'entra, infatti i semafori indicano SOLO gli incidenti dei dipendenti Enel che delegano TUTTI i lavori agli operai in appalto. Quindi è un semaforo simbolo dell'ipocrisia di sta gente.
Un apio di anni fa rischiò la vita un dipendente Enel che era a vedere un lavoro svolto da un mio collega (per controllare il lavoro, fece spostare il mio collega e rimase schiacciato da una tramoggia che, solo per una concausa di fortune, non l'ha ucciso!).
Enel "ovviamente" cercò di tenere la storia nascosta così io denunciai il fatto a sindacati e addetti alla sicurezza che SE NE FREGARONO.
Allora scrissi al Secolo XIX che fece un bell'articolo a firma di G. Cetara, e allora intervenne anche la ASL (anche se non si capisce bene cosa abbia fatto...).
Bene, da quel giorno la mia vita all'interno della centrale divenne insostenibile:continue "minacce", i lavori più infami ecc. Fino all'epilogo inevitabile del mio allontanamento. Questo rischia chi lavora all'Enel in appalto se cerca di ottenere sicurezza.
E i dipendenti Enel, anche i sindacalisti, NON muovono un dito per mantenersi i loro privilegi sporchi del sangue di tanti ragazzi SFRUTTATI da un manipolo di "assistenti Enel" che, essendo la STRAGRANDE maggioranza assunti su raccomandazione, ben si guarda dal prendere le parti (in pubblico) di chi fa lavori a rischio (anche se poi in privato ti dicono che è assurdo che ci facciano lavorare in quel modo nel 2010!!!)
E le ditte,per non rischiare,prendono sempre le parti di Enel, INVECE che dei propri operai!

Davide Comeri, Zena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Afghanistan con i Talebani:

1) Donne costrette a lasciare la scuola ed e' vietato a loro di istruirsi.
2) Donne non votano.
3) Donne che non vogliono portare il burka picchiate per strada dalla polizia.
4) Donne che non rispettano la sharia fatte inginocchiare in un campo di calcio e freddate con una fucilata alla nuca.
5) Donne non possono guidare autovetture.
6) Donne non possono uscire di casa se non accompagnate da un familiare maschio.
7) ...
8) Devo continuare, bamboccetto?

50 Stelle (50-stars)
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ALLELUJA !!!! per fortuna che c'è Giovanni 50 stalle...

da wiki:
La parola squaw, di origine incerta (probabilmente derivata da una lingua algonchina) è entrata nell'uso prima in inglese e poi anche in altre lingue (incluso l'italiano) per riferirsi alle donne dei nativi americani dell'America del Nord. Nell'uso inglese la parola ha spesso connotazione di derisione e le comunità di nativi la considerano offensiva.

>>> che c'ha fatto scoprire la VERA RAGIONE dello sterminio dei nativi americani:

"" IL DIRITTO DELLA DONNA "" !!!! apposta sterminarono prima le donne e poi i bambini !

http://www.youtube.com/user/ehcel1967
http://www.youtube.com/watch?v=VGxpdHFSjq0
http://www.youtube.com/watch?v=DUYg1_LZxdU

hasta -giorno

ps.
Sancho stai fermo con quel joistick , hai combinato un altro disastro in Cina !!!
che te possino!!!


C'era un detto inventato da Bartali che diceva:

"E' tutto sbagliato, e' tutto da rifare"

Pero' bisognerebbe proseguire la frase con:

"si dovrebbe fare cosi'"

Altrimenti e' troppo facile.

Fabio Rossella Roma 14.04.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe, ma leggi i deliranti interventi che fanno sul sito pontifex: dagli ebrei invidiosi per natura ai gay accusati di delitti contro l'umanità e la procreazione... ma non si potrebbe intervenire per favore, invitando le forze dell'ordine a controllare anche questi mentecatti piuttosto che reprimere sempre le giuste richieste di chi protesta?

astro bo 14.04.10 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che fine ha fatto il ddl anticorruzione?

CHE COSA PREVEDEVA? – Un grande capitolo del provvedimento approvato, informava all’epoca il ministro della Giustizia Angelino Alfano, “è quello delle sanzioni. Abbiamo stabilito dei regimi nuovi in materia di incandidabilità secondo i quali in talune circostanze, in caso di condanne, non ci si possa candidare negli enti locali. Abbiamo esteso queste regole anche a livello parlamentare e abbiamo previsto un inasprimento di pene nei confronti della pubblica amministrazione“. Il provvedimento prevedeva un regime di ineleggibilità alla Camera e al Senato per i condannati con sentenza passata in giudicato in relazione a reati come peculato, malversazione, corruzione, concussione.

MA DA QUANDO CI SEI TU, TUTTO QUESTO NON C’E’ PIU’ - E ora, dov’è finito tutto ciò? Ce lo fa sapere MF: il pacchetto di misure di prevenzione e repressione giace oggi presso l’ufficio Affari Giuridici di Palazzo Chigi, senza nemmeno essere arrivato in Parlamento. Era arrivato lì con la formula dell’approvazione “salvo intese”, e lì è rimasto: l’intesa non è stata trovata, politicamente PdL e Lega non hanno ancora trovato l’accordo pieno. Nel frattempo altre priorità si sono presentate. Morale: l’anticorruzione può attendere. Tanto le elezioni sono passate. E le prossime arriveranno tra tre anni. C’è tempo. Anche per i “casi isolati”. No?

http://www.giornalettismo.com/archives/59134/fine-fatto-ddl-anticorruzione/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Confermo tutto su Civitavecchia, dove le morti sono certe e gli incidenti non mortali ma gravi non vengono pubblicizzati. Le patologie per tumore sono state monitorate dai Medici contro il carbone. Ma la magistratura sinora è in forte letargo. La qualità dell'aria non viene monitorata ad oggi e le vecchie centraline non misuravano il particolato e inoltre chi erogava i dati non era una struttura realmente indipendente. Il porto inoltre con le navi da crociera, passeggeri e da carico che si susseguono costantemente per tutto l'anno contribuiscono anche a peggiorare la situazione. Sarebbe molto semplice ma certo economicamente e tecnicamente impegnativo lavorare per far collegare ciascuna nave, ormeggiata in porto, a una rete elettrica in modo da limitare le emissioni. Anche l'adozione di gasolio a basso tenore di zolfo in realtà non viene monitorato e sanzionato adeguatamente. Tutto è fuori controllo preda dei soliti sciacalli. Sfugge, si fa per dire, il perchè si investe su produzione di energia tradizionale quando sarebbe direi naturale dedicarsi agli investimenti in energie rinnovabili. Di fatto qui in 30 km c'è la più massiccia concentrazione di produzione di energia tradizionale e il rischio-certezza del carbone+nucleare.

GIORGIO Z., CIVITAVECCHIA Commentatore certificato 14.04.10 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Se io fossi stato la mamma del ragazzo ferito, avrei denunciato anche l'ospedale, dato che il loro (ed il mio) dipendente infermiere aveva risposto di non rompere le scatole. Sono anni che esco ed entro in ospedale per mia madre e la maleducazione e l'arroganza degli infermieri e dei dottori è allucinante. Non ti dicono nulla, se chiami per un bicchier d'acqua (mia madre è non vedente) non te la portano (se poi è di notte allora partono gli insulti), ecc. Mi tocca dare ragione al nano 2 'la vendetta' di Brunetta quando dice di mandarli tutti a casa!

Fabio B. 14.04.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera facendo zapping incrocio su la 7 il programma Sciok (cioè cretino) di quel parà di Barbareschi.
Era con quel noto parà che risponde al nome di Sgarbi che ragliava (mi scuso con tutti gli asini del mondo) sulla cartina geografica dell'Italia, dipinta sul corpo di una ragazza stesa sul tavolo.
Ecco, ho pensato, questi due non potranno mai avere incidenti sul lavoro.

M. Mazzini 14.04.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro M5S,

perchè non cominciamo con una bella battaglia sui prezzi dei carburanti?
Credo che si ptrebbe organizzare una bella manifestazione, portare in piazza un bel pò di gente, e, soprattutto, cominciare ad aumentare consensi.

Onestamente questo silenzio sul carburante non mi piace.

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 14.04.10 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Washington, la sua auto è in ritardo
Berlusconi 4o minuti sul marciapiede
Il premier spazientito propone di tornare a piedi all'albergo. Ma la security dice di no...
Questi comunisti degli americani, un coomplotto dei negri di sinistra oppure degli ebrei di destra finiana. Che figura per l'ometto della mafia italiana.

cesare beccaria Commentatore certificato 14.04.10 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*******************************************
L’equazione omosessualità-pedofilia, falsa, ignobile e anti-scientifica, è un’affermazione disonesta che colpisce la vita e la dignità di milioni di persone gay e lesbiche, confermando il cinismo, la mancanza di scrupoli e la crudeltà di quelle stesse gerarchie vaticane che hanno coperto per anni i crimini sessuali perpetrati in tutto il mondo da esponenti della chiesa contro la vita di migliaia di bambini e bambine innocenti.

Di quei corpi brutalmente violentati, di quell’infanzia e di quelle vite distrutte, la chiesa porta la piena e vergognosa responsabilità, e non sarà tentando di distogliere l’attenzione dalle sue stridenti contraddizioni e dalle sue omertà interne che potrà sottrarsi ad un giudizio severissimo per reati sessuali denunciati in tutto il mondo contro i preti pedofili.

“Siamo davvero indignati per le parole che Bertone ha pronunciato in Cile: non tenti la chiesa di trasferire le sue colpe sulla pelle di altre persone innocenti, e pensi piuttosto ad interrogarsi sulla sua mancanza di umanità” - sottolinea Paolo Patanè, Presidente nazionale Arcigay.

“Arcigay aveva scelto di non cavalcare l'orrore per lo scandalo raccapricciante degli innumerevoli abusi di sacerdoti cattolici su minori. Ammettiamo di avere sbagliato nel pensare che bastassero le migliaia di denuncie in tutto il mondo, perché le parole del segretario di stato vaticano confermano che questi uomini di chiesa non hanno ritegno ad offendere la buona fede di milioni di credenti, che dicono di rappresentare, affermando falsità che continuano ad uccidere la dignità di tanta gente e a generare violenza e discriminazione, anziché provare seriamente e con umiltà a riparare ai propri crimini. Di fronte a questa scandalosa mancanza di coscienza” – conclude Patanè – “la denuncia di tutta la società civile deve essere durissima.”

Hux WS Commentatore certificato 14.04.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

un 'grande vecchiò come l'ex presidente della Camera Franco Marini: «Rimettere in discussione gli assetti del partito è una follia.
L'ex sindacalista della Cisl con il sigaro, l'uomo della DC, colui che senza una carica non è mai vissuto, ormai anziano e sfiatato, rappresentante dei cattolici di centrisinistra, praticante e violento, irascibile e cristiano, quando parla stecca sempre, tanto a chi deve rispondere, il suo reddito familiare è milionario, i nipotini stanno bene, si diverte, è famoso, beato lui.

cesare beccaria Commentatore certificato 14.04.10 09:23| 
 |
Rispondi al commento

L’Osservatore romano riabilita i Beatles; Ringo Starr, il batterista, commenta che non gliene frega niente del ripensamento vaticano. Infatti, sui Beatles da quella autorevole fonte erano piovuti anatemi. Predicatori senza dio, viziosi senza morale, superbi senza speranza. Da questa posizione all’attuale riconoscimento che il gruppo ha prodotto gemme d’arte preziose e immortali è trascorso mezzo secolo. Poco: in genere ci impiegano di più ad ammettere sviste prospettiche. Han chiesto scusa per l’Inquisizione contro gli ebrei con 500 anni di ritardo. E ci sfugge quanto hanno impiegato per pentirsi di quel che hanno detto e fatto di Galileo. E per Giordano Bruno? Pazienza, nessuno è perfetto. A noi è andata bene: non ci hanno bruciato i Beatles e siamo contenti. Dispiace che nel frattempo abbiano indirettamente invitato a votare il premier e la sua genìa di feroci sepolcri imbiancati. Calma: prima o poi ammetteranno l’errore. Però, guai a dir loro che non sono infallibili: si irritano molto.

cesare beccaria Commentatore certificato 14.04.10 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è quindi come riportare più vicina la politica ai cittadini e i temi economici e sociali sono quelli da cui riprendere l'iniziativa, a cominciare dalle nuove generazioni che sono senza prospettiva".
Un intuizione geniale di Bersani, vero leader della sinistra di lotta e governo che dichiara di non voler rinunciare a difendere ancora per molto Berlusconi ed i suoi amici dalemiani , la crema della società egoista e benestante.

cesare beccaria Commentatore certificato 14.04.10 09:14| 
 |
Rispondi al commento

teste di cazzo vaticane

ma e' possibile far parlare gente come bertone, che associa omosessualita' a pedofilia?
questa sarebbe la gente di fine "cultura"?
la chiesa di oggi e' un vero schifo, piu'che avvicinare, allontanera' sempre di piu' la gente da questi rospi imbellettati da troie

roby c Commentatore certificato 14.04.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile reperire l'intervento di Rodotà, ieri, a Ballarò?

Sul sito c'è l'indicazione, ma cliccandoci su parte quello di Valentini.

Grazie.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.04.10 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di tasse da pagare è di oggi la notizia che...
Caccia agli evasori grazie al bancario pentito
nel mirino dei magistrati 10mila conti svizzeri
di italiani evasori.
Curioso di leggere i nomi dei poveracci .

cesare beccaria Commentatore certificato 14.04.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Assistere all'uscita delle maestranze dai cantieri navali di Sestri Ponente é illuminante: sono rappresentate tutte le etnie, lavoratori delle ditte appaltatrici e subappaltatrici.
Ormai non esiste tutela per l'operaio nostrano, figuratevi per quelli stranieri!
La cosa che mi fa più rabbia é capire tardivamente che tutti i nostri politici hanno concorso alla promozione del precariato, ma che nessun loro figlio lo subirà mai, per quanto stupido possa essere.
Vedi la trota di Bossi, bocciato tre volte alla risibile maturità attuale e promosso consigliere regionale, primo gradino di un sicuro brillante e redditizio avvenire.
Ai nostri figli pericoli e frustrazioni, ai loro figli benessere gratificazioni ed impunità.

antonella g. Commentatore certificato 14.04.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Il cardianale Bertone che ha riempito di Gianni Letta e di merda il Vaticano , dovrebbe leggersi quello studio sui certi preti canadesi che si facevano menare l'uccello dalle native in fiore nel confessionale.
Una vergogna ?? da uno che frequenta un Papi c'è da aspettarsi sempre il peggio di se stesso.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 14.04.10 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Se questa elite di potere ha avuto il coraggio di infangare emergency con una serie di bugie così evidenti solo per togliere di mezzo un testimone scomodo.......

ALLORA NESSUNO DI NOI POTRA' MAI RITENERSI AL SICURO DA UNA QUALSIASI PREPOTENZA VOLUTA DA QUESTO SISTEMA PSEUDODEMOCRATICO.....VIVIAMO IN UN MONDO CHE NON E' MAI STATO COSI' FALSO.....

AL DI LA' DEI COLORI DI DESTRA, SINISTRA, CENTRO, (CHE E' POI IL LORO GIOCHINO PREFERITO) LA LIBERTA' E I DIRITTI DI ESSERE UMANI DI TUTTI NOI SONO SOLO UN CAPRICCIO DI QUESTO SISTEMA CORROTTO......PRIMO LO CAPIAMO E MEGLIO E'

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 08:57| 
 |
Rispondi al commento

In questo casino che e' l'Italia, non c'e' momento che i politici ed altri non s'indignino per la pillola ru, per l'eutanasia ecc,ecc,ma perche' ci sia lavoro e che sia sicuro non glie ne frega un cazzo a nessuno.....I capi -che portano alla rovina Enel,Telecom ecc. - che prendono di stipendio in un giorno quanto un operaio in un mese sono sempre gli stessi che uccidono i loro operai fregandosene... niente sicurezza.....niente di niente ...pero' nei pubblici dibattiti fanno finta che.....una volta correva :se la merda avesse valore, povero culo degli operai....invece

aldo abbazia 14.04.10 08:46| 
 |
Rispondi al commento

In questi ultimi vent'anni si è passati dal troppo al niente.
Prima si tutelava allo spasimo anche il lavativo, anche l'assenteista più spudorato. Si é fatto in modo che la società approvasse una riduzione dei diritti e ne hanno approfittato per azzerarli e per precarizzare il lavoro. L'Italia ha 40 tipi di contratto di lavoro, alcuni sono incomprensibili ed assurdi.
Paradossalmente, finché i nostri figli non entrano nel mondo del lavoro, noi che siamo stati tutelati non capiamo in che guaio enorme ci hanno cscciato, noi complici o osservatori impotenti.

antonella g. Commentatore certificato 14.04.10 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il talidomide, farmaco tristemente famoso dagli anni 60 per i gravi effetti teratogeni, recentemente è stato rivalutato. I suoi effetti sull'inibizione della crecita dei capillari arteriosi ne hanno fatto un valido candidato come antineoplastico per alcuni tumori. Attualmente viene utilizzato contro i mielomi e i risultati sono molto promettenti. Il brevetto sul talidomide è scaduto da tempo, quindi il farmaco costa poco o niente. Non così in Italia, dove è stata brevettata una pseudoneomolecola (ovviamente con costoso brevetto) che non presenta nessun vantaggio rispetto al vecchio farmaco, ma, con questo giochetto ed imponendo l'utilizzo di questa "neo"molecola (complice ministero della salute e ISS), le case farmaceutiche (ovvero le mogli dei ministri) intascano un bel pò di prebende; il tutto a spese della sanità pubblica, ovvero delle tasse dei cittadini, cioè i soldi di quelli che le pagano, ovvero del deficit della sanità.

distinti saluti

paolo pedrazzi 14.04.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel condominio in cui abito i contatori elettronici sono stati installati da una ditta subappaltatrice dell'Enel. Gli errori sono stati tanti e solo per un caso non si sono verificati incidenti gravi.
C'é chi é sceso nel sottoscala per staccare la corrente e ha verificato a proprie spese che il suo contatore era stato collegato ad un'altra utenza, chi ha avuto il contatore allacciato alle luci della strada, chi a quelle dei box...
Certi errori, prima della cosiddetta privatizzazione, non sarebbero mai potuti accadere e, comunque, il cittadino avrebbe avuto un interlocutore presso il quale protestare. Adesso, quando ti va bene, parli con qualche call center delocalizzato.

antonella g. Commentatore certificato 14.04.10 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Identificare la religione con la chiesa e´come identificare la giustizia con i tribunali.
Una cosa e´la religione e tutt´altra e´questámmasso di individui che, sfruttando la fede, e´riuscita ad ammassare enormi ricchezze, sfruttando le masse e pensando solo ed unicamente al suo tornaconto.

Lo stesso dicasi per i tribunali, avvocati e giudici.
La giustizia per loro e´la fonte di guadagno, non importa se i principi vengono rispettati.
Loro vanno dovi li porta il denaro e se questo significa l ópposto di giustizia non ha alcuna importanza...

Il mondo e´troppo corrotto e l´ideale dell´attuale societa´e´il denaro fine a se stesso.


ECCO COME BERLUSCONI HA RISOLTO IL PROBLEMA DEI RIFIUTI!
VEDETE VEDETE, BERLUSCONIANI:

LINK:
http://www.youtube.com/watch?v=_CStM2E0tcw&feature=related

fabrizio c., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo sicuri che queste morti possono tutte essere evitate? Non vi nasce il sospetto che qualcuna possa essere "inevitabile"? Vi nasce il dubbio che qualcosa possa anche non andare per il verso giusto? Motri sul lavoro purtroppo esistono, ma non tutte hanno per forza un colpevole che ha omesso qualcosa!!! Le leggi esistono, la sicurezza sul lavoro esiste e lavorando nei cantieri mi accorgo che siamo molto più noi a non usare sicurezza che altri ad imporci di non lavorare in sicurezza!!! Oggi ci viene controllato come lavoriamo 4 volte al giorno e "random" e vi posso assicurare che le multe o periodi di sospensione dal lavoro pesano sui tuoi guadagni quando te le fanno!!! Non sò dove vivete voi ma oggi è così se vuoi lavorare, altrimenti vai in in circo, là non ti rompe l'anima nessuno. Un appunto...chi non si trova bene in questo paese è pregato di togliere il disturbo avendo l'accortezza di non disturbare oltremisura gli altri che come me hanno sui ponteggi cazzi un pò più grossi a cui pensare.

Dany Cordi 14.04.10 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ER) PD BOLOGNA. "18 ANNI E VOTO GRILLO", MATTEO PRENDE APPLAUSI AL CIRCOLO PD
"È ARRIVATO A ME, NON L'HO CERCATO IO"-CEVENINI GLI TENDE LA MANO

(DIRE) Bologna, 13 apr. - Piomba tra dirigenti, eletti ed elettori del Pd e spiega a tutti perche' un giovane come lui vota, invece, per Beppe Grillo. Matteo ha 18 anni e viene da
Casalecchio: oggi, nel gremito circolo Passepartout di Bologna, ha catalizzato per qualche minuto l'attenzione della platea Pd
riunita per un'analisi del voto post regionali. Il movimento grillino l'ha votato "perche' e' riuscito ad arrivare a me, e non sono stato tanto io a cercarlo", spiega approfittando del primo
intervento dal pubblico.
Matteo cita "risposte vere e vittorie concrete", poi il modo in cui e' stato scelto il secondo consigliere regionale dei grillini: "In un altro partito ci sarebbero state divergenze e
spaccature, nel movimento si e' discusso". Infine, con tanto di copia alla mano: "Sarebbe fantastico se i dirigenti del Pd andassero a leggersi il programma" dei grillini. Alla fine,
scatta anche un piccolo applauso. Quando Matteo termina, il primo che va ad intercettarlo e' "mister preferenze" Maurizio Cevenini.

Grazie Matteo, il futuro promette bene!

serena s., Casalecchio di reno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Una delle cause dei morti sul lavoro é il subappalto. Gli operai delle ditte appaltatrici sono ricattati e sfruttati, non sono preparati e non vengono tutelati da nessuno. La precarizzazione del lavoro dipendente é andata di pari passo con la "privatizzazione" dei servizi pubblici. Dividere i lavoratori per indebolirli é stata la politica dell'ultimo ventennio.

Fare marcia indietro pacificamenteè adesso è palesemente impossibile.

antonella g. Commentatore certificato 14.04.10 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
*
*
BERTONE BERTONE....

Le dichiarazioni di Bertone non devono sorprendere. sappiamo da sempre che i preti sono gay e pedofili. Perché dovrebbero scandalizzare le sue parole?

Consiglio a tutti... non mandate i vostri figli da questa massa di depravati (a meno che non siate felici che si divertano coi vostri bambini...)

La chiesa ha i giorni contati... le religioni del mondo scompariranno presto... i castelli di cazzate che reggono questi imperi di merda stanno per crollare. NON AIUTATELI A SOPRAVVVIERE ALLA LORO VITA DI MERDA !!!!
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SICUREZZA SUL LAVORO!

vestirsi da palombari! con gli scafandri d'acciaio!
e vai tranquillo!

ma non gli casca mai un martello in testa a qualche industriale o politico che va in visita in centrale?

fabrizio c., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 07:42| 
 |
Rispondi al commento

I militari sparano ai bambini, i mafiosi li sciolgono nell’acido, i neoliberisti li gasano, i comunisti li mangiano, i preti li violentano e i leghisti li affamano.
Ce ne fosse uno che li tratti da bambini!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.04.10 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno!Vorrei esprimere le mie piu' sentite condoglianze. Le vorrei rivolgere a tutti i famigliari delle vittime sul lavoro, che, purtroppo sono numerosissimi in Italia e non solo!Permettetemi inoltre di rivolgerle con la stessa sentita veemenza anche ai quei famigliari delle vittime di guerra in tutte le parti del mondo. Sto logicamente pensando all'Afghanistan dove Emergency opera da anni, ma potrei citare anche la Cambogia, dove ci sono state vittime delle mine, o in Sudan, dove c'è stato un genocidio, di cui i vari mass media ne parlano poco e male, e in tutti i paesi dove l'organizzazione abilmente guidata dal mitico Gino Strada opera.Mi chiedo e vi chiedo: ma le vittime ed i feriti di questi posti siano essi bambini e bambine uomini o donne, talebani, integralisti sunniti, cristiani, buddisti o sciamani, neri , bianchi, gialli, italiani europei, latini o chicchessia, non dovrebbero avere lo stesso rispetto nel loro dolore e/o lutto quali esseri umani?Il valore della vita umana deve avere sempre due pesi o due misure?Allora ora vorrei esprimere le mie più sentite condoglianze ai parenti di TUTTE VITTIME (siano essi del lavoro che di guerra).Come padre rimango quindi stupito ed amareggiato dal racconto della mamma del ragazzo infortunatosi gravemente a Civitavecchia e con profondo rispetto non posso e non voglio dimenticare quei sconosciuti genitori o famigliari afghani che soffrono anche per i terribili infortuni, se non peggio, dei loro cari, coinvolti in una guerra decisa da altri potenti! GRAZIE EMERGENCY PER ESISTERE E GRAZIE AI SUOI OPERATORI, DEI VERI ANGELI!

Domenico Di Benedetto 14.04.10 07:21| 
 |
Rispondi al commento

La destra nucleare e scajolana ha detto , Civitavecchia è solo l'aperitivo .
Soddisfatto anche Papi dei Bifolchi e l'Ingegnere Ignorante delle 'vittorie' virtuali.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 14.04.10 07:04| 
 |
Rispondi al commento


Fra i tanti sostenitori della costruzione delle pericolosissime centrali nucleari, e di altre centrali che avvelenano la salute dei cittadini, come appunto la costruenda centrale a carbone di Civitavecchia, c'e' il conduttore della trasmissione radiofonica zapping, Aldo Forbice. Zappiamolo dice Beppe! Ma non trovo mai critiche nei suoi confronti in questo blog. Evidentemente chi scrive in questo blog non ascolta la radio. Il sopracitato conduttore e' un soggetto assai irresponsabile dei pericoli che possono portare alla vita umana le centrali, ma e' anche un pericolosissimo leccacxlo di quel farabutto dello psiconano!Nella sua trasmissione non fa che difenderlo, esaltarlo e additarlo come uno dei migliori premier del mondo. Attacchiamo questo verme, non e' meno fetente dell'insetto di "porta a porta", e Diciamo la verità!

Diciamo la verità 14.04.10 03:58| 
 |
Rispondi al commento

"Fick euch selbst"
Una scritta 'oscena' è stata scoperta ieri mattina nella casa natale di papa Benedetto XVI ...

Walter C. Commentatore certificato 14.04.10 03:22| 
 |
Rispondi al commento

La sicurezza ha un costo in soldiniiiiii

Moltissime imprese risparmiano nella sicurezza, nelle manutenzioni.

Moltissime imprese "grandi" quando chiedono preventivi per le manutenzioni fanno fare 60 preventive di ditte e dittarelle subappaltatrici
poi scelgono in base al prezzo non a la qualità
perche la sicurezza HA UN PREZZO

Questa è la politica NEOLIBERISTA berlusconiana
che fa FUMO ai occhi della gente con leggi fassule che nessuno fa rispettare poi fa la beffa
l'incasso di soldini in forma di tasse dirette o indirette tipo i bollini regionali per le caldaiette di casa vostra che ditte dal cavollo vengono a fare controlli ma l'obbiettivo e prendersi 150 euro per una prova di combustione che la fa un ragazzino di pulizzie dalla caldaietta controllando ad occhio superficialmente le apparecchiature termiche ma ignorando cose come si il locale rimane in depressione ambientale quando la caldaietta e tutti i fuocchi della cucina sono accessi si favorisce l'ingresso di monossido di carbonio attraverso la canna fumaria provocando non le morti bianche sul lavoro ma le morte di intere famiglie.

Ma ti fanno pagare il bollino regionale in più al controlli dal cavollo di dittarelle

Imaginiamo lo che è la industria e ricordo la triste odissea dei ragazzi della Tiessen Krupp dove la impressa non faceva niente di manutenzione e RISPARMIAVANO in manutenzione sui macchinari nonchè sui mezzi di spegnimento manuali
poi Napolitano e il ministrello dal lavoro a parlare

Ma quando la USLL faceva i controlli avvertiva i dirigenti delle tiessen perche qualcuno prendeva i sporchi soldini sotto banco

NON CI SONO SINDACATI con forza che controllino
NON SI SPENDE IN SICUREZZA
NON SI INSEGNA LA SICUREZZA NELLE SCUOLE
I GOVERNI SOPRA TUTTO QUESTI DI ULTRA DESTRA SI SBATTONO I COGLIONI DEI OPERAI, SOLO FAVORISCONO I CAPITALE DELLE MULTINAZIONALI E FANNO PAGARE TASSE DIRETTE E INDIRETTE


NEO LIBERALISMO a lo stato puro con berlusconi ma lui è il più votato

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 03:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è bello sapere che la civiltà e la sicurezza è nelle mani di chi in nome della pace ha sterminato intere nazioni.Ma questo è il prezzo da pagare per chi non condivide e non accetta il pensiero onnipotente dell'america.Abbiamo assistito a guerre in nome del vivere civile,delle armi di sterminio mai trovate,della minaccia di terrorismo mai accertata.Tutto questo per nascondere i veri motivi dell'uccupazione di una nazione.Sempre è solo il dio denaro ed il potere del forte sul debole.Ma questa è la globalizzazione.Questa è l'evoluzione della razza dominante sulle razze deboli,che non hanno certo il diritto di vivere la loro poverta in nome della propria cultura,ma nella distruzione di tutto quello che chi ha il potere disprezza.Chiedetevi invece perchè ci sono zone di questo mondo dove si assiste da decenni allo sterminio di intere popolazioni,senza che nessuno muova un dito.Forse non sono anche quelle degne di rientrare in quel progetto di sicurezza globale?No.Perchè in quelle zone non ci sono ricchezze da saccheggiare.Non c'è il dio petrolio,che muove tutte le coscenze occidentali alla pietà per i deboli e gli oppressi.Questo è il mondo che voi auspicate.Questa è la dottrina che volete per i vostri figli e per le future generazioni?Be credo che allora avremmo bisogno di rivedere il nostro senso civico e morale.Ma cosa importa se in tutto questo chi pagherà sono donne,vecchi e bambini.La sicurezza prima di tutto.Tanto poi la propaganda penserà a lavare il sangue versato e tutti vivremo in un mondo piu sicuro,per i forti e piu doloroso per i deboli.

alex D., Salerno Commentatore certificato 14.04.10 02:25| 
 |
Rispondi al commento

stanno semplicemente segnando la loro fine! andate a lavorare invece di scassare la minchia con le vostre morali del cazzo e a segarvi davanti al pc con le foto dei bambini, repressi del cazzo!!! FATE SCHIFO!!!
@Hux WST, Milano
----------------------

cosa dicono gli esperti? Tutti escludono una qualsiasi relazione diretta tra celibato e pederastia. Ecco la domanda: "Essere sacerdoti o celibi ti posta alla pederastia?" la risposta secca è: no.
C'è poi la seconda domanda: "Essere pederasta ti può spingere al sacerdozio?" La risposta è: sì, perché la Chiesa ha un comportamento protettivo, come fosse un obrello che ci ripara dalla pioggia, così che il pederasta penserà sempre che è meglio cadere nelle mani dei preti che dei giudici"
Si tratta di due tesi nette. Specialmente la seconda abbastanza dura nei confronti della Chiesa. Ma a sostenerla è Pere Font, direttore del centro studi sulla sessualità e la coppia di Barcellona, con trenta anni di professione alle spalle.
Font ritiene che la Chiesa, pur senza volerlo, sia diventata un rifugio per coloro che abusano i minori: "Gli istinti pederasti si manifestano nell'adolescenza o nella prima giovinezza. Quando uno entra in seminario già ha alcuni stimoli. Ciò premesso, è chiaro che il celibato complica tutto, perché non offre una differente soluzione a questi stimoli sessuali di un pederasta. Però non si può assolutamente dire che la Chiesa fabbrichi pederasti".

L'analisi di Font è condivisa da Francisco Alonso Fernandez, presidente dell'istituto degli prichiatri di lingua spagnola, che sostiene: "Le persone che hanno un'attrazione per i bambini scelgono professioni che consentano loro di stare a contatto con i piccoli. Tutte le statistiche dimostrano che tra i pedofili siano tra gli allenatori, i sacerdoti o coloro che lavorano nel mondo della scuola, compresi i conducenti degli scuolabus. Si tratta di una forma di mascheramento.
---------------
Quindi Bertone ha detto la verità.. ti basta o devo continuare??

Flavio BlueOyster, Parma Commentatore certificato 14.04.10 02:08| 
 |
Rispondi al commento

L’equazione omosessualità-pedofilia, falsa, ignobile e anti-scientifica, è un’affermazione disonesta che colpisce la vita e la dignità di milioni di persone gay e lesbiche, confermando il cinismo, la mancanza di scrupoli e la crudeltà di quelle stesse gerarchie vaticane che hanno coperto per anni i crimini sessuali perpetrati in tutto il mondo da esponenti della chiesa contro la vita di migliaia di bambini e bambine innocenti.

Di quei corpi brutalmente violentati, di quell’infanzia e di quelle vite distrutte, la chiesa porta la piena e vergognosa responsabilità, e non sarà tentando di distogliere l’attenzione dalle sue stridenti contraddizioni e dalle sue omertà interne che potrà sottrarsi ad un giudizio severissimo per reati sessuali denunciati in tutto il mondo contro i preti pedofili.

“Siamo davvero indignati per le parole che Bertone ha pronunciato in Cile: non tenti la chiesa di trasferire le sue colpe sulla pelle di altre persone innocenti, e pensi piuttosto ad interrogarsi sulla sua mancanza di umanità” - sottolinea Paolo Patanè, Presidente nazionale Arcigay.

“Arcigay aveva scelto di non cavalcare l'orrore per lo scandalo raccapricciante degli innumerevoli abusi di sacerdoti cattolici su minori. Ammettiamo di avere sbagliato nel pensare che bastassero le migliaia di denuncie in tutto il mondo, perché le parole del segretario di stato vaticano confermano che questi uomini di chiesa non hanno ritegno ad offendere la buona fede di milioni di credenti, che dicono di rappresentare, affermando falsità che continuano ad uccidere la dignità di tanta gente e a generare violenza e discriminazione, anziché provare seriamente e con umiltà a riparare ai propri crimini. Di fronte a questa scandalosa mancanza di coscienza” – conclude Patanè – “la denuncia di tutta la società civile deve essere durissima.”

Hux WST, Milano Commentatore certificato 14.04.10 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Le parole di Bertone. "Molti sociologi, molti psichiatri hanno dimostrato che non c'è relazione tra celibato e pedofilia - ha dichiarato il segretario di Stato - e invece molti altri hanno dimostrato, me lo hanno detto recentemente, che c'è una relazione tra omosessualità e pedofilia. Si tratta di una patologia che interessa tutte le categorie sociali, e preti in minor grado in termini percentuali"

**********************

cosa mi tocca leggere... roba da prendere e appendere questo idiota per i coglioni(sempre se ancora li ha).
ma del resto sono felice che queste persone se ne escano con queste battute.. stanno semplicemente segnando la loro fine! andate a lavorare invece di scassare la minchia con le vostre morali del cazzo e a segarvi davanti al pc con le foto dei bambini, repressi del cazzo!!! FATE SCHIFO!!!

Hux WST, Milano Commentatore certificato 14.04.10 01:42| 
 |
Rispondi al commento

.. e se questo succede in una centrale Enel per così dire normale, mi chiedo chi vorrà andere a lavorare in una delle previste 4 centrali nucleari (ENEL, la francese Edf, Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare)?

pare stiano facendo sul serio, alla faccia dei governatori delle regioni che hanno detto di non volerle


http://www.verdi.it/energia/29396-unatomica-amicizia.html

Paola Bassi Commentatore certificato 14.04.10 01:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho cercato l'intervento di Rodotà stasera a "ballarò", ma non l'ho trovato nè sul sito nè su you tube, ritenterò domani.

Dopo aver ascolato lui non ho voluto più ascoltare nessuno ed ho spento, non avrei sopportato di sentire altro.

Buona notte a tutti.

cettina d., isola Commentatore certificato 14.04.10 01:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilmanifesto.it/archivi/commento/anno/2010/mese/04/articolo/2604/

Bella lettera, qualcuno si fa i ca@@i di qualcun altro e ne spiega IL MOTIVO.
Speranza che ancora non muore

devil dunangel Commentatore certificato 14.04.10 01:15| 
 |
Rispondi al commento

"SICUREZZA SUL LAVORO?
Aiesil, Associazione Nazionale di Esperti in materia di Salute e Sicurezza
nei luoghi di lavoro, promuove un Master per capire i modelli
organizzativi.

Venerdì 21 maggio, dalle ore 9:00 presso Polistudio S.p.A, in via Cimarosa
1540 a Ceregnano (Rovigo), si terrà il Master “I modelli organizzativi per
la gestione della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro: dalla teoria
alla pratica certificata. Opportunità di crescita professionale per i
consulenti e valido strumento per le aziende.”
info www.aiesil.it

Eleonora buratti, bologna Commentatore certificato 14.04.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì, sono Insopportabile, soprattutto perchè non ho senso della Misura.
Mi dicon : Zitto e subito un'Irrefrenabile Desiderio di logorrea m'assale.
Pero' provate a parlare quando siete Vuoti in Mente e vi dicono: su' su', fai un bel discorso, parla, parla dunque, perchè non parli? E parla diamine.Comunque, son messo Male, ma in giro non mi pare di coglier troppa Gente in Salute.
Tranne quelli del Comitato di Salute Pubblica, o Pubica ch'è poi lo stesso, con quel che ci passa il concetto di Amore.
Or vado a cuccia, mi rannicchio nel mio Cantuccio di Grande Utero ch'è poi la Notte.
Mi Cullera' un Angelo, un Diavolo?.
A suggerir la Quiete che puoi sperimentar nell'Occhio del Ciclone?
Il Cielo, Benigno, anche stanotte intanto, mi ha Graziato di una Creatura di Consolazione, fin da Roma.
Nel crittogramma della cecita', a volte appare anche quello dell'Amor.
Fraterno, anche quello che si deve ai Cangatti, puo' esser una forma di Cortese Amore, quello delle Creature che hanno una Ragione Grande.

Ho finito. Potete tirare un sospiro di sollievo.
Ve lo meritate.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 14.04.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SICUREZZA SUL LAVORO?
Aiesil, Associazione Nazionale di Esperti in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, promuove un Master per capire i modelli organizzativi.

Venerdì 21 maggio, dalle ore 9:00 presso Polistudio S.p.A, in via Cimarosa 1540 a Ceregnano (Rovigo), si terrà il Master “I modelli organizzativi per la gestione della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro: dalla teoria alla pratica certificata. Opportunità di crescita professionale per i consulenti e valido strumento per le aziende.”
info www.aiesil.it

eleonora Buratti 14.04.10 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Voglio dirla al la và pensiero scorzè và...esiste correlazione tra omosessualità e pedofilia, dice il pedofilo bertone, ma gli omosessuali ci devono governare insieme ai trans... sennò dell'utri chi si incula oltre agli italioti?

fabio martello Commentatore certificato 14.04.10 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Schiavo/padrone

L'accordo preso con i "sindacati" (fim, uilm) che permette al "siderurgico" Ilva di Taranto di sfruttare operai somministrati "metalmeccanici", non ha valore perché non tiene conto dell'elevato pericolo d'infortunio presente in ogni impianto siderurgico.

Essendo Taranto più vicina all'Africa che all'Europa i proprietari lombardi lo hanno potuto fare. Sembrà però che ci sia un passo indietro. Infatti, tra gli interinali sono avvenuti degli infortuni con danni permanenti e sono stati lasciati regolarmente a casa dopo la fine del contratto. Ora, sembra che alcuni di questi "scaduti" e azzoppati siano stati richiamati e rimessi a lavoro finalmente per 3 mesi.

Chi si è "salvato" e si trova fuori, ha un po' di amaro in bocca e magari, in certi momenti, si pente di non essersi ustionato o tranciato un arto...
...avranno infuso poco spirito di sacrificio.

Ecco, il sacrificio è un cardine della nostra cultura. Il crocifisso ne è il simbolo supremo. Portare la croce, farsi fustigare, accettare ogni sofferenza o sopruso pur di espiare le colpe e accedere al paradiso.

Sembra il gioco sadomasochista tra schiavo remissivo che gode col dolore e padrone inflessibile che prova piacere a infliggere sofferenze.
Questo è uno dei lati oscuri della nostra cultura, una cultura... BDSM.

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Problema culturale?

Dio ti ha dato la vita, devi ringraziarlo, adorarlo, venerarlo. E come l'ha data così può toglierla.

Di rimando diventa:

Io ti ho dato lavoro, devi ringraziarmi, adorarmi, venerarmi. E come te l'ho dato così posso toglierlo.

Sa un po' di assolutismo nazista?

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte a tutti, nessuno escluso.

“L’armonia nascosta
è più efficace
di quella visibile”
Eraclito

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Beppe Grillo

Avevi proprio ragione, l'Italia esporta il peggio del peggio, specialmente il modus operandi:

*****
Il marito della governante di Carlà diventa direttore di un museo. Polemiche in Francia per la nomina di Luc Gruson «È un amico della famiglia della première dame».

PARIGI - Polemiche in Francia per la nomina di Luc Gruson alla direzione del museo parigino della Citè nationale de l'histoire de l'immigration (Cnhi). L'interessato sarebbe infatti, secondo il quotidiano Liberation, un amico della famiglia della première dame, Carla Bruni. «Mia moglie - ha detto lo stesso Gruson al giornale - è amica dei Bruni-Tedeschi». E ha aggiunto che era la loro governante. «Marisa Bruni-Tedeschi, la mamma di Carla - ha spiegato Gruson - la conosco molto bene. I Bruni-Tedeschi non sono gente che fa politica, sono piuttosto degli artisti».

http://www.corriere.it/esteri/10_aprile_13/marito-governante-bruni-direttore_34e70920-46f2-11df-be6f-00144f02aabe.shtml
*****
----------------------------------------------

Mi manda Picone...

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 13.04.10 23:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.cinearteonline.it/archivio/24ott08/documents/42.html

Film Documentario su i minatori italiani in Belgio. Da vedere 20 min di ... Brividi! Purtroppo contuna la storia dell immigrazione. E le polveri che ancora oggi uccidono

Marco S., Bruxelles (Belgio) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Nell'Ilva di Taranto la sicurezza sul lavoro è un'utopia. I luoghi di lavoro sono disseminati di trappole mortali subdole o palesi.

Per sopravvivere il lavoratore attinge continuamente da quella capacità antropologica che ha permesso all'uomo di evolversi sfuggendo alla morte per millenni. Ma questa è una clausola che nel contratto nazionale dei metalmeccanici non è prevista.

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:37| 
 |
Rispondi al commento

>>> esteri

DUE "COLOMBE NERE" , svolazzano per il pianeta!!!

in questo momento ci sono due forze NAZISTE in contrasto ...quella americana-yankee del "principe della pace" e quella vaticanista del ratzinger il "facentefunzioni" del Cristo!!!

i primi stuprano con il consenso dell'ONU
i secondi stuprano con il consenso dell'ALTO

in mezzo un popolo di coglioni che non sa più a quale santo rassegnarsi !!!!


Morti sul lavoro è sempre una cosa che lascia amaro in bocca. Non tanto per quello che si dovrebbe fare, quello che sarebbe previsto, ma per il fatto che parlare di prevenzione è un conto e fare la prevenzione è un altro.
Le morti sul posto di lavoro vanno prevenute con i sistemi di sicurezza studiati dalle statistiche degli incidenti degli anni precedenti oppure avvalendosi anche degli studi altrui.
Ma un conto son le belle frasi un conto è la realtà italiana. Siamo un paese arretrato. Al nostro sacro egoismo non siamo nemmeno capaci di spendere un po di soldi per prevenire le morti dei nostri stessi figli.. Questa è la nuda e cruda realtà.
Le ultime teorie sulla prevenzione recitano che comunque, anche nei momenti di magra, cioè scarsezza di risorse, industriando un la mente, ottimizzando gli ingegni ed infine utilizzando al meglio il poco che si ha, si possono evitare morti completamente inutili e perciò criminali.
Ma da noi oramai è tornato in auge il caporalato (roba da bandito Giuliano.. ricordate?) e con esso lo sfruttamento degli schiavi.
E' evidente che al 70% degli italiani, che non leggono ne libri tantomeno giornali, il ritorno alla condizione di schiavitù è cosa gradita.
Ma vaffanculo capre di montagna!
Il poco che si potrebbe fare solo volendo, potrebbe salvare molte vite in un anno.
Ma la cosa incredibile è che nemmeno questo si vuole fare.. sapete.. dice che non porta guadagno..
Ricordo tanti anni fa di aver letto nell'ufficio di un mio amico che lavorava con gli aeroplani un cartellone della sicurezza volo aeroportuale che recitava così. "Se un comandante ti dice che la sicurezza volo costa troppo digli di provare un incidente".. ma credetemi si parla di molti anni fa.. Ringraziando preti, fascisti, cummunisti, socialisti, democristiani e affini la regressione e le controriforme avanzano mascherate dal contrario.. gioiamo fratelli che il regno di Dio è vicino.. in tutti i sensi nèh!
Buonanotte popolo di schiavi.. ma voi senza colpe ma però nèh ...

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN PEZZO DI MERDA

Il vice Presidente di Confindustria Alberto Bombassei è (o si è comportato da Ballarò) come un emerito pezzo di merda.
Parlare di gente che perde il lavoro "Ma che non per questo va in giro a suicidarsi" (sono parole sue) è offendere all'enormità quelle persone che non hanno neanche da dar da mangiare ai figli.
Invece di sparare cazzate... "Dobbiamo fare tutti la nostra parte"... Sono quelli che adesso stanno morendo che hanno sempre fatto la loro parte.
Si guardi allo specchio il Sig. Bombassei. E eviti di dire offensive e da un certo livello in poi, criminali stronzate.
Io l'ho defito vome merita.
Mi denunci se vuole.

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I somministrati Ilva pronti per un presidio permanente

I circa 700 operai interinali sfruttati dall'Ilva di Taranto hanno formato un comitato che chiede la stabilizzazione dei somministrati coinvolgendo sindacati e istituzioni. Ferrero ha incontrato i lavoratori davanti allo stabilimento dove minacciano un presidio permanente se non ci saranno accordi chiari a tutela dei lavoratori. Ecco cosa ha detto Ferrero:

"Il problema è che l'Ilva preferisce utilizzare la gente per un anno, due anni, tre anni e poi buttarli a casa in modo da poter riprendere dei giovani e sfruttarli completamente senza rispettare le norme sull'antinfortunistica. Quindi qua il problema non è la crisi, il problema è che Riva ci guadagna di più potendo sfruttare qualche centinaio di lavoratori come li pare a lui. Noi chiediamo invece, che chi lavora qui e chi ha lavorato qui sia semplicemente assunto all'Ilva perché è qui il lavoro.
... Qui oramai ci trattano come dei limoni in cui quando serve spremono e se no buttano via. Invece la gente deve poter vivere in questa terra e non essere sfruttata un anno o due e poi buttata a casa. "
http://www.youtube.com/watch?v=XrBY6CMQTT8

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine, anche qua si arriverà a sostenere che Gino Strada ed Emergency sono una schifezza!

D'altronde cosa volete che sia Gino Strada rispetto al Presidente del mondo Obama?:)


buona notte a tutti, nessuno escluso

sancho . Commentatore certificato 13.04.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ED OGGI UN GRANDE RINGO STAR......:-)

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Oh perbacco, che ci sia un messaggio nascosto?

*****
Washington, la sua auto è in ritardo
Berlusconi 4o minuti sul marciapiede
Il premier spazientito propone di tornare a piedi all'albergo. Ma la security dice di no...

WASHINGTON - Quaranta minuti sul marciapiede del Washington Convention Center ad attendere la sua macchina. La piccola disavventura è capitata ieri sera al presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, al termine della cena offerta dal presidente americano ai 46 capi di Stato e di governo che hanno preso parte al vertice sulla sicurezza nucleare.

«VADO A PIEDI» - Per un disguido sui tempi e sulle precedenze dei cortei delle delegazioni le macchine del servizio segreto americano dedicate al Cavaliere sono arrivate in forte ritardo rispetto all'uscita del Cavaliere. A un certo punto il capo del governo italiano si è indispettito e ha chiesto di andare a piedi sino al suo albergo, il Willard hotel. Il responsabile del servizio segreto americano ha però opposto un netto rifiuto e alla delegazione italiana non è rimasto che attendere con pazienza che la macchina del Cavaliere e il resto della scorta fosse pronto.

http://www.corriere.it/politica/10_aprile_13/berlusconi-attesa-auto-summit-washington_4877f364-4724-11df-be6f-00144f02aabe.shtml
*****
------------------------------------------

Oops!!!

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 13.04.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
In Afghanistan, il Premio Nobel per la pace Obama ha fatto arretrare il diritto umano internazionale di quasi 160 anni!

Ma noi non ce ne siamo accorti ... siamo ancora più avanti!:)

sancho .
*****
-------------------------------------------------

Aghanistan con i Talebani:

1) Donne costrette a lasciare la scuola ed e' vietato a loro di istruirsi.
2) Donne non votano.
3) Donne che non vogliono portare il burka picchiate per strada dalla polizia.
4) Donne che non rispettano la sharia fatte inginocchiare in un campo di calcio e freddate con una fucilata alla nuca.
5) Donne non possono guidare autovetture.
6) Donne non possono uscire di casa se non accompagnate da un familiare maschio.
7) ...
8) Devo continuare, bamboccetto?

Guarda che metto in moto la macchinetta terremotatrice e te ne mando uno personalizzato, eh?

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 13.04.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La S.Sede: "Incontrerà le vittime lontano dai media"
Troverete il filmato sotto la categoria "video amatoriali"

cippa lippa 13.04.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra una navigazione tranquilla in rete ed una fase di sperimentazione musicale mi incuriosiva leggere commenti realistici e senza tifoserie inutili circa lo scenario che immaginate possa venirsi a creare in questi mesi analizzando in modo realistico il vs vivere quotidiano e le realtà che riuscite a toccare con mano delle vostre regioni,questo per avere una specie di quadro percettivo quanto più vicino al reale. Allo stesso modo mi piacerebbe leggere di cosa desiderereste fare per svoltare in maniera produttiva e positiva partendo anche dalle piccole cose e sforzandovi di pensare a tutta la penisola da nord a sud.....ciao


mi congedo....

se può essere utile :

gira un nuovo virus...vi riempie il desktop di icone pornografiche... per indurvi ad acquistare un presunto antivirus "digital protection" che viene installato contestualmente al virus. Se pensate di essere infetti ..o ..solo per una scansione di routine, installate MalwareBytes AntiMalware. Non ci sono paragoni rispetto ai comuni antivirus.

a casa o al lavoro...l'effetto è imbarazzante ...

prestate attenzione....

a domani....

peppino garibaldi, casa mia Commentatore certificato 13.04.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIRCA LA META' DEGLI ITALIANI AMA
IL MALE.
ORMAI NE SONO CONVINTO...

Nella Prima Repubblica, pur sapendo chi erano Andreotti, Craxy, Forlani, Pomicino, Gava, ecc..., IN PRATICA DEI DELIN...TI eppure li hanno SEMPRE VOTATI...PER 40 ANNI.

QUELLI PRIMA DI LORO HANNO SOSTENUTO IL NAZIFASCISMO.

Di che minkia ci meravigliamo se ancora oggi le MERDE AMANO LE MERDE?...

E' nella natura più profonda di tantissimi italiani AMARE LA MERDA.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.04.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..in germania negli aeroporti militari russi,dell'ex germania est hanno disteso migliaia di pannelli solari..dico in germania, dove il sole pieno c'è una volta l'anno..

..in Italia?..Nella nostra penisola, dove l'energia potrebbe essere ricavata da fonti naturali: vento, acqua e sole (non quello tedesco), si torna all ' ottocento..IL CARBONE!!!
e non solo..
rispunta il nucleare!! ahahahaa
e tutti..ma siiiiiiii le centrali nucleari sono convenienti..

Manica d'ignoranti!!..la costruzione e la messa in opera e il pareggio tra costi e ricavi di una centrale nucleare ha un tempo che oscilla dai 25 ai 30 anni...Tra 25 anni, ciò che è stato costruito è obsoleto, considerando il progresso tecnologico inerrestabile direi tra 10...e poi le scorie dove cazzo le mettiamo??? Gli facciamo fare compagnia alle navi affondate a largo delle coste della Calabria, oppure le privatizziamo dandole in "affidamento" a qualche azienda battente bandiera liberiana??

Il carbone..è stato calcolato che la centrale enel di civitavecchia, al giorno,emetterà in aria una quantità di anidride carbonica paragonabile alla stessa emessa a roma in un mese di traffico automobilistico intenso..cazzo!!! Per chi specula sull'allarme smog è un investimento che nn ha prezzo..con 1 prendo 31...

Ma perchè siamo un popolo di beoti??
Possibile che al peggio nn c'è mai fine??
Mi sono rotto le palle, di ascoltare, vedere buoni propositi e non agire in funzione di questi..


lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..ROMA - Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, invia ispettori a Milano dopo le dichiarazioni del procuratore aggiunto di Milano, capo del pool specializzato in molestie e stupri, sui sacerdoti coinvolti in reati sessuali.

Il ministro - si legge in una nota del ministero - "lette le dichiarazioni rese ieri alla stampa dal Procuratore aggiunto di Milano dott. Forno, che ha accusato le gerarchie ecclesiastiche di coprire i sacerdoti responsabili di gravi fatti di pedofilia, considerato il carattere potenzialmente diffamatorio di tali dichiarazioni, ha dato mandato al suo ufficio ispettivo di verificare se il dott. Forno con tale condotta abbia violato i doveri di correttezza equilibrio e riserbo che devono essere particolarmente osservati nella trattazione di procedimenti delicati come quelli per reati di pedofilia

...

ROMA - I vertici del Vaticano, tra cui il futuro Papa Benedetto XVI, occultarono gli abusi di un prete americano, sospettato di aver violentato circa 200 bambini sordi di una scuola del Wisconsin. Lo scrive il New York Times, sulla base di alcuni documenti ecclesiastici di cui è venuto in possesso. La corrispondenza interna tra vescovi del Wisconsin e l'allora cardinale Joseph Ratzinger, scrive il New York Times, mostra che la priorità era, a quel tempo, quella di proteggere la Chiesa dallo scandalo.

...

CHE STRANO...
DUE EPISODI CHE DENUNCIANO CASI SIMILI DI PEDOFILIA TRATTATI DAL MINISTRO ALFANO IN DUE MODI DIVERSI.

NEL PRIMO CASO SUBITO LA VISITA DEGLI ISPETTORI.
SE FOSSE COERENTE AVREBBE DOVUTO CHIEDERE SUBITO A FRATTINI DI INTERVENIRE ANCHE PRESSO LE AUTORITA' AMERICANE PER MANDARE UN ISPEZIONE PURE AL NEW YORK TIMES...

CHE FAI ANGELINO...DEGLI AMERICANI TI CA..HI SOTTO? I SOLITI DUE PESI E DUE MISURE FIGLIO DI UNA SERATA RIUSCITA MALE?

Dino Colombo Commentatore certificato 13.04.10 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma una parola sulla CRIMINALE ILVA no?

Valerio Chionna 13.04.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento


---------- sabato 24 aprile 2010 -------
MONTECHIARI (brescia)
- ore 14:30 - Piazza Minicipio -

Manifestazione NAZIONALE CONTRO MEGA PROGETTO di ESPANSIONE di GREEN HILL (V.su google), il noto allevamento di CANI BEAGLE da vendere PER LA VIVISEZIONE.

IL PROGETTO PREVEDE LA COSTRUZIONE DI ULTERIORI CAPANNONI sino ad ALLEVARE BEN CINQUEMILA CANI ( e non solo) per RICERCATORI ANCHE PRIVATI, UNIVERSITARI, MILITARI per esperimenti di ARMI MICIDIALI E ABBIGLIAMENTO DI GUERRA, ESPERIMENTI INDUSTRALI, PSEUDO-SCIENTIFICI E TANTO ALTRO.

GREEN HILL sembra PRETENDERE di DIVENTARE il FULCRO EUROPEO di ANIMALI DA VIVISEZIONARE ...

Il 'mercato' tira, e il 'nostro' da una mano: ha promesso che il cancro sarà sconfitto entro 3 anni !
SPUDORATAMENTE, ha omesso di citare gli zeri !

Negli anni '80, un precedente PM aveva insignito "cavaliere del lavoro" un altro noto allevatore di beagle per la vivisezione, ma la benemerenza portò sfiga ad entrambi.

Sempre in quegli anni, un conduttore televisivo, noto per la sua impeccabile sintassi, in una notte di Natale presentò agli ignari e festanti utenti televisivi sempre quell' allevatore di San Polo - con in braccio un cucciolo di beagle col cappellino di babbonatale - e con voce suadente e melliflua disse: " ecco a voi un vero amico degli animali ! ".
'Sta ignobile menzogna portò sfiga anche a lui.

Ci trattano, a noi poveri ma seri lavoratori - come 'anime morte'--- MA gli animali - a chi sa tutelarli dalle nefandezze umane - sanno come ricompensarli.
Serena notte a tutti e... arrivederci a GREEN HILL !


shelley keats Commentatore certificato 13.04.10 22:44| 
 |
Rispondi al commento

La battaglia di Solferino 24 giugno 1859)


Lo svizzero Henry Dunant giunto il giorno della battaglia, vista la terribile carneficina e l'impotenza di fronte alla disorganizzazione con cui furono portati i soccorsi, rimase fortemente impressionato. Agì quindi per organizzare un minimo attività di assistenza, che venne data mediante il trasporto dei feriti presso il Duomo di Castiglione delle Stiviere e lì, con l'aiuto della popolazione, vennero prestati soccorsi a tutti i feriti, senza riguardo alla divisa indossata, avendo come riferimento il motto "Tutti Fratelli". In seguito scrisse e pubblicò a sue spese il libro Un souvenire da Solferino e fondò la Croce Rossa Internazionale. Per la sua attività e le sue idee venne insignito del primo Premio Nobel per la Pace nell'anno 1901.

------------------------------------------------

In Afghanistan, il Premio Nobel per la pace Obama ha fatto arretrare il diritto umano internazionale di quasi 160 anni!

Ma noi non ce ne siamo accorti ... siamo ancora più avanti!:)

sancho . Commentatore certificato 13.04.10 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate però qualcosa non mi torna:
se la centrale è un cantiere, come fanno ad essere aumentate le leucemie e le morti per tumore? Di quale inquinamento si parla?
Ho la sensazione che spesso si gridi al colpevole e basta senza pesare le parole che si dicono.
Un'altra cosa... Ma cinque anni di lavoro continuato e formazione su grandi opere non sono una ricchezza per un territorio?
Rispetto per i morti ma ho la sensazione che ci siano troppi sciacalli in circolazione e per questo provo vergogna.

Ivano Mendici 13.04.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spaventa! nomen omen
sei bravo, hai trovato finalmente il responsabile del precariato in italia, quel cattivone del cremaschi. che facciamo? lo impicchiamo all'albero più alto?

liliana g., roma Commentatore certificato 13.04.10 22:24| 
 |
Rispondi al commento

pdl e pd-l
insieme formano circa il 50% di votanti
i votanti sono il 50% degli aventi diritto
quindi questi governano col 25% dei votanti
VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

lions bull (liosbull), milan Commentatore certificato 13.04.10 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Al di sopra di tutti i post ...
mi viene spontaneo scrivere, visto che leggo e vomito, con attenzione a non sporcare,...altri forum pseudopolitici....

SE

questo popolo di sudisti e nordisti ...più o MENO mafiosi dentro...VOTASSE

per

- MoVimento 5 stelle
- IDV
- SINISTRA & LIBERTA' + ECOLOGIA
- RADICALE
- PCL
- PCML
- RC
- PDCI
- PD (solo boni)

TOGLIEREBBE QUESTO CANCRO IN MENO DI TRE MESI ?

perchè accade il contrario , allora ?
perchè ci sono "scannamenti" tra forze analoghe ?
perchè il popolo preferisce CREPARE di lavoro o di non lavoro?

CHE CAZZO VUOLE QUESTO POPOLO DI COGLIONI DALLA PROPRIA ESISTENZA ?

= troppo filosofico? ....
(forse c'è qualcuno che bara !!! mmmmm forse !!!)


SAPETE QUALCOSA DI PIU'???

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/cosi-truccavano-il-voto/2124954&ref=hpsp

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Una grandissima merda si aggira sui banchi del Senato.
Si chiama Giorgio Bornacin (Pdl, senatore), sugli operatori italiani arrestati in Afghanistan ha osato dire: «Qualche collusione con i terroristi devono averla avuta».
Ma grandissimo stronzo che non sei altro, tre dei tuoi connazionali sono stati arrestati arbitrariamente e tu osi, senza conoscere la situazione, con il tuo culo sulla poltrona al caldo, pronunciare simili frasi?
Vergognati, a chi ti sei ispirato, a Gasparri per fare tali dichiarazioni?

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa ha detto gasp(!)arri?
i promessi sposi nel settecento??!!??
ho capito bene?

liliana g., roma Commentatore certificato 13.04.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa"
(F. Nietzsche - 1899)

davide lak (davlak) Commentatore certificato 13.04.10 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Morire di Tvn. Una settimana di lutto e di rabbia
lunedì, 12 aprile 2010

[…] Uno dei motivi per cui la magistratura ha deciso di indagare undici persone tra responsabili Enel e dirigenti delle ditte appaltatrici è il fatto che, dalle prime rilevazioni, Sergio è rimasto a terra per oltre venti minuti dopo l’incidente, su un ponteggio troppo stretto e privo di accesso per le emergenze, come prevedono le norme di sicurezza, prima di riuscire a essere portato a terra.

Ed è proprio l’assenza di una via di sicurezza alternativa una delle sei violazioni delle norma antinfortunistiche accertate dagli uomini dell’Ispettorato al lavoro.

[…]oltre alla ricostruzione dei fatti che hanno portato alla tragedia, sono emersi altri particolari inquietanti sulla Centrale Enel di Civitavecchia: dopo le 119 contravvenzioni della Asl del 2009, le violazioni da parte di Enel delle prescrizioni della Valutazione di Impatto Ambientale, la mancanza di Autorizzazione Integrata Ambientale e altre decine di irregolarità riscontrare a Torre Valdaliga Nord, lo scorso 22 gennaio il procuratore Gianfranco Amenendola ha effettuato una richiesta preventiva di sequestro della centrale “per esercizio in assenza di autorizzazioni e per gravità della stessa per la sicurezza dei lavoratori e della salute pubblica”.

Richiesta rigettata dal Gip, Giovanni Giorgianni. Decisione che ha indotto il Procuratore a chiedere l’archiviazione del caso contro cui però si è ufficialmente opposto il Forum Ambientalista, promotore in passato di numerose denunce su irregolarità all’interno del cantiere di Tvn.

In giorni di dolore e di rabbia le parole dei “No coke” di Civitavecchia, dopo anni di opposizione al carbone, aggiungono elementi inquietanti all’accaduto.

«Purtroppo» ricordano «i morti e i feriti non sono solo operai».

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 13.04.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

UN MIO AMICO HA 100.000 EURO BANCO SAN GIORGIO

MA NON SI FIDA DI QUESTE BANCHE

HO BISOGNO DI 1 VOSTRO PARERE

VOI COSA NE FARESTE?

E COSA NE PENSATE DI BANCA ETICA?

O BANCA NATA IN SVEZIA CREATA DAI CITTADINI(NON RICORDO BENE)

MI RISPONDETE GENTILMENTE TRAMITE E MAIL

moulinex79@libero.it

antonio iefalo 13.04.10 21:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUUU... TUUUU... CIUFFF... CIUFFFF... IL TRENO PER I DISASTRI EPOCALI E'IN PARTENZA SUL BINARIO 2...

Washington - Bruscoloni, come pochi sanno, si trova a Washington per partecipare al summit internazionale sulla sicurezza nucleare. Già questo fa ridere. Sa di sicurezza uno così? Ma lui si autotitola ad ogni incarico.

Molti diranno. Ma che ci fa? Non lo sa lui figuriamoci gli altri. Abbiate pazienza.

Iddu, per un disguido organizzativo è stato lasciato gironzolare, senza guinzaglio, per oltre 50 minuti in prossimità dei cancelli ormai chiusi dell'edificio in attesa che arrivassero le auto assegnate alla delegazione italiana.

Grandi!!! La migliore opera pubblica che potrebbe fare questo governo è "tentare" la sincronizzazione degli orologi.

Non pochi ci sono riusciti ma potrebbe farcela.

Merano, Montaguto... la vogliamo realizzare questa benedetta alta velocità? Anche una piccola centralina nucleare... piccina piccina picciò... e dai, tanto per fare baldoria. Bummm... Crash... Ok! Come non detto.

SI PREGANO I SIGNORI PASSEGGERI DI AFFRETTARSI... PRESTO PRESTO CHE FUGGE!!!

By Gian Franco Dominijanni


Ok: vi ho detto che mi chiamo Gaspare e son Matto, che subito qualcuno m'ha trovato anche il Cognome:
"Piacere, Gaspare Gasparri!".....

Troppo GAS, forse...

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 13.04.10 21:32| 
 |
Rispondi al commento

il MoVimento dovrà passare per la sinistra !
altro che ne' destra ne' sinistra ...
perchè non ci sono siti destri che si occupano di questo...inutile continuare a nascondersi dietro ad un dito !!!

http://www.autistici.org/ondarossa/archivio/100409civitavecchia/100409civitavecchiamiliucci1061.mp3

http://www.autistici.org/ondarossa/archivio/100409civitavecchia/100409civitavecchia%20simona.waw1063.mp3

http://www.autistici.org/ondarossa/archivio/100409civitavecchia/100409civitavecchiamauromocci.mp3

Sos cancro
Leucemie. Tumore al polmone, seno, colon, fegato...
I malati in Italia sono aumentati in 20 anni del 10, 20, 40 per cento.
Ecco tutte le cifre. La mappa delle zone più esposte e le cause

Perché ci possono essere mille motivi per cui a Mauro Mocci, medico di famiglia cinquantunenne di Civitavecchia, è venuto un cancro alla laringe. Certo non per il fumo, perché il dottore non ha mai messo in bocca una sigaretta. Chissà, forse la lotteria di qualche mutazione genetica ha facilitato quel tumore in gola. O magari c'entra il fatto di vivere a Civitavecchia, fra il porto, il cementificio e le centrali dell'Enel, che con 7 mila megawatt di produzione termoelettrica hanno rappresentato per molto tempo il polo energetico più grande d'Europa. Con 52 mila tonnellate di ossidi di zolfo e quasi 3 mila tonnellate di polveri pompate fuori dagli altissimi camini, fino a Roma.

Sta di fatto che il dottor Mocci, ancora prima del suo tumore, qualche sospetto l'ha avuto osservando i crescenti casi di asma nei bambini e negli adulti. Sospetti confermati dai recenti studi epidemiologici del gruppo della Asl Roma-E di Carlo Perucci e Francesco Forastiere, che a Civitavecchia e dintorni ha trovato un eccesso di tumori al polmone e alla pleura. Ma anche asma e insufficienza renale, ricondotta all'inquinamento da arsenico, cromo, cadmio e mercurio di origine industriale.

http://www.promiseland.it/view.php?id=2071

altrimenti continuate con le seghe leghiste!!!


esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

linate alitalia
Cosa si è risparmiata l'Alitalia! pensate che oltre a non pagare il biglietto (come tutti i parlamentari) in caso di incidente grave avrebbero avuto anche il risarcimento.
meno male che non è successo niente

esposito g. Commentatore certificato 13.04.10 21:29| 
 |
Rispondi al commento

esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

Giustizia
morti sul lavoro
truffe equitalia
evasione fiscale
camorra
politici corrotti
... e la Procura della Repubblica di Napoli indaga su Moggi.

... Francia 1783.
Maestà il popolo si lamenta. "date più soldi ai generali"

... Francia 1785.
Maestà il popolo ha fame e protesta. "date più soldi ai generali"

... Francia 1787.
Maestà il popolo assalta la nobiltà e le chiese.
"date più soldi ai generali"

... Francia 1789.
Maestà! " il popolo "


esposito g. Commentatore certificato 13.04.10 21:23| 
 |
Rispondi al commento

prova

alex D., Salerno Commentatore certificato 13.04.10 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Questo video è stato “coraggiosamente” mandato in onda a BLOB domenica 21 marzo a ridosso delle elezioni regionali.
È stato seguito soltanto da uno sconcertante silenzio:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi
/media/ContentItem-f489f975-5d83-4b4d-82d6-f265165955e7.html

Ma è successo qualcosa di peggio del silenzio, negli ultimi giorni. All’ennesimo morto all’interno del cantiere di TVN, il sistema mediatico all’unisono ha tentato e continuato a “sminuire” il problema, come se tutto si potesse ridurre agli incidenti in cantiere (e ricordiamolo, costato la vita al povero Sergio Capitani sabato 3 aprile 2010).

Come tutti coloro che seguono da vicino la vicenda di TVN a Civitavecchia sanno, i tre morti all’interno del cantiere sono solo la punta dell’iceberg.

Se Enel avesse voluto confrontarsi con i dati desunti dal software externe.info avrebbe potuto farlo, ma in questi anni ha preferito tacere.

Il silenzio con questo sistema mediatico -che non fa più domande- appare evidentemente il miglior modo di trarsi d’impaccio.
Un comodo riparo a guai peggiori.

Sfortunatamente per Enel questi dati sono scritti nero su bianco, e fanno parte financo di una interrogazione parlamentare, alla quale ovviamente non si è mai data risposta (a prescindere che nel ruolo si alternassero come Ministro Bersani o Scajola, PD o PDL).

Senatore F.Rossi, 05/12/2007 INTERROGAZIONE AL SENATO:

http://banchedati.camera.it/
sindacatoispettivo_15/showXhtml.Asp?idAtto=19296&stile=6&highLight=
1&paroleContenute=%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+ORALE%27

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 13.04.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-----proprietaria del loculo, e contestualmente traslare Andrea.
La verità è che il Comune non vuole vendermi un loculo, perchè io l'ho preso in prestito e quindi secondo loro ho voluto fare la furba, scegliendo il loculo "più bello" come posizione.
Tutto ciò è irriverente e irrispettoso nei confronti di chi è morto e di chi è rimasto.
Vi chiedo di aiutarmi perchè se dovessi mancare, chi penserà al mio povero Andrea?
Scrivete al sindaco di Porto Sant'Elpidio alla seguente email: psesindaco@elpinet.it, chiedendo degna sepoltura per Andrea Gagliardoni.
Graziella Marota, madre di Andrea Gagliardoni
Email: graziella98@virgilio.it

QUESTA CHE VI HO ALLEGATO E' LA LETTERA CHE MI HA INVIATO LA MIA AMICA GRAZIELLA MAROTA, CHE IL 20 GIUGNO DI 4 ANNI FA HA PERSO UN FIGLIO DI SOLI 23 ANNI, MORTO SUL LAVORO.
DITEMI VOI, SE QUELLO DEL SINDACO E' UN BEL COMPORTAMENTO.
SALUTI.
MARCO BAZZONI-OPERAIO METALMECCANICO E RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA.

Marco Bazzoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento

CROZZA
10 100 1000

lions bull (liosbull), milan Commentatore certificato 13.04.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento

... le balle della lepre di linate l’aereo ha riportato un danno al carrello !!!!!( una lepre peserà 1.5 kg non è un rinoceronte )
forse è per nascondere che era un volo alitalia .....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono dei giorni in cui ti trovi ad affrontare Problemi.
Oh, tutta la vita, li affrontiamo i problemi.
Con Badili, Squadre, metodo, Decisione, quattrini.
Purtroppo, i Problemi richiedon Metodo.
Un Bombardamento Cerebrale, puo' portare la Pioggia.
E se va bene, anche una Scarica.
Tale da Incenerire il problema o, opportunamente Modulato, metterlo in Moto.
Ecco, per quanti Sforzi si possano prodigare, spesso di entita' Antieconomica, si producon Aborti.
Siamo la Fabbrica degli Aborti, Sociali, Politici, Mentali.
Un Rottamificio della Ragione, persi in un Ammasso di Ragione unica.
Il Testa di Pecora, Ruggisce Caate Pazzesche.
Ed il corpo Sociale, Appecorato a Transumare.
Questa classe dirigente, senza Classe e Digerente,
è ferma ad un Approccio Meccanicistico dello Scibile Umano, Freddo e Tecnocratico al fine di Monetizzare.
Uomini catalogati come Macchine.
Private del Senso.
Artistico, Sacro, Affettivo.
Le Donne, come Macchine da Sesso, tutte Design, Curve, Sgommate e Battiti sino al Fuorigiri.
L'altro giorno Pioveva ed osservavo la Funzionalita' delle Racchette, le Spazzole del TergiKristallo...
Precise, dal tragitto ed Intervallo predefinito, Regolare, a Rimuovere, Tergere la Fiumana dal Kristallo.
Tutto o quasi Maiuscolo.
Non ho potuto far altro che guardarmi allo specchietto: brutto, antipatico, accidioso, signore della mia imperfezione.
A coronamento, un pianto sommesso, sul quale pietose Ciglia, regolari, Intermittenti si accingevano a Tergere il Kristallino.
Ma l'Indefinibile rimaneva, incancellabile a suggellarne l'Imperfezione: la Tristezza.

Le Macchine,Perfette, fino alla Rottura,
non provano l'Imperfezione del
Sentimento.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 13.04.10 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei il vostro aiuto perchè a distanza di 4 anni non riesco a dare degna sepoltura al mio Andrea.
Andrea Gagliardoni aveva 23 anni.
Ogni giorno partiva da Porto Sant Elpidio (Ap) per recarsi al lavoro.
Il 20 giugno 2006, Andrea si alza alle tre e quarantacinque del mattino per essere sul posto di lavoro alle cinque.
Alle sei e dieci la macchina tampografica comincia a dare problemi, come già più volte era accaduto, allora, mio figlio, cerca di risolvere il problema come facevano anche gli altri operai.
Mette la macchina in stand-by (usando il pannello dei comandi che si trova lontano dal piano di lavoro e deve essere azionato con entrambe le mani) e controlla.
In quel momento la pressa riparte da sola, lasciando ad Andrea il tempo di lanciare un urlo lancinante e la testa viene colpita da due tamponi che gli spezzano l'osso del collo in pochi secondi.
L'hanno trovato cosi compagni di lavoro, in una pozza di sangue che usciva copioso da un orecchio.
Tutto ciò è accaduto perchè quella macchina assassina era priva di mezzi di sicurezza.
Sono trascorsi quattro anni da quando il mio angelo se ne è andato.
Da quel giorno, la nostra famiglia è distrutta.
Nessun aiuto da parte di nessuno, né dai proprietari della fabbrica, che io definisco uomini senza cuore ne cervello, né da parte delle istituzioni.
La tragedia è così grande che non si ha la lucidità per pensare ne per riflettere.

Bisogna trovare un loculo per Andrea, questo è quello che viene proposto da una signora di 76 anni, proprietaria del loculo dove è sepolto Andrea, che lei ha comprato qualche anno prima, e che ci aveva prestato, ma che adesso rivuole indietro.
Poi arriva la beffa da parte del comune di Porto Sant'Elpidio e in particolare del sindaco Mario Andrenacci: quando i familiari vanno a chiedere di poter dare degna sepoltura ad Andrea, si sentono rispondere che questo non può avvenire per un regolamento interno e cioè bisogna aspettare la morte della signora-------

Marco Bazzoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gino Strada: la ragione è molto semplice: I SOLDATI, IL CUI CAPO SUPREMO E’ IL PREMIO NOBEL PER LA PACE….”OBAMA” RITENGONO CHE I FERITI NON DEBBANO ESSERE CURATI….PUNTO!
---------------------------------------------------

Questa generazione accetta qualsiasi barbarie, ormai, e qualsiasi menzogna!
E non c'è voluto l'incantesimo della maga Circe per trasformarla in un ammasso di maiali rincoglioniti!

sancho . Commentatore certificato 13.04.10 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'enel è semplicemente l'espressione della nostra cultura, insieme a telecom, ferrovie, autostrade, costituisce l'espressione del gigantismo industriale quando leggi e controli fanno acqua: anche i cani se li lasci scorazzare in casa la fanno dappertutto; ecco perchè i popoli civili non ci riconoscono più come loro simili: siamo diventati un ibrido da evitare

ciccio c. Commentatore certificato 13.04.10 21:06| 
 |
Rispondi al commento

EQUITALIA,
CHIEDE SOLDI A TUTTI TRANNE CHE AI POLITICI, AI RICCHI E AMICI DI QUESTI.
PER QUALCHE CENTINAIO DI EURO METTE ALL'ASTA CASE, AUTOMOBILI ECC.
DOPO AVER VISTO LA PUNTATA DI REPORT SONO ANDATO A SPECCHIARMI.
CHE TRISTEZZA NEL VEDERE UNO CHE NON FA NIENTE DI FRONTE A QUESTE INGIUSTIZIE .

SE SI VUOLE METTERE SU UNA ORGANIZZAZIONE MASSONICA COME QUELLA DELLA TESSERA 1816(PEDOGNOMO) PER REGOLARE I CONTI CON QUESTE MERDACCE IO SONO DISPONIBILE.

HO LA MIA SCURE POSSO USCIRE IN STRADA E CERCARE QUESTE MERDACCE.
SCENDIAMO CON DELLE RONCOLE E COMINCIAMO A PELARE LE PATATE.

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 13.04.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le morti bianche, gli infortuni sul lavoro in un momento di crisi come adesso, spesso non vengono nemmeno denunciate per paura di perdere il posto, magari precario.
Se anche non ci sono scusanti davanti a certe cose,il problema rimane,e per chi a difficoltà di arrivare a fine mese è una spada di Damocle posta sul capo.
La cosa ancora peggiore sono le così dette istituzioni,che hanno il coraggio solo contro piccole aziende e rimangono inerti di fronte a colossi parastatali o multinazionali, in certi casi anche per un tornaconto economico o di scambio.
INAIL prima a sperperato capitali sotto forma di politica clientelare, e adesso stringe i cordoni negando l'innegabile, con tabelle inventate a d'arte classificando il dolore e i danni in base alle statistiche.
Basta vedere l'Asma una malattia incurabile ma siccome è molto diffusa la invalidità che ne deriva è stata declassata, così come allergia ai farmaci, se poi guardiamo l'asbestosi è una vergogna di una ignobiltà unica.
Io ne parlo per aver sperimentato tutto questo sulla mia pelle nella indifferenza totale delle istituzioni.
Ma comunque la colpa di tutto questo e sopratutto nostra che finchè non tocca la nostra pelle davanti a queste cose chiudiamo occhi e naso mentre ci mettiamo in coda con il cappello in mano al funerale di qualcuno sperando che domani non tocchi a noi, come buoni schiavi di una civiltà capitalistica, che ci considera numeri millesimali di un pil di qualche governo che a altro da fare che sistemare queste cose.

Condoglianze

è l'unica cosa che mi resta da dire

Davide 1 Vignati Commentatore certificato 13.04.10 20:59| 
 |
Rispondi al commento

esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

Il sub-appalto
fino a quando non ci sarà una legge che vieta il sub appalto ci saranno sempre morti sul lavoro. La legge prevede che in fase di sub appalto l'impresa appaltante debba assicurarsi che i suoi fornitori abbiamo il personale in regola... ma non è mai così.

esposito g. Commentatore certificato 13.04.10 20:59| 
 |
Rispondi al commento

che italia di merda si profila....

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

LA DENUNCIA PUBBLICA DI GINO STRADA PRIMA DI DIVENTARE IL CAPO DI UNA PERICOLOSISSIMA CELLULA TERRORISTICA….


Gino Strada, per questo motivo, sta passando guai seri: ne vogliamo parlare Grillo oppure no?

O forse, per non rischiare d’offuscare l’immagine pubblica del tuo tanto osannato presidente degli stati uniti, venuto dal basso….voltiamo le spalle in un momento come questo anche al povero Gino Strada?!

Parte dell’intervista:

fazio: so che ultimamente c’è stata una grande offensiva?

Gino Strada: si intorno alla metà di febbraio!

fazio: ed i bombardamenti sono ancora in atto?!

Gino Strada: sono ancora in atto! Non solo cera d’aspettarsi che, a pagare, fossero civili…per chi avesse qualche dubbio, basta andare a vedere sul nostro siti……le foto dei nostri clienti terribili talebani tra i 5-6-7 anni d’età….ma è stata fatta una cosa ancora peggiore, sono stati commessi ulteriori crimini di guerra….IMPEDENDO AI FERITI DI RAGGIUNGERE GLI OSPEDALI…

Fazio/so: immagino non volontariamente….

Gino Strada: no no ASSOLUTAMENTE VOLONTARIAMENTE!!

Fazio: e quale è la ragione….?!

Gino Strada: la ragione è molto semplice: I SOLDATI, IL CUI CAPO SUPREMO E’ IL PREMIO NOBEL PER LA PACE….”OBAMA” RITENGONO CHE I FERITI NON DEBBANO ESSERE CURATI….PUNTO!


al 13° minuto circa
http://www.chetempochefa.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-63cdb3ea-438a-49ce-aa83-71fb10dd59e1-ctcf.html

ps: se ritenete giusto che Grillo affronti l’argomento Gino Strada votate per questo post, altrimenti ignora telo.....

Ernesto Pandolfini (pandol), milano Commentatore certificato 13.04.10 20:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 97)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra un po', i morti per non lavoro supereranno i morti nel lavoro!

sancho . Commentatore certificato 13.04.10 20:52| 
 |
Rispondi al commento

da lavoratore dell'Enel posso dire che la sicurezza per la nostra ditta è al primo posto, a volte bisognerebbe vedere anche i propri comportamenti e chiedere semplicemente che gli altri li rispettino; certo, se ci si mette di mezzo la sfiga non c'è protezione che regga (che meditino quanti sono pro-nucleare); certo, parlare di statistiche è brutto e odioso, ma ci sono anche le statistiche degli incidenti automobilistici, e nessuno rinuncerebbe all'auto per questo, e sfido chiunque, anche il più attento e scrupoloso guidatore a dichiarare di non avere mai avuto un attimo di distrazione o di non avere mai fatto un errore, e se in quel momento si mette di mezzo la sfiga....
Certe volte bisogna solo avere compassione e valutare il valore della nostra vita anche da queste disgrazie.

giuseppe messe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si sà cos`è l`enel,non da oggi,come del resto lo è tutto in italia.io do per scontato che l`enel sia un`associazione a delinquere, come lo è tutto in italia.perchè stupirsi.non ci trovo niente di scandaloso,lo scandalo è un altro.la corruzzione in italia è capillare e direttamente o indirettamente sono complice

nello giubini 13.04.10 20:48| 
 |
Rispondi al commento

" ... noi paghiamo questa tassa perché usiamo la corrente, l’elettricità che viene prodotta con l’emissione di Co2, quindi oltre al danno anche la beffa!..."


Figurati quanto la carbon tax sia ancor più beffa per i paesi poveri!


sancho . Commentatore certificato 13.04.10 20:47| 
 |
Rispondi al commento

non ho più voglia neanche di incazzarmi...troppo schifo, chiacchiere sempre e solo chiacchiere, demagogia, paraculismo, lecchinaggine, se non molto molto peggio,prima che lo stato sono corrotti gli italiani,..italianucoli da isola dei famosi da amici da gossip e da tg vari e manco corrotti per un tozzo di pane che è già tanto ma per qualche briciola! e il popolo bue si accontenta..di niente,..schifo..e ripugnanza, qualcuno disse un giorno che prima di fare l'italia bisognava fare gli italiani ..beh non c'è niente di più vero

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 13.04.10 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Noi,esperti,vecchi,non serviamo piu'.
Frank A.

----------------------------

voi esperti vecchi...siete il nostro patrimonio culturale...siete la rampa di lancio del nostro futuro professionale.....

a voi dobbiamo la nostra esistenza...il nostro benessere ...la tecnologia di cui tutti beneficiamo quotidianamente....

caro Frank...ciò che sono e che produco...lo devo ad attempati figuri che con passione e con amore mi hanno forgiato professionalmente....

purtroppo adesso il consumismo ..l'arroganza...la presunzione hanno determinato troppi conflitti generazionali..troppe incomprensioni

troppi laureati che non capiscono un cazzo e non hanno la modestia di attingere da chi ha esperienze pluriennali.....

voi ..depositari di cotanta ricchezza ..vittime della cecità altrui....un patrimonio lasciato come una nave in disarmo in un bacino di carenaggio.....

nel mio piccolo...mi adopero affinchè uomini come te rimangano CONSULENTI ...onde girare a questi studentelli/boriosi/coglioncini pillole di VERA formazione professionale...

con sincera deferenza....pippo

peppino garibaldi, casa mia Commentatore certificato 13.04.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche ..Grilo le Banche ..non s'èn'è parla mai...suicidi..associazioni criminali..antiriciclaggio non ravvisato e tanto meno sanzionato da Banca d'Italia. commissioni fuori controllo.dipendenti costretti a ritmi sempre più incalzanti..della serie. una volta in pensione la banca non assume ed il tuo lavoro aumenta del doppio. Le banche, anche sui telegiornali non si parla mai dei crimini finanziari, causa di questa crisi, le banche che vivono di vita propria senza essere scalfite minimamente se non da multe irrisorie ( qualche centinaia di migliaia di euri) che pe una banca non sono niente e, tantopiù le mettono in conto spese.
Le banche Grillo....fuori controllo anche al governo, non riescono più a dargli ordini, azi le banche prendono in giro il governo!!
E noi tutti amettere i soldi in queste casseforti gestite da criminali puri!!!

Camillo B. Commentatore certificato 13.04.10 20:21| 
 |
Rispondi al commento

ho abbastanza anni da aver visto periodi in cui la speranza di un mondo migliore dove gli uomini non convivono solo per prevalere gli uni sugli altri, era vivida, quasi tangibile, e affatto utopistica. a piccoli ma importanti passi si costruivano le basi per quel mondo, a cominciare dal lavoro, dai diritti, dalle libertà individuali, dal rispetto e dalla solidarietà.
ho abbastanza anni da assistere al rigurgito di una restaurazione reazionaria, odiosa, arrogante, che tutte quelle basi le sta corrodendo, inesorabilmente, e sotto lo scudo dell'indifferenza di masse rese idiote e inette da un lungo ma studiato processo di a-culturazione. rese inermi dalla fatica delle estenuanti code nel traffico pendolare, dalla burocrazia kafkiana, dalla pubblicità, dai telefonini, dai falsi miti di un mondo capovolto, in cui sei un robot sacrificale sull'altare del dio consumo.
in italia, come in molte altre negatività, eccelliamo in questa arte nera.

non c'è più un valore che prevalga sul denaro, non c'è più nessuna altra priorità e meno che mai la vita di un essere umano.
non c'è più nulla in fondo all'animo umano che possa fermare questo stillicidio di vergogne che tutti i giorni ci si parano davanti a occhi e coscienze.
la NATURA non merita l'infausta sorte di essere popolata da questa specie distruttrice a cui apparteniamo...e prima o poi, sicuramente si ribellerà, anzi, lo sta già facendo.

la verità, cari amici, è che TUTTI abbiamo colpe, TUTTI, compresi le stesse vittime del lavoro, perchè per quanto sottoposte a abusi e soprusi, continuano inesorabilmente, consapevoli o meno, a oliare l'ingranaggio del mostro, nell'ostinata speranza di partecipare in qualche misura al banchetto, all'orgia dell'opulenza e del superfluo...confidando di "sfangarla" in qualche modo; so che ciò che ho scritto è molto impopolare, e tutt'altro che politically correct...ma se non vi fate accecare dal bigottismo del luogocomune, dovrete necessariamente riconoscere che è così.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 13.04.10 20:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberto Maroni, ribadisce che il vero motore delle riforme non è certo il Pdl, ma il Carroccio da sempre impegnato e pronto a rimboccarsi le maniche nei prossimi tre anni

Caterina Tagliatesta Commentatore certificato 13.04.10 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato, ora sono in pensione, un progettista
civile e industriale - molte fabbriche nel mondo
hanno ancora i miei disegni progettuali attaccati al muro ed ho di conseguenza frequentato fabbriche
per dirigere i miei lavori insieme ai gruppi di progetto, in tutta Italia, Algeria e Australia.

Tutti i tecnici e gli operai specializzati di tutti i livelli erano miei fratelli, si viveva insieme,ore e ore, giorno e notte, quando si dovevano fare le prove di pressione, il lavaggio delle linee ecc. Chi conosce l'ambiente sa questo.
Non c'erano ne Natali, ne Pasque, si lavorava per la produzione continua, specie negli stabilimenti chimico-farmaceutici.

Sono sceso in tunnels bui, salito su impalcature
altissime, le torce - sceso nei grossi serbatoi
per misurare e constatare lo stato delle pale degli agitatori.Tutto questo per molti anni.
Ai miei tempi c'era attenzione e niente si faceva
se prima non si osservavano i disegni e la posizione, per esempio, dei cavi d'alta tensione - solo una volta successe di bloccare un operaio poco prima che con un martello pneumatico non forasse un cavo di grande voltaggio.
In quattro anni, in fabbrica, un solo incidente
mortale, uno sportello salto' tagliando in due
un'operaio che stava li' vicino, l'assurdo fu che aveva sostituito l'addetto che aveva urgenza di andare al bagno.
In Algeria, appena giunto,come coordinatore ebbi
l'incombenza di andare a vedere lo stato di un ragazzo di Modena caduto da un'impalcatura che ricordo ancora si aggrappo' al mio braccio pregandomi di farlo andare in un ospedale in Italia. Cosa che feci e con l'accompagnamento
di un medico algerino.
Dal 1962 al gennaio 1995, data degli infarti (2 consecutivi)ho girato per cantieri di tutti i tipi, casco in testa, tutti, nelle progettazioni stavo attento alle altezze,agli ingombri e alle ringhiere d'appoggio e seguivo accuratamente le saldature.C'era gente attenta,responsabile, al comando,ditte serie e gli incidenti erano rari.
Noi,esperti,vecchi,non serviamo piu'.

Frank A. 13.04.10 20:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 44)
 |
Rispondi al commento
Discussione

siete peggio di Berlusconi e Bossi messi insieme.Parlate di democrazia e poi bannate tutti quelli che non la pensano come voi.Fanno bene a dubitare della vostra buone fede.Spero solo che la gente quei pochi che che hanno creduto in voi capiscano presto qual'è il vostro vero scopo.La cosa piu triste e che quelli come voi che hanno distrutto l'Italia hanno vita lunga.

tatiana delucci 13.04.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quasi le 20:00 e MagicLenin non ha ancora scritto una stronz... un post.
Che i genitori si siano accorti della causa di quell'aumento mostruoso nella bolletta dell'energia elettrica e abbiano finalmente sfasciato il computer?

vito. farina Commentatore certificato 13.04.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho qui in casa mia per alcuni giorni ospiti tre insegnanti tedeschi per uno scambio tra licei.

Una insegnante poco piu' che trentenne guadagna 2900 euro mensili netti (il sottoscritto come medico del ssn non raggiunge questa cifra dopo 30 anni di servizio pubblico),un altro giovanissimo che fa il tirocinio di insegnante Referendariat(successivamente avra' il lavoro sicuro senza precariato,parola inesistente in quei paesi) guadagna gia' 1300 euro netti,cifra che mia moglie insegnante non raggiunge dopo 20 anni di lavoro.

Come fannulloni italiani ringraziamo governi vari e sindacati complici.

made in italy Commentatore certificato 13.04.10 19:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiuti a Grecia, dall'Italia 5,5 miliardi. (epolis-Palermo)

Tra poveri ci si aiuta...........

Ma, a noi chi ci aiuta?

cettina d., isola Commentatore certificato 13.04.10 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Saviano ospite in studio da Fazio affermava che fondamentalmente in Italia esiste un male profondo, l’invidia, soprattutto nei confronti di coloro i quali posseggono uno status superiore,
Alla luce del trentennio passato possiamo ritenerci d’accordo con quest’affermazione?
A me pare un’assurdità, chi è riuscito a guadagnare qualche lira onestamente oggi si ritrova le pezze al culo, messe con le spalle al muro dalle tasse e da un’inesistente riforma strutturale a favore dell’imprenditoria e del suo indotto,
Chi è dunque coloro cui si rivolge invidia ?
Saranno mica gli immobiliaristi senza scrupoli, i furbi del quartierino per intenderci,
Oppure imprenditori con la passione per la politica?
O ancora, i manager come il tronchetto della felicità, che profumo!
O i giovanti rampanti alla tarantini per intenderci,
Provate invidia per questa gentaglia?

Io provo solo rabbia, ma tanta tanta, altro che cazzi,
Lurido sistema di merda marcio,
Come disse il cass’integrato all’isola, sempre in culo agli operai,
E agli onesti aggiungo io.

Ps.scusate il fuori tema.

Peppone . Commentatore certificato 13.04.10 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


STOP! ; OVVERO AVANTI TUTTA

Che sia aumentata l'attenzione sui problemi dell'ambiente , sui problemi dell'inquinamento e dei danni che fanno centrali , centraline , termovalizzatori , inceneritori e gassificatori, nucleare ....e che piu' ne ha piu' ne metta ,è un fatto.

Te ne accorgi dalla campagna elettorale di molti partiti ( TUTTI) dove a livello comunale e a livello regionale glissano sul problema .....SCOMPARE DALL'AGENDA PROGRAMMATICA , DAI DISCORSI , INTERVENTI.....

Parolacce come sanità per tutti , lavoro , infrastrutture , riqualificazione territoriale , scuola .....per i cittadini , per il bene comune .....per un xazzo....

Poi i progetti delle centrali VANNO AVANTI , I PROGETTI DEGLI INCENERITORI VANNO AVANTI , IL PROGETTO NUCLEARE VA' AVANTI.

Si puo' solo rallentare il processo , con ricorsi , appelli , alle procure , al tar , alle ASL , alla polizia .....lo stesso sindaco che è il responsabile primo della sorveglianza sanitaria se vuole rallenta , ma non ferma il processo.

La legge garantisce l'autonomia decisionale alla regione che sotto la spinta di finanziamenti pubblici e partecipazione di privati identificano i siti da un punto di vista di profitto d'impresa e non da un punto di vista di compitabilità ambientale.

Quindi il problema è doppio ; non si fà niente per cancellare questi progetti nocivi per la salute , l'ambiente e che non creano valore aggiunto , si lascia esplodere il problema ( rifiuti per stada ) ed allo stesso tempo seppure si volesse operare delle scelte forzate la logica è del profitto e non per scelte che minimizzano l'impatto ambientale , perchè è antieconomico allontanarsi dalle grandi città....

Non solo la politica prende per il culo la gente ; il gioco a scarica barile è banale ; dove governa il PDL è colpa del PD-L e viceversa.

Giocano a rimpiattino con la nostra vita.

Versio la catastrofe , senza ottimismo.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Abu Omar, al momento, sono le sue precarie condizioni economiche e il suo status di disoccupato. Per questo attende la somma di 1,5 milioni di dollari che il tribunale di Milano ha riconosciuto come risarcimento nei suoi confronti. Ci sono poi i 20 milioni di dollari chiesti al tribunale europeo dei Diritti dell’uomo dal suo legale, l’egiziano Montaser al-Zeyyat, che si recherà a maggio a Milano per accelerare i tempi della riscossione


questo è un altro bell'esempio della nostra democrazia rossa sinistra buonista chic finto acculturata demagogica voluta dai plenipotenziari del potere occulto comunisti e una certa parte della magistratura vergognatevi, non siete degni di definirvi ITALIANI dovreste abiurare la vostra nazionalità e trasferirvi con gli integralisti islamici che nulla hanno a che fare con la nostra centenaria cultura di democrazia e pace

Caterina Tagliatesta Commentatore certificato 13.04.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

adesso ho capito perchè stanno diminuendo i commenti in questo blog.Perchè bannate tutti quelli che si permettono di parlare male di beppe e di travaglio.Certo che se è questo il movimento liberale che auspicate stiamo bene?tutto questo naturalmente con le gongratulazioni dei moderatori del blog che cosi avranno terreno fertile per addomesticare meglio i frequentatori.Bella dottrina la vostra.Come tutti gli altri predicate bene e razzolate male.

tatiana ., salerno Commentatore certificato 13.04.10 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOO MANCAAAAA?!?!?!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mafia, Lombardo grida al complotto: "Un piano per abbattermi fisicamente"

Ecco un altro voltagabbana.... ma piantala! sempre a piangersi adosso

Caterina Tagliatesta Commentatore certificato 13.04.10 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Como tutto in questo paese il busines è busines

Se mi dice nel lavoro " chiedi il pos (piano operativo di sicurezza) chiedi il durc (contributi) chiedi questo e lo altro, poi sono cazzi dei artigiani"

Cosi mi lavo le mani davvanti a un controllo.

Tutto un busines perche gli artigiani per fare il Pos devono fare un corso rapidissimo dove guadagna la empresa che fa il corso, poi tutto rimane uguale

La sicurezza si insegna NELLE SCUOLE TECNICHE
la sicurezza va coltivata da quando sono studenti

Lo stato deve controllare, non come qui che non spende un soldo in educazione in prepparazione delle nuove clasi operaie e poi lamenta i morti

Lo stato non controlla il lavoro in nero
Lo stato non controlla la sicurezza

questi solo lo che fanno è incassare soldi

come con le multe di transito come con la patente a punti solo business

A me in cantiere me avvertono quando ho controlli
come mai??

In cantiere tipo Mirabello di Cantù in una cantiere grandissimo anni 90 una mattina un operaio cade da una impalcatura .... il capo cantiere sul corpo dal ragazzo lo primo che fece fu metterli la cintura di sicurezza ... capito? Pos , duvri e fantasie varie

Poi la dicchiarazione fù "è caduto non si è allacciata la cintura di sicurezza ..." chi l' operaio

In altri paesi col cazzo che succede cosi, tu vedi gli operai che mai si tolgono l'elmeto
perche hanno imparato a lavorare cosi

Ricordo con la Belelli in Iran lavorando in una refineria di petroleo ad Arak, gli italiani ridendo dalla comitente japonesa perche dicevano

"noi siamo creativi, ci arrangiamo a fare con poco lo imposibile, invece loro seguono la procedura e si manca qualcosa si fermano"

Invece io sempre ho detto "simile non è lo stesso è peggio" e mai ho lamentato un morto in cantiere

Ripetto la sicurezza si impara nelle scuole e questo governo non investe in educazione .

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 19:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

RISPOSTA AD UN COMMENTO NEL COMMENTO
A angela s., Milano
(12.04.10 15e45)

« Ma che cosa ci vuole perchè questo paese si svegli? una guerra civile? Io voglio vedere Sacconi in mezzo alla strada e morto di fame!!!
angela s., Milano 11.04.10 21e28»

Come ho già scritto il commento fra i commenti di Papillo mi ha incuriosito. Poi ho letto il suo intervento assieme a quello di Stefania M. dove lei si auspicava non solo una guerra civile, ma addirittura vedere Sacconi in mezzo ad una strada e morto di fame e allora mi sono premurato di commentare Papillo, Stefania e lei.

Il significato di quello che ha bisogno di capire (ed è per questo che ho tirato in ballo il modello di sviluppo) era, ed è, con quali forze si può ottenere quello che si auspicherebbe? Pensa che una volta messo un Sacconi qualsiasi su una strada a morire di fame, che non ne rispuntino altri a reclamare il suo posto? È colpa secondo lei degli attuali maggiorenti che abbiamo nel nostro Paese, tra l’altro democraticamente eletti, oppure è colpa dell’attuale sistema in cui siamo immersi ed emotivamente coinvolti?

Ma come c’è una classe di più di 20 milioni di lavoratori nel nostro Paese e lei afferma che “il lavoro e la produzione sono chiaramente in liquidazione”? C’è una notevole parte di sottoccupati o disoccupati, ma non mi affermi che sono scomparsi i lavoratori. Secondo lei allora come si formerebbe il profitto, lo sfruttamento, senza l’incontro del lavoro e del capitale? Così per opera dello spirito santo? Ed esiste oggi in Italia un partito politico che sia genuina espressione dei lavoratori, che possa curare gli interessi prima della classe e poi dell’intera società?
Perché è fallito quel tentativo che tutti si sbracciano e si affrettano a definire comunismo?
Spero che sia in grado di rispondermi. Però abbia la cortesia di farlo fra i commenti nel post di Grillo e non più nel… commento dei commenti di Papillo! Saluti

P.S. Nello stesso ha letto gianni terzani delle 11e30 del 12?

Plinio Il VECCHIO Commentatore certificato 13.04.10 19:34| 
 |
Rispondi al commento

"Questo governo ha assestato colpi micidiali a Cosa nostra - ha sottolineato ancora - e dovrà continuare a farlo con sempre maggiore operatività", ha assicurato. E ha rivelato di aver consegnato nei giorni scorsi alla Procura della Repubblica di Palermo una relazione "contenente i nomi e i cognomi scritti sulle carte, ma anche i nomi dei prestanome, con le contrade e le discariche per i rifiuti pericolosi''. Per Lombardo, infatti, "l'infiltrazione della mafia èsoprattutto nel sistema rifiuti, in una società in particolare''.

''Gli ascari e i pupi, che fanno lo stesso mestiere dei capimafia, controllano che i potenti saccheggino la Sicilia - ha continuato -. Ma noi non ci faremo intimidire dai mille sicari che questi ascari e pupi assolderanno". "Infangando me - ha osservato - hanno infangato l'onore della mia terra".

Il presidente della Regione Siciliana ha infine aggiunto: "Per gli ascari del malaffare e per i mafiosi un governo autonomista è una minaccia mortale e lo combattono con tutti i mezzi, per loro è una questione di sopravvivenza. Ma quella che stiamo mettendo in atto - ha concluso - è una vera rivoluzione che fa paura a molti. Stiamo sovvertendo secoli di saccheggi".

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Mafia-Lombardo-Pronto-un-piano-per-abbattermi-anche-fisicamente_246805670.html


===========================


Poveretto, è fuori di testa. Se non li ha ricevuti dalla mafia, da chi li ha ricevuti i voti?
Dai siciliani onesti non di certo..........

cettina d., isola Commentatore certificato 13.04.10 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Linate: aereo investe lepre
A bordo numerosi parlamentari pdl e lega in partenza per Roma.
Come al solito muoiono sempre gli innocenti. La giustizia divina ogni tanto dovrebbe fare uno scambio, una lepre viva x numerosi inutili suini e qualche immondo ed immortale politico x 100 operai vivi.
silvie suddenly

Silvie S., roma Commentatore certificato 13.04.10 19:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Sono iscritto a questo blog da 5 anni ho contribuito nel mio piccolo al movimento 5 stelle con le donazioni ho votato e fatto votare il movimento nella mia citta.Vorrei solo sapere quali sono le iniziative nell'immediato futuro dal momento che e palese che questo governo se ne infischia di tutto e di tutti.Non credete sia arrivato il momento di cominciare a scendere in strada per portare avanti una azione forte e continua.Perchè qui le cose vanno ogni giorno peggio e la gente non c'è l'ha fa piu.

tatiana ., salerno Commentatore certificato 13.04.10 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Sig.camillo sesmoulin
I sindacati sono nati per difendere i
lavoratori dallo sfruttamento e migliorare la loro condizione lavorativa,economica e sociale.
Se,quanto sopra, i sindacati non lo fanno,vuol dire che la loro "ragione sociale" è cambiata.
allora oltre a festeggiare il 1° maggio dovrebbero partecipare allo zecchino doro al festival di castrocaro,a quello di sanremo e al festival della canzone napoletana

sabino p 13.04.10 19:28| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO PER IL SENATORE GASPARRI.
Nella speranza che possa leggere questo post, voglio fare un appello al senatore Gasparri, uno dei personaggi più squallidi dell’attuale scena politica italiana, al quale non sembrava vero di poter gettare merda su Emergency non appena si è diffusa la notizia, ovviamente rivelatasi subito dopo una bufala, sulla presunta connivenza di tre medici dell’organizzazione con apparati terroristici:

“Egr. senatore Gasparri visto il tempismo con il quale ha rilasciato, in proposito, una delle sue tipiche dichiarazioni , che sicuramente aveva in serbo da qualche parte (non dico nella mente perché tale luogo, riferito ad un personaggio come lei, simboleggia il vuoto assoluto) pronto a spararla fuori alla prima occasione utile, la inviterei caldamente ad evitare per il futuro di nominare semplicemente la parola EMERGENCY .
Le chiedo questo al solo scopo di scongiurare che, per il solo fatto che tale vocabolo scaturisca dalla sua bocca, possa rovinare l’immagine di un’organizzazione umanitaria seria e pulita che porta tale nome”.

Franco F. Commentatore certificato 13.04.10 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pd, Bersani: ''Serve una reazione forte. Ma no al partito del Nord''

E mentre lo dice, vedetegli l'espressione, è di una tranquillità serafica, ma così serafica.........

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Pd-Bersani-Serve-una-reazione-forte-Ma-no-al-partito-del-Nord_246220600.html

cettina d., isola Commentatore certificato 13.04.10 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco perche' vi ostinata a bannare
quando si sta un'attimo a rientrare
siete ridicoli

sfi g@ti 13.04.10 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Adesso, quel che si chiede è «di essere messi a confronto con chi ha coperto». Lo farà l´arcivescovo? «Da quando è arrivato», insistono Francesco, Carolina, Andrea, Mariangela e gli altri, «BETORI ci ha ignorato. Mai che si sia rivolto a noi come persone, per farci almeno sentire la sua vicinanza umana». Unico segnale lanciato da piazza San Giovanni, la conferma di Maniago a vicario generale della Curia. E l´omelia del giorno di Pasqua. Ancora una volta, in difesa della Chiesa".

http://www.altracitta.org/2010/04/07/pedofilia-nella-chiesa-fiorentina-le-vittime-il-vescovo-betori-ci-ha-ignorato/

Dino Colombo Commentatore certificato 13.04.10 19:16| 
 |
Rispondi al commento

"Il voto - ha detto il leader Pd - ha dimostrato una distanza molto forte tra i cittadini e la politica. Noi dobbiamo trovare il modo perché il Pd possa essere più utile per il paese" e per farlo servono "anche misure organizzative che facciano esprimere meglio le forze del territorio" ed insieme "darci un'agenda che chiarisca il nostro sistema di idee che è alle fondamenta della nostra identità". (ing)

============================


Azz! C'è arrivato a capirlo finalmente!

Ma dopo che ha detto? Non ci ho capito una mazza!
Vuole essere vicino ai cittadini per cercare di capire o per lobotomizzare?

Come se per lui fosse facile.........

cettina d., isola Commentatore certificato 13.04.10 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONA PADANIA A TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIII
(anche ai beatles)

==============================================

...cantava Help o Ticket to ride, o Lady Jane o Yesterday...

Er Caciara er mejo fico de ' Torpignatara Commentatore certificato 13.04.10 19:11| 
 |
Rispondi al commento

PEDOFILIA NELLA CHIESA ITALIANA

"Betori ci ha ignorato". A tre anni dall’esplosione del caso don Cantini, le vittime del prete accusato di aver abusato di bambini per almeno 14 anni , chiedono ancora giustizia. «Bisogna fare piena luce – dicono – sulle connivenze e le coperture di cui Cantini ha goduto, sulle responsabilità di chi doveva intervenire e non è intervenuto». E di una persona in particolare: il vescovo ausiliare Claudio Maniago, vicario generale di Curia. «Non dette seguito alle nostre denunce», accusano. Alle vittime non basta la riduzione allo stato laicale di don Lelio Cantini.

per Francesco e Nicola, Andrea e Mariangela e Carolina tutte le altre vittime dell´ex parroco della Regina della pace, vera giustizia ci sarà solo «se saranno riconosciute le responsabilità di tutti». Che vuol dire non solo del prete pedofilo, ma anche di chi lo coprì, invitandoli a dimenticare invece che a denunciare alla magistratura...

Altro che «chiacchiericci», come li ha definiti il cardinale Sodano: «Mi chiedo» dice Aspettati «come certi personaggi di Chiesa possano azzardarsi a chiamare 'CHIACCHIERICCI' drammi come il nostro…».

Nel 2005 l´arcivescovo Ennio Antonelli aveva trasferito don Cantini, ufficialmente «per motivi di salute», in un´altra parrocchia, dove CONTINUAVA a essere circondato da ragazzi. «Un affronto».

Finché, al termine di un blando processo canonico, pur riconoscendo don Cantini colpevole di «delittuosi abusi sessuali contro minori» e di «falso misticismo e dominio delle coscienze», Antonelli lo condanna a recitare litanie e al divieto di dir messa in pubblico. «Pene risibili, che ci hanno fatto ancora più male» ricorda Aspettati.
...

INVECE che occuparsi di Dico, fecondazione assistita, aborto ecc che SONO COSE CHE NON DOVREBBERO AFFATTO RIGUARDARLI, riguardo alle leggi ITALIANE, si occupassero del MARCIO DELLA PEDOFILIA AL LORO INTERNO I 'GERARCHI' DELLA CHIESA.

Dino Colombo Commentatore certificato 13.04.10 19:10| 
 |
Rispondi al commento

MORIRE SUL LAVORO E' PROPRIO IL MASSIMO DELLA CONTRADDIZIONE!
PENSO AL DOLORE DI QUELLE MOGLI E DI QUEI FIGLI CHE HANNO VISTO USCIRE LA MATTINA I LORO MARITI O PADRI E NON LI HANNO PIU' VISTI TORNARE A CASA.
CHE TRAGEDIA. UN' ABBRACCIO A TUTTI VOI.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 13.04.10 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Per la 626 doveva portare il martello legato al polso!???
Se la 626 dice questo nessun cantiere in Italia e forse nel mondo rispetta la 626, e tutti i cantieri sono a rischio.
Non è nè un accusa nè una rivalsa è la costatazione dello stato delle cose.
Inoltre il medico legale costa generalmente c.a. €1000, mentre un avvocato può costare anche 10 volte tanto (sopratutto se si vince).
Morale dei fatti: siamo nati per penare, il paradiso sta in cielo.

Pietro Nocchi, Trevi (pg) Commentatore certificato 13.04.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei che la si smettesse anche di chiamarle "morti bianche", come fanno molto spesso diversi giornalisti,i sindacati e molti politici.
Le chiamano "morti bianche", perchè l'aggettivo bianco allude all'assenza di una mano direttamente responsabile dell'evento,invece la mano responsabile c'è sempre, più di una......
Le dovrebbero chiamare "omicidi sul lavoro", come le chiamavano negli anni 60.
E' un termine molto forte, ma sicuramente più realistico.
Chiamarle "morti bianche, è un insulto ai familiari e alle vittime del lavoro.
Un pò di rispetto per le vittime del lavoro.
Saluti.
Marco Bazzoni-Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Marco Bazzoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.10 18:57|