Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Disunità d'Italia


L'altro Risorgimento
(10:38)
Italia_borbonica.jpg

L'Italia, 150 anni da compiere e non li dimostra. Sembra ancora una bambina. Ha un'aria quasi pre unitaria, anteriore al 1861, anno della nascita dello Stato italiano intestato ai Savoia. I risultati delle ultime elezioni regionali vengono da lontano, da prima del Risorgimento.
L'Italia è una collezione di Stati assortiti, suddivisi in fasce, come i meridiani. Una fascia è al Nord, verde, con un partito secessionista, mascherato da federalista e meticiatto con quelle logiche centraliste che dice di voler combattere. Vive dell'odio per Roma, ma si nutre di Roma. La Lega è solo un pannicello caldo.Il Piemonte firmerebbe subito un'annessione alla Francia e così il Lombardo Veneto all'Austria. Dopo il Nord, appena varcato il Po, ci sono vecchi Stati gloriosi come il Granducato di Toscana, oggi chiamato Regione Toscana. Sono riserve indiane di un partito in dissoluzione, in attesa di riacquistare la loro vecchia identità. Al centro, bianco giallo, dopo un secolo e mezzo, non è cambiato nulla. Lo Stato della Chiesa ha eletto la sua candidata Renata Polverini. Il Vaticano amministra Roma, le sue cliniche, le sue scuole, dispone di patrimoni immobiliari immensi. Il Papa Re Ratzinger è più potente del Papa Pio IX buonanima prima che i bersaglieri entrassero in Roma dalla breccia di Porta Pia. Oltre a esercitare il potere temporale sullo Stato della Chiesa lo esercita anche sullo Stato Italiano. Il Sud, nero con qualche striatura di rosso, è auto amministrato da formazioni con una forte base territoriale, federate tra loro per lo sviluppo dell'economia sommersa, dal pizzo, alla droga, agli appalti truccati. Camorra in Campania, 'Ndrangheta in Calabria, Sacra Corona Unita in Puglia e dintorni e Cosa Nostra in Sicilia. Un'eredità di Garibaldi e della dissoluzione del Regno delle Due Sicilie. Rimangono la Sardegna, feudo della Signoria di Arcore, e le regioni di confine dove si parla tedesco, patois, friulano.
"Noi siamo da secoli - Calpesti, derisi - Perché non siam popolo - Perché siam divisi - Raccolgaci un'unica - Bandiera, una speme - Di fonderci insieme". Goffredo Mameli scrisse queste parole, per il suo inno, nel 1847. "Non siam popolo" è ancora attuale e l'auspicio di "fonderci insieme" spiega come, già allora, si sapeva che insieme non eravamo mai stati. "Fatta l'Italia, bisogna fare gli italiani" disse Massimo d'Azeglio. "Fare gli italiani?": un popolo non si può costruire, non è fatto di calce e cemento, ma di cultura e memoria. Più popoli, invece, si possono unire, ma per farlo va prima riscritta la nostra Storia.

grillomannarosmall.jpg E' possibile prenotare Un Grillo mannaro a Londra, Ecologia, cultura e crisi finanziaria in un incredibile viaggio oltremanica. Prenota la tua copia.

10 Apr 2010, 19:18 | Scrivi | Commenti (731) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

grande beppe!!!!!!!

armando damiani, roma Commentatore certificato 16.04.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento

ciao caro beppe, ti scrivo perche ho sempre creduto nelle tue parole, sono una 45 enne, madre di tre figlie due studentesse una convive. nel 2007 aprivo una ditta di pulizie, il lavoro va bene, il mio ex mi inizia stalking pesante anche con minacce , io mi spavento non esco piu. perdo appalti. perdo tutto....ho chiesto piu volte aiuto al comune,niente...ho chiesto lavoro niente,,ho chiesto cibo ,,,niente...sono disperata credimi,,,sola abbandonata nessuno che ti ascolta..nessun aiuto nemmeno morale, mi sto ammalando di depressione non ce la faccio piu.sto malissimo.ti prego almeno tu aiutami. a risollevarmi a ritrovar la voglia di vivere...

cinzia vecchiato 16.04.10 16:40| 
 |
Rispondi al commento

SONO AMMALATA E ABBANDONATA ISTITIZIONI REGIONE UMBRIA FACCIO 3 DIALISI GIORNO NON POSSO LAVORARELIQUIDATA CON 250 EURO MENSILI D INVALIDITA NON PIU SOLO CHELELACRIME HO 28 ANNI E LAMIA VITA ESOLO SOFFERENZA NESSUNO MI DA UN AIUTO MI SONO STATI NEGATI MIEI DIRITTI PERCHE SECONDO LORO NON HO REQUISITI NECESSARI PER AVER DIRITTO ALMENO BUONI PASTO GIORNALIERI SPERO IN VOSTRO AIUTO GRAZIE

VICARI AUGUSTA 16.04.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

peggio di berlusconi fassino e dalema
>RISPOSTA POLITICOCONFORME ME L'ASPETTAVO
>NO COMMENT>
>From "giovanni favia" :
>Date : Sun, 11 Apr 2010 23:49:09 +0000 (GMT)
>Subject : Re: peggio di berlusconi fassino e dalema>>> Ti sbagli ed e' andata nel modo opposto. Purtroppo per chi l'ha votata, la Poppi non ha vinto e la democrazia non e' un opinione. Noi andiamo avanti con la schiena dritta. La legge parla chiaro, la discrezionalita' della scelta del collegio sta a chi vince ed io l'ho condivisa con chi si fa il mazzo sul territorio e conosce bene le persone. Ovviamente prima ci sono stati incontri nelle varie citta'. Si chiama democrazia partecipata. La poppi aveva il vantaggio di essere la prima in lista... NOn prendiamoci in giro signori... da bologna hanno votato in nove. Come mai de franceschi ha preso 31 voti? dai non prendiamoci in giro...
>> Da: mak116
>> Inviato: Dom 11 aprile 2010, 19:40:26
>> Oggetto: peggio di berlusconi fassino e dalema
>> peggio di berlusconi fassino e dalema, e io che vi ho dato fiducia, si mi riferisco alla vicenda Poppi. Poi potete raccontarla come volete vendere per vero leggi per il paese che poi son strumenti personali lo vediamo fare da un po e se faccio una super elezione con 40 super elettori (ma quanti eran di bologna?) ....che complicato quando scegliere era semplice non una falla del sistema, se in una citta con 150000 votanti un candidato prende 700 voti e in una con 400000 votanti un altro ne prende 300 la democrazia non e' un opinione, Eran 9 anni che non andavo a votare .....mi limitero' a dire che mi sembra che il clientelismo, il nepotismo, il servilismo , il metto li chi mi fa comodo e fa cio che gli dico lo vedo ogni giorno in politica e sul lavoro percio' forse sonio che sono sbagliato ed ho creduto che voi 5 stelle(dove non ho mai sosoggiornato, bella pretesa) mi poteste rappresentare. la
>> prossima volta se esisterete ancora e' certo che io mia madre, 2 sorelle un cognato

MARCO GIOVANARDI 16.04.10 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti i ragazzi del Meridione che hanno a cuore il destino di quel territorio consigli di seguire e appoggiare il movimento L'Altro Sud:

http://www.laltrosud.it/

oltre ovviamente a seguire sempre il Movimento 5 Stelle(che ammiro tantissimo :-) )
Dobbiamo riuscire a "recuperare" questo splendido territorio, che purtroppo è ormai gestito da malapolitica, malavita e malaffare!!

Marco Del Vecchio 14.04.10 08:45| 
 |
Rispondi al commento

150 anniversario dell'Unità d'Italia... non fiori ma opere di bene...

Tra il 1931 e il 1937 venne realizzato l’imponente rimaneggiamento e rifacimento di via Roma, (situata tra le Piazze Castello e S.Carlo) l’antica Via Nuova realizzata tra il Cinquecento e il Seicento quale asse portante della città Barocca in formazione negli stessi anni.

Il progetto , che seguiva uno stile fascista nazionale, affondava le sue radici nei temi della romanità e classicità, facendosi scempio di tutto lo splendido equilibrio armonico e architettonico del Barocco presente, in cui venivano utilizzati materiali del tutto diversi.

Furono tagliate le colonne originali dove poggiavano gli archi e sostituite con marmo nero.
Nello stesso periodo, le ragioni del regime imposero la costruzione della torre littoria cittadina, ovvero il “grattacielo” , che si contrapponesse all’immagine barocca di piazza del Castello, segno inequivocabile all’interno della città stessa.

La torre suscitava in quel periodo un grande entusiasmo; essa diventava un nuovo simbolo della Torino moderna e fascista, in contrapposizione alla Mole Antonelliana, “specchio del modernismo del basso ottocento” .

Dopo questi brevi cenni storico-architettonici , sono qui a proporre umilmente di investire parte delle risorse per celebrare il 150° dell’unità nazionale nella maniera migliore impiegandole per riportare alle origini Sabaude i portici tra Piazza Castello e Piazza S. Carlo.

Inutile far notare che i finanziamenti destinati per l’evento a livello Nazionale sono quasi di 3 miliardi e mezzo di euro...


http://noiitalianisenzamemoria.blogspot.com/

stefano rollero 13.04.10 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiamo Paolo Caorsi e sono un discendente garibaldino, il mio trisnonno Giovanni Battista Bozzo da parte di mia madre soggetto al servizio militare obbligatorio, ed iscritto l’anno appresso alla seconda categoria del contingente di leva del 1861, venne chiamato sotto le armi il 14 marzo 1862 e rimase nell’esercito regolare,soldato di seconda classe,e quindi caporale, fino al 1°ottobre
1864 partecipando alla repressione del brigantaggio.
Il mio trisnonno è stato costetto a fare la repressione del brigantaggio, perchè come ho scritto prima era soggeto al sevizio militare obbligatorio, lui purtroppo non ne poteva niente, a quei tempi se ti rifiutavi ti ammazzavano.


Giacomo Leopardi, poco prima di morire, scrisse un componimento, o meglio dettò all'amico Ranieri perchè quasi completamente cieco, che s'intitola "I Paralipomeni della Batracomiomachia" e questo pezzo "La Disunità d'Italia" me lo ha fatto ricordare. E' un'opera, che rimase incompleta, impietosa, ma realistica degli "italiani" di allora e mi rendo conto che non sono cambiati di molto ... ne consiglio la lettura, anche se "pesante" e "perigliosa" ...
[...] Ed imparar cred'io che le più volte
altro non sia, se ben vi si guardasse,
che un avvedersi di credenze stolte
che per lungo portar l'alma contrasse,
e del fanciullo racquistar con molte
cure il saper ch'a noi l'età sottrasse;[...]

Cristina Berselli 13.04.10 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Contro la mafia
Forti leggere
silenziose ali
spingono,
su vorticosa
indifferenza
d’un vento
criminale.
Implosione
di un Paese
tormentato
da sete
di giustizia
giusta
e mai resa.
Sfatta
celebrazione
di se stessa.
Assolversi
vivere
morire.
Silenziose ali
scivolano
come spade
sorde al dolore,
s’addentrano
nell’orripilante
corpo
disfatto,
partorito
putrido
malvagio
da madre
sanguinaria
e assassina.
Non chiedere più,
tempo… al tempo.
Non vi sarà buio,
né un limite… al confine.
Autore: Salvatore Azzaro da Giarratana poeta e cantautore impegnato contro la mafia
collabora@familiarivittimedimafia.com
www.salvatoreazzaro.it
info@salvatoreazzaro.it
www.scrivere.info

Salvatore Azzaro da Giarratana 13.04.10 00:10| 
 |
Rispondi al commento

tanti bei discorsi ma io continuo a vedere i circoli affollati di vecchietti che alle 14 devono correre a lavorare a rubare lo stipendio al giovane disoccupato di turno... e sai un pensare di telefonare ad un penzionato e trovarlo a casa.. coi'r cavolo che si perde l'ore attaccato com'è agli straordinari, ma poi si potrebbe pensare poverino un ce la fà con i pochi soldi che prende.. poi scopri che ha una casa meglio della tua, la pensione, non permette alla moglie di lavorare così se la stropiccia bella giovune, magari la penzione d'invalidità, e fanno un secondo lavoro, poi per non vergognarsi segnano l'ore di straordinario anche quando sono malati, ma se c'è uno sciopero in cambio sono i primi a rompere le pall... metterti male, fanno le spie, e sanno piangere, altri non si vergognano di rubare il lavoro neppure ai propi figli, adesso li trovi perfino nel sindacato.. dove vuogliamo andare... dice bene beppe quando si ha un'età è giusto avere il giusto; ma è pure giusto farsi da parte; adesso continuo a chiedere alla I.N.P.S. : MA E'POSSIBILE CHE NON SIATE CAPACI DI CONTROLLARE CHE I NOSTRI SOLDI VADANO VERAMENTE A CHI VA IN PENZIONE, E NON AI SOLITI FURBI? COME SI VEDE CHE NON SONO VOSTRI!!!!!

jòsephaine 12.04.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver scritto tante minchiate sotto sulla Padania sulla secessione e sull'Italia (ma che per voi italiani sono invece cose serissime) avevo cominciato un pò rompermi i coglioni di scrivere fesserie. Resta lo stupore per il fatto che ancora oggi, dopo che se ne parla da circa 20 anni e non è mai stata fatta, ancora oggi voi italiani prendete sul serio la questione 'secessione'...

Improvvisamente però mi è arrivata una notizia seria che mi ha rincuorato: per fortuna il mondo non è nelle mani dei chiacchieroni italioti. Esistono ancora dei compagni, dei Comunisti (si proprio quelli di cui parla lo psiconano e voi vi divertite a prenderlo per il culo per questo).
I Compagni stanno rompendo il culo in India alla propria Borghesia imperialista...

Per fortuna non tutto il mondo è l'Italietta sull'orlo della bancarotta....


Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 12.04.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Ah, dimenticavo di dire che il nuovo stato
'Padania', erede del debito pubblico del vecchio stato italiano, e che risponde di questo debito di fronte alle istituzioni internazionali, dovrà essere formato sulla base di adesioni volontarie da parte delle regioni per referendum.
Vista la ultra-nota attitudine dei liguri, possiamo quindi ragionevolmente attenderci che la liguria continuerà a esser parte d'Italia, e non della Padania (fra l'altro è gente abituata a montagne ripidissime, con i panorami piatti e la foschia non ha nulla a che vedere). E quindi il nostro caro Beppe resterà italiano...

In definitiva la Padania sarà ragionevolmente formata dai territori uniti di Piemonte Vald'Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino-Altoadige, Friuli-Venezia giulia, e forse la Sardegna (e lampedusa?).
(l'emilia romagna è molto lontana tuttora dall'avere maggioranza e/o mentalità leghista).

Il nome 'Italia' resterà attribuito alla parte rimanente della Penisola (che diverrà di più anzi, propriamente, una penisola). La capitale resterà Roma, o sarà divisa fra Roma e Napoli.

Qualunque cittadino padano potrà però optare, così come anche qualunque cittadino italiano
(secondo le regole della comunità europea, che accoglierà entrambi gli stati).

All'atto della secessione, si considererà conclusa l'esperienza unitaria datata 1861.
I territori appartenuti all'ex regno delle Due Sicilie (e quindi la nuova Italia) avranno diritto di richiedere un indennizzo per la conquista militare, ai territori dell'ex regno sabaudo, ora in Padania (e quindi alla Padania).
Come liquidazione dell'indennizzo potrà essere considerato equo l'attribuzione del debito pubblico alla Padania e l'esenzione dell'Italia.

La Padania sarà quindi uno stato di 15 milioni di persone, un piccolo stato razzista nel cuore dell'europa, indebitato fino al collo, e quindi con una pressione fiscale opprimente. Esso probabilmente non durerà molto, sia perchè privo di apparati, sia per la tendenza alla frammentazione.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 12.04.10 18:47| 
 |
Rispondi al commento

..lungimirante.. ViSioN..
#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@

Avendo sottotraccia..fra l’altro..il “Think Different” di Carismatica Fonte, non sarebbe cattiva idea fra strategici peninsular indirizzi promuovere al meglio non solo il versante della Creatività [v.es. SixHATStoThink di E.DeBono] ma anche quello..ça van dire..della diffusione/acquisizion/catalogazione conoscenza mediata da personale didattico/case editrici/enti associativi etc.

Sergio Conegliano (p.i.elettronico/g.pubblicista)

Sergio Conegliano 12.04.10 18:20| 
 |
Rispondi al commento

"Fatta l'Italia, bisogna fare gli italiani"
e chi può dire il contrario...
Abbiamo una classe dirigente / politica / sindacale / etc..

... che "si fà" gli italiani ogni giorno !!!

hector da 12.04.10 17:20| 
 |
Rispondi al commento

RE_la disunità d'Italia

Salve a tutti, sono stato molto colpito da quest'articolo. Non tanto perché mi giunga nuova questa "divisione" teorica (e pratica) del paese di stampo pre-risorgimentale, anzi, ma in quanto l'analogo discorso lo sentii enunciare almeno 5 anni fa ad un incontro di "leghisti" (sono veneto e curioso). Confesso di essere molto "confuso" sull'argomento. Al comizio leghista ciò che si definiva "Italia" corrispondeva con quello che l'articolo comparso sul Blog di Grillo (grande Beppe) viene definito : "una fascia al Nord, verde, con un partito secessionista, mascherato da federalista".
Ora chiedo a voi e mi chiedo se data la similitudine sconvolgente del "ragionamento" possa in qualche modo essere vero che la Lega, nonostante il carattere antipatico e "intollerante" che la identifica nel pensiero collettivo possa, in linea di massima, avere colto per prima la questione "riunifichiamo l'Italia" precedendo il pensiero "5 stelle" di almeno un lustro ? Paradossale per dei "contadini in verde" che millantarono di dividere lo stato. Ma se in questi anni, con lucido cinismo ed efficienza "made in nord" avessero pianificato per tempo strategie ed alleanze atte a risolvere per davvero questo problema ? o se comunque questa sia veramente nel loro intento politica ? Il fine giustificherebbe i mezzi, se a legislazione finita avessimo più controllo sulla nostra povera Italia ? Questo federalismo è poi così sbagliato ? Io ci rifletterò. Non mi dispiace troppo l'idea di una nuova forma di stato che poi, con l'aiuto di altri, e vostro soprattutto grillini, possa nei prossimi anni post "Silvio" (non sarà eterno sto cavaliere o alla stregua di Andreotti) risolvere le lacune del pensiero leghista, partendo però dal suo operato.

Ulisse Mambrin 12.04.10 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che, se la lega riuscirà a fondare il suo stato 'La Padania' e a staccarsi dall'Italia, L'Italia che resta (Sud, o Sud+Roma) avrà tutto il diritto, a titolo di risarcimento per i danni procuratigli dall'esercito piemontese, a chiedere che erede del Debito Pubblico dello Stato Italiano (il terzo del mondo) sia la Padania, e di non accollarsene la benchè minima parte.

Siete D'accordo?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 12.04.10 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
sei un secessionista? Perchè da questo post sembra che tu auspichi il dissolvimento della Repubblica Italiana. E' vero che esistono tante differenze tra Nord, Centro e Sud Italia, ma credo che esistano anche tra francesi di Parigi e francesi di Marsiglia o MontPellier. Secondo te sarebbe meglio si disfacesse l'Italia? Io non credo.

Conte Cavour 12.04.10 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uauuu!! Il controllore del blog mi ha censurato la parola "killer"!! Non ci posso credere!

Volatile pn 12.04.10 12:05| 
 |
Rispondi al commento

La lega è un pannicello caldo? Arrivederci al 2013 e riparleremo del pannicello!!!

Volatile pn 12.04.10 11:31| 
 |
Rispondi al commento

meno male che qualcuno se ne è accorto.

meglio accettare le differenze ( che in certi casi sono 'antropoliche' che ignorarle.

Aggiungerei inoltre che l'impianto delle nostre leggi ( delle quali la costituzione è solamente una conseguenza, epraltro 'timorosa' a causa del ventennio precedente..) è 'sabaudo'.
e si scontra fortemente con gli le realtà e le morali preesistenti, appunto 'antropologiche.
qualcosa è cambiato, ma ci vorranno secoli perchè entri sottopelle ai comuni mortali.

Basti pensare che negli usa c'è ancora un forte movimento 'Dixie' nonostante la Guerra Civile
Non a caso le tempistiche sono simili ) 1861 Italia, 1865 USA) e nonostante ci sia un sentimento più forte e coeso negli USA ( che comunque si sentono tutti 'ammericani, molto più di noi italioti, sudditi ...della democrazia)

Pierfranco G. Commentatore certificato 12.04.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la verità venga fuori

ENRICO RICUPITO 12.04.10 10:46| 
 |
Rispondi al commento

PRETI PEDOFILI CASTRAZIONE CHIMICA E IN GALERA!

Roberto Piccini 12.04.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento

"L'Italia vive da quindici anni in una bolla politica e mediatica, il berlusconismo".

>>> VIENI A DIRE LA TUA SU: http://liberalvox.blogspot.com


CONFERMO CHE IL SITO DI EMERGENCY NON è PIù ACCESSIBILE. SEGNALARE L'ERRORE AI SITI INTERNET DI CONTROLLO DELLA LIBERTA' SU INTERNET. LA DIGOS NON AVRA' LA SUA CENSUERETTA CASALINGA.

Kenneth B. Commentatore certificato 12.04.10 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Me li ricordo Bellini e Coccolone (gente addestrata alle torture mentali e corporali) che parlavano con la faccia tumefatta dai pugni dei servizi segreti.
Se mi pestassero e mi spezzassero le dita dei piedi (i mignoli) vi direi anche che la Terra è quadrata.
Credo che non avranno nessun supporto dal governo italiano.
SE GLI AFGANI DECIDERANNO DI GIUSTIZIARLI NOI ITALIANI GUARDEREMO MORIRE GLI ITALIANI.
Li guarderemo senza muovere un dito perché siamo capaci di far casino solo se ci levano la tessera dello stadio.
Dimenticavo......su Mattino 5 ci diranno che erano dei comunisti terroristi e che in fondo se lo meritavano.


Rosso Vileda 12.04.10 03:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, ho scritto una riflessione sul tuo articolo. Una riflessione critica che evidenzia le numerose inesattezze storiche che contiene il tuo post. Certo che possa contribuire a un dibattito democratico... http://www.corriereweb.net/politica-e-societa/opinioni/2402-e-beppe-grillo-riscrisse-lunita-ditalia.html

Michele Cento 12.04.10 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Pensate che l'influenza del Vaticano sia limitata al solo Lazio? Errore, il Papa attuale può contare su una nutrita corrente di stampo guelfo attiva e vitale in tutta la penisola; basti pensare ai nuovi presidenti di regione di centrodestra come Cota che fa rima con la Trota o Zaia che subito si sono allineati all'oltretevere nella crociata contro la RU486. Il problema che rispetto al medioevo i ghibellini attuali sono troppo pavidi per battersi per una reale laicità dello stato.

Mauro Bellini 11.04.10 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei cercare di esporre in poche righe una piccola lettura storica delle differenze descritte nell'articolo di Grillo. L'italia non poteva unirsi in così pochi anni, perchè le varie parti d'italia provenivano da storie differenti, infatti per unirla ci fu bisogno delle guerre, a differenze della Germania dove il sentimento patriottico si stava facendo avanti. il problema della disomogenità consiste nel fatto che nel nord avevano una funzione molto importante le città e i loro amministratori, i regni e i ducati del nord italia erano fragili sia economicamente che politicamente, mentr una funzione importante la sfolgeva l'urbs , ciò dava ai cittadini la consapevolezza che se la città doveva venire amministrata bene. Nel sud invece sin dal medioevo si consolidò un regno centralizzato, dove aveva un ruolo fondamentale la capitale (in questo caso Napoli e Palermo), ed ove l'apparato burocratico amministrativo era molto semplice ciò fece sorgere nella popolazione meridionale il concetto della sudditanza, che anche se oggi può suonare stonata ille tempore era considerata un fattore positivo sopratutto se era nei confronti di grandi re come Federico 2 o Carlo 3. Ciò unita alla forte componente religiosa dava una impressione di stabilità alla popolazione facendogli assorbire l'idea di essere ben amministrati. Purtroppo l'unità d'italia ha significato la perdita di questo regno indipendente che volgeva gli occhi al sud e la sudditanza verso Roma, e la trasformazione di Napoli da capitale politica e culturale in capitale folcloristica d'italia da usare in bene o nel male in base ale situazioni

Giuseppe Liccardo 11.04.10 23:07| 
 |
Rispondi al commento

la secessione del nord comporterebbe l'allontanamento di berlusconi dall'Italia e la creazione di uno spartiacque tra la dirigenza mafiosa che è al nord e la manovalanza che è al sud e che attualmente sta pagando,con numerosi arresti,l'aver capito male e peggio applicato gli ordini ricevuti dall'alto. e gli italiani vissero felici e contenti.

gio paci 11.04.10 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il prossimo 25 aprile proporrei un giorno di silenzio internet a mo'di lutto e bandiere a mezzasta (per chi ancora ne possiede una)Andrea

andrea cera, vicenza Commentatore certificato 11.04.10 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai deluso i cittadini che credevano quello che raccontavi cioe' che i partiti son morti che i canditati li nominavano le segreterie dei partiti senza essere eletti dal popolo invece il mov. a 5 stelle li eleggeva il popolo e allora adesso come spieghi in Emilia Romgna la Poppi prende piu' voti e invece Defranceschi viene mandato in regione e allora dove' il cambiamento? vaffanculo!!!!!!!!!!!

Orsini Pietro 11.04.10 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Sull’Unità di domenica 11 aprile 2010, il giorno dopo la tragedia che ha colpito il governo polacco, il vignettista Staino scrive:
"Novantasei membri del governo polacco spariti in un colpo' dice Bobo. 'La solita storia. A chi troppo e a chi niente', risponde la figlia"
Caro Staino, più che farci ridere ci fai pena!!

ugo f. Commentatore certificato 11.04.10 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EMERGENCY forever

Pettirosso Da Combattimento, Collodi Commentatore certificato 11.04.10 21:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T MA IMPORTANTE !!!

Ho cercato di collegarmi con il sito di emergency (www.emergency.it/) per firmare la petizione di solidarietà contro questa vergogna del rapimento, fatto dalle forze ISAF (inglesi) di tre operatori in un ospedale in Afghanistan. Sono accusati di terrorismo. E' una volgare e strumentale calunnia!

Ma il punto è: il sito di emergency non è più accessibile...

Diffondete la voce, e organizziamo una qualche forma di resistenza a questa ingiustizia.

Luca Forcolini 11.04.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè le fortune non capitano anche a noi? E' caduto un aereo polacco con a bordo un pezzo di governo. Perchè non succede mai che si trovino i due B&B vecchi ormai dementi e rompicoglioni. Visto che si assomigliano per l'uso indiscriminato di minori, perchè non gli offriamo una vacanza sessuale abbastanza lontano tanto da fargli attraversare il famoso triangolo delle bermuda così potremmo risolvere due problemi in un colpo solo. Faccaimo una colletta,impegnamoci chissà se la cosa possa prendere il verso GIUSTOOOOO

emi f., voghera Commentatore certificato 11.04.10 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Sull’Unità di domenica 11 aprile 2010, il giorno dopo la tragedia che ha colpito il governo polacco, il vignettista Staino scrive:
>
Staino, più che farci ridere ci fai pena!!

ugo f. Commentatore certificato 11.04.10 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Sara' Duro, qualcuno che ve lo Lega e Fascia ci sara', ma visto che tutto quello che sta a Sud è Male, allora Coraggio Leghisti, lavorate di Sega.
Cominciate a Spogliarvi.....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 19:08| 
 |
Rispondi al commento

CHE FORTUNA CHE HANNO AVUTO QUESTI POLACCHI

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la mia Italietta!
Son compagno,son contento e me ne vanto
Che potrei esse sennò, ditelo voi,
voi che il lavoro ce lo avete a casa.
Ditelo con parole le più chiare
Fatemi capì che non siete d’accordo
Ma diteme perché, ditelo in coro
se da soli ve vergognate de parlà.
Nun me guardate e più nun me parlate.
Nun siete offesi o mortificati?
Piuttosto ve dovreste vergognà.
Al posto vostro me vergognerei
ma tanto che m’andrebbi a sotterrà
Me metterei camicia nera nera,
na giacca e na cravatta tricolore,
con na fiammella che me brucia er core,
al lato destro: se ce possa stà!
Le scarpe le vorrei verde arrabbiato
E le calzette de filo leccato
I pantaloni un po’ de più colori
El resto che m’avrebbe da mancà?
Così conciato chiamerei un becchino
e je direi: ascoltami bel moro.
In questo stato nun posso campà,
troppi colori che nun stanno insieme
e al mondo poi je danno tante pene.
Fammi un piacere, scavami na fossa
tanto profonda pe’ ste quattro ossa
e quando l’hai scavata fonda fonda
scrivici di sopra bello grosso,
scritto con la matita o cor pennello
ma l’importante è un bel colore rosso:
qui giace il mio bel paesello.
Ce pioverà de sopra e poi cor tempo
ce nascerà dell’erba e dei cardoni
Simbolo dell’Italia dei buffoni.

Giuseppe Mazzei 11.04.10 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sarebbe nemmeno bisogno di un'Italia unita.Basterebbe che ci accomunasse un'ideale comune.Il fatto è che in questo paese siamo abbituati a pensare ogn'uno al proprio orticello,e se poi quello dell'altro è piu bello non'è mica oggetto di ammirazione,ma crea solo invidia.La cosa piu triste e che non siamo nemmeno furbi.Perchè se cosi fosse,ci renderemmo conto che unirci in questo momento porterebbe vantaggi per tutti.La verita è che ci sono troppi interessi personali in gioco anche tra i desperati.Che delegano le responsabilita a chi per vie traverse alla fine sara l'unico a raccolgierne i frutti.Invece di chiedervi a chi possa dare frutti la rivolta.Pensate a chi invece ne perderebbe soldi e potere.Magari vi sara piu chiaro il vero volto del nemico.

Antonio D., Salerno Commentatore certificato 11.04.10 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Con la riForma FedeRale,ed il pResidenzialrazzismo alla "Francese", il Partito dell'Amore, abolite le PromulgAzioni delle Leggi Passera' direttamente alle Eia(alala')Culazioni attraverso le Piccole Labbra del Ministero della Autofagna( versione Nazionale della CarFregna), previo Bocchino Al Fanale Destro.
RatiFica ai MaronIti a farsi un giro ad Angurie, vista la nausea di Meloni.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 19:00| 
 |
Rispondi al commento

X MASSIMO DA SAVONA
CARO MASSIMO PREMESSO CHE IL NANO NON E' IL MIO PREMIER, MA ANCHE SE NON LO HAI VOTATO E' ANCHE IL TUO. A DIRTI LA VERITA' A ME STA MOLTO SUI COGLIONI, NON SOLO LUI MA ANCHE I LECCACULO DI MERDA CHE LO CIRCONDANO. CON UN'ALTRA LEGGE ELETTORALE GIA' I LORO STESSI DEPUTATI GLI AVREBBERO STACCATO LA SPINA. MA SICCOME LI TIENE A TUTTI IN PUGNO GRAZIE A QUESTA LEGGE ELETTORALE DI MERDA LI COMANDA COME SE AVESSE IN MANO IL TELECOMANDO. L'HO VOTATO PERCHE' NON VI ERA ALTERNATVIA.
SPERO CEH IL GOVERNO CADA SUBITO, O CADA QUANTO MENO L'AEREO PROPRIO COME E' ACCADUTO IN POLONIA. SAREBBE UNA GRAND ELIBERAZIONE PER TUTTI NOI. CREDIMI

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Bene, continuiamo ad Accorciare il respiro.
Cominciammo con la Cinghia.
Ristretto il Pensiero, allungato la Lingua.
Abbassato la Vista, allungato le Mani.
Levato il Pane, be, non parliamo del .ene.
Un solo seme da del Pane non Ibrido, ma si dovra' coltivare in Montagna.
Da mietere a Gennaio, tra i Grilli Infreddoliti.
Le Cicale, Grosse stanno Cadendo a Pioggia....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 18:37| 
 |
Rispondi al commento

PORCA TROIA SONO POLITICAMENTE DI CENTRO DESTRA, MA IL PREMNIER HA BISOGNO DI UN T.S.O. (TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO) E' FUORI DI TESTA, UNO CHE VUOLE UN POTERE UNICO LO VUOLE SOLO PER UN MOTIVO, PERCHE' DEVE FARZI I CAZZI SUOI. E QUESTO NON E' CONDIVISIBILE IN UNO STATO CHE DICE DI ESSERE DEMOCRATICO. MA CHE CAZZO FACCIAMO QUESTE GUERRE PER IMPORTARE LA DEMOCRAZIA SE POI NOI STIAMO CERCANDO DI UCCIDERLA? SIAMO ALLA FRUTTA, E L'UNICO POLITICO ATTUALEMTEN CHE CI PUO' SALVARE E' GIANFRANCO FINI. SPERO CHE GLI STACCHI SUBITO LA SPINA

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo quel siamo e ce lo dobbiamo far bastare e
lavorarci sopra per limitare appunto i danni dovuti a questa disunita' dell'Italia.

Ve rendete conto che non c'e' scelta, vero?

Bisogna cominciare, noi che ci siamo scelti nel mazzo, dal nostro giardinetto - l'erba del vicino non e' vero che e' sempre piu' verde, molte volte
e' arida perche' non piove mai - (vedi il posto da dove vengo)- che vi assicuro e' incolto, non curato, quattro gerani qui e la' non fanno una serra. Poi magari mettiamoci d'accordo con il vicinato e cerchiamo tutti insieme di curare
quello condominiale e cosi' via.
Siamo tutti convinti che, "cominciando dal basso",
il male maggiore oggi e' costituito da chi ci governa? Bene, diamoci da fare per cercare di cambiare lo stato delle cose, come direte?
CERCANDO DI PARLARE UN'UNICO IDIOMA, sintonizziamoci, regoliamo gli orologi e si studino a tavolino - tutti insieme - i possibili modi, legali, non cruenti (perche' ci rimetteremmo ), per mandare a casa questo signore
che ci sta importunando un po' troppo e da troppo tempo. Eufemismo per dire che c'ha rotto li cojoni da un bel pezzo.
Poi, regoliamoci anche nel guardarci indietro.
Si, e' vero, tra Pisa e Livorno, Siena e Firenze
ci sono scintille, ma questo non vuol dire che a parte i gonfaloni non sentano niente quando sventola il tricolore. Forse piu' noi, e questo ve lo assicuro per averlo provato, che gli irlandesi del nord e quelli del sud, che gli abitanti del Galles e quelli dell'East Side di Londra, che i Fiamminghi e i Valloni, i Baschi e gli spagnoli, che Montreal e Toronto e posso seguitare all'infinito. Beppe, hai ragione, ma non e', credimi una nostra assoluta prerogativa. A parte la Lega che e' un fenomeno costruito insieme ai padroncini dalle belle braghe bianche,
se il loro futuro e' "la trota" non vedo come possa essere presa in seria considerazione.
Mi e' piaciuta "la striscia rossa del Sud" la quoto, ma devo dirti non altro e' che il prolungamento del "1975", coraggio, c'e'margine.

Frank A. 11.04.10 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Emercency e Gino Strada.

Già tempo fa, in occasione degli strani "rapimenti" di certa gente che poi veniva liberata con pagamento di riscatti milionari (in euro a favore dei , diciamo così, resistenti), aveva creato qualche perplessità.

Come del resto altre azioni (tra cui quella in cui una stupida di giornalista si fa rapire, e per la sua liberazione muore anche un agente dei servizi segreti, o come quell'altro in cui un altro idiota di giornalista si fa rapire, ammazzano due suoi accompagnatori e quando si paga il riscatto milionario scende dalla scaletta dell'aereo che lo riporta a casa come avesse vinto un'Olimpiade).

Queste cose puzzano, e molto.

Sembra tutto combinato, per favorire qualcuno.

Se hanno arrestato tre medici di Emercency, non mi stupisco.

Gli esempi che ho dato, mi fanno pensare che si usi della credulità e del buon cuore, per azioni che nulla hanno a che vedere con la solidarietà.

Hera 2010 11.04.10 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@serafino al verde


Non solo, certe "Sostanze", bruciano il Cuore, i Polmoni, il ...., insomma altrove.
Dovrei passare a quelle ben piu' "Corpose" che assumi tu, per ben altre Vie?
Io non ho l'Unto de Signore, a tua differenza, ad Ammorbidirne le Asprezze.
Ma forse, tu intendevi piuttosto l'Agente: il Fumo.....
Oggi, ti Perdono, in fondo anche Tu a qualcosa, o Qualcuno Servi....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 18:10| 
 |
Rispondi al commento

BUONA PADANIA A TUTTI

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro MagicLenin RedArmy è vero sono un ex galeotto,come li chiami tu,non lo mai nascosto,questo significa che sei migliore di me gia solo per questo?Te lo chiedo perchè molti galeotti sempre come li chiami tu,ti posso assicurare che sono centomila volte migliori di tanti di voi che vi pavoneggiate dietro falsi ideali.Vero anche il fatto che scrivo male.Anche questo è motivo di orgoglio per te.Cosi magari puoi sfoggiare tutta la tua enorme cultura.Io non ho bisogno di nascondere le mie colpe,per il semplice fatto che le ho pagate.Se credi che attaccarmi su questo mi possa creare qualche tipo di problema.Be non me ne crea.Io so cosa ho fatto,e quali sofferenze mi è costato.Oggi dopo cinque anni che vivo solo del mio lavoro ti posso solo dire,che avvolte rimpiango certi amici che magari erano mariuoli ma che avevano tanta umilta e disponibilita verso gli altri che uno come te non potrebbe mai capire,perchè tu sei uno di quelli che ti piace sentirti a prescindere meglio degli altri.Ti auguro che la tua vita sia sempre felice e che come me non ti debba mai vergognare dei tuoi trascorsi.Io non posso cambiare il mio massato.Ma ti assicuro che c'è la metto tutta per cambiare il mio futuro.Lo devo hai miei figli,non certo per dimostrare qualcosa a quelli come te.

Antonio D., Salerno Commentatore certificato 11.04.10 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROVA. Poi riscrivo.

Frank A. 11.04.10 17:50| 
 |
Rispondi al commento

italia unita? perchè?


perchè tentare e ritentare e ritentare, di unire una nazione(...)con dei popoli troppo distanti culturalmete,politicamente,tradizionalmente e mentalmente diversissimi, dall'alba di quel pirla di garibaldi?
il siculo. cos'ha da spartire tutto questo con il milanese? niente
Il napoletano...beh non si conta..
il pugliese
il romano,
il fiorentino,
che c..o c'entrano con il popolo nordico? con la mentalità nordica?
..niente!
cosa è successo fino ora con l'integrazione forzata?
come facciamo a coesistere senza diatribe odio e incomprensioni tutti insieme appassionatamente? e tentare e ritentare e così facendo disintegrare una nazione in nome dell'unità?
Unità di che? di gente integrata a forza? e chi è quel genio che l'ha imposto?
Il zud nn vuole lo stato, ed è quello che vediamo: uno skifo!..e fa muro!
Il centro vuole padroneggiare tutto e tutti per un blasone e cultura che NN HA MAI AVUTO e non gli spetta. ..e fa muro!
Il nord al quale tutti danno del razzista, che ha sempre pagato zitto le gabelle insulse per tutti gli assistiti depressi del resto d'italia, ora lo additano come scempio e rovina dell'italia: SI DEVE FARE UN MURO ELETRIFICATO CON CECCHINI ED ELICOTTERI! FOGLI DI VIA AL SANGUE MARCIO E IN-RINNOVABILE DI TUTTI I PRO-BORBONICI ATTACCATI AL LORO RETAGGIO ASSISTENZIALISTA E CORROTTO! FUORI DAI COGLIONI PER SEMPRE!
SECESSSIONE PER LA SALVEZZA!!!!!!!!!!!!!!
LEGGETEVI LA LETTERE DEL DUCA DI GRAMONT A CAMILLO B DI CAVOUR E VEDETE SE NON VI RICONOSCETE IN QUELLO CHE DICE!! CHE è ANCORA, PURTROPPO ATTUALISSIMO!APRIRE GLI OCCHI......SPUUUUUUU'''''!!!

alba nottino 11.04.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, non ti sembra che sul tuo blog ci sia un grande afflusso di commenti razzisti? Non hai intenzione di spiegare ai tuoi fans un po' di storia italiana? Io spero proprio che il tuo movimento - che seguo con interesse - non si nutra di simili facezie alla Borghesio altrimenti la Lega, come sempre accade nel caso del modello, si prenderà i tuoi voti.

silvana pintozi 11.04.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in guerra


Ci dissero che stavamo andando a fare la pace!
Adesso si può fare a meno anche di quest'ipocrisia, senza suscitare indignazione.
Siamo in guerra preventiva ed infinita contro il "terrorismo", ma anche questa aberrazione ci sembra normale. E addio anche all'articolo 11 della costituzione italiana.
Farebbero ridere, se non fosse una tragedia, i "difensori" della costituzione italiana, che fanno finta di ignorare che lo stato adesso è l'UE e ci dobbiamo adeguare alla nuova costituzione.

sancho . Commentatore certificato 11.04.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento

In fondo anche il Berluska conta UNO.
Tutto s posto, allora.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.04.10 17:20| 
 |
Rispondi al commento

CI RIDURRANNO A SCHIAVI...
Lo STATUTO DEI LAVORATORI a maggio compirà 40 anni. Per dargli una degna celebrazione, il ministro del Lavoro Sacconi, annuncia che lo riformerà. E siccome oramai sappiamo- ahimè - tutti assai bene quale è il concetto di “riforma” che questi hanno in testa, possiamo anche immaginare quale sarà il risultato: la totale cancellazione delle conquiste di 50 anni di lotte da parte dei lavoratori.
L’annuncio è stato fatto dal ministro alla platea degli industriali, che si è riunita a Parma: niente più “lacci e lacciuoli” che imbrigliano l’economia e soprattutto i profitti…come se quelli da salvaguardare fossero gli imprenditori e non i lavoratori che guadagnano 1000 € al mese…In pratica la conferma dell’INTRODUZIONE DEL SISTEMA DELL’ARBITRATO NELLE CONTROVERSIE DI LAVORO che il buon Napolitano, dopo aver mostrato di aver tanto a cuore la sorte dei lavoratori (ma solo mostrato si intende…) firmerà finalmente, allorché avranno spostato un paio di virgole. Il tutto accompagnato da una “riforma” del DIRITTO DI SCIOPERO volta a diminuire la conflittualità tra impresa e lavoro (cosa che presumibilmente si otterrà limitandolo), una “riforma” della formazione, oltre che –dulcis in fondo- una “riforma” della contrattazione collettiva, nella quale la CONTRATTAZIONE DECENTRATA ED INDIVIDUALE SOSTITUIRA’ IN GRAN PARTE I CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI, che fino ad ora hanno avuto il compito di salvaguardare i diritti dei lavoratori.
Dopo l'introduzione del precariato, ci toglieranno anche i diritti minimi: siamo sicuri che potremo definirci ancora come LAVORATORI E NON, più semplicemente, COME DEGLI SCHIAVI?
fonte ( http://www.facebook.com/topic.php?uid=151102388454&topic=13783 )
video dei sindacati collaborazionisti
http://www.youtube.com/watch?v=bgtjmXkuWA0

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 17:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Pedofilia: Papa da arrestare per il saggista Richard Dawkins

11 Aprile 2010 15:39 ESTERI

LONDRA - Il divulgatore scientifico britannico, noto per il suo ateismo, Richard Dawkins vorrebbe far arrestare Papa Benedetto XVI per crimini contro l'umanita'. Secondo quanto riporta oggi il Sunday Times l'autore de 'Il gene egoista' crede possibile un'azione legale contro Joseph Ratzinger in occasione della sua prossima visita nel Regno Unito, prevista tra il 16 e il 19 settembre 2010. Il Papa in quei giorni sara' in visita pastorale a Londra, Glasgow e Coventry. Dawkins, assieme al saggista Christopher Hitchens, ha chiesto a un gruppo di avvocati difensori di diritti umani di istruire un dossier per incriminare il pontefice per aver insabbiato i casi di pedofilia all'interno della Chiesa.

http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Pedofilia-Papa-arrestare-saggista-Richard-Dawkins/11-04-2010/1-A_000096505.shtml

Ciro Mandei 11.04.10 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Bene, caro Grillo, come al solito la tua analisi ha una gran parte di verità e quindi è insieme interessante e indisponente. Ma quello che vorrei sapere chiaro è a cosa mira? Quali sono le conseguenze? Mi piacerebbe tanto avere una risposta che naturalmente non avrò. Questa è la grande mistificazione del web: l'uso massiccio della comunicazione permette lo sfogo personale e quindi la catarsi individuale a senso unico che non ha niente a che fare con la comunicazione democratica.

silvana pintozzi 11.04.10 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto riguarda il Nord, ci sono stati momenti difficili, durante l'occupazione spagnola.

Perchè anche gli abitanti del Nord sono stati contagiati dalla mollezza degli spagnoli.
Tutti dediti a fare il meno possibile, a procrastinare, a lasciar correre, in questo molto simili ai Borbonici del Sud (e infatti erano Borboni pure loro, seppur spagnoli).


PER FORTUNA sono poi arrivati gli Austriaci, che hanno dato la sveglia,e fatto innovazioni che si usano ancora oggi(ad esempio il Catasto).

Non si può dire che le regioni del Nord fossero oppresse dagli Austriaci, perchè venivano trattate come tutti i cittadini dell'Impero, vale a dire che si avevano tutti i diritti degli stessi austriaci.

Ma si sa, c'è sempre il nazionalismo (?)in agguato, poi c'erano in ballo tanti interessi, di espansione da una parte, politici europei dall'altra, per cui la pur OTTIMA gestione austriaca non andava più bene.

Da qui la bufala del Risorgimento.

Certo che tra l'amministrazione austriaca e quella romana, al nord non si ha dubbi su quale scegliere.

Hera 2010 11.04.10 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi se la prende con Napolitano.

Un ricatto al mese è faticoso.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

SCENARI FUTURI

Qualcuno di voi pensa che,diciamo,tra 3 o4 anni avremo il federalismo,riforme fiscali o giudiziarie,o la riduzione a 400 parlamentari?

"Ma mi facci il piacere!"

Rimarra' tutto come adesso,solo con qualche legge in piu' a favore del leader amoroso e " concessioniaglindustrialipezzealculo"amicidegliamici".
Sperando nello stellone,si andra' avanti con 1000 parlamentari a 20 mila mensili-pensione dopo tre anni,i soliti ad abbronzarsi sulla barca a Montecarlo,i soliti che portano i dane' a Lugano e San Marino (senza lavorare),l'autostrada A4 con Porsche,Cayenne,Audi Suv,dei nullatenenti a 15 mila di reddito.
SAI QUANTO GLIENE FREGA A TUTTI QUESTI DEL FEDERALISMO?GLI SERVE SOLO A PRENDERE VOTI DAGLI IDIOTI CHE CI CREDONO,E LI VOTANO.
"PORA ITAGLIA"

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come andrà a finire?
Lo stato mentale e le condizioni di salute psichica di S.B. preoccupano Napolitano che definisce così gli ultimi comportamenti di Berlusconi:

1) "siamo in presenza di un bugiardo che dice una cosa al mattino e fa l'opposto la sera"

2) "una persona dissociata "

3) "persona afflitta da disturbi schizoidi".


Dall'editoriale di E. Scalfari- repubblica.it

"Quelle frasi pronunciate in Confindustria a Parma, e rivolte al Presidente Napolitano(sulla correzione degli aggettivi dei testi di legge) ed alla Corte Costituzionale, nonostante il silenzio delle agenzie e dei telegiornali ufficiali, arrivano naturalmente alle orecchie del Quirinale.Si racconta che il Presidente ne sia rimasto stupefatto e indignato. Si è fatto chiamare al telefono Gianni Letta e gli ha chiesto conto di quanto aveva appena udito.

Pare che la risposta di Letta sia stata
-:"Non sapevo nulla.Ho udito anch'io.Le faccio le mie personali scuse".

E pare che la risposta del Presidente sia stata:
-"Le sue scuse personali non risolvono la questione. Se non si trattasse del presidente del Consiglio ma di una qualunque altra persona dovrei dire che siamo in presenza di un bugiardo che dice una cosa al mattino e fa l'opposto la sera oppure d'una persona dissociata e afflitta da disturbi schizoidi".

Ho scritto "pare" perché trattandosi di un colloquio telefonico tra due soggetti eminenti, le parole sopra riferite non possono che venire da amici intimi dell'uno o dell'altro. Perciò bisogna scrivere "pare" anche se si ha certezza che il colloquio sia stato nella sostanza di questo tenore.
È inutile soggiungere che un sottosegretario alla Presidenza del Consiglio che sente di doversi scusare a titolo personale per quanto detto poco prima dal suo premier, dovrebbe avere un soprassalto morale e dimettersi dall'incarico.

tratto dall'Editoriale di E. Scalfari-repubblica.it

http://www.repubblica.it/politica/2010/04/11/news/l_ultima_sfida_del_cavaliere-3262629/

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 17:00| 
 |
Rispondi al commento

La guerra è una cosa orribile.

Portare ordine in tale frangente è follia.

La prima creatura a morire nella guerra è la verità.

L'Italia dovrà ora misurarsi con i signori della guerra.

Il cinismo perciò non conosce ordine per le sue vittime.

La guerra preventiva, anche portata dove non ci può essere la pace, dà i suoi frutti avvelenati.

Osserviamo bene che l'accusa per i medici italiani è corruzione. Proprio in linea con i motivi di una situazione conflittuale in cui il mondo precipita.

Il mondo perde i suoi connotati morali, e mostra
appunto ciò che porta nel suo sacco.

Ma gli italiani non hanno questi valori da realizzare.

Al massimo gi italiani rubano tra loro e senza assumere troppi rischi per la vita.

s p 11.04.10 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Dissento su di un punto: Mafia, Camorra e 'ndrangheta non sono dovute a Garibaldi, ma alla pessima gestione dello Stato Borbonico.

I vari Borboni, che risiedevano a Napoli, se ne fregavano ampiamente di quello che succedeva altrove.

Colpa di amministratori poco efficienti (molto probabile, e nessuna novità in questo) e colpa (forse) della mancanza di contatti veloci.

Fatto sta che lo stato borbonico centrale era sempre in ritardo per quanto riguardava le richieste di Sicilia, Calabria e annessi e connessi.

Per cui ad un certo punto è spuntato il fai da te, per amministrare e avere giustizia..

Che poi è degenerato, in quello che tutti conosciamo.

Non è Garibaldi il responsabile delle organizzazioni criminali, ma lo Stato borbonico con i suoi intrallazzatori e fanigottoni, che hanno tramandato queste peculiarità anche alle generazioni successive.

E' inutile, l'indole è quella.

Hera 2010 11.04.10 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gino Strada non trova nulla di razionale nell'arresto dei tre medici

Invece, c'è molto di razionale nella barbarie a cui ci stiamo assuefacendo ogni giorno di più.
Non solo la storia la devono raccontare i vincitori, ed anche le guerre, ma deve essere represso ogni sentimento di solidarietà e pietà umana. Fare il bene deve divenire sempre più pericoloso, mentre il male sempre più agevolato.

sancho . Commentatore certificato 11.04.10 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

Il popolo del Sud.
Sarebbe corretto dire e di tenere presente che il popolo, oltre a non sapere nemmeno chi fossero i loro governi e ovunque esso si sia trovato nel corso dei secoli, non ha mai contato niente. I meridionali, popolo erano con i Borboni e popolo sono rimasti con i Piemontesi. I soldi, i beni sono stati trafugati dai ricchi del nord ai ricchi del sud, cosa può aver influito sul benessere delle popolazioni del Sud dall'essere sotto un regime dispotico come i Borboni ad un regime dispotico i Savoia?.
Risulta a qualcuno degli intervistati di questo post che i Borboni distribuissero soldi alla gente?.


esposito g. Commentatore certificato 11.04.10 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Arturo di Borbone,
il leader politico nordista laureato alla scuola elettra,non sa neanche dove stia di casa il federalismo,ne' gliene po' frega' de meno.Senno' avrebbe mandato in Svizzera (10kM DA CASA)qualcuno dei suoi a studiarlo.

Ai deputati di quel noto partito,in gran parte con bagaglio culturale scadente,non gli par vero di portare a casa 16 mila euro al mese (erano destinati a lavorare in qualche fonderia della bresciana),e pensa,che la gran parte dei nordisti, si sono recati alla"GABINA" per votarli.
Stanno A ROMA LADRONA in Parlamento il Martedi' e Mercoledi',Giovedi' sera sono a casa.Alcuni li conosco da vicino e di persona :sai quanto gliene frega del federalismo?

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da questo post, se ne ricava questa conclusione (peraltro, non nuova) : niente di nuovo sotto il sole. Che il Vaticano stia interferendo con la vita nazionale, è risaputo: sono duemila anni circa, che lo fa, senza interruzioni.
Che la cosiddetta classe politico-parassitaria nostrana, andasse a braccetto con il Vaticano , è sempre stato saputo , constatato.
Che la definizione Popolo Italiano, fosse alquanto fantascientifica, è altrettanto ri-saputo.Il conte Klemens von Metternich ,a Vienna, nel 1814, quando diceva che :l' Italia non è che un'espressione geografica , non faceva che constatare la realtà e, al tempo stesso, profetizzava il nostro attuale presente.Dovremmo scrollarci di dosso tutto quel mefitico insieme di intrallazzatori, criminali, politici parassitari e forse, una volta compiuta questa missione , noi Italiani autoctoni ( ditemi pure che sono xenofobo, se volete)potremo risollevarci da questo degrado generalizzato, nel quale ,faticosamente , cerchiamo di muoverci e dal quale venirne fuori. Ma quella gentaglia di Roma, per prima cosa, deve andarsene.Non ci rappresenta .Chi li ha votati, forse adesso capisce che quelli , fanno solo i propri interessi. E basta. Per il momento, odiamoli. Poi... si vedrà!!!Naturalmente, non mi limito a scrivere commenti...che lasciano il tempo che trovano.E non pensate a nuovi partiti: verrebbero inglobati nel sistema politico-partitico italiano e conseguentemente neutralizzati.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 11.04.10 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Nei territori di guerra purtroppo ammazzano i civili, stuprano le donne, uccidono missionari e missionarie e a volte rapiscono il personale. A Goma
giocavano a calcio con le tre teste di tre medici
di Medecins Sans Frontieres: benvenuti sul pianeta terra.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Maroni,no illegale scaricare musica

''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

ROMA, 10 APR - Scaricare musica da Internet 'non la considero un'azione illegale'. Lo ribadisce il ministro dell'Interno Roberto Maroni.

E sottolinea che lo scambio di file musicali non ha nulla a che vedere con la pirateria ricordando la soluzione che propone da tempo:

"un grande sito nazionale da cui si possa scaricare musica gratis legalmente con sponsor che pagano i diritti d'autore a chi la musica la fa e che ovviamente ha diritto ad essere pagato per questo."

''

??????????????????????????????????????????????
Non so che dire...
cosa ne pensate?

Sembra una proposta intelligente...
dov'è la fregatura??
????????????????????

Flavio BlueOyster, Parma Commentatore certificato 11.04.10 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ieri ..un risultato importante..8 ore ad acqua minerale e sfregamento di palle ma ne è valsa la pena :

formazione specialistica per almeno 500 giovani

-termoidraulici
-termotecnici
-impiantisti eletrici
-tecnici in video-sorveglianza
-meccanici
-sistemisti per medio-grande distribuzione

il tutto finanziato dalle società costruttrici ..nessun esborso da parte degli allievi....

nessuna assunzione...i ragazzi che reputeranno di avere LE PALLE apriranno l'attività in proprio usufruendo di sovvenzioni ed agevolazioni...

si parte da...SUBITO
sono soddisfatto...oserei..dire arrapato !!!

non vi scrivo ciò per pavoneggiarmi ( garibaldi è solo la marca dei miei sigari)....ma per farvi comprendere che SIETE DEGLI STRONZI !!!

vi piangete addosso sul blog da mane a sera...pezzenteggiando qualche manina verde...

spettegolate di tutto e tutti..sembrate 300 vecchie comari che sferruzzano al sole in attesa che il tramonto preannunci l'alba del giorno dopo..per poi ricominciare..

mentre vi concedete discutibili ORGASMI VIRTUALI...i nostri giovani vivono una pagina delle più drammatiche dal '46 ad oggi...

-disoccupazione
-calo esponenziale delle nascite
-coppie che "temono" di aver figli
-laureati che si grattano le palle nei bar
-vertiginosa fuga di cervelli

e voi pensate di avere assolto agli obblighi di cittadini..adoperandovi ad un tempo con una mano sulla tastiera e l'altra grattandovi il PELLICCIOTTO ???

i nostri ragazzi hanno bisogno di una risposta da subito !!!

si sciacquano le palle con le dietrologie ..con la tuttologia di alcuni e le minchiate pseudo-dogmatiche copiaincollate quotidianamente !!!

abbiamo l'obbligo di tirare fuori delle IDEE...fa nulla se altri faranno loro il progetto....

ciò che conta ...concentrarci seriamente sul PRESENTE/FUTURO dei nostri ragazzi

...come sempre vi dico ( non ho bisogno di consensi) :
COPIAINCOLLATEVI STO CAZZO !!! tirate fuori le idee !!!!


peppino garibaldi, casa mia Commentatore certificato 11.04.10 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

corsi e ricorsi storici:
Da sempre e fino al 1800 le guerre sono state sempre di annessione tra stati e la storia è sempre stata scritta dai vincitori. Rievocare adesso fatti storici circa l'unità d'Italia, dei piemontesi, de borboni dovrebbe essere lasciata agli storici e non certo per esacerbare problemi che questo paese già soffre da anni ormai.

Questo post che mette in risalto fatti e storie antiche rischia di dividere ancora gli italiani invece che fare un'opera di pacificazione nazionale. Nord o Sud gli italiani o almeno la grande maggioranza di essi si riconoscono nel tricolore e nell'Inno di Mameli. La grande fortuna di questo paese (che ci ha evitato tragedie del tipo Jugoslavia) è consistito nel fatto che la Lega è nata nel Nord del Paese, dove la gente stava bene e protestava per stare meglio, normalmente le rivoluzioni vengono fatte e sono tragiche quando vengono dalla rabbia della gente che lotta per la fame. Cosa sarebbe successo se una testa di c....o nata al Sud invece che protestare per pagare meno tasse, avesse incitato la gente con la pancia vuota,,,,?

esposito g. Commentatore certificato 11.04.10 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Pochi commenti ufficiali del governo sull'arresto dei 3 medici italiani.
Forse perche' non appartengono all'area amoroso-puttaniera del partito del FARE?

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera in tv un tipo dalla faccia da idiota, credo in occasione di un'esposizione di vini, riferendosi alla disoccupazione giovanile ha vomitato la sua ricetta"Meglio un contadino laureato che un avvocato disoccupato". Ragazzi vi invito seriamente a considerare la possibilità di imbracciare un mitra. Quello lì però lasciatelo a me che lo voglio impalare.

Michele Siosti 11.04.10 16:16| 
 |
Rispondi al commento

riposto

scusate, ma perche' 15 - 20 anni fa quando Bossi parlava di federalismo, tutta la banda politica in essere da allora ,supportati da giornalai e giornalisti rossi arricchiti e guitti di rai 3 ,chic acculturati sinistri e arricchiti , lo presero per matto ?

quello che non capisco, e' perche adesso tutti i politici da sinistra a destra tifano per il ferderalismo

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Gino Strada contro tutti:

“I medici rapiti dal governo Karzai”

«I nostri medici sono stati rapiti dalla polizia del governo Karzai, quel governo difeso dalla coalizione internazionale della quale fa parte anche l’Italia.
La coa1izione internazionale è li a difendere quel governo».

Gino Strada, il fondatore di Emergency non ha dubbi.
I tre italiani arrestati a suo giudizio sono innocenti e il loro fermo è una manovra per colpire l’associazione umanitaria e “toglierla di mezzo” dalla regione afghana di Helmand.

Parlando in conferenza stampa nella mattinata di domenica 11 aprile Strada ha spiegato:

“È iniziata una guerra preventiva per togliere di mezzo un testimone scomodo prima di dare il via ad un’offensiva militare in quelle regioni”.

Per il leader di Emergency «si tratta di un’aggressione grottesca e ingiustificata che non trova una spiegazione razionale.
Le accuse mosse al nostro personale sono approssimative e grottesche».

Gino Strada, nel corso della conferenza stampa ha ribadito il coinvolgimento nell’operazione per l’arresto del personale di Emergency dei soldati Isaf.

«C’è un video – ha spiegato Strada – che mostra la presenza, fuori e dentro l’ospedale, delle truppe Isaaf».

Continua
http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/emergency-gino-strada-medici-sequestro-321477/

silvanetta* . Commentatore certificato 11.04.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per Arturo II° .Di Borbone :
risposta a :" ... ogni tanto ricordategli pure che se pagano 1 ricevono 3 visto le sfornate di figli a livello squadra di calcio, ....."

TI RICORDO che
a proposito di crimini, misfatti, delinquenza, corruzione e chi più ne vuole più ne metta...
gli italiani sono tra i primi nel mondo...
Le mafie italiane sono tra le più ricche...
La corruzione da noi si mangia 60 MILIARDI DI EURO OGNI ANNO...
I rifiuti chimici/nucleari la Camorra con il beneplacido degli imprenditori del Nord li seppellisce in Campania...
Quindi INUTILE PRENDERSELA CON GLI EXTRACOMUNITARI per i problemi del paese...
Sono i pochi che da noi lavorano bene, pagano le tasse e che guadagnano da fame... per farci vivere meglio ...
Basta pensare che l'ITALIANO MEDIO DICHIARA 15 mila euro per Anno.
E il resto??? in Svizzera o a San MArino?

Pippo J. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN UN PAESE STRANIERO...
pensate che possa esistere un leader politico che, diplomatosi alla Scuola Elettra,veniva mantenuto da una parrucchiera,alla quale aveva fatto credere di frequentare la facolta' di Medicina,pur essendo falso ?

E una nota deputata,nipote di un famoso statista,che ha pagato professori universitari ,per superare difficili esami di una facolta' scientifica ?

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esposito g.
iscritto al blog dal 17/03/07

Meridionali.

Ghedafi in visita a Roma alla Sapienza, disse che gli africano vengono in Europa a riprendersi quello che le potenze coloniali gli avevano portato via nei secoli passati.

informate la Lega, i meridionali sono andati al nord a riprendersi quello che gli avevano portato via i Savoia

esposito g. Commentatore certificato 11.04.10 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco,ma non conoscono il Risk Managment i polacchi?

Sfigatilly Circus 11.04.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei chieder un favore a rossi sinistri buonisti chic e sindacati : per favore smettetela di dire ai vostri amici poverelli immigrati , quando intervistati, di dire che sono in una italia razzista e che loro pagano le tasse: ormai lo sanno anche i sassi che le pagano queste tasse, e ultimamente seguendo dibattiti politici con ospiti musulmani migrantes vari sembra quasi che con ste casso di tasse abbiano costruito loro questa italia.

compagni, ogni tanto ricordategli pure che se pagano 1 ricevono 3 visto le sfornate di figli a livello squadra di calcio, assistenza free, esenti rette a 360 gradi, danni da delinquenza, danni da non pagamento dei servizi, danni per il carrozzone della giustizia... e dei loro vantaggi quali stupri, barbarie, spaccio, prostituzione, monnezza lasciata in giro, monumenti come vespasiani, invetimenti pedoni, ... ne possiamo fare volentieri a meno

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PARLIAMO DI TELEVISIONE, OVVERO DI SKY.

Quando si parla di televisione si pensa solo a Berlusconi o alla Rai, ma oggi bisogna sapere che in Italia c'e' un gruppo che per guadagni ha superato ampiamente Mediaset e sto ovviamente parlando del gruppo di Rupert Murdoch.

Questo gruppo e' incontestabilmente il gruppo editoriale piu' grande al mondo al cui confronto Berlusconi e' un nano in tutti i sensi, io credo che la faccenda vada approfondita non trovate ?

Per quale motivo un politico nazionale di primo piano ovvero Antonio Di Pietro qualche tempo fa invito' gli italiani ad abbonarsi a Sky ? (qualcuno' lo defini' "il piazzista di Sky"), fu solo un caso ?

Poi credo sia necessario sapere anche tutte le proprieta' editoriali di Murdoch, sapere ad esempio che controlla buona parte degli "autorevoli" quotidiani stranieri che la nostra stampa a sua volta rilancia e commenta.

Chi ha appoggiato ed appoggia politicamente Murdoch ? E' vero o non e' vero che in Inghilterra aiuto' a vincere il guerrafondaio di sinistra Blair mentre negli Usa aiuto' a vincere il guerrafondaio di destra Bush ?

Che rapporti ci sono tra costui e gli altri magnati dell'editoria nazionali ed internazionali ? (tipo Redstone e De Benedetti)
E che rapporto c'e' tra costui e la finanza internazionale ? (tipo Soros o Goldman Sachs)

Io credo che ogni tanto bisognerebbe parlare anche di questo e non solo di Rai e Mediaset che al confronto dell'impero internazionale di Sky sono dei nanetti, non trovate ?

Purtroppo finora ne ha parlato solo il grande Giovanni Minoli alla storia siamo noi.

Andrea Rossi 11.04.10 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora, come dieci anno fa, parlano di legge elettorale, di sistema di governo, di riforma della giustizia, di .....


Sono anni e anno che parlano di fare e non hanno fatto niente.

Per fortuna che questo è il governo del fare

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 15:44| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma perche' 15 - 20 anni fa quando Bossi parlava di federalismo, tutta la banda politica in essere da allora ,supportati da giornalai e giornalisti rossi arricchiti e guitti di rai 3 ,chic sinistri arricchiti , lo presero per matto ?

quello che non capisco, e' perche adesso tutti i politici da sinistra a destra tifano per il ferderalismo

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Manuela, completo il tuo suggerimento con il sondaggio dell'Espresso

"Chi può battere Silvio"

tra i nomi proposti c'è anche Beppe Grillo, al momento al 5° posto, mamolti dicono "nessuno dei 7 nomi suggeriti"..

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/chi-puo-battere-silvio/2124568&ref=hpsp


Paola Bassi Commentatore certificato 11.04.10 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la conferenza stampa del dottor gino strada
in seguito al rapimento dei tre medici di emergency da parte dei servizi afgani con forze isaf
http://www.youtube.com/watch?v=DAnIIJhPET8

^fly^ *, ca Commentatore certificato 11.04.10 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Che ne pensate?

****************

Romano Prodi: «Il Pd ritrovi le sue radici
Via organi nazionali, spazio ai regionali»

di Romano Prodi

ROMA (11 aprile) - I lettori mi perdoneranno se, di fronte all’ennesima discussione sulla riforma del Partito democratico, mi permetto di riprendere, con solo qualche aggiornamento, le proposte che, meno di un anno fa, ho fatto sulle colonne di questo stesso giornale. Il rumoroso dibattito post-elettorale sul ruolo dei partiti politici e sul loro rapporto con i cittadini mi riporta infatti indietro di qualche decennio quando, di fronte all’irreversibile crisi della Democrazia cristiana, proposi di costruire il partito su base strettamente regionale ma con un forte patto federativo nazionale. In poche parole si sarebbe dovuto dare vita al Partito popolare lombardo, emiliano, laziale o siciliano ma tutti questi partiti sarebbero stati obbligatoriamente federati alla Democrazia cristiana italiana. Non se ne fece nulla perché gli avvenimenti presero la mano prima ancora che il dibattito potesse essere nemmeno iniziato. E forse non sarebbe comunque iniziato.

Mi sembra oggi utile per il Partito democratico dare spazio a questo dibattito che si è finalmente riaperto. Il risultato delle elezioni è stato infatti inferiore alle attese e la comune interpretazione di questo risultato è che la struttura del partito stesso sia diventata fortemente autoreferenziale, con rapporti troppo deboli con il territorio e con i problemi quotidiani degli italiani, messi in secondo piano dai ristretti obiettivi dei dirigenti e delle correnti.

Per questo motivo sento che sia opportuno ritornare su quella vecchia idea. Gli iscritti al Partito democratico di ogni regione italiana dovrebbero cioè eleggere, naturalmente tramite le primarie, il proprio segretario regionale.

.....continua

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=97685&sez=HOME_INITALIA

manuela bellandi Commentatore certificato 11.04.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Broghammer non hai capito.
Internet,Inglese e Impresa sono fondamentali,solo che Berlusconi non e' stato capace di realizzarli.
HASSE VERSTANDEN ?

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Guzzanti che presenta i PD del futuro..
.. e finalmente sapremo cosa siamo:
Il più grande partito della destra italiana!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Le frasi di Sacconi, laureato in giurisprudenza (una laurea del cazzo del tutto improduttiva) pluri infrattato di stato:
"Occorre - dice Sacconi - lavorare anche sulla cultura dei giovani: bisogna aiutarli ad accettare qualsiasi tipo di lavoro, anche il più umile, purché sia regolare. Solo così si potrà difendere la vera cultura del lavoro". Rivalutando il lavoro manuale, si potrà "battere il nichilismo delle generazioni degli anni '70 che sono entrate nei mestieri dell'educazione, della magistratura e dell'editoria non tanto per occupare, come diceva Gramsci, le casematte del potere, quanto, come si dice a Roma, per infrattarsi, perché è sempre meglio che lavorare (probabilmente si rifereva ai suoi familiari e amici...)".

Questo, Sacconi, vuole dire che finalmente andrai a fare l'unico lavoro che sei capace di fare, cioe' a zappare la terra?...
Non vederla come una battuta, ma come "un aiuto" che ti sto dando per accettare te stesso e i tuoi fallimenti da boiardo mantenuto di stato che sono costretto a sopportare e mantenere.

Laureto in ingegneria e disoccupato. 11.04.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli: attacchi massonici al papa

"Attaccano il Papa per arrivare a sue dimissioni. E' un attacco legato alla massoneria e a correnti interne alla Chiesa" e aggiunge anche di credere che "dietro tutte queste polemiche non ci sia il fenomeno della pedofilia ma un attacco nei confronti della Chiesa e di una parte di essa che e' rappresentata dal Papa.
Qualcuno cerca di tirar fuori scheletri dagli armadi".

* * * * *

Per i leghisti oggi è venuto il momento di difendere la chiesa e fare riferimento alle loro radici cristiane.

La lega si sa è bravissima a far capriole e a seconda delle circostanze cambiar rotta alla velocità della luce, questa è solo l’ennesima conferma.

Roma ladrona all’inizio poi i meridionali terroni seguiti a ruota dai pericolosissimi mussulmani per arrivare adesso all’abbraccio totale a mamma chiesa.

Chissà che ne penserà il dio odino, al quale calderoli si rivolse per convolare a giuste nozze con rito celtico giurando “sul fuoco che mi purifica” …

Ed il dio cristiano che non fu certamente invitato a quelle cerimonie pagane, ma che vide ospite d’onore il dio po?

Si sa che il fanciullo è un po’ monello e intemperante e che la chiesa perdona sempre tutto... elargisce grazie, dispensa assoluzioni, ed è molto indulgente ...


silvanetta* . Commentatore certificato 11.04.10 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stasera a REPORT si parla di Bilancio dello Stato, Finanziaria ecc.

chissà se si parlerà anche della "manovrina" di Tremonti perché non ci sono più soldi.. e che servono per rifinanziare anche le missioni all'estero..

chissà che dicono i padani, se sono tanto contenti di mandare i loro soldi sui carri armati che vanno in Afghanistan

Paola Bassi Commentatore certificato 11.04.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho dato uno spettacolo qui a Malindi (vabbe' mi hanno pagato con moneta locale)
E' stato un delirio!!!!
MI AMANO!!
Ho ivitato qui Santorrone e Travaglia, ma hanno rifiutato, han detto che son tutti neri
Intanto prenota il grullo mannaro!!!!

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un abbraccio forte a tutte
le persone di Emergency,uno
dei pochi esempi italiani da imitare.

el panadero 11.04.10 15:11| 
 |
Rispondi al commento

BUONA PADANIA A TUTTI!!!!!
Vado a preparare per i bagordi di stasera.

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani di Emergency arrestati
"Rapiti dal governo Karzai"
Un video smentisce la Nato
Gino Strada: "Guerra preventiva per togliere di mezzo un testimone scomodo"


Nessun dubbio che non vogliono testimoni scomodi Gino, mio 8 %o sempre per te, sei la Italia solidare, pulita, multicolore e orgogliosa che ancora rimane in piede dopo l' oscurantismo berlusconiano e tutte suoi sotto prodotti di lecca piedi di ultra destra.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonostante tutto quello che il SUD ha Subito da PARTE dell PADANIA in 150 anni
ancora resiste e primeggia in molti aspetti.

Lo stesso Sgarbi, esperto di vita mondana e forse un pò di arte, ha detto in TV su RAIDUE
che oggi mentre Milano sta morendo mentre NAPOLI VIVE...



Pippo J. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera a lei sig.Bellandi.Volevo per curiosità chiederle se ha qualcosa da dire per quanto riguarda la sig.Pisani che da appoggio politico al candidato del PDL?Non la prenda con ironia ma mi interessa sapere la sua opinione.Anche perchè quanto ho sritto il post:e se fosse tutto un imbroglio lai se la prese a male.La saluto in attesa di una sua risposta.Grazie.

Antonio D., Salerno 11*.04.**10* 03:*18 *

***********************

Se ti interessa la mia opinione sull'argomento...io in questi casi vado dritta ai fatti in mio possesso:

Non conoscendo personalmente la situazione di grottaferrata mi limito a turarmi le orecchie dai vari gossip e leggere

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs398.snc3/24204_116958448319416_100000157849199_298130_5425259_n.jpg

Da questo cartello, deduco che Carla Pisani è stata delegata dal gruppo di grottaferrata ad esporre le circostanze in cui avverrà la votazione per quanto riguarda le 5 stelle.

Non si da indicazione di voto, ma si espongono le circostanze e si invita al voto, qualunque esso sia.

Non posso sapere se le circostanze descritte nel manifesto sono VERE o FALSE, certamente l'affissione di un manifesto mendace produrrebbe conseguenze non utili a chi lo avesse pubblicato.

Da tutta questa vicenda deduco anche che ogni pretesto è valido per amplificare (o addirittura inventare) motivi di disprezzo verso il M5*.


-- OT --

Gino STRADA: Vogliono mandarci via e il governo resta in silenzio


http://www.repubblica.it/esteri/2010/04/11/news/strada_intervista-3263840/

Paola Bassi Commentatore certificato 11.04.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

LA DISUNITA' D'ITALIA.

La cultura nasce al sud,fatevene una ragione!

E' per questo motivo che nei secoli si è pensato bene di affossarne le origini.

Dal sud dell'Italia provenivano e provengono esempi di civiltà ancora degne di questo nome.

Dalla Sicilia salivano sù per l'Italia nozioni d'ogni sorta,dall'arte alle nuove tecniche,le prime nozioni di politica.

Credo che la Chiesa sia tra le maggiori responsabili di questo "blocco" della cultura,pensate a quanti cristiani,potendo scegliere,si sarebbero fatti mussulmani solo per avere più mogli!

E' chiaramente una battuta la mia,ma vuol far risaltare come la frenata alla cultura sia proprio tipica del sud Italia.

Napoli con il suo porto importantissimo conosceva quello che accadeva nel mondo,ma questo non andava bene a chi voleva far rimanere gli italiano tra quattro mura ben ovattate.

E' una questione di cultura,più esattamente di "blocco" della cultura.

BACINO MEDITERRANEO,E' LI CHE NASCE TUTTO,O QUASI.

Che spreco!

Per le civiltà che ci hanno preceduto credo sia una vergogna!

E' ARRIVATA SOLO LA STRONZAGGINE PURA AI GIORNI NOSTRI!

Greci,Fenici,Babilonesi,Egizi,Romani,Sumeri!

Sumeri ho detto!

Non "somari",forse è stata quella la svista!!!

Oggi sono i SOMARI che detengono lo scettro,ecco dov'è il problema!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo,
Il SUD ha fatto tantissimo per l'Italia,
grazie alle sue ricchezze naturali ed economiche,
grazie alle sue intelligenze,
non solo ma ha dato a tutto il mondo,
cominciando dagli USA.
Basta ricordare che nella Missione Apollo che ha portato l'uomo sulla Luna, la base a Terra era diretta da un figlio di 'Terroni' Meridionali.
Ed è stanco perché dopo aver lottato duramente per la sua indipendenza contro l'esercito Sabaudo, e aver subito un genocidio da parte di Cavour e della sua combriccola, adesso si sente pure accusato ogni giorno in TV, Giornali e Radio dai Nordisti xenofobi.
Ancora ci rompono il caz.. questi del Nord.
Dopo 150 anni ancora non sono contenti di quello che hanno fatto?
Hanno distrutto quello che era la SVIZZERA dell' ITALIA e ancora si lamentano...


Pippo J. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il "vecchietto" si è accorto del "MATTO"!
lo sapevano tutti meno lui

g a., roma Commentatore certificato 11.04.10 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Ao' oggi blog moscio.
Sun tutti fuori porta per la revolucion de l'abbacchio

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Al Centro del mio Cuore ci sei soltanto Tu.
Come un' Alice nella Scatoletta di Latta sfondata di un Pesce Gatto dei bassi fondali.
Un tempo, non avevo ancora gl'Infidi Baffetti da Omino delle Caffettiere; ancora Volavo al Pelo dell'Acqua, a Farfalla, Delfino.
Ero insomma, un Pesce fuor d'Acqua....
Un giorno, ne scorsi le Trasparenze, Sotto e m'Immersi.
A Rimpiattino ci rincorrevamo, Guizzanti e Felici.
Sotto, i Pianti e Rimpianti, non Affioravano.
Spesso, non si fugge per Paura, gioco o Dispetto.
Il troppo Amore, riposa nell'Oceano.
I Percorsi son piu' Lunghi, Pericolosi, Esposti al Morso dei Pesci Cane.
Io son un pesciolino cangatto, piccino, piccino, così Invisibile, Insignificante.
Perchè dovro' spingermi fin alla Fossa delle Marianne a Ritrovar la Chiave tutta d'Oro , sola ad Aprir il Tuo cuore?
Potrei morire prima.
Pero' ci provo: or son in viaggio, nuotando nel fango, mi apriro' un Sentiero, alla tua Luce....
Luminoso: Tu ci sei gia' Passata....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incidente aereo in Russia, muore il premier polacco.


A capo della commissione d'indagine sull'incidente PUTIN....

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 11.04.10 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Stanchi di essere "governati" dal viscido asfaltato?
Stanchi di vedere Bossi e Calderoli che fanno "leggi"?
Allora, diamo un aiutino al destino, diamo una spintarella per creare "occasioni" al fato.
Facciamo qualcosa, perché a parlare, in Italia, non si va da nessuna parte.
Siamo umani e concreti; aiutiamoli a scomparire, ci guadagneremo in salute tutti, anche chi li vota.

roberto m. Commentatore certificato 11.04.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente leggo queste parole: esiste l'Italia ma NON ESISTONO GLI ITALIANI - e mi fa piacere leggerlo in questo blog perché vado ripetendo questo concetto alla mia compagna, che è rumena, da tempo. Lo sapevo ma le conferme fanno sempre piacere. Non sono razzista ma è indubbio che toscani, meridionali o padani SIAMO DIVERSI, culture accomunate da uno Stato che ci obbliga a pagare le tasse e decide da che parte deve tirare il vento. Il tutto PEGGIORATO dallo stato confinante, IL VATICANO che non vuole saperne di farsene i fatti propri ma vuole intervenire a tutti i costi: contro il diritto all'aborto, contro o pro quel candidato, o semplicemente proteggendo i pedofili di tutto il mondo, perché preti, e non ci siano sputtanamenti per la chiesa. E' stato scritto che è difficile mettere d'accordo un popolo che chiama al Sud il membro virile "pesce" mentre al Nord lo chiama "uccello" - il primo vive sott'acqua, il secondo in cielo; comunque non sarebbe impossibile: mi pare però che i governanti abbiano interessi opposti e vogliano creare divisioni fra i cittadini (guerre fra poveri - DIVIDI ET IMPERA). Mi hanno colpito molto negativamente alcuni CITTADINI ITALIANI, con accento del Nord, che ad una manifestazione del PARTITO DELL'AMORE urlavano "ANDATE A LAVORARE" agli intervistatori mentre difendevano il signor B. accusato di concussione e minacce nella vicenda "chiusura Annozero". Vorrei dire a quei cittadini che noi non siamo loro nemici, nè io toscano, nè quelli del Sud, quel Sud dove avete visto sparire TANTO DENARO sotto forma di tasse, creando in voi odio per noi disoccupati, per gli invalidi che sono un costo, per gli immigrati eccetera. Il nemico è colui che voi difendete, i politicanti. E' PREOCCUPANTE SENTIRE UN SIGNORE QUALUNQUE IN PIAZZA che risponde "Sono tutte balle, non è vero niente" quando gli si chiede cosa ne pensa delle ultime intercettazioni. A quel Signore e agli altri direi: VI HANNO INC...O! Avete visto troppa televisione (del nemico), credetemi.

Gianluca Papi 11.04.10 14:34| 
 |
Rispondi al commento

bene,bravo Beppe.
analisi perfetta a parte il fatto che sembra ci abbia guadagnato solo il nord dall´unitá.
e che il nord sia una merda.
Perché non viri la tua idea politica verso la secssione e autodeterminazione di tutte le regioni?
E` ora vdi finirla di seccarsi le palle con ste menate sull´Italia bisogna togliere il pane a chi lo vuol continuare a mangiare (mafia,governi corrotti Vaticano) inutile cercare nuovi impasti ogni 5 anni,sperando che il pane gli faccia schifo e non lo mangino.
Ultima cosa riguardo alla merda che tiri sempre addosso al nord.
Non dimenticarti che il nord non ha avuto militari Lombardi,Veneti,Piemontesi vestiti da americani venuti a liberarli nel 43...
Ci sono stati i partigiani...
Comunisti...e noi del nord siamo tutti nipoti di quelli...sembrta sempre che le vittime siano a sud...
Che votino Cuffaro e ladri vari...la colpa non é del nord.
W l´Italia disunita
W Gaetano Bresci
W i partiti indipendentisti del nord e del sud

Gaetano Bresci 11.04.10 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Ho dato uno spettacolo qui a Malindi (vabbe' mi hanno pagato con moneta locale)
E' stato un delirio!!!!
Hanno compreso il nostro buonismo, il 5 stalle, etc.
Ho organizzato una nave di 3.500 kenioti, MI AMANO!!
Ho promesso loro che ogni militante a 5 stalle ne adottera' uno a testa.
Scrivete sul blog i vostri nomi di chi vuole aderire.
Intanto prenota il grullo mannaro!!!!

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si amoreeeeeee!!!Benito da Corleone:La costituzione non da potere al
Governo(a lui)!
Siiiiiiiiiii!! Caro da domani aboliamo la Costituzione,aboliamo le
elezioni,i partiti i sindacati e la magistratura!!!
Carooooooo! Amoreeeeeeee!!!Prepara l'aereo personale e scappa perchè a
questo punto ti vengo a prendere a casa!!!
Mavaffanculo!!! Non hai neppure il pudore di tacere per quello che dici.Ma
fatti ricoverare dittatore! chiudi quella cloaca di merda che ti trovi!!
Sarai ricordato nel libri di storia come l'umo di merda che l'italia si è ritrovata al governo e che ha dovuto nonostante tutto sopportare!

oreste sp 11.04.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

PARADOSSO dei PARODOSSI mai come ora, con un partito al governo che ha come motto: "SANGUE e suolo!", quel partito della SECESSIONE strisciante che PROPAGANDA il FEDERALISMO, ma che, da 15 anni, non è capace di realizzare perchè c'è da risolvere prima gli impellenti problemi GIUDIZIARI del suo DOMINUS, i COMUNI sono stati completamente PROSCIUGATI delle RISORSE FINANZIARIE e non riescono più ad assolvere i loro elemetari DOVERI sociali ed UMANI e per giunta in un momento di DRAMMATICA CRISI. E' proprio una vergogna che dei BAMBINI, che hanno dei genitori DISOCCUPATI, che comunque hanno contribuito al benessere economico del paese, NON POSSONO MANGIARE a MENSA con i propri COMPAGNI! Il paese delle MORTIFICAZIONI! Ripeto: che VERGOGNA!! Bene hanno fatto tanti SINDACI a MANIFESTARE e scendere in piazza con la FASCIA TRICOLARE, che tutti ci rappresenta ancora(!!!)... perchè se no saremo già tutti MORTI per quando questo caspita di FEDERALISMO fiscale sarà operativo. rocLIBERACITTADINANZA

rossella rispoli 11.04.10 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Area Riservata

Ghe pensi mi 11.04.10 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Saluti da Malindi!!!
il vostro capo

Serafino Verde, Padania Commentatore certificato 11.04.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certi commenti che leggo recentemente mi fanno rimpiangere i deliri dei neo-nazisti nega zionisti, degli sc hie tti sti e di un certo E rich F romm che un tempo infestavano questo blog!

Marco F. Commentatore certificato 11.04.10 14:16| 
 |
Rispondi al commento

In taluni momenti, diventa difficile persin vedere la Pioggia delle Testuggini a Lastricar il Deserto.
Giulia Maggiore e GArda Sterile piangono l'invaso Specchiato.
Tenui si lasciano i Seni Senesi.
Bigolo si mostra l'Ombelico romano.
Il Tabernacolo a Cesso.
La Casa delle Fate, Centro Storico immemore: lo Vedi e poi Muori, è "na Charta Sporca".
Le belle Gambe, sprofondate al TAcco.
Le Zoccole ai piedi.
I Fiumi or Amare LaCrime.
A Mare, le lacrime Versate.
Le Braccia, cadute, in esso.
Al dorso, Candide Ali si stanno Sciogliendo.
Figlie, Isolate.
Eppur abbiam perso il senso delle Proporzioni.
LA Choccia chiama i Pulcini, i Pulcini alla Chioccia accorrono.
La Mamma abbraccia la Figlia, la figlia nel Grembo si Distende.
LA Nube allenta la Pioggia, l'Acqua alla Nube risale.
Questa Donna, Sacra e Bella, ancor Giovine, Italia ....
Or un Macellaio Pazzo, la Taglia.
Come un tempo, ci provo' il socio dell'Imbianchino.
Sempre un Porco senza Palle, la Stupra, Prostituisce, Ingravida di Seme Marcio, Verde Bile e la Smembra.
Il Destino delle Belle Donne, è sempre quello....
Donare, Soffrire e ed Annegar nel Male.

Scusate lo Sfogo, ma oggi Piove ed il Governo non Festeggia il Signore.
Il Principe Blu', versa il Sangue nella Tenda...
Il Rosso della Sposa, Coagulato alle Pendici dell'Etna.
Non piu' si leva il Falcone, il Borsellino trafugato.

Eppur Sakura, rigonfia le Gemme....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 11.04.10 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Interessante questa deriva antiunitaria di Grillo. Ma lui non era quelo che spaccava le balle quando la Lega cantava bruciamo il tricolore? E adesso dice le loro stesse cose? Un giorno chiama a raccolta gli italiani, il giorno dopo dice che gli italiani non esistono. Un po' di coerenza...Comunque d'accordo quasi su tutto. Infatti io mi considero lombardo, non italiano. L'Italia è solo un problema da eliminare, per quel che mi riguarda. Mi piacerebbe una Lombardia indipendente, o anche sotto l'Austria, cosa me ne frega, l'importante è staccarsi dalla terronia, ops, dall'Italia. L'unica cosa su cui non sono d'accordo è il presunto secessionismo della Lega. Si, forse 10 anni fa era secessionista, ma adesso non credo proprio. La libertà da Roma non si conquista certo andando ad occupare cadreghe in parlamento. Ho il serio dubbio che la Lega nord non sia ormai altro che uno strumento usato da Roma per tenere buono il nord con false promesse, evitando nel contenmpo di percorrere qualsiasi percorso seriamente autonomista. E mentre noi perdiamo tempo con la Lega "nord" (le virgolette sono d'obbligo, visto che ha aperto sezioni anche in Calabria e Sicilia) le Fiandre sono seriamente a un passo dalla secessione dal Belgio, in catalogna nelle scuole si insegna solo catalano e non spagnolo, gli scozzesi bruciano le bandiere del regno unito e i baschi bruciano quelle della Spagna...la mia speranza è che la storia faccia comunque il suo corso anche qui. Se gli altri stati artificiali europei (come Spagna, Regno Unito, Belgio ecc) si smembreranno, anche l'Italia seguirà lo stesso destino...sperèm!
Intanto con questa crisi comincio già a farmi quattro ghignate: ora che al nord le aziende chiudono e non possiamo più mantenere il sud con le nostre tasse (anzi Roma è costretta a darci la disoccupazione e la cassa integrazione) sono proprio curioso di vedere come farà a tirare avanti questa repubblica delle banane. Ahahahahah! Brucia tricolore, brucia!

Matteo Rigamonti 11.04.10 13:56| 
 |
Rispondi al commento

sto pensando di fare una colletta,per regalare ai membri di governo un bellissimo TUPOLEV da usare senza parsimonia e in modo continuativo.Motivo di tutto ciò,il non decorso naturale delle cose.

tinaus de tinaus 11.04.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le associazioni che fanno AFFARI con il Vaticano, organizzano a maggio una giornata di solidarietà al "Santo Padre" (protettore dei pedofili). Tutti gli AFFARISTI si ritroveranno in piazza san pietro( azione cattolica, acli, focolarini,agesci,comunione e liberazione, movimento cristiano lavoratori, etc etc etc.) Da VOMITARE!!!!

Giovanni N 11.04.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

i politici ci prendono in giro.. il primo passo da fare è il sussidio a tutti i disoccupati... poi possono cambiare governo o costituzione... prima i nostri diritti... scendiamo in piazza il giorno della festa dei lavoratori... il primo maggio ...-appropriamoci della nostra festa per una vera protesta... i politici si inventano mille problemi ....ma il primo vero problema da risolvere è il sussidio a tutti i disoccupati... giustizia fisco non sono caxxi nostri se prima non garantiscono il sussidio a tutti i disoccupati.-basta aiuti ai banchieri agli industriali ai sindacati ecc ecc... devono garantire per primo il sussidio ai disoccupati ..devono finirla di fare il teatrino politico... scenderemo in piazza incazzati.-...molto incazzati -
i partiti si fottono miliardi in contributi e se non riescono a risolvere il problema dei disoccupati si autonotassano e gli danno uno stipendio... invece chi fa la politica?..sono quelli che non sono disoccupati e poi si fottono anche lo stipendio dei disoccupati... TUTTI IN PIAZZA ADERITE GLI FAREMO UN MASSO COSI'
( O )

http://www.facebook.com/event.php?eid=117382531610599&ref=mf

frfrank net 11.04.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,la Camorra a Napoli non fù un eredità del grande Eroe dei Due Mondi.L'eredità è stata lasciata da quell'infame di Vittorio Emanuele!visto che dopo due mesi di occupazione e non di liberazione e unione, da parte dei piemontesi,il Popolo Napoletano e di tutto il Meridione capì che l' infame Savoia era peggio dei dispotici Borboni.Per assoggettare il Popolo,l'infame Savoia mise come Prefetto della città di Napoli il capo di quella che poi sarà chiamata camorra,un certo Liborio Romano,che si macchiò di oltraggi criminali contro tutta la Popolazione,e lo stesso questo Re del...fece in tutto il Meridione.Depredando le casse dello Stato Delle Due Sicilie,compreso il patrimoni personale dei Borboni.I Savoia razza di criminali!!

sax k., napoli Commentatore certificato 11.04.10 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà al popolo polacco
per questa giornata di lutto
per la sciagura della classe dirigente
che ha contribuito alla fine del
regime comunista del Generale Jaruzesky.

P.s. Erano riusciti a dimezzare la pensione
al Generale e a quarantamila comunisti ex
attivisti.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Comiso, nel ragusano, i carabinieri hanno arrestato tre cittadini rumeni con l'accusa di furto di cavi elettrici all'interno della zona militare dell'aeroporto. Durante un controllo, i militari sorprendevano i tre che, con l'ausilio di alcune grosse tenaglie e trincia cavi, stavano asportando alcuni grandi cavi per le telecomunicazioni che venivano tagliati all'altezza di un primo pozzetto per poi essere sfilati dal successivo.

Sono stati recuperati piu' di 1.400 chili di cavi in rame che i tre malviventi avevano lasciati divisi in matasse in vari punti lungo la recizione dell'area militare, con l'intenzione di recuperarli alle prime luci dell'alba.

--------

CASERTA - Un camion che trasportava, senza autorizzazione, circa dieci quintali di rifiuti speciali anche di tipo pericoloso, tra cui elettrodomestici in disuso, batterie, fusti e filtri di olio motore esausti, reti metalliche ed altri rottami ferrosi altamente inquinanti è stato sequestrato ad Ailano, in pieno parco regionale, dai carabinieri di Piedimonte Matese . Tre romeni che erano a bordo dell’autocarro, tutti con precedenti penali, sono risultati sprovvisti di qualsiasi autorizzazione relativa alla gestione, allo smaltimento e al trasporto dei rifiuti: sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Sulla provenienza e la destinazione del carico sono in corso ulteriori indagini. Il materiale è stato affidato ad una ditta specializzata per il regolare smaltimento.

----------------

FURTI RAME: NE RUBANO UNA TONNELLATA, ARRESTATI 6 ROMENI

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno mi sa dire perche´certi voti non appaiono sui post che uno ha votato?
Forse che non piacciono a qualcuno?
Questo e´un buon esempio di liberta´di espressione, quella che si ritiene negata in Italia.


L´inglese e´parlato negli Stati Uniti, in Australia, nel Medio Oriente in India ed e´la lingua mondiale per il commercio.
Io non ho particolari preferenze, a me andrebbe bene anche il Piemontese se fosse capito dallo stesso numero di persone.
Quello che conta non e´il mezzo con cui ci esprimiamo, ma le idee che abbiamo.
E non serve a nulla avere grandi idee se nessuno le conosce perche´non siamo in grado di esprimerle.
Che poi l´italiano sia la lingua per cantare anche su questo mi sento di contraddirti.
Certa musica, quella "metallic" e´molto meglio in tedesco ad esempio.
Conosci i Rammstein?
E poi, se uno vuole imparare l´italiano per leggere la nostra letteratura, o il latino o il greco...io non ho nulla in contrario.
Ai tempi dei romani la lingua ufficiale del mondo di allora era il latino...


notizie dal nordafrica

Ivan Masu, romeno di 42 anni, è stato sciolto nell'acidio dopo essere stato torturato dal suo datore di lavoro italiano. Vincenzo Nappi, un imprenditore cinquantenne di Pago Valle del Lauro, titolare di un parcheggio e lavaggio Tir a Piedimonte San Germano, è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario con l'aggravante della crudeltà e di occultamento di cadavere.

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma «Compagni dai campi e dalle officine, prendete la falce e portate il martello, scendete giù in piazza e picchiate con quello, scendete giù in piazza e affossate il sistema». Quant’erano più semplici gli anni ’70 per i comunisti: bastava scendere in piazza, cantare Contessa di Paolo Pietrangeli, rintuzzare le intemerate dei ragazzacci del Manifesto e di Lotta Continua e vedere come il segretario Berlinguer dava la linea alla Cgil di Lama.
Insomma, si battagliava per cose concrete: salari più alti e migliori condizioni di lavoro per la classe operaia. Oggi che c’è il Pd del segretario Pier Luigi Bersani le cose sono molto cambiate. Si va in piazza ma le canzoni sono quelle di Vasco e di Jovanotti, al posto dei gruppettari ci sono dipietristi e grillini e, soprattutto, la classe operaia non c’è più. Almeno a sentire le rivendicazioni del Partito.
Sì, perché l’ultima battaglia dei democratici ha un sapore tutto mediatico. Gli oppressi del capitalismo non sono i «tradizionali» metalmeccanici, ma i lavoratori della tv: attrezzisti, cameramen e tecnici dell’Isola dei Famosi. Che vivono nell’arcipelago nicaraguense di Las Perlas, ma con qualche difficoltà giacché il rancio scarseggia, le notti in tenda sono infestate dalle zanzare e le condizioni igieniche del luogo sono lungi dall’essere ottimali.
Ed ecco che il Partito democratico ritrova la sua vecchia anima laburista, dispersa chissà dove tra i sogni kennediani di Veltroni e la realpolitik di D’Alema. «Rispettare i diritti dei lavoratori è un dovere di tutti. Anche del servizio pubblico radiotelevisivo»,


Non mi sembra proprio una paga da fame 120 euro al giorno con vitto e alloggio pagato. Se poi si sentono sfruttati, possono sempre andare alla Fiat. Mi sembra che i flop del PD siano all'ordine del giorno.

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 12:45| 
 |
Rispondi al commento

4/4 i soliti imprenditori il cui scopo rimane sempre quello,ossia: FARE PIU' SOLDI DEGLI ALTRI (dunque dei propri dipendenti).Una società culturalmente stratificata può definirsi davvero moderna solo se le differenze economiche tra i ceti lavorativi che guadagnano di più e quelli che guadagnano di meno siano - non dico minime - ma perlomeno accettabili.

5) Regolamentazione seria (come ad esempio avviene in Australia e Canada) in materia di immigrazione. Solidarietà organizzativa per tutte quelle masse di disperati extracomunitari che fuggono dal loro paese,venendo da noi in cerca di pane per le proprie famiglie. Non si può chiudergli la porta in faccia, ciò è disumano, Gesù Cristo e i santi non approverebbero, bisogna dar da mangiare a chi ne ha bisogno, ma si può anche far funzionare questo problema dell'invasione di extracomunitari trasformandolo (senza sfruttamenti di sorta) come forza lavoro integrata e istruita sul suolo italiano.Occorre una seria regolamentazione che orienti tale forza-lavoro, inserendola funzionalmente nella società e nell'economia cittadina, poichè più immediata sarà l'integrazione e accettazione, maggiore sarà la qualità e la produttività del lavoro di questi ultimi in base ad un garantito stato di benessere (o almeno umanamente decente). Dunque si dovrà lavorare nel mondo della contrattualità, diminuendo in parte i poteri dell'imprenditore ma garantendo a quest'ultimo la legittimità ad assumere coloro che tra gli immigrati lavorano meglio e con più dedizione.

6) Lotta serrata ad ogni tipo di criminalità, assistenza piena alla magistratura e finanziamenti ingenti per le forze dell'ordine.

7) Riforma della giustizia, ma non con leggi "ad personam" o "no necessitant" come quelle volute da Berlusconi, bensì snellimento delle procedure giudiziarie nei calendari, attraverso nuovi fondi e nuova regolamentazione procedurale interna

8)Lotta agli sprechi (in Italia ne siamo pieni) a partire dai costi dello stato e della politica.

Carlo Bordini 11.04.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

@ Tinazzi.

Mi pare di capire che tu dai la colpa ai vecchi se vince il voto di destra.
E tutto perchè i giovani sono un terzo dei vecchi.

Ti spiego dove hai, a mio giudizio, calcato un po' troppo la mano.

In questo nostro bistrattato paese, vige una dittatura coercitiva, indotta dai mass media, che detta le leggi e indica la via.

La televisione è una religione, che, guarda caso, è molto seguita sia dai giovani, che non hanno ideali non avendoli ricevuti in eredità, che dai vecchi, stanchi di dover combattere contro i mulini a vento e sfiduciati dalla mancanza di spina dorsale dei giovani.

Noi siamo ex combattenti, quelli del sessantotto, quelli che dopo aver combattuto, si sono adagiati, hanno deposto le armi con la speranza che qualcuno più aitante e più motivato di loro prendesse le redini del comando e cominciasse a combattere per mantenere i diritti già acquisiti, sottrattici subdolamente dalla classe di parassiti ottuagenari al potere.

Loro, i giovani, sono quelli che hanno trovato una pappa pronta, non ha importanza se buona o cattiva, e l'hanno digerita senza muovere un dito, permettendo ai parassiti di cui sopra di sottrargli anche il loro futuro.

Smettiamola di calcare la mano sui modelli di opinioni stantie, è ora rimboccarsi le maniche e di incominciare a ragionare sul da farsi, troppo abbiamo perso, e troppo dobbiamo recuperare, sia in termini di diritti che in termini di vita da vivere secondo una logica di sopravvivenza.

Mi hai fatto una confessione, e ti rispondo che è vero, si, hai detto giusto, ma non qui.

Alla prossima.

cettina d., isola Commentatore certificato 11.04.10 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE TRE "I" DI BERLUSCONI

INTERNET


ADSL,ben 3000 comuni su 8000 ne sono sprovvisti.Chi ha soggiornato in paesi dell'Est Europa che gli "italiotidotatidisuvesentassemaprividiminimebasiculturali"considerano sottosviluppati(ma quasi tutti parlano un inglese perfetto),sa che quei paesi sottosviluppati si connettono wireless free gratis quasi dappertutto.Cosi' mi ha raccontato chi e' stato a Praga o in Croazia,per fare un esempio.
(ISTRUZIONE)
In molte scuole elementari le maestre appendono l'elenco degli alunni con una x.Sapete che cosa e'? Il turno di chi deve portare da casa la carta igienica!
Ma quale Grecia d'Egitto!Vedrete la fine che arrivera' col 3° debito pubblico mondiale e crisi produttiva insostenibile.
E non sara' senza violenza.
"Loro non si arrenderanno mai(ma gli conviene?).Noi neppure.

INGLESE
Un recente concorso a Bruxelles "disertato" dagli italiani per insufficiente conoscenza di lingue straniere( i nostri cosiddetti deputati avevano preteso l'inserimento dell'italiano,in quanto paese fondatore,i candidati degli altri se ne sono fregati in quanto parlano tutti l'inglese).
INTRAPRESA (COME DICE LUI) IMPRESA
Qui, nel Nord Est ,imprenditori,se ne sono suicidati un bel po'per bancarotta.
Non mi risulta di suicidi in Baden-Wurttenberg.

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo,e' chiaro hai sbagliato qualcosa..., io se fossi in te rivedrei la parte dell'.....elmetto


http://www.corriere.it/foto_del_giorno/home/index_20100411.shtml

Sfigatilly Circus 11.04.10 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ti sei dimenticato della Lucania o come la chiama qualcuno la Basilicata... effettivamente anche noi siamo una stato a parte con la nostra "mafia" silenziosa, non violenta, diversa dalle mafie degli "stati confinanti" in effetti ci siamo avoluti come stato isolato dal mondo dove anche cristo si è fermato ad eboli. :-)

leonardo l. Commentatore certificato 11.04.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

1/2 Si sconfigge con un ordinamento statale che abbia un Parlamento fortemente rappresentativo, innestato in una COstituzione che garantisca pari diritti e doveri a tutti, innanzitutto con una legge elettorale diversa, con il potere legislativo in grado di relazionarsi senza filtri (escludendo ad esempio le nomine dei partiti) direttamente con i cittadini elettori. La disomogeneità e il profondo razzismo che c'è in Italia può essere sconfitto con una nuova classe politica in grado di proporre leggi al passo coi tempi e con l'evoluzione mondiale della società, ma un evoluzione che offra ricette strutturali davvero alternative. Queste in linea di massima i punti cardine su cui i nuovi politici (perchè quelli vecchi rimangono radicati ai vecchi concetti clientelari e lobbistici degli interessi di parte) dovrebbero sviluppare un programma di riforme:

1) Riorganizzazione delle funzioni statali, col taglio di organismi burocratici desueti, spendaccioni e privi di logica funzionale

2) Riorganizzazione dei ministeri (ce ne sono troppi e tra l'altro strutturati male nel loro modo operativo di relazionarsi ai problemi reali della gente nelle rispettive regioni)

3) Abolizione delle province e riordino dei comuni

4) Revisione dei contratti di lavoro e formazione di un nuovo statuto dei lavoratori (dipendenti), con l'ausilio a votazione di nuove proposte in accordo coi sindacati, personalmente sarebbe bello che tutti gli italiani potessero lavorare solo 6 ore al giorno con busta paga alleggerita da ritenute fiscali (allo stato attuale inique e non corrisposte ad effettivi servizi da parte dello Stato. Chi vuol lavorare di più è libero di farlo, ma si dovrebbe garantire lavoro a tutti e allo stesso tempo diminuire gradualmente gli orari di impiego, per creare una società meno stressata e con più tempo da dedicare alle relazioni sociali e agli hobby, per diminuire la dose di costrittorio capitalismo che serve solo a sprecare più risorse e far arricchire CONTINUA...

Carlo Bordini 11.04.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Riforme costituzionali affidate a un elettrotecnico e un odontotecnico (Bossi-Calderoli)?

Perché no? Se avessi in mano le leve del potere politico-economico non potrei scegliere strada migliore.

Un primo ministro (per ora) pagliaccio, un cerebroleso e un viscido maiale bavoso: cosa c'è di meglio per sviare le indagini? Chi può pensare che certi imbecilli possano stravolgere il pur insufficiente dettato costituzionale nato dalla sconfitta del nazifascismo, visto che notoriamente pensano solo ai cazzi loro e risolti quelli si accontenteranno?

Il potere abbisogna di megalomani per lavorare in tutta tranquillità, dietro le quinte... programmare, gestire e portare a termine una rapina secolare che come unico ostacolo s'è trovata davanti il socialcomunismo... non a caso ne fa ancora oggi il nemico mortale dei suoi progetti.
E sarà sempre così.

Non si capisce bene, giusto per essere benevoli, se questa finta opposizione o i nuovi "rivoluzionari movimenti" stiano per cadere nel tranello tesogli o vi si invischino volontariamente, fatto è che la situazione non è per niente rassicurante.

Ieri alla consueta "chiamata in corréo" del nano alla platea confindustriale il segnale ai cittadini è arrivato forte e preciso: una Marcegaglia che si rivolge al primo ministro con un confidenziale TU CACCIA I SOLDI la dice lunga sul concetto che ha la dirigenza economica dello stato-nazione.
Molto furbescamente l'untA dal signore, una Marcegaglia perennemente spalmata di sebo, ha indugiato nel dare del TU al nano, quasi un work in progress.
Invece era evidente che la "gaffina" era stata preparata a tavolino, con cura, quasi a sbattere in faccia alla plebe che l'asse governo-padrone va oltre la consueta alleanza.

Un Tupolev ieri ha fatto parziale giustizia della sete di vendetta che attanaglia i subalterni... ma è stato un caso, molto ma molto sporadico, ormai si è abituati a vivere di speranza, invece il destino andrebbe aiutato qualche volta... abbisogna di una spintarella.

Hasta.

Giorgio Sodano Commentatore certificato 11.04.10 12:03| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che qui non si vuole incolpare il Movimento 5 Stelle nella figura dei suoi ragazzi che si fanno il culo per l'Italia.

Qui si vogliono attaccare i vertici (perchè ci sono dei vertici anche se vi dicono che non è così) che prendono decisioni senza consultare la base attraverso la rete come viene sbandierato ma come mai è stato fatto.

Queste sono dichiarazioni estratte dal MU amici di Beppe Grillo Roma.

Dedicato a chi dice che l'azione della Sig.ra Pisani è stata fatta a livello personale...

"Purtroppo quella della Pisani non è un azione meramente individuale. Ho telefonato a Pittarello della Casaleggio che mi ha detto che la Pisani si è consultata con lui prima di agire e da lui ha ricevuto appoggio."

"..lo staff di Grillo che appoggia una roba del genere?!? come ti ha motivato questa scelta?
bah.."

"Pittarello ha detto che Grillo è stato sommariamente informato della questione perche è in vacanza. Quindi sembra di capire che la responsabilità politica se la è presa Pittarello (e probabilmente dietro ordine di Casaleggio), prendendo a riferimento il caso di Ferrara, dove sembra che la locale lista civica 5 stelle alle ultime comunali abbia adottato un comportamento simile a quello di Grottaferrata. La cosa un po' triste è che Pittarello si è giustificato dicendo che "uno conta uno". Altro che democrazia diretta, la frase per lui significa che localmente ognuno può fare quel che c*** vuole..."

Qui tutta la discussione:
http://www.meetup.com/Grilli/boards/thread/8909958/50/

Buona democrazia dal "basso" a tutti... con questo vertici ve lo auguro!!!

P.S: com'è che si dice??? Quando si fa parte di una scuderia significa che si hanno delle brglie... o no?

http://www.marangonispettacolo.it/

alex j. Commentatore certificato 11.04.10 12:03| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo specchietto per le allodole.

Avete presente il toro che a testa bassa cerca di colpire pateticamente il panno rosso del torero ?
Si ? Bene, il toro siete voi fanatici ed invasati antiberlusconiani mentre Berlusconi e' il panno rosso che vi rende impossibile vedere tutto cio' che c'e' intorno, in parole povere voi non vedete il torero che vi uccidera'.
In altre parole voi fate come lo sciocco che non vede la luna ma il dito che la sta indicando.

Molti di voi (non tutti ovviamente) dicono un mucchio di banalita', molti di voi ignorano moltissimi fatti (di cui ne Repubblica, ne il tg3 e ne il fatto quotidiano vi raccontano) mentre invece focalizzate la vostra attenzione solo su quei fatti che i vostri mass-media di riferimento e le vostre star milionarie vogliono.

Potrei elencarvi una lista lunghissima di fatti ignorati da questi mass-media che voi adorate ma sarebbe troppo lungo (ad esempio l'appartenenza alla Massoneria del padrone della "sinistra" attuale ovvero Carlo De Benedetti di cui nessuno parla...), ma temo sarebbe inutile poiche' per molti di voi vale uno dei principi della psicologia moderna secondo cui l'essere umano tende a cercare i fatti e le notizie che confermano le proprie idee (e non quei fatti che mettono in discussione le proprie idee), ecco perche' chi si sente di "destra" compra "il Giornale" e chi si sente di "sinistra" compra "La Repubblica", si tratta semplicemente di autostima, aprirsi al mondo significa rischiare di capire che le proprie certezze siano sbagliate e cio' per molti e' intollerabile.

Comunque per capire chi comanda tutta l'informazione italiana (e non italiana) basta sapere chi sono i proprietari di questi mass-media, basta conoscere i direttori di questi mass-media ed i loro principali giornalisti, ad esempio si potrebbe iniziare dall'informarsi sui padroni delle reti televisive che piu' stanno plasmando i giovani d'oggi tipo Mtv e Sky (altro che idiozie sul potere del Vaticano o delle parrocchie...)

Andrea Rossi 11.04.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui non capisco. Le "piccole patrie" sono (sarebbero, sarebbero state) una ricchezza: il (vero) Federalismo (che non è per niente la Lega). E' l'Italia che (come tutti gli stati-nazione, che devono giustamente sparire) è figlia del gigantismo, dell'assetto tecnocratico e capitalista. Per una Comunità Meta-nazionale.

Marco Sicco, Savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Ratzinger, en la hoguera
El papa Benedicto XVI cumple cinco años en el cargo acorralado por los escándalos de pederastia y con acusaciones de inmovilismo y retroceso
diario el pais

Da giovane età, nazista delle giuventù hitleriana
da vecchio, il peggiore rappresentante di cristo nella terra.

Una carriera nella peggiore ultra destra.

Fatte processare insieme al altro COW BOY di un metro e mezzo di puro populismo fascista.

ha raggione la marcegaglia in dire che italia è un declino totale.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi e' causa del suo male pianga se stesso.

Il meridione HA SEMPRE deciso chi sarebbe andato al governo.

Loro si scelgono la Bicicletta e loro Pedalano

Senza ruote...perche gle le ciulano quelli della LEGA....

Vedrete che bel federalismo vi tocca!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA DIVISA DAGLI ITALIANI (furbi)

Trovatemi un altro Paese nel mondo occidentale dove ci si puo' arricchire denigrando l'Italia tutta e mettendo gli italiani uno contro l'altro.

L'antipolitica e' diventata in Italia uno dei business piu' remunerativi.

Il fatto piu' stravagante e' che chi pratica l'antipolitica e radicalizza lo scontro, non e' mai una persona economicamenete normale, ma e' sempre uno ricchissimo.

Diamo un'occhiata alle denunce dei redditi dei capi dell'antipolitica generica e di quella settoriale.

Non ce n'e' uno che denunci meno di un paio di milioni di euro l'anno.

Non ce n'e' uno che non abbia moltiplicato enormemente i profitti e gli immobili.

E alquanto stravagante vieppiu' e' che, mentre tutti questi personaggi continuano ad accumulare denaro, si scagliano contro il sistema che gli permette di accumularlo.

Ne consegue che questi signori non hanno nessuna intenzione di trovare soluzioni, ma di mantenere le ingiustizie, le quali sono la fonte del loro arrichimento.

Quindi la regola e':

Scagliarsi contro tutto e tutti, attaccare tutto e tutti,

ma

non suggerire mai soluzioni nel caso queste soluzioni possano eliminare qualche causa degli attacchi e quindi cancellare i profitti che ne derivano.

Anche questo e' un partito politico.

Un partito solo di opposizione a tutto e a tutti, poiche' non e' difficile trovare sempre una quatita' rilevante di scontenti che io chiamarei "i clienti" di suddetto business.

Clienti fedeli che difficilmente cambiano fornitore.

Evviva il denaro!

Dicono che ci sia stato solo uno che si e' scagliato contro le ingiustizie e non ha voluto arricchirsene.

Lo hanno crocifisso.

Fabio Rossella Roma 11.04.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di parlare di unire l'italia, si dovrebbe trovar un accordo su che lingua usare.

Dato che per le tv si sente solo l' idioma maccheronico o romanaccio............

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 11.04.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Belusconi..

"Il Governo non ha poteri"

Con un parlamento schiavo e nominato da LUI e una maggioranza schiacciante, aiutata da una legge elettorale PORCATA, e un Presidente che firma qualsiasi cosa anche se palesemente INCOSTITUZIONALE.

cosa gli manca???

Forse vuole la MONARCHIA ASSOUTA e il ripristino del "Ius Prime Noctis"!!!

Siamo al delirio Assoluto!

Un giorno quando sara' sul letto di morte...commentera'..

"Dio e' un COMUNISTA e mi fa morire perche' complotta assiame a questa sinistra illiberale!"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 11:47| 
 |
Rispondi al commento

l'angolo della storia in un post - dedicato ai "papalini".

>>>
Un secondo ramo fu quello dei Borbone di Napoli: i Borbone della Real Casa delle Due Sicilie. Fondato nel 1734 dal figlio di Filippo V di Spagna e di Elisabetta Farnese, il già citato Carlo di Borbone. Asceso quest'ultimo al trono di Spagna (1759) con il nome di Carlo III, dopo un governo a Napoli che passò alla storia per le sue riforme riparatrici di malanni secolari, gli succedette il figlio terzogenito Ferdinando IV di Napoli e III di Sicilia, che, avendo unificato i due Regni in seguito al Trattato di Casalanza firmato presso Capua il 20 maggio 1815, assunse il nome di Ferdinando I delle Due Sicilie e regnò lungamente fino al 1825, tranne che per due brevi interruzioni, sulla parte continentale del regno, nel 1799 (Repubblica Partenopea) e nel 1806-1815 (regni di Giuseppe Bonaparte e di Gioacchino Murat).

>>>
ciò dimostra la dominazione "straniera" in atto nel meridione, che sia stata "buona" o "malvagia"
va ricercata nella propria ideologia filo-vaticana. Era un baluardo anti-evolutivo verso quelle idee di fraternitè, libertè che si espandevano in Europa sommata nell'accettazione dello stato vaticano come potere politico!!!!

Nella seconda guerra mondiale tale meridione fu "usato" dagli alleati per concretizzare il consenso popolare contro l'esercito nazista d'occupazione. Lo sbarco di Sicilia.
La facilità con cui fu compiuto l'azione militare unito con lo sbarco di Anzio mise il Paese nella
condizione di essere SPACCATO IN DUE PARTI !

Lungo il fronte di Cassino avvenne la metastasi più grossa italiana!
Mentre il nord rimaneva in balìa di un esercito irregolare della R.S.I. unito con i nazisti , il sud già liberato non subiva tale trattamento. Anzi se ne agevolava facendo i "furbi" con gli americanos!

Questa disparità sociale causata da una resa in malo modo accentuò la differenza che si era
andata quasi a spengersi sotto il ventennio fascista!!

OGGI :

(continua sotto...)


che siamo tutti diversi è normale, noi siamo un insieme di popoli gelosi ognuno della propria cultura, dovrebbe essere un nostro punto di forza invece ne facciamo una debolezza.

Ognuno dovrebbe mantenersi per se stesso, i soldi che una regione produce devono rimanere in quella regione, io sono toscano e non trovo giusto che un impiegato comunale di gela guadagni come un impiegato di milano.

L'unica strada è un'Italia federale.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 11.04.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

I motivi di questa disunità italiana sono molteplici, e nascono da disomogeneità culturali e profonde differenze relazionali nell'approccio al significato e concetto di "società integrata (o estesa)". Le progressive stratificazioni culturali e le continue settorizzazioni nel mondo del lavoro hanno allargato (e continuano a farlo) questa spaccatura. L'Italia non è mai stata una nazione, è solo il prodotto storico-politico di due regie unificazioni "forzate" dai gruppi di potere nel 1861 e 1870. Il concetto originario espresso dalla Lega è fondamentalmente corretto, almeno da un punto di vista storico, politico e sociale. Questo però non significa che l'Italia non abbia i mezzi per consolidare la sua identità nazionale attraverso una politica sociale fatta di proposte che tendano a integrare nei giusti equilibri le varie classi e tradizioni culturali piuttosto che disunirle con leggi e "visioni" eccessivamente separatiste o federaliste. Il federalismo è un concetto di struttura politica molto lontano dalla cultura degli italiani (geograficamente parlando). Granducato di Toscana, di Parma, Ducato di Spoleto, Stato della Chiesa, Regno borbonico delle 2 Sicilie, Regno di Savoia con Piemonte e Sardegna, le solide e orgogliose città-stato di Legnano, Venezia, Padova, etc. tutte queste realtà autonome formatesi nei secoli scorsi sono state unificate arbitrariamente dopo la spedizione dei Mille, con molti generali garibaldini che hanno lasciato "prato libero" a Cavour e soci per procedere al primo abbozzo delle fondamenta del regno d'Italia. Gli italiani del sud sono profondamente lontani dall'accettare e comprendere il concetto di federalismo perchè esso non è mai appartenuto alla loro filosofia di vita, e un meridionale(pur nelle profonde diversità culturali) non ha la visione organizzativa e cooperativa che può avere invece un settentrionale, poichè diversa è la sua educazione, la cultura e le sue tradizioni, il suo modo di intendere la parola amministrazione CONTINUA 1/2

Carlo Bordini 11.04.10 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Sundopt co.

Azienda cinese all'avanguardia nel campo dell'illuminazione. E' specializzata nel Led.

E poi si parla di made in Italy. Mi viene da ridere.

L'Italia dov'e'? Gli ingegneri italiani dove sono?
E gli industriali? E i ministri?

Siamo un paese di merda con un presidente della repubblica vecchio, rincoglionito e in malafede.

Siamo un paese senza futuro, in mano a gente ignorante e prima di idee e dli umanita'.

La Cina "comunista" e "arretrata" dei telegiornali invadera' il mondo, ma non perche' ci vende le bamboline a 2 centesimi, bensi' perche' e' volta al futuro tecnologico.

http://it.emcelettronica.com/cina-capitale-dellilluminazione-led

http://www.sundopt.com/

Nunzio C., Sicilia Commentatore certificato 11.04.10 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti faccio i complimenti per questo post. lo considero uno tra i più belli che hai scritto!

francesco b., fano Commentatore certificato 11.04.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Digitando il nome della Pisani con la ricerca (ieri e oggi)
sono rimasto sorpreso, che a differenza dei meet-up Grillo,
in cui e' argomento di dibattito con DISSOCIAZIONE totale dalla Pisani,
qui' ci sia (poche eccezioni)un silenzio imbarazzante!

Sorvolo sul fatto che ho ripetutamente evidenziato:
Che siamo in blog o social network; contenitori mediatici, laboratori che monitorano la massa carpendone umori, atteggiamenti e "inclinazioni" e quindi, un silenzio potrebbe *autorizzare* future alleanze dubbie, e, in evidente contrasto con chi si vuole o si pretende di combattere!

E questo e' un appello che faccio a tutti i grillini onesti che nel progetto credono veramente e, certamente non a chi con atteggiamenti di dubbia moralita', etica e onesta'...orienta il pensiero, "oscurando" o esaltando opinioni...*diverse*, ricorrendo a strumenti beceri, quali il VOTO, le comunelle e argomenti di "distrazione" per parlare d'altro!

La Pisani per candidarsi ha sfruttato il simbolo, la faccia e il programma di Grillo;
per destinare le sue simpatie al pdl, invece, non ha interpellato nessuno!?
...o, per pensare male...si vuole sondare la reazione della piazza?
Bisogna che se ne parli, o cio' potrebbe diventare un elemento destabilizzante...per tutto il futuro del movimento:
E devo dirlo io che nel movimento non credo, ma allo stesso tempo rispetto la lealta' e l'onesta' dei tanti aderenti?

La Pisani ha tappezzato la citta' di manifesti senza dar conto o chiedere a nessuno:
Chi ha sostenuto la spesa?
Di "partecipativo" c'e' ben poco...e chi ci crede e non fa' nulla e' complice!
E questo e' tutto!

Anthony, C. 11.04.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Siamo talmente abituati ad essere presi per il culo che oramai le notizia ci scivolano addosso.Abbiamo sviluppato anticorpi talmente forti che nemmeno piu sentiamo dolore.....omissis
antonio d., salerno^^^^^^^^^^^
*
Ormai si nota,sei allo stadio finale
non hai piu' bisofgno di vasellina
A quando i voti?
ricorda la fedelta su mamma romana chiesa
e se proprio devi andare di minkia
lascia perdere i bambini
ci sono gia' troppi preti pedofili.
^^^
Ti sei presentato come un ex piccolo boss
Vuoi fare il pentito?
comincia ad usare bene la grammatica italiana.I verbi,cazzo i verbi sono importanti!
buona domenica picciotto,e comprati un libro sull'ittologia,cosi' capirai per bene la differenza tra pesce palla e semplice sardine.
post scriptum
dopo aver pisciato in wc,tira la catenella
no fare come quelli della lega nord-merda

^fly^ *, ca Commentatore certificato 11.04.10 11:19| 
 |
Rispondi al commento

UN RINGRAZIAMENTO DOVEROSO DA PARTE DI UN GRANDISSIMO IMPRENDITORE A TUTTI COLORO CHE VESTONO BENETTON.....PRENDETE ESEMPIO DA LUI CAPRONI IN VIA ECCEZIONALE HA RILASCIATO UNA INTERVISTA PER VOI SU COME SI FA IMPRENDITORIA....ER TROTA GIA' HA IMPARATO E VOI COSA ASPETTATE?

http://www.youtube.com/watch?v=dVfEF-tyG5w

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si, dici cose giuste ma il tuo qualunqiuismo e richiamarsi ad un mondo ideale è utopia ,col tio movimento, e altri ne sorgeranno, fai il gioco di berlusconi, fino a quando non ci sarà una forza coesa che combatte per una giustizia, una scuola, una sanita',un ambiente migliore ecc... continueranno a vincere i malfattoti come berlusconi e la parte peggiore della società che lo segue; Grillo? Dove pensi di arrivare alle prosime elezioni con un'italia allosfacio? PD 26%, Idv 10%, grillini, rifondazione, verdi, sinistra democratica ec....ec.... tutte formazioni che dicono in buona parte cose giuste, ma ognuno col suo orticello e presentandosi separatamente racoglieranno in tutto un 10,15%(esageo), ma essendo partiti singoli non avranno rappresentranza in parlamento o sarà esigua e il MALE,perkè ormai non c'è altro modo di definirlo vincerà ancora; beati i tempi in cui si poteva fare la lotta armata, ora non ce ne sarebbe neanche più la possibilità, perkè le vittime e i vinti,il60% della popolazione italiana è ormai rincoglionita.giacomo calzavara ,messina

giacomo calzavara 11.04.10 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte si condanna il nazionalismo e dall´altra si paral di unita´dÍtalia.
Io parlerei di unita´di Europa a questo punto.
O di unita´del mondo.
Sarebbe ora che in Europa si finisse di parlare di tedeschi, francesi, italiani, spagnoli etc.
Forse che negli States si parla di Californiani o iowesi?
Sono tutti americani, e come tali sono una potenza.
Quando ci accorgeremo che quello che conta e´l´unione e non il nazionalismo?
Forse prima della moneta unica avremmo dovuto avere la lingua unica e avremmo dovuto considerare l´Europa come una vera federazione, in cui l´unione e´piu´importante dei singoli nazionalismi e anacronistici staterelli.
La lingua e´solo un mezzo di espressione, sono le idee, i contenuti che contano.
E contano di piu´se tutti li capiscono.


Ho un mio sito internet di prova da segnalarvi nell'attesa di pubblicare meno da alternativo e piu' tradizionalmente.
Francesco Soldini
Via California 3
20144 Milano
fsoldini@mac.com
http://web.me.com/fsoldini/Sito/Edizione_Artigianale.html

Francesco Soldini 11.04.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

la verita' e' con il denaro dell'evasione fiscale delle pensioni da fanfascienza,delle tangenti,degli sprechi,delle ruberie del sistema politica ,degli stipendi ai parlamentari ,dei falsi rimborsi,dei capitali delle false societa';
si farebbe un'altra italia.
leghisti e meridionalisti SVEGLIATEVI E SVEGLIAMOCI.LA TERRA E' BASSA ,BISOGNA PIEGARE LA SCHIENA.I NOSTRI POLITICI SONO IMPOSSIBILITATI PERCHE' SONO ANZIANI.

giovanni trincavelli 11.04.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

O si fà l'Italia o si muore!
:)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.04.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monicelli a Raiperunanotte si riferiva proprio a questo, quando disse che non c'è mai stata una Bella RIVOLUZIONE in Italia, e di conseguenza non ci siamo mai appropriati della nostra Terra natia!!

Antonio V., reggio emilia Commentatore certificato 11.04.10 11:03| 
 |
Rispondi al commento

stati uniti d'italia?

a volte (ritornano) Commentatore certificato 11.04.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Se il nano in persona leggesse il blog in questo momento e leggesse i "commenti più in " ... rischierebbe di "morire dalle risate" ...

>>> speriamo che lo legga !!!!

però ci facciamo la solita figura di merda !!!
Ma possibile stare sulla rete e scrivere post disfattisti all'ennesima potenza ?
>>> LA CAUSA DEL MALE SIAMO NOI perchè NON CREDIAMO AL NUOVO RISORGIMENTO ...e perchè molti hanno abiurato la destra e la sinistra di vecchio stampo!

ringraziate i media e la P2 !!!


Mameli scriveva il suo Inno (diventato poi Inno Nazionale) nel 1847, più di 150 anni fa ! Allora aveva un senso, ora nom più.

federico t. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Sempre stato Orgoglioso di essere nato in MERIDIONE!!

Antonio V., reggio emilia Commentatore certificato 11.04.10 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Trote!

^_*

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.04.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Grande!!! è vero, questi pensavano che conquistando più stati ne avrebbero fatto un popolo? L'italia non è una nazione, solo uno stato. Un ammasso di più culture messe insieme, senza niente in comune.
L'italia è stata una imposizione, una conquista militare dei savoja, non è nata dalla gente.

Marco M 11.04.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

cresce il rischio poverta (una su tre) per le famiglie e il coglione irraggia ottimismo su tutti i fronti
ma vai a fatti fottere tu e quelli che gridano meno male che ci sei

roby c Commentatore certificato 11.04.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

la situazione si sta facendo interessante, nessuno potrà chiamrsi fuori, tutti si dovranno schierare, gli italiani saranno messi alla prova ancora una voltra di fronte al pericolo neofascista, alla nuova dittatura dei ricchi, all'autoritarismo di un pazzoide miliardario e malato psichicamente.
Attenzione,
« Fischia il vento, infuria (urla) la bufera scarpe rotte, eppur bisogna andar (agir)

a conquistare la rossa (nostra) primavera dove sorge il sol dell'avvenir. (x2)

Ogni contrada è patria del ribelle ogni donna a lui dona un sospir

nella notte lo guidano le stelle forte il cuor e il braccio nel colpir. (x2)

Se ci coglie la crudele morte (sorte) dura vendetta sarà (verrà) del (dal) partigian

ormai sicura (sarà) (è) (è già) la dura (triste) sorte del fascista vile traditor. (x2)

Cessa il vento, calma è la bufera torna a casa il fiero partigian
sventolando la rossa sua bandiera vittoriosi al fin liberi siam. (

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe stai iniziando a rompere i maroni con ste cose... torna a parlare di cose utili e smetti di fare l'anti-politico politicizzato.

Andrea Zanzi 11.04.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viuuuleeenzaaaaa!!!!

giovanni trincavelli 11.04.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

di Fabio Mussitutti gli articoli dell'autore

Lettera aperta ai compagni ex-ds e agli amici ex-popolari, oggi nel Partito democratico .

Cari compagni e amici, dopo il biennio 2008-2010, dopo le elezioni politiche, amministrative, europee e regionali, se le cose restano così fino al prossimo voto del (forse) 2013 , se non si muove qualcosa nel nostro campo, il trionfo della destra è assicurato, e si sarà infine realizzato il disegno di un’Italia divisa, un’Italia clericale e xenofoba, populista e mafiosa, vandeana e cesarista. Una perfetta società classista, dove i cittadini saranno sottoposti alla legge, i potenti e i governanti no; dove sempre più i poveri pagheranno le tasse e i ricchi no; dove avranno un futuro certo solo i figli delle caste. Dove il lavoro sarà la merce più vile. Così si saranno gettate al vento conquiste centenarie e l’opera delle generazioni antifasciste che hanno edificato la Repubblica democratica. Credo che avvertiamo tutti la responsabilità di fermare la valanga.
Qualcosa si sta muovendo a sinistra nonostante il partito dei dalemiani.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Cari amici e compagni, non bisogna forse allora tornare ai fondamenti? Una strategia di sopravvivenza porta alla sicura disfatta. Occorre reagire. E ci vuole coraggio. Personalità adulte, se si accorgono di aver fatto passi sbagliati, tornano sui loro passi, o cambiano strada. Passi sbagliati, sul piano politico e su quello culturale, ne abbiamo fatti. Dunque? In Ungheria, i costumi tradizionali prevedono camicie con lunghissime file di bottoni. C’è un detto: “Se, abbottonando l’ultimo bottone, ti accorgi di avere sbagliato il primo, c’è una sola cosa da fare: sbottonare tutto, e ricominciare da capo”. Forse la sinistra e il centrosinistra devono provare a ricominciare proprio da lì, dal primo bottone nell’asola sbagliata. Tutto sommato, parliamo di scelte e assetti piuttosto recenti, e non dovrebbe essere un’impresa impossibile ripensarli, per curare la malattia mortale del Paese: l’assenza di una alternativa. Cari compagni e amici del Partito democratico, proviamo a riformulare il progetto. Idee, assetti, struttura del nostro campo. Bisogna desiderare molto per ottenere qualcosa. Desiderare per il nostro Paese, naturalmente, e non per noi stessi.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL POPOLO ITALIA?
Sono assolutamente d'accordo con grillo. Il popolo italiano non è un popolo ma un insieme di genti morfologicamente diverse. Sono diverse le lingue, le culture, l'aspetto fisico ed il modo di ragionare. Gli italiani stessi si sentono diversi fra loro. Tanto per dare inizio ad un sano ritorno alle proprie origini sarebbe giusto che berlusconi se ne ritorni in lombardia perchè è roba loro e che se lo tengano. La russa, detto digiamolo, se ne torni in sicilia ecc ecc. Ogni popolo si deve riprendere i propri peccati. A noi romani tocca la croce, in tutti i sensi, del vaticano.

Gigi Zurlo Commentatore certificato 11.04.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se occorre riscrivere un'altra storia, mi verrebbe da chiedere chi può essere in grado di farla. Ma soprattutto quanto tempo servirebbe per scriverla e quanto per discuterne e quanto ancora per farla forse studiare. Non credo che abbiamo questo tempo, ma l'interrogativo è fondato. Sostanzialmente qual è il valore aggiunto che l'unità d'Italia ha portato alle popolazioni rispetto a quello che avrebbero ottenuto per strade autonome e diverse. Visti soprattutto i risultati attuali del sud?

GIORGIO Z., CIVITAVECCHIA Commentatore certificato 11.04.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

peggio di Al Capone, Totò Riina, Provenzano, ecc. Berlusconi

«
«Chi vi parla è il più grande imputato della storia italiana. Ho avuto 2550 udienze, più dei giorni complessivi in cui ho governato. Di giustizia vi parla qualcuno che è a conoscenza di come non vanno le cose, cioè io, questo signore malcapitato» Silvio Berlusconi, 10 aprile
Siamo una dittatura sotto un pezzente.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Dopo un eroica lotta durata circa due anni Felice Crosta, avvocato alto dirigente della Regione Siciliana, si è visto riconosciuto dalla Corte dei Conti il diritto a ricevere una pensione di 496 mila euro all’anno, 41.600 euro al mese, 1.369 euro al giorno – naturalmente lordi – per i servigi resi, invece della più modesta cifra di 219 mila euro annui che l’Ufficio del personale gli aveva assegnato. Una cifra che l’eroico lavoratore si era guadagnata per i servigi resi reggendo per quasi un decennio gestendo l’emergenza rifiuti in Sicilia. Un grande successo: gli Ato, organismi che dovevano assicurare il servizio di raccolta e smaltimento, che hanno accumulato oltre un miliardo di debiti. La gara per i termovalorizzatori annullata dall’Unione europea. La Sicilia sepolta dalla spazzatura.

Ma la legge è legge. Come quella che, nel 2005, quando venne istituita l’Agenzia per i rifiuti e le Acque nel 2005, mentre Salvatore Cuffaro governava a Palermo, stabilì per il direttore generale dell’Agenzia il diritto a calcolare la sua pensione in base all’indennità. E guarda caso, a direttore fu nominato l’allora vicecommissario ai rifiuti Felice Crosta, che – sempre guarda caso – 4 mesi dopo de ne andò in pensione. Maturando il “diritto” a godere della pensione milionaria di oggi. La legge è legge. Il fatto che i Siciliani hanno la monnezza sotto le finestre non conta, purtroppo. E neppure il fatto che nessuno, né gli ex governatori di Banca d’Italia, né gli ex Presidenti di Corte Costituzionale abbiano simili indennità di pensione. E neppure il fatto che il tetto ai trattamenti previdenziali “obbligatori” posto nell’ormai lontano ottobre del 2003 dal consiglio dei ministri è di 516 euro al giorno, il vecchio milione di lire.

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Secondo i democratici tra i veri problemi del Paese ci sarebbe quello degli stipendi di attrezzisti, cameramen e tecnici del programma tv che guadagnano 120 euro al giorno. Il sindacato fa un sit in di protesta e il partito di Bersani abbocca. Alla Rai c’è perfino chi parla di "sfruttamento" e "diritti dei lavoratori"

120 al giorno per otto ore, moltiplicato 20 gg lavorativi sono 2400 .. ciumbia!! alla faccia dei 1000 euro mensili per precari e altri..
sindacati, rovina dell'italia

Arturo II° .Di Borbone Commentatore certificato 11.04.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

25 aprile 1945 ecco la liberazione
http://www.youtube.com/watch?v=597AjFnwmE0



juyhgt

Ma cellai 'na casa? e vattene a casa, no? () Commentatore certificato 11.04.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento

il modello israeliano è stato sconfessato dai suoi inventori, e non è stato preso in considerazione da nessun altro Paese. Salvo che in Italia, che lo ha coccolato non solo prima che fallisse ma che continua a coccolarlo a tutt’oggi. Questo coccolamento deriva dal fatto che il grosso dei nostri legislatori, e del personale mediatico che li pappagalleggia, non afferra la differenza tra l’elezione diretta di un presidente (sistema presidenziale) e l’elezione diretta del capo del governo (in un sistema che resta pur sempre di tipo parlamentare).

Ma purtroppo il grosso degli italiani non si interessa di queste astruserie, delle riforme costituzionali, nemmeno quando sono in cantiere. Peggio per loro. Finché sarà così si meriteranno il cattivo governo e il «malservizio» dei quali si lamentano.

Giovanni Sartori
09 aprile 2010(ultima modifica: 10 aprile 2010)© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA la notizia
CONDIVIDI LE TUE OPINIONI SU CORRIERE.IT
Non è possibile
inviare commenti
a questo articolo
411
COMMENTI


commentatore 2359
09.04|19:58
controparte

a questo punto, il PD e compagnia urlante-lagna- cantante ha un punto fisso in tutti i suoi programmi 'politici', rivolto ai suoi adepti: fate i conti in tasca a tutti gli altri, mai a voi stessi, e decidete quanto tutti gli altri devono guaagnare dal proprio operato ( voi, compagnucci, fate quello che volete)
Sistema francese e federalismo
09.04|19:58
VON_HABSBURG

Per primo grazie al Dr.Sartori per la analisi.Come Austriaco ( Austria un paese federale come la Germania) non capisco come e' possibile spingere in Italia per una parte per il federalismo (Lega)e' per la altra parteper il sistema francese, il sistema a 180 gradi del federalismo? Alora e' vero come dice oggi il presidente della camera, solo chiacchiere? Tanti saluti
SUPERBERLUSCA!
09.04|19:58
ROBIGNO

Checche' ne dicono le innumerevoli persone che odiano Belusconi, questo e' un uomo con i super attributi. Ha massacrato tutti gli avversari che ha trovato davanti (O

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno spiega che l'italia è da sempre una democrazia anomala per il fatto che ha perso la guerra. La colonizzazione americana avrebbe impedito ai nostri politici di far emancipare il sud e mettere il paese in una condizione analoga al resto d'europa perchè gli angloamericani volevano che l'italia restasse sempre in una condizione di instabilità impedendo di fatto il normale funzionamento della democrazia. Anche la germania ha perso la guerra e allora vorrei capire come mai lì le cose hanno sempre funzionato meglio? Non sarà che i politici là sono stati più capaci di far funzionare un paese pure quello sconfitto e distrutto dalla guerra? Forse i nostri si sono eccessivamente sottomessi ai vincitori? Qualcuno potrebbe spiegare che cosa è veramente successo negli ultimi 60 anni per far arrivare questo paese sull'orlo del disfacimento?

Alberto Milani (carlos antana) Commentatore certificato 11.04.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI FIRME PRO E CONTRO CUBA...L'ARTICOLO DI BEATRICE BORROMEO SUL "FATTO"...

L'articolo di Beatrice Borromeo,apparso IL 9/4 sul "Fatto Quotidiano" a pag.13 :"NOVEMILA PERSONE DICONO:NON TOCCATE YOANI",si presta anche a riflessioni diverse,da quelle a senso unico sottolineate dal fondo dell'ex collaboratrice di Annozero.L'oscuramento "parziale" del sito della Sànchez,da parte del governo cubano,che tanto "indigna" l'opinione pubblica occidentale,"ammaestrata" a dovere dalla propaganda anticubana "orchestrata" dagli States,va inquadrato nell'ambito della guerra "illegale",che la piu' grande potenza mondiale,muove alla piccola isola caraibica,da almeno 50 anni,con atti di terrorismo voluti dalla CIA ed un embargo economico "criminale",imposto in palese violazione dei codici ONU contro il genocidio.Le sanzioni economiche alle quali Cuba e' sottoposta (e che sono la causa principale della miseria diffusa di Cuba),sono tanto "inumane" quanto "efficaci".Ed e' proprio per la loro "spietata" efficacia,che neanche il premio Nobel per la pace Barack Obama le ha rimosse,pur conoscendo le sofferenze che provocano alla popolazione.Senza tali misure "delinquenziali" infatti,l'esperienza socialista di Cuba,diverrebbe inattaccabile,oltre che un esempio da seguire per molti altri paesi in tutto il mondo,ben piu' poveri e ingiusti di Cuba,paesi "democratici" resi poveri,mendaci e assassini dall'oppressivo ordine mondiale,voluto dal grandi del mondo.Nessuno,tra i media occidentali,così solerti nel rimarcare l'oscuramento di un Blog,enfatizzando le gesta di qualche dissidente,che di sua spontanea volonta'inizia uno sciopero della fame e ne muore,pare non indignarsi piu' di tanto,per le disperate condizioni di vita nelle quali versano miliardi di esseri umani, soggiogati dall'ordine socio-economico capitalista,intere nazioni sfruttate dall'egoismo di pochi,e private dei piu' elementari diritti,incluso quello alla sopravvivenza.

CONTINUA

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 11.04.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento

FIRME PRO E CONTRO CUBAI media occidentali che condannano Cuba,tacciono o minimizzano le violazioni dei diritti umani perpetrati in varie parti del mondo,spesso proprio da coloro che "pretenderebbero" di fare la morale a Cuba,e non s'indignano,questi indignati part-time,,per quei diritti fondamentali dell'uomo negati a gran parte dell'umanita':il diritto al cibo,il diritto all'istruzione,il diritto ad essere curati,il diritto ad una decente aspettativa di vita che in molte aree non supera i 40 anni,e che a Cuba e' "quasi" di 80 anni.O di abbassare il tasso di mortalita' infantile che persino negli pseudo-democratici Stati Uniti e' superiore a quello di Cuba,che in questo ed altri campi e' all'avanguardia,pur essendo un paese povero.Perche' "Il Fatto" non raccoglie le firme per cambiare le politiche capitalistiche mondiali,vera causa della fame e di molte delle miserie del mondo?
Perche' non si raccolgono firme per far cessare lo sfruttamento indiscriminato di uomini e risorse,proprio dell'imperialismo del quale tutti media,non sono altro che la cassa di risonanza?
Ai padroni del mondo non interessa risolvere i problemi dell'umanita',figurarsi quelli di Cuba e dei cubani,e gli USA mirano solo a "liquidare" il governo cubano e la sua esperienza socialista che comunque "sigue adelante",col "grimaldello" dei diritti umani.E la dolce Beatrice Borromeo,che nel suo articolo cita le parole del "Che" Guevara":"...siate sempre capaci di sentire nel piu' profondo di voi stessi,ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualsiasi parte del mondo..."si chiedera',a chi sia principalmente rivolta questa frase?Perche' essa va a colpire soprattutto coloro che hanno in qualche modo sostenuto,attivamente o con un colpevole silenzio,le nefaste politiche neoliberiste del capitalismo nel nome delle quali oggi come ieri si uccide,si distrugge e si affama buona parte dell'umanita',e non certo l'isola del babau comunista Fidel e della sua idea socialista.

HASTA LA VICTORIA SIEMPRE

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 11.04.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna smettere di parlare di certe persone .
Vogliamo parlare del dissesto idrogeologico di questo paese?
Inquinamento?
Cementificazione?
Accesso a l’istruzione?
Intolleranza?
Dobbiamo smettere di pensare in piccolo pensiamo in grande.
Diamoci un obbiettivo affrontiamo un problema alla volta.
C’è bisogno di asili nido? Attiviamoci per risolvere il problema e lavoriamo
per questo, fino a che il problema non è risolto.
Non possiamo correre dietro a persone che cambiano l’argomento del contendere
in continuazione. Creano disorientamento, confusione e soprattutto steccati.
E gli steccati sono utilissimi in pastorizia.

Roberto Donati 11.04.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Le riforme volute da berlusconi nel senso di uno stato autoritario da lui governato costrigeranno tutti prendere posizione se non si vuole finire in una nuova e reale dittatura con un duce malato di mente e disturbato psichicamente.
Queste riforme cambiano il volto della Repubblica perché distruggono lo Stato di diritto, alterano l'equilibrio dei poteri e la loro reciproca autonomia, ne subordinano uno o due al terzo prevalente. Devastano la giurisdizione, la legislazione, i poteri di controllo.
Dico e penso queste cose con una certya gioia perchè potrebbe essere l'inizio della fine di una brutta e grigia epoca per l'Italia. I partigiani giovani e forti dovranno ritornare e rinasceranno meglio di pria.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:17| 
 |
Rispondi al commento

DIVIDE ET IMPERA !!!
A proposito del "miglior commento al post" di ieri.
L'insignificante, quanto ridicolo mezzo uomo impotente, in combutta con i suoi patetici simili vuole dividere l'italia.
Se lo stato (unione del popolo), italiano é nato nel 1861, dopo 150 anni deve già vedere la fine?
Ma non lo capite che è quello che vogliono? così facciamo solo il loro gioco, ricordate che l'unione fa la forza.
Guerra nei balcani ! anni '90 ! pulizia etnica ! razzismo ! vi ricorda vagamente qualcosa?
Sono esseri contro natura che odiano se stessi, odiano la libertà, essendo senza scrupoli sono votati solo alla distruzione, perché loro lo sono già, distrutti nel corpo e nell'anima, per la smania di potere che alberga nelle loro menti bacate, non esiterebbero un solo istante a distruggere l'intero pianeta.
"Libertà di pensiero" Immanuel Kant

Pace e bene ! 11.04.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL NANO BASTARDO, CON IL PARTITO DEI PODESTÀ (LEGA NORD), HA DETTO CHE HA 3 ANNI PER RIFORMARE QUESTO PAESE.
ALLA MARCEGAGLIA GLI SARA' REGALATO SUBITO L'ABOLIZIONE DELL'ART. 18.
MI IMMAGINO QUANTI SQUALI TAGLIERANNO LE TESTE A PERSONE CHE HANNO LE PALLE MA NON HANNO IL POTERE.
SENZA CONTARE L'ESERCITO DEGLI INVALIDI CIVILI (QUELLI VERI) CHE VERRANNO MESSI FUORI MERCATO!
MA SI' BASTA CON LA SOLIDARIETÀ, NON C'E PIÙ TRIPPA PER GATTI QUA!!!

MI DOMANDO: MA QUANDO RIMARRANNO SOLO I FURBI, STI SIGNORI A CHI CAZZO SI INCULERANNO?

PAESE FALLITO? NOOOO POPOLO FALLITO! MAI ESISTITO.

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 11.04.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Flores d’Arcais: Perchè Ratzinger e Wojtyla sono responsabili per la peste pedofila

http://temi.repubblica.it/micromega-online/flores-darcais-perche-ratzinger-e-wojtyla-sono-responsabili-per-la-peste-pedofila/

Giovanni N 11.04.10 10:12| 
 |
Rispondi al commento

LA CATENA DI S.ANTONIO

Affittare un Tupolev,caricarci sopra mister B.,La Russa,Calderoli,Maroni,Gasparri,Bondi,Fede,Cicchitto,Lupi,Capezzone,legati insieme con catena metallica per la caviglia,aprire il portellone,una pedata e fuori a 3000 metri sull'Atlantico, nei pressi delle Azzorre....
IL SOGNO DELLA LIBERAZIONE,LIBERARSI DEL PARTITO DELL'AMORE E DEL FARE...I CAZZI SUA.

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Letta ossia l'ipocrita di Stato.
È inutile soggiungere che un sottosegretario alla Presidenza del Consiglio che sente di doversi scusare a titolo personale per quanto detto poco prima dal suo premier, dovrebbe avere un soprassalto morale e dimettersi dall'incarico. Ma è altrettanto inutile aspettarsi da Letta un atto del genere e se gli chiederete perché vi risponderà che resta dove è per cercare di limitare i danni.
L'ipocrisia è il vero sentimento che governa il mondo.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Il Caimano grida .
Chi l'ha visto a Parma ne descrive il volto di nuovo contratto sotto il cerone e i capelli dipinti sulla fronte. Nei telegiornali non ce n'è traccia perché quei passaggi sono stati "silenziati".

* *

Quelle frasi di Parma, nonostante il silenzio delle agenzie e dei telegiornali ufficiali, arrivano naturalmente alle orecchie del Quirinale. Si racconta che il Presidente ne sia rimasto stupefatto e indignato. Si è fatto chiamare al telefono Gianni Letta e gli ha chiesto conto di quanto aveva appena udito.
Pare che la risposta di Letta sia stata: "Non sapevo nulla. Ho udito anch'io. Le faccio le mie personali scuse".
E pare che la risposta del Presidente sia stata: "Le sue scuse personali non risolvono la questione. Se non si trattasse del presidente del Consiglio ma di una qualunque altra persona dovrei dire che siamo in presenza di un bugiardo che dice una cosa al mattino e fa l'opposto la sera oppure d'una persona dissociata e afflitta da disturbi schizoidi".

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE CONDANNE ALLA CAMPAGNA MEDIATICA CONTRO CUBA

PL - Il politico francese di centro-destra, Patrick Trémege, ex deputato della governante Unione per un Movimento Popolare (UMP), ha segnalato il suo appoggio a Cuba ed ha sottolineato il suo scetticismo sulla campagna mediatica che sta manipolando le informazioni, com’è accaduto nel passato con le informazioni sull’Iraq per giustificare l’invasione.

Patrick Trémege, ex deputato della governante Unione per un Movimento Popolare (UMP)“Non mi fido per natura di comode unanimità, e mi ricordo bene le false informazioni sulle fabbriche di armi nucleari che si dovevano scoprire in Iraq e quello che ci hanno apportato lo leggiamo tutti i giorni”, ha detto l’attuale vicepresidente della UMP nel Consiglio di Parigi.

Trémege considera che la morte di un detenuto comune è stata manipolata in forma tale che suscita molto sospetti, perchè si vuole trasformarla in un fatto politico.

Nel suo testo, firmato anche da Franck Rossander, direttore dell’ impresa francese Comtown, ha ricordato che la Rivoluzione cubana si è alzata a poche decine di chilometri dagli Stati Uniti che l’hanno sempre definita inaccettabile per i propri interessi.

Inoltre si chiede cosa pensare della decisione di negare per 11 anni alle mogli di due dei Cinque antiterroristi cubani la possibilità di visitare i mariti ingiustamente reclusi nelle prigioni degli Stati Uniti.

La Rete di Solidarietà con Cuba in Italia ha esortato le forze progressiste europee ad appoggiare la nazione dei Caraibi durante una concentrazione, il prossimo 28, di fronte al Parlamento Europeo.

Chiamiamo tutte le organizzazioni e le associazioni di solidarietà europee ad attivarsi in tutti i paesi e ad organizzare una mobilitazione in appoggio a Cuba, dice un comunicato del comitato organizzatore.

I firmatari reclamano la fine delle aggressioni vergognose che il PE sferra da anni contro il popolo e la Rivoluzione cubana, quando sta per compiersi il 65º
CONTINUA

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 11.04.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il premier italiano annuncia "la riforma delle riforme": proporrà agli italiani il semipresidenzialismo alla francese, ma con una variante non da poco, la legge elettorale resterà quella attuale con i parlamentari indicati dagli apparati dei partiti e voterà il giorno stesso in cui si vota per il capo dello Stato con suffragio popolare diretto.
A quando la dittatura democratica voluta dal popolo della libertà?

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

@@@ AnSia NewSSSS:I papy @@@

Papy berlusKazz,unico nel mondo,non vede l'Italia in declino e,a Parma,così ha decretato:"Il declino dell'Italia non c'é";così come non c'é il riscaldamento globale,visto che mi son beccato il raffedore".
##
((((((((..Purtropo per noi non c'é neppure la nebbia russa...))))))))
@@@@@@@

Papy 16°,detto anche il "pastore tedesco",ha fatto sapere che vuole incontrare personalmente tutti coloro che da bambini vennero violentati dai preti cattolici.
...Minchia,signor tenente:"Quanti secoli crede di campare il re del Vaticano?".
#############
P.s.
A proposito di nebbia "russa".
Per la morte dei componenti della cattoliciSSSima delegazione polacca,incolperanno Stalin o il duo Facchetti/Moratti?
Cam.

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 11.04.10 10:02| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Colloquio Napolitano-Berlusconi, presente Letta. Comincia distesamente ma si conclude nel gelo più assoluto. Il premier mette sotto accusa lo staff giuridico di Napolitano il quale gli risponde che si tratta di "validissimi servitori dello Stato" che collaborano con lui per valutare la conformità delle leggi con la Costituzione. Il premier rinnova le critiche, Napolitano ritiene concluso l'incontro e lo congeda. Poche ore dopo arriva da Palazzo Chigi una telefonata del premier che si scusa delle parole "sopra le righe" che attribuisce al nervosismo e allo stress della campagna elettorale da poco conclusa. "Non si ripeterà mai più" promette. "Ha la mia parola".
A quando la prossima volta? Oggi?Domani?

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 10:01| 
 |
Rispondi al commento

come si può parlare di unità d'Italia......
CASOMAI SI può parlare di "Italianità....." per esempio quando si regala ai Capitani Coraggiosi l'Alitalia e ai contribuenti italiani i.....DEBITI.... QUANDO SI Fà UNO SCUDO FISCALE
QUANDO SI TRUFFANO I CITTADINI .....AD ESEMPIO LA PARMALAT, LA CIRIO ....E MOLTO ALTRO ANCORA
Ma poi in fondo per vedere come i nostri governanti credono nell'italianità basta guardare quando arrivano con le loro auto blue........BMW....AUDI ECC, ECC, SVEGLIA GENTE.. SVEGLIA.....E quando il debito pubblico espoderà alllora si che ci sarà da ridere...allora saremo tutti "ITALIANI " escluso i nostri politici che chiederanno asili politico nei paradisi fiscali ...gli stessi in cui fino ad adesso hanno accumulato i nostri soldi .

amedeo signori 11.04.10 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Le truppe papaline del nazi-papa hanno assaltato il blog ...e non solo questo...anche l'altro!!!!

>>> quando sentono la nave affondare sguinzagliano
i sicari per otturare le falle !!!!

eppure sono 2000 anni che scassano i coglioni da queste parti !!!!!


Questa è la conseguenza delle cose fatte per ambizione personale ma contro il volere del popolo....Era meglio che il sud rimanesse al Regno delle due Sicilie (Napoli e Palermo erano due centri culturali, ora sono ridotti molto male...) e il Lombardo-Veneto agli austriaci....ora nessuno avrebbe rimpianti. Il più grande danno che i Savoia hanno fatto è stato proprio quello di voler riunire con l'inganno l'Italia. Prima di tornare a come era prima bisognerebbe riportare tutto a come era prima, e cioè per fare un esempio quando gli abitanti del Veneto (che a quell'epoca erano morti di fame) andavano a servire nelle case dei siciliani e Napoli era un fiorente centro di cultura....E da li si potrebbe ripartire divisi.

Ivan Vidori 11.04.10 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono molti i commenti inerenti la focalizzata notizia sui vari casi di pedofilia in questi giorni, aventi come riferimento il vaticano e le sue maestranze, come se questo fosse l’unico caso al mondo di simili nefandezze.

Quello che invece sarebbe il caso di conoscere, è che vi sono personaggi altrettanto influenti, che a differenza del Papa certe azioni “le compiono” più che “coprirle” come viene invece imputato al Papa.

Sono agnostico, per cui non mi interessa difendere più questo da quello, ma quando è la verità a dover prendere il sopravvento, miro a rimetterla nel suo intero, non certo come quelle pecore con tanto di taccuino che tentano di "imporsi come giornalisti" ma che di verità sanno rimetterne la metà, quando un solo quarto.

Non siete obbligati a credermi, ma vi invito a fare da soli ricerche in rete su uno dei tanti casi, immettendo nei motori di ricerca questo: Cathy O’Brien, vittima degli abusi sessuali dei Bush e dei Clinton, oppure: pratiche orgiastiche e pedofile di massoni e politici, di cui il mondo e in special modo l'Italia è piena.

Gli attuali attacchi al Papa, fatti dai medesimi di cui ho appena accennato, servono per coprire i loro scandali volti a ben più aberranti gesta criminali fatti su bambini e non, vi sembreranno ridicoli se messi a confronto per quantità delle loro atrocità.

Troppe volte siamo portati a scandalizzarci per poi dimenticare.

In quanti sono a conoscenza che nella solo cosiddetta "civile" Inglilterra, hanno messo il segreto di stato per 100 anni, quando normalmente sono 30, per coprire i reati di pedofilia perpretati dai Lord da cui è guidata tale nazione? questo per evitare loro che allo scadere dei 30 anni qualcuno possa richiederne la testa, ma tra 100 non ce ne sarà bisogno, visto che saranno già morti da se come le loro vittime.

L'ignoranza è una brutta bestia e tiene alto il valore dei servi stupidi.

Fatevene una ragione e se potete combattetela.

Memmo P., Rome Commentatore certificato 11.04.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strategia della tensione ovvero..niente di nuovo sotto il sole.

Filippo Curletti era un funzionario di polizia politica ( digos ). Su incarico di Cavour organizzò sollevazioni popolari nei principati italiani in modo tale che Vittorio Emanuele potesse dire di non essere insensibile al grido di dolore che si levava dagli italiani oppressi e giustificasse l’intervento dell’armata piemontese.
Arruolò delinquenti comuni ed evasi ed uno di essi,
Vincenzo Cibolla,il primo pentito della storia italiana, lo accusò come informatore della banda e socio nella spartizione dei bottini.
Curletti fu anche uno dei pagatori che corruppero con denaro gli alti ufficiali dell’esercito borbonico, per preparare il successo dei Mille.

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.04.10 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma nostri politici potrebbero usare i TUPOLEV più spesso.

che fortuna questi polachi, fra poco anche la polonia ci sorpasserà.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Al primo accenno di crisi economica grave (tipo Grecia,e gli scenari non sono poi cosi' fantasiosi,ma reali),l'Italia si dissolvera'.

Senza contributi ,pensate che il Sud Tirolo voglia rimanere in Italia,un territorio di cultura ed etica tedesca ?

Quando,come in Argentina, gireranno dei paghero',anziche' contante,pensioni ,stipendi,pagamenti fatti con foglietti,anziche' moneta ,é matematicamente sicuro che molte regioni si renderanno indipendenti(vedi Russia e paesi dell'est).
Non la vedo come una situazione molto improbabile.

made in italy Commentatore certificato 11.04.10 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ero sul Blog da un po'...

e gia' ho letto di un accordo col PDL nel Lazio mi pare...

...PER ESSERE AVANTI,LO SIAMO DAVVERO,NON C'E' CHE DIRE!

Boh,speriamo bene!

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 11.04.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Antonio vede intolleranza contro i partiti solo nei 'pochi' che scrivono su questo blog !?

A parte che pochi non sono....sennò non sarebbe uno dei primi blog al mondo e sennò non sortirebbe tanto odio e livore sia a dx che a sx
Ma poi come ragioni? Non vedi il dissenso?!?

In queste Regionali i potenziali elettori erano quasi 41 milioni.
Hanno votato solo 26.
Non sono nemmeno andati ai seggi 14 milioni di italiani.
Complessivamente, con le schede bianche o nulle, non ha votato il 40% degli elettori.
Il partito maggiore è chiaramente quello di chi non ha dato il suo consenso a nessun partito.
I due partiti maggiori hanno diminuito la loro differenza: il Pdl ha preso 11 milioni di voti. Il PD ne ha presi 10.
Il Pdl ha 'perso' un milione e 700.000 voti.
Il PD ne ha 'persi' 2 milioni.
Persino la Lega che grida grande vittoria ha 'perso' 150.000 voti.
Nessuno di questi partiti avrebbe diritto a rappresentare democraticamente la maggior parte degli italiani. Solo grazie alla legge perversa e antidemocratica di Calderoli, chi prende qualche voto in più ha diritto a prevaricare tutti gli altri come se rappresentasse la maggioranza del paese, ma è un trucco.
Solo un votante su 4 ha votato per il Pdl.
Tre non lo hanno votato.
Che rappresentanza democratica è?
Non vedi il dissenso?
Strabilio.
Davvero non c'è cieco maggiore di chi non vuol vedere.


viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva il Papa!

mit up = verdi = comunisti = siete finiti

Sun papicio 11.04.10 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi a Parma: "Pochi poteri al governo"

Cazzo, non gli basta manco la dittatura.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.04.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia si merita un Berlusconi presidente con pieni poteri legislativi, esecutivi e giudiziari. Finalmente saremmo l'unico paese europeo ad aver ripristinato la dittatura presidenziale con la volotnà della maggioranza del popolo.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.04.10 09:27| 
 |
Rispondi al commento

...Il fatto che Silvio abbia avuto il coraggio di annunciare, senza mezzi termini, che entro 3 anni il governo della destra sconfiggera' il cancro e che non ci sia stata un’esplosione di pernacchie tra i suoi elettori, rappresenta uno spartiacque nella storia della sua dittatura di velluto.
Prima che succedesse ci si poteva ancora illudere che ci fosse un nesso tra il consenso di Silvio e la sua capacita' di vendere bugie colossali agli italioti.
Ma lui ha voluto platealmente dimostrare che il suo potere va ben oltre.
Ha sparato la stronzata piu' grossa che si puo' immaginare e poi ha vinto le elezioni.
La sinistra avrebbe potuto capire tante cose da questo evento invece non ha capito un cazzo.

La questione e' che troppi sono ancora convinti che quando la gente sapra' tutto sulle malefatte di Silvio allora smetteranno di votarlo.
Io mi sono trovato a discutere piu' volte con fans di Silvio, lo trovo estremamente istruttivo.
Innanzi tutto scopri che la storia che la gente vota Berlusconi perche' non e' informata e' una balla. Una balla di sinistra ma sempre una balla.
La gente che vota a destra sa benissimo che LUI ha un passato molto dubbio, si scopa l’inscopabile e poi va al Family Day, censura, fa le leggi per salvarsi il culo e dice stronzate invereconde tipo guariro' il cancro in 3 anni. Le puntate di Anno Zero con la D’Addario hanno fatto ascolti da mondiali di calcio e tutti i giornali scandalistici hanno raccontato la storia delle 7 docce fredde di Silvio. In Italia lo sanno anche i sassi chi e' Berlusconi. Continuano a votarlo ma non perche' siano convinti che e' vittima di un complotto di giudici comunisti. Non ci crede nessuno. Neanche Pecorella........

http://www.jacopofo.com/come-fare-sesso-anti-berlusconi-sinistra-politica-consociazione-acquisti-economia-alternativa

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.04.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Almeno la 'sinistra' distribuiva quattrini al mondo del lavoro . Adesso, la 'destra' centralista e xenofa , distribuisce sogni oltre a sequestrare il Tfr al mondo del lavoro dipendente . Il problema non sono le mille piccole 'patrie' che si trovano in un qualsiasi stato , ma prendere coscienza di chi paga il conto .Nel nostro caso il lavoro dipendente e pensionistico che è politicamente sottorappresentato a livello legislativo e normativo. I parassiti o le cicale, che dir si voglia, hanno preso il sopravvento . Tanto che le sopratasse, sempre a carico di pensionati e lavoratori dipendenti , ormai non si contano più . Oltre a quelle regionali e comunali adesso , ma anche ieri, si tassano l'energia elettrica , il gas , il carburante, per non parlare dell'asporto rifiuti e delle multe finalizzate a rimpinguare le casse comunali .
Un blocco sociale quello del mondo del lavoro dipendente e pensionitico che la politica tratta come quell'asino al quale il contadino toglieva un po' di fieno al giorno , finchè non lo ha trovato morto stecchito.

va' pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 11.04.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Se Grillo pensa che uno Stato è costituito essenzialmente da un popolo che democraticamente si costituisce in Stato, direi che è un meraviglioso sognatore, considerato che a mia conoscenza, non ci sono molti stati nel mondo che siano nati da queste illuministiche aspirazioni.
Senza allargare il tema che ci porterebbe troppo distante, direi che Grillo in questo post dà per acquisito che l'Italia come Stato unitario non esiste, è semplicemente un insieme artificiale di stati e popoli ottocenteschi, e che 150 anni non sono riusciti a creare un'entità in cui possiamo riconoscere uno stato unitario.
Parte da una considerazione fondamentale, uno stato nasce se un popolo possiede e si riconosce in una identità e decide di creare una struttura condivisa per organizzare la convivenza civile.
Da questo punto di vista un popolo "italiano" nel 1860 certamente non esisteva. Immagino che tra i lettori del blog ci sia qualcuno che potrebbe approfondire esaustivamente come e perchè è stata creato il Regno d'Italia, io preferisco focalizzare il tema sulla seconda chance che in Italia si è avuto a disposizione, nel 1946.
Quell'anno gli italiani hanno affrontato un referendum che avrebbe avuto ripercussioni sostanziali sul proprio futuro, scegliere tra Repubblica o Monarchia stabiliva se un popolo italiano era realtà.
Ebbene il risultato del referendum ha certificato che il popolo italiano in quel momento non sussisteva. http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f2/Risultati_regionali_del_referendum_del_2_giugno_1946.png
Segue in sottocommento

Giorgio O. Commentatore certificato 11.04.10 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si parla della questione meridionale, si tratta di questo. Il profondo disprezzo per andreotti, abitante nelle stanze del potere dal lontano 45, riguarda proprio questa responsabilità morale e culturale. La fondazione della Repubblica se affrontata seriamente, a partire da quegli anni, avrebbe dovuto affrontare prima di tutto la costruzione di un'identità di cittadino republicano condivisa creando delle basi che appoggiandosi alla lingua portasse a questa maturazione. Invece si è lasciato fare solo alla lingua, che povera, oggi come oggi è talmente vilipesa, come accade anche e se non bastasse lo psiconano coi suoi 1500 vocaboli, da parte di quell' indegno e vergognoso pargolo televisivo dei savoia. Ma perchè nessuno si è preoccupato di verificare la sua conoscenza dell'italiano, e al rientro non lo hanno inserito in una classe "speciale", no visto che lo ciancica a guisa, della sua ex plebe, è stato premiato, come degna immmagine televisiva, ma che pena! Anche io sono di madre-lingua francese, ma il congiuntivo se sbagliato mi provoca il fastidio pari al gessetto che stride sulla lavagna..terribile! Se mai gli elicotteri dov'essero prendere il volo, sarà necessario fare un'analisi autocritica : Storia linguistica dell'Italia unita (1963), magari chiedendo a Tullio De Mauro cosa ne pensi? Io non sono, un sostenitore sfegatato della nazionalità, in quanto mittleuropeo, anche se nipote di irredentisti, perchè lo trovo pericoloso e sinceramente anacronistico, ma uomini senza radici è facile diventino sostenitori di realtà assurde e patetiche come la lega. L'italia non è la prima ed unica vittima, basta guardare ai danni che gli anglosassoni hanno compiuto: "Francia e Regno Unito si presero gran parte del Medio Oriente, e ai britannici venne dato il Mandato di Palestina sotto l'egida della Lega delle Nazioni. La Grecia ottenne parte dell'Anatolia, ma qualche anno più tardi la reazione turca riuscì ad espellere i Greci dal paese. Lo stato indipendente di Armenia

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 11.04.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO COSE CONCRETTE :

PROPOSTA A CHI PAGA IL CANONE RAI PER AVERE UN PO’ DI POTERE.

INVIARE UNA MAIL A: canonecriptato@yahoo.it
Ci rivolgiamo al giudice per chiedere che il consiglio di amministrazione della rai e il presidente, e la commissione di vigilanza siano eletti da chi ha già PAGATO IL CANONE, tramite internet, con password personali, e risultati immediati e visibili in internet, e chiedere che il segnale rai sia criptato in modo che solo chi paga il canone possa vedere la rai, e chi non vuole pagare guarda solo i canali commerciali.
Non deleghiamo sempre ad altri, se siamo in tanti con pochi euro paghiamo un avvocato ben informato e spazziamo via dalla rai questi politici maledetti di destra e sinistra, e i programmi da vedere li indichiamo noi iscritti.

Fai un APPELLO ON-LINE A GRILLO affinché possiamo raggiungere un risultato veloce e importantissimo per noi (CHE PAGHIAMO IL CANONE) PER I CITTADINI e per i blogger.

Cerchiamo di arrivare a 500 favorevoli e io invio tutte le mail a grillo per cercare un buon avvocato e conquistare i nostri diritti

Beppe metti sul sito un post apposito sempre aggiornato.

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 11.04.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTO TU MAFIOSO DI MERDA , SE TOCCHI TRAVAGLIO
IL PETARDO IN CULO ESPLODERA' A TUO FIGLIO.


Aldo Miccichè, il faccendiere calabrese riparato in Venezuela, amico e socio di Marcello Dell’Utri in business petroliferi e in commercio di medicinali, era ossessionato dai giornali e dai giornalisti. Soprattutto da chi scriveva contro il "suo senatore", Dell’Utri, ovviamente. "Travaglio, quello di Annozero. Guarda che se mi rompe i coglioni sul senatore, veramente gli faccio s... un petardo nel culo". Miccichè è al telefono – un'ossessione pure quella, assieme al computer e Internet, il suo contatto fisso con l’Italia – e parla con Massimo De Caro, amico pure lui di Dell’Utri e interessato al business del petrolio e del gas in Venezuela. Parlano di Marco Travaglio e dei suoi libri su Berlusconi & soci. Pagine evidentemente sgradite al mondo che circonda Miccichè. De Caro lo tranquillizza. "È tanto che non ne parla più (di Dell’Utri, evidentemente, ndr)". Miccichè: "Ah, e già, lo hai capito, no? Io gliel’ho detto al senatore oggi, non mi deve rompere i coglioni, gli ho mandato un messaggio, non a lui, al suo capo

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 11.04.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento

chi c'è dietro il popolo viola?

http://l89.radio30metri.com/?p=2858#more-2858

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.04.10 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Le nazioni europee riconoscevano all’Italia il diritto di esistere come nazione in quanto le affidavano l’altissimo ufficio di liberarle dal giogo di Roma cattolica : così il Bollettino del Grande Oriente Italiano nel 1865
E Cavour soppresse gli ordini religiosi e confiscò i beni ecclesiastici in Piemonte (il Times inneggiò all’azione)ed impose il liberismo assoluto su modello inglese.

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.04.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe, ho una confusione costituzionale e cioe':se noi siamo uguali,secondo la costituzione,perche' io vado in pensione dopo 40 anni di lavoro con una somma che a stento ci vivro' ed invece i parlamentari -che hanno gia' un lavoro- i consiglieri regionali -che pure hanno un lavoro. devono avere una buonuscita dopo solo 3 anni ed una pensione?perche' un lavoratore che produce ha uno stipendio di 1200 euro al mese e quei signori di cui sopra ne prendono 20.000? dove sta questa uguaglianza costituzionale?

aldo abbazia 11.04.10 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una spiegazione per la crisi del pd:
Il pc pds pd una volta era il riferimento per i lavoratori dipendenti sia del pubblico che del privato, nel pubblico riuscivano a elargire buoni stipendi e privilegi (buoni pasto, corsi vacanze ecc) grazie all aumento del debito pubblico, nel privato riuscivano a strappare contratti buoni grazie al fatto che ancora non era arrivata la globalizzazione. Poi è arrivata la globalizzazione e l’italia è entrata nella cee. I debiti non si possono più aumentare, per un periodo per alimentare il settore pubblico (in cui si sono infilati molti amici parenti di questi partiti) hanno aumentato le tasse, tasse che hanno inciso soprattutto sui lavoratori privati, si sa che le imprese evadono a go go. Adesso molti lavoratori del privato sono incazzati neri, anche perché molti si trovano a lavorare con contratti flessibili, senza nessuna tutela (per malattia e disoccupazione) visto che non ci sono risorse, inquanto le risorse sono tutte assorbite dalla macchina statale burocratica. Quindi il Pd cosi come ai lavoratori dipendeti del privato dice che bisogna accontentarsi di lavori flessibili, dite anche ai parlamentari bisogna accontentarsi di 4000 euro invece che 11000 euro, dite ai lavoratori pubblici di lavorare 8 ore come i privati e smetterla di fare corsi vacanze ecc ecc

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 11.04.10 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcosa non va nel sondaggio dell'Espresso. Di notte e solo di notte i voti a favore di Montezemolo (e ora anche di Draghi) crescono con una velocità pazzesca e sospetta. I simpatizzanti Confindustria usano il computer solo di notte? Durante il giorno sono impegnati in affari più importanti!!

Carla Silvistri 11.04.10 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri, su una strada provinciale, un amico alla guida mi faceva notare che un tempo gli automobilisti lampeggiavano per segnalare la presenza della polstrada agli altri, ora non lo fanno più
Stanno cadendo anche le abituali norme di solidarietà e cortesia sulla strada, finché, continuando la degenerazione dei rapporti voluta da Chiesa, Partiti, corporazioni e Governo, regrediremo a quell'imbarbarimento che Hobbes descriveva come una guerra di tutti contro tutti (bellum omnium contra omnes) dove l'uomo è un lupo divoratore di ogni altro uomo (homo homini lupus)assolutamente egoista, protervo e costantemente bramoso di potere
Cadono a quel punto tutte le forme di empatia, solidarietà, aiuto reciproco, convivenza civile e correttezza che chiamiamo civiltà
E' proprio per un istinto di conservazione e autodifesa che gli uomini capiscono che non possono continuare nello sbranamento reciproco e accettano di limitare la libertà di ognuno dando dei poteri allo Stato che ha il compito di preservare tutti. L'autorità dello Stato è pari alla porzione di libertà che ognuno gli delega
Lo Stato non ha potere in assoluto; ma solo come garante dei diritti di tutti e finché tutti hanno gli stessi diritti, per cui nessuno, nemmeno come rappresentante dello Stato può avere dei diritti maggiori degli altri; poiché tutti gli uomini sono uguali, e non si può nemmeno parlare di un potere superiore di qualche individuo
Lo Stato nasce da un compromesso in cui ognuno accetta di limitare la sua libertà fin dove non sconfina nella sfera altrui, e nasce solo per garantire delle libertà che senza lo Stato resterebbero formali ma non di fatto
Lo Stato poggia la sua autorità e il suo potere solo nelle garanzie che dà al cittadino
Ma che succede se i vertici di questo Stato, nato su un contratto sociale e una delega, abusano del loro potere e instaurano 'contro' il cittadino una lotta da lupi, diventando lupi essi stessi e distruggendo le loro tutele e libertà?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cavour, considerato oggi un paladino dell'Italia unita, il 21 luglio 1858 si incontrò in gran segreto con Napoleone III a Plombières-les-Bains. Insieme decisero di scatenare una guerra contro l'Austria e di dividere la penisola italiana, una volta liberata dalla dominazione austriaca, in tre Stati: il Regno del Nord sotto i Savoia, un Regno del Centro e il Regno delle Due Sicilie, cui si sarebbero aggiunte l'Umbria e le Marche, appartenenti agli Stati pontifici. Francesco II, re di Napoli era troppo devoto alla chiesa e mandò in fumo il piano per non aver voluto l'annessione dei due stati papalini.Poi, Garibaldi, con l'appoggio della flotta britannica, sbarcò a Marsala.
Cavour vedeva così il suo sogno infrangersi e, pur non essendo un fautore dell'unità nazionale - che riteneva una "corbelleria" -, si rassegnò pragmaticamente all'idea di "piemontesizzare " l'Italia intera, cercando di contrapporre con tempestività una sollevazione antiborbonica moderata alla rivoluzione garibaldina che infiammava il Meridione. A Costantino Nigra, suo ambasciatore a Parigi, che gli aveva scritto: "Meglio aspettare. Lasciamo prima arrivare Garibaldi a Napoli. Lasciamo cuocere i maccheroni ", rispose infatti: "I maccheroni non sono ancora cotti, ma le arance sono già sulla tavola e non possiamo rifiutarle".

Bella metafora che prelude il magna magna.

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.04.10 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli Italiani dovrebbero essere "fatti" con l´educazione scolastica, ma in realta´sono "fatti" con l´educazione televisiva.
La colpa e´di tutti.
Della sinistra perche´ha assunto insegnanti "precari" senza concorso, il cui unico merito era quello di aver lavorato parecchi anni a stipendio ridotto.
Forse con queste carrateristiche sarebbe stato molto piu´economico assumere cinesi o rumeni.
Magari avrebbe potuto trovare anche insegnanti istruiti.
Della destra perche´l´unico interesse era formare "elettori" il piu´possibile "elettori" di una certa fascia.
I giovani sono il futuro di una nazione.
Questo e´il motivo per cui l´Italia non ha futuro.

Fulvia P. Broghammer Commentatore certificato 11.04.10 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Quando l’Italia è stata unita sotto un potere già costituito, hanno pensato;
Ora bisogna fare gli italiani.
Sapete chi è riuscito a fare gli italiani?
La televisione!
E sì, prima parlavamo migliaia di dialetti e avevano usanze diverse a dispetto di tutto.
Vi sembra strano che questo personaggio sia a capo del governo?
A me no. Se gli italiani fossero stati fatti dalla scuola e dalla cultura, ora,
saremo a discutere di asili nido, anziani, donne maltrattate e di tante altre cose
utili, ma è meglio discutere di culi, calciatori, fortune, e legittimi impediti.
Metti se qualcuno t’intervista e ti non conosci i personaggi del momento, ma che figura!
La vita non è davanti a un televisore e ricordatevi che non è neanche all’interno.
Comunque sappiate che di eterno non c’è niente, quindi uscite a guardar le stelle.

Roberto Donati 11.04.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Il livello è molto basso.

Paolo Adinolfi 11.04.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ha rubato voti alla Bresso per colpa della TAV!!? Ma basta!!!
E allora il problema in Emilia qual’è? Sempre la TAV? E in Puglia? In Campania? In Calabria? Il PD avrebbe perso 2 milioni di voti col 40% degli italiani astenuti solo per la TAV? Ma via.. non sarebbe meglio riconoscere che il PD è in rotta neoliberista antidemocratica e antitaliana ormai da troppo tempo?
Nel tradimento obbrobrioso della bicamerale c’entra la TAV ? Nell’indulto? O nell’appoggio al Vaticano? La precarizzazione selvaggia? La lotta alle libertà costituzionali? Il sostegno al presidenzialismo? Gli abusi e privilegi della casta? La svendita dell’acqua? La base militare di Vicenza?
Questo non è stato amministrativo e locale. E’ stato politico. Ogni analista sa che il voto del sindaco è sentito come amministrativo ma quello regionale è politico e oltrepassa il candidato per giudicare la politica nazionale
E’ così difficile capire che tutta la condotta del Pd viene bocciata? Non solo molti non riescono a superare la dicotomia dx e sx, ma non riescono nemmeno a immaginare nulla di nuovo o possibile ’oltre’ questa dicotomia, che poi alla fine, cade sempre su Pd e Pd
Da Fazio ho sentito Padellaro de Il fatto affermare che lui non è di dx né di sx ma è "a favore della Costituzione". Finalmente qualcuno che indirizza la sua azione a diritti e valori precisi e non a etichette sempre meno indicative! E notiamo che Padellaro, come Fulvio Colombo, Travaglio, Bruno Tinti, o Tabucchi, scriveva fino a poco tempo fa sull’Unità
A forza di scivolamenti e plagi, siamo arrivati al punto che le etichette sono diventate forme vuote che non individuano più valori e diritti, e moltiplicarle non fa che aumentare la confusione, senza chiarire per cosa precisamente si sta combattendo
Quando un termine è abusato fino a significare il contrario, la gente manifesta intolleranza alle parole e ricerca nuove sostanze e persone. Ricerca realtà, non fumo


viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Macchè anniversario....
Viva la Repubblica delle Due Sicilie....

tore palatucci 11.04.10 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,ti invio il libro che ho scrtto e che si chiama "non prendete per il culo", è molto corto e l'ho scritto poco fa.
Sono trascorsi 22anni e mi ritrovo a dire le stesse cose! Tradiscono ed uccidono Benito Mussolini-i veri fascisti si fanno uccidere a viso scoperto-le merde passano con chi aveva ucciso il Fascismo,ossia,tutti da mamma Cia-alimentano ed ingannano falsamente tutta la destra italiana-vengono addestrati per uccidere il popolo italiano(20 anni di querra civile,i cd anni di piombo)-da P.zza Fontana a G.Tauro,non dimenticando la stazione di Bologna- vado avanti?
Siccome la polvere da sparo costa ma mamma america deve sempre comandare,cambiano strategia ed utilizzano la mafia(che comunque esiste)e la cd "strategia della tensione continua(ma la frase completa è: strategia della destabilizzazione per stabilizzare il sistema).
Va bè,avete capito!
La verità e che poche famiglie(maggiormente ebrei),comandano il mondo!
Secondo me oltre a volere il potere,vogliono eliminare più gente possibile per respirare meglio ed allora,vai con inceneritori,centrali nucleari,Africa,guerre ecc. tutta la merda che vediamo.
Lo so,è una cagata questo libro ma se si conoscono le vicende di ogni singola voce che ho menzionato,forse va un po meglio?
Da menbro dell'idv,ti dico che l'unica speranza si chiama:
Liste 5 stelle e vaffanculo a tutti i partiti,compreso i politici che recitano sempre da destra a sinistra!!!!!!!
ciao da antonello saltalamacchia



Sento che su certi blog imperversa ancora l'attacco a Grillo 'per aver sotratto voti al PD'
e ne sono anche stufa

Il Pd ha perso due milioni di voti.

Grillo in 5 regioni ha preso 400.000 voti.

Ferrero in Campania ha preso 43.96 voti.

Io non so la sx radicale dove voglia andare.

Ma non capisco nemmeno il Pd dove voglia andare.

Gli mancano all’appello 2 milioni di voti. Se pure gli riesce di incolpare Grillo di avergliene sottratti 40.000, chi incolperà della scomparsa degli altri un milione e seicentomila?

E come convincerà quel 40% di italiani che non hanno votato affatto?

Mi pare che il ridicolo ormai abbia trasceso ogni limite di tolleranza. Certuni sono peggio di Ratzinger che pur di non incolpare se stesso dei propri errori è disposto ad attaccarsi a spropositi fuor di ogni logica e senso

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.04.10 08:05| 
 |
Rispondi al commento

La profezia di San Malachia, "Prophetia de Summis Pontificibus", sul crollo della chiesa sotto il pontificato di Benedetto XVI (De gloria olivae)si sta materializzando sotto i nostri occhi. Che l'umanità gioisca per il lieto evento!!!

Giovanni N 11.04.10 08:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che culo i polacchi

PORCA MISERIA

Dott. Rizo Psicosomatico Morelli Commentatore certificato 11.04.10 07:57|