Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pdmenoelle. Le parole per dirlo.


PD_basta_la_parola.jpg
Bersani ha aperto il nuovo cantiere del partito. 10 parole per ripartire, per una nuova Italia. In un solo anno, dopo tre lustri di attesa, il Pdmenoelle proporrà un suo profilo, quello che non ha mai avuto. Una plastica facciale nuova di zecca. Non è escluso che il Pdmenoelle cambi ancora il suo nome per depistare gli elettori più tenaci. Il Pdmenoelle avrà entro il 2011 perfino un programma. Enrico Letta, il nipote di suo zio, ha affermato, senza che nessuno lo fermasse, che è necessario definire 10 parole chiave per uscire "dall'attuale indistinto". Per ogni parola "una proposta chiara e comprensibile" per parlare al Paese. La nuova via è tracciata, un percorso politico tra "La Settimana Enigmistica" e "Scarabeo". Il Progetto Italia 2011 guarda lontano. Per dodici mesi i leader si riuniranno per trovare le parole per dirlo agli italiani. Quasi una al mese. Si alterneranno per reggere lo sforzo immane. Ai cittadini, per il diritto di replica, basterà una sola parola: 10 lettere, orizzontale, inizia per V e finisce per O.

28 Apr 2010, 21:53 | Scrivi | Commenti (65) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Citizens, to the right of reply, just one word: 10 letters, horizontal, V begins and ends for O.

Jackie 12.07.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento

V........O
Altro che 10 parole il PD è tutto da rifare....
Basta vedere come i politicanti del PD stanno cercando di affossare la giunta della Regione Puglia di Vendola.... PD-L=PDL
Luca S. - Casale M.

Luca Sanlorenzo 03.05.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

quanto populismo e ridondanza nella maggior parte dei commenti! Sempre più in bassooooo

giordana m., bologna Commentatore certificato 01.05.10 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...il finale fa troppo ridere...ahahahaha...sei un grande!!!

Cristian L. Commentatore certificato 30.04.10 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Si faccia un partito con Marino, Di Pietro e Vendola.

Senza cristiani-demo.

gennaro fu 29.04.10 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Bersani: Faremo durissima opposizione al ddl intercettazioni!
Cioe': Scusate...possiamo......vorremmo dire una parola...posso alzare la mano?

Silvie S., roma Commentatore certificato 29.04.10 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma pensano davvero che siamo tutti cretini? 10 parole? Gliele dobbiamo davvero dire noi? Ancora non hanno capito niente? A quella sacrosanta orizzontale di Beppe ne aggiungerei solo altre due : BASTA! ANDATEVENE!

Antonella Masia 29.04.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Anche le sigle hanno un'anima...
E' mai possibile che tutte convergono, oggi, verso la PDUE? E' casuale ?
PD, PDL, PDUE ...

Ma il partito Democratico, almeno, nel trovarsi un nome non poteva cambiare qualcosa di più almeno nelle sigle;
non so, evitare almeno le assonanze, visto che poi la politica economica prodiana e quella berlusconiana alla fine sembrano così simili da non riuscire in fonfo a capire le differenze?

Perché si dovrebbe tornare a votare PD anzichè PDL?
E' questo che bisognerebbe spiegare seriamente e al di fuori delle cagnare politico elettorali di certe trasmissioni tv...

Quindi, caro PD, date PIU' PESO al partito.
Almeno la sigla, cominciate da questa!
Se volete riconquistare posizioni, aggiungete un'altra lettera!
O, meglio ancora, cambiate sigla comunque !
Potrebbe essere: AZ (= prendiamo tutti dall'A alla Z basta che mandiamo a casa l'impresentabile furbastro)

rosario v. Commentatore certificato 29.04.10 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Quella delle 10 parole è lanciata lì da parte del PD, giusto per darsi un tono, per farla sembrare una cosa "grande".

In effetti, il VERO programma del PD è da diverso tempo ormai di sole 6 brevi parole:
"io speriamo che me la cavo"

Ed ecco, anche, spiegato perchè il loro programma sembra identico a quello del padrone del PDL; perchè i programmi lessicalmente sono quasi identici!
a parte una piccola variante: il "mr b" ha come programma standard il seguente:
"io speriamo che me la chi..."

rosario v. Commentatore certificato 29.04.10 18:57| 
 |
Rispondi al commento

caro giuseppe piero grillo, ma lo vuoi capire che sei un politico? magari ti fa schifo la definizione ma questo sei, un politico che fa delle proposte politiche, fa azione politica e concorre alle elezioni, magari non personalmente ma c'è il tuo nome sul simbolo (e già tutto questo è piuttosto anomalo).
allora lo vuoi capire che se fai il politico devi comportarti da politico e che non puoi offendere gli avversari politici? tu che parli sempre delle anomalie italiane, in quale altro paese un esponente politico si può permettere di mandare affanculo gli avversari? o di sbeffeggiarli e offenderli ripetutamente, ad esempio dandogli dell'ebete (come facesti a renzi contro il quale le tue liste correvano per il comune di firenze)?
L'italia ha bisogno di politici concreti e seri, sia nei contenuti che nella comunicazione e nel rispetto. perchè fare politica e comunicare politicamente è anche fare cultura, e il cambiamento politico passa dal cambiamento culturale. il berlusconismo da questo punto di vista ha fatto sfaceli, i leghisti idem, con il celodurismo, tu sei al loro livello.
un'altra cosa, questo tuo post sembra smentire le dichiarazioni di favia, il quale diceva che se il PD facesse propri gli obbiettivi della tua lista a loro andrebbe più che bene e se così fosse il giorno dopo il M5S sarebbe scomparso.
allora grillo, questo movimento è dei cittadini come dici o è tuo? perchè parli a nome loro se non sei il proprietario del progetto?
per la cronaca, dico tutto questo da non elettore del PD (alle regionali ho votato SEL). anche se non accetto la tesi secondo la quale tutto ciò che viene dal pd sia, sia stato e sarà sempre merda.

mario antonelli 29.04.10 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco mai a capire se la sua insofferenza si riferisce tutta a questi 4 pezzenti che senza cultura, arte nè capacità alcuna si sono permessi goliardicamente di amministrarci o di condizionare la vita politica italiana e quindi le nostre vite negli ultimi 25 anni, attenti solo ad elargire favori e poltrone a chi li aiutava a restare a galla acquisendo sempre più potere.

Oppure se lei è fortemente critico anche con quel Cavaliere pieno di peccati, non c'è dubbio, ma voglioso (forse sinceramente?) di fare qualcosa di grandioso che lo faccia ricordare nei secoli a venire e con la compagine da lui scelta (c'è da sottolinearlo)che obbiettivamente non potrebbe essere migliore ed agire meglio.
E perchè non se la piglia anche con il sigg. Fini, dandogli quel che merita?

E perchè non sorge una voce genuina che spieghi agli italiani che stare attaccati alla greppia di una lobby garantisce i meno meritevoli e mai le migliori scelte nel paese.

Mario Esposito 29.04.10 17:57| 
 |
Rispondi al commento

bè 10 parole, si potrebbero dire Legalità, Lavoro, Energia pulita, Infrastrutture (dove servono non sullo stretto di Messina o in Val di Susa), e via dicendo.. ma guardando questo bel PDmenoElle mi vengono solo 1 parola, di 10 lettere: VAFFANCULO!

Andrea Russo 29.04.10 17:52| 
 |
Rispondi al commento

V*******O!!!!!
ma dove vivono questi????
ma svegliaaaaaaaaaa

bastaaaaaa

michela ledi 29.04.10 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Il Partito Democratico pronto ad affossare la giunta Vendola in Puglia

E' stata la vera anomalia delle elezioni regionali del marzo scorso. Mentre l'intero paese effettuava una brusca virata in un senso, un angolo d'Italia (forse il meno atteso) teneva ben saldo il timone verso la direzione opposta.
Ha sconfitto il candidato prescelto dal principale partito della coalizione doppiandone i voti, ha stravinto le elezioni regionali superando di oltre 6 punti percentuali il candidato del centrodestra e di oltre 3 punti i voti ottenuti dalla propria coalizione.

Qualcuno lo ha definito "L'Obama italiano" (Curzio Maltese, Repubblica [PDF]). Qualcun'altro gli ha affibbiato il titolo "Il figlio della rete che ha sconfitto la Seconda Repubblica". La stampa, la rete e l'elettorato progressista lo hanno già incoronato candidato premier del centrosinistra per le prossime elezioni politiche.
Eppure, stando alla realtà del momento, Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia, non riesce a trovare una coalizione che lo sostenga neanche nella sua regione.

Ieri, presso l'Ufficio Elettorale della Corte d'Appello di Bari, Nichi Vendola è stato proclamato ufficialmente Presidente della Regione Puglia per la seconda volta. Nel pomeriggio ha ufficializzato l'elenco dei nomi che comporranno la sua giunta, confermando tutte le indiscrezioni pervenute nei giorni addietro.
14 assessori, divisi equamente tra donne ed uomini (singolare eccezione nell'intero panorama politico italiano), a fronte di un Consiglio che di donne ne conta solo 3 su 70. Metà giunta è composta da "esterni", vale a dire da personalità non presenti in Consiglio Regionale. 3 assessori sono estranei ai partiti.
Una giunta rosa-blu ricca di tecnici ed indipendenti, pronta a saltare in aria da un momento all'altro. Con l'esplosivo nelle mani del Partito Democratico, che non ha atteso neanche un istante per attivare l'innesco.

http://alessandrotauro.blogspot.com/2010/04/il-partito-democratico-pronto-ad.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.04.10 17:32| 
 |
Rispondi al commento

BUONANOTTE PD! (e pd non sta per partito democratico)

alessandro m. 29.04.10 17:24| 
 |
Rispondi al commento

PD protesi del PDL!

3my78

Emiliano R., Arezzo Commentatore certificato 29.04.10 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Allora tenetevi i nuclearisti, mafiosi, lobbisti, piduisti, puttanisti e anticostituzionalisti del pdl... anzi la prossima volta li voto anch'io nella speranza che la prossima volta avranno più potere per chiudere anche internet. Poi vediamo chi manda affanculo chi.

Andrea Zanzi 29.04.10 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vabbè visto che girano parecchi permalosi, stiamo al gioco.

10 parole?

LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA,LEGALITA'.

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 29.04.10 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che sia tempo di restauri. La casa del PD è nata male e male cadrà. L'hanno progettata degli architetti vecchi e incompetenti. Non riescono nemmeno a finire le fondamente, ammesso che hanno mai iniziato a costruirle. Intanto il paese si è spostato altrove. Meglio allora edificare qualcosa di nuovo e lasciare che questi politicanti incollati per il sedere alle loro poltrone e ai loro privilegi decidano le '10 parole'. Saranno come i 10 comandamenti? Anche io di parole ne suggerisco una: ritiratevi.

Anto N. Commentatore certificato 29.04.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Lo scorso ottobre, quando è stato eletto Bersani nuovo segretario del PD, il partito in realtà si è lasciato sfuggire l'occasione non solo di trovare un'alternativa valida a questo governo maldestro che ci ritroviamo, ma soprattutto un programma valido, pieno di spunti e progetti concreti...L' autocandidatura di Beppe Grillo, in realtà mai realizzatasi perchè osteggiata da mille e più cavilli (veri o presunti, scegliete voi) avrebbe portato all'opposizione ciò che serve: un programma pensato per il bene comune. La candidatura di Grillo è stata, penso, più una provocazione dello stesso Beppe per cercare di svegliare quest'opposizone addormentata, capace di aprire gli occhi solo quando direttamente interessata...Beppe è stato persino disposto a regalare il programma del MoVimento 5 Stelle per questo. Molta gente lo approva e in alcuni comuni si è verificata la possibilità di portare avanti questo progetto con l'elezione dei candidati 5 Stelle. Bersani, Franceschini, E. Letta, Di Pietro e quanti altri all'opposizione: forse non è ancora troppo tardi! Pensateci!

caterina elle 29.04.10 15:33| 
 |
Rispondi al commento

AL PDMENOELLE SUGGERISCO LE PRIME QUATTRO PAROLE:

IL BIPOLARISMO E' MORTO

ALLE ALTRE SEI O CI ARRIVANO DA SOLI O SPARIRANNO.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 29.04.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento

VI SUGGERISCO LE PRIME QUATTRO PAROLE:

IL BIPOLARISMO E' MORTO

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 29.04.10 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Si, c'è.
Basterebbe dare una mano a gente come il Sindaco di Firenze ad avere voce nel PD, non distruggere quel poco che è rimasto alla sinistra, o, perlomeno ad alcune personalità della sinistra.
Basterebbe anche cambiare registro delle "invettive" e dargli una forma costruttiva.
Se qualcuno pensa che la maggioranza degli italiani è contro o per qualcosa si sbaglia di grosso.
La maggioranza pensa ai cavoli suoi e di quelli del vicino....chissenefrega!!!
Questo è il risultato di trent'anni di Berlusconismo, si, non mi sono sbagliato, trent'anni perchè il craxismo era solo la forma pre-natale del pargolo che ci stà ammorbando e rovinando.
Solo qualche "vecchio" come me ricorda come eravamo e come siamo diventati, e purtroppo sa come andrà a finire di questo passo.
Facciamoci ancora più male , se possibile, diamo il prossimo pres degli "italiani" alla Lega.
Se ci impegniamo ci riusciamo di sicuro (v. Piemonte).
Adieu

Franco N., Ferrara Commentatore certificato 29.04.10 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Liquidare lo sforzo di elaborazione, comunque lo si guardi (tardivo? potenzialmente inefficace? falso? ipocrita?), del più grande partito d'opposizione in Italia con una parolaccia non mi sembra sia il massimo né dello stile, né, sopratutto, della volontà di costruire un'alternativa culturale prima che elettorale che riesca ad abbattere l'attuale situazione davvero deprimente, imbarazzante e pericolosa.
La critica, oltre ad essere leggittima, è utilissima. Ma la parola che il proprietario di questo blog immagina sarà suggerita da i non meglio precisati 'cittadini' non credo sia la soluzione per guardare avanti con un minimo di fiducia.
Saluti a tutti

Niccolò a 29.04.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il PD ci chiede al popolo 10 parole?!?!? ... siamo alla frutta.
Noi cittadini dobbiamo "suggerire" ai dirigenti di un partito quali parole debbono esprimere per convincerci a votarli? Questa è una vera masturbazione. Sarebbe come se domani andassi ad un colloquio per farmi assumere e gli dicessi : "che cosa vi devo promettere per fare si che mi assumiate???" Ma daiiiii
Mi pare che nn ci siamo proprio. Sono loro che debbono sapere
cosa manca al paese. Una volta il politicante sapeva cosa dire
per convincere la gente ... (per poi purtroppo nn fare nulla).
Ora siamo arrivati al fatto che il politicante non sa neppure
cosa dire ... figuriamoci poi se ha la capacità di fare qualcosa. Non ci siamo proprio... il politico è un dirigente che deve avere la capacità di dare alla gente quello che la gente ha bisogno, è pagato profumatamente per questo. se non ne ha le capacità che vada a casa avendo il buon gusto di restituire i soldi e non farsi più vedere. Cavolate come queste ne abbiamo già viste (sapete che fine ha fatto la "fabbrica del programma" di Prodi? .... che sia stata decentrata in Cina?)
Che tristezza .........

daniele martini 29.04.10 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai quei cialtroni del PD non riuscirebbero a vincere nemmeno se il nano ordinasse ai suoi di non votare...

L'ultimo "progetto" Italia 2011? Un anno di duro lavoro per tirare fuori quali sono i veri problemi del paese, e chiedono pure l'aiutino del pubblico?

Tra un anno se non prima saremo in piazza con le pentole, altro che agenda del PD !!!!!!

P.S. Repubblica oggi critica questo post con la solita teoria del "sputtanare il PD favorisce Berlusconi".
Ora, è verissimo che finora la teoria grillesca del nemico meglio del falso amico finora ha causato danni enormi, ma è proprio mai possibile che non ci sia una, anche solo una volta che questo benedetto PD intraprenda qualcosa di intelligente, concreto, incisivo, tempestivo, e magari, sempre se non è pretendere troppo, DI SINISTRA?

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 29.04.10 12:58| 
 |
Rispondi al commento

direi.... invece di perdere tempo a cercare parole, cercatevi un lavoro da uomini di fatica a 800 euro al mese, dopo un anno, se riuscite a sopravvivere tra affitti, bollette e cibo, tornate a fare i politici...
ah, bisogna partire solo con 800 € (ipotetico stipendio del mese prima) in tasca...
SONO QUESTI .... non mi viene la parola (la cercherò per un anno?) che hanno buttato il paese nel cesso, l'asfaltato fa quello che, secondo me, è il suo mestiere, IL BRIGANTE!!!

Filippo B., Torino Commentatore certificato 29.04.10 12:39| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazzo stanno a fare là 'sti incompetenti.

vengo lì io e in 10 minuti ti stendo un programma di 100 pagine!!!

sono dei viscidi scaldapoltrone e basta!!!!

filippo f. Commentatore certificato 29.04.10 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei forte! Tieni duro per amor del cielo, avremo un gran bisogno di te. Presto. Come dici tu "le pale degli elicotteri sono già in moto..."
Ciao e grazie sempre.

marco n., como Commentatore certificato 29.04.10 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma non c'è nessuno che s'indigna a sentire pronunciare la parola "federalismo" anche dal PD? Io sono allibito. La Lega, che auspica un nuovo medioevo, sta facendo passare questo termine nell'indifferenza generale? Il federalismo unisce stati indipendenti, è la secessione che li divide. Possiamo parlare di federalismo per l'Europa, semmai, ma non per l'Italia. Il PD è allo sbando: cerca di sgraffignare qualche voto alla Lega e non si rende conto che in Italia sta montando un'indignazione generale contro queste tendenze separatiste, col rischio di pesanti rigurgiti fascisti.

S graug (sgraug) Commentatore certificato 29.04.10 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proprio non la vogliono capire, se non si trasformano, in un nuovo partito, questi sono morti e sepolti, sempre più gente si rende conto che è a causa loro se un conflitto di interessi ambulante, sia andato al potere e ha fatto i cazzi suoi? Grazie sopratutto a loro, come la legge dini, molto di sinistra eh?, che è stata varata mentre questo essere sudicio stava fra le fila della sinistra etc. etc. tutti a casa, bersani è piu impalpabile di veltroni un'azzeccagarbugli, come purtroppo dimostra ogni volta che apre la bocca, povero sarebbe anche simpatico ma non è un leader.

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 29.04.10 10:53| 
 |
Rispondi al commento

sono il prodigio della politica italiana...roba da pd-l...solo loro possono inventarsi tutto questo...concordo con l'ultima frase del post: "Ai cittadini, per il diritto di replica, basterà una sola parola: 10 lettere, orizzontale, inizia per V e finisce per O." + ke giusto!!!

Siro ., Squinzano Commentatore certificato 29.04.10 10:38| 
 |
Rispondi al commento

La “Gente prebene” chiede un "Partito Nuovo"!

L'Italia e gli Italiani che campano di stipendio e pensione, quelli che ancora pagano il canone rai, il bollo auto, quelli che rilasciano lo scontrino e la fattura, se ne fregano del presidenzialismo alla francese, del doppio turno e di tutte quelle cosiddette 'riforme' che si vogliono mettere in essere soltanto per far sopravvivere il vecchio sistema ed i privilegi di sempre! Le riforme sul presidenzialismo alla francese, con la correzione alla moldava, il doppio turno alla catalana e due saltimbocca alla romana sono come la banda che suonava sul Titanic: la gente corre alle scialuppe e indossa i giubbetti di salvataggio mentre un gruppo di irresponsabili, ladri, farabutti e profittatori sciacalla sulle macerie di un paese che affonda! La “Gente perbene” chiede UN PARTITO NUOVO! La piramide va rovesciata. La "Gente perbene" deve tornare a far politica per riprendersi il Parlamento! Chi è eletto deve svolgere un solo compito: applicare il programma nell'interesse della collettività ed informare i cittadini, invece di usare il mandato per accrescere potere, privilegi e visibilità del tutto personali. I “nostri dipendenti”, gli "impiegati del popolo" che con il nostro voto abbiamo delegato a rappresentarci in parlamento, dovrebbero lavorare per noi, invece di trascorrere la maggior parte del loro tempo - quando non sono impegnati nelle ruberie e negli intrallazzi di palazzo - in televisione! I divi della politica si parlano addosso nei talk-show, s’improvvisano leader con la complicità di giornalisti genuflessi. Si occupano di tutto tranne che del loro mandato e di fronte ai problemi concreti e reali della gente rispondono con… il presidenzialismo all’italiana!


Parole, parole, parole, parole, parole, soltanto parole...

Luigi Bonissi 29.04.10 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Mah, non capisco veramente dove sarebbe il problema. Anzi, trovo superficiale e fuori luogo mandare a quel paese soprattutto una, la priam delle parole di priorita' che che il PD ha recentemente dichiarato. Ma quando mai una forza politica ha messo universita' e ricerca come priorita' della sua azione? E' un cambiamento potenzialemente straordinario, che mette questo settore, da sempre la cenerentola degli argomenti nella politica italiana, in primo piano. Prima di mandare a quel paese questo cambiamento, pensateci bene! Perche' chi lo fa mostra non solo insensibilita' verso il futuro del paese ma una dannosa superficialita' di valutazione storico-politica. Da leghista, direi!

mauro degli esposti 29.04.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

10 lettere? VAFFANçùLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.10 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Riforme, parla D'Alema:
«Fini ? È un interlocutore»

corriere.it

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.04.10 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Io mi domando fino a che punto si possa spingere la mancanza di dignita' di una persona.

Nel PD ci sono pluricondannati, pluriinquisiti, criminali veri e propri come Bassolino (Cosentino del PDL e' un'educanda a confronto), pluri-riciclati, ex comunisti che fannno i banchieri, amici dell'indulto, mafiosi, piduisti e c'e' addirittura una bigotta cattolica, ex democristiana come presidente di partito...

... e poi si vogliono presentare come alternativa di Governo???

Poi dico... ma tu CREDI nelle idee che sono alla base del tuo partito? Cosa conta di piu', la tua carriera politica (che sono 40 anni che stai in Parlamento e non hai fatto un CAZZO per il nostro paese) o l'ideologia di base del tuo partito (che non si capisce qual'e' visti i continui ricicli)?

Ma lo voglete capire che se non ve ne andate a casa non vincerete mai? E quando hai vinto con un'accozzaglia colorita come quella che ha portato quel CRIMINALE di Prodi al Governo che hai risolto? Hai occupato le poltrone, hai RUBATO come fanno tutti gli altri, hai IMPOVERITO gli italiani... e' questo quello che vuoi ottenere con il PD?

Ma che ce ne fotte a noi di chi vince o perde se stiamo sempre male e se non fai un CAZZO per noi cittadini?

Ti posso dire una cosa, Bersani? Io spero (anzi credo fermamente di si) che tu legga questo commento.

Te lo devo proprio dire: V A F F A N C U L O !!!!

Ciccio P 29.04.10 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Le parole per dirlo, titolo di un libro di Marie Cardinal, è il percorso tutto interiore verso la libertà di essere quello che si è. L'autrice ricorda i condizionamenti di un'educazione rigida a cui dà una spiegazione senza rancori.
Riusciranno i nostri eroi a fare altrettanto?

M. Mazzini 29.04.10 08:12| 
 |
Rispondi al commento

non sono capaci nemmeno di fare un programma? dobbiamo pure suggerire? ma dove vivono? non sono capaci di vedere i problemi? vada a parlare con la gente nelle strade con i precari con i disoccupati con le mamme di famiglia con i bambini della mensa nel bresciano. Anzi se ne vada dalla politica gli stipendi e la visibilità che gli diamo è esagerata rispetto alle loro capacità.

Maria F. Commentatore certificato 29.04.10 07:46| 
 |
Rispondi al commento

"Per dodici mesi i leader si riuniranno per trovare le parole per dirlo agli italiani"!!!!!!!
AH,AH,AH!!! AH,AH,AH!!! AH,AH,AH!!!UAH UAH UAH!!!

Vince M. Commentatore certificato 29.04.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento


Grande concorso! Bersani cerca dieci parole per il cambiamento. Aiutiamolo!

Presto! Troviamo dieci parole per il grande progetto del Pd. Per esempio: "Veltroni e D’Alema potrebbero andare in Africa tutti e due", sono esattamente dieci parole. Oppure: "Troviamo tutti insieme una bella torre e buttiamo giù Latorre", sono altre dieci parole. Oppure: "Con questi dirigenti non vinceremo mai, come disse Nanni Moretti", e sono altre dieci parole. O ancora: "E’ candidando Marianna Madia che tutti i voti volano via", e sono dieci parole anche queste. Coraggio, quando il grande partito chiama non possiamo certo sottrarci. Aiutiamo chi sta peggio di noi! Aiutiamo il compagno Bersani a trovare dieci parole per il cambiamento. Per esempio queste: "Ma possibile che nel 2010 abbiamo ancora un segretario dalemiano?". Sono dieci, visto? Non è difficile. O ancora: "Chiediamoci chi siamo: siamo proprio quelli che non volevano Vendola!". E sono dieci pure queste! Coraggio, ragazzi! Al lavoro, alla lotta! Il partito ha bisogno di voi in questa fase di transizione che dura ormai dai tempi di Berlinguer…
Nella foto (Ansa-Togliatti), un’immagine del segretario insonne, mentre cerca dieci parole

http://www.alessandrorobecchi.it/index.php/201004/grande-concorso-bersani-cerca-dieci-parole-per-il-cambiamento-aiutiamolo/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.04.10 07:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani all’inizio, guarda l’ora, sa di dover dire cazzate, ma non vuole esagerare.

Letta è la garanzia della casto-mafia, fino a quando non sarà spostato, il PD sarà sempre la fiera opposizione politica. Il titolo d’opposizione politica si compra da Berlusconi e Vespa.

gennaro fu 29.04.10 07:10| 
 |
Rispondi al commento

Per sconfingere lo psiconano, votate DC.

gennaro fu 29.04.10 06:48| 
 |
Rispondi al commento

se per dire 10 parole ci vuole un mese, chissà quanto ci vorra per fare un programma? hai ragione beppe; v........o!

ivano meli, amantea Commentatore certificato 29.04.10 06:45| 
 |
Rispondi al commento

La so la so ...Vaffanculooooooooooooo :)

Piero Gobetti, Messina Commentatore certificato 29.04.10 00:49| 
 |
Rispondi al commento

V...eroschif...O
V...erdicchi...O
V...engoanchi...O (no fa 11 lettere...)
V...ergognat...O (non fa senso...)
Vaffanculo
Forse ci siamo :)
(detto questo, che c'entra un commento su Berluscaus e il suo governo e presunti inciuci con un articolo sul Pd? Ma li leggete gli articoli prima di postare?
Siate coerenti con l'argomento, sennò si finisce a scrivere di pane quando si parla di treni)

Daniele C 29.04.10 00:23| 
 |
Rispondi al commento

VAFFANCULO!
BASTA LA PAROLA!

GRANDE BEPPE!!!!!

Ciao!
Gennaro, Sassuolo

Gennaro S. 28.04.10 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non comperano una bella Settimana Enigmistica? magari fanno prima che so... :)

Francesca Laura Scoppio (flaura), Edolo Commentatore certificato 28.04.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Può anche iniziare per O e finire per V, basta che la leggano al contrario (contorta come i loro cervellini).

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 28.04.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

10 parole per far ripartire il Pd:
Noi
Vi
Consigliamo
Vivamente
Di
Andare
Tutti
Quanti
A
Fanculo.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.04.10 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ..presto che e' gia' tardi...anzi tardissimo...tra poco ci saranno le elezioni Politiche ..Fini non vuole aspettare troppo ...il tempo stringe. Noi che si fa'? ..stiamo a guarda'.Belin,..damose da fare ..
Ciao

Gino De Pauli 28.04.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE


Pace e bene

Augusto

augusto g., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.04.10 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente vorrei capire come e perche' l'Italia (meglio il governo Italiano) riesce a non essere
"downgraded" da Standard & Poor's.
La Grecia, il Portogallo ed oggi la Spagna sono state tutte downgraded e l'Italia???????

Ma il governo italiano ha anche nel suo "libro paga" le agenzie di rating?

Persino sul canale della BBC non vedo mai un servizio sui nostri "scandali", corruzioni e inciucciamenti governativi ma vedo delle minchiate di servizi fatte dal loro reporter (da sempre residente e godereccio dei piaceri Italiani )sul famoso gelato Italiano o dove si puo' gustare una vera bolognese (nel senso di sugo alla bolognese), ma mai che sia un serio reportage su cosa sia l'Italia oggi.

Si vede che il cosiddetto "nostro governo" ha dei "contatti internazionali" per tenere tutto sotto lo zerbino.

Mahhhh??????????!!!!!!!!!

leonardo azzellino 28.04.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
BASTANO POCHE PAROLE PER PD MENO ELLE: VA FAN....
E NON SEVE AGGIUNGERE ALTRO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 28.04.10 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Dieci parole? eccole pronte in meno di un minuto!
Ladri
Paraculi
Strapagati
Venduti
Ignoranti
Assenteisti
Delinquenti
Servi
Mentitori
Bastardi

VAFFANCULO!

Davide Santori 28.04.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

vaffanculooooooooooooooooooooooooooooooo
mavanzavano nà trentina de lettere..
politici,
arraffateve pure queste!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 28.04.10 22:10| 
 |
Rispondi al commento

AH AH AH!!!
Beppe, sei un MI-TO!!!!

V........O!!!!!!!!!!!!!
ah ah ah ah ah ah!


.....ma veramente.... ragazzi....
questi non hanno vergogna....
che vengano qui che gliele diamo noi 10 parole pronte all'uso.
che schifo.
A questo punto è meglio l'originale: il PdL.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 28.04.10 22:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori