Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le finestre dimezzate


Brunetta_Forum_PA.jpg
I pensionandi, quelli che aspettavano la pensione da una vita, hanno di che essere soddisfatti. Parteciperanno al risanamento dei conti pubblici. Brunetta, il ministro che da vicino sembra lontano, ha inventato un neologismo da perfetto "mona de to mare". La parolina magica è: "finestra dimezzata". Le pensioni di anzianità e di vecchiaia del 2011 slitteranno di alcuni mesi. Le pensioni di anzianità avranno una sola data per la richiesta, quelle di vecchiaia due date dalle quattro attuali. Le finestre dimezzate consentiranno al Governo di incamerare UNMILIARDOSEICENTO MILIONI DI EURO nel 2011. La manovra potrebbe essere anticipata al 2010 (il cosiddetto piano B) con un un risparmio immediato di 800 milioni. Brunetta ha minimizzato: "Il ritardo di qualche mese per chi aveva deciso di andare in pensione, è un sacrificio? Chiamiamola piccola iattura, ma non mi sembra una cosa insopportabile di fronte a tutto quello che sta succedendo in Europa e in giro per il mondo“.

18 Mag 2010, 22:26 | Scrivi | Commenti (103) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A parte Santoro che in qualche modo se la cava MA NOI PER LE PENSIONI NON FACCIAMO NIENTE !!! Questi schifosi dopo 2 anni e mezzo di legislatura hanno il diritto alla pensione. Ci facciamo organizzare il NOSTRO futuro dagli inquisiti? Non capiscono che ritardando la nostra pensione impediscono ai giovani di entrare nel mondo del lavoro? Ha deciso tempo fa un DINI per noi, uno a cui i miliardi fuori escono dagli occhi a palla che si ritrova, che oltre a percepire la pensione astronomica della Banca d'italia, prende lo stipendio dal senato, per appisolarsi ovunque si trovi, e prenderà la futura pensione se non muore prima!!
Non ci possono venire a raccontare che NOI togliamo le pensioni ai nostri figli andando in pensione troppo presto SONO FROTTOLE !! Le casse INPS nonostante "loro" attingono continuamente, spregiudicatamente e incostituzionalmente, non sono in rosso. Non sono in rosso nonostante vengono pagati compensi vergognosi al Presidente, al Direttore, ai Managers, e come si è visto, invece tenuti a precariato e schiavizzati impiegati INPS "nascosti" robe da terzo mondo... quindi dobbiamo svegliarci. Si difendiamo Santoro, io per prima l'ho fatto e con grande enfasi e partecipazione, MA DIFENDIAMO NOI STESSI DA QUESTO ULTERIORE SOPRUSO!!!!
Ci prendono per il c..o dicendo che si tolgono il 5, il 10 per cento!! E ci dicono anche che è l'aperitivo.. e tutti zitti mi raccomando. Ma ancora non Vi BASTA!! Ministri inquisiti a piede libero tranquilli come pasque che ti vengono a dire: te dopo 40anni di ONESTO lavoro e di mazzo tanto non vai in pensione perché ti chiudo la finestra!! Io ti chiudo le porte di Montecitorio blocco le uscite di sicurezza e ti dò fuoco.... ne vogliamo parlare oppure continuare a prenderlo sorridendo!! Fate voi. I nostri padri avrebbero reagito diversamente, i sindacati di una volta sarebbero insorti, e allora? Allora dobbiamo fare tutto da noi... la piazza, la piazza deve diventare il nostro pane quotidiano per difendere i nostri diritti

emiliana carifi 23.05.10 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://alministroalfano.splinder.com/

Tralasciando i problemi inerenti l’espulsione,peraltro già risolti autonomamente in quasi tutte le repubbliche ex sovietiche che, con la regia di quei pubblici ufficiali moscoviti definiti corrotti dall’ex Console italiano a Mosca, mi inserirono nella lista delle persone il cui soggiorno sul loro territorio non era gradito, e sorvolando per il momento sulla sfilza di sbagli medio-piccoli conseguenti alla scarsa dedizione al lavoro (molto vicina alla cafonaggine) con la quale ogni abitante del Pianeta Terra sarebbe costretto a confrontarsi se mettesse piede in certe Rappresentaze della “Seconda” Repubblica Italiana, mi soffermo sul lato più delirante dell'atteggiamento assunto nei miei riguardi. A tal proposito, la mia irrilevante conoscenza della Legge italiana e delle Convenzioni internazionali, rispetto a quella che invece avrebbe dovuto possedere l'allora già Capo della Diplomazia Franco Frattini quando gli strafalcioni promossi dalla sua "Intelligence" lievitavano nel mio sconcerto e strabiliavano anche il suo omologo tajiko, non riesce tuttora a creare un collegamento logico e sensato tra la detta "buona fede" ed il fatto che la stessa mi obbligò a risiedere per circa 4 anni, con un passaporto scaduto o con la fotocopia sbiadita dello stesso, in un Paese reduce da una guerra civile che causò più di 55mila morti; in un Paese ritenuto tra i 6 più corrotti in una lista che ne elencava 150; in un Paese confinante con il tumultuoso Afghanistan per 1200Km; in...

Yves Toniout Commentatore certificato 20.05.10 17:09| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO DICO BASTA!

La politica è diventata una delle più importanti attività del Paese. Non soffre la crisi, i suoi addetti aumentano ogni anno. I loro stipendi crescono e non temono licenziamenti. La politica è il primo settore improduttivo, ma il meglio retribuito. Dicono di voler combattere l’assenteismo e i fannulloni della Pubblica Amministrazione e poi quando Tremonti si presenta alle Camere per annunciare la gravità del momento di crisi, in Aula sono presenti, a dire tanto, una trentina di parlamentari su 630. Gli altri 600 se ne stanno a godersi i 25.000 euro che ogni mese fottono ai contribuenti. Non si capisce come possa fare un intero popolo a sopportare, a non accorgersi o ad infischiarsene del fatto che oggi vivono di politica in Italia centinaia di migliaia di persone (politici, portaborse, segretarie, impiegati, giornalisti, faccendieri, ecc, ecc) che hanno come unico obiettivo quello di farsi i propri affari, aumentarsi i loro stipendi in barba a qualsiasi crisi e a qualsiasi logica contrattuale, accrescere privilegi, occasioni di profitto alle spese della collettività, a spese nostre! Fino a quando pensano di trovare i soldi per andare avanti attingendo sempre e soltanto dalle nostre tasche? Non saprei dire. So soltanto che stasera non guarderò Annozero e che sabato leggerò un bel libro, invece di guardare la partita dell’Inter. Sono stufa di sentir parlare dei miei problemi, da gente che guadagna milioni di euro, sono stufa di fare il tifo per chi tira due calci al pallone a peso d’oro. Adesso dico basta!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Sono furioso
Come diceva una canzone di Ligabue "non so se fa più schifo quello che dicono o le faccie che riescono a fare". E dopo una bella riunione per decidere queste genialate, se ne vanno con l'auto blu pagata da noi a mangiare al ristorante gratis.

Stefano Cavazzini 20.05.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' STI' SORCI NON RINUNCIANO ALLA LORO PENSIONE SOLE DOPO 2 ANNI E MEZZO?

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Noi Lavoratori Veri siamo la forza economica del Paese; i politici di destra, un pò meno quelli di sinistra, abusano a loro vantaggio, di questo immenso patrimonio; in ogni e ripeto in ogni Finanziaria, sono sempre i lavoratori e pensionati a dover pagare, mentre i loro immensi privilegi, mai sono intaccati.
Gestioni finanziarie gestite da dilettanti, sprechi milionari mai sanati, incompetenti, senza una professionalità acquisita in materia, che ricoprono i vari ministeri; questo produce come risultante : " i salari e le pensioni non decollano, e l'età pensionabile una chimera."
Ho 57 anni e sino ad oggi, salvo qualche caso isolato al quale sono profondamente riconoscente, non ho visto nessuno che stoicamente si batta a spada tratta per la causa dei lavoratori.Questi pochi sono tacciati come estremisti e pertanto, per i potenti, vanno isolati.
Perchè non abbinare alla satira, una protesta sonora dove validi e preparati Politici mettono sul tavolo che le Pensioni non sono un problema ?
Forse mi ripeto; i soldi che le casse dello Stato incassa dalle lotterie, 53 miliardi di EURO nel 2009, come sono stati utilizzati ?
Se li sommiamo a quelli degli anni precedenti questi sono molte FINANZIARIE.
Qualcuno mi sa rispondere ?
L'età pensionabile è solo un pretesto per mascherare una gestione finanziaria " allegra " per loro, tragica per noi.
Mi rivolgo a Voi giovani tutti. Lottate con tutte le vostre forze; perchè ci sia una politica improntata sulle assunzioni giovanili sui posti di lavoro, in sostituzione delle maestranze anziane.
Questa è l'unica soluzione accettabile perchè lungimirante.

Mario Lessi 19.05.10 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io tè cè inchioderei a nà finestra, a tè, a spolveroni e tutti l'altri brutti ceffi papponi..
BRUTTI DENTRO E BRUTTI FUORI!
ma porco nano, non c'è mai un BASTA!!

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 19.05.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Basta basta basta! non ne posso più! ma possibile che siamo tutti incazzati e non possiamo fare nulla...vi prego qualcuno trovi un modo per comunicare a questo mondo che siamo incazzati neri e allo stesso tempo schifati! cosa si può fare..possibile che non c'è un modo per riunirci tutti insieme e comunicare il nostro stato d'animo?...ora se ne va pure Santoro...l'informazione vera e trasparente oggi non esiste più grazie alla norma D'Addario...la gente perde il posto di lavoro...stanno rovinando la natura che si sta ribellando...e NOI che CAZZO possiamo fare! mio padre mi dice "ma cara Ilaria stai tranquilla non agitarti! ma PORCO MONDO come faccio a non diventare isterica di fronte ad uno Scajola e a tutta la cricca, a una televisione così devastante come non l'ho mai vista...non so se vi rendete conto ma stanno trasmettendo su mediaset la pupa e il secchione che è un programma praticamente PORNO...ecco come rintronare la gente. E poi scusatemi ma lasciatemelo dire almeno qui quella stronza di Loris Del Santo ha rotto proprio le palle...ho esitato un attimo perchè oramai abbiamo paura di dire quello che pensiamo. CHE SCHIFO! vi prego fate qualcosa!

Ilaria Petrin 19.05.10 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Mauritius: tagliare del 35 % le reribuzioni dei politici!
In un paese del Terzo mondo con bilanci pubblici meno disastrati del nostro e con un ceto politico altrettanto meno privilegiato del nostro si sta discutendo in questi giorni l'opportunità di ridurre del 35 % (non il 5 % della Lega !) le retribuzioni dei politici.
L'avete letto sui giornali o l'avete sentito da qualche parte in qualche televisione ? ?
Controllate su internet lexpress, quotidiano di Mauricius.

marcello giappichelli, firenze Commentatore certificato 19.05.10 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con il ministro Brunetta, forse non tutto quello che sta facendo andrà a segnoe non tutto è stato solo un bene ma le cose con lui sono migliorate
bravo

andrea calì 19.05.10 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pensare che loro CONTINUANO a essere quasi 2000 tra parlamentari e deputati con 25.000 euro di stipendio al mese e si AUTOINFLIGGONO un "taglio" del 5% sullo stipendio mentre i veri sacrifici li deve fare il povero diavolo come me o chi aspetta la pensione da una vita...
perdonatemi ma questo mi fa proprio INCAZZARE...
BRUNETTA VAFFANCULO TE E TUTTA LA CLASSE DIRIGENZIALE DI QUESTA ITALIETTA...
viva la RIVOLUZIONE!!!!!!!!!!!!!

umberto c., alba Commentatore certificato 19.05.10 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma a lui che gli frega? La sua pensioncina da 3.000 euro/mese ce l'ha già (lo ha dichiarato lui stesso). In più percepisce anche lo stipendio da deputato, anzi da ministro. Più tutti gli altri vantaggi che spettano a tutti i nostri onorevoli....

Maura Burlando 19.05.10 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Sulla chiusura delle finestre delle pensioni.
Mi fa piacere perchè ne ho sentite delle offese a Prodi quando il suo governo abolì lo scalone. offese anche da quelli che andarono in pensione proprio grazie a quello.

Maia T., Como Commentatore certificato 19.05.10 16:46| 
 |
Rispondi al commento

ministro va in figa to mare.un nativo italiano riserva veneta.

tomat simone 19.05.10 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che buffone! oltre a succhiare ancora di più il sangue di quei lavoratori che nn riescono mai a raggiungere la pensione o per un motivo o per un altro, fa pure lo spiritoso.
vergognati deficiente!

indiana minini 19.05.10 15:25| 
 |
Rispondi al commento

LORO RUBANO E A NOI CHIEDONO SACRIFICI.
ALLI MORTACCI VOSTRI!
CHIEDO SCUSA AL BLOG.

mario ., monopoli Commentatore certificato 19.05.10 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna. Chi ha lavorato 40 anni non dovrebbe neanche aspettare una finestra. Ora tolgono anche quella e non si sa quando si uscira`. Quanto vogliono si lavori? 42, 43, ... 45 anni? Ai delinquenti tolgono gli anni, ai lavoratori li aggiungono continuamente. Vergogna! Alle prossime elezioni ci ricorderemo di questi furfanti.

Quello che secca e`che ci prendono per il c.. Dicono che c'e`la quota 95 per uscire. Io sono gia` a quota 99 (59 + 40) e di anno in anno aspetto di uscire. E loro di anno in anno spostano in avanti la soglia. Adesso mi chiudono le finestre 2011. La verita` e` che non vogliono piu` mandare in pensione nessuno. L'unica cosa che sanno fare e`spremere i lavoratori (le formiche) per mantenere le cicale. Furfanti!

Sandro Craddi 19.05.10 15:10| 
 |
Rispondi al commento

cosa c'è di male nel dire che, in un momento come il presente, in cui gran parte delle famiglie del paese ha seri problemi nel soddisfare i bisogni primari, in cui a molte persone, soprattutto giovani, è stato letteralmente sottratto il diritto a costruire, progettare, persino a sognare un futuro dignitoso, cosa c'è di male nel dire che non sia una tragedia, e neppure la peggiore delle iatture, vedere rimandata di alcuni mesi la possibilità di andare in pensione? che i sessantenni e settantenni di oggi si siano mangiati il mio futuro mi pare acclarato: posso almeno chiedere che non mi ruttino in faccia?

giovanni tamburrino Commentatore certificato 19.05.10 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Roma candidata alle olimpiadi 2020... altro lavoro per Anemone e la sua cricca, mi metto in lista per mezzo appartamento. Speriamo che le assegnino a qualche altra nazione altrimenti la GDF avrà lavoro per altri ventanni.

mario inc. 19.05.10 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRISI ECONOMICA: 10 MILIONI DI EURO A SANTORO!

Il Governo promette una lunga stagione di lacrime e sangue: stipendi, pensioni e liquidazioni congelate! La Rai, in perfetta sintonia con la crisi che attanaglia il Paese, 'liquida' Santoro e gli dà una buonuscita di 10 MILIONI DI EURO! Il conduttore di "Anno Zero" - da sempre di sinistra, da una vita paladino delle giuste cause di lavoratori, consumatori e pensionati, insomma strenuo difensore dei ceti deboli di questa società nella quale e sulla quale ha costruito le sue fortune professionali ed economiche - abbandona il suo ruolo di 'dipendente' del servizio pubblico radiotelevisivo e si prepara a un futuro di 'collaboratore esterno' con un accordo milionario. Il giornalista si dedicherà alle docu-fiction, probabilmente per Raitre. La decisione è stata presa dal consiglio di amministrazione della tv pubblica (7 voti a favore e 2 astenuti) che ieri ha approvato un accordo quadro per la "risoluzione consensuale" del rapporto di lavoro di Santoro. L'intesa prevede la realizzazione di nuovi progetti editoriali che verranno realizzati da Santoro nei prossimi due anni. Al giornalista andrà una BUONUSCITA DI DIECI MILIONI DI EURO! Che i vertici della Rai gettino denaro pubblico al solo scopo di stare tranquilli ed evitare che giungano loro le puntuali telefonate di Berlusconi per fermare Annozero, sostituendolo con un giornalista più malleabile e rispettoso degli ordini di scuderia, risponde solo agli interessi politici e non a quelli giornalistici ed economici della Rai. Ma con quale faccia, poi, la televisione pubblica si presenterà a chiedere il canone anche a persone che non riescono nemmeno a pagare l'affitto di casa?

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU LIBERALVOX.BLOG


ghe sbocio brunetta! te l'hanno mai fatto vedere il dito medio alzato? sai che vuol dire?

filippo f. Commentatore certificato 19.05.10 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi: la crisi non consente ora taglio tasse
"Sarà possibile solo quando i conti pubblici lo consentiranno"
Ossia mai se si continua a mantenere lestofanti al GOVERNO!

mario ., monopoli Commentatore certificato 19.05.10 14:36| 
 |
Rispondi al commento

IL GOVERNO DEL DIRE:


NON METTEREMO LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI ANZI NON GLIELE METTEREMO DA NESSUNA PARTE LE MANI...
...QUALCOS'ALTRO GLIELO METTEREMO "IN TASCA" MA SICURAMENTE NON LE MANI!

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 19.05.10 14:35| 
 |
Rispondi al commento

MA COME FA UNO CHE GLI BASTA LAVORARE PER CINQUE ANNI NEI GIORNI CHE GLI PARE A DIRE A QUALCUNO CHE HA LAVORATO TUTTA LA VITA TUTTI I GIORNI CHE L'APPUNTAMENTO CON LA SUA MERITATA PENSIONE E' RIMANDATO PER UNA "PICCOLA JATTURA"?

LA VERA JATTURA SONO I CIALTRONI DELLA POLITICA CHE NON SI VERGOGNANO PIU'.

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 19.05.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento

TREMORTI: colpiremo i falsi invalidi e i veri evasori.

Per i primi non so.
Per i secondi ha consegnato la lista dei suoi clienti dello studio di fiscalista, alla guardia di finanza.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

se va avanti così..la domanda di pensione per anzianità la faranno gli...eredi!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 19.05.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Perché Brunetta non va a vedere quanto lavorano i suoi amici deputati ?

Forse a paura che lo prendono a calci in culo ?

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

La legge attuale sulle pensioni è quella fatta dal centro sinistra con Dini e rimodificata da Prodi. Ed è sempre stata una legge sbagliata in quanto a parità di anni lavorati e contributi versati si va ancora oggi in pensione secondo l'età anagrafica. Cioè chi per sfortuna ha dovuto iniziare a lavorare in età precoce viene nuovamente penalizzato facendolo lavorare/versare per più anni per ricevere la stessa pensione degli altri. Ora dal centro destra abbiamo un altro attacco alle pensioni che se non viene stroncato subito tra poco ci ritroveremo altre restrizioni. Molti giustamente sfiduciati da destra e sinistra non vanno più alle urne. Io per principo sono sempre andato e penso che attualmente l'unica possibilità di protesta che abbiamo è quella di votare il movimento a 5 stelle. Anche perchè i sindacati si muovono solo su indicazioni dei principali schieramenti.

Giovanni Carlo 19.05.10 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo avere lavorato una vita agli italiani viene negato anche il diritto di andare in pensione, mentre nello stesso momento al sig. Santoro la Rai con i soldi dei contribuenti viene elargito un regalino da 10 milioni di euro. E Travaglio tace.........

gim montana 19.05.10 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrebbero cambiare la Costituzione senza averLa mai letta!

Nel "bel paese" i componenti della casta sono oltre 430 mila e ci costano più 3 miliardi l’anno! Non contenti di come hanno ridotto l'Italia e gli italiani, stanno cercando di raschiare il fondo del barile tentando di modificare la "Costituzionale della Repubblica Italiana". Non per il bene del paese ma per assoggettare la Costituzione ai loro interessi, infischiandosene del bene comune.

>>> CONTINUA SU:


Parla bene "il ministro che da vicino sembra lontano" (per citare il blog)...intanto non si preoccupa se un operaio di fonderia o un muratore o uno di quelli che asfaltano le strade siano ancora disposti a spararsi altri 6 mesi di duro lavoro in onore del sacrificio pubblico...per risanare il debito o rilanciare l'economia perchè non inizia a toccare i soldi dei politici, il proprio yot e tagliare ai veri sprechi?
Aveva parlato di taglio agli sprechi non di pensioni o mi sbaglio? Lo spreco più grosso sono i soldi che si prendono sti "politic-ladri" mensilmente per sparare cazzate e ronivane il NOSTRO BEL PAESE....
Andate a FAN.....OOOOO

jonathan B., Carisio Commentatore certificato 19.05.10 14:00| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda te che stronzi questi qua! loro vanno in pensione dopo 5 anni, noi che sgobbiamo da una vita, dobbiamo anche sentirci prendere per il culo cosi'.... qui' ci vuole una RIVOLUZIONE!! mandarli tutti via a calci nel culo, VERGOGNATEVI E ANDATE VOI A LAVORARE!... scusate

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIU' CHE IL GOVERNO DEL FARE

SIAMO GOVERNATI DAL GOVERNO DEL DIRE:

DIRE UNA COSA E FARNE UN'ALTRA.

AD ESEMPIO DIRE

CHE NON METTONO

LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI.

DA CUI SI DEDUCE CHE I PENSIONATI NON SONO

NEANCHE CONSIDERATI ITALIANI

PER LORO PROBABILMENTE GLI ITALIANI SONO QUELLI

CHE VIVONO DI RENDITA E NON DI PENSIONE!!!!

Carmine Crocco Donatellli Commentatore certificato 19.05.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Se, per disgrazia, il "mona de sò mare" (così è più giusto Beppe) dovesse essere travolto da un TIR sarebbe una IATTURA trovare i resti rinsecchiti sull'asfalto.
Io sono per metterlo sotto vetro in salamoia in qualche museo come reperto antropomorfo.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 13:31| 
 |
Rispondi al commento

facciamo una cosa....pensione a 105 anni senza tfr perchè poi è troppo, salario dimezzato, pensioni azzerate per farli morire prima,... così non ne parliamo più; va bene così signori politici e ministri????tanto ormai gli italiani se lo fanno mettere pure nelle orecchie per non sentire dolore. Gli sta bene tutto e se incontrano qualcuno per strada gli stringono la mano gli fanno i sorrisi e gli chiedono l'autografo

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 19.05.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

è frustante per chi aspetta la pensione stare per raggiungerla e vedersela allontanare tutta insieme. è frustante ma sopportabile visto che sono solo 6 mesi... la domanda è... potete risparmiare anche altrove? potete cominciare a vendere i beni seguestrati alla mafia?

Alessandro Pescini, San Casciano V.P. Commentatore certificato 19.05.10 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Qualche mese di ritardo può anche essere accettabile, ma non così alla cieca: un modesto lavoratore dovrà aspettare a percepire le sue 1000 euro di pensione, di cui magari ha bisogno immediato, per lo stesso numero di mesi di un professore universitario che percepirà 5000 euro di pensione.
Per non parlare di politici, parlamentari, consiglieri regionali.
Allora, di fronte a questo ennesimo sopruso, vogliamo o no mettere mano alle scope?

Davide M. Commentatore certificato 19.05.10 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho 34 anni, lavoro da 10, e so che presumibilmente non andrò in pensione prima dei 70, ossia dopo oltre 45 anni di lavoro, e ci andrò con una pensione bassa e senza TFR (finito nei fondi).
Questa premessa è per dire che in tutta onestà non trovo così scandaloso ritardare di 6 mesi la pensione a chi magari va in pensione a 60 anni.
Del resto si chiede sempre "solidarietà inter-generazionale" ma lo si fa sempre a senso unico! Chi dovrà fare i conti con una situazione catastrofica lasciata da altri saranno le generazioni future!
La mia non vuole essere una guerra giovani vs vecchi, ma semplicemente la constatazione che non si può pretendere che a pagare il conto debbano essere sempre gli "altri". Ognuno faccia la sua parte avendo contribuito a crearla.

Questo al di là del giudizio personale su Brunetta o su qualche altro politico

il dambra 19.05.10 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Massì. in fondo che hanno da perdere questi dannati pensionati: hanno solo lavorato tutta la vita, fatto sacrifici, spaccandosi testa e schiena ogni giorno!!! Pensate piuttosto ai poveri parlamentari che si vedono minacciare di tagli di stipendio addirittura del 5%, inaccettabile. Imploro l'aiuto di qualche costruttore disinteressato: regalategli una casa a loro insaputa!!!!!!

Danilo Sanna 19.05.10 12:27| 
 |
Rispondi al commento

se qualcuno a la fortuna di incontrare brunetta, è autorizzato a sputargli in faccia da parte mia.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 19.05.10 12:24| 
 |
Rispondi al commento

ricordo che i milioncini a Santoro li diamo noi....però è giusto è stato perseguitato...

Miki Geo Commentatore certificato 19.05.10 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

brunetta pezzo di merda

emiliano spagagna () Commentatore certificato 19.05.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRUTTO FIGLIO DI GRAN PUTTANA!!!
Mi scuso con il blog per il mio linguaggio scurrile ma non esiste altro per commentare il metro e 30 parlante.
;)

gianni f. Commentatore certificato 19.05.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Oh raga, Santoro si è dimesso per la modica cifra di 10 ml di Euro....

Miki Geo 19.05.10 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei più grandi poeti del secolo passato scrisse che “un nano è una carogna di sicuro, perchè ha il cuore troppo troppo vicino al buco del culo”.

mario ., monopoli Commentatore certificato 19.05.10 11:36| 
 |
Rispondi al commento

SE UN GIORNO,NON TROPPO LONTANO, FACCIAMO LA FINE DELLA GRECIA NON PENSO CHE GLI ALTRI PAESI DELL'UNIONE EUROPEA CI AIUTERANNO.
GLI AIUTI CHE CI POTREBBERO ARRIVARE ANDRANNO TUTTI PER COMPRARE APPARTAMENTI DI LUSSO PER I POLITICI,CHE POI NON SANNO DI POSSEDERLI, PAGARE TANGENTI, SONVENZIONARE GIORNALI,STIPENDI EXTRALARG PER POLITICI ET AMICI DELLA CRICCA, PRELATI, VOLI STRAORDINARI PER SPIGOLE FRESCHE,VOLI PER EXCORT E GIULLARI,CAR BLU',E CHI PIU' NE HA NE METTA.
AH DIMENTICAVO QUALCOSA A PROPOSITO DELLE INTERCETTAZIONI:
Scaloja smentisce la moglie che sulla deposizione a Perugia smentisce il marito. Dalla paura di essere intercettati, non solo non si telefonano, ma ormai non si parlano nemmeno più.
BELLA VERO????!!!!!!!!!!!!

"finestra dimezzata" "ministro dimezzato per natura"

Chiamiamola piccola iattura.......la vera iattura e avere ministri come voi!!!!!

mario ., monopoli Commentatore certificato 19.05.10 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ma questo individuo non si vergogna....aspetta che quando sarà l'ora verrò a prenderti personalmente ,e allora augurati che la finestra sia dimezzata al punto giusto per poterla saltare........

Tinaus Scutella, scido-novara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento

RAGA siamo alla resa dei conti !!! la Germania ha svoltato..ciao ciao ITALIA !!! :(

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 19.05.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Certo è che siamo rappresentati da "emeriti idioti", altro che ministri della Repubblica!
Certo è che gli Italiani non sono "italioti" così come può pensare quest'ammaso informe ed imbelle di parlamentari.
Certo è che gli Italiani devono, ormai, rendersi conto che non sono più rappresentati da questa "accozzaglia" di gente senza scrupoli che crede di poter far muovere l'economia del Paese facendo gravare, sempre e comunque, le scelte fiscali e ...soprattutto le manovre pensionistiche solo e solamente sui lavoratori, pubblici o privati che siano, che hanno tanto lavorato per arrivarvici!
E' ora di dire basta e di dare un taglio netto a queste proposte indecenti per gli Italiani e, soprattutto per i Paesi Europei che ci additano come delle "pecore", per non dire "pecoroni"!
E' ora che tutto il Popolo che è "sovrano" si riappropri di quanto nel corso di sess'antanni di Democrazia gli è stato sottratto dal susseguirsi di "buffoni" via via succedutisi.
Mi sembra sia giunta l'ora che chi sbaglia deve pagare, di tasca propria anche e, ciò deve valere per tutti non solo per i lavoratori, ma per tutti!
Dura lex, sed lex!
Se non in Italia, anche a Strasburgo (Parlo della Suprema Corte!)e, chi vuole intendere, intenda.
Un saluto a tutti gli Italiani che hanno sempre lavorato!

Giuseppe IARIA 19.05.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

AH BRUNE' PERCHE NON TI "DIMEZZI" LO STIPENDIO TU?
MI CHIEDO COME FAI A PRENDERE UN COSI' ALTO STIPENDIO QUANTO IN ALTEZZA NON SUPERI IL METRO E 40
POTRESTI RIDURTI LO STIPENDIO A 1400,00 EURO AL MESE SAREBBE PIU' ALLA TUA STAZZA!

mario ., monopoli Commentatore certificato 19.05.10 11:04| 
 |
Rispondi al commento

io modificherei lo scudo fiscale(pignoramento)poi una verifica su appalti lavori pubblici,con eventuali gonfiamento dei prezzi che va recuperato,via le auto blu'.congelamento 60%stipendi parlamentari e senato,tassazione sulle rendite,e per una volta lascerei stare i piu'disagiati.

giuseppe gagliardo 19.05.10 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di intuire che i tedeschi hanno capito che degli italiani non c´è da fidarsi mai. Nelle cose cattive come nelle cose buone. Burattini si nasce, non si diventa. Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda, sono porcellini al confronto del grande porco. Tenersi ancora più forte, i rotori stanno aumentando di giri. Fra non molto si decolla!

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 19.05.10 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTAAAAA BASTAAAAA BASTAAAAAAAAA basta prendersela con i dipendenti privati o pubblici che siamo, basta tartassare chi prende 1000 euro al mese.... bastaaaaaaaaa......................
Tremorti ha detto che faranno gli accertamenti sullìevasione, con i controlli incrociati ????? di cosa? di chi????? sempre dei poveracci che fatturano 20mila euro l'anno, non di certo di chi evade i milioni.... MILIONI DI EURO evasi ...... con chi ha i sioldi non se la prenderanno mai.... "perchè son tutti voti....". come ha detto domenica sera a Report il carissimo Visco ex Ministro (complimenti e un applauso)del Tesoro - clap clap clap, bravo, bravissimi, complimenti.....

Sim sala bim 19.05.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento

e per chi è stato messo in mobilità, in attesa della pensione cosa ha da dire il ministro Brunetta?
Se si spostano le finestre questo rischia di perdere alcuni mesi della pur misera indennità.
Mah.. siamo messi benino!
Sarà pure la crisi.
Io penso che tutti i deficit di bilancio siano dovuti a una cattiva gestione della cosa pubblica.
Non m'incavolerei se i nostri dipendenti:
politici,grandi manager pubblici e alti funzionari, percepissero buoni stipendi ma fossero onesti e capaci.
purtroppo basta guardarsi intorno per vedere lo scempio della cosa pubblica.
La nostra povera italia avrebbe tutte le potenzialità per essere un modello di benessere, civiltà, bellezza e sviluppo e invece si toglie il pane di bocca ai suoi cittadini per arginare i loro danni.
Non dimentichiamo però che le persone hanno quello che si meritano e che siamo tutti responsabili.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 19.05.10 09:49| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo ciò che ci siamo votati...questa è la realtà...se il 38% di non votanti, si fosse presentato alle urne, forse questa situazione non esisteva, ma non condanno chi non vota, condanno chi non vota e poi si lamenta, che è una bella differenza...è giusto rompersi della "politica" e protestare non andando alle urne, ma non è giusto non far niente e pretendere che la situazione cambi.

valter p., roma Commentatore certificato 19.05.10 09:37| 
 |
Rispondi al commento

A parte Brunetta...
E' ridicolo sentire un potente e, forse, onnipotente, Ministro dell'Economia, in una situazione grave come quella attuale, affermare che il governo andrà a scovare gli evasori fiscali e i percettori abusivi di pensioni di invalidità. Io capisco che la maggior parte degli italiani siano ormai ridotti a dei cloni di pecore, tipo Dolly, ma prenderci per i fondelli così è davvero il colmo. Evasori? Falsi invalidi? Sento dichiarazioni di questo tipo da almeno 30 anni: risultato? ZERO! E poi: 25 miliardi, entro un anno, da queste voci? Professor Tremonti, vada a raccontarle a studenti di scuola media queste cose.
Al solito: ci aspettano tagli pazzeschi che, come sempre, colpiranno i ceti meno abbienti - come la benzina: aumenta per tutti allo stesso modo, per un operaio a 1100 euro al mese e per un dottore a 8000 euro al mese. Non ci saranno nuove tasse - ai ricchi è già stata tolta gentilmente l'ICI - ma lo stato sociale sarà massacrato e tutto il pubblico ridotto a merda, a cominciare da Scuola e Sanità. Così, per avere un'istruzione decente dovrai mandare i tuoi figli alla scuola privata e per curarti in clinica. Ma lo capiamo o no che il piano diabolico sta nel riportare indietro la società al XIX secolo?? Una minoranza di benestanti per diritto dinastico e gli altri a fare gli schiavi.
Questo si chiama progresso.

Michele P., Bassano del Grappa Commentatore certificato 19.05.10 09:33| 
 |
Rispondi al commento

In Germania si va in pensione a 67 anni e si parla di portarla a 70.
A se i tedeschi dicessero: perche´noi dobbiamo lavorare fino a 70 anni per prestare soldi a paesi come la Grecia e l´Italia in cui si va in pensione a 60?


Vorrei fare una proposta a brunetta-tremonti bond secondo la sua logica, e la logica dgli italiani loboencefalicidipendenti:
per risanare il bilancio dello stato si potrebbe aumentare a dismisura la spesa nella pubblica amministrazione, dato che tale spesa, si trova nel bilancio dello stato fra le attivita, cosi il bilancio risulterebbe positivo a loro piacimento e usciremmo fuori dalla crisi. Andremo a passare le vacanze estive insieme a silvio tra festini ed escort.

v. vincenzo 19.05.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

per quanto questi politici facciano schifo, ne fanno parecchio, qualcuno li ha votato e messi lassù...

sara l., shary.love Commentatore certificato 19.05.10 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Piccola iattura? chiamiamola ennesima grande presa per il culo! ma se esiste una qualche giustizia prima o poi, mio caro Brunetta di merda, metterai il piede in una pozzanghera... così affoghi insieme alle tue cazzate!

Ivan R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 08:57| 
 |
Rispondi al commento

la nostra iattura siete voi parassiti!!!
chi lavora e versa contributi per 35 ANNI DEVE andare in pensione, non voi farabutti che dopo 35 MESI a sedere 2 giorni scarsi a settimana su quei cazzo di scranni in parlamento RUBATE una pensione che la stragrande maggioranza degli italiani può solo sognarsi!!!

abbiate almeno il buon gusto di tacere anzichè continuare a vomitare cazzate e a mettercelo in quel posto!

Matteo B. Commentatore certificato 19.05.10 08:39| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

....hanno ragione loro !!!!! fino a che il rischio che corrono sono i ns bla bla bla , faranno quello che vogliono !!!! in 20anni ho visto solo un Uomo reagire "donando una statuetta milanese" a chi di dovere, ma in questo paese di 60mil di ominicchi non poteva che essere rinchiuso e additato come pazzo ( ma forse è l'unico sano di mente)

capitan harlock 19.05.10 08:06| 
 |
Rispondi al commento

la piccola iattura ce l'ha avuta tua madre non appena ti ha visto...

michele calzedda 19.05.10 08:05| 
 |
Rispondi al commento

LA PICCOLA IATTURA

sono i personaggi come lei miniministro!

Se togliendo il 5% a un comune mortale questo fa la fame,
così deve succedere PROPORZIONALMENTE anche alla casta o ai grandi ricchi....
... si tolie fino a che non sono alla fame.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 06:33| 
 |
Rispondi al commento

tratto da ......
http://www.odg.it/content/ordine-dei-giornalisti-libert%C3%A0-e-credibilit%C3%A0

La libertà (di stampa) in Italia è come la virtù del “giusto mezzo” degli osti del Manzoni: dove ognuno sta e ci sta anche abbastanza comodo. Se i giornalisti parlano bene di te e – meglio – male degli avversari politici, la libertà è sacrosanta, va difesa, ampliata, garantita e difesa fino allo stremo. Certo, se il giornalista, di te, parla male o – peggio – parla bene dei tuoi avversari politici: allora, forse, è indispensabile introdurre delle regole ed è necessario che le regole siano anche abbastanza stringenti.
Per il mondo dell’informazione, la libertà non può andare disgiunta dalla credibilità. Le lodi più sperticate o le accuse più infamanti non valgono nulla se il pulpito dal quale vengono pronunciate non è – di per sé! – autorevolmente accreditato.
Di più. I giornalisti non possono fermarsi nel recinto regionale e devono essere nelle condizioni di alzare lo sguardo per considerare l’intero sistema dei mass-media. L’Ordine dei giornalisti ha lanciato la proposta di organizzare un G-20 dell’informazione e ribadisce la necessità che le organizzazioni professionali dei maggiori Paesi costruiscano dei riferimenti deontologici capaci di avere un valore universale. Se il mondo politico della finanza comprende che la soluzione dei problemi non può dipendere dall’iniziativa di ogni singolo Stato e sente il bisogno di trovarsi per un G-20 dell’economia, perché non dovrebbe avvenire la stessa cosa per l’informazione?
I direttori delle testate, la stampa internazionale e i nuovi mezzi di comunicazione di massa devono diventare i protagonisti e i costruttori del loro futuro.

quinto grigatti 19.05.10 02:04| 
 |
Rispondi al commento

brunetta alto un metro e un cazzo e` convinto che se non avesse fatto il politico avrebbe,a sua detta ricevuto un premio Nobel ,non siamo sicuri per cosa.
Sono convinto al contrario che anche da morto non servirebbe neanche da concime nei campi perche` li contaminerebbe. Io dico a te` ministro della merda secca che sei tra i piu` patetico degli zombi in cravatta tanto quanto le donne di cui ti circondi che soffrono quando le fotografano insieme a te`.Non vedi come soffrono quando tu insisti a trascinarle mano nella mano nelle tue sfilate .Tra le molte cose che ti mancano,quella che e`piu` evidente della tua statura e` certamente il dono dell`umilta` .

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 19.05.10 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo giochetto delle finestre rimanda i problemi, non li risolve. Macchevelodicoafare ...

nonsenepuo davveropiu 19.05.10 00:38| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè non lo prendono e lo fanno fuori?

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.10 00:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CERTO CHE NE HA DI FANTASIA QUESTO GOVERNO, QUESTI LADRI PER F.....E LA PENSIONE HAI NOSTRI GENITORI E CERCARE DI CHIUDERE IL BUCO (UN BUCO CHE NON SI CHIUDERA' MAI!!!!!!!!)
SPERO CHE,ANZI MI AUGURO CHE QUALCUNO S'INCOMINCI AD INCAZZARE E SCENDERE IN PIAZZA DATO CHE INIZIANO A TOCCARE LA SACRA PENSIONE O LE SACRE PENSIONI,PERCHE' IO SONO INCAZZATO NERO!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.05.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Che si vergogni, un piccolo sacrificio...

Andrea Piovan I, Padova Commentatore certificato 18.05.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento

SE BERLUSCONI MI TOCCA LO STIPENDIO LO SBRANO!!!

Angelo S. 18.05.10 23:45| 
 |
Rispondi al commento

piccolo bastardo
si avvicina l'ora che qualcuno ti appende per le palline.
spero di esserci, ad assistere allo show.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 18.05.10 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in 60 milioni di italiani..

escludendo una piccola percentuale...

ritoccando qua e la, la vorremmo così:


LA PICCOLA MANOVRINA CHE CIRCOLA NEL FORUM..

Ritirare le nostre truppe dall’Afghanistan dal costo 51 milioni di euro al mese
No al ponte di Messina, la TAV e le centrali nucleari
Eliminare il 95% delle 626.760 auto blu.
Eliminare gli enti inutili.
Ridurre i parlamentari.
Ridurre gli stipendi ai parlamentari del 40% e pensionati parlamentari.
Eliminare i privilegi.
Eliminare le consulenze e i viaggi dei politici con relative amanti.
Applicare l'incompatibilita delle cariche.
Applicare il conflitto di interesse.
Ridurre del 30% gli stipendi dei manager ritornando al tetto massimo.
Abolire i condoni e gli scudi.
Eliminare le sovvenzioni ai giornali
Eliminare le provincie, spostando dipendenti e Uffici a Comuni e Regioni


Siamo o non siamo in un paese di diritto?

Francy V. 18.05.10 23:14| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quale pensione dopo 40 anni,bisogna cambiare la legge elettorale, due mandati e poi a casa basta vitalizi e tutto quello che gli gira intorno. Questi morti vanno in pensione dopo due anni e mezzo....SVEGLIAAAAAAAAA!!!!!!!!!!1

Gianfranco De Bartolo 18.05.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

rinunciare invece a tutti i tuoi privilegi noooo????
vaffanculo brunetto

alessandro a., milano Commentatore certificato 18.05.10 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Intanto la casta si attrezza alla crisi....

http://www.repubblica.it/rubriche/piccolaitalia/2010/05/18/news/pensione_politici-4150797/?ref=HREC1-5

Un vitalizio per tutti i politici
la proposta c'è, e va avanti...
Pensione di fine carriera non solo per i parlamentari, si costruisce una legge. Parte dal Pd ma il Pdl è d'accordo
Perché solo i parlamentari devono godere di un vitalizio? Perché un politico la cui carriera non ha bucato il diaframma comunale, deve restare - a fine mandato - senza più un euro in tasca?
Con questa preoccupazione tre deputati del Partito democratico, Maria Luisa Gnecchi, Oriano Giovannelli e Lucia Condurelli, hanno affrontato la questione della quiescenza dei politici senza altra passione che la politica. Coloro che, rimanendo esclusi dal consiglio comunale, si troverebbero a spasso, senza un soldo e uno straccio di impiego.

Daniele P. 18.05.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento

"COMINCIAMO A SPOSTARE DI QUALCHE ANNO LE PENSIONI AI NOSTRI MINISTRI ! ! !
! DI 35 ANNI ALMENO ! ! ! !SONO ANCHE MODERATO ! ! ! ANCHE LORO DOVRANNO
SOMMARE I CONTRIBUTI VERSATI COME MINISTRO, POI COME SEGRETARIO,
POI....POI...(LA SOMMA DEI CONTRIBUTI CHE HANNO VERSATO) PER UN TOTALE DI
ALMENO 35- 40 ANNI. PERCHÈ QUESTI PERSONAGGI CHE SI DEDICANO ALLA POLITICA
SI VEDONO IN PARLAMENTO PER DECENNI..DECENNI....PER CUI È COME SE
PRENDESSERO 2 STIPENDI SEMPRE. È UN FURTO PRENDERE LA PENSIONE
ASSIEME ALLO STIPENDIO PER TUTTA LA VITA...È ORA DI FINIRLA...! ! ! AZZERIAMO LE PENSIONI AI
POLITICI ! ! ! ! SUBITO! ! ! ! "

MARI V. 18.05.10 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Del Brunetta non si butta via niente....

Calogero A., Torino Commentatore certificato 18.05.10 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Forse Brunetta avrà ragione, però neanche a noi sembrerebbe un sacrificio ridurre del 50% TUTTI i compensi dei politici e ridurre del 100% (cioè annullare) TUTTI i loro benefit (auto, tassì, treno, aereo, sanità, telefono, ecc.).
E non ci sembrerebbe un sacrificio nemmeno dare la pensione ad un politico dopo 40 anni anzichè dopo 2 e mezzo, e diminuire del 90% i premi milionari dei manager delle varie aziende private e pseudo-pubbliche. Per loro non sarebbe un sacrificio, al massimo una piccola iattura, perchè con quello che gli resterebbe vivrebbero da persone benestanti ugualmente!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 18.05.10 22:35| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lotta all'evasione ed alla corruzione saranno battaglie essenziali per salvare l'economia italiana, ed a questo proposito ecco qualche cifra, ricordandovi che i dati sono innocenti descrivono solo la realtà.

Dati del 2007
Nelle regioni del Nord sono state pagate in tasse una media procapite di 14.600 euro, a fronte di un pil procapite di 28.600 euro.

Nel Centro la media procapite di tasse pagate è stata di 13.500 euro su un pil procapite di 25.200 euro

Nel Sud la media procapite è stata di 7.600 euro, pil procapite 16.100.

Ognuno faccia le proprie valutazioni.

I seguenti sono i dati totali in miliardi di euro.

Nord - Tasse pagate 394,9 - Impieghi, in sanità, pensioni, infrastrutture ecc. 347,1 - saldo positivo per lo Stato di 47,8 miliardi.

Centro - Tasse 182,9 - Impieghi 183,1 - saldo 0,2 miliardi , praticamente a pari.

Sud - Tasse 146,0 - Impieghi 217,3 - saldo 71,3 miliardi di deficit per lo Stato.

Quando qui discutono i leghisti ed i meridionalisti, invece che azzannarsi con affermazioni razziste da ambo le parti, gli consiglierei di confrontarsi su dove trovare le risorse che mancheranno per mantenere funzionanti gli ospedali e pagare le pensioni, perchè sarà un problema da far rizzare i capelli

Ecco perchè la lotta all'evasione e corruzione saranno il cardine dell'economia in Italia negli anni futuri, considerato che gli interessi sul debito cresceranno, poichè i tassi aumenteranno per il rischio default dei titoli del debito.

Se questo disgraziato governicchio ha intenzione, come quelli passati, di spremere i soliti poveri cristi, rischia di provocare un bel rivolgimento sociale.

Poi aggiungerei, che non capivo quand'ero studente di tecnica bancaria perchè chi possiede azioni e titoli anche per milioni di euro paga il 12,5 % di tasse, mentre i Cittadini normali o le piccole aziende pagano il 35-40 %, e tutt'ora mi risulta incomprensibile ed ingiustificato.

Giorgio O. Commentatore certificato 18.05.10 22:35| 
 |
Rispondi al commento

ma chi cazzo è sto Brunetta?
Ma ancora spendiamo parole su questo essere?
Si commenta da solo...

franco f. Commentatore certificato 18.05.10 22:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori