Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pubblicità nucleare


artisti_no_nuke.jpg
La pubblicità sta all'informazione come Berlusconi sta alla democrazia. No nuke!
"Oggi il nostro Psicopapi, in occasione di un incontro con quel comunistonemangiabambini di Putin, ha dichiarato che 3 anni inizieranno i lavori per le centrali nucleari in Italia. Premettendo che mi piacerebbe vivere in un Paese dove per chiarire i dubbi e le perplessità ci siano dei sistemi di informazione che abbiano l’obiettivo di sviscerare un argomento, devo constatare il grado di considerazione del popolo italico che rasenta lo zero. Sull’argomento nucleare, non vedo informazione e ho la mia idea sul perchè. Vedo la prevaricazione “menefreghistica” di una scelta, che giusta o sbagliata che fosse, è stata una scelta del popolo italiano quando si andò a votare il referendum. Testa d’asfalto non ha finito di stupirmi e per far “capire” agli italiani la giustezza della scelta ha dichiarato “faremo degli spot con la Rai”. Eureka! Ecco di cosa ha bisogno l’elettore italiano! Macché dibattiti e contradditori, l’informazione (o meglio il convincimento) deve avvenire per mezzo dell’invenzione del millennio! Ma certo, già mi vedo un Mastrota in versione Piero Angela che illustra le strabilianti e favolose proprietà delle centrali atomiche! Tutto condito in salsa di spot Mulino Bianco con famiglie felici e sorridenti…Mi sento schifato…Più lobotomia per tutti." Daniele R., Erba (Co)

26 Apr 2010, 19:29 | Scrivi | Commenti (62) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Scrivo prima di tutto per dire un NO fortissimo al nucleare...e poi per manifestare la mia indignazione di fronte allo spot sul nucleare perche ieri hanno montato e mandato in onda sulle reti televisive un'altra versione dello spot dove non si nominano per niente le rinnovabile...sono dei bastardi... ci vogliono rovinare e rovinare questo paese con il nucleare...bisogna tirar su le maniche e far sentire la nostra voce... ci stanno sottomettendo questi ignoranti di politici....BASTA AL NUCLEARE!!! VOGLIAMO LE RINNOVABILIIII

sergio fa 27.12.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

se partono com la compagna mediatica pronucleare,
con la maggior parte del popolo disiformato e lobotomotizzabile quale è, stiamo certi che anche
con il referendum il nucleare passa!
SONO ANCORA TROPPI APPICCICATI ALLA TV..si convinceranno anzi, che.....:
-meno male che sil vio c'è.........................

mavva nculo tutto il mondo!!!!!!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 27.04.10 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Questi politici, nostri DIPENDENTI,
non riescono ha smaltire nemmeno i rifiuti urbani
e le discariche abusive...
figuriamoci se riescono a gestire e smaltire scorie radioattive...
chiedo all'ING NUCLEARE, dove hanno messo le scorie delle vecchie centrali italiane?
Pasquino

Pasquino Romano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.04.10 17:11| 
 |
Rispondi al commento

A parte che dovrebbe essere lui a dare il buon esempio facendosi costruire una bella centralina ad Arcore e lo stoccaggio dei rifiuti in una qualsiasi delle sue 70 ville.
Il nano pelato non sà assolutamente cosa voglia dire democrazia, il referendum è un incidente di percorso.
In più spara cazzate tanto per dire "ho fatto..." e gli italioti gli vanno dietro.
L' opposizione non può fare più di tanto anche se lo volesse, verrebbe completamente cancellata dai media. L' unica possibilità è manifestare il dissenso in ogni modo nelle occasioni pubbliche dove il nanopelato è presente.
Chiediamo un calendario delle presenze di Testad'asfalto alle inaugurazioni, convegni, incontri, ecc...
A chi lo chiediamo ? Ma naturalmente al Tribunale di Milano dove dovrebbe presentarsi come teste al Processo Mills, e dove mavalàGhedini ha depositato il calendario.

E comunque.....chiacchere tante, fatti...pochini.

Hasta a la victoria!!!! siempre!!!

Franco N., Ferrara Commentatore certificato 27.04.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Spero torni utile questo link : è una mappa di google in cui ho segnato tutte le città nuclearmente papabili e l'area di contaminazione registrata a chernobyl http://maps.google.it/maps/ms?source=s_q&hl=it&geocode=&ie=UTF8&hq=&hnear=Oristano,+Sardegna&t=h&msa=0&msid=104436240566624077271.00048536777f179645755&z=6

Simone Curini 27.04.10 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO AL NUCLEARE. RACCOGLIAMO FIRME PER CHE RIBADISCANO IL NO DEGLI ITALANI AL NUCLEARE.
ABBIAMO INTERNET PER FARLO. SE EMERGENCY HA RACCOLTO 400.000 FIRME IN POCHI GIORNI COSA CI VORRA' PER FARE LO STESSO CONTRO IL NUCLEARE?


ragazzi dobbiamo fermare queste persone, dobbiamo farlo per il futuro dei nostri figli, il nucleare non è il futuro ma la rovina delle generazioni future che si troverranno indebitati fino al collo, anzi fino al collo ci siamo già noi figuriamoci loro. il nano maledetto non ascolta più nessuno si permette di prendere decisioni del genere ben sapendo che la gente è contraria, (non hò ancora letto un commento a favore del nucleare) BASTA!!!ragazzi, signori e signore, cittadini, siamo noi che mandiamo avanti con i nostri soldi questo paese e spetta a noi decidere, le leggi, le riforme, il nostro futuro, lo decidiamo noi e se saremo veramente uniti possiamo ottenere qualsiasi cosa, oviamente sempre in maniera civile e democratica.

sandro conventi 27.04.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Farà girare gli spot sicuramente anche sui canali Mediaset. Ovviamente pagati dal governo. Vedo un leggerissimo conflitto di interessi. Ma l'opposizione dov'è. Ne ha fatta più Fini in una settimana che il PD in 20 anni!!!!!!!!
Nano infame

Mauro Le 27.04.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Daniele R. di Erba sul fatto che al di là del referundum che a suo tempo bocciò il nucleare nel nostro Paese sia necessaria un'informazione seria, onesta e veritiera, in grado di far capire a tutti benefici e rischi (soprattutto!) che il nucleare comporterebbe. Ma dato che (rete a parte) la mia fiducia e, credo, quella di molti altri nei confronti dell'informazione vacilla vertiginosamente, mi chiedo piuttosto dove sia finita la voce dell'opposizione che quanto meno dovrebbe ricordare al governo attuale l'esistenza di un esito referendario sfavorevole, appunto, al nucleare. Perchè non promuovono concretamente una campagna informativa su tutti gli aspetti dell'argomento e, di conseguenza, un altro referendum per verificare se gli italiani hanno nel frattempo cambiato idea? Si parla tanto di popolo sovrano: frasi fatte usate a sproposito e calpestate nel loro significato. Se qualcuno al governo o all'opposizione ancora ci crede non faccia decidere uno per tutti nell'interesse di pochi ma restituisca ai cittadini la possibilità di esprimersi liberamente e decidere!

caterina elle 27.04.10 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono un ingegnere nucleare residente all’estero (per ovvi motivi lavorativi) da un periodo sufficiente per potermi esprimere sulla gestione delle politiche nucleari di Paesi come Francia o Germania. Senza perdermi in proseliti o frasi fatte pro/contro nucleare ti illustro rapidamente la mia proposta (ho giá chiesto la stessa cosa due volte a Greenpeace Italia senza ricevere alcuna misera risposta):
prepariamo una pagina internet (blog o comunque la si voglia chiamare) nella quale le persone interessate possano DISCUTERE sull’argomento nucleare con l’aiuto di persone esperte e competenti (da ambo i lati) tali da poter chiarificare ogni eventuale dubbio TECNICO in modo da poter INFORMARE la gente. Tutto qui, semplice semplice. Le persone hanno bisogno di essere semplicememente informate per poter capire (visto che non possono piú decidere), non hanno bisogno di slogan o mezze veritá.
Non ne posso piú di sentire persone come: i 99 posse, i Punkreas, Berlusconi, Scajola o qualsiasi maldestro attivista, parlare della questione nucleare.
Parlare del nucleare ripropinando Chernobyl ogni cinque minuti sarebbe come dire che tutti gli italiani vanno a putt…ne perché ci va il caro presidente del consiglio.
Grazie

Alessandro Oppici 27.04.10 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se partono con la campagna mediatica (peraltro gia' iniziata con le interviste "bonarie" all'AD Enel) dobbiamo impegnarci tutti a fare controinformazione di massa. Basterebbe che ognuno di noi inviasse ai propri contatti mail o mettesse disponibile sul proprio blog il link alla puntata di Report sulle rinnovabili e credo che non ci sia miglior metodo per "smuovere" le coscienze lobotomizzate dai programmi e spot TV.

Paolo Lorenzi 27.04.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Che la costruiscano pure, ma come ha detto il buon Beppe in centro a Milano, "Dovranno difenderla con i Carro Armati !! ".

Il giorno che sarà posato il primo mattone, Io sarò la a tirar sassi dalla mattina alla sera!!!!

Consiglio un elmetto in testa... perchè chi becco becco!!

Angelo Dc 27.04.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
stamattina riflettendo ho pensato ma non è possibile indire un referendum per decidere noi che paghiamo il compenso per i nostri "stipendiati" e le modalità per assolvere le esigenze della notro paese ??
mi sembra quanto meno bizzarro che un lavoratore una volta firmato il proprio contratto di lavoro decida da se insieme agli altri compagni di merende il proprio stipendio se presenziare o meno e quindi lavorare...il trattamento di fine rapporto e tutti gli altri privilegi.
Non sarebbe logico che chi paga decidesse il numero l'entità e sopratutto cosa far svolgere al proprio lavoratore e nel caso poter decidere di licenziare?
Stamattina accompagnando la mia piccola all'asilo ho trovato con molto stupore una pattuglia dei vigili urbani non appena ho fatto notare loro che il marciapiedi era pieno di escrementi e che loro dovrebbero vigilare ( da cui prendono anche il nome...) e sanzionare i proprietari maleducati per la mancata deiezione mi sono sentito dire ma cosa vuole siamo a Napoli tutti sono maleducati è impossibile avere strade pulite...
impossibile dovrebbe essere una tale sfacciataggine nel rispondermi in quel modo e che tali personaggi vengano pagati da tutti noi....
Cordialmente
Biagio Spinelli

Biagio SPinelli 27.04.10 10:47| 
 |
Rispondi al commento

.... propongo un referendum per riportare la Monarchia in Italia...
Il Popolo Sovrano Italiano ha già scelto nei primi giorni del novembre 1987...di cancellare il Nuclerare!!!! Basta!!!
Adesso si avvicina il 2 Giugno...il giorno in cui il Popolo Sovrano Italiano scelse la repubblica...che ne dite se in questa data adesso si propone un bel referendum per ritornare alla Monarchia/dittatura...
Sono curioso di sapere cosa ne pensa il presidente dei dipendenti dello stato.

Gianni Ferro 27.04.10 10:37| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI PROCLAMA: "Nucleare in tre anni"! Ma se poi al governo dovesse andare la sinistra cosa ne sarà delle centrali?

Il nucleare tornerà in Italia entro tre anni, ma prima bisognerà convincere gli italiani - "terrorizzati" da una nuova Cernobyl - della sicurezza dei nuovi impianti, magari anche con degli spot da trasmettere sulle reti Rai. Silvio Berlusconi rilancia il progetto nucleare italiano e lo fa al termine di una due giorni trascorsa assieme al premier russo Vladimir Putin, "l'amico Vladimir".

>>>VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU: http://liberalvox.blogspot.com


tra 3 anni partono i lavori per le centrali nucleari
tra i progetti SPOT IN RAI per SENSIBILIZZARE l'opinione pubblica. alla parola "sensibilizzare" leggi:
LOBOMOTIZZARE E INCxxxxE stò PESEUDOPOPOLO DI PECORONI!
MA BASTA CAXXO, se passa anche questa, allora già
ragione lui!


il 1° maggio si deve manifestare anche su questo!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 27.04.10 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Avremmo l'occasione di svincolarci dai produttori di petrolio sfruttando e incentivando
capillarmente le fonti alternative di cui è ricco il nostro paese.
Cioè più impianti piccoli, ma diffusi, e meno spesa pubblica.
Invece LUI, da casa sua, ci mette al collo il cappio del nucleare e grazie a Lui, Scajola e compagnia bella, l'Italia dipenderà dai Paesi produttori di uranio (l'amico Putin per esempio?). Per convincerci "userà" (ancora) la Rai.
Alle lobby di B. e dei suoi amici interessa solo il dio-denaro (meglio se pubblico) per le loro tasche mentre le nostre bollette non diminuiranno, anzi AUMENTERANNO come potete vedere sul sito di Greenpeace (http://www.greenpeace.org/raw/content/italy/ufficiostampa/file/bolletta-nucleare).
Io sostengo fermamente il NO AL NUCLEARE IN ITALIA e, per combattere il diffondersi di questo pericoloso virus, auspico una MORATORIA INTERNAZIONALE che bandisca le centrali più obsolete presenti nel mondo!

Fulvio Ge 27.04.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già me li immagino gli spot: cieli azzurri, prati verdi, bambini che corrono verso il sole.. famiglie felici e tanto benessere per tutti!

Comunque io non capisco come si possa essere a favore del nucleare: ok, caro ingegnere nucleare, concediamo pure che le emissioni inquinanti di una centrale nucleare nell'ambiente siano di molto inferiori a quelle di una centrale tradizionale.. MA IL PROBLEMA di creare una quantità indefinita di scorie che rimarranno radioattive e potenzialmente dannose per centinaia di migliaia di anni come si concilia con la presunzione da lei espressa di volere il meglio per i suoi figli ?

Senza contare che qui siamo in Italia, non riusciamo nemmeno a far stare in piedi case, scuole, ospedali, città.. pensare che un paese così corrotto e contaminato dal clientelarismo possa saggiamente gestire una questione così problematica..

E chi ha visto quella bellissima puntata di Report dell'anno scorso sa quanto ancora ci costano le scorie delle vecchie centrali smantellate, o meglio quelle che sono state affidate ad altri paesi perchè non ovunque si è operato regolarmente e in molte zone la radioattività ha contaminato le falde acquifere e i terreni circostanti. Qui vicino, a Latina, hanno interrato senza tanti problemi (come le patate) parti metalliche di materiali che erano a contatto con il nucleo!

Sìsì, ingegnere: pensi ai suoi figli (che di sicuro farà vivere ben lontati dalle centrali, eh ?)

Ma perchè tutti i sostenitori del nucleare parlano sempre e solo dei benefici immediati e nessuno si esprime sul problema multi-generazionale delle scorie ? 100 mila anni.. è un periodo 20 volte più lungo della storia intera dell'umanità!!

Christian Brioschi 27.04.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Serve subito una manifestazione contro il nucleare per fargli capire che sarà impossibile realizzarle!! Subito in piazza!!

Dario C., Bg Commentatore certificato 27.04.10 08:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ciò che al POTERE piace del nucleare è il fatto che, contrariamente alle rinnovabili, è una fonte di energia CENTRALIZZATA, ovvero è possibile esercitare un CONTROLLO ECONOMICO sulla stessa.
Viceversa, eolico e fotovoltaico, essendo per loro natura diponibili secondo un modello DISTRIBUITO non permetterebbero al POTERE di esercitare il proprio controllo, bensì sarebbero VERAMENTE soggette al libero mercato ed alla LIBERA CONCORRENZA.
Del fatto che inquinino o non inquinino non importa una mazza.

Pier Capponi 27.04.10 08:47| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IL 26 APRILE E' L'ANNIVERSARIO, DI CHERNOBYL,NON DIMENTICHIAMOCELO,PERCHE' IL NONNO PSICOPAPI BERLUSCONI E' SENZA MEMORIA STORICA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 27.04.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Salve, Fra tre anni i primi cantieri per le nuove centrali nucleari? Quando quelle vecchie non sono ancora del tutto smantellate ed il problema delle scorie radioattive mai affrontato seriamente; queste centrali continuano a costare fior di quattrini anche se all'abbandono (vedi Report di qualche tempo fa).
Spot televisivi per convincere la popolazione? Prepariamo fin da adesso la raccolta massiccia di firme per il referendum : 1) TU CITTADINO vuoi che costruiscano centrali nucleari (anche sotto casa tua) e che saranno operazionali ottimisticamente parlando fra 10 anni con tutti i rischi legati alla sicurezza e alle scorie ed al fatto che i giacimenti dell'uranio come quelli del petrolio si stanno esaurendo?
2) OPPURE TU CITTADINO vuoi investire, gli stessi soldi (nostri non del governo), in posti di lavoro per ricercatori e imprese sul territorio nazionale, per l'utilizzo di fonti energetiche alternative rinnovabili e risparmio energetico con un beneficio diretto già da domani?
Bisogna parlare chiaro alla gente. Ma Berlusconi crede davvero che gli italiani sono un popolo di mentecatti ?
Coraggio.

Pippo Armali 27.04.10 07:12| 
 |
Rispondi al commento

Lo sa benissimo la maggior parte degli italiani che aveva detto no al nucleare con un referendum,che il nucleare è pericoloso ed anche antieconomico,per via delle scorie che non si sà dove vengono smaltite e da chi? Ricordate le navi dei veleni in mediterraneo? Non se ne parla neanche più,per ordine superiore,ed intanto mangiamo pesce radioattivo,facciamo il bagno in acque la cui eventuale radioattività non interessa a nessuno e così il turismo non ha danni.

andrea 46 27.04.10 06:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo in Argentina, e sulla TELEVESIONE PUBBLICA stanno facendo gli stessi spot che vuole fare berlusconi in italia, con una piccola differenza in Argentina sono falliti pochi anni fa....APRIAMO GLI OCCHI QUESTI INVECE DI COPIARE I PAESI SVILUPPATI COPIANO CHI STA PEGGIO DI NOI!
HELP MEEEEEE

pietro farro 27.04.10 02:25| 
 |
Rispondi al commento

26 Aprile, anniversario di CHERNOBYL..


VERDI, LEGAMBIENTE e GREENPEACE
"FERMATE IL NUCLEARE"


http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/

Paola Bassi Commentatore certificato 27.04.10 01:25| 
 |
Rispondi al commento

silvio vuole delle centrali nucleari?bene se ne faccia una nella sua villa ad arcore con i suoi soldi e le scorie le metta nel suo mausoleo,sempre a spese sue!invece che utillizare i fondi per le energie innvabili,che sono il vero futuro!infatti,come tutti sanno,non esiste il nucleare sicuro e non esiste neanche una centrale sicura......ma ovviamente a silvio e alla sua cricca non gliene frega nulla......come al solito......

devis q. Commentatore certificato 27.04.10 01:22| 
 |
Rispondi al commento


@ Gianluca Lari 19:56
***

perché fermarsi agli incidenti nella sola Francia?..


http://www.terranews.it/news/2010/04/vent%E2%80%99anni-di-incidenti

Paola Bassi Commentatore certificato 27.04.10 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono davvero schifato dalla tracotanza e dalla mancanza di rispetto degli italiani dimostrata da questo pseudo-premier che forte di sondaggi esistenti solo nella sua testa si arroga il diritto senza nemmeno sentire e trovare consensi tra l'opposizione e i cittadini. Credo che così facendo (con il nucleare, con l'acqua, con le sue leggine fate proprio per lui e i suoi scagnozzi) abbia davvero raggiunto il limite di guardia. Quello che non capisco è che malgrado io viaggi in treno ogni giorno e parli con persone che lo aborrono, vada a mangiare la pizza con amici e si parli delle bischerate e delle figuracce del premier (con la P minuscola), mi ritrovi commenti su Facebook e in posta di amici e persone che non sanno davvero che fine farà l'Italia, molta gente continui a credere alle sue panzane. Ma cosa sono? Ipnotizzati, prezzolati, drogati dai suoi media? Mi sconvolge pensare che, vista la statistica e i voti se siamo io che scrivo e tu che leggi almeno uno di noi lo ha votato. E caro, mi spiace, non sono io! ;-)

Marco Andreoli 27.04.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Su quello che l'uomo minimo dice, io coltivo un sano scetticismo, sta in piedi raccontando balle a ciclo continuo tanto sa che l'italiano medio ha memoria molto corta e il giorno dopo è tabula rasa e il piccolo uomo potrà ripartire da zero come se nulla fosse: ci campa da 15 anni quindici.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 27.04.10 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Domande all'ingegnere nucleare(ammetto di essere poco informata e vorrei dei chiarimenti):
1-non sarà cosotsissimo costruire queste centrali? non era più utile spendere quei soldi per energie che non producono scorie? Ad esempio il solare in Italia non potrebbe essere una buonissima alternativa?
2- secondo lei la gestione delle scorie nel nostro paese non potrebbe essere approssimativa e poco accurata come sono molte altre cose? e l fatto che il nostro sia un territorio sismico e in continuo movimento non può creare problemi dato che per quello che so le scorie si "sotterrano"? e dove potrebbero essere messe? e chi vorrà queste scorie?

Lucia Babini 26.04.10 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche in Germania la lobby pro-nucleare cerca di influenzare il governo tedesco in favore delle centrali nucleari.
Però una stampa un po' più libera e un movimento grass-root ha organizzato una potente dimostrazione contro.
Sabato scorso abbiamo creato una catena umana della lunghezza di 120 chilometri (la distanza fra le centrali nucleari di Brunsbüttel e Krümmel) per protestare contro le centrali nucleari:
http://blog.campact.de/2010/04/146-000-menschen-setzen-kraftvolles-signal-fur-den-atomausstieg/

Non è un sogno!

Riccardo Escher 26.04.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento

LO PSICONANO STA DIMOSTRANDO CHE NON GLIENE IMPORTA NULLA DELLA VOLONTA' DEL POPOLO ITALIANO ESPRESSA TRAMITE UN REFERENDUM SUL NUCLEARE, VOLONTA' DI NON VOLERE IN ITALIA CENTRALI NUCLEARI! LO PSICONANO STA DELIRANDO E VA FERMATO!!!!! ABBIAMO IL DOVERE E L'OBBLIGO DI FERMARLO PER IL BENE DELLA NOSTRA AMATA PATRIA!!!

Alfredo R. Commentatore certificato 26.04.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una centrale nucleare ad Arcore:

Il nucleare è stato bandito con un referendum popolare.
Come è possibile farlo tornare solo perchè lo ha deciso una persona o un governo?
Comunque se Berlusconi ci vuol convincere che non c'è pericolo con le centrali atomiche di quarta generazione, perchè non dà il buon esempio e la prima se la fa costruire ad Arcore, vicino a casa sua?

Roberto Cocorullo 26.04.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

il nucleare ci ammazza

Gianluca S. Commentatore certificato 26.04.10 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Non so se la notizia abbia un fondamento, ma pare che tra il governo italiano e l'azienda francese che produce centrali nucleari si stia siglando un contratto capestro per cui nel caso in cui le centrali alla fine non si dovessero fare toccherebbe all'Italia di dover pagare penali stratosferiche, vicine al costo delle centrali "chiavi in mano". Un bel modo questo per imbrigliare un eventuale cambio di maggioranza e di orientamento politico. In quel caso ci diranno: "eh, che ci possiamo fare, queste centrali dobbiamo farle per forza...". Qualcuno ha notizie più precise su questo sciagurato accordo? Fatemi sapere ed eventulamente diffondete questo assurdo "accordo capestro" in modo da boicottarlo in qualche modo...

Gianluca Brezza 26.04.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento

E' UN INCUBO! Fermiamoli! Come si fà a sopportare Puttin e L'altro nano che annunciano il NUCLEARE!
No, No... Beppe fai qualcosa... (AIUTO!)

renato vaccaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.04.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari lettori.
Sono un ingegnere nucleare e nonostante il titolo di studio ho fatto la mia esperienza di lavoro all'estero (12 anni fra Spagna e Germania) nel settore delle energie rinnovabili: eolico, solare termico, solare fotovoltaico, risparmio energetico, geotermia, eccetera. Sono un appassionato delle rinnovabili.

Da pochi mesi però mi si è ripresentata la possibilità di ritornare a lavorare sul nucleare e proprio in Italia (ENEA). Vi assicuro che tutto quello che noi del settore nucleare desideriamo è una cosa sola: INFORMAZIONE, proprio quella che tu dici che deve essere corretta e imparziale.

Ti assicuro che nessuno di noi nuclearisti desidera lasciare un mondo "inquinato" ai nostri figli, anzi, è proprio il contrario. Tutti noi desideriamo che le rinnovabili prendano piede il prima possibile e sappiamo che saranno il futuro. E' Nostro compito però aiutare che ciò avvenga e la maniera più veloce, sicura, economica e pulita è a mio giudizio proprio il nucleare che consentirà alle rinnovabili di crescere grazie ad una rete elettrica forte e stabile. O forse ignori che attualmente le rinnovabili senza l'attuale rete elettrica, ben più inquinante del nucleare, non avrebbero mai potuto svilupparsi?

Ti assicuro che una corretta informazione è fondamentale e una volta liberi da stupidi pregiudizi che di scientifico non hanno proprio niente, il nucleare appare come una chiara opzione.

Ti sfido ad aprire nel tuo blog un dibattito aperto solo sul nucleare, dove esporre punto per punto i motivi per cui rappresenta una scelta sbagliata e darci la possibilità di esporre FATTI (come fa il nostro amico Travaglio che tra parentesi ammiro e ne condivido le battaglie) per chiarire la faccenda. Pensi veramente che noi che facciamo ricerca nel settore siamo tutti deficenti e che non vediamo le cose come sono in quanto acciecati da passione nuclearista?? Ma per favore, siamo seri, vogliamo anche noi il meglio per i nostri figli!

Marco Sangiorgi 26.04.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e chi le costruira'queste centrali?e dove?e con quali soldi?per non parlare dello smaltimento delle scorie alla 'italiana'mi vengono i brividi solo a pensarci.......hai proprio ragione beppe,stanno delirando.........

cristian rozzoni Commentatore certificato 26.04.10 20:31| 
 |
Rispondi al commento

ormai siamo un popolo senza voce, ci indignamo in silenzio, ci arrabbiamo con i gesti dei sordomuti,
inutilmente, sempre ignorati.
io metto il MUTE OGNI VOLTA CHE PARLA BERLUSCONI E TUTTI I SUOI SCHIAVI VERMI. azzittirli cosi' posso ma e' una ben magra consolazione se gli altri si bevono tutto.

Silvie S., roma Commentatore certificato 26.04.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altra affermazione dalla stessa conferenza: "non c'e' stato un solo incidente, nemmeno piccolo". Cercate su GOOGLE "indicenti centrali nucleari francia". Ogni commento è superfluo.

Gianluca Lari 26.04.10 19:56| 
 |
Rispondi al commento

E ha la sfacciataggine di annunciare la costruzione di nuove centrali nucleari durante l'anniversario del disastro di Cernobyl e nessuno dell'opposizione s'indigna...
questa è l'idea di libertà della destra...

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.04.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Ti staccheremo le antenne e te le ficcheremo nel culo: basta parole, è ora di passare all'azione.
Punto 1: Sciopero bianco TV: usare il tasto MUTE durante TUTTE le pubblicità.

Pier Capponi 26.04.10 19:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori