Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'imbarazzo della scelta


La_Russa_Afghanistan.jpg
Per risanare i conti pubblici c'è solo l'imbarazzo della scelta. E' facile come rubare un lecca lecca a Gasparri. Da dove iniziamo? Dalle pensioni, naturalmente!
"Risparmio immediato:
Non costruire le centrali nucleari (intanto funzioneranno fra 10 anni)
Non comprare i cacciabombardieri (non servono a un cazzo)
Ritirare le nostre truppe dai Paesi in guerra.
Eliminare le auto blu.
Liquidare la soc.Il ponte di Messina e non costruirlo(non serve a un cazzo esistono traghetti e FS).
Eliminare gli enti inutili.
Ridurre gli stipendi ai parlamentari del 30% e pensionati parlamentari.
Eliminare i privilegi.
Eliminare le consulenze e i viaggi dei politici con relative amanti.
Applicare l'incompatibilita delle cariche.
Applicare il conflitto di interesse.
Ridurre del 30% gli stipendi dei manager ritornando al tetto massimo.
Abolire i condoni e gli scudi.
Infine bruciare,come Calderina,tutte le leggi infame fatte da questo governo!!!
Piccola manovrina senza toccare la povera gente!" oreste mori, la spezia

16 Mag 2010, 21:57 | Scrivi | Commenti (55) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ADESSO DICO BASTA!

La politica è diventata una delle più importanti attività del Paese. Non soffre la crisi, i suoi addetti aumentano ogni anno. I loro stipendi crescono e non temono licenziamenti. La politica è il primo settore improduttivo, ma il meglio retribuito. Dicono di voler combattere l’assenteismo e i fannulloni della Pubblica Amministrazione e poi quando Tremonti si presenta alle Camere per annunciare la gravità del momento di crisi, in Aula sono presenti, a dire tanto, una trentina di parlamentari su 630. Gli altri 600 se ne stanno a godersi i 25.000 euro che ogni mese fottono ai contribuenti. Non si capisce come possa fare un intero popolo a sopportare, a non accorgersi o ad infischiarsene del fatto che oggi vivono di politica in Italia centinaia di migliaia di persone (politici, portaborse, segretarie, impiegati, giornalisti, faccendieri, ecc, ecc) che hanno come unico obiettivo quello di farsi i propri affari, aumentarsi i loro stipendi in barba a qualsiasi crisi e a qualsiasi logica contrattuale, accrescere privilegi, occasioni di profitto alle spese della collettività, a spese nostre! Fino a quando pensano di trovare i soldi per andare avanti attingendo sempre e soltanto dalle nostre tasche? Non saprei dire. So soltanto che stasera non guarderò Annozero e che sabato leggerò un bel libro, invece di guardare la partita dell’Inter. Sono stufa di sentir parlare dei miei problemi, da gente che guadagna milioni di euro, sono stufa di fare il tifo per chi tira due calci al pallone a peso d’oro. Adesso dico basta!

>>> TI ASPETTIAMO SU:


Tagliare gli stipendi ai politici del 5%... forse sarebbe meglio ridurli al 5%...
Calderoli e altri parlamentari si propongono di ridurre del 5% lo stipendio dei parlamentari.
Ma quanto costa un parlamentare?
Euro 25.000,00/mese
quanto lavora?
40 ore/mese
Il costo ora?
Euro 625,00/ora
Riducendolo del 5% scenderà a?
Euro 593,75/ora
Riducendolo al 5% scenderà a?
Euro 31,50/ora
che pare un valore più corretto e in linea con lo stipendio orario di impiegati e operai.
Basta cambiare un “del 5%” con un “al 5%”, per ripristinare un concetto di equità sociale.

Paolo Zinni

paolo zinni, bergamo Commentatore certificato 19.05.10 19:55| 
 |
Rispondi al commento

BRUNETTA: "Invito tutto il mondo sindacale a stare dalla nostra parte”.

Stia tranquillo Signor Ministro. Il sindacato in Italia non è mai stato dalla parte dei lavoratori ed anche in questa occasione non sarà capace di deluderLa! Di fatto, cosa fanno Cgil, Cisl e Uil? Di cosa parlano? Dove vivono? Ma chi rappresentano, se non i loro strettissimi e personalissimi interessi? Ma li avete visti arrivare ad una assemblea o ad una manifestazione? Si presentano con la macchina di servizio, l'autista, la scorta e... il portafoglio sempre gonfio! I lavoratori a stipendio fisso e i pensionati di un'Italia a due velocità, non si riconoscono più nei loro privilegi, nella loro corruzione, nei loro sprechi e nelle loro manovre tutte tese a distorcere la realtà dei fatti! Vergognatevi voi tutti che state trascinando la vita di questo Paese nel baratro e manovrate il futuro di ognuno di noi come se fossimo dei pupazzi! Uscite fuori e guardatevi intorno, portate i vostri passi nei vicoli, nelle piazze, nelle scuole, negli uffici pubblici, nelle case, nelle corsie degli ospedali... lì troverete gli effetti del vostro disastro! Ma quale cambiamento state attuando, chi rappresentate? Ci state soltanto frugando nelle tasche per rubarci anche l'ultimo spicciolo! Guardate per una volta nelle vostre tasche, nei vostri privilegi, nelle vostre indennità, nei vostri doppi e triplici stipendi ed in tutto ciò che lo Stato vi rimborsa a danno di tutti... Ecco il vero spreco! Ecco il vero deficit! Questi gli unici tagli da fare! Smettiamola con questa politica ridicola e vergognosa! Ciò che manca in Italia non sono nuove leggi e altre tasse. Di norme e di tasse ce ne sono fin troppe! Mancano i controlli e le ispezioni in tutti i settori! Andiamo a controllare l'operato in termine di qualità di ogni pubblica amministrazione, le piante organiche, il carico di lavoro e la produttività di ogni singolo dirigente! Quanti dovrebbero andarsene a casa?

>>> CONTINUA SU :


queste sono proposte serie e concrete per risanare i conti dello stato!altro che le cazzate di questo governo................

devis q. Commentatore certificato 18.05.10 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Invece di tagli a stipendi e pensioni bisogna :A)TASSARE LE RENDITE FINANZIARE E I GRANDI PATRIMONI;b)RIDURRE DRASTICAMENTE GLI ENTI INUTILI E AZZERARE LE CONSULENZE;C)rIDURRE DEL 30% GLI STIPENDI DI TUTTI I POLITICI ,ASSESSORI;D)ridURRE DEL 30% I DISTACCHI SINDACALI;e)RIDURRE DEL 90% LE AUTO blu;F)INTRODURRE LA DEDUCUBILITà DEL 20% DELLE FATTURE PER PRESTAZIONI PROFESSIONALI E PER SERVIZI PER FAR PAGARE LE TASSE A TUTTI;G)cOSTRINGERE LE ASL A RISPETTARE I COSTI STANDARD;H)revocare TUTTE LE PENSIONI E LE INVALIDITà PER CHI LAVORA ED è STIPENDIATO DALLO STATO;I)TAGLIARE TUTTI I FINANZIAMENTI E LE AGEVOLAZIONI A SCUOLE PRIVATE,ENTI E SINDACATI;L)
bLOCCARE TUTTI I RIALZI NEI LAVORI ED INTRODURRE NORME ANTI EVASIONE PER LE SOCIETà DI CAPITALE;etc

domenico lippa 17.05.10 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Abolizione delle Province e accorpamento amministrativo dei Comuni piccoli.

Limite di due mandati consecutivi (10 anni al massimo) per tutti gli incarichi politici e pubblici.

Sono anni che lo diciamo.Ci serve gente che le trasformi in legge al più presto.

P.s. innalzamento a 25 anni della età per poter essere eletti consiglieri regionali.

alberto arnoldi 17.05.10 19:44| 
 |
Rispondi al commento

loro, i politici, gli economisti, da sempre provacono danni irreparabili alla nostra economia; noi cittadini siamo stanchi e stufi di dover risolvere con i nostri sacrifici, la loro incompetenza.
Dove sono coloro che tutelano i LAVORATORI, la vera forza economica di questo Paese ? dove sono finite le trasmissioni TV, dove l'ordine del giorno sia "tuteliamo i salari e il diritto acquisito alla Pensione " ?
E' l'ora di finirla a traslare ad allontanare ogni volta il traguardo dell'età pensionabile.
Dove sono finiti i 53 MILIARDI di EURO che lo STATO ha incassato nell'anno 2009 da SUPERENALOTTO, gratta e vinci, win for life slot machine ecc. ecc. ?
Questa montagna di miliardi, se sommati a quelli degli altri anni precedenti, hanno la portata di molte finanziarie.
Questa rendita che aumenta ogni anno in modo esponenziale, perchè non utilizzarla per sostenere la nostra malandata economia ?
Dal momento che saranno i salari dei GIOVANI, che salveranno la nostra Economia, perchè non prodigarsi per agevolare le assunzioni del mondo giovanile,tramite un ricambio generazionale nel mondo del lavoro ?

un saluto fiducioso

mario Lessi 17.05.10 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante!

rosario pasanisi 17.05.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento

dal mio punto di vista la chiave starebbe nel creare un sistema di politica diretta,sfruttando le ultime tecnologie così da cacciare la casta tutta.La politica per voto di tutti deve essere centrata solo sul territorio da preservare,basta sfruttamento di risorse e basta chimica, ricerca e sviluppo su fonti di energia rinnovabili per il fabbisogno civile, così via anche le multinazionali, sullo smaltimento corretto dei rifiuti ben differenziati(riutilizzo),sulla produzione manifatturiera,agricola,allevamenti ma sopratutto la costante attenzione a ripulire il territorio dallo scempio creato fornirà al nostro paese genuinità, esportazioni e turismo.W il movimento

massimo la mantia 17.05.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Non mi meraviglio più ma non possiamo continuare ad assistere a tutto ciò.
La russa è completamente pazzo, vuole intensificare la presenza italiana che già ci costa 51 milioni di euro al mese.
Così risolviamo la crisi?
Siamo in mano a gente malata che gioca con la nostra vita.
Fermiamoli! ora!

Francy V. 17.05.10 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Oreste mori alle Finanze!

claudio f., imola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.10 16:43| 
 |
Rispondi al commento

FUORI ARGOMENTO ma vale la pena leggerlo. Anche qui si tratta di NOSTRI SOLDI

La Padania 16 maggio Ora BASTA: abbiamo almeno TREMILIONI E DUECENTO MILA ragioni

mag 15, 2010


Furiosamente Chiliamacisegua ha letto e riletto la notizia di reato a firma della solita eccelsa (ed è poco!), giornalista con gli attributi, Stefania Piazzo e ha tratto le sue conclusioni: siamo un paese di emme!

Amministrati da gente di emme. Come in Basilicata.

Gentucola, sindacucci, politicanti da due soldi ( pardon da tremilioni e duecentomila euro, soldi nostri,) che stanno bene solo in un posto: per strada!

Gentucula, attorniata da furbetti che sulla tratta, deportazione, accalappiamento, stallamento, reclusione, incenerimento dei cani hanno costruito un impero. E SIAMO NOI CHE LO PERMETTIAMO.

Ora BASTA: abbiamo almeno TREMILIONI E DUECENTO MILA ragioni.

Per non parlare di quell’altro che ci riserva la Piazzo! Bella storia quella di Pontinia: cosa nasconde la sua richiesta di deportare da Pomezia, nelle patrie galere ( per cani) a Latina, 10 cani 10, per di più anziani, per un risparmio di 730 euro l’anno?

E si può fare a meno di urlare di rabbia, addentrandosi nell’orrore di Collelongo, altro mostruoso parto bestiale, stesso marchio di fabbrica Cicerale, un nome, una garanzia, quasi un franchising ?

Si può far finta di non rimanere offesi dall’impudicizia del gestore, toh, anche lui figlio della politica arrogante, quella disonorevole?

Chiliamacisegua richiede alla Task Force voluta dall’on Francesca Martini e di prossimo insediamento, che si restauri il senso della vergogna e della legalità.

Con le cattive, visto che le buone maniere sono esaurite.

Randagiamoli tutti!

Buona e poco rasserenante lettura

Chiliamacisegua

www.chiliamacisegua.org

La Padania 16 maggio

Viaggio nell’Italia bestiale Trentaduesima puntata A CURA DI STEFANIA PIAZZO

beatrice rendani, roma Commentatore certificato 17.05.10 16:43| 
 |
Rispondi al commento

splendido, è una efficace manovra economica
senza toccare e prendere ai soliti noti, e fatta
sensa soloni dell'economia.
Che tanto soloni non mi sembrano, considerando i danni che hanno fatto in questi anni.

enrico ratto 17.05.10 15:12| 
 |
Rispondi al commento


E ancora:
Sonvenzione ai giornali
Contributo elettorali
Recupero fiscale dei soldi sottratti allo stato dalle scommesse
e chi più ne ha più ne metta

alfonso della rocca 17.05.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento

IL MANUALE DELLA DEMAGOGIA!!!

Daniele Capezzone Commentatore certificato 17.05.10 14:49| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 17/05/2010
DIMOSTRIAMO AGLI INCAPACI DI STATO, ALLA CASTA,ALLE LOBBY, AI SEMPRE PRESENTI CONSULENTI ESUPER ESPERTI COME SI RISANA LA SPESA PUBLICA,COME SI PAREGGIA IL DEBITO PUBLICO, COME SI DIMOSTRA UN PO' DI GRATITUDINE AI LAVORATORI ,PENSIONATI,PRECARI.
1) VIA IL 90% DELLE AUTO BLU(si pensa che ora siano 600.000 delle quali 500.000 servono per trasportare incapaci e leccaculi)
2)VIA TUTTI I PREVILEGI DELLA CASTA,COMPRESI QUELLI IN PENSIONE.
3)REGOLAZIONE DEGLI STIPENDI CON TETTO MASSIMO A 5000 EURO MENSILI(e sono già molti comparati ai lavoratori).
4)DOPO DUE MANDATI QUALSIASI POLITICO DEVE RITORNARE AL PROPRIO LAVORO.
5)LA PENSIONE VIENE ACQUISITA DAI POLITICI CON LE NORME CHE REGOLANO QUELLE DEI LAVORATORI.
6)VIA I FANANZIAMENTI AI PARTITI.
7) VIA I FINANZIAMENTI AI GIORNALI.
8 IMMEDIATO CONTROLLO DELLE DENUNCIE DEI REDDITI DEGLI ULTIMI 10 ANNI DI OGNI CATEGORIA, ESCLUSI I LAVORATORI DIPENDENTI, PRECARI.
9) CONTROLLO DEI POSSEDIMENTI.
10) ANCHE IL VATICANO DEVE PAGARE LE TASSE.
CON QUESTE SEMPLICI 10 VOCI RISANIAMO IL BILANCIO DELLO STATO, TOGLIAMO UN PO' DI CORRUZIONE, PUNIAMO L'EVASIONE, FACCIAMO UN PO' DI UGUGLIANZA,
RIDIAMO ONORE AGLI ONESTI, TOGLIAMO UN PO' DI LECCACULI E RIDIAMO UN PO' DI FIDUCIA AL POPOLO ONESTO.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 17.05.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Perfetto!
Grande!
Sottoscrivo tutto!
Concordo anche con le proposte di Adriano Tesoro.

Sembra tutto facile, ma ovviamente, per loro sarà più facile procedere come al solito, continuando a mungere il solito gregge...

Quando il buon senso potrà prevalere sul 'mal' senso?

Obbie D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.10 13:51| 
 |
Rispondi al commento

chiedere al popolino italiota di emulare la rivoluzione francese penso sia pretendere troppo.
Basterebbe fare come hanno fatto i romeni a Ceaucescu... non ci vuole molto:
basta veramente poco.
Solo un po' di buona volontà.
LORSIGNORI si cagherebbero sotto dalla paura.
Loro hanno paura del popolo, se questi si ribella.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 17.05.10 12:11| 
 |
Rispondi al commento

sottoscrivo tutto

luigina gallarello 17.05.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento

State parlando di aria fritta, avete mai visto un tacchino infilarsi nel forno da solo????!.
Per cambiare bisogna armarsi di forcone e fare come in francia nel 1789.... tutto il resto è chiacchiera e distintivo. ricordate gente ricordatevelo.nel caso fatevi un ripasso e chiedetevi che cazzo avete fatto fino adesso.
http://it.wikipedia.org/wiki/Rivoluzione_francese

Maurizio Bonfa 17.05.10 11:55| 
 |
Rispondi al commento

magari!
purtroppo abbiamo delle bestie fameliche e avide al governo.
Che non sono al servizio dei cittadini, ma delle loro tasche, dei loro interessi, del loro egoismo.

Questi obiettivi vanno inseriti nel programma del M5* beppegrillo.it

Paolo R., Padova Commentatore certificato 17.05.10 11:25| 
 |
Rispondi al commento

programma perfetto, ..ma
a "LORSIGNORI" in quanti ci andiamo a proporglielo?

Anib Rome, Rome Commentatore certificato 17.05.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente cominciamo a parlare di cifre:
- ridurre tutte (tutte) le pensioni a non più di 5mila euro mensili;
- ridurre tutti (tutti i tipi) di stipendi a non più di 5mila euro mensili;
- ridurre i compensi di tutti i politici (tutti: parlamento - regioni, incluse quelle a statuto speciale - Provincie autonome, )a non più di 5mila euro mensili, tutto (tutto) compreso;
- dare le pensioni solo ad ex parlamentari poveri (ISEE) e ultrasessantacinquenni, massimo 2.500 euro mensili;
- eliminare il 95% delle 626.760 auto blu;
- eliminare le provincie, spostando dipendenti e Uffici a Comuni e Regioni;
- eliminare tutti (tutti) i compensi ai politici degli enti territoriali lasciando solo rimborsi spese;
- recuperare il sommerso (40% PIL);
- recuperare i traffici illeciti del crimine organizzato (80miliardi di euro all'anno);
- recuperare le imposte sui giochi evase;
- recuperare un giusto compenso sulle concessioni radio-televisive;
- tagliare del 95% tutti i tipi di pubblicità;
- abbassare le imposte sul reddito a non più del 10%.
- recuperare (costringendo il cane a tornare indietro e a mangiarsi il suo vomito) il valore attuale della Lira del 2001 + inflazione approvata per legge negli ultimi 10 anni, su un paniere (molto) allargato (decente) di beni di consumo.
- Io sono parastatale ed a queste condizioni sarei disponibile ad accettare una riduzione del 5% dello stipendio, senza nessun aumento;
Anche perchè, se mettessimo in pratica tutto questo, credo che in poco tempo diventeremmo talmente virtuosi e ricchi da essere noi a poter prestar soldi in giro.
Ssà mai?

adriano tesoro 17.05.10 10:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Lo dico da anni. Si possono risparmare valanghe di denaro se solo questi porci e coloro che si spacciano come "opposizione" si tolgano dalla palle.

Ogni cittadino deve attivarsi in prima persona e non limitarsi a "delegare" qualcun'altro. E' il nostro Pase, il nostro futuro e quello dei nostri figli e nipoti.

Alessandro Cosimetti, Roma Commentatore certificato 17.05.10 10:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io farei così senza toccare gli investimenti su cose che, in ogni caso, rimango ai cittadini:
Eliminare le auto blu.
Eliminare gli enti inutili.
Ridurre gli stipendi ai parlamentari del 30% e pensionati parlamentari.
Eliminare i privilegi.
Eliminare le consulenze e i viaggi dei politici con relative amanti.
Applicare l'incompatibilita delle cariche.
Applicare il conflitto di interesse.
Ridurre del 30% gli stipendi dei manager ritornando al tetto massimo.

Piccola manovrina senza toccare la povera gente e, soprattutto, STRUTTURALE questi soldi non verranno mai più spesi!"

Antonio DI Lorenzo 17.05.10 09:53| 
 |
Rispondi al commento

concordo sulle proposte precedenti, aggiungerei la possibilità per i "normali" cittadini di scaricare l'IVA degli scontrini fiscali e fatture; questo provvedimento, in vigore da anni negli USA, consentirebbe di far emergere il lavoro nero e costringerebbe commercianti, artigiani e liberi professionisti a dichiarare gli effettivi guadagni....

Fabrizio M., Brindisi Commentatore certificato 17.05.10 09:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

KABUL - Due soldati italiani del contingente Isaf impegnato in Afghanistan sono rimasti uccisi e altri due gravemente feriti. L'attacco è avvenuto nella zona di Herat, nel nord-est del Paese. Tra i feriti c'è una soldatessa. I quattro erano diretti verso la località di Bala Murghab quando è esploso un ordigno rudimentale (ied) di quelli usati spesso per attacchi contro le forze internazionali in Afghanistan.(FATELI TORNARE A CASA A L'AQUILA C'E BISOGNO;E NON SARANNO ACCOLTI CON LE BOMBE)

giuseppe gagliardo 17.05.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Approvo in pieno!
Se manca qualcosa nel Programma Movimento 5 ***** è da aggiungere!
Dai BEPPE, quand'è che apriamo il sito dedicato a UNO VALE UNO?

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.10 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


L'ineffabile ministro (sic!) Brunetta dichiara che ritardare di pochi mesi la finestra di uscita della pensione è una piccola jattura...io sono uno degli sfigati nati nel 1951 che tra scale e scaloni aveva maturato il diritto di utilizzare quella del luglio 2011 ma che ad inizio anno aveva concordato con l'azienda un pacchetto per l'uscita volontaria che gli coprisse i 18 mesi mancanti...ora invece dovrò autofinanziarmi per ulteriori 6 mesi se, come sembra, rimarrà in vigore solo la finestra di gennaio...e chissà quante migliaia di lavoratori di aziende in crisi si trovano nella mia stessa situazione...più che piccola jattura mi sembra si tratti di un cervello di dimensioni consone al piccolo involucro che lo contiene comodamente.

Bruno De Cesari 17.05.10 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Continuo con i risparmi possibili
1) Eliminazione delle province
2) Sostituzione delle assunzioni "sociali" con il sussidio di disoccupazione, perchè se nelle zone disagiate si assume gente a non fare un cazzo non si da solo uno stipendio, ma gli oneri per la pensione, la scrivania, l'ufficio, il riscaldamento, il cosulente paghe, il capufficio, insomma per dare a un disoccupato 1500 euro lo si assume e quindi ne costa 5000, se lo si tenesse a casa costerebbe 1500, pesnsiamo a cosa si risparmierebbe solo mandando a casa 10.000 dei 20.000 dipendenti pubblici siciliani.

Questo per i risparmi
Ma poi ci sono gli investimenti
L'italia ho nell'energia il nodo centrale
Con i soldi delel centrali nucleari, si possono ricostruire migliaia di appartamenti costruiti nel dopoguerra che sono macchine mangiaenergia e sostituirli con case a consumi vicino allo zero
Risultato 7 o 8 centrali nucleari che non ci saranno ma è come se ci fossero e in più lavoro per un sacco di gente e miglioramento del disastrato paesaggio Italiano.
Ho scritto questa proposta a Chicco testa e non me l'ha pubblicata (...) e io credo di capire perchè: le centrali nucleari sono potere centralizzato sull'energia, bollette, appalti, tangenti. La ricostruzione la fanno le piccole imprese, che le tangenti non se le possono permettere e poi sul risparmio non ci sono bollette.
E infine. Lo stato fondi una nuova banca di investimenti, con degli analisti capaci, in grado di leggere un Business Plan (nelle attuali banche italiane non ce ne sono) e non l'elenco dei beni che un imprenditore deve mettere a garanzia delle proprie idee, e finanzi finalmente le novità, i progetti, le innovazioni e non i prorpietari di case al mare, così libereremmo le nostre amate banche dall'inutile fardello dei finaziamenti alle imprese consentendo loro di trastullarsi con i bond, i fringe benefit, i derivati e il furto dei risparmi a danno dei pensionati, attività nelle quali eccellono.

Sergio DI Nunzio 17.05.10 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei anche: eliminare le province...

gabriele boscolo 17.05.10 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra l'inizio di un ottimo programma elettorale,con qualche altra piccola aggiunta,come per esempio tutte le nuove inutili autostrade che vogliono fare in pianura padana,tanto con le machine non riusciremo neanche ad uscire dalle citta' per intasamento e traffico.

LUCIANA LAFRATTA 17.05.10 07:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sottoscrivo in pieno le proposte..

da queste si può, di conseguenza, fare diverse iniziative..
ad esempio invece che centrali nucleari fotovoltaico e solare termico sui tetti delle case;
e poi mettere a norma gli edifici, evitando di soccorrere dopo che avviene il problema..ecc...

ci sono molte cose buone da fare!

Riccardo Seri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.10 07:31| 
 |
Rispondi al commento

la nostra classe politica è troppo vecchia, non intendo anagraficamente che non vuol dire nulla ma vecchia a livello celebrale (sempre che abbiano qualcosa di celebrale), come al solito non si sforzano neanche un po' per cercare di migliorare questo paese, hanno i paraocchi come i più intelligenti cavalli, abbiamo bisogno di energia ? bene nucleare!!! abbiamo bisogno di soldi ? bene fottiamoli a quei poveracci dei nostri concittadini che guadagnano 1200 Euro al mese!!! Non sanno cosa vuol dire ottimizzare perchè dovrebbero sforzarsi per trovare soluzioni migliori e questo non è nella loro cultura, il sistema fa solo i loro interessi, più spendono in queste stronzate e più aumenta la possibilità di fottersi i nostri soldi e di guadagnare potere. Amen.

Giovanni A., Milano Commentatore certificato 17.05.10 04:20| 
 |
Rispondi al commento

e chi dovrebbe fare questi tagli? il governo berlusconi? ih ih ih ih

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli riguardanti la comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro…

spaceboy spaceboy Commentatore certificato 17.05.10 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia ora di una rivoluzione,come propone Momicelli,tralaltro nel sito no b day mi pare che qualcosa si muova in questo senso, noi non dio meno dei francesi, la storia sta' dalla parte nostra , quindi rivoluzione non proposte di come aiutare un governo a trovare i soldi per pagare i loro debiti, dobbiamo solo aiutarli a trovare la strada di casa,se la giustizia ce la fa con i pochi mezzi a disposizione, altrimenti le soluzioni sono solo due, non avendo un opposizione che sia competente e pulita ,o golpe o rivoluzione, siamo uomini, ogni tanto dobbiamo ricirdarcelo.

Vincenzo santoro 17.05.10 01:20| 
 |
Rispondi al commento

E bravo! Immagino sia un'utopia con questa classe dirigente, ma non è ancora detto che il vento non stia cambiando!!!

Paola Varalta 17.05.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Urrà per Oreste!!

Monique Arletti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.10 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma a parte gli stipendi...io abolirei tutti i privilegi che questi str..i hanno a cominciare dal ristorante del parlamento...ristorante a 5 stelle che i signori parlamentari usano a spese degli italiani: per un pranzo da nababbi pagano 10 euro ed il resto del costo, che ammonta in totale a 100 euro circa ce lo sobbarchiamo noi. Ma andate a mangiare un panino a pranzo e non rompete!!! Poi elimineri aerei, treni,gratis, le auto blu ovvimente. Ti do 15 mila euro al mese e tu ti paghi tutto altro che cazzi!! Inoltre un po di parsimonia nelle spese: ad esempio invece di comprare una sedia a 100 euro comprane una a 10 euro, così ne compri 10...Luridi ipocriti...sono qui a farci la morale e dirci di risparmiare...ma perchè non si guardano allo specchio...forse davvero l'ultima speranza è una rivoluzione...ci vuole un altro '48 per fare ca.are un po' sotto questi sciacalli....

Donato G., Como Commentatore certificato 16.05.10 23:43| 
 |
Rispondi al commento

.....
eliminare o ridurre a 100 le auto blu'.
eliminare le provincie
....segue

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento

io invertirei le percentuali degli stipendi 30% del tot, abolirei l'80% delle auto blu e darei un'occhiata alle cliniche private convenzionate con l'asl

giacomo r. Commentatore certificato 16.05.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Ok, certo. E' vero che loro fanno, ma fanno con i nostri soldi e il nostro sudore e le nostre capacità perchè loro non sanno fare un cavolo a parte leggi per intascare, truffare e renderci la vita impossibile!! E allora, dobbiamo proprio rispettarle tutte ste leggi? Cominciamo ad unirci davvero, che questo cavolo di popolo italiano non crede nel potere unico e vero che è proprio quello del popolo!! Dove vanno questi stronzi senza di noi??!! Allora uniamoci davvero, facciamoci le cose da soli che ne siamo capaci e come! e quando vengono alla nostra porta a chiederci soldi nel rispetto di qualche loro legge schifosa, mandiamoli a f.... ma davvero!! Non come al solito che uno si ribella e tutti stanno a guardare dicendo "che bravo e coraggioso", ma non si muovono e così la ribellione si vanifica. Ci vogliono togliere soldi dalle pensioni? Benissimo, riprendiamoceli da qualche altra tassa che nessuno deve pagare quest'anno!

Federica Palma 16.05.10 22:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao,... credi veramente che costoro (i politici) hanno l'intezione di "salvare l'italia" ???

...ILLUSO...

tucci3

tucci3 16.05.10 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Il punto, secondo me, è che questa gente non è cattiva oppure egoista o incapace; questi sono svogliati: le tasche dei cittadini sono là e loro ci possono mettere le mani: perché impegnarsi per cercare una soluzione certo migliore e giusta, ma anche più complessa?

Giorgio Specioso 16.05.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
LA RICETTA E' QUELLA GIUSTA,PERO' PRIMA DOBBIAMO ELIMINARE, FAR SCAPPARE, CORRERE,RINCORRERE,MANDARLI A CASA,IN BREVE CACCIARLI IN UN MODO O NELL'ALTRO I NOSTRI DIPENDETI DALLE POLTRONE CHE OCCCUPANO PERCHE' C'E' UNA SOLA SCELTA O NOI O LORO..........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.05.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

tutto giusto ma, avessimo anche solo una decina di persone che la pensano così in parlamento non saremmo arrivati così in basso purtroppo.
Quindi rimane un utopia purtroppo

matteo bianchi 16.05.10 22:40| 
 |
Rispondi al commento

fare pagare l'ICI alla chiesa cattolica sugli immobili e le attività fonti di lucro e guadagni esentasse grazie all'inciucio con i governi italiani di recente "fattura" dovrebbe essere la stessa chiesa a chiederlo per non consentire di fare pagare esose tasse alla povera gente, vergogna!!! che ha questa gente in comune con Gesù? non devolvete l'8x000 alla chiesa cattolica, non lo merita!

franca corrao 16.05.10 22:36| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/group.php?gid=121441467874351&ref=mf

Giovanni Di Trapani 16.05.10 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Condivido. Ma perchè noi parliamo e loro fanno?

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 16.05.10 22:25| 
 |
Rispondi al commento

ecco cosa vuol dire parlare con buon senso. tutto giusto!!!

simona simo, bologna Commentatore certificato 16.05.10 22:24| 
 |
Rispondi al commento

e la fantastica e splendida TAV-TAC dove la mettiamo?saluti dalla valle che resiste

roberto rossi 16.05.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

chiaro e limpido
basterebbe sicuramente
ma sarebbe toppo bello quindi....

donato d. 16.05.10 22:06| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori