Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Forza Tonino!



"Prima ti isolano, poi ti uccidono". Questo è il pensiero che ho avuto quando ho letto il libello: "I silenzi e le ambiguità dell'onorevole Di Pietro" sul Corriere della Sera a firma di Marco Imarisio. Un lungo articolo richiamato in prima pagina, corredato da foto, basato su insinuazioni infamanti e, allo stesso tempo, puerili. La laurea a tempo di record, l'asse Lucibello - D'Adamo, la foto con Contrada degna del Bagaglino. Insomma escrementi di scrittura, merda mediatica per screditare Antonio Di Pietro. Nulla di strano se l'articolo fosse comparso su Libero o Il Giornale: difendono gli interessi del loro proprietario, Silvio Berlusconi. E lo fanno alla luce del sole, quindi sono sostanzialmente innocui. Per il Corriere della Sera il discorso è totalmente diverso. E' il quotidiano più diffuso in Italia, in apparenza moderato, e esercita una forte influenza sull'opinione pubblica. Il fatto che il Corriere sia stato l'organo ufficioso della P2 ai bei tempi di Gelli e di Tassan Din è ormai dimenticato. L'articolo è accompagnato da un occhiello inquietante: "Il caso", ma di casi non ne riporta neppure uno. Il portavoce Imarisio lancia il sasso e ritira la mano in modo così grottesco da dubitare della sua salute mentale: "Ad anni alterni torna fuori, tra dubbi e ironie, il suo personale tour de force per laurearsi in Legge alla Statale di Milano... L'Istituto di presidenza della facoltà confermò che tutto era in regola. Ma le illazioni, falsità di vario genere, sono proseguite, nel silenzio del diretto interessato...". Il "diretto interessato" ha mostrato la sua laurea in un video e querelato Berlusconi che l'aveva messa in dubbio. Che altro doveva fare? Telefonare a Imarisio? Il quale non molla: "Dopo la sua recente pubblicazione con il dirigente del Sisde Bruno Contrada (in una caserma dei carabinieri e ben prima che Contrada fosse arrestato, ndr) il Corriere lo invitò a un confronto sul tema". Antonio Di Pietro ha risposto sulla stampa e sul suo blog, anche se, a mio avviso, era sufficiente una pernacchia. Di quale confronto sul tema si parla se non c'è nessun tema? La chiusa sulle dichiarazioni di Minzolini è da applausi piduistici: "Secondo Di Pietro la pubblicazione dei verbali dell'architetto Zampolini va letta come "parte di una strategia eversiva" nei suoi confronti, decisa da "mandanti e beneficiari occulti", Colpa delle lobby, colpa di una informazione schierata contro di lui". Di Pietro ha respinto in modo circostanziato le accuse e querelato. Che altro doveva fare? Telegrafare al Corriere per metterlo al corrente?
Il sottotitolo è, infine, puro prodotto allucinogeno: "Sospetti e accuse inseguono da tempo (da quello di Previti, ndr) l'ex pm. Lui in tribunale ha sempre vinto, ma su alcune questioni non ha ancora fatto chiarezza". Ma se in tribunale ha sempre vinto, che altro doveva chiarire?
Imarisio comunque non c'entra e neppure l'addetto alla portineria del Corriere, l'ex giornalista Ferruccio De Bortoli. La linea del Corriere la decide il consiglio di amministrazione, per l'appunto le lobby. Ecco un breve e incompleto elenco (*) dei consiglieri RCS: Philip Elkann, presente anche nel consiglio Fiat, Diego Della Valle, presente nei consigli di Assicurazioni Generali, Tod's e CIA, Jonella Ligresti, presente nei consigli di Mediobanca, Italmobiliare, Milano Assicurazioni, Fondiaria e Premafin finanziaria, Enrico Salza, presente nel consiglio di Intesa San Paolo, Bernardino Libonati, presente nei consigli di Telecom Italia, Telecom Italia Media e Pirelli, Renato Pagliaro, presente nei consigli di Pirelli, Mediobanca e Telecom Italia. La barzelletta che la linea editoriale del Corriere è decisa dal direttore e dal comitato di redazione è, per l'appunto, una barzelletta. Quando vedrò un articolo del Corriere come quello su Di Pietro su Della Valle, Ligresti o Philip Elkann, forse mi ricrederò. Antonio Di Pietro non deve rimanere isolato. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

(*) dati aggiornati al primo gennaio 2010

grillomannarosmall.jpg È disponibile "Un Grillo Mannaro a Londra".
Acquista oggi la tua copia.

lasettimanabanner.jpg

6 Giu 2010, 12:55 | Scrivi | Commenti (865) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

basta non se ne può più lasciate in pace la gente onesta Forza beppe e forza di pietro alla fine dovranno fare iconti

eva bello 13.06.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento

non mi frega un cazzo se Di Pietro è lauerato o no è l'unico onesto nel parlamento anticostituzionale italiano FORZA TONINO

michele nobili 13.06.10 22:16| 
 |
Rispondi al commento

MiniMicro[Occasiona]lRaSSeGNaSTaMPA
..if..somewhat..interesse...
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Accanto a TrAvAgIEschIasserti c/oGRUBER di iersera
e DeBenedettianParere su odiernoM.CALABRESInewspaper,
citab.PISANU e GALLI D.LOGGIA rispettiv.su la Repubblica & Currierùun;
nonché salienti spunti di riflessione:tipic. v.(...) "Cercare il
BeNeCoMuNe"//"Seek WhY ca. Cause & Effetti.
non solo..HOW(...)" ..]su CEI//ConfindustrialGiornale.
Bye, Sergio Conegliano

ExtraTesto[?!]

A fronte di 1.3ulterior aggeggio di SteveJob
inclusivo di ulteriorm.tecnoavanzam.x videochiamata,
2.3Spacelab senza equipaggio lanciato in..segreto..da base USA,
3.3sempre + avanzati investim.oltralpe - ça van dire..paesi emergenti incl.-
per CulturaAdvancedTUTORING,

in PeninsularCOUNTRY
mainproblème..
ad OwnSpannometricoPointOfView
sono ...etc.etc.etc.
#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#

*http://www.youtube.com/user/sc1942
*http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/
* Via DigitalDivideOnes, FaceBooK/..Twitter..too...

Sergio Conegliano 12.06.10 14:54| 
 |
Rispondi al commento

epc.cortesem.pubbl.fra l'altro oNnovacast-nova24
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

In pubblico Weltaschauung°
^*^°^*^°^*^°^*^°^*^°^*^°^*^°^*^°^*^°
A. Ballio/ Pistorio/Paolucci/DiMaio Onida/Cordero/Grosso/Zagrebelensky Sartori/T.Boeri/Monti:
Consulenti ad latere in ideal ThinkTank.
B . Accanto a Commendevoli Consigliori di preminenti società.Elaboraz.cOrreElAz.BaseDati[..fra quelle orecchiate: Oracle,BigBlue,SAP-Hp,SAS etc...]: articolare vieppiù -..il già..mi pare..cospicuo utilizzo - di studi di consulenza [fra cui,v.UominiComunicazioneEd.GENESIS: Ambrosetti/Andersen/KPGM;Ernst&Young/Mc.Kinsey,Orga/Ipsoa etc.]

Da Sergio Conegliano
p.i.elettronico/g.pubblicista&dal67*(ahinoi)ca.tecnodivulgaduur&volonterùusDocumentalist(sic)
NAIFCollaborativi..magari non del tutto.. truisticam.insipienti..Riferim.&SaLuTTiIi.!..!...!
#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#@#

*http://www.youtube.com/user/sc1942
*http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/
* Via DigitalDivideOnes, FaceBooK/..Twitter..too...

Sergio Conegliano 12.06.10 09:35| 
 |
Rispondi al commento

lasciatemi stare DI PIETRO,bastardi.

paride mancini 11.06.10 23:20| 
 |
Rispondi al commento

ho un problema grave dovuto al ministro della giustizia: l'imbarazzante somiglianza di Angelino con il mio cazzo mi inibisce la minzione...Vi prego aiutatemi!!!

francsco greenspan 11.06.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Senta Beppe, anche lei non me la conta giusta, ma già da parecchio tempo, sa !? Quando per le regionali in Campania, Di Pietro
appoggiò De Luca,sostenendo che non ci fossero alternative,Lei avrebbe pur dovuto dire una minima parola ? O pensò anche allora : "Forza Tonino" ? Non c'era anche Il Movimento Cinque Stelle di suo conio? E quelli del Movimento che ci mettevano la faccia, come la sottoscritta, chi erano ? Degli idioti?
Perchè però, quando qualcuno "osa" toccare Di Pietro, Lei si risente così tanto... a mò di suo paladino?
Cosa c'è sotto questo suo palesemente sbilanciato rapporto ... di amore versus Di Pietro?
Ce lo dica, non continui a prenderci in giro,grazie!
Lei sostiene: Ma se in tribunale Di Pietro ha sempre vinto, che altro doveva chiarire?
Lei dimentica o fa finta di dimenticare che la responsabilità penale(fedina penale pulita e farla franca ai processi, etc.) e la responsabilità politica non sono la stessa cosa.
Grazie per la risposta .
Distinti Saluti,
Rosanna Carpentieri

rosanna c., benevento Commentatore certificato 11.06.10 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che sono graditi solo commenti gregari, quelli "differenti" dal coro non vengono pubblicati !

rosanna c., benevento Commentatore certificato 11.06.10 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei una risposta da Grillo, non una semplice esposizione nel sito. Dopo tutte ste porcate che il governo sta realizzando, non sarebbe l'ora di finire di lamentarsi e passare all'azione? CLASS ACTION contro il governo per i danni economici, per gli aumenti delle tariffe senza motivazione, gli interessi da usurai praticate da banche e poste? E quanto altro ancora? Ma chi aspettiamo, Babbo Natale che ci prenda per mano e ci canti la ninna nanna? Grazie. La gente si lamenta e voi (assieme all'opposizione fate i saltimbanchi tra le pagine dei blog). Vi ammiro, ma tutto ciò evidentemente non basta più.

Mario Alessio 11.06.10 18:32| 
 |
Rispondi al commento

che schifosi abbiamo al governo personaggi importanti ignoranti come zucche e si permettono di criticare Di Pietro, ma Tonino è granitico e non si farà spaventare da queste fandonie, avanti a testa alta.

Liliana S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.10 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro non mollare la presa! Sono con te, come tutti gli italiani onesti consapevoli di quello che sta accadendo in questo "paese"! Forza e onore!

Massimiliano C., Roma Commentatore certificato 10.06.10 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Anche oggi Di Pietro è stato l'unico ad attaccare questa legge sulle intercettazioni : le intercettazioni a noi cittadini onesti non ci tangono minimamente , anzi a volte mi auguro che qualcuno mi intercetti per capire quanto lavoro ... !! Senza parlare della più schifosa manovra finanziaria che sia stata mai fatta...
Non c'è più tempo serve un'altro Vday che faccia venire giù questo governo con tanti di quei fischi che si devono sentire dall'Etna alla Carnia ( Friuli)
Spero presto che si organizzi presto una discesa nelle piazze senza sindacati e politici del PD e del PDL, potremmo restare anche due giorni a fischiare!!! Magari primo o poi ci sentono

francesca r., bari Commentatore certificato 10.06.10 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
la gente onesta come te e Di Pietro sono storicamente infastidenti per quanti vogliono essere i padroni del mondo con i soldi del popolo.
Non sanno più cosa inventarsi con Di Pietro per
partarlo nella loro melma, mi ha ferito in modo particalare l'ultima dichiarazione di Casini su Tonino. Sinceramente non la capisco credevo che
era fuori da certe bassezze. Mi sono sbagliato.
Voglio dire a Tonino che ha tanti amici veri
e questa è la cosa più autentica autocertificata dal voto ricevuto da IDV E MOVIMENTO 5 STELLE.
Non siete soli.

Mario SpinettiMario 09.06.10 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Di Pietro da fastidio a molte persone perchè dice le cose come stanno scoprendo gli altarini di tanti politici che ci governano in modo scorretto,mi corregggo in modo scellerato pensando ad un unico obiettivo, farsi i propri affari a discapito di tutto e di tutti. Ma una cosa in particolare e senza dubbio la più emblematica di tutte e quando Di Pietro dichiara: Il problema dell'Italia ed il malessere di tutti gli italiani e berlusconi, prima va via meglio è per il bene del popolo e della nazione. Forza Di Pietro forza Grillo ed a tutti gli Italiani che credono ad una libera e vera democrazia per un benessere collettivo.

sebastiano s. Commentatore certificato 09.06.10 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Poveri noi! E povero Di Pietro che stranamente viene attaccato da tutte le parti come se detenesse l'85% dei voti degli italiani.Già Lui probabilmente,al momento,nonostante tutti i discrediti che gli rovesciano addosso,detiene un 10% dei consensi e questo fa molto paura ai poteri forti,quelli che hanno assassinato questo paese e prima che arrivi a quote superiori bisogna abbatterlo.Il Suo 10% fa paura,è il 10% delle persone oneste,quelle che manderebbero in galera qualsiasi malfattore a prescindere dal colore politico.Poveri noi,povero Di Pietro,in questo paese è impossibile una vera democrazia.

Luigi Orso 09.06.10 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Non avete capito un cazzo!!!

Per battere questi mafiosi non è necessario torcere un capello a chicchessia, bisogna semplicemente usare le loro stesse armi!

Sapete come?

Con la DEMAGOGIA, SPARANDO CAZZATE, tanto qusto popolino che abita l'italica penisola non capisce un cazzo e si beve tutto quanto gli viene detto dal politico di turno.

Un esempio?

Bisogna spararle grosse, come fece Berlusconi con le due ultime elezioni vinte quanto, in ordine di tempo, dichiarò che avrebbe abolito l'ICI e, ove vi fossero state le condizioni, cancellato la tassa di possesso dell'Automobile.

Un consiglio a chi veramente tiene a cuore questo paese e ha voglia di proporsi per governarlo, quindi, è quello di promettere a questo popolo acefalo e lobotomizzato l'abbattimenteo delle tasse del 90%, vincere le elezioni e, poi, rompergli il culo con riforme che ristabiliscano una vera eguaglianza sociale, ecnomica e politica.

Buona fortuna!

Antonio Scherillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Antonio,
sono certo della tua innocenza. I servi del boss cercano di infangarti facendo finta di non capire e di non sapere. Hai agito correttamente ed alla luce del sole con prove e date certe.
Cercano di colpirti perché sanno che sei l'unico vero avversario di Berlusconi: gli altri sono scesi a patti, varie volte, a spese della democrazia.
Noi di RIFONDAZIONE SOCIALE, siamo al tuo fianco per riportare Giustizia, Legalità, e per costruire insieme le regole a cui i politici devono sottostare.

ALBERTO ZENNARO, Rovigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.06.10 13:18| 
 |
Rispondi al commento

vedo con piacere anzi non vedo che i commenti che non vi piacciono non li pubblicate, all faccia della libertà di espressione, parlate bene ma razzolate male cari miei.

beppe grillo 09.06.10 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Forza Tonino,ti ammiro anche se talvolta puoi aver commesso degli errori tutto sommato ''leggeri''.Da figlio di agricoltori,credo con pochi mezzi,hai fatto l'emigrante,ti sei laureato lavorando,il commissario di Polizia, il magistrato di punta alla Procura di Milano,il capo di un partito del 10%.Mi sembra parecchio,il capo del governo ha solo e sempre brigato,tramato,corrotto,imbrogliato,ha mostrato al culmine del potere incapacità di governare e ha sputtanato il Paese nel mondo per 1000 anni.

Carlo Galbiati 09.06.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

l'on. Di Pietro in questi giorni è sotto attacco, in particolar modo, da dopo che è uscito con la proposta di CONTROMANOVRA che presenterà in parlamento.
Ora in merito alle presunte attività immobiliari e i 20 milioni da investire, IDV se vuole risolve il problema in 5 minuti, ossia gli organi del partito deliberano la "RESTITUZIONE" dei soldi dei rimborsi elettorali, al ministero del tesoro...così come ha fatto il movimento 5 stelle che non li ha ritirati....Vorrei vedere a questo punto cosa direbbe l'on.Casini...magari interpellando una volta tanto il segretario nazionale CESA...(perchè non si è ancora capito chi è tra questi due) visto che parla sempre lui.....e cesa non si sente mai...

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.06.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

In questo mondo di ladri quale può essere un investimento sicuro per un povero disgraziato che ha dovuto vendere la casa per vivere dopo aver perso il lavoro? aiutatemi! Grazie.

silvana p. Commentatore certificato 09.06.10 04:43| 
 |
Rispondi al commento

Rif.via Google.sez.Politica, tpic.:
1.2 http://www.repubblica.it/politica/2010/06/08/news/intercettazioni_via_al_vertice_pdl_le_modifiche_all_ufficio_di_presidenza-4660763/

2.2
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201006articoli/55743girata.asp

SansEtre
*°*°*°*°*°*°

SansEtre
paraTravaglieschi/Grillini/VioletPEOPLEetc
& senza evocarStucchevoli[?!] orwellianScenari
“NoThorougly Risibile” compulsar di StuartChase..°sottotraccia
J.Starobinski:”Power of Word”;

con a complemento..WhyNOT..
olimpico parere di..
peninsular e d’oltralpe
..in ambito Giuridico/Sociologico/Filologico..
Agguerriti professionisti di
Comune
Popolare
RiCoNoScImEnToOo.!..!..!

Con i migliori saluti,
Sergio Conegliano
(p.i.eletronico e dal 67 tecocomunicadùur)
''''''''''''''''''''''''''''
° cerca oggettivo referente#
Ogni affermaz. Va spaziotemporalm.circostanziata#
Da giudizio & contingente deduz. .no uNiVeRsAlE
Giudizio di Valore.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
http://www.youtube.com/user/sc1942
www.facebook.com/.../Sergio-Conegliano/100000482903370
http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/


Sergio Conegliano 08.06.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Tonino, resistere,resistere, resistere! La banda Bassotti pagherà il conto, ormai sono alla canna del gas!
Io sono con te in questa tua ennesima battaglia in difesa della tua credibilitá.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.06.10 15:57| 
 |
Rispondi al commento

GENOVA 7/06/2010

I LAVORATORI CI INDICANO UN MALUMORE CHE DEVE BYPASSARE OGNI VINCOLO POLITICO E OGNI RANCORE PERSONALE E CI CHIEDONO DI PENSARE AD ALTRE FORME DI LOTTA CHE NON PESINO SUI LORO PORTAFOGLI CI CHIEDONO DI NON ESSERE DISPERSIVI E DI CORRERE INSIEME AGLI ALTRI SINDACATI PER UNA LOTTA COMUNE QUELLA IN DIFESA DEL LAVORATORE.


ROBERTO RATTO
COORDINATORE AZIENDALE C.S.A. PROVINCIA DI GENOVA
RESPONSABILE COORDINAMENTO REGIONALE EX CISAL ENTI LOCALI E SERVIZI

IL COORDINATORE C.S.A. PROVINCIA DI GENOVA RESPONS Commentatore certificato 08.06.10 09:41| 
 |
Rispondi al commento

La notizia stupefacente è che ancora qualcuno legga i giornali!!
Nel 2010 l'uso della carta per la diffusione di una notizia, è un po' paragonabile al voler affrontare un viaggio tra Roma e Milano in carrozza o a cavallo. Chi compra un giornale inquina e fa un danno alla collettività!
Boicottiamo i quotidiani!!!

marco cerbella 08.06.10 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Per combattere le mafie ed i politici collusi bisogna informarsi e conoscere, ho trovato su internet un sito molto ben documentato, poi ognuno si farà una propria opinione in merito: http://www.casadellalegalita.org/index.php?option=com_content&task=view&id=1264&Itemid=2
Leggetelo e diffondetelo

Alberto Laganà 08.06.10 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei far presente al signor Travaglio, che è l’ultimo che può dire qualcosa in merito a compagnie pericolose.
Gli ricordo che nell’estate del 2003 fu lui e non Casini a passare le vacanze insieme a Pippo Ciuro,che solo tre mesi dopo sarebbe stato arrestato per concorso esterno in associazione mafiosa,definito “figura estremamente compromessa col sistema criminale”.
Per quanto riguarda Casini,vorrei ricordargli che non fu lui a chiamare Cesa a Segretario,ma quest’ultimo è stato eletto da un’assemblea.
Certo in passato ha commesso degli errori,ma nella Prima Repubblica era la normalità e se proprio vogliamo guardare agli uomini di quest’ultima,che hanno commesso errori e sono ancora in sella,non guardiamo all’UDC,ma da altre parti.Per quanto riguarda Cuffaro vorrei ricordare a Travaglio che il giustizialismo non ha mai portato da nessuna parte,l’Italia,seppur Travaglio lo dimentichi,è un paese garantista,e quindi aspetto fiducioso il terzo grado di giudizio,consapevole delle conclusioni errate a cui si è arrivati nei primi due,per colpa di una intercettazione ambientale,che è diventata per la sua interpretazione,l’essenza di questo processo.In più vorrei “gridare” al Signor Travaglio che l’Udc non è un partito pieno di galeotti e di pregiudicati,come lui dice.Io ne faccio parte,non sono né l’uno,né l’altro,ne tanto meno ho amicizie ambigue di alcun tipo.E come me conosco tanti altri,molti altri,persone che credono che la politica non si faccia per interessi,ma per il bene di tutti,che non credono in una cosa solo per fare cosa gradita a qualcuno,che non predicano bene e razzolano male.Forse qualcuno che ha sbagliato e che sbaglia c’è stato,ma purtroppo non siamo tutti santi,basta accorgersene e tagliare la mela marcia,e questo è ciò che si sta facendo.
Se proprio Travaglio vuol fare questi giochetti da Prima Repubblica,infangando un’intera classe politica, li vada a fare in altri partiti,dove sono sicuro troverà terreno più fertile a questo tipo di dialettica!!!


CASINI, detto azzurro caltagirone, il quale afferma che Di Pietro sia uno sciacallo dai comportamenti poco chiari, è quello che quando era presidente della camera (l'omologo italiano di nancy Pelosi, speaker del congresso americano) HA TENTATO D'USARE LO SKIPASS DELLA FIGLIA PER IMBUCARSI AGGRATIS. Ora, se uno nel piccolo imbroglia, figurarsi cosa è capace di fare quando la torta da spartire è grossa.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

E' STATA TUA LA COLPA ALLORA ADESSO CHE VUOI... VOLEVI DIVENTARE COME UNO DI NOI.....


Vede caro Travaglio, se Dipietro ci teneva veramente a non rimanere, volente o nolente, coinvolto in quello che è, da sempre, il “SISTEMA” politico Italiano……con i molti suoi pro e con tutti i suoi contro che, lui, da magistrato di mani pulite…. conosceva benissimo….avrebbe dovuto fare una cosa molto semplice: restare in magistratura evitando così, a lui ed alla sua prole, di entrare a tutti gli effetti a farne parte…. certo, da quando Dipietro ha lasciato la magistratura, per entrare a far parte anche lui di quell’enorme mangiatoia che è da sempre il nostro SISTEMA politico, non ha più bisogno di chiedere prestiti a nessuno…tutt’altro….però questo è il prezzo che, se si è deciso di farne parte, bisogna pagare… non è possibile, come gli rimprovera sovente lei, evitarsi questa o quell’altra si voglia amicizia….. perchè è proprio il “SISTEMA” in se che è totalmente marcio e corrotto dalla testa ai piedi….. ed è praticamente impossibile, una volta che se ne fa parte, non rimanerne in qualche modo coinvolti!

come dicono al mio paese: chi va a dormire con i bambini, prima o poi si sveglia con il letto bagnato…

andrea panparana (bella panpa), roma Commentatore certificato 07.06.10 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dio salvi Tonino....

Mich ele 07.06.10 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Se prima apprezzavo Di Pietro per il suo coraggio e la sua coerenza, adesso che lo attaccano perchè ne hanno paura, bene, ora lo ammiro e mi è immensamente simpatico.
Voglio bene perfino ai suoi congiuntivi.
Forza Di Pietro, non mollare! Sono con te!

gianni gibi, udine Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Di Pietro non molli la presa: io sono una di quelle che ha pianto quando ha lasciato la toga: noi siamo tutti al suo fianco, la sosterremo sempre ! Io non mi sento affatto un'italiana coniglio e sottomessa: io sono pronta a lottare per riacquistare la nostra libertà!

Edi Camillo 07.06.10 21:37| 
 |
Rispondi al commento

questa schifezza di legge nasce giá incostituzionale se non altro perché introduce il dolo sull'istigazione all'odio tra le classi sociali ma giá la corte costituzionale aveva stabilito che tale istigazione deve svolgersi in modo pericoloso per la pubblica tranquillitá perché sia punibile. poi ci sarebbe molto da dire sugli attriti col diritto di espressione e di critica politica, e sarebbe anche opportuno fare un po' di comparazione tra quello che sta diventando il nostro ordinamento penale e il resto del mondo civile.
questa sciagurata accozzaglia di fascisti al governo sta ripescando i piú bei fiori (per dire) del fascismo tra la generale indolenza e menefreghismo , alla cialtrona come al solito. aho, ma la vogliamo fare finita o no con queste follie ? che cazzo aspettiamo, che ci vengano a prendere a casa le squadracce ?

Stefano Jodice (hipsterical), livorno Commentatore certificato 07.06.10 21:28| 
 |
Rispondi al commento

De Bortoli ... eri un bravo giornalista un tempo ... ora vergognati ...

silvano sainotini Commentatore certificato 07.06.10 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Volevo ringraziare Davide Bono ed il grande Beppe Grillo, per la disponibilità nell'ascoltare le tante persone accorse ieri a TORINO al cinema Massimo. E tutte quelle che, causa acquazzone, si sono riversate nella birreria Planet, luogo in cui Beppe si è dimostrato ancora una volta unico e disponibile. Grazie Beppe e Grazie Davide.
Bono Vox Populi

raffaele ferrara 07.06.10 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Tonino Di Pietro e il suo gruppo sono, attualmente, l'unica vera opposizione alla deriva piduista del Paese. Tutto il nostro appoggio a lui e alla sua lotta.

Ale B. 07.06.10 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Forza Tonino! Gli onesti sono con te e amiamo come parli e tutto ciò che fai. Coraggio siamo con te e ti amiamo, urla, urla sempre più forte finiranno per farsela sotto. Coraggio, ti abbraccio.
Maria Rosaria Marchetti

maria rosaria marchetti 07.06.10 18:37| 
 |
Rispondi al commento

CAro Tonino resisti non sei solo.
Con affetto MAx.

massimiliano Gibin 07.06.10 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie 100 volte per questa fiammella di libera informazione nel buio dell'ignoranza
http://carloruberto.blogspot.com/2010/06/passaparola-puntata-n100.html

carlo ruberto 07.06.10 18:09| 
 |
Rispondi al commento

tonino dovrebbe sostenere la creazione dello studio legale del movimento...io auspico una guerra legale alla casta...forza giudici forza magistrati!!! forza avvocati schieratevi e spazzateli via!

simone ferrante, vigevano Commentatore certificato 07.06.10 17:48| 
 |
Rispondi al commento

FORZA TONINO ,FORZA BEPPE ,INSIEME CE LA FAREMO......SIAMO IN TANTI,SIAMO PRONTI

marisa b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ora vorrei capire...
Se Tonino non deve rimanere isolato che ce l'ha a fare un partito?
A cosa gli serve il PD?
Quanta democraziea c'è in un partito che al primo congresso anzichè lo scranno per parlare ti accoglie con i 5 intoccabili sul palco...cosa che nemmeno il nano ha fatto tenendosi al lato dell'oratore e non in mezzo ai capi.
Se Tonino è convinto di essere in ordine perchè Santoro lo chiama il partito degli IMMOBILIARISTI?
Io vorrei capire Beppe da che parte stai,perchè se è vero che,nel mio piccolo, mi son dato da fare alle europee è anche vero che nel mio piccolo una poltrona VUOTA con gente di IDV (non tutti per fortuna..solo parenti di...) nei dintorni è e resta pericolosissimo!
Pardi ha fatto una bellissimna requisitoria sul familismo all'interno di IDV....quindi caro Beppe tranquillo! Tonino non rischia nulla...SON TUTTI PARENTI LI DENTRO!

Daniele V., Pordenone Commentatore certificato 07.06.10 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Ancoraaaa:

Fooorza facciamoci sentire :

Scrivete e " spernacchiate "
direttamente
il Corriere della Sera
ed il sicario estensore dell'articolo,
finchè ospitano i commenti sulla Prima Pagina !!!!!!

giuseppe c 07.06.10 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Max rispetto x Di Pietro, ma chi è in politica nn m ha mai convinto...

Davide R 07.06.10 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Totò lo so tu hai fatto solo il tuo dovere...
Ma non ci potevi lasciare la prima Repubblica?.
Visto che qui se stanno a lametà tutti.
ERANO DEI DILETTANTI,LADRI MA DILETTANTI E LE MANI SULLA COSTITUZIONE NON LE AVEVANO MAI MESSE.
QUESTI Sò PREFESSIONISTI!!!.PRIMA DE RUBà LEGALIZZANO L'ANTIFURTO.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono alla frutta!!! Leggendo l'articolo del Corriere della sera e' del tutto evidente che sono solo delle "Illazioni" Ma ci prendono proprio per dei CRETINI!!!!!
Con il lavoro svolto da Voi di ricerca e puntuale smentita poi!!!
Grazie di esistere

chiara pelletier 07.06.10 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Fooorza facciamoci sentire :

Scrivete e " spernacchiate "
direttamente
il Corriere della Sera
ed il sicario estensore dell'articolo,
finchè ospitano i commenti sulla Prima Pagina !!!!!!

beppe c 07.06.10 14:47| 
 |
Rispondi al commento

On.le Di Pietro continui così è l' univa vera opposizione a questo governo tossico.

gaetana r., vipiteno ( BZ ) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 14:26| 
 |
Rispondi al commento

FORZA TONINO, LA CONOSCIAMO COME UNA PERSONA CAPARBIA E CORAGGIOSA !! NON SI FACCIA INTIMIDIRE, TENGA DURO
CON STIMA MAX GIOVANELLI

marcello gabbani, milano Commentatore certificato 07.06.10 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Nocchi, è inutile che ti sbracci per dimostrarmi che la giustizia equivale alle sentenze, per poter poi dire che chi non ha avuto una condanna in terzo grado, allora è innocente (e sai a chi mi riferisco).
Il carcere è pieno per un 50% di gente in attesa di giudizio e di questa solo una piccolissima parte viene sentenziata colpevole, ma è tutta gente che non ha soldi né potere e in uno stato iniquo come il nostro i veri criminali non finiscono nemmeno sotto processo perché si aggiustano le leggi in modo da aggirare la giustizia e così accade che gran parte di coloro che hanno conquistato il potere lo hanno fatto con mezzi illeciti e sono più colpevoli di quelli che sottostanno a condanne legali, con la sicurezza quasi assoluta che in carcere non ci finiranno mai, né in attesa di giudizio né per pervenuta sentenza, e non ci finiranno mai solo per abuso di potere.

Al tuo falso ed ipocrita garantismo posso rispondere con un motto celebre:

"Non è necessario essere avvocato o magistrato per sapere che la legalità e la giustizia sono lontani dall'essere sinonimi".
Adolphe-Basile Routhier, Il centurione, 1909

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA TONINO!!!!!

già che ci sei fai anche una ripulita all' IDV che non tutti sono LIMPIDI specie i personaggi REGIONALI

e visto che ti trovi controlla meglio i patrimonio immobiliare.....

resta pulito e rimarrai sempre il nostro TONINO!!!!!


ps.
FATTI PROCESSARE BUFFONE!!!!!

Antonello B., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Beati coloro che hanno sete di giustizia perché saranno giustiziati.

Piergiorgio Bellocchio, Dalla parte del torto, 1989

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivete e " spernacchiate "
direttamente
il Corriere della Sera
ed il sicario estensore dell'articolo,
finchè ospitano i commenti sulla Prima Pagina !!!!!!

giuseppe c 07.06.10 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Dove vanno i nostri soldi? Ecco un esempio:
"L'emergenza rifiuti in Campania è costata 780 milioni di euro l'anno. Questa è la cifra quantificata dalla Commissione bicamerale sul ciclo dei rifiuti nella scorsa legislatura che, moltiplicata per tre lustri (tanto è durata la crisi), equivale a un paio di leggi finanziarie. Di fronte a cifre come questa è comprensibile che nessuno avesse convenienza a porre rimedio all'emergenza. Rapporti di consulenza politica, assunzioni, e persino specializzazione delle ditte nello smaltimento; oggi le imprese campane del settore rifiuti, grazie anche ai soldi dell'emergenza e alla pubblicità - sembra assurdo parlare di pubblicità, no? - che ne hanno ricavato, sono tra le più richieste in Europa.
Ma risolvere un'emergenza significa anche non averne più i benefici e gli utili. E in verità, nonostante i proclami, oggi si è risolto poco. Si è tolta la spazzatura dalle strade ma, come afferma chi lavora nel settore, è solo fumo negli occhi, perché sta per tornarci."
Saviano da Repubblica.it di oggi

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 13:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il premier si sta liberando di tutti quelli che dicono le verità che non vuole si sappiano.

Quando se ne sarà liberato definitivamente, potrà far credere che gli asini volano e che a fare questo miracolo sia stato lui.

Lui si sente, ormai, il padrone d'Italia e la sinistra, quella di D'Alema, l'altra parte sporca della nostra politica, glielo ha consentito.

Ormai s'è bell'e capito, destra e sinistra sono sodali: soprattutto nell'inserire nei posti di comando, dove cioè ci sia la possibilità di controllare le masse, i loro servetti.

Questa è la nuova idea di libertà.

Eliminando Santoro, Gabanelli, Dandini, Floris, che cosa rimane di interessante da seguire in Rai?

cettina d., isola Commentatore certificato 07.06.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' mai possibile che il solo Celentano prenda posizione contro la legge sulle intercettazioni telefoniche e la limtazione della libertà di stampa ??
E gli altri artisti ed intellettuali non vedono il pericolo che sta correndo il loro Paese ??
Onore a Celentano e VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA PER CHI SA E TACE !!!!

Mario ., Cesena Commentatore certificato 07.06.10 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Se la lotta contro il crimine dev’essere l’apatia, allora possiamo consegnarci mani e piedi ai criminali che ci tratteranno senza pietà”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Forza Tonino !

Cris

p.s. Grazie Beppe per aver messo in luce, per chi non ancora lo sapesse, la situazione che sta vivendo Di Pietro.

Chica D. Commentatore certificato 07.06.10 13:25| 
 |
Rispondi al commento

ma non si dice che non importa come parlino di te, l`essenziale
sta nel fatto che ne parlino... tutta promozione a costo zero...
l`unica cosetta che consiglierei a IDV é di smetterla di parlare a loro volta degli avversari... e di concentrarsi non solo sul pil ma su proposte chiare e pratiche, cominciando col dare il buon esempio, facendo ciò che propongono... ma come al solito tra il dire e il fare c`é da remare...

franco s. Commentatore certificato 07.06.10 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

........................“Cosa Nostra ebbe in subappalto una vera e propria strategia della tensione”, per creare disordine e dare “la possibilità a una entità esterna di proporsi come soluzione per poter riprendere in pugno l’intera situazione economica, politica, sociale che veniva dalle macerie di Tangentopoli. Certamente Cosa Nostra, attraverso questo programma di azioni criminali, che hanno cercato d’incidere gravemente e in profondità sull'ordine pubblico, ha inteso agevolare l'avvento di nuove realtà politiche che potessero poi esaudire le sue richieste”........................................

IL PARTITO DELL'AMORE MA VEDI SE VAI A PRENTERTELA LI LI SAI?!!!
STIAMO GIOCANDOCI IL FUTURO NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI, LUI LI HA SISTEMATI BENISSIMO I SUOI.
UN GOVERNO DI RICERCATI LESTOFANTI MAFIOSI NON PORTERA' A NIENTE DI BUONO.
FORZA TONINO ......LO VOGLIAMO VEDERE AL 41 BIS ALTRO CHE QUIRINALE!!!!!!!!!!

mario ., monopoli Commentatore certificato 07.06.10 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Conoscete la tecnica dello spaventa passeri?

Consiste nel mettere un oggetto per incutere paura agli uccelli e farli scapapre.

Quello più efficace è mettere un passero morto appeso. Alla vista di un proprio simile morto, gli uccelli non si avvicinano.

Lo stesso sistema viene usato dal potere costituito contro la varie categorie che possono contrastarli.

Punirne uno per educarne cento.

Ma più che punire è molto più efficace uccidere come è successo ai giudici, ecc.
Uccidere, di questi tempi, equivale anche a perdere il posto di lavoro. Si viene dunque cacciati (uccisi), come i giornalisti per ammansire il resto.

Sono atti intimidatori anzi, di terrorismo puro.

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 13:20| 
 |
Rispondi al commento

-(45.00).

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 13:15| 
 |
Rispondi al commento


CASO SANTORO
"Se Masi oscura Annozero
spegnamo la tv per un giorno"
Celentano e non Bersani o Bertinotti.
La Serracchiani è andata al cinema.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.06.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Annozero si chiude grazie al porco di
berlusconi complimenti a chi ha votato il nano.
diretta web http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-20bf67f9-1982-4cb3-adfd-3a92891a649b.html?p=0

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Casini che fa la morale a di Pietro.
Come se berlusconi dicesse a D'Alema fatti processare.

cesare beccaria Commentatore certificato 07.06.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Perchè sono grato a Beppe Grillo.
Perchè Lui, senza aver nessun "paracadute", decise, alcune decine di anni fà, di combattere direttamente la corruzione e le caste.
Grillo, al contrario dei nuovi messia, ha messo in serio rischio la sua attività ed anche il suo portafoglio (che x un genovese non è poco), pur di denunciare apertamente sia i corrotti che i corruttori.
Lui, sempre al contrario dei nuovi messia, ha denunciato (senza nessun favoritismo) Craxi, De Mita, Andreotti e D'Alema, Berlusconi, Gianni Agnelli, De Benedetti, Tronchetti Provera, Cuccia, Geronzi, l'Eni, l'Enel, la Fiat, la triplice sindacale, ect.
Per tutto questo io sono e sarò sempre grato a Beppe Grillo.
Gli altri ( Santoro, Travaglio, Floris, Gomez) mi sembrano solo interessati a guadagnare soldi "facili".

gianfranco c., cosenza Commentatore certificato 07.06.10 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA - Dopo aver superato la soglia dei 60 milioni nel 2008, i residenti in Italia continuano ad aumentare. Diminuiscono invece le nascite, dove l'incidenza straniera sui nuovi nati sfiori il 14%, e aumenta il numero degli anziani morti. Secondo il bilancio demografico nazionale dell'Istat, pubblicato oggi, al 31 dicembre del 2009 in Italia siamo 60.340.328, con un incremento di 295.260 persone (+0,5%) rispetto alla fine del 2008, ma l'incremento è dovuto esclusivamente alle migrazioni dall'estero.
----------------------
Qualcuno mi sa dire quanta cazzo di gente è in grado di sopportare il nostro territorio.
Oppure bisogna aspettare che diventi cementificato e brullo completamente perchè sia un problema politico.
Senza distinzione tra bianchi, neri, gialli, blu, e verdi qual'è il target ?
E' come se nell'astronave Enterprise non si preoccupassero dei dati demografici.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

IL QUARTO POTERE -MEDIATICO- E QUELLO TRICEFALO -GENETICO
Mentre oggi si continuano le battaglie mediatiche diffamatorie si trascura il grido d'allarme delle religioni monoteiste: sta emergendo sempre più l'Idra, la dea ibrido-genetica sorta dal laboratorio per la ricerca vivisettoria-zootecnica.
Immaginate l'Europa come un grande lago e gettate un sasso laddove è segnata Sarajevo; le onde concentriche si allargheranno finendo la loro corsa in Russia, ma alcune sue "oscillazioni di coda" procederanno e, coerentemente con le leggi scientifiche, si amplificheranno fino a esplodere in Giappone. Dopo il percorso di andata segue il "ritorno d'onda concentrica" ma, frenata dal muro di Berlino, l'onda comincerà a oscillare o a girare su se stessa all'interno della "cortina di ferro"; nessun sistema è chiuso, ad un certo punto l'nda stazionaria si compenetra con le onde singolari (di coda) di ritorno dal Giappone e ne amplifica le oscillazioni. Così, laddove finirono le onde provenienti da Sarajevo, si riaccende l'esplosione nucleare (Russia, 1986) che frantumerà il muro: l'onda di ritorno può proseguire il suo cammino separando stati e fondendone altri fino ad implodere a Sarajevo...ora scansatevi perché l'acqua vi sta rigettando il sasso. I popoli di Israele e del Giappone furono i più colpiti: i primi ne portano il segno indelebile sul corpo, i secondi le ferite ancora vive.
La chiesa ha appena lanciato il grido di allarme nell'approssimarsi di una nuova persecuzione ai suoi danni; gli islamici sono inorriditi da quanto sta ancora accadendo all'Iraq, Afganistan e Palestina e l'Iran cerca di correre in estremo ai ripari; Israele, ancora sotto shock dall'olocausto nazifascista, da di testa e scambia mazzefionde per armi letali vedendo così navi mercantili come navi da guerra che vi puntano contro e fa strage di una decina di civili facendo passare le decine di migliaia di tonn. di aiuti in "sostanze di distruzione di massa" tra alimenti e farmaci trash
multinan

sandro petrini 07.06.10 13:06| 
 |
Rispondi al commento

la solita informazione all'italiana, sta diventando vomitevole, per di più su quotidiani presunti neutrali. Buttiamo nel cesso sti giornali e usiamo la rete
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 07.06.10 13:03| 
 |
Rispondi al commento

"Prima ti isolano, poi ti uccidono"


TIPICA CACCIA DELLE IENE E DEI LUPI!

E' QUESTA SAREBBE POLITICA?

QUESTO SAREBBE IL VOLERE DEL LIDER DEL PARTITO DELL'AMORE?


LE IENE ED I LUPI SONO GIUSTIFICATI I POLITICI NO!

mario ., monopoli Commentatore certificato 07.06.10 12:59| 
 |
Rispondi al commento

"(TERZA PARTE)
Per questo, sotto sotto, l’Umberto è felicissimo del divorzio tra
Berlusconi e Fini (che chiede di rivedere proprio il federalismo). Così
potrà tenere coperto un’altra volta il suo bluff, strillare alla vittoria
mutilata, prendersela con Roma ladrona che “blocca il cambiamento” e
campare di rendita per un altro po’, cogliendo pure un’ottima scusa per
scaricare il Banana ormai marcio fradicio. Un genio."

Luigi(napoli) 07.06.10 12:56| 
 |
Rispondi al commento

"(SECONDA PARTE)
decide chi vince e chi perde le elezioni, impone leggi razziali e
incostituzionali sull’immigrazione e, in sede locale, ordinanze che violano
gli elementari diritti umani nel silenzio delle autorità nazionali ed
europee.
Ma, dei punti qualificanti (si fa per dire) del suo programma, non ne ha
mai
realizzato uno. E’ la sua fortuna. La secessione (nelle più pittoresche
versioni: le 5 macroregioni di Miglio, le 3 maxiregioni di Speroni e via
delirando) sarebbe stata una jattura, ma nel ‘98 fu scongiurata
dall’aggancio dell’Italia all’Ue. Bossi ripiegò sulla “devolution” modello
scozzese, senza sapere cosa fosse. Una boiata pazzesca che divenne legge
costituzionale, ma per fortuna (anche sua) non entrò mai in vigore, perché
spazzata via nel referendum del 2006. Lui, finito un mantra, se ne inventò
subito un altro: il “federalismo fiscale”.
E il popolo padano sempre dietro, plaudente e adorante sotto il palco di un
capo che lo intorta con frasi vuote ma altisonanti e patacche da
teleimbonitore, tipo la moneta padana (il “Calderòlo”), l’asta delle zolle
di Pontida, la banca padana Credieuronord (fallita appena aperta: 8 milioni
di buco, centinaia di risparmiatori truffati, gli amministratori leghisti
salvati dall’ottimo Fiorani). Ora che il federalismo fiscale è
legge-delega, l’Italia rischia di trasformarsi in Stato federale senza che
nessuno sappia se ci guadagneremo o ci rimetteremo. Tremonti, sui costi dei
decreti attuativi, allarga le braccia: “Siamo nell’imponderabile”. Sartori
giura che sarà un altro salasso. Il peggio che possa capitare a Bossi è che
il federalismo si realizzi: lui dovrebbe inventarsi un altro
traguardo per spingere in avanti la frontiera padana; e, soprattutto, la
gente costretta a pagare più tasse se la prenderebbe con lui. Potrebbero
persino materializzarsi i celebri “300 mila padani armati di fucile”:
contro di lui, però."

Luigi(napoli) 07.06.10 12:55| 
 |
Rispondi al commento

"Per Emma Klehm,Edulis Superba,e tutti i Leghisti Presenti su questo Blog.
(Prima Parte)
L’importanza di chiamarsi Umberto
di Marco Travaglio

Oltreché il più abile, Umberto Bossi è anche il politico italiano più
fortunato.
Da almeno 25 anni, grazie all’insipienza dei suoi cosiddetti avversari e
alla creduloneria dei suoi elettori, tiene in piedi un partito senza senso
che non potrebbe esistere in nessun altro paese del mondo.
Pokerista maestro del bluff, si ritrova al tavolo altri giocatori seduti al
tavolo con lui che non vanno mai a vedere. Così lui vince sempre, anche se
in mano ha una coppia, spesso manco quella.
Diplomato per corrispondenza alla scuola Radioelettra, studente svogliato e
scarsino a Medicina, nei primi anni ‘60 Bossi aveva all’attivo un paio di
esami, ma ogni tanto – racconta la sorella – dava una festa di laurea e
gabbava tutti uscendo di casa con la valigetta da medico condotto, salvo
poi girare l’angolo per raggiungere gli amici al biliardo.
Difficile, all’epoca, distinguere la sua vocazione politica dall’esigenza
di sbarcare il lunario senza lavorare. Le idee erano piuttosto confuse,
tant’è che il giovin Umberto partì dalla sezione Pci di Samarate (Varese);
poi conobbe Bruno Salvadori, capo dell’Union Valdotaine, e s’infatuò
dell’autonomismo; nel 1980 fondò l’Unione Nordoccidentale Lombarda per
l’Autonomia, poi la Lega Autonomista Lombarda, poi la Lega Lombarda, che a
fine anni ‘80 confluì con altri gruppetti nordisti nella Lega nord e
approdò in Parlamento nell’87. Ebbe una funzione storica positiva due
volte, quando seppe pensare in grande, da partito nazionale: accompagnando
il crollo della Prima Repubblica con Tangentopoli nel 1992-‘93 e
rovesciando il primo governo-regime di Berlusconi nel ’94. Oggi la Lega è
il partito più antico su piazza.
Senz’aver mai superato il 12% dei voti validi, da 15 anni fa il bello e il
cattivo tempo, tiene in pugno Berlusconi e il Pdl,"

Luigi(napoli) 07.06.10 12:54| 
 |
Rispondi al commento

ho letto l'articolo sul Pompiere della Sega,e ho letto il commento di Di Pietro.L'unica cosa che mi è venuta in mente è che dalle facce da culo quali sono non possono venir fuori che STRONZATE,allora non ci resta che aspettare che affoghino nella loro diarrea,e il resto verrà da solo .Forza TONINO,siamo con te.Cam

camillo ., ascoli piceno Commentatore certificato 07.06.10 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma dico io:Ma è mai possibile che in italia si INTERCETTI un labbiale di tizio che storpia l'inno di Mameli e non si caghino le INTERCETTAZIONI telefoniche che storpiano il nostro paese?.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Non mollare Tonino, siamo con te.

luigina yaya 07.06.10 12:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

"Marchisio e Roma ladrona: amo l'Italia
e non sono né spaccone, né scemo"
Il centrocampista azzurro e il giallo sul web:
"Io canto sempre l'inno, anche davanti alla televisione"

Canta l'inno anche davanti alla televisione?????
E' vero che non è spaccone, né scemo, è STRUNZ'

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 07.06.10 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Antonio Di Pietro è palese che tu rappresenti l’unica opposizione in questo paese,dunque è cosa normale che tu venga attaccato da tutti i sistemi mediatici della maggioranza.(è un buon segno dato che la sinistra non la attacca più nessuno)
Detto questo,non prendertela perché gli Italiani non sono coglioni informati da ladri ,legittimamente impediti e che desiderano un processo breve per continuare a rubare a lungo.Ciao Totò,il sipario si sta aprendo.Ma lo spettacolo deve ancora comiciare

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 12:41| 
 |
Rispondi al commento

A proposito, ma siete andati nel gazebo della vostra citta a firmare per i tre referendum? Io ogni sabato e domenica mi spacco le ossa a prendere le firme ma torno a casa contenta di aver dato il mio microscopico contributo.A Lecce siamo in via Trinchese. Vi aspettiamo(ah, prendiamo anche le firme fuori provincia)

maria rollo 07.06.10 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annozero si chiude grazie al porco di
berlusconi.
diretta web http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-20bf67f9-1982-4cb3-adfd-3a92891a649b.html?p=0

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 12:34| 
 |
Rispondi al commento

LA FUGA DI TUTTI I CONIGLI!

Siamo andando male, malissimo.
La finanziaria ancora deve dare i suoi frutti avvelenati e gà intravvedo la fuga dei conigli.
Borse in calo, euro/dollaro in ribasso, consumi in calo, associazioni che protestano e gli altri paesi europei, più virtuosi del nostro, che anninciano manovre triple o quadruple alla nostra.
I nostri cervelloni le pensano di tutte: pensioni, stipendi, autostrade, viaggi,calciatori,taglietti insignificanti ai loro stipendi, mannaie per regioni ed enti locali che si tradurranno in aumenti delle tariffe e ghettizzazione dei servizi.
Li vedo già tutti scappare rossi e grigi e noi che spariamo nel mucchio, a chi cojo cojo.
Io sono stufo di sopravvivere per loro e voi cosa ne pensate?

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 07.06.10 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, Rainews24, c'é un Santoro da Sballo che sta facendo la diretta!!

Adolfo Marafini 07.06.10 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Forza tonino NON MOLLARE

gabriele roma 07.06.10 12:30| 
 |
Rispondi al commento

pennivendoli un tanto al kilo...essere disgustosi capaci di vendere la propria famiglia per una misera carrierina... o "per un pugno di ...euro"...
stramaledetto paese di mafiosi, pedofili, preti, evasori fiscali, corruttori , sfruttatori , mignotte e piduisti...
buona parte della responsabilità di questa situazione va però agli "utili idioti" che votano per "fede"...o per il bene della loro causa..
indegno...
solo un bagno di sangue potrebbe cambiare veramente l'Italia....
coraggio onorevole , resista;
le persone dotate di un minimo di buon senso conoscono le vere ragioni di questi miseri tentativi per screditarla...
con stima la saluto

giacomo carcione 07.06.10 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Prima o poi riusciranno a trovare una minchiatina che ha fatto il Tonino (chi non ne ha mai fatte?) e la equipareranno alle loro associazioni mafiose. Forza Tonino tieni duro e occhio alle trappole.

nikola feodor (dosto) Commentatore certificato 07.06.10 12:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo Beppe hai ragione il Magistrato è transgenico rispetto al sistema e siede pure in parlamento, una noia per chi deve continuamente cercare di screditarlo, isolarlo sarebbe il modo migliore di eliminarlo, ma questo dipenderà da noi dalla nostra capacità di discernimento dalla forza e dalla volontà di avere qualcuno che ci rappresenti almeno moralmente, non ne faccio nemmeno una questine politica, lealtà onorabilità sincerità non hanno un prezzo ma hanno un immenso valore, è chi possiede solo merce da vendere in caambio di soldi che non ne conosce il valore.
Chi vende la propria credibilità in cambio di denaro che uomo può mai essere, che cosa nella vita conta quello che fa o quello che sei?
Comunque anche i pusillanimi dal c/c gonfio avranno modo di preoccuparsi perchè il paese è all'ablativo, e prima o poi si dovranno restituire i soldi rubati giusto!
Allora che il paese torni agli Italaini onesti e che la classe dirigente del profitto "loro" vada a Tripoli, che Gheddafi li aspetta e noi non accetteremo più profughi loro ce l'hanno insegnato.

Gianluca Bonazza 07.06.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Non si può giustificare sempre il comportamento di Antonio Di Pietro!
Sono troppe le situazioni negative che vedono protagonista l'ex Magistrato.
Se continueremo ad usare due pesi e due misure, daremo sempre a Berlusconi la possibilità di dichiararsi perseguitato.
La corruzione va combattuta sempre a 360°, senza mai guardare in faccia nessuno.
Anche se Di Pietro gode di protezione da parte della casta della Magistratura, noi abbiamo il dovere di cercare di capire se, moralmente e politicamente, ci si può fidare di Lui.

gianfranco c., cosenza Commentatore certificato 07.06.10 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..come dicono a roma
stamo a smacchià er giaguaro!
.

Forza Tonino!

cimbro mancino Commentatore certificato 07.06.10 12:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Edulis Superba: stupida, ignorante, cattiva ...

ilda t. Commentatore certificato 07.06.10 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STRATEGIA DELLA CONFUSIONE

E' la strategia dei media dei padroni per creare confusione e gettare discredito sugli onesti per dare tempo ai disonesti di nascondere e fuggire.
Oggi è stato scoperto un tesoretto da 3 milioni di euro che la famiglia balducci aveva su un conto in Lussemburgo.
Dove arrivano le malefatte di balducci, anemone, dei politici e di tutta la cricca autorizzata dallo stato.
Mi meraviglia che i balducci non abbiano fatto rientrare i loro capitali con lo sconto governativo.
Neanche il 5% volevano pagare, ingordi fino all'osso.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 07.06.10 12:06| 
 |
Rispondi al commento

santuzzo da verona:
fermati con gli epiteti,
inutile spremere energie a postare ,
vado a pranzo,
torno tra un paio di ore,
riprenderemo il discorso dopo.

nel frattenpo, cerca nel vocabolario nuovi epiteti
by compagno veneto
Edulis Superba

-------------------------------------------------

Non serve trovare nuovi epiteti la peggior offesa ve la fa già ogni mattina lo specchio del bagno.
Bene vai a nutrirti alla greppia assieme ai tuoi amici maiali.

Ricordati che tu sei una petana della petania terra di peti e di stronzi quindi il solo
professarti veneta è un'offesa per i veneti onesti.

Il Santo Commentatore certificato 07.06.10 12:01| 
 |
Rispondi al commento

« In tutte le grandi e ricche città del mondo incivilito esiste una certa quantità di individui d'ambo i sessi v'è chi direbbe una certa razza di gente - fra i venti e i trentacinque anni non più; pieni d'ingegno quasi sempre, più avanzati del loro secolo; indipendenti come l'aquila delle Alpi, pronti al bene quanto al male, inquieti, travagliati, turbolenti - i quali - e per certe contraddizioni terribili fra la loro condizione e il loro stato, vale a dire fra ciò che hanno in testa, e ciò che hanno in tasca, e per una loro maniera eccentrica e disordinata di vivere, e per... mille e mille altre cause e mille altri effetti il cui studio formerà appunto lo scopo e la morale del mio romanzo - meritano di essere classificati in una nuova e particolare suddivisione della grande famiglia civile, come coloro che vi formano una casta sui generis distinta da tutte quante le altre. Questa casta o classe - che sarà meglio detto- vero pandemonio del secolo, personificazione della storditaggine e della follia, serbatoio del disordine, dello spirito d'indipendenza e di opposizione agli ordini stabiliti, questa classe, ripeto, che a Milano ha più che altrove una ragione e una scusa di esistere, io, con una bella e pretta parola italiana, l'ho battezzata appunto: la Scapigliatura Milanese".

Era il lontano 800.
Oggi: tutte Teste (di Cassio o Kassel o Ponte o chi per Lui) Rasate, Pettinate, Asfaltate?

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 07.06.10 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ammiro, rispetto e stimo il servitore dello stato Antonio Di Pietro, uno dei pochi politici italiani che pensa sempre e veramente al bene degli italiani, sopratutto di quelli che stanno peggio (come è giusto che sia).
Forza Tonino.

Giuseppe Silvestri 07.06.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIAMO LE PROVINCIE,ABOLIAMO ANCHE LE REGIONI E FACCIAMO L'ITALIA O SI MUORE.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 11:40| 
 |
Rispondi al commento

CALDERONI: IDIOZIE IN...

Ora il turnaio Calderone chiede ai calciatori di metersi una mano sulla coscienza... perchè i debiti creati dai politici (dei quali lui è autorevole rappresentante) vengano "tamponati" anche dai calciatori.

Incominciassero i diretti responsabili del debito pubblico a fare dei sacrifici "veri".

MOVIMENTO.

By Gian Franco Dominijanni


Nell'editoriale di ieri sul Fatto Quotidiaono
a piggi battista e compani,ha risposto travaglio
sono tutte puttanate,cose trite e ritrite.
E' invece abbastanza evidente che cè una certa
concentrazione di attenzioni al Dott. Di Pietro
evidentemente molto temuto e da qui esce di
tutto per cerca di scrditarlo,cerco sempre di
ricordare che ci troviamo a confronto con dei
delinquenti.passa parola

galletti claudio 07.06.10 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Tipico degli ignoranti leghisti spalatori di letame copia incollare gli scritti degli altri essendo nella loro infinita ignoranza incapaci di qualsiasi pensiero proprio.
Costretti a nutrire le loro povere menti solo ed unicamente dalla fuoriuscite di merda dal sacro pannolone dello spastico di pontida generatore di tare genetiche simil-trota.
Non riesco ad avere nessun moto di pietà nei confronti di questi immondi razzisti, adoratori di mammona e laccaculo del demonio.

Il Santo Commentatore certificato 07.06.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"più la ricerca di diffamare ed isolare Di Pietro si farà forte , più vorrà dire
che il suo lavoro è efficace (nel bene e nel male....siamo comunque uomini e
quindi possiamo qualche volta sbagliare ....) si tratta senza ombra di dubbio di un lavoro portato avanti per difendere i principi della nostra democrazia del nostro vivere civile, di un lavoro che è andato e che continua ad andare contro gli iteressi forti. Ci sono di persone che pensano così di demolirlo: ma .....così non sarà ...e noi certamente dovremo sostenerlo sempre di più: Come? In modo semplice:il passaparola
.....semplicemente parlando al nostrovicino di casa, allo sconosciuto che incontriamo sul tram e che magai sta leggendo l'articolo di un giornale o di un giornalista che si è venduto l'anima...............buona giornata
a tutti noi che crediamo nella vita e nei valori."

angela bonaconza 07.06.10 11:20| 
 |
Rispondi al commento

PURE ‘E PULLECE TENEN ‘A TOSSE

Scusate il proverbio che letteralmente significa 'anche le pulci hanno la tosse' ma calza a pennello per la dichiarazione di ombretta colli contro Saviano.
La senatrice del pdl e artista(un'altra doppiolavorista) ha criticato Saviano per l'immagine che da di Napoli ed ha elogiato lo show di D'Alessio che invece da una immagine positiva di Napoli.
Ma si facciamo sempre shows nascondendo la verità.
E si diamo alla gente sempre l'opportunità per voltarsi dall'altra parte e pensare alle solite cazzate, mentre la terra Campana sprofonda sotto illeciti ed inquinamento.
Ma chi l'ha messa questa deficiente al governo e chi caxxo è per criticare Saviano che rischia in prima persona per la sua e la nostra terra ogni santissimo giorno?
Addirittura una senatrice.
Vieni che ho per te una bella busta di schiaffi e ritorna nella fogna che ti ha eletto, perchè noi Napoletani siamo stufi delle feste e delle pagliacciate.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 07.06.10 11:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno male che di pietro c'è, meno male che dà fastidio ai lorsignori, meno male che possiamo constatarlo anche così...

maria pacifico 07.06.10 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Adesso Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti diranno che è colpa dell’Ungheria, che è colpa di chi ha fatto entrare la Grecia in Europa e anche che è colpa degli “speculatori” se la situazione economica si aggrava e sarà necessaria una nuova manovra o un'integrazione di quella in discussione.

Ma questa è una menzogna, la manovra che verrà – non questa da 25 miliardi di euro appena approvata dal governo, ma la prossima, quella che deve ancora essere annunciata – è necessaria per i seguenti motivi:

a) nella Finanziaria presentata a ottobre 2009 il ministero dell'Economia ha correttamente previsto la crescita del Pil per il 2010 ma l’ha volontariamente mantenuta troppo alta per il biennio successivo

b) passate le elezioni regionali in cui si prometteva “la cura contro il cancro” si sono riviste le stime di crescita del 2001/2012 dal 2% al 1,5% e si è evidenziata la necessità della manovra da 24 miliardi

c) la manovra pubblicata in Gazzetta ufficiale riuscirà a racimolare a mala pena 20 miliardi la maggior parte dei quali derivano dai tagli agli enti locali che si trasformeranno in tasse indirette sulla popolazione

d) semplicemente per mantenere gli impegni con l’Europa e soprattutto con gli investitori saranno necessari altri 20 miliardi di manovra nel prossimo biennio.

Il mercato non è convinto che il governo Berlusconi sia in grado di affrontare tagli alla spesa o aumenti delle imposte di queste dimensioni ed è per questo e solo per questo che sono sempre meno gli investitori disposti a comprare i nostri titoli di Stato.

Continua su:
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2495907&yy=2010&mm=06&dd=07&title=la_sfiducia_dei_mercati_verso

cettina d., isola Commentatore certificato 07.06.10 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Questi scarti umani abitanti della petania ci esortano al lavoro, abbiamo fulgidi esempi nella reale famiglia bossi trota compreso o nel sindaco di Verona un tal tosi (mai fatto un giorno di lavoro in vita sua, ha sempre vissuto di raggiri e truffe), cari petani dovreste cominciare con l'esempio, quindi rimboccatevi le maniche e cominciate a lavorare ma sopratutto cominciate con il pagare le tasse e lasciate perdere i contributi che finora vi hanno consentito di vivere sulle spalle dei lavoratori onesti.
Siete solo la feccia della società.

Il Santo Commentatore certificato 07.06.10 11:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando un politico arriva a definire sciacallo un avversario ci dà la netta misura di dove è precipitata la polita in questo Paese. Un politico dovrebbe rappresentare il massimo della cultura, dell'intelligenza, dell'onorabilità mentre in realtà ne rappresenta il peggio: l'ignoranza, la mediocrità, l'indecenza.
Signori della politica voi non ci rappresentate!
Gli italiani sono migliori di voi in ogni campo, tranne quella parte di popolazione, purtroppo manipolata dalla vostra propaganda e meno colta, che vi sostiene.
Sappiate che la popolazione italiani si vergogna di voi, rimpiange i propri soldi buttati via per pagare i vostri stipendi e considera la vostra presenza una iattura per il Paese, i danni che ci state facendo sono incalcolabili. Da troppo tempo ormai sta seduta sulla sponda del fiume in attesa che passino i vostri cadaveri

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 07.06.10 11:12| 
 |
Rispondi al commento

@Beppe Grillo

Mi va benissimo la tua presa di posizione nei confroonti di Di Pietro,
non credo ci fosse bisogno di venire a tastare il terreno sul blog riguardo la popolaritá di"Tonino",
a meno che non sia solo un preludio a scenari futuri possibili che hai in mente,
hai fatto comunque bene a prendere posizione e sicuramente ľhai fatto in buona fede.
Sai quanti,sia nel blog che fuori,
raggiungerebbero una sorta di orgasmo collettivo(in senso figurato,é ovvio)
al solo immaginare una futura possibile coalizione che vedrebbe,
magari,
Di Pietro ministro della giustizia,
Travaglio o Santoro ministri di comunicazioni e informazione pubblica...,
con decine di giovani capaci ed intraprendenti in centinaia di amministrazioni locali a rappresentarci e seguire un programma che tutti noi andremmo ad indicare(democrazia dal basso appunto).
Ricordati peró...,
come é nato il movimento,
con quali regole,
nessun condannato...,
nessuna iscrizione ad altri partiti...,
non aver giá occupato posti in nessuna amministrazione precedente...,
noi siamo un movimento che rivendica la propria autonomia e le basi di partenza di tutto ció che,
fino ad ora ne é seguito.
Detto questo,
nessuna alleanza futura é preclusa,
ma vorrei solo evidenziare il fatto che,
ľ IDV non é solo Di Pietro,De Magistris ecc...,
e quindi sarebbe forse il caso,
prima di prendere in considerazione qualsiasi ipotesi,
fare in modo di far conoscere di quali altre anime é composto il partito,
se ci sono"riciclati"(quelli sono come la gramegna,dappertutto),
quali competenze...,
quale curriculum mettono a disposizione...,
e quale moralitá politica.
Tutto puó andar bene...,
ma come in tutte le cose...,
ci vule qualcosa che la faccia girare sta ruota!
Tu parli che questo movimento non ha leaders,
o non si prfigge ľobbiettivo di averne e di dare il massimo potere alla gente con le sue esigenze,
ma,in questo caso,
mi permetto di dirti,
che ľeccezione arriva dal basso...
Continua...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 07.06.10 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mem


Cosa vuol dire:"Chi é onesto sta con Di Pietro?".

....................@@
Di Pietro non é certamente il Robin Hood che andate cercando.Di Pietro,ex poliziotto ed ex magistrato,come può essere persona davvero onesta?
Chi svolge,o ha svolto,una qualunque funzione di "tutore dell'ordine costituito" in un paese come il ns.,retto da sempre da cattofascisti,non può essere la persona onesta che cercate.

La maggioranza dei magistrati e la maggioranza delle "forze dell'ordine disordinato" sono coloro che,unitamente alla Chiesa cattolica,ci hanno regalato berlusKazz e tutti gli altri "fassssssisti" che ci comandono.
@
Di Pietro forse (forse) é il meno peggio dei "tantiSSSSimi peggio".

Vi incazzate tanto con Bossi perché ha sistemato il figlio in politica e vi dimenticate che ciò l'aveva fatto anche Di Pietro con suo figlio "Cristiano".Figlio che non impiegò molto a capire che poteva favorire gli amici,gli amici degli amici,i parenti e i parenti dei parenti.
@#@
Cam.(L'inviato che quando scelse di votare il meno peggio,purtroppo,scelse Di Pietro)
P.s.
Solo una "sana rivoluzione popolare" può cambiare quest'Italia "clerical/berlusKanizzata".

Camillo Sesmoulin

Questo era il commento che doveva essere il più votato.

E voi come al solito non vedete più in là di un dito.

Il Ruffiano Commentatore certificato 07.06.10 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella novella in versi “Munasterio” è raccontata la storia di una madre accoltellata a morte dal proprio figlio scellerato eppure premurosa verso quel maledetto che si è ferito ad un dito durante l’aggressione:
Ma c' 'o stesso curtiello,
(c' 'a mano scellerata le tremmaie)
sceppanno 'o core 'a mamma,
nu dito se tagliaie...
E sapite sta mamma,
gente, che lle dicette?
Dicette: -Figlio, te si' fatto male?-
E guardannele 'o dito,
suspiranno, murette.

Una sorta di "figliol prodigo " alla rovescia, dove il Guardiano dei Porci, Dilapidatore di Sostanze a Puttane, di Fastose Orge in Villa,
anzichè l'Abbraccio di Pentimento, sceglie il Matricidio.

Recide quel Ventre che l'ha Nutrito.
Bravo, veramente.
Altro che quel sassolino Pietroso che gli è scivolato sul muso, caduto dal Cielo....

Allegri, che dopo la Musica verran le Danze.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 07.06.10 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Dal Blog Di Pietro

"Il giorno stesso, con la mia lettera, il Corriere della Sera pubblica anche la contro replica di Imarisio. Contro replica che dimostra palesemente come costui non abbia, ancora una volta, verificato quanto scrive né letto i documenti da me inviati."
---------------
"Imarisio chi era costui?"
Appunto un Carneade qualsiasi al quale, come tutto il bestiario giornalistico italiano, dei fatti non importa nulla.
Annusa l'aria.
E l'aria, per quanto mefitica, a lui suggerisce di adeguarsi alle celebrazioni dei sacrifici cui la classe politica rende gran spolvero nell'occasione di far pagare ad altri il conto di una gestione fallimentare e truffaldina della cosa pubblica.
Un clima e una cerimonia sacrificale che non può essere rotta da nessuno pena la totale perdita di credibilità dei grassi e untuosi chierici.
Di Pietro rompe la solennità dei riti sacrificali.
E' come se arrivasse la finanza mentre il sacrestano (Casini) si accinge a raccogliere le offerte !!
E mentre gli officianti del PD PDL e Lega alzano il doloroso calice col sangue profuso dagli italiani onesti (animali sacrificali) si odono sommessamente ancora troppo in lontananza i tamburi dell'esercito di liberazione.


Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 10:56| 
 |
Rispondi al commento

BASTA COMPRARE IL CORRIERE DELLA SERA!!!!
è questo il modo di fotterli bisogna boicottare i prodotti dei farabutti.
BASTA COMPRARE IL CORRIERE DELLA SERA!!!!

Arturo Salvadori, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in un paese di cialtroni i pochi che non lo sono danno fastidio ma non ci arrendiamo e andiamo avanti forza on. Di Pietro non è solo ci siamo anche noi i pochi che non ci stanno con questo paese di pecore e farabutti

marina santoro, ospedaletti Commentatore certificato 07.06.10 10:44| 
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO - LiberalVox: "BOCCIATO BRUNETTA"!!!

Si è concluso in questi giorni il sondaggio che LiberalVox ha lanciato tra i suoi lettori per raccogliere il gradimento sull’operato del Ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta e sulla efficacia della sua “riforma”. Il Ministro ne è uscito con le ossa rotte! Altro che Brunetta. Altro che riforma della Pubblica amministrazione. Altro che fannulloni. I cittadini italiani – da quando c’è Brunetta al “comando delle scartoffie” – sono le vere ed autentiche vittime della demagogia del governo e dei suoi ministri.

>>> CONTINUA SU:


Il mio post di ieri è stato censurato... Beppe, mi deludi! ti spaventa il libero pensiero??? è forse sbagliato sostenere che chi di palate di merda ferisce, prima o poi ci perisce? quando gli altri si mettono a giocare al vostro gioco non vi piace più?

sarah g., olgiate olona Commentatore certificato 07.06.10 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Se vuoi capire perché TROPPA INFORMAZIONE TI FA MALE, leggi questo articolo:

http://www.anakedview.com/mito_informazione.html

Guarda la realtà, senza fregature.
Su


www.aNakedView.com

...e poi ne riparliamo...


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

spaceboy www.anakedview.com Commentatore certificato 07.06.10 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Che si possa e si debba criticare chi, sulla base di insinuazioni e non di prove, cerchi di screditare le persone, è doveroso.
Quindi è giusto schierarsi con Di Pietro.
Detto questo bisognerebbe anche riflettere sul fatto che si dovrebbe applicare questa norma anche ad altri.
Coloro che, sul blog, continuano ad accusare Berlusconi di essere piduista, pedofilo e mafioso dovrebbero, a mio avviso, valutare che:
1°- la parola "Piduista" ha connotati spregiativi.
A chi fa riferimento? a coloro che, iscritti alla loggia massonica P2 di Gelli, hanno compiuto azioni eversive contro lo stato.
Gli iscritti alla loggia erano, credo, oltre 1200.
Fra loro c'erano anche Maurizio Costanzo e anche 112 prelati importanti (il loro nome, il numero di tessera e il nome in codice sono evidenziati nel libro di Rendina e provengono da una pubblicazione della rivista OP di Pecorelli).
Non ci sono prove contro queste persone che dimostrino atti eversivi compiuti quindi si potrebbe dire soltanto che fossero dei semplici iscritti e non dei piduisti.
Allo stesso modo si dovrebbe considerare Berlusconi il quale, fino a prova contraria, non ha compiuto atti eversivi.
L'accusa di pedofilia si riferisce al caso di Noemi Letizia. Anche in questo non c'è la prova di una relazione sessuale di Berlusconi con una minorenne (all'epoca dei fatti Noemi aveva 17 anni).
L'accusa di "Mafiosità" non è provata. Fino a quando una sentenza di un tribunale dimostri che l'accusa è vera non si può utilizzare tale parola nei confronti di Berlusconi.
In sostanza non ci si può indignare quando le accuse infamanti, pretestuose, sono a carico degli amici e continuare ad offendere e denigrare gli avversari, con lo stesso metodo.
Per convincere i neutrali o gli avversari, senza straparlarsi addosso per convincere soltanto coloro che già hanno una convinzione simile alla nostra bisogna modificare il metodo di approccio.
Vito Pallotti

vito pallotti 07.06.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ AnSia NewSSS:Che borsa la Borsa @@@

Partono male le "spaventate" borse europee:Milano perde oltre l'1,50%.Tokio perde di più,molto di più.

BerlusKazz,visto l'andazzo,fa gli scongiuri e sì tocca il caZZo.Per il rialzo futuro,spera nelle crocerossine guerrefondaie,"nel viagra" e nei tacchi dei calzaturifici italiani.
Cam.(L'inviato che con la "borsa" ci gioca solo quando "fa sesso")

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 07.06.10 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con attenzione l'articolo del Corriere, per vedere se c'erano notizie che giustificavano la prima pagina e il paginone dedicato. Questa persona che ha firmato l'articolo non ha il diritto di essere chiamato giornalista, articolo palesemente ridicolo. Brutto segnale, il corriere ha perso un lettore, non per la persona attaccata, ma per lo squallore dell'articolo stesso.

Andrea V. Commentatore certificato 07.06.10 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No. Non è più tollerabile, oggi, in Italia che si dica ancora che un cittadino è innocente finché una sentenza di 3° grado dica chiaramente la sua colpevolezza.
Di fronte ai delitti della cricca questo non è più lecito ad alcuno.
Non si può più parlare di presunzione di innocenza per un potente che è stato denunciato dalle parole di ben 20 pentiti e dalla confessione esplicita di un ex presidente della Repubblica.
Non si può più parlare di presunzione di innocenza per un potente in presenza di quello che succede oggi in in Italia.
A questa presunzione non ci si può appellare quando la magistraura è imbavagliata, si fanno leggi per non processare i colpevoli, si tenta di assoggettare i giudici al potere politico, si vuole oscurare le prove e imbavagliare l'informazion.
Ormai da troppo tempo la giustizia in Italia è diventata una chimera ed è sparita la possibilità di vedere puniti i colpevoli quando sono personaggi potenti.
Dire che uno è innocente finché non si arriva a una Cassazione che ne dichiari la colpevolezza è ormai grottesco e inaccettabile di fronte a un giudice di Cassazione Carnevale che ha già mandato assolti 500 assassini mafiosi usando futili pretesti formali.
Oggi possiamo solo dire che sono i fatti a condannare costoro e a gettare nella Geenna. Possiamo solo dire che la storia li condanna.
Chi si attacca alla pretesa di vedere un giusto processo vive ormai fuori dal tempo e non ha capito nulla di quanto accade.
Berlusconi è colpevole davanti alla storia di aver distrutto ogni giustizia in questo paese.
Esattamente come Andreotti è colpevole davanti alla storia di aver venduto l'Italia alla mafia.
E un cittadino onorato non ha bisogno di una sentenza di terzo grado per crederlo.
Così come non ha bisogno di una dichiarazione scientifica per vedere chiaramente la luce del sole e distinguerla dal buio.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con Eduardo ci troviamo soprattutto nel rilevare e criticare questa tendenza religiosa sanfedista che è l'opposto dell'illuminismo...

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 07.06.10 10:25| 
 |
Rispondi al commento

• È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio.

Albert Einstein

disse e scrisse questa frase all'alba della 2° guerra mondiale, quando il regime nazista usava gli stessi metodi mediatici che oggi si vivono in Italia

LA STORIA SI RIPETE sta a noi scegliere.

Beppe fermali FERMIAMOLI
c'è SOLO UN MODO VINCENTE E SENZA VIOLENZE
V-TAX.....V-tax

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 10:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

@@@@ VIVIANA @@@@

Credo che questo post di Grillo trovi la sua ragion d'essere nella necessità di stimolare una maggiore vivacità di commenti su un blog apparso negli ultimi tempi alquanto asfittico (tecnica Calderoli).
Di Pietro, com'è noto, vanta fra i frequentatori del blog moltissimi estimatori, ma anche qualche sincero "denigratore", fra i quali m'iscrivo senza eccessivo ritegno, come testimoniato dal mio commento in questo stesso post delle ore 15,19 di ieri.
In questa circostanza non intendo soffermarmi ulteriormente sul merito, ma voglio rappresentare il mio disagio di fronte allo spirito sanfedista delle numerosissime testimonianze di affetto/amore a favore di Tonino.
In particolare, sono rimasto affascinato dall'incipit di un tuo intervento, per il solito, riflessiva e misurata:
"Di Pietro è umano e come tale fa le sue cazzate".
Incredibile: il tifo acritico da stadio di calcio ha assunto venutare religiose al punto da avvertire l'esigenza di ricordare la natura "non divina" di Tonino.
Cordialità.

eduardo quercia 07.06.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro è l'unico che gliele canta e gliele suona........e lo sa fare efficacemente!

Di Pietro e Nichi,e l'Italia rinsavirà.

EdoHard Commentatore certificato 07.06.10 10:18| 
 |
Rispondi al commento

EMICRANIA?
"Per il mal di testa arriva la puntura virtuale: l'ago è un flusso compresso d'azoto, un gas che in un decimo di secondo diffonde il farmaco attraverso la pelle, senza che il paziente nemmeno se ne accorga.
L'anno scorso avevo annunciato il cerotto iontoforetico"

Ecco se volete farvi passare il mal di testa, ma farvi venire un cancro o una malattia autoimmune, l'industria farmaceutica vi aiuta...

Ci stanno usando come cavie in larga scala...

Nessuno vi dira' mai che si previene smettendo di mangiare cibi con additivi... , bevendo MOLTA acqua, e facendo esercizio fisico all'aria aperta, dove non ci siano scie chimiche....

fsi.gåti 07.06.10 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vai traquillo Tonino che qui sta per scoppiare un altro casino...c'è troppa calma lassu nell'olimpo degli onesti.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo del VDay credo che sia un popolo prevalentemente giovane e intelligente con la mente critica e aperta. E' giusto valutare tesi e antitesi. Propongo, per chi non l'avesse già incrociato sul web, al fine di un dibattito senza pregiudizi nè prese di posizioni assolute e integraliste, la lettura di questo articolo:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-16190.htm

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 07.06.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sto con Di Pietro. E concordo al 100% con quando scritto da Beppe. TONINO, RESISTI!

salva tore 07.06.10 10:10| 
 |
Rispondi al commento

su cuesto argomento ce da dire solo una cosa cioe se fossimo in un paese demogratico e normale una persona come DI PIETRO SAREBBE UN EROE NAZIONALE

andrea miano 07.06.10 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tonino siamo con te. Stanno sbattendo le ali. D'altra parte dobbiamo aspettarci di tutto e, sia chiaro, berlusconi NON E' il mio presidente

Marina Daccà 07.06.10 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Vai tanqullo Tonino che qui sta per scoppiare un atro casino,sono tutti un po troppo calmi su nell'olimpo degli onesti.

va tutto bene, (terra) Commentatore certificato 07.06.10 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Forza DI PIETRO!! C'è bisogno di astuzia e intelligenza per competere con la affinata corruzione di oggi. Sei l'UNICA SANA SPERANZA!!

carlo guerriero 07.06.10 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Dire che il Governo ubbidisce alla mafia o che la mafia è l'esecutrice del governo ormai non cambia nulla. Non abbiamo un'equazione ma un'identità, un intreccio infernale.

Quando la mafia attua le stragi del92-93 con decine di assassinati e centinaia di feriti
per destabilizzare il paese e "preparare la discesa in campo di un gruppo imprenditoriale-mafioso", come ha detto Ciampi e come hanno detto ben 20 pentiti con pesanti (purtroppo) riscontri, e quando subito dopo in campo scende Forza Italia, e quando questa fa le leggi che ha fatto per distruggere il diritto elettorale (Calderoli), il diritto sul demanio (Bossi), i diritti dei cittadini (sfregio alla Costituzione), non si può più parlare di chi comanda chi
ma di patto scellerato tra poteri scellerati.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, vorrei segnalare che il British Medical Journal ha recentemente appurato che i ricercatori incaricati dall'Organizzazione Mondiale della sanità di verificare i rischi di una pandemia di influenza suina, erano e sono a libro paga di Big Pharma, il mondo delle multinazionali farmaceutiche.
http://www.bmj.com/cgi/content/extract/340/jun03_4/c2912

ricordo anche che si trattò di una speculazione basata sul terrore diffuso dai media che ritengo complici di questa TRUFFA valutabile ufficialmente intorno ai 20 miliardi di euro (anche se non è sbagliato ipotizzare che sia molto superiore).

davide lak (davlak) Commentatore certificato 07.06.10 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Non ho molti elementi per gidicare l'articolo del corriere, ma noto una notevole incongruenza nel blog.
Non si può essere accusatori con gli uni e garantisti con gli altri.
Di Pietro è un ex PM e se GIUSTAMENTE vale per il berlusca il conflitto di interessi anche per lui il discorso non è molto lontano.
Nell'inchiesta di Perugia Bertolaso e Di Pietro avrebbero la stessa posizione processuale solo che i PM indagano il primo ed ascoltano il secondo.
Il fatto che sia un ex-collega che ti difende sempre a spada tratta potrebbe portare a comportamenti non perfettamente equi.
E' ormai noto a tutti che a personaggi come Bertolaso, Balducci e compagni bella gli incarichi sono stati dati sotto il governo Prodi e sopratutto da Di Pietro (ministro lavori pubblici).
Mi suona un po' strano che erano tutti santarellini e con il berlusca diventano tutti ladri.
Anche la foto con Contrada in cena conviviale, di persè non conta nulla, ma per delle foto del belusca ad un compleanno, Repubblica ha fatto una s... per 6 mesi; sarà peggio una 18 enne o un condannato per collusioni mafiose (qui si potrebbe parlare anche delle amicizie di Travaglio ma soprassediamo).
Infine (ma ce ne sono altre) passiamo ai soldi presi in prestito per cui è stato ASSOLTO; se la legge dice che va bene, così sia; ma se GIUSTAMENTE attacchiamo Bossi per una mazzetta (assolto pure lui) non vedo perchè non attaccare pure lui (in genere i prestiti è bene prenderli in banca, quando sei funzionario pubblico).
In quest'Italia dove uno è colpevole perchè lo dicono i giornali e non i tribunali, dove UNO è colpevole ma la legge se l'è cambiata, dove dopo 18 anni si trovanno innecenti già condannati e sputtanati dall'opinione pubblica mi sembra fuori luogo inserire personaggi GIUSTI ed INNOCENTI a priori senza poter essere attaccati ed indagati.
Dalle parti mie si dece che:'l'unico santo è morto 2000 anni fa'.

Pietro Nocchi, Trevi (pg) Commentatore certificato 07.06.10 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

De Gregorio? e Casciani? e Pisicchio? e Astore? e Romano? e Erminia Gatti? e Veltri, e Chiesa? ecc ecc ecc ?

Riporto una parte dell'intervista a Massimo Romano
su Agora vox ( http://www.agoravox.it/IdV-il-caso-Molise-Intervista-a.html ):

Massimo Romano, per quali motivi lei e numerose altre personalità molisane avete dato le vostri dimissioni dall’Italia dei Valori?

«Ho creduto in un sogno, e ho lavorato per quel sogno. Poi mi sono accorto che si trattava di una illusione ottica, e che la realtà in IdV è molto diversa da come la si racconta. Così, tra la scelta di rinunciare al sogno e adeguarmi ad un partito che predica bene e razzola male e quella di continuare il sogno senza però il partito, ho scelto la seconda. A 23 anni, dopo la laurea a Bologna, ho rinunciato a trasferirmi a Roma dove avevo vinto il concorso per il praticantato all’Antitrust per candidarmi con Di Pietro alla Regione. Sono stato il primo eletto. In Regione sono all’opposizione e FACCIO opposizione contro Michele Iorio, che ha creato un sistema di potere tanto collaudato e pervasivo quanto dannoso per il Molise. Di Pietro non ha mai speso una parola contro quel sistema. Poi mi sono candidato a Sindaco del capoluogo, dove con una sola lista di 40 amici personali ho preso il 20% (con circa il 10% di voto disgiunto a mio favore...), contro un esercito di 11 liste di centrodestra (solo 54%) e un gruppetto di liste di centrosinistra, tra cui una lista civetta ispirata -tacitamente e, francamente, anche un po’ subdolamente- proprio da Antonio Di Pietro (5%). Ho chiesto spiegazioni a Di Pietro. La risposta è stata chiara: ha premiato proprio tutte le persone di quella lista civetta, che sono state ricompensate con un assessorato in Provincia e con il tappeto rosso per entrare in IdV. Evidentemente erano stati bravi a far perdere IdV e far vincere Iorio...»


Per attaccare Saviano è stato coniato l’insulto ‘gomorrachic’, quasi che la lotta alla mafia fosse un hobby da intelltualoidi.

Mettere in ridicolo l'intelligenza è sempre stata la vomitevole rivalsa dell'idiozia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 09:44| 
 |
Rispondi al commento

IMARISIO:Malattia della pelle che colpisce maggiormente la zona scrotale(I cogli*ni,praticamente).La malattia evolve velocemente colpendo la zona encefalica,provocando al soggetto movimenti incolsulti della mano(destra o sinistra non fà niente).In questi casi il soggetto,viene assoldato dal CORRIERE DELLA SERA,che in associazione all'IMERISIO danno come effetto devastante articoli paranoici che, vengono pubblicati.Esiste il vaccino per debellarli,ma pare che la massa italiotica ancora risulti sotto effetti di poteri sedanti.Ad oggi si spera ancora in un risveglio.

antonio r., SIRACUSA Commentatore certificato 07.06.10 09:38| 
 |
Rispondi al commento

VIA LIBERA ALL'EVASIONE FISCALE

Una norma della manovra blocca il lavoro degli ispettori. L'Agenzia delle Dogane vieta i controlli da lunedì. Nelle altre amministrazioni si deciderà nei prossimi giorni

All’agenzia delle Dogane da domani nessun ispettore potrà più uscire con le proprie auto per andare a effettuare accertamenti su eventuali frodi. Nè è detto che ci siano più i fondi per farlo nei prossimi mesi. E’ l’effetto di questa pazza manovra di fine maggio che da un lato promette il potenziamento degli accertamenti e la lotta all’evasione fiscale, dall’altro li cancella.

http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=124&ID_articolo=949&ID_sezione=274&sezione=

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando il cielo è più buio siamo vicini all'alba.
Ormai sono così affranta che mi attacco ai proverbi.
Davvero siamo in una situazione di tale degrado
che vedere un De Bortoli capitolare davanti a un potere criminogeno non si sa se fa più male o più schifo o più compassione.
E' una resa meschina, grottesca, infame, senza luce né onore.
Così fecero troppi davanti a Mussolini.
Così fa oggi la marmaglia che pure non difetta di lucidità mentale.
La prostituzione dei cervelli e delle coscienze è ormai in atto.
E la storia degli stivali pesanti ha sempre marciato sulle schiene prone di costoro.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 09:34| 
 |
Rispondi al commento

errata corrige. nel precedente post ho scritto "Matteoli". Si trattava, invece, di
Giacomo Matteotti ...
« E adesso, potete preparare la mia orazione funebre. »
(Frase di Matteotti ai compagni di partito, dopo il discorso alla Camera del 30 maggio 1924 con il quale denunciò i brogli dei fascisti durante le elezioni del 1924)

Giacomo Ruggeri 07.06.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Interriamo Marchisio rimanendolo solo con la testa all'aria e poi scalciamolo a piacere come se fosse un pallone. Ma con tanta violenza!

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 07.06.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma che siete tutti santi qui, a sinistra sono tutti santi, con il governo precedente non avete fatto un cazzo avete solo pensato a riempirvi le tasche e vi permettete di criticare gli altri che anche se poco almeno ci provano.
Siete capaci solo a fare casino e per il popolo non fate propio una mazza di niente solo fumo intanto sindacalisti e comunisti sono propietari di panfili super attici come il viscido D0Alema e altri mi fate schifo, e meno male che non sono ne di destra ne di sinistra.Dalle mie parti dicono omme e m.

Luigi Artico 07.06.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal blog 'piovono rane' di gilioli:

L’insulto di fine regime

L’ultras berlusconiano Giorgio Stracquadanio, in una sola pagina web, riesce a definire “radical chic” Filippo Rossi e “destra chic” Flavia Perina.

L’epiteto di “destra chic” è stato varato meno di un anno fa, dedicato dal Giornale appunto a Fini e ai suoi. Ma nel gioco a massacro contro Saviano hanno anche inventato la parola “Gomorrachic”. E se guardate i giornali e siti di destra, la parola “chic” è una delle più usate contro ogni tipo di avversario, dalla Dandini all’inevitabile Gad Lerner.

Nel degrado italiano ormai basta aggiungere il suffisso chic a qualsiasi obiettivo polemico per screditarlo, senza dire assolutamente niente ma muovendo nella mente di molti delle leve prerazionali: l’avversario, in quanto chic, è infatti lontano dal popolo, è casta, ha la puzza sotto il naso.

Ragionare e pensare, informarsi e riflettere, tentare di migliorare se stessi, sono ormai attività gabellate come “chic”. E’ la riduzione estrema del pensiero, l’esaltazione del non coltivare se stessi, la semplificazione e la banalizzazione erette a rudi valori del popolo contro i rischi eristici della ragione.
------------------------------------------
Hai capito da dove nasce l'epiteto "grillini rossi chic buonisti"? pestilenziale e logorroica subcultura di certi giornali..mica tanto "chic"!

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proposta di un V-day contro il Corriere della P2. è vero Beppe: "non si è mai visto un articolo contro Fiat, Telecom, Della Valle, Moratti e tutto il cda.
Dai tempi di Matteoli, chi dice che le elezioni sono truccate, insomma chi disturba il manovratore viene isolato e ucciso. Dai tempi dei magistrati eroi (leggi quelli che non insabbiavano i processi dei potenti) fino ad oggi (vedi attacchi a Genchi).
Forza Tonino resisti. Sei tutti noi.

Giacomo Ruggeri 07.06.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro è umano e come uomo fa le sue cazzate.
Una cazzata è stata favorire le scuole private (perché poi? un atto di grossolana furbizia elettorale?), una grossa cazzata fu certamente prendere un tipo viscido e rampante come De Gregorio e metterlo addirittura a capo della commissione Difesa, una cazzata ancora non digerita dalle vittime fu opporsi ad una commissione parlamentare che acclarasse le responsabilità di certa cricca politica nera nei fatti di Genova (anche se questa era un ossimoro confondendo mandanti e indagatori), una cazzata fu non essere abbastanza chiaro quando tenne in vita la società del Ponte di Messina affinché lo stato non pagasse una penale tremenda, una cazzata è stata non essere stato abbastanza chiaro sulla TAV di Val Susa, ma la maggiore cazzata è stata sicuramente quella di sottostare al diktat di Bersani e cedere alla sua imposizione di un candidato truce e già infame come De Luca, mettersi poi a tirar fuori la 'realpolitk'...???!! Ma se volevamo la realpolitik non andavamo a cercare uno come Di Pietro! Sono 70 anni che la realpolitik sta facendo a pezzi l'italia!!!

Ma di questi peccati Il Corriere non fa una parola. Cerca invece di sporcarlo con lo spregevole articolo di questo Imerisio, un articolo che non sfigurerebbe nella galleria di articoli-mostro di Farina o di Feltri o di Belpietro, segno ormai che la deriva golpista di questo paese ha preso l'entità della marea nera del petrolio americano.

Il puzzo di orbace ormai avvelena l'aria e ammorba il paese.
A quelli come De Bortoli che hanno svenduto il culo al padrone non posso che augurare una fine lenta e ignominiosa.

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Sulle insinuazioni del Corriere sono in linea con Beppe Grillo. Riguardo invece la santificazione di Di Pietro credo sia giusto ricordare quali siano o siano state le divergenze tra lui e De Magistris e tra tanti ex IdV: la grande girandola di personaggi provenienti da Udeur,dal PSI, che ha transitato senza un adeguato controllo etico nell'apparato. Alcuni di questi personaggi si sono poi distinti nel farsi eleggere e passare ad altre sponde. Altri invece (purtroppo?) sono ancora dentro.
Non concordo quindi con le posizioni fideistiche come quelle di Viviana ed altri che sembrano trascurare il lato etico e la coerenza. E non sempre l'etica, la lealtà, l'onestà e la coerenza si misurano esclusivamente con le carte di un tribunale.


E' ovvio che ne hanno "paura" e ancor più per il possibile risultato dei referendum su nucleare, legittimo impedimento e privatizzazione dell'acqua. A proposito ... come mai in TV si parla solo del referendum sulla privatizzazione dell'acqua? ... capisci a me...

Renato e basta 07.06.10 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Manuguerra

Credo non si debba abbandonare
l'abbandono frutto di corta memoria
potrebbe portare terra e lutto in una giornata fredda di pioggia
il magistrato politico, e il suo incazzarsi
ignorante e poco ortodosso
non va lasciato solo
stanno preparandogli la bara
stanno lavorando di chiodi e faggio
il falegname becchino di arcore sta lucidando la lama
lo stalliere lo aspetta oltre la porta del nulla facendo passare aliti di inferno
stanno preparando benzina
per far fuoco che si veda lontano
e danzano come polli allo spiedo
alla fiera della carta vendono presunzioni e infamia
si strofinano le mani e assaporano la merda prima di lanciarla verso il bersaglio
sparano i cecchini dell'informazione
dall'attico del potere dietro muri omertosi nascondono la canna del fucile
occhio rugginoso scruta il magistrato detonando falsità come proiettili
non dobbiamo lasciarlo solo
lo stanno cancellando
siamo un popolo senza memoria e la rete un fuoco lontano
nella notte sembra una stella che pochi possono vedere
e cassaintegrati male nella società scegliamo la strada in discesa
quella del tutti sono uguali
quella piena di zucchero e caramelle lasciate dai lupi del potere per i nostri stomaci di vacche
e ruminando perdiamo la strada
comincia lo spettacolo
il clown balla davanti lo schermo
la ghigliottina di legno di arcore
splende al sole
la folla si inchina al passaggio del condannato
i ministri ingioiellati di frammenti di vetro
pacchiani e sorridenti battono le mani
asciugandosi il grasso sudore
dalle fronti rugose
il palco si riempe
il condannato sale le scale a piedi del boia
mentre la chiesa suona campane a festa per il trapasso
il sole balla nel cielo
il calore scalda la piazza e le anime vampire applaudono lo spettacolo
non dobbiamo lasciarlo solo


mandata a Masada 1149. L'arroganza del crimine
clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 08:55| 
 |
Rispondi al commento

assolutamente si

Gastone L. Commentatore certificato 07.06.10 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro è l'unica opposizione di questo disgraziato paese.
Il fatto che indichi il marcio e dove si concentra, dà molto fastidio alle classi dirigenti.
Chi comanda in Italia sono i poteri forti economici (Banche, Grande Industria,Tv e Assicurazioni) e tutti questi non accettano un "censore" che riveli i loro obbiettivi.
Hanno così un senso gli attacchi del Corriere della Sera e del Sig. Casini sferrati quasi contemporaneamente.
Purtroppo non riesco a vedere un futuro per questo nostro paese se non una progressiva decadenza con un impoverimento delle classi più deboli e indifese.
I ricchi potranno sempre partire per altri lidi con le loro imbarcazioni "noleggiate" nei paradisi fiscali e lasciare le macerie di quello che resterà ai poveri italiani che hanno continuato a dare voti e fiducia a questa classe dirigente immonda.

Mario Dinelli 07.06.10 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Il caso Matteotti non è solo un delitto della storia. E' un sistema di governo.


clicca il mio nome

o cercami su facebook

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Niente paura, ragazzi, adesso c'è calderoli (quello delle procate) che confischerà seduta stante tutta quella valanga di miliardi dei calciatori e dei petrolieri e ci farà vivere tutti da nababbi. Evviva!!!

Vince M. 07.06.10 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cricca che ha come punta dell'iceberg Berlusconi ha sempre tentato di abbattere Di Pietro con la diffamazione.
E che in tutti questi anni non si sia trovato altro che un'auto prestata o una laurea presa in tempi brevi da uno studente lavoratore o una foto di una cena della polizia in cui in tempi non sospetti compare Contrada (che si fa allora? Si mette sotto sospetto tutta la polizia?) dice che su Tonino non si è riusciti, nemmeno con la massima malignità, a mettere insieme qualche accusa decente di reato.
Se pensiamo quali e quanti reati gravano la condotta di chi fa queste operazioni diffamatorie e inquinanti vengono le vertigini
Ma se si pensa che in questo fango ci si sta rivoltolando Il Corriere che è il quotidiano più venduto d'Italia vengono brividi di inquietudine anche maggiori, per la larghezza che il complotto contro lo Stato ha ormai assunto nell'indifferenza di una opposizione complice più che vigile.
Non possiamo provare che schifo per un De Bortoli che si prostituisce ad un potere deviato per salvare posto e carriera e non fare la fine di Mieli.
Arrivati a questo punto, cominciamo a temere che quei sicari che si mossero sotto comando negli anni delle stragi di stato, riprendano la loro tetra funzione di repulisti contro chi contrasta il Cavaliere nero.


clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che il Corriere ponga le stesse domande a tutti i politici.Vedremo se tutti sapranno rispondere come ha fatto di Di Pietro. Forza Tonino, ti tocca togliere il fango da dosso, ma che bello sapere che puoi farlo senza avere alcuna paura.Vergogna questo paese:gli onesti devono dar conto, i disonesti sguazzano inpuniti

maria rollo 07.06.10 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Ormai si tratta di eliminare gli ultimi resistenti: Vendola, Di Pietro, Travaglio, Santoro.. e poi il disegno della P2 sarà completato

....Gelli faceva parte dei servizi, era in accordo con la CIA. Che i servizi fossero in combutta con la CIA lo si è visto più volte (dal rapimento Moro a quello dell’iman). B è della P2, è partito godendo i voti della mafia siciliana e ci sono forti motivi per credere che i suoi giganteschi fondi finanziari derivassero dalla mafia. Lo scudo fiscale ha chiaramente permesso il riciclaggio di denaro sporco e i condoni e le leggi distruttive del processo penale hanno fortemente avvantaggiato la criminalità organizzata. Ha al suo fianco un Dell’Utri che è mafioso e massone. Ma che altro si vuole?
E infine tutto il piano di presa di potere di B è esattamente quanto Gelli aveva ordito nel suo piano di golpe. E’ tutto di una tale evidente chiarezza ...Mettiamoci anche personaggi ambigui come Cossiga col suo Gladio o personaggi –ponte come il Governatore della Banca d’Italia Fazio o personaggi francamente distorti come D’Alema. E arriviamo dove siamo arrivati.
Apparentemente nel 1981 Gelli fu espulso dalla Massoneria. Nei fatti il piano ha continuato a svilupparsi fino alla legge Calderoli che toglie il diritto di scelta elettorale e alla legge-bavaglio che metterà una pietra tombale sulla libertà di espressione e di informazione, mentre B chiede a gran voce pieni poteri per un sistema presidenziale forte a diretta elezione popolare e senza contrappesi né parlamentari né giudiziari né mediatici, col sostegno di gente come D’Alema, Violante e Franceschini. I primi due hanno favorito la discesa in campo di B, gli hanno regalato le televisioni, gli fanno avere opportuni assenze parlamentari, lo sosterranno fino in fondo perché fanno parte dello stesso disegno criminale

da Masada 1149. L'arroganza del crimine

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Travaglio a Bologna

ovviamente ci sono anch'io

http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs529.snc3/30080_403152068843_551593843_4128827_5231223_n.jpg

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Di Pietro fa paura.
Per una serie di motivi: primo fra tutti perchè è un uomo di coraggio in un paese di pavidi e di comprati.
Non un coraggioso per finta, di quelli che ce l'hanno duro, di quelli a chiacchiere, di quelli che ricattano sottobanco. Lui sì potrebbe ricattare perchè sa molte cose ma, a prescindere che il ricatto è un reato e se ricatti scendi a patti con il ricattato, non lo fa perchè vuole che la verità emerga nei posti istituzionalmente deputati ad amminstrare la giustizia.

M. Mazzini 07.06.10 08:15| 
 |
Rispondi al commento

on. Di Pietro io credo in te, questa è una dura battaglia che va combattuta con forza, più ti attaccano più ti temono!

gabriella Monfasani, Voghera Commentatore certificato 07.06.10 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, mentre guardavo su "report" il servizio sulla Birmania, mi chiedevo perchè le "cosiddette forze di pace", USA, Inghilterra e Italia, non intervengono anche li a ristabilire la democrazia.

Poi mi sono data una spiegazione: in Birmania non c'è oro e non ci sono diamanti da estrarre e, pensa un po', non c'è neanche il petrolio!

cettina d., isola Commentatore certificato 07.06.10 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranquillo, Beppe, Di Pietro non resterà solo. Anche se, a volte, compie scelte discutibili (leggasi caso De Luca, al quale ho assistito in diretta al Congresso!) è un leader che non si sottrae al confronto. Come tutti noi, nessuno escluso, avrà sicuramente pregi e difetti ma di una cosa sono certa : è una persona onesta e trasparente. La sua "base" non lo lascerà solo e sono molto, molto felice che il mondo della rete ed i grillini abbiano capito che i "nemici" sono altri. Dobbiamo creare intorno a lui uno scudo mediatico e rigettare la merda in faccia a chi l'ha lanciata a Tonino e, colpendo lui, ha voluto colpire le migliaia di persone della società civile che a titolo assolutamente gratuito sono impegnate nella difesa della Democrazia o quel che ne resta.

PIERA P., BISTAGNO Commentatore certificato 07.06.10 08:03| 
 |
Rispondi al commento

“Quando ci dicono fa bene il tuo lavoro e fallo in silenzio, io rispondo: iin silenzio lavora bene solo la morte”

“I soldi del narcotraffico entrano anche nelle banche, in futuro saranno loro che decideranno chi finanziare”

Saviano

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.06.10 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Non toccate Antonio di Pietro !!!!!!!!!!!! Tonino sei un grande

Ivana Novello 07.06.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Grande Tonino io faccio parte di quelle persone che credono in Te! Continua cosi sarà dura ma noi del Movimento a 5 stelle ti sorreggiamo!

AAntonio F., Italia Commentatore certificato 07.06.10 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi riferisco all’improvvisa indigenza che so averLa colpita da quando Anemone e Zampolini hanno le mani impegnate da pesanti gingilli metallici. So per esperienza cosa significa pagarsi l’affitto o il mutuo di tasca propria e immagino lo choc che ciò comporta in chi non vi è abituato. È a corto di spiccioli? Lasci perdere le cause civili, che non finiscono mai. Ci dica quanto Le serve per tirare avanti. E noi facciamo una colletta.(Travaglio- Il Fatto)

gennaro fu 07.06.10 07:10| 
 |
Rispondi al commento

tonino,saremo dalla tua parte checchè se ne dica abbiamo capito il loro sporco gioco!

lucio dimare 07.06.10 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Domenical Currierùun, etc°.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

In milanese quotidiano di v.Solferino di ieri,
non solo magistral E.Boncinellian articolo
a tema DiVuLGaZiOnE (..v. fra l’altro ..non marginal..calcature
semplificative..)

ma anche..a personal parere.. non marginal
puntualizzazioni di Alcuno che insieme AlcunALTRO [tipic.varia sorta
di GoodWillPeninsularPEOPLE] cerca dare volonteroso..
..+/- irenicam.apprezzab.contributo
Al ..PeNiNsUlAr..VASCELLOoO.!..!...!

Da Sergio Conegliano
..peut-etre..
No..paraP.ViLLaGGeSCo(?!?)..sAlUtOoO.

° ExtraTesto [o ..forse..NO]:
Su base che +si..Leggge+si..SA’..[& Meglio Si LAVORA#SceGLie]
Consigliab. Da p.49 e segg.
TecnoNEWS su IL MONDO,periodicoRCS,
di fresca uscita in edicola.
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

http://sites.google.com/site/tecnologiacultura/lavorifatti-docum-arch-humour-varie
http://www.youtube.com/user/sc1942

Sergio Conegliano 07.06.10 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha tanta, ma proprio tanta, paura di Di Pietro?
Certo, l'articolo del Corriere della Sera fa il paio con quello della giornalista (?) che parlava del comportamento "strano" di quel magistrato che aspettava il turno dal barbiere, del suo passeggiare, del suo accendersi la sigaretta, dei calzini celesti... Se così in basso è caduto il corriere (ormai va scritto minuscolo perchè così è diventato) ce ne dispiace per quella che era una grande testata giornalistica. Me ne dispiaccio per il direttore De Bortoli, che prima aveva tutta la mia stima.
Ma per fare scrivere un articolo così insulso e così poco screditante, credendo di poter mettere "all'angolo" Di Pietro, c'è da chiedersi proprio "chi ha paura di Di Pietro"? e "per che cosa hanno tanta paura di Di Pietro"?
Parlare di uno pseudo giornalissta a nome Minzolini, sarebbe solo spazio sprecato, non è degno di ascolto. Mi dispiace solo che con i soldi degli abbonati RAI si paghino gente come Minzolini, la Setta, Paragone, ecc..
Ieri sera abbiamo visto il servizio della Gabanelli su ciò che succede in un Paese che vanta solo la stampa di regime. In Italia finiremo così?

Bianca C. Commentatore certificato 07.06.10 06:24| 
 |
Rispondi al commento

forza Di Pietro! chiede la pubblicazione della tua risposta alle accuse infamanti.

Giovanni De Robeis 07.06.10 06:05| 
 |
Rispondi al commento

Mo il presidente come spiegherà questa......
LONDRA - La situazione è grave e il Regno ha più che mai bisogno di essere Unito, almeno nel sacrificio. Secondo il neo premier conservatore David Cameron la Gran Bretagna va incontro ad "anni di sacrifici", ha spiegato in un'intervista al Sunday Times. Per il capo del governo britannico è una condizione necessaria per permettere di ridurre il deficit pubblico e il peso "enorme" del debito.

"La qualità di un vero uomo di Stato è di assumere la buona decisione spiegando alla gente gli obiettivi che ci sono dietro ai sacrifici", ha detto Cameron. "Un debito enorme deve essere gestito. Incrociare le dita aspettando la crescita e sperando che scompaia non è una risposta", e poi ha aggiunto: "il Paese è 'scoperto'. E gli interessi su questo scoperto si mangiano ciò che la nazione avrebbe dovuto spendere per altro. Dobbiamo avere la gente dalla nostra parte nel corso di questo difficile viaggio", ha proseguito il leader dei conservatori.
Cameron: "Di fronte a noi anni di sacrifici"
Annunci di tagli anche in Germania
Il deficit publico inglese ha raggiunto i 156,1 miliardi di sterline nel 2009/2010, pari all'11,1 per cento del Pil, un dato record. E a Berlino partito il vertice per stabilire i risparmi. Entro il 2014 meno 10mila posti di lavoro nel pubblico impiego
Fonte Repubblica.

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 02:21| 
 |
Rispondi al commento

tonino grillo vendola e quelli della lega che sanno fare due piu due e cambiamo veramente l'italia

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 07.06.10 02:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro deve isolarsi dal PD, insieme a Marino.

gennaro fu 07.06.10 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Sera a tutti Onesti è disonesti .
Qualcuno di buona volonta può farmi un sunto della giornata passata..............
ringrazio anticipatamente..............

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello e interessante vedere come Berlusconi sostenne gli esami di giurisprudenza, specialmente l'esame di diritto costituzionale.

telocaccio giovanni 07.06.10 01:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Manovra finanziaria "Lacrime e Sangue", "dovremo fare tutti dei sacrifici", ci ripete Alfano al telegiornale, e si tagliano enti di ricerca indipendenti, pardon, "inutili", e si tagliano i finanziamenti alla scuola pubblica, e nei tribunali si fanno le collette per i toner della stampante, quando c'è la stampante, ed agli statali stipendi bloccati per anni, ma che nessuno tocchi le "Spese per gli Armamenti", non sia mai, armiarmiarmiarmiarmi, previsti 71 programmi di armamento, ecco cosa acquisteremo:

131 Cacciabombardieri F-35 dagli Usa.
15 miliardi di Euro.

2 Sommergibili di nuova generazione.
915 milioni di Euro.

8 Aerei a pilotaggio dall'alto.
1,3 miliardi di Euro.

Sistemi Anticarro di terza generazione.
120 milioni di Euro.

Dotazione di nuovi sistemi digitali per le forze di terra.
12 miliardi di Euro.
________________________________________
Totale: 30 miliardi di €

Sessantamilamiliardidivecchielire, una cifra monster, ci pagheremo tranquillamente l'attuale manovra finanziaria "lacrime e sangue", e avanzerebbero ancora 4-5 miliardi per cominciare alla grande, che ne so, i lavori al centro dell'Aquila, ad esempio. Sì, lo so che non si può ragionare così [o forse sì?], ma spendiamo in armamenti 3 miliardi e mezzo l'anno, cifre megagalattiche e destinate a salire in maniera massiccia, e per fortuna che "ripudiamo la guerra", e per fortuna che siamo in "missione di pace". Ad esempio. Dodici miliardi per "nuovi sistemi digitali", roba tecnologica, lì si spende e si spande: mica come per la Banda Larga in Italia, diosolosa quanto ne avremmo bisogno, la crescita zero si esorcizza a partire da lì.

...continua

http://nonleggerlo.blogspot.com/2010/06/pensate-se-non-erano-missioni-di-pace.html


Non perseguitare e non deridere mai un tuo simile per la sua Religione.
Rispetta invece ciò in cui crede, se vuoi che lui, in cambio, rispetti te.
Tecumseh

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.06.10 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Casini a Sky tg 24 sostiene che le carte processuali sono una cosa e la necessità di essere al di sopra di ogni sospetto è un'altra...

In pratica secondo quanto affermato da Casini in Caltagirone, DiPietro anche se dimostra con pezze d'appoggio la sua totale estraneità alle maldicenze altrui, è uno sciacallo, perchè qualcuno ha comunque mosso su di lui sospetti.

uhmmm...

ascoltate le sue parole e osservate con quale disinvoltura spara una delle sue cavolate lecca-nano

http://www.youtube.com/watch?v=HAvo_xKkvF8

manuela bellandi Commentatore certificato 07.06.10 01:10| 
 |
Rispondi al commento

D-Day!
6 Giugno 1944 - 6 Giugno 2010
66 anni fa con lo sbarco in Normandia, i governi alleati suggellarono definitivamente il nazifascismo in Europa.
Nel giro di poco meno di un anno Hitler, Mussolini e la loro macchina da guerra furono tranquillamente rimpiazzati dai loro mentori

nédestraném5s 07.06.10 00:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna solo constatare che siamo un popolo di morti.
Morti perchè senza coscienza.
Stanno promulgando leggi che ostacolano la giustizia e favoriscono i delinquenti (intercettazioni)e leggi che limitano fortemente la libertà di informazione e solo alcuni si incazzano e gridano alto e forte tutto il loro sdegno.
Dove sono i nostri intellettuali, dove sono i nostri artisti ?
Possibile che siano tutti ricattabili e/o rincoglioniti??
Non si accorgono che ci stiamo avviando verso una dittatura strisciante ??
Neanche le opposizioni e Napolitano sottolineano abbastanza questo grave pericolo....
RISVEGLIAMOCI, INVENTIAMO METODI DI LOTTA E DI PROTESTA ADEGUATI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!!!!

Mario ., Cesena Commentatore certificato 07.06.10 00:30| 
 |
Rispondi al commento

La scorsa settimana conversavo tramite skype con i miei genitori e mostravo loro la mia piccola finlandesina che articola le prime frasi in due lingue. Ad un tratto mi sono sentito dire: Beppegrillo lo hanoo messo in galera, andava con il panfilo, mangiava caviale e beveva champagne alla faccia nostra! - ho domandato il perchè, in coro mi hanno detto - È un evasore, come tutti gli altri!!
Ho riportato la conversazione nei binari, ma è durata poco, mi hanno lasciato frettolosamente, con un "vi vediamo bene... ci sentiamo poi".
Dopo qualche ora, mentre cullavo la bimba davanti allo specchio, mi sono accorto di indossare una maglietta con il faccione di Beppe. Un capo scelto a caso, uscendo di corsa dalla doccia, tra le molte maglie in cotone organico.
Io amo il mio paese di origine, ma sono cittadino del mondo e prima ancora cittadino Europeo.
Abito lontano da molte cose che amo, ma sono accanto alle persone che amo di più.
Mi straziano però queste "verità" che ottenebrano le menti dei miei cari. Come si può continuare a crocifiggere il Cristo ed ogni persona buona e coraggiosa di questo mondo?
Coraggio Signor Grillo, mia figlia non ha ancora due anni, ma a volte si addormenta sul mio petto abbracciandomi e stringendomi accarezza la maglia con il Suo faccione... con il soltito affetto, tutta la notte ;)

Michelangelo M., Nurmo - Finlandia Commentatore certificato 07.06.10 00:19| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ruba poco la pagherà?

Chi ruba molto sarà eletto nel popolo delle libertà?

Paolo R. Commentatore certificato 07.06.10 00:18| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Quei 98 miliardi evasi che eviterebbero i nostri sacrifici
06 giugno 2010
Marco Menduni

Spiega alla Camera il ministro Elio Vito: «Non si tratta propriamente di un caso di evasione fiscale ma piuttosto di inadempienze contrattuali». Sarà, ma il lessico non cambia la sostanza. Ci sono novantotto miliardi (miliardi di euro, non è un errore) che ormai da tre anni la Corte dei conti contesta alle dieci società concessionarie delle slot machine, le macchinette succhiasoldi che hanno invaso ormai ogni bar e ogni locale della Penisola. Metterebbero a posto per anni i conti dello Stato, senza bisogno di sacrifici. Ma anche riuscire a “recuperarne” una parte darebbe sollievo alle casse asfittiche. Invece la vicenda si è avviluppata in un’interminabile disputa giudiziaria. E quel denaro rimane bloccato, immobilizzato.

È la vicenda scoperta dal Secolo XIX e raccontata, per la prima volta, il 31 maggio 2007. Una commissione parlamentare, presieduta dall’ex sottosegretario Alfiero Grandi, denuncia storture e pesantissime anomalie nella gestione del grande business delle macchinette. Nello stesso tempo il Gat, il gruppo antifrodi tecnologiche della Finanza conclude la sua indagine e manda i risultati alla Corte dei conti.

Le dieci società che hanno ricevuto la concessione dallo Stato per le slot machine, tra tasse evase, contratti non rispettati, penali, multe e interesse, devono pagare 98 miliardi di euro. Il sistema di controllo telematico delle giocate (e delle imposte dovute), che doveva essere pronto e funzionante nel 2004, ha fatto cilecca per anni. Un nuovo calcolo, voluto dalle stesse società, rifila di poco la cifra: si arriva a novanta miliardi.

continua...

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/italia/2010/06/06/AMrYz4kD-eviterebbero_miliardi_sacrifici.shtml

manuela bellandi Commentatore certificato 07.06.10 00:13| 
 |
Rispondi al commento

D-Day!

6 Giugno 1944 - 6 Giugno 2010

66 anni fa con lo sbarco in Normandia, i governi alleati suggellarono l'inizio della fine del nazifascismo in Europa.

Nel giro di poco meno di un anno Hitler, Mussolini e la loro macchina da guerra fu messa a tacere per sempre.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 07.06.10 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque Gaspare,

fammi dare più avanti

un'occhio all'Oroscopo di Luglio

e poi ci aggiorniamo.

Sto Saturno è una Potenza!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 07.06.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vergognoso....alcuni giornali anche se non sono dipendenti del nano malefico gli leccano il culo, schierandosi con il più forte economicamente,politicamente e mafiosamente.
La paura di dover chiudere battenti o vedersi ridimensionati dalle multe salate che il psiconano stà mettendo in atto porta secondo questi giornali a fare favori indirettamente pubblicando, anche sapendo che dicono fandonie, articoli che facciano piacere al suppremo.

alfredo t., lucera Commentatore certificato 07.06.10 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Zeiss, Karl era un tipo Obiettivo.

Leggeri volavano i Levrieri afghani nella polvere ed il pietrisco delle Gole, strozzate sui cespugli a Strapiombo.
Lei, Ainje, occhi Sbarrati, stringeva al Seno un Agnellino.
Apparteneva al tesoro di una tribu' d'Anatolia, sempre in fuga dai Fuochi che Consumano Lampade di Vita, Candele dallo Stoppino corto, troppo corto.
Sotto l'albero Accecato, ossuto e sfrondato dal Fosforo tracciante, irradiava un Volto fissato dall'Obiettivo.
Di una Macchina di Guerra...

Un Photographo, per Fortuna, sia pur , di una, sempre quella, stramaledetta Guerra.
Gli Stillanti, affascinantemente densi d'Inquietudine, Smeraldi di Ainje, fecero il giro del mondo, nel loro Roteare dalle patinate Cover dei Reportage, su riviste per Facili Donne di Costume, una mala Foggia Occidentale.
Quel toccante Sguardo, colpì al cuore il suo esecutore che la penso' per anni, piu' d'una Figlia.
Ritorno' a quei Dirupi, li Ascese e la RiTrovo': ancora sulla Vetta.
Eran di una Mamma, quegli Occhi, quei Gioielli.
E guardavano altri occhi, Verdi di Speranza, di una Bimba che abbracciava un Agnellino.
Lo sguardo, del Photographo, s'alzo' al Cielo.
Ancor vide Pecorelle, che si Rincorrevano, incontro al Futuro.....

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 07.06.10 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma il Corriere della sera non era quello che aderì subito allegramente alla dittatura fascista di Mussolini?... "I silenzi e le ambiguità dell'onorevole Di Pietro"??!! Ma se è persino pignolo a spiegare per filo e per segno nei minimi particolari le cose che lo riguardano, anzi che NON lo riguardano! E questo, e quello, e l'automobile, e le case...Un vero e proprio stalking!! Per quanto riguarda la tiritera stucchevole sulla sua laurea poi, mettendo da parte il fatto che l'ha mostrata (e l'abbiamo vista!), anche se non ce l'avesse mostrata chi imbecille potrebbe credere che una persona così competente nella sua materia, che conosce la legge come un libro stampato, segno che ha studiato parecchio! non si sia per questo poi potuto laureato regolarmente??.... Tonino s i a m o c o n t e !!!! Grazie Beppe

giulia genito, napoli Commentatore certificato 06.06.10 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per il tuo appoggio a Tonino. Avrá anche sbagliato con De Luca, peró é l´unico che fa vera opposizione in Parlamento, ed é l´unico che ti puó aiutare a mandare a casa questo regime di merda che ci ritroviamo!

Antonio Raneri 06.06.10 23:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cinque minuti e un jet partirà,
portandoti via da me
Cinque minuti per noi,
poi anche tu partirai.
Io non so che darei per parlarti,
ma tu
non mi ascolti già ,
più niente ormai può fermarti!

Quattro minuti per noi,
quanto dolore mi dai.
Io non so che farei per baciarti,
ma tu
già non sei più mia,
tu sei già via lontano...

Aspetta, aspetta, ma dove vai?

Solo un minuto e un jet partirà,
portandoti via da me
Solo un minuto tra noi,
guarda che addio mi dai.
Nei tuoi occhi non c'è
un sorriso per me
solo fretta ormai di andartene,
amore...

Chiamano un nome, sei tu,
va', non voltarti mai più
Quanto cielo fra noi,
è la fine anche se
mi hai giurato che
ritornerai da me...

Bugie, bugie, non tornerai!
Bugie, bugie, non tornerai!

liliana g., roma Commentatore certificato 06.06.10 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, è finita!

Oggi il ministro Calderoli se l'è presa pure con i calciatori che prendono troppo. Autogol clamoroso. In Italia puoi toccare tutto, anche i Santi e il Papa. Ma i calciatori no. L'italiota-medio, pallonaro sino alla morte e avente quale organo informativo solo la gazzetta dello sport, non può tollerare tanto.
E infatti stasera...

LA RUSSA: "CALDEROLI PENSI ALLA PADANIA" - Forse è proprio il giudizio sulla poca italianità dell'Inter a innescare la piccata replica del ministro della Difesa Ignazio La Russa, noto tifoso nerazzurro, all'affondo più generale di Calderoli sul calcio italiano, dalla nazionale ai club. "Calderoli mi piace molto di più come ministro che come commentatore sportivo - commenta La Russa all'Ansa -, anche perché le sue conoscenza calcistiche si limitano alla vittoria della Padania su non so quale squadretta". "Insomma - conclude il ministro della Difesa - è meglio che Calderoli si occupi della Padania".
BUFFON: "BASTA SPARATE" - "Se Calderoli mi dice dove dovrebbero andare i nostri possibili non introiti, magari ci potrei fare un pensierino. Non capisco come mai i politici cavalchino sempre l'onda dei Mondiali per fare certe sparate, per poi fare retromarcia se le cose vanno bene": così il portiere azzurro Gigi Buffon ha replicato all'appello del ministro.
PALOMBO: "IO PAGHEREI PER VINCERE" - "Ridurre i premi? Io pagherei di tasca mia, per vincere i Mondiali". Angelo Palombo, centrocampista azzurro e della Samp, ha replicato così al ministro Calderoli. "A dire il vero - dice Palombo - in ogni lavoro quando raggiungi un obiettivo c'è un riconoscimento, anche economico. Ma figurarsi se è quello il problema, ce li metto io per alzare la Coppa...".
ULIVERI: "COMINCI LUI" - "L'idea non è male, mi pare chiaro che ci sia necessità di risparmiare. Per l'appunto, cominci il ministro Calderoli a rinunciare alle sue indennità". La "controproposta" è di Renzo Ulivieri, presidente dell'Associazione italiana allenatori.

ko ko 06.06.10 23:46| 
 |
Rispondi al commento

@ maledetto sottocomm Invalido
o spastico pontidiAno...
ALex: ok, Patti son Patti.
Pravo o Smith, Tiran Tanto...
Non mi sbottono: facciam patta e patta e diamoci un taglio! ( No, dai!)
Liliana, lascia stare la grappa di sera....Telefonami....che te le
Stampo sul Cu...ore.
Malnato che sono.(scusa, se puoi).

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 06.06.10 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al rientro all estero dopo le votazioni comunali e prov.dell Ogliastra Sardegna. Ho voluto comperare oltre al fatto anche il giornale per la prima volta in vita mia volevo leggere personalmente gli articoli dedicati a Di Pietro nell intento noioso di screditarlo. Non sono riuscita a finire un solo articolo talmente era chiaro l intento. Che pena! Che pena per coloro che trascorrono la loro unica vita a fare questo lavoro in questo modo. Che cosa racconteranno ai loro figli e nipotini? Quali i principi da lasciar loro in ereditá?
E chi compra questi giornali, invece che ignorarli poiché si conoscono le ragioni della loro esistenza, credono davvero a ció che c é scritto?
È giusto che ci sia la libertá di scrivere ed esprimere le proprie opinioni, ma per fortuna anche la libertá di nn leggere tutto.

gabriella mameli-priol 06.06.10 23:42| 
 |
Rispondi al commento

VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO ITALIAAAANIIII!

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 06.06.10 23:41| 
 |
Rispondi al commento

@PLINIO IL VECCHIO.
Lei ha scritto"Se non si perviene, e lo ripeto, prima ad una emancipazione politica degli sfruttati (i lavoratori) non si perverrà mai ad una emancipazione sociale, cioè, ad una società comunista!" Può specificare in che modo nel Concreto si dovrebbe attuare questa Emancipazione Politica dei Lavoratori? IL problema è che molti nè sono consci di questo,ma tra il dire e il fare,tra la Teoria e la Pratica,c'è nè passa.
Saluti.

Curioso Nato 06.06.10 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Contro la corruzione dilagante, contro la P2, contro la massoneria, contro le leggi del cazzo che Napolitano si affretta a firmare contro la tv spazzatura.
Per la cultura, per le scuole,per l'informazione vera che è un diritto dei cittadini, e per tutte le persone morte con la speranza di costruire una democrazia.
FORZA DI PIETRO E GRILLO.
W FALCONE E BORSELLINO VERI EROI DELL'ITALIA E DI CHI CREDE NELL'ONESTA'.

giampaolo a., cagliari Commentatore certificato 06.06.10 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Che sia Di Pietro o chiunque altro politico, quando si entra in politica ci si dovrebbe impoverire almeno un po' per essere veramente credibili.
Chi ha aziende ed entra in politica non è credibile se le sue aziende cominciano a fatturare decine di volte in piu'.
Si entra in politica per amore di patria, per dare il proprio contributo alla nazione.
Si spendono energie, danari, e tutto volentieri per la gioia di aver contribuito.
Dopodichè si dovrebbe tornare alla propria attività, o andare in pensione.
Esaurito il mandato si prega di togliersi dalle palle, come fanno negli altri paesi, senza diventare cariatidi eterne altrimenti si scopre il vero perchè della propria entrata in politica: farne una professione... arricchirsi e fare arricchire.
Bassolino, Cirino Pomicino, la famigghia Craxi... possibile che non trovino altre occupazioni?

vito. farina Commentatore certificato 06.06.10 23:35| 
 |
Rispondi al commento

un'info ragazzi,
qualcuno oggi era a TORINO a sentire GRILLO in piazza carignano???
di cosa ha parlato???
avrei voluto esserci ma dovevo lavorare...
grazie anticipatamente

umberto c., alba Commentatore certificato 06.06.10 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CASO
Compra da un abusivo in spiaggia
A Jesolo mille euro di multa
Il primo verbale di multa della stagione è stato notificato a una turista austriaca, che aveva acquistato un borsellino per sette euro da un 'vu cumprà'. L'assessore alla sicurezza: "Questa estate nessuna tolleranza"
======================

penso che quetsta signora tornerà volentieri in italia la prossima volta e anche i suoi amici verranno a fare turismo in italia con entusiamo....ottimo per le nostre entrate

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.06.10 23:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono sempre pessimista ma secondo me col fischio che queste polemiche estemporanee e inventate scalfiscono di Pietro.
penso anzi che stavolta la bomba potrebbe saltare nelle mani di quei cani dell'informazione che si rivoltano negli escrementi di berlusconi , e del loro padrone. si stanno avventurando su un terreno molto insidioso e non é che siano nemmeno tanto bravi, tra giornalisti e politici servi di silvio, a mantenere le relazioni con la magistratura, figuriamoci il successo che avranno se cercano di spingerli a fare le scarpe ad un illustre ex collega sulla base di sole menzogne e per giunta sbracate.

Stefano Jodice (hipsterical), livorno Commentatore certificato 06.06.10 23:24| 
 |
Rispondi al commento

http://nonleggerlo.blogspot.com/2010/06/pensate-se-non-erano-missioni-di-pace.html

il testo non passa......

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.06.10 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tranquilli, nessuno toccherà di pietro, l'hanno già ammazzato all'epoca di tangentopoli.
in quel periodo aveva accumulato un patrimonio di popolarità, di simpatia, di sostegno, e aveva suscitato speranze di rinnovamento in quasi tutti gli strati sociali.
allora è stato lasciato solo, allora è stato boicottato in tutti i modi, anche e soprattutto da parte della cosiddetta sinistra, che non ha avuto l'intelligenza politica di sostenerlo e farne un suo alleato.
è stato fatto decantare tutto quell'immenso patrimonio, si è disinnescata una bomba pronta ad esplodere, per paura? per insipienza? per connivenza con poteri forti?
noi italiani temiamo l'avventura, temiamo i salti nel vuoto, i pochi che abbiamo fatto nel corso della nostra storia sono stati disastrosi.
preferiamo tenerci la solita merda conosciuta, piuttosto che rischiare il nuovo.
siamo un popolo di conservatori, noi obama non l'avremmo mai eletto.

liliana g., roma Commentatore certificato 06.06.10 23:17| 
 |
Rispondi al commento

con Tonino presente!!! contro la P2

giampaolo a., cagliari Commentatore certificato 06.06.10 23:14| 
 |
Rispondi al commento

che il "nemico và abattuto con ogni mezzo, è cosa risaputa, ma se il nemico si chiama antonio di pietro, o beppe grillo, o il popolo viola, o le varie associazioni in difesa dei diritti etc..., vuol proprio significare che la parte che si sente nemica è pronta a tutto.

l'attacco che portano avanti su chi cerca di portare legalità, la dice lunga sul valore delle persone che attaccano...si possono portare avanti tante opinioni, ma se al momento che si portano avanti su "loro", la risposta è sempre...i giudici sono comunisti, i giornalisti sono comunisti etc...

quale valore può avere tale gente?...con che "verità" si può prendere sul serio i "dialoghi e le opinioni" che portano avanti queste persone?

la morale è da che pulpito viene la predica? e se viene, perchè chi la fà ha sempre ragione? e perchè chi dice di aver ragione, viene sempre preso con le mani nella marmellata?

se a tutto ciò ci aggiungiamo che la parte governativa (cioè quella che vuole il potere senza contraddittorio) nel momento peggiore della nazione, si arricchisce, si evince che qualcosa non quadra e se come "sostantivo" aggiungiamo che su 30 leggi 26 sono per il potere...

che ci siamo rotti il caxxo di queste situazioni (da qualsiasi parte politica vengono) è chiaro, che siamo disposti a cedere una parte della nostra "libertà" per il bene comune lo possiamo accettare,

MA CHE CONTINUINO A VESSARCI AFFINCHE' POCHI DIVENTINO I PIU' RICCHI DEL CIMITERO, NO ! ! !
QUESTO NON LO POSSIAMO ACCETTARE ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 06.06.10 23:13| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
NON ISOLIAMO DI PIETRO, IN OGNI CASO,NON LASCIAMOLO SOLO ANCHE SE HA SOLO IDEOLOGIE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 06.06.10 23:10| 
 |
Rispondi al commento

S'era ritrovato ad osservare il suo arrivo, al limite della strada, nel morir fra la terra ed il Cielo.
Un improbabile Ritorno, fedele illusione e Compagna di un mondo annegato nelle vecchie cianfrusaglie, ultimi vagiti di una Creatura mai Sbocciata.
Un incontro separato, parallelo e retto, come i Binari del treno, sempre a barre abbassate, chiuse su rotaie che portano Bagagli Chiusi, derrate in disfacimento.
Qualcosa finito nelle isole d'Egeo, altre in un Looiershoof o alla deriva in un Polder, qualcuno ad immolare in un Kibbutz.
Le musiche Bulgare gemevano sulle corde Tzigane di cuori Percossi, al passo di Ragazze di Tbilisi, dirette da un Maestro ammalato di Tisi, forse Sifilide.
A corte, tutto remava liscio come l'Olio di Rice nano, una sorta di Riso Cino d'Indocina, maschio.
Il Gran Beel Tze Loscon in Buu, uomo Nero azzoppato dalla Rani, Ver on ica, tanto .ica,
esalava gli ultimi Afosi ReSpiri, afflitto dalle EmoRroidi, emorroissa, e morr o issa, appena lenite dal Nettar e dei $ervi FedeLì, ostruito dal mal di Pietroso MalCalcolo, ai laMentosi InterEssi, giacea il Lesto Fante ad amMirar BotoLina CroceRossina in SfiLamento si e LettiGhe Pensi mi, si ghe pensi fi, fi ghe pensi sì....
La Pira, ormai eran anni che stava DiMessa, eRetta per dar lui ultimo ScintillAnte Lustro.
Il Casto SulTano, del Divano, preparava l'Ultimo Suttee: persa la Moglie, avrebbe SacriFicato gli Eunuchi di PaLazzo, azzo, azzo, azzo....
RiSuonava l'Eco Della Valle, Pagana.
Uscirono anche le Trote, salMonate a Saltar sull'Unta e BisUnta Pira, sull'Arca e BisArca del Tetrarca, MonArca, di tanta Mona, Arca, od Orca, od Urca, Ullallalla', la Peppa, Shalla, Shalla.
Un Crepitio, e FaVille nella Notte, destarono dall'IpGnosi gli aStanti, i diStanti, gli Stanti, gli Stantii.....

Chi lo disse uno Sparo, chi un Sibilo, chi Leggenda.

gaspare pirandello (cangatto), palermo Commentatore certificato 06.06.10 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sostenere il politico Di Pietro nn significa che domani ci andiamo a tesserare all'Idv, così come nn significa condividerne le scelte e alleanze politiche. Penso che Grillo voglia sostenere l'Uomo Di Pietro affinchè le stragi del '92 nn si ripetano. In questa campagna, x alcuni diffamatoria per altri lagittima, si deve leggere fra le righe : è una campagna di isolamento così come furono lasciati soli i Giudici Falcone e Borsellino. Se la storia è maestra di vita, nn chiudiamo i libri e studiamo la storia.Non scordiamoci che l'on. Di Pietro è stato il P.M. di Tangentopoli, ha contribuito alla caduta della Prima Repubblica e che adesso fra escort, massaggiatrici, corruzioni, etc..la storia si ripete è lui è sempre lì a rompere. Ma i politici della seconda repubblica saranno disponibili ad andarsene in esilio volontariamente? O si accorderanno per confezionare nuove 126 imbottite di tritolo?
E allora mettiamo fuori la politica e sosteniamo l'Uomo Di Pietro!

Cosenza Antonia 06.06.10 23:08| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

OT ma non troppo...

dovremmo fare qualcosa per la birmania...per lo meno dargli visibilità...

william v., rovereto (TN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 23:06| 
 |
Rispondi al commento

L'argentina purtroppo è vicina, Grillo aveva ragione ad avvisarci.
Ho assistito ad un reportage di una tv qui in Sud America, roba da pelle d'oca.
Quello che sta accadendo in Italia, è l'esatta copia di quello che è avvenuto recentemente in questo grande Paese.
Menem, il "traditore" ha condotto al tracollo l'Argentina come Berlusconi sta facendo con l'Italia, menzogne e ancora menzogne, rappresentazione televisiva che tutto va di bene in meglio benessere e ricchezza fittizi, uomini e donne belli e ricchi che vivono la vita al meglio. Menem che partecipava a trasmissioni televisive mostrando le sue ricchezze, facendo credere che la classe media argentina stava raggiungendo uno stato di benessere mai raggiunto prima, dicendo che la ricchezza era alla portata di mano di tutti, ne più e ne meno come quell'essere che guida il governo italiano.
Se penso poi che più del 50 per cento della popolazione ha origine italiana, mi viene lo sconforto; siamo popoli con lo stesso codice genetico e ancora parliamo dei regimi sudamericani con il loro carico di crudeltà e sadismo.
Qualcuno diceva "gli altri siamo noi" e aveva ragione.
Non intendo nulla di economia, ma ci vuole così poco per capire che l'Italia sta messa proprio ma proprio malissimo e nessuno che fa niente per tentare di liberarci da questa classe politica parassita e opportunista; vedere berlusconi in TV circondato da venti trenta persone per la sua incolumità, mi da il voltastomaco, proteggere "il male" in questo modo oltre a fare parte dei regimi totalitari, da anche l'idea del popolo, da questi governato; popolo senza amor proprio, senza dignità e senza speranza.

roberto m. Commentatore certificato 06.06.10 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Siccome IDV sta avendo un veloce aumento di elettori e il PDL invece ha raggiunto un record bassissimo. Berlusconi fa quello che ha sempre fatto è costretto a sputtanare (tramite il suo grande impero) i più piccoli.

grande Di Pietro

Vincenzo D. 06.06.10 22:58| 
 |
Rispondi al commento

ma voi credete ancora a Di Pietro?!?!!!

Franco Romano 06.06.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mi accusano di rovinare la sinistra. Oggi alcuni operai mi hanno detto che sono così, che ho rubato voti alla Bresso. Io ho risposto che è la Bresso che ha rovinato noi, se non si fosse candidata avremmo preso tutti i suoi voti". E' uno dei passaggi dell'intervento di Beppe Grillo al festival Cinema ambiente, la rassegna che termina oggi a Torino. "Con le nostre liste - ha detto - alle scorse regionali abbiamo fatto il miracolo, abbiamo preso 50 consiglieri in tutta Italia spendendo 40mila euro, 8 cent a voto. Il mio non è un partito ma un movimento, non saremo mai partito nè faremo alleanze. Daremo solo sostegno a movimenti come quello dell'acqua pubblica". Il comico genovese che ha fondato il Movimento cinque stelle questo pomeriggio al cinema Massimo ha toccato tutti i must delle sue "esibizioni". Dal nucleare, che "non serve a nulla, è solo una scusa per fare quello militare", alla Torino-Lione. "Non serve - ha ribadito - e comunque andremo in valle quando partiranno i sondaggi, noi siamo sempre stati vicini a loro. Hanno dato un esempio clamoroso, quando i cittadini dicono no, una cosa non si fa". E ha chiuso con una presa di posizione sul tema dell'età pensionabile: "Non è giusto 65 anni per tutti - ha detto acclamato dalla folla - dipende dalla categorie, un operaio ha un'aspettativa di vita inferiore rispetto a quella di un imprenditore".

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Tutti quelli che hanno attaccato Di Pietro hanno sempre perso, e lui in tribunale ha sempre dimostrato la sua innocenza. Mi sembra che di recente abbia anche vinto delle cause ottenendo notevoli risarcimenti economici. A questo punto è quasi un bene, almeno chi lo accusa tanto per screditarlo si prende una querela e paga tanti di quei soldi che gli passa la voglia per sempre di infangare persone innocenti ed estranee ai fatti.

g.n. 06.06.10 22:50| 
 |
Rispondi al commento

In questo video si vede chiaramente come i primi militari israeliani scesi dall'elicottero sul ponte della nave vengono presi a sprangate e buttati dal ponte.

http://www.youtube.com/watch?v=gYjkLUcbJWo&feature=channel

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


...E NO CAXXO!! se adesso ci si mettono anche "quegl'altri" a mettere in piazza "gl'altarini segreti" dei vari avversari politici non ne usciamo davvero più....anche questo Antonio Dipietro però, non fa prima ad ammettere quello che, oramai, è risaputo da tutti?!

....cosa c'è di male se si ha a che fare con questi tanto bistrattati servizi segreti?!


.......qualcuno lo dovrà pur fare no?!

....del resto, oltre alle foto che lo ritraggono in compagnia di qualcuno di questi ambigui personaggi.... pare che ci siano anche le prove di questi suoi viaggi in Amenrica che, però, stranamente Dipietro, ancora oggi s'ostina a voler negare..... poi, fu lui stesso ad ammettere che, solo però dopo che si venne a sapere pubblicamente che, all'epoca delle stragi Falcon e Borsellino, quando i nostri servizi vennero a sapere che, nel mirino della mafia, cerano Borsellino e Dipietro, i servizi lo fecero subito espatriare all'estero sotto mentite spoglie...


ps: ora, premesso che, in quest'ultima circostanza, i nostri servizi, hanno fatto solo la metà del loro dovere.... la cosa che mi stupisce di più è, per quale curiosa ragione, quando si è appresa l'inquietante notizia, insieme al buon Tonino, non si sono portati dietro anche il povero Borsellino?!

luigi carpa, milano Commentatore certificato 06.06.10 22:45| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari lettori,
vi do' un'altro momento di riflessione di come mai questa gentaglia ( cda del corriere ) sta' infamando ANTONIO ( dio lo abbia sempre in gloria ) : I REFERENDUM. Io sono un'attivista di IDV e posso assicuraarvi che la raccolta firme stà procedendo molto bene e questo da fastidio ha chi , come dicevo prima ( gentaglia ) vorrebbe ci facessimo i cazzi nostri....mai lotta fino alla fine contro questi 4 affaristi.
Ciao a tutti e venite a trovarci in tutte le piazze d'ITALIA per bloccarli.

Marco Esposito 06.06.10 22:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La loro strategia è chiara e non da oggi. Manipolazione ed insinuazioni continue e costanti contro coloro che li contrastano. I media, i giornali in primis, come veicolo di questa diffamazione. Giornali pagati da noi contribuenti ma che sono di proprietà di gruppi di potere, tutti legati tra di loro per tutelare i loro interessi, alternativi a quelli dei comuni cittadini. Ad oggi l'unico attendibile è il Fatto Quotidiano il resto è rubbish.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 06.06.10 22:34| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLI, 5 GIU - E' stato un batterio, l'escherichia coli, a causare lo spiaggiamento e la morte dei delfini trovati sulle coste a Sud di Salerno. E' un organismo che, attraverso le feci degli animali, puo' trasferirsi all'uomo ed essere dannoso.

Lo dice l'Istituto zooprofilattico di Portici (Napoli) che ha effettuato delle analisi. Da tempo, Antonio Limone, commissario straordinario dell'Istituto, chiede di avere sul Mediterraneo un osservatorio che monitorizzi la tropicalizzazione del mare.

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 06.06.10 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Proviamo ad immaginare un Parlamento
senza Di Pietro.
A me farebbe paura.
Con Di Pietro lì sono molto più tranquillo, perchè è uno di noi.

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 22:31| 
 |
Rispondi al commento

perchè i "complottardi" attaccano il blog ...
attaccano Grillo
attaccano Di Pietro

????????????

allora 'sto complotto puzza di "senso unico" !!!!!
è molto semplice da capire!!!

" di solito un blogger che vorrebbe divulgare una sua idea (o ideologìa) non perde tempo ad attaccare il padrone di casa e suoi amici "

....ma qual'è l'idea o ideologìa del complottardo

leggere il post di Roob... per capire!!!


"Il liceo non ha un soldo"

Preside chiede ai maturandi prestito di 145 euro a famiglia

Succede allo scientifico Majorana di Putignano (Bari) e il denaro serve a pagare i compensi dei commissari d'esame.

"Lo Stato ha messo le scuole in ginocchio: vantiamo crediti dal 2004"

http://quotidianonet.ilsole24ore.com/cronaca/2010/06/06/341739-liceo_soldo.shtml

*****

Taglia di qua, taglia di là, guarda come hanno ridotto la scuola.

Ma la Gelmini non si vergogna nemmeno un po’ a tagliare il futuro a tanti ragazzi?
E si che quando le avevano ricordato l’esame da avvocato sostenuto a Reggio Calabria, proprio a lei che si riempiva la bocca parlando di meritocrazia, si era giustificata dicendo che doveva sbrigarsi a terminare gli studi perché suo padre era solo un agricoltore e lei aveva bisogno di lavorare subito.

Ma adesso non le riguarda più, ha salito lo scalino per meriti acquisiti ovviamente.

silvanetta* . Commentatore certificato 06.06.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, Di Pietro va sostenuto, anche se lo sa fare benissimo da solo ... Ma della riforma per decreto delle finestre di pensionamento non ne parla nessuno?
Cazzo, se hai 40 (quaranta !!) anni di contributi non puoi andare in pensione ma devi attendere ancora 12 mesi che non verranno mai riconosciuti ai fini contributivi, quindi lavori per 41 (quarantuno!!) anni! Ancora cazzo e poi cazzo un'altra volta, ma perchè cazzo dobbiamo pagare sempre noi? Hanno foraggiato baby pensionati per decenni, buonuscite da pubblico impiego e aziende in crisi (vedi Enel, Telecom ecc ...),fino la 2008 per tre anni chi ha rinunciato volontariamente alla pensione si è messo in tasca il SUPERBONUS varato da Maroni e ora vogliono farci marcire un anno in più sul lavoro e senza nessun vantaggio? Ma questi sono pazzi scatenati, cazzo! Anzi, mi correggo, ma siamo proprio COGLIONI! Cazzo!
Che poi se mi fanno innervosire dico cazzo e non lo voglio dire,cazzo!
Andatevenetuttiquantiaffanculopossiatemoriresedutisullapoltronadipelleseccatidaunadiarreafulminantecazzo!

Goffredo di Buglione Commentatore certificato 06.06.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PURTROPPO IL PROBLEMA E' CHE TITOLI DI TG CHE INFAMANO E NON DANNO POSSIBILITA' DI REPLICA AI DIRETTI INTERESSATI, ARTICOLI DI GIORNALE COME LA PORCATA USCITA SUL CORRIERE DELLA SERA E QUELLI CHE ESCONO TUTTI I GIORNI SU LIBERO E IL GIORNALE , LE VERITA' DI FEDE , MINZOLINI ECC ECC . CREANO UN MAGMA , UNA DISINFORMAZIONE , UN CATRAME HE AVVOLGE TUTTO E CHE PLASMA UNA OPINIONE PUBBLICA SEMPRE PIU' ASSERVITA A QUESTO REGIME . RESTA SOLTANTO LA RETE PER FARE ARRIVARE LE NOTIZIE VERE ALLA GENTE , MA CHE FATICA FAR CAPIRE CERTE COSE A CHI SI INFORMA SOLO ATTRAVERSO CIO' CHE ASSORBONO PER OSMOSI DA TUTTA QUESTA MERDA.

bernardini sergio 06.06.10 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Marchisio, stronzo e miserabile...se Roma è ladrona, tu madre è na mignottona....

Peppe, er pantera ........ () Commentatore certificato 06.06.10 22:14| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Sono stata cacciata dalla Regione Campania ed ho chiesto MOLTE VOLTE una LEGGE ANTI-MOBBING ! mai avuta ! Ho capito che i MIGLIORI VENGONO ESPULSI ma Falcone e BORSELLINO vennero uccisi ! quindi il sistema MOBBING è meno pericoloso : si tratta di fare cause civili e penali per vari ANNI ! TONINO hai il ns appoggio ! io non ho avuto alcun aiuto ma tu ce la farai !

graziella iaccarino-idelson 06.06.10 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piccoli segnali di Rivol.....

Marchisio della Nazionale è stato beccato a cantare

"Roma Ladrona".

Sbigottimento di Cannavaro e Gilardino.

Quel ballista dello Stato Astratto, mo ci penserà lui.

Il bello è che i tifosi lo vogliono cacciare.

Roba da matti.

http://www.gazzetta.it/Speciali/Mondiale_2010/Squadre/06-06-2010/scoppia-caso-marchisio-704285153710.shtml

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 06.06.10 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Stimatissimo On. Antonio Di Pietro


[...]


Spero, caro Direttore, che la documentazione inviata e le spiegazioni fornite possano essere sufficienti per rivedere “i dubbi e le ambiguità” che Il Corriere della Sera ha nei miei confronti. Nel caso dovessero permanere ulteriori perplessità, non si faccia scrupolo, me li chieda o me li faccia chiedere.

Cordialità,
ANTONIO DI PIETRO

---------------

"Spero..."

"Nel caso dovessero..."

"Cordialità"

Ma Lei, On. Di Pietro, sta scherzando!

Quella genia immonda, che da decenni sta alla base di omicidi di giudici, di politici, di poliziotti incorruttibili; che è l'origine di stragi di stato e nefandezze di ogni genere, Lei pensa davvero che desideri spiegazioni inconfutabili e che l'invio, per l'ennesima volta, di documenti inconfutabili possa servire a qualcosa?

QUELLA GENTE SI STA PREPARANDO AD ELIMINARLA FISICAMENTE!

Non riescono ad eliminarla politicamente e quindi resta l'unica soluzione possibile:ELIMINARLA FISICAMENTE, io penso! LA MAFIA, QUANDO NON RIESCE A RISOLVERE IN NESSUN MODO, NEPPURE CON L'INTIMIDAZIONE, ALLORA PREPARA L'OMICIDIO O LA STRAGE.

LA PREGO, LA INVITO A FARE CONOSCERE AI SUOI SOSTENITORI UNA STRATEGIA CONCRETA CHE PERMETTA LORO DI NON LASCIARLA SOLA E CHE FACCIA CAPIRE "ALLA MAFIA" CHE, IN CASO DI UN SUO "INCIDENTE" SI SCATENEREBBE, DA PARTE DEI SUOI SOSTENITORI, UNA CACCIA SENZA QUARTIERE E CON I "MEZZI ADEGUATI" AI "SOLITI NOTI"

NON CONFIDI SOLO SU SE STESSO, MA CI RICHIEDA L'AIUTO NECESSARIO.

Max Stirner


LONDRA, 6 GIU - L'economia e' in uno stato peggiore di quanto si fosse pensato e i tagli, quando arriveranno, saranno 'dolorosi'. Cosi' David Cameron. In un'intervista al Sunday Times, il primo ministro britannico torna a battere sul tasto 'dell'enorme debito pubblico con cui abbiamo a che fare'. Ma il vicepremier Clegg ha assicurato che non ci saranno tagli selvaggi come al tempo della Thatcher.'Se non facciamo qualcosa - ha aggiunto Cameron-pagheremo interessi sul debito di 50, 60, 70 mld di sterline.

giovanni m., Speranza Commentatore certificato 06.06.10 22:01| 
 |
Rispondi al commento

SOLIDARIETA' A TONINO DI PIETRO

l'unica vera opposizione in Parlamento;
L'unico che chiama le cose col loro nome.
Mi basta sapere che non c'è nessun altro che dia più fastidio di lui alla Banda Bassotti e al loro Capo.
E' la vera spina nel fianco del "Migliorpresidentedelconsiglio
degliultimicentocinquantanni".
Mister B l'ha definito il diavolo.
Tutto questo me lo fa oltremodo apprezzare. L'unica cosa che mi infastidisce è il suo cattolicesimo....ma nessuno è perfetto.
VAI TONINOOOO...Non ti curar di lor, ma guarda e passa....e soprattutto COLPISCI, come hai fatto finora!
*************************************************
La calunnia disdegna i mediocri
e si afferra ai grandi.

(Francesco Crispi)
*************************************************

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 21:55| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Leggo Repubblica, ma ogni tanto cambio quotidiano, per avere un'altro lato dell'informazione. E proprio ieri ho letto sul Corriere questo "Caso Di Pietro". I pensieri sono stati gli stessi - uguali - di quelli riportati nel commento di Beppe Grillo.
Mi sono anche detto "Se ne parla il Corriere..." Tuttavia, ho anche pensato che non era la Bibbia e che in fin dei conti non era proprio un giornale libero da "impegni".
Per il momento faccio subito quel che posso: smetto di comprare il Corriere...

pietro de sarlo 06.06.10 21:52| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

I silenzi di uno che non fa che tuonare e le ambiguità di chi dice pane al pane...? Avessero almeno messo un altro titolo. Uffa, che barba !Che rotture, che piccinerie !

Claudia - Ts 06.06.10 21:50| 
 |
Rispondi al commento

I calunniatori sono anche
di solito vigliacchi.

(Ippolito Nievo)

FORZA TONINO!

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 21:44| 
 |
Rispondi al commento

avete visto al lido di Jesolo..multano 1000 euro una turista per aver comprato dai VU' CUMPRA' sulla spiaggia...Qualcuno può dire alla turista che se si fosse trovata su una delle bellissime spiagge del SUD questa forma di razzismo non sarebbe successa. Mi appello agli AMICI del NORD............AMMAZZATE I LEGHISTI.......

fabrizio novellino 06.06.10 21:39| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

casini e' proprio di una delle razze peggiori, si regala al gioco di berlusconi facendo finta che gli stia facendo opposizione.
ci mette lui la faccia per aiutare berlusconi, che scandalo. il massimo del servilismo.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 06.06.10 21:26| 
 |
Rispondi al commento

ALLO SBALESTRATO “COMPAGNO” DESANI
(alias Magic Lenin o al 2+3 falce e martello: tutto cuore e niente cervello)

compagno buttiglionecolittaplinio... tu stai con i testi "sacri" in mano a divulgare cultura alle masse ed invece qui c'è bisogno di combattere con la baionetta innescata !!!!
e dai su, "faccia" il bravo!!!
non è che uno non voglia perdere tempo e fatica...
ma si dovrebbe essere più SPIETATI e mettere in evidenza il MARCIO DESTRORSO ATTUALE !!!
sprangando virtualmente anche i falsi compagni!!!
hasta pfssò
Magic Lenin 05.06.10 21e19

***
La prendo in parola Desani. Usare da parte sua un pò di cervello non solo è opera improba, ma anche fatica sprecata. Allora, si chiederà, perché… tento di farle. Già le rispondo, come farebbero i cattolici in questo martoriato e bigotto Paese, che la speranza è… l’ultima a morire!

Prima di inoltrarmi nel mio disperato tentativo di farle capire qualcosa, anche Togliatti dava e si faceva dare del lei: il tu fra compagni (che non contavano un accidenti) è stata soltanto una pratica imposta dal partito… un falso ideologico.
Lo pseudonimo che s’è scelto non è stato per niente “Magic”, anzi è stato piuttosto “Stupid”, arrogante e vanesio: Lenin ha travisato e perciò distrutto l’opera di Marx! (proprio perché invece di “divulgare cultura alle masse” ha sbrigativamente pensato – come mi ha scritto lei – che c’era “bisogno di combattere con la baionetta innescata (quattro punti esclamativi: esagerato ne bastava uno, così!)”. E così, invece di realizzare o gettare le basi del futuro comunismo, ha gettato le basi per una futura società borghese, proprio come volevano fare i menscevichi! (sempre uno)
Se non si perviene, e lo ripeto, prima ad una emancipazione politica degli sfruttati (i lavoratori) non si perverrà mai ad una emancipazione sociale, cioè, ad una società comunista!
E visto com’è andata la storia l’emancipazione è l’esatto contrario della violenza! Perciò si dia una regolata, Desani. Sarebbe ora?

Plinio Il VECCHIO Commentatore certificato 06.06.10 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kriptonite Di Pietro in parlamento al servizio dei cittadini e centroavanti di sfondamento.

Beppe Grillo con i cittadini a dare voce a chi non può parlare e a informare chi non può sentire.

Due binari distinti ( come è giusto che sia ) ma con
lo stesso obiettivo:

VINCERE E TORNARE AD ESSERE UN PAESE CIVILE !!

Grazie Beppe
Grazie Toni'

Sono con Voi !!

Luigi Bonardo Commentatore certificato 06.06.10 21:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

Ho deciso:
non comprerò più il Corriere della Sera
ma soltanto il Fatto Quotidiano ovvero
la verità al posto delle insinuazioni.

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.10 21:16| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori