Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I ministri-giudici della Diaz


scuola_Diaz_pestaggio.jpg
I ministri si stanno sostituendo ai giudici. Verrà il tempo in cui i giudici si sostituiranno ai ministri. ""GENOVA - Il prefetto Gianni De Gennaro è stato condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione dalla corte d'appello del tribunale di Genova, che lo ritiene colpevole di istigazione alla falsa testimonianza. Secondo il tribunale De Gennaro convinse il vecchio questore del capoluogo ligure, Francesco Colucci, ad "aggiustare" la sua testimonianza durante il processo per il sanguinario blitz nella scuola Diaz, ultimo capitolo del G8 del 2001. Il governo, però, si schiera al suo fianco. "Ha la mia piena e totale fiducia: fino alla sentenza definitiva non cambia nulla, attendiamo fiduciosi nell'esito del ricorso in Cassazione. Per De Gennaro, come per tutti, vale la presunzione di innocenza fino a condanna definitiva" dice il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. "La sua innocenza, fino a condanna definitiva è sancita dalla Costituzione" aggiunge il ministro della Giustizia Alfano." Ma vi sembra moralmente accettabile questo atteggiamento dei nostri ministri? Intanto De Gennaro ha ricevuto una condanna ufficiale da un tribunale, e quindi in questo momento lui è colpevole. Se per ogni mafioso aspettassimo tutti i 3 gradi di giudizio, quanti morti di troppo mieterebbero questi delinquenti incalliti? Vedo che non esiste alcun senso di giustizia fra coloro che la dovrebbero rappresentare in tutta la sua nobiltà." Carmelo Di Stefano

17 Giu 2010, 23:34 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Nel reale di quei GIORNI dell'ORRORE, un breve video su come lo STATO opero', con l'uso di MERCENARI, per VENDERE il peggiore dei vandalismi..quello dei BLACK BLOC che ovviamente vennero pagati da PANTALONE, e da qualche FONDO di quelli FUORI dalla luce dei riflettori

Il Link al video

http://www.youtube.com/watch?v=3-8jfUJdtPE&feature=related

Mario Mori Commentatore certificato 23.06.10 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i giorni, ovunque sia possibile, dobbiamo ricordare a noi stessi e a chi amiamo e vogliamo difendere, che costui è un traditore e deve fare la fine del sorcio.
Gianni de Gennaro tu sei un uomo dello Stato, tu sai quello che hai fatto e sai quello che adesso è giusto fare. La pistola ce l'hai.

Livio D., Fara in sabina Commentatore certificato 19.06.10 13:07| 
 |
Rispondi al commento

E vero che la costituztone garantisce fino al terzo grado di giudizio,(da un certo ceto sociale in su)però dopo la colpevolezza in primo esecondo grado qualche dubbio può esserci e quindi un poco di dignità.Considerando poi che il terzo grado è molto spesso sinonimo di prescrizione(ci pensa poi minzolini agirarlo in soluzione)non ce li leveremo mai di torno.E CAPITATO A TANTI LOR SIGNORI

Enrica B., Ferrara Commentatore certificato 18.06.10 19:17| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 18/06/2010
CARI AMICI,cosa si puo dire di una cricca politica così sporca, tuto quello che si dice è troppo poco,SONO TALMENTE SFACCIATI CHE FANNO TUTTO ALLA LUCE DEL SOLE, SIAMO ALLA FAME PER LA CRISI,e il governo nomina la SANTACHE' SOTTOSEGRETARIO, ORA NOMINA UN NUOVO MINISTRO, pensate che con quel che costano si possono mantenere 10 famiglie di operai e avanzano gli spiccioli per qualche vacanza.
LA VERGOGNA DI VEDERE CONDANNATI, difesi e gratificati con incaririchi prestigiosi, ormai siamo aLLE COMICHE, abbiamo più indagati e condanmnati nelle strutture di comando che onesti nelle strade.
I SISTEMI GELATINOSI,I VERMICOLAI, LE LOBBY, LE CASTE, I MAFIOSI,I PEDOFILI, LE LOGGIE,LOPUS DEI,MA C' E' ANCORA QUALCOSA DI SANO IN QUESTO PAESE, OPPURE E' TUTTO MARCIO.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 18.06.10 18:41| 
 |
Rispondi al commento

eh certo....però per i ragazzi della Diaz la presunzione d'innocenza non esisteva vero??????
bastardi maiali dovete pagarla!!!

Daniele . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente si saprà a chi domandare il come e il quando del federalismo.
Brancher ministro del Federalismo:
Napolitano firma il decreto di nomina su proposta
del premier Berlusconi

Vediamo chi è il caro Brancher: guarda caso è un ex dirigente del gruppo Fininvest a partire dal 1982. Approda alla Camera nel 2001 dopo una carriera politica iniziata nel 99.
Durante la XIV Legislatura, sotto entrambi i governi Berlusconi, è stato sottosegretario di Stato nel Ministero per le riforme istituzionali e la devoluzione. Rieletto alla Camera nell'aprile 2006, è stato vicepresidente del gruppo Forza Italia alla Camera durante la XV Legislatura.Nel 2008 è stato rieletto nelle liste del Popolo della Libertà.

Degni di nota sono i suoi procedimenti giudiziari Detenuto per 3 mesi nel carcere di San Vittore, fu uno dei pochissimi inquisiti di Mani pulite a ricevere solidarietà dall'ambiente esterno: lo rivelò il suo datore di lavoro Silvio Berlusconi raccontando che "quando il nostro collaboratore Brancher era a San Vittore, io e Confalonieri giravamo intorno al carcere in automobile: volevamo metterci in comunicazione con lui".
Scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare, è stato condannato con giudizio di primo grado e in appello per falso in bilancio e finanziamento illecito al Partito Socialista Italiano. Brancher si salva in Cassazione grazie alla prescrizione per il secondo reato e alla depenalizzazione del primo da parte del governo Berlusconi, del quale faceva parte.
Viene indagato a Milano per ricettazione nell’indagine sullo scandalo della Banca Antonveneta e la scalata di Gianpiero Fiorani all’istituto creditizio: la Procura ha rintracciato, presso la Banca Popolare di Lodi, un conto intestato alla moglie di Brancher con un affidamento e una plusvalenza sicura di 300mila euro in due anni.

Tanti auguri di buon lavoro al neo ministro, il sesto senso mi dice che si troverà perfettamente a suo agio.

Daniele R., Erba (Co) Commentatore certificato 18.06.10 17:01| 
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO PAESE E' IN MANO AD UNA CRICCA DI CRIMINALI, E' CHIARO CHE TUTTO CIO' CHE FANNO E DICONO SIA A LORO USO E CONSUMO.

2+2 FA 4 E NON E' UN OPINIONE!

patrizia l. Commentatore certificato 18.06.10 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Corte di Cassazione. Principali funzioni:assicurare "l'esatta osservanza e l'uniforme interpretazione della legge, l'unità del diritto oggettivo nazionale, il rispetto dei limiti delle diverse giurisdizioni". Una delle caratteristiche fondamentali della sua missione essenzialmente nomofilattica ed unificatrice, finalizzata ad assicurare la certezza nell'interpretazione della legge (oltre ad emettere sentenze di terzo grado) è costituita dal fatto che, in linea di principio, le disposizioni in vigore non consentono alla Corte di Cassazione di conoscere dei fatti di una causa salvo quando essi risultino dagli atti già acquisiti nel procedimento nelle fasi che precedono il processo e soltanto nella misura in cui sia necessario conoscerli per valutare i rimedi che la legge permette di utilizzare per motivare un ricorso presso la Corte stessa. Il ricorso in Cassazione può essere presentato avverso i provvedimenti emessi dai giudici ordinari nel grado di appello o nel grado unico: i motivi esposti per sostenere il ricorso possono essere, in materia civile, la violazione del diritto materiale (errores in iudicando) o procedurale (errores in procedendo), i vizi della motivazione (mancanza, insufficienza o contraddizione) della sentenza impugnata; o, ancora, i motivi relativi alla giurisdizione. Un regime simile è previsto per il ricorso in Cassazione in materia penale.
Mi par di capire che la cassazione non entra nel merito della prova, ma nella forma. O sbaglio?

Stefano Salerno 18.06.10 15:59| 
 |
Rispondi al commento

GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE
ALTRIMENTI NON CAMBIERA' NULLA....LA RIVOLUZIONE FRANCESE HA SISTEMATO I NOBILI.
PER QUALCHE ANNO SONO STATE FATTE RIFORME E COSE SERIE.
I FRANCESI OGGI, SARA’ PER LA STORIA CHE HANNO AVUTO …..SI FANNO RISPETTARE DAI POLITICI. ED I POLITICI LAVORANO PER LA FRANCIA E PER I FRANCESI.
ORA IN ITALIA, BISOGNA SISTEMARE, AL PIU’ PRESTO, E NELLA STESSA MANIERA CHE I FRANCESI SI SONO LIBERATI DEI NOBILI: POLITICI, BANCHIERI, SINDACALISTI, DIRIGENTI PUBBLICI TIPO POGGIOLINI, ECC. ECC. NON DOBBIAMO PERDERE TEMPO.
QUANDO I NOSTRI POLITICI AFFAMANO IL POPOLO PER SALVARE LE BANCHE ED I CITTADINI INVECE PERDONO LE LORO CASE PER SPORCHI GIOCHI DEI BANCHIERI, E’ GIUNTA L’ORA……LA STORIA CI DARA’ RAGIONE……
WWWW. LE GHIGLIOTTINE, WWWW IL POPOLO FRANCESE, WWWW LA RIVOLUZIONE FASCISTA, WWW LA RIVOLUZIONE CUBANA, WWW LA RIVOLUZIONE RUSSA, WWW LA RIVOLUZIONE CINESE……ECC. ECC.
messaggio cifrato nr. 666
Bisogna agire subito....questa volta bisogna agire.......le quaglie sono grasse e molte. Il problema è il portarle in Italia......La riunione è stata magistrale.....magistrale urla sotto e biancheggia il mare.....Gira sui ceppi accesi lo spiedo di quaglie e i tronchetti proveranno a scoppiettare sta il romano prode sull'uscio a rimirar stormi di uccelli che sono emigranti ma senza permessi.....e che profumo dalla ex cassa vr vi bl ora uni senza nessun accreditamento si muore se non si è già formalmente morti ..... fine messaggio nr. 666....

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 18.06.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero come è vero che De Gennaro "era" innocente quando è stato assolto, altrettanto vero è che adesso è un "REO".La Cassazione poi stabilirà se è definitivamente l'uno o l'altro. Quindi, è inutile che i nostri ministri sbaritino innocenza e fa stupore che tra questi ci siano un ministro degli interni "azzanotore" di polpacci polizieschi e un ministro della giustizia che parla di innocenza a vanvera mentre dovrebbe ben conoscere i termini previsti dalla Stessa Legge di cui-guarda caso-è guardiasigilli (lupi a guardia delle pecore, praticamente). Ma considerata la loro "autorevolezza" le loro dichiarazioni non aiutano certo De Gennaro e aggiungono fango a fango,
E' arrivata l'ora che si faccia piena luce su quanto successo al G8 2001 e che gli esecutori e i mandanti (se mandanti vi furono) siano cacciati con ignominia dalle Istituzioni, poichè hanno tradito il Giuramento dettato dalla Democrazia perpretando uno degli atti più VILI e VIOLENTI contro di Essa e contro i Cittadini/Contribuenti inermi ridotti a carne da TORTURA!
Non ci sarà Pace con loro fino a quando l'ultimo dei protagonisti di quell'atto criminoso e fascista non sarà severamente punito, perchè quello che ha generato è RABBIA e RANCORE nella popolazione! Questo lo si deve in primis ai Cittadini massacrati e torturati, a quegli stessi esponenti delle FdO che operano tra mille sacrifici obbedendo alla Sacralità della Democrazia, spesso donando con fierezza la loro Vita in nome di Essa; quella Democrazia di cui tutti siamo figli e che tanto è costata ai nostri avi di qualsiasi fronte.
Chi ha TRADITO deve pagare e soprattutto vogliamo sapere perchè lo ha fatto e per conto di chi. Forse per adorazione verso un simpatico buffone domiciliato ad Arcore e la sua "squadraccia", per fargli realizzare il suo agognato sogno PIDUISTA di REGIME con la paura?
Ma non ci sono riusciti, perchè noi non abbiamo paura e forse sara'LUI ad aver paura prima o poi....TANTA!!!

Renzo Coscia 18.06.10 14:56| 
 |
Rispondi al commento

curiose gli attegiamenti dei nostri ministri nei confronti di un condannato da un trubunale italiano al quale si attesta la propria fîducia e presunta innocenza....e gli atteggiamenti mostrati, invece, ai 3 medici di Emergency, tacciati come presunti terroristi.
come al solito 1 peso e 2 misure....
dovrebbero vergongarsi, ma la politica dell'Embe' non sa manco cosa sia questo sentimento.

claudia croce 18.06.10 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Maroni fà quello che deve fare:sostenere un Condannato dietro l'altro sia si tratti di casi di politici collusi con le Mafie sia che si tratti dei Vertici delle varie Polizie.D'altra parte stà in "Società" con i partiti da sempre legati alle Mafie e ai vertici militari da sempre vicini alla Destra.La faccia dura la fà solo contro gl'immigrati che sono la parte più debole.61enne pensionato

Paolo Marranci 18.06.10 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Inutile stupirsi di ministri che manifestano solidarietà ai condannati. Secondo la logica di questo governo abbiamo appurato che chi va contro la legge è nel giusto e nell'innocenza, mentre chi è pulito chissà in realtà cosa avrebbe da nascondere. Del resto, loro, si fregiano dell'appellativo di partito dell'amore...

caterina elle 18.06.10 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma figurarsi che se nell'attuale governo due ministri non appoggiassero de gennaro, poi alfano manco a parlarne. Questo governo ha bisogno di persone pronti a tutto e senza scrupoli anche quello di organizzare mediante il corpo di polizia un attacco diretto violento brutale e sanguinario a persone che manifestano pacificamente. Evidentemante tutto ciò che rappresenti un modo di pensare libero, di trasmettere un messaggio,di manifestare un ideale diverso di chi ci governa è reato e come tale vengono oppressi, schiacciati, e deliberatamente soffocati. Oramai siamo quasi arrivati al culmine, si tenta di non trasmettere in televisione i programmi che non sono di gradimento al governo; si sta cercando in tutti i modi di ostacolare una giustizia libera, per fine di scopo ad interessi personali; altrettanto per la libera informazione delle testate giornalistiche; sono entrati anche nel mondo di internet e del web ed hanno iniziato ad oscurare siti/link, cancellato post ed articoli di tante persone che esprimono il loro pensiero liberamente. Stiamo tornando indietro di circa 70 anni, uno stato a regime dittatoriale governato da Mussolini, all'attuale ci sta tentando prepotentemente il nostro presidente del consiglio berlusconi, se va avanti in questo modo riuscirà ad attuere in pieno il suo progetto. Facciamo in modo che questo non accada.


sebastiano s. Commentatore certificato 18.06.10 13:34| 
 |
Rispondi al commento

In Italia il principio di uguaglianza è scritto (non cito la parola 'riconosciuto' per evitare ipocrisie) all'art. 3 della Costituzione: "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali" e anche "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana". Sono passati 60 anni, all'uguaglianza è seguito un supplemento, perfezionato negli anni, la giustizia, e ancora si muore, come in questo caso, di violenza e sopraffazione, ammazzati a bastonate.

Rosella S. 18.06.10 12:17| 
 |
Rispondi al commento

L'IMPUNITA' E' LA PEGGIORE DELLE SPORCIZIE DI STATO ..... NON HO ANCORA SENTITO NESSUNO E DICO NESSUNO FARE UNA AMMISSIONE DI COLPA ....ABBASSARE LA TESTA E CHIEDERE SCUSA E QUESTO VALE PER IL POLIZIOTTO ,PER IL MEDICO ,PER L'INFERMIERE ,PER IL CARABINIERE ,PER IL PRETE, PER IL MINISTRO ,PER IL SOTTOSEGRETARIO ,PER IL MAGISTRATO O PER IL DIRETTORE DEL TG......MA E' TANTO BRUTTO CHINARE IL CAPO A CHIEDERE SCUSA?

ALESSANDRA VAGNONI 18.06.10 11:22| 
 |
Rispondi al commento

YouTube - M.Stella Gelmini e Mario Giordano cacciati da Milano !

anib rome 18.06.10 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sempre lì. Se permetti ai delinquenti di governare non puoi poi pretendere che questi tutelino le persone oneste. Avranno sempre un occhio di riguardo per i loro simili. Semplice istinto di sopravvivenza.

PS_Grossa ressa a Milano per la Vuvuzela, chiamata anche lepatata (in lingua tswana) o tromba da stadio. Molti giovani (e non solo) hanno atteso diverse ore sotto l'acqua per accaparrarsi le trobette del mondiale di calcio SudAfricano.

PS 2_Quando l'italiano sente che la faccenda si fa importante e bisogna lottare è sempre pronto a sfidare qualsiasi intemperia e disagio.
Ma com'è che oggi non squillano i telefoni e c'ho messo 5 minuti a venire in ufficio?
Ah già, è vero, sono finite le scuole.
E poi sono tutti a fare la fila per le vuvuzela.
--------------------------------------
W L'ITALIA!!

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 10:59| 
 |
Rispondi al commento

De Gennaro è da tempo che doveva essere messo da parte. ma chi lo può fare?
Trovatemi un politico che conta che non abbia scheletri nell'armadio di cui De Gennaro non ha il fascicolo nel cassetto.

Francesco Prudenzano Commentatore certificato 18.06.10 10:50| 
 |
Rispondi al commento

I prefetti sono la categoria più intoccabile che esista.Mi stupisce che De Gennaro sia stato condannato.Spero che al Giudice non capiti qualcosa di brutto, bisogna essere degli eroi per mettersi contro questo sistema.

alice kappa Commentatore certificato 18.06.10 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma-roni e Al-fano invocano l' innocenza di uno dei macellai della Diaz perché fino al Terzo Grado nessuno è colpevole, dicono che lo ice la costituzione.

Trattasi della stessa Costituzione che tutti i giorni quelli del governo, Ma-roni e Al-fano fanno parte del governo ... , cercano di demolire.

Costituzione Ad personam ????????????

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 10:41| 
 |
Rispondi al commento

adesso la tolgano a De Gennaro la scorta

Luca Pola 18.06.10 09:50| 
 |
Rispondi al commento

si dice presunzione di non colpevolezza, non presunzione di innocenza; i due concetti sono simili nella dizione ma molto diversi nel contenuto.

emilio giulio 18.06.10 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Una volta a sentire certe cose mi incazzavo come una jena poi da troppe che ne ho sentite non riuscivo più nemmeno ad incazzarmi mi veniva da vomitare e certe volte penso che sto sognando che sono in un altro mondo ma siccome non è così dico e penso state attenti cari politici il bicchiere è pieno prima o poi il popolo si incazza per da vero e poi per voi sono cazzi...

Diego Pighi 18.06.10 09:01| 
 |
Rispondi al commento

"L’Italia la spunta in Europa sul debito aggregato: nelle conclusioni del vertice Ue di Bruxelles è stata in sostanza accolta la richiesta del ministro Tremonti di tener conto, nel valutare la situazione finanziaria degli Stati membri, non solo del debito pubblico, ma anche di quello privato, che nel nostro Paese resta su livelli contenuti."
.....
...e quindi ?
questa volpata Tremortina cosa sottintende...
che il risparmio privato sarà messo a garanzia?
...
Questi è Tremorti Giulio l'avvocato
gironzola intontito notte e giorno
come l'armento ignavo e guarda intorno
ma molto meno utile e immolato
.

cimbro mancino Commentatore certificato 18.06.10 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Carmelo che il ministro Maroni abbia preso le difese di De Gennaro non ti deve stupire poi tanto, è pur sempre un ministro che difende uno dei suoi uomini di punta. La posizione di Alfano invece è fuori luogo, decisamente fuori luogo.
Ormai abbiamo capito tutti che nei giorni del G8 ed in particolare, nella scuola Diaz, sono accaduti fatti che non fanno onore ne alla polizia ne alla nostra Repubblica.
Tu fai un'affermazione molto grave scrivendo che De Gennaro è colpevole in quanto condannato in grado d'appello. La Costituzione che tanto invochiamo, che tanto onoriamo, all'art. 27 sancisce che "l'imputato non è colpevole (e ripeto, non è colpevole) sino alla condanna definitiva". Non ci si può riempire la bocca di tante belle parole sulla Costituzione e poi rinnegarla in ogni momento. Il "Principio di non colpevolezza" è un baluardo posto per garantire un processo di tipo accusatorio, la cui introduzione nel nostro sistema giuridico, ha consentito un passo avanti nella civiltà giuridica di questo Paese.
Mi dispiace ma i tempi del sant'Uffizio sono finiti.

Ermanno Acciardi 18.06.10 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLORA

se i poliziotti sono capaci di INQUINARE LE PROVE anche ad un così alto livello (addirittura il capo della polizia) peraltro reato GRAVISSIMO

MI DOMANDO

e quelli di più basso grado che fanno? a scalare di grado si arriva ad essere comuni delinquenti con reati contro la persona e il patrimonio? che dire: tipo spaccio di droga, o furtarelli?

e quelle strutture con ancora meno controlli. lacci e lacciuoli, tipo servizi più o meno segreti, allora cosa si sentono autorizzati a fare? OMICIDI? DEPISTAGGI? BOMBE SU AEREI? BOMBE SU TRENI? BOMBE IN BANCHE?

ehehhe sorrido amaramente, ma mi pare proprio così!

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.10 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Beh ma certo!aspettiamo l'ultimo grado di giudizio, xke tanto in italia si fanno tutti i ricorsi possibili xke non costa nulla,e quindi si fanno senza alcun motivo, si tira per la lungae alla fine si arriva alla prescrizione. La Cassazione italiana chiude 100 mila processi all’anno, l'equiparabile Corte Suprema degli Stati Uniti 120. Negli Stati uniti se fai un ricorsp infondato paghi un sacco di soldi e rischi un allungamento della pena,in Italia col cavolo, può essere solo diminuita. E allora non c'è più da meravigliarsi se bisogna sempre aspettare tutti e tre i gradi di giudizio.
http://carloruberto.blogspot.com/

carlo ruberto 18.06.10 06:31| 
 |
Rispondi al commento

condanna troppo lieve. come si dice piu' sotto e' colpevole di alto tradimento. come minimo dovrebbe finire in galera e venire radiato. a meno che non collabora e dice chi gli ha dato l'ordine di agire in quel modo. trattarlo cioe' eventualmente come un pentito di un'associazione a delinquere finalizzata al sovvertimento dello stato democratico.
da subito quello che stava succedendo a genova e' apparso come un momento degno degli stati fascisti del sud america che ha avuto il suo apice a bolzaneto e alla diaz.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 18.06.10 00:41| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile che dopo la condanna in appello con rito abbreviato e dopo la sentenza che DICHIARA COLPEVOLI De Gennaro e Mortola per ISTIGAZIONE ALLA FALSA TESTIMONIANZA giungano prontamente le dichiarazioni del Ministro degli Interni e del Guardasigilli che, dicendo il FALSO, affermano che esiste la PRESUNZIONE DI INNOCENZA FINO ALLA SENTENZA IN CASSAZIONE. Ma quando mai?? In questo momento c'è una sentenza chiara e precisa e dice che sono COLPEVOLI. Le parole, come dice Beppe, non hanno più significato...

Andrea Pino 18.06.10 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
ORMAI NON SANNO PIU' CHE RUOLO HANNO I NOSTRI MINISTRI,MA UNA COSA E CERTA LE MANI DELL'ASSASINIO E DELLA CARNEFICINA ALLA SCUOLA DIAZ LE HANNO SPORCHE CHE BASTA!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 18.06.10 00:03| 
 |
Rispondi al commento

è abominevole che il prefetto capo della polizia istighi un alto funzionario dello stato a commettere falsa testimonianza. Altro che un anno e quattro mesi, l'azione che avrebbe commesso (manca ancora la cassazione) mi fa impazzire dalla rabbia, il capo della polizia che istiga alla falsa testimonianza, mi viene da urlare al solo pensiero. Costui ha giurato quando è diventato poliziotto e ha giurato quando è diventato prefetto, per lui l'istigazione a commettere un reato dovrebbe essere considerata alto tradimento, dovrebbe essere processato dalla corte costituzionale, dovrebbe essere giudicato con le leggi militari di pace. Non ci posso pensare, mi va il sangue al cervello. Quello che dovrebbe difendere i deboli e servire i cittadini mente e istiga altri a mentire.
è abominevole, inverecondo, turpe, esecrabile, detestabile, nefando, orribile, indecente, odioso, osceno, IMMORALE.

Livio D'Agostino

Livio D., Fara in sabina Commentatore certificato 18.06.10 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori