Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Dell'Utri è innocente


Dell%27Utri_appello.jpg
Dell'Utri da oggi è più innocente di prima o, se preferite, meno colpevole. Così è stata riportata dai media la sua condanna in appello a "soli" 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Il Pm ne aveva chiesti 11. In primo grado Dell'Utri era stato condannato a 9 anni. Un successone. Uno sconto di pena che equivale a una piena riabilitazione. Il legale di Dell'Utri, Nino Mormino, ha detto:"Con questa sentenza si mette una pietra tombale sulla presunta trattativa tra Stato e mafia durante il periodo delle stragi. Quello che ha detto Spatuzza non è stato evidentemente preso in considerazione come voleva l'accusa". Dell'Utri con queste referenze è solo senatore e questo non è accettabile. Il fondatore di Forza Italia, un partito che governa la Nazione quasi ininterrottamente da 15 anni, merita almeno il titolo di senatore a vita. Quando sarà definitivamente assolto in Cassazione, come è possibile, la Presidenza della Repubblica per lui è un obiettivo lecito. Se Mangano è stato un eroe, Dell'Utri è il vero Padre Fondatore della Seconda Repubblica. Chi meglio di lui dopo Napolitano?

29 Giu 2010, 14:47 | Scrivi | Commenti (106) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ecco chi è il co-fondatore di Forza Italia. Quello che sosteneva che Mangano era un eroe, che Mussolini era troppo buono e che i libri di storia andavano cambiati. E poi mafia, estorsione, P3, e chi più ne ha più ne metta.
E gli italiani? A loro basta potersi togliere i loro sfizi quotidiani, donne, tv sat, partita... il resto non gli tocca!

Renato M. 12.08.10 12:23| 
 |
Rispondi al commento

ma cos'altro dovremo sopportare? cosa? ma cosa'hanno in testa gli italiani per continuare a sostenerli?

giuliana altobelli 01.07.10 18:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.libero-news.it/news/443269/Mafia__Laboccetta__Pdl___Dell_Utri_innocente_doveva_essere_assolto.html

questa è la beffa peggiore, sono sdegnato ed indignato. andate a leggere...

questo articolo e soprattutto le parole in esso citate e il ruolo di colui che le pronuncia mi hanno portato a scrivere una lettera aperta a Sonia Alfano che insieme a Salvatore Borsellino continuano a chiedere giustiza e verità sulle stragi di mafia, la trovate a quest'altro link: http://cepostapernoi.blogspot.com/2010/07/lettera-aperta-sonia-alfano-carlo-lo.html

p.s. necessario leggere l'articolo in discussione per poter comprendere.

spero leggiate in tanti.

Carlo Lo Monaco 01.07.10 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dirà cosa ci combina...Andate su un sito (Intermarketomore)di finanza....(anche te Beppe dalli un'occhiata)leggete l'articolo "l'impero del male"...pare che un Banchiera interoggato dalla polizia abbia ammesso, di non aver controllato attentamente la provenienza di molto denaro...proveniente dal narcotraffico....
In Messico ad oggi sono più di 22000 i morti ammazzati per la guerra tra narcos e polizia...negli Usa i Tossici superano ormai i 20.000.000....45000 gli agenti impegnati....ma come mai certe notizie non vengano diffuse dai nostri TG........?

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.07.10 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma questa sarebbe la giustizia uguale per tutti? Ad un imprenditore 70enne danno 5 anni di reclusione per aver fatto un "furto" del velore di ben 10 centesimi( ha rubato un tappo del copertone auto di un suo collaboratore) e al sig. Dell'Utri, hanno dato 7 anni e ci terrei a precisare: non sono definitivi, manca ancora la cassazione...
Niente niente rischia anche che il reato gli cada in prescrizione...
Ditemi voi allora: sarebbe questa la giustizia uguale per tutti?

luca pintossi, san vendemiano (tv) Commentatore certificato 30.06.10 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Dell'Utri è innocente - voce narrante di Grazia Graziadei - http://espresso.repubblica.it/multimedia/video/25302075
Questa è una riprova che si vuole mettere il bavaglio alla stampa e che sia veramente in atto un'inversione della comunicazione. Si parla del processo ma la versione esposta, la voce di fondo, le sfumature messe in atto e i toni di voce utilizzati dalla giornalista Grazia Graziadei (sotto la protezione di Minzolini direttore del TG1 - e a questo punto non venite a dire che non v'è un filo conduttore con quanto nel ventennio fu raggiunto) crea disinformazione della notizia.
Bene! Ne prendiamo atto.
ls Ben

BEN M., MILANO Commentatore certificato 30.06.10 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe emettere una fatwa nei confronti di dell'Utri.
Chiunque lo incontri ha il diritto di prenderlo a calci in culo e a dargli del mafioso senza tema di smentite.
Se poi c'è qualche Tartaglia che si incarica di stendere la parola fine sul personaggio ben venga.
Siamo talmente messi male che le idee chiare sono custodite solo nei centri di igiene mentale !!
Non è chiaro il perchè nella follia non vi sia responsabilità, nel senso della colpa (è infatti solo un antiquato luogo comune) ma ben venga !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.10 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Come può definire Mangano un EROE?? come può definire un assassino un EROE non perchè ha detto la verità ma perchè ha taciuto....FALCONE E BORSELLINO, quelli sono eroi, persone che hanno dato la vita per il paese, per tutti noi....

davide g., Padova Commentatore certificato 30.06.10 17:06| 
 |
Rispondi al commento

L'ordine dei giornalisti, se esiste,Dovrebbe prendere provvedimenti seri nei confronti di giornalisti come Grazia Graziadei che infangano la verità e nascondono la realtà perchè il regime lo impone.

G.Pacini 30.06.10 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Questo e quanto potrebbe accadere in un futuro prossimo essendo che il mondo va all'incontrario. IL ricco e potente sempre più difeso dai poteri forti ed il povero sempre più povero e sempre meno protetto.

E' una satira, si prega di non censurarare grazie.


NEWS:

Per tutto il blog di Beppe Grillo, notizia dell'ultima ora.
Ne parlano tutte le tv locali e testate giornalistiche della Sicilia, la notizia si sta espandendo a macchia d'olio in tutto il globo terrestre.
Arrestato in sicilia uno dei tanti pluripregiudicati con l'accusa di essere stato un incallito lavoratore onesto e che ha pagato sempre le tasse in 40 anni di onorata carriera. Le accuse sono le seguenti: Aver pagato sempre tutte le tasse di propria competenza; mantenimento dei propri figli dell'istruzione culturale e morale; aver trasmesso ai propri figli ed altre persone il concetto dell'onestà ed il rispetto delle regole di civiltà comune; rispetto delle istituzioni e della legge; di non aver mai commesso reati di latrocinio e truffe nei confronti d'altri, e per ultima e non per questa la meno importante e la seguente; Nonostante la sua avanzatà età continuava a perseverare ed aggravare la sua posizione di onestà continuata, reato ritenuto gravissimo in italia. Nel processo che verrà eseguito in urgenza visto la gravità dei reati imputati, i giudici hanno fatto intendere che non appliccheranno le attenuanti generiche perchè non conoscente di amicizie o personaggi politici/mafiosi di onorata, inconfutabile, incontestabile e rispettosa di codesta società. L'accusato rischia una condanna minima di 30 anni di galera. Finalmente le istituzioni iniziano a funzionare, tremate onesti cittadini, la vostra latitanza oramai è agli sgoccioli, questi reati non si possono più sopportare e le pene saranno sempre più tremende e severe, se necessario saranno applicati i lavori forzati, tremate onesti TREMATE.

salvatore s., siracusa Commentatore certificato 30.06.10 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dell'Utri è innocente:
gli hanno dato 7 anni a causa di una vecchia multa per divieto di sosta
e poi c'è l'aggravante di aver copulato con la moglie del vigile..
quindi siamo di fronte ad un caso evidente di " fumus persecutioni "
(Capezzone)

PS: visto che a sparar cazzate sono bravo pure io... posso fare da portavoce???

Davide A., torino Commentatore certificato 30.06.10 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ti volevo segnalare la testimonianza raccapricciante di Kevin Annett, che denuncia il genocidio canadese di Nativi Americani (si parla di 50.000 bambini morti, tra il 1922 e il 1994) Ulteriori approfondimenti sul sito :http://www.nativiamericani.it/?p=2464#more-2464

Judith M., Reggio Calabria Commentatore certificato 30.06.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto bisognerebbe assegnare la poltrona di senatore a vita a tutti i condannati per concorso esterno in associazione mafiosa, veri eroi e paladini del nostro tempo !!

Marco Marcelli, Latina Commentatore certificato 30.06.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Siamo una massa di pecore addormentate e drogate dai nostri stessi pastori, (preti, politici e compagnia bella), che pretendono sempre di sapere quello di cui abbiamo o non abbiamo bisogno; Noi non avremmo bisogno di niente perchè quello che ci serve è già quì, è sempre stato quì; il fatto è che la Droga, (metafora) ci annebbia così tanto il cervello che non siamo nella condizione di scegliere consapevolmente. Dovremmo rivolgerci alla ricerca della nostra natura(Dio) che è dentro di Noi e non la troveremo di certo continuando a guardare la Tv piuttosto che leggere tutta quella carta igienica che ogni mattina andiamo a comprare in edicola e con la quale non riusciamo nemmeno a pulirci il culo.

Luca Moioli 30.06.10 12:49| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi e inutile incavolarsi ..spero che presto si finira senza un tozzo di pane cosi si vedra se noi giovani si ha le palle per iniziare una rivoluzione....andiamo in milioni a roma ci leghiamo la e finche tutti e dico tutti n vanno via dal palazzo nn ci muoviamo ecco cosa fare....ma ancora si sta tropoo bene e nessuno rischia il poco che ha per l'incerto di una rivoluzione...

mario s., siracusa Commentatore certificato 30.06.10 12:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ho seguito con sconcerto tutte le iniziali e finali (ma non ancora) vicende dell'utriane e ieri ed oggi leggo i commenti relativi.
Sto lavorando, la mia attività mi induce a "sfogliare" (purtroppo perchè non riesco a leggerli) libri... tra questi uno di Luca Goldoni titolato "CIOE'" parola molto in uso nei lontani anni '70-'80... e leggo le ultime righe della prefazione dello scrittore:
...IO CREDO CHE IN UNA VERA DEMOCRAZIA, PRIMA SI DOVREBBE INCULCARE IL PRINCIPIO CHE LA LIBERA' DI PAROLA E' SACRA E INVIOLABILE (??legge bavaglio??). POI SI DOVREBBE SPECIFICARE CHE, SE ANCHE UNO ECCEZIOMALMENTE RINUNCIA A PRENDER LA PAROLA, NON COMMETTE REATO.
in primis berlusconi...ani, dell'utri...ani, scajola...iani, letta...iani, bertolasi...ani, brancher...iani, cicchitti...ani, bondi...ani, capezzoni...ani, alfani...ani, tremonti...ani, gelmini...ani, carfagna...iani, bossi...ani, calderoli...ani, brunetta...iani e molti ma molti altri politici...ani
ls ben

BEN M., MILANO Commentatore certificato 30.06.10 12:04| 
 |
Rispondi al commento

VOTATELO !!!

OTOTOTOT

ARRESTATO UNO DEI NOSTRI MENTRE FILMAVA UNA DISCARICA

MOBILITIAMOCI PER CORTESIA

BEPPEEEEEEE

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/campania/2010/06/sosteniamo-francesco-servino.html

VOTATELO !!!

grattaveltroni evinciberlusconi, perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.10 11:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vignetta sul fatto... ;)
http://unbeinger.files.wordpress.com/2010/06/strip9.jpg

http://unbeinger.files.wordpress.com

Unbeinger A. Commentatore certificato 30.06.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento

OTOTOTOT

ARRESTATO UNO DEI NOSTRI MENTRE FILMAVA UNA DISCARICA

MOBILITIAMOCI PER CORTESIA

BEPPEEEEEEE

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/campania/2010/06/sosteniamo-francesco-servino.html

grattaveltroni evinciberlusconi, perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Vogliono che restiate in casa, impauriti, senza pensare. Non vogliono cambiare perché in pochi guadagnano sulla distruzione del nostro ecosistema.

Leggi qua

www.anakedview.com/noi_vi_amiamo.html
e ribellati!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli di psicologia, comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...

Buona Lettura

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Dell'Utri "assolto" per i reati di mafia di ciu è colpevole? Ecco un bell'esempio di distorsione giornalistica della realtà.
Mi stupisco che i giornalisti che hanno scritto e messa la faccia nel servizio del TG1 siano ancora degni di tale nome: evidentemente la dignità personale e professionale oggi è merce rara. Dovrebbero essere considerati come tutti coloro che, per piaggeria o per opportunità, appoggiano la mafia o la coprono con la loro codarda omertà.
Chissà ancora quante volte i poveri Falcone e Borsellino (e tutti gli altri vittime di omicidi di mafia) dovranno rivoltarsi nella tomba...

Gabriele B. 30.06.10 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la conferenza stampa su SKY riguardo a dell'utri e devo ammettere di essere rimasto sconcertato. A prescindere dell'indifferenza di dell'utri, (come se essere stato condannato a sette anni per un gravissimo reato di mafia e rubare delle noccioline sia la medesima cosa)sono le dichiarazioni disinibite sul rapporto di mangano con dell'utri e berlusconi. Ha dichiarato testuali parole: Mangano ha preferito non parlare sulla mia persona e quella di berlusconi perchè vi erano ottimi rapporti di amicizia e qualsiasi cosa avesse detto sui nostri confronti sarebbe stato spunto per i magistrati ad infierire contro di noi,(mangano fece una madesima dichiarazione ai giudici). Questo vuol dire che in italia per imprenditori/politici è giustificato avere dei buoni rapporti con boss mafiosi e nella normalità e che non ci sia nulla di male e di strano ad avere queste amicizie. Certamente berlusconi e dell'utri non potevono non sapere delle qualità di stalliere di mangano, (visto che berlusconi sceglie di prima persona i propri collabboratori) considerato che aveva scelto di accudire cavalli di razza come loro. Sconcertante ma VERO

sebastiano s. Commentatore certificato 30.06.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A leggere i commenti sembrerebbe che il movimento 5 stelle abbia stravinto le ultime elezioni(da un lato forse è così,date le palanche a disposizione per la campagna!)e intendo avere la maggioranza dei voti.Ma purtroppo non è così!Un soggetto politico che presenta un programma breve,chiaro,comprensibile a tutti avrebbe dovuto vincere le elezioni a mani basse!Ma ancora una volta gli italiani hanno dimostrato di preferire gli incantatori di serpenti.Quando l'attuale primo ministro firmava il contratto con gli italiani dal suo lacchè giurando che non si sarebbe ripresentato alle elezioni se non l'avesse rispettato,vi risulta che qualche fesso dell'opposizione in seguito glielo abbia ricordato? Un pensierino per i seguaci del senatur:provate a cercare chi per primo abbia pubblicamente dichiarato chi era chi un gran mafioso!E l'altro che le sue promesse valgono come il due di picche:"Non siederò più a un tavolo dove ci sia Bossi neanche per prendere un caffè!" Ridicoli!Attenti cari seguaci di questi figuri.A forza di dire che si è pronti a sparare poi si spara davvero e i colpi non vanno in una direzione sola!Ci conviene? Intanto lui e i suoi sgherri si ingrassano al tavolo di "Roma ladrona".Un ultimo pensiero al capo della repubblica.Non mi stanco di chiederglielo:Caro Presidente,secondo Lei Pertini certe leggi schifezza le avrebbe firmate? Quando certi loschi figuri giurano sulla costituzione e sulla Patria e poi ne vengono meno, quattro bei corazzieri che li prendano per il collo e li sbattano fuori a calci perché non si può fare?

Antonio A. 30.06.10 09:04| 
 |
Rispondi al commento

vergognoso,questa sentenza dimostra che la mafia non è soltanto nel governo e nel parlamento ma purtroppo anche nella magistratura,l'italia è ormai alla deriva e tottalmente in mano alla mafia e a berlusconi,il mammasantissima dirà ancora chè i giudici sono comunisti?, siamo proprio in mano ad un pezzo di merda e forse c'è lo meritiamo(non credo)italiani riflettete la stiamo finendo sempre più in basso c'è lo meritiamo? io no.

salvatore floris, maracalagonis Commentatore certificato 30.06.10 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A DELL'UTRI, A BERLUSCONI, A TUTTI QUESTI MISERI, SPORCHI, CIALTRONI, PEZZENTI, FARABUTTI E LADRI POLITICANTI E TUTTO IL LORO ENTOURAGE CHE CI AFFOSSANO OGNI GIORNO DI PIU'.......

MI VIENE PROPRIO DAL PROFONDO DEL CUORE UN AUGURIO: CHE DIO VI FULMINI, SOLO COSI' POTREMO RISORGERE

GRAZIELLA PIERINI, CITTA' DI CASTELLO Commentatore certificato 30.06.10 08:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma avete visto (se siete sopravvissuti al fetore) il Tg5 pomeridiano del 29 giugno?
Avete visto CHE NOTIZIA: un tale e' stato condannato(a qualche anno? non ricordo) per aver "rubato" un "tappino" di uno pneumatico?
Cazzo, avete visto che notizia???
Ma avete sentito?
Cosa c'e' dunque da preoccuparsi poi che qualcunaltro, nonostante la condanna a "soli" sette anni per concorso esterno in mafia, probabilmente riuscira',zitto zitto, a venirne fuori, mentre noialtri, che viviamo sui rami, veniamo "colpiti" da queste notizione?
E che ne possiamo sapere poi, se il gruppo di "IMPEDITI" cresce ogni giorno?
MVFFNCL (comprate pure tutte le vocali che volete)!!!

Tony Di Dietro Commentatore certificato 30.06.10 08:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La domanda è: quali Media hann riportato la notizia ? Per curiosità ho seguito il TG5 delle 13,00, il TG1 ieri sera e Canale 5 stamani. NON C'ERA TRACCIA di Dell'Utri. Solo nella rassegna stampa di stamani il TG5 è stato costretto a leggere e prime pagine di tutti i quotidiani e non ha potuto continuare a far finta di niente...
Il belloè che ieri mattina Radio 1 ha invece dato la notizia in diretta.

MARCELLO MELOSI 30.06.10 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Qui la DIFESA: ELOGIO all’OMERTA’ = la virtu’ dei MAFOSI COMPLICI

Dell’Utri, Mangano e Berlusconi

http://www.libertaegiustizia.it/2010/06/29/dellutri-mangano-e-berlusconi/#comments

CHI?, Che cosa?, Dove?, Come? e Quando?
Berlusconi DIFESE Dell’Utri e definì Vittorio Mangano “un EROE”!

NON DIMENTICARE MAI che ..
-Nel codice di comportamento della Mafia,EROE è colui …
-che mantiene sempre il SILENZIO,
-che rispetta l’OMERTA’(la dote più ricercata dell’”ONORATA SOCIETA’= la FAMIGGHIA)
-che non “FA MAI I NOMI” dei suoi associati/COMPONENTI,
-che si autoaccusa per salvare la “FAMIGGHIA”,
-che TACE fino alla condanna a MORTE!(ERGASTOLO!)
Solo così facendo e giammai pentendosi,-NON diventando un COLLABORATORE di Giustizia- Vittorio Mangano assurge ad EROE!

Dell’UTRI l’ha spiegato bene ieri nell’intervista, sostenendo che ….

-”se Vittorio Mangano avesse fatto i nomi di Berlusconi e Dell’UTRI avrebbe avuto tutti i benefici previsti dalla Legge sui Pentiti ed allora loro sarebbero stati considerati dei “mafiosi”; ma l’EROE Vittorio Mangano , non facendo “MAI I LORO nomi, ovvero non pentendosi e non diventando collaboratore di giustizia,rinunciando ad un’altra vita fuori dal carcere, LI HA SCAGIONATI per sempre! E loro non c’entrano.
Una “lectio magistralis” sui comportamenti del VERO EROE Mafioso…. molto diversa da quella di Paolo Borsellino.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.06.10 08:04| 
 |
Rispondi al commento

"I nostri eroi sono Falcone e Borsellino, non Mangano"
Giovane Italia su Dell'Utri:"Mina credibilità del partito"

PALERMO - "Oggi più che mai sentiamo l'esigenza di avviare una profonda riflessione all'interno del partito dopo questa condanna che rimane gravissima soprattutto per un uomo impegnato in politica.

MI DANNO MOLTO DA PENSARE LE DICHIARAZIONI DI DELL'UTRI......"MANGANO E' UN'EROE!"

MI SA TANTO DI SFIDA TRACOTANZA E SPAVALDERIA TIPICA DEI MAFIOSI IN CARRIERA.

RESTO PIENAMENTE DACCORDO CON I RAGAZZI DI Giovane Italia CHE I VERI EROI SONO E RESTANO GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO.

mario l., bari Commentatore certificato 30.06.10 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Un'informazione a chi ne sa qualcosa.
Se la Cassazione dovesse ribaltare la Corte d'Appello,cosa vorrebbe dire?
Che i giudici d'appello non capiscono un cazzo ?
E se non capiscono un cazzo,che cazzo ci stanno a
fare?
E se qualcuno sa se anche negli USA è così !!
Grazie.

basilio grabotti 30.06.10 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo un'osservazione..

Tra l'altro per "certe" persone vanno anche interpretati i MODI e i TEMPI in cui le cose vengono DETTE.

CHE SENSO HA che uno che ha appena ricevuto la notizia che c'è il rischio di passare i .. peggiori anni della propria vita in galera... che, nel momento in cui viene a saperlo ... PENSI AD UNO MORTO DA ANNI che, IN TEORIA, lui non sapeva fosse un mafioso di peso?

Quale logica?
Quale associazione di idee?
A CHI DI NOI sarebbe venuto in mente di commentare COSI' un evento così, PER SE STESSI, DRAMMATICO ?

Ti dicono: ANDRAI IN GALERA... e pensi al conte di Montecristo? Pensi ad un mafioso? E perché ti ci vuoi rapportare, associ tu stesso le idee sull'argomento ?
E' casuale o la parte "importante" è nel "messaggio" che vuoi mandare "a chi sai tu.."?

Non vedo il collegamento...
O forse si vede?..

rosario v. Commentatore certificato 30.06.10 06:07| 
 |
Rispondi al commento

Al di là delle sentenze, come si inquadra uno che dice (secondo quanto riportato nelle notizie):

"Mangano è il mio eroe condoglianze al procuratore"
?

[Mangano] .. "È stato il mio eroe. Io non so se avrei resistito a quello a cui ha resistito lui."

Cioè,
1) esaltare quella che può benissimo essere letta come OMERTA', senza specificare l'eventuale differente significato da attribuire alla frase,
non mi sembra sia da SENATORE
Non è, è vero, che oggi siamo abituati a parlamentari di grande lustro, ma a tutto c'è un limite ed una misura..

2)
il MODO in cui la frase appare pronunciata .. "non so se avrei resistito a quello a cui ha resistito lui" IN QUESTO MOMENTO quelli abituati a pensare sempre male le potrebbero leggere:
"OCCHIO, SE MI FATE ANDARE IN PRIGIONE SO' CAZ. PER TUTTI..."
In fondo qualcuno potrebbe mensare che somigli ad una frase di Sindona che, subito prima di essere fatto fuori, aveva fatto capire che quasi quasi "qualcosina" di lì a poco avrebbe detto..
E "chissà" che non lo abbiano fatto fuori per questo...

Certo, non possiamo comparare Sindona a Dell'Utri, ma certe frasi come bisogna "decodificarle"?
O uno spiega, o gli altri le leggono associando magari pere e carciofi.
E, a detta di chi la sa lunga, "a mal pensare spesso ci si indovina".

rosario v. Commentatore certificato 30.06.10 05:37| 
 |
Rispondi al commento

La verità la sappiamo, se uno è stato amico della mafia non va mai in pensione, a meno che non si penta e racconti tutta la verità, il che lo porrebbe di nuovo all'interno della società civile. Ma chi per anzianità di servizio non ha più incarichi concreti da espletare, continua ad eseere un mafioso semplicemente continuando a tacere fino alla tomba e oltre, a difesa dei propri familiari e amici. Fino a diventare eroi, martiri, se può servire al sistema. La fatica del silenzio costa, a volte si risparmia con un mitra o con una bomba, ad esserne capaci... Ma non sono tutti quacquaracquà, e quando uno muore tacendo, magari dopo una vita passata tacendo e obbedendo... se non è santo, dichiaramolo almeno maresciallo subito!

andrea vagnoni milano, milano Commentatore certificato 30.06.10 04:51| 
 |
Rispondi al commento

Questa sentenza è gravissima

Chi la denigra é traditore e da oggi non puo piu rappresentare il popolo italiano

Naaaaaapooooooooooooooliiitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaanoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!

Che è? non dice nulla?

Acconsente?

Vuole le prove?

Naaaaaapooooooooooooooliiitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaanoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!


Quando è che si assumera le proprie responsabilità difronte alla nazione e chiudera questa caxxo di legislatura mafiosa

Naaaaaapooooooooooooooliiitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaanoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!

Italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Davide Giani 30.06.10 03:09| 
 |
Rispondi al commento

aiuto!

rosalba martini 30.06.10 02:32| 
 |
Rispondi al commento

vorrei dire che oggi volevo che si parlasse della strage di viareggio di dell'utri non mi frega nulla

paolo liberati 30.06.10 00:26| 
 |
Rispondi al commento

E un altro tassello al puzzle della vergogna è stato aggiunto: non per la condanna, che è arrivata, bensì per le dichiarazioni del mafioso e per la qualità dell'informazione servita dal servizio pubblico.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 30.06.10 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Accadono nelle ultime ora cose inquietanti in Tv ; parole scomparse nei tg e Quagliarella che difende in modo selvaggio qualsiasi porcata , Rutelli dice qualcosa di sensato e poi giri canale e su rete 4 trovi il film come "una rosa al naso" dove in una scena a questo punto storica Gassman si fa consigliare da uno stalliere mafioso siciliano........magari di nome......... mangano
Siamo in pieno sub-dadaista nuova corrente artistica.

alex eni 29.06.10 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Guai in vista per Dell’utri, guai silenziosi

Lo scorso 28 maggio la Corte di Cassazione ha riaperto un processo a carico del Senatore Marcello Dell’Utri. Il Senatore è accusato di grave estorsione in associazione con un boss della Mafia di Trapani, Vincenzo Virga.

I fatti risalgono al lontano 1992, anno in cui Vincenzo Garaffa, Presidente della Pallacanestro Trapani, ricevette un miliardo e mezzo di lire dalla Birra Messina, società italiana del Marchio Dreher, attraverso Publitalia, intermedio pubblicitario appartenente al gruppo Fininvest.

Per lui non e' ancora finita..
http://lafiondadurto.altervista.org/blog/2010/06/07/guai-in-vista-per-dellutri-guai-silenziosi-di-francesco-dal-moro/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.06.10 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Marcello Dell'Utri, condenado a siete años por colaborar con la mafia
El Tribunal de Apelación de Palermo reduce en dos años la pena al cofundador de Forza Italia y senador del PDL La Corte considera en cambio probado que el senador siciliano Dell'Utri, amigo y socio del actual primer ministro Silvio Berlusconi desde los años setenta, mantuvo estrechas relaciones con la vieja mafia de Stefano Bontade y, tras 1980, con los hombres de los capos Totò Riina y Bernardo Provenzano, al menos hasta la sangrienta temporada de atentados iniciada en 1992.

TRANQUILLI NON SARANNO I TG DEL NANO A DIRE LA VERITA' ..MA ALMENO NEL MONDO SANNO LA VERITA' ...

http://www.elpais.com/articulo/internacional/Marcello/Dell/Utri/condenado/anos/colaborar/mafia/elpepuint/20100629elpepuint_7/Tes

franco f. Commentatore certificato 29.06.10 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Delinquenti e mafiosi liberi e la povera gente in carcere
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_dallapuglia_NOTIZIA_01.php?IDNotizia=346703&IDCategoria=1
questa è la giustizia italiana!

Giuseppe Silvestri 29.06.10 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Stasera il tg 1 ha aperto così: dell'utri è stato assolto per questo, quello ecc...
solo dopo aver spiegato bene che lui non ha avuto a che fare con le stragi e tante altre belle stronzate...hanno detto che è stato condannato a 7 anni.
VOMITEVOLI!!

ely . Commentatore certificato 29.06.10 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo è fatta nulla più òi può fermare

alfonso della rocca 29.06.10 22:45| 
 |
Rispondi al commento

quindi….fatemi capire……Dell’Utri è stato mafioso fino al 92 epoi che ha fatto?…ha smesso di essere mafioso per diventare….cofondatore di Forza Italia che ha influenzato la politica dal 92 ad oggi….però non c’è nessun accordo mafia stato ….nooooooo….mah!

Vincenzo Lo Zito, Avezzano (AQ) Commentatore certificato 29.06.10 22:09| 
 |
Rispondi al commento

L'unica certezza di questa sentenza è che Dell'Utri è un Mafioso e deve marcire in galera!!!

Alberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.06.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Intervista ad un TG di qualche settimana fa: ...mi sono messo in politica per proteggermi dai processi...
Intervista al TG di stasera (29 giugno) col sorriso sulle labbra: ...Mangano é il mio eroe. Gli altri sono anche eroi, Falcone, Borsellino, Micca...

Renato S., PISA Commentatore certificato 29.06.10 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma se al latitante Craxi hanno tirato le monetine (e io non c'ero mannaggia) a questo cosa dobbiamo tirare...??? E dove sono oggi quelli che tiravano le monetine? E' questo il problema grave!

Filippo D. 29.06.10 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dell'Utri, lo strappo dei giovani del Pdl "I nostri eroi sono Borsellino e Falcone"

ROMA - Passano pochi minuti dalla condanna a sette anni di carcere 1 del co-fondatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri e una nota della Giovane Italia Sicilia (ex Azione Giovani, movimento giovanile del Pdl) apre una polemica all'interno del partito del Cavaliere. Se i big del partito si schierano compattamente con il senatore condannato, i giovani siciliani e Azione Universitaria puntano i piedi. Uscendo dal coro. "Oggi più che mai sentiamo l'esigenza di avviare una profonda riflessione all'interno del partito dopo questa condanna che rimane gravissima soprattutto per un uomo impegnato in politica - si legge in una nota della Giovane Italia Sicilia - Non ci uniremo al solito coro di solidarietà già tristemente visto negli anni scorsi per i politici condannati. Il nostro movimento giovanile non può rimanere in silenzio davanti a fatti che minano la credibilità di un intero partito".

continua...

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=3054:dellutri-lo-strappo-dei-giovani-del-pdl-qi-nostri-eroi-sono-borsellino-e-falcone&catid=20:altri-documenti&Itemid=43


Guardo lo spottone del tg2 a Dell'Utri poi cago e vomito contemporaneamente. Incredibile. Scusate i termini ma non saprei come altro descrivere il mio disgusto

Alessandro Mazza 29.06.10 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che l'articolo di Marco Travaglio sulla sentenza d'appello di oggi su Dell'Utri possa tirarci un pò su di morale!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 29.06.10 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Dell'Utri è solo il nome di uno dei componenti della banda di Alì Baba e i 40 ladroni.
La cosa più grave è che questi personaggi si sentano in diritto di rappresentare il Popolo in quanto senatori o deputati. Ma un rappresentante del Popolo, al di là di eventuali fatti penalmente rilevanti, non dovrebbe essere in possesso prima di tutto di una limpidezza nella propria vita tale da godere della fiducia degli elettori? Per questo in parlamento la legge elettorale "porcata" è stata in maniera bipartisan approvata, affinchè questi brillanti esemplari della politica italiana non corressero il rischio di non essere votati.

raffaele ragozzino 29.06.10 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine i colpevoli siamo noi..ci tengo a dire che non ho mai votato questa gentaccia, ma
tanto quando napolitano non sarà più in carica, probabilmente mr b. sarà ancora presidente del consiglio....e se dell'utri dovesse rimpiazzarlo.....non c'è fine al peggio, e alla dittatura..finirà prima o poi?????????????

silvia catteddu 29.06.10 19:06| 
 |
Rispondi al commento

un verme schifoso che dice che mangano e' un eroe e sputa cosi' sulle tombe di Falcone e Borsellino....deve essere distrutto, devono essere distrutti tutti ad iniziare da quel topo di fogna di berlusconi.....saremo soffocati dal vomito se non si annienta questa gente.

Silvie S., roma Commentatore certificato 29.06.10 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Fino al ore 24:00 del 31 dicembre 1992
ERA UNO SPORCO MAFIOSO
Dalle ore 0:00 del 01 gennaio 1993
Il partito Firza Italia e' fatto e sono tutti onorevoli e non e' piu mafiosi.
Miracolo miracolo miracolo
UAahahahahahah Uahahhaihhhihihi ahhauauhaha
Evviva la giustizia italiana
ahahahahahhahahahhaahahahahahahahihihihih

Elio T. 29.06.10 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Si ma diciamoci la verità, i giudici che cazzo ci stanno a fare? Se fosse uno di noi ad avere avuto queste accuse 10 ergastoli non ce li toglieva nessuno, lo vedete che non serve la riforma della giustizia? Serve la riforma dell'Italia!!!

Gianluigi M. Commentatore certificato 29.06.10 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Dell'Utri (Corriere) spera che nel giro di un anno in Cassazione dicano "ma che stiamo facendo, lasciamo stare"..
e lui "non somatizza, ma il disagio c'è"..

porellooooooooo

DIMISSIONI!!!! fuori dalle balle!!!

e se le dismissioni non vengono "spontaneamente"
che qualcuno dell'opposizione le chieda!!!!!!


Paola Bassi Commentatore certificato 29.06.10 18:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
PERCHE' I VERO COLPEVOLI NON VANNO MAI IN PRIGIONE,PERCHE' PERSONAGGI COME IL NONNO PSICONANO BERLUSCONI HANNO AVUTO BISOGNO DI DELL'UTRI PER COPRIRSI LE SPALLE DALLA MAFIA,COMUNQUE PRIMA O POI DELL'UTRI FINIRA' IN PRIGIONE ASSIEME ALLO PSICONANO E TUTTI QUELLI CHE CI GOVERNANO, IL PADRE FONDATORE DELLA SECONDA REPUBBLICA DEVE PAGARE!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 29.06.10 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUA DA COMMENTO PRECEDENTE:: il sostegno di Berlusconi.

In una delle telefonate intercettate, registrata il 26 giugno 2003, Palazzolo dice alla sorella: «Non devi convertirlo, è già convertito...». Intendendo, secondo i magistrati, che Dell'Utri ha rapporti d'antica data con Cosa nostra e quindi è già disponibile. Per questo, scrivono Gozzo e Ingroia, «si fa istanza che la corte d'appello voglia richiedere al Senato della Repubblica l'autorizzazione alla utilizzazione» delle telefonate di Dell'Utri, protette e inutilizzabili perchè intercettate a un senatore.

vezio f., montevarcehi Commentatore certificato 29.06.10 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Palazzolo e l'affare africano. La terza richiesta di Gozzo e Ingroia riguarda i rapporti tra Marcello Dell'Utri e Vito Roberto Palazzolo,conosciuto anche come Robert von Palace Kolbatschenko. Grande riciclatore dei narcodollari della Pizza connection, Palazzolo è uomo d'onore della famiglia di Partinico, legata all'ala corleonese di Cosa nostra. Secondo il collaboratore di giustizia Antonino Giuffrè, Palazzolo è sempre stato vicino all'ultimo grande capo di Cosa nostra, Bernardo Provenzano, di cui ha curato alcuni interessi economici in varie parti del mondo. Negli anni, von Palace è diventato potente e ricchissimo, proprio grazie alla sua attività di riciclaggio di denaro di provenienza illecita
Ebbene, è proprio questo Palazzolo dall'altissimo profilo finanziario (e criminale) che ha contatti con Dell'Utri e la sua famiglia. La sorella, Sara Palazzolo, che gestisce gli interessi in Italia di Vito Roberto, è più volte entrata in contatto con il manager di Berlusconi e i suoi familiari. Palazzolo spinge la sorella a premere su Dell'Utri perché si attivi contro questa eventualità, perché intervenga a risolvere i problemi giudiziari e «ministeriali» (come bloccare, appunto, l'eventuale richiesta d'estradizione). In effetti, le cose per Palazzolo finirono bene. telefonate intercettate nel 2003, che i due pm ritengono «assolutamente necessarie» per la decisione del processo d'appello, perché dimostrano che «Dell'Utri accetta di incontrarsi con Palazzolo, uomo d'onore di Partinico, per il tramite della sorella (anch'essa imputata di associazione mafiosa)». E offre in cambio soci e capitali per investimenti in Angola, un «affare africano» per cui viene chiesto anche il sostegno di Berlu

vezio f., montevarcehi Commentatore certificato 29.06.10 18:15| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANI POPOLO SENZA ALCUNA DIGNITA'
VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA

W IL POPOLO GRECO
W LA RIVOLUZIONE FRANCESE
W TUTTI I POPOLI CHE COMBATTON PER
LA GIUSTIZIA, LA DEMOCRAZIA E LA LIBERTA'

ALTRO CHE NAPOLITANO
IL VERO MORFEO E' IL POPOLO ITALIANO

Marek H. Commentatore certificato 29.06.10 17:44| 
 |
Rispondi al commento

DOPO LA SENTENZA DI PALERMO MI SA PROPRIO CHE E' FINITA!!
Io mi riconosco nella Carta Etica elaborata su popoloviolabologna.it ma chissà se ci si riconosce il Santone Precario che si millanta Popolo Viola "nazionale" ed ha creato con la sua cricca il blog ufficiale del Popolo Viola?
Nel processo salomonico (come lo ha definito il Procuratore Gatto), si ASSOLVE DELL'UTRI PER I FATTI SUCCESSIVI AL '92 e così si salva "il culo" della ignominiosa ed invereconda discesa in campo di Berlusconi e della sua presa di potere grazie alla copertura degli inciucioni mafiosi.Falcone e Borsellino RINGRAZIANO!
e NOI ANDIAMO DIETRO A DEI CIALTRONI SANTI FANTOCCI PRECARI manovrati da chi solidarizza con i giudici di Palermo?
Come diveva Caponnetto: e' finita!!!
Contribuite al dibattito in area discussioni su http://facebook.com/pages/Il-Movimento-Viola/111412682203273 e leggete la nota http://facebook.com/topic.php?uid=111412682203273&topic=142

Sandro DiCarlo (statolaico), Roma Commentatore certificato 29.06.10 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il nostro leader Beppe: Napolitano è come Dell'Utri. Anzi forse è peggio.
Il vero guaio della politica italiana non è Berlusconi ma Napolitano: il nostro nemico da abbattere è il PD.

Abbiamo fatto un buon lavoro in Piemonte, tutti insieme, permettendo a Cota di vincere e facendo perdere per 10.000 voti quei lerci del PD (ihihihih chissà come si rodono il fegato per la sconfitta della Bresso ihihihih ebbene cari delinquenti del PD l'abbiamo fatta perdere noi ihihihih).
Però dobbiamo fare ancora molto: il PD purtroppo vince ancora in Emilia e Toscana e recentemente anche in Sardegna.
Per questo chiederei agli altri ragazzi del Movimento di allearsi in futuro con chiunque sia contro il PD anche turandosi il naso.

ABBASSO IL PD E ABBASSO NAPOLITANO!

Il nemico è il PD 29.06.10 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, è vero!

Questo governo unionista dovrebbe nominare Marcello Dell'Utri
MINISTRO DEI RAPPORTI CON LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA...
Davvero una bella idea!
:-)

Rossano Segalerba 29.06.10 17:30| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

impressionante...............
tutto quello a cui stiamo assistendo,questo
viene condannato per mafia anche i appello
e ce chi lo difende,il pdl,l'imortacci vostri
stiamo in mano a dei mafiosi con la complicità
esplicia di tutto il governo che a questo
punto andrebbe sciolto per infiltrazione
mafiosa,il verme del TG1 continua con le sue
porcate, ora credo che scendere
nelle piazze sia il minimo,questi ladri devono
finire in gallera. non paghiamo più il canone rai.

galletti claudio 29.06.10 17:28| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Vogliono che restiate in casa, impauriti, senza pensare. Non vogliono cambiare perché in pochi guadagnano sulla distruzione del nostro ecosistema.

Leggi qua

www.anakedview.com/noi_vi_amiamo.html
e ribellati!

Per vedere la realtà, senza fregature, visitate il sito:

http://www.anakedview.com/

Troverete articoli di psicologia, comunicazione politica, riflessioni sulla società e molto altro...
Buona Lettura

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


non è più tempo di parlare... dopo questi servizi nella televisione pubblica.

Riccardo P., San Lazzaro di Savena Commentatore certificato 29.06.10 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti hai espresso in pieno il mio pensiero appena ho sentito la notizia su radio 1 e su alcuni Tg.
Ormai è palese, sono convinti di poter far credere agli italiani questo ed altro....
Per me Dell'Utri e tutti quelli come lui dovrebbero solo vergognarsi.

Massimiliano Grazi 29.06.10 17:10| 
 |
Rispondi al commento

E' stato assolto Tartaglia !!! Evviva, avrebbero dovuto riconoscergli una medaglia al valore civile, peccato solo che abbia fallito la mira e ci è andata male...

Franco Lovino 29.06.10 17:06| 
 |
Rispondi al commento

In Italia i veri eroi sono i giudici: sono in prima linea e messi alla berlina da questi mafiosi che ci governano. Rispondono alle loro coscienze pur subendo pressioni incredibili prima, durante e dopo la sentenza. Cercano di essere imparziali, nonostante i continui attacchi in primo luogo dallo psicopedomagnaccione , e poi da tutto ciò che questo individuo controlla e comanda.

upondu pondu 29.06.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Un mafioso con la data di scadenza. Dell'Utri: da consumarsi preferibilmente entro il 1992....

Non ci sono parole

http://www.sconfini.eu/Approfondimenti/miracolo-del-tg1-dellutri-assolto.html

Paola F. Commentatore certificato 29.06.10 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Palazzolo e l'affare africano.i rapporti tra Marcello Dell'Utri e Vito Roberto Palazzolo, nato a Palermo ma riparato in Sudafrica, dove è conosciuto anche come Robert von Palace Kolbatschenko. Grande riciclatore dei narcodollari della Pizza connection, Palazzolo è considerato uomo d'onore della famiglia di Partinico, legata all'ala corleonese di Cosa nostra. Secondo il collaboratore di giustizia Antonino Giuffrè, Palazzolo è sempre stato vicino all'ultimo grande capo di Cosa nostra, Bernardo Provenzano, di cui ha curato alcuni interessi economici in varie parti del mondo. Negli anni, von Palace è diventato potente e ricchissimo, proprio grazie alla sua attività di riciclaggio di denaro di provenienza illecita e agli investimenti «dei ricavati di sua pertinenza nelle attività oggi a lui facenti capo».

Ebbene, è proprio questo Palazzolo dall'altissimo profilo finanziario (e criminale) che ha contatti con Dell'Utri e la sua famiglia. La sorella, Sara Palazzolo, che gestisce gli interessi in Italia di Vito Roberto, è più volte entrata in contatto con il manager di Berlusconi e i suoi familiari. Preoccupato per le rogatorie chieste dalla procura di Palermo e temendo che queste potessero sfociare in una richiesta d'estradizione, Palazzolo spinge la sorella a premere su Dell'Utri perché si attivi contro questa eventualità, perché intervenga a risolvere i problemi giudiziari e «ministeriali» (come bloccare, appunto, l'eventuale richiesta d'estradizione). In effetti, le cose per Palazzolo finirono bene. I contatti sono provati da alcune telefonate intercettate nel 2003, che i due pm ritengono «assolutamente necessarie» per la decisione del processo d'appello, perché dimostrano che «Dell'Utri accetta di incontrarsi con Palazzolo, uomo d'onore di Partinico, per il tramite della sorella (anch'essa imputata di associazione mafiosa)». E offre in cambio soci e capitali per investimenti in Angola, un «affare africano» per cui viene c

vezio ferrini 29.06.10 16:57| 
 |
Rispondi al commento

visto che dell'utri è stato condannato a sette anni di carcare per connivenza con la mafia, e visto che l'ex ministro lunardi disse che con la mafia bisogna convivere, propongo al primo (delinquente) ministro berlusconi, di nominare dell'utri ministro per i rapporti con la mafia. sarebbe l'unico ministero veramente appropriato, vista l'esperienza di dell'utri.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 29.06.10 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Il bibliofilo disse di possedere documenti segreti ????

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 29.06.10 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vergogna, vergogna!!

Enrico Fornasiero, Serravalle Scrivia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.06.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Da -> http://www.facebook.com/pages/Intercettatemi-pure-IO-non-ha-nulla-da-nascondere/10150093235220454?v=app_2373072738#!/topic.php?uid=10150093235220454&topic=14257

I fatti si ripetono nella storia. E così, oggi, il Tg1 di Minzolini ha detto che Dell'Utri è stato "assolto" per i fatti che riguardano il dopo '92. Non ha dato rilievo in NESSUNA maniera al fatto che abbiamo un senatore MAFIOSO, in quanto i suoi rapporti con i boss di Cosa Nostra, almeno fino al '92, sono confermati e che quindi Dell'Utri ha affiancato la mafia portandola a Milano per un incontro con Berlusconi. L'incontro aveva come partecipanti - a quanto riferito dal pentito Francesco Di Carlo, dichiarazione AMMESSA dall'appello - Mimmo Teresi, Stefano Bontade, Marcello Dell'Utri e Silvio Berlusconi. L'idea era quella di concordare una sorta di protezione alla società imprenditoriale del Cavaliere - la Edilnord - inviando un uomo di fiducia a casa Berlusconi, Vittorio Mangano.

Per questi motivi io invito TUTTI a mandare una e-mail alla redazione del Tg1, tramite questo form -> http://www.raiuno.rai.it/dl/RaiUno/contatti.html <- per descrivere la vostra disapprovazione!!

Giampaolo Rossi 29.06.10 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto di riportare un estratto preso dal portale wikipedia che ci ricorda la funzione principale della Corte di Cassazione:

"Non giudica sul fatto, ma sul diritto, è giudice di legittimità: ciò significa che non può occuparsi di riesaminare le prove, bensì può solo verificare che sia stata applicata correttamente la legge e che il processo nei gradi precedenti si sia svolto secondo le regole (vale a dire, che sia stata correttamente applicata la legge processuale, anche in relazione alla formazione e valutazione della prova, oltre che quella del merito della causa).

Mi sembra davvero difficile credere che riusciranno a sovvertire l'odierna sentenza di condanna a 7 anni senza poter entrare nel merito dei fatti ormai accertati nei due ordini principali di guidizio.

Mi chiedo quali resistenze o cautele impediscano all'opposizione di chiedere le dimissioni immediate del condannato e l'assunzione di responsabilità dell'attuale Presdidente del Consiglio quale principale beneficiario delle intermediazioni con la mafia oggetto della odierna sentenza di condanna.

Alessandro Scarpa 29.06.10 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono vergognosi montano questi servizi in modo da distogliere l'attenzione dal fatto principale, ossia, che dell'utri è stato condannato, che è stato riconusciuto essere un mafioso. Invece questi strumenti di distrazione di massa si sono impuntanti solo sul fatto che dell'Utri è stato dichiarato innocente dai giudici per tutti i fatti accaduti dopo il 92', quasi come se tutte le trattative con la mafia fatte in precedenza siano cose appartenti ad un passato remoto e che ora è una persona cambiata, ora è una persona per bene, tanto è vero, che anno ridotto la pena.

alberto b., bergamo Commentatore certificato 29.06.10 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Siddi, FNSI: "i giornalisti non sono cagnolini da salotto".

Piccata la risposta di Minzolini: "woof".

http://www.vivalasatira.it/

manuela bellandi Commentatore certificato 29.06.10 15:54| 
 |
Rispondi al commento

"Aiutatemi a ricotdare:

dell'utri disse ,
alcune cose riguardo alla chiesa, dato che lui ha dei libri antichi ,o cose del genere!!!

il fatto (quotidiano), Roma Commentatore certificato 29.06.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI PIETRO, SPERIAMO ORA NON DIVENTI MINISTRO - "Anno più, anno meno, il fatto resta quello che è, ossia che Marcello Dell'Utri ha avuto rapporti penalmente rilevanti con la mafia. Speriamo che Berlusconi adesso non faccia ministro pure lui".

E PERCHè NO, "MINISTRO PER I RAPPORTI CON LE MAFIE"

COSA CI MERAVIGLIA PIU' IN UN PAESE RIDOTTO COSI'?

mario l., bari Commentatore certificato 29.06.10 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Se i giudici non hanno creduto a Spatuzza, a Ciancimino ed a tutti gli altri collaboratori di giustizia, .......

**************** PERCHE' ****************

...non hanno chiamato a testimoniare il senatur UMBERTO BOSSI a rispondere in TRIBUNALE di quanto affermava e diceva 15 anni fa, davanti a MILIONI di teleIDIOTI, addormentati, su fatti non molto diversi da ciò che dice Ciancimino junior oggi?

Non capisco perchè Massimo Ciancimino sia stato lasciato da solo a testimoniare.
Sarebbe bastato chiamare a testimoniare anche Umberto Bossi; in fondo ha detto le stesse cose che racconta Ciancimino.
Che lo si chiami come testimone a sostegno e a conferma di Ciancimino.
Chi meglio del Senatùr -ora Ministro-può farlo?

Ascoltate Umberto Bossi: parla come Massimo Ciancimino!
-"I soldi della FININVEST provengono da COSA NOSTRA"
-Forza Italia è nata da COSA NOSTRA.

1) Cosa pensava Bossi di Silvio Berlusconi

http://www.youtube.com/watch?v=EJh09b1q4bc&feature=related

2) Quando Bossi era comunista, antifascista e anti Berlusconi

http://www.youtube.com/watch?v=1vSgONXTD-o

E l'indagine del M.llo Cattaneo corteggiato alla fine degli anni '90, dai signori della Lega Nord e da Umberto Bossi, quando questo era l'acerrimo nemico di Silvio Berlusconi; ma questa è storia vecchia che tutti gli addetti ai lavori conoscono.
(Forse per questo la "trota" era stata bocciata: parlava di questo Cattaneo, e non dell'altro!)

http://orianomattei.blogspot.com/2010/06/oriano-mattei-fausto-cattaneo-ticino.html

Berlusconi e l'impero fininvest

Il giornalista Sidney Rotalinti e il commissario Fausto Cattaneo raccontano delle indagini sull' impero Berlusconi

http://video.google.it/videoplay?docid=2348009799741438657&q=berlusconi#

ASCOLTATELOoooo!!!!!!!!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.06.10 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Già poco importa che sia stato condannato a sette anni xke in tutti gli anni prima abbia lavorato a stretto contatto con la mafia, facendo da ponte tra Silvio e i boss mafiosi. Certoè caduta l'accusa più pesante,quella di aver partecipato da dietro le scrivanie alle stragi,ma ha ancora un sacco di cose da chiarire e prima o poi ne dovrà rendere conto al popolo italiano, altrimenti siamo un popolo morto,degli zombi che camminano avulici e apatici!
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 29.06.10 15:26| 
 |
Rispondi al commento

IL MAFIOSO MINACCIA!!!


Dell'Utri: "Cercherò Pg Gatto e gli farò le mie condoglianze"

"La pena l'ho già scontata, il disagio per questi 15 anni c'è"

"Cercherò il procuratore generale Nino Gatto e gli farò le mie condoglianze". Con queste parole, dette sorridendo, Marcello Dell'Utri ha concluso, nel Circolo del Buon Governo di via Marina 1 a Milano, la conferenza stampa per commentare la sentenza emessa dai giudici di Palermo, che ha escluso il coinvolgimento del senatore nelle vicende legate alle stragi dei primi anni Novanta. "Cercherò il procuratore generale (pubblica accusa al processo, ndr) che questa mattina ho letto che è rimasto deluso perché aveva detto ai giudici che loro stavano scrivendo un capitolo di storia - ha affermato il senatore - quel capitolo con me è chiuso, mi dispiace per lui, gli farò le mie condoglianze". Sulla condanna, Dell'Utri spiega "sette anni non si giustificano, quali sono i retati commessi prima del 1992? Stiamo parlando della preistoria, del 1974, di 36 anni fa, e poi dal 1980 al 1990 Mangano era in carcere..." "Questa mattina quando mi stavo facendo la barba, ho pensato alla sentenza e quando ho sentito che mi avrebbero condannato mi sono tagliato un po', il taglietto è arrivato" aveva spiegato poco prima Dell'Utri dicendosi convinto che la condanna sarebbe arrivata, sottolineando che "se fossi stato assolto non avrei avuto nulla da festeggiare perché la pena l'ho già scontata, faccio sempre uno sforzo per non prendermela e rimanere sereno, io non somatizzo ma il disagio per questi 15 anni c'è".


STOP AL CANONE RAI!!!!!!! DISOBBEDIENZA CIVILE!!

BISOGNA SMETTERE DI PAGARE IL CANONE RAI DA DOMANI MA SENZA FARE RACCOMANDATE O PROCEDURE VARIE.. SMETTERE SEMPLICEMENTE ALL'IMPROVVISO.. DEVE ESSERE UN MOVIMENTO DI MASSA DI TUTTI NOI SFIDO QUALUNQUE GIUDICE A CONDANNARCI SOSTENENDO LA LIBERTA' E L'INDIPENDENZA DELLA RAI DAI PARTITI E DI CONSEGUENZA SOSTENERE CHE LA RAI E' COSA PUBBLICA!!!!!!!

ivan attorami 29.06.10 15:17| 
 |
Rispondi al commento

...la mistificazione della realtà è la specialità del pdl...e queste affermazioni ne sono solo una logica conseguenza...!!!!! W l'Italia

carlo framondi 29.06.10 15:10| 
 |
Rispondi al commento

per il TG1 Dell'Utri e' stato ASSOLTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

CAZZO TUTTI A ROMA A PRENDERLI A CALCI NEL CULO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

stefano k. 29.06.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento

vergogna, vergogna

Fabrizio G. 29.06.10 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Incredible Italy...

Daniele B., Londra Commentatore certificato 29.06.10 15:04| 
 |
Rispondi al commento

In questo Paese manca L'INDIGNAZIONE!!!

Aldo M. Commentatore certificato 29.06.10 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualche crepa inizia a vedersi....

Massimiliano Moscati 29.06.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori