Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli augelli della crisi


UE_750_miliardi_euro.jpg
La crisi economica che stava per distruggere l'Europa è stata scongiurata grazie all'Italia. Odo augelli far festa e Napolitano tornato in su la via che ripete in versi: "Nel momento culminante della crisi/ solo ora arginata/ l'Italia ha fatto la sua parte/ e l'ha fatta nel senso giusto/ secondo il ruolo/ che l'ha storicamente caratterizzata/ proporre e sollecitare/ più Europa, più unità, più integrazione/ contro ogni ripiegamento/ su meschini indifendibili/ egoismi nazionali". L'Europa è stata salvata da Berlusconi nel cuore della notte, come riporta un comunicato di Palazzo Chigi: "Un impulso fondamentale allo sblocco dei serrati negoziati sul piano di salvataggio dell'euro domenica all'Ecofin l'ha dato il Presidente Berlusconi quando, poco prima dell'una di notte, ha chiamato al telefono il Cancelliere Merkel. Fino a quel momento le trattative a Bruxelles si stavano arenando sulle diverse proposte presentate che non riuscivano a raccogliere il necessario consenso." I PIIGS non falliranno (per ora) grazie a un maxi piano da 750 miliardi di euro. I cittadini europei festeggiano inconsapevoli come il tacchino quando viene ingrassato prima del giorno del Ringraziamento. Ancora non sanno che i 750 miliardi ce li metteranno loro.

10 Mag 2010, 19:01 | Scrivi | Commenti (96) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Per la ‘gentaglia’ di questo paese c’è solo una casa: Regina Coeli!

Un mondo tutto al contrario che penalizza le persone oneste, la "gente perbene", e che premia e favorisce ladri e farabutti, la "gentaglia"! Chi una casa può tranquillamente permettersela – grazie a guadagni più o meno leciti – riesce ad ottenerla a quattro soldi, chiavi in mano, nei posti più belli della capitale, chi invece campa sicuramente in maniera onesta e vive di stipendio da lavoro dipendente deve impegnarsi fino all’osso del collo con le ‘loro’ banche per riuscire a pagare un debito lungo tutta una vita! La politica è una delle più importanti attività del Paese. Non soffre la crisi, i suoi addetti aumentano ogni anno. I loro stipendi crescono e non temono licenziamenti, crisi, emergenza casa. La politica è il primo settore improduttivo, ma il meglio retribuito!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Zapatero come Tremonti: taglia gli stipendi!

Tremonti c'ha visto lungo. Lui aveva previsto tutto! Lui è andato ben oltre la Grecia, fregandosene della Spagna di Zapatero! Lui gli stipendi degli statali li ha tagliati a monte, con il silenzio dei sindacati e l'assenso dell'opposizione: insomma con il silenzio-assenso della sinistra che, intanto, inneggiava Obama e lo stesso Zapatero! Esattamente nel momento in cui siamo entrati in Europa,
passando dalla lira all'euro, Lui, il Professore quello vero, sulla scia del suo predecessore di sinistra, un altro Porfessore, e manovrando da perfetto burattinaio un altro Professore ancora, ma stavolta del suo governo, ma di modesta, anzi modestissima levatura, ha addirittura dimezzato gli stipendi: se un impiegato statale percepiva uno retribuzione pari a 2 milioni di lire, oggi con l'euro si ritrova una busta paga di 900euro! Peccato che, oltre agli interessati - non tutti in verità, dal momento che in tanti hanno votato questo governo con la vergogna ad ammetterlo - pochi altri se ne siano accorti! Peccato, però, che lo stesso metodo non sia stato applicato al 'libero mercato', libero appunto di speculare e di arrichirsi senza regole nè controlli! Un vero capolavoro, alta finanza, economia fine, altro che Zapatero! «La spesa sociale non si tocca»: fino a pochi giorni fa questo era il refrain del governo spagnolo, apprezzato e difeso dai sindacati e dalla sinistra italiana divisa tra due modelli, anzi tre: Zapatero, Obama e Fini!

>>> VIENI A TROVARCI SU:


scrivo qua e vi ringrazio per la parola ancora grazie ... mi devo sfogare con qualsiasi demente criminale ignorante che chiama randite finanziarie la tassazzione al 12,5 per cento di solito son politici ieri si è messa pure la casta ..dei clericali si chiama piccolo piccolissimo risparmio ok quello che salvera sto merdoso e schifoso paese un altra volta dopo il grande sacco del 1992 ok quel maledetto 12,5 per cento e risparmio ok e se uno è veramente onesto ok ipocriti tutti ok siete tutti degli ipocriti quelli che le chiamano rendite ...provate a meterci del rischio e dell impegno al risparmio da disoccupati maledette caste di bastardi ledri evasori piccoli ometti èprovate a risparmiare con niente diffido chiunque a chiamarle rendite maledetti eppoi sono una partita di giro le alzano si alzano gli interessi eppoi son gia tassate minimo al 23 per cento ok basta con sta storia delle rendite o vado a bruxelles x i diritti umani io non ho niente e pago tutto ok maleddete caste privilegiate io non voto da 20anni ok sto dormendo ma non svegliatemi eppoi sapete che vi dicono fan bene gli speculatori a far fare default a un paese ipcrita come l italia tutti ai cazzi vostri pensate caste marcie ok ma non chiamatele rendite è tassa sul risparmio se guadagni se no son mazzate ok vi ho chiesto niente no mai caste politiche etc etc e allora se non sapete un cazzo di economia piantatela con la propaganda i paesi col 30 per cento hanno una non tax area di 5000 euro ok la pianti o nooo di aprire quell bochettone di fogna politichetto di minimo livello i cds servono a proteggersi dalle cate criminali come quella greca imparate a vivere con niente e a rischiare il vostro ok maleddetti piantatela grazie a questo blog x la parola concessa grazie .

marco s., ancona Commentatore certificato 12.05.10 16:39| 
 |
Rispondi al commento

i debiti si spostano dalla Grecia a chi ha aderito, con un ritorno di interessi più alto dei propri.
bisognerebbe costruire un indicatore, frazionando il DEBITO COMPLESSIVO di ogni nazione in rapporto alla CORRUZIONE del paese stesso

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 17:31| 
 |
Rispondi al commento

In realtà siamo già falliti da tempo.

Una Nazione che non investe sui giovani è morta.

Una nazione con gli stipendi per i giovani più bassi d'Europa non sta andando da nessuna parte.

Una Nazione dove i laureati sono costretti a lavorare ne call center mi fa schifo

Una Nazione che permette alle aziende contratti di lavoro che non consentono di pianificare un futuro, è una Nazione nelle mani degli avidi.

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli riguardanti la comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...


spaceboy spaceboy Commentatore certificato 11.05.10 16:56| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di economia e di limpidezza nelle scelte vi invito a leggere e pubblicare l'articolo apparso sulla rivista "Il Missionario" edita dai Stimmatini (N°4 Aprile 2010) dal titolo:
ETIOPIA: GIA' FERMA LA CENTRALE IDROELETTRRICA FINANZIATA DALL'ITALIA"
Si tratta di una centrale elettrica costata all'Italia 220 milioni di euro e inaugurata dal ministro Frattini quindici giorni fa e già bloccata da un crollo di 6000 metri cubi di terra e sassi.
Leggete un po' che fine fanno i nostri soldi !!!!
Altro che salvare l'economia europea.

Bianco Gianfranco 11.05.10 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo una delle crisi economiche e finanziare più grandi e difficili della storia moderna, poi leggo sui giornali italiani alcune cose e mi pare tutto un incantesimo, ho sempre pensato che l'Italia è il paese dei balocchi e dei nani, adesso ne sono convinto più che mai. Parliamo di tagli agli sprechi e la nostra PA possiede il parco auto "blu" più numeroso: 600mila! più di tutti i paesi occidentali messi insieme! Il caro Brunetta si è svegliato solo adesso: "Ops, abbiamo troppe auto blu, bisogna razionalizzare".. senza specificare cosa vuol dire razionalizzare. Caro Brunetta, se le auto blu sono tante è perchè voi politici, dipendenti dello stato a spese dei contribuenti, non avete più il senso della misura. Se le auto blu sono troppe, vanno ridotte all'osso, vendute, utilizzate solo per strettissima necessità, come si fa in un paese normale quale non è più il nostro (non lo è mai stato..). Vedere due ministri alla Mille Miglia farsi seguire da sei auto blu, gli scelerati costi della politica a tutti i livelli, i mega-stipendi di voi parlamentari che lavorate (si fa per dire) 2 giorni a settimana, e la lista sarebbe inerminabile..sono schiaffoni alla gente che deve farsi i conti in tasca tutti i giorni. Non è possiamo più di questo stato che chiede sempre il conto ai suoi cittadini, a questa europa che deve sanare di tasca propria i debiti provocati dagli effetti di anni e anni di menzogne di uno stato membro che falsificava i bilanci. La mattina mi sveglio e il mio secondo pensiero (il primo è del tutto privato e personale) è che mi sento sempre preso per il culo!

MAZ Zy 11.05.10 16:35| 
 |
Rispondi al commento

le reazioni in Germania in parlamento sono tutt'altro che entusiaste, sembra che sia la destra che la sinistra siano più che contrari al pacco-europeo...

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 16:29| 
 |
Rispondi al commento

eccoli i conti 1800 miliardi di debiti x 60 milioni di abitanti fa 30 000 mila euro a testa x tappare il buco del debito pubblico mannaggia a chi li vota ancora affanculo loro e il signoraggio

marco sava 11.05.10 16:21| 
 |
Rispondi al commento

dai beppe hai cannato in pieno... grazie agli interventi di Prodi prima e poi di tremonti l'Italia è messa meglio di molti altri. Certo, molto è ancora da fare ma il peggio è stato scongiurato.

Andrea Zanzi 11.05.10 16:17| 
 |
Rispondi al commento

In Italia gli stipendi più bassi d'Europa.

Bertolaso lascia e scappa col malloppo verso altre comode poltrone. Scajola lascia e si tiene la casa al Colosseo cercando di capire chi gliel'ha pagata e poi s'è pure permesso di ristrutturargiela, a sua insaputa. Berlusconi resta, ma... 'passa' alla ex-moglie alimenti che farebbero la fortuna di qualsiasi 'lavoratore' salariato. D'Alema si 'irrita' perchè qualcuno gli ricorda di aver avuto la casa popolare usufruendo di una corsia preferenziale che gli permise di scavalcare in graduatoria chi era prima di lui e chi ne aveva più diritto. Bossi piazza nella 'pappatoja romana' - che tanto 'schifa' - il suo degno erede, il figlio. E quelli dell'opposizione? Aspettano che arrivi... il loro turno! La politica è una delle più importanti attività del Paese. Non soffre la crisi, i suoi addetti aumentano ogni anno. I loro stipendi crescono e non temono licenziamenti. La politica è il primo settore improduttivo, ma il meglio retribuito! Intanto "la gente perbene" affonda, destinazione Grecia. Stipendi e pensioni falcidiati dall'euro, prezzi al consumo triplicati, evasione ed elusione ai massimi storici e quei pochi risparmi - messi da parte con tanti sacrifici - mangiati dalle banche!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Il partito della Merkel già inizia a scontare la decisione unanime dei capi europei di sostenere Grecia ed euro con prestiti e fondi vari, fortemente spronati e poi convinti da Berlusconi ad agire in questo senso. I tedeschi sanno bene che i debiti se li deve pagare chi li fa e il malcontento è comprensibile laddove si sancisce che un qualsiasi paese della comunità europea che si appresti a fallire come la Grecia scarichi le responsabilità, e le conseguenze del fallimento stesso, con gli altri stati che ne saranno quindi tenuti a rispondere. Berlusconi ugualmente lo sa bene ed è per questo che ha avuto questa genialata: il debito più consistente è il nostro e che bello sarebbe fallire scaricando colpe e responsabilità anche sugli altri...E poi penso di cosa si lamentino i greci: il piano di austerità, per ora, è vero, tocca a loro. Ma gli stipendi degli italiani sono più bassi dei loro (siamo al 23° posto) e Berlusconi, purtroppo, ce lo abbiamo noi....

caterina elle 11.05.10 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Nel momento in cui i cittadini dei paesi virtuosi capiranno che tocca a loro pagare i debiti dei piigs,probabilmente cambieranno il loro comportamento virtuoso ed a quel punto per Europa comincerà uno scivolone che sappiamo da dove partirà ma non possiamo immaginare dove porterà!E così Italia darà un'ulteriore dimostrazione del fatto che i debitori sconfiggono sempre i creditori,che più che creditori si trasformano in creduloni!!

vladina f. Commentatore certificato 11.05.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

CI FREGANO CON LE PAROLE 2:

CONTINUIAMO CON QUEST'ALTRA PAROLA CHE SI SONO INVENTATI QUANDO DEVONO METTERE LE MANI AI NOSTRI PORTAFOGLI

LO SCUDO ANTICRISI

RIBADIAMO CHE LA CRISI NON E' CRISI MA SONO DANNI QUINDI AL POSTO DELLA PAROLA CRISI METTIAMO LA PAROLA DANNI:

LO SCUDO ANTIDANNI

MA I CITTADINI NON DEVONO PAGARE I DANNI PROVOCATI DA ALTRI COME CON QUESTO USO DELLA PAROLA SCUDO E DELLA PAROLA CRISI VORREBBERO FARCI CREDERE.

LO SCUDO DA L'IDEA DI QUALCOSA CHE DEVE PROTEGGERE I CITTADINI DAI DANNI MA I DANNI HANNO UN LORO AUTORE QUINDI IMPLICITAMENTE I CITTADINI DEVONO PROTEGGERSI SOLO DA CHI PROVOCA I DANNI E FAR PAGARE GLI STESSI A CHI LI HA PROVOCATI.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 11.05.10 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Non sempre è oro quel che luccica...

http://docs.google.com/View?id=dg3ggjvp_617ghv5x7dg

Il problema della Grecia e degli altri paesi latini (inclusa l'Italia), è la loro perdita di competitività rispetto alla Germania ...

l'operazione della Bce non va ad incidere minimamente su questo versante ...

il problema, quindi, resta intatto e prima o poi ritornerà all'attenzione dei mercati con intensificata gravità.

http://docs.google.com/View?id=dg3ggjvp_617ghv5x7dg

Mao M., Verona Commentatore certificato 11.05.10 13:32| 
 |
Rispondi al commento

CI FREGANO CON LE PAROLE:

COMINCIAMO DAL FATTO CHE E' SBAGLIATO CHIAMARLE CRISI MA DOVREBBERO CHIAMARSI DANNI.

LA CRISI DA UN PUNTO DI VISTA MEDICO ARRIVA
ALL'IMPROVVISO SENZA CHE NECESSARIAMENTE QUALCUNO L'ABBIA PROVOCATA. IL DANNO INVECE HA SEMPRE UN SUO PROCURATORE.

AD ESEMPIO L'INQUINAMENTO DEL GOLFO DEL MESSICO NON E' UNA CRISI MA UN DANNO PROVOCATO DALL'INETTITUDINE DI CHI ESTRAE IL PETROLIO E CHI PAGA?

NON CHI HA PROVOCATO IL DANNO CON LA SUA INCAPACITA' MA I CONSUMATORI A CUI VERRA' INNALZATO IL PREZZO DELLA BENZINA.

ANALOGAMENTE IL DANNO PROVOCATO IN EUROPA HA SICURAMENTE DEI PROCURATORI E INVECE DI FARLO PAGARE A COLORO CHE CON LA LORO INCOMPETENZA HANNO PROVOCATO IL DANNO SI FARA' PAGARE AI CITTADINI QUASI COME SE AI CITTADINI D'EUROPA FOSSE VENUTA ALL'IMPROVVISO UNA CRISI DI EMICRANIA COLLETTIVA E QUINDI OGNUNO DEVE VERSARE UNA QUOTA PER LE MEDICINE.

FUORI I COLPEVOLI E CHE PAGHINO LORO.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 11.05.10 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evasori, corruttori e criminali a far la bella vita.

Cittadini onesti a pagargli festini, orgie e ville.

e il cielo è sempre più blu.....

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene da ridere.
Il MIB è già a -2,67.
Altro salvataggio ?
Adess basta !

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.05.10 13:27| 
 |
Rispondi al commento

In Italia gli stipendi più bassi d'Europa.

Bertolaso lascia e scappa col malloppo verso altre comode poltrone. Scajola lascia e si tiene la casa al Colosseo cercando di capire chi gliel'ha pagata e poi s'è pure permesso di ristrutturargiela, a sua insaputa. Berlusconi resta, ma... 'passa' alla ex-moglie alimenti che farebbero la fortuna di qualsiasi 'lavoratore' salariato. D'Alema si 'irrita' perchè qualcuno gli ricorda di aver avuto la casa popolare usufruendo di una corsia preferenziale che gli permise di scavalcare in graduatoria chi era prima di lui e chi ne aveva più diritto. Bossi piazza nella 'pappatoja romana' - che tanto 'schifa' - il suo degno erede, il figlio. E quelli dell'opposizione? Aspettano che arrivi... il loro turno! Intanto "la gente perbene" affonda, destinazione Grecia. Stipendi e pensioni falcidiati dall'euro, prezzi al consumo triplicati, evasione ed elusione ai massimi storici e quei pochi risparmi - messi da parte con tanti sacrifici - mangiati dalle banche!
Il peso di tasse e contributi sui salari, il cosiddetto cuneo fiscale che calcola la differenza tra quanto pagato dal datore di lavoro e quanto effettivamente finisce in tasca al lavoratore, è in Italia al 46,5%.


Ma dove stanno questi 750 miliardi ? Fate due conti: se davvero si dovessero scucire questi soldi, all'Italia, fatte le debite proporzioni, spetterebbe un esborso di 100 miliardi o giù di lì... Ci rndiamo conto che è solo moneta virtuale, che si sta giocando una partita psicologica, che è solo un modo per mostrare i muscoli ? Insomma, la domanda è semplice: 'sti soldi dove si prendono ? Chi li mette, quando, come ? Ma soprattutto, a chi vanno ? Come dovrebbero essere impiegati ? Siamo davvero tutti vittime di un incantesimo.

nonsenepuo davveropiu 11.05.10 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Per ora i PIIGS non falliranno con questo piano mostruoso da 750 miliardi di euro. Ma il disastro è solo rimandato, se non si risolvono i problemi strutturali dei paesi PIIGS. E poi rischiamo che il botto quando arriverà sarà ancora piu' violento per noi PIIGS perche' nel frattempo avremo dovuto aumentare le tasse, aumentare il debito pubblico per finanziare questo piano di intervento. E poi basteranno 750 miliardi di euro, visto che solo noi italiani abbiamo un debito pubblico che ammonta ad una cifra piu' che doppia, ben 1800 miliardi di euro? Il debito alimenta il debito proprio come in un incendio...la catastrofe è solo rimandata e quando arriverà sarà ancora piu' dirompente...il nostro pompiere Tremorti dove sarà allora?

paolo galliani 11.05.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Per il momento forse i PIIGS non falliranno, ma l'appuntamento è solo rimandato e forse il botto sarà ancora piu' forte dopo per noi PIIGS visto che per alimentare questo piano da 750 miliardi di euro dovremo aumentare le tasse, aumentare il debito pubblico. Basteranno poi 750 miliardi di euro visto che solo noi italiani abbiamo un debito pubblico che ammonta ad una cifra piu' che doppia di ben 1800 miliardi di euro? E poi se non si risolvono i problemi strutturali dei paesi PIIGS credo che appunto la catastrofe è solo rimandata e quando arriverà sarà ancora peggiore perche' il debito si alimenta si propaga appunto come un incendio...il pompiere Tremorti dove sarà allora?

paolo galliani 11.05.10 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Di fronte a queste parole mi verrebbe un sacco da ridere... ma poi penso ai milioni di italioti che si nutrono di ciò che sforna la tv, che crederanno a queste parole più che a quelle scritte nella bibbia ed elogeranno il padrone perchè, in vece loro, ha fatto un buon lavoro.
Falliamo, vi prego, mettiamocela tutta a far fallire questo stato di m...a, solo così potremo cambiare, tutti, perchè di questo c'è bisogno, di un moto popolare per cambiare le coscienze di noi cittadini.

Davide B. Commentatore certificato 11.05.10 11:37| 
 |
Rispondi al commento

ma che ci arrivano 750 miliardi? secondo me ne arriva la metà laggiù...

Alessandro Pescini, San Casciano V.P. Commentatore certificato 11.05.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta di un cittadino italiano al Cancelliere della Germania Angela Dorothea Merkel

Cara Presidente,
la prego di sciogliermi un dubbio personale (ma credo di poter parlare a nome di molti cittadini italiani).
Noi abbiamo avuto il fascismo e un padre padrone che si chiamava Mussolini che si presentava come un fenomeno. Raccontava di trattare alla pari con Churchill, e che Hitler era un suo allievo ed un grande amico che gli dava retta, addirittura che lo copiava; poi che aveva otto milioni di baionette, con le quali esportò la guerra in Francia, Jugoslavia e Grecia, paesi che dichiarò avrebbe frantumato in un battibaleno per spartirsi una fetta della vittoria nell’ultima guerra mondiale. Insomma si vantava che da lui dipendevano i destini del mondo. Noi italiani ci credemmo e ancor oggi, nonostante la scoperta che i suoi carri armati erano di cartapesta così come gli scarponi dei soldati armati di baionette nel gelo della Russia, in molti sono rimasti nel dubbio, tanto che si parla ancora di lui come di un grande statista. E la verità di fatto non è mai stata chiarita, perché noi italiani non abbiamo mai fatto veramente i conti con la nostra storia e quindi con il fascismo, e viviamo di smemoratezze. Io sono tra i cittadini che quei conti invece li avrebbe voluti fare, così come li avete fatti voi tedeschi con il nazismo, perché ciò sarebbe servito e servirebbe ad evitare altri errori simili.
Ora le chiedo un aiuto, proprio per evitare che la storia si ripeta e che come italiani si compiano di nuovo le stesse tragedie.
Le basta poco.
Le chiedo se lei può confermarci che il nostro premier Berlusconi le ha telefonato all’una di notte, tra il giorno 09 ed il giorno 10 del maggio 2010, e se quella sua telefonata ha salvato l’Europa dal fallimento, così come risulta da una dichiarazione formale del governo italiano.
La prego di rispondermi, non solo per me, la sua conferma è essenziale per l’intero popolo italiano!
Con gratitudine.

Massimo M

massimo michelucci 11.05.10 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non mi sento più povero o ricco se le Borse "bruciano" o "recuperano" centinaia di miliardi di euro. A parte che in un mercato non si crea niente ma al massimo si scambia, perchè i TG non spiegano bene cos'è un mercato finanziario e, soprattutto, cosa va diventando e quanto progressivamente va discostandosi dal mondo reale, dall'economia di tutti i giorni?
La Borsa, una nebulosa fatta di numeri, spesso fittizi, e mossa da altrettanti numeri, sempre fittizi. Io ti declasso, d'un colpo il valora di Aziende di tutto il mondo si riduce, poi arrivano dei politici che, creando moneta fittizia agendo sul deficit del proprio Stato, comprano Titoli di Stato virtuali di te declassato, il valore di Aziende di tutto il mondo cresce. Ma quella singola Azienda di chissà dove ha la stessa produzione di ieri, lo stesso piano strategico, gli stessi obiettivi di mercato, gli stessi macchinari, gli stessi lavoratori.

massimo orru (lianu), cagliari Commentatore certificato 11.05.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che la Germania e la Francia quando tanto tempo fa ci hanno accolto nell'euro non avevano capito (o compreso) la minghiata che stavano facendo.
Siamo ormai la loro spina nel fianco e penso che quei 750 miliardi sono stati messi lì proprio per evitare la nostra fine che trascinerebbe l'Europa in vicolo cieco.

Penso, però, che nessuno fa niente per niente:
- da oggi oltre all'America abbiamo altri invasori: La Germania e La Francia, che senza guerra ci hanno conquistato completamente (loro sono i veri proprietari dell'Italia).

La Francia già ha iniziato rifilandoci tecnologia nucleare obsoleta ... quale sarà il prezzo per il nostro "salvataggio" da parte della Germania?

Vedremo .....

Remigio Di Blasi 11.05.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Che i soldi ce li mettiamo noi, già lo sappiamo. La cosa che mi brucia di più è che siamo tutti tranquilli e non facciamo niente oltre che dirlo. Ormai siamo alla frutta per non dire al caffè. Però i ns soliti gridano all'entusiasmo se non all'ottimismo ,ormai da troppo tempo.Nessuno ha il coraggio o il buon senso per dire che il re è nudo. Buona Giornata

Diego Perna 11.05.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

DONNE "STUPRIAMO" QUELL'ABORTO AMBULANTE D'UN FASCISTA CON BASTONI SPORCHI DI CACCA

Isidora Sgueig, Torino Commentatore certificato 11.05.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, volevo segnalare che la leggina fatta dal ministero Bondi con decorrenza fine marzo sta creando un sacco di difficoltà a tutto il mondo digitale. La tassazione è forte e assurda in quanto va a colpire tutti i dispositivi in grado di memorizzare qualcosa. L'intento è quello di "proteggere" i potenziali contenuti protetti da copyright,fornendo l'ennesimo introito alla SIAE. Esempio:se vuoi trasferire il contenuto di un tuo CD regolarmente acquistato paghi, oltre alla tassa già pagata con l'acquisto sul CD, la nuova "SIAE fee" sul tuo nuovo supporto,sia esso un disco USB o un CD vergine...e occhio al prezzo! Conviene di più trasferire i propri contenuti su un nuovo PC, poiché la tassa è fissa di eur 2,40, mentre su un supporto USB da poco più di 60 euro puoi pagare da 6,40 a ben 28 euro a seconda dei GB che contiene. La suddivisione delle fasce d'imposta per tipologia di supporto è un tributo all'ignoranza, vi invito a dare un'occhiata al testo di legge che riporta la firma del nostro amato ministro Bondi: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1263481888506_d1.pdf

Igor Bova, Asolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non credere alle favole come dice Guccini,raccontane altre.Sicuramente è tutto merito suo come riesce a incantare il popolo lui è stupefacente così si è preso a carico di risolvere anche questo problemino economico che sarà Risolto in 3 anni come il cancro.Questa é Vera Informazione

Paolo Marranci 11.05.10 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Con le sue telefonate evita crisi diplomatiche internazionali, scongiura crisi economiche a livello europeo, negozia importanti trattati di pace nel mondo e nell'intero universo... si insomma se il nostro pedopremier è così geniale ed è un patrimonio per l'umanità non teniamocelo egoisticamente sempre noi in Italia! Vai Silvio, vai, vai ed esporta la tua genialità al servizio di altri popoli e levati un pò dai coglioni.

Ivan R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 08:02| 
 |
Rispondi al commento

I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 03:06| 
 |
Rispondi al commento

Forse non si è capito che i soldi sono sempre gli stessi: si danno soldi ai debitori per garantirsi i crediti nei loro confronti. Anzi, probabilmente di questi soldi ne uscirà un decimo: tutto il resto serve per fare la faccia dura nei confronti degli speculatori finanziari;in altre parole, per scoraggiare chi volesse puntare sulla debolezza dell'Euro.Ma, ripeto, i soldi resteranno dove sono.

nonsenepuo davveropiu 11.05.10 01:20| 
 |
Rispondi al commento

un "PIANO" di 750 miliardi di euro"

500 milioni sono gli abitanti nell'UE.
fanno 1.500 euro a cranio.
tutti rigorosamente immolati al DIO BANKENSTEIN (BCE, FMI, ROCKFELLER, ROTHSCHILD, GOLDMAN SACHS, J.P.MORGAN...)

W LA BANCOCRAZIA E LA COGLIONAGGINE DEI "DEMOCRATICI".

davide lak (davlak) Commentatore certificato 11.05.10 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho sentito di Obama che incoraggiava calorosamente la UE a mettere a punto un piano di salvataggio dell'area euro. Mi sono chiesto: ma com'è possibile che Obama si preoccupi tanto dell'Europa? Che cosa ci potrebbero guadagnare gli USA?
Allora, memore del fiume di denaro che la Federal Reserve ha prestato alle banche americane circa un anno fa, ho fatto 2 + 2.
Questa è la mia tesi.
Federal Reserve e BCE (entrambe banche private, lo ricordo) si sono messe d'accordo dicendosi: noi stampiamo carta straccia e loro (gli stati sovrani e quindi i cittadini) pagano gli interessi su un debito che già è impagabile e adesso lo sarà ancora di più. In questo modo il governo del mondo è assicurato...wink Sion ;)
Prego chi mi legge di confutare questa tesi e di evidenziarne eventuali errori. Grazie.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.05.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero vivamente in un tracollo delle economie europee. quelle deboli intendo. Prima fra tutte l' Italia. Con tutto il male che ne conseguirà.
E tanto più "male" ci sembrerà, tanto più "bene" sarà in realtà.
Non siamo più in grado di badare a noi stessi e a chilci amministra grazie al nostro voto.

Lontano dal mio culo si faccia ciò che si voglia. Ecco il motto dell'uomo occidentale, quello emancipato.

Ormai se non ci vediamo in pericolo di vita non ci scomponiamo più. Anestetizzati e coglioni come siamo.
Solo un collasso può salvarci.

Spero in un default. Il giochino si rompe.

Momento in cui gli speculatori della minchia andranno a morire di fame, i furbetti del cemento e i politici andranno a braccetto ad elemosinare ai potenti europei qualche mini incarico (fuori dall'italia) e gli italiani a riscoprire come si viveva 50 anni fa. Con la forza delle braccia, dell'ingegno, del bisogno e dell'umiltà. Come mio nonno dignitosamente ha fatto insegnando per 50 anni.

Solo una grande, enorme tranvata ci può salvare.

Come un ripristino su windows Xp quando hai esagerato ad installare puttanate e non sai come venirne fuori. Il cd è stato già inserito, spero che il destino prema "invio".

Io sono pronto. come chiunque abbia due braccia forti e un cervello per farle lavorare bene.

corrado 11.05.10 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe, ancora ci chiedono dei soldi? Noi dobbiamo salvare chi ci dovrebbe tenere i conti, i nostri risparmi! Le banche! Chi specula sulle disgrazie altrui, chi gioca alla roulette russa con loro che tengono la pistola e tu ci metti la testa! Senmpre le banche, la politica è denaro e i politici si riuniscono di corsa, berlusconi, con le sue gambette corte e i tacchi alti, sarà arrivato in ritardo? Che fatca avrà fatto e quanti passi in più avrà fatto rispetto ad una persona di statura media? Tornando al discorso di prima..dico basta, basta e ancora basta! Sono arcistufo di essere salvato con i miei sacrifici e risparmi! Lasciatemi alla deriva i attesa di una tempesta che sconquassi un po' ma che non mi manderà in rovina! Beppe..fanculo..è un saluto, mica mi citerai in giudizio!

prandi marco 11.05.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento

stefano tu sei bacato!i protocolli di sion,oltre a essere un falso storico,sono dei testi che circolavano durante l'avvento di fascismo e nazismo e prevedono un "complotto" ebreoin vista della conquista del mondo e l'eliminazione delle altre religioni!ma ti pare??

Raphael Raduzzi 10.05.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare solo una cosa ovvero come all'Italia, in fin dei conti, convenga spingere verso questa soluzione. Infatti se la situazione peggiora noi saremo fra i primi ad aver bisogno d'aiuto. Non c'è da stupirsi, al contrario, se i paesi del nord si dimostrano contrari, in primis la Germania,questi infatti già sono creditori di centinaia di milioni di euro e adesso gli vengono chiesti ancora soldi per salvare stati dove per decenni è regnato e ancora regna il clientelismo e la corruzione. Secondo me tutto questo dimostra che il progetto europeo sta fallendo o meglio fallirà rapidamente se non si costringono i singoli stati a mantenere gli impegni presi.

Francesco Berto 10.05.10 23:26| 
 |
Rispondi al commento

La fortuna degli idioti è sempre stata quella che non sanno di esserlo. Attualmente i più fortunati del popolo italiano stanno entrando nella fase tre, come dice Luttazzi. Il nano glielo sta infilando sempre più duro tra le chiappe ma il bue sta godendo, forse il 63,8% degli italiani pensa che il culo non è il suo. Tenete duro coglioni..l´orgasmo arriverà di sicuro! Anche se a venire sarà solo il vostro Silvio però.
A voialtri in compenso rimarrà pure qualcosa: il culo rotto!
http://www.youtube.com/watch?v=KAC6RKG-PEs

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 10.05.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

lotta armata!!!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento

andate a vedere draquila anche se pensate che con questo post non c'entra niente

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 10.05.10 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Fantafinanza.
Prestito dell’ Italia alla Grecia. 14 miliardi di euri, al tasso del 5% annuo, provenienti dal TFR dei lavoratori.
Come sappiamo, al TFR è riconosciuto un tasso di interesse del 1,5% annuo più il 75% dell’inflazione programmata. Da LORO.
anno2010 4.400 miliardi; anno 2011 5.000 miliardi; anno 2012 5.000 miliardi.
Interessi DARE 1,5% posticipato:
66 milardi nel 2011
75 miliardi nel 2012
75 miliardi nel 2013
216 miliardi totale interessi da pagare.

Interessi AVERE 5% anticipato
220 miliardi subito
250 miliardi nel 2011
250 miliardi nel 2012
770 miliardi da incassare.
Utile 554 miliardi all’anno
Se la Grecia, alla scadenza, pagherà il debito, LORO, guadagneranno 554 miliardi di euri l’anno.
Se la Grecia, alla scadenza, non pagherà, provate ad indovinare, chi ci rimetterà.
E non è finita:
Quando i dipendenti, se e quando prenderanno il loro TFR, saranno tassati al 27%.
LORO, come rendita finanziaria, saranno tassati al 12,50%.
Et voilà.

antonio d., carrara Commentatore certificato 10.05.10 22:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO RIMANGO CON GLI UNICI PUNTI INTERROGATIVI:
QUANDO CI MACELLANO?????
QUANDO ESPLODIAMO??????
,CON TUTTI QUESTI SOLDI DIAMO UN BEL FUOCO A QUESTA CRISI,SOLDI CHE CHIAMANO ALTRI SOLDI ED UN BUCO CHE SI ALLARGA SEMPRE DI PIU',COME UNA PIAGA CHE VA' IN CANCRENA........................
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 10.05.10 21:55| 
 |
Rispondi al commento

dopo la firma dell'accordo di questa notte la signora merkel si presenta davanti al popolo tedesco e dice: ragazzi saranno catzi amari: niente taglio delle tasse, anzi, ci sarà da spalare merda greca ed italiana per un bel po' di tempo.
nello stesso momento lo psicomafionano e tremorti si abbandonano a spericolate scene di onanismo in pubblico.
a ciascuno il suo.

giovanni tamburrino Commentatore certificato 10.05.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

IDEONA: Vendiamo la Sicilia all'Europa per ripianare il nostro debito

Paola F 10.05.10 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mistero, per me un grande mistero. Ieri tremavano al pensiero dell'apertura delle borse. Si sono riuniti, hanno (sembra) preso una decisione: quella di indebitarci ulteriormente. Embè? Se i miei debiti prima erano così tanti che si poteva chiedere il mio fallimento, ora basta il semplice fatto che io sia pronta a indebitarmi ulteriormente per salvarmi? Eddai...

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 10.05.10 21:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Veramente!.... è successo nel cuore della notte?
Ma la notte ha un cuore?

gigi fiorentino 10.05.10 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in Spagna e, anche se sembra impossibile, andiamo peggio che in Italia.
Ormai siamo arrivati al limite, con disoccupazione a livelli stratosferici, tasse che aumentano, e gli appoggi alle piccole aziende sono "zero".
Pero poi nella cittá di Barcellona spendono 40 milioni di euro per mettere i semafori ecologici.
Tanto li paghiamo noi.
Auguri a tutti.... ce n'è bisogno.
P.A.

pablo andreis 10.05.10 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è finita l'europa...è finita
o cambiamo oppure sarà collasso totale

Andrea A., Perugia Commentatore certificato 10.05.10 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volete sapere la verità andate su google cercate i protocolli di Sion leggeteli tutti e 12 è importante.

stefano b., portoferraio Commentatore certificato 10.05.10 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

21,33 minuti primi, di venerdì 7 maggio 2010. Il GREGGE é impegnato !

Gentile lettrice e gentile lettore,
sono a cena da L'AMICO ed é accesa la TV.
Per TV intendo quel mezzo che ha devastato psicologicamente, caratterialmente, socialmente la stragrandissima maggioranza dei DOLLY italiani.
Cambiando i canali mi sono trovato a vedere la seguitissima trasmissione condotta da Paolo Bonolis su Canale 5, Ciao Darwin.
Ti faccio presente, qualora non ne fossi a conoscenza, che la trasmissione sopracitata ha registrato, venerdì 7 maggio 2010, un numero di 6.566.000 telespettatori edi il 29,05% di share, risultando essere la trasmissione più vista.

http://www.newnotizie.it/2010/05/08/ascolti-tv-di-venerdi-7-maggio-ciao-darwin-6-si-aggiudica-il-prime-time/

Io non ho avuto la fortuna di seguirla tutta, ma sono capitato durante una fase in cui c'erano dei fantasmi e dei mostri. Se ti potesse interessare puoi sempre andare nel sito di Canale 5 e vederti la puntata. A me sono bastati quei pochi minuti.
Quello che mi ha più fatto pena sono stati i DOLLY spettatori presenti che erano, a dir poco, estasiati.
Ma penso anche che a casa i DOLLY telespettatori siano rimasti contenti visto lo share....
E il GREGGE avanza !

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!


P.S. Mercoledì 12 maggio 2010 sarò ospite in diretta Tv, dalle ore 6 del mattino alle ore 8 del mattino alla trasmissione "Notizie Oggi" su Canale Italia.
La trasmissione é visibile in tutta Italia. Puoi controllare le frequenze sul sito di Canale Italia.

Marco Calì (http://sapienza-finanziaria.blogspot.com), Monselice (PD) Commentatore certificato 10.05.10 20:43| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

l'importante è sempre fare le cose con i soldi altrui senza consultare i cittadini..........

devis q. Commentatore certificato 10.05.10 20:38| 
 |
Rispondi al commento

SE IL RAGIONAMENTO DELLA COPERTA E' ANCORA VALIDO, SI DEVE DEDURRE CHE SE RAFFORZIAMO UNA PARTE, INDEBOLIAMO L'ALTRA...A QUANDO IL PROSSIMO DEFIC-TRACOLLO?
LE SOLITE BERLUSKATE...FA' TUTTO LUI, GRAZIE A LUI, MA GRAZIE DE CHE? BUFFONI SI NASCE NON CI SI DIVENTA ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 10.05.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa più triste che le riforme anti crisi colpiscono solo i soliti servi della gleba: gli ultimi, i più deboli, quelli che il debito lo hanno sempre subito e lo subiranno, che pagano le tasse, mentre chi attinge dalle risorse nazionali per ingrassarsi e crea debito è sempre immune da ogni riforma occupa le prima poltrone e fa le riforme per rubare altra linfa alle nazioni. Nessuna riforma prevede controlli veri e carcere per chi ha rubato e ha creato il debito dell'Europa: questi continueranno tanto alla fine c'è il fondo
Alla fine la Grecia fallirà e falliranno le nazioni dell'euro e la moneta unica sarà il terzo fallimento della storia come moneta comunitaria Europea
La prossima volta la crisi sarà molto peggio, perchè nessuno fa leggi internazionali per regolamentare la finanza mondiale e per stabilizzare l'europa
Si crea il solito debito per coprire altro debito e il deficit ha superato il PIL e la crisi è ancora lunga
La Lega, la sinistra estrema, le correnti anti Europa avanza come farà a stare in piedi questo carrozzone ?
Che triste futuro per i miei figli

Matteo Pietri Commentatore certificato 10.05.10 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Scontato che tutto ciò lo pagheremo noi e la colpa la daremo al vigile, al medico, all'impiegato, cioè a tutti coloro che non ci erogheranno più il servizio...e che la nostra sarà una guerra fra poveri...se da una parte ci sono i sicuri debiti da pagare... chi ha incassato i crediti? Chi ha fatto e sta continuando a fate soldi? Perché proprio dopo la caduta del muro di Berlino è stato strutturato un nuovo ordine mondiale basato sull'economia, dove al centro di tutto c'è il bilancio e non c'è più l'uomo e il suo benessere? Andate a vedere chi continua ad incassare e chi ha interesse...unica regola del mercato che si autoregola è che le regole le fanno i più forti e gli altri vengono sempre e solo tosati... E se ad indebitarsi sono i governi?? Meglio ancora....e ce ne sarebbe da dire...

Emanuele grossi 10.05.10 20:08| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti servi ed i politici servi ed anche ladri possono riempire di stupidaggini e bubbole tutti i canali tv, e probabilmente le menti più deboli ed impreparate ci cascheranno pure, ma già sento diffondersi la domanda :
" ma chi sborsa i soldi, e chi se li metterà in tasca?"

e la risposta alla prima è ovviamente "i soliti fessi" quei polli da spennare che già lavorano 8 mesi l'anno per pagare le tasse, per poi tenersi il rimanente per pagare l'affitto e tutte le altre spese per tentare di far vivere dignitosamente la ropria famiglia.

Per quanto riguarda chi intascherà il bottino, date un'occhiata all'andamento in borsa di oggi, dei titoli bancari ed avrete la risposta, poi controllate nel vostro c/c bancario se ci trovate centinaia di migliaia azioni ISP, Unicredit, MPS ecc., se non c'è ne sono , allora siete quelli che l'hanno preso nel c....

Questi figli di cane, meritano di essere eliminati non solo politicamente, e vale per i servi del nano e sia per quelli del baffetto e la sua cricca.

Giorgio O. Commentatore certificato 10.05.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' tutto fallito; la Grecia è fallita, l'Italia è fallita così come tutte le altre nazioni europee e gli Stati Uniti perchè è fallita l'intera cultura occidentale. Ci si rende conto di ciò dalla sempre più fievole fiducia che la gente riserva al sistema. E sarà questo l'aspetto più importante che lo farà implodere. Tutte le misure prese per farlo sopravvivere non serviranno a nulla perchè ci siamo noi che abbiamo capito che è la truffa che lo tiene in piedi ed abbiamo capito che non lo vogliamo più. E per lui sarà inevitabile la morte.

Alina F., Varese Commentatore certificato 10.05.10 20:04| 
 |
Rispondi al commento

chi apre il portaglio e tira fuori i soldi ?
a quando il ritorno alla lira stampata dalo stato e non dai banchieri?

alessandro mucci 10.05.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento

e' bellissimo il potere dell'illusione... è bastato un accordo verbale per far andare alle stelle le borse... dal giorno alla notte, cosiì sul nulla basandosi su niente di concreto

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.10 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Teste di caxxo...

siamo delle teste di caxxo, che permettiamo tutto ciò senza imporre i nostri diritti. Prima 100 miliardi di debito pubblico per la Grecia, ora 750 miliardi!! Cogxioni!!!! Sono i nostri soldi, prima rubati, truffati, corrotti, drogati, puttanierati, ora richiesti ancora come tasse!!!
V A F F A N C U L O!!!!

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.10 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Non è che Silvio potrebbe anche fare un pippino al mio cane che è in cerca di cane femmine ma qui intorno scarseggiano?

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.10 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma io faccio un ragionamento :
I titoli (tipo i nostri BOT o sono dei BOND)emessi dal governo greco hanno rendite elevate, ho sentito parlare di 10/12% di rendita. Gli speculatori possono investire un sacco di soldi con rendite teoriche elevate. Tra questi investitori c'è sicuramente qualche società legata a Fininvest.
Il problema è che quegli investimenti sono ad alto rischio, perchè la Grecia rischia il cappotto... Allora una buona idea è quella di prestare alla Grecia i soldi per pagare gli investitori, così le rendite sono sicure ...
Meglio imprestare i soldi degli Italiani ai Greci, così i Greci possono restituire i soldi con gli interessi usurai alla Fininvest & Co.
Qualche buon consulente ha detto che queste cose non vanno fatte alla luce del sole, quindi ecco perchè le ha fatte di notte ...
Beppe, ce li facciamo due conticini ...

Ivo Manavella 10.05.10 19:50| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME AL SOLITO CHI PAGHERA' I DANNI SARANNO I POVERI CRISTI. QUESTI METTONO A DISPOZIONE 750 MILIARDI DI EURO, COSA FANNO APRONO I LORO PORTAFOGLI? NO CARI SIGNORI APRONO I VOSTRI.IN COSA SI TRADURRA QUESTA FINANZIARIA EXTRA DA 50 MILIARDI PER L'ITALIA.TAGLIO DEI COSTI=ALTRI DISOCCUPATI I SERVIZI PUBBLICI A PAGAMENTO POI CHISSA' UN RITOCCHINO ALLA RIFORMA DELLE PENSIONI ALLUNGAMENTO DELL'ETA' LAVORATIVA ED UN RITOCCHINO ALLE ALIQUOTE E SPERIAMO CHE SI FERMI QUI . VORREI RICORDARE CHE ABBIAMO UN DEBITO PUBBLICO PARI A 1.800 MILIARDI DI EURO COSA VOLETE CHE SIANO 750 MILIARDI DI EURO PER SALVARE I PAESI IN DIFFICOLTA. CHI VIVRA' VEDRA' LA MIA IMPRESSIONE E' CHE LO SHOW NON E' ANCORA FINITO.
SPERIAMO BENE.

tilpip bleu 10.05.10 19:48| 
 |
Rispondi al commento

vorrei capire come si materializzano tutti sti soldi, chi c'è li ha, è vero che di finanza non ne capisco una mazza, ma faccio l'amministratore di condominio e quando emetto una rata straordinaria sono sempre i condomini che la pagano, a me sta cosa che qualcuno mette i soldi(CHI?) a favore di chi e per quale tornaconto? vi immaginate che qualcuno tiri fuori 1 euro senza interessi?? bho sarà che sono estremamanete ignorante ma i soldi non li ho mai visti crescere sulle piante.

facciamo debito per coprire altro debito, mi ricorda leggermente la situazione in cui si trovano le vittime degli strozzini.

PAOLO M 10.05.10 19:43| 
 |
Rispondi al commento

la soluzione è :
stampare un po di euro per coprire il buco
indebitare tutti ancora di più
e quindi rendere ancora più poveri noi servi della gleba.
meditate.....

roberto m. Commentatore certificato 10.05.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2010/05/10/visualizza_new.html_1791113783.html

roberto m. Commentatore certificato 10.05.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Verme Fede: Saviano non e' un eroe! Guardate sotto il tacco delle vostre scarpe e scoprirete l'eroe dell'Europa: berlusconi.
Ignorato da tutti i premier - snobbato da Obama, si doveva inventare l'ennesima farsa per il popolo dei cretini...ops italiani, quelli di napolitano, del pdl, degli ectoplasmi pd.
Congratuliamoci per il nano eroe dei due mondi.
silvie suddenly

Silvie S., roma Commentatore certificato 10.05.10 19:35| 
 |
Rispondi al commento

l'italia da sola ha 1800 miliardi di debito il nostro ministro forse era l'unico ad aver voce in capitolo.
comunque non esiste è una bufala, ma come è possibile che venerdì la Grecia era fallita e lunedi sono coperti tutti?
ma come si fà a non sentirsi presi per il culo?
ma cosa combinano, che giochi stanno facendo?
gli speculatori chi sono? e perchè speculano sui paesi? ma cazzo!!!

psichiatria. 1 10.05.10 19:31| 
 |
Rispondi al commento

E si, senza Silvio , quella intronata della Merkel e quel rincitrullito di Sarkozy, e quei babbei dei ministri economici non avrebbero concluso nulla. Mentre Silvio , all'una di notte, tra una mignotta e l'altra ( mignotte che saranno prossimamente Ministri del Governo Italiano), chiama e a distanza, per telefono, con il suo grande carisma e genialità risolve trattative stagnanti.
Meno male che Silvio c'è.
Siamo il popolo più fortunato al mondo.

upondu pondu 10.05.10 19:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sto ancora aspettando il default dell'Italia previsto da Beppe. In teoria doveva già esserci, ma a quanto pare ha cannato in pieno. Si inizia a perdere colpi un pò troppo presto...

Andrea Zanzi 10.05.10 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che seccatura per il premier telefonare all'una di notte per risolvere i problemi europei. !!!
A quell'ora ha di meglio da fare. Comunque, come si deve al ruolo che ricopre, ha chiamato in Germania in Belgio e in quattro e quattrotto ha risolto tutto. Meno male che Sivio ce.

sandro ficco 10.05.10 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa sarebbe successo se la GRecia fosse fallita?

A parte che quegli stessi cittadini europei (fra cui ci siamo anche noi) sarebbero morti di fame e sarebbe scoppiata una guerra civile di dimensione europea, e l'euro sarebbe diventato carta straccia, percui nessuno avrebbe più potuto comperare roba da mangiare ed un caffè lo avresti pagato 1.000.000 di euro?

Ogni tanto quando fate questi articoli, per lo meno prendetevi la responsabilità di dire anche cosa abbiamo evitato!


MORTACCILORO

max d., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.10 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non sono i fondi: questi sono necessari, nel rischio attuale. Meglio che avere paesi destabilizzati. Il problema e' cosa fare per evitare che si continui in questa spirale. Io sento parlare di "riforme del welfare e del mercato del lavoro". Cioe' finire a fare concorrenza alla Cina sul costo del lavoro ed essere pagati in riso (un bel modo per combattere i problemi di politica monetaria). Ma non potremmo dire che i PIIGS han un problema di governance? Che le mafie vi spadroneggiano e un paese come l'Italia parte al 1 gennaio di ogni anno con 180 miliardi in meno tra evasione e corruzione? Questi sono i danni, non il fatto di avere la sanita' per tutti, che ,anzi,ancora frena qualche persona dal tirarsi un colpo in testa.Per finire,basta attaccare l'Euro, e che la gente studi un poco di economia: se avessimo una lira svalutatissima con cosa pagheremmo le materie prime,luce e gas inclusi?!Ma davvero avremmo preferito una politicam onetaria in mano a Fazio&co.?Piuttosto, sarebbe meglio avere un governo UE piu forte e vero,con ministeri UE al posto dei nostri,liste transnazionali etc.Una societa' europea e locale al tempo stesso, capace di programmare il futuro, con cittadini coinvolti.Io non voglio fare fuori l'Euro e fare la concorrenza ai cinesi sul costo del lavoro:quando festeggiano gli esportatori,altri piangono.

Marcello Graziano 10.05.10 19:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori