Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La scure di Tremorti e Scajola sul no-profit


autismo_bambini.jpg
Il no-profit vive di offerte. Grazie ai contributi volontari dei sostenitori, associazioni come ActionAid, Amnesty International, Emergency, Unicef e tantissime altre sostengono i loro progetti e i loro interventi a favore dei più bisognosi. Tra i costi sostenuti per informare i sostenitori, quelli postali rappresentano una componente molto significativa del bilancio totale. Ora la situazione è destinata a cambiare. Anzi è già cambiata, perché grazie al decreto di Tremorti e Scajola (D.M. 30 marzo 2010, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 31 marzo 2010, n. 75) a partire dal 1 aprile 2010 le associazioni no-profit non potranno più contare su tariffe agevolate per le spedizioni postali. Ciò comporta un aumento di circa il 500% (cinquecentopercento) del costo di ogni singola spedizione e un drammatico aumento dei costi di struttura, a danno della quota destinata ai progetti. Le associazioni potranno decidere di continuare a informare i loro sostenitori a tariffe quintuplicate o di non informarli affatto. In entrambi i casi chi verrà colpito da questo decreto sono le persone assistite dalle organizzazioni no-profit. Sostenete l'appello delle associazioni per chiedere al governo di ritirare questa misura.
All'appello hanno già aderito le seguenti organizzazioni:
ActionAid, AIRC, AISM, AIUEF- Associazione Italia Uganda Emmaus Foundation, ALBA Onlus, Associazione Più Vita Onlus, Amnesty International, Amref Italia, Fondazione Aretè del San Raffele Onlus, CCS Onlus, Centro per la Lotta contro l’Infarto-Fondazione Onlus, CBM Italia, CESVI, COOPI, Cuore Fratello Onlus, FAI-Ambiente Italiano, Fondazione “aiutare i bambini” onlus, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Fondazione L’Albero della Vita Onlus, Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Fondazione Patrizio Paoletti, Fondazione Progetto Arca, Green Cross Onlus, Greenpeace, Intervita, Istituto Serafico di Assisi, LAV, Lega del Filo d’oro, Lega italiana per la Lotta contro i Tumori – Milano, Lega Italiana Sclerosi Multipla LISM, Medici Senza Frontiere, Associazione Missioni Don Bosco Onlus, Moige-Movimento Italiano Genitori Onlus, OSF, Pangea Onlus, Parada Onlus, Progetto Continenti Onlus, Save the Children Italia Onlus, Sightsavers Italia Onlus, SOS Villaggi dei Bambini Onlus, S.O.S IL Telefono Azzurro ONLUS, Terre des Hommes, Telethon, Unicef Italia, Un Ponte per, WWF Italia.

6 Apr 2010, 17:40 | Scrivi | Commenti (78) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

se vogliamo salvare il mondo e canbiare cuesto senza più interessi si puo fare devono governare i non profit.e cuesto si puo cominciando a fare partiti in tutto il mondo e non piu facendo le briciole commiserizzati dai governi CON INTERNET SI PUO SEMBRA FANTASCIENZA MA VI CHIEDO DI COMINCIARE

PETTINATO GAETANO 29.06.10 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con "MOMO LIOVA", le organizzazioni no profit o ONLUS, non mi hanno mai convinto, penso sempre che al mattino un furbetto si sveglia e si inventa una qualsiasi organizzazione per poi potersi dare degli stipendi altissimi come dirigente, direttore o presidente. Anch'io voglio fondare una ONLUS per la tutela dei serpenti zoppi, chissa!!!!

Enrico Serafini 11.04.10 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...quello che lo scandalizza è un giroconto: le poste operano in monopolio ed applicano le tariffe più alte d’Europa prestando il peggior servizio d’Europa e lo stato restituisce alle stesse Poste il 50% delle tariffe applicate. Questo monopolio dovrebbe cessare il 31-12-2010. Siamo certi di poter ottenere sul libero mercato un prezzo ed un servizio molto migliore di quello pur agevolato ora concesso dalle Poste." Da il fatto quotidiano del 4 Aprile. Probabilmente il Berlusca ha acquistato TNT e fa fare alle Poste la fine di Sky...

ANDREA B., Ravenna Commentatore certificato 09.04.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglio o ai grandi gruppi editoriali è stao concesso di usufruire ancora della tariffa agevolata?

Alessandro De Stefano 08.04.10 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe Far Chiarezza su cosa e' stato cancellato con questo Decreto Ministeriale.

Le minchiate che trovate nella buchetta le troverete comunque perche sono spedizioni in abbonamento con tariffa speciale delle poste italiane e non cancellate...poi molto spesso consegnate a domicilio da galoppini sottopagato magari pure in nero.

Quello che cancellano e la possibilita di spedire LIBRI e pubblicazioni con tariffe preferenziali per la diffusione dell CULTURA.

Di queste tariffe usufruiscono principalemnte piccole case editrici che non sono distribuite dalla grande diffusione come i grandi editori.

Qui si taglia un'intero settore che rappresnete spesso anche una VOCE LIBERA rispetto i soliti 4 editori che detengono il potere!

E fatela finita con sta storia che si puo' diffondere tutto su INTERNET!!!

quanrti sono gli italiani che accedono a intgernet...ve lo siete mai chiesto????

se fosero tutto...il moVimento avrebbe preso almeno il 30% dei voti!!!!

coraggio la lotta sara' dura...ma non dobbiamo aver paura

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 08.04.10 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, sfortunatamente l'abolizione delle tariffe agevolate ridotte non danneggia solo le associazioni no profit ma anche i piccoli editori.

Questo è l'appello che stamattina abbiamo inviato - quasi 150 piccoli editori - alle autorità:

Signori Ministri,
come noto, attraverso il Decreto 30 marzo 2010 Tariffe postali agevolate per l'editoria. (10A04046) (GU n. 75 del 31-3-2010) il Ministero dello Sviluppo Economico insieme al Ministero dell'Economia ha sospeso sine die dal 31 marzo 2010 e potenzialmente eliminato la Tariffa editoriale ridotta per gli editori con decreto interministeriale, causando di fatto un aumento medio del 700% nei costi di spedizione.
Le case editrici, soprattutto quelle piccole e indipendenti, sopravvivono senza incentivi statali di nessun genere, tengono duro anche durante la crisi, scommettono sulle librerie e sui lettori e diffondono cultura, pluralità di opinioni e sapere, pur in assenza di una seria legge a sostegno della loro attività, come avviene invece nella maggior parte dei Paesi europei.
Come potranno svolgere ancora il loro fondamentale ruolo sociale se saranno costrette a ridurre in modo insostenibile i loro margini? Dovranno rifarsi sulle librerie e sui lettori in un cieco circolo vizioso che già ora identifica l’Italia come uno dei paesi con il minor consumo culturale?
Ogni giorno che passa in questa situazione porta agli editori un rilevante danno economico.
Chiediamo quindi al Ministro dello Sviluppo Economico e al Ministro dell’Economia di ripristinare immediatamente le tariffe postali agevolate e di convocare un tavolo con la partecipazione sia delle associazioni degli editori sia dei rappresentanti di quella pluralità di soggetti indipendenti da essi non interamente rappresentati e a cui noi vogliamo dare voce.
Cordiali saluti


Se qualcuno è interessato a dire la sua, siamo anche su facebook nel gruppo "Ridateci le tariffe postali agevolate per i libri".

Grazie a tutti.

Zaira Maranelli 07.04.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe te lo ricordi per caso un comico genovese che anni fa in palazzetto dello sport sbraitava da un palco sul fatto che nelle nostre buche delle lettere ci ritroviamo tonnellate di cose mai richieste? Io me lo ricordo ogni volta che apro la buca delle lettere.
Non sei sempre tu quello che a cadenza bisettimanale ci ricorda i milioni di euro di contributi che sfumano ogni anno per l'editoria? Il decreto recentemente approvato toglie le agevolazioni postali che lo stato rimborsava alle Poste Italiane (il peggior servizio alla tariffa più alta d'Europa) colpendo sia gli editori che le associazioni.
Costava tanto per una volta ammettere che forse ti hanno accontentato?
Mi spieghi perché a fronte di quello che verso ogni anno a Greenpeace mi devo ritrovare nella buca delle lettere periodicamente una roba avvolta in plastica ecologica, stampata su carta riciclata? Ma non possono mandarmi una mail se proprio vogliono comunicare con me?
Non è il caso che lo imparino a fare tutte queste associazioni?
Sono un piccolo editore che da queste legge avrà circa 17 mila euro di spese in più all'anno. E' una legge giusta ne condivido il principio.
Il principio di quelle tariffe agevolate era di aiutare le associazioni e favorire la cultura e l'alfabetizzazione.
Purtroppo temo che ora si metteranno di traverso le grosse associazioni, le grosse case editrici e il decreto verrà modificato all'Italiana come segue: potranno accedere alle tariffe di postalizzazione solo gli editori e le associazioni che dimostreranno di averne i titoli. Risultato: per dimostrare di averne i titoli ci saranno lunghissime pratiche burocratiche da espletare periodicamente (equivale ad assumere una persona per farle). Il risultato finale sarà che solo per grandi aziende ed associazioni potranno accedervi per gli altri il gioco non varrà la candela. Esattamente quello che avviene ora per il rimborso della carta. Abolissero pure quello.
Hanno fatto un decreto giusto. Punto.

Lupo L'Alberto 07.04.10 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NAPOLITANO MI FAI SCHIFO SEI UN CORROTTO SENZA PALLE

cesare muneghina (golpe), ladispoli Commentatore certificato 07.04.10 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Beppe
purtroppo non tutte le ass.ni sono proprio NO PROFIT
( vedi C.R.I.!!)questo non toglie nulla alle tante associazioni Degnissime, che vanno sostenute sempre
anche perchè spesso sopperiscono all'assenza delle
istituzioni.
--------------------------------------------------

MOVIMENTO 5 STELLE :
UNA INARRESTABILE MOLTITUDINE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
* * * * *

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 07.04.10 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ActionAid, AIRC, AISM, AIUEF- Associazione Italia Uganda Emmaus Foundation, ALBA Onlus, Associazione Più Vita Onlus, Amnesty International, Amref Italia, Fondazione Aretè del San Raffele Onlus, CCS Onlus, Centro per la Lotta contro l’Infarto-Fondazione Onlus, CBM Italia, CESVI, COOPI, Cuore Fratello Onlus, FAI-Ambiente Italiano, Fondazione “aiutare i bambini” onlus, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Fondazione L’Albero della Vita Onlus, Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Fondazione Patrizio Paoletti, Fondazione Progetto Arca, Green Cross Onlus, Greenpeace, Intervita, Istituto Serafico di Assisi, LAV, Lega del Filo d’oro, Lega italiana per la Lotta contro i Tumori – Milano, Lega Italiana Sclerosi Multipla LISM, Medici Senza Frontiere, Associazione Missioni Don Bosco Onlus, Moige-Movimento Italiano Genitori Onlus, OSF, Pangea Onlus, Parada Onlus, Progetto Continenti Onlus, Save the Children Italia Onlus, Sightsavers Italia Onlus, SOS Villaggi dei Bambini Onlus, S.O.S IL Telefono Azzurro ONLUS, Terre des Hommes, Telethon, Unicef Italia, Un Ponte per, WWF Italia.

IL LORO BILANCIO CONTABILE E' SEMPRE IN NEGATIVO... I BAMBINI MORTI IN AFRICA, INVECE, E' SEMPRE POSITIVO... AUMENTANO OGNI ANNO.

MA COSA CI FANNO CON I SOLDI???
QUANTI POVERI SI AIUTEREBBERO CON TUTTO QUELLO CHE INCASSANO???

QUANTO GUADAGNA IL DIRETTORE, IL PRESIDENTE IL RESPONSABILE DI TURNO DI OGNI ASSOCIAZIONE???

PERCHE' NON PUBBLICANO SUI LORO SITI QUANTO INTASCANO E COSA CI FANNO IN DETTAGLIO CON I SOLDI, OLTRE A SPEDIRE PER POSTA, SANTINI, ROSARI E DI PLASTICA E FOTO DI BIMBI MARTORIATI DALLA FAME.

MADRE TERESA DI CALCUTTA DISSE. CON IL COSTO DI UNA BOTTIGLIA D'ACQUA, GLI ERA SUFFICIENTE PER MANDARE UN BAMBINO A SCUOLA PER UN ANNO.

Giuseppe C. 07.04.10 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Condivido la tristezza per il decreto che va a tagliare sempre i rami del sociale.
Ma un sito che promuove la diffusione telematica, che ritiene che il futuro della comunicazione e informazione sia internet.. beh.. può anche riflettere sul fatto che se mai, le NO PROFIT potrenno informare senza spedire nulla... ma usando la rete!
vuoi mettere quanta carta in meno?
Magari si risparmiano soldi al posto di spenderne di più!!!
Mike

michelangelo sanguineti 07.04.10 14:19| 
 |
Rispondi al commento

MA USATE INTERNET PIUTTOSTO! ORAMAI LA TECNOLOGIA C'E' E VA USATA.. ED E' A COSTO ZERO
LA CARTA CREA SOLO IMMONDIZIA

roberto marley 07.04.10 14:19| 
 |
Rispondi al commento

MA DOVE STIAMO ANDANDO...

Jasmine Longo 07.04.10 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Un ulteriore incentivo all'uso di internet. Incenetivo involontario, ben inteso, ma pur sempre incentivo. Come per la faccenda Santoro: chi ancora non avesse creduto che sarebbe stato possibile fare a meno delle tv generaliste, dovette ricredersi: inserzionisti pubblicitari compresi....

nonsenepuo davveropiu 07.04.10 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Quanto costa portare Scajola a casa tutti i venerdì e riportarlo a Roma tutti i lunedì?
Senza la sua presenza al parlamento progetti si finanzierebbero?
Chi lo ha votato, dovrebbe assumenrsi l'onere di pagare il volo casa-Roma e ritorno, così un po' di soldi si avanzano.
L'avete voluto.
PAGATEVELO.
Non scaricarlo sugli altri.

RAO-CEC
Riflusso Alle Origini-Con Equa Completazione

RAO-CEC 07.04.10 12:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Perchè vi meravigliate tanto, l'elezioni regionali confermano che "SONO I PIU' AMATI DAGL'ITALIANI" e nel dubbio un piccolo aiutino viene anche da chi aiuta a "1Sinistra o destra", non è ben chiaro, a disperdere voti e farli vincere meglio..... meditate gente.... meditate grillini. Si possono fare cose giuste anche in maniera sbagliata e cose sbagliate anche in maniera giusta.... Avete chiesto se alcune di quelle associazioni hanno posizioni filogovernative....

nicola magro 07.04.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Che usino canali diversi.

C'è la rete. Siamo nel 2010 e ancora mandiamo le letterine????

Tra le altre cose più del 90% della posta che questa associazioni inviano sono richieste di contributi. Una forma arcaica di spam.

Dare soldi a Poste Italiane per agevolare il lavoro di queste (sicuramente valide) persone vi sembra corretto?

Ogni forma di contributo, sia esso ai giornali, industrie, inceneritori o... alle on-lus è da vietare per legge. Fosse anche quello per tenere accesso il campanello di casa.

Lorenzo

Lorenzo Arrighetti 07.04.10 10:49| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi, ci stanno seppellendo.

bisogna fare una marea di class action e di referendum ...

a quando ??

ciao !

Pietro C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento

... forse il provvedimento è ingiusto .... ma mi chiedo anche come queste associazioni possano comprare pacchetti pubblicitari alle 20.30 della sera sulle reti principali.... mi pare un gran business ... secondo me ci vorrebbe più controllo dei conti per vedere quanto viene effettivamente fatto e quanto sprecato e magnato

Michela Donati 07.04.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministero dello sviluppo economico.
Trasparenza,valutazione e merito.
Qui si trovano le percentuali di assenze del personale e va benissimo.
Quello che stupisce non sono le percentuali di assenza, ma che non si faccia parola dei condannati
in via definitiva di parlamentari e di amministratori pubblici, è vero gli amministratori pubblici
non sono assoggettabili al ministero in quanto eletti localmente, ma a questo punto non ci possiamo scandalizzare se i dipendenti pubblici hanno scarso interesse a fare il proprio dovere.
Così succede per la comunicazione, certe cose non bisogna saperle. Se i grandi editori non hanno interesse che ci sia una buona comunicazione, cercheranno di far fuori i piccoli editori e probabilmente ci riusciranno.
Con questa o con la prossima legge.
Non profit: (no profitti).
Avete mai provato a togliere la preda a un branco di leoni, posso dirvi soltanto che bisogna essere armati e
avvolte non basta.

Roberto Donati 07.04.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Credo che L'iniziativa di sostenere chi è contro all'aumento delle tariffe per il non-profit sia lodevole:
Anche sforzandomi non riesco a capire questa idea di "TASSARE" chi fa dell'aiuto ai piu bisognosi una scelta di vita,mentre chi mangia alle spalle dei piu bisognosi ("LORO" ) possono permettersi dei Benefici extra senza che le tasse possano sfiorarli.
Nemmeno mettendo in pratica la mia piu macchinosa fantasia sarei riuscito a sfornare un idea cosi Stupida.

Detto questo suggerisco di espandere questa iniziativa non solo su Facebook, dove non tutti a volte vogliono Registrarsi (per motivi di Privacy) o non possono Accedere a causa di Limitazioni imposte da di filtri internet settati nei posti di Lavoro).

Se ci fosse la possibilità di sostenerla anche in altro modo sarebbe utile per poter ottenere maggiori sostenitori e far Sentire la NOSTRA VOCE a coloro che fanno di tutto per distruggere questa nostra Italia.

Andrea Licciardi 07.04.10 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che il provvedimento sia uno schifo, vorrei però domandare come mai, nella migliore delle ipotesi, la quota dei contributi che viene effettivamente destinata alle persone a cui si rivolgono le Onlus sia grosso modo del 20% tra spese di gestione, sottrazioni a vario titolo compiute dai paesi a cui sono rivolti gli aiuti, se non addirittura dolo di personale delle stesse Onlus o peggio truffa deliberata a livello dirigenziale.
Insomma come fidarsi di queste ed altre organizzazioni ?

aldo p., Milano Commentatore certificato 07.04.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente ho capito la linea politica e di intervento del governo berlusconi! L'ha spiegato molto bene ieri sera a Ballarò Lupi e un'altra mente eccelsa del pdl (nn ricordo il nome), quando si è tirato fuori la questione Terremoto de L'Aquila: Silvio ha voluto creare una L'Aquila 2 (in stile Milano 2) fuori e lontano dalla vecchia città perchè si deve annientare psicologicamente, civilmente e moralmente il cittadino! faccio un esempio: se prima i giovani aquilani scendevano in strada e si recavano A PIEDI alla SCALINATA dove si ritrovavano, adesso devono essere portati con le AUTO dei genitori al CENTRO COMMERCIALE, nuovo punto di aggregazione del pensiero berlusconiano! Il cenro commerciale è alla base della politica di Silvio!

Ferdinando A. Commentatore certificato 07.04.10 09:30| 
 |
Rispondi al commento

come al solito deliriamo...mettere una tassa a carico di persone che cercano di rendere il mondo un posto migliore. Questo come al solito solo per cercare di recuperare una cifra irrisoria rispetto a quella che giornalmente i disonesti aiutati dalle leggi ad personam rubano. Siamo proprio il paese dei cachi

alberto b., bergamo Commentatore certificato 07.04.10 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Siete degli ingrati, non riuscite a comprendere lo sforzo dei nostri governanti, i quali seguono il principio della potatura : se tagli un pò di quà, di là, di sopra, di sotto, SICURAMENTE il risultato sarà che alla fine, ma solo alla fine, la pianta SCOPPIERà di salute e rinascerà......

gigitsu san 07.04.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Il governo del fare ... schifo !

rosario v. Commentatore certificato 07.04.10 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Dal quel poco che ho capito leggendo la G.U. il budget disponibile era di 50 milioni di euro, esaurito dopo i primi tre mesi dell'anno.

Luigi S. 07.04.10 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Capisco e sottoscrivo l'indignazione per questo colpo di mano, anche se in effetti, siamo tutti spesso bombardati da tanta pubblicità inutile che finisce intonsa nel cestino. Però, da presidente di una piccola associazione, faccio presente che, anche prima, noi non godevamo di questi privilegi.
Solo chi spedisce migliaia di lettere ne ha il diritto. Chi, piccolo, ha però bisogno di informare i propri soci periodicamente ( e non tutti hanno il PC)non poteva usufruirne.
A mio avviso, quindi, solo le vere no-profit, ma TUTTE! Non solo i giganti o i furbi.

valeria palmieri 07.04.10 08:00| 
 |
Rispondi al commento

si dice e si scrive NON PROFIT

per favore, correggete anche a pag. 7 del programma M5S

grazie


Leo Guevara (leo che), MILANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.10 04:39| 
 |
Rispondi al commento

NON HO PAROLE, DAVVERO....... ORMAI E' PLATEALE, SIAMO UN PAESE TALMENTE IGNORANTE CHE.... RIPETO, NON MI VENGONO IN MENTE PAROLE CIRCOSTANZIATE...... DOBBIAMO FARE QUALCOSA DI CONCRETO BEPPE COME IL VAFFA DAY PERCHE' NON SE NE PUO' PIU'!

Cincia Allegra il ritorno Commentatore certificato 07.04.10 03:34| 
 |
Rispondi al commento

Proporei di togliere a tutti i nostri politici, detti anche PROFIT, tutte le agevolazioni che hanno... iniziando dai loro stipendi...
credo che ne abbiamo il diritto... quindi cominciamo a raccogliere le firme per il referendum

Si dovrebbero vergognare...

franco f. Commentatore certificato 06.04.10 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Cercano di fregarci?

Comunicazione via internet, ai soci di queste associazioni si mandino email. Si risparmiano carta e soldi, da investire nella classica informazione (dato l'aumento dei prezzi) e negli aiuti che possono portare.

PS. Non so se ne siete a conoscenza ma a Trezzo sull'Adda la regione lombardia vuole e sta portando avanti un progetto per il raddoppio dell'inceneritore, così che vengano bruciati oltre a molti più rifiuti "normali", anche rifiuti speciali.
Domenica 18 aprile ci sarà una manifestazione contro questo raddoppio. Ritrovo presso il municipio di Grezzago alle 11.00. Accorrete numerosi!!!

http://www.oasilefoppe.it/WWF_TREZZO/Benvenuto.html

Davide B. Commentatore certificato 06.04.10 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cmq è il momento buono per le vere Onlus di indirizzarsi sulla comunicazione attraverso internet che mi sembra molto più ecologica.

Luca . Commentatore certificato 06.04.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ballarò continua a silenziare il movimento 5 stelle!

Ce l'ho con i "grillini" per aver concorso all'elezione di Cota in Piemonte, ma come fa un giornalista degno di questo nome a non invitarli? Floris si conferma un ripetitivo burocrate del giornalismo televisivo! :-(

Giannandrea Dagnino, Palermo Commentatore certificato 06.04.10 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma destra e sinistra non erano uguali, eh?

Marco Monzali 06.04.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento

L'importante è togliere l'ICI dagli immobili della chiesa!!

Da domani niente più offerte in chiesa e doniamo il soldi alle associazioni libere

Armando Travaglini 06.04.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento

questi sono dei veri Attila.
Dove passano lasciano dietro di loro il deserto, la MORTE.
Sanno che tanto nessuno protesta più:
quattro gatti estremisti no global grillini non contano un emerito ca@@o.
Ma quando questo Kali Yuga tutto italiano sarà finito, sarà molto dura ripristinare le condizioni precedenti.
Altro che Medioevo.
Qui siamo messi molto peggio.
E coloro che hanno visibilità (personaggi famosi, VIP) non si espongono tranne poche mosche bianche.
Stanno distruggendo il paese più bello del mondo,
con la magistratura più indipendente del pianeta.
Con una Costituzione da far invidia a chiunque.
Con una inventiva, una capacità di innovazione inventiva uniche. Siamo i più IMITATI al mondo.
Amministratori:
andate voi a remengo e lasciateci risorgere.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 06.04.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le varie associazioni prima dovrebbero rendere pubblici i propri bilanci e farci vedere quanto spendono relamente per i progetti a scopo di beneficenza.Questa volta Tremorti ha fatto centro.Tutti i soldi buttati per le varie associazioni sono soldi tolti alla ricerca e all'assistenza dei più deboli.Sarebbe veramente ora di fare chiarezza e pulizia di tanta gentaglia mascherata a difesa dei malati e dei poveri.Le persone in difficoltà non hanno bisogno di opuscoli
o di depliant ma devono avere fatti,assistenza,
aiuto concreto non belle fotografie.Provate ad
interpellare una di queste associazioni,per prima cosa ti chiedono un contributo associativo.
Il Santo Padre mesi fa ha denunciato pubblicamente il fatto che il 90% dei bilanci delle varie associazioni è adibito al proprio
sostentamento.E se lo dice Lui bisogna credergli.

antonio di giorgio 06.04.10 22:30| 
 |
Rispondi al commento

E ora provate ad ordinare un libro On Line...

e vedrete quanto vi costa di spese di spedizione!

Quello che ha cancellato il Ministro Scaggiola...e' un'intero settore che viveva di EDITORIA venduta principalmente via internet e spedita per posta!

UN COLPO letale alla piccola editoria Italiana, perche i grossi Editori come BERLUSAKAZZO se ne fregano.

Ma distruggere la piccola editoria...i piccoli editori...vuol dire far tacere le voci alternative...o limitarne la diffusione.

Possibile che i soldi stanzaiti per questo servizia siano bastati solo 3 mesi?????

Possibile che in tre mesi si siano utilizzati i finanziamenti per un intero anno??? prorpio ora ...in piena crisi...dove le vendite on line sono diminiite del 70%!!!!!!

QUESTA E' CENSURA!!!!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 06.04.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe...

Sono Contro il decreto Interministeriale del 30 marzo e attivo dal Primo Aprile!

Neanche una settimana per poter modificare il proprio sistema di spedizione che fino a quel momento usufruiva della tariffa agevolata EDITORIALE!

Si beppe...aprliamo di FINANZIAMNTI all'editoria che tu hai tanto combattuto...queste sono tariffe ridotte per l'editoria sospese da scaiola!

Si potrebbe dire che hano attuato quello che hai chiesto tu.

Peccato che non hanno tolto una lira ai giornali ma con questo provvedimento mettono in ginocchio tutte le associazioni ONLUS, tutti i piccoli editori e relativi distributori italiani!

Provvedimento del minstro per lo sviluppo economico!!!!!!!

Io penso che sta gente abbia bisogno di SVILUPPARSI il cervello!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 06.04.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche se, sarebbe ora di smettere di stampare della carta. Profit o no profit che sia.

Massimiliano De Lorenzi 06.04.10 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stanno distraendo con la chiesa, Carla Bruni, e intanti il B. si scatena nell'indifferenza totale. Tassa tutto il tassabile, favorisce l'aumenti della benzina, sempre più famiglie in mezzo ad una strad, mafiosi e camorristi che per vizi giudiziari tornano liberi( presi e mollati, così si fa bella figura ).
Tra non molto chi non ha la tessera PDL è meglio che lasci l'Italia!

Fenolo
Bologna

ROBERTO F., BOLOGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.10 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Vado controcorrente: io sono contento che non avrò più decine e decine di lettere che non apro nemmeno e cestino direttamente nella raccolta differenziata della carta.
La mia beneficenza la faccio già agli enti a cui do fiducia, non voglio essere informato con carta inutile, ma dalla rete.
Beppe è pro-rete per tutto, non possiamo aiutare questi enti a capire che la gente può essere informata anche con la rete e risparmiare così un po' delle nostre ultime foreste?

Massimo S. 06.04.10 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maledetti bastardi,ma più ancora coloro che li hanno votati,sareste da impiccare,lo vedete come va l'italia?Sono anch'io come antonio da reggio e.

claudio.biscuola 06.04.10 21:15| 
 |
Rispondi al commento

LE TASSE LE DEVONO PAGARE TUTTI.

daniele mantovani 06.04.10 20:56| 
 |
Rispondi al commento

mettere le mani sul no-profit per fare PROFIT ILLECIT dovrebbe essere un reato punibile con carcere e ammenda, visto che a rimetterci sono solo persone che hanno bisogno dell'aiuto di quelle associazioni. Non sanno piu' dove TOCCIARE per fare cassa e aumentersi stipendi. Robin Hood rubava ai ricchi per dare ai poveri, SILVIO HOOD tromba i poveri per far godere i ricchi!!!

Alberto Simeoni, Campagna Lupia Venezia Commentatore certificato 06.04.10 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Iscriversi al gruppo di FB è inutile: c'è bisogno di un link per una raccolta firme virtuale come fanno Greenpeace, Survival, ecc.


che vergogna..non mi sono pentito affatto di aver votato il movimento 5 stelle anziché questi buffoni del pdl (partito dei ladri)..una ennesima conferma nel caso ce ne fosse ancora il bisogno di constatare chi fa le cose giuste e chi sbagliate.la mia domanda è come si fa a rubare cosi tanti soldi,a fare tutte queste porcherie (nucleare in primis che non faranno!!) con i soldi della gente che lavora e CONTINUARE A FARLE SENZA NESSUN SENSO DI COLPA E CON QUELLA FACCIA DA CULO!?!?ragazzi è ora di dire basta..al peggio non c'è limite ma dobbiamo salvarci il prima possibile..iscrivetevi al gruppo su facebook per eliminare questa porcheria,continuate a promuovere il blog e le sue iniziative e ditelo!fatelo conoscere ai vostri amici nella speranza che qualcosa cambi.scusate se sono stato retorico ma ci credo sul serio..ciao a tutti

bianchini filippo, Santarcangelo di Romagna (RN) Commentatore certificato 06.04.10 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Con un gruppo di amici abbiamo fondato pochi mesi fa una Associazione ONLUS a favore delle persone anziane "ONLUS -PROVITA CROCE TRICOLORE" ...Abbiamo tanti progetti da realizzare : accompagnamento con auto o con autoambulanza negli ospedali, presso i centri terapeutici, alle visite mediche...una mensa per i meno abbienti...un mercatino delle offerte...gite di fine settimana, ORTOTERAPIA, PET TERAPY, IPPOTERAPIA...e tante altre iniziative che però hanno la necessità di essere rese note agli interessati...i quali non hanno il computer...resta solo da scrivere, ma se le lettere che inviamo cominciano a costare come la corrispondenza normale, penso che dovremo rinunciarvi, perchè sono centinaia al giorno...
QUINDI ADERIAMO ANCHE NOI , QUALE ONLUS DANNEGGIATA, A SOSTENERE L'APPELLO CONTRO IL DECRETO TREMONTI-SCAJOLA...GRAZIE DELL'OSPITALITA' E GRAZIE DI ESISTERE!!!!CARLOS FAY - VERONA

CARLOS FAY 06.04.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento

ma porca miseria.... sarebbe ora di aumentare la tassa di concessione televisiva per Mediaset...o Mafiaset!

francesco b., fano Commentatore certificato 06.04.10 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Avete rotto i coglioni con facebook,io non lo utilizzo,ci sono altri modi per essere solidali?

Francesco Sanna 06.04.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Quindi suppongo che anche la posta elettorale (quei milioni di lettere che infognano le nostre cassette in periodo di elezioni...) non godrà più dello stesso sconto giusto? Non pagheranno più 0,04 eurocent per una lettera... vero? Politicanti di merda!!!!

Vincenzo Barbato 06.04.10 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Non sono iscritta a F.B. Come posso fare per sottoscrivere l'appello? Ci sono altri link ?

Stefania M, Commentatore certificato 06.04.10 19:56| 
 |
Rispondi al commento

nulla e nuovo soto il sole
sia l ex governo di sinistra che ha tagliato e poi in nuovo ...vecchio governo di destra continua a tagliare
SEMPRE E SOLO LE ... SPESE SOCIALI (QUELLE DESTINATE A NOI)
ma non e solo il governo a a fare cosi
dove lavoravo prima un azienda di medie dimensioni
si tagliava i posti di lavoro
PERCHE C'ERA LA CRISI
ma PER GLI STIPENDI DEI DIRIGENTI LA CRISI NON ESISTESA
si taglia i rami secchi
(questa e la loro regola )
NON CAPISCONO NULLA OLTRE AL LORO NASO
SI SONO SEDUTI SU DI UN RAMO E STANNO TAGLIANDO DALLA PARTE SBAGLIATA
E QUANDO IL RAMO CROLLERA CROLLERANNO ASSIEME A LORO
PERCHE IL LAVORO LO FANNO GLI OPERAI E NON I DIRIGENTI

GIA LE CASE AUTOMOBILISTICHE STANNO GIA ESPERIMENTANDO COSA VUOL DIRE FABBRICARE A BASSO COSTO
LE RECENTI RICHIAMI DELLE AUTO DIFETTOSE NE E LA PROVA

stefano b., rovato Commentatore certificato 06.04.10 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Anche se gli arrivassero 60 milioni di firme, gli intelligentoni del governo del "fare" e delle "meno tasse per tutti" non potranno di certo astenersi, come al solito, dal rubare ai poveri per dare ai ricchi.

Alberto Rossato 06.04.10 19:51| 
 |
Rispondi al commento

scusate lo sfogo, peraltro inutile:
Cari governanti, siete solo dei gran bastardi.
Perchè non chiedete dove battevano le vostre mamme
e ci andate anche voi ???!!!!!!

antonio aprile 06.04.10 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Questi pezzi di merda (nel vero senso della parola) non si smentiscono mai.
Che succeda ai loro cari quello che credono che a loro non succederà mai!!!!
Sono la vergogna dell'umanità.
E adesso perseguitemi:
Corigliano Antonio
Via Oslavia, 22 - 42100 Reggio Emilia

Antonio C., Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.10 19:13| 
 |
Rispondi al commento

E avanti cosi l'unica cosa che questo governo di m.... sa fare, è tagliare tutte le spese che servono,mentre tutti i privilegi che hanno se ne guardano bene, chissà se il nano ha ancora 100 auto a disposizione, e quante guardi del corpo tiene, tanto paghiamo noi. Certo che tutto questo luridume un giorno finirà, ma i danni e le macerie civili saranno tante che non so quanti anni serviranno per tornare ad una normalità.

Riccardo B., bologna Commentatore certificato 06.04.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate non potrebbero usare altri canali per informare come le email?
Faccio un esempio duce comuni uno accetta le candidature per concorsi via email e l' altro invece solo via raccomandata a che pro?
Usassero le email porca miseria siamo nel 2010 non nel 1910 lo capiamo o no?

Angelo Car 06.04.10 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Occorre chiarire la natura del provvedimento preso dai due simpatici tweedle-dee-DUM
La tariffa agevolata è stata sospesa perché sono stati esauriti i fondi destinati alla tariffa agevolata, e i fondi si sono esauriti (e questa è la cosa più vergognosa) perché sia la pubblicità che soprattutto gli invii per la propaganda elettorale sono stati assimilati a quelli delle onlus o dell'editoria vera. Con buona pace di tutti i partiti. E questo ci fa capire perché nessuno di loro ha detto o fatto niente.

Giacinto Crivellari 06.04.10 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate, questo decreto è quello che dovrebbe "penalizzare" anche le varie finte-fondazioni-onlus dietro le quali si nascondono quotidiani e periodici di partito?

Ferdinando A. Commentatore certificato 06.04.10 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Un altro OTTIMO MOTIVO per mandare a casa DESTRA SINISTRA CENTRO ......FAR AVANZARE I NOSTRI GIOVANI SENZA TESSERA DI PARTITO ..MA " ARMATI " S O L O DI UN ENORME , STRARIPANTE, STRAORDINARIO,INCREDIBILE MERAVIGLIOSO SANO E IRRESISTIBILE E VINCENTE ..

B U O N S E N S O

Gino De Pauli 06.04.10 18:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Arriveremo al punto che l'unica associazione che questi ominucoli agevoleranno sara' la criminalita organizzata

Giovanni Galbusera 06.04.10 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci stà bene! La prossima volta li scegliamo meglio i nostri rappresentanti in parlamento!

Marco F. Commentatore certificato 06.04.10 17:53| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

E IL BERLUSCA CHE INVIA SOTTO ELEZIONI MILIONI DI LETTERE A NOSTRE SPESE?? LI NO.. DA TAGLIARE NON C'é NIENTE... TREMORTI E SCASSACAJOLA... MA ANDATE A CAGHER... FIRMATO: UN EX LEGHISTA

ANDREA LUCIANI 06.04.10 17:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori