Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge salva Errani-Formigoni


Formigoni_Errani.jpg
La Camera ha cercato di salvare (a posteriori) l'elezione di Formigoni e Errani (ineleggibili per aver superato i due mandati consecutivi). Il MoVimento 5 Stelle sta per presentare il suo ricorso
"PRESIDENZA CAMERA NON AMMETTE NORMA PRO FORMIGONI ED ERRANI. (DIRE) Roma, 13 apr. - Il governo tenta, con un emendamento, di inserire nel decreto 'salva-liste' una norma che avrebbe sospeso le disposizioni sulla non rieleggibilita' dei presidenti di Regione dopo il secondo mandato, contenute nella legge 165 del 2004. La norma però viene stoppata dalla presidenza della Camera durante l'esame di ammissibilità, in aula, delle proposte di modifica (in tutto circa 60). L'emendamento del governo stabiliva che la disposizione di cui all'articolo 2, comma 1, lettera f), della legge 2 luglio 2004, n. 165 "si interpreta nel senso che il principio fondamentale concernente il divieto della non immediata rieleggibilità allo scadere del secondo mandato consecutivo del presidente della Giunta regionale eletto a suffragio universale e diretto non è applicabile sino all'entrata in vigore della normativa regionale che dà attuazione al principio stesso". Una mossa che avrebbe messo al riparo, da eventuali ricorsi, il governatore della Lombardia Roberto Formigoni (confermato dal voto del 28-29 marzo per la quarta volta alla guida della Regione). Ma anche il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, al suo terzo mandato. Lo stop all'emendamento è stato comunicato all'aula dalla presidente di turno Rosy Bindi." Matteo Incerti

13 Apr 2010, 19:11 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

.........io non capisco come le leggi possano valere per alcuni Italiani, mentre per altri itagliani le stesse diventano improvvisamente dilatabili e interpretabili. Complici però sono tutti i livelli di "sicurezza" e "certezza" democratica del paese, e quindi mi riferisco alla magistratura e alle forze dell'ordine (?????, quale ordine poi...) che permettono che scempi indicibili possano essere fatti alle spalle di milioni di Italiani veri e seri. Purtroppo ho davvero perso la fiducia sull'itagliano medio, accecato dalla ragazzina in TV o dalla partita di calcio, ormai ad ogni ora, evita di realizzare in che paese sta vivendo. E', a mio avviso , importante limitare i mandati dei politici, ma sarebbe anche importante limitarne le spese, sia in termini di stipendi sia in termini di quantità di persone che percepiscono questi stipendi. Non si deve dimenticare che nella sostanza questi sono dei parassiti che non producendo nulla vivono della fatica e del rischio di chi a malapena riesce a mettere insieme il pranzo con la cena. Cinquecentomila firme sono molte, ma non credo che ci vogliano più di tre giorni per raggiungere questo traguardo se solo l'Italiano riuscisse a comprendere che per il momento ha ancora la possibilità di cambiare il paese in cui vive...
Certo è che simili cambiamenti non potranno mai arrivare dalla classe politica, ne questa stantia e comoda, ne da un'altra che si potrebbe affacciare in futuro alla " vita comoda "... Simili cambiamenti potrebbero arrivare solo dai cittadini, da chi mantiene queste persone con il solo scopo di farsi governare, perché è necessario esista una classe dirigente, ma che non crede che farne parte dia diritto di "furto libero a quattro mani" .
Beppe, vederti legato ad un partito, che comunque fa parte del sistema, mi aveva fatto perdere la speranza, speranza che ora è tornata.....
Davide.

Davide Toso 14.04.10 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo un ragionamento
L'articolo 126 della costituzione recita
"Art. 126. - Con decreto motivato del Presidente della Repubblica sono
disposti lo scioglimento del Consiglio regionale e la rimozione del
Presidente della Giunta che abbiano compiuto atti contrari alla
Costituzione o gravi violazioni di legge. Lo scioglimento e la rimozione
possono altresì essere disposti per ragioni di sicurezza nazionale. Il
decreto è adottato sentita una Commissione di deputati e senatori
costituita, per le questioni regionali, nei modi stabiliti con legge della
Repubblica.

In virtu di questo articolo , sarebbe sufficente chiedere al presidente
della repubblica di produrre un decreto sia per lo scioglimento del
consiglio e presidente in quanto essi non hanno adenpiunto ad una precisa
disposizone costituzionanle , puo a mio avviso sollevare la questione anche
un consigliere regionale...."

Boris Zanirato 14.04.10 20:33| 
 |
Rispondi al commento

il rinnovamento se vogliono farlo (che non ci credo)che cominci da li leggi uguali per tutti avanti cosi beppe

ivan p 14.04.10 16:10| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che al + presto diventano i primi disoccupati della politica.

Siro ., Squinzano Commentatore certificato 14.04.10 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'Off Topic, ma data la sensibilità di grillo sull'argomento, me lo permetterà. :P

A Trezzo sull'Adda, nell'ormai feudo formigoniano lombardo, è in programma da parte della regione il RADDOPPIO dell'INCENERITORE. Si verrebbe a creare in questo modo il PIU' GRANDE inceneritore d'italia, modificato per poter anche poi bruciare rifiuti speciali (quindi anche rifiuti tossici).
Un mega inceneritore nel CUORE della brianza, una delle regioni a più alta densità abitativa d'italia.
E' in programma per domenica 18 aprile una manifestazione contro questo scempio. http://www.oasilefoppe.it/WWF_TREZZO/Novita10.html

Davide B. Commentatore certificato 14.04.10 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei raccontare la mia esperienza alle ultime elezioni regionali,quando sono andato a votare nella mia sezione di Capriano del Colle in provincia di Brescia.
Ho aperto la scheda e ho tracciato le due croci sui simboli del movimento cinque stelle. Inoltre nello spazio della preferenza ho scritto "Alberti", un ragazzo che ho conosciuto al banchetto del movimento e che mi è sembrato molto in gamba.
Dopo di che ho atteso i risultati, e sono rimasto molto deluso dal non avere nessun rappresentante al consiglio regionale, ma poi,andando ai risultati del mio comune sono rimasto molto sorpreso nel vedere che a Capriano del Colle risultava che Alberti non avesse ricevuto nessun voto.
Qualcuno può spiegarmi cosa può essere successo?
E come può un privato cittadino controllare che il suo voto venga regolarmente contato?
Qualcuno mi risponda,grazie.

Flavio Fiammenghi 14.04.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento

due cose

1 cosa sta succedendo a modena?

2 cosa sta succedendo a modena?

Gabriele A., Perugia Commentatore certificato 14.04.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento

se ne devono andare ,fine

Gianluca S. Commentatore certificato 14.04.10 13:19| 
 |
Rispondi al commento

BASTA!!! non se ne può più, sopprusi su sopprusi, anche il pd ci si mette confermando il terzo mandato in emilia....tirano e ritirano la corda...

ma non fanno i conti con la gente, è vero che se ne fregano di noi, ma sempre con noi, poi devono fare i conti!!!

andare a votare e votare per altri non è reato, cambiamento e non continuità è il segnale forte che si deve dare alla politica, che se la lasci senza controllo, ti "fulmina"!!!!

valter p., roma Commentatore certificato 14.04.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Democrazia

leggete a Modena cosa succede alla Candidata Sandra Poppi, Candidata 5 Stelle....

http://www.modena5stelle-beppegrillo.it/

TOC TOC Beppe Grillo.....noi ti stiamo cercando, perchè non ci chiami??????


l'omertà non dovrebbe essere del MO Vi Mento
il dialogo ed il confronto dovrebbero appartenerci....


http://linformazione.e-tv.it/archivio/20100413/09_MO1304.pdf

anche il PDL difende la Poppi
http://linformazione.e-tv.it/archivio/20100412/05_MO1204.pdf

bella partenza in un MO VI MENTO dove UNO CONTA UNO

ed intanto ci sono "40grandi" il cui voto conta più del mio e più di qualunque altro grillino o anche elettore

soncini emanuela 14.04.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...beh sembra una good news!
sweet dreams are made of this...do anybody desagree?

silvia bossi 14.04.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento

loro non se ne andranno mai.....ma volete scherzare, perchè mai dovrebbero abbandonare una situazione da nababbi fatta di lussi e privilegi.devo anche dire che l'altro ieri,in tangenziale una macchina blu con lampeggiante acceso,cercava strada,lampeggiando con i fari e spostandosi da destra a sinistra ma essendo tutti in triplice fila, non ha trovato lo spazio per passare, anche perchè nessuno si è mosso di un centimetro...che goduria mi è stata dietro dal casello di Ghisolfa sino allo svincolo di Sesto San Giovanni.....vuoi vedere che domani chiederà l'uso dell'elicottero.

tinaus de tinaus 14.04.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sta saltando per la seconda volta il V day. Ci aggiorni almeno sulle cause di tutto ciò. Grazie.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.04.10 10:26| 
 |
Rispondi al commento

A Casa...........!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 14.04.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

A CASA!!!!!!
Ed aggiungo:
1 Lasciare lo stipendio e le trattenute percepite
negli anni di non regolarità.
2. Se fatto sprechi quantificarli e ripianarli.
3. Se favorito alcun ente o persona, restituire
il tutto ed andare a casa con l'abusivo.

Se la spesa è troppo elevata, ci sono sempre tutti i suoi collaboratori, che sapevano dell'abusività e... gli elettori che... LA PROSSIMA VOLTA SI INFORMANO DA FONTI LIBERE E NON DI REGIME.
SVEGLIATEVI CHE VI INFINOCCHIANO DA 150 ANNI e continuate a giustificarli e difenderli.

RAO-CEC
Riflusso Alle Origini-Con Equa Completazione
(A casa restituendo il malloppo ai cittadini ONESTI che hanno sempre pagato per tutti)

RAO-CEC 14.04.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento

A CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

roberto grosso Commentatore certificato 14.04.10 08:32| 
 |
Rispondi al commento

credo che sia davvero uno schifo che ci fanno votare con leggi elettorali di questo tipo e il risultato è quello che vengono elette persone che non hanno più il diritto di essere eleggibili. Se andiamo poi a vedere nei consigli di zona delle grandi città, tipo Milano, la cosa è ancora peggio. Ci sono consiglieri che sono lì da quattro elezioni e più.
Sono d'accordo con il ricorso! Andrebbe esteso a tutti quei casi di ineleggibilità e di doppio incarico.
Ciao a tutti, Luciano Vacca

Luciano Vacca, Milano Commentatore certificato 14.04.10 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si comincia a fare qualcosa....sono stanca di assistere impotente allo sfacelo del mio paese, dobbiamo muoverci!!!!

Cincia Allegra il ritorno Commentatore certificato 14.04.10 03:36| 
 |
Rispondi al commento

Certo che questo post meritava la prima pagina Beppe........... Sono con te, cacciamoli!!!!

Cincia Allegra il ritorno Commentatore certificato 14.04.10 03:34| 
 |
Rispondi al commento

«Il Novecento è finito La sinistra si svegli» Intervista a Daniel Cohn-Bendit

«Per immaginare il futuro della sinistra non conta tanto stabilire da dove veniamo, ma dove vogliamo andare. Non è importante se uno è ecologista, socialista o comunista, la stagione dei partiti è finita in ogno caso. Penso che oggi non abbiano più senso né i partiti-azienda né i partiti-macchina: credo che dovremmo tutti immaginarci qualcosa di diverso, inventare una cooperativa politica, capace di tradurre una tendenza in strategia. E’ necessario ripoliticizzare la società civile e, contemporaneamente, civilizzare la società politica». Daniel Cohn-Bendit questa sua formula la va ripetendo da tempo, già da prima delle recenti elezioni regionali che hanno visto la formazione di Europe Écologie, di cui è stato uno dei fondatori, raccogliere il dodici e mezzo per cento dei consensi, dopo che alle europee del 2008 aveva toccato il sedici.
Figlio di ebrei tedeschi rifugiatisi in Francia durante il nazismo, Cohn-Bendit è stato uno dei protagonisti del Maggio ’68 parigino. Approdato al movimento dei Verdi è stato eletto nel 1989 al consiglio comunale di Francoforte, dove è diventato responsabile per gli affari multiculturali. Dal 1994 è deputato europeo. La sua proposta per la costruzione di una nuova sinistra è stata raccolta nel volume Che fare? pubblicato recentemente da Nutrimenti.

All’indomani delle recenti elezioni regionali francesi lei ha ribadito un tema su cui sta riflettendo da tempo, quello della fine dei vecchi partiti novecenteschi. Ci può spiegare di che si tratta?
E’ la forma tradizionale di organizzazione dei partiti, così come si è andata definendo nel corso del Novecento, che penso debba essere messa in discussione oggi.

continua...

http://www.controlacrisi.org/joomla/index.php?option=com_content&id=4165&view=article

manuela bellandi Commentatore certificato 14.04.10 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Ora che il decreto "salva-liste" è decaduto in quanto il governo è stato battuto alla Camera, che succede per Formigoni ed Errani il cui emendamento era inserito in quel decreto?

alberto arnoldi 14.04.10 00:14| 
 |
Rispondi al commento

SI DICE CHE CHI SI FA PECORA IL LUPO SE LA MANGIA

scritta per l italiano medio

vediamo un po come vanno le cose
NOI SIAMO SCHIAVI DI UNO STATO LADRO E ASSASSINO
ci insultano da dx e sx e noi continuiamo ad sorridergli ed a comprare il nuovo e vecchio padrone
NOI VOGLIAMO IL PADRONE SENZA UN PADRONE NOI SAREMMO PERDUTI.NON SIAMO NULLA SENZA UN PADRONE
lo vogliamo per poi lamentarci e dare la colpa ad altri PER LE COLPE DEL PADRONE ma se il padrone muore lo vogliamo uno nuovo
magari uguale OPPURE PEGGIORE DEL vecchio padrone
DI PENSARE DI ESSERE PADRONI DI NOI STESSI E FUORI LUOGO...
E IMMORALE E EVERSIVO PENSARE DI ESSERE UOMINI LIBERI DAL PENSIERO LIBERO
noi siamo i discendenti dei grandi pensatori del italia passata ...quando l italia non esisteva...
MA DUBITO CHE UN LEONARDO ..UN GIOTTO .. UN GALILEO vorrebbero essere CHIAMATI ITALIANI

SIE FATTO DUE GUERRE MONDIALI solo PER FAVORIRE UN ITALIA AL COMANDO DI UN ...PADRONE
UN PADRONE RE PER FARE E ARRICCHIRE LE CASSE DEL PADRONE RE
UNA GUERRA PER LA VANITA DI UN PADRONE FASCISTA

PIANGIAMOI MORTI PER LA GUERRA DEL PADRONE MA SIAMO PRONTI A SACRIFICARE I NOSTRI FIGLI PER LA PROSSIMA GUERRA DEL PADRONE
ABBIAMO FATTO LE LEGGI UGUALI PER TUTTI
ma se la legge e contraria al padrone allora la legge va cambiata per fare piacereal padrone
i nostri nuovi padroni
sono le banche
la politica di destra e di sinistra
lo stato padrone
i datori di lavoro
i sindacalisti al servizio del padrone del momento
in mome della legge si uccide la legge
DA ORWELL 1984..MA ANCHE 2010
TUTTI SONO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE MA...ALCUNI SONO PIU UGUALI DEGLI ALTRI

stefano b., rovato Commentatore certificato 13.04.10 23:03| 
 |
Rispondi al commento

ma io mi chiedo semplicemente: perchè si accetta la candidatura di persone ineleggibili???
le opposizioni perchè non si fanno sentire prima che si commettano violazioni di legge?
bisognava ricorrere alla presentazione delle candidature.
Farlo ora mi sa quasi di propaganda!
certo meglio tardi che mai!

Salvatore Chirichella, Napoli Commentatore certificato 13.04.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c

Alessandro Cosimetti, Roma Commentatore certificato 13.04.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Il PARTITONE ci prova. Dall'omertà delle elezioni alla paura di ritrovarsi il vuoto sotto il culo...

A casa mandiamoli!!!!

Alessandro Cosimetti, Roma Commentatore certificato 13.04.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Quindi si ammette implicitamente il problema (perché non avrebbe senso introdurre una norma sospensiva se non vi fosse la questione!). Ergo abbiamo ragione! Avanti con il ricorso...

rolla lorenzo 13.04.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

aspetto con ansia il ricorso

giovanni trincavelli 13.04.10 20:39| 
 |
Rispondi al commento

beppe, andiamo avanti con sto cacchio di ricorso......

dicci se dobbiamo contribuire,sono sicuro che tutti noi accetteremmo di autotassarci,se con questo riuscissimo a cacciare a calci in culo Errani e quel coglione di Formigoni.....

per il contibuto c'è master card..

cacciare quei due coglioni a calci in culo NON HA PREZZO!!!

Joe Hope Commentatore certificato 13.04.10 20:36| 
 |
Rispondi al commento

avantiii tuttaaaa!!!!

giovanni trincavelli 13.04.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

nel mio comune in provincia di Bologna fanno una sorta di mercato con prodotti locali... ci si aspetta prodotti di qualita ma alla fine si trovano prodotti simili a quelli della coop con prezzi identici...o superiori.
Menate... business truffaldini della eco green economy...

Riccardo P., San Lazzaro di Savena Commentatore certificato 13.04.10 19:50| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 13/04/2010
TIPICO ESEMPIO DI INCIUCCIO CON AMORE, NON C'E' VERGOGNA NE A DESTRA NE A SINISTRA, QUANDO SI TRATTA DI FREGARE, FREGANO TUTTI CON AMORE E PASSIONE.
SOLO CON IL MOVIMENTO 5 STELLE ARRIVEREMO ALLA DEMOCRAZIA, UNO VALE UNO, E CHI NON SI ADEGUA VA FUORI.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 13.04.10 19:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori