Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'amianto della Tav


Tav_porta_Susa_To.jpg
A due passi dal centro di Torino, tra corso Inghilterra e corso Vittorio Emanuele II, in un'area facilmente accessibile, si può leggere un cartello vicino a cumuli di pietrisco ferroviario: "Attenzione contiene amianto. Respirare polvere di amianto è pericoloso per la salute. Seguire le norme di sicurezza". E' il salotto buono della Tav, il nuovo passante ferroviario messo sotto sequestro dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (NOE).
"Buongiorno sono Aldo Mori residente in provincia di Torino, questa mattina ho visto un video su youtube girato il 11/04/2010 sui lavori dell'alta velocità ferroviaria in corso Inghilterra nel tratto da corso Vittorio fino a Porta Susa. Il cantiere è stato messo sotto sequestro il giorno 18/01/2010. Ci sono montagne di terra e amianto coperti da teli impermeabili. Di tutto ciò non ne ho sentito parlare in nessun telegiornale o quotidiano. Non mi resta che divulgare la notizia. Grazie per l'attenzione". Aldo Mori

18 Apr 2010, 22:20 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

L'Arte per una sana e robusta Costituzione

un esempio per tutti nel seguente video

http://www.torvergata.tv/tv/Diretta.asp?id_mnu_macro=13&id_area=&clipID=896

franco fede (francofede) Commentatore certificato 24.04.10 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Vedendo il filmato da geologo posso dire:
- che le lastre di eternit che si vedono sono il cadeau del solito furbo che le abbandona vicino ai cantieri di rimozione dell'amianto per non pagare lo smaltimento
- che il materiale in oggetto è pietrisco serpentinitico che ha una dotazione naturale di amianto e che viene rimosso previo incapsulamento
- che le rocce serpentinitiche sono ancora tranquillamente in commercio per l'uso ornamentale (sono quelle belle pietre verdi che trovate nei garden, lungo i vialetti dei cimiteri, come rivestimento esterno di bagni, stufe, ecc.)
- nel 1992 è stata bandita l'estrazione dell'amianto, non la commercializzazione di pietre naturali contenenti..anche perchè le potrete trovare nei greti di quasi tutti i fiumi o torrenti appenninici e anche alpini
- non si muore di amianto per una gita al fiume o per attraversare la ferrovia, ma sicuramente è diecimila volte più pericoloso tagliare una lastra di eternit con il flessibile per montare l'antenna parabolica..con la signora sotto che stira con la finestra aperta..
- Mi fa molto più incazzare sapere che in FS hanno speso 50 milioni di euro per portare sassi in Germania (siamo gli unici in europa!!), e ci sono anche i miei soldi!!!!! gli stessi sassi che compro al garden per abbellire l'aiuola di casa..

Dante B. Commentatore certificato 21.04.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio il blog Di Beppe grillo per Le informazioni utilissime che mi da,sono tutti i giorni o quasi a Torino, respirare l'amianto non mi fa per niente piacere spero in un futuro piu pulito e con persone piu serie a governare.

Danilo Salemi 19.04.10 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per l'informazione,mi riguarda da vicino perche' sono tutti i giorni o quasi a torino,un ringraziamento particolare ad Aldo Mori e al blog.Ciao

Danilo Salemi 19.04.10 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Amianto?? E vi preoccupate sulla mancanza di informazioni a Torino, solo relativamente all'amianto??

cercate "radiazioni - rifiuti nucleari - Torino":

altro che amianto: all'Università (mi pare di ricordare il politecnico) c'è un deposito di rifiuti nucleari, con tanto di vegetazione esterna deformata!!!
Ci stanno uccidendo... lentamente, ma inesorabilmente...

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.04.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento

COME AL SOLITO TELEGIORNALI E GIORNALI NON FANNO PIù IL LORO MESTIERE, CIOè DARE NOTIZIE...LA POVERA GENTE CHE NON PUò INFORMARSI VIA INTERNET O CON I PASSAPAROLA, SI AGGRAPPA ALLE FALSE NOTIZIE CHE SENTE IN TELEVISIONE...

CHE SCHIFO!

ester v., buscate (mi) Commentatore certificato 19.04.10 12:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
VOGLIONO AMMAZZARE I POVERI TORINESI CON LA TAV E L'AMIANTO,NESSUNO NE HA PARLATO,NESSUNO DEI GIORNALI DI REGIME HA FIATATO,MA TUTTI CI LUCRANO,COMPRESO IL NONNO PSICONANO BELUSCONI E GLI ALTRI NOSTRI DIPENDENTI.........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.04.10 11:06| 
 |
Rispondi al commento

hai fatto bene a divulgare la notizia.putroppo alle fs interessa solo fare la tav,fregandosene del come e del dove...........

devis q. Commentatore certificato 18.04.10 23:45| 
 |
Rispondi al commento

"Sotto la lente dei magistrati c’è la destinazione finale del pietrisco ferroviario proveniente non solo dal cantiere del passante ma da tutti i lavori in corso sulla rete ferroviaria. Infatti, prima che si scoprisse la pericolosità dell’amianto, in tutto il Piemonte le ferrovie utilizzavano pietrisco proveniente da un’unica cava che, purtroppo, era ricca proprio del pericoloso materiale. Il risultato è quello che si può immaginare: sotto i binari dei nostri treni, per uno spessore che va dai 20 agli 80 centimetri, si trovano centinaia di tonnellate di materiale potenzialmente pericoloso. Ora la cava è stata chiusa e nel corso degli anni si è provveduto a una lenta bonifica, ma nelle linee ferroviarie più vecchie si trova ancora quel pietrisco."
Quindi teoricamente stare vicino a un binario puo'essere pericolo. TRa l'altro per ironia li' vicino c'e' il tribunale dove si sta svolgento il maxiprocesso eternit.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.04.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe ♥

manuela bellandi Commentatore certificato 18.04.10 22:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori