Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bossi il guerrigliero


Bossi_guerrigliero.jpg
Il Bossi che voleva la rivoluzione si è ridotto a difendere le (inutili e costosissime) province. Minaccia la guerra civile. Lasciamogliela fare. Poi ci conteremo. "Bossi: "Alcune province intoccabili Se tagliano Bergamo è guerra civile" Haha quello che voleva abolirle..non tocchiamo nemmeno il Lazio mi raccomando, che li' ce sta Roma, dove se magna bene". Beppe A.

26 Mag 2010, 23:10 | Scrivi | Commenti (38) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Qui leggo l'abbaiare di molti, gli sfoghi in negativo, gente delusa ed inkazzata contro chi promette...ma chi altro propone? Quando dalla Lega la proposta di abbassare gli stipendi agli Onorevoli, la racchia maria "rosario" bindi ha sviato l'attenzione proponendo:"ci sono altre cose ben più importanti" Ma come?
Più importante dei nostri stipendi, che c'è, dato che tu difendi coi denti il tuo, onerevolala... di mmmmerda????(ecco, adesso che ho dato voce polifosfa al mio commento mi sento veramente un Grillino pure io, tiè!)
Simone

Simone Riberto 01.06.10 15:19| 
 |
Rispondi al commento

possibile che non ci sia un politico onesto in questa italia di merda?

graziano to 29.05.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Bossi padre e figlio per fortuna che esiste Roma ladrona che vi mantiene, altrimenti due come voi sareste a pulir cessi.

Nane Damian 28.05.10 21:05| 
 |
Rispondi al commento

ma in un altro stato,paese, NORMALE,un tizio come il BOSSACCHIOTTO RINCOGLIONITO,lo avrebbero fatto sedere su una comoda nel giro di due minuti.Solo noi riusciamo ad avere come (ir)responsabili certe figure istituzionali. Non so bene che gli sia successo ma, presumo che sia stato o lo è ancora,un FIUTATORE di affari costituzionali forniti gratuitamente con la generosissima paga di ROMA LADRONA.Se fosse uno che veramente si impegnasse,assieme ai suoi FAMELICI tirapiedi per arrivare al dunque,il famoso FEDERALISMO che ora come molte altre volte,sembra svanire,avrebbe già sfruttato tutte le occasioni possibili e immaginabili mettendo il nanerottolo pedofilo alle strette,oppure offrendogli qualche ragazzetta bendisposta se non lo stesso FIUTO del celodurista a tempo perso.Speriamo che se ne vada fuori dai coglioni,il piede è già in stato di equilibrio precario avanzato,dipartito il CAPO dei parassiti & fannulloni associati,i rimanenti soggetti si SBRANERANNO per rimpiazzarlo a meno che non lascino tutto nelle mani di un imbecille legalmente riconosciuto per PILOTARLO BRUTALMENTE.In questo cazzo di paese può succedere di tutto,basta che qualcuno segni un GOOOOOOL,minkia.

emi f., voghera Commentatore certificato 28.05.10 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Bossi, Il Federalismo "all'Italiana",
Il Federalismo vero in Italia non si farà mai, daltronde purchè si sta nella "mangiatoia" va tutto bene.

Franco m 28.05.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Qual'è la causa del male fisico di Bossi?

La giornalista Gabanelli, RAI 3, aveva spiegato a suo tempo, come si preparano e si vincono le elezioni. Perciò...................................

Altra valutazione: Quest'inverno è stato acquistato un'enormità di vaccino per un'ipotetica influenza senza essere utilizzato e Lei ne ha ampiamente parlato. Adesso tutti i grattacieli che stanno costruendo chi li abiterà?
Come sempre, guadagno di pochi a danno di tutti.

Le risorse alimentari le dobbiamo solo importare dall'estero?
Il nostro territorio lo coltiviamo a mattoni?

Il RISPARMIO l'ECONOMIA è anche saper spendere bene, non fare per poi subito rifare.

Perchè non usiamo il 6 dell'enalotto dopo tre
mesi che non è stato vinto per diminuire il debito pubblico, viceremmo tutti e non i soliti ignoti. Inoltre ci devono essere controlli seri
di persone capaci di come vengono impiegate le
risorse che vengono erogate e devono avere scadenze certe, non tempi bibblici.
Questo fra tante proposte che ho letto e ritengo utili.
NESSUN DORMA

GIGLIOLA MAZZALI Commentatore certificato 28.05.10 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bossi è il classico complice "comprato" e messo a 90 gradi. Gli italiani che non ricordano, ma dovrebbero ricordare, Bossi è quello che portò il cappio in Parlamento per impiccare il "mafioso" Berlusconi.

alberto valle 28.05.10 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Bossi è un gran furbone: quando, dopo anni di nullafacenza si è trovato senza arte né parte, ha avuto l'intuizione di inventarsi un partito che raccogliesse parte di quell'insofferenza che al nord c'è sempre stata verso la Roma della politica, vista come ladra di ricchezza. Agli inizi degli anni '90, la Lega era vista come movimento antisistema, raccogliendo per questo il voto di molti cittadini del nord che la votavano, soprattutto come spauracchio per la politica tradizionale che aveva dimostrato di quali porcherie fosse capace; alcune intuizioni erano buone, come le macroregioni ideate dal costituzionalista Miglio. Dopo l'abbandono da parte di Miglio, per insanabili contrasti con Bossi, la Lega ha cominciato a incamminarsi su una brutta china fatta di trovate sempre più spettacolari e sempre più demenziali. Oggi di quella prima Lega non resta più nulla: è solo uno dei tanti partiti e partitucoli che affollano la scena politica italiana e che si sfamano alla mangiatoia di quella Roma politica, a parole detestata. E Bossi per sopravvivere si inventa trovate da grandguignol per i creduloni che ancora votano lui e la sua masnada di raccogliticci.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 27.05.10 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FEDERALISMO DEMENZIALE!!!

NO DEMANIALE.

;-/

Uno dei tanti 27.05.10 19:56| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI DA 150 ANNI. SONO TUTTI: CIARLATANI, CIALTRONI E LADRONI.
LI VANNO A VOTARE: I FURBASTRI, I RUFFIANI,
E I COGLIONI!
CIAO A TUTTI I GRILLINI!

orfeo nitrebla Commentatore certificato 27.05.10 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un rivoluzionario sessantenne e cerebroleso.
Fatto inusuale nella millenaria storia italica e padana.
Viva il re

gigi fiorentino 27.05.10 18:48| 
 |
Rispondi al commento

A 'BBò

mavvaffanculo va!!!!

che non abbocco all'amo....

la Trota c'è già e, come tutti possono capire, la lega si abbuffa come tutti gli altri!

Fattela tu la tua stupida guerra di merda, anzi vai con la Trota in Afghanistan e fai tornare due ragazzi, dai il buon esempio e fai vedere che sei coerente con quello che dici....

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.05.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Nel progetto di federalismo della Lega non è prevista l'abolizione delle province: ma allora che federalismo è?

E' evidente che la Lega vuole un federalismo farlocco per poter piazzare amici e parenti nei soliti posti inutili e strapagati come quelli delle Province.Vuole in sostanza egemonizzare il clientelismo del Nord.

Naturalmente Pdl Pd non muovono un dito per gli stessi motivi.

Solo l'Idv ed una piccola parte dei finiani sostiene la urgente necessità di una abolizione totale delle province, per abbassare l'enorme costo della politica e della amministrazione italiane.

alberto arnoldi 27.05.10 17:21| 
 |
Rispondi al commento

ah umbè ma falla finita, ma lo vedi come stai? c'avevi tre neuroni prima dell'ictus mo 2 sò morti, e l'altro c'ha l'alzhaimer, sei stato miracolato ad avere raggiunto questa posizione politica, questo è un altro dei misteri italiani, sei poco più di un'analfabeta.
in un altro paese manco l'asfaltista ti avrebbero fatto fare (senza offesa per gli asfaltisti...)ma falla finita idiota, te e chi ti ha dato retta fino ad adesso..!

sono franco 27.05.10 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che ci penso e` proprio quello che ci serve.Questa volta allarghiamo piazzale Loreto in tempo.
Poi per l`occasione ripuliamo l`italia dalla ''CARNE VENDUTA DI POLITICI E CITTADINI " zavorra alpiede di questa nazione.
Non vedo l`ora di avere le mani libere.

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 27.05.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale guerrigliero . lui e la sua prole trota sono dei cagasotto.
loro e` la frase ARMIAMOCI E PARTITE

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 27.05.10 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale guerrigliero . lui ela sua prolr trota sono dei cagasotto.
loroe` la frase ARMIAMOCI E PARTITE

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 27.05.10 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Azzzzzzzzzz, ma se tagliano le province non ci saranno più i provinciali....


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 27.05.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, io vorrei sapere: se anche aboliamo una provincia su due, il territorio e le competenze delle province abolite a chi va?
Non è che alla fine prevedono solo degli accorpamenti per cui la provincia più grande ingloba quella piccola, ma poi ha bisogno di più personale, più consiglieri, più assessori ecc ecc?
Secondo me o vengon abolite tutte, passando le loro competenze ai comuni (o alle regioni o a chi vogliono loro!)sennò avverrà che chi abita in provincia di Milano (non abolita) dovrà a questa riferirsi per l'istruzione superiore (ad esempio) mentre chi abita in provincia di Matera (da abolire) per lo stesso motivo dovrà riferirsi ad un altro ente...

Rita Toschi 27.05.10 14:31| 
 |
Rispondi al commento

mah! che dire! anche gli analfabeti devono avere il loro leader...

rex 75 27.05.10 12:31| 
 |
Rispondi al commento

BOSSI: SE TOCCANO LA PROVINCIA DI BERGAMO FACCIAMO LA GUERRA CIVILE

Caro bossetto una volta dicevi che ce lo avevi duro
ma non lo abbiamo mai potuto appurare.
Un'altra volta ci dicevi che avevi nascosto un milione di fucili.
Un'altra volta ancora ci raccontavi che avevi un milione di uomini nascosti nelle valli pronti a far guerra.....poi chi cazzo dava da mangiare a tutta sta' gente ....non è dato da capire.
Adesso minacci la guerra civile se toccano la provincia di Bergamo.

Ho l'impressione, (certezza), che a capo della LEGA ci sia un povero cretino che riesce a racimolare una manciata di voti.
Se si abboliscono le province sarà abolita anche la provincia di Bergamo che tu minacci o no,E CIò SIGNIFICHEREBBE UN VERO RISPARMIO.
Se poi decidi di dichiarare guerra .....bhe fallo pure accomodati dai facci vedere, già ti vedo vestito alla don chisciotte con calderoli che ti fà da scudiero.
Ma così parlando dimostri di essere solo un pallone gonfiato!

Mi pare di sentire i leghisti,alla dichiarazione di guerra di BOSSI:
CAPO VA' AVANTI TU CHE A NOI VIENE DA RIDERE!

mario ., monopoli Commentatore certificato 27.05.10 12:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

il popolo italiano non ha più pane? I monarchici-decelebrati-politici invitano a mangiare biscotti!

Visto che hanno deciso di CONTRASTARE LA CRISI ECONOMICA DERUBANDO I MORIBONDI e tutelando come al solito ladri ricchi e potenti, mi sono fatta due conti per far fronte alla crisi a modo mio :

1. contabilizzando il danno economico per il blocco degli aumenti che riceverò prima sul mio stipendio e poi sulla futura pensione, EVITERO' ACCURATAMENTE DI FARE ANNUALMENTE DA ORA IN POI SPESE DI PARI IMPORTO;

2. siccome l'unica forma di lotta che oggi può ancora preoccupare la nostra classe politica avida e corrotta è quella che va a toccare i soldi, e visto che a conti fatti tenere i soldi nelle BANCHE-PROPRIETA'POLITICA costa e non rende più, cercherò un'anonima mattonella perchè HO DECISO DI RITIRARE TUTTO.

COSA SUCCEDEREBBE SE ANCHE SOLO IL 10% DEGLI ITALIANI ADOTTASSE QUESTE DUE LEGITTIME FORME DI PROTESTA ATTIVA?

QUANTO ENTREREBBE NELLE CASSE DELLO STATO SE TUTTE LE RUBERIE DEI POTENTI FOSSERO INCAMERATE?

QUANTI MILIARDI SI RIMEDIEREBBERO SE I RICCHI FOSSERO TASSATI ADEGUATAMENTE E NON CONDONATI O FAVORITI?

QUANTO SI POTREBBE RISPARMIARE EVITANDO GLI SPRECHI E I DISSERVIZI!!!!
PERCHE' NON ATTIVARE UN SITO O UN NUMERO VERDE DOVE OGNI CITTADINO PUO' EFFETTUARE UNA SEGNALAZIONE ALLA QUALE FAR CORRISPONDERE SUBITO UN ACCERTAMENTO?

ada vannugli 27.05.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

REPETITA IUVANT

Il GREGGE ovvero LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI CITTADINI ITALIANI é composto da tanti Dolly.

Esiste il Dolly di centrosinistra oppure il Dolly di centrodestra. Entrambi replicano qualsiasi cosa venga loro detto.
Non importa cosa venga detto o proposto, l'importante é replicare.
Così, ad esempio, se il pastore di centrodestra dice qualcosa i Dolly di centro sinistra diranno che é sbagliato; nella stessa maniera se il pastore di centrosinistra dice qualcosa i Dolly di centrodestra diranno che é sbagliato.
Non importa l'argomento, eh!
L'importante é replicare!

Marco Calì, consulente finanziario indipendente,

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

Marco Calì (http://sapienza-finanziaria.blogspot.com), Monselice (PD) Commentatore certificato 27.05.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

senti un pò fiutatore di merda costituzionale,visto che la forniscono gratis ai parlamentari,non sei morto perchè hai avuto culo,sei rimasto solo rincoglionito.Per un altro avrei avuto pietà,per te spero solo che la tua situazione degeneri giorno dopo giorno per farti capire che SFRUTTARE GLI ALTRI per riempirsi le tasche assieme ad un degenerato pedofilo,NON è giustificabile e provoca dei sintomi come il VOMITO solo a vederti assieme alla tua banda di MAIALI. Perciò sai che ti dico? VAFF..... te e tutti i tuoi tirapiedim,coglione.

emi f., voghera Commentatore certificato 27.05.10 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Bossi vuole la guerra civile?
Finalmente! Era ora! A noi va benissimo per regolare i conti dopo la sanguinosa e criminale colonizzazione del Sud:
Bossi dice che porterà in piazza i fucili bergamaschi?
Va benissimo! Visto che questi governi-fantoccio che abbiamo fino ad oggi avuto permettono questo ulteriore becero insulto, diamo la possibilità di riscatto a mafia, camorra, ‘ndrangheta e sacra corona unita a ritornare alla loro comune nobile origine del brigantaggio: Gli avamposti bene armati sappiamo che sono presenti già in tutta Italia (… e specialmente al Nord!!!). Affidiamo ad essi il compito di riscrivere la storia d’Italia: perché combatterli? Sono forse peggiori dei nostri politici?
Rifondiamo il Regno delle Due Sicilie e proponiamo i vertici delle cupole come vicerè delle province settentrionali (specialmente quella di Bergamo, così accontentiamo anche Bossi): Sostituiamo questo esercito di dirigenza settentrionale, con un valoroso esercito di picciotti….
E vaffanculo Padania!

giobatta vico 27.05.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento

..tutto fa "saccheggio"...

http://www.lasiciliaweb.it/index.php?id=39952&template=lasiciliaweb

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 27.05.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=rw3qJJrg2_4 per non dimenticare!!!!!

giuseppe galiardo 27.05.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

e' guerra civile sia.
lo zoppo Bossi aiutato da due infermiere, la trota con le due guardie del corpo, un amico della trota conosciuto su facebook ma la mattina e' impegnato a seguire le lezioni alla scuola elementare (ha 32 anni) calderoli a cavallo del maiale in assetto da battaglia, castelli (no quello mi sa che e' quasi carcerato) e maroni, grande morditore di caviglie contro 56.000 milioni di italiani...

e guerra sia

germano reale Commentatore certificato 27.05.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

BOSSI sei una puttana

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.05.10 08:10| 
 |
Rispondi al commento

fa bene a difendere Bergamo. Solo i dementi padani/bergamaschi possono capire un derelitto cretino, bieco e totalmente ignorante come lui. Fate la rivoluzione....che aspettate??? PADANI SIETE PATETICI, SIETE LA VERGOGNA DEI VERI ITALIANI, firmo per la vostra deportazione.

Silvie S., roma Commentatore certificato 27.05.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
BOSSI TE LA SEI FATTA ED ADESSO TE LA GODI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 26.05.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento

(TERZA PARTE)
Per questo, sotto sotto, l’Umberto è felicissimo del divorzio tra Berlusconi e Fini (che chiede di rivedere proprio il federalismo). Così potrà tenere coperto un’altra volta il suo bluff, strillare alla vittoria mutilata, prendersela con Roma ladrona che “blocca il cambiamento” e campare di rendita per un altro po’, cogliendo pure un’ottima scusa per scaricare il Banana ormai marcio fradicio. Un genio.

LUIGI(NAPOLI) 26.05.10 23:31| 
 |
Rispondi al commento

(SECONDA PARTE)
decide chi vince e chi perde le elezioni, impone leggi razziali e incostituzionali sull’immigrazione e, in sede locale, ordinanze che violano gli elementari diritti umani nel silenzio delle autorità nazionali ed europee.
Ma, dei punti qualificanti (si fa per dire) del suo programma, non ne ha mai
realizzato uno. E’ la sua fortuna. La secessione (nelle più pittoresche versioni: le 5 macroregioni di Miglio, le 3 maxiregioni di Speroni e via delirando) sarebbe stata una jattura, ma nel ‘98 fu scongiurata dall’aggancio dell’Italia all’Ue. Bossi ripiegò sulla “devolution” modello scozzese, senza sapere cosa fosse. Una boiata pazzesca che divenne legge costituzionale, ma per fortuna (anche sua) non entrò mai in vigore, perché spazzata via nel referendum del 2006. Lui, finito un mantra, se ne inventò subito un altro: il “federalismo fiscale”.
E il popolo padano sempre dietro, plaudente e adorante sotto il palco di un capo che lo intorta con frasi vuote ma altisonanti e patacche da teleimbonitore, tipo la moneta padana (il “Calderòlo”), l’asta delle zolle di Pontida, la banca padana Credieuronord (fallita appena aperta: 8 milioni di buco, centinaia di risparmiatori truffati, gli amministratori leghisti salvati dall’ottimo Fiorani). Ora che il federalismo fiscale è legge-delega, l’Italia rischia di trasformarsi in Stato federale senza che nessuno sappia se ci guadagneremo o ci rimetteremo. Tremonti, sui costi dei decreti attuativi, allarga le braccia: “Siamo nell’imponderabile”. Sartori giura che sarà un altro salasso. Il peggio che possa capitare a Bossi è che il federalismo si realizzi: lui dovrebbe inventarsi un altro
traguardo per spingere in avanti la frontiera padana; e, soprattutto, la gente costretta a pagare più tasse se la prenderebbe con lui. Potrebbero persino materializzarsi i celebri “300 mila padani armati di fucile”: contro di lui, però.

LUIGI(NAPOLI) 26.05.10 23:30| 
 |
Rispondi al commento

(Prima Parte)
L’importanza di chiamarsi Umberto
Marco Travaglio

Oltreché il più abile, Umberto Bossi è anche il politico italiano più fortunato.
Da almeno 25 anni, grazie all’insipienza dei suoi cosiddetti avversari e alla creduloneria dei suoi elettori, tiene in piedi un partito senza senso che non potrebbe esistere in nessun altro paese del mondo.
Pokerista maestro del bluff, si ritrova al tavolo altri giocatori seduti al tavolo con lui che non vanno mai a vedere. Così lui vince sempre, anche se in mano ha una coppia, spesso manco quella.
Diplomato per corrispondenza alla scuola Radioelettra, studente svogliato e
scarsino a Medicina, nei primi anni ‘60 Bossi aveva all’attivo un paio di esami, ma ogni tanto – racconta la sorella – dava una festa di laurea e gabbava tutti uscendo di casa con la valigetta da medico condotto, salvo poi girare l’angolo per raggiungere gli amici al biliardo.
Difficile, all’epoca, distinguere la sua vocazione politica dall’esigenza di sbarcare il lunario senza lavorare. Le idee erano piuttosto confuse, tant’è che il giovin Umberto partì dalla sezione Pci di Samarate (Varese); poi conobbe Bruno Salvadori, capo dell’Union Valdotaine, e s’infatuò dell’autonomismo; nel 1980 fondò l’Unione Nordoccidentale Lombarda per l’Autonomia, poi la Lega Autonomista Lombarda, poi la Lega Lombarda, che a fine anni ‘80 confluì con altri gruppetti nordisti nella Lega nord e approdò in Parlamento nell’87. Ebbe una funzione storica positiva due volte, quando seppe pensare in grande, da partito nazionale: accompagnando il crollo della Prima Repubblica con Tangentopoli nel 1992-‘93 e rovesciando il primo governo-regime di Berlusconi nel ’94. Oggi la Lega è il partito più antico su piazza.
Senz’aver mai superato il 12% dei voti validi, da 15 anni fa il bello e il cattivo tempo, tiene in pugno Berlusconi e il Pdl,

LUIGI(NAPOLI) 26.05.10 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Ti aspettiamo.

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.10 23:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori