Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Niki Gatti, Silvio Scaglia e Napolitano


giustizia_per_Niki_Gatti.jpg
La madre di Niki Gatti ha scritto al Presidente della Repubblica per chiedere giustizia per la morte di suo figlio. Non ha avuto risposta. Secondo la madre, Niki, un ragazzo incensurato, è stato ucciso in carcere dopo essersi costituito e aver chiesto di testimoniare nell'inchiesta Premium. L'unico tra 18 indagati ad essere stato rinchiuso nel carcere di massima sicurezza di Sollicciano. Premium è una vicenda ancora oscura legata alle compagnie telefoniche come il centro di spionaggio di Telecom Italia, il suicidio di Adamo Bove, lo scandalo Telecom Sparkle/Fastweb. E' possibile che ci sia un comune filo conduttore tra questi fatti. La moglie di Silvio Scaglia ha scritto a Napolitano per chiedere gli arresti domiciliari per suo marito, in carcere da quasi 80 giorni. Scaglia era rientrato spontaneamente dall'estero e si era presentato ai giudici, come Niki. Napolitano ha subito risposto che si interesserà al caso. E di questo sono lieto, perché anch'io non capisco le ragioni di una così lunga detenzione cautelare. Napolitano risponda però, dopo alla moglie di Scaglia, anche alla madre di Niki, tutti i cittadini italiani hanno pari dignità. Chi può riapra le indagini.

15 Mag 2010, 18:22 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho votato per Voi convinto, ora non rovinate tutto, non sprecate il mio voto e quello di tanti italiani che sperano in un governo del cambiamento, sfruttate i consensi ricevuti per il bene del paese non siate ottusi e testardi, rischieremo di favorire ancora una volta Berlusconi. NON SPRECATE IL MIO VOTO.

Giuseppe Macrina, Gasperina Commentatore certificato 27.03.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Verità per Ornella, sarebbe ora !
Verità per Ornella, SUBITO !
Giustizia per quel che han fatto a Niki!
Subito e ora !

Signor Presidente non può non rispondere ad Ornella!

Lucio Guercio 23.10.10 14:11| 
 |
Rispondi al commento

comunista Napolitano?
ma ci faccia il piacere....
io sono comunista e non voglio essere considerato come questo individuo

giacomo carcione 20.05.10 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Scrivere a Napolitano è un po' come scrivere a Pol Pot: Napolitano è un comunista e come tale si comporta. In Cambogia milioni di persone sono state sterminate nei "campi di lavoro" e non credo che qualche madre abbia potuto scrivere a Pol Pot in quel periodo come oggi, risulta perfettamene inutile scrivere a Napolitano.

marco cerbella 16.05.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Beppe di fare qualcosa di tangibile per Ornella.
Noi proviamo a fare qualcosa per lei, ma non è niente, mediaticamente parlando, rispetto alla tua voce.
Grazie Beppe, grazie di cuore.
Roberto Ballerini
Firenze

Roberto Ballerini 16.05.10 19:16| 
 |
Rispondi al commento

pertini si rivolta nella tomba...

patrizia p., lanzo Commentatore certificato 16.05.10 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente, questo è il Paese del ... io so' io e voi non siete un c...o!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 16.05.10 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Non so, ma mi sembra che oggi se qualcuno ha da fare sapere qualcosa al mondo intero (al di là dei giudici che, se operano bene e senza interferenze sono i naturali destinatari delle comunicazioni giudiziarie) non ci si può fidare di nessuno.

Ci sono inchieste che vengono insabbiate, altre che vengono ostacolate facendo scomparire i testimoni ecc...

Se proprio, oggi come oggi, uno ha qualcosa da fare sapere al mondo intero non può neanche dirlo tranquillamente su un comunque controllatissima internet.

Perfino in vicende come quelle che hanno sconvolto la Sicilia, le sue forze migliori, e poi anche il Paese a vantaggio della mafia ma soprattutto a vantaggio di chissà chi (è ancora tutto mistero !) negli anni '90 sono talmente una vergogna che si rischia di non sapere mai la verità fino in fondo, soprattutto per le coperture politiche più inquietanti forse del mondo intero !

Oggi forse l'unica maniera è scrivere (e inviare da più parti in giro per il paese) in forma anonima a pochi, pochissimi selezionati giornali nazionali, idem a pochi, pochissimi giudici, ma soprattutto a quanti più giornali si può in giro per il mondo.
Naturalmente facendo di tutto per non lasciare alcun tipo di traccia.
E anche questo non è facile.
Non vedo altra scelta.

Il fatto è che se anche una comunicazione anonima non ha valore alcuno, almeno qualcuno, nel mondo della giustizia, di "giusto" esiste ancora ! Sembra un paradosso, ma appare oggi così!
Qualcuno serio e coscienzioso, qualcuno che lo fa con senso della Giustizia c'è ancora e sempre ci sarà.
Se a costoro arriva la dritta giusta, la verità è come l'acqua che scava le montagne !
Ma occorre che la "dritta", l'indizio, la "mappa del tesoro", il "dove cercare" arrivi a destinazione.

Se poi, come nel romanzo di Verne, al tesoro si arriva in modo avventuroso e dopo aspro conflitto è il rischio da correre.

A proposito.
Mi pare che i Paese stia ancora in attesa di capire CHI sono i VERI MAFIOSI nel Paese.
A CHI VANNO I VANTAGGI ?

rosario v. Commentatore certificato 16.05.10 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo ripreso il post di Beppe Grillo sul blog silvioscaglia.it, speriamo possa essere di aiuto anche se continuiamo a chiederci perché mai la giustizia in Italia non riesca a funzionare per conto suo mentre costringe i cittadini a sentire la necessità di appellarsi al Capo dello Stato.

silvioscaglia.it 16.05.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe,

questa mattina quando ho visto il tuo appello ho pianto.... Speriamo ascoltino almeno te!!!!
Grazie di cuore

Ornella (la mamma di Niki Aprile Gatti)

ORNELLA GEMINI 16.05.10 11:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

L'ennesimo tentativo di imbavagliare la verità sta avendo successo...quando si fanno tremare le multinazionali questo è il risultato...ma se saremo sempre di più a seguire l'esempio di quest'uomo, a forza di farle tremare forse riusciremo a farne crollare qualcuna di queste multinazionali, che sono i veri padroni del mondo!

Alberto R., Torino Commentatore certificato 16.05.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore Grillo per questo appello. Abbiamo penato la stessa identica cosa, specialmente sulla immediata risposta di Napolitano all'appello della moglie di Scaglia. E ti dirò di più, a Sollicciano è detenuta la moglie di Mokbele e tutti, dal garante Corleone ai politici, si sono attivati nell'aiutarla. E tutti gli altri detenuti per reati minori, lasciati morire di tumore nelle celle?

E Niki Aprile Gatti, che non è stato protetto come si deve visto la storia che c'è dietro?

Ho appena scritto questo post di rabbia, di anni del disonore, quando ho visto il tuo appello!

Grazie Grillo, ma vedo che tutti gli altri organi di informazione fanno orecchie da mercante!

http://incarcerato.blogspot.com/2010/05/gli-anni-del-disonore.html

questo u. Commentatore certificato 16.05.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

SIG. GRILLO . VISTO CHE AFFERMA CHE TUTTI I CITADINI ITALIANI HANNO PARI DIGNITA' , le ricordo quanto segue :

Anche ALTRE PERSONE lottano da anni
per avere giustizia, senza risultato.

Non era un ragazzo, era una signora settantenne ma non si puo' perdere la vita per la sotituzione di una valvola nel piu' famoso ospedale italiano e dopo 8 anni non sapere se sia "solo" stata pinzata una coronaria o anche
effttuata una trasfusione errata in sala operatoria.

BENISSIMO HA SCRITTO BLACK OUT , GLI ALTRI SIAMO NOI, domani questo potrebbe succedere ai vostri figli , ai vostri fratelli, a voi stessi, E' UN'OPERAZIONE DI ROUTINE !!!!!E SI MUORE SENZA SAPERE PERCHE!!!!!!

Lasci eprdere Napolitano, ha chiesto
un parere aò Csm sul mio caso 3 ANNI FA E quando sollecitavo un suo rappresentante IL CUI NOME COMPARE IERI SUL CORRIERE DELLA SERA COME CONSIGLIERE GIURIDICO DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA scriveva, fin quando rispondeva peche' adesSo non risponde PIU' che LA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA ITALIANA NON RIUSCIVA AD OTTENERE RISPOSTA.


Pertanto , poi che' tutte le persone hanno pari dignita', questa signora come il Sig. Scaglia e Niki Gatti, E VALE ANCHE PER LEI , se mi permette, LE CHIEDO PER L'ENNESIMA VOLTA DI PARLARE DI QUESTA TRISTE VICENDA , E' SOLO ATRRAVERSO LA RETE CHE POSSIAMO AVERE SPERANZA DI
GIUSTIZIA, E' QUELLO CHE HO SCRITTO ANCHE IO NON SO QUANTE VOLTE PROPRIO SU QUESTO BLOG, MA SE NESSUNO SI VUOLE OCCUAPRE DI CERTI CASI....

SE POTETE VOTATE QUESTO POST GRAZIE"
"

Francesca Parodi 16.05.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Le cose potrebbero cambiare quando :
1) Un esponente designato dal Movimento unitario pensionati farà parte del C.d.Amministrazione della RAI
2) Inizierà in RAI il programma SENIOR POINT, di aggiornamento quotidiano sulle problematiche Terza e Quarta Età
3) Al Governo sarà nominato un Ministro per la Terza e Quarta Età (o, perlomeno, un omologo Sottosegretario )

Sergio Pontiggia 16.05.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Anche il suicidio di Adamo BOVE NON FU SUICIDIO ma fu ammazzato sulla tangenziale di Napoli e nessuno fece mai indagini ! NON VOLEVANO DAR FASTIDIO a TRONCHETTO ? aveva INTERCETTATO PERSONE CHE SONO A TUTT'OGGI PROTETTE ? vergogna ! IN CHE PAESE VIVIAMO !

graziella iaccarino-idelson 16.05.10 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Cosa pretendete da un uomo che, dopo averli gratis, si faceva rifondere i biglietti aerei per andare a Bruxelles, che pubblica libri con la casa editrice di mister B., non è reato questo ma una indelicatezza notevole, volete anche che risponda ai poveri cristi, che si faccia carico dei loro patemi?
Non è forse vero che era in contrasto con Berlinguer perchè all'uomo piaceva "vivere troppo all'occidentale"?
Molto probabilmente in uno stato democratico e di diritto già il peccato veniale dei biglietti gli avrebbe impedito di mettere il q sulla seggiola che ora si trova.
Ed uno stato, in cui ormai le cause si fanno per non pagare, per negare diritti a chi gli ha persi e vorrebbe vedersi ripristinare nei suoi diritti,
non può dirsi ne democratico nè di diritto e quì concordo con il pessimismo di Grillo che vede uno stato in avaria, in declino che per tentare di uscire dalla crisi economica e preservare il benessere a certi finirà con il privatizzare scuola, sanità, taglierà le pensioni perchè la precarizzazione non permetterà adeguati versamenti retributivi per coprire le necessità.
Praticamente il benessere di pochi sarà pagato dai sacrifici di molti, ora sono là che blaterano che devono combattere la corruzione, e da anni che doveva farsi, buona parte del buco di bilancio è dato da essa, dall'evasione ed il cittadino che non crede nello stato evade e dalla malavita organizzata.
Ma come si può combattere tutte queste anomalie quando nello stato c'è contorcimento da "malavita organizzata" e non da lotta ad essa, che futuro è garantito al cittadino?

Giorgio ZANUTTA, carlino Commentatore certificato 16.05.10 07:20| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA A BEPPE GRILLO
Caro Beppe!
Sono un tuo fan, nonchè un neo iscritto al Movimento 5 Stelle.
Vorrei darti UN CONSIGLIO STRATEGICO:
tu lo sai...se non si appare in televisione, non si esiste.
e per apparire in televisione devi fare odience.
e per fare odience devi fare o dire cose scandalose.
e dicendo cose scandalose, rischia querele milionarie chi le dice e chi le trasmette.
MA GLI ATTI E LE DICHIARAZIONI FATTE DA UN PARLAMENTARE NELL'AULA PARLAMENTARE NON SONO QUERELABILI, NEMMENO CONTRO LE TV CHE VOGLIANO RITRASMETTERLE!
Quindi caro Beppe, fallo per noi:
Alle prossime elezioni politiche candidati, e diventa parlamentare!
(magari rinunciando preventivamente al relativo stipendio, e a tutti gli altri privilegi della categoria)
Poi vai in aula e "SPARA TUTTI I GIORNI LE TUE BOMBE MEDIATICHE" !
Vedrai:
i giornali e le tv non resisteranno alla tentazione di un super share, perdipiù gratis e senza rischio querela!
Milioni e milioni di italiani finalmente si incazzeranno!
Il pdl e il pd meno elle potranno resistere solo pochi giorni.
Poi inizierà l'era della DEMOCRAZIA TELEMATICA!
OGNUNO VALE UNO!

marino germano mastrangeli Commentatore certificato 16.05.10 03:47| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano si aggiudicherà il premio come peggiore presidente della Repubblica che sia mai capitato in Italia!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli riguardanti la comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro…

spaceboy spaceboy Commentatore certificato 16.05.10 03:31| 
 |
Rispondi al commento

https://servizi.quirinale.it/webmail/missiva.asp

Questo è l'indirizzo per scrivere al Presidente Napolitano.

enrico bernardi 15.05.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
E' MEGLI PER NAPOLITANO CHE RIAPRA LA PIU' PRESTO LE INDAGINI DI NIKI E DI SILVIO SCAGLIA E CHE NON CADA A DORMIRE DI NUOVO........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 15.05.10 22:39| 
 |
Rispondi al commento

mi pare un post sotto dettatura da parte dei proprietari del blog

per carità piena ragione e sostegno a niki gatti, solo che dopo aver letto un libro sul blog ho capito molte cose, ad esempio perché c'è tutta questa attenzione su telecom italia...

scusate se non sono molto chiaro, non scrivo parole sensibili altrimenti il commento non verrà mai pubblicato, ho notato che vi sono dei filtri in proposito

alex p 15.05.10 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Che incubo,
credo per una mamma sia veramente molto ma molto difficile accettare tutto questo...che ingiustizia e questi stronzi che governano nnn fanno un cazzo! Le sono vicina signora e veramente mi sono commossa a sentire le sue tenere parole!!
Cioè nè un tg ne dà notizia,NIENTE, parlano delle peggio menate ma di questi argomenti niente! Lo dobbiamo sapere attraverso il blog di Beppe!

@Beppe questi devono andarsene via da quelle poltrone lucide e devono andare a lavorare in miniera,con fruste, dobbiamo insieme toglierli per sempre.
Beppe continua come un treno!
Tutti insieme...


Giancarla M. Commentatore certificato 15.05.10 21:24| 
 |
Rispondi al commento

e pensare che una volta era partigiano.............

mimmo l. Commentatore certificato 15.05.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la moglie di scaglia(s minuscola) scive a Napolitano, anche noi possiamo scrivergli per Niki!!!

Quindi Beppe, pubblica l'email di Morfeo, la penna più veloce d'Italia....anche da addormentato!

Andrea Pioppo, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Due pesi e due misure, as usual, my dear.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 15.05.10 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Quì si son toccati i "fili" scoperti.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 15.05.10 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,pensi veramente che Morfeo risponda alla madre di Niki,sto presidente del cazzo indegno di ricoprire quella carica che fu del grande SANDRO
PERTINI,ha qualificato gli italiani in gente degna di una sua attenzione ed altri no,e vergognoso per una persona che dovrebbe essere al di sopra di tutto ed essere il presidente degli italiani.

Casu Antonino 15.05.10 18:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori