Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Kosovo e i lupi nella nebbia


Kosovo: L'ONU in ostaggio
(16:40)
kosovo.jpg

Due giornalisti coraggiosi (esistono ancora per fortuna in Italia) si sono recati nel Kosovo “liberato” dalla Nato e dall’Onu e, ovviamente, dall’Italia ai tempi di D’Alema. La situazione che descrivono è, se possibile, peggiore di prima dell’intervento. L’unico risultato certo è l’ennesima base americana disseminata nel mondo. In Kosovo, come dicono Romano e Ciulla, la mafia è necessaria per mantenere il controllo, organica al potere. Lo stesso copione dello sbarco degli americani in Sicilia nel 1943. Allora gli Alleati insediarono i mafiosi nelle amministrazioni per controllare il territorio e costruirono le loro basi militari. Nulla è cambiato.

Intervista a Giuseppe Ciulla e Vittorio Romano, autori di "Lupi nella nebbia":

G. Ciulla: "Mi chiamo Giuseppe Ciulla, sono un giornalista freelance, lui è Vittorio Romano anche lui un giornalista freelance collaboriamo abitualmente con la RAI, nei momenti liberi scriviamo delle cose, abbiamo scritto questo libro che si intitola “Lupi nella nebbia - Kosovo, l’ O.N.U. ostaggio di mafie e Stati Uniti” edito da Jaca Book. È frutto di un viaggio, di un viaggio- inchiesta in Kosovo. E' sostanzialmente un’inchiesta che prova come per 10 anni il Kosovo che è stato amministrato dalle Nazioni Unite, questa amministrazione abbia prodotto non solo miseria e povertà in questa area, ma soprattutto abbia legittimato una classe dirigente legata a doppio filo alla criminalità organizzata, lo provano una serie di rapporti segreti, di Intelligence che noi abbiamo scoperto e che pubblichiamo nelle pagine di questo libro.

Nazioni Unite,criminalità organizzata (espandi | comprimi)
V. Romano: "Noi siamo rimasti un po’ con la memoria al 1999, quindi l’intervento della NATO, e il bombardamento per 78 giorni sulla Serbia, la “liberazione” del Kosovo, cosa è successo nei 10 anni successivi? Dopo comincia una nuova fase, quella dell’amministrazione dell’O.N.U.. L’O.N.U. amministra tutto, ricostruisce le strade, amministra la giustizia, la polizia di questo Stato o non Stato kosovaro che è grande, per capirci, quanto l’Abruzzo, in questo momento ci sono 14 mila truppe NATO anche se sono in diminuzione in Kosovo però hanno avuto tutti gli strumenti in questi 10 anni per combattere la più grande piaga del Kosovo che è il crimine organizzato, bene cosa abbiamo scoperto in questo viaggio – inchiesta in Kosovo?

La mafia vuole la nebbia come i lupi! (espandi | comprimi)
G. Ciulla: " "Lupi nella nebbia” è un’espressione che ci ha suggerito un poliziotto. Eravamo sulla collina di Mitrovica che è la vera Berlino di questi giorni. E' una città divisa in due, da una parte a nord ci sono i serbi, in mezzo c’è il fiume, il fiume Ibar, dall’altra parte a sud ci sono i kosovari albanesi. Eravamo su questa collina con questo poliziotto che ci disse: “la mafia vuole la nebbia come i lupi!” Da qui “Lupi nella nebbia”, la nebbia è questa situazione di indeterminatezza per cui i criminali non finiscono in galera,

Assassini mafiosi al potere in cambio di favori (espandi | comprimi)
V. Romano: "C’è una frase bellissima che ci hanno detto al cimitero di Meje al cimitero del 27 aprile 1999 dove i serbi hanno trucidato centinaia di albanesi innocenti, questi albanesi davanti alle tombe dei propri cari ci dicevano una frase stupenda: “per noi prima viene Dio, ma subito dopo l’UCK”, Quindi anche per loro forse questo libro sarà un po’ duro, per loro l’UCK sono degli eroi, la verità però è che questi eroi hanno compiuto una serie di crimini atroci pari, se non anche superiori, a quelli dei paramilitari serbi.

L’UCK si autofinanzia col traffico organi (espandi | comprimi)
G. Ciulla: "Questo non è un libro che promuove i serbi e boccia gli albanesi kosovari, non era il nostro intento, noi siamo andati lì da cronisti senza pregiudizi, tant’è vero che è un libro che dedica un capitolo intero per esempio a quello che è stato il più grande massacro di civili da parte delle truppe di Milosevic

V. Romano: "Perché è importante parlare di Kosovo oggi? Perché ci insegna come non comportarci negli atti operativi, se noi continuiamo a andare in guerra, bombardare uno Stato, allearci con i criminali sul posto, i trafficanti di eroina, poi gestire tramite il controllo di questi signori della guerra il territorio, non stiamo in una situazione post conflitto, ma pre-conflitto perché creiamo delle ingiustizie che nel giro degli anni si sedimentano e oggi dopo 10 anni, il Kosovo è un territorio povero, amministrato dalla mafia, tenuto calmo solo da soldi dell’Unione Europea e militari della NATO, questa è una situazione non a 10 anni dal conflitto, ma prima di un altro conflitto, se noi continuiamo a allearci con i criminali e li facciamo alleati dell’occidente, anche la popolazione civile vedrà poi nell’occidente un nemico!"

È disponibile "La colata - Il partito del cemento che sta cancellando l'Italia e il suo futuro".
Acquista oggi la tua copia.


In omaggio il libro: "Tutte le battaglie di Beppe Grillo"

16 Giu 2010, 17:22 | Scrivi | Commenti (641) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao Beppe,
sono l'autrice del romanzo satirico La puttana acculturata che puoi leggere in versione eBook su Amazon all'indirizzo web http://www.amazon.it/dp/B007G4ZLFC/

Il romanzo sta riscuotendo un certo consenso fra i lettori della rete, forse perchè questa specie è più diffusa di quanto pensiamo, e non riguarda solo il periodo del regno di Berlusconi?
Carla Festa

Carla Festa 06.04.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

MESSAGGIO 2
tanti parlano della yougoslavia come se fosse stato un paradiso e i kossovari e le altre minoranze fossero trattati bene!!! Ma sapete la repressione che c'era sui kossovari duranto il comunismo. Sono sempre stati soppressi e UCK è nata per questa ragione perke in un certo punto nn si puo pi supportare che ti vengano negati dei diritti fondametali!!!!!COsa dovevano fare i kossovari ???? Lasciare magari essere calpestati da tito e poi uccisi e massacrati dal cetnico nazista milosevic?????Organizzarsi per combattere contro queste ingustizie e allontanarsi una volta per tutte(questa la missione di UCK) voi lo chiamate terrorismo?????? Volevo vedere voi cosa aveste fatto nel loro caso.
LA COSA PIU GRAVE è che un blog come questo che con forza chiede l informazione vera e libera da voce a due B@astardi che inventano le storie solo perke pagati.
E' questo il fomosissimo blog di beppee?????
DICO SOLO CHE QUESTA é UNA VERGOGNA!!DEVONO vergognarsi questi 2 giornalisti ma sopratutto voi di questo pseudo blog !!!
Ho capito leggendo i comenti che il vostro problema è quello di comentare a favore dei serbi solo per il fatto perke i kossovari sono stati appoggiati dagli USA. Il vostro problema è quello !!!!!!
GLi USA hanno salvato i migliaia di vite di persone e hanno fermato una pulizia etnica che poteva creare ben piu morti di quanto ha fatto e profughi. 1 milione di prfughi, 10 mila morti e migliaia di stupri. VIVA gli USA e viva la NATO . Per quanto riguarda voi siete solo Anti americani. Prima seguivo questo blog perke mi piaceva sopratutto perke è contro berlusconi ma adesso che avete fatto questa pubblicazione infame dando voce a notizie false penso prprio che siete uguale alla sua falsa informazione

RIGELS FORZAMERICA 13.11.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Messaggio nr 1
Allora!Sono un cittadino albanese e mi schifo di questi 2 pseudo giornalisti ke hanno fatto un libro(pagati dalla serbia per propaganda)FALSO e ripugnante verso le persone che hanno sofferto la PULIZIA ETNICA FATTA DAI SERBI in kossovo. Che questo libro sia falso si capisce gia dall inizio quando dicono che si sono impossesati di documenti segreti. Figuriamoci se 2 giornalisti per lo piu che nn contano niente si prendono documenti segreti .Non sono mica WIKILEAKS(LOL). Su alcune cose scritte in questo libro si sono fatte delle indagini prima che fosse scritto senza nessunna prova!!! Perke dare voce a cose assoluttamente nn vero scrivendo un libro???????Una delle tante menzogne che ce sul libro è anke la casa gialla in un sperduto villagio in albania si sarebbero fatti dei trapianti di organi di persone serbe!!! In albania per la prima volta sono riusciti a fare il trapianto in un ospedale di tirana nel 2004 Figuriamoci nel 98 in un posto sperduto e senza nessuna condizione adatta.Si sono espressi anke dei medici che è impossibile fare il trapianto di organi in quel posto e in quelle condizioni. Poi in quella casa come prova di questi trapianti nn è stato trovato niente!!!! NESSUNA PROVA. Si è poi scoperto che una televisione serba che era entrata in albania da scutari in maniera tutta illegale è andata in questa casa dove abitava un vecchio e hanno fatto un documentario tutto montato che ha fatto nascere diciamo la storia dei trapianti. In questo posto sono state poi fatte indagini nn solo dalla polizia albanese ma anke altre enti inteernazionali e nn hanno trovato assolutamente nessuna prova.

RIGELS FORZAMERICA 13.11.10 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Mentre noi ridiamo con il pallone milan, genoa o campiono del mondo....Zac!!!...Suppostina

Ieri il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d..L. 733) tra gli altri con un emendamento del senatore Gianpiero D'Alia (UDC) identificato dall'articolo 50-bis: /Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet; la prossima settimana il testo approderà alla Camera diventando l'articolo nr. 60. Il senatore Gianpiero D'Alia (UDC) non fa parte della maggioranza al Governo e ciò la dice lunga sulla trasversalità del disegno liberticida della"Casta".

In pratica in base a questo emendamento se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog a disobbedire (o a criticare?) ad una legge che ritiene ingiusta, i /providers/ dovranno bloccare il blog. Questo provvedimento può far oscurare un sito ovunque si trovi, anche se all'estero; il Ministro dell'Interno, in seguito a comunicazione dell'autorità giudiziaria, può infatti disporre con proprio decreto l'interruzione della attività del blogger, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine.

L'attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro il termine di 24 ore; la violazione di tale obbligo comporta per i provider una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000. Per i blogger è invece previsto il carcere da 1 a 5 anni per l'istigazione a delinquere e per l'apologia di reato oltre ad una pena ulteriore da 6 mesi a 5 anni perl'istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all'odio fra le classi sociali.

Con questa legge verrebbero immediatamente ripuliti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta! In pratica il potere si sta dotando delle armi necessarie per bloccare in Italia Facebook, Youtube e *tutti i blog* che al momento rappresentano in Italia l'unica informazione non condizionata e/o c

vincenzo santoro 22.06.10 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Solo una notizuola:
la Terza Guerra Mondiale è alle porte?!

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2010/06/22/visualizza_new.html_1844793350.html

Francesco Maria Boschetti 22.06.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Fabrizio De Andre Morire Per Delle Idee

Morire per delle idee, l'idea è affascinante
per poco io morivo senza averla mai avuta,
perchè chi ce l'aveva, una folla di gente,
gridando "viva la morte" proprio addosso mi è caduta.

Mi avevano convinto e la mia musa insolente
abiurando i suoi errori, aderì alla loro fede
dicendomi peraltro in separata sede
moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta, va bè
ma di morte lenta.

Approfittando di non essere fragilissimi di cuore
andiamo all'altro mondo bighellonando un poco
perchè forzando il passo succede che si muore
per delle idee che non han più corso il giorno dopo.

Ora se c'è una cosa amara, desolante
è quella di capire all'ultimo momento
che l'idea giusta era un'altra, un altro movimento
moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta
ma di morte lenta.

Gli apostoli di turno che apprezzano il martirio
lo predicano spesso per novant'anni almeno.

Morire per delle idee sarà il caso di dirlo
è il loro scopo di vivere, non sanno farne a meno.

E sotto ogni bandiera li vediamo superare
il buon matusalemme nella longevità
per conto mio si dicono in tutta intimità
moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta, va bè,
ma di morte lenta.

A chi va poi cercando verità meno fittizie
ogni tipo di setta offre moventi originali
e la scelta è imbarazzante per le vittime novizie
morire per delle idee è molto bello ma per quali.

E il vecchio che si porta già i fiori sulla tomba
vedendole venire dietro il grande stendardo
pensa "speriamo bene che arrivino in ritardo"
moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta, va bè,
ma di morte lenta

E voi gli sputafuoco, e voi i nuovi santi
crepate pure per primi noi vi cediamo il passo
però per gentilezza lasciate vivere gli altri
la vita è grosso modo il loro unico lusso
tanto più che la carogna è già abbastanza attenta
non c'è nessun bisogno di reggerle la falce
basta con le garrote in nome della pace
moriamo per delle idee, va bè,

Max Stirner Commentatore certificato 19.06.10 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Peppone - Commentatore certificato 18.06.10 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo usa lacorruzzione e la menzogna come metodo di persuasione. Gli industriali e dirigenti d'azienda usano il ricatto per sottomettere . I lavoratori sono il problema sia x il governo che x industira e dirigenti e non una risorsa. Visto come stanno le cose, cos'altro hanno da perdere popolo e lavoratori e ora d'incominciare a pungergli il sedere a questa classe dirigente e riprendersi il mal tolto o con le buone o con le cattive.

V L. Commentatore certificato 18.06.10 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Questi leghisti di M.... predicano anche a favore delle radici cristiane.Nulla da dire in proposito anzi molto favorevole, ma poi si dimenticano che l'osservanza delle leggi cristiane è la conseguenza dell'averle almeno lette una volta nella vita, ma questi pur di poter fare spot pubblicitari anche insulsi (non a caso il loro maestro ha la tessera P2 1816) sono disposti a tutto, conoscono bene il loro elettore medio e si comportano di conseguenza tanto l'italiotta ignorante del nord e non solo, beve tutto quello che dicono stronzate comprese. Ora caro zaia visto che nelle sue interviste non dice nulla, non si espone mai con del suo materiale frutto di esperienza politica vera, e con argomentazioni vere, non credo sia un atto di furbizia il suo atteggiamento mediatico, lei non dice nulla perchè non ha nulla di suo da dire, le ricordo che i valori cristiani bisogna almeno conoscerli per citarli ! infatti non a caso lei parla di valori, ma non dice mai quali sono, se non le ovvietà, quelle poche cazzate che conosce per sentito dire e mai messe in pratica!
Signor zaia la smetta di parlare di valori cristiani essere rappresentato da uno come lei mi fa venire il vomito, così come tutta la sua banda bassotti, vedi bossi, maroni, speroni, tutti quelli che finiscono coglioni, poi aggiungi cota, castelli, e bricolo uno dei sette nani . Descrivervi come dei sepolcri imbiancati è un complimento, siete dei disgraziati senza futuro, il problema è che il futuro lo state togliendo anche ai vostri elettori che prima o poi dovranno farsene una ragione e svegliarsi dal coma !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica. Gli anni ’80 scivolano via tutti d’un fiato: la Lega lombarda, la propaganda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia. Ma il vero show doveva ancora iniziare.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette”. L’Umberto corre spedito in bilico sul precipizio. La magistratura potrebbe muoversi da un momento all’altro. C’è chi accusa i leghisti di eversione, razzismo, banda armata, colpo di Stato: roba da ergastolo. Bossi lo sa, ma il rischio vale la candela.BOSSI QUELLO CHE DIFENDE LA FAMIGLIA TRADIONALE ANDANDO A LETTO CON UNA SHOWGIRL FACENDOSI VENIRE UN COCCOLONE: Bossi e la showgirl (Luisa Corna) quando il senatur si è sentito male per l’eccessivo sforzo che stava facendo, gli si è alzata notevolmente la pressione provocando un inizio di emoragia che si è evoluta in un vero e proprio ictus!

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 16:05| 
 |
Rispondi al commento

In questo mondo non bisogna meravigliarsi più di nulla, perfino Biancaneve sfruttava i 7 nani......

roby f., Livorno Commentatore certificato 18.06.10 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spiega qual è il legame tra U. Bossi - L. Corna - Droga?

Anto N. Commentatore certificato 18.06.10 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno a più riguardo di nessuno!!! Tutti lucrano dove possono, cercando di fregare (rubare) al prossimo senza pietà, per realizzare il massimo dei profitti solo per loro stessi! Anche mio fratello e sua moglie russa mi hanno fregato con biechi sotterfugi anche la parte ereditaria che mi spettava di diritto e come se non bastasse mi hanno minacciato di venire a sbudellarmi.... e anche di più: è tutto descritto nel sito web www.menghi.eu

Graziano Menghi 18.06.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento


http://www.youtube.com/watch?v=889KaJ2KdZ0&feature=related

^-^ sfigati 17.06.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Credo a ciò che i due giornalisti dicono.
Però la soluzione qual è?
Se l'ONU si metterà contro la mafia cossovara scoppierà una guerra, esercito contro guerriglieri.
Io sarei d'accordo, ma credo che la maggioranza dell'opinione pubblica italiana sarebbe contraria.
E poi, finchè moriranno degli stranieri non importerà nulla a nessuno, ma al primo soldato italiano morto ci sarebbero una drammatizzazione ed una strumentalizzazione tali, qualunque fosse il governo da rischiare di far cadere il governo stesso. Nessuno farà mai nulla per i cossovari.

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 17.06.10 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Già nell'anno 2000 (ero lì in missione) alcuni appartenenti dell'UCK poi diventato TMK, si rendevano responsabili di rapine ed estorsioni.
I magistrati di Pristina erano di etnia albanese ed era vita facile per quelli che arrestavamo della loro etnia.
Ma di che stiamo a parlà?

Stefano Severo (ovulo), Roma Commentatore certificato 17.06.10 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Un ringraziamento agli USA dal grande movimento puttaniere e magnaccia italiano per aver sfondato la porta kosovara e messo a completa disposizione le belle ragazze kosovare per aumentare la loro collezione e i loro fondi bancari....a proposito che fine hanno fatto le suore violentate e messe in cinta dalle "forze di pace multinazionali"?

sandro petrini 17.06.10 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Bossi una volta parlava di 'Unione Sovietica europea'.

occhio di falco (), Ciucciaminkistan
****************

lo spastico di pontida, noto consumatore di viagra, detto anche ballo con l'ictus una volta parlava del mafioso di arcore....ma questo il leghista ciucciaminkiesomale non lo vuole ricordare....

brutta gentaglia i leghisti, rozzi, alcoolizzati, bevitori di acqua del po

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky) Commentatore certificato 17.06.10 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTACCO A VIA RASELLA: GLI USA ORDINARONO.

Niente tregua ai Nazisti resistete fino al nostro sbarco; attaccate sempre e ovunque -ordine perentorio. Via Rasella fu un attacco e non un attentato! Via Rasella fu un conflitto prevedibile, per i nazisti perchè quella zona era "rossa" a causa di altri conflitti precedenti con la resistenza! Via Rasella fu un attacco il cui ordine proveniva dagli Anglo-Americani!! Chi prese parte all'attacco furono "i soliti ignoti", cioè i soli attivi nella resistenza romana; i nazisti sapevano che se si fossero presentanti li avrebbero fatti parlare e sarebbe stata la fine della resistenza romana e il protrarsi dell'occupazione e di molti altri morti ammazzati.
A distanza di circa sessantanni gli USA ordinarono alle truppe alleate italiane: sterminate la resistenza nel kosovo. I padrini USA della globalizzazione e multinazionali ordinarono e le truppe italiane furono scOglionate* nel Kosovo.

* Questa variazione costò gravi sanzioni alla bravissima, coraggiosa ed impeccabile giornalista RAI-TV nell'informare sulla guerra all'epoca della guerra del Kosovo.

sandro petrini 17.06.10 17:05| 
 |
Rispondi al commento

se senti odore di fogna, allora un leghista è nelle vicinanze (raggio 10 km controvento)

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky) Commentatore certificato 17.06.10 17:01| 
 |
Rispondi al commento

ps: anche la panda, dovrà però essere venduta in italia al prezzo polacco!

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky)
--------------------------------------------

E che abbia le stesse prestazioni di un Ferrari 458 col consumo di un 50cc

vito. farina Commentatore certificato 17.06.10 16:56| 
 |
Rispondi al commento

poi , siete ideologizzati rossi (acculturati..insomma, lasciam perdere...ma ideologizzati) .. e ho detto tutto!!

manco lavorate e venite qui a voler insegnare ai gatti ad arrampicarsi ?
************************************************

perché dovrei lavorare, ci siete voi leghisti a manternermi! con tutti i cazzi somali che spompini tu e tua madre... ma chi me lo fa fare di lavorare?! continuo a fare il rasta e ad andare in giro per i centri sociali, fumare hashish e/o marijuana.... meglio di così!
finché ci sono i duri lavoratori della padania a mantenere noi rossi, buonisti, chic, ideologizzati, ecc...perché si dovrebbe far fatica?

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky) Commentatore certificato 17.06.10 15:43| 
 |
Rispondi al commento

mi par di capire che la FIAT, nota onlus umanitaria, vorrebbe protare la costruzione della Panda, famosa utilitaria polacca, in italia!
ma per far questo, chiederebbe ai fortunati lavoratori qualche sacrificio, cioè lavorare allo stipendio di un operaio polacco.

sono d'accordo, però ad una condizione:

che il presidente italiano,
che il presidente del consiglio italiano,
che i ministri italiani,
che i segretari e sottosegretari italiani,
che i deputati e senatori italiani,
che gli amministratori delegati italiani,
che i presidenti di regione italiani,
che i presidenti di provincia italiani,
che i sindaci ed assessori italiani,
che i sindacalisti italiani,
che i "grandi" italiani,

si adeguino anche loro allo stipendio dei loro colleghi polacchi!

in caso contrario, consiglio ai suddetti personaggi di non rompere ulteriormente i coglioni agli italiani con inutili e patetici equilibrismi pseudo politici e pseudo economici.

in caso contrario, inoltre, "pretendo" che la FIAT, la famosa onlus, restituisca agli operai italiani, privati del loro lavoro a causa dei trasferimenti all'estero delle fabbriche, tutti i soldi che in cinquant'anni i penosi governi hanno illecitamente e gratuitamente dato alla famiglia agnelli, che nel frattempo si è vergognosamente arricchita alle spalle nostre.

sicuro di una giusta ed equa risoluzione del contenzioso tra fabbrica e lavoratori, nel frattempo vado ad oliare il fucile.


alò nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.06.10 15:15| 
 |
Rispondi al commento

L'APPROFONDIMENTO


Vale la pena essere

liberi quando tutti gli altri

sono ancora Prigionieri?

Rassegnati alle loro

confortevoli Celle.

Di un Carcere a cielo Aperto.
Quando va bene.

E dico TUTTI.

Cadono o no i coglioni?

Si fa per dire...ovvio.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

17 giugno 2010

Troppi ostacoli, Berlusconi non spera più nella legge-bavaglio. E Bossi lo segue

La destra rinuncia: sulle intercettazioni non passiamo

Binario morto, come previsto: il premier accetta slittamento e modifiche
I segnali erano tanti, e quasi un mese fa Europa lo aveva pronosticato: il centrodestra non avrebbe retto sulla linea dura della blindatura della legge sulle intercettazioni telefoniche. Così sta andando: la legge che ha scatenato le proteste degli editori, dei giornali, dei magistrati, degli investigatori e di tanti cittadini si avvia verso un binario morto. Anch’essa, dopo quella analoga già presentata dal centrosinistra e abortita nella passata legislatura.
La giornata di ieri somiglia molto a un de profundis. È cominciata male, con uno sfogo di Berlusconi alla Confcommercio: una pubblica dichiarazione d’impotenza sulla legge antiintercettazioni che potrebbe esser «rinviata a settembre », un piagnisteo sulle prerogative del parlamento, del Quirinale e della Consulta «che, a quanto mi dicono, boccerà la legge». È proseguita con Umberto Bossi che, stufo delle pericolose tensioni che la legge sta generando, ha aperto a ulteriori modifiche del testo, mettendosi sulla scia di Fini. S’è conclusa con un confuso vertice del Pdl che ha aperto possibili rinvii e slittamenti, anticamera dell’affondamento di un testo inviso alla maggioranza dell’opinione pubblica. Mentre Giorgio Napolitano ha ribattuto indirettamente – ricordando la figura di Giuliano Vassalli – all’ennesimo attacco di Berlusconi alla Consulta: «Vassalli da coerente democratico ha sempre considerato normale che la Corte potesse censurare anche leggi da lui sottoscritte come Guardasigilli»

Amen.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 15:10| 
 |
Rispondi al commento

L'unico vero problema degli italiani in questi giorni è il vuvuzela...

fabio martello Commentatore certificato 17.06.10 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1848: Una rivoluzione fallita?

“Quello che la distinse ancor più tra gli avvenimenti del genere accaduti da sessant'anni a questa parte tra noi, fu il fatto ch'essa non ebbe per scopo di cambiare la forma del governo, ma di alterare l'ordine della Società.
A dir la verità non fu una lotta politica (nel senso che avevano dato fino allora a questa parola) ma una lotta di classe, una specie di guerra servile.”

(A. De Tocqueville, Una rivoluzione fallita – Ricordi del 1848-49)

***

Ossia:

Quando a un
Re Tiranno sostituisci un
Re Democratico.
Che già è un passo avanti in effetti.
Ancora di più i,
Re Goliardici,
che si contano sulle dita di una mano.

Ma la Libertà è un'altra faccenda.
Tocca di mandare tutto all'aria.
Re, Sudditi, Servi della Gleba.
Cittadini Comodi che vivono alla spalle del Re.

Tutto quanto, insomma.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Cara Silvanetta, io darò il mio avvallo a chiunque impedisca una situazione simile a quella del Kosovo.
Accoglienza, va bene; integrazione, va bene, se la gente che arriva rispetta le NOSTRE leggi e non le SUE; consentire che qualcuno prenda il predominio sulla gente del posto, proprio NO.
Razzista?
Massì, può essere che io lo sia, ma non me ne frega niente di esserlo.
Io difendo uno status che dura da molto, molto tempo, e non vedo perchè debba esere cambiato solo perchè diamo OSPITALITA' ad altri.

Ipazia de Grassis

*****

Giacchè candidamente ammetti di essere razzista:
Razzismo = ideologia che, fondata su un'arbitraria distinzione dell'uomo in razze, giustifica la supremazia di un'etnia sulle altre e intende realizzarla attraverso politiche discriminatorie e persecutorie.
Questo risponde e annulla qualsiasi altra considerazione portata a sostegno di codesta ideologia.
E i tuoi come mi confermi sono ragionamenti razzisti, il paragone col il Kosovo non c’entra per nulla Margherita, hai preso solo uno spunto per giustificare un atteggiamento abbietto portato avanti da un partito che del razzismo ideologico ne ha fatto la sua bandiera.
Quanto “all’accoglienza che va bene, all’integrazione che va bene poiché rispettino le nostre leggi”, cara Margherita sono balle galattiche, per la conferma rileggiti il significato di razzismo sopra.
La vicenda scorsa dei bambini lasciati a scuola senza pasto a Montecchio Maggiore (un esempio per tutte) immensa vigliaccata legaiola, è la lampante dimostrazione di “messa in opera” razziale e xenofoba.

silvanetta* . Commentatore certificato 17.06.10 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il parlamento europeo: una fogna a cielo aperto.

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Che differenza c'è tra Biancaneve, Cenerentola e Berlusconi bravo ed onesto?
NESSUNA!...sono tutti personaggi di fantasia!

fabio martello Commentatore certificato 17.06.10 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

so che questa parole faranno male ai rossi

acculturati chic progressisiti economisti in erba

( buonisti non lo metti più?) con pugno alzato e molti grillini :

ma bisogna dirle...

circa 15 anni fa Bossi, capo di un piccolo

partito sotto al 3%, alzava la voce contro chi

voleva l'unione monetaria che ancora doveva

essere compiuta elencandone le sicure conseguenze

negative.........


--------------------------------------------------
Poi scoprì che l'amatriciana non è male, coca e viagra nemmeno.
Ecco, poteva evitare d'incontrare le tre cose, di cui sopra, e Luisa Corna contemporaneamente...sarebbe stato meglio per lui...

N'meriggio scellerati...

maurizio spina Commentatore certificato 17.06.10 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le pressioni diplomatiche
convincono Israele
ad allentare l'embargo a Gaza.

***

Embargo che comunque resta.

Il gabinetto ha deciso di revocare l'attuale lista di prodotti il cui ingresso nella Striscia è permesso per sostituirla invece con una lista di «beni ad uso civile» e di «materiali per progetti civili».

«Una decisione attesa che noi abbiamo grandemente apprezzato», il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha commentato favorevolmente la scelta del Gabinetto di sicurezza.

Sta a vedere che adesso salta fuori che Frattini....è un Rivoluzionario anche lui.

Ammazza...sti diplomatici.
Che faccia di bronzo.

http://www.corriere.it/esteri/10_giugno_17/israele-blocco-gaza_a6b98124-79e5-11df-b10c-00144f02aabe.shtml

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 14:35| 
 |
Rispondi al commento

nella grande madre patria EU ora entrano altri due paesi straccioni : i soliti gruppi tedeschi francesi peasi bassi si compreranno le cose buone per due cocomeri e un peperone e noi ci divideremo le povertà collettiva.

E pensare che con quel po po di indutrie che avevamo 20 anni fa , non avremmo avuto bisogno dell'euro.

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ASCA) - Roma, 16 giu - ''Le spese per i voli di Stato aumentate da 28 a 37 milioni e il trasporto pubblico locale tagliato del 30%. E' la fotografia della politica di questo governo''. Lo dichiara Matteo Mauri, responsabile dei Infrastrutture e Trasporti della segreteria nazionale del Partito democratico.

''In questo periodo di crisi e di difficolta' - spiega - il governo predica lacrime e sangue e poi aumenta del 30% il fondo per i voli di Stato, utilizzati in teoria solo da una quindicina di persone, mentre i finanziamenti per i pendolari, che rappresentano un quarto della popolazione, vengono tagliati senza criterio. Evidentemente, i sacrifici valgono per tutti tranne che per i ministri''.

No comment.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANCORA QUESTO POI ESCO

L'ONU
Oluseguin Obasanjo, inviato dell’O.N.U. e presidente nigeriano, ha chiesto al leader dei ribelli di chiarire le sue richieste. Nkunda ha fatto sapere che la prima cosa da fare per risolvere il conflitto è che il presidente del Congo, Joseph Kabila, accetti di trattare con i guerriglieri, altrimenti “sarà guerra”. L’incredibile esplosione di violenza ripresa dopo anni di fragile tregua (2003-2006), vede in numerosi casi violazioni dei principali diritti umani. L’Alto commissario delle nazioni unite, Navi Pillay, denuncia un tremendo “deterioramento della situazione” ed il verificarsi di omicidi e torture “nelle forme più brutali”. Come ormai purtroppo sembra essere divenuta consuetudine, nelle guerre sono sempre le fasce più deboli a subire le conseguenze peggiori. Oltre la terribile vicenda dei “bambini soldato” (si conta fossero 27 mila fino al 2006) una tragedia nella tragedia, a subire il peso del conflitto, sono le donne in particolare. Spesso oggetto di stupri e maltrattamenti di vario genere, sono tra coloro che più di tutte soffrono lo scontro tra ribelli e governo congolese. Il segretario generale delle nazioni unite Ban ki-moon, sostiene che il problema “ha raggiunto proporzioni inimmaginabili ed endemiche in alcune società”. La gravità della condizione femminile, viene confermata anche dall’ex comandante delle forze di peecekeeping Patrick Cammeret; “probabilmente è diventato più pericoloso essere una donna che un soldato durante i conflitti armati”. Sia l’ O.N.U. che l’Unione Europea, hanno chiesto a più riprese, ad ambo le fazioni in lotta, di porre immediatamente fine a queste ripetute violazioni dei diritti elementari, e di lavorare per il raggiungimento di un’intesa.

L'ONU e' una associaziona delinquere che sa cosa succede ma non fa niente!!!
Pensate che non ci riuscirebbe se volesse? ma li non ci sono giacimenti che ci sono in Afganistan o ad Haiti...solo banane e giacimenti di oli non convenzionali in sabbie bitumose

˜˜sfi˜ga˜ti˜ 17.06.10 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Da RaiNews

Il sindaco di Palermo è ai mondiali di calcio.

Oggi era in programma il consiglio comunale sul problema rifiuti (per il quale lo stesso sindaco è indagato), ma lui non c'era e, se ho ben capito, si è portato in SudAfrica anche il vicesindaco.

Alla faccia del "servizio" alla città!

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

so che questa parole faranno male ai rossi acculturati chic progressisiti economisti in erba con pugno alzato e molti grillini :

ma bisogna dirle...

circa 15 anni fa Bossi, capo di un piccolo partito sotto al 3%, alzava la voce contro chi voleva l'unione monetaria che ancora doveva essere compiuta elencandone le sicure conseguenze negative:

disoccupazione,
aumento dei prezzi,
crollo dell'economia nazionale,
raddoppio del debito pubblico e pensionistico
chiusura delle fabbriche e trasferimento delle stesse in paesi con la mano d'opera più a buon mercato (Cina, India, Taiwan, Turchia....)

Ma il coro unanime di sdegno da parte dei detentori del potere economico, mediatico, politico e sindacale ha soffocato la protesta

protesta che che ora sta per essere tirata fuori a distanza di 15 anni.

forse alla Viviana dispiacera' leggere questa frase, ma i Leghisti hanno molta visione delle cose , invece i PIRLA si trovano fra coloro che hanno voluto l'euro (e quelli che in buona fede li hanno votati).

l'euro non ha futuro. lo sanno tutti, solo che non lo si puo' dire.
non perche' non lo si vuole ma perche' non puo' funzionare.

avere una moneta unica significa avere una politica monetaria unica.
si puo' fare quando le cose vanno bene, un disatro quando le cose vanno male.

la politica monetaria che vuole la germania, non va bene all'irlanda o alla spagna. la produttivita' e' diversa, l'inflazione e' diversa, le finanze statali sono diverse, la bilancia commerciale e' diversa. piu' si continua con l'euro, piu' si accumulano le differenze.

prima se ne esce meglio e', a meno che non si voglia aspettare il botto

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le vignette pubblicate ieri sul sole24ore illustranti la futura felice vita dell'operaio di Pomigliano, hanno un certo retrogusto dal sapore tipico di propaganda fascista. Si staranno portando avanti con i tempi?

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Lanciate a Pitti le scarpe da gangster anni '40, bianche con la mascherina nera.
In linea con la mise mafio-gangsteristica di Berlusconi: gessato, camicia nera, capelli appiccicati, busto antiproiettile, body guard erculei e in occhiali neri.
Ci manca solo il capello di Al Capone.
Ma la coppola va bene lo stesso.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 14:20| 
 |
Rispondi al commento

In Cina la mafia si chiama "ji hon kuynam haa to" che vuol dire lupo che piscia all'ombra della Grande Muraglia.
Comunque in Kosovo hanno fatto un documentario sulla mafia italiana, ma lì tutti hanno detto: pensiamo ai caxxi nostri che è meglio...!
Ma qualcuno poi gli avrà spiegato che le nostre pecore hanno paura solo del pastore?

fabio martello Commentatore certificato 17.06.10 14:20| 
 |
Rispondi al commento

La rivincita
di Stefania
"A Craxi la piazza
della fontana"
La figlia chiede al sindaco Letizia Moratti di intitolare a Bettino lo slargo davanti al Castello con la vasce della leggenda di Hammamet
--------------------------------------------------

Sarei dubbioso. Non dico che il simpatico Beto non si sia distinto nella nobile arte del ladrocinio in questa città a cui ha...preso tanto. Dico semplicemente che un'amministrazione Pdl deve avere più coraggio e alzare il tiro, intitolando una via ad un criminale più a 360°. Io la sopra citata via la intitolerei a un figlio di Milano molto più meritevole: Renatino Vallanzasca.

maurizio spina Commentatore certificato 17.06.10 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Bossi una volta parlava di 'Unione Sovietica europea'.


"Abbiamo ancora la libertà di parola, ma stiamo certamente andando verso un centralismo. Anzi, c'è c'è chi approfitta di questa crisi per dire che l'Unione è troppo debole e non ha strumenti e quindi deve avere più poteri. Quindi loro creano il casino e su questo Bossi ha ragione

La pazzia finanziaria di 4 matti farà saltare definitivamente l'idea dell'europa unita.

Per far ingrassare sempre i soliti manderanno in malora milioni di persone

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:15| 
 |
Rispondi al commento

In anteprima i nuovi concorrenti del grande fratello 2010

http://2.bp.blogspot.com/_VGPMPFSNVDM/TBjnLGzrIMI/AAAAAAAACZo/Qm9WLDr2Q7E/s1600/gasparri.jpg

Chi volete SIA ELIMINATO dalla faccia della terra per primo?

-MANDARE UN SMS AL NUMERO TEL. DEL PARLAMENTO ITALIANO
-QUINDI DIGITARE IL NUMERO DEL CONCORRENTE


Il vincitore avra' subito un premio di 300.000 calci sui coglioni dai suoi elettori e un contratto indeterminato di lavoro per Nkunda (capo dei guerriglieri in Congo)


˜˜sfi˜ga˜ti˜ 17.06.10 14:14| 
 |
Rispondi al commento

In Kossovo tutti si sono scannati con tutti
E alla fine qualcuno ci avrà guadagnato anche su questo
E al Kossovo è rimasto solo odio, morte, scannatoi, inquinamento e miseria
Orrenda metafora che può realizzarsi in ogni paese quanso si dimenticano diritti e doveri
e si predica solo l'odio
e si governa solo con l'odio

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 14:12| 
 |
Rispondi al commento

ROMA
Roberto Cota, eletto presidente della Regione Piemonte, s'è dimesso da deputato (ndr era ora!). E sulla persona che deve subentrargli c'è baruffa. Prende infatti il suo posto un inquisito, Maurizio Grassano, e la Lega Nord non lo vuole. Grassano, che era stato cacciato dal partito in seguito alle indagini che l'avevano messo sotto accusa, non è stato accolto nel gruppo della Lega Nord.

Maurizio Grassano è indagato per truffa ai danni del comune di Alessandria. Per Grassano erano scattate anche le manette. Il 25 settembre 2009, quando era presidente del Consiglio comunale, è stato arrestato e posto ai domiciliari dalla Guardia di finanza con l’accusa di aver tentato di inquinare le prove della vicenda giudiziaria che lo vedeva indagato. A seguito dell’arresto, Grassano era stato sospeso dai suoi incarichi.

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201006articoli/55987girata.asp

Ma non eran tutti puliti quelli della lega? Mo' vediamo se restera' o e' solo maquillage di facciata..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Speroni, spara a zero sulla moneta unica, "cavallo di troia per rafforzare il centralismo europeo".

"Ha ragione il britannico Cameron, 'ci teniamo la nostra sovranità e tanti saluti'"

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:10| 
 |
Rispondi al commento

NON PER TUTTI MA PER POCHI...

Fanatico è colui che non può cambiare idea e non intende cambiare argomento.

(Winston Churchill)

NOTI.


"La ragione della netta diminuzione delle domande di asilo nel 2009 in Italia va anche ricercata nella politica dei respingimenti nel canale di Sicilia. Una politica che ha inciso in maniera pesante sulla fruibilita' del diritto d'asilo nel nostro Paese". Lo ha affermato Laura Boldrini, portavoce dell'Alto Comissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, commentando i dati del rapporto annuale dell'Unhcr che ha evidenziato come le richieste d'asilo in un anno si siano dimezzate

e allora? perche' non se li prende in casa la Boldrini e li mantiene a sue spese visto quello che guadagna alla faccia dei poveri italiani?

tutti compagni e fratelli ,.,, ma coi soldi degli altri

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:08| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
(Si fà, tanto per dire)

Punizione per l'attore egiziano
La colpa? Un abbraccio all'israeliana

A rimetterci è stato il povero Nabawy. Che è tornato al Cairo, dove vive, e s’è trovato circondato dal gelo. I contratti rivisti. Qualche telefono muto. «Mi hanno messo sotto processo», s’è sfogato col suo agente. Letteralmente: il Sindacato attori egiziani, potente corporazione governativa, ha aperto un’inchiesta su quel film e su quell’abbraccio. Accusa: «Normalizzazione dei rapporti con Israele», attività ancora punibile nonostante trent’anni di pace firmata fra i due Paesi. Nabawy sarà interrogato nei prossimi giorni dal leader del sindacato, Ashraf Zaki: «Gli chiederò se sapeva, prima di firmare per la parte, che la Charhi era una cittadina americana d’origine israeliana e che aveva prestato due anni di servizio nell’esercito sionista».
Nel caso la risposta non soddisfi la commissione interna, l’attore riceverà una lunga sospensione.

Per lavorare (e per un bel po’) dovrà cambiare aria????

SCIOCCATA - Liraz è scioccata: «Lavorare insieme non è sembrato strano a nessuno dei due. E a Cannes, quando ci hanno fatti sedere vicini, non ci abbiamo fatto gran caso. Khaled non ha detto nulla nemmeno quando ci han fatto quelle foto. Io lo sapevo che qualcuno si sarebbe arrabbiato. Ma credevo che, vedendoci insieme, passasse anche un altro tipo di messaggio. Non potevo immaginare una simile ostilità. E che l’avrebbero addirittura messo alla porta»

***

Scioccata, è un parolone esagerato.
Diciamo: oltremodo riflessiva.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 14:03| 
 |
Rispondi al commento

E dunque dovremmo dare l'8 per mille alla Chiesa perché ci paghi i risarcimenti per i preti pedofili (6 milioni di dollari solo a Denver), insidi i governi democraticamente eletti come è avvenuto nell'America latina o nell'Est europeo, brighi scalate finanziarie insieme a Legionari di Cristo corrotti come il governatore di Bankitalia Fazio, aumenti il proprio impero immobiliare, presti le sue case come garsonniere ai Bertolasi di turno, faccia crack tipo il Banco Ambrosiano con 8 morti, installi sontuose cliniche private e collegi di lusso per figli di magnati, e presti anche bancomat ai politici e agli imprenditori più corrotti per i loro passamno di mazzette? Per non parlare degli investimenti bancari in armi, tabacco e preservativi! O dei rapporti con bande di assassini come quella della Magliana in losche maggiorazioni di affari.
E' questa la Chiesa che voleva Cristo? E' a questo impero finanziario ammanicato col crimine e con regimi fascisti che noi dovremmo dare oure l'otto per mille?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

teppa rossa chic nullafacente e buonista coi soldi degli altri :

lasci un angolo e ne occupi un altro, evitando che il giocatore al centro ti intercetti.

Così, appena ultimato lo sgombero di «LabZero» al Ticinese, dopo un presidio e un corteo, gli anarchici hanno occupato un stabile dismesso in via Savona. Con la polizia in mezzo che ha inutilmente cercato di evitare il «trasloco», distribuendo anche un bel po’ di randellate.

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FEDERALISMO = SOVRANITA’ IRREVOCABILE.

In poche parole, i soldi devono rimanere nel territorio e nel nostro caso in ogni regione e al centro verranno elargiti i soldi per pagare i servizi , come ad esempio l’esercito , forze di polizia ecc.

non esiste federalismo con degli aggettivi tipo’’gentile,demaniale,solidale’’ ecc.,

Esiste solo ‘’IL FEDERALISMO’’.
Ogni regione si deve perciò gestire per proprio conto e se i governatori saranno bravi nelle gestione verranno riconfermati, altrimenti verranno mandati a casa nella tornata successiva.

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 13:58| 
 |
Rispondi al commento

(segue sulla Sanità al Sud)

O, se non glieli indirizzano le strutture, gli stessi PAZIENTI sanno guardarsi intorno!

Basta un'occhiata per rendesi conto della maleducazione o della impreparazione, quando non la cattiveria o insensibilità, di certo personale infermieristico.
Basta che il dottore, il solone, faccia capire che si ha una malattia incurabile, con pochi mesi di vita, e il gioco è fatto !

Il paziente sa di NON POTERSI FIDARE e la prima cosa che fa è quella di contattare un grande ospedale del nord (direttamente o tramite amici e parenti) e prendere subito appuntamenti (ovviamente PRIVATI, a spese proprie) in tali ospedali.

E FANNO BENE !
E' una forma di AUTO DIFESA, che sfugge al controllo statistico perchè NESSUNO in Italia controlla o analizza il fenomeno !

Non c'è una statistica del tipo: TU ABITI A SUD, COME MAI SEI VENUTO AD OPERARTI o a farti fare una TAC o una RISONANZA MAGNETICA A NORD?
QUALE ERA IL MEDICO DELL'OSPEDALE A CUI TI SEI RIVOLTO al TUO paese?

Nessuno ha INTERESSE A FARE questa statistica ILLUMINANTE circa il fenomeno della malasanità al sud:

Gli uni perchè si liberano dei casi difficili e fanno sempre bella figura con pochi morti; se poi si sopravvive "è naturale che dove ci sono i mezzi... " NON E' MAI COLPA DEI PRIMARI IGNORANTI !

Gli altri perchè si cuccano i contributi regionali per le cure e si fanno i bagni nell'oro alla grande grazie alla organizzazione, alla loro preparazione, ai loro meriti (tutto quello che volete) ma soprattutto grazie a questi "regali" di folle di pazienti "imprevisti".

Al sud chiudono i piccoli ma essenziali ospedali sparsi nei paesini (ovviamente salvaguardando i primari, malgrado le loro incompetenze di cui si diceva!), mentre al nord non sanno spesso più dove tenere i pazienti nelle sale di attesa per fare una tac, un consulto professionale o un intervento ortopedico!

QUANTO COSTA ad una famiglia operare un congiunto al nord? Da svenarsi.
Se poi il solone ti manda da un "amico bravo"...

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Scrive Pietro Ancona
Chi resta accanto ai lavoratori? Chi continua a difendere la Costituzione, a stare dalla parte del diritto? Certamente la sx di Vendola e Ferrero ma anche l’IDV che ha rigettato il programma Marchionne di riduzione gli operai a robot umani
.. non solo 9 ore continuative di lavoro a digiuno, senza pausa pranzo ma anche una postura obbligata del busto del corpo operaio che dovrà ripetere i movimenti programmati dal computer e cronometrati. Una sorta di allucinante attuazione della profezia di Chaplin di "tempi moderni"

Pomigliano è il cavallo di Troia della Fiat e del padronato. Questo accordo sarà trasferito in tutto il gruppo Fiat e oltre. Una controrivoluzione padronale divamperà in tutta Italia e troverà buon combustibile dalla tristissima situazione di disoccupazione e di cassa integrazione. Gli industriali sanno che il terrore di non trovare altro lavoro spingerà i lavoratori ad accettare il cappio al collo
Il fascismo avanza non solo ad opera della dx che ci governa. Sono allarmanti gli applausi frenetici alle richieste di B di fare carta straccia della Costituzione che si levano da confindustria, confcommercio, confartigianato. Lo squadrismo veste doppio petto e cravatta. E’ diverso dai manganellatori neri che assaltavano e bruciavano le Camere del Lavoro. Non ne hanno bisogno dal momento che il maggiore partito di opposizione, l’erede del PCI e della sx cattolica, condivide ed approva tutte le sue richieste e la CGIL si trasforma in strumento di imposizione ai lavoratori della volontà del padronato. La società si rimodella in senso autoritario con il concorso delle forze che dovrebbero difendere la libertà e la democrazia La libertà è indivisibile. Non si difende contrastando la legge bavaglio di B ed assecondando la militarizzazione del lavoro italiano. Senza libertà nelle fabbriche e nei posti di lavoro sarà difficile difendere la democrazia

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 13:51| 
 |
Rispondi al commento


NON CI SONO LIMITI ALLA IPOCRISIA,
LA CHIESA INVECE DI DARE LE CASE AI POVERI LE DA GRATIS A BERTOLOSO O BERTOLADRO.
LA CHIESA è SOVENZIONATA DAI FEDELI CRITIANI CHE SI VEDONO INCULATI DALLE GERARCHIE ECLESIASTICHE.
E DA UN Pò CHE NON DO SOLDI ALLA CHIESA ( ANCHE SE PER ME GESù CRISTO è IL MIO PUNTO DI RIFERIMENTO,
MA INVITO TUTTI A NON DARE UN CENTESIMO A QUESTA CHIESA INGORDA E INFEDELE ALLA VOLONTA DEL SIGNORE.

al casula, cagliari Commentatore certificato 17.06.10 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CI SONO LIMITI ALLA IPOCRISIA,
LA CHIESA INVECE DI DARE LE CASE AI POVERI LE DA GRATIS AI RICCHI.
LA CHIESA è SOVENZIONATA DAI FEDELI CRITIANI CHE SI VEDONO INCULATI DALLE GERARCHIE ECLESIASTICHE.
E DA UN Pò CHE NON DO SOLDI ALLA CHIESA ( ANCHE SE PER ME GESù CRISTO è IL MIO PUNTO DI RIFERIMENTO,
MA INVITO TUTTI A NON DARE UN CENTESIMO A QUESTA CHIESA INGORDA E INFEDELE ALLA VOLONTA DEL SIGNORE.

al casula, cagliari Commentatore certificato 17.06.10 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sbalorditi dall’impudenza di Marchionne e da quel che tenta di fare col consenso di B e dei suoi compari
All’UE non importa un fico dove facciamo i tagli e come ammazziamo i lavoratori
Alla Marcegaglia interessa solo abbattere lo statuto del lavoro e quell’art. 18 che le sta sul gozzo come a B l’intera Costituzione
I commercianti hanno avuto la faccia di applaudire la manovra come non fossero bastati i loro rincari iniqui dopo la truffa del cambio con l’€ con cui hanno raddoppiato prezzi e incassi e ora battono le mani a chi tenta di annientare anche il welfare e i diritti dei lavoratori. B sta loro bene in quanto garante della loro evasione permanente e impunita sui loro intrallazzi con lavoro nero e merci avariate
Eppure qualcosa non torna nel truce disegno di B di aumentare guadagni illeciti e capitali in nero, abbassando il livello di vita e annientando uno dopo l’altro tutti i diritti civili
Il no della FIOM resta un boccone amaro, ultimo residuo di dignità di un fronte sindacale che non è mai stato veramente dalla parte dei lavoratori e che è sempre andato a rimorchio col potere
Se la FIOM cede, sarà molto di più di una perdita per i lavoratori FIAT. Sarà un regresso immenso per la dignità del lavoro, quel lavoro che dovrebbe essere fondamento della nostra Repubblica e che B vuole affossare insieme alla Costituzione
Intanto lupi e iene sono incazzati e si dicono delusi da Epifani. Delusi?! Cosa dovrebbero dire i lavoratori, costretti a lavori sempre più precari, meno pagati, meno garantiti, i parìa d’Europa?! E intanto il Pd traccheggia, con la solita linea confusa e tremolante di cui abbiamo solo enorme vergogna, mentre Veltroni si permette di chiamare assenteisti gli operai, dopo tutte le cazzate che ha fatto. Dov’era quando l’UE tentava di far passare la direttiva Bolkestein per appiattire salari e diritti al minimo europeo?
Dov’è tutta questa marmaglia di preudo-politici di fronte al tentativo di portarci al livello degli schiavi cinesi?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su Face Book è censurato a chi lo pubblica nella propria bacheca, un video di Milena Gabanelli, relativo alla spiegazione di cosa accadrebbe se fosse attuato il ddl sulle intercettazioni.

Non ho parole...
una si..VAFFANCULO!!!

lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intercettazioni bossi: "se il colle non firma siamo fregati"
che avra' voluto dire?

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un intevento sulla SANITA', il che poi significa il FUTURO (si spera quanto meno "decente") di tutti noi.

Se fossi uno che avesse IL potere farei una "bellissima" cosa e spero che siate d'accordo.

Prenderei TUTTI i PRIMARI degli ospedali del sud (ma anche quelli del centro Italia, perchè no..) e li RI-SOTTOPORREI AD ESAMI PROFESSIONALI SUL CAMPO da parte di medici DI FAMA INTERNAZIONALE e di sicura indipendenza oltre che professionalità.

Sono convinto, oggi come oggi, considerando il COME si "muovono" questi soloni della medicina, questi famosi geni della chirurgia a cui intere città, nelle loro FANTASIE diffuse, si inchinano come dei totem ma che poi, in piena difficoltà di competenze, di aggiornamento tecnico, di reale supporto da parte di strutture sulla carta all'avanguardia ma affidate (nel concreto) spessissimo a personaggi il cui MAGGIORE TITOLO REALE è solo quello si essere stati RACCOMANDATI POLITICI per occupare quel posto, questi SOLONI della GRANDE MEDICINA che RISOLVONO il TUTTO SPEDENDO i pazienti a CURARSI AL NORD....

Non so quanti SE NE SALVEREBBERO, quanti manterrebbero il loro posto !

Incapacità, mito, inadeguatezza strutturale, mentalità spagnoleggiante del TRATTAMENTO di FAVORE anzichè del DIRITTO, code di attesa chilometriche se si va nelle strutture pubbliche,
dieci minuti e via se GLI STESSI operatori li si incontra nelle CLINICHE PRIVATE...

Certo, le statistiche non lo rilevano !
Quanti sono morti per operazioni sbagliate, inadeguate? Pochissime ! Ma solo perchè alle prime difficoltà "qualcuno" trova il modo per "convincere il paziente che a nord ci sono più macchinari" ecc...
E via così ai viaggi della speranza !

La sanità a nord va alla grande proprio perchè i pazienti glieli mandano, in qualche maniera, dal sud!

(segue)

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 13:33| 
 |
Rispondi al commento

MANOVRA ECONOMICA -

Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.

(Ettore Petrolini)


http://www.facebook.com/album.php?aid=19295&id=119200734774774&ref=mf

Grazie all'incrocio dei dati dell'Anagrafe Pubblica degli Eletti (battaglia dei radicali) è stato reso pubblico su Il Messaggero (in 1a e 3a pagina) il dossier sulle "presenze" ectoplasmiche dei consiglieri e le alte cariche del Consiglio comunale di Roma.
Un esempio su come utilizzare i dati dell'Anagrafe pubblica, in tutte le città d'Italia, smascherando le truffe del regime.

http://www.facebook.com/album.php?aid=19295&id=119200734774774&ref=mf

Francesco D., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 13:28| 
 |
Rispondi al commento

stefania craxi ha chiesto al sindaco moratti di intitolare la piazza antistante il Castello a suo padre. Il sindaco ha convenuto.E perchè solo a lui? Anche Graziano Mesina ne ha diritto

maria rollo 17.06.10 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ddl intercettazioni, Bossi: ci vuole intesa Berlusconi-Quirinale
La soluzione per fare uscire dall'impasse il disegno di legge sulle intercettazioni può venire solo dall'intesa tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Lo ha detto oggi il leader leghista Umberto Bossi, al termine di un incontro alla Camera con Gianfranco Fini.
da
it.notizie.yahoo.com

Commento.
DA QUANDO IN QUA LE LEGGI LE FA IL QUIRINALE E NON IL PARLAMENTO ?

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scellerati!!!
Non c'è più destra e sinistra, boom delle persone al posto dei partiti, la dura lotta condotta da grillini particolarmente pugnaci e i comunisti stanno tutti dentro un circolo arci di portuali livornesi. Che fortuna che avete!!!
I diritti dei lavoratori sono ai massimi storici!!!

Ps...
Consiglio spassionato...
Ripijjatevi la falce e il martello finchè siete in tempo...

Redplurimultipartisan saluti scellerati...

maurizio spina Commentatore certificato 17.06.10 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO GRILLO

IL TEMPO PER LEGGERE IL TUO BLOG E'ORMAI RIDOTTISSIMO PER QUANTO MI RIGUARDA
TRA LAVORO (ORA SI DEVONO FARE 2-3 DI LAVORI CONTEMPORANEAMENTE..PER AVERE IL SALARIO DI 1 )
FAMIGLIA E TUTTO IL RESTO ....

PERCHE' NON APRI UNA RADIO ??

TIPO LIFEGATE

COSI' IN AUTO (INUTILE NEGARLO CI SI PASSA UN SACCO DI TEMPO)LAVORO ETC...
SAREBBE PIU' FACILE E FORSE ANCHE PIU' INCISIVO IL TUO LAVORO

SALUTI E COMPLIMENTI !!!!!!!!!!!

cellenio zacclori 17.06.10 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa e' successo ?

oggi non volano epiteti, vi sono solo 2 - 3 persone online che postano ogni mezzora: cos'e' successo ?

tutti a guardare le partite ?
c'e qualche manifestazione antigoverno in giro ?
hanno trovato tutti da lavorare ?

Antonello Maria Conte di Montesilvano Commentatore certificato 17.06.10 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io stanotte ho visto su repubblica TV un confronto tra un rappresentante della Fiat, un rappresentante della Fiomn CGIL e un'operaia di Pomigliano la quale ha spiegato benissimo i termini dell'accordo e le conseguenze di questo sulla vita dei lavoratori, sia lavorativa che familiare, con un accento sul logorio fisico. Una cosa che non viene detta dei termini dell'accordo per esempio è che se l'azienda lo ritiene necessario, può obbligare il lavoratore a fare lo straordinario nel giorno di riposo. Come è anche saltato fuori che i dati sull'assenteismo in fabbrica sbandierati dalla Fiat erano del 2003/2004, mentre nel 2008 l'assenteismo è stato praticamente azzerato. Il dirigente Fiat non potendo smentire la cosa tentava semplicemente di fare azione di disturbo negando il ricatto (o schiavi o disoccupati)e parlando invece di compromesso. Un compromesso é un ammorbidimento delle posizioni e un avvicinamento tra le parti. A Pomigliano é stato detto o così o nulla. E l'operaia andava dicendo che, se l'alternativa era perdere il lavoro, tutti gli operai avrebbero votato, anche se a malincuore, a favore dell'accordo.

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il nanetto: "7 milioni di intercettati";

Travaglio: "Gli intercettati singoli sono circa 20.000 all'anno";

Il presidente dell'A.N.M. , riferendosi al clown: "Gli intercettati sono sensibilmente meno".


Ricucci da Zagarolo, avevi ragione tu: questi "Fanno i fro_ci col kulo degli altri".

Maurizio Longo 17.06.10 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@nando:

vuoi ridere?

http://pomo1965.blogspot.com/

il Mandi Commentatore certificato 17.06.10 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Estratto da Liberazione on-line:
La Cgil lascia la Fiom da sola a combattere la battaglia in difesa dei diritti dei lavoratori della Fiat di Pomigliano d’Arco. Dopo le dichiarazioni ambigue del segretario generale Guglielmo Epifani a proposito del referendum che si terrà il 22 giugno («Tocca alla Fiom decidere cosa fare. E’ corretto però che dica che ci sono materie non disponibili ai referendum. Allo stesso modo - aggiunge Epifani - è altrettanto importante che i lavoratori partecipino alle consultazioni») la nebbia si è sciolta non appena è arrivato il comunicato congiunto delle segreterie della Campania e di Napoli. Una sorta di appello rivolto agli oltre 5mila operai del Gianbattista Vico, con cui li si invita a votare Sì all’accordo per l’aumento di produttività nello stabilimento sottoscritto da tutti i sindacati tranne che dalle tute blu Cgil.
Incredibile è invece il fatto che dalla parte della Fiom, sul fronte politico, si schierino solo la sinistra e l’Italia dei Valori, con il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, che ingoia il rospo e si limita ad augurarsi che quello di Pomigliano resti «un caso particolare». Nichi Vendola, leader di Sinistra e Libertà, non esita a descrivere quanto sta accadendo nello stabilimento Fiat come la «tomba della Costituzione». Il segretario del Prc Paolo Ferrero denuncia il «ricatto di tipo mafioso» messo in atto da Marchionne. E di «ricatto» parla anche l’Idv: «La firma dell’accordo separato per il futuro di Pomigliano è una sconfitta innanzitutto per la Fiat, perchè non si può governare un’azienda con la propaganda e le battaglie ideologiche tese a smontare il contratto nazionale del lavoro e i diritti costituzionali come il diritto di sciopero», affermano in una nota congiunta Antonio Di Pietro, e il responsabile lavoro del partito, Maurizio Zipponi.

Pettirosso Da Combattimento, Collodi Commentatore certificato 17.06.10 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Da Il Fatto Quotidiano di oggi

*****

Buonanno, il sindaco (leghista)che s’inventa il cartello anti immigrato

DALLA GUERRA AL “BURKINI” AL SOSTEGNO AL VIAGRA, TUTTE LE CROCIATE DEL PRIMO CITTADINO DI VARALLO SESIA


Si compiace del suicidio in carcere di un boss mafioso, ma non stupisce.

Gianluca Buonanno, in Piemonte, lo conoscono bene, quanto meno per quella passione di collezionare cariche politiche: è sindaco di Varallo Sesia (Vc), vicesindaco della vicina Borgosesia, è stato vicepresidente della Provincia di Vercelli prima di essere eletto deputato nel 2008 e da qualche mese è anche consigliere regionale del Piemonte, carica a cui ha appena rinunciato (non senza ritardo) per fastidiose questioni di incompatibilità.

Quarantaquattro anni ben portati, Buonanno è un perfetto prodotto della cultura politica della Seconda Repubblica, quella che esibisce con fierezza istinti un tempo tenuti a freno come sintomo di autentica genuinità popolare.

Il cartello qui fotografato fa mostra di sé a Varallo Sesia da qualche mese, ed è il traguardo naturale della ormai lunga carriera politica di Buonanno, iniziata nel 1993 nelle file dell’Msi (sindaco a 27 anni di Serravalle Sesia) poi approdata alla Lega nord, passando per la lista personale “Controcorrente” (con la quale ha conquistato Varallo dopo due mandati a Serravalle) i cui punti programmatici svariavano dai lavori forzati per i condannati per gravi reati alla riapertura delle case chiuse.

Amministratore di talento (ha spesso sfondato quota 80 per cento dei consensi, improvvisandosi anche necroforo e spazzino durante i mesi estivi a causa della carenza di personale), ha fatto spesso parlare di sé per singolari iniziative, dall’autotassazione per far pagare meno il viagra a un premio in denaro per chi perdeva peso, fino alla trovata dissuasiva delle sagome in legno dei vigili urbani (sua autentica passione, nel 2005 ha pure organizzato a Serravalle il concorso “Miss e Mr Vigile”

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 17.06.10 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- Come va? - disse un cieco a uno zoppo
- Come vede - rispose lo zoppo.

Georg Christoph Lichtenberg

SALUTI A TUTTO(o quasi) IL BLOG

umberto c., alba Commentatore certificato 17.06.10 12:03| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!??

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è alcun dubbio che
l'Impresa per ammodernare questo
Paese di Raccomandati Insoddisfatti
Sia Impresa Titanica.

Ma andremo avanti!

In fondo cosa abbiamo da perdere?

Solo il nostro senso dell'umorismo.

Nulla di più e nulla di meno.


Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mossa dell'Ue per frenare la crisi: "Una tassa sulle banche in tutti i Paesi"

cie' in pratica: tassiamo le banche, le banche scaricheranno i costi sui titolari di conto corrente, e per l'ennesima ci salviamo la faccia con la storia delle banche e abbiamo nuovamente fregato il cittadino.

Antonello Maria Conte di Montesilvano Commentatore certificato 17.06.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

oggi abbiamo anche una grassa margherita che si spaccia per una matematica, astronoma e filosofa greca!

Allo sconcerto non c'è mai fine...........una filosofa come Ipazia non direbbe mai le stesse cose che dice questa grassa margherita, lei amava pensare, analizzare e dedurre.............

cettina d., isola Commentatore certificato 17.06.10 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come dice il magistrato Bruno Tinti: “Stanno costruendo il manuale del perfetto impunito”
Tentano di nascondere le loro malefatte a suon di leggi inique. Ciò che la classe dirigente di un paese fa, pensa o medita, sia esso privato o pubblico, deve essere completamente noto ai cittadini di quel paese, pena la morte della democrazia e il passaggio a una dittatura che calpesta ogni diritto civile.
Chi dirige un paese deve essere sotto gli occhi di tutti nella massima trasparenza, nel suo pubblico e nel suo privato, e non ci deve essere nulla che possa nascondere o tramare. E se questo governo pensa invece di delinquere e di imbavagliare la giustizia e l’informazione affinché ciò non si sappia è destinato a perire e a restare nella storia come un governo di scellerati.
Quando abbiamo visto togliere la protezione a Spatuzza e avanzare con tanto di blindatura contro ogni diritto di emendamento del Parlamento una legge che copriva i malfattori, doveva essere chiaro a tutti che Berlusconi era i sentiva in gravissimo pericolo di essere scoperti nei suoi misfatti e azzannava come poteva per difendere se stesso.
Sia maledetta la maggioranza di Governo di questa disgraziata Italia!
Ma se in questo paese abbiamo anche una maggioranza di scemi o di inetti, che si interessano a tutto fuorché della crisi gravissima della democrazia, e deridono chi se ne occupa, anche costoro siamo maledetti per la loro scempiaggine!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ONU

Organizzazione
Nociva
Universale

Chi ONU avvelena anche te, digli di smettere !

Alina F., Varese Commentatore certificato 17.06.10 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Da Il Fatto Quotidiano di oggi

*****

MARONI SI REGALA LA POLIZIA AD PERSONAM

Il ministro aumenta gli organici solo a Varese, il suo feudo elettorale

In Italia si taglia, mentre a Varese si abbonda.

Solo nel feudo elettorale del ministro dell’Interno Roberto Maroni, che nella città lombarda vive assieme allo stato maggiore leghista, aumentano gli agenti di polizia.

Qui dove risiede anche il leader del Carroccio Umberto Bossi, negli ultimi dodici mesi sono arrivati 74 nuovi poliziotti, per un totale di 255 per un capoluogo di provincia da 80 mila abitanti.

L'esatto contrario di quello che accade nel resto del Paese dove, denunciano i sindacati, le riduzioni di organico sono all'ordine del giorno.

FAVORITISMI.

Maroni ha avuto un occhio di riguardo per la sua città natale e con la chiusura dei valichi di frontiera di Chiasso (dove è rimasta la Guardia di finanza), Gaggiolo, Porto Ceresio e Zenna ha deciso di incrementare gli uomini in tutta la sua provincia: dalla stradale di Busto Arsizio fino a Luino sulle sponde del Lago Maggiore.

“Poliziotti come non si erano mai visti da queste parti” conferma chi lavora in Questura.

In Italia nel 2015, calcolano le organizzazioni sindacali, la polizia scenderà da 100 mila agenti attuali a 80 mila.

E dopo l’ultima Finanziaria in molti (circa 5 mi-la poliziotti) scelgono di andarsene in pensione in modo da evitare di continuare a lavorare con gli stipendi bloccati.

Il ministero è così costretto a ridurre il personale, ma con criteri molto discrezionali. A Roma si abbassano i controlli anche per obiettivi sensibili come la Basilica di San Pietro.

L’organico dell’ufficio di polizia di via del Mascherino (che garantisce la sicurezza in piazza San Pietro e zone limitrofe) continua a diminuire e nell’ultimo periodo si è perso quasi il 20 per cento scendendo da 166 a 143 uomini.

Stessa sorte per i commissariati capitolini di periferia.

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 17.06.10 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ANSA) - POMIGLIANO D'ARCO (NAPOLI),17 GIU
Una delegazione dei 96 precari dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco sta protestando davanti al sindaco Russo.
Il loro contratto e' scaduto tra dicembre e marzo e i senza lavoro lamentano, tra l'altro, il mancato pagamento del progetto regionale che li vede impegnati al tribunale di Nola.
"Ormai tutti si sono dimenticati di noi", dicono.
Sull'accordo tra sindacati e Fiat per il rilancio dello stabilimento il leader del Pd Bersani esprime un "un si" con riserva.

traduzione:
alla fiat non gliene frega una cippa degli operai in forza, figurarsi dei precari.
quindi non si sono assulutamente dimenticati, proprio non li prendono in considerazione.
bersani, in un momento di insperata ispirazione, traduce il suo pensiero che diceva:
"ma che cacchio ne capisco io di queste cose, che non ho mai visto una pressa in vita mia, che mi hanno messo quì perchè ero il migliore di una truppa di incapaci, che quindi figuriamoci come sono gli altri, che quindi non so proprio cosa dire"
con un logorroico comunicato stampa che dice:
"ni!"
poi tradotto dal giornalista in un più comprensibile:
"si, con riserva"

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 17.06.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

LOTTA AD OLTRANZA

AI RACCOMANDATI

E AI

PRIVILEGIATI!

Alla Casta, insomma.

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 11:42| 
 |
Rispondi al commento

A ME SEMBRA GIUSTO DIFFONDERE.
VOI OVVIAMENTE FATE QUELLO CHE CREDETE.
CORDIALI SALUTI.

Oggetto: VIOLENZA SESSUALE "LIEVE" AI MINORI: ECCO I NOMI DEI SENATORI FIRMATARI
Si commenta da se.


Si erano inventati un emendamento proprio carino.

Zitti zitti, nel disegno di legge sulle intercettazioni avevano infilato l'emendamento 1.707, quello che introduceva il termine di "Violenza sessuale di lieve entità" nei confronti di minori.

Firmatari, alcuni senatori di Pdl e Lega che proponevano l'abolizione dell'obbligo di arresto in flagranza nei casi di violenza sessuale nei confronti di minori, se - appunto - di "minore entità".

Senza peraltro specificare come si svolgesse, in pratica, una violenza sessuale "di lieve entità" nei confronti di un bambino.
Dopo la denuncia del Partito Democratico, nel Centrodestra c'è stato il fuggi-fuggi, il "ma non lo sapevo", il "non avevo capito", il "non pensavo che fosse proprio così" uniti all'inevitabile berlusconiano "ci avete frainteso".

Poi, finalmente, un deputato del Pd ha scoperto i firmatari dell'emendamento 1707.

Annotateli bene:

* sen. Maurizio Gasparri (Pdl),
sen. Federico Bricolo (Lega Nord Padania),
sen. Gaetano Quagliariello (Pdl),
sen. Roberto Centaro (Pdl),
sen. Filippo Berselli (Pdl),
sen. Sandro Mazzatorta (Lega Nord Padania) e il
sen. Sergio Divina (Lega Nord Padania).
*
Per la cronaca, il sen. Bricolo era colui che proponeva il "carcere per chi rimuove un crocifisso da un edificio pubblico" (ma non per chi palpeggia o mette un dito dentro ad una bambina);

il sen. Berselli è colui che ha dichiarato "di essere stato iniziato al sesso da una prostituta" (e da qui si capisce molto...);

il sen. Mazzatorta ha cercato di introdurre nel nostro ordinamento vari "emendamenti per impedire i matrimoni misti";

Franco T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco chi si berrà la tua acqua *************

di Giulia Cerino

A far profitti con la privatizzazione delle risorse idriche saranno i big del capitalismo italiano. A iniziare dal banchiere del Vaticano. E i Comuni non conteranno più niente.


http://espresso.repubblica.it/dettaglio/ecco-chi-si-berra-la-tua-acqua/2128985

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Da Il Fatto Quotidiano di oggi

*****

MIJATOVIC DELL’OSCE: “È DA UN ANNO CHE LANCIAMO L’ALLARME SUL BAVAGLIO”

La rappresentante europea: può criminalizzare il lavoro dei giornalisti

La legge bavaglio “può potenzialmente criminalizzare il lavoro dei giornalisti” in Italia.

Le certezze e la fermezza di Dunja Mijatovic, la responsabile dell’Osce per la libertà dei media, non sono minimamente scalfite dalle reazioni intimidatorie della presidenza del Consiglio e della Farnesina alla sua richiesta all’Italia di rinunciare al disegno di legge sulle intercettazioni o di modificarlo in sintonia con gli standard internazionali sulla libertà di espressione.

Silvio Berlusconi ha reagito chiedendo all’Osce, l’organizzazione internazionale che riunisce tutti e 56 i Paesi europei, di “non interferire”, mentre il ministero degli Esteri ha giudicato “inopportuna” l’iniziativa della Mijatovic, che, però, non fa marcia indietro e ricorda “l’avevo già detto un anno fa alle autorità italiane”.

E le polemiche non s’arrestano.

Le richieste della Mijatovic sono state ieri rinviate al mittente dal ministro della Giustizia Angelino Alfano.

"È una dichiarazione che non condividiamo - ha detto il Guardasigilli ai microfoni del Tg2 -: la rappresentante dell'Osce deve essere mal informata o non ha studiato bene il testo.

Noi preserviamo la privacy dei cittadini, che è un grande valore tutelato dall'art. 15 della Costituzione".

Il provvedimento – ha ricordato il ministro – "è in Parlamento da due anni e attua un punto del programma voluto dai nostri elettori concordi per fermare l'abuso delle intercettazioni senza però impedirne l'uso".

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 17.06.10 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La marea nera provocata dalla BP, dopo la quale i nostri oceani non saranno più gli stessi, mi fa sovvenire alla mente, metaforicamente, quel periodo di circa 2010 anni fa, quando la nostra società occidentale fu irrimediabilmente inquinata dall'onda melmosa del cristianesimo cattolico apostolico.
Ancor oggi le nostre ali sono attanagliate da poltigliosi liquidi che ci inibiscono il volo, ancor oggi tentiamo di tappar quell'orifizio vomitante veleni che ha il suo centro nelle nostre italiche terre, ancor oggi indegnamente falliamo.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 17.06.10 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Il Fatto Quotidiano di oggi

*****

Le notizie nascoste dai nostri Tg e la realtà che sparisce

L’ULTIMA CENSURA: IL NO DELL’OSCE AL BAVAGLIO

Martedì sera chi ha ascoltato i titoli del Tg1 non ha saputo che l'Osce ha chiesto al governo italiano di “rinunciare” al ddl intercettazioni o almeno di “modificarlo in sintonia con gli standard internazionali sulla libertà di espressione”.

Una bomba che non ha meritato nemmeno un accenno nei titoli del telegiornale diretto da Augusto Minzolini.

Dell’Osce, non ne ha avuto notizia nemmeno chi ha visto i titoli del Tg4, né chi si è sintonizzato sul Tg5 o su Studio Aperto.

Al Tg2 hanno pensato bene di fare (quasi) peggio: delle critiche internazionali alla legge bavaglio si parla, ma basta metterci vicino una dichiarazione (opposta) del ministro Sandro Bondi per creare quella confusione ideale per chi non vuole far capire nulla.

Silenzio pure sull'appello lanciato dal sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente: solo il tg di Bianca Berlinguer parla dell'appuntamento del 22 giugno, quando il primo cittadino ha invitato i giornalisti a tornare a vedere com'è andata a finire in Abruzzo.

In compenso, nei titoli dei tg nazionali dell'altro ieri sera c'è spazio per i macchinari cinesi per l'estetica, le vuvuzelas, le piogge e i temporali al Nord, i servizi fotografici sulla vincitrice de La pupa e il secchione.

La motivazione, il “direttorissimo” Minzolini l'ha data già una volta, in occasione delle dimissioni della giornalista Maria Luisa Busi:

“A un certo punto del tg i telespettatori sono stanchi”.

“Se c'è l'idea che mezz'ora di informazione sia troppa – dice il presidente della Fnsi Roberto Natale – mi chiedo quale idea di cittadinanza ci sia dietro.

Dobbiamo riuscire a sfondare il muro per cui tutto ciò che non nuoce ai partiti non interessa agli organismi di vigilanza”

segue sottocommenti

silvanetta* . Commentatore certificato 17.06.10 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una vittoria per l'Italia. Il documento che entra oggi al Consiglio Ue prevede che nella valutazione dei conti pubblici di ogni paese, ai fini del rispetto del Patto di stabilità, venga considerato anche il debito privato oltre che quello pubblico. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri italiano Franco Frattini, che nei giorni scorsi aveva minacciato il veto dell'Italia qualora le nuove regole non avessero tenuto di tale parametro.

http://www.repubblica.it/economia/2010/06/17/news/vertice_dei_leader_ue_sulle_norme_anti-crisi-4911968/

http://www.youtube.com/watch?v=Z4pk0jq1IMg

E' QUESTO IL VERO CAPITALISMO PER GLI EUROPEI?

PROFITTI PRIVATI-DEBITO SOCIALE

ECCO COSA FA IL CAPITALISMO NELLA SUA FASE SUPERIORE CHIAMATA GLOBALIZZAZIONE

LIBERTA AL POPOLO Commentatore certificato 17.06.10 11:11| 
 |
Rispondi al commento

O. T.

In passato la Costituzione poneva le basi nell'ambito del lavoro.

Oggi fan mancare il lavoro per poter manipolare la Costituzione.

Cosa non s'inventano in Italia!!!!!!!!!!!!!!!

Francesco Torino, Torino Commentatore certificato 17.06.10 11:11| 
 |
Rispondi al commento

@Silvanetta
vero! non solo i giornali esteri, ma pure l'Europa!
non credo che ci siano altre possibilità di modifiche del testo, le hanno già studiate tutte, è una vera e propria 'porcata' indifendibile
e se Napolitano la firmasse sarebbe sputtanato definitivamente pure lui
1 a 0, palla al centro

@ Gian Franco
sì.. ma lui finora s'è fatto forte dei numeri (elettori + sondaggi.. ma pare che questi ultimi,non taroccati, siano proprio in calo

@ Mandi, bravo!.. ;-))

@ Viviana, ciao

Paola Bassi Commentatore certificato 17.06.10 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALCUNO L'HA CAPITO MA...

Non è la coscienza degli uomini che determina la loro vita, ma le condizioni della loro vita che ne determinano la coscienza.

(Karl Marx)

Cause ed effetti di un mondo che cambia in peggio.

NON ERA COMUNISTA.

By Gian Franco Dominijanni


L'ONU ostaggio?


Ma l'ONU nasce già come organo dell'élite!
Sono gli stessi che fanno le guerre a fare anche le "paci"!

sancho . Commentatore certificato 17.06.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Usa, gigantesca statua di Cristo distrutta da un fulmine. Ora i fedeli adorano il fulmine.

Spinoza.it

Ⓐrzân 17.06.10 10:51| 
 |
Rispondi al commento

occhio di falco, buco del culo!

Lev Davidovič Bronštejn (lev trotsky) Commentatore certificato 17.06.10 10:51| 
 |
Rispondi al commento

"Berlusconi e la balla dei 7 milioni di intercettati":volantini su tutta l'Italia, da un aereo reclame, per chi non legge i giornali e non frequenta internet. I soldi si trovano.

Claudia - Ts 17.06.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero nemmeno, come dice il grande mentitore, che le intercettazioni siano pubblicate abusivamente. Appaiono sui giornali solo quando è scaduto il segreto investigativo. Quando sono pubblicate sono pubbliche, quindi non c’è alcun abuso. Ma B e i suoi vogliono ora imporre che i reati dei politici restino sconosciuti sempre, per garantirsi un diritto al delitto impunito. E insultano il diritto costituzionale che ogni cittadino ha di essere informato e di poter valutare con la massima trasparenza chi lo governa. Soprattutto quando ha una classe dirigente come questa, su cui pesa ormai un marchio pesantissimo di infamità a livello internazionale, e dove troviamo di tutto: dall’essere mandante in stragi di mafia, alla svendita dello stato a organizzazioni criminali, al furto pubblico conclamato, alla corruzione fatta sistema di governo, addirittura al golpe!
Non è vero che le intercettazioni sono passate ai giornalisti dai giudici. Questo non è stato mai provato. E’ una bella invenzione di Berlusconi che lo ha detto tante volte da farlo sembrare vero. Mentre è vero che i suoi giornali hanno diffamato persone senza prove come è successo con Boffo, violando ogni sua privacy e ogni verità e rovinandogli la vita, e giornalisti suoi come Farina sono stati implicati nello scandalo di migliaia di italiani spiati dalla Telecom e dai servizi segreti (alle dipendenze sempre di Berlusconi) a fini di ricatto.
Vogliono una legge i cui qualunque imputato voglia rifiutare il suo giudice basta che passi qualche notizia del proprio processo ai giornali e può denunciare il giudice di averlo fatto lui e fargli passare guai seri.
I giornalisti hanno sempre detto che hanno pubblicati dai sui processi ricevendoli dai difensori degli imputati. Ma loro vogliono il silenzio del cimitero. Vogliono ammazzare l’informazione e sostituirla con la diffamazione, la menozgna, il plagio.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 10:39| 
 |
Rispondi al commento

DDL intercettazioni
***

- Repubblica: "Legge bavaglio, Berlusconi frena"

- Stampa: "Intercettazioni, ora Berluscsoni sceglie il rinvio"

- Corriere: "La legge sulle intercettazioni verso il rinvio a settembre"

http://www.freenewsonline.it/2010/06/17/

- persino Ferrara sul Foglio!

http://www.ilpost.it/2010/06/17/intercettazioni-berlusconi-si-arrende/

.. rimandato a settembre, e magari pure bocciato! ;)

allora la lotta qualche volta paga!!

buona giornata blog!!

Paola Bassi Commentatore certificato 17.06.10 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non sei un delinquente, uno spacciatore, un mafioso non te ne frega niente di essere intercettato.

Se non sei un dipendente fedifrago, uno che fa spionaggio industriale, uno che vende i segreti militari o che fa traffici illeciti di varia natura non te ne frega niente di essere intercettato.

Se hai amanti sparse per il mondo, di solito lo sanno tutti, che lo sappia anche qualcun altro che, autorizzato dal magistrato, casualmente becca una tua conversazione cambia poco, quindi non te ne frega niente di essere intercettato.

Se invece ti fai i fatti tuoi facendo affari con i potenti del mondo invece di farli fare al tuo Paese, se qualcuno dello staff si scambia o si scambiava pizzini con Provenzano o con i suoi "discendenti", se telefoni a qualche direttore generale per fare chiudere trasmissioni scomode, se qualcuno del tuo staff fa parte della cricca, se il tuo potere è impostato sulle falsità e, soprattutto, se devi rendere qualche piacere a qualcuno e magari impedire che le intercettazioni vengano usate contro di costoro nei processi, allora sì che ci sono ragioni per preoccuparsi.

Ma se queste ipotesi non sono vere, e si spera che non lo siano, allora la fretta di impedire che NON il PRIMO CHE PASSA, ma chi E' PREPOSTO PER LEGGE ad IMPEDIRE IL CRIMINE (cioè FORZE DELL'ORDINE e MAGISTRATI), possa ... NON AVERE TUTTE LE ARMI CHE LA TECNOLOGIA OFFRE ALLE MAFIE PROPRIO TU, POLIZIOTTO o MAGISTRATO, NON LE POSSA AVERE !

QUESTA E' PROPRIO UNA COSA CHE NON SI CAPISCE.

E se una cosa non si capisce, i sospetti nascono e si sviluppano.
Poi, allora, non ci si deve lamentare che qualche magistrato "non capisca" la tua "buona volontà", non creda alla tua "buona fede" !

E se cominciano a pensarlo anche i CITTADINI, oltre che le ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI volendo ben ragionare, è ANCORA PEGGIO!

Perchè magari i cittadini devono aspettare il voto per mandarti a fan..., ma LE AZIENDE INTERNAZIONALI LO FANNO SUBITO: se ne fuggono dall'Italia PERCHE' NON SI FIDANO PIU'.

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Un secolo fa Joseph Pulitzer scriveva: "Un'opinione pubblica bene informata è la nostra corte suprema. Perché ad essa ci si può sempre appellare contro le pubbliche ingiustizie, la corruzione, l'indifferenza popolare o gli errori del governo...". È la grande "lezione" di uno dei padri del giornalismo occidentale. C'è ancora tempo perché tutta la grande stampa, senza eccezioni, la spieghi anche a Silvio Berlusconi.
Da "la Repubblica "di oggi
Lucia

lucia vincenzi, malalbergo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per gli amanti di Karletto.

Sorpresa: è tornato Carlo Marx

http://www.unita.it/news/loretta_napoleoni/100075/sorpresa_tornato_carlo_marx

Ⓐrzân 17.06.10 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto “politico” più importante.

L'accordo fra Fiat e Sindacati (eccezion fatta per la Fiom) sarà ricordato come uno snodo storico nei rapporti di lavoro e nella dialettica politica del nostro Paese: un simbolo, come fu la cosiddetta marcia dei quarantamila o, in senso opposto, l’introduzione dello Statuto dei lavoratori.
Il testo dell'accordo è apparso subito come una sorta di “contratto per adesione” non negoziabile: prendere o lasciare. Colpisce la premessa implicita, su cui fonda la sua legittimazione: fra datore di lavoro e lavoratore non è più possibile un reale margine di contrattazione e non è più necessario salvaguardare neppure gli aspetti formali.
I rapporti di forza sono oggi definiti in maniera evidentissima e squilibratissima, quasi al di là della volontà stessa delle parti, una sorta si “realtà indisponibile”. Dice, in sostanza la Fiat: “Noi produciamo auto in un mercato globalizzato difficilissimo; nasciamo (ed amiamo) l’Italia e, se possibile, vogliamo aiutare l’economia di questo Paese; il costo di produzione della Panda in Polonia è più basso; per mantenere in vita Pomigliano è necessario adeguare, almeno in parte, i livelli di produttività e retributivi italiani a quelli polacchi; altrimenti si sbaracca”.
Ad onor del vero vi sarebbe un altro corollario non detto: “Non riconosciamo ai sindacati italiani una reale funzione attiva. In un mercato globalizzato del consumo, ma anche della produzione di merci e servizi, avrebbe senso riconoscere una funzione dialettica solo ad un sindacato mondiale dei lavoratori che non esiste".
Imprecare contro la Fiat non serve; bisogna misurarsi con la complessa drammaticità dei nuovi problemi; riflettere sui correttivi possibili, vuoi promuovendo una legislazione (Francia) orientata alla difesa della grande industria nazionale, vuoi immaginando vincoli al diritto di proprietà, al fine di concedere allo Stato un diritto di surroga nei confronti delle Aziende che intendono delocalizzare all'estero.

eduardo quercia 17.06.10 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me.... sembra matta,

lo si vede dal veleno eluito dai tutti i pori della pelle

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le menzogne che Berlusconi spara in queste ore sulle intercettazioni sono repugnanti.
E ricordiamo che ha contro la Comunità Europea e gli organi di Sicurezza e Giustizia americani, perché i limiti che questa legge infame porranno sulle inchieste su mafia e terrorismo sono pesantissimi e danneggeranno anche gli altri paesi, che sono interessati a combatterli, mentre l’Italia li aiuterà.
Le spese sostenute ora per le intercettazioni sono una parte piccolissima del bilancio della Giustizia che è pari a 7 MLD e le cifre che si danno comprendono anche i periti e i consulenti, le spese di missione giudiziari, le trascrizioni ecc.
Il fatto è che grazie alle intercettazioni si scoprono reati gravissimi di tipo economico, e sono quelli che la cricca vuole nascondere: frodi fiscali, truffe allo stato, falso in bilancio, riciclaggio, corruzione, costi gonfiati, mazzette… E’ tutta la cricca di Stato che andrebbe in crisi se gli italiani scoprissero quel che hanno commesso. Anemone, Bertolaso, Benedetti e gli altri sono solo la punta di un iceberg che coinvolge tutta la compagine di Governo che fa di tutto affinché non si scopra che l’immondo debito pubblico che abbiamo si deve in gran parte alle ruberie di Stato.

Ridicolo dire che costano troppo. Le intercettazioni hanno un costo che sarebbe diminuito se solo lo chiedessimo alla Telecom, come fanno gli altri governi, condizioni di favore e non più costose Ma a questo quel Brunetta tanto attento a punire i dipendenti discoli della PA e a premiare gli yacht di Briatore non fa molto caso.
I costi per le intercettazioni si ripagano più che ampiamente con i guadagni apportati allo Stato dai reati scoperti. Su 15 milioni di spesa e solo dalle inchieste Telecom-Fastweb-Antoneveneta ecc.. si sono recuperati 15 Miliardi! Di che costi si sta parlando?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I magistrati seri sono tutti d'accordo
I numeri sulle intercettazioni che dà il premier non stanno né in cielo né in terra
E' una manovra di pesante plagio informativo
Non è vero che 7 milioni di cittadini sono intercettati
Si prescrivono intercettazioni in una riduttisima percentuale dei processi penali
A Torini 300 processi su 200.000
Ma risulta sempre più spesso che nelle intercettazioni su gravi reati appaiano politici
Politici che parlano a mafiosi, o che si accordano su mazzette con imprenditori, o imprenditori che truffano e imbrogliano tra loro per maggiorare i costi o ottenere appalti in modo illeciti dando regalìe ai politici
Non per niente abbiamo la classe politica più corrotta d'Europa
E abbiamo le tre più grandi associazioni criminali del mondo: mafia, camorra e 'ndrangheta
Da questo punto di vista le intercettazioni attuali sono perfino poche, visto l'elevato numero di reati gravissimi che restano impuniti
e viste le menzogne raccontate sfiacciatamente dai nostri amministratori, e visti i loro rapporti clientelari-mafiosi, e visto come hanno ridotto lo stato con le loro ruberie che rispetto a tangentopoli sono addirittura aumentate. L'unica differenza è che oggi Berlusconi fa ogni sorta di legge e di stravolgimento del sistema penale per mettere al sicuro i lestofanti
"Oggi-dice il magistrato Bruno Tinti- quando un politico dice che si sono troppe intercettazioni in realtò sta dicendo che ci sono troppi amici suoi che sono intercettati o che ha paura di essere scoperto lui stesso nei suoi reati."
Dicono anche che le intercettazioni costano troppo. " Non è vero -dice Nicola Gratteri - Sono il mezzo più economico e garantista che esista. Se metto sotto controllo un telefono con 11 € più iva, so per 24 ore dove si sposta questa persona. Per avere lo stesso risultato devo fare un pedinamento con 2-3 auto e allo stato costa almeno 2-3 mila €"
Costerà meno portare cenitinaia di faldoni su e giù al capoluogo di provincia con 2 gazzelle?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altro che ricorsi per aver violato la legge......

Il neo governatore della Regione Piemonte potrebbe decadere dalla carica a causa del simbolo di una lista troppo simile a quello dell’Udc. Lo riporta il quotidiano online Affaritaliani.it citando fonti “bene informate” interne alla segreteria del Partito Democratico.
A decidere le sorti del presidente della Regione sarà il tribunale di Torin0. La vicenda che metterebbe in dubbio l’incarico di Cota di Deodato Scanderebech, un pugliese di Lecce che – secondo l’Udc, una delle liste che ha presentato ricorso – avrebbe creato un simbolo a sostegno di Cota alle ultime Regionali troppo simile a quello del partito di Casini.
Possibile, quindi, che per la sconfitta Mercedes Bresso e tutta la coalizione di centrosinistra ci sia una nuova possibilità: tutto, a questo punto, è nelle mani dei giudici del tribunale di Torino che si riuniranno il prossimo 1 luglio.

http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/cota-piemonte-ricorso-bresso-torino-426985/

Ⓐrzân 17.06.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Il padre che fulmina il figlio!

Un fulmine ha incenerito in Ohio una enorme statua di Gesù con le braccia alzate al cielo, una popolare attrazione turistica della regione. La statua del “Re dei Re”, alta oltre 20 metri, era stata creata con materiale plastico, sorretto da una struttura di acciaio, e il fulmine ha prodotto un incendio che ha distrutto in pochi minuti il monumento adiacente alla Chiesa della Roccia Solida, a Monroe (Ohio).
Poichè la statua, eretta sei anni fa, era visibile dalla autostrada Interstate 75, era diventata una popolare attrazione e molti automobilisti facevano una deviazione per ammirare l’ insolita scultura bianca, che mostrava Gesù dal torso in su.
La statua aveva il soprannome di “Touchdown Jesus” perchè le braccia alzate di Gesù ricordavano il segnale usato dagli arbitri nel football americano per confermare una meta (touchdown).
L’incendio non ha bruciato la chiesa adiacente alla statua, che ha una congregazione di 4.000 fedeli. La sacerdotessa Darlene Bishop, una delle fondatrice della Chiesa, ha detto che la statua sarà ricostruita al più presto.

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/ohio-usa-statua-gesu-fulmine-427740/

Ⓐrzân 17.06.10 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre estrapolando Groucho Marx:

“Prendi due leghisti, 4 fascisti, un magnate, 10 pidduisti, 100 mafiosi e nessun democratico, prepara una base di corrotti, opportunisti e ignoranti. Mescola bene. Dopo il primo assaggio, eviterai di mangiare la stessa zuppa per il resto della tua vita.”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

NON VOGLIO CREDERE A QUELLO...

Intercettazioni - Gianfranco Fini - "Ci stanno prendendo in giro. Nel testo mancano diversi punti che invece erano stati raggiunti nell’accordo".

Wow!!! Complimenti per la perspicacia. Precisa e puntuale come un orologio svizzero.

FI s'è fumata AN nel PDL... e ancora ha dei dubbi???

CHE E' VERO.

By Gian Franco Dominijanni


sulle intercettazioni:

bastano le balle che berlusconi e alfano stanno raccontando in questi giorni sul presunto numero di intercettati per capire quanto sono in malafede e siccome sono in malafede per fatti di estrema gravita' (la lotta al crimine), basta questo per capire che sono, come diceva montanelli, la feccia che risale dal pozzo. non c'e bisogno di spatuzza &c. per capire quanto sono
pericolosi e capaci di tutto e sono quindi da contrastare in tutte le sedi e con ogni mezzo (lecito) a disposizione.
non possono e non devono restare nei posti di potere che stanno occupando, e' come andare a fare una doccia comune al club dei pederasti violentatori. sono un continuo pericolo e, ripeto, non per fatti marginali ma di estrema gravita'.
sinceramente, il peggio faccio fatica a immaginarlo, sono un mix di malaffare, corruzione e fascismo con i loro continui e spudorati tentativi di fottersi il cervello della gente. se potessero sono convinto che non avrebbero nessuno scrupolo a usare anche la violenza anche perche' il plagio e la violenza psicologica, molto piu' subdole e difficili da riconoscere quindi da denunciare le stanno gia' usando senza un minimo di remora.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 17.06.10 09:22| 
 |
Rispondi al commento

I troll non ridono, sghignazzano.
Ovviamente per ridere ci vuole intelligenza.
Un troll sghignazza su se stesso, anche dandosi nomi diversi. Per fare l'effetto onda. In realtà fa l'effetto schizzo. Si schizza sui piedi. Capita da piccoli quando non si è ancora imparato a mingere. Per questo il troll cammina coi piedi aperti come una papera (vd Berlusconi) e ha sempre le scarpe bagnate (Berlusconi si è inventato che cammina sull'acqua, ma è inesatto, cammina sul piscio).

Cito da Groucho Marx:
"La prima cosa a sparire quando un paese viene trasformato in uno stato totalitario è la commedia e i comici. Poiché le persone ridono di noi, non credo che capiscano davvero quanto siamo essenziali per la loro salute mentale".

..beh, sotto certi livelli, parlare di salute mentale è un eufemismo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Sul punto specifico.

Ossia:

"Quanto siamo arretrati?"

Che sia un'impresa TITANICA
è da quel pò che è stato scritto.
Contrapposizioni ci sono
come ce ne sono
uomo vs.uomo.
Basta Rileggere.

Mi pare vittimistico avanzare
pregiudizi solo quando di
mezzo c'è una donna.

E non mi pare, neppure,
un comportamento POLITICO
all'altezza del compito che ci aspetta.

Restiamo al merito.

Non divaghiamo troppo.

C'è una Rivoluzione in Ballo.

Si accettano solo critiche costruttive.

Una Buona Giornata

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.06.10 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Presidente, La invito a sostenere gli imprenditori che sono la vera forza del Paese. Bene Brunetta che ha tirato le orecchie ai fannulloni e si impegnino a meritarsi lo stipendio che i cittadini pagano ai dipendenti pubblici con le tasse. Ho trovato disgustosa la manifestazione ridotti in mutande contro la Gelmini. Avessero avuto almeno un bel culo da mostrare.

Vincenza Pasqua 17.06.10 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL BLOG E I LUPI NELLA NEBBIA

Come tutte le cose che fan muovere interessi, si fanno anche le guerre per le tasche proprie e non per il bene dei cittadini;

lo stesso paragone può essere esteso anche per quanto accade nel BLOG;

sono ormai più quelli che hanno abbandonato, che visitano e leggono sempre meno, compresi quelli disabilitati dal gestore, di quelli che giornalmente lo affollano;

basti contare i commenti che giornalmente vengono scritti, togliere tutti quelli ripetuti dalle stesse persone, escludere chi commenta pro berlusca/lega caxxate provocatorie e rimangono................??????;

e le richieste, avanzate giustamente per combattere i delinquenti della classe politica, rimangono disattese (es. studio legale)

perchè accade questo?????;

forse dovrebbe far riflettere ma, credo, non glie ne frega niente a nessuno, tranne al gestore che ci guadagna (i lupi nella nebbia) e ai quattro amici che devono spingere questo o l'altro partito (tradendo le liste Grillo), o a chi si sente realizzato vedendo il suo commento supervotato;

ci sono pure i mondiali di calcio!!!!, pertanto............, chi se ne frega di Pomigliano e di tutta la merda che c'è in Italia e sui suoi poveri abitanti.....................


Fiume Po, Torino Commentatore certificato 17.06.10 08:46| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Camerati. Sono ancora una volta qui a denunciare l'ostracismo e la censura che il mafioso Di Pietro applica nei confronti di coloro che dissentono dall'IdV e dalla sua politica massonicomafiosaffaristicabenlontanada quello che fa credere al popolo bue. Questa mia voce di Libertà non deve spegnersi
Denuncerò da qui tutte le malefatte del padron antondipietro conosciuto nella piana di Gioia Tauro come Zì Pietro perchè affiliato al clan vincente di quella 'ndrina
Maledetti siano quelli che hanno cancellato la mia pagina su Wikipedia agendo con inganno e corruttela siano stramaledetti nei secoli a venire.
W la PDL
W i coordinatori della PDL
W la legge bavaglio
W il bavaglino
Auguri

Alessandro Roberti Colonna, Torino Commentatore certificato 17.06.10 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La marea nera provocata dalla BP, dopo la quale i nostri oceani non saranno più gli stessi, mi fa sovvenire alla mente, metaforicamente, quel periodo di circa 2010 anni fa, quando la nostra società occidentale fu irrimediabilmente inquinata dall'onda melmosa del cristianesimo cattolico apostolico.
Ancor oggi le nostre ali sono attanagliate da poltigliosi liquidi che ci inibiscono il volo, ancor oggi tentiamo di tappar quell'orifizio vomitante veleni che ha il suo centro nelle nostre italiche terre, ancor oggi indegnamente falliamo.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 17.06.10 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più spesso emergono ossequi e carinerie della Chiesa verso rampanti, corrotti e cialtroni di questo governo
case gentilmente offerte
cene
riverenze
bancomat persino....
Se la Chiesa pensa di lavarsi l'onta della pedofilia e dell'avidità di lucro baciando le mani a vossìa, potesse qualcuno legare a entrambe le forze una macina al collo e precipitarle in mare!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ministro britannico degli Interni, Teresa May ha copiato di sana pianta il “permesso a punti” voluto da Roberto Maroni. A pochi giorni dal varo delle misure che stabiliscono una serie di requisiti finalizzati all'integrazione degli stranieri, il governo di Londra annuncia, per bocca del ministro May, l'intenzione di ripensare “il sistema di visti, con l’intento di rafforzare le regole per il futuro”. E le nuove misure annunciate dal ministro degli Interni londinese sono del tutto simili a quelle imposte da Maroni.

occhio di falco (), Chingachgook Commentatore certificato 17.06.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

PARADOSSO:

Spatuzza, boss mafioso pluriomicida, artereosclerotico e pentito a giorni alterni, dice: “ho fiducia nelle istituzioni”.

Anche io: che tu marcisca in galera.

luca rozzo, roma Commentatore certificato 17.06.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Rivoluzione? Ma quale rivoluzione?

Siamo sempre in tre/ tre briganti e tre pistole
sulla strada da Girgenti a Monreale...
Sì ma c’è il castello
del marchese di Mondello
uno passa dal portone
uno salta dal bastione
uno ammazza i servitori
due si pigliano i tesori
e ce ne andiam.
Ma se siamo in tre
tre somari e tre briganti... un due e tre
Siamo rimasti in tre
tre somari e tre briganti
sulla strada lunga lunga di Girgenti
M pecché fai chidda faccia accipigliata Dragoné...
Comandaci ca anche contro tutti possiamo andare.
Anche contro i cicloppidi...
Ma siamo sempre in tre
tre briganti e tre pistole
sulla strada da Girgenti a Monreale..
siamo in tre
tre somari e tre briganti...
un due e tre

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 08:26| 
 |
Rispondi al commento

NON HO MAI DETTO CHE DOBBIAMO FARE UNA LEGGE BAVAGLIO ENTRO LUGLIO....

AL MASSIMO MI SONO LIMITATO A DIRE CHE SIAMO TUTTI SPIATI...

NON SE NE PUO' PIU' DI QUESTE INTERCETTAZIONI...

NON SI PUO' PARLARE NEMMENO DI COSE PRIVATE...

PENSATE CHE I "BOSS" MAFOSI NON POSSONO NEANCHE AMOREGGIARE PER TELEFONO CON LE LORO AMANTI...

SCUSATE...SIAMO IN ITALIA?.... QUEL PAESE CON LA PIU' BELLA COSTITUZIONE DEL MONDO?...QUEL PAESE DOVE IL LAVORO E' L'ARTICOLO I°?...QUELLA NAZIONE DOVE LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI?...

SIIIII...BE ALLORA SCUSATE HO SBAGLIATO...PENSAVO DI ESSERE A CUBA ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 17.06.10 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un consiglio agli italidioti...la prossima volta cercate di scegliere un premier che non abbia cosi tanti problemi con la giustizia....forse avra piu tempo da dedicare a voi...ci vuole prprio cosi tanto a capirlo????....vi rendete conto che fino ad adesso questo signore ha pensato solo di risolvere esclusivamente i cazzi suoi e dei suoi amici???...con una crisi economica di questa dimensione...questo pensa alle intercettazioni???...boooo'...davvero disarmante

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 08:18| 
 |
Rispondi al commento


JENA
CON
Segretario Bersani, lei sta con la Fiat o con la Fiom?
«Non condivido la domanda».

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 07:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco Bracconi (Repubblica)
Il tricolore no, ma l’azzurro…
Ieri sera, all’ora della partita, erano presenti nell’aula di Montecitorio 4 deputati: Giachetti (Pd), Bruno (Pdl), Ciccanti (Udc) e Calderoli. Si doveva esaminare il Codice delle autonomie, definito dalla Lega “uno dei pilastri del federalismo”. Volpi del Carroccio si era lamentato: “Che questo tema coincida con la partita è una follia”. Tanto più che giocava l’Italia, mica la Padania.
Radio Padania farà anche il tifo per i sudamericani e Zaia infilerà Verdi al posto di Mameli, ma quando gioca l’Italia di leghisti in aula ce ne sono due e solo due. Hai visto mai che anche i lumbard, in attesa della secessione, intanto si vedono la partita. Ovviamente tifando tutti, ma proprio tutti tutti, per il Paraguay…
..
Bene. Sarà che gli operai devono firmare un accordo in cui non hanno nemmeno la pausa pranzo entro 9 ore di lavoro filato pena licenziamento. Ma che accordo hanno firmato i parlamentari per non avere nemmeno una pausa voto entro le loro mille faccenduole? (Viviana)


viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.06.10 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque discussione socio-politica è possibile,
tranne quella che contrappone uomini e donne, magari indicando chi tra i due è meglio.
Se ancora qui non siamo arrivati oltre vuol dire che........che siamo arretrati parecchio.

Già, stiamo tornando indietro,
boh,
nessuno si risente?

alessia lupo Commentatore certificato 17.06.10 05:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimmente siete rissosi,
ironico messaggio di pace di Charles Brassens
ascoltate se volete capire


LA GUERRA DEL '14-'18

Da quando l'uomo scrive la storia
da quando combatte divertendosi un mondo
se fra mille e una guerre famose
fossi tenuto a fare una scelta
al contrario del vecchio Omero
affermerei senza indugio:
"Io, caro il mio colonnello, quella che preferisco
è la guerra del '14-'18!"

Vuol dire forse che disprezzo
le nobili guerre d'un tempo,
che non me ne importa un fico
di quella del '70?
Al contrario, la riverisco
e le do un attestato di benemerenza,
ma, caro il mio colonnello, quella che preferisco
è la guerra del '14-'18!

So che i guerrieri di Sparta
non conficcavano le loro spade nell'acqua,
che la vecchia guardia di Bonaparte
non sparava ai passeri…
Le loro imprese di guerra sono leggendarie,
mi metto sull'attenti e mi congratulo,
ma, caro il mio colonnello, quella che preferisco
è la guerra del '14-'18!

Certamente, quella del '40
non mi ha affatto deluso:
è stata lunga e massacrante
e non ci sputo sopra.
Ma, a mio giudizio, non vale un gran che,
niente di più che una menzione onorevole;
io, caro il mio colonnello, quella che preferisco
è la guerra del '14-'18!

Il mio scopo non è di litigare
con le varie guerriglie, no, diamine, no!
Guerre sante, guerre sornione
che non osano dire il loro nome.
Ciascuna ha qualcosa di accattivante,
ciascuna ha il suo piccolo merito,
ma, caro il mio colonnello, quella che preferisco
è la guerra del '14-'18!

Dal fondo del suo cilindro magico
Marte senza dubbio, all'occasione,
ne farà uscire una -una vera chicca!-
che mi farà grossa impressione…
Nell'attesa, io insisto
a dire che la mia guerra preferita,
quella, caro il mio colonnello, che vorrei fare
è la guerra del '14-'18!

alessia lupo Commentatore certificato 17.06.10 05:24| 
 |
Rispondi al commento

poi magari parliamo della legge bavaglio che vige qua

poi magari 17.06.10 03:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora troppo non mi fermo:
che dire: auguri a chi non ne ha voglia

alessia lupo Commentatore certificato 17.06.10 02:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fortunatamente l'idea della grande Serbia fallì. Non solo reagirono malamente e violentemente all'indipendenza Slovena e soprattutto a quella Croata ( pur essendo in minoranza etnica nel complesso della ex Jugoslavia, per posizione geografica, capacità economiche e tecnologia, raggiungeva la maggior parte del prodotto interno lordo) e cercarono a tutti i costi, consapevoli della superiorità della macchina bellica a disposizione, di sfondare sbocchi importanti sull'Adriatico, cavalcando l'antisemitismo ai danni dei mussulmani dei Balcani. Ci sono racconti di piloti Nato intervenuti in azione solo in Kosovo, enclave per grande maggioranza mussulmana, che dopo settimane di bombardamenti, si rifiutavano di innescare le bombe da sganciare, creando comunque distruzione, morti e crateri, pur limitando dei danni già irreparabili. Da dieci anni ci sono militari italiani che dopo avere prestato servizio in quei territori per assicurare l'indipendenza del Kosovo e far cessare la pulizia etnica in atto, si sono ammalati di tumore a causa delle radiazioni contratte dai bombardamenti, lasciandoci la vita e senza nessun riconoscimento da parte delle stesse autorità che hanno rappresentato.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 02:35| 
 |
Rispondi al commento

divide et impera!!...meditate gente meditate!!loro non si arrenderanno mai, ma gli conviene??...penso propio di si..in quanto a tutti gli altri..beh, ricordiamoci di una frase celebre...giornalista:"presidente il potere logora??..presidente: se il potere logora??...logora chi non c'è l'ha!!..non c'è gregge di pecore seppur numeroso che abbia mai ucciso un solo lupo...AUGH...popolo di sfigati CARBONARI con sette finanziarie in corso,.. l'ultima per l'acquisto dell'i-pad, birra e patatine a guardare i mondiali..state buoni...buoni... e non vi scalmanate...la vaselina c'è.

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 17.06.10 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Un blog può essere importante,
quando la gente avrà raggiunto un minimo livello di coscienza.
Tanto combattiamo per il futuro.
Che ci frega se allora non esisteranno i blog?
Niente, si scherza, nessuno s'arrabbi, stiamo solo giocando.

alessia lupo Commentatore certificato 17.06.10 01:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Tutti impegnati a cercare soldi da dare agli spacciatori, agli usurai del mondo.
Tutti impegnati a raschiare il barile, a tagliare diritti e vite. Tutti a cercare di buttare a mare qualcun altro sperando invano così di salvarsi.


Questa è la generazione più stupida ed imbecille di tutti i tempi!!!
La più rincoglionita di tutti i secoli dei secoli!:)))
sancho

******************************
amen

aggiungo anche che e figlia di quella morale cristiano-cattolica che tanto tu mio caro sancho sei il portavoce.

Ora vai a inginocchiarti sui ceci e a pregare per la tua anima..

Hux WST, Milano Commentatore certificato 17.06.10 01:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i segnali sono sempre gli stessi, direi che comincia a tirare aria di ELEZIONI e c'è anche aria che per il nano le cose non si mettano molto bene.

I sintomi?

Nel momento in cui si moltiplicano i trol è evidente che si sono in giro dei movimenti che non lasciano tranquillo il nano e che è lì pronto a mettere mano al portafoglio per prezzolare perditempo per disturbare i blog "che funzionano" e che, soprattutto HANNO UN SENSO e PROFUMANO DI DEMOCRAZIA, non riuscendo ad attrarre nessuno in quelli di un partito ormai pieno ... di pentiti !

Non se ne trova in giro più uno che abbia votato per B !
E quelli che lo ammettono cercano sempre più degli alibi, minimizzano, cercano di allungare la miseranda foglia d fico che ancora portano indosso.

rosario v. Commentatore certificato 17.06.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno mi prende mai sul serio,
fa lo stesso arrivederci.

alessia lupo Commentatore certificato 17.06.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Preso atto che uno studio legale M5S è praticamente irrealizzabile per mancanza di avvocati onesti ; considerando che in Italia non esiste una “class action” che tuteli i diritti della collettività
PROPONGO
di indire tanti referendum abrogativi per tutte le leggi porcata che hanno ridotto questo Paese a paradiso dei delinquenti ( visto che si riempiono sempre la bocca con IL POPOLO E’ SOVRANO). Falso in bilancio, rogatorie internazionali, prescrizione, pensione e benefit ai parlamentari, rimborsi ai partiti, ecc. ecc., l’elenco delle porcate è lunghissimo.
E’ l’unica arma democratica che ci resta per difenderci da questa banda di criminali !


roberto p. Commentatore certificato 17.06.10 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti i TROL è PER QUELLI CHE LECCANO IL NANO
http://forumanicomio.altervista.org/

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.10 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Occhio nel vagone letto
C'è poco spazio.

Buona Notte

Un Passeggero 17.06.10 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Gli abitanti di Pompei non morirono soffocati dalla cenere della nube piroclastica provocata dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.c.. Furono, invece, bruciati all'istante. La scoperta e' stata annunciata in anteprima dal sito di National Geographic Italia (www.nationalgeographic.it), che ha intervistato gli autori della ricerca pubblicata dalla rivista scientifica PlosOne. I risultati di questo nuovo, importante studio rivelano che -contrariamente a quanto ritenuto fino a oggi dagli studiosi di tutto il mondo e raccontato dalle guide a milioni di turisti- le vittime dell'eruzione persero la vita all'istante per l'esposizione alle alte temperature: dai 300 a i 600 gradi centigradi. La scoperta e' stata effettuata da ricercatori dell'Osservatorio Vesuviano-INGV, Giuseppe Mastrolorenzo e Lucia Pappalardo, e dai biologi dell'Universita' di Napoli "Federico II", Pierpaolo Petrone e Fabio Guarino. Lo studio e' stato basato su una ricerca interdisciplinare: indagini su depositi vulcanici, struttura della cenere e DNA delle vittime, associate a simulazioni numeriche al computer dell'eruzione. La notizia ha molto a che fare con l'attualita'. I ricercatori sostengono infatti che gli attuali piani di evacuazione predisposti dalla Protezione civile in caso di eruzione del Vesuvio, devono essere drasticamente rivisti: i rischi per la sopravvivenza della popolazione della zona sarebbero di gran lunga superiori a quelli previsti.


Ecocidio nel golfo del Messico.

Una grande quantitá del petrolio sparso nel golfo del Méssico non sará fermato con i galleggianti,perchè la British Petroleum,la compagnia responsabile, sta usando dei dissolventi che lo sommergerannno, ma che aumenteranno la tossicitá delle acque marine in tutti i mari e le coste dei territori interessati; questa è una tecnica che restituisce il verde al mare, ma nasconde le migliaia di barili di liquido nero che giornalmente fuoriescono dal fondo marino, dove c’è il cratere provocato dall’esplosione della piattaforma Deepwater Horizon, di proprietà della British Petroleum.

Nella zona, esperti di GreenPeace degli Stati Uniti, e il Dr. Rick Steiner, esperto in conservazione marina dell’Università dell’Alaska, stanno documentando l’impatto ambientale che sta provocando il versamento del petrolio nel mare.

Il Dr. Steiner conosce i danni provocati dal disastro petrolifero della Exxon Valdez, avvenuto nel 1989, in Alaska.

Per il Dr. Steiner il petrolio si sta mescolando all’acqua del mare, e quello che si vede sorvolando la costa è solo una parte del disastro, perchè il resto continua d essere sommerso.

Ora la British Petroleum sta utilizzando un dissolvente conosciuto come Codexit, alla fonte dell’uscita del crudo, per evitare che questo salga in superfice.

Lo specialista ha spiegato che questo dissolvente aumenta la tossicitá nella zona, giá di per sè contaminata, e che provocherà molti più danni alla flora e alla fauna marina.

Utilizzare il dissolvente consente alla BP un enorme risparmio economico, dato non dovrá più utilizzare le imbarcazioni da pesca a 1.500 dollari al giorno, per raccogliere il petrolio.

Se non si usano i dissolventi, il petrolio arriva alla battigia e uccide anche gli uccelli; se invece si usano, rimane nell’acqua e uccide i pesci: è importante ricordare che uccidere i pesci significa far morire di fame gli uccelli, visto che...
http://www.granma.cu/italiano/nuestra-america/16junio-golfo.html

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 17.06.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

sono stato in kosovo molte volte per incontrare degli amici serbi che vivono a mitroviza.sapete che in kosovo non si puo' scrivere una lettera raccomandata o un espresso? ho provato ad inviare dei soldi(50 euro)chiusi in una busta e sono stati rubati dalla stessa busta.in kosovo LA MAFIA IMPERA.

camillo ., ascoli piceno Commentatore certificato 17.06.10 00:11| 
 |
Rispondi al commento

- OT -

A Liliana che c’ha raggione :)
*****

Il blog è un treno
Chi sale, chi scende
e si fa un pezzo di viaggio insieme

A Viviana e a Sfigati e (A)rzan
A Silvanetta e Cettina
A Manuela e Paolo Rivera
A Max Stirner
A Luca Popper
Al Mandi
A Nando Meliconi e Tinazzi

A Gian Franco, Maurizio Spina e Paolo Cicerone
A Edy, Sara, Girasole, Claudia e Cristina

Ai comunisti e agli anticomunisti
ai dipietristi e ai travaglisti
A Sodano e a Francesco Pace

A Donato da Vienna
A David Lak e Alex Scantalmassi

A Francesco che un po’ ancora scrive
e a quelli che non scrivono più
ma magari leggono (Annamaria, Raffaella, Loredana, Mauro, Mario, Ivo, Leo, Carmelo..)
quando ancora si commentava col nome e cognome..
(poi arrivarono i troll e sembrò meglio cambiare)

e a tantissimi altri e altre con cui in questi anni (cinque??!!) ho scambiato qualche parola o nessuna

Buona notte

(Il mio nemico - Daniele Silvestri)
http://www.youtube.com/watch?v=t-2RKkCCPb4


Paola Bassi Commentatore certificato 17.06.10 00:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI SCIENZIATI DICONO CHE SI ROVESCIANO MILIONI DI LITRI DI CRUDO AL GIORNO NEL GOLFO


Gli scienziati hanno offerto martedì un nuovo calcolo sulla quantità di petrolio che si è rovesciato da un pozzo petrolifero verso il Golfo del Messico, e la nuova informazione indica che potrebbero disperdersi fino a 2,52 milioni di galloni (9,54 milioni di litri) di crudo giornaliero nel mare.

Un gruppo di scienziati governativi hanno indicato che il pozzo rotto sta facendo uscire tra 1,47 milioni di galloni (5,56 milioni di litri) e 2,52 milioni di galloni (9,53 milioni di litri) al giorno.

La cifra più recente riflette un incremento del flusso di crudo che gli scientifici hanno calcolato dopo che a principio del mese i robot sottomarini hanno tagliato un tubo piegato sul fondo del mare, il quale, sembra che stesse diminuendo il flusso di petrolio, così come avviene quando si piega un tubo di plastica del giardino per evitare che esca l’acqua.

I funzionari dell’impresa britannica BP hanno calcolato che tagliare questo tubo probabilmente ha incrementato il flusso del 20%.

Il tubo è stato ritirato per permettere a BP di istallare una tappa contenitrice che blocca il petrolio, che viene portato fino ad una nave cisterna che si trova in superficie.

Queste nuove cifre si basano su una combinazione di dati scientifici, che includono una analisi di un video ad alta risoluzione girato da robot sottomarini, misuratori di pressione, oltre ad altre misurazioni realizzate sul petrolio raccolto nello strumento di contenimento situato sul pozzo.

Questa è la quarta volta - e forse non l’ultima – che il governo statunitense ha dovuto elevare il suo calcolo sulla quantità di petrolio che si è rovesciato.

Fino a martedì, la cifra massima di petrolio che può essersi rovesciata dall’esplosione del 20 aprile è di 116 milioni di galloni (439 milioni di litri), d’accordo con i calcoli di scienziati che hanno assessorato il governo statunitense
http://www.granma.cu/italiano/esteri/16junio

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 17.06.10 00:04| 
 |
Rispondi al commento

e insomma il cronista vi saluta

con un grandioso 17 a 14 per gli insulti

piu' Cartellino rosso (ammonizione) per la bassi..e.e

Quella della maestra non e' piaciuta

percio' stanotte mandero' a fanculo mio marito

Quello si puo' no?

Saluti e baci

˚˚˚sfi˚˚ga˚˚ti˚˚ 17.06.10 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Croce Rossa afferma che il blocco d’Israele è illegale

Per la prima volta, il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha dichiarato illegale il blocco israeliano contro Gaza, in conformità con le Convenzioni di Ginevra.

In una dichiarazione, la Croce Rossa ha manifestado che: “La totalità della popolazione civile di Gaza è punita per atti dei quali non ha la minima responsabilità. L’assedio è un castigo collettivo imposto in chiara violazione degli obblighi d’Israele, in virtù del diritto umanitario internazionale.

La Croce rossa ha detto che a gaza sono già meno di un centinaio i medicinali essenziali e che sono terminati molti prodotti basici della sanità, per colpa del blocco.

Un nuovo rapporto del gruppo di difesa dei diritti umani, B’Tselem, afferma che il blocco ha portato alla debacle economica di Gaza: il 95% delle fabbriche della regione sono chiuse, il 98% degli abitanti ha l’energia elettrica razionata ed il 93% dell’acqua è inquinata...

Il capo della Lega Araba, Amr Moussa, ha visitato la Striscia di Gaza ed ha reclamato l’eliminazione del bloccco d’Israele contro il territorio palestinese.

Moussa ha dichiarato che togliere la maionese, la salsa di pomodoro o la crema da barba dalla lista dei prodotti bloccati non è un vantaggio, ma è una cosa triviale.

“Molti di noi ridiamo di questo atteggiamento che non è serio o non sufficientemente serio per considerare positivamente questo genere di facilitazioni nel blocco. Alleviare la popolazione significa giungere ad una tappa nel cammino per l’eliminazione totale dell’assedio”, ha aggiunto.

Negli Stati Uniti, il senatore democratico Charles Schumer ha elogiato gli sforzi d’Israele per strangolare economicamente il popolo di Gaza.

Il senatore Schumer ha detto che: “Per me, dato che i palestinesi di Gaza hanno eletto Hamas - anche se devono ricevere aiuti umanitari e la gente non deve morire di fame - ha senso strangolarli economicamente...
ARTICOLO COMPLETO

http://www.granma.cu/italiano/este

sandro m., san vincenzo (li) Commentatore certificato 16.06.10 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Bello avere tanta gente che ti vuole libero

nel corpo....e nello spirito.

Più leggero insomma.

;)

Alex Malnar Commentatore certificato 16.06.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=SIQkeinmiak

a chi si ouo' dedicare questo spezzone di film? Io, un nome ce l'avrei....ma poi chi lo sente....

Kompagno, te lavora che io magno, hasta... () Commentatore certificato 16.06.10 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti liberi, Per Caso manca uno?
Grazie

alessia lupo Commentatore certificato 16.06.10 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il vantaggio di una discoteca cristiana è che non c’è bisogno di calarsi roba per credere all’esistenza di esseri invisibili."

"Lo scopo dell’iniziativa è quello di avvicinare la Chiesa agli adolescenti. Nelle sacrestie ci sono ormai troppi controlli."


"Alla fin fine è una discoteca identica alle altre: tutti si vantano di conoscere il principale, anche se nessuno l’ha mai visto."


"Secondo il senatore Bricolo “la mafia stava meglio quando governava il centrosinistra”. Guarda ora come s’è ingrassata."

Spinoza.it

Ⓐrzân 16.06.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

"Molti tifosi italiani in Sudafrica. Vogliono provare l'ebbrezza di un paese il cui presidente è stato per anni in galera."


"Il governo: "Permettere il sesso in cella". Chiaramente Berlusconi non si fida più dei suoi avvocati."

Spinoza.it

Ⓐrzân 16.06.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caspita, da me non si vede piu' rete4, italia1 e canale5. strano.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.06.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il blog è un treno?
qualcuno tempo fa fece questa similitudine. era una bella immagine, il treno è movimento, porta sempre da qualche parte, anche la più sfigata navetta che fa avanti e indietro sempre lo stesso percorso. e poi sembra avere dentro un potere tremendo, come disse il poeta, la stessa forza della dinamite.
passano i giorni e a me sembra invece sempre più il bar del mio paese, dove passano sempre le stesse persone, si conoscono tutte, tutti sanno vita morte e miracoli di tutti.
qualcuno passa ogni tanto, ha cose più importanti da fare nella sua vita, lo salutano calorosamente quando compare, perchè non rompe tanto i maroni come quelli che stanno sempre lì, perchè nunc'hanno uncazzodafà.
si riconoscono da lontano, dalla camminata, o dal rombo del motore della macchina, uh! mammamia, arriecchete questo scassamaroni, mo' spara le sue solite minchiate, e noi lo dovemo sopportà...sì sì va bene, le scie chimiche, quei cattivoni di ammerricani, allora vattene a cuba poi vedi come se stà...shhh zitti, passa la bella maestrina, basta berciare, salutiamola con grandi sorrisi, tanto caruccia porella, chissà se stavolta si ferma a parlare proprio con me.
passa il poeta, dice cose bellissime che non capisce quasi nessuno, passa lo scemo del villaggio che dice cose strane e ognuno ci vede dentro quello che vuole...e passa anche la vita.
uuuhh! che noia la sera, che noia la sera qui al bar!

liliana g., roma Commentatore certificato 16.06.10 23:20| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALTROCHE' MARCHIONNE

Quello che sta facendo marchionne lo ha gia fatto uno per cui ho lavorato parecchi anni.
Questa "personcina" senza aver mai subito alcuna crisi, lavora ininterrottamente da più di 10 anni continuando ad ampliare la ditta, da circa 2 anni, appena c'è stato sentore di crisi, ha ridimensionato paghe e compensi senza pensarci 2 volte.
Ha iniziato dalle ore viaggio, calcolandole a modo suo e distaccandole dalle ore generali, il che vuol dire che per fare straordinari si dovrebbe lavorare oltre le 12 ore, ha proseguito dettando tempi da cottimo, sabati inclusi.
Tutto questo per 10 mesi all'anno, altrochè crisi.
Eppure, sto genio, sta quasi riuscendo a far fallire la ditta, nel classico modo italico, idee "geniali", nepotismo e premi a chi gli leccava i piedi....che dire, sto pirla di marchionne ha d'amparà.
Quì c'è l'avanguardia....

sandro c., altrove Commentatore certificato 16.06.10 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La trappola


O la schiavitù più brutale o la morte, e la morte lo stesso, anche se scegli la schiavitù, credendo che sia il male minore!

La vite del torchio gira sempre più velocemente!
In altri tempi, luride merde come marchionne non se le sarebbero neppure sognate certe "proposte"!
Questo maiale sarebbe stato travolto, macellato, macinato, scassato da uno tsunami operaio, sottoscagnozzi compresi, e sindacalisti leccaculo e sbirri corrotti.
Invece, adesso, gli operai voteranno contro se stessi!

Hanno costruito una piramide di leccaculi in modo da poterla distruggere partendo dalla base.
Chi si salverà (se di salvezza si può parlare)?
Solo il vertice del vertice, che rafforzerà fino all'estremo mai raggiunto il controllo sugli individui e qualche piccolo miliarduzzo scarso di schiavi rincoglioniti fino al midollo!

E' iniziata la macina!

sancho . Commentatore certificato 16.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

POMIGLIANO: TVEMONTI ha definito le condizioni imposte dalla FIAT un grande esempio di "economia sociale di mercato".

nel terzo millennio per questa zozzata che ha detto lo hanno osannato a dritta e a manca; negli anni 70 per una uscita come questa si sarebbe beccato una sostanziosa, terapeutica e soprattutto educativa dose di piombo.

deh...come cambiano i tempi...e quanta nostalgia....

ma dico io...come si fa ad ascoltarlo sparare una maialata simile e non solo rimanere pacifici ma financo applaudirlo???

interi strati della società svenduti a condizioni di schiavitù...mercato sociale...eccerto! quale definizione più appropriata?!

siccome io sono un inguaribile ottimista, continuo ad augurarmi sempre che intervenga un fattore "esterno" a danno di TREMORTI e a vantaggio dei metalmeccanici FIOM...tipo che so...un'occasionale inciampata sotto una pressa in catena di montaggio che lo schiaccia lentissimissimamente tra indicibili sofferenze.
TreMORTACCI TUA!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 16.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assalti Frontali - A Trenta Miglia Di Mare

http://www.youtube.com/watch?v=ov4A6_d5Plg

Radio Assalti parla
su tutte le bande
sul cielo rovesciato della Serbia
la terra urla
ferma la guerra
c'è chi l'ha preparata ogni giorno
fino qui al non ritorno
a trenta miglia di mare
e il mio nome è: "senza nazione"
nell'ora più importante se viene
sarò il disertore
il sabotatore
quale strada mi risparmia dalla scelta
infame
di votarmi all'assassino migliore?
Radio Assalti parla
la terra urla
ferma la guerra
c'è chi l'ha preparata ogni giorno
fino a qui al non ritorno
a trenta miglia di mare
a trenta miglia di mare
Radio Assalti sotto questo tuono cupo
un pensiero bandito
ribelle al tuo dovere
e alla tua arte di obbedire
perché il "bene"
a volte
è solo un modo in cui si fa chiamare chi è più forte
nella guerra umanitaria
l'invenzione buona
l'occasione
per regnare sulla polveriera della storia
un inganno da morire
aprile da non dimenticare
guerra da manuale
quando più nessuno ha più un'alternativa
all'Europa bianca che mette finalmente ordine in cantina
peccato per le vittime
uno sbaglio
che facevano lì
tra tante bombe in cerca di bersaglio?
Radio Assalti parla
la terra urla
ferma la guerra
c'è chi l'ha preparata ogni giorno
fino a qui al non ritorno
a trenta miglia di mare
fai la ninna bimbo
finché ti credi in salvo
il tuo benessere qualcuno doveva pur pagarlo
a distanza di gommone
a trenta miglia di mare
puoi anche andare in gita lì a guardare che effetto fa morire
riempi le collette collettive
i capi spendono miliardi per tutte le bombe e le rovine
ora è tardi
dormi tranquillo
la propaganda culla il tuo cervello
fai ciao l'aereo parte
ogni notte
nel vento della morte
domani avrai dimenticato il nome
di quell'assurda regione
ma la guerra rimane
nel buco di un millennio speso a riparare ogni frontiera artificiale
nell'odio sceso dentro le coscienze umane
la guerra chiede sempre il conto a chi rimane

Ⓐrzân 16.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un giorno Berlusconi tornando ad Arcore nella sua splendida Mercedes, con tanto di autista in livrea, si trova imbottigliato nel traffico...
Ad un certo punto dice all'autista: "Gira in quella stradina di campagna, una scorciatoia che facevo da ragazzo..."
Subito l'autista gira nella stradina... ad un certo punto un maiale attraversa la strada, l'autista frena, ma non riesce ad evitare l'animale che per fortuna muore sul colpo.
Allora Berlusconi si rivolge all'autista dicendo: "Vai subito in quella cascina, racconta al contadino quello che e' successo e chiedi quanto dobbiamo dargli di risarcimento...".
L'autista corre verso la cascina... Dopo qualche minuto ritorna ricoperto di regali: prosciutti, salami, verdura, formaggi, latte fresco, uova e chi piu' ne ha piu' ne metta... Quando lo vede, Berlusconi attonito gli domanda: "Cosa fai con tutta quella roba?"
E l'autista risponde: "Non lo so presidente, sono andato dal contadino come mi ha detto lei... gli ho detto: Sono l'autista di Berlusconi, ho ammazzato quel porco!... e lui mi ha fatto una grande festa e mi ha regalato tutta questa roba..."

Il mio nome è nessuno 16.06.10 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensavo che forse vedendo che altri paesi conoscevano il risultato di Mafia + Stato mi sarei un pò rasserenato, "pensavo di pensare" : "Bè, vedi che non siamo solo noi..?". Poi pensi che in questo paese dove si uccide l'informazione, la Mafia e il crimine organizzato, al giorno d'oggi, costituisce lo Stato, non gli si affianca, è un pilastro portante delle notre istituzioni; detto questo le mie aspettative non sono andate come previsto, vedendo e ascoltando cosa hanno da dire i giornalisti Giuseppe Romano e Vittorio Ciulla mi son depresso sempre più e la rabbia di mandare TUTTI I POLITICI a fanculo è triplicata ogni secondo. Sono stufo di tutto questo magna magna, di mani in pasta da generazioni, legistrature su legistrature e soldi degli italiani dati a faccie di culo che si comprano la cocaina. Scusate lo sfogo e le parole poco educate che mi son scappate ma di fronte a tutto cià la rabbia e il rigurgito non si possono fermare.

P.S. Se ho detto qualcosa di sbagliato, ho invetato cazzate e infilato cose che non hanno nulla a che fare con Mafia, Onu e Kosovo scusatemi ma è il mio primo commento. Ho solo 16 e ho una gran confusione in testa, di sicuro so solo che sto con Grillo.

P.S.1 Grillo, avendo solo 16 anni non potrò votarti per i prossimi due anni, fai conto che il mio voto da minorenne va a te. Grazie a te e a tutti voi(noi) grillini.

Gianmarco L. Commentatore certificato 16.06.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Pomigliano: gli operai doneranno alla Fiat le figlie adolescenti. Cisl e Uil firmano
Una svolta nelle relazioni sindacali e forse uno spiraglio per la sopravvivenza dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco. Secondo indiscrezioni, l’offerta dell’azienda torinese-americana agli operai di Pomigliano per il mantenimento del posto di lavoro sarebbe complessa e articolata. Ovviamente si chiedono turni sulle 24 ore sette giorni su sette, una disponibilità agli straordinari notturni, la rinuncia al diritto di malattia e al diritto di sciopero. "Ma a far questo - dice un dirigente che preferisce restare anonimo - son buoni tutti, anche i polacchi". Le richieste agli operai italiani comprendono altre condizioni. La prima: le mogli dei lavoratori Fiat che manterranno il posto di lavoro dovranno presentarsi ai cancelli della fabbrica ogni lunedì con una pastiera napoletana di sei chili da donare ai dirigenti. Sulla pastiera - confezionata con ingredienti freschissimi - dovrà essere scritto "Grazie dottor Marchionne" con lo zucchero a velo, eventuali errori di ortografia saranno puniti con l’immediato licenziamento dei mariti. Un’altra condizione posta ai lavoratori è quella di aprire una sottoscrizione per il calciomercato della Juventus: servono due difensori sotto i sessant’anni e un centrocampista. Ma la clausola che fa più scalpore, scritta in piccolo nell’offerta di Marchionne ai sindacati, è la cessione delle figlie adolescenti dei lavoratori al management Fiat per un periodo di una o due notti a partire dalla data della firma del contratto. "Ci sembra una buona proposta - ha detto il leader della Cisl Bonanni - che mette al riparo i lavoratori da una possibile chiusura dello stabilimento e ne salvaguarda la dignità". Quanto alla Uil, ha firmato subito senza nemmeno leggere, perché il suo leader Angeletti aveva una partita a briscola che non poteva rimandare.

http://www.alessandrorobecchi.it/index.php/201006/pomigliano-gli-operai-doneranno-alla-fiat-le-figlie-adolesc

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.06.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Io,
cittadino italiano,
rispettoso delle leggi italiane,
ma ancor di più dello spirito delle leggi italiane,
vista la futura legge sulle intercettazioni del governo italiano,
mio malgrado,
chino la testa e obbedisco:

d'ora in poi,
nel malauguratissimo caso in cui
io assista ad un qualunque tipo di reato
(omicidio, stupro, pestaggio, CORRUZIONE, etc...),
NON sporgerò alcuna denuncia,
nel pieno ossequio della tutela della PRIVACY del criminale.

I miei più sentiti omaggi alle Signore (meritrici e non).

Giovanni Piuma Commentatore certificato 16.06.10 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
[...]

l’ O.N.U. ostaggio di mafie e Stati Uniti...
*****
--------------------------------------------

Oh basta la'!

La stessa ONU che la NATO ha dovuto sostituire nell'impresa dopo che 8,000 Kosovari dai 14 anni in su furono ammazzati dai Serbi sotto gli occhi dei caschi blu Olandesi dell'ONU?

La stessa ONU che era ben a conoscenza degli abusi all'Oil for Food commessi nientepopodimenoche' dal figlio del segretario generale, e che non fece nulla in proposito?

Un bell'ostaggio, non c'e' che dire.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 16.06.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mentre aspetto la rivoluzione o il messia che mi illumini,guardo un pó la tivvú

nello giubini 16.06.10 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Cenni storici a memoria...

LA JUGOSLAVIA CI ASSOMIGLIA
fino alla CUPOLA DI ROMA
e all'antica storia dell'impero romano !

PER IL RESTO LA FECCIA è LA STESSA !
al nord razze miste di austroungarici e lanzinecchi svizzeri!
a sud razze di provenienza araba, francese, spagnola, albanese-bizantina!
al centro figli di preti bigotti e fottuti !

C'ha tenuto amalgamati solo i due fattori sopra citati !
Ora entrambi stanno crollando miseramente!
(il primo perchè con il tedesco ex-hitleriano ha toccato il fondo!)

Il Risorgimento è abiurato dall'italiano medio coglione!
l'impero è totalmente dimenticato, visto che non erano "cristiani"!
(però non c'erano gli islamici!)

TITO è STATO IL COLLANTE DELLA JUGOSLAVIA
uno con le palle vere , ne nascono uno su un miliardo di coglioni!
ha saputo tener testa all'URSS e agli USA !

Mussolini è stato il mastice scaduto...
è durato fino a quando il nazismo è stato disintegrato da Stalin!
Perchè lo sapevano tutti che con la battaglia di Stalingrado ogni possibilità di vittoria era ormai perduta!
Lo sapevano tutte le donne che aspettavano il ritorno di soldati morti di freddo e di fame nella steppa sovietica!

L'ITALIANO non è in grado di correggere gli errori del passato è solo in grado di farne sempre di nuovi e peggiori !
non ha la stoffa "politica"...è sicuro !

TANTI CAPORALI MEZZI-OMINI!

Magic Lenin☭ ☭ ☭ ☭ ☭ 16.06.10 22:40| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Le prime teste per la finanza "allegra" che creo' la crisi attuale negli USA cominciano a cadere.

I pirati della finanza cominciano ad affrontare la giustizia che gli spetta.

*****
Former boss of US lender accused of $1.9bn fraud.

The former boss of the now bankrupt US lender Taylor, Bean & Whitaker (TBW) has been charged with 16 counts of fraud, worth more than $1.9bn (£1.3bn).

Lee Farkas, who was chief executive and then chairman of TBW, was accused of trying to misappropriate money from banks and federal institutions.

http://news.bbc.co.uk/2/hi/business/10333551.stm
*****

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 16.06.10 22:37| 
 |
Rispondi al commento

POMIGLIANO:

invece di esportare i diritti in CINA, da loro importiamo la schiavitù.

sti cazzo de cinesi la spuntano sempre...ci piazzano sempre qualcosa...

...e senza VASELINA!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 16.06.10 22:35| 
 |
Rispondi al commento

siamo tutti der gatto.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 16.06.10 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Letture consigliate a coloro con sentimenti socialcomunisti.

"Requiem for Marx" di Yuri N Maltsev.

Profilo di Yuri:

http://en.wikipedia.org/wiki/Yuri_Maltsev

Yuri N Maltsev era tra coloro che aiutarono Gorbachov a formulare la famosa "Perestroika", quindi personaggio altolocato nell'allora Soviet supremo, ma che decise di scappare in occidente.

Sicuramente costui conosce molto, ma molto bene Marx e le sue opere e rischio' 7 anni di carcere per il solo fatto di aver letto:

"The Road to Serfdom" di Friedrich von Hayek

Profilo di Von Hayek su Wikipedia:

http://en.wikipedia.org/wiki/Friedrich_Hayek

C'e' chi corse ancora piu' rischi, 12 anni di lavori forzati = condanna a morte, e fu colui che diede a Maltsev il libro di Von Hayek.

Questi sono i socialcomunisti!

Per indottrinarti e preservare le loro bugie sono pronti a tolglierti la vita.

Scommetto che per Plinio O'Stravecchio anche questi due sono male informati, non conoscono Marx e sono convinti che nel mondo il comunismo fu attuato, ignorando al contempo che invece quello che conobbero fu solo "capitalismo di stato".

Devono studiare e applicarsi di piu' anche loro, insomma.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 16.06.10 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La terra trema, gli stipendi no

All'Istituto di geofisica le assunzioni si possono prevedere meglio delle scosse. A giudicare dal numero di figli, mogli, mariti e nipoti che ci lavorano
I terremoti non si possono prevedere. Ma c'è un campo in cui si possono azzardare vaticini: è quello delle assunzioni all'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il centro di ricerca di riferimento per lo studio dei terremoti in Italia. Parenti eccellenti, figli, mogli, mariti e nipoti. Basta prendere l'elenco del personale Ingv e la "meccanica" dei posti di lavoro non sarà un'impresa impossibile come la previsione delle scosse. Franco Barberi, Enzo Boschi, Gian Michele Calvi, Giulio Selvaggi, Claudio Eva, Bernardo De Bernardinis e Mauro Dolce. Sono questi i nomi finiti sul registro degli indagati per il mancato allarme a L'Aquila: i primi cinque sono le eminenze grigie dell'Ingv di cui è presidente Boschi, mentre De Bernardinis e Dolce sono ai vertici della Protezione civile di Bertolaso.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.06.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 70% del mercato della droga a livello mondiale è gestito dalla n'drangheta.

L'azienda produttrice del maggior PIL è la n'drangheta

La camorra in 10 anni ha fatto 4000 morti..uno al giorno..

La mafia, è andata anche oltre..è stata il braccio armato dello Stato. La mafia a Palermo ha ucciso tutti..in tutti i luoghi..giornalisti, prefetti, vice questori, questori, politici, magistrati, poliziotti, carabinieri..

Calabria,campania e sicilia sono come il triangolo delle bermude.

L'Italia è stata definita la Beirut d'Europa...
Ci sono stragi compiute 30 anni fa, di cui si sà solamente il fatto. I mandanti, gli esecutori sono misteriosi..Ustica vi ricorda qualcosa?

Sembra paradossale, ma invidio i Kosovari..nella loro disgrazia, hanno saputo con chi riprendersela..Ora sono mafiosi??

Ma sto Giuseppe Ciulla, lo sa chi è il nostro Presidente del Consiglio?..sto Giuseppe Ciulla, lo conosce Previti?..E' a conoscenza di tutti gli intrallazzi esistenti nel nostro paese?..

Conosce la P2?...

Il nostro livello di corruzione è talmente radicato nel vivere quotidiano, da non essere più percepito...e guai a parlare delle organizzazioni malavitose, perchè si rischia di essere considerati mafiosi..

MA VAFFANCULO...


lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.06.10 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Gioia

Gioia racchiusa

nascosta

e volubile

Gioia

agognata

e anche assaporata

come una fragola dolce

e succosa

che appaga

in bocca

Gioia inattesa

e ancor più grande

apre la mente

apre il cuore

apre l'anima,

come un girasole

che si volge

ai raggi caldi

di un sole

per tutti

e non solo e per pochi

Gioia rincorsa

con tutto il fiato

fino ad esalare

l'ultimo respiro

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 16.06.10 22:02| 
 |
Rispondi al commento

"Marchionne si dice disposto a “sacrificarsi”, rinunciando a delocalizzare in Serbia e in Polonia la produzione della merce automobile (destinata nei decenni a venire ad avere sempre meno mercato) e concentrandola invece in Italia, a patto che i lavoratori italiani siano disposti essi stessi a diventare di fatto operai serbi e polacchi."


Si ok a patto che Marchionne sia disposto a diventare di fatto amministratore delegato serbo polacco

˚˚˚sfi˚˚ga˚˚ti˚˚ 16.06.10 22:02| 
 |
Rispondi al commento

“L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”
Non a caso i Padri Costituenti misero questo articolo al primo posto della Costituzione Italiana : il lavoro per un uomo, equivale a dignità. Se prima non viene rispettato questo articolo, tutti gli altri perdono significato : se viene calpestata la dignità, tutto il resto non conta. Accettare il contratto imposto dalla Fiat (quella che privatizza i guadagni e socializza la perdite) ai lavoratori di Pomigliano, ci riporterebbe indietro di oltre sessantanni, almeno a prima della Costituzione. Quello che più sconcerta è che i sindacati, che DOVREBBERO tutelare i diritti dei lavoratori, hanno indetto un referendum per firmare l’accordo : se tu poni la questione chiedendo ai lavoratori “o firmi o perdi il posto di lavoro”, la risposta mi sembra scontata. Ma la cosa che più mi preoccupa è che il segretario del più grande partito che fu dei lavoratori, ha detto che l’accordo può essere firmato, a patto che non diventi la regola. Lo capisce che accettando questo ricatto si apre uno scenario dagli sviluppi imprevedibili ?
Non si può barattare la dignità per un piatto di lenticchie.

roberto p. Commentatore certificato 16.06.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE-BAVAGLIO
Vietato filmare chi commette reati
un nuovo "macigno" sulle indagini

QUELLA foto di Balducci e Anemone seduti al ristorante, che da mesi ormai campeggia in tutti i giornali, se fosse stata in vigore la legge-bavaglio sulle intercettazioni, non l'avremmo mai vista perché non si sarebbe neppure potuta scattare. I carabinieri del Ros, per farla, avrebbero dovuto dimostrare, "sulla base di specifici atti di indagine", che il proprietario del ristorante "era a conoscenza dei fatti" su cui la magistratura stava indagando.
...
Va male anche per brunetta: non sarà più possibile mettere una telecamera all'ingresso di un ufficio pubblico per controllare, nella zona in cui si convalida il passaggio dei badge, il fannullone di turno. Per non parlare del ministro dell'Interno Roberto Maroni che dovrà fare i conti, come spiega Cascini, con il fatto che "non si potrà più sistemare una telecamera in una piazza dove c'è lo spaccio di droga, o utilizzare in un dibattimento come mezzo di prova la ripresa realizzata da un privato in una banca o in una gioielleria". Per il semplice motivo che "anche quei filmati dovranno obbedire alle regole delle intercettazioni, e per realizzarli ci vorranno i "gravi indizi di reato"".
..
"anche le indagini di mafia saranno danneggiate perché, in assenza di un'esplicita deroga, le restrizioni alle riprese visive varranno anche per i boss"
Siamo alla contraddizione per cui i privati potranno mettere tutte le telecamere che vogliono, mentre magistrati e poliziotti non potranno farlo"

http://www.repubblica.it/politica/2010/06/16/news/vietato_filmare_chi_commette_reati_un_nuovo_macigno_sulle_indagini-4876430/

Questa gente e' direttamente uscita dai manicomi..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.06.10 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo all'invito di Paola Bassi
prego tutti coloro che postano su questo blog di astenersi da commenti ripieni di parolacce e/o insulti grazie

roberto p. Commentatore certificato 16.06.10 21:49| 
 |
Rispondi al commento

DUNQUE NEL MIO PICCOLO IO HO COMINCIATO IL MIO BOICOTTAGGIO NON GUARDO I CANALI MEDIASET,
VERAMENTE E' GIA' DA MOLTO CHE NON LI GUARDO.
CERCO DI NON COMPRARE MERCE FATTA ALL'ESTERO SPACCIATA PER ITALIANA FACCIAMO QUESTO ELENCO DI DITTE DA EVITARE, CHE SI SPACCIANO PER ITALIANE E PRODUCONO IN ROMANIA UNGHERIA ECC..

pietr calì 16.06.10 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

6 der gatto spatù.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 16.06.10 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quanto filo spinato servirà al Cavaliere per chiudere la Rete?

Da Vanity Fair,16 giugno 2010

Ma il regimetto che vorrebbe instaurare il Cavaliere con la sua legge Bavaglio di quante barriere mediatiche avrà bisogno?

Ci sarà abbastanza filo spinato per imprigionare non solo la testa e le testate dei sudditi italiani, ma pure gli spazi orizzontali della Rete?
E come?

Facciamo il caso doppio di un Bertolaso rinviato a giudizio e di una signora Mastella prosciolta da ogni accusa (lo so, lo so, ma è solo un’ipotesi) rispettivamente con intercettazioni e altre prove che incastrano uno e scagionano l’altra.

E facciamo il caso che giornalisti francesi, inglesi, tedeschi, spagnoli pubblichino in Rete quegli atti ottenuti da accusa e difesa, come è consentito in ogni legislazione democratica.

Accadrebbe che quegli stessi documenti vedrebbero immediatamente la luce pure qui, da noi, dove il Cavaliere vorrebbe il silenzio birmano dei giornali e le censure post sovietiche delle televisioni nella Russia di Putin.

Nella Cina che assedia il Tibet e i diritti dei lavoratori, lavorano 40 mila funzionari del partito comunista per monitorare costantemente la Rete, spegnere i siti, cancellare le immagini, fermare la libertà di parola.

E ci sono corpi di polizia specializzati nella caccia ai trasgressori che in silenzio finiscono nei campi di detenzione.
Accadrà anche qui?

E chi ci sarà a guidare questa polizia del pensiero, Paolino Berlusconi?
Paolino Bonaiuti?
Paolino Romani?

Quei simpatici perdigiorno della Commissione parlamentare di vigilanza?

E coadiuvati da chi, dai paracadutisti della Folgore, che dopo selezioni durissime, oggi fanno la guardia ai ciclomotori parcheggiati nelle più belle piazze di Roma?

silvanetta* . Commentatore certificato 16.06.10 21:39| 
 |
Rispondi al commento

STANNO PORTANDO I LAVORATORI ALLO STESSO LIVELLO DEI CITTADINI COMUNITARI O ESTRACOMUNITARI, LE VUOI 700,00 EURO AL MESE ?
NO!!!
AVANTI UN'ALTRO,
QUESTA E' LA POLITICA DEGLI IMPRENDITORI ITALIANI.
ALLORA BOICOTTIAMO GLI IMPRENDITORI NON SI COMPRA PIU' FIAT, NON SI COMPRA PIU' MADE IN ITALY SOLO PERCHE' HANNO MESSO L'ETICHETTA, CI SI INFORMA E SI COMPRA SOLO DA DITTE SICURE CHE LAVORANO IN ITALIA, CREAMO UNA BANCA DATI CERTIFICATA
CON ELENCO DI DITTE SERIE CHE PRODUCONO IN ITALIA, CHE FANNO LAVORARE GENTE CHE VIVE IN ITALIA RIPETO GENTE CHE VIVE IN ITALIA,
DITTE CHE PORTANO LA PRODUZIONE ALL'ESTERO SOLO PER RADOPPIARE I GUADAGNI NON SI COMPRA PIU' UNA BEATA MAZZA DI NIENTE.
INFORMARSI APRIRE GLI OCCHI CHE DITTA E' DOVE PRODUCE COME TRATTA I LAVORATORI ABBIAMO LA POSSIBILITA' DI MUOVERE IL MERCATO, PROVIAMOCI.

pietr calì 16.06.10 21:36| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

spatuzza è der gatto.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 16.06.10 21:34| 
 |
Rispondi al commento

spatuzza ormai è un topo per il gatto.

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 16.06.10 21:33| 
 |
Rispondi al commento

La Crisi e' opera nostra
o meglio e' opera di pochi stronzi
che imbambolano 4 miliardi di fessi esistenti sulla faccia della terra
le manovre finanziarie sono infinite prese per il culo
che ci meritiamo di pagare....

-iPhone 4Courtesy of Apple

Apple said on Wednesday that it and its partners took more than 600,000 orders on Tuesday for its new iPhone 4, which will be released next week.

˚˚˚sfi˚˚ga˚˚ti˚˚ 16.06.10 21:30| 
 |
Rispondi al commento

"Le mie vittime? Che vadano a farsi fottere". Poco dopo il suo arrivo in carcere, circa un anno fa, dove gli tocca scontare una condanna a 150 anni, sarebbe stato questo lo sfogo di Bernard Madoff, il 're' di tutte le truffe finanziarie che aveva creato un gigantesco schema, da 65 miliardi di dollari, in cui hanno perso soldi migliaia di persone, tra cui diverse star americane e investitori facoltosi. A riportare i fraseggi è il settimanale New York Magazine, e va subito precisato che la fonte citata non è la più autorevole possibile: si tratta di un altro galeotto del carcere di Butner, nella Carolina del Nord, dove è rinchiuso Madoff, K. C. White, rapinatore di banche e ora "artista carceraio".

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 16.06.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Spatuzza:

"non ho riferito subito di queste cose riguardanti Berlusconi perché intendevo prima di tutto che venisse riconosciuta la mia attendibilità su altri argomenti e poi riferirne, sia per ovvie ragioni inerenti la mia sicurezza, sia per non essere sospettato di speculazioni su questo nome nella fase iniziale, già molto delicata, della mia collaborazione".

. . .

Visto come sono andate le cose il ragionamento ci sta tutto.
Si è tutelato, se avesse “riferito” prima, chissà se oggi saremmo qui a parlarne.
Comunque continuerà a collaborare.

silvanetta* . Commentatore certificato 16.06.10 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe se posso permettermi con tt l'umiltà possibile vorrei precisare ke l'utilizzo della "mafia", cioè della criminalità organizzata da parte dello "stato" è posteriore a ciò ke tu scrivi...in "Italia" lo Stato è un tutt'uno con la Camorra dal 1860, da quando viene affidato al capocamorra Salvatore De Crescenzo il compito di preparare la città all'arrivo di Garibaldi.
La Camorra allora diventa polizia.
Eserciterà il proprio potere uccidendo gli oppositori del vecchio governo borbonico e tacendo oggi dissenso con la morte di chi si oppone.
Garibaldi poco prima si era servito dei "picciotti" (gli sgherri dei latifondisti) per cacciare i Borbone dalla Sicilia.
Nasce la Mafia.
Mafia, Camorra, 'Ndrangheta... sono il braccio armato dello Stato.
Più e più volte lo Stato se ne è servito per i propri scopi, che sono sempre stati in contrasto con quelli della gente onesta del Sud.E colgo l'occasione x ringraziarti dell'attenzione ke atai dando nei tuoi post al recupero della verità storica rispetto all'unità di italia.GRAZIE

Pietro De Martino 16.06.10 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GrillooOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!


che azz...di post hai fatto??

Tutti a scrivere di sesso???????????

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 16.06.10 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Signori! Messieurs!

lo so che è ancora mercoledì
e il tempo è anche un po' pesante
in tv mi pare non ci sia niente

e il caimano imperversa
(ma tanto dove va? per lumache?
qui lo aspettiamo)

volevo dire,
ecco, sarebbe possibile leggere qualche commento maschile in cui non ci siano parolacce o bestemmie una parola su 4-5?

ciò cvhe intendo, non è che infarcendo le frasi di insulti, le affermazioni poi risultano più convincenti, forse il contrario

Ringraziando, porgo i miei migliori saluti :)


Paola Bassi Commentatore certificato 16.06.10 21:08| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Autocritica....voi non, vero italiani.....?

tommaso pancaldi 16.06.10 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ma porca troia!

abbiamo il buffon nazionale che ha mal di schiena, non potrà più trombare la moglie, dovrà rinunciare al supersoggiorno in sud africa e tornare nel nord padania!

abbiamo il figlioletto del briatore scosso perchè non pò più dormire sul canotto a causa di questi stronzi di finanzieri che gli vanno a sequestrare il giocatto per qualche milione evaso!

abbiamo il nostro grande presidente del consiglio che si preoccupa della nostra "privaci", con i magistrati bastardi e sinistrorsi che sentono miliardi di italiani dire alla moglie di cacciar la pasta!

abbiamo la merceguasta, pardon, marcegaglia incazzata con la fiom perchè vuol difendere a tutti i costi sti cazzo di operai di merda, dimenticandosi che le sue fabbrichette hanno fatto più danni delle bombe nucleari in giappone!

abbiamo qualche pirla che si lamenta se hanno giustamente tolto la protezione a quel fantasista scrittore di fantascienza di spatuzza, che se poi lo fanno fuori son cazzi suoi, così impara a rompere le balle alla casta dei castrati!

abbiamo la franzoni, povera vacca, ehm, povera mamma, che piange in diretta per il figlioletto che si è suicidato personalmente e poi hanno dato la colpa a lei che invece in quel preciso momento si stava dando lo smalto alle unghie dei piedi!

abbiamo, come se non bastasse, scoperto oggi che un politico non può neppure mandare l'autista pagato da noi con la macchina blu pagata da noi a comperarsi un poco di coca pagata da noi che lo fermano e lo ingabbiano, a dimostrazione che siamo in uno stato di polizia deviata!

e tu ci vieni a rompere i coglioni per quattro kosovari della minchia, che invece che ringraziare i salvatori, si lamentano?

ma porca troia, io cambio blog!
vado su quello della lega, perlomeno lì le cazzate sono più serie!

il Mandi Commentatore certificato 16.06.10 20:57| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 43)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovreste fare cambio destinazione d'uso.
Questo non è un blog,è una LIBRERIA!

nédestraném5s 16.06.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il Kossovo?
non era quella regione in cui c'erano quei "cattivoni" dei serbi che sterminavano una razza
"padagnola-mafio-razzistaleghista-islamicafondamentalista-"??????

ma guarda te!
fra non molto qualcosa del genere anche qui!
con "usa" o senza "usa" !!!

eh eh !

ps.
oggi sono stato molto tempo fermo vicino ad una
"santabarbara"....me luccicavano gli occhi !!!!!


Ahahahah i tuoi post come al solito fanno ridere..
Cerca di metterci anche te stesso, pretaccio di merda.. siete solo capaci a negare i diritti e le vita altrui con la vostra morale incoerente e vieni qui a fare la morale????

Fatti un esame di coscienza idiota, e ricordati: 10 ave maria e 10 padre nostro.. che la tua anima puzza di merda e mi stai infestando il browser!
Hux WS

------------------------------------------------
Senza offesa per gli omosessuali, ma pensate davvero che si possa contare su froci come questo, perché questo mondo si possa salvare?
L'omosessualità è una inclinazione che, di per se, non toglie nulla all'umanità di un uomo, ma, quelli come questo cesso, che pensa solo a succhiare cazzi e se la prende con chi non glielo mette in bocca, pensate davvero che siano d'aiuto?

Vivere con la testa sotto la cintura non aiuta di sicuro a vedere il cielo, ma neppure a guardare in orizzontale il mondo ad altezza d'uomo!:)
Questi guardano il mondo per come glielo raccontano quelli che li inculano!:)

sancho . Commentatore certificato 16.06.10 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E così il nano infingardo ne ha sparata un'altra delle sue !!

In Italia siamo intercettati in 7.500.000, niente popò di meno.

Il più idiota presidente del consiglio degli ultimi 150 anni non sa più cosa inventare per frenare il tracollo di immagine che i sondaggi stanno dimostrando finalmente.

L'alzheimer sta avanzando a passi da gigante, ed il mini-me al governo inizia a sentire la corda di Piazzale Loreto stringersi sempre più, personalmente non gli dò più di un anno di governo, poi salterà tutto per aria ed usciranno dalle tombe tutti gli scheletri che credeva di aver seppellito.

Mi incuriosisce di più cosa farà il PD meno L nei confronti di questo rimbambito, diranno come il baffetto che Merdaset è un valore per l'Italia ?

Forse che il nano malefico sta raccogliendo dossier per ricattare il prossimo governo per salvarsi il culo ?

Non ci sarà assoluzione e misericordia, ti faremo pagare tutto, per come hai ridotto l'Italia in un disastro economico, sociale e politico.

Giorgio O. Commentatore certificato 16.06.10 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE GUERRE NON SI FANNO PIU CON LE ARMI MA CON I DEBITI LE MULTINAZIONALI DECIDONO UN COSTO DEI PRODOTTI CON IL QUALE NON PUOI COMPETERE PERCHE HANNO PIU SOLDI DI TUTTI E PER FARTI FALLIRE CI POSSONO ANCHE RIMETTERE .COSTRETTO A DIVENTARE UN LORO DIPENDENTE TI DANNO UNO STIPENDIO DA FAME QUANDO TUTTA LA NAZIONE E AL VERDE SE LA COMPRANO .LE GUERRE CON LE ARMI LE FANNO SOLO AGLI STATI RICCHI CHE NON SENTONO LA CONCORRENZA O A QUELLI POVERI CHE ROMPONO I COGLIONI MA DOVE NON VALE LA PENA FARE INVESTIMENTI COME DISSERO I TESTIMONI DI GENOVA SVEGLIATEVI E COME DISSE BELZEBU LI SEPPELLIAMO TUTTI DI PUPU E COME DISSE PATTY PRAVO IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO E COME DISSE DANTE NEL GIRONE DEI DANNATI SI PROVA UNA SENZAZIONE ROVENTE

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 16.06.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Dal blog di Ellekappa

"L'architettura istituzionale scritta dai nostri padri risentiva del timore che ritornasse la dittatura. E quindi hanno spartito i poteri tra i diversi organi: Parlamento, Capo dello Stato, Corte costituzionale, e tolto ogni potere al Consiglio dei ministri e al presidente del Cdm.
Ergo: bisogna riformare la Costituzione"
(Silvio Berlusconi)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.06.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
Lo stesso copione dello sbarco degli americani in Sicilia nel 1943. Allora gli Alleati insediarono i mafiosi nelle amministrazioni per controllare il territorio e costruirono le loro basi militari. Nulla è cambiato.
*****
--------------------------------------------------

Sbarco alleato in Sicilia, nome in codice "Operation Husky".

160,000 soldati, 14,000 veicoli, 600 carri armati, 1800 cannoni, impiegate oltre 2000 navi. Questa la forza messa in campo dagli alleati per lo sbarco, eppure c'e' chi crede che coloro capaci di una simile impresa siano dovuti ricorrere alla mafia per effettuare l'invasione dell'Italia.

Ce li vedete voi un Alexander, Montgomery o addirittura un Patton chiedere permesso di sbarcare in Sicilia al mafiosetto locale?

"Baciamo le mani a vossia, fusse cu fusse pemmesso de sbaccare, ah? Mizzeca, mal de mare abbiamo, chiedamo pemmesso de liberavvi tutti, ah!".

Mai a nessuno che venga il dubbio che gli alleati abbiano messo al potere coloro che il popolo Siciliano ha voluto come rappresentanti.

Fate ridere i polli.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 16.06.10 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In giorni come questi mi manca Ballarò, mi manca Annozero, mi manca Report, mi manca anche Augias che ogni giorno, mentre pranzavo, mi rallegrava con la presentazione di un libro eccellente e intelligente, che perfezionava un po' i miei principi su un mondo civile.
Ora cosa mi resta? Lasette. Oggi ha presentato un libro sulla "filosofia del porno"! Ma cosa perfeziono?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.06.10 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POMIGLIANO è un laboratorio di schiavismo mondialista del BILDERBERG che, guarda caso, si è appena riunito...
e, guarda caso, sia treMORTACCI SUA che la dirigenza FIAT sono esponenti di spicco del BILDERBERG.

e c'è ancora chi crede alle combinazioni.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 16.06.10 20:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate OT

Leggo di 2 coraggiosi giornalisti che si occupano del Kosovo .

Ma se no nc'e' mai nessuno che si occupa di casi simbolo del nostro paese....

Ho scritto a Travaglio, Stella, a non so quanti giornalisti d'assalto, alla Alfano, fratelli Borsellio, De Magistris, per una emblematica vicenda di malasaita' e malagiusizia, con magistrato che indaga a modo suo e il Csm, richeito di una valutazione che non risponde neanche dopo 4 ANNI .... E NESSUNO HA VOLUTO OCCUPARSENE ... E NEANCHE LEI sIG. Grillo, nonostante decne di tentativi.....

Di quello che succede in Italia ce ne dbattiamo??

f. parodi 16.06.10 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se gli Americani vanno in Kossovo

ai Kossovari gli fanno un gran favore.

Meglio loro dei Serbi.

Alla grande!

A.Malran
(Hrvatska)

Alex Malnar Commentatore certificato 16.06.10 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

berlusca comunista di merda abbassa le tasse,
berlusca comunista di merda tasse ai ricchi e non ai poveri .
berlusca comunista di merda liberalizza le farmacie .
berlusca comunista di merda liberalizza i notai.
berlusca comunista di merda acqua a tutti e non ai privati, la rete è già pagata dai cittadini.
berlusca comunista di merda rispetta i referendum sul nucleare e sui finanziamenti ai partiti
berlusca comunista di merda diffondi la banda larga e la rete.
berlusca comunista di merda abolisci il canone rai
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei giornali
berlusca comunista di merda abolisci il finanziamento pubblico dei partiti
berlusca comunista di merda restituiscimi i soldi che hai dato a Colanninno e alle banche.
berlusca comunista di merda craxi era solo un ladrone di stato
berlusca comunista di merda manda in galera gli evasori
berlusca comunista di merda no all’immunità per i politici
berlusca comunista di merda mi fai schifo
berlusca comunista di merda non toccare i conti dormienti, non sono i tuoi parassita miserabile.
berlusca comunista merda fatti processare come tutti
berlusca comunista di merda paga le frequenze tv nella misura del 70% del fatturato mediaset e non dell1%. Pezzente miserabile.
berlusca comunista di merda corda al collo ai politici corrotti
berlusca comunista di merda corda al collo ai politici che prendono tangenti
berlusca comunista di merda corda al collo ai politici a chi corrompe giudici e avvocati
berlusca comunista di merda 15 anni di galera ai dipendenti pubblici corrotti
berlusca comunista di merda più senso dello stato meno troie.
berlusca comunista di merda riduci lo stipendio dei parlamentari
berlusca comunista di merda riduci lo stipendio dei consiglieri regionali
berlusca comunista di merda elimina le pensioni privilegiate dei parlamentari e dei consiglieri regionali
berlusca comunista di merda elimina i privilegi dei parlamentari e dei consiglieri regionali
berlusca comunista di me

al casula, cagliari Commentatore certificato 16.06.10 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ripeto...lo so Beppe e Staff che siete indaffarati con la creazione del nuovo sito del MoVimento 5 stelle....però suvvia... non si può continuare con questi post qua!
Con tutto il rispetto per il Kosovo....ma non ci sono problemi un pò più gravi qui in Italia????


Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.06.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il procuratore di Bologna Roberto Alfonso, che ha un lungo passato nella lotta contro la mafia a fianco di Grasso, ha dichiarato che la legge contro le intercettazioni renderà molto difficile la lotta alla mafia nel Nord.
Bene!
E’ esattamente quello che il Pdl e la Lega volevano! Così Maroni potrà continuare a vantarsi di aver preso qualche coppola mentre i colletti bianchi entreranno indisturbati nei Consigli di amministrazione!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.06.10 20:05|