Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La manovrina


Benni_poveri.jpg
Sta per arrivare l'antipasto della crisi, una manovrina di 25 miliardi di euro. Perché non farli pagare al Parlamento a partire dall'abolizione retroattiva delle pensioni maturate dai deputati dopo soli due anni e mezzo, dalla riduzione dello stipendio a un massimo di 3.000 euro lordi al mese e dal divieto di doppie cariche pubbliche remunerate? Nessun sacrificio per gli italiani se i politici non danno prima l'esempio.
"144.000 euro annui questo lo stipendio di un deputato in italia, il più alto al mondo.1 miliardo 700 milioni questo il costo del Parlamento italiano, bene inizino a tagliare almeno 1 miliardo loro, così di manovra correttiva ne restano 24 miliardi...sono sicuro che andando avanti su questa strada, passando dai ministeri, alle regioni, alle provincie,comuni, circoscrizioni e poi confiscando i beni ottenuti con la corruzione durante lo svolgimento di un qualsiasi incarico pubblico vuoi vedere che arriviamo tranquillamente ai 24 miliardi restanti? e ne avanzeranno ancora....senza toccare gli stipendi statali, le pensioni di anzianità, le tasse indirette e soprattutto senza intaccare il potere di acquisto della maggioranza della popolazione, cosa che poi va a ripercuotersi sul commercio al dettaglio e quindi anche sugli esercenti commerciali e via dicendo... meditate gente meditate..." manovre correttive

6 Mag 2010, 22:54 | Scrivi | Commenti (39) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

sono assolutamente d'accordo con il diminuire privilegi e denaro pubblico ai politici e a invenzioni mangiasoldi basta non se ne può più.è ora di piantarla. i cittadini, fortunati, lavorano e i politici godono . che cavolo

luisa martinelli 11.05.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Costo corruzione annua: 50 miliardi di euro

Costo evasione fiscale annua + economia mafiosa: almeno 200 miliardi di euro

Ma di che cosa stiamo parlando? SVEGLIA!

NdR 07.05.10 21:37| 
 |
Rispondi al commento

bene!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 20:46| 
 |
Rispondi al commento

A parlare sappiamo tutti .. per piacere dalla parola ai fatti (civili) .. raccolta firme per leggi popolari... ogni settimana una nuova legge corredata da firme. Quando si inizia?

Paola F 07.05.10 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Che ne dite se domani mattina nessuno va piu' a lavorare?

Pensate un paese congelato!
A quel punto chi comanda, noi o loro?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Codice stradale: troppe leggi, nessun controllo!

Il ''nuovo'' codice della strada è quello che - de facto, de jure - conforma alla norma pubblici vizi e private virtù degli automobilisti di casa nostra. Quello che invece esce dal Senato ed in prima, seconda,
terza, quarta lettura da Montecitorio, è un atto legislativo che ripercorre un iter ormai tanto vecchio, quanto inutile. Tutti noi, tanto per fare un esempio attinente alle cronache quotidiane, sappiamo che rubare, pardon, 'distrarre denari pubblici' è reato! Ma allora a cosa serve un'altra legge sulla 'corruzione'? Sarebbe sufficiente applicare e soprattutto far rispettare le normative vigenti, in una sola parola "CONTROLLARE!!!", invece di appesantire codici e codicilli, invece d'intasare il traffico burocratico nelle aule giudiziarie! Comunque, ecco le principali novità, tutte da ridere, del "nuovo" codice della strada:
mettere "la freccia", per indicare l’intenzione di svoltare a destra o a sinistra, non sarà più necessario. Il ‘Servizio Assistenza Clienti’ delle maggiori case automobilistiche sta predisponendo una 'Campagna di Richiamo' per la rimozione di questo inutile optional da tutte quelle vetture che ancora lo montano;
bocciata la regola che voleva le mani poste saldamente al volante "ad ore 10:15" e contestualmente l’obbligo dell’auricolare quando si è alla guida, purchè una mano sia impegnata dal telefonino durante le chiamate, e l’altra (la normativa, in ossequio ai ‘mancini’ e per la 'par condicio', non specifica se sia la destra o la sinistra) sia contemporaneamente occupata a tenere la sigaretta o a dare l’ultimo colpo di rossetto;
le strisce pedonali saranno cancellate, con notevole risparmio per l’erario in termini di spesa per vernici e mano d’opera, dal momento che i pedoni - con spiccato senso civico ed istinto di auto-conservazione - hanno recepito, a proprie spese, che è molto meglio non attraversarle, quando ci sono;

.... CONTINUA SU:


quoto alla grande

giuseppe f., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Già, la CORREZIONE dovrebbe essere fatta proprio nel MALCOSTUME di cui questi si sono fatti "paladini" o addirittura "crociati" quando regalano soldi a strutture già di per se ricchissime e potentissime come la chiesa, che tutto può sostenere tranne che essere stata "messa da parte" da NESSUNO dei governi della repubblica in termini di sgravi (se non addirittura di enormi finanziamenti) e non sono neanche riconoscenti tanto da passare bellamente da un governo all'altro sempre lì, pronti alla ricerca di altri soldi e di altri agi in cambio di appoggio politica !
Lobby, altro che “date a Cesare...”..
“Tutti la vogliono, tutti la cercano..” e se ne approfittano.

Secoli fa, i Francesi se ne presero in casa, ad Avignone le più alte gerarchie.
Capirono quasi subito l'errore fatto e appena poterono se ne liberarono.

Altro che libera chiesa in libero stato; per certi alti prelati la prima parte del “nobile principio” va senz'altro bene, la seconda parte andrebbe anche bene … ma solo se stessimo parlando dello stato della chiesa...

Non si può guidare in due o in tre o in quindici uno stato.
Tra la lega, il papato, i partiti, gli industriali, le tante mafie, la finanza mondiale, le banche ... è un cas.no !

Poi però scopriamo ogni tanto, come di questi tempi, che il mettere "uno solo al telecomando" è ancora peggio, perché mentre da una parte si trova tutti pronti a tirare la coperta dalla propria parte, nella volontà di accaparrarsi i voti di tutti (o almeno dei più potenti) si uccide l'interesse primario della nazione, che è quello di progredire o almeno non arretrare di botto !

Ecco, sotto questo aspetto un po' lo capisco, il b.: ad un certo punto, decide di farsi solo i fatti suoi fino in fondo davanti a tutto questo bailamme e se ne capiscono anche le ragioni.

Ma il discorso va rovesciato: il fatto è che una nazione non può essere immaginare di farsi pilotata da una persona sola! E' puro suicidio collettivo, l'unico esito possibile è andare alla malora.

rosario v. Commentatore certificato 07.05.10 15:32| 
 |
Rispondi al commento

MANOVRINA? Mi viene da ridere, anzi, da piangere. E' praticamente una finanziaria di quando c'era la lira !!! - Condivido Beppe: E' il momento di sollevarci e fare qualcosa perchè la manovrina paghino i nostri governanti, riducendo loro le pensioni e gli stipendi da nababbi e tutte le altre beneficenze di cui usufruiscono. In fin dei conti è il datore di lavoro che definisce lo stipendio del proprio dipendente; magari aumentandolo se questi lavora bene. (Forse questo non è il nostro caso in quanto di bravi rappresentanti politici ce ne sono ben pochi). Che ne dite?

M. Z. 07.05.10 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Auto BLU: in Italia, 60 milioni di abitanti, sono ben 627.000; negli Stati Uniti d'America, 300 milioni di abitanti, le auto blu sono solo 70.000.
Ma ci rendiamo conto di quanto ci costano, tra acquisto, manutenzione, autisti, eccetera ??
Ecco da dove si potrebbe cominciare a risparmiare, drastica riduzione delle auto blu. Ciao.

Bruno Bruni 07.05.10 15:24| 
 |
Rispondi al commento

farse fanno beni i greci....fuoco e fiamme...
come sono stanca di queste cose..e noi sopravviviamo con stipendi da fame

ester v., buscate (mi) Commentatore certificato 07.05.10 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo

Gianluca S. Commentatore certificato 07.05.10 12:59| 
 |
Rispondi al commento

non esiste piu' L'IDEALE della politica esiste solo L'AVIDITA' POLITICA.
Se mettessimo insieme tutti i soldi che i politici hanno distribuito ad amici e agli amici degli amici
oggi saremmo la Nazione piu' ricca d'EUROPA.

mario ., monopoli Commentatore certificato 07.05.10 12:26| 
 |
Rispondi al commento

ho letto in giro che la rai spenderà 12,5 milioni di euro per seguire il giro d'italia (diritto rai 10 milioni,logistica 2,5 milioni.sono esclusi i 160 stipendi degli addetti ai lavori.i corridori sono 198.)quasi un uomo rai ogni corridore.io rispetto il ciclismo ma voi(dirigenti rai)rispettate i soldi del canone pagato dalla gente che lavora sul serio.

valerio bulgarelli 07.05.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

E poi ci sarebbero altri 4 miliardi da recuperare se si togliessero i finanziamenti alla "religione di stato" ( "I conti della Chiesa
ecco quanto ci costa" http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.html )

E un miliardo all'anno andrebbe recuperato dal finanziamento ai giornali...

Ce ne sono di soldi da recuperare....

Nicola Ulivieri, www.nicolaulivieri.com Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuro un bambino di terza media inferiore, e onesto, poteva dare una risposta diversa. Altro che manovrina! Questa è la solita sinfonia. Gli strumenti sono scordati e quindi stonati,

peppino fieni 07.05.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

E guarda cosa ti fa Brunetta:

DECRETO LEGISLATIVO 27 ottobre 2009 , n. 150

Art. 13.

1. ... e' istituita la Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrita' delle amministrazioni pubbliche, di seguito denominata «Commissione», che opera in posizione di indipendenza di giudizio e di valutazione e in piena autonomia, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento della funzione pubblica e con il Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato ed eventualmente in raccordo con altri enti o istituzioni pubbliche...

... organo collegiale composto da cinque componenti scelti tra esperti di elevata professionalita', anche estranei all'amministrazione con comprovate competenze in Italia e all'estero, sia nel settore pubblico che in quello privato in tema di servizi pubblici, management, misurazione della performance, nonche' di gestione e valutazione del personale. I componenti sono nominati, tenuto conto del principio delle pari opportunita' di genere, con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, di concerto con il Ministro per l'attuazione del programma di Governo, previo parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti espresso a maggioranza dei due terzi dei componenti. I componenti della Commissione non possono essere scelti tra persone che rivestono incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali o che abbiano rivestito tali incarichi e cariche nei tre anni precedenti la nomina e, in ogni caso, non devono avere interessi di qualsiasi natura in conflitto con le funzioni della Commissione. I componenti sono nominati per un periodo di sei anni e possono essere

13. Agli oneri derivanti dal presente articolo pari a due milioni di euro per l'anno 2009 e a 8 milioni di euro a decorrere dall'anno 2010 ...

Rita Toschi 07.05.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento

MALEDIZIONE ! ! !

Questo intervento andava messo sul "corridoio" principale!
Questo è il tamburo su cui battere, caro Beppe; non va relegato come ad aspetto marginale della polemica politica al sistema semimarcio attuale...

La “manovrina” fatta dalla numerosissima "cricca" non bisogna farla passare!
Questa deve essere la Battaglia Campale. Bisogna farne l'Argomento Principe!

Forzaaaaa!

Reven Enge Commentatore certificato 07.05.10 09:56| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo!!!! I cittadini non devono più accettare le richieste di sacrifici, per risollevarsi da una situazione negativa creata da chi? La gente deve svegliarsi e PRETENDERE che le prime risorse vengano DAI LORO STIPENDI E DAI LORO PRIVILEGI!!!!! BASTAAAAAA!!!!
Nani.

nadia taviani 07.05.10 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Io è una vita che medito, e ancora non capisco come sia possibile che i politici italiani siano I PIU' PAGATI D'EUROPA e non si faccia un martellamento mediatico sull'opinione pubblica per indurre questi MAIALI a ridursi stipendio e privilegi... se qualcuno me lo spiega

Patrick D. Commentatore certificato 07.05.10 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se il popolo sovrano li ha assunti come dipendenti
ha il dovere e il potere di licenziarli se non rendono e fargli pagare
i danni causati nel esercizio del loro incarico. poi basta solo vedere le assenze sul posto di lavoro. chiaro che così non si risolvino i problemi e si causano solo spese.

franco s. Commentatore certificato 07.05.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi, questi hanno sperperato fino ad ora e pensate veramente che tornino indietro?

Ormai non ci resta che FUOCO E FIAMME...

gianni f. Commentatore certificato 07.05.10 08:49| 
 |
Rispondi al commento

SONO ASSOLUTAMENTE DACCORDO.

Questa "manovrina" la si faccia a spese dei SUPER privilegi delle casta.
Oltre a quelli già citati:

SI CHIUDANO IMMEDIATAMENTE TUTTI GLI ENTI INUTILI

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che diciamo queste stesse identiche cose, ma lo diciamo solo noi, mentre quelli che ci governano, neanche ci pensano.
Diamogli una mano ! Beppe, ci vorrebbe una manifestazione nazionale con questo singolo e specifico tema. Voglio vedere chi sta fuori.

Luca Brischetto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.10 08:11| 
 |
Rispondi al commento

IL CONCETTO BASE E CHI rompe paga

stefano b., rovato Commentatore certificato 07.05.10 05:38| 
 |
Rispondi al commento

e giusto che chi ha di piu paghi di piu (le tasse)

chi ha causato o permesso o tollerato che arrivassimo a questa crisi globale paghi di tasca sua e anche con il carcere
E MI RIFERISCO ALLE BANCHE
CHI LE HA PROTETTE
e chi le a rese inpunite
CHI CI HA RESO SCHIAVI DELLE BANCHE E DEL EURO
le banche modificano a loro comodo il contratto UNILATERALMENTE
bene anche noi come stato modifichiamo il contratto con il politico e la politica
RISARCIMENTO PER LA CRISI DA PARTE DEL POLITICO CORROTTO VERSO IL CITTADINO
e utopia per qualcuno
sicuramente MA BASTEREBBE CREDERCI DI PIU

stefano b., rovato Commentatore certificato 07.05.10 05:36| 
 |
Rispondi al commento

In grecia la situaziaone la stanno "risolvendo" gli stessi che l'hanno causata, potrebbero tenere in considerazione questo post di Beppe per risolvere i loro problemucci.
Da noi credo non arriveremo mai a quel punto, perché c'è sempre la mamma nostro bene e nostra condanna.
Nessuno sputa nel piatto in cui mangia, questa è una regola anche per i politici.
Anche se non fanno nulla per cambiare e sembrano tranquilli, a me sembra di sentire la puzza della loro merda che esce dal televisore durante dichiarazioni e interviste. Questa crisi li sta facendo svegliare.
Ma il sonno è ancora troppo profondo per vedere effetti immediati.
Grazie Beppe per le tue ottime idee, ma tanto non molleranno mai. Possiamo solo sperare nella natura, da sotto terra non potranno più interferire!

Fabio G. Commentatore certificato 07.05.10 02:04| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
E' SOLO L'ANTIPASTO,PERCHE' NON SE LO PAGANO LORO E NON NOI,DATO CHE CI HANNO PORTATO LORO A QUESTA CRISI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 07.05.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento

quand'è che questo governo smetterà di prenderci per il culo?ai posteri l'ardua sentenza......

devis q. Commentatore certificato 06.05.10 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e le auto blu dove le si mettono?
650mila auto per 30mila euro all'anno di gestione, qquanto fa?

giuseppe mandorino 06.05.10 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Perché il parlamento avrebbe bisogno di 945 persone??

luigi cellini 06.05.10 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Eh no, altrimenti come farebbero certi individui che non hanno mai lavorato -nel senso di produrre beni o servizi atti a migliorare il benessere comune e/o produrre reddito - a mantenere yacht, collezionare fuoriserie e a vestire cachemere ogni giorno? Perché l'appetito vien mangiando e per questi farabutti il lauto stipendio farcito di indennità non è che l'antipasto per un'abbuffata di ladrocini, soprusi e abusi. E' ora di dire "Basta!", non ce li possiamo più permettere.

Cristian M., Valdagno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.05.10 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Oohhhhhhhooooooooooooo!!

Ottimo.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 06.05.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori