Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Nutella amara


Moretti_Nutella.jpg
L'Europarlamento ha colpito ancora. Dopo la lunghezza della coda dei cani e la curvatura delle banane si è occupato della Nutella. L'emendamento 191 al rapporto Sommer è stato bocciato per un solo voto grazie all'assenza e al voto contrario di alcuni rappresentanti italiani. A seguito della votazione, la Ferrero, in ottemperanza di precise tabelle nutrizionali, dovrà applicare sui contenitori della Nutella avvertimenti a tutela del consumatore, magari del tipo: "Attenti contiene grassi" o "Nuoce gravemente alla linea" con gravi ricadute sulla vendita. La Nutella sconfitta dai nostri eurodeputati e forse da qualche multinazionale straniera. La crisi mondiale può aspettare, gli europarlamentari sono impegnati con il cioccolato. A Bruxelles ci sono solo nutelle amare.

19 Giu 2010, 19:21 | Scrivi | Commenti (141) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

a proposito di nutella:
http://darospoaprincipe.blogspot.it/2013/11/nutella-e-per-sempre.html

Stefano Borzumato 18.11.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

INVITO CHI LEGGE AD INFORMARSI(ovunque su internet) SULL EMENDAMENTO 191.

"se dici cazzate la rete ti uccide"
e questo post non è veritiero. O PER NIENTE CHIARO.
forse mi sfugge qualcosa?
perchè disinformazione? proprio da te?

P.S. Beppe ti stimo troppo. ti seguo da anni e sei un grande. Ci hai insegnato tante cose e in virtu di questo ti chiediamo piu chiarezza. grazie!!!

alessandro s. 29.06.10 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

mi sembra che questa difesa a spada tratta della Nutella nasconda il vero progetto di legge presentato nel parlamento europeo che obbliga le multinazionali a rispettare le leggi a tutela dei consumatori su tutti i prodotti. Mi dispiace di dissentire ma questa notizia è manipulatrice e senza fondamento. Consiglio ai lettori del blog di andarer sul sito http://www.soniaalfano.it/ dove potranno trovare chiarimenti più specifici su questa legge e potranno giudicare più obiettivamente sulla bontà o no della proposta.

Cordialmente

Simone Tolomeo 25.06.10 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Che se la portino in Polonia insieme alla Panda con ingredienti cinesi.Tanto io sono anni che non la compro!!!

giovanna m. 25.06.10 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, questa volta non sono assolutamente d'accordo. Come consumatore voglio essere informato per filo e per segno di tutto. Piuttosto si dovrebbe portare avanti una campagna che impegni tutti i produttori di qualsiasi genere alimentare a scrivere sull'etichetta il paese o la zona geografica di provenienza dei prodotti utilizzati per lo specifico prodotto venduto. Ad esempio marmellata di fragole: fragole provenienti da... zucchero proveniente da... ALMENO POSSIAMO SAPERE E REGOLARCI!

Marco Sabelli 23.06.10 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Perchè parlare solo della Nutella e non delle mozzarelle blu??? Che vengono fatte con il 50% di latte in polvere straniero e il 50% di latte italiano,e che per renderle bianche usano i detergenti dei pavimenti!!!

giovanna m. 23.06.10 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Di cosa si parla oggi al Parlamento europeo?
Della Nutella che fa ingrassare.
Mentre ieri si parlava di arco delle banane e di coda dei cani...
Il punto è: con tutto quello che succede il Parlamento europeo non trova di meglio che dissertare di queste cose?
Come al solito l'attenzione si sposta dai problemi, ad altri problemi, certo importanti, ma utilizzati solo per non affrontare l'attualità e per spostare l'attenzione.
In generale, Beppe è sempre stato un sostenitore degli stili di vita alternativi e dei modelli di consumo alternativi, non credo che in 5 righe sia diventato un sostenitore acritico di un prodotto come la Nutella (oltretutto con la Ferrero che spende milioni di euro in pubblicità televisiva!!!!).
Molti commenti però hanno trovato irresistibile la spinta a schierarsi a favore o contro la Nutella, finendo quindi per cascare nel solito trappolone mediatico "questo è il problema, non l'altro.. schieratevi pro o contro questo problema, il resto dimenticatelo!".
Bisogna stare sempre allerta con i trucchi della propaganda.
L'Europa ha problemi molto gravi da affrontare, dai flussi finanziari, ai flussi commerciali, a quelli migratori. Tutti campi che subiscono sempre più pesantemente la pressione di interessi economici, politici, e della criminalità.
Non permettiamo che il prezioso tempo della legislatura europea venga impiegato per parlare del fatto che i cibi grassi ingrassano. Lasciamo che dell'importante questione se ne occupino gli illustri parlamentari italiani...

Roberto Foglino Commentatore certificato 23.06.10 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Uno vale uno? Allora dico, da chi è partita questa continua campagna contro Alfano e De Magistris? Il mio uno dice di non accettarla. Quanti uno ci sono che hanno fiducia in queste persone, le hanno votate grazie anche a Grillo e intendono continuare a sostenerle? Come funziona la democrazia nel movimento se uno vale uno: quale maggioranza di "uni" ha deciso che tali persone non hanno più il sostegno del MoVimento. Solo Beppe?!? Passare dall'utopia di uno vale uno al concreto è difficile. Ci sono sempre "uni" che valgono di più...

Andrea Landini 22.06.10 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
l'hai fatta fuori dal vaso. E' inutile che fai, con questo tuo post, allusioni sgradevoli al voto di Sonia Alfano.
Ma si può sapere perchè la Nutella può fregarsene delle regole? Perchè la difendi? Solo per dar contro a Sonia Alfano?
Ma va là Beppe, dici tanto e poi? Sono mesi che prometti questa famosa piattaforma online e ancora non se ne vede neanche l'ombra.
Sono mesi che non annunci un'iniziativa politica che sia una!!
Hai creato il Movimento a 5 stelle e adesso credi che questo vada avanti da solo, senza mezzi, soldi e organizzazione?
Svegliati o ci perderai la faccia. E rispondi a Sonia Alfano!!!!!!

Riccardo Brusori 22.06.10 22:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

perchè avete cancellato il mio commento?? c'era qualcosa che non andava bene??

fair ilenia 22.06.10 17:44| 
 |
Rispondi al commento

questo post sembra essere stato scritto svogliatamente. Il redattore (ma sarà per caso come me un co.co.pro?) non sembra molto convinto di quel che scrive. Ad esempio, quale altra multinazionale si avvantaggerebbe dell'obbligo posto alla Ferrero? Piuttosto mi chiedo: se Ferrero è una multinazionale, pensiamo che sia "italiana" per via del nome? Quale gratitudine noi cittadini italiani dobbiamo alla ferrero? cosa avrà mai dato all'Italia questa multinazionale? O Redattore Svogliato, trova altre argomentazioni, prima che il datore di lavoro si trovi un altro precario più solerte...
a tutti i novelli prometeo, rubate l'invenzione della nutella: frullate un po' di nocciole tostate con zucchero e cacao, aggiungete latte, lecitina di soia e gli aromi che volete, fate un po' di prove e trovate la vostra ricetta preferita, nel peggiore dei casi una flessione delle vendite alla ferrero li spingerà ad usare una ricetta più genuina...

pane e cioccolata 22.06.10 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo del Riformista ed esprimo qui le mie perplessita`. Caro Beppe cari tutti, non ci sto a che si faccia passare la nutella per il made in Italy del cioccolato, prodotto slow food. La Nutella e` infatti uno dei prodotti dolciari piu` processati e meno slow food disponibili sul mercato. E` lavorata con una enorme quantita` di grassi di provenienza animale e con surrogati di cacao. La questione del nocumento che essa puo` provocare alla salute non e` strettamente rilevante qui. Il punto e`il mio diritto a sapere cosa c'e' dentro nei minimi dettagli affinche` io possa informarmi e scegliere. LA nutella non e` nemmeno merceologicamente registrata come una crema di cioccolato. E`considerata una marmellata di nocciole al cacao. Supponete di essere vegetariani. Vi fate in quattro per spiegare al parentado a Capodanno perche` cotechino e lenticchie sono una regola imposta dalla tradizione che a voi non si applica e poi vi dovete beccare i grassi animali a vostra insaputa per far aumetare il fatturato del signor Ferrero.
Non mi piace la burocrazia Europea ma neanche le truffe alimentari mi piacciono.

Angelo Cei 22.06.10 14:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Beppe ma quello che leggiamo su questo sito, viene veramente sempre tutto dalla tua vulcanica testa ? Da diversi anni seguo te e la tua causa e mi adopero per farla conoscere, ma spero che non vorrai mai rinnegare la tua obiettività, per avere qualche consenso in piu'. Vanno bene le sparate, come hai sempre fatto, ma che le argomentazioni di fondo siano fondate. Quelle di questa discussione non lo sono, a mio parere. E per favore non rinnegare neanche gli indomiti e accaniti lottatori che hai voluto al tuo fianco in passato come Sonia Alfano. Noi vogliamo restare tutti uniti, non cominciare con le scissioni. Quindi rispondile, per favore.

Luca Brischetto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.06.10 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un grande, e come tale ti prego di ammettere, per una volta, di avere sbagliato.

Stefano P. Commentatore certificato 22.06.10 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho 37 anni e mangio Nutella e cioccolata da almeno 33. Non sono obeso,sto bene ed i miei valori di sangue ecc. sono perfetti. In America lo faranno anche da oltre 10 anni, ma resta una popolazione di obesi.Ricordiamoci che in America lo fanno perchè se a un coglione viene in mente di chiedere i danni perchè non entra più nei pantaloni di 10 anni prima trova sicuramente un avvocato pronto a far causa a questa o a quella ditta, non a dire al proprio cliente _CULONE FATTI UNA CORSA E FAI CALARE LA PANZA!!!- Tutto sta nella misura con cui si consumano le cose. Siamo così coglioni che se non scrivono su un vasetto che se mi schiodo di Nutella divento una botte e mi si cariano i denti non ci arrivo da solo? Onestamente mi sembra una cazzata immane, così come scrivere sui pacchetti di sigarette che fumare fa male (io non fumo) ma che fa male lo sapevo anche senza leggerlo sul pacchetto, che in ogni caso ho comprato e non lo butto certo con quello che costa !!! Allora scriviamo su tutti gli alimenti, fa male mangiare anche un kg di limoni.sinceramente penso che i problemi dell'Europa siano ben altri dei valori nutrizionali della cioccolata e del culatello di Zibello, che tristezza.

Il Cava 22.06.10 01:09| 
 |
Rispondi al commento

mi fate capire perchè dovrei preoccuparmi della Nutella che le nocciole le coltiva in Georgia e NON nell'Avellinese? Perchè dovrei preoccuparmi dell'uomo + ricco d'Italia che dovrebbe solo regolamentare qualche normativa come fanno in altri paesi?
BEPPE forse dovresti rispondere a sonia Alfano
http://www.soniaalfano.it/blog/2010/06/21/lettera-aperta-a-beppe-grillo/

giovanni l., policoro Commentatore certificato 21.06.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento

sono contentissimo del voto della Alfano e di Dominici, come scritto in altri post l'europa sta solo facendo quello che in america si fa da parecchio tempo, quindi Beppe cerca di ricrederti stavolta, perchè le informazioni sugli alimenti sono importantissime.
riporto la risposta della Alfano a Beppe, mi sembra doveroso che tutti la leggano:
http://www.soniaalfano.it/blog/2010/06/21/lettera-aperta-a-beppe-grillo/

Franz B Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.06.10 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo da Trieste. Qui abbiamo degli ottimi produttori di cioccolato che esportano in tutto il mondo. Sono stato a visitarli con una classe di alunni adolescenti. Inevitabile il discorso Nutella. I tecnici ci hanno spiegato che la Nutella il cacao quasi non lo vede, che è tutto altra cosa rispetto a quello che fanno loro. I ragazzi hanno detto "Ma è buona". E il tecnico ha detto: "E' vero". Finito qua. La Ferrero dovrebbe scrivere, come fanno tutti, la verità. C'è il "sapor di cioccolato".. appunto, solo il sapore. Ma credete davvero che sia così grave se la Nutella scrive sull'etichetta che cosa contiene? Non fumiamo le sigarette anche se scrivono che fanno schifo e che ti viene il cancro? Gli italiani non votano ugualmente per Berlusconi anche dopo averlo visto all'opera? Saluti da Dario, un appassionato di Nutella ma anche della verità.

Dario Gasparo 21.06.10 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe questa volta non sono d'accordo con te!

Questo articolo spiega chiaramente la situazione:
http://www.peacelink.it/europace/a/32025.html

Elric Etnegar Commentatore certificato 21.06.10 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente non capisco questo terrorismo antieuropeista che sostiene che la Nutella sarebbe stata proibita ed altre facezie del genere. Semplicemente l'Europa ha chiesto ai produttori di prodoti dolciari (tutti) di applicare etichette più chiare che contengano informazioni sul contenuto calorico e percentuali su consumo quotidiano. In America si fa già da oltre un decennio e non è successo nessuno sfracello o crolli di vendite. Naturalmente per le industrie è molto meglio tenere nell'ignoranza il consumato e fare pubblicità molto accattivanti con mamme sorridenti che danno mezzo chilo di Nutella a bambini altrettanto sorridenti, ma al consumatore ( il bambino) chi ci pensa? Certo non i giornali o i settimali, complici in questa campagna mediatica, per timore di perdere fatturati pubblicitari.

michele d. 21.06.10 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Adesso dovremmo piangere anche perché Ferrero dovrà mettere la scritta sulla Nutella? Personalmente sono stracontento, perché mai non si parla mai di "crema al cioccolato" ma sempre e solo di Nutella? Esistono ottime creme al cioccolato, a cominciare da quelle del Commercio Equo e Solidale, meno grasse e con zucchero biologico di canna anziché con zucchero bianco, e con + nocciole, e non hanno niente da invidiare come gusto.

mauro maggini 21.06.10 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma di quelle merendine reclamizate da una ex- atleta coinvolgendo anche le sue figlie minorenni, nessuno dice nulla? Nemmeno su quelle c'è scritto di cosa sono fatte, quindi ci possono essere tutte le porcherie del mondo.

Marisa G. Commentatore certificato 21.06.10 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una Nutella leggera fa bene,ma l'olio di palma mica tanto.La Nutella costa meno però la Novi usa il burro di cacao ed è più buona.

giovanna m. 21.06.10 11:13| 
 |
Rispondi al commento

mangiate la crema Novi - e' piu' sana e ci son piu' nocciole.

fabrizio asteli, milano Commentatore certificato 21.06.10 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Si.ok! La Ferrero dovrà adeguarsi...
Però non si parlava solo della Nutella!!!

Comprendo che in un momento del genere potevano trattare argomenti di maggiore importanza...


la nutella ma come è buona, è vero si che dentro c'è un po di merda però è buona -ma sti europarlamentari perchè non dicono e regolarizzano qual'è la differenza tra l'olio da spremitura e quello d'estrazione quali sono i procedimenti di produzione !!!
ve la dico io la differenza l'olio da spremitura è quello di oliva o extra vergine quindi prendi un 'oliva la spremi e esce l'olio ,ma il mais secco o i semi di girasole o gli arachidi ecc. gli avete mai provati a spremerli cosa esce ve lo dico io un cazzo ,per fare questi oli ci vuole l'estrazione chimica che avviene spesso con la triellina sono salutari vero spero che qualcun'altro più informato di me e istruito voglia approfondire l'argomento

enzo b. 20.06.10 22:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

caro beppe un barattolo di nutella da 500g A CASA MIA DURA AL MASSIMO TRE GIORNI . DUE CALCIATORI . DUE NUOTATRICI . UNO SCHERMITORE .SONO CINQUE E NESSUNO DI LORO OBESO .A CASA NOSTRA SI STA ATTENTI A UN MUCCHIO DI COSE ALIMENTARI MA ALLA NUTELLA MAI. NESSUNO DEI MIEI FIGLI E OBESO E NEANCHE I GENITORI .CIAO BEPPE

danilo porcu 20.06.10 21:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi sarà stato il genio della mozzarella blu? Si parla in rete dell'effetto di un tracciante colorato (innocuo) usato fino al 2006 per marcare il latte in polvere per uso zootecnico. Nulla di più normale che qualcuno abbia riciclato vecchie scorte di latte in polvere per animali per farci un formaggio tipico italiano che per qualche congiunzione astrale negativa viene importato in Italia dalla germania. O forse qualche sabotatore campano che con questo sistema ha dimostrato la pochezza dei controlli sugli alimenti? Compratela sottocasa da qualcuno di cui vi fidate e lasciate marcire nei supermercati quella merda insapore in buste di plastica che va avanti e indietro con i camion.

Peter Amico 20.06.10 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo SPOT della NUTELLA:
"Col sapor di cioccolato,rende il piatto prelibato"(è qui l'inganno! )
"Sapor di cioccolato", e non CIOCCOLATO".

Sulla mia Maglietta di Cassini:Nutella,Nutellae.

*DE INUTILITATE NASCONDIMENTI BARATTOLORUM NUTELLAE AB ILLUSIBUS MAMMIBUS*
Nutella omnia divisa est in partes tres:
Unum: Nutella in vaschetta plasticae.
Duum: Nutella in viteris bicchieribus custodita.
Treum: Nutella sita in magno barattolo (magno barattolo sì, sed medium est si magno Nutella IN barattolo).

Nutella placet omnibus pueris atque puellis sed, si troppa Nutella fagocitare,cicciones divenire, cutaneis eructionibus sottostare et brufolos peticellosque supra facie tua stratos formare atque, ispo facto, diarream cacalleramque subitaneam venire.
Propterea quod familiares,et mamma in particulare, semper Nutella celat in impensabilis locis ut eviteant filiis sbafare,come soliti sunt.

Sed domanda spontanea nascet:si mamma contraria est filiales sbafationes,perché Nutella comprat et postea celat?
Intelligentiore fuisse non comprane manco per nihil…sed forse mammae etiam Nutella sbafant: celatio altrui non est vendetta trasversalis materna propterea quod ea stessa victima fuit, sua volta, matris suae.
“Sic heri tua mamma Nutella celavit,sic hodie celis filiis tuis”.

Sed populus totus cognoscit ingenium puoerorum si in ballo Nutella est:vista felinos similante habent ut scruteant in tenebris credentiarum; manes prensiles aracnidarum modo ut arrampiceant super scaffalos sgabuzzinarum; olfactum caninum-canibus superior- per Nutellam scovare inter mucchios anonimarum marmellatarum fructarum.

Memento semper: filius, inevitabile,nutella scovat sed non semper magnat.
Infactum,fruxtratione maxima filii si habet quando filius scovat barattolorum sed hoc barattolus novus atque sigillatus est,propterea quod si filius aprit et intaccat barattolum intonsum, sputtanatus fuisse!
(Eh!Erat novus…).
segue

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo trovo paradossale che siano riusciti a prendersela con l'unica azienda che in Italia ha ancora una certa nomea e che non tarocca i bilanci,mi sembra veramente una baggianata.... "la nutella nuoce gravemente alla salute", allora dovrebbero mettere etichette su qualsiasi alimento che vendono nei supermercati, sulle torte dovrebbero mettere d'obbligo "pericolo per diabetici". Ci sono molte aziendone che si accaparrano i soldi dall'unione europea e su cui ci sarebbe molto da discutere e questi pensano alla nutella, come diceva qualcuno prima giustamente perche allora non scrivono il latte in polvere fa veramente male alla salute, o perché non ci dicono che il 70% dei formaggi e dei latticini che mangiamo proviene da latte in polvere di paesi stranieri, che ci rifilano la loro merda, ma le loro cose non le dicono, cosi si che e comodo!

Fabio Papurello 20.06.10 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il pensiero...ma in Europa NON HANNO NIETNTE DI MEGLIO DA FARE che di occuparsi di ste baggianate????Hanno scoperto l'acqua calda???E la Cocacola???E tutte le altre SCHIFEZZE che circolano???Visto che sti "soggetti"son pagati fior-fior di EURI per stare là,potrbbero occuparsi di cose serie,invece che di ste PATACCATE!!!!NON ABBIAMO BISOGNO di Pseudo Euro-dietologi...Ma magari è più comodo così,così NON SI DA FASTIDIO(o ci si occupa di cose serie)ai vari DETENTORI DEL POTERE...BUFFONIIII!!!!!!!!!!Ps.Mi meraviglio di noi che paghiamo a loro lo stipendio....CHE AMAREZZA...

Rossi Raffaele 20.06.10 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre avuto il sospetto che il Parlamento europeo fosse un organo quasi inutile,questa opinione sta diventando una certezza.Costoro si dilettano sul fatto che la pizza possa essere infornata in un forno elettrico in metallo,sulla lunghezza dei capelli e della barba,se le case debbano avere l'ingresso rivolto al nord ed altre minkiate solenni del genere.Anche questi se dovessero essere pagati per quello che producono ci sarebbe da mandarne a casa la metà.L'unica cosa che li salva ancora è che di fronte a certi atteggiamenti di alcuni stati riescano a bacchettarli e che le bacchettature abbiano e facciano grande presa sull'opinione pubblica europea.Sarebe opportuno che si dedicassero a come si trovano all'interno certi stati e da chi vengono amministrati non è possibile che le cd infrazioni europee siano usati a senso unico da parte di alcuni stati ed altre infranzioni non vengono per niente messe sotto la lente di ingrandimento.

IL SICILIANO 20.06.10 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna insegnare ai bambini di mangiare una mela o una pera per merenda non le patatine pregne di grassi saturi.
La nutella, la merendina o le patatine ogni tanto ci possono stare...ma devono essere consumate preferibilmente mai.

Stefano V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Ad integrazione invito a legger quanto ha dichiarato Sonia Alfano a proposito della legge sulla pubblicità dei prodotti alimentari nell'unione europea. Cosa ben diversa dal divieto di vendita della Nutella, come paventato dalla società e dai media, sulla base d'errate notizie. www.soniaalfano.it/blog/2010/06/18/la-nutella-non-e-stata-messa-al-bando-dal-parlamento-europeo/

Domenico Falconieri Commentatore certificato 20.06.10 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Più in generale, posso dire che l' Unione Europea
non è quell' armonico insieme di popoli che si pensava di ''metter su '' , anche se , logicamente
non in poco tempo. A parte il fatto che questa unione mi pare forzata...E che non ha portato alcun beneficio, al nostro Paese. Gli unici italiani che beneficiano di questa unione europea, sono i cosiddetti nostri rappresentanti , ultrapagati e con buonuscite da capogiro (i milione e 300.000 €, dopo soli 5 anni, in caso di non ri-elezione).Loro si, che possono dichiararsi favorevoli a questo male assortito briccolage di nazioni, chiamato Unione Europea. Ricordo, però,
che lo scrittore russo Wladimir Bukovskij la chiamava (o chiama tutt'ora)Unione Sovietica d'Europa: strano, vero? Questa definizione, fa riflettere (o dovrebbe).A proposito di '' quello che fa male'': vi dice nulla : sodium sulfate Laureth (o Laureate)? Ebbene, è un componente chimico che è presente in molti prodotti per la nostra igiene: saponi, schiume da bagno, shampoo , dentifrici...etc. Quando anni fa , se ne parlò, gli addetti ai lavori, risposero che siccome alla gente piace vedere la schiuma , devo necessariamente usare questo prodotto...come a dire che la colpa , non era la loro ma dei consumatori.Da notare che questo sodium, non è salutare per noi. Se fosse così, non tutte le colpe , andrebbero addebitate ai produttori.Almeno, questa è la mia opinione. Quanto ai prodotti alimentari geneticamente modificati, se fosse possibile, mi opporrei fermamente. Si, ci sono molte cose , che in questa cosiddetta UE, non funzionano a favore della popolazione ma vanno bene soltanto per chi prende decisioni sulla nostra pelle.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 20.06.10 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Poiché l'uomo più ricco d'Italia, Michele Ferrero, è un imprenditore che fa il suo mestiere e non fa affari direttamente con politica non ha alcun deputato che difende le ragioni della sua azienda.

Come con lo scudo fiscale bisognerebbe segnarsi i nomi degli eurodeputati italiani assenti.

Qualsiasi cibo può fare ingrassare se se ne abusa.

Allora perchè non scrivere anche sulle birre che provocano obesità e nuociono alla salute?

alberto arnoldi 20.06.10 15:25| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE VADINO AFFFFFFFFF

Michele Greco 20.06.10 14:39| 
 |
Rispondi al commento

L'europarlamento, c'è ma non si vede, le norme ue che non volevano far fare le pizze e il pane con il forno a legna...n'avessero combinata una bona....negli anni '80 davan soldi ai contadini per non seminare frumento,imposero le quote del latte, perchè bisogn aacquistarlo dai paesi bassi...questo è l'europarlamento....l'ennesimo posto "inventato" per distribuire Poltrone e compensi...ALLA FACCIA NOSTRA.....quando finirà l'ubriacatura delle frontiere aperte sarà troppo tardi....

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.06.10 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Amo la nutella e cmq mi crea qualche fastidio che sulla confezione i valori indicati si riferiscono a 15 grammi per pozione e in questo modo solo il 4% di calorie giornaliere raccomandate. con 15 grammi non riesci nemmeno di spalmare una fetta di pane come da immagine sulla confezione. può anche essere che in italia non abbiamo ancora una situazione così grave per quanto riguarda bambini e adulti troppo grassi, ma vedendo come se la passano in Inghilterra non mi stupisco che vogliano almeno informare meglio il consumatore.

michael gschleier 20.06.10 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Anche io condivido il commento di Andrea D'Ambra. Resto deluso dal fatto che pur di attaccare Sonia Alfano difendi una della industrie italiane peggiori dal punto di vista etico. La stessa Greenpeace che hai sempre sostenuto si è battuta contro la Ferrero affinché spiegasse perlomeno da dove arrivasse l'olio di palma.
Saluti


nel mondo conta 38 società operative, 14 stabilimenti e oltre 21.600 dipendenti.....

....... NON QUOTATA IN BORSA .......

a chi da fastidio ?!?!?!??!

....banche/multinazionali....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 13:12| 
 |
Rispondi al commento

la nutella, e con lei tutti gli altri alimenti, d'ora in poi avràl'obbligo di scrivere sula confeione quanta e quali tipi di merda contiene?! Per la prima volta l'assenteismo ha prodotto una cosa giusta!

federico mazzoli Commentatore certificato 20.06.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento

La cosa sembra inutile anche perché è ovvio che la nutella, come il cioccolato o le creme di pasticceria sono bombe caloriche. Ed è giusto che lo siano, assieme ai formaggi (il formaggio magro esiste solo in tv), salumi, burro, olio... La salute la perdono quelli che mangiano gli alimenti industriali dietetici privati dei nutrienti. L'alimento dietetico non esiste: è solo un fatto di quantità e di percezione della sazietà. Chi mangia un chilo di nutella deve farsi vedere da un bravo psicologo e non ha affatto bisogno di una crema senza grassi e senza nocciole. Ma questo non dà soldi all'industria che mira a risparmiare sui costosi ingredienti naturali. L'organismo sa bene di quali elementi ha bisogno e crea, di conseguenza, il desiderio del cibo e di alcuni cibi. Allo stesso modo la digestione richiede perfetta sintonia tra ciò che gli occhi vedono, sapore e olfatto percepiscono e ciò che poi finisce nello stomaco. Se si inganna la mente non va più la digestione. Il cibo finto, i dolcificanti, sono il passaporto per gastriti e malassorbimento. Mangiare poco, sano ed evitare questa porcheria.

Peter Amico 20.06.10 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi meraviglio che dopo la campagna che hai (cercato) di fare contro la CocaCola ti meravigli per la legge sulla Nutella. Mi meraviglio anche del fatto che tu per la CocaCola proponesti un sostituto. Io nel mio piccolo ti posso dire che senza Nutella e senza CocaCola si puo' tranquillamente vivere. Mentre con tanta Nutella e tanta CocaCola si puo' tranquillamente morire.

Renato Zocchi 20.06.10 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma senti tu che imbecilli... non hanno proprio niente da fare su ai piani alti?!? Mah...

Daniela Carotti 20.06.10 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Però l'europarlamento non dice alcuna cosa al riguardo dei formaggi taroccati mandati in Italia... al momento abbiamo la mozzarella che diventa blu appena aperta la confezione... ci indica se il tempo è buono? O è di "sangue blu"?

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/La-mozzarella-diventa-blu-sequestrate-70mila-confezioni-arrivate-dalla-Germania_564782350.html

3mendo 20.06.10 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno,ci preoccupiamo della Nutella che può far ingrassare e non ci preoccupiamo di altre cose di uso quotidiano come l'olio extra vergine di oliva.Nei vari negozi di alimentari si trova olio extra vergine a meno di 3 euro al litro, e, la spiegazione,secondo un lavorante in uno di questi stabilimenti in prov. di Firenze dove viene imbottigliato questo olio,è che alla partenza delle navi cisterna dai paesi del mediterraneo viene imbarcato come elio lampante e alla vendita diventa olio extravergine di oliva.Nessuno dice niente.

Enrico Pietrelli 20.06.10 12:07| 
 |
Rispondi al commento

chiedo aiuto a voi o un figlio diversamente abile a 21 anni e un mondo contro scartato dalla società dal 1999 quando il cancro a deciso di prendersi cura di lui, dopo parecchi tentativi per poter avere un posto di lavoro di cui ha diritto per la legge 104 ma [putroppo i posti di lavoro sono occupati da gente sana] oltre tutto quando andiamo in piscina dobbiamo pagare anche l'ingresso ditemi voi se questo e vivere aiutatemi ha muoivere le acque per tutti i ragazzi sfortunati come mio figlio grazie forza grillo

Maurizio Cagnino 20.06.10 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo ma non ti sei sentito con Sonia Alfano prima di sparare questa notizia? Una intervista alla nostra eurodeputata la potevi concedere per chiarire la vicenda della nutella

Alfonso V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 11:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Tanto vale anche per i concorrenti no?

Geoffrey C. 20.06.10 11:50| 
 |
Rispondi al commento

e sul big mac, sulla coca cola,sui vai snack" mars twix...) cosa mettiamo???

adolfo pandolfi 20.06.10 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo, sono sorpreso con quanta facilità i parlamentari europei si dedicano ha certe scemate e non si occupino degli interessi che paghiamo per poter usare le banconote europee, una cifra astronomica e ingiusta, che non figura nel bilancio della banca europea ma che usano per fare i loro sporchi comodi, finanziare false crisi, destabilizzare governi alloro scomodi, drogare il mercato, sfasciare il lavoro e cancellare i diritti dei lavoratori, eccetera, eccetera, basta solo guardarsi in torno per capire che esiste una regia occulta ben pianificata.

roberto santi 20.06.10 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, l'hai sentito il comizio di Bersani....ha fatto salire sul palco: un'insegna e un poliziotto, tutte le volte che si parla di Tagli viene tirata fuori La Scuola....Gli altri non esistono...i diversamente ABILI(ai quali tra poco leveranno anche il sussidio, i disoccupati over 40,gli sfrattati,i cassa integrati senza ritorno)
Non c'è male i PDUEROS si occupano solo di chi un reditto almeno ce l'ha.....il resto ciccia,ho fatto bene a mandarli a spigare..loro e il loro riformismo compassionevole......

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.06.10 11:29| 
 |
Rispondi al commento

bhe cosa dobbiamo aspetarci? siamo un popolo che si merita tutto questo cosa vogliamo criticare? se ci sono europarlamentari italiani che fanno solo il suo interesse e' xche' li abbiamo mandati noi la'. a noi taliani interessa solo quella sfera che va' di qua' e di la' siamo un popolino di poveri dementi e ci meritiamo tutto questo

alessandro previato 20.06.10 10:56| 
 |
Rispondi al commento

meno male che non vietano la nutella. Sennò come faranno i giocatori della nazionale a fare colazione in pieni mondiali?

Giancarlo gv, messina NO PONTE 20.06.10 10:55| 
 |
Rispondi al commento

I consumatori italiani in generale non sono mai stati abituati a leggere gli ingredienti degli alimenti che comprano. Se si guardasse bene, quasi tutti i prodotti dolciari si trova scritto: olio vegetale e/o grassi vegetali parzialmente idrogenati. La scritta olio vegetale senza specificare l'eventuale seme cosa vorrebbe dire? Che non ci sono olii minerali? E' notorio che l'olio di palma fa male alle vene, ma siccome costa pochissimo e per di più è insapore e incolore, va in pasticceria (e non solo) che è una meraviglia.

regina effe Commentatore certificato 20.06.10 10:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ma se non intervengono in difesa della libertà di opinione in una delle Nazioni costituenti, come possiamo pensare che si possano occupare di questioni realmente d'interesse pubblico? Il Parlamento Europeo avrebbe un senso se fosse composto da persone e non da politici. Oggi gli interessi economici hanno distrutto qualsiasi forma ideologica. i Nostri partiti sono composti da inquisiti e riciclati, sia a destra che a sinistra, perché sarà pur vero che la destra è quello che è, ma anche la sinistra...
Bersani e Di Pietro vergonatevi, ex DC e esponenti di Forza Italia compongono le vostre liste, non basta che sui Vs siti omettete parte della biografia degli stessi, avete messo in lista, fatto eleggere e fatto fare la tessera del Vs partito a gente che fino a ieri insultavate.
Spero che tutti voi siate informati su quanto percepiscono i partiti come rimborso elettorale, se no fatelo, Beppe ha informato tutti noi.

Gabriele Bisconti, Civitanova Marche Commentatore certificato 20.06.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Chi sono gli "italo-euro parlamentari" crumiri o assenteisti?
Che i nostri organi d'informazione ci delucidino!

leonardo romano 20.06.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento

L'Europarlamento.....

Provate a scrivere ai nostri europrlamentari per fatti molto gravi e documentatissimi e vedrete come non vi degnino neanche di un misero cenno di riscontro , cosi' proforma.

Sto parlando della Alfano, alla quale ho scritto piu' di un anno fa, ed anche piu' di una volta sul suo blog, documentato tuto cio', alla Sig.ra Borsellino e a De Magistria, di cui ho anche la conferma di ricezione.

Di noi non gliene improta niente a nessuno...

Francesca Parodi 20.06.10 10:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E' ormai notorio che il parlamento europeo, non avendo altro da fare,inventano provvedimenti, in quantità industriale, per dimostrare ai propri sudditi che il loro stipendio è meritato, in particolare quello dei parlamentari Italiani che ciucciano 40000€ al mese.
Io vorrei fare una proposta al popolo italiano: perchè non ci facciamo governare dagli Amministratori di Condominio?

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.06.10 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non posso credere che anche tu come la maggior parte della stampa italiana sia caduto nella disinformazione propagandistica della Ferrero che vuol far credere che la Nutella sia stata messa al bando dall'UE. In Europa si cercano semplicemente di far applicare indicazioni chiare e non ingannevoli sull'etichetta tutto a vantaggio del consumatore.
Io dico menomale che non tutti gli europarlamentari italiani abbiano ceduto alle lobby industriali!!


Caro Beppe, e' proprio con interpretazioni come la tua e l'assenza di un'informazione seria sui giornali che l'Europa continuera' a essere quella che si occupa della curvatura delle banane e che vuole toglierci la Nutella. E' un grave errore e in questo caso una grave superficialita'. Il Parlamento ha chiesto di dare ai consumatori il massimo dell'informazione sulle etichette alimentari, compresi i contenuti nutrizionali e la provenienza. Su tutti, non solo la Nutella. E' giusto sapere cosa diamo ai nostri figli e che cosa li rende obesi. O siamo tutti bambini deficienti, consumatori-bue da tenere all'oscuro per non turbare l'industria? E' dall'Europa che importiamo un po' di civilta', e' la nostra unica speranza di miglioramento in un paese che da solo proprio non ce la fa.

luciano cerasa 20.06.10 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Dov'è lo scandalo?
A voi sembra giusto che le pubblicità debbano far passare il messaggio per cui un alimento altamente calorico sia un ottimo nutriente adatto agli atleti? (Sono il cuoco della nazionale italia ed ogni mattina gli do la nutella)
Semplicemente questa delibera dice ciò che tutti i nutrizionisti dicono da sempre: bisogna mangiare tutto, ma distinguere gli alimenti magri e quelli grassi e non mangiare tutto indistintamente.
Far passare la nutella come un alimento per atleti è come se Valentino Rossi sponsorizzasse la vodka "prima di ogni gara mi faccio sempre un cicchetto".

Biagio Scotto 20.06.10 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Altro che nutella!

... il fondo marino oggetto delle trivellazioni della BP è marcatamente instabile se non decisamente pericoloso a causa della presenza di un'enorme sacca sotterranea di gas metano, in pressione a 100.000 libbre per pollice quadrato (PSI) ... lo scenario peggiore prevede che se queste bolle dovessero fratturare ulteriormente il fondo marino, si verificherebbe un'esplosione di una potenza assimilabile alla devastante eruzione di Mt Saint Helens, nel Pacifico nord-occidentale, avvenuta nel 1980. Un enorme flusso di gas si farebbe strada attraverso chilometri di roccia sedimentaria, strato dopo strato, esplodendo con una pressione stimata di 50 tonnellate per pollice quadrato che squarcerebbe varie miglia di fondo marino con una detonazione gigantesca, uccidendo tutto ciò con cui entra in contatto e innescando un'ondata di tsunami quasi supersonica con velocità fra i 650 e 950 chilometri orari e alta oltre trenta metri. (2) Florida, Lousiana, Texas... devastazione totale ....

Dal sito Nexus edizioni

Fabio D., Caserta Commentatore certificato 20.06.10 09:06| 
 |
Rispondi al commento

La biochimica della Nutella è un segreto industriale custodito come la formula della Coca Cola. Non è invece un segreto che i grassi utilizzati dall'industria dolciaria siano "tropicali" e "spacca arterie": olio di palma, di cocco, margarine e sottoprodotti del cacao. Nuocciono alla salute e al sistema sanitario ma anche all'ambiente dei Paesi produttori.
Inoltre non capisco poi per quale ragione, a mia insaputa, mi possa capitare di acquistare prodotti alimentari che contengono sostanze che aumentano l'appetito.
Ferrero, Coldiretti e Lega Nord non mi sembrano i paladini degli interessi dei consumatori, della salute e dell'ambiente....
Mi spiace ma mi fido di più di Bruxelles...

Qualche ulteriore chiarimento sul sito:
http://trashfood.com/category/grassi-idrogenati


Paolo Debernardi 20.06.10 08:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’UE diventa sempre più uno Stato colossale, uno Stato difficile da classificare dal punto di vista del diritto pubblico. Ha più le sembianze di uno Stato feudale del tardo Medio Evo o dell’Arabia Saudita che non di una democrazia. Resta compito degli esperti di diritto pubblico definire quanto appartiene all’autocratico lupo e quanto alla democratica pelle di agnello che lo avvolge.

Davide Giani 20.06.10 08:30| 
 |
Rispondi al commento

che tristezza, il problema non è la tabella nutrizionale o l'elenco degli ingredienti (pensate davvero che la concorrenza non gli conosca?) è che ancora una volta in ambito UE le multinazionali come Nestlè, Monsanto, Benckiser hanno fatto le leggi e voi beoti che pensate che sia giusto il sopruso in nome di un avvertimento su una etichetta vedete il dito e non vedete la luna

Saluti


Massimo Risaliti, Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, da sempre sostengo il tuo blog e le tue battaglie, che sono anche le nostre. Ora però permettimi di dissentire, proprio nel nome di quell'informazione che tu stesso vuoi fortemente salvaguardata. Il cittadino ha diritto di sapere cosa contiene un alimento. Se una mozzarella è fatta con latte tedesco, svizzero, rumeno o polacco io lo voglio sapere. Allo stesso modo devo essere informato su qualsiasi cosa contenga il prodotto che voglio mangiare e sulle sue origini. Questo non vuol dire che verrà senz'altro penalizzato, anzi l'etichetta stessa ne esalterà indirettamente le qualità, se queste ultime vi sono, altrimenti io voglio sapere se sto scegliendo un prodotto pericoloso per la mia salute. Poi sarò ugualmente libero di comprarlo, ma lo faro coscienziosamente, essendo informato su ciò che mangerò e che farò mangiare ai miei figli. Anche nella pubblicità devono essere comunicate le giuste informazioni. Quante volte nei tuoi spettacoli hai criticato la "gnoccolona" di turno che, mostrando culo e tette, invita i giovani ad abusare del cellulare, ben sapendo quali siano le conseguenze delle onde elettromagnetiche oppure la pubblicità dell'auto che ne esalta potenza e prestazioni, ben sapendo che ogni settimana muoiono decine dei nostri ragazzi sulle strade anche grazie a questa esaltazione. Ora che la comunità europea decide che dobbiamo essere finalmente a conoscenza di ciò che acquistiamo, fai il protezionista? No caro Beppe, questa volta non sono d'accordo con te. Continuerò a sostenere te e il movimento ma questa volta dissento....del resto anche marito e moglie ogni tanto litigano, non si può sempre essere d'accordo su tutto. Ciao, Daniele

Daniele T. 20.06.10 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma l'Europa ci stà tutelando?
Sembra più impegnata alla standirdazzione dei prodotti distruggendo tradizioni ed usi locali, per cui non tutela ma stà sopraffacendo le genti, la loro storia, la loro cultura e le loro peculiarità!
C'è il tocai friulano che poteva convivere con quello ungherese ma non và bene, poi c'è da scommetterci che basta sostituire i prodotti naturali con quelli di sintesi es, zucchero con aspartame per risolvere il problema.
Basta praticamente passare dal formaggio e latte puri al latte in polvere e suoi derivati, basta utilizzare aromatizzanti, coloranti, saporificanti ecc. ecc. che tutto diventa regolare e sicuramente genuino.
Questo stato che si vorrebbe mettere in piedi sà tanto che gli stanmno facendo i piedi sbagliati, favorisce la chimica nell'industria alimentare e non le tipicità locali, risponde più alle esigenze del massimo tornaconto, ed il massimo tornaconto non è la tipicità locale ma l'industrializzazione.
E' da essa che possono arrivare lauti incentivi alle campagne elettorali?
Si sà le campagne costano, la pubblicità è esossa, e bisogna farsi vedere, notare e più amici con la pecunia hai e meglio è.
Quanti nei parlamenti sono di derivazione agricola, operaia?
Probabilmete questo distacco impedisce di avere abbastanza a cuore i problemi della gente e fà si che essa debba soggiacere a direttive calate dall'alto.
Che intrecci ha la politica, finchè non si farà adeguata luce in questo si potrà sempre arrivare a pensare che una legge, una delibera, una scelta abbia seguito una scorciatoia!
Più che stati membri sembra di essere delle colonie di un costruendo stato e certi all'interno lavorano per esapropria ad altri prodotti e tipicità al fine di garantirsi lauti profitti e nell'eventualità che tutto frani l'esclusiva di più prodotti possibili per cui stanno espropiando a qualcuno per dare a qualche altro!

Giorgio Zanutta 20.06.10 07:10| 
 |
Rispondi al commento

la nutella affermano gli eurodeputati che nn e' salutare . quella merda di Mecdonald invece e' davvero tutta salute !

costanzo muccio 20.06.10 03:49| 
 |
Rispondi al commento

A me sta benissimo che la UE voglia tutelare la salute dei suoi consumatori e che quindi sia rigorosa nell'informazione da apporre nelle etichette anche della nutella, se non fosse che nel frattempo.....

1) Ci obbliga a mangiare formaggi fatti col latte in polvere che diventano blu al contatto con l'aria e li ritengono uguali a quelli fatti col latte vero.
2) Si rifiuta DA ANNI di fare una seria politica informativa sugli OGM che causano malattie e morte compresa una degna etichettatura che è diritto di ogni consumatore.
3) Ha inventato le "quote latte" per proteggere le multinazionali e disintegrare aziende e lavoratori.
4) Si rifiuta di differenziare le categorie dei suddetti prodotti sempre per proteggere le multinazionali.
5) Obbliga ogni anno a distruggere migliaia di tonnellate di prodotti ortofrutticoli per mantenere alto il prezzo degli stessi(un ulteriore insulto a chi muore di fame).
6) Sta distruggendo la fauna oceanica dell'atlantico affamando tutte le popolazioni delle coste africane (e nel frattempo vieta nel nostro continente alcuni tipi di pesca che invece nell'atlantico "esporta").
7) Non ha garantito a sufficienza la protezione dei prodotti sani dall'imitazione di quelli fatti con gli scarti.
8) Per stupidissimi problemi di "igiene" ha vietato la produzione di alcuni formaggi di altissima qualità come quello di Fossa e di grandi proprietà nutritive come molti sardi a favore di quelli "standard" delle solite multinazionali che sanno di plastica e petrolio (e sulle proprietà nutritive meglio soprassedere).

L'UE è solo un'ulteriore TRUFFA ai danni dei cittadini sovrani messa in piedi per proteggere i soliti "ordini" e interessi "globali".
Ma che se ne andasse affanculo assieme a tutti quelli che l'hanno inventata e che ci lavorano.

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.10 01:44| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia ci tocca mangiare mozzarelle prodotte in Germania che quando le apri diventano blu e l'Europa se la prende con la Nutella....
Complimenti ai parlamentari italiani assenti.
Del resto da noi di di crema marrone ne mangiamo molta che nutella non è;
Alla merda io preferisco la Nuella.
W. la Nutella ora e sempre.

Luigi Bonardo Commentatore certificato 20.06.10 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Perche' la Ferrero non organizza visite guidate negli stabilimenti dove producono la nutella???

Perche' non si puo' sapere cosa ci mettono dentro??

Se la gente sapesse come viene fatta la nutella non la comprerebbe piu' nessuno!!!!

Fabio Paganin 20.06.10 01:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nutella è acida, un pastone davvero poco salutare. Provate la differenza con la cream Lindt o la Novi.Se poi vogliamo parlarne bene perchè è italiana.. evvabbehh.

nonsenepuo davveropiu 19.06.10 23:19| 
 |
Rispondi al commento

l'essenza del post riguarda il fatto che al parlamento europeo si preoccupano di fare un emendamento a tutela del consumatore (quindi giusto) ma in un contesto temporale sbagliato (tempo di crisi). che cosa vi frega della nutella? chi la vuole se la piglia anche se sopra c'è scritto che fà ingrassare...la gente lo sà che non è un alimento sano. il fatto obrobrioso è che i parlamentari non ci siano, e che non discutano di cose molto ma molto più importanti!

Davide Ravasi 19.06.10 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ha fatto questo post solo per "attaccare" per l'ennesima volta Sonia Alfano, unica italiana insieme a Domenici del PD a votare per mantenere il regolamento che non riguarda la messa al bando di alcun prodotto ma che afferma semplicemente che la pubblicità dei prodotti alimentari non può mandare messaggi salutistici se il prodotto in questione va oltre determinati profili nutritivi basati su studi scientifici.Quindi la Nutella non è stata messa al bando e continuerà a fare pubblicità, solo che dovrà esserci più coerenza tra i messaggi promozionali e il prodotto. Da quando Grillo difende le multinazionali?Da quando ritiene la tutela del consumatore e la trasparenza argomenti di secondo piano?Da quando le battaglie contro la pubblicità ingannevole vanno bene solo se non si colpisce la Ferrero (che di certo non fallirà!)?Da quando il blog fa disinformazione e si schiera dallo stesso lato della Padania, del Giornale, del leghista Castelli che crea il comitato "Salva Nutella"? Avrebbe dovuto esaltare gli unici due eurodeputati italiani che hanno tenuto la schiena dritta di fronte alle pressioni delle multinazionali per tutelare il consumatore e invece difende l'ennesimo voto congiunto PDL-PDmenoelle. Delusione...

Marco S. 19.06.10 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Politica digitale: il Pd si schiera.

A Roma il PD ha organizzato un dibattito su internet e sull'uso che pensa di farne.
Alla domanda dell'intervistatore
"Non fareste bene a utilizzare uno strumento potente come Internet per andare in mezzo alla gente?”.
Bersani ha risposto da campione: “Sì, dobbiamo usare di più Internet, ma va anche detto che questa estate faremo un sacco di feste perché arrivano informazioni su informazioni alla gente e alla fine da qualche parte bisogna pur scaricare”.

Ma come minchia si fa ad organizzare volontariamente un dibattito su un argomento, e riuscire a farci la figura dei pirla...ma non c'era nessun'altro in tutto il partito in grado di rispondere a queste domande....voglio dire internet esiste da una quindicina d'anni non è una cosa recente!

Chiaramente le elezioni (in Piemonte) le perdono per colpa dei Grillini ma andate a fanculo!

Stefano A., Lussemburgo Commentatore certificato 19.06.10 22:47| 
 |
Rispondi al commento

le varie merendine o gli ogm sarebbero da eliminare, sono negativi, tutta chimica o innaturalita', ma la nutella no. va trattata come si usa la cioccolata, senza abusarne. e se poi ogni tanto si esagera, fara' male come la pizza mangiata alla sera. nessuno muore avvelenato. e' un piccolo disequilibrio piacevole che il nostro fisico ogni tanto puo' sopportare benissimo, non siamo fragili come il vetro.
e' senz'altro una mia impressione, ma mi sembra un'esagerazione criticarla troppo. si esaspera il concetto di salute.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 19.06.10 22:32| 
 |
Rispondi al commento

INCHIESTA G8: SEPE E LUNARDI INDAGATI PER CORRUZIONE

Uno dei tanti 19.06.10 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Gli eurodeputati non contano più un piffero stonato ! Non decidono niente di importante,niente che non sia già stato deciso. Le vere decisioni vengono prese altrove.
Votano, ma non sanno neanche perchè, nè che cosa stanno votando. Il parlamento europeo è mantenuto in vita solo per darci un'altra volta l'illusione di essere in una democrazia, democrazia allargata, democrazia europea, che di democratico non ha assolutamente niente.

Alina F., Varese Commentatore certificato 19.06.10 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono strafatto con un barattolo di NUTELLA...
Ebbene sì... sono uno sporco drogatello.

Pettirosso Da Combattimento, Collodi Commentatore certificato 19.06.10 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Cosa fà male e cosa fà bene, penso che ognuno se lo veda da se, se scriveranno che la nutella ingrassa ne comprerò un barattolo in piu', (per mia moglie che è secca rabbita) (io no pultroppo...e non mangio nutella), e poi....hanno scritto sui pacchetti che le sigarette fanno male e procurano tumori.....bè, ci volevano loro per saperlo? Bè io credo che bruxelle e tutti i politici potrebbero andare ammazzati il piu' presto possibile, intanto sono solo dei succhiasoldi. Poi la salute.....ognuno pensa alla sua.

claudio paolini 19.06.10 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono anni che ti seguo con interesse e ti ringrazio per le informazioni che hai divulgato in tutto questo tempo.
Dalle ricerche che ho fatto in questi ultimi anni, viene fuori un panorama socio-politico a dir poco orrendo, ma è necessario che la gente conosca la verità per la salvezza del mondo. Sai che non sto esagerando perchè immagino che tu sia molto informat
Quello che però mi chiedo quando ti ascolto o navigo sul blog è se il fatto che vengano detti solo alcuni fatti, anche se veri ed interessanti,e non si dica effettivamente "tutta la verità" (almeno quella conosciuta), sia dovuto ad una decisione netta di non voler spaventare troppo la gente,o di non voler correre il rischio di non essere ascoltati e/o creduti o , addirittura (spero con tutto il cuore di no) di voler occupare solo quella casella mancante che rappresenta quegli italiani stufi,magari un pò più svegli e sensibili , in modo da essere rappresentati anch'essi da qualcuno e potersene stare tranquillamente seduti sul divano pensando che ci sia qualcuno che sta facendo qualcosa anche per loro.
Questo dubbio ti sarà stato sollevato sicuramente da altri e non vorrei annoiarti e farti perdere prezioso tempo ma il dubbio , appunto, nasce spontaneo, molti di quelli che ti seguono sono persone che vogliono la verità non velata ,oggi più che mai ce n'è bisogno, siamo ad un periodo di svolta e ne va del futuro nostro (ho ancora 35 anni) e di chi ci seguirà..
Mi rendo altersì conto che il compito è delicato e che stravolgimenti repentini porterebbero sicuramente a conflitti violenti ma le coscienze vanno svegliate, parliamo della nostra libertà.
Hai costruito uno strumento potentissimo grazie alla rete, mi chiedo se lo stai usando nel migliore dei modi o pensi che si potrebbe far meglio ma che quello che fai è già sufficiente?
Molta gente ti segue e crede in te, non come un santo o nuovo messia ma come uno di noi che conosce la verità e ce la dice,in tanti la conoscono ma se la tengono stretta!

Giovanni Troiano 19.06.10 22:09| 
 |
Rispondi al commento

bravi italiani che avete votato questi delinquenti.
e AVETE dato loro la patente di delinquere in Italia ed in giro per l'Europa e il mondo.
Complimenti.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 19.06.10 22:04| 
 |
Rispondi al commento

che la nutella faccia male beh lo si sapeva gia
e lo stesso della cocacola negli states
la ferrero ha la nutella come punto di forza
e un prodotto molto conosciuto molto reclamizzato MOLTO PROTETTO E IMMUNE DALLE .....CRITICHE

BEN E STATO FATTO DAL EUROPA DI VOLERE METTERE UNO STOP A CERTI PRIVILEGI ILLEGALI DA PARTE DI CERTE DITTE

ma se poi penso che oggi il problema dei nostri EUROPARLAMENTARI E DI PENSARE QUANTA DEVE ESSERE LUNGA UNA BANANA
COME DEVE ESSERE LA NUTELLA
COME DEVE ESSERE LUNGA UNA .....

MA ANDATE A .........
I PROBLEMI DEL EUROPA SONO BEN ALTRI
LE FABBRICHE CHIUDONO O SE NE VANNO AL ASTERO LASCIANDO A CASA MILIONI DI LAVORATORI E VOI PRETENDETE IL VOTO PER ANDARE A PRONUNCIARSI SU CERTE BAGGIANATE

non mi pento di non essermi nemmeno mosso per andare a votare per l europa
la prossima volta ne usero solo per acendermi una sigaretta

stefano b., rovato Commentatore certificato 19.06.10 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo il problema.
Attualmente alimentari come la nutella (per fare l'esempio citato) vengono spacciati come colazione dei campioni di calcio.
Se tutto ciò pone un divieto a queste pubblicità ben venga (non posso dirlo con certezza perchè non intendo leggermi 4000 righe di emendamenti scritti con linguaggio formale volutamente burocratico e incomprensibile).
Anzi dovrebbero anche dare diverse informazioni che mancano ancora su tantissimi prodotti: sulle bevande come campari e aranciate, sulle caramelle rosse ecc dovrebbe essere scritto "colorante a base di insetto"
Sulle caramelle gommose come gli orsetti divertenti e colorati dovrebbero scrivere "a base di pelle di bue, cartilagini e ossa".

Gigi L 19.06.10 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi cari compagni lettori ma non avete capito un cazzo!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Il vizio della trasparenza

A proposito della sterile polemica innescata qualche giorno addietro dal colosso che produce la Nutella, famigerata crema alla nocciola in difesa della quale si stanno ‘vanamente’ muovendo la Lega Nord e alcune testate giornalistiche, è bene precisare e ribadire che, nonostante stia continuando lo stillicidio sulle prime pagine dei quotidiani nazionali, si tratta di pura disinformazione, probabilmente dovuta alla scarsa conoscenza delle politiche europee, o a interessi economici che vanno al di là della cura per la salute dei cittadini e per la trasparenza nei confronti dei consumatori. Io, che non ho alcun interesse economico al riguardo, sono interessata esclusivamente a rappresentare i miei elettori e, più in generale, gli interessi dei cittadini europei. Ritengo fondamentale permettere ai consumatori di essere perfettamente consapevoli di cosa acquistano e cosa mangiano; mi interessa che un prodotto presentato in tv o sulle riviste non venga ‘idealizzato’ e che non si rappresentino requisiti che non gli appartengono attraverso slogan salutistici. Far credere che nutro un sentimento negativo nei confronti di un qualche prodotto in particolare, quindi, è soltanto propaganda. Anche perchè, devo ammetterlo, anche a me piace la Nutella!

Il Commissario Ue alla Salute John Dalli, ieri, ha contribuito a diradare il fumo gettato negli occhi degli italiani. Si è infatti detto molto sorpreso della polemica scoppiata nel nostro Paese in merito alla votazione dell’emendamento 191, proprio quello che voleva sopprimere l’articolo che regolamenta le forme di promozione commerciale dei prodotti alimentari in modo che i messaggi diretti al consumatore siano effettivamente coerenti rispetto ai valori nutrizionali e agli effetti sulla salute dei prodotti che si pubblicizzano.

continua...

http://www.soniaalfano.it/blog/2010/06/19/il-vizio-della-trasparenza/

manuela bellandi Commentatore certificato 19.06.10 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice che qualcuno ne evidenzi i contenuti di scarsa qualità. Ho fatto l'animatore per 10 anni ed i bambini dopo che bevono Coca Cola e mangiano la Nutella diventano iperattivi e nevrotici. I genitori non se ne accorgono ma sono dei prodotti assurdi per quell'età. Un merito in più a De Magistris se avesse votato come la Alfano!

sergio brunetti 19.06.10 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio; quando acquistate degli alimenti leggete sempre gli ingredienti. Se fate delle ricerche su alcuni additivi e sostanze che usano rimarrete basiti.( Es. Nitrato di potassio nei salumi). Io da quando li ho eliminati ho migliorato la mia salute del 100% e non spendo molto di più per nutrirmi.

Nico Vespa Commentatore certificato 19.06.10 20:59| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
ANCHE LA NUTELLA, CHE FA' ANCHE AD ANTIDEPRESSIVO, DOVREBBE RINGRAZIARLI QUELLI DELLA FERRERO, I NOSTRI EURODEPUTATI PER COME SE NE SONO FREGATI,PROPIO DELLA NUTELLA (GUARDA A CASO SPONSOR DELL'ITALIA AI MONDIALI 2006).......
ANCHE L'ANTIDEPRESSIVO (LA NUTELLA) E' TOSSICO, MA SONO TOSSICI ANCHE I NOSTRI EURODEPUTATI ED IL RAPPORTO SOMMERS......
GRAZIE DEL REGALO CE LO RICORDEREMO PER NON FARVI PIU' ELEGGERE!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.06.10 20:58| 
 |
Rispondi al commento

I commenti come quello della Sig. Gianfranca mi lasciano perplessa. Tutti noi siamo cresciuti con prodotti dolciari e con la nutella stessa. Non è mai morto nessuno se non per problemi di intolleranza alimentare, non per 100 calorie assunte in più.
Forse non tutti ricordano quale sia la storia della nutella, o forse in molti non la conoscono affatto.
Nasce come cioccolata per poveri, visto che a quei tempi, era un cibo per benestanti.
Sappiamo tutti che la guerra ci ha lasciato in eredità molti problemi, tra cui la scarsità di cibo. Proprio per questo le prime pubblicità esortavano le mamma a comprare il famoso barattolo perchè conteneva ben 3000 calorie, quindi era un alimento "ricco" a basso costo.
Credo che prima di parlare ed esprimere opinioni bisognerebbe informarsi o, ancor meglio, girare il barattolo e leggere la sua retro etichetta.
La comunità europea ha obbligato tutti i produttori alimentari ad esporre sui propri prodotti il bollino delle GDA sul fronte della confezione e sul retro la tabella nutrizionale che forse pochi tengono in considerazione.
Ferrero stessa consiglia di utilizzare 30 gr di nutella a colazione accompagnati da un bicchiere di latte e ad un frutto e naturalmente di avere una dieta bilanciata.
Il problema dell'obesità non è nient'altro che la conseguenza del radicale cambiamento della nostra alimentazione (più ricca) e del nostro sile di vita (più sedentaria).
Io credo personalmente che non è vietando o dichiarando che un cibo è fuori legge che si possa aiutare il consumatore a scegliere come nutrirsi. Posso esser libera di scegliere se mangiare un piatto di pasta oppure due fette di pane e nutella?
Qualunque cosa è calorica mangiata in quantità spropositata.
Secondo la UE se 100 gr di prodotto contengono più di 10 gr di zucchero allora è dannoso per la salute. Facendo un piccolo calcolo allora probabilmente il 90% dei nostri cibi sarebbe fuori legge, compresi la maggior parte dei cibi salati che contengono ugualmente zucchero.

Anna Ileana Cavaglià 19.06.10 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già me li vedo... colleghi Europei, abbiamo un grosso problema da risolvere che non può attendere oltre, La Nutella!!! crediamo ci siano troppi grassi, cazzo, troppi!!!
Dobbiamo assolutamente lottare tutti insieme per il bene comune, il mondo un giorno ci ringrazierà per quello che stiamo facendo.

Francesco Primavera 19.06.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.altroconsumo.it/etichetta-e-pubblicita/nutella-che-si-dica-la-verita-s278863.htm

Giandomenico Ielpo, Lauria PZ Commentatore certificato 19.06.10 20:54| 
 |
Rispondi al commento


la nutella sara' nociva, come tutti i cibi, se se ne abusa. molto facile comunque abusarne.
e' cioccolata e nocciola.
cmunque dicano quello che vogliono, me la mangio lo stesso.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 19.06.10 20:35| 
 |
Rispondi al commento

grassi vegetali, olio di palma (per produrre il quale si abbatte la foresta del borneo) nocciole TURCHE, credo che un'etichettatura chiara non danneggi certo il consumatore...

Maurizio Fava 19.06.10 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi stà bene che la tolgano dalla vendita la nutella tanto tutto quello che mangiamo è schifo, avete visto l'ultima puntata di annozero sul latte? quante cose dovrebbero sparire dalle ns tavole,mi stà bene che abbiano affrontato il problema ma sembra che colpiscano sempre i ns prodotti

sottounacattivastell@

Franca B. Commentatore certificato 19.06.10 20:27| 
 |
Rispondi al commento

... e uno degli assenti era De Magistris... giusto?

Carlo Miragoli 19.06.10 20:20| 
 |
Rispondi al commento

mi ha fatto sempre schifo.
Non è cioccolata ma nocciola con grassi idrogenati con metalli pesanti olio di cocco e di palma (che costano due soldi).

Bisogna tassare i cibi contenenti grassi o sale in misura spropositata per strangolare le aziende che producono schifezze.

Riccardo P., San Lazzaro di Savena Commentatore certificato 19.06.10 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Massì,tanto la ferrero è una delle aziende più floride in italia. Che la nutella non sia l'alimento più salutare del mondo è un dato di fatto,ma un minimo di scelta dell'utente?o dobbiamo pure fare il terrorismo alimentare?ma soprattutto il parlamento europeo non ha un cazzo altro a cui pensare???


Semplicemente la Ferrero non potra più raccontarci nelle pubblicità che la Nutella fa bene.

paolo soragna 19.06.10 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Con piacere noto questo post che CONDIVIDO PIENAMENTE che segue quello sul nuovo ministro del federalismo dal curriculum portentoso......DD!

il carrozzone INUTILE della comunità europea , ricco di strutture , deputati onorevolissimi superpagati come quelli nostrani....commissioni , sale riunioni , spostamenti aereI HA PARTORITO UNA INDAGINE , NORMA VITALE PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELL'EUROPA E SOPRATUTTO DELL'ITALIA.

IL PROBLEMA DEGLI OBESI E' LA NUTELLA , ALIMENTO PERICOLOSISSIMO ......e DANNOSO per il quale si devono porre grosse barriere alla PUBBLICITA' E PROMOZIONE .....nonchè avvertenze sui pericoli del suo utilizzo.

Decisiva in questa delibera il voto di alcuni europarlamentari italiani ......che noi abbiamo mandato li' non per attaccare la Nutella o la Ferrero .....unica azienda multinazionale che abbiamo....ma PER FARE BEN ALTRO.

Le multinazionali concorrenti e lobby varie ringraziano.....nonchè la lega che ha colto l'occasione per lanciare una campagna in difesa del prodotto italiano .....promossa da Castelli....

MA VAFFANCULO.....invece di baTTEersi per tutelare il made in italy vero....dall'invasione di prodotti cinesi , coreani e PORCHERIE IMMENSE .....invece di finanziare l'aumento dei controlli sui prodotti alimentari provenienti da tutto il mondo dei quali si è perso il controllo o la morte dell'agricoltura ( vedi anno zero )......si combatte la nutella....

Povera Nutella , poveri noi , povera Italia....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 20:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non penso ci sia nulla di male in questa legge.
Quando compro qualcosa voglio sapere cosa c'e' dentro e non mettermi in bocca la prima schifezza che capita.
Comprare a "scatola chiusa" ormai non e' proprio possibile visto il livello delle schifezze che mettono dentro gli alimenti (Nutella in testa...)

Ronnie Ansaldo Commentatore certificato 19.06.10 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Sonia alfano ha votato per far mettere questi messaggi nelle confezioni di nutella e sono ben felice! Se andate nel suo blog vi spiega bene tutta la faccenda. Ragazzi Ferrero è l'uomo più ricco d'italia molte di queste pressioni derivano dalla forza della multinazionale...l'informazione su questa vicenda è stata storpiata all'inverosimile, quindi si ad etichette con più informazioni, male non faranno di certo anzi!

Alessio Marchetti 19.06.10 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che non compro la Nutella e sono al contrario molto felice di NON comprarla...
Credo fermamente che le sostanze con cui è composta creino dipendenza e SIA DANNOSA soprattutto ai bambini. Infatti non avendola mai comprata non ho mai contaminato mio figlio (ovviamente non solo per la Nutella), nel frattempo ci hanno pensato gli altri...la società e soprattutto la scuola...Ebbene quando gliela somminastravano me ne accorgevo subito da (occhi spiritati e soprattutto la sera non andava mai a letto)....Ora mi domando ovviamente non c'è soltanto la nutella ma tantissimi altri prodotti altrettanto deleteri (patatine, caramelle,pringles,merendine del kaiser). Perchè invece non allargano anche a quest'ultime?? SONO MOLTO DANNOSE!

Giancarla M. Commentatore certificato 19.06.10 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso sottolineare come tra coloro che hanno votato contro risulti l'europarlamentare Sonia Alfano? Che delusione. Ma a parte votare contro l'emendamento 191 che altro ha fatto? Avevo riposto grandi speranza in lei. http://www.clandestinoweb.com/number-news/26669-alfano-e-dominici-beccati-col-dito-nella-nu.html

Donato De Cesare 19.06.10 20:02| 
 |
Rispondi al commento

e adesso come faranno i giocatori della nazionali senza la colazione da campioni preparata dal loro cuoco????

walter lutzu 19.06.10 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa volta non mi piace il tono dei post che girano in rete, con questa difesa della Nutella a spada tratta e senza approfondire. Cosi', per maldiretto spirito patrio.

L'intervento migliore era quello di Petrini di Slow Food: si esagera, e si chiama alla guerra santa in "difesa" di un prodotto, quando nessuno lo minaccia.

Semplicemente, l'Unione Europea non vuole che si pubblicizzi, che so, come sano, genuino, equilibrato, adatto a una nutrizione completa, un prodotto che non lo e'.
E hanno ragione. Punto.

A lato c'e' un post contro il capitalismo. Siamo coerenti. Anche se ci piace la Nutella e ci fa simpatia, ed e' un prodotto italiano, e la Ferrero e' una industria dolciaria che va bene, eccetera, cio' non toglie che faccia pubblicita' stupida, martellante e monopolista (e pure parecchio maschilista, conservatrice, perbenista) imperversando sulle tv.
E' diverso da quando, che so, si minacciano prodotti Doc consentendo adulterazioni, o altre porcate contro le nostre produzioni pregiate.

Qui si vuole evitare solo la pubblicita' ingannevole. Ed e' sacrosanto. Per cui, l'Unione Europea per me ha ragione.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho dato un'occhiata alla pagina del rapporto sommer... a aprte che dopo 2 secondi mi sono stracciato le palle di leggerla, secondo me è aria fritta. E poi si capisce bene l'antifona su De Magistris. Io lo vorrei buttare fuori, non ha fatto un cazzo: tutti vanno buttati fuori! Dal sindaco leghista del paese qui accanto ai CAZZONI parlamentari europei. Tanto lo sappiamo chi comanda veramente, il resto è illusione.

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è più freno !!!!
Saranno su in non so quanti a preoccuparsi della Nutella, e poi faccciamo arrivare il latte in polvere dalla Nuova Zelanda per i formaggi D.O.P., le olive "straniere" per i nostri Extravergine, e chissà quante altre schifezze !!!
Che stiano a casa loro !!!

Gianmario Miatello 19.06.10 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte mi viene da dire è iniziata ufficialmente la disceva verso una situazione da 1984... tra un pò diranno che tutto ciò che ci procura piacere fa male, già adesso sono avanti col programma... dall'altro mi viene in mente che le sigarette ce l'hanno scritto da sempre eppure vengono vendute lo stesso un sacco. E poi, anche se la nutella vendesse un pò meno, vabbhè, mica bisogna avere sempre il massimo profitto. AVARI. E poi la nutella non verrà mai sconfitta.

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.10 19:42| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori