Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sacrifici per tutti


E_io_pago.jpg
Si sussurra che la ormai attesa manovrina di Tremorti sia arrivata a 50 miliardi di euro. E' per "il rilancio dell'economia con tagli alle spese che comporteranno sacrifici per tutti" ha detto il ministro della Semplificazione legislativa Roberto Calderoli. Per far digerire la pillola agli italiani Calderoli ha proposto un taglio del 5% degli stipendi dei parlamentari. La sofferenza di deputati e senatori aiuterà gli italiani a dimenticare che solo fino a ieri la crisi per il Governo non esisteva e che lo psiconano li spronava a consumare di più. La dolorosa riduzione inflitta ai parlamentari con gli stipendi più alti d'Europa e che maturano la pensione dopo due anni e mezzo sarà da sprone a chi non arriva a fine mese. Il viceministro dell'Economia Vegas ha aggiunto un tocco spensierato e ottimista alla proposta: "Perché no? Se si devono fare dei sacrifici li devono fare tutti". Calderoli per completare il buon esempio ha offerto il suo maiale da passeggio per la mensa di Montecitorio.

14 Mag 2010, 19:28 | Scrivi | Commenti (118) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ADESSO DICO BASTA!

La politica è diventata una delle più importanti attività del Paese. Non soffre la crisi, i suoi addetti aumentano ogni anno. I loro stipendi crescono e non temono licenziamenti. La politica è il primo settore improduttivo, ma il meglio retribuito. Dicono di voler combattere l’assenteismo e i fannulloni della Pubblica Amministrazione e poi quando Tremonti si presenta alle Camere per annunciare la gravità del momento di crisi, in Aula sono presenti, a dire tanto, una trentina di parlamentari su 630. Gli altri 600 se ne stanno a godersi i 25.000 euro che ogni mese fottono ai contribuenti. Non si capisce come possa fare un intero popolo a sopportare, a non accorgersi o ad infischiarsene del fatto che oggi vivono di politica in Italia centinaia di migliaia di persone (politici, portaborse, segretarie, impiegati, giornalisti, faccendieri, ecc, ecc) che hanno come unico obiettivo quello di farsi i propri affari, aumentarsi i loro stipendi in barba a qualsiasi crisi e a qualsiasi logica contrattuale, accrescere privilegi, occasioni di profitto alle spese della collettività, a spese nostre! Fino a quando pensano di trovare i soldi per andare avanti attingendo sempre e soltanto dalle nostre tasche? Non saprei dire. So soltanto che stasera non guarderò Annozero e che sabato leggerò un bel libro, invece di guardare la partita dell’Inter. Sono stufa di sentir parlare dei miei problemi, da gente che guadagna milioni di euro, sono stufa di fare il tifo per chi tira due calci al pallone a peso d’oro. Adesso dico basta!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Santoro, con la sua buonuscita milionaria (pagata con le tasse degli italiani), se la ride e se la spassa alla faccia di cassaintegrati, disoccupati e di tutti quelli che debbono stringere la cinghia a causa della crisi…
Forse capirete perché gli operai votano Lega….

ugo f. Commentatore certificato 19.05.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento

CRISI ECONOMICA: 10 MILIONI DI EURO A SANTORO!

Il Governo promette una lunga stagione di lacrime e sangue: stipendi, pensioni e liquidazioni congelate! La Rai, in perfetta sintonia con la crisi che attanaglia il Paese, 'liquida' Santoro e gli dà una BUONUSCITA DI 10 MILIONI DI EURO! Il conduttore di "Anno Zero" - da sempre di sinistra, da una vita paladino delle giuste cause di lavoratori, consumatori e pensionati, insomma strenuo difensore dei ceti deboli di questa società nella quale e sulla quale ha costruito le sue fortune professionali ed economiche - abbandona il suo ruolo di 'dipendente' del servizio pubblico radiotelevisivo e si prepara a un futuro di 'collaboratore esterno' con un accordo milionario. Il giornalista si dedicherà alle docu-fiction, probabilmente per Raitre. La decisione è stata presa dal consiglio di amministrazione della tv pubblica (7 voti a favore e 2 astenuti) che ieri ha approvato un accordo quadro per la "risoluzione consensuale" del rapporto di lavoro di Santoro. L'intesa prevede la realizzazione di nuovi progetti editoriali che verranno realizzati da Santoro nei prossimi due anni. Al giornalista andrà una BUONUSCITA DI DIECI MILIONI DI EURO! Che i vertici della Rai gettino denaro pubblico al solo scopo di stare tranquilli ed evitare che giungano loro le puntuali telefonate di Berlusconi per fermare Annozero, sostituendolo con un giornalista più malleabile e rispettoso degli ordini di scuderia, risponde solo agli interessi politici e non a quelli giornalistici ed economici della Rai. Ma con quale faccia, poi, la televisione pubblica si presenterà a chiedere il canone anche a persone che non riescono nemmeno a pagare l'affitto di casa?

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU LIBERALVOX.BLOG


Vorrebbero cambiare la Costituzione senza averLa mai letta!

Nel "bel paese" i componenti della casta sono oltre 430 mila e ci costano più 3 miliardi l’anno! Non contenti di come hanno ridotto l'Italia e gli italiani, stanno cercando di raschiare il fondo del barile tentando di modificare la "Costituzionale della Repubblica Italiana". Non per il bene del paese ma per assoggettare la Costituzione ai loro interessi, infischiandosene del bene comune.

>>> CONTINUA SU:


Ma avete visto per caso in tutti questi mesi un sindacalista al fianco dei lavoratori che stanno portando avanti le loro lotte? Il sindacato è diventato una sottospecie di partito che, se può, fa qualcosa solo per i suoi più stretti collaboratori e amici. Tutti gli altri sono solo numeri, tessere paganti la quota mensile e manovrati abilmente per fare gli accordi sottobanco con le aziende. Il rapporto non è più sindacato-lavoratori, ma sindacato-aziende, "do ut des". Le iniziative sindacali, manifestazioni o altro, sono specchietti per allodole nei confronti dei lavoratori sempre più isolati ed in balia delle decisioni dell'uno e dell'altro. Io, certamente, parlo per la mia esperienza personale, ma purtroppo non ho riscontri molto diversi da chi ha problemi lavorativi simili. L'unica cosa che spontaneamente posso chiedere è, che a questo punto, solo i sindacalisti possono smentire questa sensazione (credo molto diffusa)di abbandono, di favoritismo di alcuni a scapito di altri, e di considerare il lavoratore come una tessera che un sindacato porta a casa in più rispetto agli altri...

caterina elle 18.05.10 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRUNETTA: "Invito tutto il mondo sindacale a stare dalla nostra parte”.

Stia tranquillo Signor Ministro. Il sindacato in Italia non è mai stato dalla parte dei lavoratori ed anche in questa occasione non sarà capace di deluderLa! Di fatto, cosa fanno Cgil, Cisl e Uil? Di cosa parlano? Dove vivono? Ma chi rappresentano, se non i loro strettissimi e personalissimi interessi? Ma li avete visti arrivare ad una assemblea o ad una manifestazione? Si presentano con la macchina di servizio, l'autista, la scorta e... il portafoglio sempre gonfio! I lavoratori a stipendio fisso e i pensionati di un'Italia a due velocità, non si riconoscono più nei loro privilegi, nella loro corruzione, nei loro sprechi e nelle loro manovre tutte tese a distorcere la realtà dei fatti! Vergognatevi voi tutti che state trascinando la vita di questo Paese nel baratro e manovrate il futuro di ognuno di noi come se fossimo dei pupazzi! Uscite fuori e guardatevi intorno, portate i vostri passi nei vicoli, nelle piazze, nelle scuole, negli uffici pubblici, nelle case, nelle corsie degli ospedali... lì troverete gli effetti del vostro disastro! Ma quale cambiamento state attuando, chi rappresentate? Ci state soltanto frugando nelle tasche per rubarci anche l'ultimo spicciolo! Guardate per una volta nelle vostre tasche, nei vostri privilegi, nelle vostre indennità, nei vostri doppi e triplici stipendi ed in tutto ciò che lo Stato vi rimborsa a danno di tutti... Ecco il vero spreco! Ecco il vero deficit! Questi gli unici tagli da fare! Smettiamola con questa politica ridicola e vergognosa! Ciò che manca in Italia non sono nuove leggi e altre tasse. Di norme e di tasse ce ne sono fin troppe! Mancano i controlli e le ispezioni in tutti i settori! Andiamo a controllare l'operato in termine di qualità di ogni pubblica amministrazione, le piante organiche, il carico di lavoro e la produttività di ogni singolo dirigente! Quanti dovrebbero andarsene a casa?
>>> CONTINUA SU:


il titolo è sbagliato, non sono sacrifici per tutti, ma sacrifici per i soliti, cioè noi poveracci che tiriamo la carretta tutti i giorni e facciamo i salti mortali per arrivare alla fine del mese, anzi al 15 del mese, perchè oramai alla fine del mese non ci si arriva più !!!!!
Banche, politici tutti nessuno escluso, una sola cosa vi voglio dire :
ANDATE A FARE IN CULO !!!!!!!!! Ladri !!!!!!!!!

Luigi C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.10 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono né un capitalista né un comunista perché credo (nella mia
estrema ignoranza) che i due sistemi, presi rigorosamente, siano utopia
pura. Non sono io a provarlo, ma la realtá. Entrambi potrebbero funzionare
solo se gli esseri umani fossero "economicamente" uguali e non esistesse
corruzione, aviditá, sete di potere. Credo inoltre che questo meccanismo
colpisca tutti, chi piú chi meno, chi prima chi dopo. Una vera soluzione
non c'é. Ma se tutti devono fare sacrifici, intanto si sacrifichi in modo
equo. Chi é ricco o benestante lo é diventato anche grazie agli "altri" ed
é di fronte ad essi quantomeno in debito (diciamo) "morale". Solo gli
"errori" dei primi, infatti, hanno potuto creare una tale crisi. Gli
"errori" dei poveri (non possedendo poteri decisionali o influenze
politiche), normalmente, si abbattono solo su loro stessi, sono giocoforza
circoscritti.
Dico sinceramente che ho paura del futuro. Il passato e la storia non mi
tranquillizzano per nulla. Solo pochi mesi fá un personaggio delle "alte
sfere" ha dichiarato di aver frodato il fisco (somme innominabili) nel solo
interesse familiare, per paura che la sua famiglia poteva "non farcela".
Questo manager guadagnava più di 40mila ? al mese. Questa storia mi
convince che la ricchezza ci fá perdere il senso della realtá e della
misura. Che significato puó avere la parola "sacrificio" per i ricchi?
Che significato puó avere pa parola "Stato", "popolo", "30gg di vacanze
all'anno"? Cosa significa il "5% in meno" per coloro che i stipendi se li
fanno da soli? Che significato ha la parola "vivere" o "sopravvivere" per
certe persone?
No, non ho una buona sensazione per il futuro..."

Massimo Tichy 18.05.10 00:46| 
 |
Rispondi al commento

i luminaridi questo governo parlano di sacrifici,ma in realta a quanto rinucerebbero?al 5% dello stipendio,che equivale a 850 euro.e questo sarebbe un sacrifio?

devis q. Commentatore certificato 18.05.10 00:11| 
 |
Rispondi al commento

per ridurre il debito pubblico urgono le seguenti formule: bastano due deputati e un segretario per regione a stipendio di 4000euri mensili.per avere la pensione ci deve essere la copertura contributiva di almeno 30 anni e avere 65 anni. praticamente cone tutti.
e un senatore sempre a regione
abolire le provincie e tutti gli enti inutili. sono tanti, onlus comprese.. ridurre a meta 'il personale della regione. 3000 euri al mese per tutti i
manager, legge antimafia; chiunque non puo' dimostrare la provenienza dei propri beni, perde il bene stesso. alla finanza spettera' come produttivita' il 10 per cento del bene sequestrato.pensioni uguali per tutti, non e' pensabile che in un paese " civile " si debba essere diversi anche da vecchi. via i finanziamenti a tutti. finanziamo i produttori e somministratori di alimenti . finanziamo i coltivatori diretti che praticano bioagricoltuta, o meglio ancora, l'agricoltura di "una volta".edifichiamo centri anziani secondo criteri produttivi. e' possibile. gli altri paesi lo fanno da sempre.per quanto riguarda rc auto , via immediatamente il rimborso del danno biologico. con abbattimento de premio assicurativo. si pagano i danneggiati in base al periodo di infortunio valutato dal medico e uguale per tutti. pattuglie di polizia a tutto spiano. aste per aappalti pubblicate su internet, debitamente visibili su tutto. riduzione degli esami clinici inutili. vedi tac e risonanze. 36 ore settimanali lavorative per i medici di base con l'obbligo di costituire uno studio polispecialistico e di primo soccorso.liberizzazione di tutte le licenze. e per i primi 2 anni niente tasse. imposta secca 10 % per tasse di affitto case e locali.immane spinta della cantieristica. parola d'ordine pannelli solari. divieto assoluto per tutti di circolare nei centri storici. l'apparato burocratico de essere edificato fuori dai grandi centri, comprensivo delle abitazioni per i dipendenti. convertire i palazzi ministeriali in hotel a prezzi modici ecc..

mauro iotti 17.05.10 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Solo in un Paese straordinariamente anomalo come l’Italia, un Ministro del Welfare può permettersi di volare pompuosamente all’estero-spesato dai contribuenti-per commemorare un politico scomparso da latitante, mentre tanti giovani disoccupati ed anziani pensionati preferiscono morire proprio perché lo stesso Welfare non concede loro ciò di cui hanno bisogno e diritto.
«Alla democrazia ghe pensi mi», annunciò mesi fa il Premier Berlusconi. E’ giunta l'ora di vergognarsi,altro che pensare ad una democrazia avente lo stesso effetto di uno sputo in faccia.
http://alministroalfano.splinder.com/post/22101862/governo-berlusconi

Yves Toniout Commentatore certificato 17.05.10 17:22| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI E' SOLO DELLA GENTE PERBENE!

Soltanto gli onesti pagheranno e non verranno nemmeno mai più qui, a poter commentare queste notizie, che per ora, mettono paura e basta. Però, io ci andrei piano con le paure. O no? Può darsi che i capoccioni del Governo e del Parlamento, si mettano una mano sulla coscienza! Avete visto mai, che risolvono il tutto con un colpo di bacchetta magica? Può darsi che la metà dei Parlamentari sparisca, che i Governatori, Consiglieri Regionali, Sindaci, Consiglieri Comunali si riducano della metà e del 50% lo stipendio? Che la Provincie cessino di esistere! Vero Calderoli e Bossi? Per l'evasione, ormai, ci ha detto Maroni, è tutto sotto controllo! Prima era di tanti miliardi, adesso è solo di milioni (soltanto, si è dimenticato di dire che prima, erano Lire, adesso sono Euro). Insomma, chi ha sempre imbrogliato, continuerà a farlo ed i poveracci come noi, diventeranno ancora più poveracci. Tanto che ci frega, c'e' sempre la Caritas! A proposito, chi foraggia la Caritas? Oppure, avete visto mai? Si sono sbagliati tutti e non esiste alcuna crisi? Ma qualcuno, questo, l'aveva già detto!? Bah! Mi sà, che, appunto, saranno soltanto gli onesti a piangere e versare il sangue necessario per la salvezza economica della Patria. Che La Casta ci assista, ora e sempre!

>>> FAI SENTIRE ANCHE TU LA TUA VOCE SU:


Lacrime e sangue, ma solo per la gente perbene!

La ricchezza in Italia c'è. E' quasi la stessa della fine degli anni '90 ma ha spostato il suo baricentro. Con l'avvento dell'euro, i condoni a ripetizione, gli sprechi mai eliminati (sapete che le consulenze sono in pieno vigore? hanno solo cambiato nome e forma, per questo nei bilanci ufficiali appaiono diminuite) una fetta di popolazione si è enormemente arricchita. Penso che tutti lo vedano e possono verificarlo facilmente. Un'altra fetta, a causa della dissennate politiche dei governi, si è impoverita oltre ogni immaginazione (TG4 non lo fa vedere ovviamente, arriva però qualche eco di suicidi e si può facilmente immaginare quale possa essere la vita con 1300 euro al mese - lo stipendio buono di un dipendente di una buona azienda). Un'altra fetta galleggia, in bilico sulla repentina retrocessione e sono i dipendenti di qualsivoglia datore di lavoro che però hanno la fortuna di avere una famiglia alle spalle. Morale della favola? I soldi per appianare i 'loro' debiti li vanno a prendere laddove sono facili da trovare: dal lavoro dipendente! I lavoratori a busta paga non hanno modo di alzare i prezzi per scaricare la crisi sugli altri, ma sono un dindarolo dove attingere, sempre!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


Tremonti spreme gli Statali.

Al Ministero dell'Economia le casse suonano a vuoto e le campane a morto! Tremonti prende in mano le cesoie per scacciare l’ombra della crisi senza toccare le tasse e gli interessi di banche, assicurazioni, petrolieri e palazzinari. Ad aumentare le tasse ci penseranno Regioni e Comuni! Gli interventi sugli stipendi degli statali e le pensioni, nell’ambito di una manovra che sfiorerà i 28 miliardi, sono ormai più di un’ipotesi. Per i primi si fa strada un blocco dei contratti e delle assunzioni per un anno. Per i lavoratori ciò si tradurrebbe in una busta paga più leggera in media di 80 euro. Per le pensioni, pare che delle due finestre pensionistiche ne rimarrà una sola. Questo vuol dire che chi voleva andare in pensione per aver maturato 59 anni di età e 36 di contributi dovrà attendere qualche mese in più. Ma si profila anche una stretta sulle pensioni di invalidità, con un intervento che leghi l’assegno di accompagnamento, ora corrisposto a prescindere dalle condizioni economiche, al reddito del nucleo familiare. Tra il mancato rinnovo del contratto e risparmi su assunzioni e voci integrative dello stipendio il Tesoro conta di arrivare alla cifra di 8 miliardi. E questo è solo l'aperitivo!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU:


ABOLIRE O QUANTOMENO LIMITARE PRIVILEGI DIRIGENTI ENTI STATALI, BONUS FUORIUSCITE , SUPER PENSIONI,IDEM PER PARLAMENTARI E AFFILIATI,RIDURRE SPRECHI E TUTTI PROGETTI ANDATI A QUEL PAESE.... ALTRIMENTI A QUEL PAESE FINIRA' L'ITALIA..... PER LO MENO A PAGARE SEMPRE I SOLITI FESSI.........

Mario P., Carugate Commentatore certificato 17.05.10 11:19| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile che uno che paga le tasse in questo paese anzichè esserne orgoglioso debba sentirsi un cogli@ne ????

E' mai possiblile ?????

ma dove siamo arrivati ??? dove andiamo ?????

Sim sala bim 17.05.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento

MASSIMA IMPUDENZA
Tolgono lavoro o soldi ha chi vive con 1200 euro al mese e loro si tolgono gli spiccioli (mantenendosi così al PRIMO POSTO D'EUROPA PER STIPENDIO PARLAMENTARE).... FATE SCHIFO!

Patrick D. Commentatore certificato 17.05.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

MA LORO QUANTO GUADAGNANO?
Deputati. All’indennità, già ridotta del 10% nel 2006, di 5486 euro va sommata la diaria di 4003 euro (ridotta di 206 euro per ogni giorno d’assenza) e il rimborso spese di 4190. Totale 13.679. Ma non finisce qui. Ogni mese almeno 1100 euro di rimborsi per i trasferimenti da e per Fiumicino (se si è distanti più di 100 km si sale a 1331 al mese). Più 3098 euro all’anno per spese telefoniche (nessun cellulare in dotazione). Le 3100 euro l’anno per viaggi di studio all’estero sono state abolite dal gennaio 2008. Insomma siamo sui 15 mila euro mensili. In Francia, con i rimborsi per gli assistenti, si arriva a 20 mila euro mensili, il doppio dei colleghi tedeschi del Bundestag. Irlandesi, olandesi e austriaci superano quota 8 mila; gli spagnoli 4900 e i finlandesi la metà.
Senatori. Indennità parlamentare 5613 euro, diaria 4003, rimborso spese 4678. Totale: 14.294. Poi spese di trasporto: per chi risiede a Roma 7689 euro l’anno; se la distanza è superiore ai 100 km per raggiungere treni o aerei 18.486 euro annui. Poi 4150 euro annui per spese telefoniche. Al massimo, per chi risiede più lontano, si arriva ad un totale di 16.179 euro mensili.
Ministri. I più pagati sono i francesi che superano i 20 mila euro mensili. Gli italiani sono al quinto posto vicini a 14 mila euro, quindi poco meno dei parlamentari. Ma hanno tutti benefit, auto blu e viaggi “ministeriali”. Secondi e terzi, a sorpresa, austriaci e belgi tra i 16 e i 15 mila euro. Subito dietro irlandesi e tedeschi (a quota 12.800). Sotto quota 10 mila, olandesi, finlandesi e spagnoli (6722). I più poveri sono i ministri portoghesi (4800) e i lituani (3855 euro).
Governatori. I presidenti della giunta regionale e del Consiglio guadagnano stipendi diversi a seconda delle regioni. Si va dai 7.102 euro dell’Umbria, ai 14 mila di Sicilia e Sardegna, ai 12 mila di Lazio, Lombardia, Campania. La Toscana sta a 7498, il Molise a 12.038.
Consiglieri regionali...

>>> CONTINUA SU:


Si sono aumentati da poco gli stipendi per 1300 euro al mese!!
sono quelli che prendono di più al mondo!!
altro che 5% : il 50% devono lasciare giù per essere onesti, ma dato che son o ladri tra un pò non si parlerà più di tutto questo!!!

margherita f., alessandria Commentatore certificato 16.05.10 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo pagare le tasse a chi i soldi ce li ha davvero (ed ora non paga le tasse) ed eliminiamo i privilegi della casta, quante manovre ci risparmieremmo? quanto staremmo meglio tutti(compresi i ricchi onesti)?
In Grecia è passato il messaggio che sono sempre gli stessi che devono pagare, quelli che hanno sempre pagato con il poco che hanno. Nessuno chiede mai i sacrifici a chi ha provocato tutto questo, a chi si è arricchito con tutto questo.

Giuseppe di Leo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.10 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in una repubblica delle banane ...si mangeranno solo più BANANE !!!!!!!!! capito ??!!

lico ita 16.05.10 10:35| 
 |
Rispondi al commento

sono senza parole...si riducono lo stipendio del 5 % dopo averlo aumentato qualche settimana fa di 1300,00 euro..complimentoni per lo sforzo
vorrei mandare a fare in c..o tutti quelli che hanno votato pdl e lega..contenti che vi hanno tolto l'ici, troppo stupidi per capire che ora che i comuni sono senza soldi da qualche parte li devono far venir fuori..ma prima potevo anche essere in linea generale d'accordo che non avevano messo le mani in tasca agli italiani per non entrare troppo in discorsi complicati..ma ora io che non ho votato questi stronzi mi ritroverò con una decurtazione del 5% (uguale a quella dei politici!!!!con uno stipendio nettamente inferiore).....grazie a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sara lovati 16.05.10 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Suggerirei ai parlamentari di ridurre di un bel po' in più rispetto al misero 5% proposto da Calderoli i loro stipendi, propongo loro di abolire l'assurdo privilegio di andare in pensione dopo 2 anni e mezzo ed andarci, come tutti, dopo una lunga vita lavorativa, lavorando nel vero senso della parola!. Propongo che inizino a pagarsi le spese di tasca propria usufruendo semplicemente di un rimborso a fine mese adeguato come fanno tutti coloro che viaggiano o mangiano fuori casa per lavoro...L'elenco di proposte può essere molto lungo, e so di ripetere argomentazioni stradiscusse e già avanzate da molti, ma che sia la volta buona? Adesso tra ministri e parlamentari coinvolti in questioni giudiziarie e la crisi che non si può nascondere più molti ai piani alti hanno forse davvero paura: Berlusconi rinuncia ai viaggi in Russia per seguire l'andamento della crisi da vicino e addirittura ha ripensamenti su Bertolaso, e dire che lo voleva fare ministro...E poi da ora chi sgarra è fuori...Eh si, tutto questo vale una piccola decurtazione del 5% sullo stipendio!

caterina elle 16.05.10 09:27| 
 |
Rispondi al commento

puttana troia! è ora di finirla!! decidiamo una data e andiamo a roma a spaccargli il culo!!!

fabio fabbiani 15.05.10 23:04| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI DOBBIAMO FARLI FUORI TUTTI QUEI BASTARDI!CI STANNO PORTANDO ALLA FAME!!!!

luca gradali 15.05.10 20:17| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 15/05/2010
I BUFFONI DI PALAZZO, DEVONO RIDURSI LO STIPENDIO NON DEL 5% MA DEL 50%.
SONO UNA MASNATA DI INCAPACI, CORROTTI,MAZZETTARI,
FALSI,IPOCRITI DEL POTERE,hanno preso per i fondelli gli ITALIANI nascondendo ogni verità sulla crisi,insenando commedie in ogni informazione, ora che tutto incomincia a venire alla luce, sono in preda alla paura.
PER IL POCO RISPETTO che hanno avuto nei confronti del popolo, dovranno rimborsarci con gli interessi ogni mal tolto,basta con gli svergognati che si permettano di andare in televisione per propinarci solo menzogne.
NON SI PUO più permettere che personaggi, di qualunque schieramento che da 40 sciedano nel potere continuino ad apparire nelle varie trasmissioni senza fare nessun mea culpa di ciò che sta accadendo, come se loro fossero vissuti in un altro pianeta, NOOO LORO ERANO BEN PRESENTI, E BEN INGORDI NEL MAGNA MAGNA GENERALE, IL BANANA ADESSO VUOLE FARE IL MORALIZZATORE, CI VUOLE PRENDERE ANCORA PER IL CULO E CON LUI TUTTI DA DALEMIX E SOCI AL CAPEZZONE E COMPAGNI,TUTTI AMOREVOLMENTE DOBBIAMO RELEGARLI IN NUOVI VILLAGGI DOVE NON POSSONO PIU'NUOCERE.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 15.05.10 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Carrara vogliono spendere 50000 Euro per rimuovere per 2 mesi (durata della biennale di scultura) una storica statua di Mazzini posta in piazza dell'Accademia delle Belle Arti, per metterci una statua di Bottino Craxi!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Il Sindaco (socialista!!!) e la giunta di centro sinistra hanno già dato il via libera!!!!!!!!

Ci rendiamo conto?

Soldi buttati per una mentre anche ieri al giro manifestavano i dipendenti dei Cantieri Navali Apuania e della Eaton (quasi mille disoccupati in prospettiva). Naturalmente gli è stato impedito di bloccare la tappa. Hanno potuto solo passeggiare per 20 secondi 3 rappresentanti ripresi da una telecamera.
La corsa vale più del futuro di molte famiglie

Marco B 15.05.10 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1. Caldero1i ci deve dire su che analisi si è basato per appurare che il 5% è una percentuale adeguata...Se questa percentuale di riduzione porta alla pari della media dello stipendio dei parlamentari europei, cosa che mi sento di dubitare, si può cominciare a parlarne. Se invece siamo lontani, deve tornare con una proposta con criteri più seri.
2.I ministri sono troppi. La riduzione di un seggio porta alla eliminazione di uno stipendio pari al 100%.Potrebbe tenerne conto nella sua analisi
3.I benefits sono troppi - auto blu, pensioni, Ci proponga anche qualcosa a riguardo.
4. potrebbe pensare anche a stipendi in funzione delle presenze in Parlamento. In questo caso la % fissa varierebbe in funzione dell'assenteismo. ....ci vorrebbe un sistema a 5 stelle anche per parlamentari ,di premio delle performances e penalizzazione di chi non fa il suo dovere.
p.s. a proposito di auto blu ...in Francia ne hanno 60.000...in Italia 625.000 . ho scritto giusto 625.000. Chi ha dei privilegi non se li toglie di certo..dobbiamo pensarci noi ad identificare gli sprechi come questi e raccogliere le firme per una proposta di legge.

Annamaria G., Olgiate Olona Commentatore certificato 15.05.10 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Favia Bono e gli altri consiglieri regionali del m 5 stelle di quando si sono ridotti lo stipendio?
Passando da 10000 euro lordi a 2500 netti,50 % 60 % 70% non ho fatto il calcolo percentualistico l unica cosa che so è che nessun media ne ha parlato,sbandierando invece lo sporco 5% di Calderoli.

simone cameli, grottammare Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte l'Europa dei finanzieri,banchieri,guerrafondai che aumenta ogni anno i bilanci per le guerre(l'Italia nei primi 6 mesi del 2010 ha stanziato 308 milioni di euro),lascia inalterati i meccanismi della speculazione ma vuole cancellare lo stato sociale ai cittadini europei.Dall'altra un' Italia con una classe politica ed imprenditoriale che non contenta dei sacrifi sostenuti in questi anni da lavoratori e pensionati(salari e pensioni più basse d'Europa,riforme delle pensioni al ribasso,TFR dei lavoratori a rischio derivati ed usato transitoriamente per coprire il deficit,lavori atipici,flessibilità,lavoro nero, caporalati,ecc),predica rigore,moralità e pesanti tagli,mentre contemporaneamente continua liberamente e criminalmente a lucrare profitti sulla sanità,sulle grandi opere ed eventi,nelle tragedie delle catastrofi,ecc.Parlamentari pregiudicati,inquisiti ,prescritti, che pur di rimanere nella casta dei privilegiati e spartirsi appalti e tangenti
ora fanno parte della maggioranza ora della minoranza.Ministri che dichiarano che bisogna convivere con la mafia. Tutto questo viene garantito e narcotizzato attraverso decreti legge ad personam,prescrizioni,falso in bilancio,attacchi alla Magistratura,estensione dell'incolumità,blocco delle intercettazioni,ecc.E' tempo di far sentire l'aria del dissenso e della ribellione come in Grecia e Spagna .Dobbiamo creare in contrapposizione ai mercenari del G8 un Movimento Europeo che rappresenti una vera Europa Democratica,Solidale,Egalitaria,libera da speculatori e criminali.

Elio da Venezia 15.05.10 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi risulta che solo il finanziamento pubblico ai partiti ci costi 300.000.000 di €/anno.
Non sò se è poco.

alessandro blasi Commentatore certificato 15.05.10 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che 5 % per uno che guadagna 15000 euro ....
Calderoli, che se ne vada affanculo pure lui.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo politici di merda ci prendono pure per il culo... si detraggono il 5 per cento dello stipendio.. ma vi rendete conto che facce da culo? 8oo euro su un totale di 16 000 euro al mese esclusi i privilegi a valanga. Certo i sacrifici bisogna farli tutti e loro sono in prima fila.. che ipocriti.. in galera... quello è il loro posto naturale

cesare dipietro 15.05.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra vergogna che pochi conoscono sono i "vitalizi" degli ex assessori e ex consiglieri regionali (parlo per la regione marche, ma credo che sia uguale per tutte le regioni). Si parla di circa 5000 euro al mese per gli ex assessori, 3000 euro (valore medio) al mese per gli ex consiglieri e circa 1000 euro (valore medio) per gli "eredi aventi diritto". Chiaramente a beneficiare di questa ruberia ci sono anche i protagonisti della tangentopoli marchigiana. L'ultimo dato disponibile (da Bollettino Ufficiale della Regione Marche) è del 2008: la somma che la regione marche ha regalato, senza nessun merito, agli ex amministratori è stata di 3 milioni e 900 mila euro. Stò cercando di reperire i dati del 2009 ma trovo qualche difficoltà in più rispetto all'anno precedente; se qualche amico marchigiano vorrà darmi una mano, ringrazio anticipatamente. R.V.

Roberto V., Recanati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Il 5% in meno!?
Sono più o meno 1,500€ .... ci stanno facendo le elemosina.
Ci pisciano addosso e non ci fanno neanche il favore di chiamarla pioggia.

Luca T., Roma Commentatore certificato 15.05.10 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma stiamo scherzando.
Il ministro della semplificazione Calderoli,si permette di dare le indicazioni sulle nuov linee guide economivhe della nazione.Dopo aver bruciato ,per finta le leggi vuol bruciar per davvero gli stipendi.
E' l'ennesima trovata di un Governo allo sbando.
Non ci mett le mani in tasca per l tasse,ci paga solo di meno.
Ah gia', non e' mai colpa loro.Sempre di Prodi?
Quando piove,il Governo non è solo ladro ma Berlusconi,l'uomo forte si nasconde e fa sondaggi.Noi dipendiamo dai sondaggi.Ampia veduta del buon governo.
Ricordatevi che a dicembre Bertolaso era quasi santo,ma ora la colpa non è di nessuno.
Meditate gente.Anzi ,forse è meglio di no,meditate troppo

lorenzo sca 15.05.10 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Una riduzione del 5% dello stipendio dei parlamentari proposto dal ministro odontotecnico delle valli orobiche!
Notevole,davvero notevole!!
E perche' non ridurselo ,magari, del 40 o 50% visto che ne prendete anche troppi?! E poi,magari ancora privarsi dei tanti,troppi privilegi di cui voi parlamentari godete??
Questo sarebbe fare ,anche voi della casta politica, sacrifici alla pari del popolo che per causa vostra deve tirar la cinghia!!
Il 5% di riduzione:ridicolo,da comici!!

zio billy Commentatore certificato 15.05.10 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non diamo un chiaro e deciso segnale di insoferenza verso i benefits della casta, questi saltinmabchi continueranno a prosperare come virus nella nostra italia ormani morente.

Ci vogliono calci nel culo!!!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli riguardanti la comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...


spaceboy spaceboy Commentatore certificato 15.05.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Riduzione degli stipendi dei parlamentari del 5%, una proposta oscena da un ministro altrettanto osceno.
No cari politici noi vogliamo cambiare il sistema, tutti i privilegi che vi siete dati a cominciare dalla pensione e dagli stipendi che avete, tanto stipendio alto o basso voi avete rubato e continuate a rubare alle spalle dei cittadini da sempre, questo sistema è marcio e va cambiato, nuove elezioni subito.

sandro s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Bella presa per il CULO!se loro si tagliano lo stipendio,al popolino taglino le tasse ridicole che ci affliggono:BOLLO AUTO e ACCISE SULLA BENZINA,almeno quelle più antiche(Vajont,guarra eritrea,terremoto messina,intervento in libano)poi magari ne possono mettere di nuove,almeno noi del popolino ci sentiamo meno presi per il CULO!!Saluti da ceppaloni...

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Il prolema non è certamente 1.000 euro(volutamente in minuscolo) in meno nella busta paga degli onorevoli(anche questa minuscola è voluta)ma la scoperta della nuova P2, la lista Anemone.
Ovvero: si stanno spolpando l'Italia.

corrado mezzina 15.05.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma cavolo ma non c'è mai uno straccio di giornalista che quando i politici fanno certe uscite non gli dice in faccia ma vaff... ma riducetevelo del 50%!!! (Che tanto ve ne rimane molto più che a 10 operai messi assieme!!!)

Christian s. 15.05.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli onorevoli stipendi non sono IL problema, un onorevole che dedichi tutta la sua vita ai cittadini merita uno stipendio con gli faccia venir voglia di arricchirsi in altro modo e che non lo renda ricattabile (non deve aver timori per il suo futuro post-politico). E' giusto che gli stipendi siano alti (vale anche per i magistrati e alte cariche parastatali), il problema vero e' che sta gente deve lavorare per i cittadini e solo per i cittadini. Invece, deputati "nominati" e senza scrupoli ruberebbero anche con stipendi miseri. Se non ne siete convinti date ragione a chi dice che se le tasse fossero meno alte si evaderebbe meno. Chi fa un lavoro di alta responsabilita' deve essere ben pagato ma se sgarra - sia rubando che non curando gli interessi dei cittadini - deve essere espulso e deve rirare il maltolto. Invece, in Italia la giustizia non funziona: per gli onorevoli, per i teppisti, per i poliziotti che abusano, per i colletti bianchi, per tutti. Senza soluzione alla giustizia non si cava un ragno dal buco.

Antonio Pennino 15.05.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento

io non accetto che un menomato mentale come calderoli, proponga che i parlamentari e tutta l'accozzaglia di delinquenti che gli gravita intorno si privino del 5% del loro stipendio. io voglio che tutti quelli che hanno rubato restituiscano allo stato quello che hanno rubato. ai delinquenti parlamentari la gdf deve sequestrare tutti i beni che non sono in grado di dimostrare di aver comperato legalmente, a chi possiede più di due appartamenti, deve essere sequestrato tutto il resto, dopodichè io sarò disposto a fare ulteriori sacrifici.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 15.05.10 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Anemone è giovane, neanche 40 anni. Per gli affari loro si servono di gente aitante, mentre per governarci ci dobbiamo sorbire le mummie egiziane.

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 12:37| 
 |
Rispondi al commento

un prelievo del 5% dai conti correnti, una quota del 5% sulle case di proprietà, un altro 5% di quota sulle loro auto, moltiplicato per i figli, mogli o mariti, cugini e parenti tutti ........

loredana damiani 15.05.10 12:25| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, la proposta di Calderoli di abbassare gli stipendi dei parlamentari e ministri del 5% è risibile e ipocrita, siamo d'accordo. Ma diciamolo a chiare lettere: se la politica tutta, specialmente il centrosinistra, vuole essere credibile deve rilanciare con un 15 o 20 per cento anche a livello regionale e locale. Questo concetto va propalato con più insistenza mobilitando la piazza. Non tutti hanno internet. E le madri di famiglia si consolano comprando sulle bancarelle cinesi, dove alimentano l'economia sommersa, senza saperlo, ma riescono ad arrivare comunque a fine mese o giù di lì.
Saluti cari. Adriana Zanese

adriana zanese 15.05.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

ma quale 5 % cominciamo intanto a mettere all'asta gli appartamenti avuti in regalo negli ultimi 10 anni da tutti i parlamentari che carte alla mano non riescono a provare l'acquisto e poi ne riparliamo.....mi sa che stavolta la fune si rompe...

Tinaus Scutella, scido-novara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.05.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Il senso delle proporzioni non li sfiora neppure a quei ladri!

D'altra parte SE tra quei ladri c'è qualche persona seria....a ben vedere, da un punto di vista di principio, dovrebbe dimettersi solo per non confondersi con i farabutti che la circondano.

D'altra parte Se quella parsona seria si dimettesse in quella bolgia di ladri, profittatori non ci sarebbe neppure una persona onesta....e sarebbero tutti profittatori e ladri.

Come trovare quella persona seria che non si è dimessa ? Perchè non si è dimessa ? Esiste davvero quella persona?....e se è esistita e si è dimessa...come facciamo a scoprirla?
...e se là dentro sono davvero rimasti tutti gli altri........

Sono leggermente confuso....

Dario Ogliastro 15.05.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Il 5% in meno?? IL 50% IN MENO!

Zio Ale Commentatore certificato 15.05.10 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Bisogerebbe dare atto e merito a chi come Eugenio Benetazzo www.eugeniobenetazzo.com e Marco Calì http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ CHE SONO ANNI CHE PORTANO AVANTI LE LORO IDEE CONTRO QUESTO SISTEMA ECONOMICO MARCIO !

Vi ricordo venerdì 28 maggio 2010, dalle ore 21,00 alle ore 23,30, a Monselice (Padova), presso l'Istituto Kennedy (Via Alcide De Gasperi, 20), ci sarà la Tavola Rotonda organizzata da Marco Calì che vedrà come relatore Eugenio Benetazzo !

Il titolo dell'incontro sarà "INVESTIMENTI: COSA FARE ?"

Chi può partecipi....... ne sentirà delle belle !

Martino G. Commentatore certificato 15.05.10 11:44| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma perché non ringraziare i nostri dipendenti direttamente del loro sacrificio?calderoli_r@posta.senato.it

alessandro blasi 15.05.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico è a quota 1800 miliardi, il rapporto debito/PIL è prossimo al 120%. Per rispettare i parametri di Maastrich (60%) la manovra dovrebbe essere di 900 miliardi! Impensabile! Cioè 9 miliardi l'anno per 10 anni!
Siamo al fallimento e Calderoli che fa? S'inventa la riduzione del 5% dello stipendiuccio dei parlamentari. Cominciamo a dimezzare deputati e senatori, tagliare le spese del Quirinale, Ministeri, Regioni e di tutta la burocrazia. Chissà se basterebbe!

Lauro Gargiulo, Meta di Sorrento Commentatore certificato 15.05.10 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mercoledì ho preso lo stipendio,ma come da circa 1 anno a questo parte ho dentro la cassa integrazione,poca per fortuna mia,comunque siamo sempre nell'ordine del 10%,ma nel mio misero stipendio da operaio quel che manca si fà sentire,ben venga la riduzione degli stipendi d'oro dei nostri bene amati parlamentari,ma dovrebbero almeno avere la faccia di farlo sul serio,e poi invece del 5% dovrebbero dimezzarserlo lo stipendio,tanto per quello che fanno,(poco e male)e sempre troppo.

Ma tanto come al solito ci diranno che le cose vanno bene e noi come al solito ci dimenticheremo di quello che avevano detto,lui vincerà ancora le elezioni,e noi saremo tutti contenti.

Speriamo di nò,ma purtroppo andra così,a meno di una rivoluzione.

simone perego 15.05.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

A parte la ridicola proposta di ridurre del 5% la voce stipendio lasciando evidentemente intatte tutte le altre voci ben più importanti che compongono il compenso mensile di senatori e deputati, perchè non abolire o ridurre drasticamente anche tutti i privilegi di cui godono durante e più che altro dopo il mandato elettorale?
Certo per chi ascolta solo il TG1 o il TG4 sembra una grande rinuncia, basterebbe fare un po' di conti per vedere che è una sonora presa di giro...ma gli italiani i conti non li sanno più fare senza la calcolatrice....

Anna Galigani 15.05.10 10:40| 
 |
Rispondi al commento

NON FATEVI FOTTERE PIU' DAI POLITICI!!!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 15.05.10 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che li hanno presi con il dito nella marmellata una riduzione del 5% è una presa in giro.
Certo è che sono un po' deluso da Dipietro, oramai è 10 anni che parla di casta, ha presentato una proposta di legge che prevede una riduzione sostanziale degli stipendi dei parlamentari? e regole pensionistiche parificate a quelle dei comuni cittadini???

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 15.05.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il momento buono. Dobbiamo TUTTI dire a chiare lettere che la riduzione del 5% per i politici (che ATTENZIONE, l'applicheranno SOLO sulla parte stipendiale di 6.000 euro e NON SUL RESTO di 15.000 euro che sono ESENTI ossia NETTI) è una presa per i fondelli. DEVONO tagliarsi tutte le entrate che hanno (quelle per i portaborse comprese) almeno del 30% e togliere di mezzo l'assurdo vitalizio/pensione che maturano solo dopo 30 MESI. Di altrettanto devono tagliare gli stipendi degli eletti nelle Regioni ed Enti locali!!! Via poi le auto blu e i mezzi di locomozione GRATIS. Altrimenti la politica sarà fatta sempre da gente interessata solo a se stessa.

Chiara Mente Commentatore certificato 15.05.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Per ridurre l’impatto sociale ed economico nel piani di riduzione dei salari bisognerebbe mettere in atto riduzioni di salari con percentuali progressive per scaglioni crescenti di salario (es.: fino a 2000 € invariato; l’eccedenza da 2000 a 3000 € riduzione del 15%; quella da 3000 a 5000 € riduzione del 30%; quella oltre i 5000 € riduzione del 50%). Si eviterebbe così l’effetto della reazione popolare (vedi Grecia) per chi percepisce bassi salari e si minimizzerebbe la riduzione dei consumi. In questo modo il peso dell’azione riduttiva sarebbe meno traumatico. Bisognerebbe inoltre intervenire in modo significativo sui compensi ai politici, ai magistrati e agli amministratori centrali e locali adeguando i loro compensi alla media calcolata per i loro corrispettivi responsabili degli altri paesi dell’Unione Europea. Tanto per ricordare in Inghilterra le buste paga di premier, vice premier, ministri di primo e secondo livello variano dai 130 ai 150 mila € l’anno (fonte Il Sole24ore.com, 14-05-2010). In Italia per i parlamentari sono circa 250 mila € l’anno per lo stesso tipo di lavoro e responsabilità (economica, sociale, amministrativa e politica) e una riduzione del 5% sarebbe solo demagogia e anche un grave e spudorato insulto agli italiani.
Forse sarebbe ora che gli italiani avviassero una “class action” alla Comunità Europea o al Tribunale Internazionale dell’Aia per richiedere l’adeguamento dei salari, delle rispettive pensioni e del numero dei nostri parlamentari, ministri, magistrati e amministratori pubblici al livello medio degli altri paesi europei e la restituzione al paese di quanto in più questi signori hanno percepito in salario e pensione negli ultimi 10 anni.

Ezio P. Commentatore certificato 15.05.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando ho proposto una lista di nomi per il governo era anche per dimostrare che abbiamo la possibilità di migliorarci (e molto, anche) immediatamente solo dando i posti chiave alle persone competenti e di grande fiducia! Non possiamo solo arrabbiarci, protestare, incazzarci! Dobbiamo trovare un'alternativa in fretta a qusta situazione. Abbiamo bisogno che le persone (es: quelle citate da me) prendano le responsabilità per agire. Noi parliamo ma non siamo organizzati, ci incazziamo ma non andiamo in piazza, siamo indignati ma poi continuiamo a guardare la TV, magari Ballarò con i soliti politici che fanno finta di confrontarsi.
I partiti devono uscire subito dal governo centrale e poi, man mano, anche dai governi regionali e locali. I partiti (o meglio i movimenti) devono solo essere presenti nei parlamenti e agire solo per il motivo per i quali vengono eletti: legiferare. Per governare ci vuole ompetenza, e la competenza si matura con lo studio, con la professione. Fare il politico non vuol dire accumulare esperienza nelle materie specifiche (finanza, bilancio, sanità, ambiente, istruzione...), tant'è che abbiamo Ministri ''insignificanti''. Insomma siamo già in ritardo, se qui non succede qualcosa di buono e subito non arriveremo alla fine dell'anno! La moneta non può reggere oltre 10 anni senza un progetto politico certo e la Germania non ci sta a fare l'europa con un'Italia rappresentata e governata in questo modo. Noi dobbiamo dare un segnale immediato e forte. Non so come possiamo fare, magari inondando ''Morfeo'' di mail e andando in piazza con tende davanti al Quirinale!

elisabetta zenobi 15.05.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Si sta avverando tutto ciò che ha detto Beppe alcuni mesi fa..
E' ora di fare qualcosa..
intanto divulgare questi dati in tutti i modi, volantini, manifesti, email, a carattere cubitale,
non sia mai che si sveglino sti taliani coglioni con le fette di salame sugli occhi.

Francy V. 15.05.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti!!!
La notizia della manovra per il sottoscritto non è poi tanto una sorpresa. Chiunque abbia seguito con attenzione l'evolversi dell'economia, in particolar modo negli ultimi due anni, capisce che siamo al capolinea.
Due anni fa scrivevo che non era possibile vedere i mutui salire senza ragione oggettiva, per poi scoppiare la bolla immobiliare.
Poi i salvataggi delle banche perchè tutte indispensabili al sistema.
Poi la luce che si intravvede.
Ma intanto il ceto medio, soprattutto quello italiano dal momento che ha gli stipendi tra i più bassi, fatica.
Questione psicologica dicevano.
Poi i bilanci 2009 delle banche con utili miliardari per effetto del basso costo del denaro e delle speculazioni.
Nuove regole per la finanza si proclamava; le banche hanno ottenuto una proroga al 2011 delle stesse.
Poi i PIIGS, PIGS, PIGSUK,...
La Grecia che manda in tilt l'eurozona, altro salvataggio ed euforia delle banche che magicamente ottengono un +10%.
Ma mi domando, quanto ancora questa finanza creativa, speculativa, che non genera posti di lavoro bensi nuovi miliardari, che richiede agli stati manovre correttive per poter continuare il prelievo dei "promotori finanziari" su basi sicure per i loro investitori, quanto ancora dobbiamo patire per ritornare alle origini del lavoro onesto, basato sulla produzione allargata, sulla possibilità di generare un benessere minimo a tutti e quindi incentivare un'economia x tutti, quanto ancora ci faremo prendere in giro facendoci pensare che ci arricchiamo sul 3-4 x % investito in borsa?
Risultato: per mantenere il benessere di pochi dobbiamo purgarci con un'ennesima manovra finanziaria, con il blocco degli stipendi agli statali ma sicuramente anche ai privati.
Dobbiamo esigere politiche sociali, non economiche.
Deve essere la testa a governare il corpo.
Stiamo minando la convivenza sociale con le disuguaglianze economiche.
Basta, non ne possiamo più di numeri numeri numeri, sterili se fini a se stessi

alessandro solinas 15.05.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

L'altra settimana avevano detto che l'italia aveva avuto una posizione chiave nel risolvere la crisi Greca, e ti credo. Il nano gli avrà detto, guardate all'italia con la scusa del debito pubblico, abbiamo gli stipendi dei lavoratori più bassi d'europa, abbiamo aumentato l'età pensionabile, gran parte delle tasse finiscono per pagare gli interessi sul debito pubblico ovvero finiscono nelle mani di chi ha i soldi specie in quelle delle banche e non nelle mani dei poveretti.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 15.05.10 08:48| 
 |
Rispondi al commento

I DEBITI LI PAGHI CHI LI HA FATTI

ivan g 15.05.10 08:45| 
 |
Rispondi al commento

ci vogliono proprio prendere per i fondelli???? cosa e' il 5% per loro che non si sa quanto prendono in ogni senso? perche' non rinunciano alle loro prebende, pensioni faraoniche,auto blu e poi pewrche' non si spulciano le loro dichiarazioni del reddito dall'inizio carriera ad oggi? quel 5% e' come buttare fuoco sul bruciato....

aldo abbazia 15.05.10 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Voglio aggiungere una riflessione anche sulle cosiddette società di servizi che ormai ovunque gestiscono pubblici servizi. Sul lago di Garda ad esempio i servizi sociali sono stati affidati dai Comuni della Valtenesi (zona tra Salò e Padenghe sul Garda) a una Fondazione che "dovrebbe" programmare gli interventi sul territorio e ripartire le risorse tra i vari Comuni aderenti. Risultato: stipendi da favola a dirigenti , collaboratori esterni ecc... E sul territorio? Zero assoluto! Perchè non c'è un controllo? Perché uno spreco simile?

greta parigini 15.05.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Da quando è sceso in politica per salvarsi dalla galera Berlusconi è come un cancro maligno che ha destrutturato l'Italia e gli italiani.Non ha mantenuto una sola promessa fatta agli italiani prima di ogni elezione. Ora scopriamo che dobbiamo fare ulteriori sacrifici per impedire il fallimento totale dell'economia italiana a causa delle continue ruberie perpetrate dai governi retti da Berlusconi per circa 15 anni.Per quanto riguarda " LA CRICCA " annuncia che sarà inflessibile con chi ha rubato e corrotto, quindi lui e tutti i suoi accoliti si dovrebbero avviare nelle patrie galere per consegnarsi ai giudici.Patetiche le proposte di Calderoli ,profondo estensore di porcate, che vuole offrire alla nazione l'elemosina di tutti quei parlamentari che per anni hanno goduto di ogni sorta di privilegio.L'OCSE ci dice che stipendi e pensioni in Italia sono i più bassi in eruropa quindi non vedo cosa si possa ridurre ancora visto che milioni di italiani sono alla fame ed aumentano sempre più i disoccupati.Eppure una gran massa di italiani imbecilli continua a votare Berlusconi ed il suo clan di ladri :Sapete che vi dico : visto che vi piace tanto tenetevelo ma poi non dite che non vi avevamo avvisati .UMBERTOSKY -NAPOLI

umberto capoccia 15.05.10 07:59| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergogna, i soldi li prendono sempre da quelli,a forza di mungere la mucca smette di dare il latte poi dopo ci sara' la rivoluzione,si tagliano lo stipendio del 5% poverini faranno la fame,nom si può continuare così

Paolo Rocchi 15.05.10 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito.i bagonghi non si smentiscono mai.
Con le fabbriche che chiudono ed i consumi in crisi
il Ministro vuole abolire una finestra d'uscita.
Così sono capace anch'io di fare il politico !!!!!

basilio grabotti 15.05.10 02:14| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politici o sono servi dei banchieri o banchieri essi stessi, come è possibile avere il debito pubblico, dobbiamo uscire da questo inferno che ci viene preannunciato. Oggi Medvedev ha parlato, seriamente, di terza guerra mondiale. Tutto ciò mi sembra un preludio già visto.

Augusto Scalet 15.05.10 01:28| 
 |
Rispondi al commento

propongo un governo composto da

Gustavo Zagrebelsky Primo Ministro
Mario Draghi Ministro Finanza e Bilancio
Pietro Grasso Ministro Interni
Umberto Ambrosoli Ministro Giustizia
Roberto Scarpinato Ministro degli Interni
(non mi viene in mente nessuno per il Minstero della Difesa, attendo proposte)
Gino Strada Ministro Sanità
Mario Tozzi Ministro ambiente e protezione civile
Bruno Petrini Ministro Agricoltura
Flavio Caroli Ministro Beni Culturali
Loretta Napoleoni Pubblica Amministrazione
Simonetta Agnello Hornby Ministro Istruzione
Benedetta Tobagi Politiche Europee
Milena Gabanelli Ministro Rapporti con Parlamento
Lella Costa Ministro pari opportunità

a quanti piacerebbe un governo composto da queste persone? Inoltre propongo il dimezzamento del numero parlamentari e l'obbligo per ognuno di loro di motivare con dichiarazione scritta (che deve andare agli atti) ogni votazione sia favorevole che contraria
Stipendi: gli stessi che vengono pagati in Spagna
Atto retroattivo: annullare tutte le pensioni ''maturate'' negli ultimi 30 anni a parlamentari con un riconoscimento forfait di 500/eur da erogare dopo i 65 anni di età a coloro che abbiano fatto almeno una legislatura completa
fino ad un max di 3 legislature (chi ne ha fatte di più sono cavoli suoi, poteva andare a fare qualcosa d'altro) , non sarà riconosciuto nulla a chi invece non è arrivato ad una legislazione completa, neanche se ha eseguito i versamenti a suo carico e, nel caso, i fondi saranno utilizzati per aumentare la pensione a chi ha fatto lavori pesanti e poco remunerati

Anche per tutte le cariche politiche regionali e locali saranno applicati gli stipendi spagnoli

E questo solo per iniziare a rimettere un po' in equilibrio il rapporto politica/cittadinanza
Naturalmente annullate tutte le auto blu tranne per Presidente Repubblica e Camera /Senato, 1' Ministro e per i Ministri per motivi di governo

attendo commenti, la mia è una proposta alternativa al -5% di Calderoli

elisabetta zenobi 15.05.10 01:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manovrina?
Io la manovrina ve la faccio in retromarcia col TIR.
Sacrifici?
Rubano l'impossibile, aumentano il debito pubblico a dismisura ed hanno il coraggio di chiedere sacrifici?
Ma c'è mezza popolazione italiana che ha un lavoro precario, è in cassa integrazione o è disoccupata!
Di cosa cazzo state parlando?!

Stefano B..., FI Commentatore certificato 15.05.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Stanno impazzendo.Ci sono paesi che si stanno autocastrando. Madrid taglia stipendi‎ e pensioni, in bilico lo stato sociale,abolito il bonus bebè di 2500 euro...
Anche il Portogallo entra in regime di austerità‎.
La Grecia si sta svenando.
La borsa italiana scende, ma anche quella di anche Wall Street.
L'euro scivola a 1,24, non c'è pace per i mercati europei con questi tagli che finora stanno seminando solo panico.Ma c'è chi gongola. Indovinate chi.
Forse fa cosa saggia Bonanni a dire si' a tagli sprechi,ma NON TOCCARE LA SPESA. Noi italiani ...speriamo che ce la caviamo ? ‎

Claudia - Ts 15.05.10 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Invece di continuare solo a ciarlare, perche' non ci muoviamo? CONCRETAMENTE!!! DOBBIAMO LIBERARCI DI QUESTI DELINQUENTI; LADRI, ASSASSINI E MIGNOTTE VARIE,QUEST'ULTIME DIVENTATE MISTICAMENTE MINISTRE! SONO POVERACCI SENZA ETICA, NE' DIGNITA, E RICEVERANNO QUELLO CHE STANNO FACENDO AGLI ALTRI, MA CMQ DOBBIAMO LEVARCELI DALLE PALLE. SUBITO! S U B I T O !!!!MM

marzia mascia 15.05.10 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Zapatero sta tagliando gli stipendi dei parlamentari, ministri compresi,del 15%, e sono stipendi di gran lunga inferiori a quelli dei nostri onorevoli.

Claudia - Ts 15.05.10 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Quando ero ragazzino consideravo l'autorità come un qualche cosa di giusto, costituito per rappresentare e perseguire gli interessi della collettività, addirittura in qualche caso maestoso. Man mano che crescevo le certezze si modificavano lasciando via via il passo a pensieri di incredulità su quanto avevo davanti agli occhi, e oggi qui in Italia assisto sgomento a un mondo capovolto: le guardie si sono trasformate in ladri, gli onesti sono bastonati e la cacca viene spacciata per caviale. Ridatemi l'innocenza della mia infanzia.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 15.05.10 00:38| 
 |
Rispondi al commento

questa è l'ennesima presa per il culo fatta da persone che vanno in pensione dopo 2 anni e prendono 10-15.000 euro al mese................

devis q. Commentatore certificato 15.05.10 00:28| 
 |
Rispondi al commento

quanto ancora possiamo sopportare tutto questo?politici ke sfruttano la politica!lavoratori vengono sfruttati da sistema retributivo ke li porta a rateizzare tutta la loro vita!sindacati e sindacalisti mantenuti dai lavoratori lavoratori dimenticati dai sindacati!litalia fondata sulle banke,ke nn gaarantiscono un futuro!gustizia sociale inesistente,bisogna tornare in piazza x fare sentire la ns necessita di vivere dignitosamente.Nn facciamo parte del mondo delle bustarelle,favoritismi x appalti,storie di coca,gay,trans,prostituzione.basta blog facciamoci vedere ora ke ci siamo e diciamo basta a farci prendere x il culo.

fabrizio pariciani 14.05.10 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Hanno perso il senso della misura e del pudore.
Vergogna!

antonio d., carrara Commentatore certificato 14.05.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

ma i milioni di padani con i fucili spianati di bossi, dove cazzo sono? ma non era roma ladrona la lega non perdona? che banda di pagliacci e adesso che è stato "acclarato" il bluff che fanno? come la risolvono? cosa diranno a quelli che a fine mese in busta paga si troveranno più tasse, per ripagare quello che si mangiano ogni giorno sti maiali?

MARCO O., Taggia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.05.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

e qui li aspettavo...che pagliacci pdl+lega = sega!!!

MARCO O., Taggia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.05.10 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma, se non ricordo male, lo stipendio ufficiale di un politico dovrebbe essere intorno a 2.000,00 euro mensili (il resto sono tutti extra aggiunti a vario titolo, rimborsi, spese accessorie etc etc), quindi, se ho ben capito, si abbasseranno lo stipendio di 100,00 euro?!?!?!?!?!?!?! Razzi, qui non si fa l'Italia, qui si muore!!! (di fame)

FABIO GIOIA 14.05.10 22:53| 
 |
Rispondi al commento

la differenza tra Calderoli e il suo maiale da passeggio è che quest'ultimo e' buono da mangiare

Luigi . Commentatore certificato 14.05.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento

I proponimenti del buon.....ladro incallito.-
Ma se lo possono permettere di giocare in...borsa (quella della pensionata che non arriva al 15 del mese)- Un detto popolare siciliano recita: Scàcciti juncu ca passa la china.
Piegati giunco perché passa la piena.
Quando sarà passata la buriana (se passerà o se gli...Italioti la faranno passare) rialzeranno la cresta.- Sono solo le parvenze degli ipocriti e dei dissipatori dei beni del popolo.- Popolo di pecoroni e fanfaroni, buono solo a lamentarsi ed amare la classica battuta di Totò: Armiamoci e partite.- (e loro se la ridono, poichè conoscono i propri...polli italioti.)

michele p., battipaglia Commentatore certificato 14.05.10 22:17| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IO CREDO TUTTO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE "SPARLA" CALDEROLI PIIGS, I SODI GLI EURO CE LI PRENDONO DA NOI,DA TUTTI NOI E LA PENTO LA PRIMA O MOLTO PRIMA ESPLODERA'!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 14.05.10 21:53| 
 |
Rispondi al commento

"signori" (dis)onorevoli, ministri, papponi e puttane

vorrei ricordare soltanto che IO i sacrifici li ho sempre fatti: questa volta FATELI SOLTANTO VOI!

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.05.10 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Si riducono lo stipendio del 5%, poi fra un po', zitti zitti, con un bel emendamento bipartisan, aumentano del 10 % i loro rimborsi spesa e ce lo mettono ancora una volta in quel posto!

vincenzo coletta 14.05.10 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Ha telefonato alla Merkel e le borse hanno perso 166 miliardi. Se non porta sfiga questo....

Nico Vespa Commentatore certificato 14.05.10 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fanno ancora a dire ste cose??
Il 5% quando si aumentano i compensi come e quando vogliono, e poi rubacchiano dai dipendenti tutti?
Il guaio è che se andranno, e chi verrà dopo di loro? Fa paura il solo immaginarlo oramai!
buon viaggio.

silvia bossi 14.05.10 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Salve amici,

purtroppo il video " e io pago " dell_inizio dell'articolo, non é piú visibile...

saluti a tutti

marco

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 14.05.10 21:11| 
 |
Rispondi al commento

hanno come sempre una gran faccia di bronzo; vogliono autotassarsi del 5% del loro stipendio, lo sapevate che quest'anno si sono aumentati lo stipendio per ben due volte di oltre 1.300 euro per volta! a voi il giudizio...

manlio r. 14.05.10 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Proporrei un congelamento degli stipendi dei governanti e parlamentari per almeno un anno questo sarebbe un bel esempio!!!

Rosario Pace, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.05.10 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perche io devo lavorare 40 anni e mi aggiungono gli scalini o scaloni per una misera pensione e io devo pagare i pianisti o assenteisti di ogni partito o coalizine non hanno vergogna.
In'oltre oltre i signori si abbassano lo stipendio del 5% mentre noi abbiamo perso il potere d'acquisto del 30-35% se poi andiamo a vedere le regioni sono vergognosi.
E la cosa peggiore è che mentre noi li paghiamo per fare i parlamentari o deputati ministri loro alla faccia nostra vanno avanti a fare avvocati imprenditori e tutti i c...i loro.
Mandiamoli a casa Tutti destra sinistra centro ecc.. .
forza con il M 5 stelle

Davide 1 Vignati Commentatore certificato 14.05.10 20:31| 
 |
Rispondi al commento

che figli di puttana......non me ne vogliano le signore appena citate.

roberto m. Commentatore certificato 14.05.10 20:24| 
 |
Rispondi al commento

zio Adolf.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 14.05.10 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Dimezzare gli stipendi di questa gente ha valenza a livello di principio. Ma purtroppo loro sono troppo pochi rispetto alla popolazione totale italiana affinchè i loro stipendi possano evitarci "sacrifici"...
Giustizia sì, illusioni no.
:(

Marco Ristuccia 14.05.10 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Un tempo quando vedevo esempi di massimo degrado politico il paragone era l'Argentina,oggi credo che il mio Paese abbia preso il suo posto,ahinoi !!

pietro p. Commentatore certificato 14.05.10 20:05| 
 |
Rispondi al commento

ma lo psiconano non aveva detto che la crisi era alle spalle e che la visione futura era positiva?la solita stronzata detta vanvera.

vincenzo p., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.05.10 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

posso dirlo in veronese " i sacrifici comincia a farli la vaca de so mare putana"! hai capito Tosi !!!

Michele Mondiani, Verona Commentatore certificato 14.05.10 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Era notizia di qualche settimana fa che si erano aumentati lo stipendio di 1.300 euro al mese ora se operano una riduzione del 5% è semplicemente da buffoni presuntuosi a chi vogliono prendere in giro la riduzione del 5% corrisponde pressapoco all'aumento che si sono dati.MA CHE VADANO A FARE IN C.......... FACCE DI MERDA.

IL SICILIANO 14.05.10 19:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori